Sei sulla pagina 1di 6

Il Mistero di Cameth Brin

Serie di scenari per GiRSA – Il Gioco di Ruolo del Signore degli Anelli

Introduzione agli scenari


Regno degli Stregoni di Angmar (fino al 1975 TE)
Introduzione agli scenari o subito dopo.
Contesto: il Rhudaur …….………………... pag. 1 Nonostante questo è possibile giocare l’avventura
Invenzione o storia? ………………………. pag. 2 in qualunque periodo successivo della Terza Era
La trama ……………………………………. pag. 3 senza alcun riadattamento, proprio grazie alla
Considerazioni …………………………….. pag. 5 scelta di non legarla a nessun evento storico
Note ………………………………………… pag. 5 preciso riguardante la guerra d’Angmar o la fine
della stessa.

Gli scenari prendono spunto da fatti avvenuti nel


La versione per GiRSA Rhudaur durante le numerose guerre tra i tre
Regni Fratelli che un tempo costituivano il Regno
Gli scenari che compongono “Il mistero di d’Arnor. Parte di quanto scritto non è di mia
Cameth Brin” sono stati originariamente scritti invenzione, ma molti dettagli ed avvenimenti
per il GdR Terza Era (‘il gioco di ruolo gratuito accessori sono del tutto assenti negli scritti di
della Terra di Mezzo’ di Jean-Philippe “Usher” Tolkien, anche se a mio avviso non ne stravolgono
Jaworski) e pubblicati sull’Ultima Casa la sostanza.
(www.ultimacasa.altervista.org); solo in seguito
sono stati riadattati al GiRSA grazie al lavoro ed
alla collaborazione del Girsa Crew. Se siete Contesto: il Rhudaur
interessati perciò alle meccaniche di gioco
utilizzate o volete contattare Ossian, che l’ha L’Arnor, la “Terra dei Re”, era il regno
convertito, visitate il sito del Girsa Crew settentrionale dei Númenórean nella Terra di
(www.girsacrew.it). Un ringraziamento Mezzo, fondato da Elendil dopo essere sfuggito
particolare va a Geko che ha supervisionato il alla distruzione di Númenor. Alla morte di
progetto e lo ha reso possibile. Eärendur, decimo re d’Arnor, il Regno venne
diviso tra i suoi tre figli: Thorondur il Magnifico
ascese al trono come primo Re del Cardolan,
Premessa ed ambientazione Amlaith di Fornost divenne primo Re
dell’Arthedain e Aldarion Re del Rhudaur.
“Il Mistero di Cameth Brin” è un’avventura che Inizialmente i regni fratelli vissero in concordia,
consta di tre scenari strettamente collegati, ma appena qualche secolo dopo cominciarono a
difficilmente giocabili singolarmente senza un contendersi privilegi ed autorità, soprattutto il
sostanziale riadattamento. In questi documenti è possesso di Amon Sûl e del suo Palantír.
esposta l’avventura così come è stata pensata, in L’Arthedain infatti possedeva tre di queste pietre
certi momenti imponendo passaggi obbligati, in (quelle di Elostirion, Annuminas e Colle Vento
altri lasciando libero spazio al Narratore. Un appunto) mentre gli altri due non ne possedevano
Master navigato infatti vi troverà un intreccio da alcuna. Mentre però l’Arthedain ed il Cardolan
sfruttare e riadattare, uno meno esperto conoscevano nonostante tutto un periodo di
un’avventura da giocare. Perciò non si pensi che prosperità, il Rhudaur pareva soffrire
sia indispensabile seguire lo svolgimento dei fatti maggiormente. Alla fine, nel 1176 TE, alla morte
così come sono narrati; si usi piuttosto quanto del re Forodacil, il trono venne usurpato da
esposto come filo conduttore, ora Rhugga, un uomo il cui sangue era fortemente
assecondandolo, ora tagliandolo per ricucirlo misto con quello degli Uomini dei Colli, il quale si
altrove: quel che importa non è il groviglio di fili fece incoronare Sesto Re del Rhudaur.
colorati su una faccia, ma l’aspetto del ricamo
sull’altra.
Lotte tra i regni fratelli
La data in cui si ambienta questa nostra storia è
lasciata imprecisata, ma di certo gli scenari non Di lì a poco i rapporti tra i tre regni, soprattutto
possono essere giocati prima del 1650 TE ca, ed quelli del Rhudaur nei confronti degli altri due,
anzi trovano la propria collocazione naturale negli divennero sempre più difficili man mano che l’
ultimi anni della guerra tra l’Arthedain ed il “amicizia” di Rhugga nei confronti degli Uomini
dei Colli diveniva sempre più palese.

1
Così nel 1197 Calimendil, il re del Cardolan, tentò Qualche decennio dopo, nel 1276, comparve nel
di conquistare il Rhudaur con la forza, non Nord il capo degli Spettri dell’Anello e la sua
intendendo più tollerare il tradimento venuta sancì la nascita del Regno degli Stregoni di
dell’usurpatore Rhugga; egli tuttavia incontrò Angmar, la cui ascesa, come si vedrà, era stata
un’agguerrita difesa e così la guerra si protrasse preparata da lungo tempo.
per vari anni. Sebbene venga ricordata come
“Prima Guerra Settentrionale” quella tra Gli Orchi si moltiplicarono ancora una volta nelle
Arthedain, Cardolan e Lindon contro Rhudaur ed Montagne Nebbiose e l’ombra di Agmar si allargò
Angmar (1352-1359 TE), quest’offensiva del velocemente da Carn Dûm. Gli Uomini dei Colli
Cardolan, centocinquanta anni prima, segnò già la giurarono fedeltà al Re Stregone ed il Rhudaur
definitiva rottura tra le due parti. Rhugga morì non fu da meno: la presa di potere dell’usurpatore
nel 1231 e salì al trono sua figlia Elewen, ma la Rhugga infatti era stata appoggiata dal Nemico, in
situazione non mutò. previsione dell’imminente apparizione del Re
Stregone al Nord. In questo modo Angmar ebbe
Una tragica svolta -e finalmente arriviamo ai fatti da subito un fedele alleato nella lotta contro quel
che ci interessano per questi scenari- si ebbe nel che rimaneva dell’antico regno d’Arnor e contro il
1235, oltre trent’anni dopo l’inizio delle ostilità: Lindon.
l’esercito di re Calimendil aveva posto un lungo
assedio ad una delle maggiori piazzeforti del Gli eventi seguenti portarono alla già nominata
Rhudaur, Cameth Brin, e finalmente la rocca Guerra Settentrionale, la quale cancellò
sembrava sul punto di capitolare, tanto che definitivamente la linea dei re del Rhudaur e
Calimendil ed i suoi fidati ufficiali s’erano già causò il suo abbandono; tuttavia col tempo la
riuniti nel grande padiglione del campo per decadenza colpì anche il Cardolan, il quale infine
festeggiare la vittoria. Quel che gli assedianti del non sopravvisse alla Seconda Guerra
Cardolan ignoravano era che un rapido esercito di Settentrionale (1408-1410 TE), durante la quale le
Orchi era uscito di soppiatto dalle aule sotterranee sue terre furono invase e gli ultimi Dúnedain
di Gundabad ed ora era in marcia alla volta di costretti a rifugiarsi nelle Tumulilande e nella
Cameth Brin. Vecchia Foresta. Durante quest’offensiva di
Angmar anche la torre vedetta di Amon Sûl venne
rasa al suolo, ma la Pietra Veggente fu portata in
I Disastro di Cameth Brin salvo a Fornost dai cavalieri dell’Arthedain. Di lì a
poco, anche in seguito alla Grande Pestilenza che
L’ercito di Calimendil fu sorpreso quasi del tutto colpì l’Eriador, il Cardolan cadde (1635) ed in
impreparato e la gran parte dei soldati trovarono seguito venne definitivamente abbandonato (2052
la morte nell’aspro combattimento che ne seguì, ca). Il resto, la difesa dell’Arthedain fino al 1975
proprio all’ombra dell’alto monte su cui sorgeva ed infine la sua caduta accompagnata da quella di
la fortezza, come un lungo dito che spunti dal Angmar, è storia nota.
terreno. I veterani dell’esercito riuscirono,
pagando un altissimo prezzo, ad aprirsi una Riguardo Cameth Brin possiamo dire che essa non
strada alle proprie spalle e guadagnare una via resistette molto dopo quel tragico giorno, nel
d’uscita rompendo il cerchio degli assalitori, ma il 1235, nel quale era stata sul punto di cadere in
padiglione in cui si trovava il re assieme agli mano all’esercito del Cardolan: fu presto
ufficiali ed alcuni nobili era stato preso e gli abbandonata e quando tutto il regno del Rhudaur
occupanti trucidati. fu abbattuto, la rocca era già in rovina da molto
Ora che Calimendil era morto, divenne re del tempo.
Cardolan il fratello Tarcil.

Invenzione o storia?
Cosa ho inventato? Finora praticamente nulla: ho
tentato di riassumere le vicende storiche del
Rhudaur operando forse qualche semplificazione,
ma quanto detto non è sostanzialmente frutto di
mia invenzione se non per un fatto poi non così

2
trascurabile, il quale anzi in questa nostra storia
gioca il ruolo fondamentale, cioè la mano del
Nemico dietro la conquista del potere
dell’usurpatore Rhugga. Come può un “colpo di
stato” mutare così radicalmente l’atteggiamento
di un regno? perché cioè il Rhudaur si è subito
mostrato alleato di Angmar, la quale inoltre ha
subito potuto contare sull’appoggio degli Uomini
dei Colli? La mia ipotesi, senza alcuna pretesa di Sauron, dopo essersi mostrato per ciò che era
verità, è che Rhugga, la cui autorità sugli uomini veramente, mise quindi le mani su tutti gli anelli
delle colline che vivevano ai margini del regno dei forgiati in Eregion e sui Grandi Anelli (tranne i tre
Dúnedain era indiscutibile, fosse già votato di Celebrimbor) . Dopo aver distribuito i Nove ed
totalmente alla causa del Nemico ed avesse il i Sette, cosa fece con i “minori” (se ve ne erano
compito di preparare la strada al Re Stregone. ancora, come mi piace immaginare)?
Una volta preso il potere con la connivenza di
gran parte della “nobiltà” ormai decaduta e che a
sua volta aveva stretti legami con gli Uomini dei
Colli, il Rhudaur si preparava ad una nuova
ascesa. Le cose tuttavia, come si è visto, andarono
La trama
diversamente.
Questa avventura trae origine dagli ultimi giorni
dell’assedio di Cameth Brin, nel lontano 1235
Ma quale legame esisteva tra Rhugga ed il della Terza Era. L’usurpatore Rhugga era morto
Nemico? come poteva un Uomo dei Colli, un da qualche anno e sua figlia Elewen teneva ora le
mezzosangue, ottenere appoggio e soprattutto redini del Rhudaur e conduceva la difesa contro
fiducia da parte del Re Stregone e quindi di l’offensiva del Cardolan.
Alla morte di Rhugga, Elewen aveva ereditato,
Mordor? Nel modo più ovvio e forse più
oltre alla corona reale e allo scettro, l’anello del
impensabile che si possa escogitare: un Anello,
padre, di cui probabilmente non conosceva a
uno dei molti Anelli “minori” che furono forgiati
fondo l’origine ed il potere. Fatto sta che l’anello
in Eregion con la partecipazione di Sauron
aveva la capacità di vincolare alla volontà del
(precedenti ovviamente alla forgiatura dei Grandi
Anelli) e che andarono perduti con la distruzione Nemico quella del possessore, ed era stato grazie
del regno elfico per mano delle armate di Mordor, ad esso che Rhugga e gli Uomini dei Colli
quando Celebrimbor si rifiutò di consegnare gli avevano ottenuto l’aiuto di Mordor e poi degli
anelli elfici e ne salvò i Tre che egli stesso, da solo, Orchi dei monti. A Cameth Brin era stanziato un
gran numero di soldati e proprio grazie alla salda
aveva forgiato.
difesa della piazzaforte, l’esercito del Cardolan
era stato costretto a porre un lungo e logorante
Di questi artefatti del resto non si conosce quasi
assedio. Infine però le scorte di viveri e
nulla poiché non avendo il potere dei Grandi
Anelli non hanno trovato spazio nelle grandi rifornimenti andarono esaurendosi ed anche il
cronache. Gandalf spiega infatti a Frodo: “In numero dei difensori non era più tale da
Eregion long ago many Elven-rings were made, respingere ancora a lungo gli assedianti, così la
magic rings as you call them, and they were, of capitolazione del forte sembrò infine imminente.
Tuttavia prima del fatidico giorno ricordato come
course, of various kinds: some more potent and
“il disastro di Cameth Brin”, avvenne qualcosa...
some less. The lesser rings were only essays in the
craft before it was full-grown, and to the Elven-
smiths they were but trifles - yet still to my mind
Gli ultimi giorni di Cameth Brin
dangerous for mortals. [Molto tempo fa in Eregion
furono forgiati diversi anelli elfici, anelli magici
In quei giorni era Guardiano della Torre a
come li chiami tu, ed erano, naturalmente, di vari
Cameth Brin un uomo di nome Grifa, un
tipi: alcuni erano più potenti ed altri meno. Quelli
sanguemisto come tutti oramai. Grifa, ignorando
minori erano semplici esercizi nell’arte della
del tutto l’imminente arrivo dell’orda di Orchi,
forgiatura prima che questa fosse pienamente
aveva capito fin troppo bene che la fortezza era
raffinata, e per i fabbri elfici essi non erano altro
destinata a cedere di lì a poco e non aveva alcuna
che balocchi]”.
intenzione di trovarsi là quando questo fosse

3
successo. Il castello di Cameth Brin, posto su un l’anello fu seppellito assieme al resto ed i due,
colle roccioso a strapiombo sul borgo sottostante, dopo aver tracciato alcune indicazioni su come
come un monolitico dito di roccia, aveva molti ritrovare la grotta, fuggirono verso Ovest.
ingressi segreti e Grifa, in qualità di Guardiano, Come sappiamo di lì a pochi giorni l’esercito di
ne conosceva la maggior parte. Egli progettava di Calimendil fu quasi del tutto sterminato dagli
fuggire da Cameth Brin portando via con sé Orchi, ma Cameth Brin era ormai destinata alla
quanto più oro possibile ed abbandonare così il rovina e fu ben presto abbandonata.
Rhudaur; per fare questo gli serviva però un Dell’anello non si ebbe più traccia ed i pochi
complice, uno degli assedianti. Fu così che più regnanti del Rhudaur che salirono al trono da
volte, uscendo di notte da uno dei passaggi quel momento fino alla sua caduta, erano ormai
nascosti alla base della parete rocciosa, Grifa entrò talmente vincolati al destino di Angmar da non
nel borgo di Cameth Brin, ormai in mano ai aver bisogno di alcun ulteriore dominio per esser
soldati di Calimendil. Qui, fingendosi uno di piegati alla volontà del Re Stregone.
quelli, tentò più e più volte di trovare qualcuno
disposto a tradire il Cardolan e divenire suo
complice: Grifa avrebbe rubato l’oro dai Ed ora?
sotterranei del castello che conosceva come le
proprie tasche, sarebbe sceso alla base dell’alta Cosa accadde poi ai due traditori non si seppe e
collina rocciosa attraverso uno dei passaggi, ed potrà essere scoperto solo nel corso degli scenari
entrambi si sarebbero allontanati rapidamente coi de “Il Mistero di Cameth Brin”. I PG
cavalli forniti dal complice. apprenderanno dell’esistenza di un tesoro nei
Finalmente una notte Grifa avvicinò, in quella che pressi di Cameth Brin e presto saranno portati
fino a qualche mese prima era stata la locanda di sulle sue tracce, del tutto ignari del fatto che anche
Cameth Brin, un soldato di nome Eliacar, il quale qualcun altro è alla ricerca dell’anello di re
sembrava assai scontento di Calimendil e di come Rhugga. Si dà il caso infatti che dopo la caduta di
stava andando l’assedio. Grifa capì di aver trovato Angmar e dell’Arthedain, ora che l’Eriador
il complice ideale e dopo qualche ulteriore Orientale è ormai disabitato, frequentato
incontro le notti seguenti, fece finalmente solamente da qualche predone e bande di Orchi
l’infausta proposta che Eliacar accettò. dei Monti di Bruma, Cameth Brin abbia un nuovo
signore. E’ questi un certo Gorga, uno dei capi
Accadde però qualcosa che Grifa non si aspettava, degli Uomini dei Colli rimasti dopo la sconfitta
la quale fu insieme la sua fortuna e la sua rovina: del Re Stregone. Ora egli intende approfittare del
entrato nella stanza dove sapeva per certo di “vuoto di potere” nell’Eriador e stabilire a
trovare i forzieri del castello, trovò anche un Cameth Brin la propria base da cui lanciare
curioso anello, che più volte aveva visto al dito di scorrerie nei villaggi rimasti, cioè quelli della
Rhugga prima e di Elewen poi. Grifa non sapeva regione di Brea (Brea, Arceto, Staddle e Conca)
perchè Elewen avesse lasciato l’anello in quella più i pochissimi ancora in piedi nel Cardolan
camera serrata –di cui però Grifa aveva la chiave- (sempre in numero minore man mano che ci si
ma intuì che il gioiello doveva valere un mucchio allontana nel tempo dal 1975 TE). Ma non solo:
di soldi e così lo prese con sé senza infilarlo. Gorga è venuto a conoscenza anni prima
Uscito da uno dei passaggi nascosti alla base del dell’esistenza dell’anello di Rhugga ed intende
colle, quello che lo avrebbe portato il più lontano ora ritrovarlo: ricostruiti gli ultimi avvenimenti
possibile dal borgo, Grifa incontrò Eliacar ed prima della caduta di Cameth Brin, ora egli è sulle
insieme fuggirono via con l’oro e l’anello. Presto tracce dei due ladri che, secoli prima, rubarono
tuttavia si resero conto di non poter procedere l’anello. Gorga comanda appena qualche decina
velocemente con le tre casse d’oro che Grifa aveva di Uomini dei Colli ma ha stretto alleanza con una
faticosamente portato via, così trovarono una banda di predoni Orchi delle Montagne Nebbiose.
grotta poco distante Cameth Brin e vi seppellirono Cameth Brin è diventato quindi un posto assai
la gran parte della refurtiva. A quel punto Grifa tetro: abbandonata fin dal 1235, è ormai abitata da
fece qualcosa che non seppe poi spiegarsi fino in uomini malvagi e frequentata da Orchi. Il castello
fondo: decise di lasciare dietro di sé l’anello di che un tempo si ergeva fieramente sullo sperone
Rhugga. Forse intuì la natura oscura dell’oggetto di roccia, ora è in rovina come qualsiasi altro
oppure decise che era troppo pericoloso antico centro abitato dell’Arnor.
attraversare le terre ormai in mano a Calimendil
con un oggetto come quello; sta di fatto che

4
Giocatori e Narratori sono invitati ad esprimere
un giudizio su questi documenti sul sito
dell’Ultima Casa (www.ultimacasa.altervista.org).

Note
NB: Ovviamente nel caso in cui si scelga di L’avventura “Il Mistero di Cameth Brin” è
giocare questi scenari prima del 1975, Gorga può pubblicata secondo una Licenza d'uso Creative
essere un capo degli Uomini dei Colli inviato a Commons (Attribution – NonCommercial -
Cameth Brin dal Re Stregone per controllare di ShareAlike 2.0), salvo dove specificato
nuovo la regione e magari proprio ritrovare diversamente.
l’anello di Rhugga.
Tutti i nomi tratti dal "Signore degli Anelli" sono
copyright© dei rispettivi proprietari. Il presente
Gli Uomini dei Colli documento è un prodotto amatoriale non ufficiale,
qui presentato a scopo non di lucro. Non si
Chi erano gli Uomini dei Colli? In verità non si sa intende perciò violare alcun diritto ed in caso una
poi molto su di loro, poiché col passare dei secoli delle parti interessate si ritenesse lesa da queste
andarono diminuendo sempre più ed infine pagine, è invitata a contattarmi.
probabilmente si ritirarono al Nord. E’ probabile
fossero imparentati in qualche modo con i
Forodwaith. Pare che questi ultimi vivessero
nell’Eriador settentrionale e nelle desolazioni ad
Est (oltre i Monti Grigi). Doveva essere fra queste
tribù che il Capitano dei Nazgûl reclutava gli
uomini di Angmar, e forse alcuni di essi vivevano
nelle vallate settentrionali dell’Anduin (da cui si
dice che gli Éothéod avessero scacciato molti della
gente di Angmar).
È possibile quindi che gli Uomini dei Colli di cui
si parla nella storia del Rhudaur non fossero altro
che tribù discendenti dai Forodwaith, come lo
erano i Lossoth. I Forowaith alla fine della Terza
Era erano un popolo da lungo tempo dimenticato.

Considerazioni
Ancora anelli ?!

Già, l’idea che mi stuzzicava da un po’ era proprio


costruire uno scenario in cui i giocatori si fossero
trovati per le mani un anello magico, e non uno
qualsiasi: uno degli anelli minori d’Eregion.
Credo che alla fine, dopo un po’ di esitazione (e
magari scetticismo) da parte dei giocatori, la cosa
possa essere divertente; in fondo la si fa facile a
criticare le scelte della Compagnia dell’Anello, a
sentirsi superiori a Boromir, a snobbare Frodo;
scommetto però che introdurre un Anello, seppur
minore, in qualsiasi gruppo porti sempre a
qualche conseguenza inaspettata ☺