Sei sulla pagina 1di 32

Circolo Didattico di San Daniele del Friuli

Scuola Primaria di Villanova


Anno Scolastico 2008/2009

CLASSE QUARTA
Qualsiasi materia è costituita da particelle invisibili,
dette MOLECOLE, che si tengono insieme tra loro
in tre modi fondamentali detti STATI DELLA
MATERIA.
I tre stati aggregazione della materia sono:

SOLIDO;

LIQUIDO;

GASSOSO O AERIFORME
LE MOLECOLE

STATO SOLIDO STATO LIQUIDO STATO GASSOSO


I materiali solidi possono diventare liquidi e
poi gassosi.
I materiali liquidi possono diventare gassosi o
solidi.
I materiali gassosi possono diventare liquidi e
poi solidi.
Tutti questi passaggi avvengono ogni volta
che si fornisce o si sottrae energia, cioè
CALORE, alla materia.
L’energia quindi permette di trasformare lo
stato delle molecole.
Questo processo viene definito dagli
scienziati:
PASSAGGIO DI STATO.
ESPERIMENTO SULLA
FUSIONE

Occorrente:
• una candela
• fiammiferi
PROCEDIMENTO
Accendiamo una candela.
Dopo qualche minuto la cera della
candela si è sciolta, cioè da solida si è
trasformata in liquida.

stato stato
solido
liquido
ESPERIMENTO SULLA
SOLIDIFICAZIONE

Occorrente:
• vaschetta piena
d’acqua
• freezer
PROCEDIMENTO
Mettiamo una vaschetta piena d’acqua nel
freezer.
Dopo qualche ora l’acqua è diventata
solida, cioè ghiaccio.

stato stato
liquido solido
ESPERIMENTO SULLA
CONDENSAZIONE
Occorrente:
• una provetta trasparente
• alcool rosa.
PROCEDIMENTO
Abbiamo tappato la provetta piena d’alcool.
Ciascuno di noi l’ha presa in mano per un
po’.
Dopo qualche tempo abbiamo osservato al
suo interno minuscole goccioline che erano
rimaste intrappolate.

stato stato
liquido gassoso
ESPERIMENTO SULL’
EVAPORAZIONE

Occorrente:
• alcool rosa
• un pennarello indelebile nero
• una provetta trasparente.
PROCEDIMENTO
Abbiamo versato una piccola quantità di
alcool rosa in una provetta trasparente.
Con un pennarello nero abbiamo segnato il
livello dell’alcool.
Dopo qualche ora il livello dell’alcool nella
provetta è diminuito, perché esso è
evaporato disperdendosi nell’aria.
stato stato
liquido gassoso
ESPERIMENTO
SULL’ EBOLLIZIONE
Occorrente:
• un pentolino
• un fornello elettrico
• acqua
PROCEDIMENTO
Abbiamo versato in un pentolino dell’acqua.
Poi l’abbiamo messo sul fornello elettrico
acceso e abbiamo aspettato.
Dopo qualche minuto abbiamo osservato
che l’acqua stava bollendo e c’erano grosse

bolle. Inoltre il vapore acqueo saliva verso


stato
l’alto. stato

liquido gassoso
ESPERIMENTO SULLA
SUBLIMAZIONE
Occorrente:
• una vaschetta
• palline di naftalina
PROCEDIMENTO
Abbiamo messo le palline di naftalina nella
vaschetta.
Poi l’abbiamo messa all’aria aperta.
Dopo qualche tempo abbiamo osservato
che la naftalina era sparita!
stato stato
solido gassoso
IL “TRUCCO” DEL SALE
Occorrente:
• due cubetti di ghiaccio
• due piattini
• un cucchiaio abbondante di sale
• un orologio
PROCEDIMENTO
Sistemare ciascun cubetto su un piattino.
Cospargere un solo cubetto con del sale
fino
da cucina.
Cronometrare il tempo che ciascun cubetto
impiega per sciogliersi.
Il cubetto cosparso di sale si scioglie prima
rispetto a quello senza sale.
PERCHÉ?

Il sale ha la proprietà di abbassare la


temperatura alla quale il cubetto può
mantenersi congelato, permettendo al
ghiaccio stesso di fondere più velocemente.
I MISTERI DEL GHIACCIO
Occorrente:
• un contenitore con il
coperchio
• acqua
• freezer
PROCEDIMENTO

Riempi un contenitore fino all’orlo con


l‘acqua.
Chiudilo con cura e mettilo nel congelatore
per un giorno.
Il giorno successivo il coperchio del
contenitore si è sollevato!
PERCHÉ?

Il ghiaccio occupa più spazio del sale.

Interessi correlati