Sei sulla pagina 1di 2

Supplemento online a il Balboni.

Corso comunicativo di italiano per stranieri


per gentile concessione dell’editore © Bonacci Editore - Torino 2015 - www.bonaccieditore.it

A2, Unità 1-2

Queste schede non sono pensate per farti lezione di italiano, anche
se impari parole e forme nuove: sono fatte per darti il piacere
dell’opera in italiano.
Non sono ‘esercizi’, sono pagine di civiltà italiana.

Recondita armonia
Da Tosca, musica di Giacomo Puccini
su testo di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica.
Opera composta nel 1900.

Siamo nella Roma dei Papi, il 14 giugno 1800: l’azione a Floria Tosca, la sua amante, che ha i capelli e
si svolge tutta in un giorno. gli occhi neri.
Tosca, cantante famosa, è amante di Mario, pittore Secondo Scarpia, il capo della polizia, Mario ha
che segue le idee rivoluzionarie di Napoleone aiutato un altro rivoluzionario a nascondersi, e allora
Bonaparte e che nasconde nella sua casa un altro va in chiesa per parlargli e non lo trova, ma c’è Tosca,
rivoluzionario. Mario sta dipingendo un quadro in e Scarpia, convinto che prima o poi andrà dal suo
una chiesa e canta quest’aria in cui spiega il suo Mario, la fa seguire di nascosto.
amore per l’arte, che riesce a mettere insieme cose Se vuoi sapere come continua la storia vai alla scheda
diverse: ad esempio, lui sta dipingendo una donna Vissi d’arte, vissi d’amore, al centro dell’opera, e alla
bionda dagli occhi azzurri, ma mentre lo fa pensa scheda E lucevan le stelle, che è l’ultima scena.

Leggi la riflessione di Mario sull’arte, con l’aiuto dell’insegnante o del dizionario.

Recondita armonia Profonda, nascosta / Equilibrio di cose che stanno bene insieme
di bellezze diverse!
È bruna Floria, Floria (è il nome di Tosca) ha i capelli bruni, scuri.
l’ardente amante mia. Appassionata

(Il servo dice a bassa voce:)


Scherza coi fanti È un proverbio italiano: puoi scherzare sui soldati, ma non scherzare
e lascia stare i santi. sulla religione.

E te, beltade ignota, Bellezza sconosciuta (si rivolge alla donna del quadro).
cinta di chiome bionde, Con i capelli
tu azzurro hai l’occhio, In realtà dovrebbe dire ‘gli occhi’.
Tosca ha l’occhio nero!

Scherza coi fanti


e lascia stare i santi.

L’arte, nel suo mistero, Non so come, in un modo sconosciuto che solo lei ha.
le diverse bellezze
insiem confonde...

  1
Supplemento online a il Balboni. Corso comunicativo di italiano per stranieri
per gentile concessione dell’editore © Bonacci Editore - Torino 2015 - www.bonaccieditore.it

Ma nel ritrar costei, Mentre dipingo questa figura.


il mio solo pensiero,
il mio sol pensier sei tu,
Tosca, sei tu!

www.youtube.com

Ascolta l’aria, leggendo il testo.


Nel 1992 è stato fatto un film, Tosca nei luoghi di Tosca, in cui l’opera è
ambientata prima nella Chiesa di Sant’Andrea della Valle, quella dove
Mario sta facendo il quadro e dove canta questa romanza, poi a Palazzo
Farnese, dove torturano Mario e Tosca uccide Scarpia, e alla fine a Castel
Sant’Angelo, dove Mario e Tosca muoiono.
Se su YouTube scegli la versione con Placido Domingo trovi nel film questa
romanza: è molto chiara e facilmente comprensibile.
www.youtube.com
Ascoltiamo ancora, facendo attenzione alla musica.
Puoi riascoltare l’aria da vari tenori, ma ti consigliamo la versione
di Jonas Kaufmann a Monaco: è di una potenza incredibile, anche
se poi nell’ultimo verso, quando parla di Tosca, diventa dolcissima,
delicata, introducendo l’orchestra che ripete il tema musicale,
il leit motiv.

Il tuo parere.
Hai ascoltato e visto due interpretazioni diverse, più appassionata quella di Domingo, più potente quella di
Kaufmann. Quale preferisci? Perché?
Discuti la tua opinione con i compagni.

2