Sei sulla pagina 1di 8

L.

Frosini

Il campo magnetico rotante


Il funzionamento della maggior parte delle macchine elettriche rotanti in corrente
alternata (ad eccezione del motore universale a collettore e di altre macchine speciali)
si basa sul principio del campo magnetico rotante.
Ripasso sul campo magnetico rotante Per ottenerlo, occorre soddisfare le seguenti condizioni:
e avvolgimenti in corrente alternata 3 avvolgimenti fissi nello spazio, uguali tra loro, con lo stesso numero di spire N,
disposti con gli assi a 120 luno dallaltro;
nei 3 avvolgimenti circolino 3 correnti alternate sinusoidali aventi la stessa frequenza
Lucia FROSINI f, lo stesso valore massimo IM e sfasate tra loro nel tempo di 120.

N.B.: Questa solo una rappresentazione


Dipartimento di Ingegneria Industriale e dellInformazione schematica dei 3 avvolgimenti, vedremo
pi avanti come si sviluppa la reale
Universit di Pavia
distribuzione dei 3 avvolgimenti lungo la
E-mail: lucia@unipv.it periferia di statore.
1 2

L. Frosini L. Frosini

Il campo magnetico rotante Il campo magnetico rotante


Per il momento i 3 avvolgimenti sono rappresentati in modo schematico da 3 bobine di Un solo avvolgimento percorso da corrente comunque variabile nel tempo sostiene
N spire ciascuna, come se fossero concentrate e avvolte attorno a ciascuno dei 3 assi una forza magnetomotrice (f.m.m.) fissa nello spazio e diretta secondo lasse
sfasati di 120 luno dallaltro (in realt sono distribuiti lungo la periferia di statore, dellavvolgimento stesso.
come vedremo tra poco). La legge di variazione nel tempo della forza magnetomotrice dipende dalla variazione
Le espressioni delle correnti sono state scritte prendendo come riferimento a fase zero nel tempo della corrente di alimentazione dellavvolgimento, ossia ogni bobina crea
la corrente iA: una f.m.m. M(t) = Ni(t).

i A I M cos t In realt lespressione della f.m.m. di ciascuno dei tre avvolgimenti non pu essere
semplicemente questa, ma deve tenere conto della distribuzione della f.m.m. nello
2
iB I M cos t spazio, ossia del fatto che diretta secondo lasse dellavvolgimento stesso.
3
4 Iniziamo a rappresentare questa situazione graficamente, poi lo esprimeremo
iC I M cos t
3 analiticamente.
Langolo indica la posizione lungo la periferia di statore.
= 2f

3 4
L. Frosini L. Frosini

Il campo magnetico rotante Il campo magnetico rotante


Si avranno pertanto 3 f.m.m. sinusoidali aventi lo stesso valore massimo MM = NIM, MA
3
MM
dirette nello spazio secondo gli assi delle rispettive correnti e sfasate tra loro nel tempo 2
Per t = /6:
di 120. MB 0
3
M A MM MC MM
2
Allistante t = 0: MM 3
MB Per t = /6: M tot M M 30
2 2
MM
MC MM
2 MA
2
Per t = /3: MM
MB
2
3
Allistante t = 0: M tot MM 0 M C M M
2
3
Per t = /3: M tot MM 60
5 2 6

L. Frosini L. Frosini

Il campo magnetico rotante Il campo magnetico rotante


La f.m.m. produce un flusso magnetico, direttamente proporzionale ad essa, tramite la
MA 0
legge di Hopkinson:
Per t = /2: 3 M
MB MM
2
3
MC MM Il campo magnetico direttamente proporzionale al flusso magnetico:
2

3
B
Per t = /2: M tot MM 90 A
2
Pertanto i tre avvolgimenti percorsi da correnti alternate sinusoidali producono un
La f.m.m. risultante dei 3 avvolgimenti ha, in ogni istante, lo stesso valore, pari a 1,5 campo magnetico rotante.
volte quello massimo della f.m.m. di una fase, e ruota nello spazio con velocit
Questo campo magnetico rotante equivalente a quello prodotto da un magnete con
angolare costante, pari alla pulsazione delle correnti che lhanno prodotta.
due poli (N-S) posto in rotazione da un sistema meccanico.
Infatti, nel tempo corrispondente a 90 della sinusoide della corrente, il vettore della
Quindi con un sistema elettrico statico (tre bobine fisse), si ottiene un campo
f.m.m. ha avuto uno spostamento angolare di 90.
magnetico mobile (teorema di Galileo Ferraris).
7 8
L. Frosini L. Frosini

Il campo magnetico rotante Il campo magnetico rotante


Osservazione: Il verso di rotazione del campo magnetico rotante dipende dal senso
Possiamo rappresentare il campo magnetico rotante come
ciclico delle fasi dellavvolgimento di statore.
prodotto da un magnete con due poli (N-S) posto in rotazione a
velocit angolare : per riportare questo campo magnetico nella Invertendo tra loro due fasi, si inverte anche il verso di rotazione del campo.
stessa condizione spaziale da cui partito, occorre che il
i A I M cos t
magnete percorra lintera circonferenza (360).
2
iB I M cos t
Invece, un magnete a quattro poli (N-S-N-S), per riportare il 3
campo magnetico da esso prodotto nella condizione spaziale da 4
iC I M cos t
cui partito, deve percorrere solo mezza circonferenza (180). 3
Quindi la velocit angolare che occorre a un campo magnetico
i A I M cos t
prodotto da un magnete a quattro poli per riportarsi nella
4
condizione iniziale sar la met di quella necessaria al campo iB I M cos t
magnetico prodotto dal magnete a due poli. 3
2 f 2
r iC I M cos t
pp pp 9 3 10

L. Frosini L. Frosini

Il campo magnetico rotante Avvolgimenti in c.a. distribuiti nelle cave


I conduttori attivi, interessati dalle f.e.m. utili ai fini della conversione
Importante:
elettromeccanica, sono quelli disposti nelle cave.
Il numero di coppie polari in una macchina asincrona determinato da come sono
Le connessioni frontali, non sottoposte a f.e.m. utili, sono disposte sulle fronti del
disposti gli avvolgimenti nelle cave di statore.
pacco lamellare e servono per il collegamento elettrico dei conduttori attivi.

Infatti, nella realt, rispetto a quanto visto fino ad ora: Linsieme di due conduttori attivi collegati da una
le bobine non sono concentrate, ma distribuite uniformemente lungo la connessione frontale si definisce spira.
circonferenza interna dello statore, nelle cave. Linsieme delle spire i cui conduttori attivi sono disposti
a seconda della disposizione delle bobine, il campo pu avere un numero maggiore nella stessa coppia di cave la matassa (o bobina).
di coppie polari. I due lati di conduttori attivi costituenti la matassa sono
Queste considerazioni valgono non solo per le macchine asincrone, ma anche per le detti lati di matassa.
sincrone: gli statori sono infatti avvolti in modo simile, mentre molto diversa la Le due connessioni frontali della matassa sono dette teste
configurazione del rotore. (o testate) di matassa.
11 12
L. Frosini L. Frosini

Avvolgimenti in c.a. distribuiti nelle cave Avvolgimenti in c.a. distribuiti nelle cave
Faremo riferimento a macchine sincrone TRIFASI (m=3), aventi 3 avvolgimenti di I gruppi di q cave occupate dallo stesso avvolgimento di fase che si susseguono lungo
fase disposti a 120 elettrici luno dallaltro. lo statore distano tra loro di 180 gradi elettrici, cio di un passo polare . I successivi
Il legame tra angolo elettrico e angolo meccanico (o geometrico) : gruppi di lati attivi devono essere percorsi alternativamente in un senso e nellaltro.
Con questi criteri, possibile assegnare le cave alle 3 fasi e stabilire i sensi di
p p pp = paia poli percorrenza.
Consideriamo una macchina asincrona trifase, a 4 poli, con 2 cave di statore per polo e
Ad ogni passo polare corrispondono 180 elettrici.
per fase: m = 3 , p = 4 , q = 2
Ogni avvolgimento di fase occupa 1/3 delle cave complessive Q.
n cave di statore Q = q*m*p = 2*3*4 = 24.
Considerando per il momento solo avvolgimenti A PASSO INTERO, in ciascun
Disegniamo lo sviluppo in piano dello statore:
passo polare ogni avvolgimento di fase occupa q cave su 60 elettrici (180/3):

trifase
Q Q p = numero poli = 2pp
q q
m p 3p
m = numero fasi = 3

13 14

L. Frosini L. Frosini

Avvolgimenti in c.a. distribuiti nelle cave Avvolgimenti in c.a. distribuiti nelle cave
Il criterio di assegnare la cava 1 alla prima fase (A). Alla terza fase (C) si assegnano i gruppi di cave 9-10, 15-16, 21-22, 3-4:
Poich q = 2 si assegner anche la cava 2 alla prima fase (A).
Si assegneranno quindi alla prima fase (A) anche i gruppi di cave 7-8, 13-14, 19-20
che si trovano a 180 gradi elettrici luno dallaltro.
I versi di percorrenza delle cave 7-8 saranno opposti a quelli delle cave 1-2.

Supponiamo di avere un solo conduttore per cava (singolo strato):


n totale conduttori Nt = 24 n conduttori per fase: N = Nt/3 = 8
Quindi ogni avvolgimento di fase sar costituito da N = 8 conduttori che dovranno
essere collegati tra loro.
Poich la seconda fase (B) deve essere distante 120 dalla prima fase (A), ad essa I versi indicati nei disegni rappresentano i versi di percorrenza dei conduttori inseriti
verranno assegnati i gruppi di cave 5-6, 11-12, 17-18, 23-24. nelle cave. Il verso della f.m.m. determinato dallandamento nel tempo delle correnti
15 che circolano nei tre avvolgimenti di fase. 16
L. Frosini L. Frosini

Avvolgimenti in c.a. distribuiti nelle cave Avvolgimenti in c.a. distribuiti nelle cave
Gli andamenti nel tempo di iA(t), iB(t) e iC(t) sono sfasati di 2/3: Perci, allistante t=0, la f.m.m. sviluppata dalle correnti circolanti nei 3 avvolgimenti
di fase dello statore avr questa forma (si notino le 4 alternanze della f.m.m., dovute al
i A I M cos t fatto che lavvolgimento progettato per ottenere 4 poli):
2
iB I M cos t
3
4
iC I M cos t
3

i A (t) I M

Allistante t = 0: i B (t) I M 2

i C (t) I M 2
17 18

L. Frosini L. Frosini

Avvolgimenti in c.a. distribuiti nelle cave Avvolgimenti in c.a. distribuiti nelle cave
Vediamo ora analiticamente come pu essere rappresentata la f.m.m. prodotta da Ricordando che:
ciascuno dei tre avvolgimenti prima considerati.
cos t cos
1
cost cost
Per t = 0 = 0. 2

M A t , M M cos t cos Sviluppando, si ottiene:

M A t , M M cost cost
2 2 1
M B t , M M cos t cos 2
3 3
4 4 4
M B t , M M cost cos t
1
M C t , M M cos t cos
3 3 2 3
rappresenta lo spostamento del campo 8
M C t , M M cost cos t
1
magnetico rotante lungo la circonferenza di 2 3
statore.
t rappresenta la variazione nel tempo delle Si pu verificare che la somma dei secondi termini di queste tre espressioni d zero
correnti che producono il campo. (sono tre fasori di uguale ampiezza e sfasati tra loro di 4/3 luno dallaltro).
19 20
L. Frosini L. Frosini

Avvolgimenti in c.a. distribuiti nelle cave Avvolgimenti trifase a pi poli


Sommando le espressioni ottenute di MA, MB e MC si ottiene: Importante: tutto questo vale nel caso di macchina a due poli.
Cosa succede nel caso di macchina a pi poli?
M cos t
3
F.M.M. RISULTANTE
2
M A t , M M cos t cos p p
Il campo magnetico risultante quindi a distribuzione spaziale
2 2
sinusoidale (con asse coincidente con quello della fase A per t = M B t , M M cos t cos p p
3 3
0), con valore massimo costante nel tempo e ruota con velocit
4 4
M C t , M M cos t cos p p
angolare elettrica coincidente con la pulsazione di alimentazione
nel verso: A B C (orario). 3 3
possibile invertire il verso di rotazione del campo magnetico
rotante scambiando il senso ciclico del sistema di alimentazione: 3
2

M cos p p t F.M.M. RISULTANTE
per paia poli > 1
M cos t
3
2
21 22

L. Frosini L. Frosini

Avvolgimenti trifase a pi poli Avvolgimenti in c.a. distribuiti nelle cave


Gli avvolgimenti distribuiti nelle cave si possono distinguere principalmente a seconda
0 3
B
2 2

M cos p p t Campo rotante per paia poli > 1 di:

singolo strato
disposizione in cava
Questa espressione rappresenta unonda a distribuzione sinusoidale lungo il traferro, doppio strato
che viaggia lungo il traferro con velocit angolare: concentrici
forma delle teste di matassa
embricati
pp
collegamenti tra matasse a spirale
Quindi, con un numero di paia poli > 1: ondulato
la frequenza della tensione e della corrente di alimentazione rimane ;
raccorciamento a passo intero
la velocit del campo magnetico rotante (e della distribuzione di f.m.m.) al traferro a passo raccorciato
diventa /pp.

23 24
L. Frosini L. Frosini

Disposizione in cava: singolo o doppio strato Forma delle teste di matassa


Gli avvolgimenti in alternata possono essere disposti in cava: Gli avvolgimenti CONCENTRICI
a SINGOLO STRATO, quando ogni cava contiene un solo lato di matassa: presentano matasse disuguali, interne le
conduttori
une alle altre e non presentano incroci
il numero di matasse uguale alla met del numero di cave: Nm = Q/2 attivi
alle testate:
a DOPPIO STRATO: quando ogni cava contiene due lati di matassa:
disposizione su ordini distinti
il numero di matasse uguale al numero di cave: Nm = Q
non consentono il doppio strato, n il
Gli avvolgimenti a DOPPIO STRATO sono pi vantaggiosi perch: connessioni frontali
raccorciamento.
le matasse sono tutte uguali fra loro (possono essere solo embricati e non Gli avvolgimenti EMBRICATI
concentrici); presentano matasse tutte uguali, disposte
si adattano a un numero di cave tale per cui Q/m sia un intero (a singolo strato deve in modo contiguo e parzialmente conduttori
essere un intero Q/2m); attivi
sovrapposte tra loro:
presentano la massima simmetria sia meccanica sia elettromagnetica; di pi facile realizzazione pratica;
permettono la costruzione di avvolgimenti raccorciati. consentono il doppio strato.
25 26

L. Frosini L. Frosini

Concentrici o embricati Collegamenti tra matasse


Esempio di avvolgimenti CONCENTRICI: I collegamenti tra matasse, per formare gli avvolgimenti di fase, possono essere:
A SPIRALE, quando le matasse sotto una coppia di poli sono collegate tra loro.
Adatto quando si hanno molti conduttori per cava.

A SPIRALE,
embricato

Esempio di avvolgimenti EMBRICATI:

A SPIRALE,
concentrico

27 28
L. Frosini L. Frosini

Collegamenti tra matasse Raccorciamento


ONDULATI, quando si collegano i conduttori sotto i poli successivi procedendo a PASSO INTERO: quando la distribuzione dei lati di matassa nelle cave per ogni
lungo le cave sempre nello stesso senso. Adatto quando si hanno pochi conduttori per fase interessa un terzo del passo polare (/3) ed distante un passo polare () da quella
cava o per gli avvolgimenti a sbarre. Non consentono il raccorciamento. successiva (lo sviluppo periferico medio della spira = ).
a PASSO RACCORCIATO: quando i lati di matassa di ciascuna fase disposti sotto
un polo coprono pi di un terzo del passo polare (lo sviluppo periferico medio della
ONDULATO, spira pi piccolo del passo polare).
embricato
Gli avvolgimenti a PASSO RACCORCIATO hanno i seguenti vantaggi:
minore lunghezza delle testate minori perdite per effetto Joule;
si eliminano o si attenuano alcune armoniche nella f.e.m. risultante.
e svantaggi:
ONDULATO,
A
concentrico la f.e.m. risultante ha un valore pi piccolo (3-10% in meno);
difficolt per lisolamento elettrico (entro alcune cave si trovano lati di matassa
29
appartenenti a due fasi). 30

L. Frosini L. Frosini

Raccorciamento Raccorciamento
Esempio di un avvolgimento a DOPPIO STRATO a PASSO RACCORCIATO di Esempio di avvolgimento a DOPPIO STRATO a PASSO RACCORCIATO di una
una sola cava: sola cava con collegamento A SPIRALE , con m = 3 , p = 4 , q = 2 .
i lati di matassa di ciascuna fase coprono pi di 60 elettrici (= 180/3 = /3) sotto
ciascun polo;
in alcune cave sono presenti lati attivi di fasi diverse.

31 32