Sei sulla pagina 1di 80

Lover Cigars

Magazine
primavera 2016

festival la verità sul


.habano XVIII medio tiempo
.procigar
.puro sabor
RoMa craft
intervista a
blind tasting skip martin
coronas gordas
churchills

gin
mania

CUBA: cohiba 50° anniversario


TEAM & EDITORIALE

Lover Cigars
Magazine
Direttore: Luca Cominelli
Vicedirettore: Michel Arlia

Grafico: Mario Amelio


Assistente Grafico: Renz Mauleon

Autori: Didier Houvenaghel


Giovanni Bolzonella
Giuseppe Mitolo
Luca Cominelli
Michel Arlia
Nicola Ruggiero
Roberto Canzi

Collaboratori: Heiko Blumentritt

Fotografie: Mario Amelio

Marketing: Luca Cominelli


Michel Arlia

Editing: Giovanni Bolzonella


Roberto Canzi

Traduzioni: Rachelle Mauleon

Awards Panel: Aaron Reddy (U.S.A.)


Giovanni Bolzonella (Italia)
Giuseppe Mitolo (Italia)
Luca Cominelli (Italia)
Michel Arlia (Svizzera)
Nelson Campos (El Salvador)
Richard Frazier (U.S.A.)
Roberto Canzi (Italia)
Sebastian Hefel (Austria)
Thomas Hoebe (Olanda)

3 CigarsLoverMagazine | No.11
Editoriale
Il primo trimestre dell’anno ha confermato i trend dell’anno scorso per quanto concerne la tendenza a
preferire sigari di dimensioni generose, e questo si ripercuote sia sulle novità attese, che sugli accessori,
che stanno letteralmente aumentando di dimensione per continuare a svolgere il loro compito.

Tra novità di quest’anno, sotto i riflettori c’è Habanos SA, per via del cinquantesimo anniversario del suo
brand di punta: Cohiba. Un marchio osannato, il cui logo è conosciuto da tutti gli aficionados. Un omaggio
a questo celebre brand renderà possibile rivivere tutti gli eventi e gli sviluppi che lo hanno circondato,
dagli esordi sino alla produzione dei Behike e agli ultimi annunci.

Uno sguardo al Festival del Habano e una panoramica sul Profestival e sul Purosabor, mostrano i bel-
lissimi eventi che vengono organizzati a Cuba, in Repubblica Dominicana e in Nicaragua, a cui ogni anno
partecipano sempre più fumatori, provenienti da tutto il mondo.

Restando sulle novità, abbiamo avuto il piacere di confrontarci con Skip Martin, per parlare del suo brand,
nato solo qualche anno fa ma già divenuto celebre per la sua produzione di nicchia: RoMa Craft.

La rubrica drinks ci fa letteralmente viaggiare nel tempo, per raccontarci la storia del Gin, uno spirit in
pieno Boom! Non mancheranno anche gli abbinamenti.

Oltre a ciò, abbiamo deciso di lanciare una nuova sezione sul Magazine, volta al confronto con voi lettori,
per poter rispondere alle domande, dubbi o approfondimenti. Cigar Corner sarà quindi uno strumento
utile sia a noi che a voi per poter avere spunti e contemporaneamente affrontare i temi che vi stanno più
a cuore e che più vi interessano.

In ogni numero pubblicheremo le vostre domande e le nostre risposte. E’ sufficiente inviare una mail a
info@cigarslover.com indicando il vostro nome, che verrà pubblicato sul magazine, e la/le vostre domande.

“La passione ci muove!”

CigarsLoverMagazine | No.11 4
INDEX

Contenuti
Team
il gruppo CigarsLover ................................................ 3

9
Editoriale
riflessioni sul magazine ............................................. 4

Rating
come leggere la scala di valutazione .................. 8

Venchi
quando il sigaro è da mordere ............................... 9 17

Supersize me
accessori XXL ............................................................ 13

RoMa Craft
la linea Neanderthal per Skip Martin .............. 17

21
Cohiba
il 50° anniversario .................................................... 21

Behike
l’eccellenza del tabacco cubano ........................ 27

Medio Tiempo
la verità .......................................................................... 31
31

5 CigarsLoverMagazine | No.11
Man Caves
where men can be men ......................................... 37

40
Gin
la mania del distillato di ginepro ......................... 40

Coronas G. blind tasting


Coronas Gordas a confronto .............................. 47

Churchills blind tasting


sigari per i primi ministri ....................................... 56 56

XVIII Festival Habano


l’evento cubano per eccellenza .......................... 64

Procigar Festival
il 9° main event Repubblica Dominicana ........ 69

69
Puro Sabor
il 5° festival Nicaragua ........................................... 73

Glossario
significato della terminologia utilizzata ........... 77

Rubriche
cosa si può trovare su CsL Magazine ............. 78 73

CigarsLoverMagazine | No.11 6
BEADS
IL MIGLIOR SISTEMA DI UMIDIFICAZIONE
Acquistabili su CigarsLoverStore.com
INFO

Rating
COME LEGGERE LA SCALA DI VALUTAZIONE

I sigari recensiti presentano una valutazione in centesimi. Questo per riuscire a dare a ogni sigaro un
punteggio preciso, in grado di collocarlo all’interno di un’ampia scala di valori. Il punteggio che i sigari rice-
vono è dato da una media che proviene sia dagli esemplari fumati, sia dalle valutazioni dei diversi fumatori.

fumata memorabile. Il sigaro eccelle in tutte le sue caratteristiche: intensità aromatica,


95-100: equilibrio, complessità, finezza, evoluzione, qualità costruttive, persistenza post-fumata
e costanza produttiva.

fumata ottima. Il sigaro presenta numerose caratteristiche eccellenti. Si tratta di


90-94: sigari di elevata qualità, che danno luogo a fumate molto soddisfacenti. I sigari da
avere in humidor!

fumata buona. Il sigaro è di qualità, pur presentando alcuni lievi difetti su alcuni
86-89: parametri di valutazione. Si tratta comunque di sigari consigliati e di alto grado di
soddisfazione.

fumata discreta. Il sigaro convince a tratti e presenta alcune caratteristiche discutibili,


81-85: mostrando sia qualità che difetti inerenti ai diversi parametri di valutazione.

fumata mediocre. Il sigaro mostra molti difetti. I parametri di valutazione sono per
< 80: lo più improntati verso il basso e la fumata è da considerarsi generalmente non
consigliata.

sigari che presentano un rapporto qualità/prezzo eccezionale. Presentano


caratteristiche di alto livello abbinate ad un prezzo molto competitivo.
Il loro acquisto è decisamente consigliato.

CigarsLoverMagazine | No.11 8
PILLS

Venchi
QUANDO IL SIGARO È DA MORDERE
di Giuseppe Mitolo

9 CigarsLoverMagazine | No.12
Da poco tempo, talune aziende dell’area “food & - Tartufo Nougatine: anilla con scritte in oro e
beverage” tendono ad avvicinarsi al fumatore di sfondo rosso; Filler pasta di cacao e granella di
sigari approcciandolo nel modo più suadente pos- nocciole Piemonte caramellate. Wrapper ciocco-
sibile. La soluzione più semplice è quella di vendere lata fondente.
un prodotto che rievochi, nel packaging o nella
forma del prodotto, l’immagine del sigaro, facendo - Cacao Aromatico: anilla con scritte oro su sfondo
salve, tuttavia, tutte le qualità intrinseche del mar- argenteo, Filler impasto al cacao della Nuova
chio o del prodotto. Guinea. Wrapper doppio strato di cioccolato.

Venchi è un società italiana nota a molti per la - Orange: anilla sfondo oro con scritte arancioni,
straordinaria qualità dei suoi lavorati di cioccolato, Filler impasto al cacao con scorzette d’arancia.
ma non altrettanto notoria per la produzione dei Wrapper doppio strato di cioccolato.
loro “Sigari di cioccolato”, soprattutto (strano a
dirsi) nella cerchia dei fumatori. In vendita sciolti in singola unità, in astuccio ligneo
da uno o tre sigari, o nel lussuoso box slide lid.
L’alternativa alla classica tavoletta di cioccolato New entry è il Maserati Collection: Cilindro di
non risiede solo nella forma cilindra e nel confe- cioccolato avvolto in carta argentata adornato
zionamento che richiama molto i box dei sigari da un’anilla nera riportante il marchio Maserati
caraibici, impreziositi con tanto di dicitura “Cuba” e l’effige del tridente. Filler pasta di tartufo di noc-
ed “Hecho a mano”, ma soprattutto in miscele e ciole Piemonte IGP, mandorle e pistacchi salati e
lavorazioni ricercate, proprio come i blend tanto tostati. Wrapper doppio strato di cioccolata.
amati dagli aficionados. Ragione per la quale, nel Un prodotto da tenere a portata di mano durante
raccontarvi i prodotti, ci diletteremo nel riportare le vostre fumate o anche lontano da esse: il pia-
le ricette di ciascun sigaro utilizzando i termini di cere sensoriale non resterà deluso.
“filler” per indicare il ripieno e di “wrapper” per la
copertura esterna: Prezzi: a partire da 6 euro.

CigarsLoverMagazine | No.12 10
SMOKES FROM THE WORLD

The Finest Philippine Cigars Since 1881.

HEAD OFFICE ALOHA HOTEL MANUFACTURING U.S.A. DISTRIBUTION


6/F Alphaland Southgate Tower Unit F, Corta Bitarta Tabacalera Incorporada Daughters & Ryan Inc.
2258 Chino Roces Ave. cor EDSA Street Technology Cor. Complex Avenue 207 Johnston Parkway
Makati City 1232 Malate, Manila People’s Technology Complex SEZ Kenly, NC 27542
Philippines TEL (632) 525-3266 Carmona, Cavite 4116 TEL (919) 284-2058
TEL (632)310-5047 TEL (632)584-4316 FAX (919) 284-2305
TELEFAX(632)310-5047

www.tabacalera.com.ph
cigars@tabacalera.com.ph

11 CigarsLoverMagazine | No.12
The Finest Philippine Cigars Since 1881.

CigarsLoverMagazine | No.12 12
SLOW ATTITUDE

Lotus travel humidor

Supersize me
ACCESSORI XXL
di Giuseppe Mitolo

Era il 2004 quando Morgan Spurlock sorprese No, non abbiamo smesso di parlarvi di sigari, ma
il mondo cinematografico con il suo docufilm il parallelismo ci sembrava calzante per una rifles-
“Super size me”. Se ve lo siete perso, eccovelo sione che riguarda gli accessori per sigaro.
sintetizzato in poche battute. Morgan decise di
dimostrare che una dieta alimentare a base di Ormai è sotto gli occhi di tutti di come i sigari
prodotti venduti in grandi catene di fast-food, oltre stiano “ingrassando”, procedendo, millimetro
a far ingrassare, portava anche ad un deteriora- dopo millimetro, verso calibri sempre più “over-
mento della salute fisica. Fino a quel momento in size” o “super-size”. Difficile narrarvi una cronaca,
molti lo ipotizzavano, ma Spurlock ebbe la deter- anno per anno, di quando questo fenomeno sia
minazione di sperimentare tale tesi seguendo, in cominciato. Di sicuro a Cuba, sino al 2002, anno
prima persona, per trenta giorni e sotto stretta di lancio del Cohiba Siglo VI (52x150mm) il cepo
sorveglianza medica, una dieta costituita di soli massimo utilizzato (non tenendo conto di figurado,
pasti acquistabili nei fast-food. Alla fine del docu- doble figurado e sporadiche edizioni particolari)
mentario, il leitmotiv dominante è l’interrogativo era il 50/64 di pollice, impiegato principalmente
sul come determinati alimenti riescano non solo nella vitola de galera robusto. La differenza l’ha
a creare dipendenza, ma a cambiare le abitudini fatta la produzione caraibica non cubana, che
del consumatore. ha alzato la posta sempre più, sino ad arrivare

13 CigarsLoverMagazine | No.12
a prodotti con ring gauge di 80/64! Che sia il trend di mercato hanno saputo adeguarsi ai
cominciato per caso, con preciso raziocinio o per tempi, proponendo un’accessoristica sempre più
emulazione, è difficile affermarlo. Sta di fatto che, “XL”. In sintesi, le abitudini di fumare hanno avuto
pian piano, il mercato ha iniziato ad abituarsi a pro- ripercussioni anche sul mondo dell’accessoristica
dotti sempre più grandi e, non essendosi allungati legata al fumo lento, secondo un rapporto inversa-
i tempi di fumata, i sigari cominciavano a perdere mente proporzionale. Difatti, mentre il fumatore in
centimetri in lunghezza. E’ risaputo però che se si tempi relativamente lunghi si è abituato a cepos
eccede nei bagordi, anche gli abiti e gli accessori sempre più larghi, i produttori di cutter, puncher e
che prima ci apparivano più comodi cominciano a accendini si sono adeguati con tempistiche molto
diventare stretti. rapide ad assecondare il fumatore. Un po’ come
se, progressivamente, ad un nostro aumento di
Il primo fra gli accessori a subirne le spese è stata peso, qualcuno ci cambiasse gli abiti nell’arma-
la ghigliottina. Un cutter dapprima tarato per dio, facendoci vivere nell’illusione di mantenere lo
spuntare dei cepos 54, cominciava a non acco- stesso peso forma.
gliere i sigari nel foro, rendendo indispensabile
passare ad un prodotto che avesse una sezione Il rischio (neppure molto remoto) può essere
più larga per ovviare al problema. anche la perdita di una certa pratica nel fumare
Il successivo accessorio travolto dallo stesso sigari “slim” con un cepo ridotto, come lonsdale,
destino è stato il puncher. In tale caso, seppur il corona e panetela. Ragione per la quale, anche
problema appariva meno evidente, i casi erano solo per riprendere in mano vecchi accessori
due: o si sceglieva di fumare un sigaro con un’e- ormai riposti in un angolo del nostro fumoir, cal-
vidente sproporzione fra il grueso e il foro sulla deggiamo sempre di spaziare con frequenza fra
testa, oppure si cominciava a fare buchi che, in tutti i vari formati di sigari proposti.
sezione, apparivano a forma di “8” o di “stella”.

A seguire, in contemporanea al lancio sul mer-


cato dei primi taglia e buca sigari “XL”, fu la volta
degli accendini, in particolare del tipo “jet flame”:
la sproporzione fra la singola fiamma e il piede
costringeva il fumatore, armato di pazienza, a
numerosi “giri” di accendino per innescare l’ac-
censione. Per risolvere il problema, pian piano,
siamo stati spettatori di prodotti con due, tre e
addirittura quattro fiamme.

Da ultimo, i portasigari. Se siete convinti che il


vostro humidor da viaggio da cinque pezzi (giusto
per semplificare), sia in grado di ospitare cinque
sigari “6x60” o più larghi, vi suggeriamo di fare la
prova di riporli assieme. Magari, a fatica, entre-
ranno pure, ma se non gradite ritrovarvi dei sigari
box-pressed le soluzioni sono due: o vi portate
dietro quattro sigari, oppure comprate un nuovo
travel humidor della Lotus di dimensioni maggio-
rate che, manco a dirlo, è stato già realizzato.

Tutto questo è avvenuto in pochi anni, quasi pas- Xikar Volta: 5,4 x 10,1 cm.
sando in sordina sotto gli occhi degli aficionados,
ma non sotto quello dei commercianti, che fiutando

CigarsLoverMagazine | No.12 14
SMOKES FROM THE WORLD

15 CigarsLoverMagazine | No.12
“Tomorrow belongs to those who can hear it coming.”
David Bowie
CigarsLoverMagazine | No.12 16
INTERVIEW

RoMa Craft
LA LINEA NEANDERTHAL AGLI OCCHI DI SKIP MARTIN
di Luca Cominelli

Nel mese di febbraio 2016 siamo stati a trovare Il veloce successo del brand ci ha spinto a svi-
Skip Martin presso la sua fabbrica Nica Sueno, luppare una strategia go-to-market per i negozi
in Estelì, Nicaragua. Abbiamo approfittato del di vendita al dettaglio, così abbiamo stabilito le
momento per conoscerlo meglio e porgli alcune due entità necessarie per eseguire la strate-
domande e curiosità su RoMa Craft e sui brand gia: lo sviluppo della CroMagnon Aquitaine e la
che produce con successo. Intemperance EC XVIII e BA XXI. Abbiamo por-
tato tutte e quattro le linee all’IPCPR nel 2012.
Raccontaci cosa c’è dietro a RoMa Craft e Nel 2015 abbiamo aggiunto la Neanderthal.
come è iniziato tutto. Wunder|Lust sarà invece lanciata nel tardo 2016.

RoMa Craft Tabac è nata circa 4 anni fa, da Tu ed Esteban eravate già nel business dei
Micheal Rosales e me. Nello stesso periodo ho sigari prima di RoMa Craft?
fondato anche Nica Sueno, la fabbrica in Estelì –
Nicaragua, con Esteban Disla. Esteban Disla è a contatto con il tabacco e le
Tutti noi abbiamo lavorato per circa un anno su fabbriche sin da quando era un bambino. Ha ini-
CroMagnon, una private label per la mia opera- ziato, con suo fratello Raul e con Sergio Cuevas,
zione di vendita al dettaglio. un produttore di sigari dominicano. La loro madre

17 CigarsLoverMagazine | No.12
lavorava nella fabbrica e Cuevas lasciava ai fra- Mentre stavamo realizzando il blend, ci siamo
telli la possibilità di raccogliere e vendere gli scarti accorti che mancava quella forza che avrebbe
di lavorazione che ripulivano dal pavimento della legato con il nome del brand. Per questo motivo
fabbrica. Nel 1997 Raul ha intrapreso un tour uscimmo con la CroMagnon e, qualche anno
in Europa con Carlos Toraño e Dunhill, Esteban dopo, venimmo a contatto con il Double Ligero
è invece andato in Nicaragua, ad Esteli. Ha lavo- Pennsylvania, molto ricco in termini di nicotina.
rato in una piccola fabbrica chiamata Latin Cigar, Come per tutti i nostri sigari, la nostra volontà è
che ora è cresciuta sino a diventare una delle più di produrre sigari che diano luogo a fumate che li
grandi in Esteli. Quando conobbi Esteban, Latin facciano percepire come prodotti originali. Il blend
era stata acquisita da STG. Esteban si occu- ha molte componenti, da qui la decisione di optare
pava praticamente di ogni aspetto del tabacco e per una vitola generosa. Abbiamo pensato che un
della manifattura dei sigari; stava però cercando figurado potesse essere la cosa migliore. La testa
un’altra opportunità. Siamo stati molto fortunati, piatta è un qualcosa che lo identifica, e viene rea-
inquanto in quel periodo volevamo entrare nel lizzata subito dopo che i sigari vengono tolti dalle
mercato dei sigari e ciò coincideva con la sua presse.
nuova aspirazione.
Ci saranno nuovi formati nel futuro?
Nel 2013 vi siete trasferiti nella nuova fab-
brica, bellissima, che abbiamo avuto il piacere Sì. Mentre l’NH è l’unica vitola nella linea, abbiamo
di visitare. Cosa siete riusciti a migliorare e alcuni altri formati che stiamo realizzando in tira-
ad ottenere aprendo una fabbrica di vostra tura limitata HoxD (4 x 46), SGP (4 ¼ x 52) and
proprietà? OM (7 x 38). Uno o due di questi affiancheranno
l’NH quest’anno.
Prima della creazione di Nica Sueno, abbiamo
lavorato in un piccolo edificio dietro la casa di A cosa stai lavorando per il futuro?
Esteban. Dato il nostro piano di espansione, sape-
vamo che avremmo avuto bisogno di uno spazio Come sai, non inseriamo spesso novità nel nostro
maggiore. Sin dall’inizio, il nostro piano era di catalogo. Il nostro obiettivo è mantenere i nostri
rimanere piccoli: con una produzione inferiore agli brand esistenti. Wunder|Lust è un qualcosa di
1.2 – 1.5 milioni di sigari. Al tempo producevamo nuovo per noi, ma dato il limitato quantitativo di
circa 1.000 sigari al giorno. Oggigiorno, 4 anni tabacco per la capa, sarà un qualcosa di limitato
dopo, siamo molto vicini ai limiti di produzione che solo alla Germania.
ci eravamo prefissi. Oltre a ciò, lo spazio in più ci
ha permesso di ottimizzare il processo di lavoro.
Questo ci ha permesso di diventare più efficienti e
di migliorare la qualità, nonostante la nostra cre-
scita. Cosa assolutamente non facile.

I blend di tutti e 4 i nostri prodotti coprono


un’ampia varietà di fumatori, grazie alle peculiari
differenze in termini di aromi, forza e prezzo.

Come è nata la linea Neanderthal? Qual è


l’obiettivo di questa linea? Che tipo di foglie
vengono impiegate e come mai? Dicci qual-
cosa anche sul formato e sulla testa piatta
di questi sigari.

Neanderthal era il nome iniziale per CroMagnon.

CigarsLoverMagazine | No.12 18
LINE UP

Neanderthal
I tabacchi impiegati per la realizzazione della
linea prevedono una capa San Andres Maduro
ed una capote Connecticut Broadleaf. La tripa è
composta da un blend di tabacchi nicaraguensi
(Codenga, Esteli, Jalapa e Pueblo Nuove) e domi-
nicani (Olor ligero e Pennsylvania double ligero).

Attualmente la linea è composta da soli due sigari:


HN e SGP.

RoMa Craft Neanderthal SGP


Dimensioni: cepo 52 x 108 mm (4,25”) - EUR: - € (IT) - - € (EU) | USD: 9 $

Capa oleosa, di tonalità maduro e ruvida al tatto. La finitura della testa è particolare: si presenta infatti
molto piatta e la chiusura dà luogo ad un senso di rusticità, che ben si sposa con il nome della linea e con
ciò che questo sigaro vuole esprimere.

Forza elevata. Sprigiona una fumata intensa e appagante. La paletta aromatica è buona e gli aromi sono
molto ricchi e la persistenza è incredibilmente marcata.

1/2: legno rustico, terra, spezie e pepe nero.


2/2: cacao, nocciola e cuoio. 88 /100

RoMa Craft Neanderthal HN


Dimensioni: cepo 52/58 x 127 mm (5”) - EUR: - € (IT) - - € (EU) | USD: 12 $

Capa di tonalità maduro, liscia al tatto. Il sigaro è un figurado, in quanto il piede è lievemente rastremato.
Formato particolare e poco comune. Come il fratello più piccolo presenta una testa “piatta”.

Di forza elevata dà luogo ad una fumata dotata di un’ottima intensità aromatica. L’equilibrio è buono, così
come l’armonia. La persistenza è prolungata. Cremoso.

1/3: spezie pregiate, note minerali ed echi di agrumi.


2/3: cacao, caffè, spezie. Base lievemente sapida.
3/3: terra, echi speziati e legno. 90 /100

19 CigarsLoverMagazine | No.12
CigarsLoverMagazine | No.12 20
TOBACCO HISTORY

Cohiba
IL 50° ANNIVERSARIO
di Giovanni Bolzonella

Il termine “cohiba”, nell’antico gergo dei nativi anche con l’appellativo di “Chicho”), sua guardia
cubani, significa semplicemente “tabacco”. del corpo. Il presente consisteva infatti in un fuma,
Stupisce scoprire che alle spalle di questo marchio un sigaro realizzato da un torcedor per le fumate
non vi sia alcun personaggio storico che riesca a personali e, in questo caso, era stato torcido da
conferire un prestigio ulteriore ai prodotti. Eduardo Rivera, amico del Chicho.
Cohiba, così come Trinidad qualche anno più
tardi, nasce nella più giovane delle manifatture A Castro il sigaro era piaciuto a tal punto da com-
di tabacco, ovvero presso El Laguito, in epoca missionare altri fumas a Rivera, per poterli sia
post-rivoluzionaria. donare ai capi di Stato che conservare per le pro-
prie fumate. Per far fronte, però, ad una richiesta
La fondazione ufficiale di Cohiba avviene nel 1966, di manufatti quantitativamente più importante, si
ma due anni prima Fidel Castro in persona aveva rendeva necessario strutturare una produzione
fatto allestire una piccola fabbrica per una produ- a ciò destinata. Per questo motivo, nel 1964
zione riservata e d’eccellenza di sigari. Secondo le Eduardo Rivera divenne il responsabile di una
più acclamate tesi storiche, questa iniziativa venne piccola manifattura, non senza l’ausilio di pochi
presa dal Lider Máximo in seguito a un presente fedelissimi e di torcedores impegnati esclusiva-
ricevuto nel 1963 da Bienvenido Perez (noto mente nella realizzazione di questi sigari.

21 CigarsLoverMagazine | No.12
L’accostamento del nome “Cohiba” a questa pro-
duzione, pare debba riconoscersi però a Celia
Sanchéz Manduley, assistente personale di Rivera,
che nel 1966, durante una conversazione, per la
prima volta lo utilizzò per indicare quella produ-
zione di puros così elitaria.

Nel 1967 la produzione si sposta a El Laguito, in


una villa stile liberty molto appariscente presso il
distretto di Cubanacan, nei dintorni dell’Havana. I
torceador lavorano all’interno di veri e proprio
salòn, invece che nella tradizionale galera. In
passato, questo vero e proprio palazzo era
appartenuto a Casimiro Fowler Jimenéz,
sugar-trader specializzato nella lavo-
razione della canna da zucchero per
l’ottenimento della tipica melassa
nera.
Qui, in questa realtà così raffinata,
naceva il primo puro firmato
Cohiba, sotto la direzione
attenta di Eduardo Rivera.

Molti sono gli aspetti che


riflettono l’esclusività dei
sigari Cohiba sin dalla sua
nascita. Anzitutto, pochi
sanno che, con lo scopo di ren-
dere omaggio all’eroina del regime Celia
Sanchéz Manduley, tutto il personale assunto
a El Laguito apparteneva al gentil sesso (secondo
la storiografia, Celia fu la prima ad introdurre
nella realtà sociale cubana il concetto rivoluzio-
nario della donna come protagonista delle attività zione domestica del passato). Un altro aspetto fon-
sociali, che si distaccava dalla stereotipata colloca- damentale per la fama di questi sigari è che tutti
gli esemplari sono prodotti con foglie di tabacco
provenienti da Vuelta Abajo, (la zona più rinomata
per la crescita e la raccolta del tabacco), per le
quali venne disposto fossero previste tre fermen-
tazioni (invece delle classiche due previste per
gli altri Avana). Da ultimo e non di poco conto, la
caratteristica che più ha alimentato l’esclusività
del brand è stata proprio la destinazione finale dei
puros, poiché essi erano destinati non al mercato,
bensì alle relazioni diplomatiche e alla dispensa
personale del capo della rivoluzione, Fidel Castro.

All’origine della produzione veniva prodotto un solo


formato: il laguito no.1 (38 x 192mm),

CigarsLoverMagazine | No.12 22
TOBACCO HISTORY

Humidor Cohiba Behike 40° anniversario

caratterizzato dal rabito (un ricciolo presente


sulla testa chiamato anche pig tail), senza anilla e
senza nome. La fascetta fu introdotta nel 1969 in
seguito alle modifiche del logo.

Dopo 15 anni in cui il laguito no.1 era diventato il


sigaro più desiderato dagli aficionados (regalato a
capi di Stato, diplomatici, ambasciatori e VIP), nel
1982 venne presentata al mondo come marca
ufficiale e il famoso laguito n. 1 fu battezzato
per l’occasione con l’appelido de salida Lancero
(che tradotto dallo spagnolo significa lancere).
Nel 1989 furono poi proposti altri formati: gli
Esplendidos, gli Exquisitos, ed i Robustos (linea
classica). Alla luce di tutto ciò, diviene agevole comprendere
come il regime Castrista abbia voluto puntare
Negli anni a seguire, si sono susseguiti lanci di molto su un prodotto che desse lustro all’imma-
ulteriori linee, come la celebre linea 1492 per gine dell’eccellenza cubana. Dopo la rivoluzione,
commemorare i 500 anni dalla scoperta dell’A- in particolare nel decennio degli anni ’70, l’imma-
merica, la serie Maduro nel 2007 (caratterizzata gine del sigaro aveva perso attrattiva. Tuttavia,
da foglie di fascia invecchiate 5 anni) e la linea grazie a marche e prodotti su commissione (si
Behike nel 2010, con la famosa foglia di medio pensi ai brand Davidoff, Dunhill o alle produzioni
tiempo contenuta nella liga, oltre che a vari humi- standard destinate ad Alfred Dunhill, come Don
dor e packaging commemorativi. Quello che per Candido, Don Alfredo, Flor Del Punto), che pun-
molti resta l’apice dell’esclusività e del prestigio tavano su sigari qualitativamente di pregio, gli
nel mondo del tabacco è l’humidor prodotto per anni 80 furono una vera primavera per il sigaro
commemorare i 40 anni del brand, nel 2006. cubano. Probabilmente anche cavalcando l’onda
L’Humidor Behike, prodotto in 100 esemplari, con- di questo rinvigorimento dell’idea del “fumare
teneva 40 sigari di formato behike (52 x 192mm), cubano”, a Cuba vollero rilanciare il loro storico
tutti singolarmente numerati a mano dal numero manufatto tabacalero, puntando su una marca
0001 al 4000, realizzati con fasce provenienti che racchiudesse in sé la peculiarità, l’eccellenza
da vegas prestigiose (una su tutte quella di Don e un alone di leggenda che mai guasta nel mondo
Alejandro Robaina), venduto a circa 15.000 euro del marketing. Tutte caratteristiche rappresen-
ed oggi vero oggetto di culto per i collezionisti di tate dal marchio Cohiba, il quale non faceva altro
tutto il mondo, a tal punto da far lievitare la quota- se non ripartire da un elemento molto semplice, il
zione attorno ai 100.000€ euro! tabacco (cohiba).

23 CigarsLoverMagazine | No.12
Un aspetto fondamentale nel corso degli anni è
stato ricoperto dai vari cambiamenti apportati
alle Fascette: Da un disegno molto semplice si è
passati ai più complessi sistemi per combattere 1
la contraffazione.

Sino al 1969 le fascette erano bianche con rifini-


ture in oro e potevano essere personalizzate con
il nome del funzionario a cui venivano conferiti in
dono i sigari. Il design era davvero molto simile
a quello tutt’ora utilizzato dal marchio Davidoff in 2
alcune linee (immagine 1 e 2).

Sappiamo che in quegli anni (1969-1970) nasce-


vano anche i primi esperimenti con le bande gialle
e nere, che sarebbero poi diventati i tratti croma-
tici distintivi del brand (immagine 3). 3
Tuttavia, dal 1970 al 1993 il logo sarà in bianco,
giallo e nero con i caratteri cohiba molto simili a
quelli odierni. La stampa non presentava alcun
rilievo. (immagine 4).
4

In seguito aumenterà la parte del campo giallo e


verrà apposta la scritta “La Habana Cuba” (imma-
gine 5). 5

Dal 2003 la scritta Cohiba è color oro e per la


prima volta si presenta in rilievo (immagine 6).
6
Nel 2007 l’introduzione della linea Maduro è
accompagnata dalla creazione di una nuova
fascetta, simile a quella standard ma con l’inseri-
mento di una striscia nera con la scritta Maduro
5 in oro (immagine 7). 7
Con l’uscita della linea BHK è stata scelta
una diversa fascetta, recante un ologramma.
Quest’ultima caratteristica è da poco stata estesa
a tutta la classica: si tratta di un campo giallo e
nero-bianco rifinito in oro con tanto di ologramma, 8
introdotto inizialmente sul Piramide Extra (imma-
gine 8).

Quest’ultima caratteristica è stata da poco estesa


a tutta la linea classica: si tratta di un campo
giallo e nero-bianco rifinito in oro con tanto di 9
ologramma, inizialmente introdotto sul Piramide
Extra nel 2012 (immagine 9).

CigarsLoverMagazine | No.12 24
TOBACCO HISTORY

Humidor Speciali

Tra gli humidor commemorativi usciti negli anni


ricordiamo tra i primi il celebre “Bohio”, a forma di
capanna, contenente 250 sigari (immagine 10).

Sempre negli anni ’60 venne rilasciata la serie


“Etouche Tollado” (immagine 11). 10

Successivamente ci fu il “Cajon Rustica”, che ha


una storia molto curiosa: è stato prodotto nel
1982 ed è uscito dai magazzini di Cubatabaco nel
1990. Fu portato in Giappone da dove ne furono
prelevati e fumati solo 18 dei 100 esemplari, i
restanti 82 tornarono in patria assieme al Box
(immagine 12).
17 15
Nel 1996 per i 30 anni di Cohiba uscì una giara di
ceramica commemorativa e un piccolo humidor,
all’interno del humidor vennero inseriti i Robustos
Especiales mentre all’interno della giara i Siglo V.
In entrambe le confezioni i sigari sono infascettati
con un’anilla celebrativa (immagini 13 e 14).

Sempre nel 1996, in collaborazione con un’artista


Ecuadoriano, Osvaldo Guayasàmin, escono anche
30 humidor numerati contenenti 90 sigari: 10
lanceros, 10 coronas especiales, 10 esplendidos, 14
10 robustos, 10 siglo I, II, III, IV e V (immagine 15).

Per l’ingresso nel nuovo millenio Cohiba ha pro-


dotto una giara speciale con all’interno 25
Piramidi (immagine 16).

Per il 35° e 40° compleanno sono invece stati


commercializzati altri humidor commemorativi
con sigari infascettati, recanti l’occasione cele-
brata (immagine 17). Per il 40° anniversario,
come citato precedentemente, venne rilasciato
anche l’humidor Behike (immagine pag 23). 16
13

11
12

25 CigarsLoverMagazine | No.12
CigarsLoverMagazine | No.12 26
LINE UP

Behike
L’ECCELLENZA DEL TABACCO CUBANO
di Luca Cominelli

Nel 2010, durante il XII Festival del Habano, venne della mancanza di foglie della giusta qualità per
presentata quella che era la linea cubana più pre- vestire i BHK. La situazione è però migliorata e la
stigiosa rilasciata nel nuovo millennio. A distanza loro commercializzazione sembra essere ripresa
di sei anni, la situazione non è variata, e Behike quasi completamente.
rimane il sinonimo della produzione più prestigiosa
realizzata a Cuba. Ciò che da sempre ha contraddistinto questi sigari
non è stata solo la qualità dei tabacchi e delle lavo-
Negli ultimi anni, a seguito di condizioni meteo razioni a cui vengono sottoposti, bensì l’utilizzo di
non propriamente vantaggiose, questa produ- alcune foglie che sono diventate l’emblema di que-
zione di eccellenza ha subito degli stop, per via sta linea: il medio tiempo. Queste foglie vengono

27 CigarsLoverMagazine | No.12
raccolte dalla parte più alta della pianta a a Cuba
vengono classificate come Fortaleza 4 (Fortaleza
1, 2 e 3 definiscono rispettivamente volado, seco
e ligero). Il valore aggiunto che possono apportare
al sigaro, in termini di aromi e forza, crea un con-
nubio particolare e ricercato, che dà luogo alla
ricetta vincente Behike.

Analizzando la produzione di questa linea, dalle


origini ad oggi, la cosa che più ci è balzata agli
occhi riguarda la prontezza di fumata. Il first batch
dei Behike era a dir poco eccezionale, con sigari
che sprigionavano fumate memorabili sin dal loro
acquisto. La bontà di questi prodotti ha aumentato
però la loro richiesta e la produzione dei Behike è
via via aumentata. Il risultato, oggigiorno, è quello
di dover far riposare questi sigari per poterli
apprezzare appieno, soprattutto per quanto con-
cerne i due dalle dimensioni più importanti della
linea, il BHK54 e il BHK56 (la nostra prova segue
questo articolo).

La linea Behike, oltre a rendere noto il medio


tiempo, ha anticipato alcuni passi della produzione
cubana che sono stati compiuti qualche anno
dopo: per la prima volta veniva commercializzato in
produzione regolare un sigaro parejo dal cepo 56,
primato che ancora il Behike 56 detiene. E’ infatti
ancora il sigaro cubano dal cepo più generoso.

CigarsLoverMagazine | No.12 28
LINE UP

Cohiba Behike BHK 52


Dimensioni: cepo 52 x 119 mm (4,7”) - EUR: 33,1 € (IT) - 32 € (EU) | USD: - $
Capa: Cuba | Capote: Cuba | Tripa: Cuba

Forza medio alta. Sprigiona una fumata di grande intensità aromatica. Dal primo
all’ultimo puff il sigaro non si scompone, denotando un equilibrio notevole. Eccellente
l’armonia. L’evoluzione è ben percepibili e la fumata è molto cremosa.

1/3: note vegetali, legno di cedro e punte di vaniglia. Base dolce.


2/3: miele, legno di cedro, pepe bianco, punte piccanti.
3/3: terra e pepe bianco. Base lievemente dolce.

93 /100

Cohiba Behike BHK 54


Dimensioni: cepo 54 x 144 mm (5,7”) - EUR: 37,3 € (IT) - 38 € (EU) | USD: - $
Capa: Cuba | Capote: Cuba | Tripa: Cuba

Forza medio alta. Fumata appagante ed equilibrata. Il sigaro sprigiona una buona inten-
sità e la paletta aromatica risulta elegante e raffinata. L’armonia è impeccabile. Buona
l’evoluzione e discreta la persistenza.

1/3: vaniglia, legno di cedro e spezie pregiate e pepe verde.


2/3: legno, erbe aromatiche, miele, vaniglia e pepe bianco.
3/3: legno, noce, pepe bianco e punte piccanti.

91 /100

Cohiba Behike BHK 56


Dimensioni: cepo 56 x 166 mm (6,5”) - EUR: 40,6 € (IT) - 41 € (EU) | USD: - $
Capa: Cuba | Capote: Cuba | Tripa: Cuba

Forza medio alta. Nonostante le dimensioni, sviluppa una fumata elegante e raffinata.
L’equilibrio non viene mai meno e gli aromi che giungono al palato hanno una buona
intensità. Eccellente l’armonia. L’evoluzione è invece meno marcata rispetto agli altri
due formati BHK.

1/3: cacao, pepe rosa, legno pregiato e miele. Base dolce.


2/3: frutta secca a guscio e terra. Echi di vaniglia.
3/3: terra, miele e spezie ed echi tostati.
90 /100

29 CigarsLoverMagazine | No.12
Largest and Best Range of Quality
Tobacco and Cigars in the UK
C.Gars Limited Est. 1997
16-18 Kingsgate Place, London, NW6 4TA
0207 372 1865
www.cgarsltd.co.uk
sales@cgarsltd.co.uk
Turmeaus Tobacconist Mayfair
1 White Horse Street, London W1J 7LB
0207 495 7330
mayfair@cgarsltd.co.uk
Turmeaus Tobacconist Est. 1817
32-34 Fenwick Street, Liverpool L2 7NB
0151 236 3802
turmeaus@cgarsltd.co.uk
Turmeaus Tobacconist Est. 1817
34 Watergate Street, Chester CH1 2LA
0124 434 8821
Chester@cgarsltd.co.uk

Turmeaus – Norfolk
Hall Farm, Martham Road
Rollesby, Great Yarmouth
Norfolk NR29 5DR
01493 749 710
sales@turmeaustobacconist.co.uk
La Casa Del Habano
32 Watergate Street, Chester CH1 2LA
01244 348 821
Chester@cgarsltd.co.uk

ALSO AT:
Whisky and Cigars by Robert Graham Ltd
4 Broadwell Parade, Broadhurst Gardens,
West Hampstead, London NW6 3BQ
0207 624 3351
london@robertgraham1874.com

Robert Graham Ltd


9 Sussex Street, Cambridge, CB1 1PA
01223 354 459
Cambridge@robertgrham1874.com
Robert Graham Ltd Est. 1874
194A, Rose Street, Edinburgh EH2 4AZ
0131 226 1874
rosestreet@robertgraham1874.com

The Treasurer by Robert Graham Ltd


254 Canongate, Edinburgh EH8 8AA
0131 556 2791
canongate@robertgraham1874.com

Robert Graham’s Global Whisky Shop


111 West George Street, Glasgow G2 1QX
0141 248 7283
glasgow@robertgraham1874.com
RMEAU
TU emier Cigar S
r
Orchant and Johnstone Family Business ‘s P EST 1817 nt
T he uk & ha
Member of the AICS To b rc
ac c o M e
Association of Independent Cigar Specialists LONDON •LIVERPOOL•CHESTER•NORFOLK

CigarsLoverMagazine | No.12 30
SLOW ATTITUDE

Medio Tiempo
LA VERITÀ
di Didier Houvenaghel

Il Medio Tiempo è un nome industriale che viene gruppi di foglie in categorie avviene a seconda del
dato alle foglie in seguito alla loro selezione e loro spessore, della loro texture e del loro colore.
classificazione. Le foglie di Medio Tiempo sono Il nome agricolo delle foglie viene poi modificato in
impiegate nella tripa. A Cuba il Medio Tiempo viene quello industriale. E’ cruciale osservare che i nomi
anche definito Fortaleza 4, mentre in Nicaragua agricoli delle foglie riguardano esclusivamente il
viene invece semplicemente catalogato come piano fogliare, indipendentemente dalla qualità. I
ligero ed è la foglia più spessa, forte e colorata tra nomi industriali invece sono scelti a seguito delle
tutte quelle utilizzate. caratteristiche qualitative. Queste due famiglie
di nomi sono totalmente differenti e non devono
L’elevato numero di oli e la componente orga- essere confuse; esiste una corrispondenza tra
nica di queste foglie deriva dalla loro origine: la esse, ma ciò non rappresenta sempre un dato di
foglia detiene la posizione più alta ed esposta fatto.
sulla pianta che ne determina i maggiori sapori
e aromi. Senz’altro questa foglia può influenzare Le foglie di Medio Tiempo o le foglie molto spesse
molto la forza fisiologica e il carattere del blend. di ligero, non sono definite in base alla loro posi-
zione sulla pianta, ma successivamente in seguito
L’operazione di selezione e classificazione dei alla cernita delle foglie. Per questo motivo, le foglie

31 CigarsLoverMagazine | No.12
della pianta (definite nella struttura della pianta
delle vegas come Coronas o Centro Gordos)
devono superare determinati parametri qualita-
tivi: spessore, oli e fortaleza.

I produttori che prestano attenzione alla Natura


e il cui obiettivo è estrarre il maggiore carat-
tere possibile dal suolo e dalle piante, saranno
in grado di ottenere un raccolto con molte foglie
che potranno essere in seguito classificate come
Medio Tiempo. Il coltivatore che conosce il terreno
e le sue caratteristiche, così come la varietà di
piante scelte, può massimizzare il rendimento sia
in termini di qualità che di quantità. Al contrario,
campi che vengono coltivati in modo poco per-
sonale e attento, possiamo affermare che non
produrranno alcuna foglie di Medio Tiempo.

Le foglie della stessa pianta che appartengono al


medesimo piano fogliare mostrano solitamente
caratteristiche simili. Se invece si considerano le
foglie dello stesso piano fogliare ma provenienti da
piante diverse, solitamente le loro caratteristiche
mostrano alcune differenze dovute alla gene-
tica delle piante, al terreno e alle attenzioni che
vengono date alle piante durante la loro coltiva-
zione. Questo significa che, anche se presentano
lo stesso spessore, colore e texture, una foglia
Corona proveniente dal campo A, di varietà 1 e
coltivata con attenzione X, differirà sensibilmente
dalla stessa foglia proveniente dal campo B, di
varietà 2 e coltivata con attenzione Y. Se una di
queste tre caratteristiche cambia, le foglie pos-
sono essere incredibilmente diverse, sia in termini
chimici, che fisici e caratteriali.

Conoscendo e controllando queste variabili, il col-


tivatore è in grado di raggiungere il suo obiettivo
in modo da favorire la creazione di molti diversi
blend.

Se in un campo, nel tentativo di produrre par-


ticolari foglie di ligero, il produttore lascerà
semplicemente 12-14 foglie su ogni pianta,
anziché lasciarne le regolari 16-18, le foglie che
raccoglierà successivamente saranno più spesse
e più “piene” in carattere. Molti dei Centro Gordos
o dei Coronas daranno luogo a spesse foglie di
ligero o Medio Tiempo. Il produttore avrà però un

CigarsLoverMagazine | No.12 32
SLOW ATTITUDE

numero inferiore di foglie da usare o vendere: in potrebbero ripercuotersi in maniera talvolta cata-
poche parole, ciò significa scegliere la qualità a strofica sul blend finale.
scapito della quantità. Al contrario, nel caso in cui
si voglia massimizzare la quantità del raccolto, il Processi lenti e di qualità richiedono più infrastrut-
coltivatore lascerà anche 18 foglie sulla pianta. ture e dispendio di energia. Oltre alla difficoltà di
Questo gli garantirà un raccolto maggiore. Ciò produrre delle foglie spesse , bilanciate e fermen-
non toglie che le foglie di Medio Tiempo o ligero tate in modo corretto, il costo è un altro fattore
raccolte saranno ben poche. che potrebbe far allontanare alcuni produttori e
manifatture da questa impresa.

Inoltre, c’è da dire che foglie dal “temperamento


robusto”, anche quando sono bilanciate, restano
difficili da inserire in un blend, ciò vale sia per il
Medio Tempo che per le foglie di un certo spes-
sore di ligero.

Avere una fantastica foglia di Medio Tiempo non


è una garanzia per la creazione di un sigaro ecce-
zionale. Il blend finale comprende altre foglie che
si devono combinare perfettamente tra di loro per
poter dar luogo ad un sigaro armonioso. Per otte-
Le foglie più spesse, ricche di componenti organi- nere un blend e una fumata bilanciata, le foglie
che, si trovano nella parte alta e più esposta della devono essere scelte in modo che ben si sposino
pianta, sono più complesse da lavorare e far matu- tra loro e che siano nelle giuste proporzioni.
rare affinché raggiungano un buon bilanciamento
organolettico. Serve più tempo e attenzione per Le foglie di Medio Tiempo sono anche più scure
l’essicazione, la classificazione e la fermentazione. delle altre all’interno della tripa. Un’analisi visiva
I processi sono, più lunghi, lenti e delicati. I risul- può confermare in modo immediato la loro pre-
tati possono facilmente essere compromessi se senza. Osservando il piede del sigaro, l’aficionado
i passaggi previsti nella coltivazione e raccolta può notare sia la differenza cromatica tra di esse
avvengono in maniera approssimativa, dando che la disposizione al loro interno. Una distribu-
luogo a foglie con imperfezioni e con problemi che zione adeguata, ovvero, il fatto di aver le foglie ben

33 CigarsLoverMagazine | No.12
distribuite nello spazio, genera una buona densità
che assicurerà un tiraggio corretto. Colori diversi,
inteso come un buon assortimento di foglie di
diverso spessore, determineranno, invece, un
blend bilanciato. L’assenza di foglie molto scure,
o quasi nere, nella parte del piede del sigaro, è
una conferma quasi certa dell’assenza del Medio
Tiempo nel blend.

Le foglie di Medio Tiempo sono molto interessanti


poiché in grado di apportare carattere e aromi
durante la fruizione del sigaro. Per alcune ragioni
però, come abbiamo visto, non sono facili né da
ottenere, né da gestire, né tantomeno economi-
che. Non appaiono sulle piante di tabacco a titolo
gratuito e non sono poi così rare, ma sono pre-
senti a seguito di trattamenti precisi eseguiti dal
coltivatore. Tecnicamente, quando vengono appli-
cate conoscenza e dedizione, c’è il potenziale per
produrre buone quantità di quello che successiva-
mente prenderà il nome di Medio Tiempo. Perciò,
solo ai coltivatori con esperienza, armati di pas-
sione e sensibilità, che vi dedicheranno risorse e
tempo, potranno un giorno asserire d’aver pro-
dotto il famoso Medio Tiempo.

Una volta raccolte le spesse foglie nella parte alta


della pianta, è richiesta una buona essicatura, una
classificazione precisa e una fermentazione ade-
guata per poter diventare delle foglie bilanciate
di Medio Tiempo, dotate di carattere e in grado
di poter essere inserite in un blend. La magia del
blending avrà poi il suo ruolo, per produrre un
sigaro dalla personalità omogenea.

CigarsLoverMagazine | No.12 34
SMOKES FROM THE WORLD

35 CigarsLoverMagazine | No.12
CigarsLoverMagazine | No.12 36
PILLS

Man Caves
WHERE MEN CAN BE MEN
di Michel Arlia

Al giorno d’oggi ci sono molti Man Cave. Non Per noi uomini sono un santuario, la terra santa.
parlo delle residenze preistoriche dell’uomo nean- Benché non tutti hanno il lusso di averlo, sap-
dertaliano o di miti dell’antichità, ma di spazi che piamo che per un sigarofilo è tanto complicato
possono essere situati ovunque: in garage, in quanto necessario. Se l’occasione è a portata di
mansarda, in cantina o all’esterno, in una legnaia. mano, vorremmo sfruttarla fumando dentro, in
La cosa che li definisce è la sola influenza del particolare nei giorni freddi. Si potrebbe mettere
maschio: dall’arredamento al design, alcuni sem- in mostra la collezione di humidor, o addirittura
brano dei gentlemen’s club privati, mentre altri creare un Walk-In. Se poi si vuole andare oltre al
non si differenziano dall’appeal di semplici salotti. piacere della fumata e si decide spesso di abbinare
Tutto deve essere esente dall’influenza della con- un drink al sigaro, diventa obbligatorio aggiungere
troparte femminile. La permanenza di mogli e un minibar alla “caverna”. Proporzionalmente al
ragazze è permessa solo per un breve tempo, tempo e al denaro che si vuole spendere, alcune
altrimenti il Man Cave perderebbe il suo proposito. Man Cave arrivano ad assomigliare quasi a dei
Shangri-Las.
Questi luoghi servono come ritiro dalle routine
quotidiane, per godersi un po’ di pace e quiete, La cosa veramente essenziale, non è tanto l’ avere
rilassandosi con un sigaro e un drink, guardare una stanza pomposa o spoglia, ma uno spazio
una partita in TV, oppure condividere lo spazio e dove potersi ritirare e godersi i propri “vizi”: un
il tempo della propria esistenza con altri colleghi. posto dove agli uomini è concesso essere uomini.

37 CigarsLoverMagazine | No.12
CigarsLoverMagazine | No.12 38
39 CigarsLoverMagazine | No.12
DRINKS

Gin
LA MANIA DEL DISTILLATO DI GINEPRO
di Nicola Ruggiero

Anche in Italia è il momento del Gin. Visto il grande La Boe Sylvius, naturalista e medico olandese di
successo e largo consumo in questo periodo, è Leiden. Sembra sia stato proprio il Dott. Silvius,
bene fare un po’ di chiarezza ripercorrendo la sto- conoscitore delle proprietà benefiche degli oli
ria, a tratti avvincente ma anche drammatica, di essenziali del ginepro, ad ottenere un olio tera-
questo antico distillato. peutico a basso prezzo, il Genever , tramite la
Nel Seicento si pensava che la bacca di ginepro ridistillazione di un’infuso di bacche macerate in
potesse essere utilizzata per curare malattie dello alcool puro. Ben presto si diffuse in tutta Olanda
stomaco ed era considerata un rimedio efficace l’efficacia di questa “medicina”, apprezzata per le
contro la peste. Garze imbevute di oli essenziali e sue proprietà dai viaggiatori e navigatori olandesi.
bacche di ginepro unite ad erbe come rosmarino La fama di questo nuovo distillato non tardò ad
e aglio, venivano inserite all’interno di maschere espandersi nei Paesi vicini come in Inghilterra,
munite di filtro utilizzate dai “Dottori della Peste” dove fu “importato” dai soldati inglesi di ritorno
per allontanare il morbo e, di sicuro effetto, atte- dai Paesi Bassi. Fu dalla fine del XVI secolo che
nuare il fetore presente nelle case dei malati. gli olandesi cominciarono a vendere il Genever in
Per una prima distillazione definibile tale, si dovrà Inghilterra, luogo in cui occorreva un’autorizza-
attendere il 1658, dove, nelle Fiandre, nacque la zione reale per la distillazione.
prima distilleria, forse ad opera di Franciscus De Tuttavia per incrementare la produzione e la

CigarsLoverMagazine | No.12 40
DRINKS

vendita di un distillato autoctono, sorsero molte


distillerie che iniziarono la produzione di un’ac-
quavite simile al Genever che ben presto venne
chiamata Gin. Per agevolare ciò furono adottate
strategie per aumentare la coltivazione dei cereali,
ed incrementare il consumo del Gin: ciò comportò
la liberalizzazione delle distillerie e la notevole ridu-
zione delle tasse sugli alcolici. Fu così che iniziò
l’era del Gin.

Tra il 1690 e il 1751 il consumo del Gin in Gran


Bretagna crebbe in maniera esponenziale, soprat-
tutto a Londra. una migliore qualità. Questa nuova legge, oltre ad
Fu l’inizio di un periodo chiamato “The Gin Craze”. Il imporre nuove tasse sul Gin, sensibilizzò la vendita
Gin costava poco, inebriava velocemente e aiutava facendo sì che aumentasse la produzione di Gin di
i poveri a dimenticare la miseria, divenne fonte di migliore qualità.
disordine sociale e nei quartieri poveri la gente
viveva in continuo stato di ubriachezza. Per argi- Addentrandoci nel distillato in quanto tale, è pos-
nare il fenomeno, il Parlamento emanò il primo sibile definire il Gin come un distillato cerealicolo
Gin Act, una legge per regolamentare il consumo e incolore, ottenuto principalmente da grano e
e la produzione del distillato. Come di consueto, segale, aromatizzato con erbe, spezie, radici e,
ciò ebbe l’effetto di far proliferare distillerie clan- ovviamente, con bacche di ginepro. Ogni produt-
destine che producevano alcol particolamente tore è libero di scegliere le tipologie e le quantità
tossico e dannoso alla salute. di botaniche da utilizzare e di personalizzare il
proprio Gin arricchendolo con fiori, piante, frutti e
Nel 1751 una nuova legge del Parlamento ripro- vegetali (ad esempio: semi di coriandolo, radici di
pose provvedimenti necessari ad arginare il angelica, ginestra, cardamomo, scorze essiccate
problema e cercò di indirizzare i produttori verso di agrumi, cassia, liquirizia, prugne selvatiche, can-

41 CigarsLoverMagazine | No.12
nella e altre erbe aromatiche) in modo da rendere
la sua ricetta unica ed inimitabile.

In passato, a causa della moda delle Vodka otte-


nute con materie prime diverse dai cereali e della
mancanza di un disciplinare preciso, anche il Gin
cominciò ad essere prodotto con materie prime
diverse dai cereali, come mele, vino e patate.

Attualmente possiamo distinguere due distil-


lati in cui il ginepro è elemento caratterizzante.
L’olandese Genever, fermentato di cereali distil-
lato con l’aggiunta di aromi (botaniche o, in gergo,
botanicals) e ginepro, e il Gin inglese, ridistillato di
cereali i cui vapori vengono fatti circolare attra-
verso gli ingredienti aromatizzanti (botaniche)
che rilasceranno il loro aroma. Questo stile di
produzione prende il nome di London Dry Gin. Un
sistema differente consiste nel lasciar macerare
le bacche e le botaniche nell’alcol prima di una
distillazione finale. L’alcol con le botaniche in mace-
razione, durante la sua evaporazione, trascina
con se le componenti aromatiche. L’introduzione
dell’alambicco Coffey a distillazione continua fu l’
innovazione tecnica in grado di produrre distillato
più neutro.

Come già esposto, il Gin è un distillato che, pro-


prio per le botanicals, il sistema di produzione e il
Paese di provenienza, offre al consumatore una
vastissima gamma di prodotti fra cui scegliere.
Ne passiamo in rassegna qualcuno, che conside-
riamo i principali e più interessanti.

Il Broker’s e il Tanqueray sono esempi di London


Dry Gin presenti sul mercato. Incolore, secchi, pro-
fumati e particolarmente adatti alla miscelazione.

Il Plymouth gin nasce, a scopo medicinale, nel


1793 in una distilleria collocata nell’edificio che
accolse nel 1620 i Padri Pellegrini la notte prima
di salpare per l’America. Ha un profumo intenso,
bilanciate perfettamente nelle sue 7 botaniche. Si
può attribuire la denominazione Plymouth solo al
Gin prodotto nella omonima località dalla distilleria
dei Black Friars. E’ importante considerare un Gin
che racconta di viaggi, di mare, di spezie esotiche,
di tradizione, simbolo del Regno Unito. Se cercate
tutto questo, dovreste provarlo.

CigarsLoverMagazine | No.12 42
DRINKS

Attualmente il Gin trova ampio uso sia nella pre- delle erbe aromatiche possa esprimere al meglio
parazione dei cocktail che nel consumo liscio. il proprio carattere.
Vasta è la scelta di tipologie presenti sul mercato
provenienti da tutto il mondo. Fra i Gin di “nuova Fra gli Sloe Gin (liquore a base di Gin e e prugnole)
generazione” segnaliamo: spicca il Filliers 28 Sloe Gin: rosso mogano con
aromi di frutti rossi, mandorle, fichi e lievi note
Gin Mare: Gin spagnolo dai tipici profumi delle speziate di bacche di ginepro, cannella e prugne.
coste mediterranee, aromatizzato con quattro
botaniche principali: basilico dall’Italia, timo dalla Gin “vecchio stile” come Zuidam Genever ,realiz-
Grecia, rosmarino dalla Turchia, agrumi dalla zato con una raffinata selezione di malto d’orzo,
Spagna e l’oliva Arbequina della Catalogna, segale e mais, e Zuidam Old Tom, con ginepro,
fiori di sambuco, radice di iris e coriandolo, ange-
Koval Gin: Gin americano dal carattere distintivo lica , agrumi e liquirizia, cardamomo, vaniglia del
realizzato con una miscela unica di spezie di bosco, Madagascar e l’aggiunta di una minima quantità
ginepro e fiori di campo, agrumi e pepe bianco. di zucchero .

Citadelle Reserve: Gin francese appartenente alla Molto vasta e da non sottovalutare la produzione
categoria dei Barrel Aged Gin, ovvero Gin invec- di Gin italiani, gin dalla forte carica aromatica,
chiati in botti, in questo caso in botti di rovere. riscoperti dal passato, quando nel mondo si produ-
ceva Gin e in Italia liquori a base ginepro secondo
Beefeater Burrough’s Reserve: Gin morbido e la tradizione piemontese e trentina. Fino a quattro
asciutto, con una complessità unica e dall’aroma anni fa ben poco si poteva dire dei Gin italiani, pur
inconfondibile. Beefeater viene distillato in alam- essendo l’Italia il maggiore produttore di Ginepro,
bicco a temperatura moderata, affinché ciascuna dalla toscana alla Sardegna, Piemonte e Veneto.

43 CigarsLoverMagazine | No.12
Marton’s è un Gin veneto prodotto dai migliori mercato troviamo uno dei brand più storici della
cereali italiani, infuso a freddo con scorze di tradizione della spirit industry italiana: Luxardo.
agrumi, cannella, liquirizia, semi di anice, bacche Azienda che ha quasi 200 anni di storia mante-
di ginepro, pepe rosa, rafano, zenzero, frutti rossi, nendo gli obiettivi aziendali basati sulla forza della
chiodi di garofano. famiglia e che ora ci ripropone Luxardo London
Dry Gin con nove botaniche (ginepro, coriandolo,
Gin del Professore “Madame” e “Monsieur”: iris, angelica, calamo, liquirizia, cannella, carda-
prodotti ispirati alla produzione clandestina dei momo, arancio amaro), realizzato con tradizionali
Bathtub Gin (Gin preparati clandestinamente alambicchi di rame. La ricetta attuale risale al
durante il Proibizionismo USA dagli speakeasy). Ginepro di Dalmazia prodotto dalla Luxardo sin
dagli inizi del ‘900.
Madame e Monsieur si differenziano nel pro-
filo aromatico grazie ad un diverso botanical. Altra chicca interessante è Gin Malfy inven-
Madame ha come base un distillato a base di tato in Italia nell’XXI secolo, dai monaci italiani a
ginepro selvatico dall’Umbria e dalla Toscana, con Salerno. Malfy viene realizzato con ginepro ita-
un botanical composto da 14 erbe e spezie infuse liano, arance salernitane, coriandolo, angelica ,
a freddo, insieme a scorze di agrumi fresche ed cassia, orris, pompelmo, liquirizia e limone italiano.
ad un ingrediente rigorosamente segreto, cui Rappresenta l’italianità e la costiera amalfitana,
segue un’attenta filtrazione. Monsieur ha un pro- sarà disponibile sul mercato da fine marzo, impor-
filo aromatico più speziato: cardamomo, lavanda, tato da Compagnia Dei Caraibi.
camomilla, arancia, con il ginepro più dominante
rispetto al Madame. Qui di seguito riportiamo la nostra proposta di
abbinamento sigaro - Gin drink, selezionando drink
Tra le interessanti novità nel mondo dei Gin sul classici con note dolci ma dal gusto sostenuto.

CigarsLoverMagazine | No.12 44
DRINKS

Gin Old Fashioned


• 5 cl Gin Barell aged (es CITADELLE RESERVE o BEEFEATER
BURROUGH RESERVE )
• 2 Dash Angostura
• 1 Zolletta di zucchero
• acqua gassata
• ghiaccio

Imbevete una zolletta di zucchero di angostura, fatelo su un


tovagliolo di carta (l’angostura in eccesso sarà assorbita da
quest’ultimo), sciogliere la zolletta di zucchero con acqua gas-
sata all’interno di un tumbler basso, aggiungere ghiaccio, gin e
mescolare. Completare spremendo una buccia di limone tenendo
la parte esterna verso il drink. Il ghiaccio non è mai troppo.

Partagas Serie E No.2 - Davidoff Escurio Gran Toro

Hanky panky
• 4,5 cl Tanqueray
• 4,5 cl di Carpano Antica Formula
• 2 Dash Fernet Branca
• buccia d’arancia per guarnire
• ghiaccio

Versare tutti gli ingredienti in uno shaker, shakerare, filtrare e


versare in una coppa da cocktail.
Completare il tutto spremendo una buccia di arancia e avendo
cura di tenere la parte esterna verso il drink.

Bolivar Royal Corona - Joya de Nicaragua Joya Red Half Corona

Pink Gin
• 6cl di gin - Plymouth gin
• 3 gocce di Amaro - bitter Angostura
• ghiaccio

Versare l’angostura in un tumbler basso raffreddato e farla rote-


are delicatamente in modo da inumidirne le pareti. Mettere alcuni
cubetti di ghiaccio nel mixing-glass (il ghiaccio deve superare di
un dito la quantità del liquido) e aggiungere il gin. Mescolare bene
per qualche secondo e versare il distillato nel tambler con qual-
che cubetto di ghiaccio. Il cocktail è pronto.

Opus X Corona Gorda - Trinidad Coloniale

45 CigarsLoverMagazine | No.12
Smoking Drinking
Kills Kills

Driving Money Stress


Kills Kills Kills

Thinking Love
Kills Kills LIVE!

Fallon & Nicarao ©

Balance. Character. Passion.


www.laleycigars.com
CigarsLoverMagazine | No.12 46
BLIND TASTING

Coronas Gordas

La Corona Gorda è un formato che presenta L’aggiunta del termine “Gorda” indica che si è
una durata media. Per via delle sue dimensioni è dinnanzi ad una “Corona” dal cepo più generoso,
in grado di sprigionare una fumata che coniuga tradizionalmente del 46, rispetto al 42 del for-
un’evoluzione accentuata ad una durata tutto mato “Corona”. Il diametro del Corona Gorda è di
sommato non eccessivamente impegnativa. 1,82 cm, contro 1,66 cm del Corona.

47 CigarsLoverMagazine | No.12
Futuro Selecciòn Suprema - Nicaragua
Dimensioni: cepo 46 x 143 mm (5,6”) - EUR: - € (IT) - - € (EU) | USD: 9 $
Capa: Nicaragua | Capote: Nicaragua | Tripa: Nicaragua

Forza medio alta. Sigaro di grande complessità ed intensità aromatica. L’equilibrio non
viene mai meno. L’evoluzione è molto marcata e la persistenza notevole. Appagante.

1/3: pepe nero, legno di cedro, terra, cacao, echi floreali.


2/3: pepe nero, caffè, cacao, legno di cedro e agrumi. Base dolce.
3/3: pepe nero, legno, frutta matura e terra. Echi di vaniglia. 93 /100

Cohiba Siglo IV - Cuba


Dimensioni: cepo 46 x 143 mm (5,6”) - EUR: 20,7 € (IT) - 19,5 € (EU) | USD: - $
Capa: Cuba | Capote: Cuba | Tripa: Cuba

Forza media. Complesso e con una paletta aromatica ampia. L’evoluzione è ben percepi-
bile. Equilibrio e armonia sono ai massimi livelli. Raffinato ed elegante.

1/3: pepe bianco, legno, terra e punte piccanti. Base dolce.


2/3: legno, pepe bianco, vaniglia. Base dolce.
3/3: miele, cacao, spezie piccanti e pepe bianco. 92 /100

Arturo Fuente Opus X Fuente Fuente - R. Dominicana


Dimensioni: cepo 46 x 142 mm (5,5”) - EUR: 24,5 € (IT) - 16,5 € (EU) | USD: 18 $
Capa: R. Dominicana | Capote: R. Dominicana | Tripa: R. Dominicana

Forza medio alta. Incredibilmente bilanciato, è dotato di una buona paletta aromatica.
L’evoluzione è percepibile e la complessità ottima. Appagante.

1/3: pepe bianco, legno e miele. Base dolce.


2/3: legno pregiato, nocciola e note vegetali. Base dolce.
3/3: resina vegetale, nocciola e pepe bianco. Base dolce. 91 /100

My Father El Centurion H-2K-CT Corona - Nicaragua


Dimensioni: cepo 48 x 142 mm (5,6”) - EUR: - € (IT) - 7,5 € (EU) | USD: 6,5 $
Capa: Connecticut | Capote: Nicaragua | Tripa: Nicaragua

Forza medio alta. L’evoluzione è discreta ma l’intensità aromatica è eccellente. La paletta


aromatica è buona, a tratti rustica, ma dotata di un’ottima armonia. Appagante.

1/3: pepe nero, legno, terra e nocciola.


2/3: nocciola e spezie piccanti.
3/3: note piccanti, terra, sottobosco e legno rustico. 91 /100

CigarsLoverMagazine | No.12 48
BLIND TASTING

Padron Damaso No.8 - Nicaragua


Dimensioni: cepo 46 x 140 mm (5,5”) - EUR: - € (IT) - 14 € (EU) | USD: 12,5 $
Capa: Connecticut | Capote: Nicaragua | Tripa: Nicaragua

Forza di poco sopra la media. Dotato di un’intensità eccezionale, risulta incredibilmente


equilibrato. L’armonia è ottima, buona l’evoluzione ed eccezionale la persistenza.

1/3: legno rustico, spezie, pepe verde ed echi di vaniglia.


2/3: legno giovane, spezie e nocciola.
3/3: note tostate, caffè, spezie, pepe nero, terra e punte piccanti. 91 /100

Romacraft Aquitaine The Anthropology - Nicaragua


Dimensioni: cepo 46 x 146 mm (5,75”) - EUR: - € (IT) - - € (EU) | USD: 7,5 $
Capa: Ecuador Habano | Capote: Cameroon | Tripa: Nicaragua

Forza elevata. Di grande intensità aromatica. Molto cremoso ed appagate, è dotato di


una persistenza decisamente marcata. L’evoluzione è discreta.

1/3: pepe nero, cuoio, terra, cacao e legno di cedro.


2/3: spezie, terra, agrumi e legno di cedro.
3/3: pepe nero, terra, cuoio e legno di cedro. 91 /100

Señorial Corona Gorda No.5 - R. Dominicana


Dimensioni: cepo 46 x 142 mm (5,6”) - EUR: 11 € (IT) - 10 € (EU) | USD: 7 $
Capa: Habano Ecuador | Capote: Nicaragua | Tripa: R. Dominicana

Forza medio alta. Sigaro molto bilanciato, dotato di una paletta aromatica ampia.
L’evoluzione è buona e la persistenza molto prolungata. Armonioso e appagante.

1/3: caffè, pepe bianco, anice e spezie.


2/3: spezie, legno, nocciola, terra e cuoio.
3/3: pepe nero, note piccanti e anice. 91 /100

Illusione CG4 Corona - Nicaragua


Dimensioni: cepo 46 x 142 mm (5,6”) - EUR: - € (IT) - 10 € (EU) | USD: 8 $
Capa: Habano | Capote: Nicaragua | Tripa: Nicaragua

Forza medio alta. Intensità pronunciata, persistenza elevata e paletta aromatica ampia,
danno luogo ad una fumata molto appagante. Cremoso e dotato di buona evoluzione.

1/3: pepe nero, nocciola, legno ed erbe aromatiche.


2/3: pepe nero, terra, cacao, legno.
3/3: pepe nero, legno di cedro, cacao, nocciola e terra. 90 /100

49 CigarsLoverMagazine | No.12
La imperiosa Corona Gorda - Nicaragua
Dimensioni: cepo 46 x 146 mm (5,75”) - EUR: - € (IT) - - € (EU) | USD: 8,5 $
Capa: Connecticut | Capote: Nicaragua | Tripa: Nicaragua

Forza medio alta. Sigaro di grande intensità aromatica, dotato di un ottimo equilibrio. La
persistenza è incredibilmente prolungata e l’evoluzione percepibile. Molto appagante.

1/3: pepe nero, note tostate, terra, cuoio e frutta matura.


2/3: spezie, terra e cuoio.
3/3: terra, note tostate, cuoio e pepe nero. 90 /100

Partagas Añejados Corona Gorda - Cuba


Dimensioni: cepo 46 x 143 mm (5,6”) - EUR: - € (IT) - 15 € (EU) | USD: - $
Capa: Cuba | Capote: Cuba | Tripa: Cuba

Forza medio alta. La fumata è intensa, con una persistenza molto prolungata. Ottima la
paletta aromatica e l’evoluzione. Appagante e cremoso.

1/3: terra, legno, nocciola, cuoio e pepe nero.


2/3: pepe nero, note vegetali e tostate.
3/3: terra, spezie piccanti e pepe nero. 90 /100

Punch Punch - Cuba


Dimensioni: cepo 46 x 143 mm (5,6”) - EUR: 13,1 € (IT) - 11,5 € (EU) | USD: - $
Capa: Cuba | Capote: Cuba | Tripa: Cuba

Forza media. Dotato di buon equilibrio e armonia, sprigiona una fumata molto cremosa
ed elegante. L’evoluzione è discreta. Fumata semplice e godibile.

1/3: pepe bianco, legno ed echi di vaniglia. Base lievemente dolce.


2/3: legno, pepe bianco, terra e caffè. Base dolce.
3/3: pepe bianco, legno, terra e note balsamiche. 90 /100

CLE Corojo Corona Gorda - Honduras


Dimensioni: cepo 46 x 145 mm (5,7”) - EUR: - € (IT) - 6,5 € (EU) | USD: 5,5 $
Capa: Honduras | Capote: Honduras | Tripa: Honduras

Forza elevata. Sprigiona una fumata appagante e con una peristenza molto marcata. La
paletta aromatica è ampia e l’evoluzione discreta.

1/3: terra umida, rafano, punte minerali.


2/3: legno, fieno, caffè e frutta secca con guscio.
3/3: legno, fieno, cacao e frutta secca con guscio. 89 /100

CigarsLoverMagazine | No.12 50
BLIND TASTING

H. Upmann Magnum 46 - Cuba


Dimensioni: cepo 46 x 143 mm (5,6”) - EUR: 12,4 € (IT) - 11 € (EU) | USD: - $
Capa: Cuba | Capote: Cuba | Tripa: Cuba

Forza media. Sigaro cremoso ed equilibrato. La paletta aromatica è ampia e l’evoluzione


buona. L’intensità aromatica è ottima. L’armonia è il punto forte di questo sigaro.

1/3: legno, noce e cacao.


2/3: legno, pepe bianco, spezie, cacao.
3/3: caffè, noce, legno e spezie. 89 /100

Plasencia 1898 Corona - Nicaragua


Dimensioni: cepo 46 x 146 mm (5,75”) - EUR: - € (IT) - 6 € (EU) | USD: 6 $
Capa: Nicaragua | Capote: Nicaragua | Tripa: Honduras e Nicaragua

Forza media. Fumata di grande intensità. Sviluppa un’ evoluzione discreta, ma la paletta
aromatica è molto ampia. Equilibrato e appagante.

1/3 terra, cacao, pepe nero e spezie.


2/3: terra, cacao, pepe nero e spezie. Base lievemente dolce.
3/3: terra, erbe aromatiche balsamiche, cacao e punte di miele. 89 /100

CAO Traviata - Nicaragua


Dimensioni: cepo 46 x 143 mm (5,6”) - EUR: 5,8 € (IT) - 6,5 € (EU) | USD: 6 $
Capa: Ecuador | Capote: Cameroon | Tripa: R. Dominicana e Nicaragua

Forza medio alta. L’intensità aromatica è molto marcata, così come la persistenza.
Ottima la complessità e l’armonia. Molto cremoso e appagante.

1/3: frutta secca con guscio, pepe nero e spezie.


2/3: caffè, mandorla, terra e pepe nero.
3/3: pepe nero, terra e mandorla. 88 /100

Joya de Nicaragua Cabinetta - Nicaragua


Dimensioni: cepo 46 x 134 mm (5,25”) - EUR: 6,5 € (IT) - 8 € (EU) | USD: 5 $
Capa: Ecuador e Nicaragua | Capote: Nicaragua | Tripa: Nicaragua e Honduras

Forza medio leggera. Sigaro molto equilibrato e incredibilmente cremoso. Fumata raffi-
nata, dotata di un’ottima armonia. Evoluzione discreta.

1/3: legno pregiato, noce e cacao.


2/3: legno pregiato, nocciola e pepe bianco.
3/3: note tostate, caffè e spezie. 88 /100

51 CigarsLoverMagazine | No.12
Juan Lopez Seleccion No.1 - Cuba
Dimensioni: cepo 46 x 143 mm (5,6”) - EUR: 11,5 € (IT) - 10 € (EU) | USD: - $
Capa: Cuba | Capote: Cuba | Tripa: Cuba

Forza media. Fumata semplice, dotata di un’armonia eccellente. La persistenza è molto


prolungata e l’intensità aromatica ottima. Molto cremoso.

1/3: pepe bianco, legno e note vegetali.


2/3: legno di cedro, cannella e spezie.
3/3: spezie, pepe nero, note tostate ed echi di cannella. 88 /100

La Flor de Isabela Corona - Filippine


Dimensioni: cepo 44 x 140 mm (5,5”) - EUR: - € (IT) - 5 € (EU) | USD: - $
Capa: Java (Indonesia) | Capote: Filippine | Tripa: Filippine e Brasile

Forza media. Sprigiona un’ottima intensità aromatica. Equilibrato e con una buona evo-
luzione. Ottima armonia.

1/3: nocciola e spezie piccanti.


2/3: legno, miele e punte piccanti. Base dolce.
3/3: terra, miele, mandorla e punte piccanti. Base dolce. 88 /100

Liga Unico Ratzilla - Nicaragua


Dimensioni: cepo 46 x 158 mm (6,25”) - EUR: - € (IT) - - € (EU) | USD: 15 $
Capa: Connecticut | Capote: Mata Final (Brasile) | Tripa: Nicaragua e Honduras

Forza medio alta. Dotato di buona complessità, sprigiona una paletta aromatica ampia.
L’evoluzione è discreta. Molto bilanciato e dotato di buona armonia.

1/3: spezie, incenso e nocciola.


2/3: incenso, spezie e terra.
3/3: incenso, erbe aromatiche, terra e sottobosco. 88 /100

Tatuaje Black Label Corona Gorda - Nicaragua


Dimensioni: cepo 46 x 142 mm (5,5”) - EUR: - € (IT) - 9 € (EU) | USD: 10 $
Capa: Nicaragua | Capote: Nicaragua | Tripa: Nicaragua

Forza medio alta. L’intensità aromatica è ottima, così come l’armonia. L’evoluzione è
limitata, mentre la persistenza è molto prolungata.

1/3: cacao, cuoio, terra e noce.


2/3: cacao e legno.
3/3: cacao e legno. 88 /100

CigarsLoverMagazine | No.12 52
BLIND TASTING

Camacho Corojo Corona - Honduras


Dimensioni: cepo 44 x 140 mm (5,5”) - EUR: 7,9 € (IT) - 6,5 € (EU) | USD: 6,5 $
Capa: Honduras | Capote: Honduras | Tripa: Honduras

Forza media. Sigaro dotato di buona persistenza e intensità aromatica. L’evoluzione è


limitata, ma l’armonia è ottima.

1/3: cacao, terra, cannella. Base lievemente dolce.


2/3: cacao, terra ed erbe aromatiche.
3/3: legno, erbe aromatiche, frutta secca e punte piccanti. 87 /100

Cuenca y Blanco Corona Real - Nicaragua


Dimensioni: cepo 46 x 140 mm (5,5”) - EUR: 6,5 € (IT) - 8 € (EU) | USD: 5 $
Capa: Ecuador | Capote: R. Dominicana | Tripa: Nicaragua e Perù

Forza medio alta. Dotato di buona complessità, sprigiona una paletta aromatica ampia.
L’evoluzione è discreta. Molto bilanciato e dotato di buona armonia.

1/3: carruba, spezie, erbe aromatiche.


2/3: note tostate, spezie e erbe aromatiche.
3/3: note tostate, spezie e erbe aromatiche. 87 /100

San Lotano Oval Corona - Nicaragua


Dimensioni: cepo 46 x 140 mm (5,5”) - EUR: 6,5 € (IT) - 8 € (EU) | USD: 5 $
Capa: Nicaragua | Capote: Nicaragua | Tripa: Nicaragua e Honduras

Forza medio alta. Di ottima intensità aromatica, dà luogo ad una fumata equilibrata e
armoniosa. La paletta aromatica è buona e l’evoluzione discreta. Cremoso.

1/3: cacao, spezie, pepe nero e caffè.


2/3: cacao e pepe nero.
3/3: cacao, terra, cuoio e note tostate. 87 /100

Warped La Hacienda - Nicaragua


Dimensioni: cepo 46 x 142 mm (5,6”) - EUR: - € (IT) - - € (EU) | USD: 7 $
Capa: Nicaragua | Capote: Nicaragua | Tripa: Nicaragua

Forza medio alta. L’intensità aromatica è ottima ma l’evoluzione e la paletta aromatica


risultano limitate. Buona l’armonia

1/3: legno di cedro e sepezie. Base lievemente dolce.


2/3: legno di cedro, spezie e pepe nero. Base lievemente dolce.
3/3: legno di cedro, spezie e pepe nero. Base lievemente dolce. 87 /100

53 CigarsLoverMagazine | No.12
NUOVO DAVIDOFF ESCURIO

UNA NOTTE A RIO ISPIRA UN VIAGGIO NEL GUSTO ·


NOSTRI MASTRI HANNO RAFFINATO LE FOCOSE FOGLIE DI CRIOLLO
CUBANO PER POI ACCOSTARLE A UNA MATA FINA BRASILIANA, CHE
PULSA AL CENTRO DI QUESTA MISCELA ORIGINALE · I TABACCHI
DOMINICANI E LA CAPA ECUADORIANA CREANO UN EQUILIBRIO
PERFETTO · UN CONNUBIO FRA DOLCE E SPEZIATO · COME RIO
AL CALARE DELLA NOTTE, VIAGGIO TRA SENSAZIONI INASPETTATE ·

RITMO · INTRIGO · ORIGINALITÀ


SCOPRI DOVE PUÒ CONDURTI ESCURIO

davidoff.com

Nuoce gravemente alla salute


CigarsLoverMagazine | No.12 54
Per
Perla lalinea
lineaMacanudo
MacanudoInspirado
Inspiradoiino-
no-
stri
stri Master
Master Blender
Blender utilizzano
utilizzano tabac-
tabac-
co
coproveniente
provenienteda daHonduras,
Honduras,Nicara-
Nicara-
gua
guaeeRepubblica
RepubblicaDominicana.
Dominicana.VieneViene
utilizzata
utilizzataunaunacapote
capotedella
dellaJamastran
Jamastran
Valley
Valley(Honduras).
(Honduras).La Lacapa
capaèèun’oleo-
un’oleo-
sa
safoglia
fogliaSan
SanAgustin,
Agustin,di
diprovenienza
provenienza
honduregna.
honduregna. SareteSarete sicuramente
sicuramente in- in-
spirati
spirati da da grandi
grandi idee
idee mentre
mentre vivi go-
go-
drete
dreteiiMacanudo
MacanudoInspirado.
Inspirado.

55 CigarsLoverMagazine | No.12
BLIND TASTING

Churchills

Il formato Churchill è un formato storico, collegato


ai nomi di fumatori molto celebri, tra cui Winston
Churchill e Georges Clemenceau, rispettivamente
primo ministro inglese e francese.

Si colloca in una fascia di durata che oggigiorno


è in competizione con i Robusto Extra, che nono-
stante presentino una lunghezza più contenuta,
hanno un cepo decisamente maggiore. Il formato
Churchill ha però ancora molto da dare, oltre che
ad essere uno dei formati che vanta le migliori
proporzioni estetiche.

CigarsLoverMagazine | No.12 56
BLIND TASTING

Cumpay Churchill - Nicaragua


Dimensioni: cepo 48 x 178 mm (7”) - EUR: 7,2 € (IT) - 7 € (EU) | USD: - $
Capa: Nicaragua | Capote: Nicaragua | Tripa: Nicaragua

Forza media. Fumata in costante evoluzione. Dopo una partenza “lenta” sprigiona una
paletta aromatica ampia ed elegante. L’equilibrio non viene mai meno. Cremoso.

1/3: legno, spezie, pepe bianco e punte piccanti.


2/3: legno pregiato, nocciola, pepe bianco e note minerali.
3/3: frutta matura e spezie. Base dolce. 92 /100

Padron 1964 Diplomatico Maduro - Nicaragua


Dimensioni: cepo 50 x 148 mm (7”) - EUR: - € (IT) - € 18 (EU) | USD: 13,8 $
Capa: Nicaragua | Capote: Nicaragua | Tripa: Nicaragua

Di forza medio alta, dà luogo ad una fumata molto equilibrata e dotata di ottima intensità.
La persistenza è prolungata e la paletta aromatica risulta ampia e complessa.

1/3: cacao, mandorla, spezie e pepe bianco.


2/3: terra, pepe nero, frutta matura e punte piccanti.
3/3: terra, spezie e punte piccanti. 92 /100

Ashton VSG Sorcerer - R. Dominicana


Dimensioni: ccepo 49 x 178 mm (7”) - EUR: - € 12,5(IT) € 9,10 (EU) | USD: 10 $
Capa: Ecuador | Capote: R. Dominicana | Tripa: R. Dominicana

Forza medio alta. Sigaro molto equilibrato ed appagante. Cremoso e dotato di una paletta
aromatica ampia e armoniosa. L’evoluzione ben scandita nei tre tercios.

1/3: legno stagionato, pepe nero, note vegetali e zuccherine.


2/3: cacao e spezie pregiate, su una base molto dolce.
3/3: terra ed erbe aromatiche balsamiche. 91 /100

H.Upmann Sir Winston - Cuba


Dimensioni: cepo 47 x 178 mm (7”) - EUR: 21.4€ (IT) € 20 (EU) | USD: - $
Capa: Cuba | Capote: Cuba | Tripa: Cuba

Forza media. Fumata di grande equilibrio. L’evoluzione è molto marcata e la paletta aro-
matica è raffinata ed elegante. Armonioso e di buona complessità.

1/3: spezie, erbe aromatiche, vaniglia. Base lievemente dolce.


2/3: erbe aromatiche, vaniglia, frutta secca e spezie. Base dolce.
3/3: vaniglia, miele, frutta secca e note vegetali. Base dolce. 91 /100

57 CigarsLoverMagazine | No.12
Villiger Sandoro Colorado - Nicaragua
Dimensioni: cepo 50 x 178 mm (7”) - EUR: - € (IT) 16.5 € (EU) | USD: 15 $
Capa: Nicaragua Habano | Capote: Ecuador Habano | Tripa: Nicaragua Habano

Forza media. Fumata di ottima intensità, accompagnata da un equilibrio che non viene
mai meno. Di facile fruizione, presenta una paletta aromatica ben scandita ed evolutiva.

1/3: cacao, pepe nero, spezie ed echi vegetali.


2/3: pepe nero, spezie, legno ed erbe aromatiche balsamiche.
3/3: spezie, pepe nero, resina legnosa, noce ed erbe aromatiche. 90 /100

God of Fire Carlito Churchill – R. Dominicana


Dimensioni: cepo 48 x 178 mm (”) - EUR: - € (IT) 23 € (EU) | USD: 23 $
Capa: Ecuador | Capote: R. Dominicana | Tripa: R. Dominicana

Forza media. Sigaro cremoso ed appagante, dotato di una persistenza molto prolungata.
La complessità aromatica è di grande livello.

1/3: note vegetali, cuoio, legno, pepe bianco e frutta matura.


2/3: pepe bianco, nocciola, cuoio e miele.
3/3: pepe nero, legno, cuoio e miele. 89 /100

La aroma de Cuba Edicion Esp. Churchill - Nicaragua


Dimensioni: cepo 47 x 175 mm (6.9”) - EUR: - € (IT) 9 € (EU) | USD: 7 $
Capa: Ecuador | Capote: Nicaragua | Tripa: Nicaragua

Forza medio alta. Sigaro appagante, che sprigiona un’intensità aromatica marcata,
accompagnata da un’ottima evoluzione e da una persistenza marcata. Buono l’equilibrio.

1/3: spezie, miele, cacao e legno. Base lievemente dolce.


2/3: cacao, spezie, nocciola e legno. Base dolce.
3/3: note pepate, legno, cacao e nocciola. Base dolce. 89 /100

Brun del Re Churchill Gold - Costarica


Dimensioni: cepo 48 x 175 mm (6.9”) - EUR: : - € (IT) 10 € (EU) | USD: 10 $
Capa: Ecuador | Capote: Indonesia | Tripa: Costarica/ Nicaragua

Forza medio alta. Equilibrato e dotato di un’ottima intensità. L’evoluzione è ben delineata
nei vari tercios. La persistenza è mediamente prolungata e la complessità apprezzabile.

1/3: spezie, miele, legno e cacao.


2/3: cacao, spezie, nocciola e legno. Base dolce.
3/3: note petate, legno, cacao e nocciola. Base dolce. 89 /100

CigarsLoverMagazine | No.12 58
BLIND TASTING

Caldwell Eastern Standard Cream Crush - R. Dominicana


Dimensioni: cepo 48 x 178 mm (7”) - EUR: - € (IT) - € (EU) | USD: 11 $
Capa: Connecticut | Capote: R. Dominicana | Tripa: R. Dominicana, Nicaragua

Di forza media, sprigiona una fumata molto cremosa. L’intensità e l’equilibrio sono di
ottimo livello. La paletta aromatica è contenuta, ma gli aromi sono ben identificabili.

1/3: agrumi, pepe nero e legno.


2/3: legno, pepe nero e nocciola. Base dolce.
3/3: spezie, legno e nocciola. Base dolce 89 /100

Norteño Edicion Limitada Churchill - Nicaragua


Dimensioni: cepo 48 x 178 mm (7”) - EUR: - € (IT) - € (EU) | USD: 15 $
Capa: San Andres (Mexico)| | Capote: Honduras | Tripa: Nicaragua

Forza media. Sigaro che sprigiona una notevole mole di fumo. Molto armonioso e dorato
di un’ottima intensità aromatica. Fumata semplice, ma molto godibile.

1/3: caffè, terra e note speziate.


2/3: caffè, terra e spezie. Base lievemente dolce.
3/3: pepe nero, terra e note tostate. 89 /100

Tatuaje Monster Hyde - Nicaragua


Dimensioni: cepo 47 x 178 mm (7”) - EUR: - € (IT) - € (EU) | USD: 13 $
Capa: Ecuador Sumatra | Capote: Nicaragua | Tripa: Nicaragua

Forza medio alta. La fumata è rustica e mascolina, ma allo stesso tempo bilanciata e
cremosa. L’intensità e l’armonia sono il punto forte di questo sigaro. Buona l’evoluzione.

1/3: pepe bianco, cuoio, terra, legno e note tostate.


2/3: pepe bianco, nocciola, legno, caffè e ecuoio.
3/3: terra, pepe nero, cuoio, legno, terra e caffè. 89 /100

Winston Churchill The Aristocrats - R. Dominicana


Dimensioni: cepo 47 x 175 mm (6.9”) - EUR: 21 € (IT) 19,20 € (EU) | USD: 17 $
Capa: Ecuador | Capote: Messico | Tripa: R. Dominicana, Nicaragua

Di forza poco sopra la media, dà luogo ad una fumata equilibrata. L’evoluzione è discreta
e la paletta aromatica buona, così come l’intensità. Buona l’armonia.

1/3: note vegetali, legno di cedro e nocciola.


2/3: note vegetali, legno di cedro. Base lievemente dolce.
3/3: terra, noce moscata, spezie e note vegetali. 89 /100

59 CigarsLoverMagazine | No.12
Casa Magna Colorado - R. Dominicana
Dimensioni: cepo 49 x 178 mm (7”) - EUR: - € (IT) - 6,5 € (EU) | USD: 6,5 $
Capa: Corojo, R. Dominicana | Capote: R. Dominicana | Tripa: R. Dominicana

Forza di poco sopra la media. Fumata cremosa e di ottima intensità. L’equilibrio non viene
mai meno e l’evoluzione è scandita nei tre tercios.

1/3: cacao, spezie e frutta secca.


2/3: note erbacee, cacao e caffè.
3/3: legno e note tostate. 88 /100

Montecristo Anejados - Cuba


Dimensioni: cepo 47 x 178 mm (7”) - EUR: 20.4€ (IT) € 19 (EU) | USD: - $
Capa: Cuba | Capote: Cuba | Tripa: Cuba

Forza media. Sprigiona una fumata dotata di buon equilibrio. L’evoluzione è contenuta e
la persistenza è limitata. Buona l’intensità.

1/3: legno di cedro e spezie.


2/3: terra, spezie e legno di cedro.
3/3: terra, legno di cedro ed erbe aromatiche balsamiche. 88 /100

Plasencia Reserva 1898 - Nicaragua


Dimensioni: cepo 50 x 178 mm (7”) - EUR: € (IT) 16.5 € 6,5(EU) | USD: 00 $
Capa: Nicaragua | Capote: Nicaragua | Tripa: Honduras/Nicaragua

Forza di poco sopra la media. L’intensità è il punto forte di questo Churchill. La paletta
aromatica è ampia e l’evoluzione discreta. Equilibrato.

1/3: caffè, legno, erbe aromatiche, note minerali e cacao.


2/3: cacao, caffè, nocciola, note vegetali e minerali.
3/3: cacao, caffè, spezie e note minerali 87 /100

Cohiba Esplendidos - Cuba


Dimensioni: cepo 47 x 178 mm (7”) - EUR: 33.6€ (IT) € 32 (EU) | USD: - $
Capa: Cuba | Capote: Cuba | Tripa: Cuba

Forza media. Il sigaro è dotato di buon equilibrio e intensità. Armonioso ma con un’evolu-
zione che risulta poco ampia, così come la persistenza, poco marcata.

1/3: legno, agrumi, noce e note vegetali.


2/3: noce, legno, pepe bianco e nove vegetali.
3/3: noce, legno e erbe aromatiche balsamiche. 86 /100

CigarsLoverMagazine | No.12 60
BLIND TASTING

Macanudo Estate Reserve - R. Dominicana


Dimensioni: ccepo 50 x 178 mm (7”) - EUR: - € (IT) - € (EU) | USD: 10,5 $
Capa: Connecticut | Capote: R. Dominicana | Tripa: R. Dominicana /Jamaica

Forza medio alta. Ottima intensità aromatica, marcata dal primo all’ultimo puff. Buono
l’equilibrio. L’evoluzione è contenuta e la persistenza nella media.

1/3: pepe nero, legno, terra.


2/3: spezie, legno e cuoio.
3/3: terra, cuoio e pepe nero. 86 /100

Room 101 Connecticut 615C - Honduras


Dimensioni: cepo 47 x 178 mm (7”) - EUR: - € (IT) - € (EU) - (EU) | USD: 13 $
Capa: Ecuador Sumatra | Capote: Nicaragua | Tripa: Nicaragua

Forza medio leggera. Paletta aromatica ed evoluzione limitate. Discreta la complessità e


l’intensità aromatica. La seconda metà vede la comparsa di una vena amaricante.

1/3: erbe aromatiche, agrumi e legno.


2/3: pepe bianco, erbe aromatiche e legno.
3/3: pepe bianco, cuoio, legno. 86 /100

Graycliff Espresso Presidente - Bahamas


Dimensioni: cepo 48 x 178 mm (7”) - EUR: - € (IT) - € (EU) | USD: 22 $
Capa: Costa Rica Connecticut | Capote: Cameroon | Tripa: Ecuador, Nicaragua e Filippine

Di forza medio alta, sprigiona una fumata di buona complessità aromatica ed intensità.
Nella fase finale l’equilibrio viene meno: la forza tende a sovrastare l’impianto aromatico.

1/3: liquirizia e terra.


2/3: terra, spezie pregiate, note vegetali. Lievemente amaricante.
3/3: pepe verde, terra, spezie e note piccanti. 84 /100

Toraño Casa Toraño - Honduras


Dimensioni: cepo 48 x 178 mm (7”) - EUR: - € (IT) - € (EU) | USD: 6 $
Capa: Ecuador | Capote: Nicaragua | Tripa: Honduras, Nicaragua

Forza medio leggera. Intensità aromatica è contenuta così come la paletta aromatica.
L’evoluzione è discreta. Equilibrato.

1/3: note erbacee e lievi spezie.


2/3: terra e note tostate.
3/3: note tostate, pane e spezie. 82 /100

61 CigarsLoverMagazine | No.12
CigarsLoverMagazine | No.12 62
SMOKES FROM THE WORLD

63 CigarsLoverMagazine | No.12
CigarsLoverMagazine | No.12 64
EVENTS

di Luca Cominelli

Il XVIII Festival del Habano si è svolto dal 29 (cepo 60 x 178 mm di lunghezza).


Febbraio al 4 Marzo 2016. Gli humidor sono entrambi a tiratura molto limi-
tata. I pezzi prodotti sono 1966 Majestuosos
Il programma dell’evento non ha subito grosse e soli 50 Oro. Questo secondo Humidor, viene
modifiche rispetto a quanto visto l’anno scorso: ornato con vere foglie di tabacco ricoperte da Oro
dalla cena di benvenuto a quella di gala, gli eventi 24 carati (immagini nella pagina seguente).
intermedi sono stati praticamente i medesimi del
2015 (visita alle piantagioni, abbinamento con il
vino italiano Chianti, tour presso le fabbriche, con-
corso Habanosommelier e serata dedicata alla
realizzazione di un Habano e ai Torcedor).

Ciò che però è stato il fulcro dell’attenzione è l’an-


niversario del più prestigioso brand cubano, che
compie 50 anni: Cohiba.

Le novità create sono addirittura tre. Un prodotto


che entra in produzione regolare, il Cohiba Medio
Siglo, e due prodotti in tiratura limitata, l’Humidor
Oro e l’Humidor Majestuosos 1966.

Iniziamo dai due Humidor. I sigari prodotti per


l’occasione sono il Majestuoso 1966 (cepo 58 x
150mm di lunghezza) e il Cohiba 50 Aniversario

65 CigarsLoverMagazine | No.12
CigarsLoverMagazine | No.12 66
EVENTS

Passiamo al Medio Siglo. Si tratta di un ibrido tra No.2, che verrà rilasciato in scatola da 20 sigari.
il Siglo I e il siglo VI, in quanto il sigaro presenta L’ultima novità riguarda il brand Cuaba, che com-
rispettivamente la lunghezza del Siglo I (102 mm) pie 20 anni. Si festeggia con un Humidor da ben
e il cepo del Cañonazo di casa Cohiba (52). La 50 Cuaba 20 Aniversario (cepo 56 x 170 mm)
vitola si colloca quindi tra gli “short robustos”, o realizzati appositamente per l’occasione.
“corto” che dir si voglia.
Dando uno sguardo approfondito a tutte le novità
Viene inserito nel listino di produzione regolare rilasciate, non passa inosservato come Habanos
anche il Magnum 54, che affianca in casa H. S.A. stia offrendo sempre più prodotti che ben
Upmann il Magnum 46 e il Magnum 50 (oltre si sposano con le richieste del mercato odierno,
all’edizione limitata 2015 Magnum 56). ovvero fumate brevi dal cepo generoso, o sigari
di dimensioni importanti. Non vi sono attualmente
Le edizioni limitate che verranno rilasciate nel certezze sulla data di rilascio di queste novità.
corso dell’anno saranno tre: Montecristo Dantés Ricordiamo che l’edizione Gran Reserva del 2015
(48 x 167 mm) in box da 10 pezzi, Romeo y Julieta (il Romeo y Julieta Wide Churchill) non è ad oggi
Capuletos (53 x 153 mm) in box da 25 pezzi e ancora stato immesso sul mercato e ciò probabil-
Trinidad Topes (54 x 110 mm) in box da 12 pezzi. mente farà slittare considerevolmente il rilascio
L’edizione Reserva è l’Hoyo de Monterrey Epicure dell’Hoyo de Monterrey Epicure No.2 Reserva.

67 CigarsLoverMagazine | No.12
Cuaba Humidor 20 Aniversario

Cohiba Medio Siglo Tubos

CigarsLoverMagazine | No.12 68
EVENTS

Procigar Festival 2016


IL 9° MAIN EVENT IN REPUBBLICA DOMINICANA
di Michel Arlia

Il nono Procigar Festival è iniziato il 21 Febbraio Foundation, De Los Reyes Cigars, Tabacalera La
pressp il “Westin Punta Cana Resort & Club”, in Alienza, La Flor Dominicana e Davidoff.
Repubblica Dominicana. Oltre a ciò, vi erano molteplici attività parallele, tra
cui il sesto Procigar Poker Tournament, tamite il
Più di 350 persone da oltre 20 paesi diversi erano quale si raccolgono fondi che verranno devoluti
presenti, tra cui fornitori, rivenditori, consumatori ai bisognosi, lezioni di Meregue, oppure il sog-
e aficionados. giorno al Gansevoort Hotel. Non poteva mancare
il famoso “Long Ash” contest.
Martedì mattina, il 23 Febbraio, i partecipanti
hanno potuto visitare la fabbrica Tabacalera de La tradizione cena di benvenuto si è tenuta presso
Garcia, dove si è tenuto anche il pranzo. Nel i giardini del teatro di Cibao, mercoledì.
pomeriggio ci si è diretti poi a Santiago. Nei suc-
cessivi tre giorni, vi era la possibilità di scegliere In questa occasione sono stati presentati
tra le molte fabbriche di sigari, quale visitare in dei sigari molto speciali, in tiratura limitata:
prima persona. Tabacalera de Garcia – Henry Clay Stalk Cut, De
Lor Reyes – The Saga Short Tales: High Priming,
Tra le svariate realtà presenti a disposizione, Quesada – Quesada Privat, La Aurora – Aurora
vi erano Quesada, La Aurora, General Cigar, Preferido Ecuador, Tabaco Quisqueyanos S.A.
Tabacalera La Palma, Cigar Familu Charitable – Juan Clemente Robusto Oscuro, Tabacalera

69 CigarsLoverMagazine | No.12
La Flor Dominicana – LA Flor Dominicana
Ediciòn Procigar, General Cigar – Blend M-01,
Tabacalera La Alianza – E.P. Carrillo Selecciòn
No.6, Tabacalera Palma – La Galera Habano L. E.
Bonchiero, Tabadom Holding – Davidoff Mistery
Cigar e Tabacalera Fuente – Don Arturo Destino
al Siglo de Pasiòn.

Il Giovedì si è tenuta la prestigiosa cena in


bianco, presso il “Monumento a los Heroes de la
Restauraciòn” a Santiago.
Carlito Fuente

La cerimonia di chiusura si è invece tenuta a


Santiago presso uno Spanish Club, il Centro
Español, dove gli ospiti hanno potuto apprezzare
primizie e musica live.

L’evento si è concluso con la cena di Gala, durante


la quale sono stati raccolti ben 201.000$, che
verranno completamente devoluti al Volutanrio de
Jesus con los Niños, un’associazione no profit per
i bambini, “The Sociedad San Vicente de Paul”, una
casa di riposo, e “The Monumento a los Heroes de
la Restauraciòn”. Henke Kelner

Avo Uvezian

CigarsLoverMagazine | No.12 70
EVENTS

Litto Gomez

71 CigarsLoverMagazine | No.12
Antonio Gomez

CigarsLoverMagazine | No.12 72
EVENTS

Il 5° Puro Sabor
L’EVENTO CLOU IN NICARAGUA
di Giovanni Bolzonella

Quest’anno si è tenuta la quinta edizione del Puro de Nicaragua, My Father, Padron, Pasencia,
Sabor Festival, durante la terza settimana di Nicaragua American Cigars S.A., Tabacalera
Gennaio, in Nicaragua. Olive de Nicaragua S.A., solo per nominarne
Le stime sul numero di partecipanti sono state alcune. Durante il quarto giorno si è tenuta una
ampiamente superate, con più di 200 persone novità, chiamata Conversatorio Puro Sabor, per il
provenienti da ben 27 paesi. quale una panel di esperti tra cui il Dr. Alejandro
Il Festival è iniziato nella bellissima Casa Favilli a Martinez Cuenca (Joya de Nicaragua), Joerge
Granada, conosciuta anche per essere la fabbrica Padròn, Jonathan Drew, Gustavo Cura (Oliva
Mombacho. Al cocktail di benvenuto del primo Tobacco), Nestor Andrès Plasencia, Josè Pepìn
giorno, si sono susseguite già dal giorno dopo Garcia, Pete Johnson, Christian Eiroa (CLE Cigars
numerose degustazioni di sigari, rum (con tanto CO.) e Nicholas Melillo (Foundation Cigars CO.),
di visità presso l’azienda La Flor de Caña) e caffè hanno discusso il presente e il futuro della indi-
prodotti nel paese. La chiusura della giornata è stria del tabacco in Nicaragua.
avvenuta con un nuovo cocktail party.
Il programma serale durante il Festival è stato
Il terzo giorno i partecipanti si sono recati presso realizzato tramite il Party in Bianco, con poesia
la capitale del tabacco in Nicaragua, ovvero Esterì. e musica, il terzo giorno e la cena di Gala, con
Qui, le più importanti fabbriche hanno aperto le un’asta realizzata per donare il ricavato alla popo-
porte agli ospiti per due giorni consecutivi: Joya lazione di Estelì.

73 CigarsLoverMagazine | No.12
Jonathan Drew

J. Martinez & M. Cuenca

CigarsLoverMagazine | No.12 74
EVENTS

Pete Johnson

75 CigarsLoverMagazine | No.12
Don Pepin Garcia

CigarsLoverMagazine | No.12 76
INFO

Glossario
SIGNIFICATO DELLA TERMINOLOGIA UTILIZZATA

Anilla: fascetta di carta litografata che viene posta sul sigaro per identificare la marca.
Calibre (cepo o ring gauge): espressione del diametro del sigaro.
Capa (wrapper): foglia di tabacco utilizzata per avvolgere la Tripa e il Capote.
Capote (binder): foglia di tabacco che avvolge la Tripa.
Catadores: addetti delle fabbriche che giornalmente provano i sigari per verificarne la qualità.
Claro: tonalità di colore marrone chiaro della Capa.
Colorado: tonalità di colore marrone castano della Capa.
Colorado claro: tonalità di colore marrone intermedio della Capa. (si chiama anche Natural).
Colorado maduro: tonalità di colore marrone scuro della Capa.
Figurado: sigaro che presenta un’estremità a punta. Quando il sigaro presenta entrambe le estemità
a punta, si definisce Double Figurado.
Fortaleza: sensazione di forza che il fumo provoca in gola al fumatore ad ogni boccata.
Galera: luogo dove si preparano i sigari.
I.S.: International Shape (formato internazionale).
Largo: lunghezza del sigaro.
Liga (ligada): miscela di foglie che caratterizzano il sigaro.
Ligero: foglie raccolte nella parte superiore della pianta e che donano maggiore forza al sigaro.
Maduro: tonalità di colore marrone scuro mogano della Capa.
Medio tiempo: foglia raccolta nella parte più alta della pianta di tabacco.
Puro: sigaro preparato esclusivamente con foglie di tabacco provenienti dallo stesso paese.
Seco: foglie raccolte nella parte intermedia della pianta tabacco. Donano aromaticità al sigaro.
SLB: in inglese Slide Lid Box. Cassa di sigari di legno naturale con coperchio a scorrimento.
Tercio: balla di tabacco grezzo.
Tercio (primo, secondo e terzo): fasi nella quale viene suddivisa la fumata.
Torcedor: operaio addetto alla preparazione dei sigari.
Tripa (filler): foglie che compongono il ripieno del sigaro.
Tripa corta: residuo della lavorazione del sigaro composto da ritagli e pezzetti (trinciato).
Tripa larga: foglie intere di tabacco.
Vitola: modulo o formato di sigaro con una dimensione stabilita da diametro e lunghezza.
Vitola de galera: nome unico che si attribuisce per distinguere i vari formati, indipenden-
temente dal nome che verrà assegnato al sigaro. (Marevas, Prominentes, ecc...).
Vitola de salida: nome attribuito alla vitola de galera ai fini commerciali e che varia a secondo della
marca. (Siglo VI, Serie D No.4, ecc...).
Volado: foglie raccolte dalla parte bassa della pianta di tabacco. Sono fondamentali per la buona com-
bustione del sigaro.

77 CigarsLoverMagazine | No.10
Rubriche
COSA SI PUÒ TROVARE SU CSL MAGAZINE

DRINKS PAIRINGS
Le migliori bevande recensite e spiegate. I nuovi Le migliori bevande alcoliche e analcoli-
prodotti e i classici che non tramontano mai, il che in abbinamento con i sigari. Quando il
tutto condito con un pizzico di storia. pairing è fonte di piacere assoluto.

EVENTS PILLS
Eventi particolarmente rilevanti sia sul territorio Un breve articolo che va subito al nocciolo della
nazionale sia su quello internazionale. Fiere, ritrovi, e questione. Un argomento da leggere tutto di un
situazioni che abbiano come protagonista il sigaro. fiato, una piccola pillola.

FAMOUS SMOKERS SLOW ATTITUDE


Biografie e curiosità di personaggio famosi, ita- Articoli tecnici che mirano ad entrare in dettaglio
liani e stranieri, viventi e non, con una passione sui temi che riguardano sigari, accessori e tec-
sfrenata in comune: l’arte del fumo lento e in par- niche di fruizione, per approfondire tutto ciò che
ticolare per i sigari. ruota attorno al mondo sigarofilo.

INTERVIEW TOBACCO HISTORY


Storie di passioni raccontate direttamente dai Storie legate al mondo del tabacco: i grandi mar-
protagonisti: interviste con gli addetti ai lavori, chi, le zone di raccolta del tabacco, le storiche
tabaccai, importatori, collezionisti e chi più ne ha manifatture del passato, le città cresciute
più ne metta. sul business del tabacco.

LINE UP TOOLS
Approfondimenti, dettagli, recensioni e valuta- Gli accessori sono un elemento fondamentale per
zioni riguardanti tutti i sigari appartenenti alla il fumatore moderno: strumenti per il taglio, humi-
medesima linea. dor, accendini, portasigari, complementi d’arredo.

MADE IN ITALY VINTAGE


Recensioni, discussioni e approfondimenti Il variegato mondo del collezionismo: sigari con
riguardanti i sigari realizzati nel nostro paese. invecchiamenti decennali, grandi classici del pas-
La tradizione del Toscano, la novità del Nostrano sato e cubani introvabili. Il fascino e la qualità
del Brenta e non solo! estrema dell’impossibile.

CigarsLoverMagazine | No.10 78
© Tutti i diritti riservati