Sei sulla pagina 1di 2

LA RIVOLUZIONE FRANCESE

QUANDO? INIZIA NEL 1789 FINISCE NEL 1799

• DOVE? FRANCIA

LE CAUSE DELLA RIVOLUZIONE


IN FRANCIA, DURANTE GLI ANNI DELLA MONARCHIA ASSOLUTA, CI FU UN GRANDE
DIVARIO TRA:
●● I NOBILI E IL CLERO DA UNA PARTE;

●● I BORGHESI E IL POPOLO DALL’ALTRA.

A CAUSA DI ALCUNE SIGNIFICATIVE DIFFERENZE, NACQUERO RIVALITÀ TRA I DUE GRUPPI


PER I SEGUENTI MOTIVI:
●● SIA I NOBILI SIA IL CLERO NON PAGAVANO LE TASSE;

●● SIA I BORGHESI SIA IL POPOLO NON GODEVANO DEGLI STESSI DIRITTI DEI PRIMI;

●● I RAPPRESENTANTI SIA DEI BORGHESI SIA DEL POPOLO NON AVEVANO

L’OPPORTUNITÀ DI DISCUTERE DELLA PROPRIA CONDIZIONE (NON VENIVANO MAI


CONVOCATI DAL RE NELLE
ASSEMBLEE).

LE CASSE DELLO STATO INTANTO ERANO VUOTE, A CAUSA DELLE GUERRE CHE
COINVOLGEVANO LA FRANCIA E PER LE GRANDI SPESE DOVUTE AL MANTENIMENTO
DELLA CORTE.
NEL 1789 IL RE LUIGI 14° FU COSÌ COSTRETTO A CONVOCARE GLI STATI GENERALI
(L’ASSEMBLEA DI CLERO, NOBILTÀ E TERZO STATO), PER UN CONFRONTO SUL RILEVANTE
PROBLEMA ECONOMICO.

LA RIVOLUZIONE FRANCESE
L’ASSEMBLEA DEGLI STATI GENERALI NON ACCOLSE PERÒ LA RICHIESTA DEI
BORGHESI RELATIVA AL PAGAMENTO DELLE TASSE.

IL 14 LUGLIO 1789, IL POPOLO, SOSTENUTO DAI BORGHESI, ASSEDIÒ LA BASTIGLIA (LA


PRIGIONE DI PARIGI) E LIBERÒ I DETENUTI:

●● IL RE E IL CLERO PERSERO IL CONTROLLO DELLA SITUAZIONE;

●●DI CONSEGUENZA, VENNERO ABOLITI I PRIVILEGI DEI NOBILI.


IN SEGUITO, IMPORTANTI TAPPE FURONO:

LA PROMULGAZIONE DELLA “DICHIARAZIONE DEI DIRITTI DELL’UOMO E DEL


●●

CITTADINO”, CHE STABILIVA L’UGUAGLIANZA E LE LIBERTÀ DI OGNI CITTADINO;

●●LA TRASFORMAZIONE DELLA FRANCIA IN UNA MONARCHIA COSTITUZIONALE (IL RE


DECIDE CON IL CONSENSO DEL POPOLO).
IL RE LUIGI 14°, PERÒ, DI FRONTE ALLA TENSIONE CRESCENTE, TENTÒ LA FUGA , MA
VENNE CATTURATO E POI CONDANNATO A MORTE.
●● INIZIÒ COSÌ LA PRIMA REPUBBLICA FRANCESE;

DURANTE QUESTI ANNI, DETTI “DEL TERRORE”, CHI ERA CONTRARIO ALLA
●●

RIVOLUZIONE VENIVA UCCISO. UNO DEI GIACOBINI (RIVOLUZIONARI) PIÙ SANGUINARI


FU ROBESPIERRE.

LE CONSEGUENZE DELLA RIVOLUZIONE


IN SEGUITO AGLI AVVENIMENTI DESCRITTI, CI FU UN’IMPORTANTE NOVITÀ IN FRANCIA:

I RAPPRESENTANTI DEI BORGHESI CREARONO IL DIRETTORIO (IL NUOVO GOVERNO),


●●

CHE RIMASE IN CARICA PER QUATTRO ANNI;

●● I BORGHESI CONQUISTARONO COSÌ UN POSTO NEL GOVERNO;

●● SIA I BORGHESI SIA IL POPOLO RIUSCIRONO QUINDI A OTTENERE MAGGIORI DIRITTI.

ESERCIZIO
1. NEL SETTECENTO, IN FRANCIA, CHI GODEVA DI PARTICOLARI PRIVILEGI ?
A. I BORGHESI
B. I NOBILI E IL CLERO
C. IL POPOLO
D. IL PAPA
2. QUALE ASSEMBLEA VENNE CONVOCATA IN FRANCIA PER RISOLVERE LA CRISI
ECONOMICA?
A. L’ASSEMBLEA DEGLI STATI REGIONALI
B. L’ASSEMBLEA DELLE PROVINCE REGIONALI
C. L’ASSEMBLEA DELLE PROVINCE GENERALI
D. L’ASSEMBLEA DEGLI STATI GENERALI
3. IN CHE ANNO FU ASSALITA ED ESPUGNATA LA BASTIGLIA?
A. NEL 1787
B. NEL 1789
C. NEL 1798
D. NEL 1889
4. IN CHE COSA VENNE TRASFORMATA LA MONARCHIA FRANCESE?
A. IN MONARCHIA PRESIDENZIALE
B. IN MONARCHIA COSTITUZIONALE
C. IN REPUBBLICA
D. IN FEDERAZIONE
5. QUALE FU LA REAZIONE DEL RE DI FRANCIA ALLA RIVOLUZIONE?
A. LA FUGA
B. L’ALLEANZA CON IL PAPA
C. LA PROTESTA IN PIAZZA CON I SOLDATI
D. L’ABDICAZIONE
6. COME FU CHIAMATO IL PERIODO DI ROBESPIERRE?
A. DELLA PACE
B. DELLA TREGUA
C. ILLUMINISTA
D. DEL TERRORE