Sei sulla pagina 1di 10

Test B1

Comprensione orale

ASCOLTO 1

1 mp3 T 1 Ascolta il dialogo e scegli la risposta giusta.

1 Alice lavora 4 I due ragazzi tedeschi


a come impiegata in una grande pizzeria. a non volevano fare il check-in alle 14.
b alla reception di un grande albergo. b hanno protestato perché la camera era sporca.
c nell’amministrazione di un grande hotel. c erano arrabbiati perché non potevano avere subito la camera.

2 Alice è arrivata tardi al lavoro perché 5 Una cliente abituale ha creato problemi ad Alice perché
a aveva mal di testa ed è andata dal medico. a secondo lei non le hanno fatto il cambio degli asciugamani.
b ha avuto un incidente. b ha telefonato diverse volte senza ricevere una risposta.
c la circolazione era bloccata. c le hanno cambiato la camera che di solito occupa.

3 Al lavoro Alice ha avuto problemi perché 6 Alice stasera


a mancava una collega per malattia. a vorrebbe uscire ma ha molte cose da fare in casa.
b a causa di un guasto non funzionava niente. b dovrebbe pulire la casa ma uscirà con gli amici.
c sono arrivati molti clienti a lamentarsi. c preferirebbe riposare perché ha mal di testa.

punteggio / 12

ASCOLTO 2

2 mp3 T 2 Ascolta l’intervista e rispondi alle domande.

1 Quando hanno cominciato a fare musica, i Perturbazione


a scrivevano canzoni ma non sapevano suonare.
b suonavano da molto tempo diversi strumenti.
c suonavano bene ma non conoscevano la musica.

2 Hanno fatto il primo concerto


a poco tempo dopo che avevano cominciato a suonare.
b quando ormai erano un gruppo di 4 elementi.
c quando nel gruppo è entrato il chitarrista.

3 Il loro primo concerto


a è stato un disastro e ha fatto capire loro che dovevano 5 Prima di incontrare i Perturbazione, Elena
prendere lezioni. a suonava in un altro gruppo rock.
b è andato abbastanza bene ma hanno capito che dovevano b suonava solo musica classica.
cercare altri musicisti. c stava cercando nuove esperienze musicali.
c è andato molto bene e gli ha fatto venire molta voglia di
6 Qual è lo strumento presente nel gruppo
suonare.
a meno tipico del loro genere?
4 Agli inizi, quando chiedevano ai Perturbazione: “Che genere
musicale suonate?”, loro rispondevano che b suonato da due di loro?
a non sapevano come chiamarlo perché era un genere
contaminato.
b era un rock al quale mancava qualcosa nel suono. punteggio / 12
c era un rock abbastanza classico.
Comprensione orale / 24

© Loescher Editore, Nuovo Contatto B1 1


Test B1

Comprensione scritta

LETTURA 1

3a Leggi il blog e rispondi. Vero o falso?

Riflessioni di una blogger: UNA VITA DA SOCIAL


Per molto tempo ho pensato, forse ingenuamente, che Facebook fosse solo uno strumento come tanti per
rimanere in contatto con gli amici lontani. Recentemente, però, una mia amica mi ha fatto una rivelazione
che mi ha portato a riflettere sul tema. «Ho un problema: non riesco a smettere di guardare Facebook. Lo
faccio in continuazione!» mi ha detto una sera. All’inizio pensavo che scherzasse. Avevo notato che da
5 molto tempo non postava niente e quindi pensavo che nemmeno si ricordasse di avere un profilo, ma mi
sbagliavo, eccome! Lo usava in continuazione, ma solo per leggere e guardare tutte le cose postate dagli
altri. Era diventata una specie di droga, mi raccontava. “E io?” ho cominciato a domandarmi. Da quanto
tempo non potevo fare a meno di aprirlo tutti i giorni? Ero forse diventata dipendente come lei e non me ne
ero nemmeno resa conto?
10 Proprio in quel periodo ho cominciato a notare che circolavano parecchi articoli pubblicati online che
parlavano più o meno dello stesso argomento, negli stessi termini indicati dalla mia amica. Sembra,
secondo queste notizie, che in effetti molte persone siano diventate in qualche modo “dipendenti” da
Facebook e pare che siano state condotte diverse ricerche per capire come venga condizionato l’umore
di chi usa spesso questo social. Ne ricordo una che concludeva dicendo che Facebook renderebbe
15 le persone più infelici a causa del continuo ed estenuante confronto con gli altri. Un confronto falsato,
però, perché in genere sui social network tutti tendono a mostrare solo il meglio di sé e della propria vita.
E tutto questo provocherebbe invidia, gelosia, rivalità, senso di inferiorità, insicurezza e altre cose simili,
ma tutte “orribili”.
Secondo me, l’aspetto veramente negativo di tutto questo “stare sui social” è che al giorno d’oggi si rischia
20 sia in termini lavorativi (lo sapevate che alcune aziende vanno a controllare il profilo di Facebook prima di
assumere il candidato?) che di rapporti personali. Stare sui social non è più qualcosa che rimane lì e finisce
quando si spegne il computer, ma entra sempre più nelle nostre vite e persino nelle conversazioni di tutti
i giorni. Non so se capita anche a voi, ma a me succede che molte persone, quando mi incontrano, mi
chiedano conto di quello che hanno postato: «Hai visto cosa ho scritto? Hai visto quella foto? Hai letto cosa
25 mi hanno risposto?». Io lo trovo veramente eccessivo e fastidioso.
Inoltre è diventato abbastanza normale esprimere un giudizio di simpatia o antipatia per una persona sulla
base di quello che vediamo di lei sui social. Ecco un dialogo tipico tra giovani di questi tempi: «Scusa, ma
perché quel ragazzo ti sta così sulle scatole? Ti ha
fatto qualcosa di male?» «No, a me no, ma hai visto
30 cosa posta?».
Esiste anche un fenomeno inverso e per me
leggermente inquietante. Ci sono persone che non
conosci, praticamente degli estranei, che però
ti piacciono per quello che pubblicano, con cui
35 magari scambi frequentemente opinioni in modo
“virtuale” e che pian piano sembrano davvero
entrare un po’ nella tua vita. Persone che non vedi
da molto tempo o che nella vita reale hai incontrato
solo un paio di volte, o magari mai, diventano
40 familiari come amici di lunga data.
Questo forse dimostra che la questione della
vicinanza o della lontananza delle persone
percepita attraverso i social potrebbe essere tutta

© Loescher Editore, Nuovo Contatto B1 2


Test B1

un’illusione. Sui social ci conosciamo meglio oppure ci relazioniamo nella maniera sbagliata visto che
45 cerchiamo di dare un’idea di noi che forse non ci corrisponde del tutto? E posso davvero considerare
tutti quei contatti che ho su Facebook come amici? Assolutamente no, è chiaro. Anche io, per i più
svariati motivi, ho aggiunto molte persone che spesso hanno poco a che fare con l’amicizia, ma questo
è normale.
Eppure c’è un aspetto di Facebook che nonostante tutto a me è sempre piaciuto: quel senso rassicurante
50 e illusorio di sapere, o di poter immaginare, che è tutto più o meno a posto, che “stanno tutti bene”. Tant’è
vero che non riesco ad aprirlo senza guardare e cliccare “Mi piace” su quasi tutto quello che i miei amici
pubblicano.
In fondo sui social è tutto come nella vita reale: ci si imbatte in chiunque e abbiamo contatti con centinaia
di persone diverse, ma sappiamo (o dovremmo sapere) distinguere tra le persone con cui ci relazioniamo e
55 scegliere di stare con chi ci piace e ci offre qualcosa di buono.
Voi cosa ne pensate?
Laura

V F
1 Laura non apre Facebook tutti i giorni.
2 Facebook influenza lo stato d’animo delle persone che lo usano molto.
3 Su Facebook al giorno d’oggi le aziende cercano persone da assumere.
4 Le persone quando si incontrano parlano troppo di quello che si legge su Facebook.

punteggio /4
3b Rileggi il blog e scegli la risposta giusta.
1 L’amica di Laura
a confessa a Laura via Facebook di fare uso di droga.
b ha dimenticato l’amicizia con Laura a causa di Facebook.
c guarda in modo esagerato quello che viene pubblicato su Facebook.

2 Alcuni articoli che parlano dei social network sostengono che


a i rapporti di amicizia in Facebook siano falsi.
b i social network rendano le persone più insicure e meno felici.
c Facebook renda migliore la vita delle persone perché aumenta i loro contatti.

3 Secondo Laura, Facebook


a fa stare bene gli amici che ricevono molti “Mi piace”.
b dà l’illusione di conoscere bene anche le persone che frequentiamo poco.
c fa aumentare il numero delle amicizie anche nella vita reale.

punteggio /6
3c Trova nel testo, alle righe indicate tra parentesi, le parole corrispondenti a questi significati.
1 modo, mezzo (rr. 1-9)
2 stare senza, evitare di (rr. 1-9)
3 influenzato (rr. 10-18)
4 faticoso (rr. 10-18)

punteggio /2
lettura 1 / 12

© Loescher Editore, Nuovo Contatto B1 3


Test B1

LETTURA 2

4a Leggi il dépliant turistico e rispondi. Vero o falso?

L’Abruzzo:
Regionale, delle decine di riserve naturali e di oasi che
fanno dell’Abruzzo la regione più verde d’Europa.
E i motivi per visitare l’Abruzzo non finiscono qui, e
una regione non solo d’estate. 35

da scoprire
Gli sciatori di mezza Italia, e anche stranieri, affollano
le sue piste innevate, mentre i buongustai riscoprono
i sapori e i saperi dei suoi prodotti tipici, dei vini e
L’Abruzzo è rimasto a lungo fuori dalle classiche mete degli olii regionali.
turistiche, ma negli ultimi anni ha finalmente iniziato Una terra forte e gentile: così, per secoli, gli scrittori 40
a essere conosciuto come merita. Questa regione del e le guide di viaggio hanno definito l’Abruzzo. Forti,
Centro Italia è una terra ancora tutta da scoprire, che in ogni momento dell’anno, sono le emozioni offer-
5 fa della varietà dei panorami il suo punto di forza. Non te da quelle magnifiche montagne. Chi cerca il volto
a caso lo stemma della regione è uno scudo italico sportivo della regione lo può trovare negli itinerari di
suddiviso in tre fasce trasversali: bianco come le vette trekking, nei canaloni innevati, sui morbidi prati che 45
delle montagne innevate, verde come le dolci colline consentono decolli e atterraggi con il parapendio e il
dell’entroterra e blu come il mare. deltaplano. Oppure sulle verticali pareti di roccia del
10 Le spiagge e le scogliere che si susseguono sui cen- Gran Sasso dove, dalla fine dell’Ottocento ai nostri
totrenta chilometri della costa adriatica sono la più giorni, generazioni di alpinisti hanno scalato e speri-
nota attrattiva dell’Abruzzo. Da giugno a settembre, mentato il fascino delle “Dolomiti d’Abruzzo”. 50
centinaia di alberghi, pensioni, camping, residence e Certamente gentili, al confronto, sono invece le forme
appartamenti privati lungo tutta la costa lavorano per tondeggianti delle sue colline, gli affreschi delle chiese
15 soddisfare tutte le differenti esigenze di soggiorno dei medievali, le mille tentazioni offerte dalla gastrono-
turisti che scelgono l’Abruzzo, mentre le numerose mia e dall’enologia regionale, gli effetti benefici delle
strutture sportive, i centri agrituristici delle colline sorgenti termali, le lunghe spiagge dorate che segna- 55
vicino alla costa, i maneggi, i parchi acquatici arric- no il confine dell’Abruzzo dalla parte del mare. Sono
chiscono il soggiorno al mare con tante stimolanti altrettanto gentili i monumenti lasciati sul territorio
20 e divertenti attività di contorno. Naturalmente non dell’Abruzzo ai tempi di Roma antica quando sono sta-
mancano le occasioni serali e i locali dove la notte può te realizzate opere d’arte come i magnifici mosaici di
trasformarsi più che mai in tempio del divertimen- Vasto o di Teramo. Sorprendenti e gentili, tra aprile e 60
to: discoteche, night-club per i più raffinati, localini maggio, sono anche le vigne, gli uliveti, i frutteti e le
romantici dove cenare a lume di candela e, per i più coloratissime fioriture delle colline.
25 giovani, sale giochi, pub e locali dove ascoltare ogni Notoriamente gentile, da secoli, è l’accoglienza che gli
genere di musica. abruzzesi riservano a chi arriva da lontano.
Ma, negli ultimi anni, migliaia di visitatori provenien- A tutti, nuovi o vecchi amici dell’Abruzzo, va l’invito 65
ti dall’Italia e dall’Europa hanno imparato a spostarsi a continuare a esplorare le mille attrattive di questa
dalle spiagge verso lo splendido entroterra, nelle città terra insieme antica e moderna, silenziosa e allegra,
30 d’arte e nei centri storici, verso i castelli, le chiese e le facile da raggiungere grazie alle strade, le ferrovie e gli
abbazie sui sentieri dei tre Parchi Nazionali, del Parco aeroporti che la collegano a ogni parte d’Italia.

© Loescher Editore, Nuovo Contatto B1 4


Test B1

V F
1 L’Abruzzo è da anni una meta turistica molto nota.
2 L’Abruzzo è una regione conosciuta soprattutto per le spiagge.
3 In particolar modo d’estate ci sono molte occasioni per divertirsi la sera.
4 In Abruzzo i turisti stranieri vengono solo per il mare.
5 I turisti visitano l’Abruzzo anche per la sua cucina.
6 Gli abitanti dell’Abruzzo sono molto cortesi con i turisti.

punteggio /6
4b Rileggi il dépliant e rispondi alle domande.
1 Perché l’Abruzzo viene definito una terra “forte”? 2 Perché l’Abruzzo viene definito una terra “gentile”?


punteggio /4
4c Associa le parole del testo, date nella forma di base, ai significati.
1 vetta (r. 7) a chi ama mangiare bene
2 esigenza (r. 15) b cima, punta
3 entroterra (r. 29) c zona interna lontana dalla costa
4 buongustaio (r. 37) d necessità, bisogno

punteggio /2
lettura 2 / 12
Comprensione scritta / 24

Comunicazione e lessico

5a Completa il dialogo esprimendo le tue opinioni.


  Secondo te, per trovare un buon lavoro bisogna andare all’università o è sufficiente il diploma?

  E, a tuo parere, quali sono i lavori più interessanti per i giovani d’oggi?

5b Completa il dialogo con i consigli adeguati.


  Non so più cosa fare con i miei vicini di casa: tengono il volume della TV sempre troppo alto.

  Gliel’ho già detto diverse volte, ma continuano.

5c Completa il dialogo con le lamentele di Giulia.


Giulia:
Anna: Dai, non ti arrabbiare. Prometto che li laverò tutte le sere d’ora in poi.
Giulia:
Anna: Non esagerare. È successo solo qualche volta. Giuro che sarò più ordinata.
punteggio / 12

© Loescher Editore, Nuovo Contatto B1 5


Test B1

6 Completa l’e-mail con le parole adeguate.

Gentile famiglia Bellini,


ho letto il vostro (1) sul sito dell’associazione “Aupair in Italy”, quello in cui cercate una
ragazza alla pari che parli inglese e che si occupi dei vostri due bambini.
Mi presento perché credo di essere la persona (2) per questo lavoro.
Mi chiamo Elizabeth, ho 25 anni e sono australiana, di Sidney. Mi ritengo una ragazza molto attiva e curiosa e da
sempre amo viaggiare e fare nuove esperienze, ma sono anche una persona (3) e seria
e quando prendo un impegno lo porto sempre fino in fondo.
Ho studiato pedagogia e scienze sociali a Perth dove, per pagare i miei (4) , ho fatto
tanti lavoretti; in particolare, ho sempre preferito guadagnare qualche soldo facendo la baby-sitter perché amo molto
i bambini e perché è un lavoro per cui mi sento preparata vista la facoltà che ho frequentato.
Ora desidererei tanto fare un’esperienza in Italia, paese che ho già visitato diverse volte.
Conosco l’Italia e tutti i suoi paesaggi: sono stata a sciare sulle (5) del Nord, ho visitato
la Toscana e l’Umbria di cui ho apprezzato i paesaggi collinari, le magnifiche città d’arte e la cucina regionale
(come dimenticare le bruschette toscane e i salumi umbri) e ho trascorso molte estati sulle belle spiagge di
(6) bianca della Sardegna.
Sono una persona molto (7) (difficilmente mi arrabbio) e mi adatto con facilità a tutte
le situazioni. Ho avuto molte esperienze di convivenza con altri studenti quando vivevo a Perth, non ho mai avuto
discussioni e i miei coinquilini non si sono mai (8) del mio comportamento in casa.
Ho la (9) internazionale e quindi posso guidare anche nel vostro Paese anche se, come
potete immaginare, qui in Australia non siamo abituati al traffico caotico delle città italiane. Ma credo che voi abitiate
in un piccolo paese sulle rive del lago di Garda, o sbaglio?
Se volete sapere qualcosa in più su di me potete anche cercare il mio profilo Facebook. Lì potrete vedere anche
le foto della mia famiglia e del mio cane Billy. In effetti non troverete molto più di questo, visto che non amo
(10) molto tempo sui social network, ma preferisco fare altre attività, tra cui ascoltare
la musica che è la mia grande (11) . Suono il pianoforte e ho studiato la musica classica,
anche se ora preferisco generi più moderni. Conosco anche tante (12) per bambini
della tradizione anglosassone e sarei entusiasta di insegnarle ai vostri figli.
Spero di avervi convinti a scegliermi e non vedo l’ora di conoscervi.
Aspetto con ansia la vostra risposta a questa e-mail.
A presto,
Elizabeth

punteggio / 12
7 Completa la lettera con le parole derivate da quella di base, seguendo le indicazioni date tra parentesi.

Spett. Comune di Buiopesto,


Vi scrivo per segnalare la totale (1) (nome da verbo mancare)
di (2) (nome da verbo illuminare) della via Verdi, in cui abito. Tanti lampioni
non funzionano e la sera ci sono molti problemi di (3) (nome da aggettivo
sicuro) a circolare per strada.
Io e i miei vicini chiediamo, con forza, maggiore (4) (nome da aggettivo
puntuale) da parte Vostra nel risolvere questi piccoli/grandi problemi in quanto questa situazione
non è più (5) (aggettivo da verbo sopportare) e i cittadini stanno davvero
perdendo la (6) (nome da aggettivo paziente)!
Rimango in attesa di una Vostra sollecita risposta.
Mario Rossi

punteggio /6
Comunicazione e lessico / 30

© Loescher Editore, Nuovo Contatto B1 6


Test B1

Grammatica

8 Completa l’articolo con i verbi all’imperfetto, al passato prossimo o al trapassato remoto.

e dal circo sa
Giraffa fuggce
e vaga per il ntro di Pi
Pisa.
l’intera mattinata la città di
Ieri una giraffa ha animato per
o, che (1)
Il grande mammifero african
ca sera, (2)
(scappare) da un circo domeni nella
cor sa ieri mattina verso le 8.30
(cominciare) la sua pazza tro sto ri-
do per alcune vie del cen
zona sud della città, corren
giraffa (3)
co. Durante la sua fuga, la fortu-
i suoi pesanti zoccoli, ma
(danneggiare) varie auto con (esserci) feriti.
natamente non (4) i cit-
vento vissuto da moltissim
Notevole comunque lo spa bel-
o per le vie della città questo
tadini che hanno incontrat one:
900 kg! Racconta un testim
lissimo animale di più di uto
(essere) fermo al semaforo, sed
«(5) vis to dav an-
all’improvviso mi sono
nella mia macchina, quando la stra -
(attraversare)
ti la giraffa che (6) (ave re)
, (7)
da. Sono rimasto senza parole ina !».
ggesse la macch
paura che la giraffa mi distru zzo-
solo un paio d’ore. Verso me
La fuga della giraffa è durata (passeg e)giar
giorno infatti, mentre (8) forze
ercato, è stata catturata dalle
nel parcheggio di un superm vin-
vi un agente della Polizia Pro
dell’ordine. Dopo diversi tentati ent arla . La
(riuscire) ad addorm
ciale (9) Lun a.
ta agli uomini del Circo della
giraffa è stata poi riconsegna

punteggio /9

9 Completa il dialogo con i verbi all’indicativo, al congiuntivo o al condizionale.


Claudia, non sai cosa mi è successo! Marco mi ha detto che vuole lasciarmi,
sono disperata! Tu cosa (1) (fare) al posto mio?
(2) (io, dovere) cercare di riconquistarlo?
Mi dispiace tanto, Anna, però secondo me Marco non (3)
(essere) proprio l’uomo giusto per te. Anche se (4)
(stare) insieme da tanto tempo, se fossi in te io non (5)
(cercare) di riconquistarlo. Lascia perdere!
Come dici tu, Marco è sempre molto nervoso e pessimista; io dubito che
(6) (lui, cambiare), se non l’ha fatto finora! Spero che,
con una persona più ottimista e allegra, tu (7) (potere)
essere finalmente felice.

punteggio /7

© Loescher Editore, Nuovo Contatto B1 7


Test B1

10 Associa le frasi e completale con i pronomi relativi.


1 Questa è la casa a ho partecipato.
2 Ho vinto il concorso b non mi fido.
3 Carla è una persona c vorremmo comperare.
4 Da piccola avevo una gatta d sono andato in vacanza.
5 Desidero ringraziare e si chiamava Minù.
6 Questi sono gli amici f mi è stato vicino in questo momento difficile.

punteggio /6
11 Leggi l’articolo e completalo con i pronomi personali diretti, indiretti, combinati, con il pronome ne o con
la particella ci.

FOLLIA D’AMORE… IN BICICLETTA

A 15 anni percorre 130 km in bicicletta da Imperia a


Genova per amore. Da qui avrebbe dovuto prose­
guire per Milano, in treno, per raggiungere la fidanzati­
dar(3-4)
tori non volevano lasciar(5)
. I geni­
andare
perché troppo piccolo, così il ragazzo ha cercato di fare
na che (1) mancava troppo. È la sto­ tutto da solo: non avendo molti risparmi, ma un buon
ria di un ragazzino che ieri pomeriggio, di nascosto dai paio di gambe, ha provato ad andar(6)
genitori, ha preso la sua bicicletta e si è messo a pedalare in bicicletta.
verso Genova. I genitori se (7) sono accorti dopo
Era impaziente di incontrare il “suo amore” che vive qualche ora e hanno denunciato la sua scomparsa ai ca­
a Milano: (2) aveva comprato una rabinieri, che (8) hanno poi trovato
collanina per il suo compleanno e voleva a tutti i costi vicino alla stazione di Genova.

punteggio /8
12 Completa l’articolo con le congiunzioni (C) e le preposizioni (P) che trovi sotto. Attenzione: alcune parole
possono essere usate due volte e ce ne sono due in più per ogni gruppo!

perché / anche se / se / tuttavia / sebbene / così / mentre

a / per / in / di / con / da

È
(1)
meglio leggere un libro cartaceo o digitale?
La questione è ancora attuale e complessa:
(C) si sono fatti molti passi avanti
recensione interessante o un amico ti consiglia un
titolo puoi effettuare il download e iniziare la lettura
nel giro di un minuto. Dimenticate le attese dovute
nell’equiparazione dei due formati, non tutti i lettori ai tempi di spedizione dei pacchi, oppure la necessità
sembrano pronti (2) (P) mettere da parte il (8) (P) uscire di casa e recarvi in
libro di carta per dare una chance al formato più nuovo. Ecco libreria, (9) (C) con l’e-reader avrete
alcune ragioni (3) (P) cui il digitale è bello: tutto a portata di mano.
1. Viaggiare con tanti libri 3. Tanti libri in poco spazio
(4) (C) vi mettete in viaggio e volete (10) (C) i libri di carta siano
portare con voi più di un titolo… l’e-reader vi permetterà meravigliosi e le librerie facciano sempre bella
(5) (P) risparmiare molto spazio in figura in una casa, non si può tuttavia negare che lo
valigia, (6) (C) avrete meno pesi spazio occupato dai libri, con il passare degli anni,
(7) (P) portare e la schiena vi ringrazierà! inizi (11) (P) essere fuori controllo.
2. Tutti i libri a portata di mano, e subito! Passare al digitale può essere estremamente
Uno dei vantaggi degli e-book è che se leggi una funzionale. Più spazio, meno problemi!

punteggio / 8 (1 punto per ogni congiunzione, 0,5 per ogni preposizione)


Grammatica / 38

© Loescher Editore, Nuovo Contatto B1 8


Test B1

Produzione scritta

13 Scegli e sviluppa una di queste tracce. Devi scrivere almeno


200-250 parole.
1 Ricordi un viaggio in cui ti è capitata qualche avventura,
oppure ti sei trovato in difficoltà e hai incontrato dei
problemi? Scrivi una e-mail a un tuo amico italiano e
racconta che cosa ti è successo.
2 Hai trovato una discussione su un forum in cui molte
persone esprimono il loro parere sul tema: “Meglio vivere
in campagna o in città?”. Intervieni anche tu e scrivi la tua
opinione sull’argomento.
Produzione scritta / 22

Produzione orale

14 In coppia. Scegliete una di queste situazioni. Avete 10 minuti per preparare un dialogo oralmente. Quando siete
pronti, simulate la conversazione di fronte all’insegnante. La conversazione deve durare almeno 3 minuti.

Convincere qualcuno a fare qualcosa Colloquio di lavoro Lamentarsi


Studente A Studente A Studente A
Domenica alle 14.00 apre la mostra Sei un giovane laureato in ingegneria e Sei arrabbiatissimo perché il tuo
di Picasso a Milano. Convinci il tuo stai cercando un’occupazione. Hai trovato amico ha perso un CD che gli
amico/la tua amica a venire con te. un’offerta di lavoro in internet come avevi prestato. Non è la prima
Non puoi assolutamente perderla, ingegnere in una grande multinazionale volta che perde qualcosa di tuo.
perché il giorno dell’inaugurazione e hai risposto all’annuncio. Ora ti hanno Stasera lo vedi e gliene vuoi
sarà possibile fare una visita guidata chiamato per un colloquio. parlare.
della mostra con un famoso critico Studente B Studente B
d’arte.
La tua azienda sta cercando un Non trovi più il CD che ti ha
Studente B
ingegnere con esperienza e ha prestato il tuo amico. L’hai messo
Domenica vuoi andare a vedere la incaricato te della selezione. Oggi farai da qualche parte, ma non ti
partita di Calcio Milan-Inter allo stadio di il colloquio a un ragazzo giovane che ricordi dove. Sei sicuro che lo
San Siro. La partita inizierà alle 14.30 e però ha un curriculum brillante. Fagli troverai, hai solo bisogno di
hai già preso due biglietti. Convinci il tuo molte domande per capire che tipo è e tempo. Anche tu gli presti sempre
amico / la tua amica a venire con te. se può andare bene per la tua azienda. le tue cose, digli di non esagerare.

punteggio / 12
15 Da solo. Scegli uno di questi temi e parla per 3 minuti.
1 Descrivi un luogo di vacanza che hai visitato 3 Parla di un film che hai visto recentemente e che
recentemente. Spiega dov’è, che cosa c’è, che ti è piaciuto. Racconta la trama e spiega perché
cosa si può fare e perché secondo te le persone secondo te vale la pena di vederlo.
dovrebbero visitarlo.
2 Esprimi il tuo parere sul tema: “Social network:
pro e contro”. Parla dei social network che conosci punteggio / 10
e descrivine i vantaggi, le opportunità e i rischi.
Produzione orale / 22

© Loescher Editore, Nuovo Contatto B1 9


Test B1

Valutazione

Comprensione orale / 24
Comprensione scritta / 24
Comunicazione e lessico / 30
Grammatica / 38
Produzione scritta* / 22
Produzione orale* / 22
TOTALE / 160
* vedi indicazioni a fondo pagina

141-160 BRAVISSIMO
Complimenti! Hai raggiunto un risultato eccellente!

116-140 BRAVO
Hai lavorato molto bene e raggiunto un buon risultato.

96-115 SUFFICIENTE
Hai superato il test, ma puoi ancora migliorare…

0-95 NON SUFFICIENTE


Il tuo punteggio non raggiunge il 60% del totale: cerca di capire con l’insegnante
quali sono le tue difficoltà e come puoi migliorare. Buon lavoro!

Correzione delle prove di produzione

Il punteggio delle singole prove di produzione è indicativo del peso delle due prove ma non riflette, da solo, il livello di
competenza raggiunto.
Per una più adeguata valutazione, suggeriamo di utilizzare delle griglie che tengano conto delle diverse sottocompetenze in
gioco e del loro peso relativo per questo livello di competenza (per esempio la correttezza grammaticale comincia ad avere
un’importanza maggiore rispetto all’efficacia comunicativa). A titolo di esempio ne forniamo una per la produzione scritta e
una per quella orale che consentano di misurare ciascuna competenza nei suoi diversi aspetti (su un totale di 22 punti).

PRODUZIONE SCRITTA
Efficacia comunicativa 4
Strutturazione dei contenuti 2
Ricchezza lessicale 5
Correttezza morfosintattica 6
Testualità (uso paragrafi, punteggiatura, connettivi ecc.) 3
Ortografia 2

PRODUZIONE ORALE DIALOGO MONOLOGO


Efficacia comunicativa (comprensibilità del messaggio) 3 1,5 1,5
Capacità di interagire (saper convincere, mantenere il contatto ecc.) 2 2 -
Ricchezza lessicale 6 3 3
Correttezza morfosintattica 6 3 3
Fluenza 3 1,5 1,5
Pronuncia 2 1 1

© Loescher Editore, Nuovo Contatto B1 10