Sei sulla pagina 1di 44

LEOpuscolo

PIPE DI HOLMES
SPONSOR

informativo dei club della pipa

a cura
del Pipa
Club Italia
43° CAMPIONATO ITALIANO

opuscolo informativo gratuito distribuito esclusivamente all’interno del circuito dei pipa club italiani.
DI LENTO FUMO CON LA PIPA
2014
Le persone maggiorenni che desiderano consultarloCLASSIFICHE
devono essere
FINALIa conoscenza dei danni causati dal fumo.

Vietata la consultazione e la distribuzione ai minorenni.


CLASSIFICA GENERALE

1 MAURO COSMO Fenice Pipa Club Venezia 5.59.58


2 GIANFRANCO RUSCALLA Cerea Pipa Club Torino 5.50.40
3 LUIGI GAVA Pipa Club Castello Conegliano 4.59.20
4 ALESSANDRO CORSELLINI Corsellini Pipa Club Firenze 4.48.20
5 CHRISTIAN DAL BO’ Pipa Club Castello Conegliano 4.43.54
6 ALDO MARTINI Corsellini Pipa Club Firenze 4.30.17
7 ENZO CONIA Cerea Pipa Club Torino 4.23.19
8 GIANCARLO MARGUTTI Cerea Pipa Club Torino 4.21.01
9 FRANCO BONARINI Corsellini Pipa Club Firenze 4.05.26
10 SERGIO SERGI Corsellini Pipa Club Firenze 3.47.53
PAOLO MOCCIA 3.33.12
SPONSOR SPONSOR

PIPE
VITALE
LE PIPE DI HOLMES
Aprile 2018

INDICE
Editoriale pag. 3
Ciao Franco pag. 4
Programma eventi 2018 pag. 6
Mastri pipai: A.B.C. Pipe pag. 8
Mastri pipai: Fiamma di Re pag. 12
I club della pipa: Ginghiali con la pipa pag. 16
I club della pipa: Leonessa pag. 18
I club della pipa: Bugianen pag. 22
Manifestazioni anno 2017 pag. 26
Prove del 46° campionato Italiano 2017 pag. 29
Classifiche 46° campionato italiano pag. 32
Scheda degustazione tabacco pag. 36

Titolo originale: Le Pipe di Holmes

Redazione: Pipa Club Italia

Finito di stampare nel mese di Aprile 2018

1
SPONSOR

2
EDITORIALE DEL PRESIDENTE

I nizio l’editoriale con i dovuti complimenti al Pipa


Club Cerea di Torino che dopo la vittoria del 46°
Campionato Italiano, si è aggiudicato in Spagna
la 17^ Coppa del Mondo, onorando così tutto il
nostro movimento.
Durante il 2017 sono state realizzate ed abbiamo
collaborato a tre Gare di Campionato, a un Trofeo
Internazionale e uno Interregionale, due IPSD , tre Degustazioni di Tabacco,
una Gara a Staffetta e alle manifestazioni correlate agli eventi stessi. Nella
stagione si è aggiunta la manifestazione “ M@sterpipe”, la due giorni dedicata
all’approfondimento e conoscenza della radica, con la raccolta in bosco e le
prime lavorazioni in segheria da “Manno Briar” a Casal di Pari ( Maremma-
Toscana ).
In tutte queste attività abbiamo coinvolto oltre 350 appassionati della pipa che
hanno partecipato con entusiasmo. Abbiamo sempre avuto la presenza dei
produttori, che ringraziamo per il loro contributo che ci hanno dato e per aver
animato gli eventi con i loro splenditi prodotti.
Dopo l’ assemblea degli associati, e’ stato deliberato il programma 2018, che
vedrete nella rivista e sara’ ricco di eventi previsti in diverse zone geografiche, per
poter permettere a tutti di partecipare.
Un pensiero a Franco Bonarini, Presidente del Corsellini Pipa Club di Firenze,
che vogliamo onorare e ricordare con la commovente lettera scritta e inviataci
da Sandro Corsellini. In questo momento di tristezza vorrei invitarVi a essere
numerosi alla gara organizzata dagli amici del “Corsellini” il 24 giugno pv a
Casal di Pari e trasmettere a loro il nostro affetto e vicinanza.
Grazie, buona lettura e Meravigliose Fumate

Alberto Basciano

3
Ciao Franco

4
Q uanta parte della tua vita abbia occupato una persona te ne rendi conto solo
quando scompare, non solo nelle grandi occasioni ma in quelle quotidiane,
quando per esempio prendi il telefono e ti viene fatto di comporre un numero; poi
rifletti e ti sovviene che non risponderà. Oppure durante le rituali riunioni con gli
amici ti accorgi che manca un posto a tavola.
In un giorno di febbraio Franco se ne è andato, con lui è venuta a mancare una colonna
portante del nostro pipa club e per me mio cognato. Ci eravamo conosciuti poco
piu’ che ragazzini e per lunghi anni abbiamo condiviso una passione comune: le gare
di lento fumo. Sempre presente, pronto a sobbarcarsi centinaia di chilometri per
raggiungere il luogo della gara, era diventato, oltre al garista su cui potevi contare, la
nostra guida nel vero senso del termine poiché, appassionato viaggiatore, ci ha portato
in giro per l’Italia con la sua auto, con lui al volante eravamo tutti tranquilli. Nelle
trasferte all’estero era lui che si occupava di tutto: prenotava per noi l’aereo, i mezzi
che ci avrebbero trasferiti dai vari aeroporti agli alberghi, già prenotati, alla iscrizione
alle gare. La sua attività di garista era cominciata nel 1967, alcuni mesi prima di me
che allora le gare le organizzavo senza parteciparvi e da allora credo che abbia mancato
pochi appuntamenti importanti. Presente alla prima Coppa del Mondo per club nel
1985 a Parigi dove la nostra squadra vinse il primo Trofeo per squadre, competizione
che negli anni successivi divenne per noi tutti la piu’ importante. Teneva molto al
nostro pipa club, mai critico nei confronti degli altri, sempre disponibile, era il nostro
Presidente da lunghi anni. Un personaggio così non si inventa facilmente e non si
sostituisce. La perdita di Franco è un colpo durissimo per il nostro club, per me ancor
di piu’ avendo condiviso con lui una gran parte della vita trascorsa a volte in maniera
“goliardica”, vita che ci è passata accanto senza che ce ne accorgessimo, quando si è
giovani pensiamo di essere eterni e spingiamo sempre piu’ in la’ il pensiero della fine
che purtroppo prima o poi arriva.
Abbiamo perso durante gli anni tanti amici che hanno partecipato con noi a questa
attività particolare: Leonardo, Tommaso, Carlo, Mino ed ora Franco. Cosa rimane
oggi del nostro pipa club? Quattro persone non piu’ giovani che non sanno cosa
fare. Seguiteremo a fare le gare? Al momento non ho risposte. Il tempo ci aiuterà a
riflettere. Riguardando le numerose foto delle gare dove siamo tutti insieme tornano
alla memoria tanti ricordi per lo piu’ belli, ma anche se belli a volte sono duri da
accettare.
Alessandro Corsellini
Ringrazio a nome del nostro pipa club e della famiglia tutti coloro che ci hanno dimostrato
affetto in questo triste momento.

5
PROGRAMMA EVENTI 2018


FEDERAZIONE DEI PIPA CLUBS ITALIANI
ANNO DI FONDAZIONE: 1965 – MEMBRO C.I.P.C. – COMITE INTERNATIONAL DES PIPE CLUBS
Codice fiscale 95036110104 - Sede legale: Conegliano (TV)
Sede sociale: Via Cadore, 6/C – 31015 Conegliano (TV) - I
Telefono: +39 3450803533 – Fax: +39 0438/35155
Sito web: www.pipaclubitalia.org - e-mail: presidente@pipaclubitalia.it

CALENDARIO MANIFESTAZIONI 2018 DEL PIPA CLUB ITALIA

N. MESE GIORNO MANIFESTAZIONE LOCALITA’ ORGANIZZA TABACCHI

47° Campionato NAVY FLAKE


Italiano 1^ prova Montegrotto Sottil Fil di Fumo MAC BAREN
1 Gennaio 20 - 21
- Terme (PD) Pipa Club Padova
Terme Fumose
International Pipe ……
2 Febbraio 18 Novara (NO) Pipa Club Novara
Smoking Day
47° Campionato SCOTTISH BLEND
3 Aprile 29 Novara (NO) Pipa Club Novara
MAC BAREN
Italiano 2^ prova
18^ Festa della CAPSTAN
Pipa (SCATOLA CELESTE)
16° Trofeo Comune di Cagli MAC BAREN
4 Maggio 26 - 27 Cagli (PU)
Internazionale Pipa Club Italia
Lento Fumo “Città
di Cagli”
47° Campionato ORIGINAL
Corsellini Pipa Club AMPHORA
Italiano 3^ prova Casale di Pari
5 Giugno 23 - 24 Firenze
- (GR)
Manno Briar
M@sterpipe 2018
Spinalamberto - Spilamberto MIXTURE
6 Luglio 7 Pipa Club Italia
SLOWPIPE018
Slow Pipe (MO)
Gara FULL
Internazionale Azzano Decimo Naonis Pipa Club AMPHORA
7 Luglio 14 - 15
Lento Fumo “Alpe (PN) Pordenone
Adria”
TrivenetoCup 018 RICH
Pipa Club PipAlp di AMPHORA
8 Settembre 8-9 - Barcis (PN)
Barcis
PipAlp

Patrocinatore: Campionato europeo 1°-3° Vincitore: Campionato europeo 1°-2°-3°-5°-6°-7°-9°-13°-14°-16°-17°


Campionato mondiale 1°-4°-9° Campionato mondiale 1°-2°-4°-8°-9°-10°-11°-12°-13°
Coppa del mondo 1°-3°-16° Coppa del mondo 1°-2°-3°-4°-5°-6°-7°-8°-9°-10°-12°-15°-16°-17°

6
SPONSOR

7
MASTRI PIPAI ITALIANI
A.B.C. PIPES
Andrea Rossi
Hoc opus, hic labor est

N asco da papà Lino e


mamma Gabriella,
gli sono grato per le mie
la, Giulia la mia nipotina.
Claudia mia moglie, e
Beatrice mia figlia, sono
grande passione, dal
commercio al minuto al
gioco d’azzardo, oggi
passioni, dal primo ho ac- le donne di casa, assieme sono impiegato presso
quisito l’amore per il la- siamo... A.B.C. Pipes. il Casinò di Venezia.
voro artistico/manuale, Lavorativamente parlan- Dal 2014 un po’ per
dalla seconda la passione do ho fatto i più diver- scherzo e un po’ per sfi-
per la cucina. Consuelo è si lavori dalla fabbrica da organizzo una mani-
la mia meravigliosa sorel- alla ristorazione, mia festazione denominata

9
PipAlp. PipAlp non è cima ad una vetta sem- vista la mia lentezza, non
solo una manifestazione bra di esser tra le mani di mi avrebbe mai assunto.
ma anche una associazio- Dio.Un giorno feci visita Solitamente fumo EM
ne no profit impegnata all’amico Croci nella sua anche se non disdegno
a mettere assieme pipa fabbrica, a fine giornata gli aromatizati, sopratut-
montagna e beneficen- gli dissi che non c’era to alla mattina.
za. Amo la montagna mi nulla di poetico nel far
dona un senso di casa di pipe in fabbrica, lui rispo- Per le mie pipe di forma
protezione e magari in se di non preoccuparmi, classica prediligo le for-

10
me tondeggianti billiard, pipa, risposta, SI! Ma
o apple per le free hand da quel giorno non smi-
lascio che la mano venga si più, ogni pipa è una
guidata dalla radica, an- sorpresa e una soddisfa-
che se poi dicono che si zione, è la nascita di una
riconoscono subito che figlia, dove però la madre
sono delle mie creazioni. sono io.

Decisi di fare la prima


pipa quasi per scherzo,
mi dissi non sarà mica
così difficile fare una

11
MASTRI PIPAI ITALIANI
Fiamma di RE
Andrea Pascucci

Ho iniziato a lavorare come rinnovarsi fu la fine della grazie ad una ragazza


apprendista a 14 anni in tipografia, cosi mi ritrovai che poi diventò mia
una vecchia tipografia, a lavorare in un circolo moglie andai a lavorare
dove all’epoca si usava come barista. Avendo in quello che allora era
ancora comporre le forme un animo anarchico non uno dei più prestigiosi
con la lettere di piombo, mi sentivo a mio agio a laboratori artigiani della
con l’avvento delle nuove prendere ordini, anche pipa in radica, ed era il
tecniche di stampa e se di cappuccini, cosi 1989. Dopo quattro anni
la ritrosia del titolare a dopo qualche anno, andai via e cominciai a

13
14
lavorare conto terzi, in che stava fumando la pipa.
parte andavo a lavorare Cercavo di spiegargli,
nei laboratori pesaresi e con non poca fatica, non
in parte eseguivo lavori in conoscendo lo spagnolo,
casa. Nel 2000 cominciai che ero un artigiano della
una nuova avventura pipa alle prime armi, e
entrando in società con lui dopo circa mezz’ora
L’Anatra dalle uova d’oro di gesticolamenti mi fece
sino al maggio del 2016 notare che si era fatto
data in cui ritorno in limare i denti per poter
solitaria per riportare in tenere meglio la pipa in
vita un antico marchio bocca . Rimasi scioccato e
“Fiamma di Re”.  pensai,  se nel mondo della
pipa ci sono personaggi
Mi viene in mente un cosi matti, io ho tutte le
incontro che feci nel carte in regola per viverci.
1990 durante una
vacanza in Spagna con un
simpaticissimo signore

15
PIPA CLUB
I CINGHIALI CON LA PIPA

I n un silenzioso vicolo
del centro storico di
Fossacesia, paesello del-
un piccolo club per fu-
matori di pipa.
Molti curiosi vengono a
ciso qui dentro? Ma chi
siete?
Siamo “ i cinghiali con la
la Costa dei Trabocchi, si sbirciare simpaticamen- pipa” , un gruppo di ami-
sente da tempo vocifera- te i lavori di restauro ci accomunati dalla pas-
re che nella vecchia bot- del vecchio locale e con sione per il lento fumo e
tega del calzolaio, alcuni altrettanta curiosità ven- di tutte le sfumature che
giovani barbuti stanno gono a conoscerci… ma appartengono al suo bel-
dando vita a una nuova è vero che qui si fuma la lissimo mondo.
realtà alquanto insolita: pipa? ma che fate di pre-

16
C’ è Fabio che da fuma- mondo della pipa, parte- la meraviglia, lo spirito
tore di pipa dall’ età di cipando a due manifesta- critico e la voglia di co-
18 anni, ora ha riacceso zioni del Pipa Club Italia noscere che ci invitano
le macchine e la passio- nella città di Corinaldo a cercare e ad arricchire
ne della falegnameria e Cagli , la necessità di il nostro sapere legato al
artigiana di suo padre e trovare uno spazio da po- mondo della pipa, condi-
si diletta per hobby nella ter condividere tra noi e videndo questa passione
costruzione delle pipe; con gli altri appassionati sia con i veterani sia con
Mike, grande amante diventava sempre di più i neofiti , nella speranza
dei tabacchi; Francesco, un’esigenza primaria. di riuscire a coinvolge-
che colleziona pipe pro- Così ad ottobre abbiamo re tutte quelle persone
venienti da ogni angolo unito le forze ed i nostri estranee che timidamen-
del mondo; c’è Giancar- interessi, prima contat- te fanno capolino in que-
lo , che è passato dalla tando alcuni club di lento sto piccolo grande mon-
passione per i sigari a fumo ed infine entrando do della pipa.
quella per le pipe e Luca a far parte con orgoglio
amante del latakia e delle di questa grande fami-
English Mixture. glia chiamata Pipa Club
Nel 2017 , dopo esser- Italia.
ci addentrati pian piano Il nostro motore rimane
in questo meraviglioso così quello di sempre:

17
PIPA CLUB
LEONESSA

M essage in a bottle. La
storia del Leonessa
Pipa Club comincia con un
naufrago, è rimasto per
lunghi mesi senza rispo-
sta. Poi, improvvisamente,
miscele oltre il confine
nazionale e di accessori
“pipici” nel capoluogo
messaggio, lasciato su uno a gennaio 2017 qualcuno meneghino. Un’occasione
dei tanti forum (quale non si fa vivo e nasce il primo preziosa per consolidare
lo diremo mai, nemmeno nucleo, di cinque persone. l’amicizia che sta nascen-
sotto tortura!) che affol- Il clima è cordiale e, sin da do e per fare progetti in-
lano il variegato mondo subito, animato dalla vo- sieme. Così viene alla luce
digitale della pipa. “Fuma- glia di scambiarsi opinioni, il nome, “Leonessa pipa
tori di Brescia, ci siete? C’è consigli e pareri su tabac- club”, che vuole essere un
nessuno che abbia voglia chi e pipe, senza prendersi omaggio alla nostra città,
di condividere la passione mai troppo sul serio. Dopo battezzata da Carducci
per la pipa?”. Quasi un di- “aver rotto il ghiaccio”, “Leonessa d’Italia” per le
sperato e accorato appello con i primi incontri arriva sue gesta risorgimentali, e
che, come un messaggio anche la prima “gita fuori prende forma lo stemma.
in bottiglia lasciato da un porta”, a caccia di nuove Tra una fumata e l’altra, ca-

18
forzare l’identità e il senso
di appartenenza.
Chi fuma la pipa ricorda
quanto sia stato importan-
te, muovendo i primi passi,
poter fare affidamento su
persone competenti, pre-
parate e cordiali.
Il pensiero del club è anda-
to subito a una tabaccheria
cittadina e al suo patron,
Enrico Rizzi, che ha “tenu-
to a battesimo” molti di noi
nella nascita di questa pas-
sione, sempre disponibile e
mai avaro di buoni consigli.
Per questo, all’unanimità si
è deciso di conferirgli il ti-
tolo di “membro onorario”
del club, per il suo ruolo
prezioso nel tenere viva
piamo presto che occorre dare un’associazione e di la cultura del lento fumo
fare qualcosa per allargare realizzare qualche “gad- e per la sua apprezzata
il gruppo e per dare una ve- get” (spillette, adesivi e competenza.
ste ufficiale al “sodalizio”. poggia pipe con il logo) Anche grazie al suo aiuto
Prende corpo l’idea di fon- per tutti gli iscritti, per raf- nel pubblicizzare l’attivi-

19
tà del sodalizio nascente, di apprezzati marchi e arti- Noi, però, vogliamo affron-
il club si è allargato. Ora, giani della pipa, la parteci- tarle con serietà e impegno
a poco più di un anno dai pazione a eventi nazionali, ma senza smettere mai di
primi timidi incontri, sia- scambi con altri club e, na- divertirci e, soprattutto,
mo quasi una ventina, pie- turalmente, incontri convi- senza mai prenderci “trop-
ni di progetti e di voglia di viali. Perché, lo sappiamo po sul serio”.
fare. In cantiere serate per bene, le difficoltà saranno
neofiti, visite in laboratori tante.

20
SPONSOR

PIPE
ROBERTO
LIBERATI

21
PIPA CLUB
BUGIANEN

Torino è una piazza che


già vantava la presenza di
un Pipa Club, ovvero il mi-
tico e pluripremiato Cerea
Pipa Club, che aveva una
precisa connotazione nel
mondo del lentofumo, e il
Bugianen Pipa Club ha da
sempre seguito una strada
differente dalle compe-
tizioni o ai grandi eventi
legati al mondo della pipa.
Diciamo che noi ce la sia-
mo sempre cavata bene
con le chiacchiere e il mu-
scolo da tavola.

Negli anni il Club ha visto


arrivare ed andare via soci

Il Bugianen Pipa
zione non riconosciuta Club na-
e senza fini di lucro fondata a Torino il 28 Ottobre 2004
sce a Torino nell’ottobre
2004, a quasi due anni dalla
legge Sirchia, e in un perio-
STATUTO do in cui l’utilizzo di internet
stava diventando popolare,
va da sè che il principale mo-

ASSOCIATIVO tore del Club è sempre stato


il potersi incontrare di per-
sona per potersi confrontare
con altri amanti della pipa in
relax e spensieratezza.
Articolo 1
Denominazione22

di Torino, nel rispetto della Costituzione e le leggi della Repubblica I


le non riconosciuta che assume la denominazione di:
di diversa estrazione so- a gennaio, dove ci faccia- di lasciare fuori dai nostri
ciale e età, siamo quel che mo gli auguri per Natale, incontri.
si dice un gruppo eteroge- Capodanno e Befana tutti Ogni anno chiediamo ad
neo, spinto da pochi fatto- assieme, e effettuiamo la un artigiano la realizza-
ri comuni tra i quali spicca nostra consueta raccolta zione di una pipa per gli
il voler passare momenti fondi di beneficenza ad as- iscritti del club che gli
fumosi in compagnia in sociazioni meritevoli scel- stessi possono avere a
totale spensieratezza. te di volta in volta “Una condizioni esclusive.
busta di tabacco per…”
La vita del nostro gruppo Nel tempo poi abbiamo
è fatta di incontri periodi- In modo assolutamente avuto il piacere di ricono-
ci, ci vediamo più o meno casuale e “alla bisogna” scere alcune persone che
ogni due settimane, di svolgiamo piccoli tornei, avessero dato particola-
qualche cena durante l’an- concorsi e degustazioni re lustro al mondo della
no, di cui due sono diven- di tabacchi, il tutto senza pipa, col titolo di socio
tate ormai appuntamenti imporci doveri, scadenze, onorario Bugianen; ricor-
fissi: la cena giubilare ad noie e quant’altro ci op- diamo Giovanni Bollito,
ottobre, con l’assemblea prime durante la settimana Mauro Gilli, Pasquale
dei soci, e la cena in ritardo lavorativa, che cerchiamo Violi e Vittorio Munari.

23
Come è logico pensare, Nel 2017 anche il Bugia- Chi vuole conoscerci
dopo tutto questo tempo nen Pipa Club aderisce al meglio può consultare il
sono nate delle amicizie e Pipa Club italia, e con ciò nostro sito www.bugia-
il gruppo è molto solido, entra ufficialmente nel nenpipaclub.it , aderire al
benché aperto ai nuovi mondo delle gare di lento- nostro gruppo Facebook
soci. fumo, con l’unica velleità https://www.facebook.
di esserci e di sostenere com/groups/bugianenpi-
In 13 anni molte cose cam- un mondo che esige l’es- paclub/ e se è di Torino,
biano e un gruppo attra- sere uniti per mantenere venirci a trovare ad uno
versa diversi passaggi che viva la cultura della pipa in dei tanti incontri, contat-
servono per “crescere”. ogni sua forma. tandoci via mail a info@
Tra tutti questi passaggi bugianenpipaclub.it
ricordiamo gli ultimi: Abbiamo partecipato alle
gare di Novara e Barcis,
Nel 2015 si consolida il e ci siamo difesi per es-
rapporto di amicizia tra sere dei “novellini”, ma
noi ed il Cerea Pipa Club. l’occasione è stata ghiotta
per passare momenti con-
Nel 2016 salutiamo per viviali con rappresentanti
sempre il nostro socio di altri club, e avere la con-
onorario Vittorio Munari ferma che siamo in molti a
e lasciamo il nostro luogo voler passare momenti di
di incontri lungo il Po a festa con la pipa in bocca.
causa dell’alluvione

24
SPONSOR

PIPE
JACONO

25
MANIFESTAZIONI ANNO 2017

INTERNATIONAL PIPE SMOKING DAY


Incontrare gli amici e le amiche è sempre una festa, ed è quindi giusto che
anche i fumatori di pipa abbiano la loro festa per ritrovarsi.
Anche per il 2017 il Rimini Pipa Club e il Novara Pipa Club hanno organiz-
zato con il patrocinio del Pipa Club Italia due rispettivi ritrovi in occasione
dell’IPSD (international pipe smoking day). Tanti amici sono giuni da tutta Ita-
lia, e i mastri pipai hanno esposto i loro capolavori.

IPSD RIMINI

26
IPSD NOVARA
San Pietro Mosezzo (No) - Via Carducci, 6
19 Febbraio 2017
Novara Pipa Club

27
TRIVENETOCUP MONTEGROTTO TERME - SOTTIL FIL DI FUMO

FESTA DELLA PIPA CITTA’ DI CAGLI

28
TAPPE 46° CAMPIONATO ITALIANO
DI LENTO FUMO ANNO 2017

43° CAMPIONATO ITA


Prima prova di campionato - Corinaldo Pipa Festival
DI LENTO FUMO CON LA
2014
CLASSIFICHE FINAL

CLASSIFICA GENERALE

1 MAURO COSMO Fenice Pipa Club Venez


2 GIANFRANCO RUSCALLA Cerea Pipa Club Torino
3 LUIGI GAVA Pipa Club Castello Con
4 ALESSANDRO CORSELLINI Corsellini Pipa Club Fir
5 CHRISTIAN DAL BO’ Pipa Club Castello Con
6 ALDO MARTINI Corsellini Pipa Club Fir
7 ENZO CONIA Cerea Pipa Club Torino
8 GIANCARLO MARGUTTI Cerea Pipa Club Torino
9 FRANCO 29
BONARINI Corsellini Pipa Club Fir
10 SERGIO SERGI Corsellini Pipa Club Fir
11 PAOLO MOCCIA Cerea Pipa Club Torino
12 ANDREA ZUANI Altogarda Pipa Club Ar
Seconda prova di campionato - Novara

30
Terza prova di campionato - PipAlp -Barcis

31
CLASSIFICHE GENERALI 2017

43° CAMPIONATO ITALIANO


Pipa Club Italia
DI LENTO FUMO CON LA PIPA
2014
CLASSIFICHE FINALI
Campionato Italiano 2017
CLASSIFICA GENERALE

CLASSIFICA FINALE
1 MAURO COSMO Fenice Pipa Club Venezia 5.59.58
2 GIANFRANCO RUSCALLA Cerea Pipa Club Torino 5.50.40
3 LUIGI GAVA Pipa Club Castello Conegliano 4.59.20
4 ALESSANDRO CORSELLINI Corsellini Pipa Club Firenze 4.48.20
5 CHRISTIAN DAL BO’ Pipa Club Castello Conegliano 4.43.54
6 ALDO MARTINI Corsellini Pipa Club Firenze 4.30.17
7 ENZO CONIA Cerea Pipa Club Torino 4.23.19
8 GIANCARLO MARGUTTI Cerea Pipa Club Torino 4.21.01
9
10
FRANCO BONARINI
SERGIO SERGI Classifica Generale
Corsellini Pipa Club Firenze
Corsellini Pipa Club Firenze
4.05.26
3.47.53
11 PAOLO MOCCIA Cerea Pipa Club Torino 3.33.12
12 ANDREA ZUANI COGNOME E NOME3.25.10
Altogarda Pipa Club Arco SEX TEMPO
13 MARCELLO GUERRA Fenice Pipa Club Venezia
3.20.47
14 CARLO1 Alberton Enrico
ALESSANDRINI Legio Praetoria P. C. Roma
3.20.05 M 5:29:15
15 GIANCARLO FABBRI Corsellini Pipa Club Firenze
3.18.33
16 2 Ruscalla Gianfranco
LUCA MARCHIONI Pipa Club Castello Conegliano
3.15.58 M 4:44:38
17 LUIGINO BACCHETTO Calumet Pipa Club Cornuda
3.15.52
18 Mazzilli
LUCIANA PINCIN
3 Pietro
Calumet Pipa Club Cornuda
3.10.32 M 4:28:39
19 CINZIA CECCONI Legio Praetoria P. C. Roma
3.10.29
20 Corsellini
ANDREA LAMBERTI Pipa Club Castello Conegliano
Alessandro 3.06.27
M
21 4
ELENA VENTURI Legio Praetoria P. C. Roma
2.59.06
4:28:37
22 MASSIMO COLA Totali Imbecilli con la Pipa 2.57.10
23 5 Dal Bò Christian
VANDA PINCIN Calumet Pipa Club Cornuda 2.53.02 M 4:13:34
24 GIOVANNI BROVELLI Pipa Club Castello Conegliano 2.47.50
25 PIETRO Margutti Giancarlo
6CICOGNOLO Fenice Pipa Club Venezia 2.40.36 M 4:06:53
26 ALBERTO BASCIANO Pipa Club Castello Conegliano 2.39.40
27 7 Fabbri Giancarlo
VALTER ZAVARISE Pipa Club Castello Conegliano 2.37.01 M 3:58:22
28 ENZO POZNANSKI Altogarda Pipa Club Arco 2.35.28

8 Conia Enzo M 3:50:01


9 Martini Aldo M 3:48:16
10 Rinaldi Andrea M 3:43:03
11 Romano Luigi M 3:41:09
12 Lamberti Andrea M 3:11:16
13 Modolo Enrico M 3:05:50
14 Bonarini Franco M 3:02:10
15 Moccia Paolo M 2:48:13
16 Ceriali Fiorenzo M 2:47:49
17 Dal Bò Alberto M 2:42:42
18 Brovelli Giovanni M 2:38:49
19 Stramare Enzo M 2:36:01
20 Marchioni Luca 32 M 2:35:10
21 Boscolo Riccardino M 2:32:25
22 Perillo Sandro M 2:29:48
23 Minet Daniel M 2:26:04
10 Rinaldi Andrea M 3:43:03
11 Romano Luigi M 3:41:09
12 Lamberti Andrea M 3:11:16
13 Modolo Enrico M 3:05:50
46° 14
CAMPIONATO ITALIANO
Bonarini Franco M 3:02:10
DI LENTO
15 FUMO CON LA PIPA 2017
Moccia Paolo M 2:48:13
16 Ceriali Fiorenzo M 2:47:49
43° CAMPIONATO I
17 Dal Bò Alberto M 2:42:42 DI LENTO FUMO CON
18 Brovelli Giovanni M 2:38:49 2014
CLASSIFICHE FI
19 Stramare Enzo M 2:36:01
20 Marchioni Luca M 2:35:10
CLASSIFICA GENERALE
21 Boscolo Riccardino M 2:32:25
1 MAURO COSMO Fenice Pipa Club V
22 Perillo Sandro M 2:29:48
2 GIANFRANCO RUSCALLA Cerea Pipa Club T
3 LUIGI GAVA Pipa Club Castello
M 4 ALESSANDRO CORSELLINI Corsellini Pipa Cl
23 Minet Daniel 2:26:04
5 CHRISTIAN DAL BO’ Pipa Club Castello
6 ALDO MARTINI Corsellini Pipa Cl
24 Avancini Angelo M 2:23:39
7 ENZO CONIA Cerea Pipa Club T
8 GIANCARLO MARGUTTI Cerea Pipa Club T
25 Zuani Andrea M 2:23:26
9 FRANCO BONARINI Corsellini Pipa Cl
10 SERGIO SERGI Corsellini Pipa Cl
26 Rizzato Andrea M 2:21:31
11 PAOLO MOCCIA Cerea Pipa Club T
12 ANDREA ZUANI Altogarda Pipa Cl
27 Tcheon Walter M 13
2:17:09
MARCELLO GUERRA
14 CARLO ALESSANDRINI
Fenice Pipa Club V
Legio Praetoria P.
Cosmo Mauro M 15 GIANCARLO FABBRI Corsellini Pipa Cl
28 2:05:05
16 LUCA MARCHIONI Pipa Club Castello
17 LUIGINO BACCHETTO Calumet Pipa Club
29 Sergio Sergi M 2:02:10
18 LUCIANA PINCIN Calumet Pipa Club
19 CINZIA CECCONI Legio Praetoria P.
30 Tramarin Eugenio M 2:02:09
20 ANDREA LAMBERTI Pipa Club Castello
21 ELENA VENTURI Legio Praetoria P.
31 Durigon Arturo M 1:57:03
22 MASSIMO COLA Totali Imbecilli co
23 VANDA PINCIN Calumet Pipa Club
32 Castello Enrico M 24 GIOVANNI BROVELLI
1:56:22
25 PIETRO CICOGNOLO
Pipa Club Castello
Fenice Pipa Club V
26 ALBERTO BASCIANO Pipa Club Castello
27 VALTER ZAVARISE Pipa Club Castello
28 ENZO POZNANSKI Altogarda Pipa Cl

33
34
35
Scheda degustazione tabacco
Tipo Tabacco

TOSCO VIRGINIA MIXTURE


nome: TOSCO-VIRGINIA MIXTURE produttore / Tobacconist

stato di produzione stato di acquisto data di acquisto


composizione tabacco

Una miscela 65% GOLDEN GLOW (Samuel Gawith) + 35% Sigaro Toscano Modigliani
socio
nome e cognome indirizzo

condizioni prova
tipo/marca pipa: SAVINELLI modello: LOVAT

prova
condizioni ambientali:INTERNO condizioni meteorologiche ora e data: 9 aprile 2017

Confezione
confezione  sgradevole  neutro  gradevole
note personali
busta  scatola/barattolo  non ermetica  ermetica  sottovuoto 
descrizione: la valutazione non viene fatta
Trattasi di una miscela fatta in casa

Caratteristiche Fisiche
consistenza  soffice  normale  pressato
taglio (larghezza)  fine  medio  grosso
taglio (lunghezza)  corto  medio  lungo
colore  chiaro  medio  scuro

C
umidità  asciutto  medio  umido

on questa seconda scheda note continua


personali la nostra proposta di degusta-
aspetto  sgradevole  neutro  invogliante

zione tabacchi
taglio regolare
taglio sciolto
 indicandovi in modo
taglio irregolare  analiticomolte
monocolore
 taglio pressato a fette  taglio pressato a rotoli 
informazioni
multicolore
taglio a scaglie


sulle descrizione:
loro caratteristiche.
il Golden Glow è una miscela di tabacco Virginia
con taglio Broken Flake
I toscani sono stati “affettati” a mano e uniti al tabacco
La degustazione di questa miscela si è svolta nell’anno 2017 al Vinitaly
e alla Festa della pipa di Cagli all’interno
Caratteristiche Olfattive
profumo qualità 1  artificiale  neutro
dell’attività di SlowPipe.
 naturale
Viprofumo
invitiamo a contattarci nel caso abbiate creato schede degustazione,
profumo qualità 2  amarognolo  neutro  dolciastro

saremo felici di pubblicarle neinote prossimi numeri delle Pipe di Holmes.


qualità 3  sgradevole  neutro  invogliante
personali
naturale  aromatico naturale  aromatizzato  fresco  stantio 
descrizione: si sentono dei profumi di tabacco “naturale”
l’aggiunta del “Modigliani” ha smorzato il profumo
dolce/zuccherino del virginia

36
Scheda degustazione tabacco
Tipo Tabacco
nome: TOSCO-VIRGINIA MIXTURE produttore / Tobacconist

stato di produzione stato di acquisto data di acquisto


composizione tabacco

Una miscela 65% GOLDEN GLOW (Samuel Gawith) + 35% Sigaro Toscano Modigliani
socio
nome e cognome indirizzo

condizioni prova
tipo/marca pipa: SAVINELLI modello: LOVAT

prova
condizioni ambientali:INTERNO condizioni meteorologiche ora e data: 9 aprile 2017

Confezione
confezione  sgradevole  neutro  gradevole
note personali
busta  scatola/barattolo  non ermetica  ermetica  sottovuoto 
descrizione: la valutazione non viene fatta
Trattasi di una miscela fatta in casa

Caratteristiche Fisiche
consistenza  soffice  normale  pressato
taglio (larghezza)  fine  medio  grosso
taglio (lunghezza)  corto  medio  lungo
colore  chiaro  medio  scuro
umidità  asciutto  medio  umido
aspetto  sgradevole  neutro  invogliante
note personali
taglio regolare  taglio irregolare  monocolore  multicolore 
taglio sciolto  taglio pressato a fette  taglio pressato a rotoli  taglio a scaglie 
descrizione: il Golden Glow è una miscela di tabacco Virginia
con taglio Broken Flake
I toscani sono stati “affettati” a mano e uniti al tabacco

Caratteristiche Olfattive
profumo qualità 1  artificiale  neutro  naturale
profumo qualità 2  amarognolo  neutro  dolciastro
profumo qualità 3  sgradevole  neutro  invogliante
note personali
naturale  aromatico naturale  aromatizzato  fresco  stantio 
descrizione: si sentono dei profumi di tabacco “naturale”
l’aggiunta del “Modigliani” ha smorzato il profumo
dolce/zuccherino del virginia

37
Carica & Accensione Pipa
carica della pipa  complicata  normale  agevole
accensione  difficile  normale  facile

Caratteristiche Organolettiche
Fase Iniziale
sapore 1ª fase  dolciastro  naturale  amaro
corpo 1ª fase  leggero  medio  intenso
Fase Centrale
sapore 2ª fase  dolciastro  naturale  amaro
corpo 2ª fase  leggero  medio  intenso
Fase Finale
sapore 3ª fase  dolciastro  naturale  amaro
corpo 3ª fase  leggero  medio  intenso
Caratteristiche diverse
forza  leggera  media  piena
tollerabilità  cattiva  normale  buona
irritazione lingua  pungente  minima  nulla
sensazione in bocca  impastante  neutro  pulito
fumo  caldo  neutro  fresco
combust. aspetto  irregolare  normale  regolare
combust. tempo  veloce  normale  lenta
Giudizio Finale
giudizio finale  cattivo  neutro  buono
rapporto
qualità/prezzo  scarso  medio  buono

note personali
Gusto
saziante  non stucchevole  armonico  spigoloso 
acre  piccante  raspante  pepato 
naturale  aromatico naturale  aromatizzato  
descrizione: tabacco che durante la fumate si evolve passando
da gusto iniziale amarognolo a un finale dolce. Miscela
di forza piena iniziale sempre molto piacevole fino
diventare più “morbida” dalla parte centrale e finale.
Si sentono le note “pepate” e piccanti del Toscano (Kentucky)
retrogusto  franco/deciso descrizione : con un retrogusto molto complesso, durante le fasi della
 con retrogusto fumata continua a cambiare si apprezza nel naso il
“pepato” del Kentucky
odore nel fornello  neutro descrizione : a fine fumata l’odore nel fornello della pipa è neutro a
 penetrante conferma che sono stati utilizzati tabacchi “naturali”
Aroma
aroma  buono descrizione: è stato riferito che l’aroma è abbastanza pregnante
descrizione  acre
 pregnante
Prezzo
confezione da 250 gr. prezzo € 70 prezzo €7
grammi 50 gr. pagato € 22 toscani

38
Impressioni & conclusioni finali:

Questa miscela ha rivelato un gusto molto complesso, che varia continuamente durante la fumata ma sempre
molto piacevole. La fumata si è svelata abbastanza impegnativa, soprattutto all’inizio, con una “forza” intensa (la
presenza del Kentucky si sente, vi ricordo che abbiamo utilizzato una percentuale del 35%); poi durante la fase
centrale e finale la forza diventa media. La nota interessante è il sapore in continua evoluzione. Partiamo da un
sapore amaro con note pepate e piccanti, per diventare mano a mano che proseguiamo nella fumata sempre più
dolce. Nella parte finale si nota la quasi totale assenza del gusto amaro del Kentucky. Alla fine si apprezzano tutte
le note zuccherine del Virginia. Miscela che non consiglierei ai “principianti”. Trovo questa miscela più adatta a
fumatori “esperti” o fumatori che apprezzino il gusto dei toscani,che in questa miscela vengono esaltati soprattutto
all’inizio della fumata Ottima combustione molto regolare

SPONSOR

PIPE
CORSELLINI
1880

39
SPONSOR

PIPE
LEONARDO DA VINCI

MAURIZIO SENATORE

PIPE
LUCIO CHIODO

40
SPONSOR SPONSOR

PIPE
VITALE
LEOpuscolo
PIPE DI HOLMES
SPONSOR

informativo dei club della pipa

a cura
del Pipa
Club Italia
43° CAMPIONATO ITALIANO

opuscolo informativo gratuito distribuito esclusivamente all’interno del circuito dei pipa club italiani.
DI LENTO FUMO CON LA PIPA
2014
Le persone maggiorenni che desiderano consultarloCLASSIFICHE
devono essere
FINALIa conoscenza dei danni causati dal fumo.

Vietata la consultazione e la distribuzione ai minorenni.


CLASSIFICA GENERALE

1 MAURO COSMO Fenice Pipa Club Venezia 5.59.58


2 GIANFRANCO RUSCALLA Cerea Pipa Club Torino 5.50.40
3 LUIGI GAVA Pipa Club Castello Conegliano 4.59.20
4 ALESSANDRO CORSELLINI Corsellini Pipa Club Firenze 4.48.20
5 CHRISTIAN DAL BO’ Pipa Club Castello Conegliano 4.43.54
6 ALDO MARTINI Corsellini Pipa Club Firenze 4.30.17
7 ENZO CONIA Cerea Pipa Club Torino 4.23.19
8 GIANCARLO MARGUTTI Cerea Pipa Club Torino 4.21.01
9 FRANCO BONARINI Corsellini Pipa Club Firenze 4.05.26
10 SERGIO SERGI Corsellini Pipa Club Firenze 3.47.53
PAOLO MOCCIA 3.33.12