Sei sulla pagina 1di 9

CAD Comp

Software per la progettazione di interventi di rinforzo strutturale con FRP

BENCHMARKS

Centro di Progettazione, Design & Tecnologie dei Materiali

Benchmarks CAD Comp

BENCHMARKS - CAD Comp


1 2 3 Introduzione ................................................................................................................................. 2 Esempio 1 .................................................................................................................................... 3 Esempio 2 .................................................................................................................................... 6

Sommario

Benchmarks CAD Comp

1 Introduzione
Il presente lavoro contiene un insieme di test il cui obiettivo quello di verificare laffidabilit e lapplicabilit del Software CAD Comp. Al fine di raggiungere lobiettivo di verifica posto, gli esempi riportati nelle pagine seguenti abbracciano alcuni di calcolo, citando la specifica fonte del riferimento e fornendo i dati necessari per riprodurre i risultati ottenuti.

Capitolo 3 Esempio 2

Benchmarks CAD Comp

Esempio 1
Questo esempio tratto dallAPPENDICE E (SU ESEMPI DI PROGETTAZIONE DI RINFORZI CON

FRP) della norma CNR DT 200/2004.

Si consideri un pilastro con sezione trasversale rettangolare 20 cm x 30 cm, armato con 418, con le seguenti caratteristiche dei materiali: calcestruzzo: R ck = 20 N/mm2; acciaio: FeB32k.

Capitolo 3 Esempio 2

Benchmarks CAD Comp

Tale pilastro sia soggetto ad uno sforzo normale centrato pari a N Sd = 962 kN.

Come prima cosa il software calcola lo sforzo resistente di calcolo della sezione non rinforzata, secondo le procedure della Tecnica delle Costruzioni:

N Rd Ac f cd A1 f yd 777kN
ove: - A c larea della sezione trasversale dellelemento; - f cd la resistenza di calcolo del calcestruzzo; - A s larea dellarmatura metallica; - f yd la resistenza di calcolo dellarmatura metallica, valutata come previsto nella Normativa vigente.

Poich dunque:

N Rd N Sd
si evince la necessit del rinforzo.

Capitolo 3 Esempio 2

Benchmarks CAD Comp

Si ipotizza di realizzare il rinforzo sovrapponendo strati di tessuto unidirezionale di CFRP, in modo da costituire una fasciatura esterna continua, dalle seguenti caratteristiche geometriche e meccaniche (modalit 1, 2.3.3.2: CNR DT 200/2004 fE = ff =0.9): spessore del singolo strato (equivalente): t f,1 = 0.167 mm; modulo elastico: E fib = 300000 N/mm2; resistenza a trazione delle fibre: f fib = 3000 N/mm2.

Assumendo che lapplicazione sia di tipo A, i competenti coefficienti parziali f e f,d valgono, rispettivamente, 1.10 (Tabella 3-2, 3.4.1) e 1.20 (Tabella 3-3, 3.4.2). Avendo ipotizzato unesposizione interna, al fattore di conversione ambientale, a , viene attribuito un valore pari a 0.95 (Tabella 3-4, 3.5.1). Inseriti tali valori, il software procede alla determinazione del numero di strati di tessuto di CFRP, n f , necessari a garantire il rinforzo della sezione in esame.

In particolare si trova: n f =1 t j = 0.167mm in pieno accordo con quanto riportato nellesempio della norma.

Capitolo 3 Esempio 2

Benchmarks CAD Comp

Esempio 2
Anche questo esempio tratto dallAPPENDICE E (SU ESEMPI DI PROGETTAZIONE DI

RINFORZI CON FRP) della norma CNR DT 200/2004. Si consideri una trave con sezione trasversale rettangolare 30 cm x 50 cm, dotata della seguente armatura: zona tesa: 616+118 zona compressa: 216 copriferro d 1 =d 2 =3 cm;

e con le seguenti caratteristiche dei materiali: calcestruzzo: R ck = 20 N/mm2; acciaio: FeB32k.

Capitolo 3 Esempio 2

Benchmarks CAD Comp

La sezione in oggetto risulti sollecitata da un momento flettente pari a 182 kN m.

Innanzitutto il software calcola il momento resistente di calcolo della sezione non rinforzata, secondo le procedure della Tecnica delle Costruzioni e lo confronta con quello sollecitante per stabilire la necessit del rinforzo.

Capitolo 3 Esempio 2

Benchmarks CAD Comp

M Rd =169.2 kN m Poich, dunque, tale valore inferiore allazione sollecitante necessario progettare il rinforzo della sezione considerata.

Si conviene di intervenire realizzando un rinforzo con strati sovrapposti di CFRP. I singoli strati sono ottenuti con la tecnica wet-lay up incollando un tessuto unidirezionale avente le seguenti caratteristiche geometriche e meccaniche (modalit 1, 2.3.3.2 CNR DT 200/2004: fE = ff =0.9): spessore dello strato (equivalente): t f,1 = 0.167 mm; modulo di elasticit normale nella direzione delle fibre (asse della trave): E fib = 300000N/mm2; resistenza a trazione delle fibre: f fib = 3000 N/mm2.

Assumendo che lapplicazione sia di tipo A, i coefficienti parziali f e f,d valgono, rispettivamente, 1.10 e 1.20 (Tabella 3-2, 3.4.1). Il fattore di conversione ambientale, a , viene assunto pari a 0.95 (Tabella 3-4, 3.5.1). In particolare si trova: nf = 1 t j = 0.167mm in pieno accordo con quanto riportato nellesempio della norma.

Capitolo 3 Esempio 2