Sei sulla pagina 1di 230

Indice 5 - Caratteristiche degli apparecchi

di protezione e manovra

n Definizioni pag. 118


n Tipi di protezioni pag. 123
n Tipi di sganciatori pag. 124
n Caratteristiche elettriche interruttori automatici pag. 127
n Curve di intervento pag. 178
n Declassamento in temperatura pag. 203
n Comando e sezionamento pag. 212
n Potenze dissipate pag. 242
n Curve di limitazione pag. 246
n Filiazione pag. 260
n Selettività pag. 273
n Selettività rinforzata pag. 325
n Impiego in corrente continua pag. 335
n Impiego a 400Hz pag. 344

117
Caratteristiche Definizioni
degli apparecchi
di protezione
e manovra

Interruttori automatici
Corrente nominale di impiego (In)
è la corrente che l’interruttore può portare in servizio ininterrotto, considerando cioè
la corrente costante, sempre circolante, pari al suo valore nominale In, per intervalli
di tempo superiori a 8 ore: settimane, mesi o anche anni.
La corrente nominale dell’interruttore è uguale alla sua corrente termica
convenzionale in aria libera (Irth), che rappresenta il valore massimo di corrente che
l’interruttore è destinato a portare, in conformità alle prescrizioni sui limiti di
sovratemperatura che le relative Norme di prodotto impongono.
La Norma CEI 23-3 fissa i valori preferenziali della corrente nominale:
6-10-13-16-20-25-32-40-50-63-80-100-125A.
Tensione nominale di impiego (Ue)
è il valore di tensione che il costruttore specifica per l’apparecchio unitamente alla
corrente nominale di impiego, garantendone le prestazioni dichiarate.
Allo stesso interruttore possono essere assegnati diversi valori di tensione nominale
di impiego, alle quali corrispondono servizi e prestazioni diversi dell’interruttore
stesso, specificati dal costruttore.
I valori normali della tensione nominale di impiego stabiliti dalla Norma 23-3 sono:
cc 230 V per interruttori unipolari e bipolari;
cc 230/400 V per interruttori unipolari;
cc 400 V per interruttori bipolari, tripolari e tetrapolari.
Tensione nominale di isolamento (Ui)
è il valore di tensione per il quale è dimensionato l’isolamento elettrico
dell’interruttore (verificato da prove dielettriche ed assicurato da adeguate distanze
di isolamento superficiali). Evidentemente, il massimo valore di tensione nominale
di impiego non può essere superiore al valore della tensione nominale di isolamento;
inoltre, se per un apparecchio non viene specificato il valore della tensione di
isolamento, si considera come tensione nominale di isolamento la sua più alta
tensione nominale di impiego.
Tensione nominale di tenuta ad impulso (Uimp)
è il valore di picco di una tensione ad impulso (con forma d’onda definita
da 1,2/50 µs) che l’apparecchio può sopportare senza guasti in condizioni specificate
di prova: ad interruttore aperto non si devono verificare scariche tra i contatti di una
stessa fase né tra fase e massa. Tale valore se dichiarato dal costruttore, deve
essere utilizzato ai fini del coordinamento dell’isolamento dell’impianto, che fornisce
le prescrizioni per la tenuta dielettrica degli apparecchi nei confronti delle
sovratensioni, soprattutto di origine atmosferica; in particolare, la tensione nominale
di tenuta ad impulso di un apparecchio deve essere uguale o superiore ai valori
specificati per le sovratensioni transitorie che possono verificarsi nel circuito in cui
l’apparecchio è inserito. Le Norme prevedono anche valori minimi di Uimp in
funzione della tensione nominale di impiego dell’apparecchio.
Corrente convenzionale di non intervento (Inf)
Valore specificato di corrente che l’interruttore o lo sganciatore è in grado di portare
per un tempo stabilito (tempo convenzionale) senza operare lo sgancio.
Corrente convenzionale di intervento (If)
Valore specificato di corrente che determina lo sgancio dell’interruttore entro un
limite di tempo stabilito (tempo convenzionale).
Il legame tra In, If, Inf e tempo convenzionale dipende dalla Norma di riferimento
(Norma domestica CEI 23-3 e Norma industriale CEI EN 60947-2).
norma Inf If
CEI 23-3 1,13 In 1,45 In
CEI EN 60947-2 1,05 In 1,30 In

Il tempo convenzionale vale 1h per In < 63A e 2h per In ≥ 63A.


Potere di interruzione nominale estremo in cortocircuito (Icu)
(Norma CEI EN 60947-2)
è il valore della massima corrente di cortocircuito che l’interruttore è in grado
di interrompere per 2 volte (secondo il ciclo O-CO), alla corrispondente tensione
nominale di impiego. Le condizioni previste per la verifica dell’interruttore dopo il ciclo
di interruzione O-CO “non includono” l’attitudine dell’interruttore stesso a portare con
continuità la sua corrente nominale.
Esso è espresso come il valore della corrente di cortocircuito presunta interrotta,
in kA (per la corrente alternata è il valore efficace della componente simmetrica).
Allo stesso apparecchio il costruttore può assegnare diversi valori di Icu,
corrispondenti a valori diversi di tensione nominale di impiego Ur.
Potere di interruzione nominale di servizio in cortocircuito (Ics)
(Norma CEI EN 60947-2)
è il valore della massima corrente di cortocircuito che l’interruttore è in grado
di interrompere per 3 volte (secondo il ciclo O-CO-CO), alla corrispondente tensione

118
nominale di impiego. Le condizioni previste per la verifica dell’interruttore dopo
il ciclo di interruzione O-CO-CO “includono” l’attitudine dell’interruttore stesso a
portare con continuità la sua corrente nominale.
Esso è espresso come il valore della corrente di cortocircuito presunta interrotta,
in kA (per la corrente alternata è il valore efficace della componente simmetrica).
Esso viene normalmente dichiarato dal costruttore utilizzando valori percentuali
del potere di interruzione nominale estremo di cortocircuito Icu (come suggerito
dalla Norma CEI EN 60947-2).
Potere di interruzione nominale in cortocircuito (Icn)
(Norma CEI 23-3)
è il valore della massima corrente di cortocircuito assegnato dal costruttore
che l’interruttore è in grado in interrompere per 2 volte (secondo il ciclo O-CO),
sotto specifiche condizioni; queste non comprendono, dopo la prova, l’attitudine
dell’interruttore a portare una corrente di carico.
Un interruttore avente un dato potere di interruzione nominale di cortocircuito Icn deve
avere un corrispondente potere di cortocircuito di servizio Ics, secondo la seguente
tabella ricavata dalla Norma CEI 23-3 (EN 60898).
potere di interruzione in kA
Icn 1,5 3 4,5 6 10 15 20 25
Ics 1,5 3 4,5 6 7,5 7,5 10 12,5

Rapporto n tra potere di chiusura e potere Potere di chiusura nominale in cortocircuito (Icm)
di interruzione in cortocircuito e fattore di potenza (Norma CEI EN 60947-2)
relativo (interruttori per c.a.) è il valore della massima corrente di cortocircuito, assegnato dal costruttore, che
l’interruttore automatico è in grado di stabilire alla tensione nominale di impiego
Pdi in fattore di valore minimo del fattore
cortocircuito potenza ed in condizioni specificate.
potere di chiusura
[kA] n= Il potere di chiusura nominale in cortocircuito di un interruttore non deve essere
potere di interruzione
(valore efficace) inferiore al suo potere di interruzione nominale estremo in cortocircuito Icu,
in cortocircuito
4,5 ≤ Icu ≤ 6 0,7 1,5 moltiplicato per il fattore n riportato dalla sottostante tabella tratta dalla norma CEI
6 < Icu ≤ 10 0,5 1,7 EN 60947-2; il suo valore è espresso come il massimo picco della corrente presunta.
10 < Icu ≤ 20 0,3 2,0 Categoria di utilizzazione
20 < Icu ≤ 50 0,25 2,1 (Norma CEI EN 60947-2)
50 < Icu 0,2 2,2 La categoria di utilizzazione di un apparecchio ne definisce le possibili applicazioni,
in conformità a quanto previsto dalle relative norme di prodotto.
Per gli interruttori automatici sono definite due categorie di utilizzazione.
cc categoria A: gli interruttori classificati in questa categoria non sono previsti
per realizzare la selettività cronometrica, in condizioni di cortocircuito, rispetto ad altri
dispositivi di protezione posti in serie, lato carico; non hanno quindi ritardo
intenzionale applicabile all’intervento dello sganciatore di cortocircuito.
Conseguentemente essi non prevedono una corrente nominale ammissibile di breve
durata;
cc categoria B: gli interruttori classificati in questa categoria sono previsti
per realizzare la selettività cronometrica in condizioni di cortocircuito (non
necessariamente fino al potere di interruzione nominale estremo dell’interruttore),
rispetto ad altri dispositivi di protezione posti in serie lato carico; hanno un ritardo
intenzionale (talvolta regolabile) applicabile all’intervento dello sganciatore
di cortocircuito. Tra le loro caratteristiche tecniche, il costruttore deve garantire
il valore di corrente nominale di breve durata ammissibile (Icw).
Corrente nominale ammissibile di breve durata (Icw)
(Norma CEI EN 60947-2)
è il valore di corrente, dichiarato dal costruttore, che l’interruttore può portare senza
danneggiamenti per tutta la durata del tempo di ritardo previsto (dichiarata dal
costruttore). Tale valore è il valore efficace, in corrente alternata, della corrente
di cortocircuito presunta, considerata costante per tutta la durata del tempo di ritardo
previsto. I valori minimi della corrente nominale ammissibile di breve durata richiesti
per gli interruttori di categoria di utilizzazione B sono:
In ≤ 2500A Icw è il maggior valore tra 12 In e 5 kA
In ≥ 2500A Icw = 30 kA

I valori preferenziali di tempo di ritardo previsto sono: 0,05 - 0,1 - 0,25 - 0,5 - 1 s.
Sezionamento
Il sezionamento secondo la norma CEI 64-8 è quella funzione che contribuisce
a garantire la sicurezza del personale avente il compito di svolgere lavori, riparazioni,
localizzazione di guasti o sostituzione di apparecchi, su od in vicinanza di parti attive.
La norma stabilisce che ogni circuito debba poter essere sezionato all’alimentazione.
è anche possibile sezionare con un unico dispositivo più circuiti.
Gli apparecchi di manovra per poter essere definiti anche come sezionatori devono
essere conformi ad una norma che garantisca la loro attitudine al sezionamento,
come ad esempio la CEI EN 60947-1/3 per gli apparecchi previsti per uso in
ambiente industriale. Gli interruttori automatici di bassa tensione Schneider Electric
a norma industriale garantiscono anche la funzione di sezionamento.

119
Caratteristiche Definizioni
degli apparecchi
di protezione
e manovra

Per i dispositivi che non rispondono a norme CEI specifiche, sono fornite nella parte
commenti della norma CEI 64-8 le minime distanze d’isolamento tra i contatti in
posizione di aperto, riferite alla tensione nominale dell’impianto:
cc 230/400 V: 4 mm;
cc 400/690 V: 8 mm;
cc 1000 V: 12 mm.
Secondo la norma CEI 64-8, anche gli interruttori automatici e gli interruttori
differenziali rispondenti alle norme domestiche (CEI EN 60898,
CEI EN 61008-61009) assicurano la funzione di sezionamento, nonostante per
questi apparecchi, al momento attuale, non siano previste prescrizioni e prove
aggiuntive in merito.
Sezionamento visualizzato
La norma CEI EN 60947-1 (“Apparecchiature a bassa tensione - Parte 1: Regole
generali“) stabilisce delle prescrizioni a cui devono soddisfare gli interruttori adatti
al sezionamento.
Essi devono assicurare in posizione di aperto una distanza tra contatto fisso e mobile
conforme ai requisiti necessari a soddisfare la funzione di isolamento e devono
essere muniti di un dispositivo che indichi la posizione dei contatti mobili.
Questo indicatore di posizione deve essere connesso ai contatti mobili in modo
affidabile, ovvero deve indicare la posizione di aperto solo se i contatti sono
effettivamente separati. Questa funzione è detta “sezionamento visualizzato”.
Secondo la norma, l’attitudine di un interruttore al sezionamento visualizzato
si verifica con una prova di robustezza meccanica: mantenendo forzatamente chiusi
i contatti (ricorrendo a imbullonamento o saldatura), si sottopone l’organo di manovra
ad una forza pari a 3 volte lo sforzo necessario alla manovra.
Durante l’applicazione dello sforzo, non deve essere possibile bloccare l’organo
di manovra mediante lucchetto.
Al termine della prova, rilasciato l’organo di manovra, questo non deve indicare
la posizione di aperto.

Interruttori differenziali
Corrente nominale differenziale di intervento (I∆n)
(Norme CEI EN 61008-1 e CEI EN 61009-1)
è il valore di corrente differenziale assegnato dal costruttore all’interruttore
differenziale, per il quale l’interruttore deve funzionare in condizioni specificate.
I valori normali di corrente nominale differenziale di intervento sono:
0,01-0,03-0,1-0,3-0,5A.
Corrente nominale differenziale di non intervento (I∆no)
(Norme CEI EN 61008-1 e CEI EN 61009-1)
è il valore di corrente differenziale assegnato dal costruttore all’interruttore
differenziale, per il quale l’interruttore non deve funzionare in condizioni specificate.
Il valore normale di corrente nominale differenziale di non intervento è 0,5 I∆n.
Potere di chiusura e di interruzione differenziale nominale (I∆m)
(Norme CEI EN 61008-1 e CEI EN 61009-1)
è il valore efficace della componente alternata della corrente presunta differenziale,
assegnato dal costruttore, che un interruttore differenziale può stabilire, portare
ed interrompere in condizioni specificate.
Il valore minimo del potere nominale differenziale di chiusura e di interruzione (I∆m)
è 10 In oppure 500 A, scegliendo il valore più elevato.
Potere di chiusura e di interruzione nominale (Im)
(Norma CEI EN 61008-1)
è il valore efficace della componente alternata della corrente presunta, assegnato
dal costruttore, che un interruttore differenziale può stabilire, portare ed interrompere
in condizioni specificate.
Il valore minimo del potere nominale di chiusura e di interruzione Im è 10 In oppure
500 A, scegliendo il valore più elevato.
Corrente di cortocircuito nominale condizionale (Inc)
(Norma CEI EN 61008-1)
è il valore efficace di corrente presunta, assegnato dal costruttore, che un
interruttore differenziale, protetto da un dispositivo di protezione dal cortocircuito
(interruttore automatico o fusibile), può sopportare in condizioni specificate senza
subire alterazioni che ne compromettano la funzionalità.
Fino a 10 kA compresi, i valori della corrente nominale condizionale di cortocircuito
Inc sono normalizzati e sono:
3-4,5-6-10 kA; oltre 10 kA fino a 25 kA, il valore preferenziale è 20 kA.
Corrente di cortocircuito nominale condizionale differenziale (I∆c)
(Norma CEI EN 61008-1)
è il valore di corrente presunta differenziale, assegnato dal costruttore, che un
interruttore differenziale, protetto dal dispositivo di protezione dal cortocircuito, può
sopportare in condizioni specificate senza subire alterazioni che ne compromettano
la funzionalità. I valori normali di I∆c sono gli stessi di Inc.

120
Apparecchi conformi alla norma CEI EN 60947-3
Interruttore di manovra
è un dispositivo di manovra, in grado di stabilire, portare ed interrompere correnti
in condizioni normali del circuito ed anche di portare per un tempo specificato correnti
di cortocircuito. Un interruttore di manovra può essere in grado di stabilire, ma non
interrompere, correnti di cortocircuito.
Sezionatore
è un dispositivo di manovra in grado di aprire e chiudere un circuito in assenza
di corrente e che in posizione di aperto soddisfa le prescrizioni specificate
per la funzione di sezionamento.
Interruttore di manovra-sezionatore
è un interruttore di manovra che, in posizione di aperto, soddisfa le prescrizioni
di sezionamento specificate per un sezionatore.
Interruttore di manovra con fusibile
è un interruttore di manovra nel quale uno o più poli hanno un fusibile in serie
in una unità combinata.
Interruttore di manovra-fusibile
è un interruttore di manovra nel quale un fusibile o un porta fusibile con fusibile forma
il contatto mobile.
Sezionatore con fusibile
è un sezionatore nel quale uno o più poli hanno un fusibile in serie in una unità
combinata.
Sezionatore-fusibile
è un sezionatore nel quale un fusibile o un porta-fusibile con fusibile forma il contatto
mobile.
Interruttore di manovra-sezionatore con fusibile
è un interruttore di manovra-sezionatore nel quale uno o più poli hanno un fusibile
in serie in una unità combinata.
Interruttore di manovra-sezionatore-fusibile
è un interruttore di manovra-sezionatore nel quale un fusibile o un portafusibile
con fusibile forma il contatto mobile.
Nella tabella a pagina seguente sono indicate le caratteristiche elettriche in corrente
richieste ai vari tipi di apparecchiatura conformi alla norma CEI EN 60947-3.

121
Caratteristiche Definizioni
degli apparecchi
di protezione
e manovra

Parametri elettrici in corrente relativi agli


apparecchi conformi alla norma CEI EN 60947-3
Potere di chiusura e di interruzione nominale
Sono i valori di corrente che un apparecchio può rispettivamente stabilire
ed interrompere in modo soddisfacente in condizioni specificate di chiusura
ed interruzione, espressi con riferimento alla tensione nominale d’impiego,
alla corrente nominale d’impiego ed alla categoria di utilizzazione
(si veda a questo proposito il paragrafo dedicato agli interruttori di manovra-
sezionatori).
Sono valori che si riferiscono alla manovra di questi apparecchi sotto carico.
Corrente nominale ammissibile di breve durata
è la corrente, espressa in valore efficace, che un interruttore di manovra,
un sezionatore o un interruttore di manovra-sezionatore può sopportare senza danni
per un tempo specificato dal costruttore.
Il valore della corrente di breve durata nominale ammissibile deve essere
non inferiore a 12 volte la corrente nominale massima dichiarata dal costruttore.
Potere di chiusura nominale su cortocircuito
è il valore della massima corrente (espresso in kA di cresta) che un interruttore
di manovra o un interruttore di manovra-sezionatore è in grado di stabilire alla
tensione nominale d’impiego e ad uno specificato valore del fattore di potenza
di cortocircuito.
Questa grandezza si riferisce quindi alla manovra di chiusura dell’interruttore
in condizioni di cortocircuito.
Corrente nominale condizionale di cortocircuito
è il valore della corrente presunta che l’apparecchio può sopportare se protetto
da un dispositivo di protezione contro il cortocircuito specificato dal costruttore.

Elenco delle caratteristiche elettriche in corrente richiesta ad una determinata apparecchiatura conforme alla norma CEI EN 60947-3
prova interruttore interruttore interruttore sezionatore sezionatore sezionatore interruttore interruttore interruttore
di manovra di manovra di manovra con fusibile fusibile di manovra di manovra di manovra
fusibile con fusibile sezionatore sezionatore sezionatore
con fusibile fusibile

poteri di interruzione c c c c v v c c c
e di chiusura nominali
(in sovraccarico)
tenuta alla corrente c v v c v v c v v
di breve durata
potere di chiusura c v v v v v c v v
nominale su cortocircuito
corrente condizionale c c c c c c c c c
di cortocircuito
c Caratteristica richiesta.
v Caratteristica non richiesta.

122
Caratteristiche Tipi di protezioni
degli apparecchi
di protezione
e manovra

Denominazioni Generalità
Unità di controllo Micrologic per Compact NSX La funzione principale di un interruttore automatico è quella di assicurare
Le unità di controllo per gli interruttori di potenza sono la protezione dei circuiti che alimenta.
designate dalle seguenti sigle: Esso può inoltre assicurare funzioni di sezionamento e di manovra.
La protezione dei circuiti deve essere assicurata contro:
5.2 A cc i sovraccarichi; questa funzione è realizzata mediante sganciatori termici
x.yz bimetallici o mediante sganciatori statici a tempo inverso associati all’interruttore
automatico;
X: soglie disponibili cc i cortocircuiti; questa funzione è realizzata mediante sganciatori magnetici
cc 1 I o mediante sganciatori statici a tempo indipendente, istantanei o con breve ritardo,
cc 2 L / So / I associati all’interruttore automatico;
cc 5 L / S / I (protezione selettiva) cc i guasti verso terra; questa funzione è realizzata mediante blocchi differenziali
cc 6 L / S / I / G (protezione selettiva e di terra) associati meccanicamente agli interruttori, mediante sganciatori elettronici con
opzioni specifiche o mediante relé separati che impiegano bobine di sgancio
Y: tipo di protezione per determinare l’apertura degli interruttori.
cc 2 per NSX 100/160/250 L’associazione di sganciatori termici bimetallici con sganciatori magnetici dà luogo
cc 3 per NSX 400/630 agli sganciatori comunemente chiamati magnetotermici.
Gli sganciatori statici, che normalmente prevedono sia la protezione contro
Z: tipo di impiego/misura i sovraccarichi che contro i cortocircuiti, vengono comunemente chiamati elettronici.
cc G generatori Correnti operanti negli sganciatori
cc M motori La corrente che passa nell’interruttore è direttamente utilizzata per il funzionamento
cc A amperometro degli sganciatori magnetotermici negli interruttori aventi correnti nominali basse
cc E energia o medie (fino a 250 A).
cc Z utilizzo a 16Hz 2/3 Negli interruttori aventi correnti nominali superiori ed in quelli equipaggiati con relé
elettronici gli sganciatori vengono alimentati mediante appositi trasformatori
di corrente integrati nello sganciatore; per questa ragione essi non sono adatti
Unità di controllo Micrologic per Compact
al funzionamento in corrente continua.
NS630b/3200 e Masterpact NT ed NW
Le unità di controllo Micrologic per i nuovi interruttori Tipi di interruttori e relativi sganciatori
di potenza sono designate dalle seguenti sigle: cc Gli interruttori di tipo modulare (serie Multi 9) sono equipaggiati con sganciatori
di tipo magnetotermico integrati nella struttura dell’interruttore e pertanto
2.0 A non intercambiabili.
Xy Z Gli sganciatori di questi interruttori non hanno possibilità di regolazione delle correnti
di intervento da parte degli utilizzatori, ma sono disponibili in una larga gamma
X: tipo di protezione di correnti di intervento tali da coprire tutti i bisogni applicativi.
cc 2 per una protezione di base; Sono disponibili sganciatori aventi diverse tipologie di curve di intervento in relazione
cc 5 per una protezione selettiva; ai diversi possibili impieghi;
cc 6 per una protezione selettiva + “guasto a terra”; cc gli interruttori di tipo scatolato fino a 630 A di corrente nominale (serie Compact)
cc 7 per una protezione selettiva + differenziale. possono essere equipaggiati sia con sganciatori di tipo magnetotermico che con
sganciatori elettronici per correnti fino a 250 A, solo con sganciatori elettronici per
Y: versione del modulo di controllo Identificazione correnti maggiori di 250 A. In entrambi i casi è possibile la regolazione delle soglie
delle diverse versioni. Lo 0 indica la 1a versione di intervento, con un campo di regolazione più ristretto per gli sganciatori
realizzata. magnetotermici e più ampio per gli sganciatori elettronici.
Gli sganciatori magnetotermici sono disponibili con diverse tipologie di curve
Z: tipo di misura di intervento, mentre gli sganciatori elettronici possono essere adattati alle
cc A per “amperometro”; caratteristiche dei diversi circuiti da proteggere grazie all’ampiezza dei loro campi
cc P per “potenza”; di regolazione;
cc H per “armonica”. cc gli interruttori scatolati da 630 A fino a 3200 A e gli interruttori di tipo aperto
Masterpact NT ed NW sono equipaggiati con unità di controllo, denominate
Sganciatori elettronici per Compact NR400/630 Micrologic che, oltre alle funzioni di protezione con ampi campi di regolazione delle
Gli sganciatori elettronici STR23SE sono designati da correnti e dei tempi di intervento, offrono delle funzioni evolute gestite da un
una sigla che ne identifica le caratteristiche. microprocessore indipendente, come le misure delle diverse grandezze elettriche
Nella tabella sottostante è indicato il significato di ogni delle reti o funzioni di protezione o di sorveglianza aggiuntive (es. squilibrio di
elemento. corrente, minima tensione, massima tensione, ritorno di potenza ecc…).
STR 1a cifra 2a cifra lettera In particolare, l’uso di interruttori di tipo aperto e delle relative unità di controllo
sganciatore statico numero di famiglia: tipo di consente di ottenere la selettività cronometrica tra diversi interruttori mantenendo
con lettura RMS protezioni 3: NS400 protezione il ritardo di intervento molto contenuto anche per gli interruttori installati a monte
(valore efficace) regolabili e NS630 S: selettivo
degli impianti.
della corrente

123
Caratteristiche Tipi di sganciatori
degli apparecchi Informazioni generali
di protezione
e manovra

Il sistema Multi 9
Le norme CEI che regolano la progettazione, le prestazioni e le prove
degli interruttori automatici per protezione contro sovracorrenti sono due.
La norma CEI EN 60947-2 (17-5 V edizione) costituisce il testo di riferimento
per i prodotti per applicazioni “industriali”, con elevati valori di potere di interruzione
e caratteristiche rispondenti alle esigenze di sicurezza e di corretto esercizio
di moderni impianti elettrici nel settore produttivo.
La norma CEI 23-3 (EN 60898) si applica agli interruttori automatici per usi domestici
e similari di tipo ordinario, intendendo incluse le applicazioni per uffici, alberghi,
scuole, ecc., cioè il settore comunemente chiamato “terziario”.
Nella tabella sono riportate le caratteristiche di intervento magnetico dei diversi tipi
di sganciatore, con riferimento alle norme e inoltre si sono riportate le applicazioni
“standard” dei diversi tipi di protezione.
Schneider Electric offre a catalogo interruttori automatici modulari rispondenti a tutte
le diverse esigenze d’installazione e di esercizio sopra elencate.

tipi di sganciatori e loro applicazioni


tipo intervento secondo norma di riferimento protezione
CEI EN 60947-2 CEI EN 60898 (CEI 23-3)
Im 3,2 ÷ 4,8 In (4 In ± 20%) Im 3 ÷ 5 In di generatori, delle persone e di grandi lunghezze di cavi
Sovraccarico: termici standard

curva B
Im 6,4 ÷ 9,6 In (8 In ± 20%) Im 5 ÷ 10 In di cavi e impianti che alimentano apparecchi utilizzatori
classici. Sovraccarico: termici standard

curva C
Im 9,6 ÷ 14,4 In (1) (12 In ± 20%) Im 10 ÷ 14 In di cavi che alimentano apparecchi utilizzatori a forte corrente
di avviamento. Sovraccarico: termici standard

curva D
Im 9,6 ÷ 14,4 In (1) di cavi che alimentano apparecchi utilizzatori a forte corrente
di avviamento. Sovraccarico: termici standard

curva K
Im 2,4 ÷ 3,6 In dei circuiti elettronici

curva Z
Im 12 In (2) (12 In ± 20%) dei motori (senza protezione termica)

curva MA
(1) La caratteristica K si differenzia dalla D per la corrente di
funzionamento If = 1,2 In (K); If = 1,3 In (D). tabella di scelta
(2) Tolleranza ammessa ±20%.

Nella tabella a fianco sono riportati i prodotti tipo curva B curva C curva D curva K curva Z curva MA
a catalogo con le rispettive caratteristiche C40a n n
n n
d’intervento, a seconda del settore di applicazione. C40N
C60a n n

C60N n n

C60H n n

C60L n n n n

C60L-MA n

C120N n n n

NG125a n

NG125N n n n

NG125L n n n

NG125L-MA n

C60H-DC n

124
Compact NSA 160 e NSC100N
Gli interruttori della serie Compact NSA ed NSC100N sono equipaggiati con uno
sganciatore di tipo magnetotermico non intercambiabile con soglie di intervento
termico e magnetico fisse.
La soglia di intervento dello sganciatore magnetico varia da 10 a 16 In a seconda
della corrente nominale. Questi interruttori possono quindi adattarsi bene a reti
di tipo standard.

Compact NSX e NR
Gli interruttori delle gamme Compact NSX e NR presentano il vantaggio di avere
la possibilità di montare diversi tipi di sganciatore in funzione del tipo di protezione
da realizzare e della corrente nominale richiesta.
Nella tabella sottostante sono riportate le caratteristiche dei diversi tipi di sganciatori
con le applicazioni per le quali sono normalmente utilizzati.
tipi di sganciatori e loro applicazioni
tipo protezione protezione contro applicazioni
contro cortocircuiti
sovraccarichi
TM-D regolabile non regolabile, soglie protezione di reti di tipo standard
elevate (1)
TM-G (2) regolabile non regolabile, soglie protezione di reti alimentate
basse da generatori e reti con cavi
molto lunghi
MA (2) non presente regolabile protezione contro il cortocircuito
di linee che alimentano motori
(1) Regolabile da 5 a 10 In per TM200D e TM250D.
(2) Solo per interruttori Compact NSX.

Sganciatori elettronici
Di seguito sono sintetizzate le principali caratteristiche e le possibilità di regolazione
degli sganciatori elettronici che equipaggiano gli interruttori scatolati Compact NSX,
delle unità di controllo che equipaggiano gli interruttori scatolati
Compact NS630b/3200 e gli interruttori aperti Masterpact NT ed NW.
Le possibilità di regolazione di ciascuno sganciatore elettronico sono mostrate
nella parte di questo capitolo dedicata alle curve d’intervento degli sganciatori.

Compact NSX 100/160/250


unità di controllo lungo ritardo [L] corto ritardo [So] corto ritardo [S] istantanea [ I ] guasto a terra [G]
soglie regolabili corrente tempo classe corrente tempo corrente tempo corrente tempo corrente tempo
[Ir] [tr] termico [Iso] [tso] [Is] [ts] [Ii] [ti] [Ig] [tg]
Micrologic 2.2 n fissa - n fissa - - - - - -
Micrologic 2.2 G n fissa - n fissa - - fissa fissa - -
Micrologic 2.2 M n n 5-10-20 n fissa - - fissa fissa - -
Micrologic 5.2 A n n - - - n n n fissa - -
Micrologic 5.2 E n n - - - n n n fissa - -
Micrologic 5.2 A-Z n n - - - n n n fissa - -
Micrologic 6.2 A n n - - - n n n fissa n n

Micrologic 6.2 E n n - - - n n n fissa n n

Micrologic 6.2 E-M n n - n fissa - - fissa fissa n n

Compact NSX 400/630


Micrologic 2.3 n fissa - n fissa - - - - - -
Micrologic 1.3 M - - - - - n fissa fissa fissa - -
Micrologic 2.3 M n n 5-10-20 n fissa - - fissa fissa - -
Micrologic 5.3 A n n - - - n n n fissa - -
Micrologic 5.3 E n n - - - n n n fissa - -
Micrologic 5.3 A-Z n n - - n n n fissa - -
Micrologic 6.3 A n n - - n n n fissa n n

Micrologic 6.3 E n n - - n n n fissa n n

Micrologic 6.3 E-M n n n fissa - - fissa fissa n n

Le lettere hanno il seguente significato:


G = protezione generatori
M = protezione solo magnetica
A = misura delle correnti
E = misura delle correnti e dell’energia
Z = impiego per reti a 16Hz 2/3.

Compact NR 400/630
sganciatore lungo ritardo [L] corto ritardo [Sd] istantanea [ I ] guasto a terra [G]
soglie regolabili corrente tempo corrente tempo corrente tempo corrente tempo
[Ir] [tr] [ISD] [tSD] [Im] [tm]
STR23SE n n - - n fissa - -

125
Caratteristiche Tipi di sganciatori
degli apparecchi Informazioni generali
di protezione
e manovra

Compact NS 630b/3200, Masterpact NT e NW


unità di controllo lungo ritardo [L] corto ritardo [Sd] istantanea [ I ] guasto a terra [G]
soglie regolabili corrente tempo corrente tempo corrente tempo corrente tempo
[Ir] [tr] [ISD] [tSD] [Ii] [Ig] [tg]
interruttori NS NT e NW
Micrologic 2.0 n - n n - - n fissa - -
Micrologic 5.0 n - n n n n n fissa - -
Micrologic 2.0 A n n n n - - n fissa - -
Micrologic 5.0 A n n n n n n n fissa - -
Micrologic 6.0 A n n n n n n n fissa n n

Micrologic 7.0 A n n n n n n n fissa n n

Micrologic 5.0 P n n n n n n n fissa - -


Micrologic 6.0 P n n n n n n n fissa n n

Micrologic 7.0 P n n n n n n n fissa n n

Micrologic 5.0 H - n n n n n n fissa - -


Micrologic 6.0 H - n n n n n n fissa n n

Micrologic 7.0H - n n n n n n fissa n n

Le lettere hanno il seguente significato:


A = misura delle correnti e regolazione delle protezioni mediante trimer
P = misura delle potenze e regolazione delle protezioni mediante tastiera
H = misura delle potenze e delle armoniche e regolazione delle protezioni mediante tastiera.

Selettività senza pari


Selettività
NS400 NSX250 Gli interruttori Compact NSX garantiscono continuità di servizio e notevoli risparmi
grazie ad un livello di selettività senza pari:
n grazie alla precisione di misura la selettività in sovraccarico viene garantita
anche per correnti nominali molto vicine
n in caso di cortocircuito la rapidità di calcolo dei Micrologic consente all'apparecchio
a monte di anticipare la reazione dell'apparecchio a valle. L'interruttore posizionato
NS160 NSX100 a monte regola nuovamente la sua temporizzazione di sgancio per garantire
[100 A] la selettività
n per i cortocircuiti più elevati, l’energia d’arco dissipata dal cortocircuito
nell'interruttore a valle provoca l'intervento dello sgancio riflesso. La corrente rilevata
dall'apparecchio a monte è fortemente limitata. L’energia è insufficiente a provocare
Multi 9 lo sgancio dell'interruttore, si verifica selettività qualsiasi sia il livello di cortocircuito.
Per disporre di una selettività totale su tutti i guasti possibili, dalla soglia
Lungo ritardo Ir fino alla corrente di cortocircuito estrema Icu, deve essere rispettato
Compact NSX100 con Micrologic: selettività totale con Multi 9
di corrente nominale ≤ 40 A - Un miglior coordinamento delle un rapporto di calibro pari a 2,5 tra l'apparecchio a monte e quello a valle.
protezioni consente di ridurre la differenza di calibro necessaria Questo rapporto è necessario per garantire lo sgancio selettivo riflesso nella zona
ad una selettività totale. interessata dai cortocircuiti elevati.
Codifica delle unità di controllo Micrologic
esempi protezione interruttore misura applicazioni
1: I 2: NSX100/160/250 A: Amperometro distribuzione, oppure
2: LSoI G: Generatore
5: LSI M: Motori
6: LSIG Z: 16 Hz 2/3

I : Istantanea 3: NSX400/630 E: Energie


L : Lungo ritardo
So: Corto ritardo (1)
(a temporizzazione fissa)
S: Corto ritardo
G: Terra

Micrologic 1.3 solo istantanea 400 o 630 A distribuzione


Micrologic 2.3 LSoI 400 o 630 A distribuzione
Micrologic 5.2 A LSI 100, 160 o 250 A amperometro distribuzione
Micrologic 6.3 E-M LSIG 400 o 630 A energie motore
(1) La protezione LSoI è standard nel Micrologic 2. Per garantire la selettività, integra un corto ritardo So a temporizzazione non regolabile e una istantanea.

126
Caratteristiche Caratteristiche elettriche
degli apparecchi interruttori automatici
di protezione Il Sistema Multi 9
e manovra

tipo DomA45 DomA42/7 C40a C40N C60a C60N


corrente nominale [A] In 6÷32 6÷32 1÷40 1÷40 6÷40 0,5÷63
categoria d’impiego A A A A A A
tensione nominale d’impiego [V] Ue 230 230 230/400 230/400 230/400 230/400
tensione d’impiego massima [V] Ue max CA 250 250 415 415 440 440
tensione minima d’impiego [V] Ue min CA-CC 12 12 12 12 12 12
tensione d’isolamento [V] Ui 440 440 440 440 500 500
tensione nominale di tenuta ad impulso [kV] Uimp 4 4 6 6 6 6
numero di poli 1+N 1+N, 2 1+N 3P+N 1+N 3P+N 1 2, 3, 4 1 2, 3, 4
potere d’interruzione (1) Ue [V]
CA IEC 60898 - CEI EN 60898 [A]
Icn 230/400 4500 (5) 4500 (5) 4500 6000 4500 4500 6000 6000
Ics 230/400 4500 (5) 4500 (5) 4500 6000 4500 4500 6000 6000
CA IEC 60947-2 - CEI EN 60947-2 [kA]
Icu 130 12 15 10 20
240 6 10 5 10 10 20
415 6 10 3 5 3 10
440 3 6
500
Ics 75% Icu 75% Icu 75% Icu 75% Icu
CC IEC 60947-2 - CEI EN 60947-2 [kA]
costante di tempo Icu 60 (1P) 10 15
del circuito 125 (1P)
L/R - 0,015s (2) 125 (2P) 10 20
125 (3P) 20 30
250 (2P)
250 (4P) 25 40
Ics 100% Icu 100% Icu
classe di limitazione 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3
chiusura rapida n n n n n n n n n n
sezionamento visualizzato n n n n n n n n
blocco Vigi adattabile n n n n n n

ausiliari elettrici OF, SD n n n n n n n n


OF+OF/SD n (4) n (4) n (4) n (4) n n n n
MN, MNs, MX+OF n n n n n n n n
MNx n n n n n n

MSU n n n n n n

Tm n n n n n n
TL C40, CTC 40 n n

accessorio manovra rotativa diretta n n


rinviata (con blocco porta) n n
collegamento utensile * ** * **
coppia di serraggio [Nm] 2 2 2 ≤ 25 A: 2
32 ÷ 63 A: 3,5
dimensione rigido max10 max10 max16 max16 ≤ 25 A: max 25
cavo [mm2] 32 ÷ 63 A: max 35
flessibile max10 max10 max16 max16 ≤ 25 A: max 16
32 ÷ 63 A: max 25

tipo DomA45 DomA42/7 C40a C40N C60a C60N


sganciatore caratteristiche C C B C B C B C B C
magnetotermico (3) corrente nominale 6 6 6 1 6 1 6 6 6 0,5
In [A] 10 10 10 2 10 2 10 10 10 1
16 16 16 3 16 3 16 16 16 2
20 20 20 4 20 4 20 20 20 3
25 25 25 6 25 6 25 25 25 4
32 32 32 10 32 10 32 32 32 6
40 16 40 16 40 40 40 10
20 20 50 16
25 25 63 20
32 32 25
40 40 32
40
50
63
temperatura di riferimento [°C] 30 30 30 30 30 30 30 30 30 30
(1) Per interruttori 2P, 3P, 4P impiegati in un sistema a neutro (3)
isolato (caso di doppio guasto d’isolamento) utilizzare il Pdi caratteristica tipo B C D K Z MA
relativo ad interruttori unipolari ed alla tensione concatenata.
Im=In x CEI EN 60898-1 3÷5 5 ÷ 10
(2) Tra parentesi è indicato il numero di poli che devono
partecipare all’interruzione. CEI EN 60947-2 3,2 ÷ 4,8 6,4÷ 9,6 9,6 ÷ 14,4 9,6 ÷ 14,4 2,4 ÷ 3,6 12±20%

(4) Ausiliaria OF+OF/SD compatibile solo se l’interruttore C40 viene utilizzato come interruttore
di protezione di gruppi di partenza o senza i ripartitori.
(5) Icn-Ics riferiti a 230 V.
* cacciavite Pozidriv nr. 2 o a lama piatta ­6 mm.
** cacciavite Pozidriv nr. 2 o a lama piatta da 6,5 mm.

127
Caratteristiche Caratteristiche elettriche
degli apparecchi interruttori automatici
di protezione Il Sistema Multi 9
e manovra

tipo C60H
corrente nominale [A] In 0,5÷63
categoria d’impiego A
tensione nominale di impiego [V] Ue 230/400 (4)
tensione d’impiego massima [V] Ue max CA 440
tensione minima d’impiego [V] Ue min CA-CC 12
tensione d’isolamento [V] Ui 500
tensione nominale di tenuta ad impulso [kV] Uimp 6
numero di poli 1 2, 3, 4
potere d’interruzione (1) Ue [V]
CA IEC 60898 - CEI EN 60898 [A]
Icn 230/400 10000 10000
Ics 230/400 7500 7500
CA IEC 60947-2 - CEI EN 60947-2 [kA]
Icu 130 30
240 15 30
415 4 15
440 10
500
690
Ics 50% Icu
CC IEC 60947-2 - CEI EN 60947-2 [kA]
costante di tempo del circuito L/R - 0,015s (2) Icu 60 (1P) 20
125 (1P)
125 (2P) 25
125 (3P) 40
250 (2P)
250 (4P) 50
Ics 100% Icu
classe di limitazione 3 3
chiusura rapida n n

sezionamento visualizzato n n

blocco Vigi adattabile n

ausiliari elettrici OF, SD n n

OF+OF/SD n n

MN, MNs, MX+OF n n

MNx n

MSU n

Tm n n

TL C40, CTC 40
accessorio manovra rotativa diretta n

rinviata (con blocco porta) n

collegamento utensile
coppia di serraggio [Nm]

dimensione rigido
cavo [mm2] flessibile
tipo C60H
sganciatore caratteristiche C D
magnetotermico (3) corrente nominale 0,5 0,5
In [A] 1 1
2 2
3 3
4 4
6 6
10 10
16 16
20 20
25 25
32 32
40
50
63
temperatura di riferimento [°C] 30 40

(1) Per interruttori 2P, 3P, 4P impiegati in un sistema a neutro (3)


isolato (caso di doppio guasto d’isolamento) utilizzare il Pdi caratteristica tipo B C D K Z MA
relativo ad interruttori unipolari ed alla tensione concatenata.
Im=In x CEI EN 60898-1 3÷5 5 ÷ 10
(2) Tra parentesi è indicato il numero di poli che devono
partecipare all’interruzione. CEI EN 60947-2 3,2 ÷ 4,8 6,4÷ 9,6 9,6 ÷ 14,4 9,6 ÷ 14,4 2,4 ÷ 3,6 12±20%

128
C60L C60L-MA C120N
0,5÷25 32-40 50-63 1,6÷25 40 80÷125
A A A A A A
240/415 240/415 240/415 240/415 240/415 230/400
440 440 440 440 440 440
12 12 12 12 12 12
500 500 500 500 500 500
6 6 6 6 6 6
1 2, 3, 4 1 2, 3, 4 1 2, 3, 4 2,3 2,3 1 2, 3, 4

10000 10000
7500 7500

50 50 50 20
25 50 20 40 15 30 50 40 10
6 25 5 20 4 15 25 (5) 20 3
20 15 10 20 15

50% Icu 50% Icu 50% Icu 50% Icu 75% Icu

25 25 25 10
10
30 30 30 30
50 50 50 50
10
60 60 60
100% Icu 100% Icu 100% Icu 100% Icu 100% Icu
3
n n n n n n n n n n
n n n n n n n n n n
n n n n n
n n n n n n n n n n
n n n n n n n n n n
n n n n n n n n n n
n n n n n n
n n n n n n
n n n n n n n n n (solo 2P)

n n n n n n
n n n n n n

*
3,5

1÷50
1.5÷35
C60L C60L-MA C120N
B C K Z MA B C D
0,5 1 1 (1P) 1,6 80 80 80
1 1,6 1,6 2,5 100 100 100
2 2 2 4 125 125 125
3 3 3 6,3
4 4 4 10
6 6 6 6 12,5
10 10 10 10 16
16 16 16 16 25
20 20 20 20 40
25 25 25 25
32 32 32 32
40 40 40
50 50 50
63 63 63
40 40 40 40 40 30 30 30

(4) Per C60H curva D: Ue = 240/415 V.


(5) Per In 1,6 e 2,5 Pdi = 50 kA
* cacciavite Pozidriv nr.2 o a lama piatta da 6,5 mm.

129
Caratteristiche Caratteristiche elettriche
degli apparecchi interruttori automatici
di protezione Il Sistema Multi 9
e manovra

tipo NG125a NG125N


corrente nominale [A] In 80÷125 10÷125
categoria d’impiego A A
tensione nominale di impiego [V] Ue 240/415 240/415
tensione d’impiego massima [V] Ue max CA 500 500
tensione minima d’impiego [V] Ue min CA-CC 12 12
tensione d’isolamento [V] Ui 690 690
tensione nominale di tenuta ad impulso [kV] Uimp 8 8
numero di poli 3, 4 1 2 3, 4
potere d’interruzione (1) Ue [V]

CA IEC 60947-2 - CEI EN 60947-2 [kA]


Icu 130 50
240 30 25 50 50
415 16 4,5 25 25
440 10 20 20
500 8 10 10
690
Ics 75% Icu 75% Icu
CC IEC 60947-2 - CEI EN 60947-2 [kA]
costante di tempo del circuito L/R - 0,015s (2) Icu 60 (1P) 25
125 (1P)
125 (2P) 25
125 (3P) 40 25
250 (2P)
250 (4P) 20
Ics 100% Icu 100% Icu
chiusura rapida n n n n

sezionamento visualizzato n n n n

blocco Vigi adattabile n n n

leva di comando a 3 posizioni (aperto-chiuso-sganciato) n n n n

pulsante di test meccanismo di sgancio n n n n

blocco a lucchetto integrato n n

morsetti intercambiabili (80÷125 A) n n

ausiliari elettrici OF, SD n n n n

OF+OF, OF+SD n n n n

MN, MNs, MX+OF n n n n

MNx n n n

accessorio manovra rotativa diretta n n

rinviata (con blocco porta) n n

collegamento utensile ≤ 63 A: cacciavite Pozidriv nr.2 o a lama piatta da 6,5 mm


80+125 A: chiave esagonale (Allen) da 4mm
coppia di serraggio [Nm] ≤ 63 A: 3.5
80÷125 A: 6
dimensione rigido ≤ 63 A: 1.5÷50
cavo [mm2] 80÷125 A: 16÷70
flessibile ≤ 63 A: 1÷35
80÷125 A: 10÷50
tipo NG125a NG125N
sganciatore caratteristiche C B C D
magnetotermico (3) corrente nominale 80 80 10 80
In [A] 100 100 16 100
125 125 20 125
25
32
40
50
63
80
100
125

temperatura di riferimento [°C] 40 40 40 40

(1) Per interruttori 2P, 3P, 4P impiegati in un sistema a neutro (3)


isolato (caso di doppio guasto d’isolamento) utilizzare il Pdi caratteristica tipo B C D K Z MA
relativo ad interruttori unipolari ed alla tensione concatenata.
Im=In x CEI EN 60898-1 3÷5 5 ÷ 10
(2) Tra parentesi è indicato il numero di poli che devono
partecipare all’interruzione. CEI EN 60947-2 3,2 ÷ 4,8 6,4÷ 9,6 9,6 ÷ 14,4 9,6 ÷ 14,4 2,4 ÷ 3,6 12±20%

130
NG125L NG125L-MA C60H-DC P25M
10÷63 10÷63 0,5÷63 0,16÷1,6 2,5÷4 6,3 10 14÷18 23÷25
A A A A
240/415 240/415 24÷250 24÷500 690
500 500 250 500 690
12 12 24 12-24
500 690 500 690
6 8 6 6
1 2 3,4 2 3 1 2 3
20kA/110V 20kA/110V
10kA/220V 10kA/440V
6kA/250V 6kA/500V

100
50 100 100 100 100 illimitato illimitato illimitato illimitato illimitato 50
12,5 50 50 50 50 illimitato illimitato illimitato illimitato 15 (5) 15 (6)
40 40 40 40 illimitato illimitato 50 15 8 (5) 6 (5)
15 15 15 15 illimitato illimitato 50 10 6 (4) 4 (4)
illimitato 3 (4) 3 (4) 3 (4) 3 (4) 3 (4)
75% Icu 75% Icu 100% Icu 100% Icu 100% Icu 100% Icu 100% Icu 100% Icu

50 50

50 50

50
100% Icu 100% Icu 75% Icu
n n n n n n n
n n n n n n n
n n n n
n n n n n
n n n n n n
n n n
n n
n n n n n n n n
n n n n n n n
n n n n n n n n
n n n n n
n n n n
n n n n

cacciavite Pozidriv nr.2 o a lama piatta da 6 mm

1,7

2x1÷2x6

2x1,5÷2x6
con puntale 2x1÷2x4
NG125L NG125L-MA C60H-DC P25M
B C D MA C MA
10 10 10 4 0,5 0,1÷0,16
16 16 16 6,3 1 0,16÷0,25
20 20 20 10 2 0,25÷0,4
25 25 25 12,5 3 0,4÷0,63
32 32 32 16 4 0,6÷1
40 40 40 25 6 1÷1,6
50 50 50 40 10 1,6÷2,5
63 63 63 63 16 2,5÷4
20 4÷6,3
25 6÷10
32 9÷14
40 13÷18
50 17÷23
63 20÷25
40 40

(4) Ics= 75% Icu.


(5) Ics= 50% Icu.
(6) Ics= 40% Icu.

131
Caratteristiche Caratteristiche elettriche
degli apparecchi interruttori automatici
di protezione Il Sistema Multi 9
e manovra

tipo Reflex XC40 (4)


corrente nominale [A] In 10÷40
categoria d’impiego
tensione nominale d’impiego circuito di potenza [V] Ue CA 440
tensione minima d’impiego [V] Ue min CA-CC
tensione d’isolamento [V] Ui 500
tensione nominale di tenuta ad impulso [kV] Uimp 5
frequenza [Hz] 50 / 60
frequenza di manovra [cicli/minuto] 4
lunghezza cavo di comando [m] < 500; < 1000 con MDI (6)
comando tramite ordine mantenuto
tensione di comando [V] CA 220 / 240; 12, 24, 48 con MDU (7)
CC 12, 24, 48 con MDU (7)
comando tramite ordine impulsivo
tensione di comando [V] CA 220 / 240; 12, 24, 48 con MDU (7)
CC 12, 24, 48 con MDU (7)
numero di poli 2, 3, 4
potere d’interruzione (1) Ue [V]
CA IEC 60898 - CEI EN 60898 [A]
Icn 230/400 4500 (3000 curva D)
Ics 230/400 4500 (3000 curva D)
CA IEC 60947-2 - CEI EN 60947-2 [kA]
Icu 130
240 16
415 6 (4,5 curva D)
440
500
690
Ics 75% Icu
CC IEC 60947-2 - CEI EN 60947-2 [kA]
costante di tempo Icu 60 (1P) 15
del circuito 125 (1P)
L/R - 0,015s (2) 125 (2P) 20
125 (3P)
250 (2P)
250 (4P) 50
Ics
chiusura rapida
sezionamento visualizzato
blocco Vigi adattabile n

blocco a lucchetto integrato


Ausiliari elettrici OF, SD integrati
OF+OF/SD
MN, MNs, MX+OF n

MSU
MDI, MDU n

ACTc, ATEt
Collegamento circuito utensile
di comando coppia di serraggio [Nm]
dimensione rigido max 1.5
cavo [mm2]
circuio utensile cacciavite a lama piatta da 5mm
di potenza coppia di serraggio [Nm] 2
dimensione rigido max 25
cavo [mm2] flessibile max 16

tipo Reflex XC40 (7)


sganciatore magnetotermico (3)

caratteristiche B C D
corrente nominale 10 10 10
In [A] 16 16 16
20 20 20
25 25 25
32 32
40 40
temperatura di riferimento [°C] 30 30 30
(1) Per interruttori 2P, 3P, 4P impiegati in un sistema a neutro (3)
isolato (caso di doppio guasto d’isolamento) utilizzare il Pdi caratteristica tipo B C D K Z MA
relativo ad interruttori unipolari ed alla tensione concatenata.
Im=In x CEI EN 60898-1 3÷5 5 ÷ 10
(2) Tra parentesi è indicato il numero di poli che devono
partecipare all’interruzione. CEI EN 60947-2 3,2 ÷ 4,8 6,4÷ 9,6 9,6 ÷ 14,4 9,6 ÷ 14,4 2,4 ÷ 3,6 12±20%

132
Tm + C60/C120 (5)
0,5÷125

440
12
500
6
50 / 60
10/giorno

220/240

1, 2 3, 4

dati dell’interruttore
associato

dati dell’interruttore
associato

dati dell’interruttore
associato

n n
n n
n n
n n
n n
n n
n n
n n

n n

cacciavite Pozidriv nr 1 o a lama piatta da 4 mm


1.8
0.5÷6

dati dell’interruttore associato

Tm + C60/C120 (8)

dati dell’interruttore associato

(4) L’interruttore Reflex XC40 associa in un unico apparecchio le funzioni di telecomando (per segnale impulsivo e mantenuto) e protezione magnetotermica.
(5) L’associazione di un modulo Tm e di un interruttore C60/C120 rende possibile il comando a distanza dell’interruttore.
(6) L’MDI è un modulo di adattamento di intensità di corrente.
(7) L’MDU è un modulo di adattamento di tensione.

133
Caratteristiche Caratteristiche elettriche
degli apparecchi interruttori automatici
di protezione Compact NSC100, NSA160
e manovra

interruttore Compact tipo NSC100N (1) NSA160


numero di poli 3,4 3,4
caratteristiche elettriche secondo CEI EN 60947-2
corrente nominale [A] In 40 °C 100 160
tensione nominale d’isolamento [V] Ui 750 800
tensione nominale tenuta ad impulso [kV] Uimp 8 8
N E NE N
potere di interruzione Icu 50/60 Hz 220 / 240 V 42 25 40 50
nominale estremo [kA eff.] 380 / 415 V 18 16 25 36
440 V 18 10 16 22
500 / 525 V 10 8 10 15
CC (L/R ≤ 0, 015 s) vedere pag XX vedere pag XX
potere di interruzione Ics 100 % 75% 75% 75%
nominale di servizio (% Icu)
attitudine al sezionamento n n

categoria di utilizzazione A A
durata (cicli CO) meccanica 20000 10000
elettrica (In - 440 V) / (In/2-440V) 7000 / 10000 5000
caratteristiche elettriche secondo UL508
potere di interruzione [kA] AC 50/60 Hz 240 V 42
480 V 18
600 V 10
protezione
sganciatore magnetotermico integrato n n

TM-D n n

dispositivo differenziale blocco Vigi n n

relé Vigirex n n

dimensioni e pesi
dimensioni Compact 3P 90 x 120 x 100 90 x 120 x 82,5
L x H x P [mm] 4P 120 x 120 x 100 120 x 120 x 82,5
Vigicompact 3P 210 x 120 x 100 210 x 120 x 82,5
4P 240 x 120 x 100 240 x 120 x 82,5
peso [kg] Compact 3P 1 1,1
4P 1,3 1,4
Vigicompact 3P 2,5 2,6
4P 3 3,1
(1) L’interruttore NSC100N è conforme alle norme UL508, CSA22-2 N°14 relative a quadri bordo macchina, garantendo i seguenti valori di potere di interruzione
estremo [kA eff]:
n 240 V: 42;
n 480 V: 18;
n 600 V: 10.

Protezione contro le sovracorrenti


NSC100N
corrente nominale [A] In a 40°C 16 20 25 32 40 50 63 70 80 100
NSC100 n n n n n n n n n n

protezione contro i sovraccarichi (termico)


soglia di Ir fissa
intervento [A] 16 20 25 32 40 50 63 70 80 100
protezione contro i cortocircuiti (magnetico)
soglia di Im fissa
intervento [A] 600 600 600 600 1000 1000 1000 1000 1000 1250
NSA160
corrente nominale [A] In a 40°C 16 25 32 40 50 63 80 100 125 160
NSA160 n n n n n n n n n n

protezione contro i sovraccarichi (termico)


soglia di Ir fissa
intervento [A] 16 25 32 40 50 63 80 100 125 160
protezione contro i cortocircuiti (magnetico)
soglia di Im fissa
intervento [A] 600 600 600 600 600 800 800 1000 1250 1250

134
Compact NS80H

interruttore Compact tipo NS80H


numero di poli 3
caratteristiche elettriche secondo IEC 947-2 e CEI EN 60947.2
corrente nominale [A] In 65°C 80
tensione nominale di isolamento [V] Ui 750
tensione nominale tenuta ad impulso [kV] Uimp 8
tensione nominale d’impiego [V] Ue CA 50/60 Hz 690
CC 500
potere di interruzione nominale estremo Icu CA 50/60 Hz 220/240 V 100
[kA eff.] 380/415 V 70
440 V 65
500 V 25
525 V 25
660/690 V 6
CC (L/R ≤ 0, 015 s) vedere pag. XX
potere di interruzione nominale di servizio Ics (% Icu) 100%
attitudine al sezionamento n

categoria di utilizzazione A
durata (cicli CO) meccanica 20000
elettrica 400 V - In/2 10000
400 V - In 7000
caratteristiche secondo Nema AB1
potere di interruzione [kA eff.] 240 V 100
480 V 65
600 V 25
protezione
sganciatore magnetico MA integrato n

taglia [A] In min/max 1,5/80


protezione cortocircuito Im regolabile 6÷14 In
dimensioni e pesi
dimensioni L x H x P [mm] 3 poli fisso ANT 90 x 120 x 80
peso [kg] 3 poli fisso ANT 0,98

Protezione contro i cortocircuiti


taglia [A] In 65°C 1,5 2,5 6,3 12,5 25 50 80
soglia di intervento regolabile [A] Im = 9÷21 15÷35 38÷88 75÷175 150÷350 300÷700 480÷1120
6÷14xIn

135
Caratteristiche Caratteristiche elettriche
degli apparecchi interruttori automatici
di protezione Compact NR100/630A
e manovra

caratteristiche elettriche NR100


secondo cei en 60947-2
numero di poli 3,4
corrente nominale [A] In 40°C 100
65°C 100
tensione nominale [V] Ui 690
tensione nominale di tenuta ad impulso [kV] Uimp 6
tensione nominale di impiego [V] Ue CA 50/60Hz 500
tipo di interruttore E F G
potere di interruzione nominale estremo [kAeff] Icu 220/240V 25 35 50
CA 50/60Hz 380/415 16 25 36
440V 10 20 25
500V 6 15 15
525V
660/690V
potere di interruzione nominale di servizio [%Icu] Ics 75%
durata [C-O] meccanica
elettrica 415V a In 10000
440V a In
a In/2
attitudine al sezionamento n

categoria di utilizzazione A
protezione e misura
sganciatori intrecambiabili magnetotermico TM-D
elettronico
protezione contro i sovraccarichi lungo ritardo Ir (In x) n

protezione contro i cortocircuito corto ritardo Isd (Ir x) -


istantaneo Im o Ii (In x) n

protezione di terra Ig (In x) -


selettività logica -
protezione differenziale con blocco Vigi n

con relè Vigirex associato n

misura delle correnti -


dimensioni e pesi
dimensioni [mm] l x h x p fisso 3P 105x161x86
fisso 4P 140x161x86
peso [kg] fisso 3P 1,6
fisso 4P 2,1
(1) Per sganciatori con In inferiore a 250 A nessun declassamento.

136
NR160 NR250 NR400 NR630
3,4 3,4 3,4 3,4
160 250 400 630
160 225 (1) 320 500
690 690 690 690
6 6 6 6
500 500 500 500
E F G G N F F
25 35 50 50 85 40 40
16 25 36 36 50 36 36
10 20 25 25 35 30 30
6 15 15 15 20 25 25

75% 75% 75% 75%


15000 15000
10000 8000
12000 12000
6000 4000
n n n n

A A A A

TM-D TM-D
STR23SE STR23SE
n n n n

- - n n
n n n n

- - - -
- - - -
n n n n
n n n n

- - - -

105x161x86 105x161x86 105x161x86 140x255x110


140x161x86 140x161x86 140x161x86 185x255x110
1,6 1,9 6 6
2,1 2,3 7,8 7,8

137
Caratteristiche Caratteristiche elettriche
degli apparecchi interruttori automatici
di protezione Sganciatori per Compact NR
e manovra

sganciatori TM-D per interruttori NR


corrente [A] 40°C In 16 25 32 40 50 63 80 100 125 160 200 250
soglia di intevento [A] termica Ir regolabile da 0,8xIn a 1xIn
magnetica Im fissa regolabile
NR100 190 300 400 500 500 500 640 800 - - - -
NR160 190 300 400 500 500 500 1000 1250 1250 1250 - -
NR250 190 300 400 500 500 500 1000 1250 1250 1250 da 5xIn a 10xIn

sganciatori STR23SE per interruttori NR


corrente [A] da 20°C a 70°C In 400 630
NR400 n

NR630 n

protezione contro il sovraccarico


soglia di intevento [A] Ir regolabile (48 gradini) da 0,4xIn a 1xIn
intervento da 1,05xIr a 1,20xIr
tempi di intervento [s] fisso
tr a 1,5xIr min 120
max 180
tr a 6xIr min 5
max 7,5
tr a 7,2xIr min 3,2
max 5
protezione del neutro 4P 3r senza protezione
regolabile 4P 3r + N/2 0,5xIr
4P 4r 1xIr
protezione contro il cortocircuito (corto ritardo)
soglia di intevento [A] Isd regolabile (8 gradini)
da 2xIn a 10xIn
precisione ± 15%
tempi di intervento [ms] fisso
(t=costante) max senza sgancio 40
max di interruzione 60
protezione contro il cortocircuito (istantanea)
soglia di intevento [A] I fissa
11xIn

138
Altre funzioni degli sganciatori elettronici
per Compact NR400/630

Altre funzioni degli sganciatori STR22SE/STR22GE/


STR23SE (U ≤ 525 V)/STR53SV (U > 525 V)
Autosorveglianza
Apertura dell’interruttore in caso di temperatura anomala attorno allo sganciatore
elettronico.
Segnalazione del superamento della soglia LR (%Ir)
Un LED posto sul fronte dello sganciatore indica lo stato di carico dell’interruttore:
cc LED fisso: 0,9 Ir;
cc LED intermittente: > 1,05 Ir.
Test
La presa di test permette il collegamento di una valigetta di prova o uno strumento
di test per verificare il corretto funzionamento dell’assieme sganciatore + blocco
interruttore.

139
Caratteristiche Caratteristiche elettriche
degli apparecchi interruttori automatici
di protezione Compact NSX100/630
e manovra

interruttori automatici NSX100


livelli di potere d'interruzione B F N H S L
caratteristiche secondo CEI EN 60947-2
corrente nominale [A] In 40 °C 100
numero di poli 3, 4
potere d'interruzione nominale esterno [kA eff]
lcu (3) CA 50/60 Hz 220/240 V 40 85 90 100 120 150
380/415 V 25 36 50 70 100 150
440 V 20 35 50 65 90 130
500 V 15 25 36 50 65 70
525 V - 22 35 35 40 50
660/690 V - 8 10 10 15 20
potere d'interruzione nominale di servizio [kA eff]
lcs CA 50/60 Hz 220/240 V 40 85 90 100 120 150
380/415 V 25 36 50 70 100 150
440 V 20 35 50 65 90 130
500 V 7,5 12,5 36 50 65 70
525 V - 11 35 35 40 50
660/690 V - 4 10 10 15 20
durata (cicli C-0) meccanica 50000
elettrica 440 V In/2 50000
In 30000
690 V In/2 20000
In 10000
caratteristiche secondo NEMA-AB1
potere d'interruzione [kA eff] CA 50/60 Hz 240 V 40 85 90 100 120 150
480 V 20 35 50 65 90 130
600 V - 8 20 35 40 50
caratteristiche secondo UL508
potere d'interruzione [kA eff] CA 50/60 Hz 240 V - 85 85 85 - -
480 V - 25 50 65 - -
600 V - 10 10 10 - -
protezioni e misure
protezione contro i cortocircuiti solo magnetica n

protezione contro i sovraccarichi/cortocircuiti magnetotermica n

elettronica n

con protezione del neutro (Off-0,5-1-OSN) (1) n

con protezione della terra n

con selettività ZSI (2) n

visualizzazione / misura I, U, f, P, E, THD / misura della corrente interrotta n

opzioni display fronte quadro FDM121 n

aiuto all'impiego e alla manutenzione n

contamanovre n

report cronologici e allarmi n

segnalazioni misura n

segnalazioni stati dell'apparecchio/comando n

protezione differenziale con blocco Vigi n

con relè Vigirex associato n

installazione / collegamenti
dimensioni e peso
dimensioni [mm] fisso, attacchi anteriori 3P 105 x 161 x 86
LxHxP 4P 140 x 161 x 86
peso [kg] fisso, attacchi anteriori 3P 2,05
4P 2,4
collegamenti
distanziatore poli passo polare [mm] senza/con distanziatori 35/45

cavi Cu o Al [mm²] 300


(grosse sezioni)
(1) OSN: "Over Sized Neutral Protection" (protezione neutro sovradimensionato).
(2) ZSI: "Zone Selectivity Interlocking" (selettività logica).
(3) Potere d’interruzione degli interruttori Compact NSX a 400 Hz e 440 V:
interruttore potere d’interruzione Icu
NSX100 10 kA
NSX160 10 kA
NSX250 10 kA
NSX400 10 kA
NSX630 10 kA

140
NSX160 NSX250 NSX400 NSX630
E B F N H S L B F N H S L F N H S L F N H S L

160 250 400 630


3, 4 3, 4 3, 4 3, 4

25 40 85 90 100 120 150 40 85 90 100 120 150 40 85 100 120 150 40 85 100 120 150
16 25 36 50 70 100 150 25 36 50 70 100 150 36 50 70 100 150 36 50 70 100 150
10 20 35 50 65 90 130 20 35 50 65 90 130 30 42 65 90 130 30 42 65 90 130
8 15 30 36 50 65 70 15 30 36 50 65 70 25 30 50 65 70 25 30 50 65 70
- - 22 35 35 40 50 - 22 35 35 40 50 20 22 35 40 50 20 22 35 40 50
- - 8 10 10 15 20 - 8 10 10 15 20 10 10 20 25 35 10 10 20 25 35

25 40 85 90 100 120 150 40 85 90 100 120 150 40 85 100 120 150 40 85 100 120 150
16 25 36 50 70 100 150 25 36 50 70 100 150 36 50 70 100 150 36 50 70 100 150
10 20 35 50 65 90 130 20 35 50 65 90 130 30 42 65 90 130 30 42 65 90 130
8 15 30 36 50 65 70 15 30 36 50 65 70 25 30 50 65 70 25 30 50 65 70
- - 22 35 35 40 50 - 22 35 35 40 50 10 11 11 12 12 10 11 11 12 12
- - 8 10 10 15 20 - 8 10 10 15 20 10 10 10 12 12 10 10 10 12 12
40000 20000 15000 15000
20000 20000 12000 8000
10000 10000 6000 4000
15000 10000 6000 6000
7500 5000 3000 2000

25 40 85 90 100 120 150 40 85 90 100 120 150 40 85 100 120 150 40 85 100 120 150
10 20 35 50 65 90 130 20 35 50 65 90 130 30 42 65 90 130 30 42 65 90 130
- - 20 20 35 40 50 - 20 20 35 40 50 - 20 35 40 50 - 20 35 40 50

- - 85 85 85 - - - 85 85 85 - - 85 85 85 - - 85 85 85 - -
- - 35 50 65 - - - 35 50 65 - - 35 50 65 - - 35 50 65 - -
- - 10 10 10 - - - 15 15 15 - - 20 20 20 - - 20 20 20 - -

n n n n
n n - -
n n n n
n n n n
n n n n
n n n n
n n n n
n n n n
n n n n
n n n n
n n n n
n n n n
n n n n
n n n n
n n n n

105 x 161 x 86 105 x 161 x 86 140 x 225 x 110 140 x 225 x 110
140 x 161 x 86 140 x 161 x 86 185 x 255 x 110 185 x 255 x 110
2,2 2,4 6,05 6,2
2,6 2,8 7,90 8,13

35/45 35/45 45/52,5 45/52,5


45/70 45/70
300 300 4 x 240 4 x 240

caratteristiche comuni
tensioni nominali
d’isolamento [V] Ui 800
di tenuta ad impulso [kV] Uimp 8
d'impiego [V] Ue CA 50/60 Hz 690
attitudine al sezionamento CEI EN 60947-2 sì
categoria di utilizzazione A
grado di inquinamento CEI EN 60664-1 3

141
Caratteristiche Caratteristiche elettriche
degli apparecchi interruttori automatici
di protezione Sganciatori per Compact NSX
e manovra

sganciatori magnetotermici TM da 16D a 250D TM da 16G a 63G


corrente nominale [A] In a 40°C (1) 16 25 32 40 50 63 80 100 125 160 200 250 16 25 40 63
interruttore Compact NSX100 n n n n n n n n - - - - n n n n

Compact NSX160 n n n n n n n n n n - - n n n n

Compact NSX250 n n n n n n n n n n n n n n n n

protezione termica
soglia [A] intervento Ir = In x... regolabile in Ampère da 0,7 a 1 x In
tra 1,05 e 1,20 Ir
temporizzazione [s] tr non regolabile non regolabile
tr a 1,5 x In da 120 a 400 da 120 a 400
tr a 6 x Ir 15 -
protezione magnetica
soglia [A] Im fissa fissa
regolabile
precisione ±20% Compact NSX100 190 300 400 500 500 500 640 800 63 80 80 125
Compact NSX160/250 190 300 400 500 500 500 640 800 1250 1250 da 5 a 10xIn 63 80 80 125
temporizzazione [ms] tm fissa
protezione del neutro
neutro non protetto 4P 3R senza protezione nessuna versione 4P 3R
neutro protetto 4P 4R 1 x Ir 1 x Ir
al 100%

Tutti gli interruttori Compact NSX100/160/250 possono essere equipaggiati


di sganciatori magnetici MA che vengono utilizzati per realizzare soluzioni
di partenze motore a 3 apparecchi. Sono adatti a proteggere i motori fino a 110 kW
a 400 V.

Sganciatori magnetici MA

Gli interruttori con sganciatore MA sono associati ad un relè termico e ad un


contattore o avviatore.

Protezioni
Protezione magnetica (Im)
Protezione contro i cortocircuiti mediante dispositivo magnetico a soglia regolabile
Im che provoca uno sgancio istantaneo in caso di superamento della soglia.
cc Im = In x ... è regolabile mediante commutatore in multiplo del calibro sganciatore:
vv da 6 a 14 x In (da 2,5 a 100 A),
vv da 9 a 14 x In (da 150 a 200 A).
Versione protezione
cc Tripolare (3P 3R): interruttore 3 poli (3P) protetti (3R).
cc Tetrapolare (4P 3R): interruttore 4 poli (4P) di cui 3 poli protetti (3R).

sganciatori magnetici MA 2,5 a 220


calibri [A] In a 65°C 2,5 6,3 12,5 25 50 100 (2) 150 220
interruttore Compact NSX100 n n n n n n - -

Compact NSX160 - - - n n n n -

Compact NSX250 - - - - - n n n

protezione magnetica istantanea


soglia [A] Im In x... regolabile in Ampere regolabile in Ampere
precisione ±20% da 6 a 14 x In (9 gradini) da 9 a 14 x In (6 gradini)
temporizzazione [ms] tm senza
(1) In caso di utilizzo ad una temperatura superiore a 40°C, l’aumento di temperatura provocherà una modifica della regolazione della soglia Ir, vedere tabelle
di declassamento.
(2) Gli sganciatori MA100 nella versione 4 poli hanno una regolazione da 9 a 14 x In.

142
Unità di controllo Micrologic 2

Tutti gli interruttori Compact NSX Micrologic 2


da 100 a 630 A possono essere equipaggiati
di unità di controllo Micrologic 2 per:
n la protezione standard dei cavi
della distribuzione
n la segnalazione:
q dei sovraccarichi, mediante LED
q dell'intervento su sovraccarico mediante Gli interruttori dotati di unità di controllo Micrologic 2 garantiscono la protezione
modulo relè SDx. delle reti di distribuzione alimentate mediante trasformatore. Per i generatori e i cavi
di grande lunghezza gli sganciatori Micrologic 2-G offrono soluzioni più adatte
a soglie basse.

Protezioni
Le regolazioni si effettuano mediante commutatore con possibilità di regolazione "fine".
Sovraccarico: Lungo ritardo (Ir)
Protezione termica con curva dell’intervento a tempo inverso: soglia di corrente di
sovraccarico Ir regolabile mediante commutatore, temporizzazione tr, non regolabile.
Cortocircuito: Corto ritardo a temporizzazione fissa (Isd)
Protezione a soglia regolabile Isd. Per garantire la selettività con l’apparecchio
a valle, all’intervento viene associato un piccolo ritardo.
Cortocircuito: Istantanea non regolabile
Protezione istantanea contro i cortocircuiti a soglia fissa.
Protezione del neutro
cc Con gli interruttori tripolari la protezione del neutro non è possibile.
cc Con gli interruttori tetrapolari la protezione del neutro può essere selezionata.
cc Mediante commutatore a 3 posizioni:
vv 4P 3R: neutro non protetto
vv 4P 3R + N/2: neutro protetto al 50% del valore delle fasi, ovvero 0,5 x Ir
vv 4P 4R: neutro protetto al 100% a Ir.

Segnalazioni
Segnalazione sul fronte
cc LED "Ready" verde: si accende (ad intermittenza) quando la funzione
di protezione dell’interruttore è correttamente funzionante.
cc LED pre-allarme di sovraccarico arancione: si accende (fisso) quando I > 90 % Ir.
cc LED allarme di sovraccarico rosso: si accende (fisso) quando I > 105 % Ir.

Segnalazione a distanza
L’informazione di intervento su sovraccarico può essere riportata a distanza
installando un modulo relè SDx all’interno dell’interruttore.Questo modulo riceve
l’informazione dall’unità di controllo Micrologic mediante collegamento a infrarossi
e la rende disponibile a morsettiera. La richiusura dell’interruttore annulla
l’informazione.

143
Caratteristiche Caratteristiche elettriche
degli apparecchi interruttori automatici
di protezione Unità di controllo Micrologic 2
e manovra

Micrologic 2
corrente nominale [A] In a 40 °C (1) 40 100 160 250 400 630
interruttore Compact NSX100 n n - - - -
Compact NSX160 n n n - - -
Compact NSX250 n n n n - -
Compact NSX400 - - - n n -
Compact NSX630 - - - n n n

lungo ritardo
soglia [A] Io valore in base alla corrente nominale dello sganciatore (In) e al gradino del commutatore
intervento tra In = 40 A Io = 18 18 20 23 25 28 32 36 40
1,05 e 1,20 Ir In = 100 A Io = 40 45 50 55 63 70 80 90 100
In = 160 A Io = 63 70 80 90 100 110 125 150 160
In = 250 A (NSX250) Io = 100 110 125 140 160 175 200 225 250
In = 250 A (NSX250) Io = 70 100 125 140 160 175 200 225 250
In = 400 A Io = 160 180 200 230 250 280 320 360 400
In = 630 A Io = 250 280 320 350 400 450 500 570 630
Ir = Io x ... regolazione fine da 0,9 a 1 in 9 gradini (0,9 - 0,92 - 0,93 - 0,94 - 0,95 - 0,96 - 0,97 - 0,98 - 1)
per ciascun valore di Io
temporizzazione [s] tr non regolabile
secondo classe 1,5 x Ir 400
di intervento scelta 6 x Ir 16
7,2 x Ir 11
memoria termica 20 minuti prima e dopo lo sgancio
corto ritardo a temporizzazione fissa
soglia [A] Isd = Ir x ... 1,5 2 3 4 5 6 7 8 10
precisione ±10 %
temporizzazione [ms] tsd non regolabile
tempo di non intervento 20
tempo max di interruzione 80
Istantanea
soglia [A] Ii non regolabile 600 1500 2400 3000 4800 6900
precisione ±15 % tempo di non intervento 10 ms
tempo max di interruzione 50 ms per I > 1,5 li
(1) In caso di utilizzo degli interruttori a temperature elevate, la regolazione delle unità di controllo Micrologic deve tener conto dei limiti termici dell’apparecchio:
vedere tabella di declassamento.

144
Unità di controllo Micrologic 5/6 A o E

Tutti gli interruttori Compact NSX Protezioni


da 100 a 630 A possono essere Possibilità di doppia regolazione mediante commutatore e/o tastiera.
equipaggiati con i Micrologic 5 / 6 A La tastiera permette una regolazione "fine" con intervalli di 1 A al di sotto del valore
massimo, impostato mediante commutatore. La modifica delle regolazioni
(Amperometro) o E (Energie). Queste unità
da tastiera è bloccata da un microswitch che comanda una funzione lucchetto
di controllo possono associare alla visualizzata sul display. Il lucchetto si blocca automaticamente dopo un periodo
protezione di base LSI (Micrologic 5), di inattività di 5 minuti.
la protezione di Terra G (Micrologic 6). L’accesso al microswitch è protetto da una calotta piombabile trasparente. Anche
con la calotta chiusa è possibile visualizzare le regolazioni e le misure utilizzando
Integrano inoltre funzioni di misura,
la tastiera.
allarme e comunicazione.
Sovraccarico: Lungo ritardo (Ir)
Protezione secondo una curva d’intervento a tempo inverso, a soglia regolabile Ir
mediante commutatore o tastiera con regolazione "fine".
Temporizzazione tr regolabile tramite tastiera.
Cortocircuito: Corto ritardo (Isd)
Protezione a soglia Isd regolabile e temporizzazione tsd regolabile, con possibilità
di inserire una porzione di curva a tempo inverso (I2t On).
Cortocircuito: Istantanea (Ii)
Protezione istantanea a soglia Ii regolabile.
Protezione complementare di Terra (Ig) su Micrologic 6
Protezione di tipo “residual”, a soglia regolabile Ig (con posizione Off) e
temporizzazione tg regolabile. Possibilità di inserire una porzione di curva a tempo
inverso (I2t On).
Protezione del neutro
Percorso dei menu.
cc Sugli interruttori tetrapolari è possibile impostare i parametri della protezione
cc mediante tastiera:
vv Off: neutro non protetto
vv 0.5: neutro protetto al 50% del valore delle fasi, ossia 0,5 x Ir
vv 1.0: neutro protetto al 100% a Ir
vv OSN: protezione del neutro sovradimensionato a 1,6 volte la protezione di fase.
Utilizzata in caso di forte tasso di armoniche di 3° ordine e suoi multipli che si
accumulano nel neutro creando una corrente elevata. In questo caso l’utilizzo
dell’apparecchio deve essere limitato a Ir = 0,63 x In, per la regolazione max
sul neutro di 1,6 x Ir.
cc Sugli interruttori tripolari la protezione del neutro è possibile anche installando
un TA di neutro esterno con uscita (T1, T2) collegata all’unità di controllo.
Selettività logica (ZSI)
Visualizzazione di corrente interrotta. Una morsettiera ZSI consente il cablaggio di più Micrologic per realizzare una
selettività logica per la protezione corto ritardo (Isd) e la protezione di Terra (Ig)
senza temporizzazione. Per gli interruttori Compact NSX da 100 a 250 la funzione
ZSI funziona solo con un interruttore installato a monte (ZSI out).

Segnalazione dei guasti


In caso di intervento dell’interruttore vengono visualizzati l’origine del guasto
(Ir, Isd, Ii, Ig), la fase in guasto e la corrente interrotta. È necessaria un’alimentazione
esterna.

Segnalazioni
Segnalazione sul fronte

cc LED "Ready" verde: si accende (ad intermittenza) quando la funzione


di protezione dell’interruttore è correttamente funzionante.
cc LED di pre-allarme di sovraccarico (arancione): si accende (fisso)
quando I > 90 % Ir.
cc LED di allarme sovraccarico (rosso): si accende (fisso) quando I > 105 % Ir.
Segnalazione a distanza
Un modulo relè SDx installato all’interno dell’interruttore permette la segnalazione:
cc di un’informazione d’intervento su sovraccarico
cc di una seconda informazione: pre-allarme di sovraccarico (Micrologic 5),
intervento su guasto di Terra (Micrologic 6).
Questo modulo riceve l’informazione dall’unità di controllo Micrologic mediante
collegamento a infrarossi e la rende disponibile a morsettiera.
La chiusura dell’interruttore annulla l’informazione.
È possibile riprogrammare queste uscite per assegnarle ad un altro tipo d’intervento
o allarme.

145
Caratteristiche Caratteristiche elettriche
degli apparecchi interruttori automatici
di protezione Unità di controllo Micrologic 5/6 A o E
e manovra

protezioni Micrologic 5 / 6 A o E
corrente nominale [A] In a 40 °C (1) 40 100 160 250 400 630
interruttore Compact NSX100 n n n - - -
Compact NSX160 n n n n - -
Compact NSX250 n n n n n -
Compact NSX400 - - - - - n

Compact NSX630 - - - - - n

lungo ritardo
soglia [A] Ir = ... mediante commutatore valore in base alla corrente nominale dello sganciatore (In) e al gradino del commutatore
intervento tra In = 40 A Io = 18 18 20 23 25 28 32 36 40
1,05 e 1,20 Ir In = 100 A Io = 40 45 50 55 63 70 80 90 100
In = 160 A Io = 63 70 80 90 100 110 125 150 160
In = 250 A Io = 100 110 125 140 150 175 200 225 250
In = 400 A Io = 160 180 200 230 250 280 320 360 400
In = 630 A Io = 250 280 320 350 400 450 500 570 630
tramite tastiera passo di regolazione di 1 A, con max per la posizione del commutatore
temporizzazione [s] tr = ... tramite tastiera 0,5 1 2 4 8 16
precisione ±10 % 1,5 x Ir 15 25 50 100 200 400
6 x Ir 0,5 1 2 4 8 16
7,2 x Ir 0,35 0,7 1,4 2,8 5,5 11
memoria termica 20 minuti prima e dopo lo sgancio
corto ritardo a temporizzazione regolabile
soglia [A] Isd = Ir x ... mediante commutatore 1,5 2 3 4 5 6 7 8 10
precisione ±10 % passo di regolazione di 0,5 x Ir tramite tastiera
temporizzazione [s] tsd = ... con tastiera I2Off 0 0,1 0,2 0,3 0,4
I2On - 0,1 0,2 0,3 0,4
tempo di non intervento [ms] 20 80 140 230 350
tempo max di interruzione [ms] 80 140 200 320 500
istantanea
soglia [A] Ii = In x con tastiera passo di regolazione di 0,5 x In nell’intervallo da 1,5 x In a: 15 x In (NSX100/160),
precisione ±15 % 12 x In (NSX250/400), 11 x In (NSX630)
tempo di non intervento 10 ms
tempo max di interruzione 50 ms per I > li
guasto a terra - per Micrologic 6 Ao E
soglia [A] Ig = In x ... mediante commutatore
precisione ±10 % In = 40 A 0,4 0,4 0,5 0,6 0,7 0,8 0,9 1 Off
In > 40 A 0,2 0,3 0,4 0,5 0,6 0,7 0,8 1 Off
passo di regolazione di 0,05 x In tramite tastiera
temporizzazione [s] tg = ... con tastiera I2Off 0 0,1 0,2 0,3 0,4
I2On - 0,1 0,2 0,3 0,4
tempo di non intervento 20 80 140 230 350
tempo max di interruzione 80 140 200 320 500
test funzione Ig integrato
(1) In caso di utilizzo degli interruttori a temperature elevate, la regolazione delle unità di controllo Micrologic deve tener conto dei limiti termici dell’apparecchio:
vedere tabella di declassamento.

146
Soluzioni Compact NSX per partenze motore

Gli interruttori automatici Compact NSX Gamma delle protezioni motore Compact NSX
consentono di realizzare le seguenti Gli interruttori Compact NSX offrono una gamma di sganciatori che consentono
soluzioni partenze motore: di realizzare soluzioni di partenze motore a 2 o 3 apparecchi.
Le protezioni sono adatte ad un funzionamento permanente a 65 °C.
n tre apparecchi: con sganciatore
solo magnetico MA o 1.3-M Soluzioni a 3 apparecchi
cc 1 interruttore NSX con sganciatore MA o Micrologic 1.3-M;
n due apparecchi: con sganciatore cc 1 contattore;
magnetotermico TM-D o 2-M. cc 1 relè termico.
Sono adatti ad un'associazione con Soluzioni a 2 apparecchi
contattori in categoria di utilizzo AC3 cc 1 interruttore Compact NSX:
(80% dei casi), che garantiscono un vv con unità di controllo Micrologic 2.2-M o 2.3-M,
vv o unità di controllo Micrologic 6 E-M.
coordinamento di tipo 2 interruttore- Questa versione integra inoltre protezioni supplementari e funzioni "Power Meter".
contattore. Per la categoria di utilizzo AC4, cc 1 contattore.
le difficili condizioni di esercizio impongono
generalmente un sovradimensionamento
dell'interruttore di protezione rispetto
alla categoria AC3.
tipo di protezione motore 3 apparecchi 2 apparecchi
interruttore Compact NSX NSX100/160/250 NSX400/630 NSX 100/630
coordinamento di tipo 2 contattore + relè termico contattore
con
sganciatore tipo MA Micrologic 1.3-M Micrologic 2-M Micrologic 6 E-M
tecnologia magnetico elettronico elettronico elettronico

relè termico separato n n

integrato di classe 5 n n

10 n n

20 n n

30 n

protezioni garantite dall'interruttore Compact NSX


cortocircuiti n n n n

sovraccarichi n n

guasto a terra n

specifiche squilibrio di fase n n


motori blocco rotore n

basso carico n

avviamento prolungato n

funzioni integrate Power Meter


I, U, energie n

aiuto all'impiego e alla manutenzione


contatori (manovre, n
interventi, allarmi, orario)
indicatore di usura n
dei contatti
profilo di carico n
e immagine termica

147
Caratteristiche Caratteristiche elettriche
degli apparecchi interruttori automatici
di protezione Protezione dei motori
e manovra Funzioni specifiche

Caratteristiche tecniche complementari


Squilibrio di fase
Lo squilibrio del sistema trifase si osserva quando le tre tensioni non sono uguali
in ampiezza e/o sono sfasate tra loro di 120°. Questo è essenzialmente dovuto
ai carichi monofase mal ripartiti sulla rete che squilibrano le tensioni tra le fasi.
Questo squilibrio genera delle correnti inverse che provocano delle coppie
di frenatura e il riscaldamento delle macchine asincrone, provocando l’usura precoce
Squilibrio di correnti e tensioni di fase. delle macchine.
Perdita di fase
Zona di arresto La perdita di fase è un caso particolare di squilibrio di fase.
motore cc In regime stabilito ha gli effetti sopra riportati e richiede quindi un intervento dopo
da 1 a 200 s 4 secondi.
cc In fase di avviamento l’assenza di una fase può provocare la rotazione inversa
del motore: è il carico da azionare che forza il senso di rotazione e questo impone
2o superamento un intervento quasi immediato (0,7 secondi).
Durata soglia
di avviamento
Durata avviamento conforme alla classe (Micrologic 2-M)
prolungato L’acquisizione di un avviamento normale del motore mediante Micrologic 2-M
è caratterizzata dalla verifica delle seguenti condizioni rispetto alla soglia Ir
di protezione termica (lungo ritardo)
Durata di
avviamento cc corrente > 10 % x Ir (limite motore arrestato)
cc superamento di una soglia 1,5 x Ir quindi ritorno al di sotto della suddetta soglia
prima della fine di una temporizzazione di 10 s.
1o superamento Se una di queste condizioni non viene soddisfatta, l’intervento della protezione
termica avviene dopo un tempo massimo pari a quello della classe scelta.
10 % Ir Ir La soglia Ir deve essere stata precedentemente regolata (corrente) sulla targa dati
1,5 Ir (Micrologic 2 M)
o Ilong (Micrologic 6 E M) motore.
Avviamento motore e avviamento prolungato. Avviamento prolungato (Micrologic 6 E-M)
Quando questa funzione non è attiva le condizioni di avviamento sono quelle sopra
riportate.
Quando viene attivata la protezione interviene in associazione a quella termica
(classe).
Un avviamento prolungato provoca uno sgancio e si caratterizza per:
cc corrente > 10 % x Ir (limite motore fermo) con:
cc superamento della soglia Ilong (da 1 a 8 x Ir) senza ritorno al di sotto della suddetta
soglia prima della fine della temporizzazione tlong (da 1 a 200 secondi).
cc o non superamento della soglia Ilong (da 1 a 8 x Ir) prima della fine di tlong
(da 1 a 200 secondi).
La soglia Ir deve essere stata precedentemente regolata (corrente) sulla targa dati
motore.
Si consiglia di coordinare questa protezione con la classe scelta.

148
Protezione dei motori
Unità di controllo Micrologic 1.3-M

Le unità di controllo Micrologic 1.3-M Unità di controllo Micrologic 1.3-M


vengono utilizzate per realizzare soluzioni
di partenze motore a 3 apparecchi con
interruttori Compact NSX400/630.
Sono adatti a proteggere i motori
fino a 250 kW a 400 V. Offrono i vantaggi
della tecnologia elettronica:
n precisione della regolazione
n possibilità di test
n segnalazione LED "Ready". Gli interruttori con Micrologic 1.3-M sono associati ad un relè termico
e ad un contattore.

Protezioni
Le protezioni sono regolabili tramite commutatori.
Cortocircuito: corto ritardo (Isd)
Protezione a soglia regolabile Isd. Un corto ritardo viene associato alla soglia Isd
per evitare l'intervento dell'interruttore durante l'avviamento del motore.
cc Isd è regolabile mediante commutatore in Ampere, da 5 a 13 x In, ossia:
vv da 1600 a 4160 A (per corrente nominale da 320 A).
vv da 2500 a 6500 A (per corrente nominale da 500 A).
Cortocircuito: istantanea (Ii) non regolabile
Protezione istantanea a soglia Ii non regolabile.
Versione protezione
cc Tripolare (3P 3R): interruttore 3 poli (3P) protetti (3R).

Segnalazioni
Segnalazione sul fronte
cc LED "Ready" verde: si accende (ad intermittenza) quando la funzione
di protezione dell'interruttore è correttamente funzionante.

Micrologic 1.3-M
corrente nominale [A] In a 65 °C (1) 320 500
interruttore Compact NSX400 n -
Compact NSX630 n n

corto ritardo
soglia [A] Isd regolabile direttamente in Ampere
precisione ±15 %
9 gradini: 1600, 1920, 2440, 2560, 9 gradini: 2500, 3000, 3500, 4000, 4500, 5000, 5500, 6000,
2880, 3200, 3520, 3840, 4160 A 6500 A
temporizzazione [ms] tsd non regolabile
tempo di non intervento 20
tempo max di interruzione 60
istantanea
soglia [A] Ii non regolabile 4800 6500
precisione ±15 % tempo di non intervento 0
tempo max di interruzione 30 ms
(1) Le norme motori impongono un funzionamento a 65 °C. Le correnti nominali degli interruttori vengono declassate per tenerne conto.

149
Caratteristiche Caratteristiche elettriche
degli apparecchi interruttori automatici
di protezione Protezione dei motori
e manovra Unità di controllo Micrologic 2-M

Tutti gli interruttori Compact NSX


da 100 a 630 possono essere equipaggiati
di unità di controllo Micrologic 2-M con
protezione magnetica e termica integrata.
Sono adatti a realizzare soluzioni
di partenze motore a 2 apparecchi.
Assicurano la protezione dei motori Gli interruttori con unità di controllo Micrologic 2.2 / 2.3-M integrano una protezione
fino a 315 kW a 400 V contro: termica a tempo inverso. Sono associati ad un contattore.
n i cortocircuiti
n i sovraccarichi, con possibilità di selezione
Protezioni
Le protezioni sono regolabili tramite commutatori.
della classe di intervento (5, 10 o 20) Sovraccarico: lungo ritardo e classe di intervento lungo ritardo (Ir)
n gli squilibri di fase. Protezione termica a tempo inverso contro le sovracorrenti a soglia regolabile Ir.
Le regolazioni sono in Ampere. La curva di intervento della protezione lungo ritardo
che fornisce la temporizzazione tr prima dello sgancio, è definita dalla classe
di intervento scelta.
Classe di intervento
Selezionata in funzione della normale durata di avviamento del motore:
cc classe 5: avviamento inferiore ai 5 s
cc classe 10: avviamento inferiore ai 10 s
cc classe 20: avviamento inferiore ai 20 s.
Per la classe scelta è necessario assicurarsi che l'insieme dei componenti
della partenza motore sia dimensionato in modo tale da supportare la corrente
di avviamento a 7,2 Ir senza riscaldamento eccessivo per l'intervallo di tempo
corrispondente alla classe.
Cortocircuito: corto ritardo (Isd)
Protezione a soglia regolabile Isd. Un piccolo ritardo viene associato alla soglia Isd
per evitare l'intervento dell'interruttore durante l'avviamento del motore.
Cortocircuito: istantanea (Ii) non regolabile
Protezione istantanea a soglia Ii non regolabile.
Squilibrio di fase e perdita di fase ( )
Il dispositivo provoca l’apertura dell'interruttore in caso di squilibrio di fase:
cc superiore ad una soglia Iunbal fissa del 30 %
cc dopo una temporizzazione Tunbal non regolabile di:
vv 0,7 s in fase di avviamento
vv 4 s in funzionamento normale.
La perdita di fase è un caso estremo di squilibrio che porta all'intervento nelle stesse
condizioni.

Segnalazioni
Segnalazione sul fronte
LED "Ready" verde: si accende (ad intermittenza) se l'interruttore è correttamente
funzionante
LED rosso di allarme associato al funzionamento motore: si accende (fisso)
quando l’immagine termica del rotore o dello statore è > 95 % del riscaldamento
ammesso.
Segnalazione a distanza mediante modulo SDTAM
Gli interruttori Compact NSX con Micrologic 2 possono essere dotati di un modulo
SDTAM dedicato all’applicazione motore e consentono mediante un contatto di:
cc segnalare il sovraccarico dell'interruttore
cc comandare l'apertura del contattore. In caso di sovraccarico o squilibrio di fase,
questa uscita viene attivata 400 ms prima dello sgancio dell'interruttore, evitando
l’apertura di quest'ultimo.
Questo modulo viene alloggiato al posto degli sganciatori voltmetrici MN/MX
e di un contatto OF.

Nota: Tutti gli sganciatori e le unità di controllo hanno una calotta piombabile trasparente che
protegge l’accesso alle regolazioni.

150
Micrologic 2.2 / 2.3-M
corrente nominale [A] In a 65 °C (1) 25 50 100 150 220 320 500
interruttore Compact NSX100 n n n - - - -
Compact NSX160 n n n n - - -
Compact NSX250 n n n n n - -
Compact NSX400 - - - - - n -
Compact NSX630 - - - - - n n

sovraccarico: lungo ritardo e classe di intervento


soglia [A] Ir valore in base alla corrente nominale dello sganciatore (In) e al gradino del commutatore
intervento tra In = 25 A Ir = 12 14 16 18 20 22 23 24 25
1,05 e 1,20 Ir In = 50 A Ir = 25 30 32 36 40 42 45 47 50
In = 100 A Ir = 50 60 70 75 80 85 90 95 100
In = 150 A Ir = 70 80 90 100 110 120 130 140 150
In = 220 A Ir = 100 120 140 155 170 185 200 210 220
In = 320 A Ir = 160 180 200 220 240 260 280 300 320
In = 500 A Ir = 250 280 320 350 380 400 440 470 500
classe di intervento secondo CEI EN 60947-4-1 5 10 20
temporizzazione [s] tr 1,5 x Ir 120 240 480 valori a caldo
secondo classe 6 x Ir 6,5 13,5 26 valori a freddo
di intervento scelta 7,2 x Ir 5 10 20 valori a freddo
memoria termica 20 minuti prima e dopo lo sgancio
ventilatore di raffreddamento non regolabile - motore autoventilato
cortocircuito: corto ritardo a temporizzazione fissa
soglia [A] Isd = Ir x ... 5 6 7 8 9 10 11 12 13
precisione ±15 %
temporizzazione [ms] tsd non regolabile
tempo di non intervento 20
tempo max di interruzione 60
cortocircuito: istantanea non regolabile
soglia [A] Ii non regolabile 425 750 1500 2250 3300 4800 6500
precisione ±15 %
temporizzazione [ms] tempo di non intervento 0
tempo max di interruzione 30
squilibrio di fase / perdita di fase
soglia [A] Iunbal in % corrente media (2) > 30 %
precisione ±15 %
temporizzazione [ms] non regolabile 0,7 s in fase di avviamento
4 s in funzionamento normale
(1) Le norme motori impongono un funzionamento a 65 °C. Le correnti nominali degli interruttori vengono declassate per tenerne conto.
(2) Il tasso di squilibrio è misurato per la fase più squilibrata rispetto alla corrente media.

151
Caratteristiche Caratteristiche elettriche
degli apparecchi interruttori automatici
di protezione Protezione dei motori
e manovra Unità di controllo Micrologic 6 E-M

L’unità di controllo Micrologic 6.E-M viene Protezioni


utilizzata per realizzare soluzioni partenze Le protezioni sono le stesse dell’unità di controllo Micrologic 2-M, con possibilità
motore a 2 apparecchi. di regolazione "fine" mediante tastiera. La modifica delle regolazioni dalla tastiera
è bloccata mediante microswitch che comanda una funzione lucchetto.
Offre le medesime protezioni Il lucchetto si richiude automaticamente dopo un periodo di inattività di 5 minuti.
del Micrologic 2-M contro: L’accesso al microswitch è protetto da una calotta piombabile trasparente. Anche
n i cortocircuiti con la calotta chiusa è possibile visualizzare le regolazioni e le misure, utilizzando
n i sovraccarichi con possibilità di selezione la tastiera.
delle stesse classi di intervento 5,10, 20, Sovraccarico, cortocircuito, classe
Protezioni lungo ritardo, corto ritardo e istantanea uguali a quelle del Micrologic 2-M.
oltre alla classe 30 (avviamento macchine Offre inoltre la classe 30 per il lungo ritardo e la possibilità di configurazione dei
a grande inerzia). parametri motore ventilato o moto-ventilato.
Integra inoltre protezioni motore specifiche, Protezione di Terra (Ig)
configurabili mediante tastiera. Di tipo "residual", a soglia regolabile Ig (con posizione Off) e temporizzazione
tg regolabile.
Squilibrio di fase o perdita di fase (I Squilibrio)
Il dispositivo provoca l’apertura dell’interruttore in caso di squilibrio di fase:
cc superiore ad una soglia Iunbal regolabile tra il 10 e il 40 % (default 30 %),
con regolazione fine
cc dopo una temporizzazione tunbal:
vv 0,7 s in fase di avviamento
vv regolabile da 1 a 10 s (default 4 s) in funzionamento normale.
La perdita di fase è un caso estremo di squilibrio che, nelle stesse condizioni,
provoca l’intervento dell’interruttore.
Blocco rotore (Ijam)
Questo tipo di protezione rileva il blocco dell’albero motore causato dal carico.
In fase di avviamento del motore è inibita.
Provoca l’intervento dell’interruttore:
cc al di sopra della soglia Ijam regolabile da 1 a 8 x Ir, con regolazione fine
cc associato ad una temporizzazione tjam con regolazione da 1 a 30 s.
Basso carico (minimo di corrente) (Iund)
Questo tipo di protezione rileva il funzionamento a vuoto del motore causato
da un carico troppo basso (es.: distacco pompa). È sensibile ad un valore minimo
della corrente di fase.
In fase di avviamento del motore è sempre attiva.
Provoca l’intervento dell’interruttore:
cc al di sotto di una soglia Iund regolabile da 0,3 a 0,9 x Ir, con regolazione fine
cc associato ad una temporizzazione tund con regolazione da 1 a 200 s.
Avviamento prolungato (Ilong)
Questo tipo di protezione interviene in associazione alla protezione termica (classe).
Permette di adattare al meglio la protezione ai parametri di avviamento.
Rileva un avviamento anomalo di un motore: la corrente di avviamento rimane
troppo elevata o troppo bassa rispetto ad una soglia e ad una temporizzazione.
Provoca l’intervento dell’interruttore:
cc rispetto ad una soglia Ilong regolabile da 1 a 8 x Ir, con regolazione fine
cc associato ad una temporizzazione tlong con regolazione da 1 a 200 s.

Segnalazione dei guasti


In caso di intervento dell’interruttore vengono visualizzati l’origine del guasto
(Ir, Isd, Ii, Ig, Iunbal, Ijam), la fase in guasto e la corrente interrotta.

Segnalazioni
Segnalazione sul fronte
cc LED "Ready" verde: si accende (ad intermittenza) se l’interruttore è correttamente
funzionante
cc LED rosso di allarme associato al funzionamento motore: si accende (fisso)
quando l’immagine termica del rotore o dello statore è > 95 % del riscaldamento
ammesso.
Segnalazione a distanza possibile tramite i moduli relé SDx e SDtam.

Nota: Tutti gli sganciatori e le unità di controllo hanno una calotta piombabile trasparente che
protegge l’accesso alle regolazioni.

152
Micrologic 6.2 / 6.3 E-M
corrente nominale [A] In a 65 °C (1) 25 50 80 150 220 320 500
interruttore Compact NSX100 n n n - - - -
Compact NSX160 n n n n - - -
Compact NSX250 n n n n n - -
Compact NSX400 - - - - - n -
Compact NSX630 - - - - - n n

sovraccarico: lungo ritardo


soglia [A] Ir mediante commutatore valore in base alla corrente nominale dello sganciatore (In) e al gradino del commutatore
intervento tra In = 25 A Ir = 12 14 16 18 20 22 23 24 25
1,05 e 1,20 Ir In = 50 A Ir = 25 30 32 36 40 42 45 47 50
In = 80 A Ir = 35 42 47 52 57 60 65 72 80
In = 150 A Ir = 70 80 90 100 110 120 130 140 150
In = 220 A Ir = 100 120 140 155 170 185 200 210 220
In = 320 A Ir = 160 180 200 220 240 260 280 300 320
In = 500 A Ir = 250 280 320 350 380 400 440 470 500
mediante tastiera passo di regolazione di 1 A, con max per la posizione del commutatore
classe di intervento secondo CEI EN 60947-4-1 5 10 20 30
temporizzazione [s] tr 1,5 x Ir 120 240 480 720 valori a caldo
secondo la classe 6 x Ir 6,5 13,5 26 38 valori a freddo
di intervento scelta
7,2 x Ir 5 10 20 30 valori a freddo
memoria termica 20 minuti prima e dopo lo sgancio
ventilatore di raffreddamento configurazione parametri motore autoventilato o motoventilato
cortocircuito: corto ritardo a temporizzazione fissa
soglia [A] Isd = Ir x ... 5 6 7 8 9 10 11 12 13
precisione ±15 %
temporizzazione [ms] tsd non regolabile
tempo di non intervento 20
tempo max di interruzione 60
cortocircuito: istantanea non regolabile
soglia [A] Ii non regolabile 425 750 1200 2250 3300 4800 6500
precisione ±15 % tempo di non intervento 0 ms
tempo max di interruzione 30 ms
guasto a terra
soglia [A] Ig = In x ... mediante commutatore
precisione ±10 % In = 25 A Ig = 0,6 0,6 0,6 0,6 0,7 0,8 0,9 1 off
In = 50 A Ig = 0,3 0,4 0,5 0,6 0,7 0,8 0,9 1 off
In > 50 A Ig = 0,2 0,3 0,4 0,5 0,6 0,7 0,8 1 off
passo di regolazione di 0,05 x In
temporizzazione [ms] tg 0 0,1 0,2 0,3 0,4
tempo di non intervento 20 80 140 230 350
tempo max di interruzione 80 140 200 320 500
squilibrio di fase o perdita di fase
soglia [A] Iunbal = in % corrente media (2) regolabile dal 10 al 40 % - regolazione di default 30 %
precisione ±20 % passo di regolazione dell'1 % mediante tastiera
attiva in fase di avviamento del motore
temporizzazione [s] tunbal 0,7 s in fase di avviamento
da 1 a 10 s in funzionamento normale - regolazione di default = 4 s
passo di regolazione di 1 s mediante tastiera
blocco rotore
soglia [A] Ijam = Ir x ... da 1 a 8 x Ir con posizione off - regolazione di default = off
precisione ±10 % passo di regolazione di Ir x 0,1 mediante tastiera
inibita in fase di avviamento del motore
temporizzazione [s] tjam = da 1 a 30 s
passo di regolazione di 1 s mediante tastiera - regolazione di default = 5 s
basso carico (minimo di corrente)
soglia [A] Iund = Ir x ... da 0,3 a 0,9 x Ir con con posizione off - regolazione di default = off
precisione ±10 % passo di regolazione di Ir x 0,01 mediante software RSU
attiva in fase di avviamento del motore
temporizzazione [s] tund = da 1 a 200 s
passo di regolazione di 1 s mediante software RSU - regolazione di default = 10 s
avviamento prolungato
soglia [A] Ilong = Ir x ... da 1 a 8 x Ir con con posizione off - regolazione di default = off
precisione ±10 % passo di regolazione di Ir x 0,01 mediante software RSU
attiva in fase di avviamento del motore
temporizzazione [s] tlong = da 1 a 200 s
passo di regolazione di 1 s mediante software RSU - regolazione di default = 10 s
(1) Le norme motori impongono un funzionamento a 65 °C. Le correnti nominali degli interruttori vengono declassate per tenerne conto.
(2) Il tasso di squilibrio è misurato per la fase più squilibrata rispetto alla corrente media.

153
Caratteristiche Caratteristiche elettriche
degli apparecchi interruttori automatici
di protezione Applicazioni speciali
e manovra Protezione dei generatori, Micrologic 2.2-G

Le unità di controllo Micrologic di tipo G


vengono utilizzate per la protezione
dei circuiti alimentati da un generatore,
o in caso di presenza di cavi di grande
lunghezza.
Possono essere montate su tutti gli
interruttori Compact NSX100/160/250.
Grazie alle ampie possibilità di regolazione, Gli interruttori dotati di unità di controllo Micrologic G consentono la protezione
dei circuiti alimentati da generatori (corrente di cortocircuito più bassa che con
le unità Micrologic 5 consentono di trasformatore) e dalle reti di distribuzione con cavi di grande lunghezza
realizzare le stesse funzioni da 100 a 630 A. (guasto limitato dall’impedenza del cavo).
Per gli interruttori Compact
NSX100/160/250 è inoltre disponibile Protezioni
uno sganciatore magnetotermico Le regolazioni si effettuano mediante commutatore con possibilità di regolazione
"fine".
(vedere pagina 142).
Sovraccarico: lungo ritardo (Ir)
Protezione termica con curva d’intervento a tempo inverso: soglia di corrente
di sovraccarico Ir regolabile mediante commutatore, temporizzazione tr non
regolabile molto corta: 15 s a 1,5 Ir.
Cortocircuito: corto ritardo (Isd) a temporizzazione fissa
Protezione contro i cortocircuiti a soglia regolabile Isd, temporizzata a 200 ms,
conforme alle regolamentazioni delle società di classificazione marina.
Cortocircuito: istantanea (Ii) non regolabile
Protezione istantanea contro i cortocircuiti a soglia fissa bassa necessaria
per la protezione del generatore.
Protezione del neutro
cc Con gli interruttori tripolari la protezione del neutro non è possibile.
cc Con gli interruttori tetrapolari la protezione del neutro può essere regolata
mediante commutatore a 3 posizioni:
vv 4P 3R: neutro non protetto
vv 4P 3R + N/2: neutro protetto al 50% del valore delle fasi, ovvero 0,5 x Ir
vv 4P 4R: neutro protetto al 100% a Ir

Segnalazioni
Segnalazione sul fronte

cc LED "Ready" verde: si accende (ad intermittenza) quando l'interruttore funziona


correttamente.
cc LED pre-allarme di sovraccarico arancione: si accende (fisso) quando I > 90 % Ir
cc LED allarme di sovraccarico rosso: si accende (fisso) quando I > 105 % Ir.
Segnalazione a distanza
Un modulo relè SDx installato all'interno dell'interruttore consente il report di
un'informazione di sgancio su sovraccarico. Questo modulo riceve l’informazione
dall'unità Micrologic mediante collegamento ottico e la rende disponibile a livello
della morsettiera. La chiusura dell'interruttore annulla questa informazione.

154
Micrologic 2.2-G
corrente nominale [A] In a 40 °C (1) 40 100 160 250
interruttore Compact NSX100 n n - -
Compact NSX160 n n n -
Compact NSX250 n n n n

lungo ritardo
soglia [A] Io valore in base alla corrente nominale dello sganciatore (In) e al gradino del commutatore
intervento tra In = 40 A Io = 18 18 20 23 25 28 32 36 40
1,05 e 1,20 Ir In = 100 A Io = 40 45 50 55 63 70 80 90 100
In = 160 A Io = 63 70 80 90 100 110 125 150 160
In = 250 A (NSX250) Io = 100 110 125 140 150 176 200 225 250
Ir = Io x ... regolazione fine da 0,9 a 1 in 9 gradini per ciascun valore di Io
temporizzazione [s] tr non regolabile
precisione 0 a -20 % 1,5 x Ir 15
6 x Ir 0,5
7,2 x Ir 0,35
memoria termica 20 minuti prima e dopo lo sgancio
corto ritardo a temporizzazione fissa
soglia [A] Isd = Ir x ... 1,5 2 2,5 3 4 5 6 7 8 9
precisione ±10 %
temporizzazione [ms] tsd non regolabile
tempo di non intervento 140
tempo max di interruzione 200
istantanea non regolabile
soglia [A] Ii non regolabile 600 1500 2400 3000
precisione ±15 % tempo di non intervento 15 ms
tempo max di interruzione 50 ms
(1) In caso di utilizzo degli interruttori a temperature elevate, la regolazione delle unità di controllo Micrologic deve tener conto dei limiti termici
dell’apparecchio: vedere tabella di declassamento.

155
Caratteristiche Caratteristiche elettriche
degli apparecchi interruttori automatici
di protezione Compact NS400 1000V
e manovra

interruttori Compact
numero di poli
calibro dei TA [A]
comando manuale comando diretto
manovra rotativa diretta o rinviata
elettrico
versioni fisso attacchi anteriori
attacchi posteriori
rimovibile attacchi anteriori
attacchi posteriori
estraibile attacchi anteriori
attacchi posteriori
caratteristiche elettriche
tensione nominale d’impiego [V] Ue CA 50/60 Hz
potere di interruzione nominale estremo [kA eff] lcu CA 1000 V
Potere di interruzione nominale di servizio [kA eff] lcs % Icu
caratteristiche elettriche secondo CEI EN 60947-2
corrente nominale [A] In 40°C
tensione nominale di isolamento [V] Ui
tensione di tenuta ad impulso kV] Uimp
tensione nominale d’impiego [V] Ue CA 50/60 Hz
potere di interruzione nominale estremo [kA eff] lcu CA 1000 V
potere di interruzione nominale di servizio lcs % Icu
attitudine al sezionamento
corrente nom. di breve durata ammissibile [kA eff] lcw 0,5 s
V CA 50/60 Hz 1s
categoria di utilizzazione
durata (cicli CO) meccanica
elettrica 1000 V In/2
In
grado di inquinamento
protezioni e misure
sganciatori elettronici intercambiabili
protezioni contro i sovraccarichi lungo ritardo Ir (In x …)
protezioni contro i cortocircuiti corto ritardo Isd (Ir x …)
istantanea Ii (In x …)
protezione di terra lg (In x …)
protezioni differenziale residua I∆n
selettività logica ZSI
protezione del neutro
protezione differenziale con relé Vigirex associato
misura delle correnti
ausiliari di segnalazione e comando
contatti di segnalazione
sganciatori voltmetrici sganciatore a lancio di corrente MX
sganciatore di minima tensione MN
comunicazione a distanza tramite bus
segnalazioni dello stato dell’interruttore
comando a distanza dell’interruttore
trasmissione delle regolazioni dello sganciatore
segnalazione e identificazione delle protezione e degli allarmi
trasmissione delle correnti misurate
installazione
accessori attacchi e distanziatore poli
coprimorsetti e separatori di fase
mostrine
dimensioni [mm] fisso 3P
LxHxP 4P
Peso [kg] fisso 3P
4P
commutatori di rete
interblocchi

156
NS400 1000V
3
150, 250, 400
n
n
n
n

consultateci
consultateci
consultateci
consultateci
consultateci

1150
10
100%

150, 250, 400


1250
8
1000
10
100%
n

normalizzata
normalizzata
A
15000
4000
2000
III

STR23SP
n
n
n

-
n

-
-
n

n
n
n

n
n

-
-
-

n
n
n

140x480x110
-
13
-

consultateci

157
Caratteristiche Caratteristiche elettriche
degli apparecchi interruttori automatici
di protezione Protezione della distribuzione
e manovra Interruttori Compact NS da 630 a 3200 A

Interruttori Compact
numero di poli
comando manuale comando diretto
manovra rotativa diretta o rinviata
elettrico
interruttore tipo
versioni fisso attacchi anteriori
attacchi posteriori
estraibile attacchi anteriori
attacchi posteriori
caratteristiche elettriche secondo CEI EN 60947-2
corrente nominale [A] In 50 °C
65 °C (1)
tensione nominale di isolamento [V] Ui
tensione di tenuta ad impulso [kV] Uimp
tensione nominale d'impiego [V] Ue CA 50/60 Hz
interruttore tipo
potere di interruzione nominale estremo lcu CA 220/240 V
[kA eff] 50/60 Hz 380/415 V
440 V
500/525 V
660/690 V
potere di interruzione nominale di servizio lcs % Icu comando manuale
con telecomando
corrente nominale di breve durata lcw V CA 1s
ammissibile [kA eff] 50/60 Hz 3s
protezione istantanea integrata k cresta +10%
attitudine al sezionamento
categoria di utilizzazione
durata (cicli CO) meccanica
elettrica 440 V In/2
In
690 V In/2
In
grado di inquinamento
caratteristiche elettriche secondo NEMA AB1
potere di interruzione a 60 Hz [kA] 240 V
480 V
600 V
protezioni e misure
sganciatori intercambiabili
protezioni contro i sovraccarichi lungo ritardo Ir (In x …)
protezioni contro i cortocircuiti corto ritardo Isd (Ir x …)
istantanea Ii (In x …)
protezione di terra lg (In x …)
protezione differenziale I∆n
selettività logica ZSI
protezione del neutro
misura delle correnti
Power measurements
Advanced protection
comunicazione a distanza tramite bus
segnalazioni dello stato dell'interruttore
comando a distanza dell'interruttore
trasmissione delle regolazioni dell'unità di controllo
segnalazione e identificazione delle protezioni e degli allarmi
trasmissione delle correnti misurate
ausiliari elettrici di segnalazione e comando
contatti di segnalazione
sganciatori voltmetrici sganciatore a lancio di corrente MX/ sganciatore di minima tensione MN
installazione
accessori attacchi e distanziatore poli
coprimorsetti e separatori di fase
mostrine
dimensioni [mm] fisso 3P
LxHxP 4P
peso (kg) fisso 3P
4P
commutatori di rete (vedere capitolo commutatori di rete)
commutatori manuali o automatici
(1) 65°C con attacchi verticali. Vedere le tabelle di declassamento in temperatura per gli altri tipi di collegamenti.
(2) Ics: 100% Icu per tensioni 440/500/660 V, Ics: 75% Icu per tensioni 220/380 V.
(3) Icw 32 kA fino a 3 s.

158
NS630b NS800 NS1000 NS1250 NS1600 NS2000 NS2500 NS3200
3, 4 3, 4 3, 4 3, 4 3, 4
n n n n n
n n n n -
n (eccetto LB) n n n -
N H L LB N H L N H N H N H
n n n - n n n n n n n n n
n n n n n n n n n n n - -
n n n n n n n n n n n - -
n n n n n n n n n n n - -

630 800 1000 1250 1600 2000 2500 3200


630 800 1000 1250 1510 1900 2500 2970
800 800 800 800 800
8 8 8 8 8
690 690 690 690 690
N H L LB N H L N H N H N H
50 70 150 200 50 70 150 50 70 50 70 85 125
50 70 150 200 50 70 150 50 70 50 70 70 85
50 65 130 200 50 65 130 50 65 50 65 65 85
40 50 100 100 40 50 100 40 50 40 50 65 -
30 42 - 75 30 42 - 30 42 30 42 65 -
100 % 75 % 100 % 100 % 100 % 75 % 100 % 100 % 75 % 75 % 50 % 100 % (2) 75 %
75 % 50 % 100 % - 75 % 50 % 100 % 75 % 50 % 75 % 50 % 100 % (2) 75 %
19.2 19.2 - - 19.2 19.2 - 19.2 19.2 19.2 19.2 - -
- - - - - - - - - - - 32 32
40 40 - - 40 40 - 40 40 40 40 130 130
n n n n n
B B A A B B A B B B B B B
10000 10000 10000 10000 5000
6000 6000 4000 4000 6000 6000 4000 5000 5000 3000
5000 5000 3000 3000 5000 5000 3000 4000 2000 2000
4000 4000 3000 3000 4000 4000 3000 3000 2000 2000
2000 2000 2000 2000 2000 2000 2000 2000 1000 1000
3 3 3 3 3
N H L LB N H L N H N H N H
50 65 125 200 50 65 125 50 65 50 65 85 125
35 50 100 200 35 50 100 35 50 35 50 65 85
25 50 - 100 25 50 - 25 50 25 50 50 -

Micrologic 2.0 Micrologic 5.0 Micrologic 2.0 A Micrologic 5.0 A Micrologic 6.0 A Micrologic 7.0 A Micrologic 5.0 P (3) Micrologic 6.0 P (3) Micrologic 7.0P (3)
n n n n n n n n n

- n - n n n n n n
n n n n n n n n n
- - - - n - - n -
- - - - - n n n n
- - n n n n n n n
n n n n n n n n n
- - n n n n n n n
- - - n n n n n n
- - - n n n n n n

n n n n n n n n n
n n n n - - n n n
- - n n n n n n n
- - n n n n - - -
- - n n n n n n n

n n
n n

n -
n n
n n
327 x 210 x 147 350 x 420 x 160
327 x 280 x 147 350 x 535 x 160
14 24
18 36

n -

159
Caratteristiche Caratteristiche elettriche
degli apparecchi interruttori automatici
di protezione e non automatici
e manovra Masterpact NT

caratteristiche comuni
numero di poli 3/4
tensione nominale d’isolamento [V] Ui 1000/1250
tensione nominale di tenuta ad impulso [kV] Uimp 12
tensione nominale d’impiego [V AC 50/60 Hz] Ue 690 / 1000V
attitudine al sezionamento CEI EN 60947-2
grado di inquinamento IEC 60664-1 3

interruttori automatici secondo norma CEI EN 60947-2 NT08


corrente nominale [A] In a 40 °C / 50 °C (1) 800
portata del 4o polo [A] 800
portata dei TA [A] da 400 A 800
tipo di interruttore automatico H1 H2 L1 H10
potere d’interruzione nominale estremo [kA eff] Icu 220/415 V 42 50
V CA 50/60 Hz 440 V 42 50
525 V 42 42
690 V 42 42
1000 V - -
potere d’interruzione nominale di servizio [kA eff] Ics % Icu 100%
categoria d'impiego B B A B
corrente di breve durata ammissibile nominale [kA eff] Icw 0,5 s 42
V CA 50/60 Hz 1s 42
3s 24
protezione istantanea integrata [kA cresta ± 10 %] - 90 10xIn -
potere di chiusura nominale [kA cresta] Icm 220/415 V 88 105 330 -
V CA 50/60 H 440 V 88 105 286 -
525 V 88 88 220 -
690 V 88 88 52 -
1000 V - - - 42
durata di interruzione [ms] 25 25 9 -
durata di chiusura [ms] < 50
interruttori automatici secondo norma NEMA AB1
potere di interruzione [kA] 240 V 42 50 150 -
V CA 50/60 Hz 480 V 42 50 100 -
600 V 42 42 25 -
interruttori non automatici secondo norma CEI EN 60947-3
tipo di interruttore HA HA10
potere di chiusura nominale [kA cresta] Icm 220/415 V 75 -
V CA 50/60 Hz 440 V 75 -
500/690 V 75 -
1000 V - 42
corrente di breve durata ammissibile nominale [kA eff] Icw 0,5 s 36 20
V CA 50/60 Hz 1s 36 20
3s 20 20
potere di interruzione Icu (kA eff) con un relè di protezione 36 -
esterno temporizzazione massima: 350 ms
durata meccanica e elettrica secondo norma CEI EN 60947-2/3 a In/Ie
durata meccanica con manutenzione 25
cicli c/o x 1000 senza manutenzione 12,5
tipo di interruttore automatico H1 H2
corrente nominale In [A] da 800 a 1000 A
durata elettrica senza manutenzione 440 V 6 6
Cicli C/O x 1000 690 V 3 3
CEI EN 60947-2 1150 V - -
tipo di interruttore automatico o non automatico H1/H2/HA
corrente nominale d’impiego Ie [A] AC23A 800 1000
durata elettrica senza manutenzione 440 V 6 6
Cicli C/O x 1000 690 V 3 3
CEI EN 60947-3
tipo di interruttore automatico o non automatico H1/H2/HA
corrente nominale d’impiego Ie [A] AC3 (2) 630 800
comando motori potenza motore 380/415 V [KW] da 250 a 335 da 335 a 450
440 V [KW] da 400 a 500 da 500 a 630
durata Cicli C/O x 1000 elettrica senza manutenzione 440 V 6
CEI EN 60947-3 allegato M / CEI EN 60947-4-1
(1) Con attacchi posteriori verticali
(2) Adatto al comando dei motori per avviamento diretto

160
NT10 NT12 NT16
1000 1250 1600
1000 1250 1600
da 400 A 1000 da 630 A 1250 da 800 A 1600
H1 H2 H10
42 50 -
42 50 -
42 42 -
42 42 -
- - 20
100%
B B B
42 36 25
42 36 20
20 24 -
- 90 -
88 105 -
88 105 -
88 88 -
88 88 -
- - 42
25 25
< 50

42 50 -
42 50 -
42 42 -

HA HA10
75 -
75 -
75 -
- 42
36 20
36 20
20 20
36 -

L1 H10 H1 H2 H10
da 1250 a 1600 A
3 - 6 6 -
2 - 3 3 -
- 0,5 - - 0,5
H1/H2/HA
1250 1600
6 6
3 3

H1/H2/HA
1000 1000
da 450 a 560 da 450 a 560
da 500 a 630 da 500 a 630

scelta dei trasformatori di corrente (TA)


portata [A] 400 630 800 1000 1250 1600
regolazione della soglia Ir [A] da 160 a 400 da 250 a 630 da 320 a 800 da 400 a 1000 da 500 a 1250 da 640 a 1600

161
Caratteristiche Caratteristiche elettriche
degli apparecchi interruttori automatici
di protezione e non automatici
e manovra Masterpact NW

caratteristiche comuni
numero di poli 3/4
tensione nominale d’isolamento [V] Ui 1000/1250
tensione nominale di tenuta ad impulso [kV] Uimp 12
tensione nominale d’impiego [V AC 50/60 Hz] Ue 690 / 1150V
attitudine al sezionamento CEI EN 60947-2
grado di inquinamento IEC 60664-1 4
interruttori automatici secondo norma CEI EN 60947-2 NW08 NW10 NW12 NW16
corrente nominale [A] In a 40 °C / 50 °C (1) 800 1000 1250 1600
portata del 4o polo [A] 800 1000 1250 1600
portata dei TA [A] da 400 da a 400 da 630 da 800
a 800 a 1000 a 1250 a 1600
tipo di interruttore automatico N1 H1 H2a H2 L1 H10
potere d’interruzione nominale estremo [kA eff] Icu 220/415 V 42 65 85 100 150 -
V AC 50/60 Hz 440 V 42 65 85 100 150 -
525 V 42 65 65 85 130 -
690 V 42 65 65 85 100 -
1150 V - - - - - 50
potere d’interruzione nominale di servizio [kA eff] Ics % Icu 100%
corrente di breve durata ammissibile nominale [kA eff] Icw 1s 42 65 85 85 30 50
V AC 50/60 Hz 3s 22 36 50 50 30 50
tenuta elettrodinamica [kA cresta] 88 143 187 187 63 105
protezione istantanea integrata [kA cresta ±10%] senza senza 190 190 80 190
potere di chiusura nominale [kA cresta] Icm 220/415 V 88 143 220 220 330 -
V AC 50/60 H 440 V 88 143 220 220 330 -
525 V 88 143 187 187 286 -
690 V 88 143 187 187 220 -
1150 V - - - - - 105
durata di interruzione [ms] 25 25 25 25 10 -
durata di chiusura [ms] < 70
interruttori automatici secondo norma NEMA AB1
potere di interruzione [kA] 240 V 42 65 85 100 150 -
V AC 50/60 Hz 480 V 42 65 85 100 150 -
600 V 42 65 85 85 100 -
interruttori non automatici secondo norma CEI EN 60947-3
NA HA HF HA10
potere di chiusura nominale [kA cresta] Icm 220/415 V 88 105 187 -
V AC 50/60 Hz 440 V 88 105 187 -
500/690 V 88 105 187 -
1150 V - - - 105
corrente di breve durata ammissibile nominale [kA eff] Icw 1s 42 50 85 50
V AC 50/60 Hz 3s 36 75 50
potere di interruzione Icu (kA eff) con un relè di 42 50 85 50
protezione esterno temporizzazione massima: 350 ms
durata meccanica e elettrica secondo norma CEI EN 60947-2/3 a In/Ie
durata meccanica con manutenzione 25
cicli c/o x 1000 senza manutenzione 12,5
tipo di interruttore automatico N1/H1/H2a/H2 L1 H10
corrente nominale In [A] da 800 a 1600 A
durata elettrica senza 440 V 10 3 -
Cicli C/O x 1000 manutenzione 690 V 10 3 -
CEI EN 60947-2 1150 V - - 0,5
tipo di interruttore automatico o non automatico N1/H1/H2a/H2/NA/HA/HF
corrente nominale d’impiego Ie [A] AC23A da 800 a 1600 A
durata elettrica senza 440 V 10
Cicli C/O x 1000 manutenzione 690 V 10
CEI EN 60947-3
tipo di interruttore automatico o non automatico H1/H2a/H2/HA/HF
corrente nominale d’impiego Ie [A] AC3 (2) 800 1000 1250 1600
comando motori potenza motore 380/415 V [KW] da 335 a da 450 a da 560 a da 670 a
450 560 670 900
440 V [KW] da 400 a da 500 a da 500 a da 800 a
500 630 800 1000
690 V [KW] ≤ 800 da 800 a da 1000 da 1250
1000 a 1250 a 1600
durata Cicli C/O x 1000 elettrica senza 440 V/690 V 6
CEI EN 60947-3 allegato manutenzione
M/CEI EN 60947-4-1

(1) Con attacchi posteriori verticali


(2) Adatto al comando dei motori per avviamento diretto

162
NW20 NW25 NW32 NW40 NW40b NW50 NW63
2000 2500 3200 4000 4000 5000 6300
2000 2500 3200 4000 4000 5000 6300
da 1000 a da 1250 da 1600 da 2000 da 2000 da 2500 da 3200 a
2000 a 2500 a 3200 a 4000 a 4000 a 5000 6300
N1 H1 H2a H2 H3 L1 H10 H1 H2a H2 H3 H10 H1 H2
42 65 85 100 150 150 - 65 85 100 150 - 100 150
42 65 85 100 150 150 - 65 85 100 150 - 100 150
42 65 65 85 130 130 - 65 65 85 130 - 100 130
42 65 65 85 100 100 - 65 65 85 100 - 100 100
- - - - - 50 - - - 50 - -
100% 100% 100%
42 65 85 85 65 30 50 65 85 85 65 50 100 100
22 36 50 75 65 30 50 36 50 75 65 50 100 100
88 143 187 187 143 63 105 143 187 187 190 210 220 220
senza senza 190 190 150 80 190 senza 190 190 150 190 senza 270
88 143 220 220 330 330 - 143 220 220 330 - 220 330
88 143 220 220 330 330 - 143 220 220 330 - 220 330
88 143 187 187 286 286 - 143 187 187 286 - 220 286
88 143 187 187 220 220 - 143 187 187 220 - 220 220
- - - - - - 105 - - - - - - -
25 25 25 25 25 10 - 25 25 25 25 105 25 25
< 70 < 70 < 80

42 65 85 100 150 150 - 65 85 100 150 - 100 150


42 65 85 100 150 150 - 65 85 100 150 - 100 150
42 65 65 85 100 100 - 65 85 85 100 - 100 100

HA HF HA10 HA HF HA10 HA
105 187 - 121 187 - 187
105 187 - 121 187 - 187
105 187 - 121 187 - 187
- - 105 - - 105 -
50 85 50 55 85 50 85
36 75 50 55 75 50 85
50 85 50 55 85 50 85

20 20 10
10 10 5
N1/H1/H2a/H2 L1 H10 H1/H2a/H2 H3 H10 H1/H2
2000 A da 2500 a 4000 A da 4000 a 6300 A
8 3 - 5 1,25 - 1,5
6 3 - 2,5 1,25 - 1,5
- - 0,5 - - 0,5 -
N1/H1/H2a/H2/H3/HA/HF H1/H2a/H2/H3/HA/HF H1/H2/HA
2000 A da 2500 a 4000 A da 4000 a 6300 A
8 5 1,5
6 2,5 1,5

H1/H2a/H2/H3/HA/HF
2000
da 900 a 1150

da 1000 a 1300

da 1600 a 2000

scelta dei trasformatori di corrente (TA)


portata [A] 400 630 800 1000 1250 1600 2000 2500 3200 4000 5000 6300
regolazione della soglia Ir [A] da 160 da 250 da 320 da 400 da 500 da 640 da 800 da 1000 da 1250 da 1600 da 2000 da 2500
a 400 a 630 a 800 a 1000 a 1250 a 1600 a 2000 a 2500 a 3200 a 4000 a 5000 a 6300

163
Caratteristiche Caratteristiche elettriche
degli apparecchi interruttori automatici
di protezione Unità di controllo Micrologic
e manovra per Compact NS630b/3200

Le unità di controllo Micrologic 2.0 e 5.0 Regolazione delle protezioni


garantiscono la protezione dei circuiti Appositi commutatori consentono la regolazione dei valori di soglia e
di potenza e dei carichi. temporizzazione delle protezioni.
La precisione delle regolazioni può essere aumentata mediante sostituzione
L’unità Micrologic 5.0 permette di realizzare del "plug" lungo ritardo.
la selettività cronometrica in caso Protezione contro i sovraccarichi
di cortocircuito. Protezione lungo ritardo LR riferita al valore efficace della corrente (RMS).
Memoria termica: immagine termica prima e dopo l’apertura.
Protezione contro i cortocircuiti
Protezione corto ritardo CR (valore efficace RMS) e protezione istantanea IST.
Scelta del tipo di I2t (ON o OFF) su temporizzazione corto ritardo.
Protezione del neutro
Sugli interruttori tripolari non è disponibile la funzione di protezione del neutro.
Sugli interruttori tetrapolari è possibile scegliere il tipo di protezione del neutro
con un commutatore a 3 posizioni:
cc neutro non protetto (4P 3d),
cc neutro protetto al 50% (4P 3d + N/2),
cc neutro protetto al 100% (4P 4d).
Segnalazione di sovraccarico
Il led arancione (alarm) acceso fisso segnala il superamento della soglia di intervento
LR ( lungo ritardo).
Test
La presa di test sul fronte dello sganciatore permette il collegamento di una valigetta
di prova o uno strumento di test per verificare il corretto funzionamento dell'assieme
unità di controllo più blocco interruttore.

1 soglia e temporizzazione protezione Lungo Ritardo LR


2 LED di segnalazione del sovraccarico
3 soglia e temporizzazione protezione Corto Ritardo CR
4 soglia regolabile protezione istantanea
5 viti di fissaggio plug Lungo Ritardo
6 presa test

Nota: le unità di controllo Micrologic senza misura sono dotate anche nella versione standard di
una calotta di protezione trasparente.

164
protezioni Micrologic 2.0
lungo ritardo
soglia Ir = In x … 0,4 0,5 0,6 0,7 0,8 0,9 0,95 0,98 1
intervento da 1,05 a 1,20 Ir altre regolazioni o inibizione mediante cambio di plug (3)
gradini di regolazione t r [s] 0,5 1 2 4 8 12 16 20 24
temporizzazione [s] t r a 1,5 x Ir 12,5 25 50 100 200 300 400 500 600
precisione: da 0 a -20% t r a 6 x Ir 0,7 (1) 1 2 4 8 12 16 20 24
t r a 7,2 x Ir 0,7 (2) 0,69 1,38 2,7 5,5 8,3 11 13,8 16,6
memoria termica 20 mn prima e dopo lo sgancio
istantanea
soglia Isd = Ir x … 1,5 2 2,5 3 4 5 6 8 10
precisione: ± 10 %
temporizzazione fissa: 20 ms (tempo massimo di interruzione: 80 ms)
protezioni Micrologic 5.0
lungo ritardo
soglia Ir = In x … 0,4 0,5 0,6 0,7 0,8 0,9 0,95 0,98 1
intervento da 1,05 a 1,20 Ir altre regolazioni o inibizione mediante cambio di Plug
gradini di regolazione t r [s] 0,5 1 2 4 8 12 16 20 24
temporizzazione [s] t r a 1,5 x Ir 12,5 25 50 100 200 300 400 500 600
precisione: da 0 a -20% t r a 6 x Ir 0,7 (1) 1 2 4 8 12 16 20 24
t r a 7,2 x Ir 0,7 (2) 0,69 1,38 2,7 5,5 8,3 11 13,8 16,6
memoria termica 20 mn prima e dopo lo sgancio
corto ritardo
soglia Isd = Ir x … 1,5 2 2,5 3 4 5 6 8 10
precisione: ± 10 %
temporizzazione [ms] a 10 Ir gradini di regolazione I2t Off 0 0,1 0,2 0,3 0,4
I2t On 0,1 0,2 0,3 0,4
t sd (non intervento) 20 80 140 230 350
t sd (max di interruzione) 80 140 200 320 500
istantanea
soglia Ii = In x … 2 3 4 6 8 10 12 15 off
precisione: ±10 %
temporizzazione tempo senza sgancio: 20 ms
tempo massimo di interruzione: 50 ms
(1) da 0 a - 40%
(2) da 0 a - 60%
(3) Plug lungo ritardo. Quattro plug intercambiabili consentono di limitare il campo di regolazione della soglia lungo ritardo aumentandone la precisione.
Nella versione standard le unità di controllo sono fornite con plug da 0,4 a 1.
campi di regolazione
standard Ir = In x... 0,4 0,5 0,6 0,7 0,8 0,9 0,95 0,98 1
bassa Ir = In x... 0,4 0,45 0,50 0,55 0,60 0,65 0,70 0,75 0,8
alta Ir = In x... 0,80 0,82 0,85 0,88 0,90 0,92 0,95 0,98 1
plug off nessuna protezione lungo ritardo
Attenzione: per effettuare la prova dielettrica è obbligatorio togliere il plug lungo ritardo.

165
Caratteristiche Caratteristiche elettriche
degli apparecchi interruttori automatici
di protezione Unità di controllo Micrologic A "amperometro"
e manovra per Compact NS630b/3200, Masterpact NT, NW

Le unità di controllo Micrologic A integrano Regolazione delle protezioni


le funzioni di misura, segnalazione, Appositi commutatori consentono di regolare la soglia e la temporizzazione
comunicazione e valori massimi di corrente. delle protezioni. I valori selezionati vengono visualizzati sul display in tempo reale
in ampere e in secondi. La precisione delle regolazioni può essere ampliata
La versione 6 integra la protezione “guasto limitando la zona di regolazione mediante modifica del "plug" lungo ritardo.
a terra”, mentre la versione 7 integra Protezione contro i sovraccarichi
la protezione differenziale. Protezione contro i sovraccarichi con sgancio lungo ritardo LR di tipo RMS
(valore efficace vero della corrente). Memoria termica: immagine termica prima
e dopo lo sgancio.
Protezione contro i cortocircuiti
Protezioni contro i corto-circuiti con sgancio corto ritardo di tipo RMS e istantanea.
Scelta del tipo I2t (On o Off) su temporizzazione corto ritardo.
Protezione contro i guasti a terra
Protezione di tipo "residual" o "source ground return". Scelta del tipo I2t (On o Off)
su temporizzazione.
Protezione differenziale residua (Vigi)
Funziona senza alimentazione esterna.
d Immunizzato contro i rischi di sganci intempestivi.
k Sensibile alle componenti continue della corrente di dispersione verso terra fino
a 10 A (classe A).
Protezione del neutro
Su interruttori tripolari, nessuna possibilità di protezione del neutro.
Su interruttori tetrapolari, regolazione della protezione del neutro con commutatore
a 3 posizioni: neutro non protetto (4P 3d), neutro protetto a metà corrente
(4P 3d + N/2), neutro protetto a piena corrente (4P 4d).
Selettività logica ZSI
Una morsettiera "Zona Selettiva Interlocking" (ZSI) consente il cablaggio di più unità
di controllo per una selettività logica totale su protezioni corto ritardo e guasto
a terra senza temporizzazione allo sgancio.

Misure "Amperometro"
L’unità di controllo Micrologic A misurano il valore efficace (RMS) delle correnti.
Forniscono una misura permanente della corrente da 0,2 a 20 x In con una
precisione di 1,5% (TA inclusi).
Un display digitale a cristalli liquidi visualizza in permanenza il valore di corrente
della fase più caricata (Imax) e consente, tramite successive pressioni su un tasto,
la lettura dei valori I1, I2, I3, IN, Ig,I∆n, delle correnti memorizzate (massimi valori medi)
e delle regolazioni. L’alimentazione esterna, opzionale, consente anche
la visualizzazione delle correnti < 20% In.
Al di sotto di 0,05 x IM la misura non è significativa. Tra 0,05 x IM e 0,2 x IN
la precisione è uguale a 0,5% IN + 1,5% sul valore letto.

Opzione di comunicazione
Associato alla funzione opzionale di comunicazione COM, l’unità di controllo
consente di trasmettere i seguenti parametri:
cc lettura delle regolazioni;
cc insieme delle misure "amperometro";
cc segnalazione delle cause di intervento;
cc reset dei valori massimi.
1 soglia e temporizzazione di sgancio Lungo ritardo
2 LED di segnalazione sovraccarico
3 soglia e temporizzazione di sgancio Corto ritardo
4 soglia di sgancio istantaneo
5 soglia e temporizzazione di sgancio Vigi o “guasto a terra”
6 pulsante test Vigi o “guasto a terra”
7 vite di fissaggio plug Lungo ritardo
8 presa test
9 test dei LED, "reset" e stato della pila
10 segnalazione delle cause di intervento
11 display digitale
12 amperometro e indicatori a led della percentuale di carico
delle fasi
13 tasti di navigazione

Nota: le unità di controllo Micrologic A sono dotate anche nella versione di base di una calotta di
protezione trasparente.

166
protezioni Micrologic 2.0 A
lungo ritardo
soglia [A] Ir = In x … 0,4 0,5 0,6 0,7 0,8 0,9 0,95 0,98 1
sgancio tra 1,05 e 1,20 Ir altre regolazioni o inibizione mediante cambio di plug (4)
gradini di regolazione t r [s] 0,5 1 2 4 8 12 16 20 24
temporizzazione [s] tr a 1,5 x Ir 12,5 25 50 100 200 300 400 500 600
precisione: da 0 a -20% tr a 6 x Ir 0,7 (1) 1 2 4 8 12 16 20 24
tr a 7,2 x Ir 0,7 (2) 0,69 1,38 2,7 5,5 8,3 11 13,8 16,6
memoria termica 20 min prima e dopo lo sgancio
istantanea
soglia [A] precisione: ±10 % Isd = Ir x … 1,5 2 2,5 3 4 5 6 8 10
temporizzazione fisso: 20 ms (tempo massimo di interruzione: 80 ms)
amperometro Micrologic 2.0 A
misura permanente delle correnti
misure da 20 a 200 % di In I1 I2 I3 IN
precisione: 1,5 % (sensori inclusi) autoalimentata (per I > 20% In)
massimi valori medi I1 max I2 max I3 max IN max
protezioni Micrologic 5.0 / 6.0 / 7.0 A
lungo ritardo
soglia [A] Ir = In x … 0,4 0,5 0,6 0,7 0,8 0,9 0,95 0,98 1
sgancio tra 1,05 e 1,20 Ir altre regolazioni o inibizione mediante cambio di plug
gradini di regolazione t r [s] 0,5 1 2 4 8 12 16 20 24
temporizzazione [s] tr a 1,5 x Ir 12,5 25 50 100 200 300 400 500 600
precisione: da 0 a -20% tr a 6 x Ir 0,7 (1) 1 2 4 8 12 16 20 24
tr a 7,2 x Ir 0,7 (2) 0,69 1,38 2,7 5,5 8,3 11 13,8 16,6
memoria termica 20 min prima e dopo lo sgancio
corto ritardo
soglia [A] precisione: ±10 % Isd = Ir x … 1,5 2 2,5 3 4 5 6 8 10
temporizzazione [ms] a 10 Ir gradini con I2t Off 0 0,1 0,2 0,3 0,4
I2t On 0,1 0,2 0,3 0,4
tsd (senza sgancio) 20 80 140 230 350
tsd (max di interruzione) 80 140 200 320 500
istantanea
soglia [A] precisione: ±10 % Ii = In x … 2 3 4 6 8 10 12 15 off
“guasto a terra” Micrologic 6.0 A
soglia [A] Ig = In x … A B C D E F G H J
precisione: ±10 % 0,3 0,3 0,4 0,5 0,6 0,7 0,8 0,9 1
In i 400 A
400 A < In i 1200 A 0,2 0,3 0,4 0,5 0,6 0,7 0,8 0,9 1
In > 1200 A 500 640 720 800 880 960 1040 1120 1200
temporizzazione [ms] gradini con I2t Off 0 0,1 0,2 0,3 0,4
a In o 1200 A I2t On 0,1 0,2 0,3 0,4
tg (senza sgancio) 20 80 140 230 350
tg (max di interruzione) 80 140 200 320 500
differenziale residua [Vigi] Micrologic 7.0 A (3)
sensibilità [A] I∆n 0,5 1 2 3 5 7 10 20 30
precisione: 0 a -20%
temporizzazione [ms.] gradini di regolazione 60 140 230 350 800
t∆n (senza sgancio) 80 140 230 350 800
t∆n (max di interruzione) 40 200 320 500 1000
amperometro Micrologic 5.0 / 6.0 / 7.0 A
misura permanente delle correnti
misure da 20 a 200 % di In I1 I2 I3 IN Ig I∆n
precisione: 1,5 % [sensori inclusi] autoalimentata (per I > 20% In)
massimi valori medi I1 max I2 max I3 max IN max Ig max I∆n max
(1) Da 0 a -40%.
(2) Da 0 a -60%.
(3) Toroide rettangolare obbligatorio sulle sbarre fase +N:
cc 280x115 mm per Masterpact NT.
cc 470x160 mm per Masterpact NW fino a 4000 A.
(4) Plug lungo ritardo. Quattro plug intercambiabili consentono di limitare il campo di regolazione della soglia lungo ritardo aumentandone la precisione.
Nella versione standard le unità di controllo sono fornite con plug da 0,4 a 1.
campi di regolazione
standard Ir = In x... 0,4 0,5 0,6 0,7 0,8 0,9 0,95 0,98 1
bassa Ir = In x... 0,4 0,45 0,50 0,55 0,60 0,65 0,70 0,75 0,8
alta Ir = In x... 0,80 0,82 0,85 0,88 0,90 0,92 0,95 0,98 1
plug off nessuna protezione lungo ritardo
Attenzione: per effettuare la prova dielettrica è obbligatorio togliere il plug lungo ritardo.
Nota: tutte le funzioni di protezione in corrente sono autoalimentate.
Il pulsante Test/Reset consente l’azzeramento dei guasti, dei massimi valori medi e delle correnti interrotte memorizzate e permette il test della pila.

167
Caratteristiche Caratteristiche elettriche
degli apparecchi interruttori automatici
di protezione Unità di controllo Micrologic P "potenze"
e manovra per Masterpact NT, NW

Le unità di controllo Micrologic P integrano Regolazioni delle protezioni +


oltre a tutte le funzioni dei moduli Micrologic Appositi commutatori consentono la regolazione delle protezioni, identiche
A la misura delle tensioni e calcolano a quelle delle unità di controllo Micrologic A: contro i sovraccarichi, i cortocircuiti,
i guasti a terra o differenziale.
le potenze e le energie. Doppia regolazione
La protezione dei carichi è ampliata All’interno del campo di regolazione fissato mediante commutatore direttamente
da nuove funzioni di protezione basate sul fronte, è possibile effettuare una regolazione fine delle soglie (all’ampere)
e delle temporizzazioni (al secondo) mediante tastiera o a distanza con l’opzione
sui valori di correnti, tensioni, frequenza di comunicazione COM.
e potenze. Regolazione IDMTL
Il coordinamento con le protezioni media tensione o fusibili è ottimizzato mediante
la regolazione della pendenza della curva di protezione contro i sovraccarichi.
Questa regolazione consente inoltre un migliore adattamento della protezione
ad alcuni tipi di carichi.
Protezione del neutro
Sugli interruttori tripolari, regolazione della protezione del neutro mediante tastiera
o a distanza con l’opzione di comunicazione COM su 4 posizioni: neutro non protetto
(4P 3d), neutro protetto a metà corrente (4P 3d + N/2), protezione completa del
neutro (4P 4d), protezione del neutro a corrente doppia (4P 3d + 2N). La protezione
del neutro a corrente doppia viene utilizzata quando la sezione del neutro è doppia
rispetto a quella delle fasi (forte squilibrio di carico, forte tasso di armoniche di ordine
3). Sugli interruttori tetrapolari, regolazione della protezione del neutro mediante
commutatore a 3 posizioni e mediante tastiera: neutro non protetto (4P 3d), neutro
protetto a metà corrente (4P 3d + N/2), protezione completa del neutro (4P 4d).
La protezione del neutro è disattivata se la curva lungo ritardo è regolata su una delle
protezioni IDMTL.

Configurazione degli allarmi e altre protezioni


Micrologic P controlla, in funzione di una soglia e di una temporizzazione regolabile
mediante tastiera o a distanza con l’opzione di comunicazione COM, le correnti
e tensioni, la potenza, la frequenza e il senso di rotazione delle fasi.
Ogni superamento di soglia è segnalato a distanza con l’opzione COM.
Ogni superamento di soglia può essere associato a scelta ad uno sgancio
(protezione) o ad una segnalazione realizzata da un contatto programmabile M2C
o M6C opzionale (allarme) o ad entrambi (allarme e protezione).

Distacco-riattacco
Il controllo di un carico (distacco-riattacco) può essere configurato in funzione
della potenza o della corrente che transitano nell’interruttore. Il comando di distacco
è controllato da un supervisore con l’opzione di comunicazione COM o con
un contatto programmabile M2C o M6C.

Misure
Micrologic P calcola in tempo reale tutte le grandezze elettriche
(V, A, W, VAR, VA, Wh, VARh, VAh, Hz), i fattori di potenza ed i fattori di cresta.
Micrologic P calcola inoltre i valori medi in corrente e potenza su un intervallo
di tempo regolabile. Ad ogni misura è associato un valore minimo e un valore
massimo, memorizzati. In caso di sgancio dovuto ad un guasto la corrente interrotta
viene memorizzata. L’alimentazione esterna, opzionale, consente la visualizzazione
delle grandezze memorizzate anche in caso di interruttore aperto o non alimentato.

Funzione cronologica e indicatori di manutenzione


Gli ultimi 10 interventi ed allarmi vengono registrati in due archivi cronologici distinti.
Appositi indicatori di manutenzione (usura dei contatti, numero di manovre, ecc…)
sono inseriti in un archivio accessibile in modo locale.
1 soglia e temporizzazione di sgancio Lungo ritardo
2 LED di segnalazione sovraccarico
3 soglia e temporizzazione di sgancio Corto ritardo
Opzione di segnalazione mediante contatti
4 soglia di sgancio Istantaneo programmabili
5 soglia e temporizzazione di sgancio Vigi o “guasto a terra” Appositi contatti ausiliari M2C (2 contatti) e M6C (6 contatti) segnalano eventuali
6 pulsante test Vigi o “guasto a terra” superamenti di soglia o cambiamenti di stato; questi possono essere programmati
7 viti di fissaggio plug Lungo ritardo
con l’unità di controllo Micrologic P mediante tastiera o a distanza con l’opzione
8 presa test
9 test dei LED + pila e "reset" delle segnalazioni COM.
10 segnalazione delle cause di sgancio
11 indicatore alta definizione Opzione di comunicazione
12 visualizzazione delle misure L’opzione di comunicazione COM consente:
13 indicatori di manutenzione cc la lettura e la configurazione a distanza delle protezioni e degli allarmi;
14 configurazione delle protezioni
cc la trasmissione di tutte le misure e indicatori calcolati;
15 tasti di navigazione
16 blocco delle regolazioni calotta chiusa (spina d’innesto) cc la segnalazione delle cause di sgancio e degli allarmi;
cc la consultazione degli archivi cronologici e degli indicatori di manutenzione;
cc il reset dei valori massimi memorizzati.
Con l’opzione COM è possibile inoltre accedere ad un archivio degli eventi e ad un
archivio di manutenzione, memorizzati nell’unità di controllo ma non disponibili in
Nota: le unità di controllo Micrologic P sono dotate anche
nella versione di base di una calotta di piombatura opaca.
locale.

168
protezioni Micrologic 5.0 / 6.0 / 7.0 P
lungo ritardo (RMS)
soglia [A] Ir = In x … 0,4 0,5 0,6 0,7 0,8 0,9 0,95 0,98 1
sgancio tra 1,05 a 1,20 Ir altre regolazioni o inibizione con cambiamento del plug (4)
gradini di regolazione t r [s] 0,5 1 2 4 8 12 16 20 24
temporizzazione [s] tr a 1,5 x Ir 12,5 25 50 100 200 300 400 500 600
precisione: da 0 a -20% tr a 6 x Ir 0,7 (1) 1 2 4 8 12 16 20 24
tr a 7,2 x Ir 0,7 (2) 0,69 1,38 2,7 5,5 8,3 11 13,8 16,6
regolazione IDMTL pendenza della curva SIT VIT EIT HVFuse DT
memoria termica 20 min prima e dopo lo sgancio
corto ritardo (RMS)
soglia [A] Isd = Ir x … 1,5 2 2,5 3 4 5 6 8 10
precisione: ±10 %
temporizzazione [ms] a 10 Ir gradini con I2t Off 0 0,1 0,2 0,3 0,4
I2t On 0,1 0,2 0,3 0,4
tsd (senza sgancio) 20 80 140 230 350
tsd (max di interruzione) 80 140 200 320 500
istantanea
soglia [A] Ii = In x … 2 3 4 6 8 10 12 15 OFF
precisione: ±10 %
temporizzazione [ms] fisso: 20 ms (tempo massimo di interruzione: 50 ms)
“guasto a terra” Micrologic 6.0 P
soglia [A] Ig = In x … A B C D E F G H J
precisione: ±10 % 0,3 0,3 0,4 0,5 0,6 0,7 0,8 0,9 1
In i 400 A
400 A < In i 1200 A 0,2 0,3 0,4 0,5 0,6 0,7 0,8 0,9 1
In > 1200 A 500 640 720 800 880 960 1040 1120 1200
temporizzazione [ms] a 10 Ir gradini con I2t Off 0 0,1 0,2 0,3 0,4
I2t On 0,1 0,2 0,3 0,4
tg (senza sgancio) 20 80 140 230 350
tg (max di interruzione) 80 140 200 320 500
differenziale residua (Vigi) Micrologic 7.0 P (3)
sensibilità [A] I∆n 0,5 1 2 3 5 7 10 20 30
precisione: da 0 a -20%
temporizzazione [ms] gradini di regolazione 60 140 230 350 800
t∆n (senza sgancio) 60 140 230 350 800
t∆n (max di interruzione) 140 200 320 500 1000
(1) Da 0 a -40%.
(2) Da 0 a -60%.
(3) Toroide rettangolare obbligatorio sulle sbarre fase +N:
cc 280x115 mm per Masterpact NT.
cc 470x160 mm per Masterpact NW fino a 4000 A.
(4) Plug lungo ritardo. Quattro plug intercambiabili consentono di limitare il campo di regolazione della soglia lungo ritardo aumentandone la precisione.
Nella versione standard le unità di controllo sono fornite con plug da 0,4 a 1.
campi di regolazione
standard Ir = In x... 0,4 0,5 0,6 0,7 0,8 0,9 0,95 0,98 1
bassa Ir = In x... 0,4 0,45 0,50 0,55 0,60 0,65 0,70 0,75 0,8
alta Ir = In x... 0,80 0,82 0,85 0,88 0,90 0,92 0,95 0,98 1
plug off nessuna protezione lungo ritardo
Attenzione: per effettuare la prova dielettrica è obbligatorio togliere il plug lungo ritardo.
Nota: tutte le funzioni di protezione in corrente sono autoalimentate. è possibile impostare delle regolazioni più fini delle protezioni in corrente agendo sul fronte
dell’unità di controllo o a distanza, ottenendo i seguenti passi minimi di regolazione:
cc lungo ritardo e protezione guasto a terra: 1 A;
cc corto ritardo ed istantanea: 10 A.

169
Caratteristiche Caratteristiche elettriche
degli apparecchi interruttori automatici
di protezione Valori soglie e temporizzazioni
e manovra di regolazione

protezioni in corrente
tipo campo di regolazione preregolazione passo di regolazione tolleranza
squilibrio in corrente I squil.
soglia di attivazione da 5 % a 60 % 60 % 1% -10 %, +0 %
soglia di disattivazione 5 % alla soglia di attivazione soglia di attivazione 1% -10 %, +0 %
temporizzaz. di attivazione da 1 s a 40 s 40 s 1s -20 %, +0 %
temporizzazione di disattivazione da 10 s a 360 s 10 s 1s -20 %, +0 %
I Allarme Terra
soglia di attivazione da 20 A a 1200 A 1200 A 1A +/- 15 %
soglia di disattivazione 20 A alla soglia soglia di attivazione 1A +/- 15 %
di attivazione
temporizzaz. di attivazione da 1 s a 10 s 10 s 0,1 s -20 %, +0 %
temporizzazione di disattivazione da 1 s a 10 s 1s 0,1 s -20 %, +0 %
I Allarme Differenziale
soglia di attivazione da 0,5 A a 30 A 30 A 0,1 A -20 %, +0 %
soglia di disattivazione 0,5 A alla soglia soglia di attivazione 0,1 A -20 %, +0 %
di attivazione
temporizzaz. di attivazione da 1 s a 10 s 10 s 0,1 s -20 %, +0 %
temporizzazione di disattivazione da 1 s a 10 s 1s 0,1 s -20 %, +0 %
massima corrente I max, I max, I max, In max
soglia di attivazione da 0,2 In a 10 In In 1A ± 6,6 %
soglia di disattivazione 0,2 In alla soglia di soglia di attivazione 1A ± 6,6 %
attivazione
temporizzaz. di attivazione da 15 s a 1500 s 1 500 s 1s -20 %, +0 %
temporizzazione di disattivazione da 15 s a 3000 s 15 s 1s -20 %, +0 %

protezioni in tensione
tipo campo di regolazione preregolazione passo di regolazione tolleranza
minima tensione U min
soglia di attivazione 100 V alla soglia 100 V 5V -5 %, +0 %
di attivazione di U max
soglia di disattivazione soglia di attivazione alla soglia di attivazione 5V -5 %, +0 %
soglia di attivazione di U
max
temporizzaz. di attivazione da 0,2 s a 5 s 5s 0,1 s -0 %, +20 %
temporizzazione di disattivazione da 0,2 s a 36 s 0,2 s 0,1 s -0 %, +20 %
massima tensione U max
soglia di attivazione soglia di attivazione di U 725 V 5V -0 %, +5 %
min a 1200 V
soglia di disattivazione 100 Volt alla soglia soglia di attivazione 5V -0 %, +5 %
di attivazione
temporizzaz. di attivazione da 0,2 s a 5 s 5s 0,1 s -0 %, +20 %
temporizzazione di disattivazione da 0,2 s a 36 s 0,2 s 0,1 s -0 %, +20 %
squilibrio in tensione U squil.
soglia di attivazione da 2 % a 30 % 30 % 1% -10 %, +0 %
soglia di disattivazione 2 % alla soglia di attivazione soglia di attivazione 1% -10 %, +0 %
temporizzaz. di attivazione da 1 s a 40 s 40 s 1s -20 %, +0 %
temporizzazione di disattivazione da 10 s a 360 s 10 s 1s -20 %, +0 %

170
altre protezioni
tipo campo di regolazione preregolazione passo di regolazione tolleranza
ritorno di potenza rP max
soglia di attivazione da 5 kW a 500 kW 500 kW 5 kW ± 2,5 %
soglia di disattivazione 5 kW alla soglia soglia di attivazione 5 kW ± 2,5 %
di attivazione
temporizzaz. di attivazione da 0,2 s a 20 s 20 s 0,1 sec -0 %, +20 %
temporizzazione di disattivazione da 1 s a 360 s 1s 0,1 s -0 %, +20 %
massima frequenza F max
soglia di attivazione soglia di attivazione 65 Hz 0,5 Hz ± 0,5 Hz
di F min a 540 Hz
soglia di disattivazione 45 Hz alla soglia di attivazione soglia di attivazione 0,5 Hz ± 0,5 Hz
temporizzaz. di attivazione da 0,2 s a 5 s 5s 0,1 s -0 %, +20 %
temporizzazione di disattivazione da 1 s a 36 s 1s 0,1 s -0 %, +20 %
minima frequenza F min
soglia di attivazione 45 Hz alla soglia di 45 Hz 0,5 Hz ± 0,5 Hz
attivazione di F max
soglia di disattivazione soglia di attivazione alla soglia di attivazione 0,5 Hz ± 0,5 Hz
soglia di attivazione di F
max
temporizzaz. di attivazione da 0,2 s a 5 s 5s 0,1 s -0 %, +20 %
temporizzazione di disattivazione da 1 s a 36 s 1s 0,1 s -0 %, +20 %
senso di rotazione delle fasi
soglia di attivazione senso Ph1, Ph2, Ph3 o Senso Ph1, Ph2, Ph3 nessuna nessuna
senso Ph1, Ph3, Ph2
soglia di disattivazione soglia di attivazione soglia di attivazione nessuna nessuna
temporizzaz. di attivazione 0,3 s 0,3 s nessuna +/- 20 %
temporizzazione di disattivazione 0,3 s 0,3 s nessuna +/- 20 %

distacco/riattacco dei carichi


tipo campo di regolazione preregolazione passo di regolazione tolleranza
in corrente I
soglia di attivazione da 50 % Ir a 100 % Ir 100 % Ir 1% ±6%
soglia di disattivazione 30 % Ir alla soglia soglia di distacco 1% ±6%
di distacco
temporizzaz. di attivazione da 20 % tr a 80 % tr 80 % tr 1% -20 %, +0 %
temporizzazione di disattivazione da 10 s a 600 s 10 s 1s -20 %, +0 %
in potenza P
soglia di attivazione da 200 kW a 10000 kW 10000 kW 50 kW ± 2,5 %
soglia di disattivazione 100 kW alla soglia soglia di distacco 50 kW ± 2,5 %
di distacco
temporizzaz. di attivazione da 10 s a 3600 s 3600 s 10 s -20 %, +0 %
temporizzazione di disattivazione da 10 s a 3600 s 10 s 10 s -20 %, +0 %

171
Caratteristiche Caratteristiche elettriche
degli apparecchi interruttori automatici
di protezione Unità di controllo Micrologic P "potenze"
e manovra per Masterpact NT, NW

La navigazione tra le videate è intuitiva. Misure


I 6 pulsanti della tastiera consentono Valori istantanei
di visualizzare i menu e di selezionare Il valore indicato sul display viene aggiornato ogni secondo. I valori massimi e minimi
i valori in modo semplice. Quando la calotta delle misure vengono memorizzati.
di protezione dei commutatori è chiusa, correnti
la tastiera non consente più l’accesso I RMS A 1 2 3 N
alle regolazioni delle protezioni ma permette A “guasto a terra” differenziale
la lettura delle videate di misura, I max RMS A 1 2 3 N
A “guasto a terra” differenziale
degli archivi cronologici, degli indicatori, tensioni
ecc… U RMS V 12 23 31
V RMS V 1N 2N 3N
U media RMS V (U12 + U23 + U31) / 3
U squilibrio %
potenze, energie
P attiva, Q reattiva, S apparente W, VAR, VA totali
E attiva, E reattiva, E apparente Wh, VARh, VAh totali consumate - restituite
totali consumate
totali restituite
fattore di potenza PF totale
frequenze
F Hz

Valori medi
Videata d’ingresso Visualizzazione delle correnti Il valore medio può essere calcolato a scelta su un tempo fisso o variabile di durata
max programmabile compresa tra 5 e 60 minuti. Un indicatore calcolato in base
al contratto firmato con il distributore di energia e associato ad una funzione
di distacco/riattacco consente di evitare o ridurre al minimo gli addebiti in caso
di superamento della potenza sottoscritta.
I valori massimi medi vengono memorizzati e datati sistematicamente.
correnti
I media A 1 2 3 N
A “guasto a terra” differenziale
I max media A 1 2 3 N
A “guasto a terra” differenziale
potenze
P, Q, S media W, VAR, VA totali
P, Q, S max media W, VAR, VA totali

Visualizzazione Visualizzazione Valori massimi e minimi


delle tensioni delle potenze Sul display vengono indicati solo i valori massimi memorizzati in corrente
e in potenza.

Funzione cronologica
Gli ultimi 10 interventi ed allarmi vengono registrati in due archivi cronologici distinti
visualizzabili a display:
cc archivio cronologico degli interventi:
vv tipo di guasto
vv data e ora
vv valori misurati al momento del guasto (corrente interrotta, ecc…)
cc archivio cronologico degli allarmi:
vv tipo di allarme
vv data e ora
vv valori misurati all’attivazione dell’allarme.
Visualizzazione Visualizzazione
della frequenza delle potenze medie
Indicatori di manutenzione
Su richiesta è possibile visualizzare gli indicatori di manutenzione che segnalano:
cc usura dei contatti;
cc numero di manovre totali dall'ultimo reset.

Visualizzazione archivio Visualizzazione in


cronologico degli interventi seguito ad interruzione

172
Con l’opzione di comunicazione
Misure complementari, valori massimi e minimi memorizzati
Alcuni valori misurati o calcolati sono accessibili esclusivamente con l’opzione
di comunicazione COM:
cc I cresta / r, (I1 + I2 + I3)/3, I squilibrio
cc tasso di carico in % Ir;
cc cos ϕ totale.
Tutti i valori massimi e minimi registrati sono disponibili esclusivamente con l’opzione
di comunicazione COM per un impiego con supervisore.
Archivio degli eventi
Tutti gli eventi sono datati:
cc sganciamenti;
cc comparsa e scomparsa degli allarmi;
cc modifiche delle regolazioni e delle configurazioni;
Visualizzazione su un supervisore di un archivio degli eventi cc reset dei contatori;
cc guasti sistema:
vv posizione di ripristino
vv autoprotezione termica;
cc perdita dell’ora;
cc superamento degli indicatori di usura;
cc collegamenti agli strumenti di test, ecc…
Archivio di manutenzione
Consente di affinare la funzione di diagnostica e di pianificare al meglio le operazioni
di manutenzione dell’apparecchio:
cc corrente più elevata misurata;
cc contamanovre;
cc numero di collegamenti degli strumenti di test;
cc numero di interventi in modo impiego e in modo test;
cc indicatore di usura dei contatti.

Caratteristiche tecniche complementari


Scelta della lingua
I messaggi possono essere visualizzati in 6 lingue diverse. La scelta della lingua
si effettua mediante tastiera.
Funzioni di protezione
Tutte le funzioni di protezione in corrente sono autoalimentate.
Le funzioni di protezione in tensione sono collegate alla rete con una presa
di tensione interna all’interruttore.
Funzioni di misura
La misura è indipendente dalle protezioni: il modulo di misura fine funziona
indipendentemente dal modulo di protezione pur essendo sincronizzato sugli eventi
della funzione di protezione.
Metodo di calcolo delle misure
La misura implementa il nuovo concetto di "zero blind time" corrispondente
ad una misura continua dei segnali a frequenza di campionamento elevata:
non esiste finestra "cieca" tradizionalmente occupata dall’elaborazione
dei campionamenti. Questo metodo garantisce la precisione del calcolo
delle energie anche per forti variazioni di carico (saldatrici, robot, ecc…).
Le energie vengono accumulate a partire dal valore istantaneo delle potenze
in 2 modi:
cc in modalità tradizionale, in base al quale vengono accumulate solo le energie
positive (consumate);
cc in modalità con segno, in base al quale le energie positive (consumate) e negative
(fornite) sono accumulate separatamente.
Precisione delle misure fornite sensori inclusi:
cc tensione (V): 1%;
cc corrente (A): 1,5%;
cc frequenza (Hz): 0,1 Hz;
cc potenza (W) e energia (Wh): 2,5% .
Memorizzazione
In caso di interruzione dell’alimentazione le regolazioni fini, gli ultimi 100 eventi
e l’archivio di manutenzione restano memorizzati nell’unità di controllo.
Datazione
La funzione cronologica viene attivata solo in presenza di un modulo
di alimentazione esterno (con precisione 1 ora su un anno).
Reset
Un "reset" specifico per ogni singola funzione consente l’azzeramento mediante
tastiera o a distanza del guasto, dei valori minimi e massimi, dei valori di cresta,
dei contatori e degli indicatori.

173
Caratteristiche Caratteristiche elettriche
degli apparecchi interruttori automatici
di protezione Unità di controllo Micrologic H "armoniche"
e manovra per Masterpact NT, NW

Micrologic H riprende tutte le funzioni Oltre alle funzioni del Micrologic P, il modulo Micrologic H consente:
del Micrologic P. Dotato di una capacità cc un’analisi fine della qualità dell’energia con il calcolo delle armoniche
e delle fondamentali;
di calcolo e di memoria maggiore, cc un aiuto alla diagnostica e all’analisi di un evento con la cattura dell'onda;
Micrologic H consente un’analisi fine cc la programmazione di allarmi personalizzati per analizzare un disturbo sulla rete.
della qualità dell’energia ed una diagnostica
dettagliata degli eventi. Regolazioni delle protezioni +
Micrologic H è adatto ad un impiego Le possibilità di regolazione delle protezioni sono identiche a quelle dell’unità
di controllo Micrologic P.
con supervisore.
Misure
Micrologic H riprende tutte le misure di Micrologic P alle quali si aggiungono:
cc la misura fase per fase:
vv delle potenze ed energie
vv dei fattori di potenza.
cc il calcolo:
vv del tasso di distorsione armonica totale THD in corrente e tensione
vv delle fondamentali di correnti, tensioni e potenze
vv delle armoniche in corrente e tensione fino al rango 51.
Valori istantanei visualizzati a video
correnti
I RMS A 1 2 3 N
A “guasto a terra” differenziale
I max RMS A 1 2 3 N
A “guasto a terra” differenziale
tensioni
U RMS V 12 23 31
V RMS V 1N 2N 3N
U media RMS V (U12 + U23 + U31) / 3
U squilibrio %
potenze, energie
P attiva, Q reattiva, S apparente W, VAR, VA totali 1 2 3
E attiva, E reattiva, E apparente Wh, VARh, VAh totali consumate - restituite
totali consumate
totali restituite
fattore di potenza PF totale 1 2 3
frequenze
F Hz
indicatori di qualità dell'energia
fondamentali totali U I P Q S
THD % U I
armoniche di U e I ampiezze 3 5 7 9 11 13
Le armoniche di ordine 3, 5, 7, 9, 11 e 13, controllate dai distributori di energia, vengono
visualizzate sul display dell’unità di controllo.
Valori medi (richieste)
Come per i moduli Micrologic P, i valori medi (richieste) vengono calcolati a scelta su
un intervallo di tempo fisso o variabile di durata programmabile compresa tra 5 e 60
minuti.
correnti
I richiesta A 1 2 3 N
A “guasto a terra” differenziale
I max richiesta A 1 2 3 N
A “guasto a terra” differenziale
potenze
P, Q, S richiesta W, VAR, VA totali
P, Q, S max richiesta W, VAR, VA totali
Massimi valori medi
Sul display vengono visualizzati solo i valori massimi in corrente e in potenza.

Archivi cronologici e indicatori di manutenzione


Queste funzioni sono identiche a quelle dei moduli Micrologic P.

174
Con l’opzione di comunicazione
Misure complementari, valori massimi e minimi
Alcuni valori misurati o calcolati sono accessibili solo con l’opzione di comunicazione
COM:
cc I cresta / r, (I1 + I2 + I3)/3, I squilibrio;
cc tasso di carico e tasso di carico di cresta in % Ir;
cc cos ϕ totale e per fasi;
cc thd in tensioni e correnti;
cc fattori K delle correnti e fattore K medio;
cc fattori di cresta delle correnti e tensioni;
cc tutte le fondamentali per fase;
cc sfasamento delle fondamentali in correnti e tensioni;
cc potenza e fattore di distorsione fase per fase;
cc ampiezza e sfasamento delle armoniche di ordine da 3 a 51 di correnti e tensioni,
ecc….
Tutti i valori massimi e minimi sono disponibili con l’opzione di comunicazione COM
Visualizzazione delle armoniche fino all’ordine 12 per un impiego con supervisore.
Cattura d’onda
Micrologic H memorizza costantemente
gli ultimi 12 cicli dei valori istantanei delle correnti e tensioni. Su richiesta o in modo
automatico alla comparsa di eventi programmati, Micrologic H memorizza le onde
rilevate in un archivio. Le onde rilevate vengono visualizzate sotto forma
di oscillogrammi su un supervisore con l’opzione di comunicazione COM.
Programmazione di allarmi personalizzabili
Ogni valore istantaneo può essere confrontato con una soglia bassa ed una soglia
alta configurabili. Un eventuale superamento di soglia provoca un allarme.
Ogni allarme può essere associato ad una o più azioni programmabili:
apertura dell’interruttore, attivazione di un contatto ausiliario M2C, M6C, inserimento
selettivo degli allarmi in un archivio, acquisizione di onde, ecc…
Archivio degli eventi e registro di manutenzione
Le unità di controllo Micrologic H editano un archivio degli eventi ed un archivio
di manutenzione identici a quelli illustrati per i moduli Micrologic P.

Caratteristiche tecniche complementari


Rilevamento di un’onda di corrente Scelta della lingua
I messaggi possono essere visualizzati in 6 lingue diverse. La scelta della lingua
si effettua mediante tastiera.
Funzioni di protezione
Tutte le funzioni di protezione in corrente sono autoalimentate.
Le funzioni di protezione in tensione sono collegate alla rete con una presa
di tensione interna all’interruttore.
Funzioni di misura
La misura è indipendente dalle protezioni: il modulo di misura fine funziona
indipendentemente dal modulo di protezione pur essendo sincronizzato sugli eventi
della funzione di protezione.
Metodo di calcolo delle misure
Una catena analogica dedicata alla misura consente di aumentare la precisione
nel calcolo delle armoniche e degli indicatori di qualità dell’energia. Le grandezze
elettriche vengono calcolate dall’unità di controllo Micrologic H su una dinamica
di 1,5 In (20 In per Micrologic P). Le energie vengono accumulate a partire dal valore
Creazione di un archivio
istantaneo delle potenze in base al modo tradizionale e con segno. Le componenti
armoniche vengono calcolate mediante DFT (Trasformata di Fourier Discreta).
Precisione delle misure indicate sensori inclusi:
cc tensione (V): 1%;
cc corrente (A): 1,5%;
cc frequenza (Hz): 0,1 Hz;
cc potenza (W) ed energia (Wh): 2,5%;
cc tasso di distorsione delle armoniche (THD): 1%.
Memorizzazione
In caso di interruzione dell’alimentazione le regolazioni fini, gli ultimi 100 eventi
e l’archivio di manutenzione restano memorizzati nell’unità di controllo.
Datazione
La funzione cronologica viene attivata solo in presenza di un modulo
di alimentazione esterno (precisione 1 ora su un anno).
Reset
Un "reset" consente l’azzeramento mediante tastiera o a distanza dei guasti,
dei valori minimi e massimi, dei valori di cresta, dei contatori e degli indicatori.

175
Caratteristiche Caratteristiche elettriche
degli apparecchi interruttori automatici
di protezione Comunicazione
e manovra

L’integrazione dell‘interruttore automatico L’opzione di comunicazione COM


o dell’interruttore non automatico in un Per gli interruttori fissi è composta da un modulo di comunicazione installato
sistema di supervisione richiede l’opzione nell’apparecchio, fornito con il suo gruppo di contatti (OF, SDE, PF) ed il suo kit
di comunicazione COM. di collegamento agli sganciatori voltmetrici XF e MX con opzione COM.
Per gli interruttori estraibili, è invece composta:
La gamma Masterpact si integra totalmente cc da un modulo di comunicazione installato nella parte mobile, fornito con il suo
nel sistema di gestione dell’impianto gruppo di contatti (OF, SDE, PF, AD) ed il suo kit di collegamento agli sganciatori
elettrico Digivision e SMS Powerlogic voltmetrici XF e MX con opzione COM;
comunicando su protocollo BatiBUS cc da un modulo di comunicazione installato sul telaio fisso, fornito con il suo gruppo
di contatti (CE, CD, CT).
o Modbus. Una interfaccia esterna permette Ogni apparecchio installato ha il proprio indirizzo, assegnato mediante la tastiera
la comunicazione su altre reti: del modulo di controllo (Modbus) o a distanza (Bus Digipact).
n Profibus; L’indirizzo dell’interruttore estraibile viene riportato sul telaio in modo da mantenerlo
n Ethernet. anche in caso di sostituzione dell’apparecchio.
La segnalazione degli stati utilizzati dall’opzione COM è indipendente dai contatti
di segnalazione dell’apparecchio. Questi contatti restano disponibili per un impiego
tradizionale.
Modulo di comunicazione "interruttore"
Questo modulo è indipendente dall’unità di controllo. Installato dietro l’unità
di controllo, trasmette e riceve le informazioni provenienti dalla rete
di comunicazione.
Un collegamento ad infrarossi consente di trasmettere i dati tra l’unità di controllo
ed il modulo di comunicazione.
Il montaggio del modulo viene eseguito esclusivamente da personale Schneider.
Modulo di comunicazione "telaio"
Questo modulo, installato sul telaio fisso, consente di indirizzare il telaio
e di mantenere l’indirizzo assegnato anche con l’interruttore automatico estratto.
Sganciatori voltmetrici MX e XF con opzione COM
Gli sganciatori MX e XF con opzione COM possiedono appositi connettori
per il collegamento al modulo di comunicazione "interruttore".
I comandi di apertura di sicurezza (2o MX o MN) sono indipendenti dalla funzione
di comunicazione.

L’architettura della comunicazione


1 modulo di comunicazione “interruttore”
2 modulo di comunicazione “telaio”
3 sensori “interruttore” OF, SDE, PF, CH
4 sensori “telaio” CE, CD, CT
5 sganciatori voltmetrici MX e XF
6 bus di comunicazione Digipact

176
Panorama delle funzioni

La comunicazione Masterpact
L’opzione di comunicazione COM è compatibile con tutti gli interruttori
non automatici e automatici Masterpact.
Consente, qualunque sia l’unità di controllo:
cc l’identificazione dell’apparecchio
cc la segnalazione degli stati
cc il comando
A seconda dell'unità di controllo Micrologic, l’opzione di comunicazione COM
consente inoltre:
cc la configurazione delle protezioni
cc l’analisi dei parametri della rete per esigenze di aiuto all’impiego e alla
manutenzione.
interruttore non interruttore automatico
automatico
Digipact Modbus Digipact Modbus
identificazione dell’apparecchio
indirizzo n n A P H A P H
calibro - - A P H A P H
tipo d’apparecchio - - P H
tipo di unità di controllo - - A P H A P H
tipo di plug lungo ritardo - - A P H A P H
segnalazione di stati
aperto/chiuso OF n n A P H A P H
molla carica CH n n A P H A P H
pronto a chiudere PF n n A P H A P H
intervento per guasto SDE - - A P H A P H
inserito/estratto/test n n A P H A P H
CE/CD/CT
comandi
apertura/chiusura MX/XF n n A P H A P H
configurazione delle protezioni e degli allarmi
lettura delle regolazioni realizzate mediante i commutatori A P H A P H
regolaz. fini entro il campo di regolaz. fissato mediante - - - - P H
commutatori
configurazione delle protezioni e degli allarmi - - - - P H
programmazione di allarmi personalizzabili - - - - - H
aiuto all'impiego e alla manutenzione
misure
correnti A P H A P H
tensioni, frequenze, potenze... - - - - P H
qualità dell’energia: fondamentali, armoniche… - - - - - H
programmazione valore medio - - - - P H
lettura dei guasti
tipo di guasto - - - A P H
correnti interrotte - - - - P H
cattura dell'onda
su guasto - - - - - H
su richiesta o programmato - - - - - H
archivi cronologici e archivi eventi
archivio cronologico degli interventi - - - - P H
archivio cronologico degli allarmi - - - - P H
archivio degli eventi - - - - P H
indicatori
contamanovre A P H A P H
usura dei contatti, contatori... - - - - P H
registro di manutenzione - - - - P H

Nota: per maggiori dettagli su protezioni, allarmi, misure, cattura d'onda, archivio cronologico,
archivio degli eventi e indicatori di manutenzione, consultare la descrizione dell'unità di controllo
Micrologic.

177
Caratteristiche Curve di intervento
degli apparecchi Scelta degli sganciatori e regolazione
di protezione delle curve di intervento
e manovra

Tipologie di sganciatori
Gli sganciatori per gli interruttori di bassa tensione sono generalmente disponibili
sul mercato con diverse caratteristiche di intervento e, in determinati casi,
con possibilità più o meno ampie di regolazione delle curve di intervento.
Si va dalle soluzioni più semplici ed economiche che sono realizzate
con gli interruttori modulari a soluzioni sempre più sofisticate che sono disponibili
per equipaggiare interruttori scatolati di grossa taglia ed interruttori aperti.
La soluzione più semplice è costituita dallo sganciatore magnetotermico degli
interruttori modulari. Questo sganciatore non ha nessuna possibilità di regolazione,
l’adattazione alle caratteristiche del circuito deve essere fatta cambiando la corrente
nominale dell’interruttore oppure la curva caratteristica di intervento
(ad esempio, la caratteristica B invece della C descritte nel seguito).
Salendo nella scala delle prestazioni degli interruttori, si trovano gli sganciatori
magnetotermici per gli scatolati, che sono caratterizzati principalmente dal fatto
di consentire la regolazione della corrente d’intervento per la protezione contro
i sovraccarichi (comunemente chiamata protezione termica o di lungo ritardo).
Questo consente di adeguare il livello di protezione ai bisogni del circuito
e di ottimizzare la sezione dei cavi.
L’andamento della curva della protezione di lungo ritardo nel campo tempo/corrente
è però fisso e non può essere modificato.
Generalmente, questi sganciatori hanno una caratteristica di intervento fissa
per la protezione contro i cortocircuiti (comunemente chiamata protezione
magnetica).
L’intervento della protezione magnetica avviene al di sopra di un valore fisso
di corrente (a meno delle tolleranze previste dalle norme) con un tempo molto breve
e tale da fare definire l’intervento “istantaneo”.
Gli sganciatori magnetotermici per correnti nominali più elevate (200 e 250 A)
offrono anche la possibilità di regolazione della corrente di intervento della
protezione magnetica.
Per gli interruttori scatolati e gli interruttori aperti, sono disponibili gli sganciatori
elettronici (in alternativa ai magnetotermici per gli scatolati fino a 250 A).
Gli sganciatori elettronici offrono diverse possibilità di regolazione dei valori
di corrente.
Le versioni più semplici offrono la possibilità di regolazione della corrente
di intervento della protezione termica (lungo ritardo) e di quella della protezione
contro i cortocircuiti (corto ritardo). Le versioni più sofisticate offrono molteplici
possibilità di regolazione di correnti e tempi di intervento.

La scelta degli sganciatori


La scelta di uno sganciatore dovrebbe essere effettuata sulla base di considerazioni
tecnico-economiche, tenendo conto delle caratteristiche dell’impianto da proteggere
e della eventuale necessità di realizzare un sistema di protezione ad intervento
selettivo.
Dal punto di vista economico, alla semplicità si accompagna il basso costo, mentre
dal punto di vista tecnico, alla versione più sofisticata corrispondono prestazioni e
possibilità di impiego superiori.
È importante notare che gli sganciatori elettronici garantiscono una maggiore
precisione di intervento, garantendo tra l’altro la costanza della corrente di intervento
della protezione termica al variare della temperatura nel loro punto di installazione.
Al contrario, gli sganciatori magnetotermici intervengono a valori diversi di corrente
in funzione della temperatura all’interno del quadro in cui sono installati.
La scelta degli sganciatori deve essere effettuata in modo da garantire la protezione
contro i sovraccarichi, contro i cortocircuiti e la protezione delle persone secondo
le regole fissate dalle norme.
Le possibilità di regolazione possono a volte facilitare il compito del progettista
per ottenere l’effetto di protezione desiderato.

La regolazione delle protezioni


Considerando unicamente il bisogno di proteggere l’impianto elettrico,
la regolazione ideale delle protezioni sarebbe quella che determina l’intervento
istantaneo della protezione con un valore di corrente di poco superiore alla corrente
nominale del circuito da proteggere.
In pratica, il diagramma tempo/corrente di intervento della protezione risulterebbe
“schiacciato” il più possibile verso gli assi cartesiani, cioè verso un valore minimo
di corrente e verso il tempo zero.
Nella pratica, questa regolazione ideale non viene mai realizzata poiché risulta
necessario consentire ai circuiti protetti di superare qualche condizione
di funzionamento transitoria che è caratteristica del carico alimentato e che può
far parte del suo normale funzionamento.

178
Esempi tipici di questi transitori sono l’avviamento del motore asincrono
(vedasi la curva caratteristica tempo/corrente al capitolo “Protezione degli apparecchi
utilizzatori”) e l’accensione di lampade ad incandescenza che, avendo il filamento
freddo, presentano una resistenza più bassa e di conseguenza assorbono
inizialmente una corrente più elevata di quella nominale assorbita quando il loro
filamento diventa incandescente.
Quando lo sganciatore presenta la possibilità di regolare la sua caratteristica
di intervento, la regolazione ideale sarà quella che posizionerà la curva di intervento
il più vicino possibile agli assi cartesiani senza però interferire con le curve di corrente
dei transitori caratteristici del carico. Il tutto dovrà tener conto delle tolleranze
di intervento delle protezioni previste dalle norme o garantite dal costruttore
(quando fossero inferiori a quelle indicate dalle norme come nel caso degli
sganciatori elettronici).
Qualora l’interruttore sia disposto a protezione di un circuito di distribuzione
(linea quadro-quadro), può essere necessario prevedere l’intervento selettivo
delle protezioni a monte del quadro rispetto a quelle a valle.
In questo caso, la regolazione ideale sarà ancora quella che risulterà più “schiacciata”
possibile verso gli assi cartesiani del diagramma tempo/corrente; si dovrà però
evitare che le curve di monte e di valle si tocchino o si intersechino
(tenendo in debito conto anche le tolleranze di intervento).
Bisogna porre attenzione alle differenze tra i tempi di intervento di monte e valle
delle protezioni di corto ritardo che devono essere differenziati di un tempo
abbastanza lungo per tenere in considerazione:
cc il tempo necessario all'interruttore a valle per interrompere la corrente dopo
l'intervento della relativa protezione;
cc le tolleranze del tempo di intervento degli sganciatori;
cc le tolleranze del tempo effettivo di interruzione delle correnti.
In caso di diversi gradini di selettività cronometrica, la regolazione del tempo
di intervento dell'interruttore più a monte può così risultare molto elevata
(più di mezzo secondo).
Questo incoveniente viene brillantemente superato con l'impiego degli interruttori
Schneider Electric con sganciatori elettronici che, grazie alla precisione
degli sganciatori ed al perfetto controllo della tecnica di interruzione garantiscono
selettività cronometrica con un ∆t tra monte e valle di soli 0,1 secondi, consentendo
così 4 gradini di selettività con un ritardo di intervento dell'interruttore più a monte
di soli 0,4 secondi.

179
Caratteristiche Curve di intervento
degli apparecchi Il Sistema Multi 9
di protezione
e manovra

Curve B, C e D secondo la norma


CEI EN 60898
Queste curve si differenziano per il campo
di funzionamento degli sganciatori magnetici:
cc curva B: intervento magnetico fra 3 e 5 In;
cc curva C: intervento magnetico tra 5 e 10 In;
cc curva D: intervento magnetico tra 10 e 14 In.

Nota:
cc punto di riferimento 1:
limiti di intervento termico a freddo, tutti i poli caricati;
cc punto di riferimento 2:
limiti di intervento elettromagnetico, 2 poli caricati;
cc Inf: corrente di prova di non intervento 1.13 In;
cc If: corrente di prova di sicuro intervento 1.45 In.

DomA45, DomC45 DomA42/47, DomC42/47


caratteristica C (CEI EN 60898) caratteristica C (CEI EN 60898)
10 000 10 000
5 000 5 000
1h 1h
2 000 2 000
1 000 1 000
500 500
200 200
100 100
50 50
20 20
10 10
5 5
t[s]
2 t[s] 2
1 1
.5 .5
.2 .2
.1 .1
.05 .05

.02 .02
.01 .01
.005 .005
.002 .002
.001 .001
.5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70100 200300 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70100 200300
I / In I / In

C40 caratteristica B (CEI EN 60898) C40, C40 Vigi


caratteristica C (CEI EN 60898)
10 000 10 000
5 000 5 000
1h 1h
2 000 2 000
1 000 1 000
500 500
200 200
100 100
50 50
20 20
10 10
5 5
t[s] t[s]
2 2
1 1
.5 .5
.2 .2
.1 .1
.05 .05
.02 .02
.01 .01
.005 .005
.002 .002
.001 .001
.5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70100 200300 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70100 200300
I / In I / In

180
C60 caratteristica B (CEI EN 60898) C60 caratteristica C (CEI EN 60898) C60 caratteristica D (CEI EN 60898)

t(s) t(s) t(s)


10 000 10 000 10 000
5 000 5 000 5 000
1h 1h 1h
2 000 2 000 2 000
1 000 1 000 1 000
500 500 500

200 200 200


100 100 100
50 50 50

20 20 20
10 10 10
5 5 5

2 2 2
1 1 1
.5 .5 .5

.2 .2 .2
.1 .1 .1
.05 .05 .05

.02 I / In .02 I / In .02 I / In


.01 .01 .01
.5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70100 200300 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70100 200300 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70100 200300

C120 caratteristica B (CEI EN 60898) C120 caratteristica C (CEI EN 60898) C120 caratteristica D (CEI EN 60898)

10 000 10 000 10 000


5 000 5 000 5 000
1h 1h 1h
2 000 2 000 2 000
1 000 1 000 1 000
500 500 500

200 200 200


100 100 100
50 50 50
20 20 20
10 10 10
5 5 5
t[s] 2 t[s] 2 t[s] 2
1 1 1
.5 .5 .5

.2 .2 .2
.1 .1 .1
.05 .05 .05

.02 .02 .02


.01 .01 .01
t < 10ms t < 10ms t < 10ms
.005 .005 .005

.002 .002 .002


.001 .001 .001
.5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70100 200300 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70100 200300 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70100 200300
I / In I / In I / In

181
Caratteristiche Curve di intervento
degli apparecchi Il Sistema Multi 9
di protezione
e manovra

Curve B, C, D, Z, K e MA secondo
la norma CEI EN 60947-2
Queste curve si differenziano per il campo
di funzionamento degli sganciatori magnetici:
cc curva B: intervento fra 3.2 e 4.8 In;
cc curva C: intervento fra 6.4 e 9.6 In;
cc curva D: intervento fra 9.6 e 14.4 In;
cc curva Z: intervento fra 2.4 e 3.6 In;
cc curva K: intervento fra 9.6 e 14.4 In;
cc curva MA: intervento 12 In ± 20%;
cc curva P25M: intervento 12 In.

Nota:
cc punto di riferimento 1:
limiti di intervento termico a freddo, tutti i poli caricati;
cc punto di riferimento 2:
limiti di intervento elettromagnetico, 2 poli caricati;
cc corrente di prova di non intervento: 1.05 In;
cc corrente di prova di sicuro intervento: 1.3 In.

C40 caratteristica B (CEI EN 60947-2) C40 caratteristica C (CEI EN 60947-2)


10 000
5 000
1h
2 000
1 000
500
200
100
50
20
10
5
t[s] t[s] 2
1
.5

.2
.1
.05

.02
.01
.005

.002
.001
.5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70100 200300
I / In

C60 caratteristica B (CEI EN 60947-2) C60 caratteristica C(CEI EN 60947-2) C60 caratteristica D (CEI EN 60947-2)
10 000 10 000 10 000
5 000 5 000 5 000
1h 1h 1h
2 000 2 000 2 000
1 000 1 000 1 000
500 500 500
200 200 200
100 100 100
50 50 50
20 20 20
10 10 10
5 5 5
t[s] 2 t[s] 2 t[s] 2
1 1 1
.5 .5 .5

.2 .2 .2
.1 .1 .1
.05 .05 .05

.02 .02 .02


.01 .01 .01
.005 .005 .005

.002 .002 .002


.001 .001 .001
.5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70100 200300 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70100 200300 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70100 200300
I / In I / In I / In

182
C60 caratteristica K (CEI EN 60947-2) C60 caratteristica Z (CEI EN 60947-2) C60 caratteristica MA (CEI EN 60947-2)

10 000 10 000 10 000
5 000 5 000 5 000
1h 1h 1h
2 000 2 000 2 000
1 000 1 000 1 000
500 500 500
200 200 200
100 100 100
50 50 50
20 20 20
10 10 10
5 5 5
t[s] 2 t[s] 2 t[s] 2
1 1 1
.5 .5 .5

.2 .2 .2
.1 .1 .1
.05 .05 .05

.02 .02 .02


.01 .01 .01
.005 .005 .005

.002 .002 .002


.001 .001 .001
.5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70100 200300 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70100 200300 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70100 200300
I / In I / In I / In

C120 caratteristica B (CEI EN 60947-2) C120 caratteristica C (CEI EN 60947-2) C120 caratteristica D (CEI EN 60947-2)

10 000 10 000 10 000


5 000 5 000 5 000
1h 1h 1h
2 000 2 000 2 000
1 000 1 000 1 000
500 500 500
200 200 200
100 100 100
50 50 50
20 20 20
10 10 10
5 5 5
t[s] 2 t[s] 2 t[s] 2
1 1 1
.5 .5 .5
.2 .2 .2
.1 .1 .1
.05 .05 .05
.02 .02 .02
.01 .01 .01
.005 .005 .005
.002 .002 .002
.001 .001 .001
.5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70100 200300 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70100 200300 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 14 20 30 50 70100 200300
I / In I / In I / In

NG125 caratteristica B (CEI EN 60947-2) NG125 caratteristica C (CEI EN 60947-2) NG125 caratteristica D (CEI EN 60947-2)

10 000 10 000 10 000


5 000 5 000 5 000
1h 1h 1h
2 000 2 000 2 000
1 000 1 000 1 000
500 500 500
200 200 200
100 100 100
50 50 50
20 20 20
10 10 10
5 5 5
t[s] 2 t[s] t[s] 2
2
1 1 1
.5 .5 .5
.2 .2 .2
.1 .1 .1
.05 .05 .05

.02 .02 .02


.01 .01 .01
.005 .005 .005

.002 .002 .002


.001 .001 .001
.5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70100 200300 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70100 200300 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 14 20 30 50 70100 200300
I / In I / In I / In

183
Caratteristiche Curve di intervento
degli apparecchi Il Sistema Multi 9
di protezione
e manovra

NG125 caratteristica MA (CEI EN 60947-2) C60 H-DC caratteristica C (CEI EN 60947-2) P25M caratteristica intervento
(CEI EN 60947-2)
10 000 10 000 10 000
5 000 5 000 5 000
1h 1h 1h
2 000 2 000 2 000 1 3 poli a freddo
1 000 1 000 1 000
2 2 poli a freddo
500 500 500
3 3 poli a caldo
200 200 200 2
100 100 100
50 50 50
1

20 20 20
10 10 10
5 5 5 3
t[s] 2 t[s] 2 t[s] 2
1 1 1
.5 .5 .5

.2 .2 .2
.1 .1 .1
.05 .05 .05

.02 .02 .02


.01 .01 .01
.005 .005 .005

.002 .002 .002


.001 .001 .001
.5 .7 1 2 3 4 5 7 10 14 20 30 50 70100 200300 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70100 200300 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70100 200300
I / In I / In I / In

Reflex XC40 caratteristica B Reflex XC40 caratteristica C Reflex XC40 caratteristica D

10 000 10 000 10 000


5 000 5 000 5 000
1h 1h 1h
2 000 2 000 2 000
1 000 1 000 1 000
500 500 500
200 200 200
100 100 100
50 50 50
20 20 20
10 10 10
5 5 5
t[s] 2 t[s] 2 t[s] 2
1 1 1
.5 .5 .5

.2 .2 .2
.1 .1 .1
.05 .05 .05

.02 .02 .02


.01 .01 .01
.005 .005 .005

.002 .002 .002


.001 .001 .001
.5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70100 200300 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70100 200300 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70100 200300
I / In I / In I / In

184
Compact NSC100N
Compact NS80H-MA

Compact NSC100N - TM16D / TM25D / TM32D / TM40D Compact NSC100N - TM50D / TM63D / TM80D

10 000 10 000
5 000 5 000

2 000 2 000
1 000 1 000
500 500

200 200
100 100
50 50

20 20
10 10
5 5
t[s] t[s]
2 2
1 1
16A : Im = 37,5 x In
.5 .5 50A : Im = 20 x In
20A : Im = 30 x In
.2 25A : Im = 24 x In .2 63A : Im = 16 x In
70A : Im = 14,3 x In
.1 32A : Im = 19 x In .1
80A : Im = 12,5 x In
.05 40A : Im = 15 x In .05

.02 .02
.01 .01
.005 .005

.002 .002
.001 .001
.5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70 100 200 300 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70 100 200 300
I / Ir I / Ir

In: corrente nominale In: corrente nominale


Im: soglia protezione magnetica Im: soglia protezione magnetica

Compact NSC100N - TM100D Compact NS80H-MA 1,5...MA80

10 000
5 000

2 000
1 000
500

200
100
50

20
10
5
t[s] t[s]
2
1 100A : Im = 12,5 x In
.5

.2
.1
.05

.02
.01
.005

.002
.001
.5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70 100 200 300
I / Ir

In: corrente nominale In: corrente nominale


Im: soglia protezione magnetica Im: soglia protezione magnetica

185
Caratteristiche Curve di intervento
degli apparecchi Compact NSA
di protezione
e manovra

Compact NSA160 TMD16... 40 A Compact NSA160 TMD50 A Compact NSA160 TMD63... 80 A

16 A Im 37 x In
63 A Im 12 x In

50 A Im 12 x In

Compact NSA160 TMD100 A Compact NSA160 TMD125 A Compact NSA160 TMD160 A

160 A Im 8 x In

In: corrente nominale In: corrente nominale


Im: soglia protezione magnetica Im: soglia protezione magnetica

186
Compact NR e NSX100/160/250
Sganciatori magnetotermici

TM16D/TM16G (1) TM25D/TM25G (1)


10 000 10 000
5 000 5 000
2 000 2 000
1 000 1 000
500 500
200 200
100 100
50 50
20 20
10 10
5 5
t[s] t[s]
2 2
TM16D : 12 x In TM25D : 12 x In
1 1
.5 .5
.2 .2
TM16G : 4 x In TM25G :
.1 .1 3.2 x In
.05 .05
.02 .02
.01 sgancio riflesso:
é sgancio riflesso: :
t < 10 ms
.01
t < 10 ms
.005 .005
.002 .002
.001 .001
.5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70100 200300 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70100 200300
I / Ir I / Ir
In: corrente nominale In: corrente nominale
Ir: soglia di protezione termica Ir: soglia di protezione termica
Im: soglia protezione magnetica Im: soglia protezione magnetica

TM32D/TM40D/TM40G (1) TM50D/TM63D/TM63G (1)


10 000 10 000
5 000 5 000

2 000 2 000
1 000 1 000
500 500

200 200
100 100
50 50

20 20
10 10
5 5
t[s] t[s]
2 2
TM40D : 12 x In TM63D : 8 x In
1 1
.5 .5
TM50D : 10 x In
.2 TM32D : 12,5 x In .2
TM40G : TM63G :
.1 2 x In .1 2 x In
.05 .05

.02 .02
sgancio riflesso: sgancio riflesso:
.01 : .01
t < 10 ms t < 10 ms
.005 .005

.002 .002
.001 .001
.5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70100 200300 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70100 200300
I / Ir I / Ir
In: corrente nominale In: corrente nominale
Ir: soglia di protezione termica Ir: soglia di protezione termica
Im: soglia protezione magnetica Im: soglia protezione magnetica
(1) Sganciatori TM-G solo per interruttori NSX

187
Caratteristiche Curve di intervento
degli apparecchi Compact NR e NSX100/160/250
di protezione Sganciatori magnetotermici
e manovra

TM80D/TM100D TM125D/TM160D

10 000 10 000
5 000 5 000

2 000 2 000
1 000 1 000
500 500

200 200
100 100
50 50

20 20
10 10
5 TM125D
5
t[s] 10 x In
t[s] 2
2
Im = 8 x In
1 1
.5 .5 TM160D
8 x In
.2 .2
.1 .1
.05 .05

.02 .02
sgancio riflesso: .01 sgancio riflesso:
.01 t < 10 ms
t < 10 ms
.005 .005

.002 .002
.001 .001
.5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70 100 200 300 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70100 200300
I / Ir I / Ir
In: corrente nominale In: corrente nominale
Ir: soglia di protezione termica Ir: soglia di protezione termica
Im: soglia protezione magnetica Im: soglia protezione magnetica

TM200D/TM250D

10 000
5 000
2 000
1 000
500

200
100
50
20
10
5
t[s] 2
Im = 5 … 10 x In
1
.5

.2
.1
.05

.02
.01 sgancio riflesso:
t < 10 ms
.005

.002
.001
.5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70100 200300
I / Ir
In: corrente nominale
Ir: soglia di protezione termica
Im: soglia protezione magnetica

188
Compact NSX100/250
Protezione delle partenze motore

Sganciatori magnetici MA
MA2,5...MA100 MA150 e MA220

10 000 10 000
5 000 5 000

2 000 2 000
1 000 1 000
500 500 Tenuta termica

200 MA220
200
100 100 MA150
Tenuta termica
50 50

20 20
10 10
5 5
t[s] t[s]
2 2
Im = 6 ... 14 x In Im = 9 ... 14 x In
1 1
.5 .5

.2 .2
.1 .1
.05 .05

.02 .02
.01 t < 10 ms .01 t < 10 ms
.005 .005

.002 .002
.001 .001
.5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70 100 200 300 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70 100 200 300
I / Ir I / Ir

Sgancio riflesso

189
Caratteristiche Curve di intervento
degli apparecchi Compact NR 400/630
di protezione Sganciatori elettronici
e manovra

Sganciatore selettivo STR23SE (1) STR23SV (1)


Offre due livelli di regolazione:
Soglia LR cc protezione lungo ritardo LR contro i sovraccarichi a soglia regolabile Ir;
cc protezione corto ritardo CR contro i cortocircuiti a soglia regolabile Im
e temporizzazione fissa.
Offre inoltre una protezione istantanea a soglia fissa.

Soglia CR

(1) Sugli interruttori tetrapolari è possibile regolare la protezione del neutro con un commutatore
a tre posizioni: 4P 3d, 4P 3d + N/2 o 4P 4d. (P: poli, d: sganciatori, N: neutro)
Regolazione delle protezioni

Compact da NR400, NR630 - STR23SE

10 000
5 000
2 000
Ir = 0.4…1 x In
1 000
500
200
100
50
20
10
5
t [s] 2
Im = 2…10 x Ir
1
.5

.2
.1
.05

.02
sgancio riflesso:
.01 t < 10 ms
.005

.002 I = 11 x In
.001
.5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70100 200300
I / Ir
In: corrente nominale del TA
Im: soglia di protezione CR
Ir : soglia di protezione LR
I: soglia istantanea

190
Compact NSX 100/630
Sganciatori elettronici

Micrologic 2
Offrono due livelli di regolazione.
cc Protezione di lungo ritardo L contro i sovraccarichi a soglia regolabile,
cc protezione di corto ritardo So contro i cortocircuiti a soglia regolabile Isd
e temporizzazione fissa,
cc protezione istantanea I fissa.

Micrologic 2

Micrologic 5 A oppure E
Offrono cinque livelli di regolazione.
cc Protezione di lungo ritardo L contro i sovraccarichi a soglia regolabile
e temporizzazione regolabile,
cc protezione di corto ritardo S contro i cortocircuiti a soglia Isd regolabile
e temporizzazione regolabile.
Caratteristica a tempo inverso I2t = ON oppure caratteristica a tempo costante
I2t = OFF.
Permette una migliore selettività con le protezioni installate a valle.
Micrologic 5 A/E cc Protezione istantanea I a soglia regolabile.

Micrologic 6 A oppure E
Offrono cinque livelli di regolazione.
cc Protezione di lungo ritardo L contro i sovraccarichi a soglia regolabile
e temporizzazione regolabile,
cc protezione di corto ritardo S contro i cortocircuiti a soglia Isd regolabile
e temporizzazione regolabile.
Caratteristica a tempo inverso I2t = ON oppure caratteristica a tempo costante
I2t = OFF.
Permette una migliore selettività con le protezioni installate a valle.
Micrologic 6 A/E cc protezione istantanea I a soglia regolabile
cc protezione I di terra G tipo "residual"
L'unità di controllo effettua la somma vettoriale delle correnti di fase e di neutro.
Soglia Ig e temporizzazione tg regolabili.
La protezione può essere esclusa (OFF).

Micrologic 1 M, Micrologic 2 M e Micrologic 6 E-M


Offrono cinque livelli di regolazione
cc protezione di lungo ritardo L contro i sovraccarichi a soglia regolabile
e temporizzazione regolabile
Protezione L di classe 5-10-20-30.
Motore ventilato e non ventilato.
Escluso Micrologic 1 M.
cc protezione di corto ritardo S contro i cortocircuiti a soglia Isd regolabile
Micrologic 1 M e temporizzazione fissa
cc protezione istantanea I a soglia fissa
cc protezione I di terra G tipo "residual".
Solo per Micrologic 6 E-M.
classe L'unità di controllo effettua la somma vettoriale delle correnti di fase e di neutro.
Soglia Ig e temporizzazione tg regolabili.
La protezione può essere esclusa (OFF).

Ii

Micrologic 6 E-M

classe

Ii

Micrologic 2 M

191
Caratteristiche Curve di intervento
degli apparecchi Compact NSX 100/250
di protezione Protezione della distribuzione
e manovra

Unità di controllo Micrologic 2.2 e 2.2 G


Micrologic 2.2 - 40... 160 A Micrologic 2.2 - 250 A

10 000 10 000
5 000 40 A : Ir = 16 ...40 A 5 000
100 A : Ir = 36 ...100 A 250 A : Ir = 90 ...250 A
2 000 160 A : Ir = 57 ...160 A 2 000
1 000 1 000
500 500

200 200
100 100
50 50

20 20
10 10
5 5
t[s] t[s]
2 2
Isd = 1.5 ...10 x Ir Isd = 1.5 ...10 x Ir
1 1
.5 .5

.2 .2
.1 .1
.05 .05

.02 .02
.01 .01
t < 10 ms t < 10 ms
.005 .005

.002 .002
Ii = 15 x In Ii = 12 x In
.001 .001
.5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70 100 200 300 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70 100 200 300
I / Ir I / Ir

Micrologic 2.2 G - 40... 160 A Micrologic 2.2 G - 250 A

10 000 10 000
40 A : Ir = 16 ...40 A
5 000 5 000
100 A : Ir = 36 ...100 A 250 A : Ir = 90 ...250 A
2 000 160 A : Ir = 57 ...160 A 2 000
1 000 1 000
500 500

200 200
100 100
50 50

20 20
10 10
5 5
t[s] t[s]
2 2
Isd = 1.5 ...9 x Ir Isd = 1.5 ...9 x Ir
1 1
.5 .5

.2 .2
.1 .1
.05 .05

.02 .02
.01 t < 10 ms .01 t < 10 ms
.005 .005

.002 .002
Ii = 15 x In Ii = 12 x In
.001 .001
.5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70 100 200 300 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70 100 200 300
I / Ir I / Ir

192
Unità di controllo Micrologic 5.2 e 6.2 A o E
Micrologic 5.2 e 6.2 A o E - 40... 160 A Micrologic 5.2 e 6.2 A o E - 250 A

10 000 10 000
40 A : Ir = 16 ...40 A
5 000 5 000
100 A : Ir = 36 ...100 A 250 A : Ir = 90 ...250 A
2 000 160 A : Ir = 56 ...160 A 2 000
1 000 1 000
500 500

200 200
100 100
tr = 0.5 ...16 s tr = 0.5 ...16 s
50 50

20 20
10 10
5 5
t[s] Isd = 1.5 ...10 x Ir t[s] Isd = 1.5 ...10 x Ir
2 2
1 1
I²t ON I²t ON
.5 0.4 .5 0.4
0.3 0.3
.2 0.2 .2 0.2
.1 I²t OFF 0.1 .1 I²t OFF 0.1
.05 .05
0 0
.02 .02
.01 .01
.005 t < 10 ms .005 t < 10 ms

.002 .002
.001 Ii = 1.5 ...15 In Ii = 1.5 ...12 In
.001
.5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 5 7 10 20 30 50 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 5 7 10 20 30 50
I / Ir I / In I / Ir I / In

Micrologic 6.2 A o E (protezione di terra)

10 000
5 000

2 000 40 A : Ig = 0.4 ...1 x In


1 000 > 40 A : Ig = 0.2 ...1 x In
500

200
100
50

20
10
5
t[s] I²t ON
2
1
.5
0.4
0.3
.2
I²t OFF 0.2
.1 0.1
.05
0
.02
.01
.005

.002
.001
.05 .07 .1 .2 .3 .4 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30
I / In

193
Caratteristiche Curve di intervento
degli apparecchi Compact NSX 100/250
di protezione Protezione delle partenze motore
e manovra

Unità di controllo Micrologic 2.2 M


Micrologic 2.2 M - 25 A Micrologic 2.2 M - 50... 220 A

10 000 10 000
50 A : Ir = 25 ...50 A
5 000 25 A : Ir = 12 ...25 A 5 000
100 A : Ir = 50 ...100 A
2 000 2 000 150 A : Ir = 70 ...150 A
220 A : Ir = 100 ...220 A
1 000 1 000
500 classe 20 500 classe 20
classe 10 classe 10
200 200
classe 5 classe 5
100 100
50 50

20 20
10 10
5 5
t[s] t[s]
2 2
Isd = 5 ...13 x Ir Isd = 5 ...13 x Ir
1 1
.5 .5

.2 .2
.1 .1
.05 .05

.02 .02
.01 t < 10 ms .01 t < 10 ms
.005 .005

.002 .002
Ii = 17 x In Ii = 15 x In
.001 .001
.5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70 100 200 300 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70 100 200 300
I / Ir I / Ir

Unità di controllo Micrologic 6.2 E-M e 6 E-M


Micrologic 6.2 E-M - 25 A Micrologic 6.2 E-M - 50... 220 A

10 000 10 000 50 A : Ir = 25 ...50 A


5 000 5 000
25 A : Ir = 12 ...25 A 80 A : Ir = 35 ...80 A
2 000 2 000 150 A : Ir = 70 ...150 A
classe 30 220 A : Ir = 100 ...220 A
1 000 1 000
classe 20
500 classe 10 500 classe 30
classe 5 classe 20
200 200 classe 10
100 100 classe 5
50 50
20 20
10 10
5 5
t[s] t[s]
2 2
Isd = 5 ...13 x Ir Isd = 5 ...13 x Ir
1 1
.5 .5

.2 .2
.1 .1
.05 .05

.02 .02
.01 t < 10 ms .01 t < 10 ms
.005 .005

.002 .002
Ii = 17 x In Ii = 15 x In
.001 .001
.5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70 100 200 300 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70 100 200 300
I / Ir I / Ir

194
Unità di controllo Micrologic 6 E-M (protezione di terra)

10 000
5 000

2 000 25 A : Ig = 0.6 ...1 x In


50 A : Ig = 0.3 ...1 x In
1 000
> 50 A : Ig = 0.2 ...1 x In
500

200
100
50

20
10
5
t[s]
2
1
.5
0.4 0.4
0.3 0.3
.2 0.2 0.2
.1 0.1 0.1
.05
0 0
.02
.01
.005

.002
.001
.05 .07 .1 .2 .3 .4 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30
I / In

195
Caratteristiche Curve di intervento
degli apparecchi Compact NSX 400/630
di protezione Protezione della distribuzione
e manovra

Unità di controllo Micrologic 2.3, 5.3 e 6.3 A o E


Micrologic 2.3 - 250... 400 A Micrologic 2.3 - 630 A

10 000 10 000
5 000 250 A : Ir = 63 ...250 A 5 000
630 A : Ir = 225 ...630 A
400 A : Ir = 144 ...400 A
2 000 2 000
1 000 1 000
500 500

200 200
100 100
50 50

20 20
10 10
5 5
t[s] t[s]
2 2
Isd = 1.5 ...10 x Ir Isd = 1.5 ...10 x Ir
1 1
.5 .5

.2 .2
.1 .1
.05 .05

.02 .02
.01 .01 t < 10 ms
t < 10 ms
.005 .005

.002 .002
Ii = 12 x In Ii = 11 x In
.001 .001
.5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70 100 200 300 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70 100 200 300
I / Ir I / Ir

Micrologic 5.3 e 6.3 A o E - 400 A Micrologic 5.3 e 6.3 A o E - 630 A

10 000 10 000
5 000 5 000
400 A : Ir = 100 ...400 A 630 A : Ir = 225 ...630 A
2 000 2 000
1 000 1 000
500 500

200 200
100 100
tr = 0.5 ...16 s tr = 0.5 ...16 s
50 50

20 20
10 10
5 5
t[s] Isd = 1.5 ...10 x Ir t[s] Isd = 1.5 ...10 x Ir
2 2
1 1
I²t ON I²t ON
.5 0.4 .5 0.4
0.3 0.3
.2 0.2 .2 0.2
.1 I²t OFF 0.1 .1 I²t OFF 0.1
.05 0 .05
0
.02 .02
.01 .01
.005 t < 10 ms .005 t < 10 ms

.002 .002
Ii = 1.5 ...12 In Ii = 1.5 ...11 In
.001 .001
.5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 5 7 10 20 30 50 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 5 7 10 20 30 50
I / Ir I / In I / Ir I / In

196
Micrologic 6.3 A o E (protezione di terra)

10 000
5 000

2 000 40 A : Ig = 0.4 ...1 x In


1 000 > 40 A : Ig = 0.2 ...1 x In
500

200
100
50

20
10
5
t[s] I²t ON
2
1
.5
0.4
0.3
.2
I²t OFF 0.2
.1 0.1
.05
0
.02
.01
.005

.002
.001
.05 .07 .1 .2 .3 .4 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30
I / In

La curva di intervento è identica a quella del Micrologic 6.


La funzione protezione di terra è rappresentata a parte

197
Caratteristiche Curve di intervento
degli apparecchi Compact NSX 400/630
di protezione Protezione delle partenze motore
e manovra

Unità di controllo Micrologic 1.3 M e 2.3 M


Micrologic 1.3 M - 320 A Micrologic 1.3 M - 500 A

10 000 10 000
5 000 5 000

2 000 2 000
1 000 1 000
500 500

200 200
100 Tenuta termica 100 Tenuta termica
50 50

20 20
10 10
5 5
t[s] t[s]
2 2
1 1
.5 .5

.2 Isd = 5 ...13 x In .2 Isd = 5 ...13 x In


.1 .1
.05 .05

.02 .02
.01 .01 t < 10 ms
t < 10 ms
.005 .005

.002 .002
Ii = 15 x In Ii = 13 x In
.001 .001
.5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70 100 200 300 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70 100 200 300
I / In I / In

Micrologic 2.3 M - 320 A Micrologic 2.3 M - 500 A

10 000 10 000
5 000 5 000
320 A : Ir = 160 ...320 A 500 A : Ir = 250 ...500 A
2 000 2 000
1 000 1 000
500 classe 20 500 classe 20
classe 10 classe 10
200 200
classe 5 classe 5
100 100
50 50

20 20
10 10
5 5
t[s] t[s]
2 2
Isd = 5 ...13 x Ir Isd = 5 ...13 x Ir
1 1
.5 .5

.2 .2
.1 .1
.05 .05

.02 .02
.01 t < 10 ms .01 t < 10 ms
.005 .005

.002 .002
Ii = 15 x In Ii = 13 x In
.001 .001
.5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70 100 200 300 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70 100 200 300
I / Ir I / Ir

198
Unità di controllo Micrologic 6.3 E-M e 6 E-M
Micrologic 6.3 E-M - 320 A Micrologic 6.3 E-M - 500 A

10 000 10 000
5 000 320 A : Ir = 160 ...320 A 5 000 500 A : Ir = 250 ...500 A
2 000 2 000
classe 30 classe 30
1 000 1 000
classe 20 classe 20
500 classe 10 500 classe 10
classe 5 classe 5
200 200
100 100
50 50
20 20
10 10
5 5
t[s] t[s]
2 2
Isd = 5 ...13 x Ir Isd = 5 ...13 x Ir
1 1
.5 .5

.2 .2
.1 .1
.05 .05

.02 .02
.01 t < 10 ms .01 t < 10 ms
.005 .005

.002 Ii = 15 x In .002 Ii = 13 x In
.001 .001
.5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70 100 200 300 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70 100 200 300
I / Ir I / Ir

Micrologic 6 E-M (protezione di terra)

10 000
5 000

2 000
Ig = 0.2 ...1 x In
1 000
500

200
100
50

20
10
5
t[s]
2
1
.5
0.4 0.4
0.3 0.3
.2 0.2 0.2
.1 0.1 0.1
.05
0 0
.02
.01
.005

.002
.001
.05 .07 .1 .2 .3 .4 .5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30
I / In

199
Caratteristiche Curve di intervento
degli apparecchi Compact NSX100/630
di protezione Sgancio riflesso
e manovra

Tutti gli interruttori Compact NSX100/630


sono dotati di un sistema brevettato
di “sgancio riflesso”. 20

Questo sistema, di funzionamento molto


semplice, agisce con correnti di guasto NSX630
molto elevate.
Provoca lo sgancio dell'interruttore
per mezzo di un “pistone” azionato 10 NSX400
direttamente dalla pressione generata
t
dall'arco nelle unità di interruzione. [ms]
8

A fronte di valori di cortocircuito molto 7

elevati, questo sistema apporta una grande 6


NSX250
rapidità di sgancio in totale sicurezza 5
fornendo così una selettività totale.
La curva di sgancio riflesso è in funzione 4
unicamente della taglia dell'interruttore. NSX100
NSX160
3

2 3 4 6 10 20 30 40 60 100 200
kA eff

200
Compact NS630b/3200, Masterpact NT, NW
Unità di controllo Micrologic

t
soglia LR Unità di controllo Micrologic 2.0
Offre tre livelli di regolazione:
temporizzazione LR cc protezione lungo ritardo LR a soglia Ir regolabile contro i sovraccarichi;
soglia IST cc temporizzazione della protezione LR regolabile su 9 livelli di temporizzazione;
cc protezione istantanea Isd a soglia regolabile contro i cortocircuiti.
I

t
soglia LR
Unità di controllo Micrologic 5.0, 6.0, 7.0
Offre cinque livelli di regolazione:
temporizzazione LR
cc protezione lungo ritardo LR a soglia Ir regolabile contro i sovraccarichi;
soglia CR
temporizzazione CR
cc temporizzazione della protezione LR regolabile su 9 livelli di temporizzazione;
soglia IST cc protezione corto ritardo CR a soglia Isd regolabile contro i cortocircuiti:
vv con selezione I2 t ON-OFF. In posizione ON la caratteristica di intervento
I è a tempo inverso. Permette una migliore selettività con le apparecchiature
di protezione installate a valle;
vv in opzione è possibile fornire la protezione corto ritardo con selettività logica
(opzione Z),
cc temporizzazione della protezione CR regolabile su 4 gradini di temporizzazione;
cc protezione istantanea a soglia regolabile contro i cortocircuiti.
è sempre possibile in tutte le versioni di interruttori Compact NS630b/3200 e
Masterpact NT e NW escludere la protezione istantanea (posizione OFF), grazie alla
presenza di una soglia di autoprotezione istantanea sull’unità di controllo Micrologic
in corrispondenza della tenuta elettrodinamica e termica dell’interruttore.

t 2
I t on
Protezione guasto a terra Micrologic 6.0 e 7.0
Ig La protezione di terra può essere realizzata come segue.
2
I t off Micrologic 6.0
tg cc protezione Ig di terra T tipo Residual.
L'unità di controllo effettua la somma vettoriale delle correnti di fase e di neutro
utilizzando i TA di fase e neutro incorporati. Soglia Ig e temporizzazione tg regolabili.
0 I
cc protezione Ig di terra T tipo SGR (Source Ground Return).
L'unità di controllo rileva direttamente la corrente di guasto da un TA toroidale
esterno specifico posto tra il centro stella del trasformatore MT/BT e il collettore
di terra di cabina.
Soglia Ig e temporizzazione tg regolabili.
t
I∆n Micrologic 7.0
cc protezione differenziale residua di tipo Vigi.
t∆n L'unità di controllo rileva direttamente la corrente di guasto da un TA toroidale
rettangolare specifico per questa funzione posto sui codoli dell'interruttore.
0 I
Soglia IDn e temporizzazione tDn regolabili.

201
Caratteristiche Curve di intervento
degli apparecchi Compact NS630b/3200, Masterpact NT, NW
di protezione
e manovra

Compact NS630b/3200, Masterpact NT, NW Compact NS630b/3200, Masterpact NT, NW


Micrologic 2.0 Micrologic 5.0/6.0/7.0

�� ��� �� ���
� ��� �� � ����� � �� � ��� �� � ����� � ��

� ��� � ���
� ��� � ���
��� ���

��� ���
��� �� � �������� � ��� �� � ������ �
�� ��

�� ��
�� ��
� �
���� ���� ��� � ������ � ��
� �
��� � ������ � ��
� �
��� ��
�� �� ��� ���
��� ���
�� �� ��� ���
��� � ���
�� �� � � ���
� �
��� ���

��� ��� �� � ���� � �� � ��� ���


��� ���
���� ����

���� ����
���� ����
�� �� � � � � � � �� �� �� �� �� ��� ��� ��� �� �� � � � � � � �� �� � � � �� �� ��
� � �� � �� � ��

Compact NS630b/3200, Masterpact NT, NW Masterpact NT, NW Micrologic 5.0/6.0/7.0 P


Protezione di terra per Micrologic 6.0 curve IDMTL
�� ���
� ���

� ��� ���
�� � ��� � ��
� ��� ���� � ����
���

���
���
��

��
��

���� ��� ��


�� ��� ���
��� ���
�� ��� ���
���
�� �
�� ���
� �
���

���
���
����

����
����
������ �� �� �� �� �� �� � � � � � �� ��� ���
� ��
(1)
Ig=In x... A B C D E F G H J
In < 400 A 0,3 0,3 0,4 0,5 0,6 0,7 0,8 0,9 1
400 A ≤ In≤1200 A 0,2 0,3 0,4 0,5 0,6 0,7 0,8 0,9 1
In > 1200 A 500 640 720 800 880 960 1040 1120 1200

202
Caratteristiche Declassamento in temperatura
degli apparecchi Il Sistema Multi 9
di protezione
e manovra

In certe condizioni di installazione, gli interruttori automatici possono trovarsi


a funzionare a temperature diverse da quelle di riferimento. Per evitare
malfunzionamenti (scatti intempestivi o non interventi) è necessario prevedere
un declassamento dell’interruttore in funzione della temperatura ambiente.
La temperatura ambiente è la temperatura presente all’interno della cassetta
o del quadro nel quale sono installati gli interruttori.
Le tabelle qui di seguito riportate forniscono:
cc la temperatura di riferimento per i diversi interruttori (colonna evidenziata);
cc la massima corrente di impiego in funzione della temperatura ambiente, all’interno
delle cassette o del quadro nel quale sono installati.
Declassamento per installazione in cassetta
Nel caso in cui più interruttori (automatici e/o differenziali) siano installati fianco
a fianco in una cassetta di volume ridotto e con grado di protezione superiore
ad IP 54, l’aumento della temperatura al suo interno comporta una riduzione
delle loro correnti di impiego.
Si dovrà, quindi, moltiplicare il valore di corrente nominale (già declassato
in funzione della temperatura ambiente) per un coefficiente pari a 0,8.

Interruttori automatici
C40a, C40N curve B, C (CEI EN 60898)
In [A] 20°C 25°C 30°C 35°C 40°C 45°C 50°C 55°C 60°C
1 1,0 1,0 1 1,0 1,0 0,9 0,9 0,9 0,9
2 2,1 2,0 2 2,0 1,9 1,9 1,8 1,8 1,7
3 3,1 3,1 3 2,9 2,9 2,8 2,7 2,7 2,6
4 4,2 4,1 4 3,9 3,8 3,7 3,6 3,6 3,5
6 6,2 6,1 6 5,9 5,8 5,7 5,6 5,5 5,4
10 10,4 10,2 10 9,8 9,6 9,4 9,2 9,0 8,8
13 13,4 13,2 13 12,8 12,6 12,3 12,1 11,9 11,6
16 16,5 16,3 16 15,7 15,4 15,1 14,8 14,5 14,2
20 20,7 20,3 20 19,7 19,3 18,9 18,6 18,2 17,8
25 25,9 25,4 25 24,5 24,1 23,6 23,1 22,6 22,1
32 33,2 32,6 32 31,4 30,7 30,1 29,4 28,7 28,0
40 41,6 40,8 40 39,2 38,3 37,5 36,6 35,7 34,7
C60a, C60N, C60H: curve B e C (CEI EN 60898)
In [A] 20°C 25°C 30°C 35°C 40°C 45°C 50°C 55°C 60°C
0,5 0,52 0,51 0,5 0,49 0,48 0,465 0,45 0,44 0,43
1 1,05 1,02 1 0,98 0,95 0,93 0,90 0,88 0,85
2 2,08 2,04 2 1,96 1,92 1,88 1,84 1,80 1,74
3 3,18 3,09 3 2,91 2,82 2,70 2,61 2,49 2,37
4 4,24 4,12 4 3,88 3,76 3,64 3,52 3,36 3,24
6 6,24 6,12 6 5,88 5,76 5,64 5,52 5,40 5,30
10 10,6 10,3 10 9,70 9,30 9,00 8,60 8,20 7,80
16 16,8 16,5 16 15,5 15,2 14,7 14,2 13,8 13,3
20 21,0 20,6 20 19,4 19,0 18,4 17,8 17,4 16,8
25 26,2 25,7 25 24,2 23,7 23,0 22,2 21,5 20,7
32 33,5 32,9 32 31,4 30,4 29,8 28,4 28,2 27,5
40 42,0 41,2 40 38,8 38,0 36,8 35,6 34,4 33,2
50 52,5 51,5 50 48,5 47,4 45,5 44,0 42,5 40,5
63 66,2 64,9 63 61,1 58,0 56,7 54,2 51,7 49,2
C60H: curva D, C60L: curve B, C, K, Z, MA (CEI EN 60947-2)
In [A] 20°C 25°C 30°C 35°C 40°C 45°C 50°C 55°C 60°C
0,5 0,55 0,54 0,53 0,52 0,5 0,48 0,47 0,46 0,44
1 1,10 1,08 1,05 1,03 1 0,97 0,95 0,92 0,89
1,6 1,75 1,72 1,67 1,64 1,6 1,56 1,52 1,48 1,43
2 2,18 2,14 2,08 2,04 2 1,96 1,90 1,86 1,80
3 3,42 3,30 3,21 3,12 3 2,88 2,77 2,64 2,52
4 4,52 4,40 4,24 4,12 4 3,88 3,72 3,56 3,44
6 6,48 6,36 6,24 6,12 6 5,88 5,76 5,58 5,46
10 11,4 11,1 10,7 10,4 10 9,60 9,20 8,80 8,40
16 17,9 17,4 16,9 16,4 16 15,5 15,0 14,4 13,9
20 22,2 21,6 21,2 20,6 20 19,4 18,8 18,2 17,6
25 27,7 27,0 26,5 25,7 25 24,2 23,5 22,7 21,7
32 35,2 34,2 33,6 32,9 32 31,0 30,4 29,4 28,4
40 44,4 43,6 42,4 41,2 40 38,8 37,6 36,4 34,8
50 56,0 54,5 53,0 51,5 50 48,5 46,5 45,0 43,0
63 71,8 69,9 67,4 65,5 63 60,4 57,9 55,4 52,9

203
Caratteristiche Declassamento in temperatura
degli apparecchi Il Sistema Multi 9
di protezione
e manovra

C120 curve B, C e D (CEI EN 60898)


In [A] 20°C 25°C 30°C 35°C 40°C 45°C 50°C 55°C 60°C
80 85,9 83,0 80 76,9 73,6 70,2 66,6 62,8 58,7
100 109,1 104,7 100 95,1 90,0 84,5 78,7 72,4 65,4
125 136,7 131,0 125 118,7 112,1 105,0 97,4 89,2 80,1
NG125 curve B, C, D e MA (CEI EN 60947-2)
In [A] 20°C 25°C 30°C 35°C 40°C 45°C 50°C 55°C 60°C
4 4.40 4.30 4.20 4.10 4 3.90 3.80 3.70 3.60
6.3 6.96 6.77 6.61 6.46 6.3 6.14 5.98 5.82 5.67
10 11.0 10.75 10.5 10 25 10 9.75 9.50 9 25 9.00
12.5 13.7 13.4 13.1 12.8 12.5 12.1 11.8 11.5 11.2
16 17.6 17.2 16.8 16.4 16 15.6 15.2 14.8 14.4
20 22.0 21.5 21.0 20.5 20 19.5 19.0 18.5 18.0
25 27.5 26.87 26.25 25.62 25 24.37 23.75 23.12 22.5
32 35.2 34.4 33.6 32.8 32 31.2 30.4 29.6 28.8
40 44.0 43.0 42.0 41.0 40 39.0 38.0 37.0 36.0
50 55.0 53.75 52.5 51.25 50 48.75 47.5 46.25 45.0
63 69.3 67.72 66.15 64.57 63 61.42 59.85 58.27 56.7
80 88.0 86.0 84.0 82.0 80 78.0 76.0 74.0 72.0
100 110.0 107.5 105.0 102.5 100 97.5 95.0 92.5 90.0
125 137.5 134.3 131 2 128.1 125 121.8 118.7 121.8 112.5
C60H-DC curva C (CEI EN 60947-2)
In [A] 20°C 25°C 30°C 35°C 40°C 45°C 50°C 55°C 60°C
1 1,1 1,1 1,0 1,0 1 0,95 0,9 0,9 0,9
2 2,2 2,2 2,1 2,1 2 1,95 1,9 1,8 1,7
3 3,3 3,3 3,2 3,1 3 2,9 2,8 2,7 2,6
6 6,6 6,5 6,3 6,1 6 5,8 5,7 5,5 5,3
10 11,0 10,7 10,5 10,3 10 9,7 9,5 9,0 8,5
16 17,6 17,4 17,0 16,5 16 15,4 15,0 14,4 13,9
20 22,0 21,5 21,0 20,5 20 19,5 19,0 18,5 18,0
25 27,5 27,0 26,0 25,5 25 24,0 23,5 23,0 22,0
32 35,5 35,5 34,0 33,0 32 31,0 30,0 29,0 28,0
40 44,5 43,5 42,5 41,0 40 38,5 37,0 36,0 34,0

Interruttori differenziali, interruttori non automatici


IDC40, ID, I-NA (CEI EN 60947-3)
In [A] 25°C 30°C 40°C 50°C 60°C
25 32 30 25 23 20
40 46 44 40 36 32
63 75 70 63 56 50
80 95 90 80 72 65
100 123 120 100 95 90
C40a Vigi, C40N Vigi: curva C (CEI EN 61009-1)
In [A] 20°C 25°C 30°C 35°C 40°C 45°C 50°C 55°C 60°C
6 6.2 6.1 6 5.9 5.8 5.7 5.6 5.5 5.4
10 10.4 10.2 10 9.8 9.6 9.4 9.2 9 8.8
16 16.5 16.3 16 15.7 15.4 15.1 14.8 14.5 14.2
20 20.7 20.3 20 19.7 19.3 18.9 18.6 18 2 17.8
25 25.9 25.4 25 24.5 24.1 23.6 23.1 22 6 22.1
32 33.2 32.6 32 31.4 30.7 30.1 29.4 28.7 28.0
40 41.6 40.8 40 39.2 38.3 37.5 36.6 35.7 34.7

Interruttori automatici telecomandati


Reflex XC40: curve B, C e D (CEI EN 60898)
In [A] 20°C 25°C 30°C 35°C 40°C 45°C 50°C 55°C 60°C
10 10.6 10.3 10 9.8 9.5 9.0 8.5 8.3 8.0
16 17.0 16.5 16 14.5 14.0 13.5 13.0 12.5 12.0
20 21.0 20.5 20 19.5 19.0 18.5 18.0 17.0 16.0
25 26.0 25.5 25 24.0 23.5 23.0 22.0 21.0 20.0
32 34.0 33.5 32 31.0 30.0 29.0 28.0 27.0 25.0
40 43.0 41.5 40 36.5 35.0 34.0 32.0 31.0 29.0

204
Interruttori Compact NR160/250
e NSA160/NSC100 con sganciatori
magnetotermici

Sganciatori magnetotermici
I valori di declassamento non vengono modificati in caso di aggiunta
ad un interruttore fisso di uno dei seguenti elementi:
cc blocco Vigi,
cc blocco amperometro,
cc blocco sorveglianza d’isolamento,
cc blocco trasformatore di corrente.
Questi valori sono ugualmente validi per gli interruttori rimovibili/estraibili dotati di:
cc blocco amperometro
cc blocco trasformatore di corrente.
Per gli interruttori rimovibili/estraibili dotati di blocchi Vigi o blocchi di sorveglianza
isolamento applicare invece i seguenti coefficienti di declassamento:
sganciatore coefficiente
da TM16 a TM125 1
da TM160 a TM250 0,84
Quando la temperatura ambiente supera i 40 °C, le caratteristiche della protezione
contro i sovraccarichi sono leggermente modificate.
Per determinare mediante curve i tempi di intervento, servirsi di un valore Ir uguale
alla regolazione termica indicata sull’interruttore, corretta in base alla temperatura
ambiente (vedere tabelle qui di seguito).

Compact NR160/NR250 con sganciatori TM-D


calibro [A] 40 °C 45 °C 50 °C 55 °C 60 °C 65 °C 70 °C
16 16 15,6 15,2 14,8 14,5 14 13,8
25 25 24,5 24 23,5 23 22 21
32 32 31,3 30,5 30 29,5 29 28,5
40 40 39 38 37 36 35 34
50 50 49 48 47 46 45 44
63 63 61,5 60 58 57 55 54
80 80 78 76 74 72 70 68
100 100 97,5 95 92,5 90 87,5 85
125 125 122 119 116 113 109 106
160 160 156 152 147,2 144 140 136
200 200 195 190 185 180 175 170
250 250 244 238 231 225 219 213

Compact NSA160/NSC100
calibro [A] 40 °C 45 °C 50 °C 55 °C 60 °C 65 °C 70 °C
16 16 15,6 15,2 14,8 14,5 14 13,8
25 25 24,5 24 23,5 23 22 21
32 32 31,3 30,5 30 29,5 29 28,5
40 40 39 38 37 36 35 34
50 50 49 48 47 46 45 44
63 63 61,5 60 58 57 55 54
80 80 78 76 74 72 70 68
100 100 97,5 95 92,5 90 87,5 85
125 125 122 119 116 113 109 106
160 160 156 152 147,2 144 140 136

205
Caratteristiche Declassamento in temperatura
degli apparecchi Interruttori Compact NSX100/250
di protezione con sganciatori magnetotermici
e manovra

Quando la temperatura ambiente supera i 40 °C, le caratteristiche della protezione


contro i sovraccarichi sono leggermente modificate.
Per conoscere i tempi di intervento ad una data temperatura ambiente procedere
come segue:
cc fare riferimento alle curve di intervento a 40 °C (vedere pagine 187 e 188)
cc determinare i tempi di intervento corrispondenti ad un valore Ir uguale alla
regolazione termica indicata sull’interruttore, corretta in base alla temperatura
ambiente riportata nella tabella sottostante.
Regolazioni degli interruttori Compact NSX100/250 con sganciatori TM-D
e TM-G in funzione della temperatura
La tabella sottostante fornisce il valore Ir (A) reale per una corrente nominale In
ed una temperatura dati.

In temperatura [°C]
[A] 10 15 20 25 30 35 40 45 50 55 60 65 70
16 18,4 18,7 18 18 17 16,6 16 15,6 15,2 14,8 14,5 14 13,8
25 28,8 28 27,5 27 26,3 25,6 25 24,5 24 23,5 23 22 21
32 36,8 36 35,2 34,4 33,6 32,8 32 31,3 30,5 30 29,5 29 28,5
40 46 45 44 43 42 41 40 39 38 37 36 35 34
50 57,5 56 55 54 52,5 51 50 49 48 47 46 45 44
63 72 71 69 68 66 65 63 61,5 60 58 57 55 54
80 92 90 88 86 84 82 80 78 76 74 72 70 68
100 115 113 110 108 105 103 100 97,5 95 92,5 90 87,5 85
125 144 141 138 134 131 128 125 122 119 116 113 109 106
160 184 180 176 172 168 164 160 156 152 148 144 140 136
200 230 225 220 215 210 205 200 195 190 185 180 175 170
250 288 281 277 269 263 256 250 244 238 231 225 219 213

Coefficiente di declassamento supplementare da applicare in caso di aggiunta


ad un interruttore di un blocco
I valori di declassamento indicati nelle tabelle precedenti non vengono modificati
in caso di aggiunta ad un interruttore fisso di uno dei seguenti elementi:
cc blocco Vigi;
cc blocco sorveglianza d’isolamento;
cc blocco amperometro;
cc blocco trasformatore di corrente.
Questi valori sono ugualmente validi per gli interruttori rimovibili/estraibili dotati di:
cc blocco amperometro;
cc blocco trasformatore di corrente.
Per gli interruttori rimovibili/estraibili dotati di blocchi Vigi o blocchi di sorveglianza
isolamento applicare il coefficiente di declassamento 0,84.
La tabella sottostante riassume i coefficienti da applicare in base ai diversi elementi.

tipo di interruttore In dello sganciatore blocco Vigi / blocco


interruttore TM-D sorveglianza amperometro /
d’isolamento trasformatore
di corrente
fisso NSX100/250 da 16 a 100
NSX160/250 125
NSX160/250 160 1
NSX250 da 200 a 250
1
rimovibile/ NSX100/250 da 16 a 100
estraibile NSX160/250 125
NSX160/250 160
0,84
NSX250 250

206
Interruttori Compact NSX100/250
Esempi

Declassamento interruttori TMD


Esempio 1 10 000
Tempo di intervento di un interruttore Compact 5 000
NSX100 con sganciatore TM100D regolato a 100A 2 000
e sottoposto ad una corrente di 500A.
1 000
cc a 40°C con corrente regolata pari a Ir = 100A
la corrente di sovraccarico corrisponde a 5 volte 500
la corrente regolata (I/Ir). Il tempo di intervento 200
va da 6s a 60s, 100
cc a 20°C con corrente surclassata pari a Ir = 110A
50
la corrente di sovraccarico corrisponde a 4,5 volte
la corrente regolata (I/Ir). Il tempo di intervento 20
va da 8s a 80s, 10
cc a 60°C con corrente declassata pari a Ir = 90A
5
la corrente di sovraccarico corrisponde a 5,5 s volte t[s]
la corrente regolata (I/Ir). Il tempo di intervento 2
va da 5s a 50s. 1
.5
TM80D/TM100D :
.2 Im = 8 x In
.1
.05

.02
.01 t < 10 ms
.005

.002
.001
.5 .7 1 2 3 4 5 7 10 20 30 50 70 100 200 300
5,5
I / Ir

Esempio 2
Regolazione di un interruttore Compact NSX250
con sganciatore TM250D.
La portata della conduttura è pari a 210A.
I commutatori Ir dovrà essere posizionato come segue.
cc A 40°C la corrente dello sganciatore non si declassa
In = 250 A. Il commutatore si deve posizionare sulla
tacca 200 A (3° gradino). La corrente effettiva regolata
sarà 200 A x (250/250) = 200 A,
cc a 20°C la corrente dello sganciatore si surclassa
In = 277 A. Il commutatore si deve posizionare sulla
tacca 175 A (4° gradino). La corrente effettiva regolata
sarà 175 A x (277/250) = 194 A,
cc a 60°C la corrente dello sganciatore si declassa
In = 225 A. Il commutatore si posiziona sulla tacca
225 A (2° gradino). La corrente effettiva regolata sarà
225 A x (225/250) = 202 A.
In tutti i tre casi la corrente regolata declassata è
inferiore alla portata della conduttura.

207
Caratteristiche Declassamento in temperatura
degli apparecchi Interruttori Compact NSX100/630
di protezione con unità di controllo Micrologic e per interruttori
non automatici Compact NSX/NA
e manovra

Le unità di controllo Micrologic sono La variazione di temperatura non influenza la misura dei Micrologic:
insensibili alle variazioni di temperatura. cc i TA di Rogowski misurano l’intensità della corrente,
cc l'elettronica confronta il valore misurato con le soglie di regolazione impostate a 40 ° C.
In caso di utilizzo di sganciatori Dal momento che la temperatura non ha effetti sulla misura del TA,
ad una temperatura ambiente elevata, le soglie d'intervento restano invariate.
la regolazione dei Micrologic deve tuttavia Tuttavia il riscaldamento dovuto al passaggio della corrente e alla temperatura
tener conto dei limiti dell'apparecchio. ambiente aumentano la temperatura dell'apparecchio.
Per non rischiare di raggiungere il limite di tenuta termica dei materiali è necessario
limitare la corrente che attraversa l'apparecchio, ovvero la corrente massima
di regolazione Ir, in funzione della temperatura.

Interruttori Compact NSX100/160/250


La tabella qui di seguito riportata indica la regolazione massima della soglia
Lungo Ritardo lr [A] in funzione della temperatura ambiente.
tipo d'interruttore In [A] temperatura [°C]
40 45 50 55 60 65 70
NSX100-160
fisso, 40 nessun declassamento
rimovibile/estraibile 100 nessun declassamento
NS250
fisso, 100 nessun declassamento
rimovibile/estraibile 160 nessun declassamento
fisso 250 250 250 250 245 237 230 225
rimovibile/estraibile 250 250 245 237 230 225 220 215

Interruttori Compact NSX400 e NSX630


La tabella qui di seguito riportata indica la regolazione massima della soglia
Lungo Ritardo lr [A] in funzione della temperatura ambiente.
tipo d'interruttore In [A] temperatura [°C]
40 45 50 55 60 65 70
NSX400
fisso 400 400 400 400 390 380 370 360
rimovibile/estraibile 400 400 390 380 370 360 350 340
NSX630
fisso 630 630 615 600 585 570 550 535
rimovibile/estraibile 630 570 550 535 520 505 490 475
Esempio: Un interruttore Compact NSX400 fisso con Micrologic potrà avere una regolazione
Ir max:
cc 400 A fino a 50 °C
cc 380 A a 60 °C.

Coefficiente di declassamento supplementare da applicare


in caso di aggiunta ad un interruttore di un blocco
L’aggiunta all'interruttore fisso o rimovibile/estraibile:
cc di un blocco Vigi
cc di un blocco di sorveglianza d’isolamento
cc di un blocco amperometro
cc di un blocco trasformatore di corrente può modificare i valori di declassamento.
Applicare i seguenti coefficienti:
Declassamento di un interruttore Compact NSX con Micrologic
tipo interruttore In TM-D blocco Vigi / blocco
d'interruttore Micrologic controllo amperometro /
d’isolamento trasformatore
di corrente
fisso NSX100/250 da 40 a 100
NSX160/250 125
NSX250 250 1
rimovibile/ NSX100/250 da 40 a 100
estraibile NSX160/250 160
1
NSX250 250 0,86
fisso NSX400 da 250 a 400 0,97
NSX630 da 250 a 630 0,90
rimovibile/ NSX400 da 250 a 400 0,97
estraibile NSX630 da 250 a 630 0,90

208
Interruttori Compact NR400-630
con sganciatore STR23SE

Sganciatori elettronici
Regolazione della soglia Ir (protezione lungo ritardo)
Gli sganciatori elettronici offrono il vantaggio di una grande stabilità
di funzionamento in caso di variazioni di temperatura.
Tuttavia, gli apparecchi sono sempre soggetti agli effetti della temperatura ambiente
che, a volte, possono limitarne la massima corrente d’impiego.
Per un uso corretto dell’interruttore, la regolazione dello sganciatore non dovrà
superare il valore della massima corrente d’impiego riferita alla temperatura del
punto di installazione dell’interruttore.
Per quanto riguarda gli interruttori NR400 e NR630, applicare i coefficienti riportati
nelle tabelle seguenti.

NR400N/H/L 40°C 45°C 50°C 55°C 60°C 65°C 70°C


fisso In 400 A 400 400 400 390 380 370 360
Io/Ir max 1/1 1/1 1/1 1/0,98 1/0,95 1/0,93 1/0,9
con Vigi In 400 A 400 390 380 370 360 350 340
Io/Ir max 1/1 1/0,98 1/0,95 1/0,93 1/0,9 1/0,88 1/0,85
estraibile In 400 A 400 390 380 370 360 350 340
Io/Ir max 1/1 1/0,98 1/0,95 1/0,93 1/0,9 1/0,88 1/0,85
con Vigi In 360 A 360 350 340 330 320 312 304
Io/Ir max 1/0,9 1/0,88 1/0,85 1/0,8 1/0,8 0,8/0,98 0,8/0,95

NR630N/H/L 40°C 45°C 50°C 55°C 60°C 65°C 70°C


fisso In 630 A 630 615 600 585 570 550 535
Io/Ir max 1/1 1/0,98 1/0,95 1/0,93 1/0,9 1/0,88 1/0,85
con Vigi In 570 A 570 550 535 520 505 490 475
Io/Ir max 1/0,9 1/0,88 1/0,85 1/0,83 1/0,8 0,8/0,98 0,8/0,95
estraibile In 570 A 570 550 535 520 505 490 475
Io/Ir max 1/0,9 1/0,88 1/0,85 1/0,83 1/0,8 0,8/0,98 0,8/0,95
con Vigi In 505 A 505 490 480 465 450 440 430
Io/Ir max 1/0,8 0,8/0,98 0,8/0,95 0,8/0,93 0,8/0,9 0,8/0,88 0,8/0,85

209
Caratteristiche Declassamento in temperatura
degli apparecchi Interruttori Compact NS630b/320
di protezione Masterpact NT, NW
e manovra

Le tabelle qui di seguito riportate indicano il valore massimo della corrente nominale,
per ogni tipo di collegamento, in funzione della temperatura.
Per un collegamento misto, considerare lo stesso declassamento applicato
per un collegamento con attacchi orizzontali.
Per le temperature superiori a 60 °C, consultateci.
Ta è la temperatura all’interno del quadro attorno all’interruttore e ai suoi
collegamenti.
Per un uso corretto dell’interruttore, la regolazione dell’unità di controllo Micrologic
non dovrà superare il valore della massima corrente d’impiego riferita
alla temperatura del punto d’installazione dell’interruttore.

Compact NS630b/3200
versione interruttore fisso
tipo di attacchi frontali o post. orizzontali posteriori verticali
temp. Ta [°C] 40 45 50 55 60 65 70 40 45 50 55 60 65 70
NS630b N/H/L 630 630 630 630 630 630 630 630 630 630 630 630 630 630
NS800 N/H/L 800 800 800 800 800 800 800 800 800 800 800 800 800 800
NS1000 N/H/L 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000
NS1250 N/H 1250 1250 1250 1250 1250 1170 1000 1250 1250 1250 1250 1250 1250 1090
NS1600 N/H 1600 1600 1560 1510 1470 1420 1360 1600 1600 1600 1600 1600 1510 1460
NS2000 N/H 2000 2000 2000 2000 1900 1800 1700 2000 2000 2000 2000 2000 1900 1800
NS2500 N/H 2500 2500 2500 2500 2500 2500 2500 2500 2500 2500 2500 2500 2500 2500
NS3200 N/H - - - - - - - 3200 3200 3200 3180 3080 2970 2860
versione interruttore estraibile
tipo di attacchi frontali o post. orizzontali posteriori verticali
temp. Ta [°C] 40 45 50 55 60 65 70 40 45 50 55 60 65 70
NS630b N/H/L 630 630 630 630 630 630 630 630 630 630 630 630 630 630
NS800 N/H/L 800 800 800 800 800 800 800 800 800 800 800 800 800 800
NS1000 N/H/L 1000 1000 1000 1000 1000 1000 920 1000 1000 1000 1000 1000 1000 990
NS1250 N/H 1250 1250 1250 1250 1250 1240 1090 1250 1250 1250 1250 1250 1250 1180
NS1600 N/H 1600 1600 1520 1480 1430 1330 1160 1600 1600 1600 1560 1510 1420 1250

Masterpact NT, NW
versione interruttore estraibile interruttore fisso
tipo di attacchi frontali o post. orizzontali posteriori verticali frontali o post. orizzontali posteriori verticali
temp. Ta [°C] 40 45 50 55 60 40 45 50 55 60 40 45 50 55 60 40 45 50 55 60
NT08 H1/L1 800 800 800 800 800 800 800 800 800 800 800 800 800 800 800 800 800 800 800 800
NT10 H1/L1 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000
NT12 H1 1250 1250 1250 1250 1250 1250 1250 1250 1250 1250 1250 1250 1250 1250 1250 1250 1250 1250 1250 1250
NT16 H1 1600 1600 1520 1480 1430 1600 1600 1600 1560 1510 1600 1600 1600 1600 1550 1600 1600 1600 1600 1600
NW08 N/H/L 800 800 800 800 800 800 800 800 800 800 800 800 800 800 800 800 800 800 800 800
NW10 N/H/L 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000
NW12 N/H/L 1250 1250 1250 1250 1250 1250 1250 1250 1250 1250 1250 1250 1250 1250 1250 1250 1250 1250 1250 1250
NW16 N/H/L 1600 1600 1600 1600 1600 1600 1600 1600 1600 1600 1600 1600 1600 1600 1600 1600 1600 1600 1600 1600
NW20 H1/H2/H3 2000 2000 2000 1980 1890 2000 2000 2000 2000 2000 2000 2000 2000 2000 2000 2000 2000 2000 2000 2000
NW20 L1 2000 2000 1900 1850 1800 2000 2000 2000 2000 2000 - - - - - - - - - -
NW25 H1/H2/H3 2500 2500 2500 2500 2500 2500 2500 2500 2500 2500 2500 2500 2500 2500 2500 2500 2500 2500 2500 2500
NW32 H1/H2/H3 3200 3200 3100 3000 2900 3200 3200 3200 3200 3200 3200 3200 3200 3200 3200 3200 3200 3200 3200 3200
NW40 H1/H2/H3 4000 4000 3900 3750 3650 4000 4000 4000 4000 3850 4000 4000 4000 3900 3800 4000 4000 4000 4000 4000
NW40b H1/H2 4000 4000 4000 4000 4000 4000 4000 4000 4000 4000 4000 4000 4000 4000 4000 4000 4000 4000 4000 4000
NW50 H1/H2 5000 5000 5000 5000 5000 5000 5000 5000 5000 5000 5000 5000 5000 5000 5000 5000 5000 5000 5000 5000
NW63 H1/H2 - - - - - 6300 6300 6300 6300 6200 - - - - - 6300 6300 6300 6300 6300

210
Interpact INS
Fupact da INFp32 a INFp800

declassamento in temperatura Interpact


Interpact INS40/160 40 63 80 100 125 160
Ith a 60 °C 40 63 80 100 125 160
Ith a 65 °C 40 63 80 100 125 160
Ith a 70 °C 40 63 80 100 125 150
Interpact INS250/630 250 (160) 250 (200) 250 320 400 500 630
Ith a 60 °C 160 200 250 320 400 500 630
Ith a 65 °C 160 200 250 320 400 500 590
Ith a 70 °C 160 200 250 320 400 500 550
Interpact INS250/630 250 (160) 250 (200) 250 320 400 500 630
attacchi anteriori con attacchi a squadra + morsetti
Ith a 55 °C 160 200 250 320 400 500 630
Ith a 60 °C 160 200 250 320 400 500 590
Ith a 65 °C 160 200 250 320 400 500 550
Ith a 70 °C 160 200 240 320 400 500 510
Interpact INS250/630 250 (160) 250 (200) 250 320 400 500 630
attacchi anteriori e posteriori con blocco amperometro o blocco TA
Ith a 40 °C 160 200 250 320 400 500 600
Ith a 50 °C 160 200 250 320 400 500 575
Ith a 55 °C 160 200 250 320 400 500 540
Ith a 60 °C 160 200 240 320 400 500 505
Ith a 65 °C 160 200 230 320 400 480 480
Ith a 70 °C 160 200 210 320 400 450 450
Interpact INS800/2500 800 1000 1250 1600 2000 2500
Ith a 40 °C 800 1000 1250 1600 2000 2500
Ith a 45 °C 800 1000 1250 1600 2000 2500
Ith a 50 °C 800 1000 1250 1550 2000 2500
Ith a 55 °C 800 1000 1250 1470 2000 2500
Ith a 60 °C 800 1000 1250 1390 2000 2500
Ith a 65 °C 800 1000 1250 1300 2000 2500
Ith a 70 °C 800 1000 1210 1210 2000 2400

declassamento in temperatura Fupact (1) (2)


INF.32 INFD40 INF.63 INFB100 INFC125 INF.160 INF.250 INF.400 INF.630 INF.800
NFC-BS DIN NFC-DIN-BS BS NFC DIN-BS DIN-BS DIN-BS DIN-BS DIN-BS
"montaggio verticale" Ith [A] 40 °C 32 40 63 100 125 160 250 400 630 800
fusibile in posizione 45 °C 30,4 38 60 95 119 152 237 380 600 760
verticale 50 °C 28,8 36 56,7 90 113 144 225 360 567 720
55 °C 27,2 34 53,6 85 106 136 212 340 536 680
60 °C 25,6 32 50,4 80 100 128 200 320 504 640
65 °C 25 30 47,2 75 94 120 187 300 474 600
70 °C 24,4 28 44 70 88 112 175 280 441 560
"montaggio orizzontale" Ith [A] 35 °C 31 38 61 96 121 156 242 386 610 772
fusibile in posizione 40 °C 29,5 36 58 92 115 148 230 368 580 736
orizzontale 45 °C 28 34 55 87 109 140 218 350 550 700
50 °C 26,5 32 52,2 83 103 133 207 331 522 662
55 °C 25 30 49,3 78 97 126 195 313 493 625
60 °C 23,5 28 46,4 74 92 118 184 295 464 588
65 °C 22 26 43 69 86 111 172 277 434 552
70 °C 20,5 24 40 65 81 103 161 268 406 514
(1) Il declassamento è indicato per:
cc il calibro massimo del fusibile installabile sull’apparecchio
cc la potenza massima dissipata
(2) Montaggio a soffitto, applicare un declassamento supplementare del 10 %.

211
Caratteristiche Comando e sezionamento
degli apparecchi Presentazione
di protezione
e manovra

Introduzione
Un interruttore di manovra-sezionatore è un apparecchio di manovra destinato
a stabilire, portare ed interrompere correnti in condizioni normali del circuito.
è in grado di portare, per un tempo specificato (1 sec.), correnti di cortocircuito
ma non è in grado di interromperle; per questo motivo deve essere protetto
con un dispositivo di protezione contro il cortocircuito (DPCC). Inoltre in posizione
di aperto, soddisfa le prescrizioni di sezionamento specificate per un sezionatore.
Un interruttore di manovra-sezionatore viene solitamente inserito in un impianto
per realizzare una di queste funzioni:
cc come congiuntore di due sistemi di sbarre;
cc in testa ad un quadro secondario per isolare una parte dell’impianto;
cc direttamente a monte di un’utenza (es. un motore) per isolare quest’ultima
dalla rete.
Per gli apparecchi previsti per l’impiego in ambiente industriale, la norma CEI EN
60947-3 stabilisce le prescrizioni a cui essi devono rispondere.
Il termine sezionatore viene genericamente usato in questa parte della Guida BT
per raggruppare diversi tipi di apparecchi che hanno funzionalità e norme di
riferimento diverse, ma che hanno in comune la caratteristica di poter permettere
il sezionamento di un circuito.
Con il termine sezionatore verranno nel seguito considerati:
cc interruttore di manovra/sezionatore;
cc interruttore non automatico;
cc interruttore differenziale puro.

La scelta degli interruttori di manovra-sezionatori


La scelta di un interruttore di manovra-sezionatore deve essere effettuata in base:
cc alle caratteristiche della rete sulla quale sarà installato;
cc alla categoria di utilizzazione;
cc al coordinamento con il dispositivo di protezione a monte;
cc alle funzioni da assicurare e agli ausiliari elettrici richiesti.

Caratteristiche della rete


La determinazione della tensione nominale, della frequenza nominale, della corrente
nominale e del numero dei poli si effettua con gli stessi criteri utilizzati nella scelta
di un interruttore automatico.
natura categoria di utilizzazione applicazioni tipiche corrente stabilimento (1) interruzione numero
della corrente manovra manovra non nominale I/Ie U/Ue Ic/Ie Ur/Ue di cicli
cosϕ cosϕ
frequente frequente d'impiego
corrente AC-20A (2) AC-20B (2) stabilimento e interruzione tutti i valori - - - - - -
alternata a vuoto
AC-21A AC-21B manovra di carichi resistivi tutti i valori 1,5 1,05 0,95 1,5 1,05 0,95 5
con sovraccarichi di
modesta entità
AC-22A AC-22B manovra di carichi misti tutti i valori 3 1,05 0,65 3 1,05 0,65 5
resistivi e induttivi con
sovraccarichi di
modesta entità
AC-23A AC-23B manovra di motori o altri 0<Ie≤100 A 10 1,05 0,45 8 1,05 0,45 5
carichi altamente induttivi 100 A<Ie 10 1,05 0,35 8 1,05 0,35 3
natura categoria di utilizzazione applicazioni tipiche corrente I/Ie U/Ue L/R Ic/Ie Ur/Ue L/R numero
della corrente manovra manovra non nominale [ms] [ms] di cicli
frequente frequente d'impiego
corrente DC-20A (2) DC-20B (2) stabilimento e interruzione tutti i valori - - - - - -
continua a vuoto
DC-21A DC-21B manovra di carichi resistivi tutti i valori 1,5 1,05 1 1,5 1,05 1 5
con sovraccarichi di
modesta entità
DC-22A DC-22B manovra di carichi misti tutti i valori 4 1,05 2,5 4 1,05 2,5 5
resistivi, induttivi e resistivi
con sovraccarichi di
modesta entità (per es.
motori in derivazione)
DC-23A DC-23B manovra di carichi tutti i valori 4 1,05 15 4 1,05 15
altamente induttivi
(per es. motori in serie)
I = corrente di stabilimento (1) Nel caso di corrente alternata, la corrente di stabilimento è espressa dal valore efficace
Ic = corrente di interruzione della componente alternata della corrente.
Ie = corrente nominale d’impiego (2) L’uso di questa categoria di utilizzazione non è ammesso negli USA.
U = tensione applicata
Ue = tensione nominale d’impiego
Ur = tensione di ritorno alla frequenza di alimentazione
(o in corrente continua)

212
Categoria di utilizzazione
Il costruttore dichiara il valore della corrente nominale d’impiego di un interruttore
di manovra-sezionatore riferita alla tensione d’impiego, alla frequenza
e alla categoria di utilizzazione.
Quest’ultima è una caratteristica che si riferisce all’applicazione per cui l’interruttore
è previsto, cioè al tipo di carico (resistivo o induttivo) alimentato tramite l’interruttore.
La norma fissa 4 categorie per l’utilizzo in corrente alternata e altrettante
per la corrente continua.
La tabella qui riportata, conforme a quanto prescritto dalla Norma CEI EN 60947-3,
indica le categorie di utilizzazione previste in corrente alternata e in corrente
continua, le applicazioni più frequenti e le prestazioni nominali in apertura e chiusura
che gli apparecchi devono avere in funzione della categoria di utilizzazione stessa.
Per ciascuna categoria di utilizzazione sono previsti due tipi d’impiego:
per operazioni frequenti (A) o non frequenti (B).
La norma quindi distingue l’uso dei sezionatori impiegati come apparecchi
di chiusura e apertura di circuiti, dall’impiego per garantire il sezionamento
in occasione di lavori di manutenzione.
All’aumentare della componente induttiva dei carichi manovrati si ha una maggiore
gravosità delle operazioni di apertura e chiusura.
è quindi possibile che, a parità di valori di durata elettrica, gli interruttori possano
subire dei declassamenti in corrente nominale d’impiego.

Coordinamento con il DPCC a monte


Per quanto riguarda la protezione contro il sovraccarico l'interruttore di manovra-
sezionatore deve essere opportunatamente protetto contro il sovraccarico in uno
dei seguenti modi:
cc protezione mediante interruttore automatico a monte con corrente nominale
o di regolazione non superiore alla corrente nominale dell'interruttore di manovra-
sezionatore: In oppure Ir INT ≤ In INT/SEZ;
cc protezione mediante interruttore automatico a valle la cui somma delle correnti
nominali o di regolazione è inferiore o uguale alla corrente nominale dell'interruttore
di manovra sezionatore: ∑In PAR oppure ∑ Ir PAR ≤ In INT/SEZ;
cc protezione mediante fusibile a monte. In tal caso prevedere una protezione contro
il sovraccarico esterna se il fusibile ha corrente nominale pari alla corrente nominale
dell'interruttore di manovra-sezionatore.
Riguardo al comportamento in cortocircuito, la norma degli interruttori
di manovra-sezionatori definisce due grandezze indicative della tenuta termica
ed elettrodinamica di questi apparecchi:
cc corrente nominale ammissibile di breve durata Icw (kA efficaci): è il valore
di sovracorrente che l’interruttore può sopportare per un certo tempo (es. 1 sec.),
senza essere danneggiato;
cc potere di chiusura in cortocircuito Icm (kA cresta): è il valore di corrente
di cortocircuito che l’interruttore può stabilire all’atto della chiusura su cortocircuito,
senza essere danneggiato.
Un interruttore di manovra-sezionatore inserito in un circuito deve essere
opportunamente protetto contro gli effetti di un cortocircuito da un dispositivo
di protezione posto a monte, cioè un interruttore automatico o un fusibile.
Occorre che il dispositivo di protezione limiti i valori di cresta della corrente
di cortocircuito e di energia specifica passante a livelli sopportabili dall’interruttore
di manovra.
Grazie al potere di limitazione dei fusibili e degli interruttori limitatori, è quindi
possibile inserire un sezionatore in un punto della rete in cui i valori di cresta
ed efficace della corrente di cortocircuito siano superiori a Icm e Icw ammissibili
per l’interruttore di manovra.
Il valore efficace della corrente di cortocircuito presunta sopportato si chiama
“corrente condizionale di cortocircuito”.
Nelle tabelle alle pagine seguenti, relative alle caratteristiche elettriche degli
interruttori di manovra-sezionatori, i valori che si leggono alla voce “protezione
a monte con interruttore automatico o con fusibile” corrispondono alla corrente
di cortocircuito presunta fino alla quale un determinato interruttore di manovra-
sezionatore è protetto da un interruttore automatico o da un fusibile e sono stati
ottenuti da prove di coordinamento secondo le modalità previste dalla norma
degli interruttori di manovra-sezionatori.
I valori di corrente di cortocircuito condizionale presenti in tabella in corrispondenza
di un dispositivo di protezione specificato coprono ogni altra applicazione che
comporta l’utilizzo di un dispositivo di protezione non presente in tabella, avente
valori di energia specifica passante e corrente di picco limitata inferiori a quelli
del dispositivo di protezione indicato, a parità di tensione nominale, corrente
di cortocircuito presunta e fattore di potenza della prova.
Ad esempio, un interruttore non automatico NSX160NA è protetto da un interruttore
automatico NSX160F fino a 36 kA.

213
Caratteristiche Comando e sezionamento
degli apparecchi Presentazione
di protezione
e manovra
Secondo quanto detto in precedenza, si può sicuramente affermare che lo stesso
interruttore non automatico è protetto da un interruttore automatico NSX100F,
avente quindi corrente nominale pari a 100 A, fino allo stesso valore di corrente
i cortocircuito presunta, essendo i valori di corrente di picco limitata e di energia
specifica passante di quest’ultimo inferiori a quelli dell’interruttore NSX160F.

Funzione da assicurare
La funzione da assicurare determina il tipo di interruttore da impiegare:
cc se sono necessarie solo le funzioni di sezionamento e comando, utilizzare
un interruttore I o un Interpact fino a 2500 A;
cc se sono necessarie funzioni ausiliarie (protezione differenziale, apertura e chiusura
a distanza, equipaggiamento con bobine di sgancio), utilizzare un interruttore
differenziale ID o un interruttore Compact o Masterpact non automatico;
cc se è richiesta la funzione estraibilità, utilizzare un interruttore Compact
o Masterpact non automatico.

Presentazione della gamma


La gamma degli interruttori comprende diversi tipi di apparecchi:
cc interruttori Multi 9 per correnti inferiori a 125 A nelle loro diverse versioni:
interruttori non automatici I, I-NA, NG125NA, interruttori differenziali puri ID;
cc interruttori Interpact per correnti comprese tra 40 e 2500 A destinati al comando
e al sezionamento dei circuiti. Sono caratterizzati da prestazioni elevate e offrono
un alto livello di sicurezza; la gamma di interruttori Interpact si compone a sua volta
dei seguenti tipi di apparecchi:
vv Interpact INS da 40 a 160 A per montaggio su guida DIN, aventi profondità
analoga a quella delle apparecchiature modulari, equipaggiabili di due contatti
ausiliari che svolgono contemporaneamente la funzione aperto/chiuso e la funzione
contatto anticipato alla manovra,
vv Interpact INS da 250 a 630 A equipaggiabili di due contatti ausiliari fino
alla corrente nominale di 250 A e quattro contatti ausiliari da 320 a 630 A, che
svolgono contemporaneamente la funzione aperto/chiuso e la funzione contatto
anticipato alla manovra,
vv Interpact INS da 800 a 2500 A equipaggiabili di due contatti ausiliari
che svolgono la funzione aperto/chiuso e di un contatto anticipato alla manovra,
sia all'apertura che alla chiusura;
cc interruttori Compact NSX e NS non automatici, derivati dagli interruttori automatici
(fissi o estraibili 100, 630, 800 e 3200 A) offrono, rispetto agli Interpact:
vv la possibilità di comando a distanza(MX, MN, comando motore),
vv la protezione differenziale,
vv la disponibilità della gamma di accessori Compact,
cc Fupact INF da 32A a 800A. Il dispositivo integra in un unico prodotto le funzioni
di comando, sezionamento e protezione mediante fusibile incorporato in apposita
cartuccia portafusibili. La leva di manovra attua un doppio sezionamento a monte
e a valle del portafusibili. L’apparecchio è accessoriabile con:
vv contatti ausiliari OF per la segnalazione di aperto/chiuso;
vv dispositivo meccanico od elettronico di segnalazione di intervento del fusibile,
vv contatto (CAM) anticipato alla manovra,
vv contato (CAF) anticipato alla chiusura.
La manopola di comando del dispositivo è a tre posizioni:
vv chiuso,
vv aperto,
vv posizione test per le prove in bianco dei circuiti ausiliari e dei comandi ad essi
collegati,
cc interruttori Masterpact non automatici NT HA da 800 a 1600 A, derivati dagli
interruttori automatici, in versione fissa o estraibile, danno la possibilità di avere:
vv la possibilità di comando a distanza (MX, MN, comando motore),
vv la disponibilità della gamma di accessori dell'interruttore Masterpact NT
automatico,
cc interruttori Masterpact non automatici NW da 800 a 6300 A, derivati dagli
interruttori automatici, in versione fissa o estraibile, esistono in due versioni:
vv NA e HA,
vv HF ad alte prestazioni equipaggiato con uno sganciatore istantaneo alla chiusura
(soglia 12 In).
Nota: si può ammettere l’installazione dell’interruttore Anch'essi danno la possibilità di avere la vasta gamma di accessori dei
automatico a valle del sezionatore se il tratto di conduttura corrispondenti interruttori automatici Masterpact NW.
a monte dell’interruttore (includendo il sezionatore) soddisfa Le caratteristiche elettriche degli interruttori Masterpact non automatici sono indicate
le seguenti condizioni: nelle pagine di questa guida dedicate alle caratteristiche elettriche degli interruttori
cc la sua lunghezza non supera i 3 metri;
cc è realizzato in modo da ridurre al minimo il rischio
automatici NT e NW.
di cortocircuito;
cc non è posto vicino a materiale combustibile.
Questo tipo di installazione è comunque vietata in ambienti
a maggior rischio (es.: in caso di incendio).

214
Il Sistema Multi 9

norma di riferimento CEI EN 60669-1 CEI EN 60947-3


tipo I I
corrente nominale [A] In 20 32 40 63 100 125
tensione d’impiego nominale [V] Ue 250 415 250 415 250 415 250 415 250 415 250 415
tensione d’impiego massima [V] 250 440 250 440 250 440 250 440 250 440 250 440
tensione nominale d’isolamento [V] Ui 500 500 500 500 500 500 500 500 500 500 500 500
tensione nominale di tenuta Uimp 6 6 6 6 6 6 6 6 6 6 6 6
ad impulso [kV]
numero di poli 1 2, 3, 4 1 2, 3, 4 1 2, 3, 4 1 2, 3, 4 1 2, 3, 4 1 2, 3, 4
corrente nominale di breve durata Icw 0,4 0,4 0,64 0,64 0,8 0,8 1,26 1,26 2 2 2,5 2,5
ammissibile [kA eff/1s]
tenuta elettrodinamica alle correnti 2,5 2,5 2,5 2,5 4,6 4,6 4,6 4,6 6,5 6,5 6,5 6,5
di cortocircuito [kA cresta]
durata elettrica AC22 [cicli CO] 30000 30000 30000 30000 20000 20000 20000 20000 10000 10000 2500 2500
grado d’inquinamento III III III III III III III III III III III III
sezionamento visualizzato n n n n n n n n

contatti ausiliari n n n n n n n n n n n n

norma di riferimento CEI EN 60947-3 CEI EN 60947-3


tipo I-NA NG125NA
corrente nominale [A] In 40 63 125
tensione d’impiego nominale [V] Ue 415 415 500
tensione d’impiego massima [V] 440 440 500
tensione nominale d’isolamento [V] Ui 500 500 690
tensione nominale di tenuta ad Uimp 6 6 8
impulso [kV]
numero di poli 2, 4 2, 4 3, 4
corrente nominale di breve durata Icw 0,64 1,008 1,5 (50 ms)
ammissibile [kA eff/1s]
tenuta elettrodinamica alle correnti di 2,5 4,6 2,25
cortocircuito [kA cresta]
durata elettrica AC22 [cicli CO] 5000 5000 1000
grado d’inquinamento III III III
sezionamento visualizzato n n n

contatti ausiliari n n n

ausiliari elettrici n n n

blocchi differenziali Vigi n

norma di riferimento CEI EN 60947-3 CEI EN 60947-3


tipo (1) STI SBI
grandezza 8,5 x 31,5 10,3 x 38 14 x 51 22 x 58
tensione d’impiego nominale [V] 400 500 500 690
numero poli N N
1 1 1 1
1+N 1+N 1+N 1+N
2 2 2 2
3 3 3 3
3+N 3+N 3+N 3+N
cartucce fusibili In [A] ≤20 A (gG) ≤32 A (gG) ≤50 ≤100 A
da utilizzare ≤10 A (aM) 20 A (aM)
tipo gG gG gG gG
aM aM aM aM
potere di interruzione vale quello vale quello vale quello vale quello
della cartuccia della cartuccia della cartuccia della cartuccia
sezionamento per rotazione n n n n
del cassetto
spia di segnalazione lampada lampada n n
intervento fusibile accessoria accessoria
(1) I prodotti STI e SBI sono sezionatori-fusibili che garantiscono quindi la protezione contro le sovraccorrenti ed il sezionamento visibile.

215
Caratteristiche Comando e sezionamento
degli apparecchi Il Sistema Multi 9
di protezione
e manovra

Interruttori non automatici - corrente di corto-circuito massima sopportabile in kA eff.


a monte Interruttore automatico (1) Fusibile gG (2)
C40 C60 C120 NG125
a N a N H L N a N L 20 32 40 63 100
A valle In[A]
1P, 2P (240V)
I 20 6.5 6.5 6.5 6.5 6.5 6.5 3 4.5 4.5 4.5 8
32 5.5 5.5 5.5 5.5 5.5 5.5 3 4.5 4.5 4.5 8
40 7 7 7 7 7 7 5 6.5 6.5 6.5 10
63 7 7 7 7 5 6.5 6.5 6.5 10
100 7 15 15 15 6
125 7 15 15 15
I-NA 40 7 7 10 20 30 40 10 10 15 15 80 30 20
63 7 7 20 30 30 10 10 15 15 30 20
3P, 4P (415V)
I 20 4.5 4.5 4.5 4.5 4.5 4.5 2 3 3 3 8
32 4 4 4 4 4 4 2 3 3 3 8
40 5 5 5 5 5 5 3 6 6 6 10
63 5 5 5 5 3 6 6 6 10
100 5 10 10 10 6
125 5 10 10 10
I-NA 40 5 10 15 20 7 15 15 80 30 20
63 10 15 15 7 15 15 30 20
NG125NA 125 10 16 25 50
(1) La corrente di regolazione della protezione termica dell’interruttore a monte deve essere minore o uguale alla corrente nominale dell’apparecchiatura a valle.
(2) I fusibili tipo gG assicurano la protezione contro i sovraccarichi ed i cortocircuiti. Vengono utilizzati per la protezione di utilizzatori classici con sovraccarichi
di piccola entità e breve durata.

216
Interruttori differenziali - corrente di corto-circuito massima sopportabile in kA eff.
a monte Interruttore automatico (1) Fusibile gG (2)
C40 C60 C120 NG125
a N a N H L N a N L 16 25 32 40 50 63 80 100
a valle In[A]
2P (230/240V)
ID C40 25 45 6 6 10 15 6 10 10 50 50
40 45 6 6 10 15 6 10 10 50 50 50 30
ID 25 6 7.5 10 20 30 50 10 5 15 15 100 100
40 6 7.5 10 20 30 40 10 5 15 15 100 100 100 80
63 20 30 30 10 10 15 15 100 100 100 80 50 30
4P (400/415V)
ID 25 2 3 5 10 15 20 7 7 15 15 100 100
40 2 3 5 10 15 20 7 7 15 15 100 100 100 80
63 10 15 15 7 7 15 15 100 100 100 80 50 30
80 5 5 15 15 100 100 100 80 50 30 20
100 5 5 7 7 100 100 80 50 30 30 20 10

Tenuta alle correnti di cortocircuito ID C40-25 ID C40-40 ID-25 ID-40 ID-63 ID-80 ID-100
[kÂ] 2.5 2.5 4.6 4.6 6.5
(1) La corrente di regolazione della protezione termica dell’interruttore a monte deve essere minore o uguale alla corrente nominale dell’apparecchio a valle.
(2) I fusibili tipo gG assicurano la protezione contro i sovraccarichi ed i cortocircuiti. Vengono utilizzati per la protezione di utilizzatori classici con sovraccarichi
di piccola entità e breve durata.

217
Caratteristiche Comando e sezionamento
degli apparecchi Interruttori di manovra/sezionatori
di protezione Interpact INS40/160 (1)
e manovra

interruttore Interpact INS INS40


numero di poli 3, 4
caratteristiche elettriche secondo CEI EN 60947-3
corrente termica convenzionale [A] Ith a 60 °C 40
tensione nominale d’isolamento [V] Ui CA 50/60 Hz 690
tensione nominale di tenuta ad impulso [kV] Uimp 8
tensione d’impiego nominale [V] Ue CA 50/60 Hz 500
CC 250
corrente d’impiego nominale [A] Ie CA 50/60 Hz AC 22 A AC 23 A
220-240 V 40 40
380-415 V 40 40
440-480 V 40 40
500 V 40 32
660-690 V - -
CC DC 22 A DC 23 A
125 V (2P serie) 40 40
250 V (4P serie) 40 40
potere di chiusura in cortocircuito Icm min (solo interruttore di manovra/sezionatore) 15
[kA cresta] max (protezione a monte con int. automatico) 75
corrente nominale di breve Icw 1s 3000
durata ammissibile [A eff] 3s 1730
20 s 670
30 s 550
attitudine al sezionamento n

durata (cicli CO) meccanica 20000


elettetrica CA AC22A 500 V 1500
AC22A 690 V -
AC23A 220-240 V 1500
AC23A 380-415 V 1500
AC23A 440 V 1500
AC23A 500 V 1500
AC23A 690 V -
elettrica CC DC23A 250 V 1500
grado di inquinamento (2) III
protezione a monte
con interruttore automatico (380/415 V) tipo/Icc max [kA eff] C40a/10
C40N/10
C60N-H-L/10
NSA160E/16
NSA160NE/25
NSA160N/30
NSX100B 40A/25
NSX100F 40A/36
NSX100N 40A/36
NSX100H/S/L 40A/36
NSX160E 40A/16
NSX160B 40A/25
NSX160F 40A/36
NSX160N 40A/36
NSX160H/S/L 40A/36
NSC100N 40A/18
NG125a 40A/16
NG125N 40A/25
NG125L 40A/50

con fusibile tipo aM (3) In max [A] 40


lcc max [kA eff] ≤ 500 V 80
tipo gG (4) In max [A] 32
tipo gG (3) In max [A] 125
Icc max [kA eff] ≤ 500 V 100
dimensioni e pesi
dimensioni L x H x P [mm] 3/4 poli 90 x 81 x 62,5
peso [kg] 3 poli 0,5
4 poli 0,6
(1) Interruttori per comando di emergenza o di sicurezza. L’interruttore può essere utilizzato come dispositivo di emergenza. In questo caso deve essere facilmente
localizzabile, accessibile e identificabile. (Vedere norme e regolamenti in materia di sicurezza macchine, VDE 0660, VDE 0113, CNOMO…). L’identificazione
dell’interruttore di emergenza o di sicurezza è facilitata grazie all’utilizzo di determinati colori diversi da quelli utilizzati per gli interruttori standard:
cc giallo per la piastra anteriore
cc rosso per il dispositivo di manovra.
Le prestazioni dell'interruttore Interpact con piastra gialla e manopola rossa sono le stesse dell'interruttore standard.
(2) Grado di inquinamento 1: non esiste alcun inquinamento o esiste solo inquinamento secco e non conduttivo.
Grado di inquinamento 2: normalmente, si ha solo presenza di inquinamento non conduttivo. Occasionalmente tuttavia, ci si può attendere una conduttività
temporanea causata da condensazione.
Grado di inquinamento 3: esiste inquinamento conduttivo, oppure inquinamento secco non conduttivo che diviene conduttivo a causa delle condensa.
Gradi di inquinamento 4: l'inquinamento provoca conduttività persistente a causa per esempio di polvere conduttiva o di pioggia o neve.

218
INS63 INS80 INS100 INS125 INS160
3, 4 3, 4 3, 4 3, 4 3, 4

63 80 100 125 160


690 690 750 750 750
8 8 8 8 8
500 500 690 690 690
250 250 250 250 250
AC 22 A AC 23 A AC 22 A AC 23 A AC 22 A AC 23 A AC 22 A AC 23 A AC 22 A AC 23 A
63 63 80 80 100 100 125 125 160 160
63 63 80 72 100 100 125 125 160 160
63 63 80 63 100 100 125 125 160 160
63 40 80 40 100 100 125 125 160 160
- - - - 100 63 125 80 160 100
DC 22 A DC 23 A DC 22 A DC 23 A DC 22 A DC 23 A DC 22 A DC 23 A DC 22 A DC 23 A
63 63 80 80 100 100 125 125 160 160
63 63 80 80 100 100 125 125 160 160
15 15 20 20 20
75 75 154 154 154
3000 3000 5500 5500 5500
1730 1730 3175 3175 3175
670 670 1230 1230 1230
550 550 1000 1000 1000
n n n n n

20000 20000 15000 15000 15000


1500 1500 1500 1500 1500
- - 1500 1500 1500
1500 1500 1500 1500 1500
1500 1500 1500 1500 1500
1500 1500 1500 1500 1500
1500 1500 1500 1500 1500
- - 1500 1500 1500
1500 1500 1500 1500 1500
III III III III III

C40a/10 C120N/10 C120N/10 C120N/10 C120N/10


C40N/10 NSA160E/16 NSA160E/16 NSA160E/16 NSA160E/16
C60N-H-L/10 NSA160NE/25 NSA160NE/25 NSA160NE/25 NSA160NE/25
NSA160E/16 NSA160N/30 NSA160N/30 NSA160N/30 NSA160N/30
NSA160NE/25 NSX100B 80A/25 NSX100B 100A/25 NSX100B 125A/25 NSX160E 160A/16
NSA160N/30 NSX100F 80A/36 NSX100F 100A/36 NSX100F 125A/36 NSX160B 160A/25
NSX100B 63A/25 NSX100N 80A/36 NSX100N 100A/36 NSX100N 125A/36 NSX160F 160A/36
NSX100F 63A/36 NSX100H/S/L80A/36 NSX100H/S/L 100A/36 NSX100H/S/L 125A/36 NSX160N 160A/50
NSX100N 63A/36 NSX160E 80A/16 NSX160E 100A/16 NSX160E 125A/16 NSX160H/S/L 160A/70
NSX100H/S/L 63A/36 NSX160B 80A/25 NSX160B 100A/25 NSX160B 125A/25 NSX250B 160A/25
NSX160E 63A/16 NSX160F 80A/36 NSX160F 100A/36 NSX160F 125A/36 NSX250F 160A/36
NSX160B 63A/25 NSX160N 80A/36 NSX160N 100A/36 NSX160N 125A/36 NSX250N 160A/50
NSX160F 63A/36 NSX160H/S/L 80A/36 NSX160H/S/L 100A/36 NSX160H/S/L 125A/36 NSX250H/S/L 160A/70
NSX160N 63A/36 NSC100N 80A/18 NSC100N 100A/18 NSC100N 125A/18 NSC100N 160A/18
NSX160H/S/L 63A/36 NG125a 80A/16 NSX250B 100A/25 NSX250B 125A/25 NG125a 160A/16
NSC100N 63A/18 NG125N 80A/25 NSX250F 100A/36 NSX250F 125A/36 NG125N 160A/25
NG125a 63A/16 NSX250N 100A/50 NSX250N 125A/50
NG125N 63A/25 NSX250H/S/L 100A/70 NSX250H/S/L 125A/70
NG125L 63A/50 NSC100N 100A/18 NSC100N 125A/18
NG125a 100A/16 NG125a 125A/16
NG125N 100A/25 NG125N 125A/25
63 80 100 125 160
80 80 80 55 33
50 63 80 100 125
125 125 160 160 160
100 100 100 100 100

90 x 81 x 62,5 90 x 81 x 62,5 135 x 100 x 62,5 135 x 100 x 62,5 135 x 100 x 62,5
0,5 0,5 0,8 0,8 0,8
0,6 0,6 0,9 0,9 0,9
3) Protezione con relè termico esterno obbligatoria.
4) Senza protezione termica esterna.

219
Caratteristiche Comando e sezionamento
degli apparecchi Interruttori di manovra/sezionatori
di protezione Interpact INS250 (1)
e manovra

interruttori Interpact INS


numero di poli
caratteristiche elettriche CEI EN 60947-3
corrente termica convenzionale [A] Ith a 60 °C
tensione nominale d’isolamento [V] Ui CA 50/60 Hz
tensione nominale di tenuta ad impulso [kV] Uimp
tensione nominale d’impiego [V] Ue CA 50/60 Hz
CC
corrente nominale d’impiego [A] Ie CA 50/60 Hz
220-240 V
380-415 V
440-480 V
500-525 V
660-690 V
CC
125 V (2P serie)
250 V (4P serie)
potere di chiusura in cortocircuito Icm min (solo interruttore di manovra/sezionatore)
[kA cresta] max (protezione a monte con interruttore automatico)
corrente nominale di breve Icw 1s
durata ammissibile [A eff] 3s
20 s
30 s
attitudine al sezionamento
durata (cicli CO) meccanica
elettrica CA AC22A 500 V
AC22A 690 V
AC23A 440 V
AC23A 500 V
AC23A 690 V
elettrica CC DC23A 250 V
grado di inquinamento (2)
protezione a monte
con interruttore automatico (380/415 V) tipo/Icc max [kA eff]

con fusibile tipo aM (3) In max [A]


lcc max [kA eff] ≤ 500 V
tipo gG (4) In max [A]
tipo gG (3) In max [A]
Icc max [kA eff] ≤ 500 V
dimensione e pesi
dimensioni L x H x P [mm] 3/4 poli
peso [kg] 3 poli
4 poli
(1) Interruttori per comando di emergenza o di sicurezza. L’interruttore può essere utilizzato come dispositivo di emergenza. In questo caso deve essere facilmente
localizzabile, accessibile e identificabile. (Vedere norme e regolamenti in materia di sicurezza macchine, VDE 0660, VDE 0113, CNOMO…). L’identificazione
dell’interruttore di emergenza o di sicurezza è facilitata grazie all’utilizzo di determinati colori diversi da quelli utilizzati per gli interruttori standard:
cc giallo per la piastra anteriore
cc rosso per il dispositivo di manovra.
Le prestazioni dell'interruttore Interpact con piastra gialla e manopola rossa sono le stesse dell'interruttore standard.
(2) Grado di inquinamento 1: non esiste alcun inquinamento o esiste solo inquinamento secco e non conduttivo.
Grado di inquinamento 2: normalmente, si ha solo presenza di inquinamento non conduttivo. Occasionalmente tuttavia, ci si può attendere una conduttività
temporanea causata da condensazione.
Grado di inquinamento 3: esiste inquinamento conduttivo, oppure inquinamento secco non conduttivo che diviene conduttivo a causa delle condensa.
Gradi di inquinamento 4: l'inquinamento provoca conduttività persistente a causa per esempio di polvere conduttiva o di pioggia o neve.
3) Protezione con relè termico esterno obbligatoria.
4) Senza protezione termica esterna.

220
INS250-160 INS250-200 INS250
3, 4 3, 4 3, 4

160 200 250


750 750 750
8 8 8
690 690 690
250 250 250
AC 22 A AC 23 A AC 22 A AC 23 A AC 22 A AC 23 A
160 160 200 200 250 250
160 160 200 200 250 250
160 160 200 200 250 250
160 160 200 200 250 250
160 160 200 200 250 250
DC 22 A DC 23 A DC 22 A DC 23 A DC 22 A DC 23 A
160 160 200 200 250 250
160 160 200 200 250 250
30 30 30
330 330 330
8500 8500 8500
4900 4900 4900
2200 2200 2200
1800 1800 1800
n n n

15000 15000 15000


1500 1500 1500
1500 1500 1500
1500 1500 1500
1500 1500 1500
1500 1500 1500
1500 1500 1500
III III III

NSX160E 160A/16 NSX250B 200A/25 NSX250B 250A/25


NSX160B 160A/25 NSX250F 200A/36 NSX250F 250A/36
NSX160F 160A/36 NSX250N 200A/50 NSX250N 250A/50
NSX160N 160A/50 NSX250H 200A/70 NSX250H 250A/70
NSX160H 160A/70 NSX250S 200A/100 NSX250S 250A/100
NSX160S 160A/100 NSX250L 200A/150 NSX250L 250A/150
NSX160L 160A/150
NSX250B 160A/25
NSX250F 160A/36
NSX250N 160A/50
NSX250H 160A/70
NSX250S 160A/100
NSX250L 160A/150
160 200 250
100 100 100
125 160 200
160 200 250
100 100 100

140 x 136 x 86 140 x 136 x 86 140 x 136 x 86


2 2 2
2,2 2,2 2,2

221
Caratteristiche Comando e sezionamento
degli apparecchi Interruttori di manovra/sezionatori
di protezione Interpact INS320/630 (1)
e manovra

interruttori Interpact INS


numero di poli
caratteristiche elettriche CEI EN 60947-3
corrente termica convenzionale [A] Ith a 60 °C
tensione nominale d’isolamento [V] Ui CA 50/60 Hz
tensione nominale di tenuta ad impulso [kV] Uimp
tensione d’impiego nominale [V] Ue CA 50/60 Hz
CC
corrente d’impiego nominale [A] Ie CA 50/60 Hz
220-240 V
380-415 V
440-480 V
500-525 V
660-690 V
CC
125 V (2P serie)
250 V (4P serie)
potere di chiusura in cortocircuito Icm min (solo interruttore di manovra/sezionatore)
[kA cresta] max (protezione a monte con interruttore automatico)

corrente nominale di breve Icw 1s


durata ammissibile [A eff] 3s
20 s
30 s
attitudine al sezionamento
durata (cicli CO) meccanica
elettrica CA AC22A 500 V
AC22A 690 V
AC23A 440 V
AC23A 500 V
AC23A 690 V
elettrica CC DC23A 250 V
grado di inquinamento (2)
protezione a monte
con interruttore automatico (380/415 V) tipo/Icc max [kA eff]

con fusibile tipo aM (3) In max [A]


lcc max [kA eff] ≤ 500 V
tipo gG (4) In max [A]
tipo gG (3) In max [A]
Icc max [kA eff] ≤ 500 V
dimensioni e pesi
dimensioni L x H x P [mm] 3/4 poli
peso [kg] 3 poli
4 poli
(1) Interruttori per comando di emergenza o di sicurezza. L’interruttore può essere utilizzato come dispositivo di emergenza. In questo caso deve essere facilmente
localizzabile, accessibile e identificabile. (Vedere norme e regolamenti in materia di sicurezza macchine, VDE 0660, VDE 0113, CNOMO…). L’identificazione
dell’interruttore di emergenza o di sicurezza è facilitata grazie all’utilizzo di determinati colori diversi da quelli utilizzati per gli interruttori standard:
cc giallo per la piastra anteriore
cc rosso per il dispositivo di manovra.
Le prestazioni dell'interruttore Interpact con piastra gialla e manopola rossa sono le stesse dell'interruttore standard.
(2) Grado di inquinamento 1: non esiste alcun inquinamento o esiste solo inquinamento secco e non conduttivo.
Grado di inquinamento 2: normalmente, si ha solo presenza di inquinamento non conduttivo. Occasionalmente tuttavia, ci si può attendere una conduttività
temporanea causata da condensazione.
Grado di inquinamento 3: esiste inquinamento conduttivo, oppure inquinamento secco non conduttivo che diviene conduttivo a causa delle condensa.
Gradi di inquinamento 4: l'inquinamento provoca conduttività persistente a causa per esempio di polvere conduttiva o di pioggia o neve.
3) Protezione con relè termico esterno obbligatoria.
4) Senza protezione termica esterna.

222
INS320 INS400 INS500 INS630
3, 4 3, 4 3, 4 3, 4

320 400 500 630


750 750 750 750
8 8 8 8
690 690 690 690
250 250 250 250
AC 22 A AC 23 A AC 22 A AC 23 A AC 22 A AC 23 A AC 22 A AC 23 A
320 320 400 400 500 500 630 630
320 320 400 400 500 500 630 630
320 320 400 400 500 500 630 630
320 320 400 400 500 500 630 630
320 320 400 400 500 500 630 630
DC 22 A DC 23 A DC 22 A DC 23 A DC 22 A DC 23 A DC 22 A DC 23 A
320 320 400 400 500 500 550 550
320 320 400 400 500 500 550 550
50 50 50 50
330 330 330 330

20000 20000 20000 20000


11500 11500 11500 11500
4900 4900 4900 4900
4000 4000 4000 4000
n n n n

10000 10000 10000 10000


1500 1500 1500 1500
1500 1500 1500 1500
1500 1500 1500 1500
1500 1500 1500 1500
1500 1500 1500 1500
1500 1500 1500 1500
III III III III

NSX400F 320A/36 NSX400F 400A/36 NSX630F 500A/36 NSX630F 630A/36


NSX400N 320A/50 NSX400N 400A/50 NSX630N 500A/50 NSX630N 630A/50
NSX400H 320A/70 NSX400H 400A/70 NSX630H 500A/70 NSX630H 630A/70
NSX40S 320A/100 NSX40S 400A/100 NSX63S 500A/100 NSX63S 630A/100
NSX400L 320A/150 NSX400L 400A/150 NSX630L 500A/150 NSX630L 630A/150
NSX630F 320A/36 NSX630F 400A/36 NS630bN 630A/35
NSX630N 320A/50 NSX630N 400A/50 NS630bH 630A/35
NSX630H 320A/70 NSX630H 400A/70 NS630bL 630A/150
NSX63S 320A/100 NSX63S 400A/100 NT08H1 630A/35
NSX630L 320A/150 NSX630L 400A/150 NT08H2 630A/35
NT08L1 630A/100
NW08N1 630A/35
NW08H1 630A/35
NW08H2 630A/35
320 400 500 500
100 100 100 100
250 315 400 500
320 400 500 630
100 100 100 100

185 x 205 x 120 185 x 205 x 120 185 x 205 x 120 185 x 205 x 120
4,6 4,6 4,6 4,6
4,9 4,9 4,9 4,9

223
Caratteristiche Comando e sezionamento
degli apparecchi Interruttori di manovra/sezionatori
di protezione Interpact INS800/2500 (1)
e manovra

interruttori Interpact INS INS800


numero di poli 3, 4
caratteristiche elettriche CEI EN 60947-3
corrente termica convenzionale [A] Ith a 60 °C 800
tensione nominale d’isolamento [V] Ui CA 50/60 Hz 800
tensione nominale di tenuta d’impulso [kV] Uimp 8
tensione d’impiego nominale Ue CA 50/60 Hz 690
CC 250
corrente d’impiego nominale [A] Ie CA 50/60 Hz AC21A AC22A AC23A
220-240 V 800 800 800
380-415 V 800 800 800
440-480 V 800 800 800
500-525 V 800 800 800
660-690 V 800 800 800
CC DC21A DC22A DC23A
125 V (2P serie) 800 800 800
250 V (4P serie) 800 800 800
potere di chiusura in cortocircuito Icm min (solo int. di manovra/sezionatore) 105
[kA cresta] max (protezione a monte con interruttore automatico) 330
corrente nominale di breve Icw 0,5 s 50000
durata ammissibile [A eff] 1s 35000
3s 20000
20 s 10000
30 s 8000
attitudine al sezionamento n

durata (cicli CO) meccanica 3000


elettrica CA 50/60 Hz AC21A AC22A AC23A
220/240 V 500 500 500
380/415 V 500 500 500
440/480 V 500 500 500
500/525 V 500 500 500
660/690 V 500 500 500
elettrica CC DC21A DC22A DC23A
125 V (2 poli) 500 500 500
250 V (4 poli) 500 500 500
grado di inquinamento (2) III
protezione a monte
con interruttore automatico (380/415 V) tipo/Icc max [kA eff] NS800N 800A/35
NS800H 800A/35
NS800bL 800A/150
NT08H1 800A/35
NT08H2 800A/35
NT08L1 800A/100
NW08N1 630A/35
NW08H1 630A/35
NW08H2 630A/35
con fusibile tipo aM (3) In max [A] 800
lcc max [kA eff] ≤ 500 V 100
tipo gG (4) In max [A] 630
tipo gG (3) In max [A] 1250
Icc max [kA eff] ≤ 500 V 100
dimensioni e pesi
dimensioni L x H x P [mm] 3 poli 340 x 300 x 198
4 poli 410 x 300 x 198
peso [Kg] 3 poli 14
4 poli 18
(1) Interruttori per comando di emergenza o di sicurezza. L’interruttore può essere utilizzato come dispositivo di emergenza. In questo caso deve essere facilmente
localizzabile, accessibile e identificabile. (Vedere norme e regolamenti in materia di sicurezza macchine, VDE 0660, VDE 0113, CNOMO…). L’identificazione
dell’interruttore di emergenza o di sicurezza è facilitata grazie all’utilizzo di determinati colori diversi da quelli utilizzati per gli interruttori standard:
cc giallo per la piastra anteriore
cc rosso per il dispositivo di manovra.
Le prestazioni dell'interruttore Interpact con piastra gialla e manopola rossa sono le stesse dell'interruttore standard.
(2) Grado di inquinamento 1: non esiste alcun inquinamento o esiste solo inquinamento secco e non conduttivo.
Grado di inquinamento 2: normalmente, si ha solo presenza di inquinamento non conduttivo. Occasionalmente tuttavia, ci si può attendere una conduttività
temporanea causata da condensazione.
Grado di inquinamento 3: esiste inquinamento conduttivo, oppure inquinamento secco non conduttivo che diviene conduttivo a causa delle condensa.
Gradi di inquinamento 4: l'inquinamento provoca conduttività persistente a causa per esempio di polvere conduttiva o di pioggia o neve.
3) Protezione con relè termico esterno obbligatoria.
4) Senza protezione termica esterna.

224
INS1000 INS1250 INS1600 INS2000 INS2500
3, 4 3, 4 3, 4 3, 4 3, 4

1000 1250 1450 (1600 a 50 °C) 2000 2500


800 800 800 800 800
8 8 8 8 8
690 690 690 690 690
250 250 250 250 250
AC21A AC22A AC23A AC21A AC22A AC23A AC21A/B AC22A AC23A AC21A AC22A AC21A AC22A
1000 1000 1000 1250 1250 1250 1600/1600 1600/1600 1250 2000 2000 2500 2500
1000 1000 1000 1250 1250 1250 1600/1600 1600/1600 1250 2000 2000 2500 2500
1000 1000 1000 1250 1250 1250 1450/1600 1450/1600 1250 2000 2000 2500 2500
1000 1000 1000 1250 1250 1250 1450/1600 1450/1600 1250 2000 2000 2500 2500
1000 1000 1000 1250 1250 1250 1450/1600 1450/1600 1250 2000 2000 2500 2500
DC21A DC22A DC23A DC21A DC22A DC23A DC21A/B DC22A DC23A DC21A DC22A DC21A DC22A
1000 1000 1000 1250 1250 1250 1450/1600 1450/1600 1250 2000 2000 2500 2500
1000 1000 1000 1250 1250 1250 1450/1600 1450/1600 1250 2000 2000 2500 2500
105 105 105 105 105
330 105 105 105 105
50000 50000 50000 50000 50000
35000 35000 35000 50000 50000
20000 20000 20000 30000 30000
10000 10000 10000 13000 13000
8000 8000 8000 11000 11000
n n n n n

3000 3000 3000 3000 3000


AC21A AC22A AC23A AC21A AC22A AC23A AC21A/B AC22A/B AC23A AC21A AC22A AC21A AC22A
500 500 500 500 500 500 500/– 500/– 500 500 500 500 500
500 500 500 500 500 500 500/– 500/– 500 500 500 500 500
500 500 500 500 500 500 500/100 500/100 500 500 500 500 500
500 500 500 500 500 500 500/100 500/100 500 500 500 500 500
500 500 500 500 500 500 500/100 500/100 500 500 500 500 500
DC21A DC22A DC23A DC21A DC22A DC23A DC21A/B DC22A/B DC23A DC21A DC22A DC21A DC22A
500 500 500 500 500 500 500/– 500/– 500 500 500 500 500
500 500 500 500 500 500 500/100 500/100 500 500 500 500 500
III III III III III

NS1000N 1000A/35 NS1250N 1250A/35 NS1600N 1600A/35 NS2000N 2000A/50 NS2500N 2500A/50
NS1000H 1000A/35 NS1250H 1250A/35 NS1600H 1600A/35 NS2000H 2000A/50 NS2500H 2500A/50
NS1000bL 1000A/150 NT12H1 1250A/35 NT16H1 1600A/35 NW20H1 2000A/50 NW25H1 2500A/50
NT10H1 1000A/35 NT12H1 1250A/35 NT16H1 1600A/35 NW20H2 2000A/50 NW25H2 2500A/50
NT10H2 1000A/35 NT12L1 1250A/100 NT16L1 1600A/100 NW20H3 2000A/50 NW25H3 2500A/50
NT10L1 1000A/100 NW12N1 1250A/35 NW16N1 1600A/35
NW10N1 1000A/35 NW12H1 1250A/35 NW16H1 1600A/35
NW10H1 1000A/35 NW12H2 1250A/35 NW16H2 1600A/35
NW10H2 1000A/35
1000 1250 1250
100 100 100
800 1000 1250
1250 1250
100 100 100

340 x 300 x 198 340 x 300 x 198 340 x 300 x 198 347,5 x 440 x 320 347,5 x 440 x 320
410 x 300 x 198 410 x 300 x 198 410 x 300 x 198 463,5 x 440 x 320 463,5 x 440 x 320
14 14 14 35 35
18 18 18 45 45

225
Caratteristiche Comando e sezionamento
degli apparecchi Interruttori non automatici
di protezione Compact NSA125/160NA
e manovra

Tutti gli interruttori non automatici Compact NA presentano le stesse caratteristiche,


le stesse varianti, gli stessi ausiliari e accessori degli interruttori automatici di pari
corrente nominale:
cc "sezionamento visualizzato";
cc protezione differenziale tramite l'adozione di un blocco Vigi o un relé Vigirex;
cc stessi ausiliari elettrici;
cc stessi accessori meccanici;
cc medesime possibilità di installazione.

interruttori non automatici Compact NSA125NA NSA160NA


numero di poli 3, 4 3, 4
comando manuale comando diretto n n

man. rotativa rinviata n n

elettrico - -
versioni fisso attacchi anteriori n n

attacchi posteriori - -
rimovibile attacchi anteriori - -
attacchi posteriori - -
morsetti integrati per cavi da 1,5 a 70 mm n n

fissaggio su guida DIN n n

profilo frontale 45 mm n n

caratteristiche elettriche secondo CEI EN 60947-3


corrente termica convenzionale [A] Ith 60 °C (1) 125 160
tensione nominale d’isolamento [V] Ui 500 500
tensione nominale di tenuta ad impulso [kV] Uimp 8 8
tensione nominale d’impiego [V] Ue CA 50/60 Hz 500 500
CC 250 250
corrente nominale d’impiego le CA 50/60 Hz AC 22 A AC 23 A AC 22 A AC 23 A
220/240 V 125 125 160 160
380/415 V 125 125 160 160
440/480 V 125 125 160 160
500 V 125 100 160 125
potere di chiusura in cortocircuito lcm min (solo interruttore non automatico) 2,1
[kA cresta] max (con protezione a monte tramite interruttore 330
automatico)
corrente nom. di breve durata ammissibile lcw 1s 1500
[A eff] 3s 1500
20s 580
attitudine al sezionamento n

durata (cicli CO) meccanica 10 000


elettrica CA 500 V AC 22A 5 000
440 V AC 23A 5 000
elettrica CC 250 V DC 23A 5 000
grado di inquinamento (2) III
protezioni
dispositivo differenziale con blocco Vigi n

con relé Vigirex n

ausiliari di segnalazione e di comando


contatti di segnalazione 1 OF + 1 SD
sganciatori voltmetrici MN o MX
installazione e collegamento
accessori coprimorsetti
compensatore di profondità
dimensioni [mm] fisso 3P 90 x 120 x 82,5
LxHxP 4P 120 x 120 x 80
pesi [kg] fisso 3P 1,1
4P 1,4
(1) Declassamento per temperatur e superiori a 60° C:
cc NSA125NA 109 A (65° C)/106 A (70° C)
cc NSA160NA 140 A (65° C)/136 A (70° C)
(2) Grado di inquinamento 1: non esiste alcun inquinamento o esiste solo inquinamento secco e non conduttivo.
Grado di inquinamento 2: normalmente, si ha solo presenza di inquinamento non conduttivo. Occasionalmente tuttavia, ci si può attendere una conduttività
temporanea causata da condensazione.
Grado di inquinamento 3: esiste inquinamento conduttivo, oppure inquinamento secco non conduttivo che diviene conduttivo a causa delle condensa.
Gradi di inquinamento 4: l'inquinamento provoca conduttività persistente a causa per esempio di polvere conduttiva o di pioggia o neve.

226
Interruttori non automatici
Compact NSC100NA

interruttori non automatici Compact NSC100NA


numero di poli 3, 4
comando manuale comando diretto n

man. rotativa diretta o rinviata n

elettrico -
versioni fisso attacchi anteriori n

attacchi posteriori -
rimovibile attacchi anteriori -
attacchi posteriori -
estraibile attacchi anteriori -
attacchi posteriori -
caratteristiche elettriche secondo CEI EN 60947-3
corrente termica convenzionale [A] Ith 60 °C 100
tensione nominale d’isolamento [V] Ui 750
tensione nominale di tenuta ad impulso [kV] Uimp 8
tensione nominale d’impiego [V] Ue CA 50/60 Hz 690
CC 250
corrente nominale d’impiego le CA 50/60 Hz AC 22A AC 23A
220/240 V 100 100
380/415 V 100 100
440/480 V 100 100
500/525 V 100 100
660/690 V - -
CC DC 22A DC 23A
250 V (1 polo) - -
500 V (2 poli serie) - -
potere di chiusura in cortocircuito lcm min (solo interruttore non automatico) 2,1
[kA cresta] max (con protezione a monte tramite interruttore 330
automatico)
corrente nom. di breve durata ammissibile lcw 1s 1500
[A eff] 3s 1500
20 s 580
attitudine al sezionamento n

durata (cicli CO) meccanica 20 000


elettrica CA 690 V AC 22A 7000
440 V AC 23A 7 000
CC 250 V DC 23A 7 000
grado di inquinamento (1) III
protezioni
protezione differenziale con blocco Vigi n

con relé Vigirex n

ausiliari di segnalazione e di comando


contatti di segnalazione n

sganciatori voltmetrici a lancio di corrente MX n

di minima tensione MN n

LED di segnalazione presenza tensione -


trasformatore di corrente -
blocco amperometro -
blocco sorveglianza -
comunicazione a distanza tramite bus
segnalazioni dello stato dell’interruttore n

comando a distanza dell’apparecchio -


installazione
accessori attacchi e distanziatore poli n

coprimorsetti e separatori di fase n

mostrine n

dimensioni [mm] fisso 3P 90 x 120 x 80


LxHxP 4P 120 x 120 x 80
pesi [kg] fisso 3P 0,9
4P 1,2
commutatori di rete (vedere capitolo commutatori di rete)
commutatori manuali n

commutatori automatici
(1) Grado di inquinamento 1: non esiste alcun inquinamento o esiste solo inquinamento secco e non conduttivo.
Grado di inquinamento 2: normalmente, si ha solo presenza di inquinamento non conduttivo. Occasionalmente tuttavia, ci si può attendere una conduttività
temporanea causata da condensazione.
Grado di inquinamento 3: esiste inquinamento conduttivo, oppure inquinamento secco non conduttivo che diviene conduttivo a causa delle condensa.
Gradi di inquinamento 4: l'inquinamento provoca conduttività persistente a causa per esempio di polvere conduttiva o di pioggia o neve.

227
Caratteristiche Comando e sezionamento
degli apparecchi Interruttori non automatici
di protezione Compact NSX100/630 NA
e manovra

Una protezione a monte è obbligatoria caratteristiche comuni


conformemente alle norme d'installazione. tensioni nominali d’isolamento [V] Ui 800
Tuttavia, grazie ad uno sganciatore di tenuta ad impulso [kV] Uimp 8
d'impiego [V] Ue CA 50/60 Hz 690
di autoprotezione, gli interruttori Compact
attitudine al sezionamento CEI EN 60947-3 sì
NSX da 100 a 630 NA sono autoprotetti. categoria di utilizzo AC 22 A/AC 23 A - DC 22 A/DC 23 A (1)
grado di inquinamento CEI EN 60664-1 3

Esempio interruttori non automatici


Un quadro generale di distribuzione, la cui corrente
caratteristiche elettriche secondo CEI EN 60947-3
di cortocircuito a livello delle sbarre è di 35 kA,
corrente termica convenzionale [A] Ith 60 °C
presenta una partenza avente corrente nominale
numero di poli
di 80 A.
corrente nominale d'impiego [A] le CA 50/60 Hz
La protezione della conduttura è realizzata secondo la categoria d'impiego 220/240 V
con un interruttore NSX100F (Icu = 36 kA).
380/415 V
Questo cavo alimenta un quadro secondario
440/480 V
nel quale si vuole installare, all’arrivo, un sezionatore
500/525 V
per assicurare le funzioni di comando e sezionamento.
660/690 V
La corrente di cortocircuito a livello del quadro
CC
secondario vale 30 kA.
250 V (1 polo)
Se sono richieste funzioni ausiliarie come
500 V (2 poli in serie)
telecomando, estraibilità, protezione differenziale,
750 V (3 poli in serie)
la scelta cade su un Compact NSX100NA, le cui
potere di chiusura lcm min. (solo interruttore non autom.)
caratteristiche elettriche sono indicate a fianco in cortocircuito [kA cresta] max (con protezione a monte
e la cui tenuta in associazione con l’NSX100F mediante interruttore automatico)
è di 36 kA. corrente di breve durata lcw 1s
Se nessuna funzione ausiliaria è richiesta, oppure ammissibile [A eff] 3s
si richiedono solo funzioni ausiliarie come contatti 20 s
ausiliari, comando rotativo, si sceglie un INS100 durata (cicli C-0) meccanica
che in coordinamento con l’NSX100F ha una tenuta elettrica CA
di 36 kA. 440 V In/2
In
690 V In/2
In
CC 250 V (1 polo) In/2
NSX100F e 500 V (2 poli in serie) In
protezioni
protezione differenziale mediante blocco Vigi
mediante relè Vigirex associato
protezione a monte tipo/Icc max [kA eff]
con interruttore automatico
(380/415 V)

installazione / collegamenti
dimensioni [mm] fisso, attacchi anteriori 3P
LxHxP 4P
peso [kg] fisso, attacchi anteriori 3P
4P
commutatori di rete
commutatori manuali
commutatori telecomandati o automatici
(1) DC22A/DC23A (solo NSX100/250NA).

228
caratteristiche comuni
comando manuale comando diretto n

manovra rotativa diretta o rinviata n

elettrico con telecomando n

versioni fisso n

rimovibile su zoccolo n

estraibile su telaio n

NSX100NA NSX160NA NSX250NA NSX400NA NSX630NA


100 160 250 400 630
3, 4 3, 4 3, 4 3, 4 3, 4
AC22A / AC23A AC22A / AC23A AC22A / AC23A AC22A / AC23A AC22A / AC23A
100 160 250 400 630
100 160 250 400 630
100 160 250 400 630
100 160 250 400 630
100 160 250 400 630
DC22A / DC23A DC22A / DC23A DC22A / DC23A – –
100 160 250 – –
100 160 250 – –
100 160 250 – –
2,6 3,6 4,9 7,1 8,5
330 330 330 330 330

1800 2500 3500 5000 6000


1800 2500 3500 5000 6000
690 960 1350 1930 2320
50000 40000 20000 15000 15000
AC22A / AC23A AC22A / AC23A AC22A / AC23A AC22A / AC23A AC22A / AC23A
35000 30000 15000 10000 6000
20000 15000 7500 5000 3000
15000 10000 6000 5000 3000
8000 5000 3000 2500 1500
10000 10000 10000 – –
5000 5000 5000 – –

n n
n n

NSX100B 100A/25 NSX160E 160A/16 NSX250B 250A/25 NSX400F 400A/36 NSX630F 630A/36
NSX100F 100A/36 NSX160B 160A/25 NSX250F 250A/36 NSX400N 400A/50 NSX630N 630A/50
NSX100N 100A/50 NSX160F 160A/36 NSX250N 250A/50 NSX400H 400A/70 NSX630H 630A/70
NSX100H 100A/70 NSX160N 160A/50 NSX250H 250A/70 NSX400S 400A/100 NSX630S 630A/100
NSX100S 100A/100 NSX160H 160A/70 NSX250S 250A/100 NSX400L 400A/150 NSX630L 630A/150
NSX100L 100A/150 NSX160S 160A/100 NSX250L 250A/150
NSX160L 160A/150

105 x 161 x 86 140 x 255 x 110


140 x 161 x 86 185 x 255 x 110
da 1,5 a 1,8 5,2
da 2,0 a 2,2 6,8

n n
n n

229
Caratteristiche Comando e sezionamento
degli apparecchi Interruttori non automatici
di protezione Compact NS630b/1600NA
e manovra

interruttori non automatici Compact NS630bNA


numero di poli 3, 4
comando manuale comando diretto n

man. rotativa diretta o rinviata n

elettrico n

versioni fisso attacchi anteriori n

attacchi posteriori n

estraibile attacchi anteriori n

attacchi posteriori n

caratteristiche elettriche secondo CEI EN 60947-3


corrente termica convenzionale [A] Ith 60 °C 630
tensione nominale d’isolamento [V] Ui 750
tensione nominale di tenuta ad impulso [kV] Uimp 8
tensione nominale d’impiego [V] Ue CA 50/60 Hz 690
CC 500
corrente nominale d’impiego le CA 50/60 Hz AC 22 A AC 23 A
220/240 V 630 630
380/415 V 630 630
440/480 V 630 630
500/525 V 630 630
660/690 V 630 630
potere di chiusura in cortocircuito lcm min (solo int. non automatico) 50
[kA cresta] max (con protezione a monte 330
tramite interruttore automatico)
corrente nom. di breve durata ammissibile lcw 0,5 s 25
[kA eff] 1s 17
20 s 4
attitudine al sezionamento n

durata (cicli CO) meccanica 10 000


elettrica CA 690 V AC 22A/In 2 000
440 V AC 23A/In 2 000
grado di inquinamento (1) III
protezioni
protezione differenziale con relé Vigirex n

protezione a monte tipo/Icc max [kA eff] NR630F 630A/36


con interruttore automatico NSX630N 630A/50
(380/415 V) NSX630H 630A/70
NSX630S 630A/100
NSX630L 630A/150
NS630bN 630A/50
NS630bH 630A/70
NS630bL 630A/150
NT08H1 630A/25/42 (2)
NT08L1 630A/100
NW08N1 630A/25/42 (3)
NW08H1 630A/25/50 (3)
NW08H2 630A/25/50 (3)
ausiliari di segnalazione e di comando
contatti di segnalazione n

sganciatori voltmetrici a lancio di corrente MX n

di minima tensione MN n

comunicazione a distanza tramite bus


segnalazione dello stato dell'interruttore n

comando a distanza dell'apparecchio n

installazione e collegamento
accessori attacchi e distanziatore poli n

coprimorsetti e separatori di fase n

mostrine n

dimensioni [mm] fisso 3P 210 x 327 x 147


LxHxP 4P 280 x 327 x 147
pesi [kg] fisso 3P 14
4P 18
commutatori di rete (vedere capitolo commutatori di rete)
commutatori manuali o automatici n

(1) Grado di inquinamento 1: non esiste alcun inquinamento o esiste solo inquinamento secco e non conduttivo.
Grado di inquinamento 2: normalmente, si ha solo presenza di inquinamento non conduttivo. Occasionalmente tuttavia, ci si può attendere una conduttività
temporanea causata da condensazione.
Grado di inquinamento 3: esiste inquinamento conduttivo, oppure inquinamento secco non conduttivo che diviene conduttivo a causa delle condensa.
Gradi di inquinamento 4: l'inquinamento provoca conduttività persistente a causa per esempio di polvere conduttiva o di pioggia o neve.
(2) Il primo valore è valido con soglia istantanea in posizione OFF (disattivata). Il secondo valore è valido con soglia istantanea in posizione ON (15xIn)
(3) Il primo valore è valido con soglia istantanea in posizione OFF (disattivata). Il secondo valore è valido con soglia istantanea in posizione ON con le seguenti
regolazioni massime:
cc 15 xIn (In≤2000A)
cc 12 xIn (In≤2500A)
cc 8 xIn (In=3200A)

230
NS800NA NS1000NA NS1250NA NS1600NA
3, 4 3, 4 3, 4 3, 4
n n n n
n n n n
n n n n
n n n n
n n n n
n n n n
n n n n

800 1000 1250 1600


750 750 750 750
8 8 8 8
690 690 690 690
500 500 500 500
AC 22 A AC 23 A AC 22 A AC 23 A AC 22 A AC 23 A AC 22 A AC 23 A
800 800 1000 1000 1250 1250 1600 1600
800 800 1000 1000 1250 1250 1600 1600
800 800 1000 1000 1250 1250 1600 1600
800 800 1000 1000 1250 1250 1600 1600
800 800 1000 1000 1250 1250 1600 1600
50 50 50 50
330 330 330 330

25 25 25 25
17 17 17 17
4 4 4 4
n n n n

10 000 10 000 10 000 10 000


2 000 2 000 2 000 1 000
2 000 2 000 2 000 1 000
III III III III

n n n n

NS800N 800A/50 NS1000N 1000A/50 NS1250N 1250A/50 NS1600N 1600A/50


NS800H 800A/70 NS1000H 1000A/70 NS1250H 1250A/70 NS1600H 1600A/70
NS800L 800A/150 NS1000L 1000A/150 NT12H1 1250A/25/42 (2) NT16H1 1600A/25/42 (2)
NT08H1 800A/25/42 (2) NT10H1 1000A/25/42 (2) NT12L1 1250A/100 NT16L1 1600A/100
NT08L1 800A/100 NT10L1 1000A/100 NW12N1 1250A/25/42 (3) NW16N1 1600A/25/42 (3)
NW08N1 800A/25/42 (3) NW10N1 1000A/25/42 (3) NW12H1 1250A/25/50 (3) NW16H1 1600A/25/50 (3)
NW08H1 800A/25/50 (3) NW10H1 1000A/25/50 (3) NW12H2 1250A/25/50 (3) NW16H2 1600A/25/50 (3)
NW08H2 800A/25/50 (3) NW10H2 1000A/25/50 (3)

Nota: gli interruttori da NS630bNA a NS1600NA sono forniti interamente assemblati (blocco NA già montato).

231
Caratteristiche Comando e sezionamento
degli apparecchi Interruttori non automatici
di protezione Compact NS2000/3200NA
e manovra

interruttori non automatici Compact


numero di poli
comando manuale comando diretto
man. rotativa diretta o rinviata
elettrico
versioni fisso attacchi anteriori
attacchi posteriori
estraibile attacchi anteriori
attacchi posteriori
caratteristiche elettriche secondo CEI EN 60947-3
corrente termica convenzionale [A] Ith 60 °C
tensione nominale d’isolamento [V] Ui
tensione nominale di tenuta ad impulso [kV] Uimp
tensione nominale d’impiego [V] Ue CA 50/60 Hz
CC
corrente nominale d’impiego le CA 50/60 Hz
220/240 V
380/415 V
440/480 V
500/525 V
660/690 V
potere di chiusura in cortocircuito lcm min (solo int. non automatico)
[kA cresta] max (con protezione a monte
tramite interruttore automatico)
corrente nom. di breve durata ammissibile lcw [kA eff] 3s
attitudine al sezionamento
durata (cicli CO) meccanica
elettrica CA 690 V AC 22A/In
440 V AC 23A/In
grado di inquinamento (1)
protezioni
protezione differenziale con relé Vigirex
protezione a monte tipo/Icc max [kA eff]
con interruttore automatico
(380/415 V)

ausiliari di segnalazione e di comando


contatti di segnalazione
sganciatori voltmetrici a lancio di corrente MX
di minima tensione MN
installazione
accessori mostrine
dimensioni [mm] fisso 3P
LxHxP 4P
pesi [kg] fisso 3P
4P
(1) Grado di inquinamento 1: non esiste alcun inquinamento o esiste solo inquinamento secco e non conduttivo.
Grado di inquinamento 2: normalmente, si ha solo presenza di inquinamento non conduttivo. Occasionalmente tuttavia, ci si può attendere una conduttività
temporanea causata da condensazione.
Grado di inquinamento 3: esiste inquinamento conduttivo, oppure inquinamento secco non conduttivo che diviene conduttivo a causa delle condensa.
Gradi di inquinamento 4: l'inquinamento provoca conduttività persistente a causa per esempio di polvere conduttiva o di pioggia o neve.
(2) Il primo valore è valido con soglia istantanea in posizione OFF (disattivata). Il secondo valore è valido con soglia istantanea in posizione ON (15xIn)
(3) Il primo valore è valido con soglia istantanea in posizione OFF (disattivata). Il secondo valore è valido con soglia istantanea in posizione ON con le seguenti
regolazioni massime:
cc 15 xIn (In≤2000A)
cc 12 xIn (In≤2500A)
cc 8 xIn (In=3200A)

232
NS2000NA NS2500NA NS320NA
3, 4 3, 4 3, 4
n n n

- - -
- - -
n n n

- - -
- - -
- - -

2000 2500 3200


750 750 750
8 8 8
690 690 690
500 50 500
AC 22 A AC 23 A AC 22 A AC 23 A AC 22 A AC 23 A
2000 2000 2500 2500 3200 3200
2000 2000 2500 2500 3200 3200
2000 2000 2500 2500 3200 3200
2000 2000 2500 2500 3200 3200
2000 2000 2500 2500 3200 3200
135 135 135
178 178 178

32 32 32
n n n

6 000 6 000 6 000


1 000 1 000 1 000
1 000 1 000 1 000
III III III

n n n

NS2000N 2000A/70 NS2500N 2500A/70 NS3200N 3200A/70


NS2000H 2000A/85 NS2500H 2500A/85 NS3200H 3200A/85
NW20H1 2000A -/65 (3) NW25H1 2500A -/65 (3) NW32H1 3200A -/65 (3)
NW20H2 2000A -/65 (3) NW25H2 2500A -/65 (3) NW32H2 3200A -/65 (3)
NW20H3 2000A -/65 (3) NW25H3 2500A -/65 (3) NW32H3 3200A -/65 (3)

n
n
n

420 x 350 x 160


535 x 350 x160
13
36

Nota: gli interruttori da NS2000NA a NS3200NA sono forniti interamente assemblati (blocco NA già montato).

233
Caratteristiche Comando e sezionamento
degli apparecchi Interruttori di manovra-sezionatori
di protezione con fusibili Fupact INFp32-INFp800
e manovra

La gamma Fupact
L’apparecchio Fupact integra in un unico prodotto le funzioni di comando,
sezionamento e portafusibile. Queste funzioni possono essere realizzate
anche associando più componenti separati.

Fupact INFp
Gli interruttori di manovra-sezionatori con fusibili INFp realizzano le seguenti
funzioni:
cc comando dei circuiti: il comando di questo tipo di apparecchio è generalmente
indipendente dall’operatore (apertura chiusura rapida),
cc sezionamento visualizzato con interruttore in posizione "aperto": l’elemento
fusibile è completamente isolato dal circuito di potenza,
cc protezione contro i cortocircuiti e sovraccarichi dei circuiti di distribuzione.
Questa funzione è garantita dai fusibili industriali tipo NFC, BS, DIN, associati
all’interruttore di manovra-sezionatore con fusibili.

Interruttore di manovra-sezionatore con fusibili (INFp).

Soluzioni mediante associazione di componenti


separati
La protezione dei circuiti di distribuzione e/o dei motori può essere realizzata anche
associando degli interruttori di manovra-sezionatori a dei fusibili montati
su portafusibili separati.
cc le funzioni realizzate da ogni componente sono:
vv comando e sezionamento del circuito (interruttore di manovra-sezionatore),
vv protezione contro i cortocircuiti e i sovraccarichi (fusibile).
Questa associazione può essere realizzata con la gamma di interruttori
di manovra-sezionatori Interpact INS da 40 a 2500 A.

Comando.

Protezione.

234
Conformità alle norme
La gamma Fupact è conforme alle norme:
cc CEI EN 60947-1: regole generali
cc CEI EN 60947-3: interruttori, sezionatori
cc CEI EN 60947-5.1 e seguenti: dispositivi elettromeccanici di comando;
componenti per sistemi di automazione.
Gli interruttori di manovra-sezionatori con fusibili Fupact e i rispettivi ausiliari
sono conformi alle norme europee EN 60947-1 e EN 60947-3 oltre che alle norme
nazionali corrispondenti:
cc tedesca VDE
cc australiana AS
cc inglese BS
cc francese NF.
Etichetta per INFp
Gli interruttori di manovra-sezionatori con fusibili Fupact INFp e i rispettivi ausiliari
sono:
cc adatti ad essere associati a fusibili di tipo industriale conformi alle norme
vv IEC 60269
vv BS 88
vv DIN 43620 / VDE 0636.
Gli interruttori di manovra-sezionatori con fusibili Fupact INFp sono adatti
al comando delle macchine utensili:
cc rispondono ai requisiti della nuova direttiva macchine IEC 60204 (EN 60204).
cc sono conformi alle norme NF C 79-130 ed alle specifiche CNOMO.

Tropicalizzazione
Gli apparecchi della gamma Fupact hanno superato i test speciali previsti dalle
norme qui di seguito riportate in condizioni atmosferiche estreme:
cc IEC 60068-2-30:clima caldo umido con dispositivo non funzionante
(umidità relativa 95 % a 55 °C)
cc IEC 60068-2-52: atmosfera nebbia salina: prova KB severità 2
cc IEC 60068-2-56: clima caldo umido con dispositivo in funzione per 48 h;
cc categoria C2.
Questo consente di utilizzare i sezionatori con fusibili Fupact con qualsiasi tipo
di clima.

Grado di inquinamento
Gli interruttori di manovra-sezionatori con fusibili Fupact sono adatti a funzionare
nelle condizioni di inquinamento rispondenti alle norme IEC 60947 per gli ambienti
industriali, grado di inquinamento III.

Temperatura ambiente
I sezionatori con fusibili Fupact possono essere utilizzati ad una temperatura
ambiente compresa tra -25 °C e +70 °C.
cc Oltre i 40 °C è necessario tenere conto dei declassamenti indicati
nella documentazione.
La messa in servizio deve essere affettuata alla temperatura ambiente indicata
sopra.
Eccezionalmente può avvenire ad una temperatura compresa tra -35 °C e +70 °C.
Conservati nell’imballaggio originale i Fupact possono essere stoccati ad una
temperatura compresa tra -50 °C e +85 °C.

Grado di protezione
Sugli apparecchi della gamma Fupact i gradi di protezione contro i contatti diretti
rispondono alle norme CEI EN 60529 (indice di protezione IP) e CEI EN 50102
(protezione contro gli impatti meccanici esterni IK).
cc Apparecchio con coprimorsetti IP20 e IK07.
cc Apparecchio in cassetta o armadio con manovra rotativa rinviata IP65 e IK10.

235
Caratteristiche Comando e sezionamento
degli apparecchi Interruttori di manovra-sezionatori
di protezione con fusibili Fupact INFp32-INFp800
e manovra

Attitudine al sezionamento
(sezionamento visualizzato)
Gli apparecchi della gamma Fupact realizzano l’attitudine al sezionamento come
definito dalla norma CEI EN 60947-3:
cc la posizione di sezionamento corrisponde alla posizione aperto "O" (OFF),
cc la leva di manovra non può indicare la posizione "O" se i contatti non sono
effettivamente aperti e separati,
cc il montaggio di eventuali blocchi della manovra è possibile solo con i contatti
effettivamente aperti.
Gli interruttori di manovra-sezionatori con fusibili INFp assicurano il sezionamento
visualizzato.
L’installazione di una manovra rotativa rinviata sui Fupact INFp non pregiudica
l'attitudine al sezionamento dell'interruttore.
La funzione di sezionamento è certificata con prove che garantiscono:
cc l’affidabilità meccanica delle indicazioni di posizione
cc l'assenza di correnti di fuga
cc la tenuta alle sovratensioni tra monte e valle.

Sezionamento visibile
L'operatore visualizza direttamente la separazione fisica dei contatti di potenza.
Gli interruttori di manovra-sezionatori con fusibili da INFp250 a INFp800 associano
all’attitudine al sezionamento anche la funzione di sezionamento visibile.
La funzione di sezionamento visibile è garantita con prove che assicurano:
cc l'assenza di correnti di fuga
cc la tenuta alle sovratensioni tra monte e valle dell’interruttore a fusibili Fupact.

236
Interruttori di manovra-sezionatori con fusibili
per il comando di emergenza o di sicurezza
Il sezionatore con fusibili Fupact può essere utilizzato come dispositivo
di emergenza. In questo caso deve essere facilmente localizzabile, accessibile
ed identificabile (vedere norme e regolamenti in materia di sicurezza macchine:
VDE 0660, VDE 0113, CNOMO...).
L'identificazione dell'interruttore di emergenza o di sicurezza è facilitata grazie
all’utilizzo di determinati colori diversi da quelli utilizzati per gli interruttori standard:
cc giallo per la parte frontale dell’apparecchio o per la piastra di comando,
cc rosso per il dispositivo di manovra.
Le prestazioni di un sezionatore con fusibili Fupact con piastra gialla e manopola
di comando rossa sono identiche a quelle di un Fupact standard.
Le varianti con piastra gialla e manopola di comando rossa sono disponibili:
cc per le versioni con manovra rotativa rinviata:
vv frontale per tutta la gamma,
vv laterale per i modelli ≤ 250 A
cc per le versioni con manovra diretta frontale per i Fupact da INFp250 a INFp800.

237
Caratteristiche Comando e sezionamento
degli apparecchi Interruttori di manovra-sezionatori
di protezione con fusibili Fupact INFp32-INFp800
e manovra

Fupact INFp interruttori di manovra-sezionatori con fusibili INFp32 INFD40


numero di poli / tipo di fusibili 3 poli / 3 fusibili NFC-BS DIN
4 poli / 3 fusibili NFC-BS DIN
4 poli / 4 fusibili NFC -
caratteristiche elettriche secondo CEI 60947-1 / CEI EN 60947-3
corrente termica convenzionale [A] all'aria aperta Ith a 40 °C 32 40
potenza max dissipata dal fusibile [W] 3,5 4,5
in cassetta Ithe a 40 °C 32 40
potenza max dissipata dal fusibile [W] 3,5 4,5
tensione nominale d’isolamento [V] Ui CA 50/60 Hz / 750 750
CC
tensione nominale di tenuta ad impulso [kV] Uimp 8 8
tensione nominale d’impiego (AC20 e DC20) [V] Ue 690 690
tensione nominale d’impiego [V] Ue CA 50/60 Hz 750 750
CC 750 750
corrente nominale d’impiego [A] Ie CA 50/60 Hz AC22A AC23A AC22A AC23A
220/240 V 32 32 40 40
380/415 V 32 32 40 40
440/480 V (1) 32 32 40 40
500/525 V 32 32 40 40
660/690 V 32 32 40 40
CC DC22A DC23A DC22A DC23A
125 V/poli in serie 32/2 32/2 40/2 40/2
250 V/poli in serie 32/4 32/4 40/4 40/4
500 V/poli in serie - - - -
750 V/poli in serie - - - -
potenza nominale d’impiego [kW] (3) CA 220/240 V 8 11
(potenze motore fornite per avviamento diretto) 380/400 V 14 18,5
415 V 15 18,5
500/525 V 18 22
660/690 V 25 30
condizioni normali di servizio servizio continuato n n

servizio intermittente classe 120-60 % classe 120-60 %


potere di chiusura in cortocircuito [kA cresta] sezionatore senza Icm 415 V 9 9
fusibile di protezione (vedere le curve di limitazione dei fusibili) 500 V 7,5 7,5
690 V 6 6
potere d’interruzione [kA eff] / potere di chiusura Icn / Icm 415 V (BS) 80/176 80/176
in cortocircuito [kA cresta] (4) 500 V (DIN) 100/220 100/220
690 V (DIN) 50/105 50/105
corrente di breve durata ammissibile (A efficace) Icw 1s 1000 1000
3s 570 570
20 s 220 220
30 s 180 180
durata (categoria A) (cicli CO) meccanica 10000 10000
elettrica CA AC22A 500 V 1500 1500
AC22A 690 V 1500 1500
AC23A 500 V 1500 1500
AC23A 690 V 1500 1500
attitudine al sezionamento n n

sezionamento visualizzato sì sì
grado di inquinamento III III
comando
manovra rotativa diretta frontale n n

manovra rotativa rinviata frontale n n

manovra rotativa rinviata laterale n n

blocco a lucchetti n n

coppia di manovra (per sezionatori 3 poli) [Nm] 3 3


ausiliari di segnalazione
contatti ausiliari n n

dispositivo meccanico di segnalazione intervento fusibile n (5) -


dispositivo elettronico di segnalazione intervento fusibile n n

dispositivo di controllo dei circuiti ausiliari (posizione test) n (standard) n (standard)


(1) Adatto a 480 V NEMA.
(2) AC23B.
(3) Alcuni tipi di fusibili limitano i valori forniti. La corrente di avviamento è da considerare a parte.
(4) Interruttore di manovra-sezionatore associato ai fusibili.
(5) Solo per fusibili NFC.
(6) Solo per fusibili DIN.

238
INFp63 INFB100 INFC125 INFp160 INFp250 INFp400 INFp630 INFp800
NFC-DIN-BS BS NFC DIN-BS DIN-BS DIN-BS DIN-BS DIN-BS
NFC-DIN-BS BS NFC DIN-BS DIN-BS DIN-BS DIN-BS DIN-BS
NFC-DIN - NFC DIN DIN DIN DIN DIN

63 100 125 160 250 400 630 800


7,5 12 12 12 32 45 60 65
63 100 125 160 135 250 230 400 360 600 570 720
7,5 12 12 10 12 23 27 34 37 45 50 55
750 750 750 750 750 750 750 750

8 8 8 8 8 8 8 8
690 690 690 690 690 690 690 690
750 750 750 750 750 750 750 750
750 750 750 750 750 750 750 750
AC22A AC23A AC22A AC23A AC22A AC23A AC22A AC23A AC22A AC23A AC22A AC23A AC22A AC23A AC22A AC23A
63 63 100 100 125 125 160 160 250 250 400 400 630 630 800 720
63 63 100 100 125 125 160 160 250 250 400 400 630 630 800 720
63 63 100 100 125 125 160 160 250 250 400 400 630 630 800 720
63 63 100 100 125 125 160 160 250 250 400 400 630 630 800 720
63 63 (2) 100 100 (2) 125 125 (2) 160 160 (2) 250 250 400 400 630 630 800 720
DC22A DC23A DC22A DC23A DC22A DC23A DC22A DC23A DC22A DC23A DC22A DC23A DC22A DC23A DC22A DC23A
63/3 63/3 100/2 100/2 125/2 125/2 160/2 160/2 250/2 250/2 400/2 400/2 630/2 630/2 800/2 800/2
63/3 63/3 100/2 100/2 125/2 125/2 160/2 160/2 250/2 250/2 400/2 400/2 630/2 630/2 800/2 800/2
- - 100/4 100/4 100/4 100/4 100/4 100/4 250/3 250/3 400/3 400/3 630/3 630/3 800/3 800/3
- - - - - - - - 250/3 250/3 400/3 400/3 630/3 630/3 800/3 800/3
18,5 30 37 45 70 110 180 200
30 45 60 80 132 210 315 350
30 55 60 90 140 230 340 380
37 60 80 110 170 280 400 470
60 90 110 132 230 330 540 600
n n n n n n n n

classe 120-60 % classe 120-60 % classe 120-60 % classe 120-60 % classe 120-60 % classe 120-60 % classe 120-60 % classe 120-60 %
17 22 22 22 40 40 75 75
17 22 22 22 40 40 75 75
13 15 15 15 35 35 60 60
80/176 80/176 80/176 80/176 80/176 80/176 80/176 80/176
100/220 100/220 100/220 100/220 100/220 100/220 100/220 100/220
50/105 50/105 50/105 50/105 50/105 50/105 50/105 50/105
2500 5000 5000 5000 8000 10000 16000 16000
1440 2900 2900 2900 4650 5800 9250 9250
560 1150 1150 1150 1800 2250 3600 3600
460 950 950 950 1500 1850 2950 2950
10000 10000 10000 10000 8000 8000 5000 5000
1500 1500 1500 1500 1000 1000 1000 1000
1500 1500 1500 1500 1000 1000 1000 1000
1500 1500 1500 1500 1000 1000 1000 1000
1500 1500 1500 1500 1000 1000 1000 1000
n n n n n n n n

sì sì sì sì sì sì sì sì
III III III III III III III III

n n n n n n n n
n n n n n n n n
n n n n n - - -
n n n n n n n n

4 8 8 8 22 22 28 28

n n n n n n n n

n (5) - n - n (6) n (6) n (6) n (6)


n n n n n n n n

n (standard) n (standard) n (standard) n (standard) n (opzionale) n (opzionale) n (opzionale) n (opzionale)

239
Caratteristiche Comando e sezionamento
degli apparecchi Interruttori di manovra-sezionatori
di protezione con fusibili Fupact INFp32-INFp800
e manovra

interruttori di manovra-sezionatori con fusibili Fupact INFp INFp32 INFD40


tipo di fusibili 10x38 n -
NFC 14x51 n -
22x58 - -
DIN (NH) NH000 - n

NH00 - -
NH0,1 - -
NH0,1,2 - -
NH3 - -
BS (interassi di fissaggio) (3) A1 n -
F1 n -
A2 (73,0) n -
A3 (73,0) - -
A4 (93,7) - -
B1 (111) - -
B2 (111) - -
B3 (111) - -
B4 (111) - -
C1 (133) - -
C2 (133) - -
C3 (133) - -
installazione e collegamento
fisso attacchi anteriori n n

coppia di serraggio sui collegamenti elettrici [Nm] 2 2


coppia di serraggio sui collegamenti elettrici dei fusibili BS [Nm] 2 2
accessori d'installazione e collegamento
morsetti n (standard) n (standard)
attacchi complementari - -
barrette di neutro n n

coprimorsetti - n

dimensioni e peso
dimensioni H x L x P [mm] 3P 97 x 106 x 105 97 x 106 x 105
4P 97 x 142 x 105 97 x 142 x 105
peso approssimativo senza fusibile [kg] 3P 0,7 0,7
4P 0,9 0,9
dimensioni delle cassette per Ithe
H x L x P [mm] 300 x 350 x 200
(1) Diametro max corpo fusibile: Ø 32 mm.
(2) Diametro max corpo fusibile: Ø 55 mm.
(3) A: fusibile con attacchi centrati. B: fusibile con attacchi sfalsati.

240
INFp63 INFB100 INFC125 INFp160 INFp250 INFp400 INFp630 INFp800
- - - - - - - -
n - - - - - - -
n - n n - - - -
n - - n - - - -
n - - n - - - -
- - - - n - - -
- - - - - n - -
- - - - - - n n

- - - - - - - -
- - - - - - - -
n n - n - - - -
n n - n - - - -
- n (1) - n (1) - - - -
- - - - n n - -
- - - - n n - -
- - - - n (2) n - -
- - - - - n - -
- - - - - - n n

- - - - - - n n

- - - - - - - n

n n n n n n n n

3,5 15-22 15-22 15-22 30-44 30-44 50-75 50-75


2 M5: 3,5 M8: 5 - M5: 3,5 M8: 5 15 15 40 40

n (standard) n (opzionale) n (opzionale) n (opzionale) n (opzionale) n (opzionale) n (opzionale) n (opzionale)


- n n n n n n n
n n n n n n n n
n n n n n n n n

100 x 143 x 128 140 x 180 x 130 140 x 180 x 130 140 x 180 x 130 162 x 278 x 199 180 x 302 x 206 232 x 378 x 234 232 x 408 x 234
100 x 188 x 128 140 x 215 x 130 140 x 215 x 130 140 x 215 x 130 162 x 340 x 199 180 x 372 x 206 232 x 458 x 234 232 x 498 x 234
1,3 1,5 1,5 1,5 6,9 7,8 15,5 17
1,6 1,8 1,8 1,8 7,9 8,8 19 21

600 x 350 x 300/500 x 400 x 250 600 x 700 x 300/800 x 600 x 270

241
Caratteristiche Potenze dissipate
degli apparecchi Il Sistema Multi 9
di protezione
e manovra

Le tabelle seguenti indicano la potenza dissipata per polo espressa in watt per ogni
valore di corrente nominale del dispositivo. I valori indicati sono relativi a interruttori
utilizzati alla corrente nominale dello sganciatore e alla frequenza 50/60Hz.
Per interruttori tetrapolari (4P e 3P+N) la potenza dissipata totale è P/polo x 3.
Tali dati hanno lo scopo di determinare la potenza complessiva dissipata all'interno
dei quadri al fine di effettuare la verifica alle sovratemperature e valutare il corretto
declassamento del dispositivo di protezione. Per determinare l'effettiva potenza
Nota: la misura del valore di resistenza del polo non permette
da sola di qualificare completamente la qualità del contatto, dissipata nelle reali condizioni di impiego moltiplicare la potenza per il quadrato
ovvero la capacità dell'interruttore di trasportare correttamente del fattore di utilizzazione. Per la determinazione della resistenza per polo
la sua corrente nominale. consultare il catalogo specifico per ogni prodotto.

La tabella seguente indica la potenza dissipata per polo in Watt per ogni corrente nominale degli apparecchi Multi9.
In [A] 0.5 1 1.6 2 2.5 3 4 5 6 6.3 10 12.5 16 20 25 32 40 50 63 80 100 125
potenza [W]
AMP digitale: 0,3; analogico 1,1
ATm
BP 0.3
C40 1P+N (1) 2.3 2.1 22 2.6 3.2 2 3.3 3.5 4.8 4.9 6.9
C40 3P+N (1) 8.7 4.8 9.2 9.6 9.3 9.6 15
C40 Vigi (1) 3.38 2.51 4.61 5.55 5.5 8.74 14.3
C60 2.2 2.3 2.5 2.4 2.4 3 2 2.6 2.9 3 3.5 4.6 4.5 66
C60L MA 3 2.5 2 2.6 3 3.5 4.6 5.5 4.5
C60 UL 2.2 2.3 2.5 22 2.4 2.5 2.7 1.9 2.59 2.94 3.05 3.55 4.6 4.3 6.04
C120 4.5 6 8
CM 0.3
CMA/V/B/D/E 0.3
CMA/V 48x48 0.3
CT, CT C40 1.3 1.3 1.6 16 4.2
(1P-2P) (2P) (2P)

1.6 2.1 2.1


(3P-4P) (3P-4P) (3P-4P)

DomA45 (1) 3.2 2 3.3 3.5 4.8 4.9


DomA42/47 (1) 2.36 1.38 1.92 2.2 2.18 3.33
DomB (1) 3.5 6
DomC45 (1) 3.38 2.51 4.61 5.55 5.5 8.74
DomC42/47 (1) 6.14 4.38 6.18 7.34 8.4 8.54
FRE 0.3
I 0.28 0.72 0.5 15 2.3 3.7
ID 1.3 2.88 3.81 6 9
ID C40 1.3 2.88
I-NA 2.88 3.81
IM100 lettura diretta: 3.5; lettura attraverso TA: 0.5
ITM 45
ME 2.5
NG125 2 2.5 3 3.2 3.5 4 4.7 55 6 7 9
NG125LMA 3 2 2 2.5 3 3.2 3.5 4 55
NG125-NA 9
P25M (1) 7.5
PC 1.2
PM9 2
RBN 5
RC 3
RED 2.2 5.4 62
REDs 3.2 6.4 72
REDtest 3.2 6.4
Reflex XC40 1.4 1.7 2 2.4 2.9 3.3
RLI, ERL 4
RTBT 5
SBI f.to 14x51: 4.2W + potenza dissipata dal fusibile; f.to 22x58: 8.5W + potenza dissipata dal fusibile;
STI 3W + potenza dissipata dal fusibile
TL, TL C40 2 4
Tm C60/C120 2
UM100 3.5
V 0.3
VigiC40 1P+N (1)
0.005 0:02 0.046 0.082 0.128 0.356 1.311 2.048 3.2 0.183 6
uscita a valle/
uscita monte
Vigi C40 3P+N 0.115 0.319 0.816 1.275 1.992 3.264 5.1
uscita a valle (1)
Vigi C40 3P+N 0.099 0.274 1.008 1.575 2.461 4.032 6.3
uscita a monte(1)
Vigi C60 0.001 0.002 0.005 0.01 0.012 0.02 0.03 0.07 0.076 0.19 0.30 0.49 0.77 1.2 0.77 1.21 1.89 3
Vigi C120 1.3 2 3
Vigi NG125 0.1 0.3 0.5 0.7 1.2 1.8 2.8 45 1.6 2.5 4
VLT digitale: 0.3; analogico 2.5 (scala 0/300), 3 5 (scala 0/500)
(1) potenza dissipata per apparecchio.

242
Compact NSA, NSC100, NR100/630

Compact NSA
NSA160E, NE, N NSA125NA NSA160NA
fisso In [A] 16 25 32 40 50 63 80 100 125 160 125 160
Pdiss/polo [W] 4 5 5,5 6 7 8 9 10 12,5 15,4 11 15,4
fisso + Vigi In [A] 16 25 32 40 50 63 80 100 125 160
Pdiss/polo [W] 4,06 5,16 5,76 6,4 7,63 9 10,6 12,5 16,4 21,8

Compact NSC100N
NSC100N NSC100NA
fisso In [A] 16 20 25 32 40 50 63 70 80 100 100
Pdiss/polo [W] 4 4,5 5 5,5 6 7 8 10 9 10 6
fisso + Vigi In [A] 16 20 25 32 40 50 63 70 80 100 100
Pdiss/polo [W] 4,06 4,6 5,16 5,76 6,4 7,63 9 11,3 10,6 12,5 8,5

Compact NR100/160/250 con sganciatore magnetotermico


NR100/160, TMD
fisso In [A] 16 25 32 40 50 63 80 100 125 160
Pdiss/polo [W] 2,92 4,01 4,03 5,47 4,11 8,61 8,06 7,7 10,78 13,95
rimovibile/estraibile In [A] 16 25 32 40 50 63 80 100 125 160
Pdiss/polo [W] 2,92 4,11 4,18 4,67 4,21 9 8,66 8,7 12,4 16,6
fisso + Vigi In [A] 16 25 32 40 50 63 80 100 125 160
Pdiss/polo [W] 2,92 4,01 4,09 5,57 4,25 8,91 8,46 8,4 11,9 15,8
rimovibile/estraibile + Vigi In [A] 16 25 32 40 50 63 80 100 125 160
Pdiss/polo [W] 2,91 4,11 4,24 5,77 4,56 9,31 9,06 9,4 13,5 18,4
NR250N, TMD
fisso In [A] 16 25 32 40 50 63 80 100 125 160 200 250
Pdiss/polo [W] 2,87 3,91 4,24 4,36 4,80 5,21 7,11 6,06 9,45 11,78 15,4 18,75
rimovibile/estraibile In [A] 16 25 32 40 50 63 80 100 125 160 200 250
Pdiss/polo [W] 2,90 3,98 4,34 4,53 5,05 5,62 7,76 7,08 11,05 14,38 19,4 25,05
fisso + Vigi In [A] 16 25 32 40 50 63 80 100 125 160 200 250
Pdiss/polo [W] 2,89 3,95 4,30 4,46 4,95 5,45 7,50 6,67 10,55 13,58 18,2 23,15
rimovibile/estraibile + Vigi In [A] 16 25 32 40 50 63 80 100 125 160 200 250
Pdiss/polo [W] 2,91 4,02 4,41 4,62 5,20 5,86 8,15 7,69 12,15 16,18 22,2 29,45

Compact NR400/630 con sganciatore elettronico


NR400 STR23SE NR4630 STR23SE
fisso In [A] 150 250 400 630
Pdiss/polo [W] 2,7 7,5 19,2 39,7
rimovibile/estraibile In [A] 150 250 400 570
Pdiss/polo [W] 4,05 11,25 28,8 59,2
fisso + Vigi In [A] 150 250 400 570
Pdiss/polo [W] 3,15 8,75 22,4 39
rimovibile/estraibile + Vigi In [A] 150 250 360 505
Pdiss/polo [W] 4,5 12,5 32 45,9

243
Caratteristiche Potenze dissipate
degli apparecchi Compact NSX100/630
di protezione
e manovra

Potenza supplementare
Si tratta del valore che risulta dall’aggiunta:
cc di un blocco Vigi: notare che il percorso di N e L3 aumenta la potenza rispetto a L1
e L2 (schema a lato).
cc dei tulipani dello zoccolo (interruttore rimovibile/estraibile)
cc di un blocco amperometro
cc di un blocco trasformatore.

Calcolo della potenza totale dissipata


N L1 L2 L3 La potenza totale dissipata per un interruttore a In e 50/60 Hz è uguale alla somma
delle potenze per polo moltiplicata per il numero di poli (3 per un interruttore
tetrapolare).
In presenza di blocco Vigi i poli N, L3 e L1 e L2 devono essere distinti.

Compact da NSX100 a NSX250 con sganciatori TM-D


e TM-G
tipo d'interr. interruttore fisso potenza supplementare/polo
Aggiunta di un blocco Vigi: il percorso di N e L3 aumenta la
potenza dissipata rispetto a L1 e L2 3/4 poli In [A] P/polo Vigi Vigi rimov. blocco blocco
(N, L3) (L1, L2) estr. amp. trasf.
NSX100 16 2,92 0 0 0 0 0
25 4,01 0 0 0,1 0 0
32 4,03 0,06 0,03 0,15 0,1 0,1
40 5,47 0,10 0,05 0,2 0,1 0,1
50 4,11 0,15 0,08 0,3 0,1 0,1
63 8,61 0,3 0,15 0,4 0,1 0,1
80 8,77 0,4 0,2 0,6 0,1 0,1
100 8,8 0,7 0,35 1 0,2 0,2
NSX160 80 8,06 0,4 0,2 0,6 0,1 0,1
100 7,7 0,7 0,35 1 0,2 0,2
125 10,78 1,1 0,55 1,6 0,3 0,3
160 13,95 1,8 0,9 2,6 0,5 0,5
NSX250 125 9,45 1,1 0,55 1,6 0,3 0,3
160 11,78 1,8 0,9 2,6 0,5 0,5
200 15,4 2,8 1,4 4 0,8 0,8
250 18,75 4,4 2,2 6,3 1,3 1,3

Compact da NSX100 a NSX630 con sganciatori


MA/1.3M
tipo d'interr. interruttore fisso potenza supplementare/polo
3 poli In [A] P/polo Vigi Vigi rimov. blocco blocco
(N, L3) (L1, L2) estr. amp. trasf.
NSX100 2,5 0,93 0 0 0 0 0
6,3 3,93 0 0 0 0 0
12,5 0,63 0 0 0 0 0
25 1,04 0 0 0,1 0 0
50 1,66 0,2 0,1 0,3 0,1 0,1
100 5,2 0,7 0,35 1 0,2 0,2
NSX160 150 8,55 1,35 0,68 2,6 0,45 0,45
NSX250 220 14,52 2,9 1,45 4,89 0,97 0,97
NSX400 320 12,29 3,2 1,6 6,14 1,54 1,54
NSX630 500 25 13,99 7 15 3,75 3,75

Compact da NSX100 a NSX630 con Micrologic


tipo d'interr. interruttore fisso potenza supplementare/polo
3/4 poli In [A] P/polo Vigi Vigi rimov. blocco blocco
(N, L3) (L1, L2) estr. amp. trasf.
NSX100 40 1,34 0,1 0,05 0,2 0,1 0,1
100 4,68 0,7 0,35 1 0,2 0,2
NSX160 40 1,17 0,4 0,2 0,6 0,1 0,1
100 3,58 0,7 0,35 1 0,2 0,2
160 9,16 1,8 0,9 2,6 0,5 0,5
NSX250 100 2,73 1,1 0,55 1,6 0,2 0,2
250 17,56 4,4 2,2 6,3 1,3 1,3
NSX400 400 19,2 3,2 1,6 9,6 2,4 2,4
NSX630 630 (1) 39,69 6,5 3,25 19,49 5,95 5,95
(1) Potenze dissipate supplementari blocco Vigi e rimovibile/estraibile date per 570 A.

244
Compact NS80H-MA, NS630b/3200, Interpact,
Fupact, Masterpact NT, NW

Compact NS80H-MA partenze motori


NS NA NS80H -MA
fisso In [A] 160 250 400 630 1,5 2,5 6,3 12,5 25 50 80
Pdiss/polo [W] 9,16 17,56 19,2 39,69 0,21 0,56 3 2 1,4 2,6 6,02

Compact NS630b/3200 automatici e non automatici


NS630b N, NS800 N, H/L NS1000 N, H/L NS1250 N, H NS1600 N, H NS2000 N, H NS2500 N, H NS3200 N, H
H/L
fisso In [A] 630 800 1000 1250 1600 2000 2500 3200
Pdiss [W] 30/45 45/60 65/100 130 220 250 300 680
estraibile In [A] 630 800 1000 1250 1600
Pdiss [W] 55/115 90/120 150/230 250 460

Interpact
INS
In [A] 40 63 80 100 125 160 250 250 250 320 400 500 630 800 1000 1250 1600 2000 2500
(160) (200)
Pdiss/ polo [W] 0,5 1,2 1,9 2 3,1 5,1 4 6 9,5 6,1 9,6 15 24 16 24 38 62 48 75

Fupact con fusibili


INFC INFC INFC INFC INFD40 INFC INFC INFB100 INFC125 INFB INFB INFB INFB INFB
INFB32 INFB32 INFB32 INFB32 INFB INFB INFD160 INFD250 INFD400 INFD630 INFD800
INFD40 INFD40 INFD40 INFD40 INFD63 INFD63
In [A] 16 20 25 32 40 50 63 100 125 160 250 400 630 800
Pdiss/polo [W] 0,5 0,8 1,3 2,1 3,3 2,5 4,0 3,5 5,5 9 12 30 56 77
fusibile
Pdiss max [W] 3,5 3,5 3,5 3,5 4,5 7,5 7,5 12 12 12 32 45 60 65
totale
Pdiss/polo [W] 4 4,3 4,8 5,6 6,8 10 11,5 15,5 17,5 21 44 75 116 142

Masterpact NT ed NW (1)
NT08 H1/L1 NT10 H1/L1 NT12 H1 NT16H1 NW08 N1 NW08 H, L NW10 N1 NW10 H, L NW12 N1 NW12 H, L
fisso In [A] 800 1000 1250 1600 800 800 1000 1000 1250 1250
Pdiss [W] 45/60 65/100 130 220 62 42 100 70 150 105
estraibile In [A] 800 1000 1250 1600 800 800 1000 1000 1250 1250
Pdiss [W] 90/120 150/230 250 460 137 100 220 150 330 230
NW16 N1 NW16 H,L NW20 H,L NW25 H NW32 H NW40 H NW40b H NW50 H NW63 H
fisso In [A] 1600 1600 2000 2500 3200 4000 4000 5000 6300
Pdiss [W] 250 170 250 260 420 650 270 420 660
estraibile In [A] 1600 1600 2000 2500 3200 4000 4000 5000 6300
Pdiss [W] 480 390 530 600 670 900 380 590 950
(1) La potenza dissipata di Masterpact NT e NW è totale.

245
Caratteristiche Curve di limitazione
degli apparecchi Presentazione
di protezione
e manovra

Corrente presunta e corrente limitata reale


La corrente di cortocircuito presunta è la corrente che circolerebbe nel circuito
se ciascun polo del dispositivo di protezione, installato nel punto considerato,
fosse sostituito da un conduttore di impedenza trascurabile.
Il potere di limitazione di un interruttore automatico rappresenta la sua capacità,
più o meno grande, di lasciar passare, in occasione di un cortocircuito,
una corrente limitata reale inferiore alla corrente di cortocircuito presunta.

Potere di limitazione di un interruttore automatico


Icc di cresta Questa caratteristica dell’interruttore automatico viene tradotta in curve
limitata di limitazione che indicano:
cc l'energia specifica passante I2t [A2s] limitata in funzione del valore efficace
della corrente di cortocircuito presunta;
Icc
limitata
cc il valore di cresta I [kÂ] della corrente limitata in funzione del valore efficace
della corrente di cortocircuito presunta.
La tecnica di interruzione rotoattiva utilizzata negli interruttori scatolati Compact NSX
fornisce a questo tipo di interruttori un eccezionale potere di limitazione.

Vantaggi offerti dalla limitazione


cc Migliore protezione della rete
L’utilizzo di interruttori limitatori attenua fortemente gli effetti nocivi prodotti
dalle correnti di cortocircuito su un impianto riducendo gli:
vv effetti termici; minor surriscaldamento a livello dei conduttori, quindi maggior
durata dei cavi e degli isolanti in genere,
vv effetti meccanici; forze elettrodinamiche di repulsione ridotte, quindi meno rischi
di deformazione o di rottura a livello dei collegamenti elettrici,
vv effetti elettromagnetici; minore influenza sugli apparecchi di misura situati
in prossimità di un circuito elettrico.
cc Risparmio grazie alla filiazione
La tecnica della filiazione permette di utilizzare, a valle di interruttori automatici
limitatori, interruttori con potere di interruzione ridotto rispetto a quello normalmente
necessario ed ottenere quindi risparmi sostanziali sui componenti elettrici
e sui tempi di progettazione.

Dati del costruttore


Le curve di limitazione sono il risultato di prove condotte secondo le norme
CEI EN 60898 e CEI EN 60947-2.
I valori indicati sulle curve di limitazione della corrente di cresta e dell’energia
specifica passante corrispondono ai valori massimi.
I costruttori sono tenuti a fornire le caratteristiche di limitazione di ogni interruttore
in funzione del valore efficace della corrente di cortocircuito presunta.
Per interruttori ad uso civile o similare, la norma CEI EN 60898 classifica
gli apparecchi per classi di limitazione (classe 1, classe 2 e classe 3).
Gli interruttori modulari C60a, C60N e C60H soddisfano le condizioni imposte
dalla classe 3 di limitazione che corrisponde al massimo livello di prestazione.
Le curve di limitazione dell’energia specifica passante presentano a fianco
una tabella che fornisce i limiti di energia specifica ammissibile dai cavi.
Tali limiti sono rappresentati dai segmenti orizzontali che sono posti
in corrispondenza del valore di A2s ammissibile letto sull’asse delle ordinate.

246
Curva di limitazione dell’energia specifica passante Curva di limitazione della corrente di cresta
Cu/PVC Cu/EPR
DOMA45/42 230V DOMA45/42 230V
Sez. Sez.
[mm2] [mm2]

2,5
2,5
32-40 A
1,5
1,5

247
Caratteristiche Curve di limitazione
degli apparecchi Il Sistema Multi 9
di protezione
e manovra

Curve di limitazione dell’energia specifica passante


Cu/PVC Cu/EPR
C40 1P+N, 3P+N 230V C40 3P+N 400V
C40 Vigi 1P+N 230V Sez. Sez.
[mm2] [mm2]
3 3
2 2

5 5 2
2,5 40 A
10 10 1
2 2,5 25 A
5 5
1 40 A 1,5
3 3 16 A
1,5
2 2 6A
20 A
4 4
10 10 A 10
4A
5 5
4A
3 3 3A
A2 s 2 2A A2 s 2
2A
3 3
10 10
1A
5 5
1A
3 3
2 2
2 2
10 10

5 5
3 3
2 2
1 1
10 10
.2 3 .4 .5 .6 .7 8.9 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 20 2 .3 .4 .5 6 .7.8 9 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 20
kA eff / rms kA eff / rms

Curve di limitazione della corrente di cresta


C40 1P+N, 3P+N 230V C40 3P+N 400V
C40 Vigi 1P+N 230V

30

20
corrente di cresta non limitato
20 corrente di cresta non limitato
max prospective peak current
max prospective peak current
15

10
8 10
7 9
2
6 40 A 8 2
5
1
7 ≤ 40A
4 20 A
6 ≤ 25A
3 1
I[kA] 10 A 5
I[kA]
2 16A
4A 4
10A
2A ≤ 6A
3
1
8 1A
.7
6 2
5
.4

2 1
.2 .3 .4 5 .6 .7.8.9 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 20 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 15 20 30

kA eff / rms kA eff / rms

1 C40a
2 C40N

248
Curve di limitazione dell'energia specifica passante
C60 2, 3, 4P 230/240 V C60 1P 230/240 V
Cu/PVC Cu/EPR
[G5-G7] 2, 3, 4P 400/415 V
Sez. Sez.
A2s [mm2] [mm2] A2s
3 3
2 35 2
35 107 10
107 10 25
25
5 16 5
3 3
16 2
2
10
106 10 10 106 10
6 5 5
5 5
6 3
3 4 4
4 - 63 A 2
2 4
3 - 40 A
105 3 - 63 A 10 2,5 105 2 10
2 , 2,5 - 25 A
- 40 A 1
5 5
1 - 25 A 1,5 - 10 A 3
3
- 101,
A 2 1,5 2
- 6A
104 10 104 10
- 6A
5 5
3 3
2 2

103 103
2 3 4 5 6 7 8 10 20 30 40 60 80100 kA eff. 2 3 4 5 6 7 8 10 20 30 40 60 80100 kA eff.

Curve di limitazione della corrente di cresta C60 1P 230/240 V


C60 2, 3, 4P 230/240 V 2, 3, 4P 400/415 V

1 C60a
2 C60N
3 C60H/L 50-63 A
4 C60L, C60L-MA 32-40 A
5 C60L, C60L-MA ≤25 A

249
Caratteristiche Curve di limitazione
degli apparecchi Il Sistema Multi 9
di protezione
e manovra

Curve di limitazione dell'energia specifica passante


C120 2, 3, 4P 230/240 V Cu/PVC Cu/EPR
C120 1P 230/240 V
2, 3, 4P 400/415 V
Sez. Sez.
[mm2] [mm2]

10

10 6

6
4

4 25

2,5
15

1,5

Curve di limitazione della corrente di cresta


C120 2, 3, 4P 230/240 V C120 1P 230/240 V
2, 3, 4P 400/415 V

1 C120N

250
Curve di limitazione dell'energia specifica passante (I2t)
NG125 NG125
2, 3, 4P 240 V Cu/PVC Cu/EPR 1P 240 V 2, 3, 4P 415 V
A2s
A2s Sez. Sez.
[mm2] [mm2]
3 3
2 10 2

3 3
6 6
10 10 10
6
5 2 5 2
6 1 125A
1 3 100A
3 125A
100A 4 80A
2 80A
2 63A
4 50A
5 63A
2,5 5
10 50A 10 40A
40A 2,5 32A
32A 25A
5 5 20A
25A 1,5
20A 3 16A
3 1,5
16A 10A
2 10A 2
4 4
10 10

5 5
3 3
2 2
3 3
10 10

5 5
3 3
2 2
2 2
10 10
2 3 4 5 6 7 8 9 10 20 30
5 40 0 60 100 kA eff. 2 3 4 5 6 7 8 9 10 20 30
5 40 0 60 100 kA eff.

Curve di limitazione della corrente di cresta


NG125 NG125
2, 3, 4P 240 V 1P 240 V 2, 3, 4P 415 V

��

��� ��� � � �

��

�� �
���

� �����������
�� ������
� ������
� ��� ������
� ������
� ���

���

� � � ��


� � � � � � � � � �� �� �� �� �� ���
�� ����
1 NG125a
2 NG125N
3 NG125L

251
Caratteristiche Curve di limitazione
degli apparecchi Il Sistema Multi 9
di protezione
e manovra
Curve di limitazione dell'energia specifica passante
XC40 230/240 V XC40 380/415 V

Curve di limitazione della corrente di cresta XC40 380/415 V


XC40 230/240 V

252
Curve di limitazione dell’energia specifica passante
C60H-DC 250 V C60H-DC 127V

C60H-DC 2P C60H-DC 1P

C60H-DC 2P

Curve di limitazione dell’energia specifica passante Curve di limitazione della corrente di cresta
P25M 415 V P25M 415 V

1 20-25 A 6 4-6,3 A 1 corrente di cresta non limitata 6 6-10 A


2 17-23 A 7 2,5-4 A 2 20-25 A 7 4-6,3 A
3 13-18 A 8 1,6-2,5 A 3 17-23 A 8 2,5-4 A
4 9-14 A 9 1-1,6 A 4 13-18 A 9 1,6-2,5 A
5 6-10 A 5 9-14 A 10 1-1,6 A

253
Caratteristiche Curve di limitazione
degli apparecchi Compact NS80H-MA
di protezione
e manovra

Curve di limitazione della corrente di cresta


Compact NS80H-MA 380/440 V (1)

20 80 A
cresta
80 A
50 A
interruttore relé termico contattore
50 A NS80H-MA
50 A In 80 A LRD-33 63 63/80 LC1-D80
10
25 A
8 In 80 A LRD-33 59 48/65 LC1-D65
25 A
7 12.5 A In 50 A LRD-33 57 37/50 LC1-D65
6 In 50 A LRD-33 55 30/40 LC1-D65
12.5 A
5 In 50 A LRD-33 53 23/32 LC1-D65
12.5 A
4 In 25 A LRD-33 22 17/25 LC1-D65
In 25 A LRD-13 21 12/18 LC1-D65
I[kA] 3
6.3 A
In 12.5 A LRD-13 16 09/13 LC1-D65
In 12.5 A LRD-13 14 07/10 LC1-D65
2 In 12.5 A LRD-13 12 5.5/08 LC1-D32
6.3 A In 6.3 A LRD-13 10 04/06 LC1-D65
In 6.3 A LRD-13 08 2.5/04 LC1-D65
2.5 A In 2.5 A LRD-13 07 1.6/2 5 LC1-D65
1
In 2.5 A LRD-13 06 01/1.6 LC1-D09
0.8
0.7
0.6
0.5 2.5 A

0.4
2 3 4 6 10 20 30 40 60 100 200 300
kA rms

Curve di limitazione dell’energia specifica passante Cu/PVC Cu/EPR


Compact NS80H-MA 400/440 V (1)
Sez. Sez.
[mm2] [mm2]
2 80 A
80 A 6
6
4
energia
5 50 A interruttore relé termico contattore
10 50 A
50 A 4 NS80H-MA
25 A
25 A 2,5 In 80 A LRD-33 63 63/80 LC1-D80
5 2,5 In 80 A LRD-33 59 48/65 LC1-D65
12.5 A

3 12.5 A In 50 A LRD-33 57 37/50 LC1-D65


12.5 A
1,5
1,5 In 50 A LRD-33 55 30/40 LC1-D65
2
In 50 A LRD-33 53 23/32 LC1-D65
4
In 25 A LRD-33 22 17/25 LC1-D65
10 6.3 A In 25 A LRD-13 21 12/18 LC1-D65
2 In 12 5 A LRD-13 16 09/13 LC1-D65
As
6.3 A
5 In 12 5 A LRD-13 14 07/10 LC1-D65
In 12 5 A LRD-13 12 5.5/08 LC1-D32
3
2.5 A In 6.3 A LRD-13 10 04/06 LC1-D65
2 In 6.3 A LRD-13 08 2.5/04 LC1-D65
In 2.5 A LRD-13 07 1.6/2.5 LC1-D65
3
10 In 2.5 A LRD-13 06 01/1.6 LC1-D09

5 2.5 A

3
2
2 3 4 6 10 20 30 40 60 100 200 300
kA rms

(1) valido per 480 V secondo norme Nema.

254
Compact NSX100/630
Compact NS630b/1600

Curve di limitazione dell’energia specifica passante


Compact 400/440 V

Cu/PVC Cu/EPR
I2t [A2s] Sez. Sez.
9
[mm2] [mm2]
10

5
3 NS630bH
NS800H 120
2 NS630bN NS1000H
NS800N NS1250H
120 95
8 NS1000N NS1600H
10 NS1250N
95
70
NS1600N
5 70
50
3 50
2 35
7 35 25
10
NS1000L
NS800L (1) 25
5 S L
N H NSX630 16
F
3 NSX400 16
2
10
10
6
N H S L 10
B F NSX250
NSX100 6
5 NSX160