Sei sulla pagina 1di 3

Anno 62» N.

175 Quotidiano E 600


Sped. abb. post, gruppo 1/70 -
Arretrati . 1.200
Ì 8 AGOSTO 1985

O O A O

l o una a del tutto inadeguata alla catena di assassinii mafiosi a alla Thatche

Inghilterra,
Le giornate nere di Palermo silenzio
i funerali, contestato Scalfaro radio e tv
o di Cossiga alle vittime: «Più coraggio da parte di tutti» - Oggi in forma privata le esequie del commissario Cassare - Tafferugli Compatto lo sciopero indetto contro la
tra poliziotti in borghese e la scorta del ministro alla cerimonia funebre per l'agente Antiochia - Un comunicato della segreteria del Pei censura - È la prima volta in 57 anni
Dalla nostra redazione A —" Prima di recarsi a Dal nostro corrispondente quelle della Bbc, centrali e
O — Scalfaro è sta- Palermo, ieri, per i funerali A — l black out periferiche, oltre a 46 stazio-

Un grande moto nazionale to violentemente contestato,


ingiuriato, aggredito da un
centinaio di agenti della
Questura di Palermo. Gli uo-
dell'agente
chia, il ministro
Oscar
o Antio-
i Scalfaro aveva
partecipato a una riunione,
o
dell'informazione radio-tv è
stato pressoché completo in
tutta la Gran Bretagna. Nel-
la storia delle comunicazioni
ni private. Unica eccezione,
alcune emittenti cittadine
che hanno trasmesso limita-
ti bollettini locali.
mini della sua scorta, do- apparsa molto di maniera, di massa non era ancora mai i e teleschermi
poun attimo di sbandamen- con il presidente del Consi- hanno così voltato le spalle
di O NATTA to, sono riusciti in estremis a glio Craxì, i presidenti della
avvenuto che tutto si fer-
masse di colpo per decisione alla Thatcher opponendo un
metterlo in salvo spingendo- assemblea e del governo sici- unanime. e adesioni allo fermo e dignitoso silenzio
FATT gravi e drammatici paese una presa di coscienza là del rispetto tassativo della lo a forza dentro l'Alfetta liani e il sindaco della città, sciopero di 24 ore hanno su- all'inammissibile tentativo
di questi giorni a Palermo più ampia della pericolosità legalità repubblicana, dei blindata. n due occasioni Orlando. i alle perato le aspettative del sin- di censura maldestramente
ripongono in pieno e in del fenomeno. Nello scorso principi dello Stato di diritto, infatti ha ceduto il robusto contestazioni del suo opera- dacato dei giornalisti Nuj a operato da un governo che
modo stringente il problema anno si è persino pensato che degli obblighi rigorosi di mo- cordone dei carabinieri di- to («la rimozione dei dirigen- cui si sono uniti gli operatori non discute né ragiona ma
della lotta contro la mafia. forse la partita stesse per es- ralità. Siamo preoccupati del sposto all'uscita dalla catte- ti della Questura di Palermo del Beta e i tecnici dell'Actt. interviene autoritariamente
Colpisce, e deve allarmare, sere vinta, che si fosse giunti rischio di una incrinatura del- drale e con compiti di vigi- in seguito alla morte del gio- Assoluta assenza di notizie e provocando ogni volta il
che l'insorgenza eversiva di vicino ai gruppi dirigenti, ai l'indispensabile rapporto di fi- lanza. Applausi invee a sce- vane ) avanzate da scomparsa anche dei pro- . Colpiti nella lo-
questo potere criminale — livelli più alti del potere ma- ducia tra le forze dell'ordine e na aperta per il presidente numerosi agenti e, con un grammi di attualità e di in- ro indipendenza, integrità e
fattasi aperta e spietata a par- fioso. o Stato e i cittadini, specie in della a Cossiga. Si vero e proprio documento, trattenimento in diretta. Vi- imparzialità professionale,
tire dagli anni 70 — non sta è concluso così, con ripetuti da un sindacato autonomo deo inerte: solo vecchi film, gli addetti ai mezzi audiovi-
Bisogna constatare che non una lotta così aspra e in giorni sivi — fatto senza precedenti
stata spezzata. a ancor più era così, che non c'era da con- tanto drammatici. Perciò ri- cartoni animati e materiali
allarma che la mafia continui fidare troppo su qualche suc- badiamo il nostro impegno a Saverio Lodato Giuseppe Vittori di repertorio. Si sono blocca- — si sono astenuti n modo
ad agire come un'organizza- cesso. Vi sono state ancora ti due canali nazionali della compatto: non solo la Bbc
sostenere ogni misura che (Segue in ultima) (Segue in ultima) Bbc insieme ai canali della (direttamente coinvolta) ma
zione politico-militare capace una volta sottovalutazioni e possa dare più sicurezza a ma-
di colpire i punti più alti, le inerzie. a più ancora biso- rete commerciale v con i
gistrati e poliziotti, perché an- loro quaranta uffici regiona- Antonio Bronda
forze più risolute e preparate, gna riconoscere che è manca- che di qui passa la maggiore li. Tutte le radio sono rima-
quelle che fanno sul serio, de- ta fino a questo momento una IL COMUNICATO DELLA SEGRETERIA DEL PCI, PALERMO - Il presidente Cossiga inginocchiato davanti alla
efficienza e incisività nella E ALTRI SERVIZI A PAG. 3 ste spoglie di notiziario: (Segue in ultima)
gli apparati dello Stato; e che strategia dello Stato e dei suoi lotta contro la mafia e i poteri bara dell'agente assassinato Roberto Antiochia
e sempre pronta a sfruttare governi in grado di colpire al- criminali.
carenze, mancamenti, mo- le radici il fenomeno mafioso.
menti critici nell'azione poli- l limite di intelligenza e di vo- A A critica non
tica del governo e dei poteri lontà politica è ancora una
pubblici. e del volta consistito nel ritenere
commissario Cassare dopo che la lotta contro la mafia
tocca il governo quando
da parte sua vi è un ri- Visentini o e , Altissimo e a li e della giunta à comunista
chiamo ai principi e alle rego-
quella del commissario - fosse soltanto o soprattutto un le con cui deve essere condot-
tana risponde certamente al- problema di ordine pubblico: ta anche la repressione della
l'obiettivo di decapitare forze il fare i conti solamente con
essenziali del vertice investi- un'organizzazione criminale
gativo, ma rivela anche il potente, ramificata in campo
tempestivo calcolo politico nazionale e internazionale. a
mafia, della camorra, della
criminalità organizzata. a
la nostra critica si fa netta e
severa quando dobbiamo con-
Aspra polemica sui Bot Alla Regione Toscana
tra ministri economici governerà là sinistra
della mafia di rompere l'isola- verità è invece che per recide- statare, con tutta l'opinione
mento e dimostrare la propria re le radici della mafia, per pubblica, le disattenzioni e le
forza, sfruttando l'emozione colpire le basi dei suoi colle- inefficienze nel far fronte alla
provocata dalla morte del gio- gamenti nella società, nell'e- grave e pericolosa situazione
vane inquisito o e dai conomia, nella politica e nello della Sicilia. a nostra critica
pur giustificati provvedimenti Stato, per battere una menta- ai partiti governativi e al go-
verno si fa netta e severa di
l titolare delle Finanze accusa i colleghi per le indiscrezioni Anche a Pistoia, , Prato, Arezzo e Grosseto intese per ammi-
del ministro Scalfaro. lità e un costume, occorre pro-
Non occorre ricordare che muovere in Sicilia e nel - fronte all'incapacità di deci- trapelate sul vertice e conferma: improponibile la tassazione nistrazioni democratiche - l programma autonomistico in Sardegna
dere una politica di risana-
nelle vicende terribili e san- zogiorno una politica di svi- mento e di sviluppo economi-
guinose di questi anni hanno luppo economico e sociale, ri- co che offra possibilità di ri- A — Questa volta Vi- partecipanti avevano dichia- getto di incontrollate indi- a sinistra governerà la - mendo un giudizio positivo e di sinistra — ha presenta-
pesato ritardi irresponsabili solvere i divari storici fattisi presa e di avanzamento al sentini si è veramente arrab- rato un formale impegno a screzioni. Per l'avvenire, ag- gione Toscana. Comunisti, su molti punti del documen- to al consìglio la sua propo-
— in particolare di quei parti- ancor più acuti tra Nord e Sud. ; di fronte al per- biato. i i quotidiani di ie- mantenere un'assoluta ri- giunge il ministro delle Fi- socialisti e socialdemocrati- to, hanno decìso di non en- sta programmatica. Al cen-
ti che per lungo tempo hanno Occorre insomma misurarsi a sistere in una pratica centrali- ri che portavano la notizia servatezza sugli argomenti nanze, «sarà impossibile par- ci hanno infatti raggiunto trare a far parte della giun- tro i temi della difesa e dello
creduto di poter usare politi- fondo con i problemi dell'oc- sta spartitoria del potere che della perdurante divisione trattati. E invece, appena tecipare a riunioni in cui un accordo sul programma ta. Sempre alla e To- sviluppo dell'autonomia. a
camente la mafia — a capire cupazione, dei livelli di vita e umilia le autonomie locali, la tra i ministri economici sul fuori, Altissimo, e s membri del governo non e sulla composizione della scana, un larghissimo situazione dovrebbe essersi
il cambiamento che si era de- di civiltà, e andare ad un rin- partecipazione democratica, tema della tassazione dei ti- e a s'erano precipitati mantengono l'impegno alla giunta. Presidente sarà con- schieramento di forze de- sbloccata anche alla -
terminato negli anni 70, ossia novamento profondo dell'im- l'impegno delle forze popola- toli di Stato, il titolare delle ad informare i giornalisti discrezione». a polemica è fermato il comunista Gian- mocratiche ha votato il so- ne a solo formalmen-
la nuova potenza economica magine del funzionamento ri. Non ci si libera infatti da Finanze ha dettato un co- che, sì, si era discusso delia di una tale asprezza che la franco Bartolini, vice sarà il cialista Giacomo - te: il pentapartito infatti è
della mafia, il nuovo intrico dello Stato, delle istituzioni una piaga storica e profonda municato dai toni durissimi possibilità di tassare Bot e stessa presidenza del Consi- socialista Paolo Benelli. Ot- ni, presidente dell'assem- soltanto riuscito a mettersi
perverso tra criminalità, affa- democratiche, della vita e del- come quella della mafia senza nei confronti dei suoi colle- Cct e che per quanto li ri- glio ha pensato bene ieri sera
to assessori saranno consi- blea. o di presidenza d'accordo su un documento,
ri e politica. Basta ricordare la lotta politica. È questo pro- un grande moto unitario poli- ghi di governo. l vertice di guardava loro erano d'ac- di prendere le distanze. Cra- ma non nella spartizione
le sordità, le sottovalutazioni, cesso complessivo che deve xi fa sapere di non aver pre- glieri eletti nelle liste del è composto da esponenti
tico e culturale dell'intera na- martedì, dice Visentini, cordo con una tale soluzione. della , del Pri, del Pei e di degli assessorati. Se ne ri-
l'accantonamento delle risul- andare avanti, e qui sono i li- zione. Se non si avverte da sieduto la riunione dei mini- Pei, quattro socialisti e uno
avrebbe dovuto avere un ca- Per Visentini si tratta di socialdemocratico. Anche i a proletaria. - parlerà forse a settembre.
tanze della Commissione anti- miti che occorre risolutamen- parte di tutte le forze demo- rattere del tutto riservato ed un comportamento al limite
mafia. O i costi che sono stati te superare. cratiche che in causa è ormai Edoardo Gardumi «verdi» toscani hanno parte- tanto ieri in Sardegna, il
essere dedicato ad un primo dell'irresponsabilità. Argo- cipato al confronto pro- presidente s — che gui-
pagati prima di giungere a de- non solo una esigenza sicilia- esame dell'impostazione del- menti di una tale delicatezza
finire uno strumento efficace N SENSO più diretto e spe- na, ma pienamente nazionale, non possono diventare og- (Segue in ultima) grammatico. , pur espri- da una giunta democratica NOTIZIE E COMMENTI A PAG. 2
cifico anche in questi ulti- la legge finanziaria. Tutti i
come la legge a Torre, e le dell'intero Paese. l riscatto
successive resistenze nell'im- mi tempi c'è da far carico del o dalle arre-
piegarla a fondo. Oppure an- al governo — quello nazionale tratezze, dalle servitù, dalla
cora ricordare la fatica dura- e quelli locali — di insuffi- diffusa presenza di poteri ille- Nell'interno
ta dalla e per rompere le cienze e inadeguatezza nel-
compromissioni più evidenti e l'attenzione e nell'impegno
gali e criminali, è una condi-
zione fondamentale per il pro- Perù, megatraffico
gravi. a il fatto più serio è nel considerare la qualità del-
che anche quando la sfida di- l'attacco mafioso, nonostante
venne più dura e sanguinosa, l'allarme di tanti richiami e
gresso economico, sociale e
civile di tutta la nazione. Co-
me lo è la sconfitta di una con- di coca. Coinvolti o con m
le analisi e le denunce si fece- appelli venuti da tante parti. cezione, di costume e di meto-
ro più penetranti e fondate, e Ancora una volta alla luce del
gli impegni divennero più so- drammatico succedersi dei
di politici e di governo che in-
quinano e insidiano la demo- ministri e generali Agca in difficoltà
lenni, continuò ad esserci delittibile il
mafiosi, appare innega-
peso dei ritardi e delle
crazia italiana. Per sei ore faccia a faccia Ali Agca e il suo presunto complice
sempre un limite e una diffi- incoerenze nel rinnovamento Sirri . e del papa ha ribadito le accuse ma
coltà a definire e portare e nella modernizzazione Noi comunisti siamo stati e A — Primi effetti della campagna di moralizzazione e di
degli siamo — da i Causi a a Tor- non ha convinto ed è uscito male dal confronto. a Corte vola
avanti una politica organica, apparati dello Stato e degli battaglia al traffico di coca promesse dal neo presidente Gar- in Olanda e t per ascoltare due testi A PAG. 5
complessiva di lotta contro il strumenti legislativi. Appare re — in prima fila nella lotta cia, ma anche primo scandalo che minaccia di travolgere una
fenomeno mafioso. contro la mafia, pronti e deci-
indubitabile il peso di certe di-
Non sarebbe certo giusto spute e polemiche distorte sul-
sottovalutare lo sforzo, e il sa- le misure di emergenza, sulla
si a fare la nostra parte con
fermezza e responsabilità. Al-
la gente di Sicilia, ai lavorato-
parte dei vertici dello Stato e dell'amministrazione peruvia-
na i tutto lo stato maggiore della polizia investigativa —
sessanta tra generali e colonnelli — l'ex vicepresidente della
, fuoco, esodo
crificio di tanti uomini e setto- legislazione sui pentiti, e più a e due ex ministri degli i sono stati incrimi-
ri della magistratura e delle in generale sull'operato della
forze dell'ordine. Né sarebbe magistratura, fino a metterne
giusto dimenticare le prese di in causa l'indipendenza e l'au-
ri. ai giovani, e alle donne di
ogni parte politica e di ogni
fede e idealità, che sentono la
nati per dimostrati legami con la mafia dei trafficanti di
cocaina, la potentissima organizzazione che controlla la col-
tivazione e la lavorazione della coca. Alcuni di loro sono già
e come una a
barbarie intollerabile del po- Altre due vittime del maltempo in Puglia e nel Trevigiano, 9
posizione, la mobilitazione, la tonomia, con iniziative azzar- tere mafioso, a quanti al ser- stati arrestati, per altri sono scattati o gli arresti domiciliari morti in Austria, un disperso a Pesaro. l ministero degli
lotta da parte delle forze so- date e assurde. Noi siamo se- vizio della a sono o il ritiro del passaporto. o scandalo è scoppiato quando si è
ciali. politiche, religiose più riamente preoccupati che i sa- scoperto che il numero uno dei trafficanti, o - interni le «cifre» degli incidenti in autostrada: quasi 600 mor-
impegnati in una causa di li- guez z era il consigliere e braccio destro di s Perco- ti, quindicimila feriti. A PAG- 6
illuminate e sensibili, la vo- crifici duri, il senso di solitudi- bertà. di giustizia, di civiltà
lontà di stare in campo dei ne e di isolamento, presenti vich. prima ministro degli i poi primo ministro del
giovani. Ed è vero che colpi nelle forze dell'ordine o nella
seri sono stati inferti all'orga- magistratura, determinino il
nizzazione criminale, alla rete rischio di un indirizzo e un me-
quale è la lotta contro la ma-
fia. voglio dire che possono
contare sulla solidarietà e
passato governo. e indagini sono partite dopo la scoperta di
un laboratorio clandestino nella casa di
dove si fabbricava una tonnellata di cocaina al mese. Una
z , i bloccati:
sull'impegno limpido e coe-
delle complicità e omertà. È todo di lotta che vadano al di
vero che vi è stata in tutto il
rente del Pei. quantità enorme, buona parte della cocaina immessa nel
mercato mondiale. o i capitani
Altra giornata nera oggi per chi viaggia per mare. Alle 17
inizia uno sciopero dei comandanti e dei direttori di macchi-
na che bloccherà per 24 ore navi e traghetti. l ministro Carta
NelF84 il più basso tasso di incremento dall'Unità a ha invitato ì prefetti a precettare gli scioperanti A PAG. 6

o e
ione, mai cresciuta così poco zona
Al Forum dei paesi del Sud Pacifico è stato approvato un
a
A — a popolazione la più aggiornata, meticolo- questo è l'intento dei curato- alla «legna da ardere e fasci- quello dell'81 compreso.
italiana cresce, ma poco po- sa, completa e riuscita istan- ri: fornire a politici, ammini- name» e alla «legna per car- Vengono confermate ten- trattato che bandisce la presenza di armi nucleari, ne proibi-
co. Siamo quasi a quota zero. tanea scritta a no- stratori. industriali, giorna- bone e carbonella» prodotta denze già scorte da tempo e sce la sperimentazione, e vieta lo scarico di scorie radioattive
o è stato toccato il stra. È un piccolo capolavoro listi, professori, studenti un nel 1983 dal e e che spe- in più vengono esattamente in acqua. A PAG.
più basso livello di incre- di 400 paginette scritte fìtte manualetto che dice, con i cifica quanti bozzoli da fi- quantificate. Viene confer-
mento dall'Unità a in fitte, rilegate in un bel carto- numeri e le tabelle, com'è landa si coltivarono l'al- mata, ad esempio, la tenden-
poi (se si esclude il decennio ne azzurrino e piene di curio- questo paese che viviamo. tr'anno in Sicilia e quanti fi- za al rallentamento della
1911-'21: ma allora ci fu l'o-
locausto della Grande guer-
ra). l primo gennaio dell'85
sità e informazioni piccole e
grandi.
Si spazia dai grandi dati di
Che dice, ad esempio,
quanto piovve, e quanti gior-
ni, nell'agosto di un anno fa
chi si raccolsero in Friuli.
a nel manualetto
non ci sono solo spigolature.
t
crescita della popolazione:
fenomeno già abbondante-
mente avvertito, ma che ora
^ di A
giudice
gli italiani erano 57 milioni. viene precisato meglio. -*»» ^ - S
macroeconomia alle minute nelle grandi città italiane (su Una delle 19 sezioni della l primo gennaio di ques-
Sono i dati, freschissimi, informazioni che, a prima con la vita: secondo la stati- pubblicazione è dedicata, ad
forniti dal Compendio stati- vista, possono anche appari- stica questo mese dovrebbe esempio, come dicevamo, al- e mani legate col fildiferro dietro la schiena, gli occhi ben-
stico italiano, volumetto re astruse e stravaganti, ma regalare qualche altra piog- la popolazione; in essa ven- Daniele Martini dati. È così che ci hanno portati a . le due donne e me.
t curato ogni anno e che prima o poi possono an- gia rinfrescatrice). Che for- gono riportati i dati definiti- BOLZANO - La strada interrotta dalla frana cna ha isotato i Sentivo di fronte i soldati che battevano piedi sulla neve,
diffuso per fornire alla gente che servire. l resto proprio nisce perfino le cifre relative vi degli ultimi censimenti, (Segue in ultima) centri montani della Val Sarantìno mentre aspettavano l'ordine di fare fuoco. A PAG. 7
GIOVEDÌ
l'Unità
OGGI
8 AGOSTO 1985

a troppi anni una serie di «morti annunciate» ed eseguite da un potere occulto quanto infallibile

La normalità di Palermo, città prigioniera


e sordo per uno Stato
che appare sempre lontano
e assassini! » pe e il senso di impotenza e di isolamento - Tutti i
i pe fa e il o agli 800 - E agli i solo compute obsoleti
Da uno dei nostri inviati a aveva trovalo il la-
O — Nuvole basse, titante Cannella e aveva da-
vento a raffiche, traffico - to così un segnale di essere
tasato tra le strettoie dei mil- sulla via buona per prendere
le i in corso* per le vie altri e maggiori latitanti, e
cittadine. Ancora una volta, perciò è stato ucciso. Cassa-
Palermo «11 giorno dopo». l rà era una delle punte di dia-
giorno dopo del delitto, della mante di un nuovo persona-
strage, dell'attentato; il gior- le di polizia che ha imparato
no cioè dei funerali, delle au- ad e con acume e con
torità, del discorsi, della fun- uso di strumenti logici e pra-
zione nella cattedrale; il tici adatti, ed è stato ucciso.
giorno della polizia furiosa e Non è pensabile che questa
del magistrati cupi e fre- ultima uccisione sia stata
menti per o cui si decisa per «rappresaglia» do-
sentono abbandonati, del po la morte oscura e viperina
parenti delle vittime chiusi del giovane o sotto in-
in un sordo rancore per uno terrogatorio in questura. Un
Stato sempre troppo lontano delitto come quello, con
da questo dramma che dura quella meccanica, non.si -
da anni. provvisa in tre giorni. È piut-
tosto probabile che a questa
Come è Palermo il «giorno condanna pronunciata e a
dopo»? n apparenza norma- questa esecuzione preordi-
le, non una città in stato nata, si sia dato 11 vìa quan-
d'assedio, anche perché qui i do, con la morte di oe
cortei di auto a sirene spie- e — e doveroso —
gate, mitra e pistole puntati provvedimento di Scalfaro
fuori dal finestrini, stridore PALERMO - La sorella dell'agente in lacrime sulla bara di trasferimento di due fun-
di gomme, sono spettacolo zionari di polizia e di un uffi-
della normalità. n apparen- sti anni ha colpito, ha o ciale del carabinieri, il mo- PALERMO - L'arrivo all'aeroporto di un contingente di carabinieri
za una città brulicante, in- o di , mento è apparso più oppor-
l'assassinio di Cassarà erano alla mafia sconfitte anche
daffarata, nervosa ma anche preordinati da tempo, «mira- severe che non vanno di- tuno.
rassegnata,, assuefatta, in-
differente. È inutile negarlo:
questa città, al di là della su-
perficie che la fa sembrare
uguale ad altre, in realtà è
una città prigioniera, e ogni
ti» e messi a punto: né più e
né meno di come lo erano
tutti gli altri che abbiamo ri-
cordato poco sopra, a comin-
ciare da quello ormai antico
menticate, ma è stato sem-
pre evidente che la macchina
mafiosa — dall'altra parte —
sapeva benissimo, sempre,
quali erano l punti delicati
E purtroppo opportuno
era. Certi attegiamenti «Con-
tinentale» — che n nulla
vanno confusi con la difesa
di garanzia piena del iritti
Sbarcano carabinieri e rinforzi
Contro la mafia posti di blocco?
potere sembra qui sopravvi- di Boris Giuliano. a mac- da colpire e quando era il dei cittadini, anche se so-
vere a «sovranità limitata*. china della giustizia in que- momento migliore per farlo. spettati o imputati — hanno
Oggi questa impressione è effetti perversi in un'isola
più forte, il dramma che si abituata da secoli (è stato
sente è più acuto, e entrando detto e ridetto) a sospettare
da viale o verso viale - dello Stato e della giustizia n una città assediata dal , con la «mobile» decapitata dai , i i i an-
bertà, venendo dall'aeropor-
to, si avverte di varcare un
invisibile confine. l sindaco
li Pei: il governo ha in quanto tale. Ed era preve-
dibile che una parte dì opi-
nione pubblica vedesse nella
dati via, o 750 a poliziotti, e i pe e la a a dalle cosche
esecuzione della condanna a
di fresca nomina, Orlando-
Casclo, ha detto — parlando
l'altra sera in Consiglio co-
sottovalutato la mafia morte di Cassarà, una forma
di «giustizia di popolo». E la
Da uno dei nostri inviati
O — «Trasferitemi via da
mafia o ha previsto. Pun- Palermo. a scorta non la faccio ai
be essere verso là». E «là» non è un
indicazione precisa. a solo un ge-
sto vago del braccio che disegna
polizia e dei carabinieri, 200 del bat-
taglione dei lagunari, 300...».
E sono sbarcati, giovanotti di
a chi era, Cassarà? l cronista ha
un ricordo personale. o Chìnni-
ci, il giudice trucidato due anni fa
munale — che tal-di là del tualmente. mezza Palermo. E viene voglia solo Trieste, di Brescia. Alcuni trasporta- dalla mafia cori un autobomba, non
difficile equilibrio che st è ministri, a quelli là. Ecco la lettera
l nuovo feroce delitto mafioso che ha colpito la città di Paler- A questo punto lo sconcer- che ho spedito: mi autoconsegno. di scrivere che in questo inferno dove ti in aereo. a dove fare i posti di era uomo che regalasse complimen-
creato fra le forze politiche mo ha indignato l'intero Paese. a segreteria del Pei esprime to, il senso di impotenza e Così abbiamo deciso stanotte in as- ammazzano gente che fa 11 suo dove- blocco, in una città dove, è vero, an- ti. a diceva in giro: «Bravo, questo
che reggono la città, c*è 11 ri- alle famiglie del vice questore Antonio Cassarà e dell'agente frustrazione, può dare luogo semblea, ed è avvenuto pure a Tra- re, commissari di 38 anni con la fac- che il 6 agosto c'è traffico. a solo Cassarà*.
schio della llbanizzazione e o Antiochia, uccisi nell'agguato di via Croce , il più cia da ragazzo, poliziotti come Cas- traffico ingolfato. e vai? Che ne
pani. Slamo in duecento ad aver fat- E lui, il commissario, al processo
dell'utopia». n verità sem- profondo cordoglio dei comunisti italiani e formula per l'agente a forme di vero e proprio pa- to questa scelta.» Poco vale dire: sare che ranno il loro lavoro col cer- sai? di Caltanisetta per la uccisione del
bra oggi che la «realtà liba- Giovanni , gravemente ferito, gli auguri per una pronta nico, o a gesti e metodi che vello, non con le botte, ma nelle ban- Forse li spediranno questa sera a
nese» sia già tutta qui e pro- guarigione. Gli assassinii del vice questore Cassarà e del com- denunciano debolezza inve- «Non c'entro». Qualcuno abbozza:
«Sono un giornalista di . a che, sulle «carte» — l'altra settimana Corleone. , prima che arrivasse- consigliere istruttore, fu il solo ad
avere coraggio di dichiarare: «Ba-
prio in forza, anche, di quel- missario Giuseppe , due dirigenti della squadra mobile ce che forza. È stato utile c'è una folla di duecento agenti che era a , poi in Svizzera — in ro alla «mobile» i Cassarà, 1 , date che quel giudice voleva arrivare
l'equilibrio così «difficile» da di Palermoparticolarmente distintisi nelle indagini più delicate l'invio di battaglioni di uo- questo inferno assolato non vuoi che i quali i latitanti volevano davvero
essere in realtà appena uno e rischiose rappresentano una rinnovata e gravissima sfida allo mini armati, annunciato per davanti alla questura salta le aiuole. tuo figlio ci cresca. prenderli — ci ha raccontato un a colpire il terzo livello. Arrestare gli
schermo di carta velina; e Stato democratico agli uomini preposti a difenderlo, alla città, a di più alla tv quasi come una loro: «Assassini». a i cronisti. Grida anche a a poi telefona una compagna del agente con le lacrime algi occhi da- esattori Salvo. Per questo l'hanno
sembra per contro che l'uto- tutto il Paese. Siamo di fronte ad un piano criminoso del terrori- «spedizione punitiva» da go- «comitato delle donne contro la ma- vanti alla questura — c'era ad ogni ucciso».
pia delle intenzioni pur sin- smo mafioso diretto a colpire gli uomini e le forze più incisiva- verno delle cannoniere? Ser- «cordoni» di polizia stavolta non fia». Chiede se «secondo te, o stri- retata una specie di rito: andare in Scalpitava Cassarà, ancor prima
cere che vogliono una Paler- mente impegnati a sconfiggerlo. vono le parole roboanti, servono per proteggere il rito delle scione deve portarlo alle cinque in armi a casa della cognata di o che arrivasse il «pentito» Buscetta. E
mo «città europea», sia di fat- Tutto questo risultava evidente già con l'uccisione di - quando dopo anni di richie- indagini. Proteggono rabbiosamente questura, dove è annunciata un'al- . e la casa. i ci è abi- confermasse che quelle manette «ec-
to ostaggio di quell'equili- na e, ancor prima, con l'attentato al giudice Palermo. C'è stata ste sono arrivati finalmente i il dolore. C'è gente in divisa e in bor- tra manifestazione di agenti. O lì a tuata, Ormai dice ai poliziotti pure, cellenti* che Chinnici voleva far
brio. dunque una netta sottovalutazione del governo e degli organi computer alla polizia e ai ghese che ti aggredisce, rompono Punta , all'aeroporto dove at- «prego». E infine tornare in caserma. scattare già neU'83, potevano ben
competenti. potere criminale mafioso, che pure ha subito magistrati, ma sono vecchie macchine. Strattonano e respingono terra alle 4,10 il presidente Cossiga. Urlano le sirene. Salta un appun- chiudersi un anno dopo. a i giochi
Qualcosa qui è giunto al ripetuti colpi, ha dimostrato dì mantenere tuttora una notevole macchine 20 ormai re- chiunque capiti davanti alla «mobi- Oppure alle 6 in cattedrale dove si tamento in prefettura ai cronisti do- erano fatti. , Cassarà, che i «gio-
suo punto di rottura, e tutte forza aggressiva e una capacita di reazione che hanno grave- spinte come obsolete da qua- le», dove il feretro di o Antio- celebra il funerale dell'agente Antio- ve — avevano detto quelli dell'alto chi» voleva costruirli, con le indagini
le parole per dirlo sembrano mente colpito il vertice investigativo della polizia nel capoluogo lunque ufficio decente? È chia, 23 anni, romano, che in ferie chia». commissariato (a proposito, dov'è il pazienti, tornando tardi a casa, con-
consumate. siciliano. Non vi è stata, sinora, una adeguata e univoca strate- utile che parlamentari na- «volontario» proteggeva dagli assas- e esequie di Cassarà, no. Se ne coordinamento antimafia?) — frontando parola per parola le confe-
* « gia di lotta alla mafia, lotta che esige coerenza e continuità di zionali, nella commissione sini Ninni Cassarà, è stato letteral- parla mercoledì, ed «in forma priva- «avremmo potuto parlare*. zioni dei «pentiti». Non attendere se-
comportamenti politici da parte degli organi centrali dello stato antimafia, protestino per la metne trascinato: a camera arden- ta». a lasciato scritto, che non vo- a qui non parla nessuno. Tranne gnali dall'alto: l'aveva imparato in
e funzionari dello Stato e del governo. leva esequie di Stato», dicono. , padre Nino Fasullo, sacerdote, «re-
uccisi nello spazio di otto a segreteria del Pei, di fronte alla gravissima situazione stico «minaccia al disegno urbani- te non si deve fare in questura, dob- che portava la morte addosso, da ben dentorista», animatore della rivista
una classe di liceo, al «Garibaldi* di
giorni sono un fatto senza dell'ordine pubblico determinatasi nella città di Palermo, esprì- di Palermo» costituito biamo allestirla qui, noi, alla -
prima del «caso . «Non n cattolica «Segno»: a mafia l'hanno
Palermo, quando già spirava aria di
precedenti, nemmeno terro- dalla costruzione dell'aula- le», gridano. E piangono. sessantotto. E, in polizia, l'aveva ap-
me la solidarietà dei comunisti italiani alle forze di polizia così n via Croce , luogo del delit- questura, non alla mobile*. a qui, fatto vincere. Qualcuno l'hanno fat- preso a o Calabria con le prime
ristici. Tre delitti (compreso duramente colpite e chiede che sia predisposto da parte del bunker che dovrà ospitare a to, forse è anche peggio. , alle sette in via Croce , tra i suoi familia- to vincere Qualcuno ha deciso che, retate di «veri» capi bastone. E poi a
l'agente dì polizia) e un mor- governo un piano immediato di misure organiche ed efficaci dicembre il maxi-processo del mattino davvero ci sì perde. Per- ri: un altro doloroso ghetto di ranco- oltre a Ciancimino e ai Salvo non si Trapani, sostituendo un commissa-
to pesante come il giovane capaci di garantire la convivenza civile e l'individuazione rapi- agli 800 e più imputati ma- chè al strada del massacro non è una re. poteva, non si doveva andare*. rio implicato nel racket della prosti-
, fra il 28 luglio e il 6 da degli esecutori e mandanti dei nuovi crìmini. o Stato demo- fiosi? E che ogni pretesto sia Al numero 81 c'è un condominio a perchè i poliziotti ce l'hanno
agosto, sono qualcosa di dif- cratico deve impegnarsi nei modi più incisivi per sostenere e stato messo in campo per fa- strada. È solo un nome: come tante
vie di questa parte «residenziale» di molto «perbene» sforacchiato da anche con noi, con i giornalisti? For-
tuzione. E poi a Palermo. e non
trovi nessuno in buona fede che ac-
ficilmente metabolizzabile proteggere le forze che stanno svolgendo un compito primario e re slittare quel processo? Palermo, dove la mafia e il comune proiettili. Sono entrati l'altro pome- se ha ragione Vittorio Nlsticò, che fu crediti oggi l'ultima orrenda «balla*
anche a Palermo. a sensa- sommamente rischioso di difesa della . È necessario democristiano degli anni 60 raserò al riggio almeno due «gruppi di fuoco». il direttore dell'«Ora» dei tempi d'oro di una iniziativa «sconsiderata» di un
che il governo riferisca immediatamente in Parlamento sulle Ecco — ma sono solo alcu- o sparato almeno duecento col- (e di altro sangue) che rimprovera
zione è che ci si trovi ormai iniziative che intende intraprendere per affrontare questa nuo- ni segni minori, alla rinfusa suolo ville del 700. E tracciarono killer vendicatore, improvvisamente
pi di . Arma che non sì noi «giovani»: «Voi cronisti giudiziari
da anni — almeno da quan- va emergenza. Occorre che intorno agli uomini della magistra- — lo Stato debole, confuso, strade col righello. E poi ci ripensa-
compra con una «colletta» alla , e di nera lo conoscevate bene, Cassa-
emerso da un vicolo della malavita.
do impazza e spadroneggia tura e delle forze dell'ordine, impegnati in una difficile lotta, si pasticcione o peggio che da rono. Così, fino al numero 20, via Croce alla vucciria, dove sta il «primo livel- rà. E sapevate. e è stato non a si parla dì una guerra, ormai di-
la «mafia nuova», quella du- faccia più forte il sostegno dei cittadini. a dà l'impressione di la- lo» di mafia, quello degli esecutori. averlo presentato in vita per quello chiarata. Una guerra di «posizione*.
ra della droga — di fronte ad Questa solidarietà, che è arma decisiva per sconfìggere i dise- vorare più per isolare e ridi- riferimento a punta verso est. Poi cambia che era, un «eroe moderno*. Sarebbe Fatta di indagini, carte, assegni,
Un omicidio logico, «necessario».
una serie di morti annuncia- gni criminali ed eversivi, non deve essere incrinata; per render- colizzare gli inquirenti del na di palazzi.cardinale. E poi
C'è una corti-
un'altra serpenti- Un'altra morte annunciata, «scientì- stato una maniera per proteggerlo. sportelli bancari, volontà politica. E,
dall'altra parte, di un piano di elimi-
te e di sentenze puntualmen- la anzi più forte ed incisiva è necessario fare rapidamente chia- «fronte Palermo», che per vo- fica», programmata. Eppure, chi t'ha Tanto la mafia già lo sapeva che
te, ordinatamente eseguite rezza sulla inquietante vicenda della morte di Salvatore . lerli veramente aiutare. na di condomini. a dov'è il numero avrebbe dovuto temerlo. Non avreb- nazione sistematica, che non si può
81? saputo dalla tv l'altra sera ha sentito contrastare con t posti di blocco.
da un potere occulto quanto a segreteria del Pei fa appello a tutte le forze democratiche, Citterich che annunciava: «Appren- be dovuto aver preoccupazioni di se-
infallibile. ai lavoratori, alle donne, ai giovani che da tempo si battono «Scusi, dove hanno ammazzato il diamo in questo momento che sa- gnarlo a dito. Adesso», e troppo tardi
Guardiamo le date e le vit- contro la mafia e i poteri criminali in difesa dell'ordine demo- commissario e l'agente?». i pare di ranno inviati in Sicilia 800 uomini di raccontare chi era». Vincenzo Vasile
cratico affinché intensifichino lamobilitazione di massa e l'ini- locali. Né valgono di più i poteri aver sentito, ma mi pare, che dovreb-
time: nel '79. il commissario l nuovo sindaco de
Boris Giuliano e il magistra- ziativa politica e ideale.
Orlando-Cascio è persona
to Terranova; nell'80, il pre-
sidente della e Pier- La segreterìa nazionale del Pei indubbiamente di ben altre
qualità di quel sindaco -
santi
dei carabinieri di
, il capitano
Basile, il procuratore Costa;
nell'82. Pio a Torre e il ge-
e
tellaci che sosteneva a suo
tempo che la mafia è faccen-
da che «non riguarda il Co-
mune». a sera, in Con-
Era tornato a Palermo da «volontario»
nerale a Chiesa, alto
commissario; neU'83, il giu-
dice trapanese Ciaccio -
Tre killer armati di siglio comunale, ha avuto
accenti sinceri e ha espresso
un'autentica tensione reale ii MI l'assassinio di Benne Montana
tano, 11 capitano dei carabi-
nieri di
re di Basile)
e (successo*
, il giudi-
mitra? Nessuno ha visto dell'impegno a lavorare per
una Palermo diversa e rige-
nerata. Però è apparso — di- o Antiochia, 23 anni, ucciso insieme al o era in ferie e aveva chiesto di far parte della
ce Chlnnlci; nell'85. la strage
di Pizzolungo per l'attentato
cevamo prima — un'ostag- a di à - Trasferito alla Criminalpol di a aveva presentato domanda per rientrare a Palermo
al giudice Palermo, 11 com- O — Nell'ambito delle indagini sull'omicidio di Anto- gio, con sovranità molto li-
missario , il com- nino Cassarà gli investigatori hanno interrogalo i componenti mitata, di formule spartito-
missario Cassarà e l'agente di 50 nuclei familiari dello stabile utilizzato come «postazione» rie che, al di là delle intenzio- O — o Antiochia, questura della capitale, tornare Paler- Siulp (sindacato dei lavoratori di poli-
Antiochia. n mezzo delitti dagli assassini. Secondo indiscrezioni, nessuna delle persone ni migliori, riproducono vec- l'agente ucciso assieme al commissario mo in pianta stabile. zia) ha emesso un comunicato in cui si
precisi di avvertimento o di fino ad ora ascoltate avrebbe notato nulla di insolito nel caseg- chi costumi. Era lui del resto Cassarà aveva 23 anni, era nato a Temi i ed «autotutela* dei parla di uno stato d'animo delle forze di
giato. Quanti, sentiti gli spari, sì sono invece affacciati ai balco- a dire in a al «Po- in Umbria il 7 giugno del 1962. Aveva funzìonan e degli agenti erano divenute polizia che oscilla tra «la rabbia, la vo-
» (ad esemplo la ni hanno soffermato l'attenzione sulle vittime e non sono state polo» del 21 luglio scorso: a ormai da tempo, infatti, compiti affidati lontà di reagire e di continuare a fare
strage del mattatolo a piazza frequentato la scuola di polizia a Pia-
in grado di fornire elementi utili sui . Gli assassini han- sensazione che si ha a Paler- cenza. Era stato destinato alla «squadra esclusivamente a quella piccola pattu- fino in fondo il proprio dovere, ma nello
Scaffa nell'84). no avuto pochissimi istanti a disposizione per colpire i loro ber- mo, da qualche tempo a que- mobile* di Palermo, dove, assieme al glia di poliziotti palermitani cui era as- stesso tempo di frustatone e di dubbi:
: quanto sagli: l'auto del funzinario si è infatti fermata a 7 metri ed 80 sta parte, è di una grande se- commissario Beppe a (ucciso segnato anche il l'incarico di rintraccia- dubbio che il proprio impegno e il pro-
mal sarebbe diversa oggi Pa- centimetri dalla porta dell'androne. Superandola il,dottor Cas- renità: perché questo mo- dalla mafia la settimana scorsa) e all'a- re gli oltre 500 «latitanti*. o An- prio sacrificio siano vani. Questo perché
lermo se tutti questi uomini sar* sarebbe uscito dalla visuale diretta dei -killer». È conferma- mento magico non venga gente o Zucchetto, assassinato dalla tiochia aveva mantenuto la «residenza* ci si rende conto che in fondo lo Stato
fossero ancora al loro posti, to che sono stati sparati da tre mitra . » gli compromesso e divenga in- mafia due anni fa, aveva partecipato al invia Giovanni da Precida a . Qui non sceglie, non decide la via da seguire.
se avessero potuto continua- oltre cent colpi che hanno ucciso ieri il vicecapo della squadra vece un modo di essere della «collettivo-polmone» della squadra «in- la notizia della sua morte è stata comu- e strade sono due: o sì affrontano que-
re ad operare con efficacia e mobile di Palermo e l'agente di polizia o Antiochia. È vestigativa» comandata da Ninni Cassa- nicata alla madre, Saveria Gandolfi. a ste organizzazioni di assassini con mezzi
penetrazione, come faceva- questo il primo dato che è emerso dall'esame fatto dai periti convivenza, occorre che le
istituzioni facciano la loro rà. famiglia Antiochia erarimastaa Terni eccezionali oppure, nelribadire o stato
no? E quale città potrebbe della scientifica sui bossoli trovali nei ballatoi della scala del parte». fino al 1967. E una famiglia di emigrati: di diritto e le garanzie costituzionali, sì
palazzo dove i sicari si erano appostati per l'agguato. bossoli Palermo? Sette giorni o magico» di Qualche mese fa era stato trasferito il padre si era trasferito a Torino. E
mai reggere, crescere, svi- prima alla criminalpol di . Tornato a Pa- reagisce con un impegno veramente
luppare la coscienza e la con- sono tutti dello stesso tipo, il calibro è il -7,62 . un morto alcuni anni fa. due fratelli di straordinario. Noi non abbiamo visto
di , quindici giorni lermo, per trascorrere un periodo di va- , che erano in vacanza, sono questo impegno straordinario. poli-
vivenza civile, se avesse su- roietlile molto leggero, che viaggia ad elevatissima velocita. prima di Cassarà e dopo tut- canza, subito dopo l'omicidio a giunti a Palermo ieri sera, per parteci-
bito una tale falcidia di uo-
mini di primo plano, coeren-
E 'autopsia, ha accertato che il funzionari è stato colpito da tre to quello che era successo?
proiettili. e alle spalle, uno al gomito, uno dei colpi ha rag-
aveva deciso di rientrare in servizio, pare ai funerali, lì commissario Cassarà
aveva chiesto l'altra mattina all'agente
ziotti, t magistrati, i cittadini di Paler-
mo e della Sicilia non lo hanno avverti-
e buone intenzioni o l'inge- quanto meno per una ventina di giorni, to. Per noi non c'è un problema di scel-
ti, onesti, intelligenti, mo- giunto il cuore, recidendo l'aorta. e è stato colpito da due nuità, oltre un certo limite di presso la squadra mobile del capoluogo Antiochia diriprodurrein una «giganto-
derni? proiettili alle gambe ed uno alla testa. E stato quest'ultimo colpo irrealtà, diventano una peri- siciliano per seguire da vicino le indagi- grafia» la foto del commissario - ta: siamo per il rispetto dei diritti e delle
Se Palermo è quella che è a causare la morte. Pur non esprìmendo ipotesi sull'identità dei colosa denuncia di debolez- ni. E soprattutto per partecipare al tur- na. Voleva affìggerla nel suo nuova uffi- libertà costituzionali, ma chiediamo al
dunque, è perché la mafia ha mandanti, gli investigatori fanno rilevare che i mitra - no «volontario» di scotta del commissa- cio di vicecapo della . Erano le Governo si far seguire alle parole i fatti*.
saputo mettere a punto con shnikov» hanno «firmato» gli omicidi attribuiti ai vertici della za. rio Cassarà. a i suoi colleghi sostengo- nove del mattino. Sette ore dopo, aono a segnalare anche una manifesta-
lucidità quasi tutti i suol col- mafia siciliana, o meglio di «Cosa nosta-, come la definisce il no che aveva già presentatouna doman- morti ammazzati lui ed Antiochia. zione di protesta da parte della polizia
«boss pentito» Tommaso Buscetta. Ugo Baduel Roberto Antiochia Sul terribile agguato di Palermo il romana.
pi. da di trasferimento, per abbandonare la.
GIOVEDÌ
18 l'Unità - CONTINUAZIONI 8 AGOSTO 1985

viaggio
lungo
Le giornate nere di Palermo
gesti di intolleranza assolu- eloquente di protesta e che , a conclusione della si vedono e le due picco- ancora. poliziotti vogliono ospi-
le coste da tamente non condivisibili, il
rito funebre celebrato n cat-
tedrale in onore del giovane
gli agenti, in particolare
quelli con 1 nervi a pezzi, sa-
rebbero comunque riusciti a
cerimonia funebre, il feretro
era stato portato ancora una
volta a spalla, ancora una
le di 2 e 9 anni, Elvira e
da, che ricorderanno 11 padre
da vivo. Anche qui si erano
- l nord erano giunti l
primi «rinforzi» (è previsto in
totale l'arrivo di 750 uomini
tare la bara a casa loro. Tra-
scorrono 1 minuti, non man-
cano altri gesti di intempe-
ranza, vengono fracassate
Ventimiglia poliziotto Salvatore Antio-
chia, di 23 anni, assassinato
dalla mafia e al suo
dirigente NinniCassarà.
controllarsi. Una previsione
illusoria come si è visto.
e il vescovo
troviamo ancora una volta
: ci
volta all'interno della squa-
dra mobile. A questo punto
sono iniziati gli incidenti. E
non sono mancati — pur-
sentite parole amare.
mamma di Ninni Cassarà ri-
volgendosi al compagno
chelangelo
e la

, capo-
-
fra poliziotti carabinieri e
agenti di guardia di finanza),
ma anche questa decisione
raccoglie consensi modestis-
parecchie macchine fotogra-
fiche. Poco prima delle 11,
un corteo di Alfette blindate
a Trieste Poco dopo le 17, mentre
una giornata di grandissima
tensione sembrava volgere
uniti di fronte ad un altare,
umiliati. giovani che oggi
piangiamo sono caduti per la
troppo — anche inseguimen-
ti per 1 vicoli del centro stori-
co tra poliziotti in divisa e
gruppo comunista all'as-
semblea regionale siciliana:
«Voi politici dovete far meno
simi. e non è esistito
più fin dal primo mattino
uno scenario unico. i
sale da via del Parlamento.
Una muraglia umana
disce alle auto di proseguire.
-

al termine in un clima meno causa del nostro bene comu- carabinieri n borghese; chiacchiere e più fatti. o pesanti sono stati posti al di- È Boccia, l'alto commissario
incandescente, la bara con il ne, per col; a di una mafia gruppi sparuti esasperati tiglio era in prima linea, chi ritto di cronaca, se ne sono per la lotta alla mafia al qua-
Dal nostro inviato corpo di Salvatore era stata indegna e vergognosa che che si rincorrevano con mi- lo ha sostenuto? Chi darà intuite subito le ragioni, ma le non vengono risparmiate
portata a spalla dagli uffici insanguina questa nostra tra e pistole automatiche con conforto a a e ai suol fi- questa frattura fra opinione violentissime critiche : «A
MICHELE SERRA della e fin dentro il città. a questa terra è e ri- colpo in canna. pubblica e forze di polizia è piedi, a piedi, dovete scende-
gli che sì sono visti ammaz- re, basta con i privilegi; la vi-
o di Palermo. Sei mane terra di cittadini one- zare sotto gli occhi loro pericolosissima e se non do-
Cosslga e Scalfaro erano vesse sanarsi allora sì, ta a Palermo la rischiamo
agenti — in borghese — co- sti, santi, operai laboriosi, giunti da a alle 16, con Ninni?». Una processione
me altre centinaia di loro al uomini impegnati scrupolo- avremmo fatto tutti 11 gioco tutti..

Capalbio, cerchi
volo militare, si erano imme- lenta, moltissimi cittadini
seguito, recavano il feretro samente nell'adempimento comuni, ed ecco anche Assia della mafia. Primo appunta-
diatamente recati in via Cro- mento in piazza Vittoria, alle Solo l'intervento di due di-
avvolto nel tricolore, sul del loro dovere. E dopo aver ce a per una visita spo- , la fidanzata di rigenti palermitani delle for-
quale era stato amorevol- , come tante volte è Peppe , assassinato 9. di fronte al portellone
glia dai crisi dell'ufficialità d'acciaio di una squadra mo- ze di polizia, la cui autorevo-
mente deposto il cappello di accaduto i n questa cattedra- in casa di , la giovane dalla mafia pochi giorni pri- lezza non è stata in queste
ordinanza. n prima fila i pa- le l'esatta matrice di un de- bile sempre più «fort apa-
moglie di Ninni Cassarà. ma dell'agguato a Cassarà. che», sempre più meta obbli- ore scossa dai fatti accaduti,
renti del giovane che pur es- litto, si era rivolto personal- familiari avevano voluto al- S rivolge alle donne presenti riesce per un po' a calmare
gata se si vuol davvero rac-

intellettuali
sendo in ferie, appresa la no- mente a Cosslga con queste lestire qui la camera arden- che chiedono giustizia: a gli animi consentendo a Boc-
tizia dell'uccisione del com- parole: «Signor presidente, contare la Palermo di questi
te, rifiutando per Ninni fu- da chi? Ci sono due latitanti ultimi anni. a 1 giornalisti cia di proseguire per la sua
missario Beppe , mi permetta di dirle: dateci nerali di Stato. fronte alla da ricercare: Scalfaro e Pan- strada. Sono o -
capo della sezione «catturan- lavoro e scuola per i nostri sono tenuti a debita distan-
bara , ma anche la ma- nella». a anche n questa za. Gli agenti non guardano tone, dirigente della Crlml-
dw, era tornato improvvisa- figli, lavoro e scuola che rap- dre del funzionarlo, che sede, nonostante questo nalpol siciliana nonché della
mente in città, non richia- presenteranno l'impegno di più in taccia nessuno, si di-
piange sommessamente. C'è comprensibilissimo scenarlo cono «traditi» per ciò che è Squadra mobile in sostitu-
mato da nessuno, per offrirsi vita per le nostre nuove ge- il figlio Gaspare che ha solo zione di Francesco Pellegri-

e trovi nerazioni. Solo così riuscire- di rabbia e di dolore, l presi- stato pubblicato sulla morte
volontario nel difficilissimo 11 anni «lo abbiamo voluto dente della a ave- no, il dirigente rimosso, e
compito di coprire le spalle a mo a mozzare le mani a que- del giovane Salvatore -
qui perché è grande — dice la va fatto appello perché «cia- no: «Ne avete fatto un marti- Tonino e . Oggi, agli
Cassarà per la cui incolumi- sto mostro che è la mafia». madre — e può capire»; non occhi di questi agenti di pri-
tà era da tempo preoccupato. scuno di noi compia fino in re — ripetono — un'eroe di
fondo 11 proprio dovere». a Stato, non vi accorgevate ma li nea esasperati simbo-
a di palermitani, an- leggiano il legame — pur-
la mattinata era cominciata che in quel momento finiva-
che moltissimi turisti aveva-
no affollato le navate arabo-
a Fgci: i nuovo in piazza, davvero male. te con l'assolvere la mafia». troppo sempre più esile —
con la grande stagione del

solo spaghetti a Palermo, il 3 settembre»


normanne per udire la sof- a protesta dei poliziotti, il Spintonati, ingiuriati, ì cro-
nisti non hanno il tempo di Boris Giuliano, dei a
ferta omelia di monsignor loro dolore, il risentimento a o dei Cassarà. Anche i giudi-
o , vescovo A — «È in corso una nuova e tremenda offensiva della mafia. lungo contenuti, erano replicare. o una dele-
gazione radicale composta ci del pool antimafia hanno
ausiliario. i fronte all'alta- Nel volgere di pochi giorni sotto i colpi della "piovra" sono caduti esplosi, in una città assedia- tutta intera la percezione
re 11 presidente Cosslga, il tre uomini della polizia impegnati quotidianamente nella lotta dalla Aglietta, Ciccio -
ta, e pure in balia di se stes- re, Negri e a era stata della potenza della mafia in
ministro degli i Scal- antimafia, nelle indagini e nella ricerca di criminali, assassini ed sa. Un ribollire di tensioni e questo momento. Borsellino
faro, le delegazioni dei parti- "eccellenti": cosi si legge oggi su « Siciliani», la rivista che era di cacciata via dalla questura.
recriminazioni, veri e propri e Ajala, entrambi sostituti
ti, quella comunista compo- Giuseppe Fava, in un comunicato dell'esecutivo nazionale della focolai che si propagano a vi- procuratori, dichiarano in
sta dai compagni Spagnoli, Fgci pubblicato dal periodico. .Oggi come ieri — si legge ancora sta d'occhio, in questo caos Ed è proprio dalla questu- modo lapidario: «È una tra-
Angius. Violante e Ventura. nel comunicato — dietro questi omicidi ci sono responsabilità indescrivibile Palermo si ap- ra che attorno alle 10 un gedia, fra delitti e rimozioni
pesanti all'interno degli apparati dello Stato. A cadere sotto il presta adesso a seppellire i gruppo di ex colleghi di questa Squadra mobile è sta-
piombo sono uomini lasciati soli per anni. e oggi, dopo que- suoi morti. ì questo clima a e Cassarà portano ta letteralmente decapitata».
Fin qui non erano accadu- sta tragedia, 800 uomini di rinforzo rischia di essere un'operazione
ti incìdenti. C'era stato un di immagine. giovani di Palermo e della Sicilia intera, sfidando pesante avevano fatto le spe- correndo aste d'ottone, nor- Gli fa eco un giudice istrut-
fuori programma isolato con coraggio il muro dell'omertà, denunciano il peso dell'oppres- se in primo luogo l più alti malmente adoperate per de- tore: a mesi e mesi — de-
quando qualcuno aveva gri- sione mafiosa, che non è solo criminale, ma è un forte e articolato rappresentanti delle autori- limitare lo spazio di una ca- nuncia — avevamo previsto
dato un paio di volte «buffo- potere economico, politico e militare che vive anche grazie alle tà poi, nella vista dei «catti- mera ardente. Quello che sta cosa sarebbe successo se il
ne, buffone», ma la situazio- provate connivenze tra mafia e potere politico... o neces- vi», i giornalisti e i fotografi. accadendo è semplice e nello governo non fosse interve-
ne era sotto controllo. Gelo saria la massima mobilitazione di quelle strutture giovanili di lotta Su di loro circola, fra gli stesso tempo senza prece- nuto con urgenza». Un'altra,
invece, silenzio assoluto, contro i poteri criminali, che spesso da sole hanno sfidato la cappa agenti esasperati, una voce denti: la camera ardente per drammatica, giornata nera,
quando è entrato il ministro. del silenzio, aritrovarsia Palermo il 3 settemhre, a tre anni dall as- comune: siete la causa di l giovane agente Salvatore per Palermo.
Avevano pensato in molti sassinio del generale a Chiesa, per ridare nuovo slancio e tanti nostri mali, ci avete da- Antiochia viene letteralmen-
che avesse finito col prevale- vigore al movimento dei giovani contro la mafia e la camorra». to in pasto alla mafia che ne te «sottratta» alla ufficialità Saverio Lodato
re questa forma molto più ha approfittato per uccidere della questura.

di polizia, che gli ha chiesto


di rassegnare le dimissioni,
Scalfaro ha detto: «Se non è Scalfaro si difende esposto i problemi di Paler-
mo non solo per quello che
riguarda l'ordine pubblico e
la criminalità organizzata,
alla criminalità, vi siano in-
terventi che riguardino lo
sviluppo economico, che può
garantire l'affermazione del-
ra dì Palermo che sono stati
falcidiati nell'arco di pochi
giorni. Occorre ricostruire
uesto tessuto sul quale si
accaduto nulla di grave alla
Questura di Palermo, allora «Si parla di contestazione occorre che sia fatta chiarez- ma anche i suol aspetti eco-
nomico-sociali, come la di-
lo Stato in una città come
Palermo. Noi — ha aggiunto
? onda la capacità dello Stato
di colpire la mafia».
c'è da ringraziare non solo il verso di me — ha aggiunto za, e che questa chiarezza sia Orlando — come Consiglio
Padreterno, ma tutti i fun- totale. n a — ha ricor- soccupazione giovanile, che Craxi ha anche ieri ripetu-
Scalfaro — ritengo mio do- consente alla mafia di avere comunale faremo la nostra to l'assicurazione ai rappre-
zionari. Se però è avvenuto vere recarmi ai funerali. dato Scalfaro — si è svilup- parte. a non possiamo, da
qualcosa che non va, allora un serbatolo dal quale attìn- sentanti delle amministra-
Penso che il problema sia pato il terribile fenomeno del soli, garantire la presenza zioni locali che vi sarà il
non è possibile che lo Stato molto semplice per chi ha terrorismo, m a lo Stato lo ha gere manovalanza. «Abbia- dell'autorità a Palermo».
faccia finta che non è succes- m o sollecitato a nome di tut- massimo sostegno per gli
«Se vuole, le dico dov'è Giacomo » so nulla. Non si devono me-
scolare queste cose dolorose
delle responsabilità: è quello
di non fuggire mai dall'assu-
affrontato nel rispetto delle
leggi. E lo Stato deve affron- ti i gruppi consiliari — ha ri-
petuto Orlando al giornalisti
Orlando ha avuto anche
qualche parola sulla «decapi-
uomini che rischiano la vita
a tutela della collettività nel-
mersele e di cercare di assu- tare nel rispetto delle leggi tazione* del vertici della que- la difficilissima situazione dì
E le terrazze romane che si trasferiscono qui e penose con un tema grave,
delicato, estremamente im-
mersele con assoluta sereni-
tà».
ogni altro fenomeno patolo-
gico criminoso. Nel momen-
dopo o con Craxi —
l'esigenza che si elevi l'impe- stura della sua città:
ne repressiva da sola non ba-
- Palermo. E facendo proprie
le dichiarazioni dì Scalfaro,
portante, qual è quello del- to in cui nascono dei sospet- gno dello Stato nella lotta il presidente del Consìglio ha
al completo? - i polemiche, ma su che cosa? l'efficienza delle forze del-
l'ordine, della tutela degli
« sospetti, comunque —
ha detto ancora Scalfaro, ri- ti, lo Stato ha il diritto, il do-
vere, l'interesse della chia-
per la repressione del feno-
meno mafioso. Abbiamo
sta. Essa va certamente in-
tensificata in quantità e qua-
lità. Soprattutto in qualità,
aggiunto che «la lotta alla
mafia, non meno di quella
uomini, per impedire che gli ferendosi alla morte di - rezza e della verità assolute. espresso apprezzamento per vittoriosa nei confronti del
no — determinano delle gra- per quanto concerne la pro-
uomini siano nel mirino e Si tratta di lavorare nell'in- le forze di polizia e della ma- fessionalità delle forze del- terrorismo, sarà condotta
O — Era una mattina buia e tem- capitato che qualcuno tra una forchettata e cadano l'uno dopo l'altro. vi fratture fra istituzioni del- teresse delle istituzioni». gistratura che hanno pagato l'ordine, che sono state in nel più rigoroso rispetto del-
pestosa. Una tremenda libecciata batteva la l'altra abbia captato discorsi sconvolgenti, Perciò si tratta di dare valu- lo Stato e fiducia dei cittadi- un costo altìssimo in questa questi giorni tragicamente la legge».
costa meridionale della Toscana, rigonfia di meditazioni tra il parametafisico e il cata- ni. Per questo, nell'interesse Nella riunione, peraltro lotta. E abbiamo chiesto, an- decapitate. Noi abbiamo al-
strofico, e lo abbia anche scrìtto. qui, in tazioni con grande serenità dei funzionari e degli opera- nel complesso molto rituale,
nubi nere. Costeggiando l'Argentario pensa- mantenendo i nervi a posto». cora, che accanto alla lotta cuni uffici operativi di gran- Giuseppe Vittori
vo con una certa tenerezza che Suni Agnelli, realtà, non succede proprio niente di cosi tori delle forze dell'ordine, gli amministratori hanno de importanza della Questu-
in quel preciso momento, stava sicuramente pregnante-.
infilandosi un golfino. dico: adesso vado a come, intervengo avviticchiandomi di-
trovarla, con la scusa dì mostrarle la ma- speratamente alla cornetta, e le discussioni
gnifica 4 per 4 grigio-metallizzata co- decisive, e il cenacolo degli intellettuali, e le
struita da suo fratello apposta per sponsoriz-
zarmi, così magari mi porta in giro per l'Ar-
gentario come ha fatto con
della
Guzzanti
a e mi dice «guarda che bello
nottate nelle quali si decide la linea polìtica
della sinistra? le terrazze romane che si
trasferiscono al completo a Capalbio?
«Afa scusa, se si discute così poco anche a
tutti gli altri. Per la prima volta
in 57 anni, si è ammutolita la
voce inglese del «Servizio
diale» della Bbc e le radio in 37
-
Inghilterra obiettivo nella misura in cui co-
stringe la società contempora-
nea a chiudersi, a farsi più reti-
cente e segreta, a militarizzarsi
l'eimblema, negativo e perver-
so, di un regime che ha fin qui
vantato la propria capacità di
superare e calpestare ogni op-
natori» nominati dall'esecutivo
conservatore. Sono proprio
questi «governatori» che hanno
accettato, dieci giorni fa, di au-
questo, guarda che meraviglia quest'altro: J?oma, perché mai sì dovrebbe discutere tan- posizione. È contro questa ar- tocensurarsi respingendo il pa-
l'ha già fatto, per l'appunto, Guzzanti. lingue straniere dei «servizi altri studios. spmgere, del terrorismo mo- e burocratizzarsi in forme sem-
to a Capalbio?-. esterni» con 100 milioni di l significato della lotta è pre più centralizzate e autori- roganza di potere che le anten- rere contrario della direzione
No, un progetto ben più temerario, ben più torno al bar, deciso di non an- derno. tecnica della Bbc. l conflitto
ascoltatori su cinque continen- chiaro. Alla base non ci sono a Thatcher ha soppresso un tarie». ne dì tutto il paese hanno scio-
eccitante muove i passi motorizzati del cro- darmene finché non scopro che cosa sta ar- ti. Protestano perché dopo il motivi ideologici o interessi perato il 7 agosto. a Thatcher interno non era affatto risolto
nista. Andrò a Capalbio a vedere gli intellet- chitettando Occhetto bevendo cappuccini programma sul Nord a l senso della campagna per
grossolano intervento del mini- corporativi. C è una vibrante (avrebbe dovuto andare in on- la libertà d'informazione nella ha dalla sua la maggior parte ieri pomeriggio al termine di
tuali. per giunta di sinistra. tempo con Asor Ancora nulla. però, stro degli i n Brittan volontà politica di difendere un della stampa che la difende, la un'incontro col ministro Brit-
fa da Biagì come pallidi bipedi lacerati Aniello Coppola, corrispondente dell'Unità da ieri alle 21,25) che intendeva Gran Bretagna di oggi è anche
da atroci dubbi metafisici. stesso Guz- da New York, con Bimba anche lei la loro credibilità all'estero è costume civile, le regole demo- mostrare il baratro che separa un altro. a un lato c'è lo stile copre, l'esalta — sì dice — ora tan. l direttore generale e i ca-
zanti come maniaci che si aggirano per l'en- giornalista. Che stiano cercando Asor compromessa. e ha cratiche, l'esigenza del dibatti- la stragrande maggioranza del- personale della Thatcher (deci- vorrebbe mettere le mani an- pi delle reti minacciano le di-
troterra con pacchi di giornali giganteschi No, cercano una teglia per cuocere l'arrosto. direttamente interessato 20 o to e del dissenso senza ì quali l'opinione pubblica dalle dege- so, sprezzanti, insofferente) che sulla rete radiotelevisiva missioni. a vertenza si trasci-
sotto braccio, sicuramente forieri di devia- 30 mila dipendenti: non solo i una società moderna non può nerazioni eversive più estreme. che il cittadino ha subito senza nazionale». na. l leader laburista k
sai, si fa una vacanza all'antica, per giornalisti ma ì registi, gli ope- vivere e progredire. a protesta ha chiesto una nuova «conven-
zioni alla spina dorsale. Capital, su uno famiglie. Si sta in casa, si fa da mangiare, Con il giustificativo della «sicu- mai accettare e che fa ora preci- a manovra dei conservatori
degli ultimi numeri, come raffinatissimi qualche volta ci si invita a cena, anche per- ratori, i tecnici, il personale di — nella sua essenza — e rivolta rezza nazionale» e dell'«ordine zione» che garantisca l'indipen-
contro chi vorrebbe sovvertire i pitare un'altra «crisi» la più ri- contro la Bbc è andata avanti,
gaudenti che trascorrono in quel di Capalbio ché mancano luoghi di ritrovo pubblici. Con segreteria, i conducenti, ecc. - pubblico» il ministro degli - velatrice e imbarazzante. l re è denza e l'autonomìa della Bbc
vacanze di gran moda. ri mattina nessuno ha voluto parametri di una tradizione terni vorrebbe imporre freni e in modo strisciante, per anni: la (e delle altre emittenti) al ripa-
una regola fondamentale: che si rispetta la pluralistica, cresciuta e raffina- nudo: non a caso il tormentato corporazione si è vista negare
a sì, ma si, il pericolo è il mio mestiere. Al tranquillità reciproca. ci si gode l'ambien- varcare la linea di demarcazio- «veline* inauditi, restringere e ciclo thatcheriano giunge in ro da ogni tentativo indebito di
ne istituita dai picchetti dello tasi nei decenni, che sa di po- filtrare ulteriormente il campo finanziamenti che le sarebbero censura e di sopraffazione.
cartello -Capalbio- rompo ogni indugio, ab- te, l'aria buona, il mare pulitissimo, la sem- questo momento ad arenarsi derivati dall'aumento del cano-
plicità e la gentilezza della gente del posto: Nuj sulla soglia di Broadca- tersi arricchire solo nel riscon- della libera informazione. E chi
bandono l'Aurelia e mi inoltro verso i poggi tro continuo con la «diversità», sulle secche di una controversia ne di abbonamento, si è vista
che sovrastano il mare. lavoro ho affron- tutto quello che hanno scritto — ag- sting . e Grove. Tele- è ieri sceso in sciopero dice: l Antonio Bronda
vision Centre e così via tutti gli anche quella esecrabile e da re- terrorismo raggiunge il suo di non facile soluzione. È come imporre un consiglio di «gover-
tato i camionisti inferociti al decimo giorno giunge Bimba — solo due cose sono abba-
di sciopero, ho fatto un'inchiesta tra i piz- stanza vere: primo, che a volte capita che
zaioli al tempo del decreto Visentini, e ho nascano polemiche giornalistiche «made in
perfino intervistato Anna Osa: che cosa pos- Capalbio», come quella dell'estate scorsa tra

Polemica sui Bot


sono farmi di peggio gli intellettuali di sini- Placido e Asor Su che argomento?
stra? chi se ne ricorda. Secondo, che ziamo, tra di stri economici che hanno co- oltranza di ogni forma di impo- quella del costo del lavoro. E nel governo dalle dichiarazioni
Capalbio è un mera viglioso paesino di vec- noi, un po'chiusi verso i nuovi arrivati. munque discusso di «una plura- sizione sui titoli pubblici. «Non Goria toma a dire che non ci di Craxi in Parlamento. Con-
chia pietra, inaccessibile alle macchine. tra parte, è normale: uno dei piaceri fonda- lità di idee e di ipotesi in via del sarebbe saggio — dice Granelli sono i soldi per fare i contratti fermato il pieno appoggio al
vanti al parcheggio principale c'è un bar nel mentali delle nostre serate è parlare e sparla- tutto preliminare e orientati- — escludere qualche realistico dei dipendenti pubblici. Gli au- comportamento della Banca
quale, secondo le notizie raccolte dai giorna- re in assoluta libertà della vita politica roma- va». correttivo anche in questo cam- menti salariali per l'anno pros- a che «si è mossa per tute-
ne». Bisogna valutare la massa finanziaria. Tra » partiti di go- simo non possono infatti supe- lare l'interesse generale», Goria
li, Achille Occhetto e Alberto Asor deci- na, compreso. Cose che si fanno volentie- Visentini però non si limita a dei titoli da emettere annual- verno e anche all'interno dei po». Come si può — aggiunge spiega perché ha ritirato le di-
dono le sorti del ingurgitando cappuc- ri in famiglia, insomma. scorso arri- singoli partiti. Altissimo ieri è rare il tetto fissato del 5? f (ma
osservazioni di metodo. Venen- mente per far fronte ai bisogni — «da un o chiedere rinunce nel governo non si sta già discu- missioni già presentate al pre-
cini. Nessuno. Chiedo lumi al barista, che vò Vcntriglia, il banchiere di Colom- do al merito delle questioni, e alle scadenze, il livello dei tas- stato sgridato non solo dal col- e sacrifici a talune categorie di sidente del Consiglio dopo che
non è in grado di darmi informazioni atten- bo, e magari gli sarebbe piaciuto esserci. lega Visentini ma anche dal neo tendo dell'opportunità di stabi-
precisa che per quanto lo ri- si di interesse nominali e reali e cittadini conservando ad altri lire anche formalmente un questi aveva, in termini del tut-
dibili sui due personaggi in questione. -Se Occhetto e non se la sarebbero comunque il punto centrale re- segretario liberate Biondi. Al- privilegi e rendite eccessive»? to esplìciti, avanzato riserve sul
vuole, però — soggiunge con tono grave — le sentita di fare le loro imitazioni: guarda «è assolutamente im- tissimo è naturalmente libero obiettivo un po' più realistico?)
pensabile e addirittura impro- sta quello della capacità e vo- a questa sembra proprio la e con gli attuali meccanismi di modo nel quale si era mosso l'i-
dico dov'è Giacomo guardi Occhetto che fa le imitazioni? Cerco con- lontà politica di ridurre la spe- di esprimere proprie opinioni e stituto di emissione. e succes-
che a quest'ora (sono le dieci e mezza) sta forto in casa di Umberto Coldagelli. un'altra ponibile» che si possano tassare propri sentimenti, sostiene linea che il ministro del Tesoro indicizzazione ogni disponibili-
sa dello Stato e ì relativi disa- vuole perseguire ad ogni costo. tà è già esaurita. Per Goria in sive precisazioni di Craxi, dice
ancora dormendo: figura del -gruppo capalbiese*. Che rompa titoli emessi sulla base di nor- vanzi. Biondi, ma poiché il tema «è
Ci siamo. Adesso vado da e lo l'omertà? -Gli articoli sarcastici sul- me legislative che dispongono n una intervista rilasciata ieri ogni caso anche mantenersi in Goria, lasciavano aperto per lui
a appunto perché il pro- riù generale e molto delicato» i linea con l'inflazione non è suf- soltanto un problema di orgo-
tiro giù dal letto. Sarà sicuramente
simo, distrutto da una notte di bagordi con
pallidis- le vacanze a Capalbio, o peggio quelli "mo-
daioli" che cercano di far passare questo po-
l'esenzione e di vincoli contrat-
tuali assunti in questo senso blema sul tappeto è di una tale
portata e le soluzioni a disposi-
fiberali si riservano di fare le
loro scelte negli organismi diri-
Goria non accenna neppure al-
l'eventualità di una più equa ficiente. «Gli incrementi sala- glio personale. Si poteva per
questo rischiare una crisi? l
Occhetto e Asor addormentato in mez- sto per il massimo della sciccheria e dello con i sottoscrittori. Quanto ai redistribuzione del carico fisca- riali — dice — devono essere
zione non sembrano poi molte, genti del partito e al momento le che non può non passare an- tenuti al di sotto dell'inflazio- ministro del Tesoro, che è per-
zo a pile di , Critica marxista e Pro- snobismo, ci fanno ridere. Credo, anzi, che titoli di futura emissione, per questo aspro bisticcio tra i re- opportuno. sona dì alta responsabilità, lo
blemi della transizione. nascondano una mezza manovra pubblicita- Visentini ceno ci si può pensa- che attraverso la fine dell'esen- ne». Altrimenti che cosa resta
sponsabili della politica econo- Anche il ministro democri- per i disoccupati? esclude. mio orgoglio non va-
in effetti, stava dormendo. ria per sfruttare, ahimé, turìsticamente, un re. «ma il problema si pone in mica è probabilmente solo un stiano Granelli prende le di- zione per le rendite pagate dal- le tanto».
dopo una breve attesa, mi riceye nel suo ap- posto così tranquillo e familiare: c'è un galle- termini molto più complessi di preannuncio dello scontro che stanze da Visentini e dal suo lo Stato. Se si devono contrarre Nella stessa intervista Goria
partamentino. Che rista di che con un quanto sia stato da taluno pro- le spese la prima voce sulla qua- torna anche sul «venerdì nero» e
simozperò è costretto ad ammettere di aver gruppo di amici ha investito dei quattrini. spettato nel corso della riunio-
subito dopo Ferragosto accom- collega dì partito e ministro de)
le intervenire è naturalmente sul mezzo terremoto sollevato Edoardo Gardumi
pagnerà la stesura della legge Tesoro Goria. noto oppositore a
fatto le quattro di mattina chiacchierando di Capisci che poi, quando leggo articoti pro-
politica. stata la prima nottata capalbie- mozionali su Capital, mangio la foglia:
se*. guardo intomo sperando di scorgere Bevuto l'ottimo spumantino di Coldagelli, Direttore
almeno la collezione completa della v scendo alla la bella spiaggia EMANUELE MACALUSO
. Niente, dannazione, solo i suoi due
gatti neri e una tazza di buon caffè.
ma, questa storia degli intellettuali a Capal-
bio mi sembra un po' esagerata. Tutto iniziò
due anni fa, quando Nanni
dove vanno a fare il bagno, come tutti i co-
muni mortali, gli intellettuali.
tiene lontani tutti tranne Claudio
li. e suo fratello.
maltempo
sorprendo mentre man-
giano un piatto di spaghetti. confermano
f a n n o gli italiani erano 57
milioni esatti. 151 mila in più
rispetto alla stessa data del-
l'anno precedente. C'è stato
Popolazione Sale l'età media, di quasi set-
te anni in mezzo secolo:
nell'81 aveva raggiunto l 36
anni e passa- Anche il rap-
dire sì. Furono 310 mila
nell'82, sono stati 300 mila
nell'83, sono scesi a 298 mila
l'altr'anno. Ci si sposa di più
Condirettore
ROMANO LEODA
Direttore responsabile
porto tra popolazione in età al Sud e si divorzia di più nel Giuseppe F. MenneRa
gli si chiamano sempre per no- che Achille Occhetto ha una gamba ingessa- ancora un aumento, quindi, poi eccettuata una parentesi ha un decremento. Viene su- Centro-Nord. Nell'84 il n u -
mignolo) scrìsse su a un articolo ta, e cosi mi spiego finalmente perché non ma lievissimo, molto conte- eccezionale: il decennio perato solo dalla popolazio- avanzata (oltre i 60) e quella mero delle separazioni è au-
su di noi. Non capisco che cosa ci sia di così era al bar a bere cappuccini con Asor nuto. di appena il 2,7 per mil- 1911-*21. a allora centinaia ne infantile. n età infantile e giovanite è mentato: 14.640 divorzi Etfrtrica l p . 1 «TUnttaa
strano se un gruppo di vecchi amici si ritrova Sono loro, assieme a a e Angelo le. Niente in confronto alle di migliaia di uomini furono n questi ultimi anni la aumentato in questi 50 anni. nell"82, 12.823 nell'83, 15.030
a passare le vacanze nello stesso posto. Bolaffi, gli unici che non ho incontrato. Che crescite tumultuose dei de- mandati al macello nelle contrazione delle nascite è Non siamo ancora ai livelli nell'84. lacririona al nocrMH-o 2 4 3 dal Registro
poi, quando sono venuto qui neanche sapevo stiano tramando qualcosa, pallidi e macerati cenni precedenti a partire trincee della Grande guerra, stata veramente vistosa: c'e- di invecchiamento dei paesi a il vero record dell'au- Stampa dal Tribunal») di Roma
che Asor già ci abitava: dal troppo pensare? Vorrei comunicare que- dal 1931. ma assai meno an- Ovviamente furono, quelli, ra stato ancora un incre- del Nord Europa, avverte la mento tocca ai fallimenti.
dà il numero di telefono di Beniamino sto sospetto a con il quale la con- che rispetto agli aumenti di anni di altissima mortalità e mento nel decennio '61-"?!, pubblicazione , ma ci Per la prima volta dal dopo- tacriiicny» coma giornate murala rial
che abita vicino, alla Giannetta. versazione è spumeggiante come il mare che popolazione fatti registrare di nascite col contagocce. Gli ma negli anni Settanta c'è stiamo avvicinando a grandi guerra sono stati più dì die- ftagittfo « M Trib. di Roma n. «tfjlS
quale Beniamino, sollevando il ricevitore e ci assedia, ma mi torna in mente una frase nel decennio *71-'81 (allora la effetti sulla composizione stato un tracollo: -27.3 per passi. Cioè si vive di più e si cimila, ripartiti quasi in
sentendo un pazzo che gli domanda -che cosa che Claudio ha appena pronunciato: «Sai media di incremento fu del della popolazione si avverto- mille. a popolazione italia- nasce di meno. E quindi, tut- ugual misura tra 11 commer- DIREZIONE. REDAZIONE E JUWWWW
fanno gli intellettuali a Capalbio*, anziché perché si sta bene a Capalbio? non c'è no ancora. Ad esempio nel na invecchia. o si deduce to sommato, la qualità della cio e l'industria. Segno che, STRATONE-- 2 0 1 0 0 Milano. v ì a * Fst-
metter giù e avvertire la polizia mi risponde nessuno che viene a rompere la scatole». 4,4 per mille). decennio 1 solo la fascia nonostante l'ottimismo pro- *»o T a a t t 7 8 - Tatatono 6 4 4 0 - OOì»S
anche dalla scomposizione vita della gente è sensibil-
così; «E che cosa vuoi che facciano, benedetto subito, direzione senza a quattro anni a questa d'età tra i 55 e l 64 anni fa mente migliorata. fuso a piene mani dal gover- nvfnit vìe osi T#vnnlv * TwvfOoo
ragazzo. gli spaghetti. A volte con il neanche aver potuto firmare la gamba di parte c*è stata un'ulteriore registrare un tasso di cresci- per età dei residenti: c'è un no Craxi fino a qualche mese 4SS03S1-2-3-4-5 4 9 8 1 2 S 1 - 2 - 3 - 4 - S
tonno, a volte con le vongole. è gesso di Occhetto. flessione, il tasso medio an- ta negativo. Cioè, mentre il progressivo minor peso rela- S nasce di meno anche fa. le difficoltà economiche
nuo di crescita è sceso al 2,9 numero dei componenti le tivo delle classi giovanili e perché ci si sposa di meno. c'è stato chi le ha subite co- i«poo»«T»t N . I Q . V P K
per mille per precipitare al altre classi (compresa quella contemporaneamente c'è un Ogni anno sempre meno gio- me una mazzata in testa. Dirai, a «mei: Vìa dai Taurini, 1 9
2,7 di adesso. È il livello più dei settantenni) continua a incremento delle classi di vani si trovano davanti ad StabtGmarito; Via dai Palata». V
basso dall'Unità a in salire, quello del sessantenni non più giovani e di vecchi. un prete o ad un sindaco per Daniele Martini 0 0 1 «5 Roma. - T a l 0 S / 4 S 3 1 4 3