Sei sulla pagina 1di 26

CONTROVENTI ECCENTRICI

LINK
6.5.6.1 I controventi eccentrici si fondano sull’idea di irrigidire i telai per mezzo
di diagonali eccentriche che dividono la trave in due o più parti.
La parte più corta in cui la trave risulta divisa viene chiamata “link” ed
ha il compito di dissipare l’energia sismica attraverso deformazioni
plastiche cicliche e/o flessionali
M l ,Rd
e ≤ 1.6 Link corti Plasticizzazione per taglio
V l ,Rd
M l ,Rd M l ,Rd Plasticizzazione per effetto
1.6 ≤e ≤ 3 Link intermedi
V l ,Rd V l ,Rd combinato di flessione e taglio
M l ,Rd
e ≥3 Link lunghi Plasticizzazione per flessione
V l ,Rd
Ml,l,Rd
Rd è la resistenza flessionale di progetto del link
Vl,Rd è la resistenza a taglio di progetto del link
e è la lunghezza del link
Normativa sismica, Ordinanza 3274 del 20 – 03 – 2003 - Edifici in acciaio Regione Piemonte
Prof. D. SABIA / Ing. D. RIVELLA Cuneo
Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotecnica
42/67
Comportamento della zona di ‘LINK’:
Il ‘LINK’ è la parte di trave
opportunamente dimensionata in modo
che vi si formi la cerniera plastica sotto
l’azione del solo sforzo di taglio (link
corti) o sotto la combinazione di taglio e
momento (link lunghi)

Normativa sismica, Ordinanza 3274 del 20 – 03 – 2003 - Edifici in acciaio Regione Piemonte
Prof. D. SABIA / Ing. D. RIVELLA Cuneo
Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotecnica
43/67
RESISTENZA ULTIMA DEI LINK
La resistenza ultima dei link (Mu,Vu) a causa di effetti diversi, quali
6.5.6.2 l’incrudimento, la partecipazione dell’eventuale soletta dell’impalcato
e l’aleatorietà della tensione di snervamento, può essere ben
maggiore di Ml,l,Rd
Rd e Vl,Rd. Sulla base dei risultati sperimentali
disponibili, la sovraresistenza dovuto all’incrudimento può essere
calcolata con le seguenti relazioni:.
M l ,Rd M u = 0.75 ⋅ e ⋅V l ,Rd
e ≤ 1.6 Link corti
V l ,Rd Vu = 1.5 ⋅V l ,Rd
M l ,Rd M l ,Rd
1.6 ≤e ≤ 3 Link intermedi Interpolazione
V l ,Rd V l ,Rd
M l ,Rd M u = 1.5 ⋅ M l ,Rd
e ≥3 Link lunghi
V l ,Rd Vu = (2 ⋅V l ,Rd ) e
Ml,l,Rd
Rd è la resistenza flessionale di progetto del link
Vl,Rd è la resistenza a taglio di progetto del link
e è la lunghezza del link

Normativa sismica, Ordinanza 3274 del 20 – 03 – 2003 - Edifici in acciaio Regione Piemonte
Prof. D. SABIA / Ing. D. RIVELLA Cuneo
Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotecnica
44/67
Classi di duttilità
6.5.6.3 Al fine di conseguire un comportamento duttile, i
controventi eccentrici devono essere progettati in
maniera tale che la plasticizzazione impegni i link
piuttosto che le colonne.
Tale obiettivo può essere conseguito in misura minore o
maggiore in funzione dei criteri di progettazione

In funzione di ciò si distinguono due classi di controventi:


– Controventi eccentrici a bassa duttilità
– Controventi eccentrici ad alta duttilità

6.5.6.4
I collegamenti del link all’anima della colonna deve essere
evitato
Normativa sismica, Ordinanza 3274 del 20 – 03 – 2003 - Edifici in acciaio Regione Piemonte
Prof. D. SABIA / Ing. D. RIVELLA Cuneo
Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotecnica
45/67
Controventi eccentrici a bassa duttilità
6.5.6.5
Sono progettati:
• con criteri puramente elastici
• senza alcun controllo del meccanismo di collasso.

Le membrature dovranno essere verificate assumendo


come valori di progetto delle azioni di:
– sforzo normale NSd
– momento flettente MSd
– taglio VSd
quelli derivanti dall’analisi elastica globale.

Normativa sismica, Ordinanza 3274 del 20 – 03 – 2003 - Edifici in acciaio Regione Piemonte
Prof. D. SABIA / Ing. D. RIVELLA Cuneo
Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotecnica
46/67
Controventi eccentrici ad alta duttilità
La resistenza assiale delle colonne, delle diagonali e delle travi al di
6.5.6.6
fuori dei link deve soddisfare la relazione:
( ) (
N Rd M Sd ≥ 1.20 N Sd ,g + αN Sd ,E )
Dove α deve essere assuto pari al massimo dei rapporti:
M u ,i − M Sd ,G ,i Vu ,i −V Sd ,G ,i
αi = αi =
M Sd ,E ,i V Sd ,E ,i
calcolati per tutti i link.

In assenza di una soletta di impalcato che impedisca lo


sbandamento laterale della trave ai lati del link, è necessario
disporre opportuni ritegni laterali.
In tal caso la lunghezza libera di inflessione per la verifica di
stabilità della trave ai lati del link può essere assunta pari a 0.7
volte la distanza tra l’estremità del link ed il vincolo laterale.

Normativa sismica, Ordinanza 3274 del 20 – 03 – 2003 - Edifici in acciaio Regione Piemonte
Prof. D. SABIA / Ing. D. RIVELLA Cuneo
Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotecnica
47/67
Dettagli costruttivi
• La modalità di collasso tipica dei link corti è rappresentata dall’instabilità
anelastica a taglio dell’anima.
6.5.6.7
Allo scopo di migliorare la duttilità locale devono essere impiegati degli
irrigidimenti d’anima il cui interasse è funzione:
– dell’altezza dell’anima,
– dello spessore della trave
– della massima deformazione plastica a taglio del link

• Il comportamento dei link lunghi , essendo legato alla plasticizzazione per


flessione, non richiede irrigidimenti d’anima.
Le modalità di collasso tipiche sono rappresentate dall’instabilità locale
della flangia compressa e dall’instabilità flesso -torsionale.
Gli irrigidimenti devono distare 1.5b f dall’estremità del link.

• In generale gli irrigidimenti d’anima devono essere disposti da ambo i lati


con l’eccezione del caso di link corti e travi di modesta altezza (<60cm)

• Nei link lunghi ed intermedi gli irrigidimenti devono impeganre l’intera


altezza dell’anima

• Il collegamento link-colonna deve essere interamente saldato


Normativa sismica, Ordinanza 3274 del 20 – 03 – 2003 - Edifici in acciaio Regione Piemonte
Prof. D. SABIA / Ing. D. RIVELLA Cuneo
Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotecnica
48/67
Alcuni problemi manifestati:

Studi recenti dimostrano che attualmente l’EC 8


prescrive quote di sforzo di taglio ridistribuito dal link
sugli altri elementi (ad es. sulle diagonali) troppo
conservative, pertanto sono possibili rotture prima che
la cerniera plastica abbia compiuto la massima
rotazione.

Diagramma di interazione taglio – momento per Possibile instabilità della diagonale compressa e
LINK di trave HE opportunamente irrigidito per conseguente meccanismo di collasso parziale per
evitare imbozzamenti del pannello d’anima. rottura del link a flessione (il link passa da corto a
M*b = momento plastico sole ali lungo).

Rottura a
taglio

Rottura a
flessione

Normativa sismica, Ordinanza 3274 del 20 – 03 – 2003 - Edifici in acciaio Regione Piemonte
Prof. D. SABIA / Ing. D. RIVELLA Cuneo
Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotecnica
49/67
Meccanismi di collasso parziale, soluzioni:
F
Schemi “Tied” (TBF)

Schemi “Trussed” (TrBF)


δ
Distribuiscono gli sforzi verso l’alto,
alleggerendo l’impegno dei link ai
Le diagonali hanno duttilità piani bassi maggiormente sollecitati.
limitata essendo facilmente
soggette ad instabilità.

Tuttavia anche queste soluzioni si


sono dimostrate non completamente
sicure ed in alcuni test numerici non
hanno raggiunto il requisito imposto
dalla norma per la sicurezza allo
Stato Limite Ultimo.

Sviluppo tecnologia degli “Unbonded Braces”

Normativa sismica, Ordinanza 3274 del 20 – 03 – 2003 - Edifici in acciaio Regione Piemonte
Prof. D. SABIA / Ing. D. RIVELLA Cuneo
Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotecnica
50/67
Unbonded braces (UB)
Rimediare all’instabilità del controvento:

F
F Con confinamento laterale dell’asta:
δ
As fy
F
F As fy
δ

δ
Pcr

Pcr
Vincolo allo sbandamento laterale

Soluzione sviluppata da Nippon Steel nei primi anni ’80 in Giappone

Normativa sismica, Ordinanza 3274 del 20 – 03 – 2003 - Edifici in acciaio Regione Piemonte
Prof. D. SABIA / Ing. D. RIVELLA Cuneo
Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotecnica
51/67
Configurazione della sezione dell’UB
Restraining Tub e
Tubo confinante
Primi studi:

Mortar
Malta o CLS fibrorinforzato Asta metallica
Yielding bar

Soluzione Nippon Steel


Giunto al telaio
Malta di
confinamento
Elementi completi

Nucleo in acciaio a basso


limite di snervamento

Strato di materiale adatto a


permettere lo scorrimento

Tubo metallico
Guaina elastomerica

Normativa sismica, Ordinanza 3274 del 20 – 03 – 2003 - Edifici in acciaio Regione Piemonte
Prof. D. SABIA / Ing. D. RIVELLA Cuneo
Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotecnica
52/67
Prove e test:
Watanabe e al. (1988), Wada e al. (1989)e Watanabe e al. (1992):
Campioni testati a parità di nucleo,caratteristiche meccaniche e geometriche dei profili

π2
Pcr = Pe = 2 (EItube )
L0

Schema della prova di carico


Contributo
confinamento

Carico di snervamento
del nucleo

Normativa sismica, Ordinanza 3274 del 20 – 03 – 2003 - Edifici in acciaio Regione Piemonte
Prof. D. SABIA / Ing. D. RIVELLA Cuneo
Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotecnica
53/67
UC Berkeley (1999 - 2000), primi test su UB negli USA curve di instabilità:
Campioni testati a parità di nucleo,caratteristiche meccaniche e geometriche dei profili

Contributo
confinamento

Schema della prova di carico

Carico di
snervamento del
nucleo

Normativa sismica, Ordinanza 3274 del 20 – 03 – 2003 - Edifici in acciaio Regione Piemonte
Prof. D. SABIA / Ing. D. RIVELLA Cuneo
Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotecnica
54/67
UC Berkeley (1999 - 2000) capacità di dissipazione:

Diagramma degli spostamenti imposti secondo Diagramma degli spostamenti imposti secondo
gli effetti, su di un edificio di 5 piani f. t., del prova standard di carico ciclico (lo spostamento
sisma di Northridge del 1994. massimo è maggiore di quello di Northridge ’94).

Normativa sismica, Ordinanza 3274 del 20 – 03 – 2003 - Edifici in acciaio Regione Piemonte
Prof. D. SABIA / Ing. D. RIVELLA Cuneo
Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotecnica
55/67
UC Berkeley, altri test:

1 2

Normativa sismica, Ordinanza 3274 del 20 – 03 – 2003 - Edifici in acciaio Regione Piemonte
Prof. D. SABIA / Ing. D. RIVELLA Cuneo
Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotecnica
56/67
1 2

UB in trazione, asta snervata UB in compressione, evitare il Instabilità del fazzoletto


contatto tra il giunto ed il tubo

Normativa sismica, Ordinanza 3274 del 20 – 03 – 2003 - Edifici in acciaio Regione Piemonte
Prof. D. SABIA / Ing. D. RIVELLA Cuneo
Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotecnica
57/67
Applicazione su edifici esistenti
Controventamento verticale di edificio Applicazione in facciata

UC Berkeley Hildebord Hall

UC Davis The Plant & Environmental Sciences


Replacement Facility

HP Corvallis Campus Oregon

Normativa sismica, Ordinanza 3274 del 20 – 03 – 2003 - Edifici in acciaio Regione Piemonte
Prof. D. SABIA / Ing. D. RIVELLA Cuneo
Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotecnica
58/67
Wallace F. Bennet Federal Building Salt Lake City, Utah USA
Prima applicazione degli UB per adeguamento sismico negli Stati Uniti; l’edificio in C. A. degli anni ’60
è stato modificato con l’uso di 344 UB prodotti da Nippon Steel e testati dall’università californiana di
Berkeley.

Normativa sismica, Ordinanza 3274 del 20 – 03 – 2003 - Edifici in acciaio Regione Piemonte
Prof. D. SABIA / Ing. D. RIVELLA Cuneo
Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotecnica
59/67
Altri sistemi isteretici:
Uso di leghe metalliche a comportamento superelastico, a base di Nichel e Titanio (Leghe a Memoria di Forma o Shape
Memory Alloys), utilizzate a partire dagli anni ’60 per giunti di tubazioni in pressione ed usi medici, sono caratterizzate
da un gradiente termico negativo.
Gli usi ingegneristici sono ancora limitati e si basano su test di trazione, flessione, torsione, con provini sottoforma di
“barre di torsione” da inserire nei giunti dei telai:

Prova a torsione Prova a flessione

Effetto memoria per Superelasticità


riscaldamento

Prova a trazione Prova di piegatura

Normativa sismica, Ordinanza 3274 del 20 – 03 – 2003 - Edifici in acciaio Regione Piemonte
Prof. D. SABIA / Ing. D. RIVELLA Cuneo
Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotecnica
60/67
Dispositivi che si basano sullo snervamento di elementi in cui concentrare
concentrare il danno e quindi la
dissipazione dell’energia cinetica:

Added Damping And Stiffness Triangular ADAS Taiwan ‘80 Coprigiunti dissipativi in
USA ’80 (ADAS
( ADAS)) (TADAS
TADAS)) acciaio Italia 2000

Normativa sismica, Ordinanza 3274 del 20 – 03 – 2003 - Edifici in acciaio Regione Piemonte
Prof. D. SABIA / Ing. D. RIVELLA Cuneo
Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotecnica
61/67
I sistemi a smorzamento viscoso:
Giunti a base di materiali polimerici fluido viscoelastico
Sistemi a
con comportamento viscoelastico: Viscous Damping Wall:

Strati di materiale
viscoelastico

Normativa sismica, Ordinanza 3274 del 20 – 03 – 2003 - Edifici in acciaio Regione Piemonte
Prof. D. SABIA / Ing. D. RIVELLA Cuneo
Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotecnica
62/67
Smorzatori viscosi a fluido:

Applicazioni
possibili

Normativa sismica, Ordinanza 3274 del 20 – 03 – 2003 - Edifici in acciaio Regione Piemonte
Prof. D. SABIA / Ing. D. RIVELLA Cuneo
Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotecnica
63/67
Un diverso concetto di adeguamento:
isolamento sismico

Operano un ‘TAGLIO’ dell’energia in entrata Due tipi principali:


direttamente alle fondazioni dell’edificio.

Appoggi isolanti

Normativa sismica, Ordinanza 3274 del 20 – 03 – 2003 - Edifici in acciaio Regione Piemonte
Prof. D. SABIA / Ing. D. RIVELLA Cuneo
Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotecnica
64/67
Apparecchi pendolari ad attrito (friction pendulum FP)

Normativa sismica, Ordinanza 3274 del 20 – 03 – 2003 - Edifici in acciaio Regione Piemonte
Prof. D. SABIA / Ing. D. RIVELLA Cuneo
Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotecnica
65/67
Bibliografia
1. Ordinanza 3274 del P.C.M. Del 20/03/2003, “Primi elementi in materia
materia di criteri
generali per la classificazione sismica del territorio nazionale e di normative
tecniche per la costruzione in zona sismica”
2. Nota esplicativa del Dipartimento di Protezione Civile del 04/06/2003
04/06/2003
3. Ordinanza 3316 del P.C.M. del 02/10/2003, “Modifiche ed integrazioni
integrazioni
all’Ordinanza del P.C.M. N.3274 del 20 Marzo 2003”
4. M. Como, G. Lanni, “Elementi di costruzioni antisismiche”, Ed. Scientifiche
Scientifiche A.
Cremonese Roma 1982
5. A. Anastasiadis, V. Giancu e F. M. Mazzolani, “Nuove metodologie di adeguamento
per migliorare la duttilità dei telai in acciaio”, Atti del XVII Congresso C. T. A. 1999
Napoli
6. G. Campione, P. Colajanni e N. Scibilla, “Analisi statica non lineare
lineare di telai con
diagonali eccentriche dotati di connessioni semirigide”, Atti del
de l XVII Congresso C.
T. A. 1999 Napoli
7. B. Faggiano e F. M. Mazzolani, “Proposte per migliorare la duttilità
duttilità dei telai in
acciaio mediante “indebolimento””, Atti del XVII Congresso C. T. A. 1999 Napoli
8. N. Scibilla, A. Caffarelli e C. Cammarata, “Adeguamento sismico di telai in acciaio
con tecniche di indebolimento”, Atti del XVIII Congresso C. T. A.
A. 2001 Venezia

Normativa sismica, Ordinanza 3274 del 20 – 03 – 2003 - Edifici in acciaio Regione Piemonte
Prof. D. SABIA / Ing. D. RIVELLA Cuneo
Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotecnica
66/67
9. S. Panico, G. Della Corte, F. M. Mazzolani, ”Esame critico della risposta sismica di
strutture in acciaio con controventi eccentrici”, Atti del XVIII Congresso C. T. A.
2001 Venezia
10. I. D. Aiken, D. K. Nims, A. S: Whittaker, J. M. Kelly, “Testing of Passive Energy
Dissipation System”, Earthquake spectra, Vol. 9, No. 3 Earthquake
Earthquake Engineering
Research Institute California 1993
11. Testi delle lezioni del Prof. A. S. Whittaker del corso di “Earthquake
“Earthquake Engineering
and Structural, Dinamics II”, presso la Berkeley University of California
California
12. E. P. Popov, T. Yang, S. Chang, “Design of steel MRF connections before and after
1994 Northridge earthquake”, Engineering Structures, Vol. 20, No.
No. 12
13. D. Dubina, A. Stratan, “Behaviour of welded connections of moment
moment resisting
frames beam to column joints”, Engineering Structures, Vol. 24, No. 11
14. A. Parry Brown, I. D. Aiken, F. J. Jafarzadeh, “Buckling Restrained
Restrained Braces Provide
the Key to the Siesmic Retrofit of the Wallace F. Bennet Federal Building”, Modern
Steel Construction, Agosto 2001
15. S-J Chen, C. H. Yeh, J. M. Chu, “Ductile steel beam-
beam-to
to--column connections for
seismic resistance”, Journal of Structural Engineering, ASCE, Vol.
Vol. 122, No. 11

Normativa sismica, Ordinanza 3274 del 20 – 03 – 2003 - Edifici in acciaio Regione Piemonte
Prof. D. SABIA / Ing. D. RIVELLA Cuneo
Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotecnica
67/67