Sei sulla pagina 1di 4

Lista di controllo per

manovratori di autogrù
1 Controllo del veicolo 쮿 Braccio
쮿 Meccanismo di sollevamento con fune di
쮿 Illuminazione, lampeggiatori, specchietti
sollevamento e bozzello portagancio
retrovisori o.k.?
쮿 Freni
쮿 Le parti mobili della gru sono in posizione
rientrata e ben assicurate? (bozzello por- 쮿 Comando gru
tagancio, braccio, prolunga braccio, 쮿 Dispositivo di sicurezza
stabilizzatori, piastre di appoggio, ecc.)
Stato dell’equipaggiamento
쮿 Vi siete procurati e avete assicurato il
materiale sciolto? (accessori di imbracatura, 쮿 Gli stabilizzatori sono usciti sufficiente-
traverse in legno per stabilizzatori, barriere mente?
di protezione, ecc.) 쮿 La gru è stata zavorrata correttamente?
쮿 Il braccio è stato montato correttamente?
쮿 La fune di sollevamento è stata infilata
correttamente?
쮿 Il dispositivo di sicurezza è stato montato
e attivato come si deve?
쮿 Sono presenti adeguati mezzi di imbraca-
tura (catene, imbracature a cappio, grilli,
ecc.)?

3 Misure da adottare in caso di


2 Verifica in cantiere e interruzione del lavoro (quando
sul luogo di lavoro si abbandona la cabina)
Esecuzione del lavoro
쮿 Sganciare il carico.
쮿 Sollevare il bozzello (portarlo a circa 2 m
쮿 È possibile svolgere il lavoro con questa dal finecorsa).
gru e in questo luogo?
쮿 In caso di temporale o tempesta, far
쮿 Sono necessari eventuali chiarimenti da rientrare il braccio e metterlo nella posi-
parte del responsabile dei lavori o del zione iniziale.
superiore?
쮿 Spegnere il motore.
Ubicazione della gru 쮿 Chiudere a chiave la cabina della gru e
del conducente.
쮿 È garantito l’accesso al posto di lavoro?
쮿 Staccare l’interruttore principale e togliere
쮿 È necessario un segnalatore? Se sì,
la chiave.
conosce la propria mansione?
쮿 Esistono ostacoli (fissi sul terreno e linee
elettriche aeree) nel raggio di azione della
4 Misure da adottare dopo
gru? il lavoro
쮿 La zona di pericolo è stata adeguatamente 쮿 Sganciare i carichi e gli accessori di
sbarrata? imbracatura (funi, catene, ecc.).
쮿 Esiste spazio sufficiente per i supporti? 쮿 Sollevare il bozzello (portarlo a circa 2 m
dal finecorsa).
쮿 Caratteristiche geomorfologiche del suolo,
dimensioni delle piastre di appoggio, 쮿 Far rientrare il braccio e metterlo nella
distanza dalle scarpate o.k.? (vedere retro posizione iniziale.
del foglio) 쮿 Spegnere il motore.
쮿 Chiudere a chiave la cabina della gru e del
Ispezione a vista e controllo
conducente.
del funzionamento
쮿 Staccare l’interruttore principale e togliere
쮿 Stabilizzatori la chiave.
쮿 Zavorra 쮿 Durante la notte delimitare, segnalare e
쮿 Meccanismo di rotazione illuminare la zona di lavoro.
5 Come valutare la consistenza del terreno
di sottofondo
Il terreno sul quale va posizionata la gru deve 쏆 La massima capacità portante per ogni
poter sostenere la massima capacità portan- stabilizzatore è indicata nel manuale d’uso
te. Se il sottofondo dovesse cedere, la gru della gru. Sulla base di questo dato e del
potrebbe crollare. valore riportato nella tabella 1 è possibile
Per evitare tutto questo è bene osservare le dedurre la necessaria superficie di appog-
seguenti prescrizioni. gio (lunghezza e numero delle traverse in

legno, dimensioni della piastra di appoggio).
Chiedere al datore di lavoro (direttore dei
lavori, assistente edile) se sotto gli stabiliz-
Massima Pressione superficiale consentita (vedi tabella 1)
zatori possono esserci cavità nascoste, capacità 1 kg/cm2 2 kg/cm2 4 kg/cm2
ad es. condutture, pozzi, vecchie cisterne, portante
Superficie di appoggio necessaria
solai di scantinati, concimaie.
10 t 1.0 m x 1.0 m 0.7 m x 0.7 m 0.5 m x 0.5 m
쏆 È chiaro che, in qualità di gruista, dovete 20 t 1.4 m x 1.4 m 1.0 m x 1.0 m 0.7 m x 0.7 m
fare da soli una valutazione sommaria
30 t 1.7 m x 1.7 m 1.2 m x 1.2 m 0.9 m x 0.9 m
della consistenza del terreno, utilizzando
ad es. le tabelle e gli schizzi riportati qui 40 t 2.0 m x 2.0 m 1.4 m x 1.4 m 1.0 m x 1.0 m
sotto. In caso di dubbio, dovete assoluta- 50 t 2.2 m x 2.2 m 1.6 m x 1.6 m 1.1 m x 1.1 m
mente rivolgervi al vostro superiore o 60 t 2.4 m x 2.4 m 1.7 m x 1.7 m 1.2 m x 1.2 m
all’ingegnere civile presente in cantiere.
Tabella 2:
Attenzione: dimensioni della superficie di approggio in relazione alle caratteristiche
geomorfologiche del terreno.
Valutare la capacità di carico del sottofondo
è compito primario dell’ingegnere civile.
Capacità portante
쏆 A seconda del tipo di terreno e delle sue
caratteristiche geomorfologiche, il sotto-
fondo può sopportare sollecitazioni solo in
maniera limitata. La tabella 1 indica quale a
è la pressione superficiale consentita
sotto gli stabilizzatori della gru.
Tipo di terreno, Pressione super-
caratteristiche ficiale consentita
geomorfologiche kg/cm2 N/mm2 h
Superficie di appoggio
terreno sciolto,
non compatto in linea generale
non solido;
terreno limoso,torboso, necessità di misure Piede della scarpata
pastoso particolari
terreno coerente, morbido Schizzo 1:
gru posizionata su una scarpata.
terreno incoerente,
ben compatto, sabbia, ghiaia 2.0 0.2
solido 1.0 0.1
terreno 쏆 La distanza (a) dal piede della scarpata
coerente semisolido 2.0 0.2
deve essere adeguato all’altezza (h) della
duro 4.0 0.4 scarpata.
Roccia, calcestruzzo,
pavimentazione stradale adatta oltre oltre Se il sottofondo è buono: a:h=1:1
al transito di mezzi pesanti 10.0 1.0 (valori in grigio nelle tabelle 1 e 2)

Tabella 1: In caso di dubbio a:h=2:1


pressione superficiale consentita su terreni di vario
tipo.
Suva
Istituto nazionale svizzero di assicurazione contro gli infortuni
Sicurezza sul lavoro
Casella postale, 6002 Lucerna
Telefono 041 419 51 11
Fax 041 419 59 17 (per ordinazioni)
Internet www.suva.ch

Lista di controllo per manovratori di autogrù

Autore: Robert Meier, Settore Costruzioni

Riproduzione autorizzata con citazione della fonte


1a edizione – marzo 2002 – 1 000

Codice 88180.i