Sei sulla pagina 1di 12

Hai visto come sono vestiti?

Entriamo in tema Chiavi: 1. vero, 2. falso, 3. vero, 4. vero, 5. vero


Obiettivo: introdurre il tema dellunit e facilitare la
3. Ascolta di nuovo il dialogo e leggi il testo.
comprensione del testo.
Controlla le risposte dellattivit 2.
Dopo una conversazione libera sulla traccia delle
domande input, linsegnante chiede agli studenti di Obiettivo: comprendere il testo input e verificare le
descrivere la foto della sezione. Pu introdurre e attivit di comprensione.
spiegare il lessico relativo allimmagine, se non Dopo lascolto (o gli ascolti) senza la lettura del testo,
conosciuto. Prima di fare svolgere lattivit, linse- si consiglia di fare ascoltare il dialogo facendo leg-
gnante pu leggere le domande input e, se neces- gere il testo. Al termine dellascolto si pu chiedere di
sario, spiegare le parole utili per svolgere lattivit controllare le risposte dellattivit 2. Alla fine si pu
che gli studenti non capiscono. Lattivit si pu svol- controllare in plenum.
gere in coppia e successivamente si pu discutere in Infine, linsegnante pu utilizzare il box Ufficio infor-
plenum. In questa attivit non consigliabile foca- mazioni per focalizzare lattenzione su aspetti cultura-
lizzare lattenzione sulla correttezza morfosintattica li (origine e significato della moda e risorse per ap-
della produzione orale dell apprendente dal mo- profondire il tema) e sollecitare la produzione libera
mento che lobiettivo quello di entrare nel tema e orale chiedendo, ad esempio, se gli studenti conosce-
facilitare la comprensione del testo input. La cor- vano queste informazioni e se avevano mai riflettuto
rezione degli errori durante la produzione orale prima sul significato culturale della moda in Italia.
degli apprendenti si dovrebbe limitare a quelli che 4. Completa con le parole mancanti. Se neces-
interrompono il flusso comunicativo. sario, rileggi il testo del dialogo.
Obiettivo: focalizzare lattenzione su alcuni ele-
Comunichiamo
menti lessicali in modo da approfondire lanalisi les-
1. Prima di ascoltare il dialogo osserva il signi- sicale e la comprensione del testo.
ficato delle espressioni evidenziate.
Chiavi: attillati; sportivo; eleganti; informali; alla
Obiettivo: facilitare la comprensione del testo input.
moda
Lattivit presenta la definizione di alcune parole e
espressioni considerate difficili da comprendere ed 5. Cosa pensi della moda? Discutine con un
essenziali per la comprensione del testo input. compagno, ecco alcuni spunti.
Obiettivo: esercitare labilit di produzione libera
2. Ascolta il dialogo. Vero o falso?
orale sul tema della prima parte dellunit.
Obiettivo: comprendere il testo input. Lattivit si pu svolgere a coppie o a piccoli gruppi.
Si consiglia di fornire semplici informazioni che aiu- Poich lo scopo quello di esercitare la produzione
tano a contestualizzare il testo (per esempio: ora libera, in questa fase linsegnante dovrebbe interve-
ascoltiamo il dialogo fra una studentessa straniera e nire il meno possibile. Prima dellinizio dellattivit,
la sua amica italiana su come si vestono gli italiani). linsegnante dovrebbe comunque dire agli studenti
In questa fase importante che linsegnante crei di essere a disposizione in caso di difficolt e inter-
unatmosfera non ansiogena che potrebbe compro- venire nei casi in cui il flusso comunicativo si inter-
mettere la comprensione degli apprendenti, chiaren- rompe. Alla fine dellattivit in coppie, si pu discu-
do, per esempio, che non importante capire tutte tere in plenum. Come si detto, lobiettivo princi-
le parole del dialogo e che il testo orale pu essere pale non quello di lavorare sulla competenza mor-
ascoltato pi di una volta (in genere si pu far fosintattica, quindi eventuali correzioni dovrebbero
ascoltare un testo audio tre volte, prima dellascolto essere poco esplicite.
di controllo con lettura simultanea allascolto). Latti-
vit si pu svolgere singolarmente e, prima del Impariamo le parole
controllo in plenum, linsegnante potrebbe proporre
6. Scrivi le parole della lista sotto le immagini.
un confronto in coppia.

Litaliano alluniversit 13
Obiettivo: presentare parole relative ad abbiglia- 10. In Italia molto importante vestirsi in modo
mento, calzature, accessori. appropriato alloccasione. Descrivi ad un com-
Lattivit si pu svolgere singolarmente e, prima del pagno come ti piace vestirti per andare a
controllo in plenum, linsegnante potrebbe proporre Obiettivo: esercitare il lessico presentato nelle se-
un confronto in coppia. Questa attivit dovrebbe ser- zioni precedenti.
vire ad ampliare il lessico relativo a vestiti ed acces- Lattivit si deve svolgere in coppia. Alla fine linse-
sori gi presentato nellunit 12 del primo volume. gnante pu proporre ad alcune coppie di presen-
tare la descrizione davanti alla classe. Durante
Chiavi: 1. borsa, 2. maglia, 3. cintura, 4. bermuda,
questa attivit vanno corretti gli errori relativi al les-
5. felpa, 6. calzini, 7. saldali, 8. impermeabile
sico che si sta esercitando. Lattivit pu essere
7. Guarda le immagini dellesercizio precedente anche loccasione per approfondire atteggiamenti
e inserisci le espressioni della lista. culturali italiani relativi al codice vestemico in rela-
Obiettivo: presentare altre espressioni semanti- zione alle situazioni sociolinguistiche.
camente legate al vestiario.
11. Ora il compagno deve indovinare dove stai
Lattivit si pu svolgere singolarmente e, prima del andando. Usa le espressioni date.
controllo in plenum, linsegnante potrebbe proporre
Obiettivo: recuperare funzioni comunicative rela-
un confronto in coppia. Linsegnante dovrebbe spie-
tive alla descrizione di come si vestiti.
gare le parole che eventualmente gli studenti non
Lattivit si deve svolgere in coppia. Alla fine linse-
conoscono. In questo caso la modalit pi veloce
gnante pu proporre ad alcune coppie di recitare il
la presentazione tramite immagini e/o gesti.
dialogo davanti alla classe. Durante questa attivit
Chiavi: 1. di cotone, a maniche lunghe, 2. di pel- vanno corretti gli errori relativi al lessico e alle fun-
le, 3. di lana, 4. con il cappuccio, 5. il tacco alto zioni che si stanno esercitando.

8. Guarda le immagini e completa. Attenzione Facciamo grammatica


alla concordanza dei sostantivi.
12. Leggi di nuovo il dialogo dellattivit 3. Qual
Obiettivo: presentare altre parole semanticamente
la dimensione temporale pi usata?
legate al vestiario.
Lattivit si pu svolgere singolarmente e, prima del Obiettivo: focalizzare lattenzione degli appren-
controllo in plenum, linsegnante potrebbe proporre denti sui principali tempi passati dellindicativo.
un confronto in coppia. Linsegnante dovrebbe spie- Lattivit si pu svolgere singolarmente e, prima del
gare le parole che eventualmente gli studenti non controllo in plenum, linsegnante potrebbe proporre
conoscono. In questo caso la modalit pi veloce un confronto in coppia.
la presentazione tramite immagini e/o gesti. Chiavi: passato
Chiavi: 1. collo, cerniera; 2. polsino, bottoni; 4.
13. Cerchia nel testo tutti i verbi al passato e
colletto dividili in due colonne, utilizzando per ognuna
il colore indicato nellesempio.
9. Riempi questi tre insiemi con le parole pre-
senti nella attivit 6, 7 e 8; aggiungi anche altre Obiettivo: fare scoprire le forme del passato pros-
parole che ricordi dellunit 12 del volume 1. simo e dellimperfetto come tempi passati.
Obiettivo: presentare gli iperonimi relativi al Lattivit si pu svolgere singolarmente e, prima del
lessico della moda. controllo in plenum, linsegnante potrebbe proporre
Lattivit si pu svolgere singolarmente e, prima del un confronto in coppia.
controllo in plenum, linsegnante potrebbe proporre Chiavi: Prima colonna: ho letto sul giornale; mi
un confronto in coppia. Questa attivit dovrebbe sono sentita un po a disagio; li hai visti; come sono
ser vire anche a recuperare e rinforzare il lessico re- vestiti; mi sono sentita [] un pesce fuor dacqua;
lativo a vestiti e accessori gi presentato nellunit ho capito; io le ho osservate bene; nessuno ha mai
12 del primo volume. pensato; non siamo mai usciti; sono vestiti sportivi;
Chiavi: Abbigliamento: maglia, felpa, bermuda, non sono vestiti; ho capito una cosa; dove lhai com-
impermeabile, camicia, gonna, giacca, pantaloni, prata?; ho sempre trovato; lho comprato l. Secon-
cappotto; Calzature: sandali, scarpe, stivali; Acces- da colonna: guardavo tutti questi ragazzi; cosa fa-
sori: calzini, borsa, cintura cevi il sabato pomeriggio?; quando ero a casa mia;

14 Edizioni Edilingua
Hai visto come sono vestiti?
stavamo un po a casa; andavamo; tutti volevano Chiavi:
stare comodi; ci preparavamo; dovevamo andare.
essere fare bere dire

14. Hai incontrato questi tempi verbali nel io ero facevo bevevo dicevo
primo volume. Osserva le immagini e scegli lal- tu eri facevi bevevi dicevi
ternativa corretta. lui/lei/Lei era faceva beveva diceva
Obiettivo: rivedere il significato aspettuale del noi eravamo facevamo bevevamo dicevamo
passato prossimo e dellimperfetto.
voi eravate facevate bevevate dicevate
Lattivit si pu svolgere singolarmente. Alla fine
loro erano facevano bevevano dicevano
pu essere seguita da un controllo in plenum.
Chiavi: 1. compiuto, 2. dinamico 19. Nelle seguenti frasi inserisci i verbi

15. Ricordi la regola? Obiettivo: fissare le forme e luso del passato pros-
simo e dellimperfetto indicativo.
Obiettivo: rivedere la regola per la formazione
Lattivit si pu svolgere singolarmente e, prima del
del passato prossimo.
controllo in plenum, linsegnante potrebbe proporre
Lattivit si pu svolgere singolarmente e, prima del
un confronto in coppia.
controllo in plenum, linsegnante potrebbe proporre
un confronto in coppia. Chiavi: a. 1. ci siamo incontrati/e, 2. abbiamo
deciso, 3. abbiamo preso, 4. ho visto, 5. li ho a-
Chiavi: 1. presente, essere, avere, participio pas-
spettati; b. 1. usciva, 2. piaceva, 3. si fermava, 4.
sato; 2. -ato, -uto, -ito; 3. avere, essere, essere
incontrava, 5. bevevano
16. Adesso guarda tutti i verbi della prima co-
20. Discuti con un compagno.
lonna dellattivit 13. Scegli lalternativa cor-
Obiettivo: esercitare la funzione narrare con il
retta.
passato prossimo, limperfetto e il lessico sullabbi-
Obiettivo: far scoprire e rivedere la regola di gliamento.
accordo del participio passato. Lattivit si deve svolgere in coppie. Durante lo svol-
Lattivit si pu svolgere singolarmente e, prima del gimento dellattivit linsegnante dovrebbe interveni-
controllo in plenum, linsegnante potrebbe proporre re il meno possibile, limitandosi a correggere gli
un confronto in coppia. errori che interrompono il flusso comunicativo, spie-
Chiavi: 1. Si accorda; esempi: mi sono sentita; gando per, se non sono utilizzati, che si richiede
sono vestiti 2. Non si accorda; esempi: ho dor- di usare i tempi passati. Quando gli studenti hanno
mito; ho letto 3. Si accorda; esempi: li hai visti; le terminato i dialoghi, linsegnante pu chiedere agli
ho osservate studenti di svolgere lattivit in plenum. Solo al ter-
mine di questa fase sarebbe opportuno, se si ritiene
17. Osserva i verbi della seconda colonna del- necessario, procedere con la correzione della pro-
lattivit 13 e completa la tabella. duzione orale degli studenti.
Obiettivo: far scoprire e rivedere la regola di for-
mazione dellimperfetto indicativo. Entriamo in tema
Lattivit si pu svolgere a coppie o a piccoli gruppi.
Obiettivo: introdurre un nuovo argomento dellu-
Alla fine si pu controllare in plenum.
nit e facilitare la comprensione del testo.
Chiavi: desinenze: - vo, - vi, - va, - vamo, - vate, - Lattivit si pu svolgere in coppia e successiva-
vano mente si pu discutere in plenum. In questa attivit
non consigliabile focalizzare lattenzione sulla
18. Ricordi limperfetto di questi verbi? Prova a correttezza morfosintattica della produzione orale
scriverlo qui sotto. dellapprendente dal momento che lobiettivo
Obiettivo: rivedere i verbi irregolari dellimper- quello di entrare nel tema e facilitare la compren-
fetto indicativo. sione del testo input. La correzione degli errori
Lattivit si pu svolgere a coppie o a piccoli gruppi. durante la produzione orale degli apprendenti si
Alla fine si pu controllare in plenum. dovrebbe limitare a quelli che interrompono il flusso
comunicativo.

Litaliano alluniversit 15
Comunichiamo Parole che usi alluniversit
21. Leggi il testo e rispondi alle domande. 23. Le parole che hai imparato nellattivit 22
Obiettivo: comprendere il testo input. fanno parte della microlingua della moda e le
Si consiglia di fornire le informazioni che aiutano a puoi trovare in testi usati nelle facolt e negli
istituti universitari (come il Polimoda di Firen-
contestualizzare il testo (per esempio: adesso le
ze) che propongono percorsi di studio nel ca-
storia della Benetton). Prima di fare leggere il testo mpo della moda. Ora riutilizzale e completa il
input si consiglia di verificare che siano comprese le testo, scegliendo fra le opzioni A, B, C, D.
parole relative allo svolgimento dellattivit ed even-
Obiettivo: esercitare luso di parole utilizzate in
tualmente spiegarle (per esempio: azienda, fattu-
testi universitari relativi allindustria della moda.
rato). In questa fase importante che linsegnan-
Lattivit si pu svolgere singolarmente e, prima del
te crei unatmosfera non ansiogena che potrebbe
controllo in plenum, linsegnante potrebbe proporre
compromettere la comprensione degli apprendenti,
un confronto in coppia.
chiarendo, per esempio, che non importante
capire tutte le parole del testo. Lattivit si pu svol- Chiavi: 1. stilista, 2. sfilate, 3. collezione, 4. tessuti,
gere singolarmente e, prima del controllo in plenum, 5. cucitura, 6. capi, 7. fatturato
linsegnante potrebbe proporre un confronto in cop-
pia. Infine, linsegnante pu utilizzare il box Ufficio Scriviamo insieme
informazioni per focalizzare lattenzione su infor- 24. Un italiano di successo.
mazioni culturali (Polimoda) e sollecitare la produ-
Obiettivo: scrivere un testo insieme agli altri co-
zione libera orale chiedendo, ad esempio, se gli
mpagni.
studenti conoscono questo tipo istituto, cosa ne pen-
Lattivit deve essere svolta in gruppi e sarebbe utile
sano e se esiste qualcosa di simile nel loro paese. che gli studenti potessero utilizzare Internet. In alter-
Chiavi: 1. nata nel 1965, dai fratelli Luciano, nativa linsegnante dovrebbe portare in classe mate-
Giuliana, Gilberto e Carlo Benetton; 2. un foto- riale (giornali, riviste, ecc.) relativo allargomento
grafo che ha curato le loro campagne pubblicitarie; del testo da scrivere. I tre testi elaborati dovrebbero
3. Cura della produzione e prezzi accessibili; 4. poi essere consegnati allinsegnante che li dovreb-
Una sfilata straordinaria a cui hanno partecipato be correggere indicando principalmente le tipologie
anche personaggi famosi di errori (di lessico, di grammatica, di ortografia
ecc.) a seconda del livello degli studenti. I testi van-
no poi riconsegnati e ricontrollati dagli studenti. Il te-
Impariamo le parole
sto finale dovrebbe essere un testo unico quindi si
22. Rileggi con un compagno il testo sulla pu prevedere una fase di confronto tra i gruppi, in
Benetton e provate insieme a spiegare il signi- modo da creare un testo coerente e coeso. Per raf-
ficato delle parole date. Usate un dizionario mo-
forzare la motivazione degli studenti e far rimanere
nolingue, ne trovate anche on line.
una traccia del lavoro svolto, sarebbe importante
Obiettivo: presentare parole relative alla micro pubblicare il testo finale in classe o, se si usa, su una
lingua della moda. piattaforma on line. O comunque consegnare una
Lattivit si pu svolgere singolarmente e, prima del copia cartacea agli studenti. Lo svolgimento delle
controllo in plenum, linsegnante potrebbe proporre varie fasi dellattivit (ricerca del materiale, elabo-
un confronto in coppia. razione dei testi, correzione, elaborazione del testo
Chiavi (risposte possibili): 1. insieme di abiti fatti finale) pu richiedere diverso tempo. A seconda del-
di maglia (maglioni, maglie, t-shirt); 2. abiti di le sue esigenze e degli strumenti a disposizione, lin-
moda pronti da indossare; 3. insieme delle fatture segnante pu decidere se far svolgere lattivit in-
di unazienda e quindi delle vendite; 4. persona teramente in classe nellambito di ununica lezione
che per lavoro indossa capi di moda per sfilate; 5. o di pi lezioni e se integrare il lavoro svolto in
insieme degli abiti e accessori che uno stilista pro- classe con un lavoro svolto a casa dagli studenti.
pone per una stagione; 6. persona che per lavoro Per esempio, se non si dispone di Internet, si pu
disegna e realizza abiti, scarpe, accessori; 7. abiti; chiedere agli studenti di cercare autonomamente le
8. azione di cucire; 9. presentazione di una col- informazioni necessarie per scrivere il testo, racco-
lezione di uno stilista; 10. azione dello stirare; 11. glierle e condividerle poi in classe con il proprio
stoffa, materiali con cui si fanno i vestiti gruppo.

16 Edizioni Edilingua
Facciamo grammatica Comunichiamo

Hai visto come sono vestiti?


25. Conosci altri verbi che possono usare sia 28. Qual stata la tua prima impressione della
essere che avere? Fai qualche esempio. moda italiana? Raccontala a un compagno.
Obiettivo: fare scoprire agli studenti i verbi con Obiettivo: esercitare le funzioni descrivere una-
doppio ausiliare e le relative regole. bitudine o uno stato danimo tipico del passato e
Prima di far svolgere lattivit si consiglia di richia- narrare eventi e azioni passate.
mare lattenzione degli studenti sulla sezione Os- Prima di far iniziare lattivit linsegnante dovrebbe
serva! con tre frasi del testo input con il passato richiamare lattenzione sulle espressioni usate nei
prossimo dei verbi cominciare e passare. testi input. Lattivit si deve svolgere in coppie. Du-
Lattivit si pu svolgere singolarmente e, prima del rante lo svolgimento dellattivit linsegnante do-
controllo in plenum, linsegnante potrebbe proporre vrebbe intervenire il meno possibile, limitandosi a
un confronto in coppia. Oltre ai verbi che usano lau- correggere gli errori che interrompono il flusso co-
siliare avere quando sono seguiti da un complemento municativo. Quando gli studenti hanno terminato di
oggetto (come anche finire), linsegnate pu guidare fare i dialoghi, linsegnante cambiando le coppie,
la classe a notare come altri verbi (per esempio cor- pu chiedere ad alcuni studenti di svolgere lattivit
rere) usano lausiliare avere quando non hanno una davanti alla classe. Solo al termine di questa fase
destinazione ed essere quando invece presente la sarebbe opportuno, se si ritiene necessario, proce-
destinazione. Questo dovrebbe condurre a riflettere dere con la correzione della produzione orale degli
anche su verbi come viaggiare, camminare, passeg- studenti.
giare, guidare ecc. che in italiano hanno unaziona-
lit non telica, cio non presuppongo una destina- 29. Cosa hanno fatto Jessica e Alice sabato
zione, ma implicano piuttosto un andare attraverso. pomeriggio? Scegli una delle ipotesi e continua
la storia al passato.
26. Scrivi la regola. Rispondi alle domande. Obiettivo: esercitare la funzione narrare eventi e
Obiettivo: fare scoprire agli studenti la regola sul azioni passate.
condizionale presente. Lattivit si pu svolgere individualmente, in plenum,
Prima di far svolgere lattivit si consiglia di richia- oppure in coppie, chiedendo poi ad ogni coppia di
mare lattenzione degli studenti sulla sezione Osser- presentare alla classe la propria storia. Durante lo
va! in cui ci sono frasi tratte dal testo input con gli svolgimento dellattivit linsegnante dovrebbe inter-
elementi oggetto della riflessione grammaticale evi- venire il meno possibile, limitandosi a correggere gli
denziati. errori che interrompono il flusso comunicativo. Solo
Lattivit si pu svolgere singolarmente e, prima del al termine di questa fase sarebbe opportuno, se si
controllo in plenum, linsegnante potrebbe proporre ritiene necessario, procedere con la correzione della
un confronto in coppia. Alla fine linsegnante pu produzione orale degli studenti.
presentare agli studenti anche altri esempi tratti dal
testo dellattivit 21. Analizziamo il testo
Chiavi: 1. ero, era, (mi) vestivo, incontravo, stava- 30. Scegli lalternativa corretta.
mo, andavamo, volevano; 2. ha mai pensato, non Obiettivo: fare scoprire agli studenti funzione e
siamo mai usciti; 3. aspettavo, guardavo, mi sono uso dei connettivi e, ma, quindi, o/oppure e della
sentita (non evidenziata nel testo del libro) punteggiatura.
Prima di far svolgere lattivit si consiglia di richia-
27. Completa il testo con i verbi al passato mare lattenzione sulla sezione Osserva! in cui ci
prossimo o allimperfetto. sono frasi tratte dai testi input con gli elementi og-
Obiettivo: fissare forma e uso del passato pros- getto della riflessione testuale evidenziati.
simo e dellimperfetto. Lattivit si pu svolgere singolarmente e, prima del
Lattivit si pu svolgere singolarmente e, prima del controllo in plenum, linsegnante potrebbe proporre
controllo in plenum, linsegnante potrebbe proporre un confronto in coppia. Alla fine linsegnante do-
un confronto in coppia. vrebbe fare osservare agli studenti (sezione Atten-
Chiavi: 1. Hanno cominciato, 2. ha regalato, 3. zione!) le altre varianti dei correlativi.
piaceva, 4. erano, 5. facevano, 6. diventata, 7. Chiavi: Frase 1: a; Frase 2: b; Frase 3: a
ha determinato

Litaliano alluniversit 17
31. Scrivi la regola. Come per la comprensione degli altri testi, in questa
Obiettivo: fissare la regola sulla funzione e uso fase importante che linsegnante crei unatmosfera
della punteggiatura. non ansiogena che potrebbe compromettere la com-
Lattivit si pu svolgere singolarmente e, prima del prensione degli apprendenti, ricordando, per esem-
controllo in plenum, linsegnante potrebbe proporre pio, che non importante capire tutte le parole del
un confronto in coppia. testo. Lattivit pu essere svolta in coppia o in pic-
coli gruppi. Alla fine si pu controllare in plenum.
Chiavi: 1. c, 2. a
Chiavi: 1. vero, 2. falso, 3. falso, 4. vero, 5. vero,
32. Con le frasi qui sotto scrivi un testo 6. vero, 7. falso
utilizzando la punteggiatura e le congiunzioni
per coordinare le frasi fra di loro. Parliamo un po...
Chiavi (risposte possibili): Jessica si preparata Obiettivo: esercitare labilit di produzione orale
per uscire con la sua amica Alice. Voleva stare libera.
comoda quindi ha deciso di mettere abiti sportivi Si consiglia di svolgere lattivit in plenum creando
e ha scelto un paio di pantaloni larghi e una felpa unatmosfera non ansiogena, se possibile anche nel-
con il cappuccio. Quando arrivata in Piazza della lorganizzazione dello spazio classe (per questa at-
Repubblica, Alice non era ancora arrivata. Ha tivit sarebbe ideale la disposizione delle sedie a
cominciato ad osservare le persone intorno a lei: ferro di cavallo). importante che gli apprendenti
tutti erano vestiti molto bene, quindi Jessica si percepiscano che lo scopo principale dellattivit non
sentiva a disagio con i suoi vestiti. Alice arrivata la correttezza morfosintattica, ma, per quanto pos-
e ha detto che era normale vestirsi cos bene per sibile, lo sviluppo di una fluente produzione orale.
uscire con gli amici il sabato pomeriggio. Jessica Pertanto in questa attivit la correzione degli errori
voleva comprare qualche vestito nuovo, quindi le durante la produzione orale degli apprendenti si
due amiche sono andate in un negozio di abbiglia- dovrebbe limitare a quelli che impediscono il flusso
mento che Alice conosce bene. comunicativo.

Conosciamo gli italiani


33. Leggi il testo. Vero o Falso?
Obiettivo: comprendere un testo scritto relativo al
tema dellunit.

18 Edizioni Edilingua
Allora, ti sei iscritto in palestra?

Entriamo in tema la produzione libera orale chiedendo, ad esempio, se


gli studenti conoscono questo tipo di manifestazioni,
Obiettivo: introdurre il tema dellunit e facilitare
cosa ne pensano e se vi hanno mai partecipato.
la comprensione del testo.
Linsegnante pu chiedere agli studenti di descrivere Chiavi:
la foto della sezione. Pu introdurre e spiegare il les- Primi 3 Primi 3 motivi
Sport con
sico relativo allimmagine se non conosciuto. Prima Sport pi
Sport con
iscritti in
motivi degli degli italiani
iscritti in italiani che che non
di fare svolgere lattivit, linsegnante pu leggere le praticato
crescita
diminu-
praticano praticano
zione
domande input e, se necessario, spiegare le parole sport sport
utili per svolgere lattivit che gli studenti non capis-
cono. Lattivit si pu svolgere in coppia e successi- Gruppo di Danza,
Passione o Mancanza
sport ballo,
vamente si pu discutere in plenum. In questa attivit ginnastica, ciclismo, Tennis,
piacere, di tempo,
mantenersi in mancanza di
non consigliabile focalizzare lattenzione sulla cor- aerobica, atletica pallavolo
forma, interesse,
rettezza morfosintattica della produzione orale fitness, leggera,
divertimento et
cultura fisica jogging
dellapprendente dal momento che lobiettivo quel-
lo di entrare nel tema e facilitare la comprensione del
testo input. La correzione degli errori durante la pro- 3. Qual il tuo rapporto con lo sport? Discutine
duzione orale degli apprendenti si dovrebbe limitare con un compagno, ecco alcuni spunti.
a quelli che interrompono il flusso comunicativo. Obiettivo: esercitare labilit di produzione libera
orale sul tema della prima parte dellunit.
Comunichiamo Lattivit si pu svolgere a coppie o a piccoli gruppi.
1. Prima di leggere il testo osserva il significato Poich lo scopo quello di esercitare la produzione
delle parole e delle espressioni evidenziate. libera, in questa fase linsegnante dovrebbe inter-
Obiettivo: facilitare la comprensione del testo input. venire il meno possibile. Prima dellinizio dellattivit
Lattivit presenta la definizione di alcune parole e linsegnante dovrebbe comunque dire agli studenti
espressioni considerate difficili da comprendere. di essere a disposizione in caso di difficolt e inter-
venire nei casi in cui il flusso comunicativo si inter-
2. Leggi il testo e completa la tabella che segue. rompe. Alla fine dellattivit in coppie, si pu discute-
Obiettivo: comprendere il testo input. re in plenum. Come si detto, lobiettivo principale
Si consiglia di fornire semplici informazioni che aiu- non quello di lavorare sulla competenza morfo-
tano a contestualizzare il testo (per esempio: ades- sintattica, quindi eventuali correzioni dovrebbero es-
so leggiamo un testo sulle abitudini sportive degli i- sere poco esplicite.
taliani. Vedremo se e quanto gli italiani praticano
sport). Prima di fare leggere il testo input si dovreb- Impariamo le parole
be verificare che siano comprese le parole relative 4. Scrivi le parole della lista sotto le immagini.
allo svolgimento dellattivit ed eventualmente spie-
Obiettivo: presentare parole relative ad attivit
garle (per esempio: crescono; diminuiscono). In que-
sportive.
sta fase importante che linsegnante crei unatmo-
Lattivit si pu svolgere singolarmente e, prima del
sfera non ansiogena che potrebbe compromettere
controllo in plenum, linsegnante potrebbe proporre
la comprensione degli apprendenti, chiarendo, per
un confronto in coppia. Come attivit di espansione
esempio, che non importante capire tutte le pa-
lessicale, a seconda del livello della classe, linse-
role del testo. Lattivit si pu svolgere singolar-
gnante pu fare notare che per alcuni sport esiste
mente e, prima del controllo in plenum, linsegnante
un verbo specifico (nuotare, sciare, correre). Tutta-
potrebbe proporre un confronto in coppia. Infine,
via, esiste una differenza di significato tra il verbo
linsegnante pu utilizzare il box Ufficio informazioni
(che si riferisce alle azioni compiute durante lat-
per focalizzare lattenzione su aspetti culturali (mani-
tivit) e lespressione praticare/fare + sport (che si
festazioni sullo sport, festival del fitness) e sollecitare
riferisce allattivit sportiva nel suo complesso).

Litaliano alluniversit 19
Chiavi: 1. pallavolo, 2. calcio, 3. pugilato, 4. palla- (per es. faticoso, violento). Lattivit si pu svolgere
canestro, 5. corsa, 6. rugby, 7. sci, 8. ginnastica, 9. singolarmente e, prima del controllo in plenum, lin-
ciclismo, 10. nuoto, 11. equitazione, 11. culturismo segnante potrebbe proporre un confronto in coppia.
In questo caso lattenzione deve essere rivolta sul-
5. Cosa ti serve per praticare questi sport? laccuratezza, quindi la correzione su eventuali er-
Abbina le parole a destra con le parole a sinistra. rori dovrebbe essere esplicita, pur continuando a fa-
Obiettivo: presentare altre parole semanticamente re attenzione a non interrompere in maniera ecces-
legate ad attivit sportive. siva la produzione degli studenti e a rispettare i fat-
Lattivit si pu svolgere singolarmente e, prima del tori affettivi.
controllo in plenum, linsegnante potrebbe proporre
un confronto in coppia. Linsegnante dovrebbe spie- 9. Rileggi il testo dellattivit 2 e trova le parole
gare le parole che eventualmente gli studenti non utilizzate per dire
conoscono. In questo caso la modalit pi veloce Obiettivo: fare scoprire alcuni comparativi irregolari.
la presentazione tramite immagini. Lattivit si pu svolgere singolarmente e, prima del
controllo in plenum, linsegnante potrebbe proporre
Chiavi: 1. d, 2. h, 3. i, 4. b, 5. c, 6. e, 7. g, 8. l,
un confronto in coppia.
9. a, 10. f
Chiavi: a. minore, b. maggiore, c. maggiori, d.
Facciamo grammatica inferiore
6. Scrivi la regola.
10. Completa la tabella con i comparativi e i
Obiettivo: fare scoprire la regola sullespressione superlativi irregolari degli aggettivi nella lista.
del secondo termine di paragone. Obiettivi: presentare la forma dei comparativi e
Prima di far svolgere lattivit si consiglia di richia- dei superlativi irregolari
mare lattenzione degli studenti sulla sezione Osser- Lattivit si pu svolgere singolarmente e, prima del
va! in cui ci sono frasi tratte dal testo input con gli ele- controllo in plenum, linsegnante potrebbe proporre
menti oggetto della riflessione grammaticale eviden- un confronto in coppia.
ziati.
Lattivit si pu svolgere singolarmente e, prima del Chiavi:
controllo in plenum, linsegnante potrebbe proporre grado superlativo superlativo
comparativo
positivo relativo assoluto
un confronto in coppia. Linsegnante dovrebbe intro-
pi grande/ il pi grande/ grandissimo/
durre anche gli altri casi non ricavabili dagli esempi grande
maggiore il maggiore massimo
della sezione Osserva!: avverbi (introdotti da che); pi piccolo/ il pi piccolo/ piccolissimo/
piccolo
pronomi (introdotti da di). minore il minore minimo
pi alto/ il pi alto/ altissimo/
Chiavi: 1. verbi allinfinito, aggettivi, avverbi; 2. alto
superiore il superiore supremo
nomi, pronomi pi basso/ il pi basso/ bassissimo/
basso
inferiore linferiore infimo
7. Inserisci che, di o di + articolo. pi buono/ il pi buono/ buonissimo/
buono
migliore il migliore ottimo
Obiettivo: fissare la regola sullespressione del
pi cattivo/ il pi cattivo/ cattivissimo/
secondo termine di paragone. cattivo
peggiore il peggiore pessimo
Lattivit si pu svolgere singolarmente e, prima del
controllo in plenum, linsegnante potrebbe proporre Alla fine dellattivit sar utile richiamare lattenzione
un confronto in coppia. Linsegnante dovrebbe spie- degli studenti sulla sezione Attenzione! sulluso e il
gare eventuali parole che gli apprendenti non ca- significato di inferiore e superiore.
piscono.
Chiavi: 1. che, 2. del/del, 3. che, 4. delle, 5. che, 11. Osserva il medagliere olimpico e fai tutti i
6. della confronti possibili.
Obiettivi: esercitare le regole presentate in prece-
8. Con un compagno fai dei paragoni tra le coppie denza.
di sport. Usa anche gli aggettivi della lista. Lattivit si pu svolgere a coppie o a piccoli gruppi.
Obiettivo: esercitare la regola sulla comparazione. Alla fine si pu controllare in plenum. In questo caso
Prima dellinizio dellattivit linsegnante pu spiega- lattenzione deve essere rivolta sullaccuratezza,
re eventuali termini che gli studenti non conoscono quindi la correzione su eventuali errori dovrebbe

20 Edizioni Edilingua
essere esplicita, pur continuando a fare attenzione re di controllare le risposte dellattivit 12. Alla fine

Allora, ti sei iscritto in palestra?


a non interrompere in maniera eccessiva la produ- si pu controllare in plenum.
zione degli studenti e a rispettare i fattori affettivi.
Impariamo le parole
Entriamo in tema 14. Collega i nomi della lista alle parti del corpo.
Obiettivo: introdurre un nuovo argomento delluni- Obiettivo: presentare parole relative alle parti del
t e facilitare la comprensione del testo. corpo.
Prima di fare svolgere lattivit, linsegnante pu chie- Lattivit si pu svolgere singolarmente e, prima del
dere se nei volantini ci sono parole che gli studenti controllo in plenum, linsegnante potrebbe proporre
non capiscono ed eventualmente spiegarle. Lattivit un confronto in coppia. Alla fine importante richia-
si pu svolgere in coppia e successivamente si pu di- mare lattenzione degli studenti sulla sezione Atten-
scutere in plenum. In questa attivit non consiglia- zione! per presentare i nomi irregolari delle parti
bile focalizzare lattenzione sulla correttezza morfo- del corpo.
sintattica della produzione orale dellapprendente Chiavi: 1. testa, 2. orecchio, 3. spalla, 4. schiena,
dal momento che lobiettivo quello di entrare nel te- 5. petto, 6. glutei, 7. gamba, 8. caviglia, 9. piede,
ma e facilitare la comprensione del testo input. La cor- 10. ginocchio, 11. pancia, 12. braccio, 13. mano,
rezione degli errori durante la produzione orale degli 14. dito, 15. collo
apprendenti si dovrebbe limitare a quelli che inter-
rompono il flusso comunicativo. 15. A turno con un compagno descrivi la posi-
zione o la funzione delle parti del corpo. Il tuo
Comunichiamo compagno deve indovinare qual la parte del
corpo.
12. Ascolta il dialogo. Vero o falso?
Obiettivo: esercitare luso delle parole relative alle
Obiettivo: comprendere il testo input.
parti del corpo.
Si consiglia di fornire le informazioni che aiutano a
Lattivit si deve svolgere in coppia. Alla fine linse-
contestualizzare il testo (per esempio: adesso ascol-
gnante pu proporre ad alcune coppie di recitare il
tiamo un dialogo tra due amici che parlano si sport
dialogo davanti alla classe. Durante questa attivit
che si fanno in palestra). Prima di fare ascoltare il
vanno corretti gli errori relativi al lessico che si sta
testo input si consiglia di verificare che siano compre-
esercitando.
se le parole relative allo svolgimento dellattivit ed
eventualmente spiegarle (per esempio: serve, schie-
Parole che usi alluniversit
na). Il primo ascolto del dialogo ha lo scopo di eser-
citare labilit di ascolto e pertanto si dovrebbe chie- 16. Completa il testo con le parole della lista. Le
dere agli studenti di ascoltare il dialogo senza legge- parole sono relative alla salute e al corpo e puoi
re il testo. In questa fase importante che linsegnante trovarle in testi universitari usati alle facolt di
Medicina o Scienze motorie.
crei unatmosfera non ansiogena che potrebbe com-
promettere la comprensione degli apprendenti, chia- Obiettivo: esercitare luso di parole utilizzate in testi
rendo, per esempio, che non importante capire tut- universitari (facolt di medicina e scienze motorie).
te le parole del dialogo. Se si ritiene opportuno si pu Lattivit si pu svolgere singolarmente e, prima del
fare ascoltare altre volte il dialogo prima di passare controllo in plenum, linsegnante potrebbe proporre
allattivit 13. Lattivit si pu svolgere singolarmente un confronto in coppia.
e successivamente linsegnante potrebbe proporre un Chiavi: 1. sintomi, 2. cronica, 3. si manifesta, 4. in-
confronto in coppia. tenso, 5. colpo, 6. dolorosa, 7. muscoli, 8. interes-
Chiavi: 1. falso, 2. falso, 3. vero, 4. falso, 5. vero sa, 9. colonna vertebrale, 10. manifestarsi, 11. trau-
mi, 12. flessione
13. Ascolta di nuovo il dialogo e leggi il testo.
Controlla le risposte dellattivit 12. Facciamo grammatica
Obiettivo: comprendere il testo input e verificare 17. Rileggi il dialogo dellattivit 13 e completa
le attivit di comprensione. la tabella.
Dopo lascolto (o gli ascolti) senza la lettura del te- Obiettivo: fare scoprire agli studenti la forma del
sto, si consiglia di fare ascoltare il dialogo facendo condizionale presente.
leggere il testo. Al termine dellascolto si pu chiede- Prima di far svolgere lattivit si consiglia di richia-

Litaliano alluniversit 21
mare lattenzione degli studenti sulla sezione Os- 20. Completa le frasi con il condizionale.
serva! con una frase del testo input con il condizio- Obiettivo: fissare forma e uso del condizionale pre-
nale presente. sente.
Lattivit si pu svolgere singolarmente e, prima del Lattivit si pu svolgere singolarmente e, prima del
controllo in plenum, linsegnante potrebbe proporre controllo in plenum, linsegnante potrebbe proporre
un confronto in coppia. un confronto in coppia.
Chiavi: Chiavi: 1. potresti, 2. dovrei, 3. andrebbe, 4. par-
forma al tiremmo, 5. farebbero, 6. aiuterebbe
forma infinito
condizionale
Tu dovresti dovere 21. A turno dai un consiglio a un compagno che
lo sport aiuterebbe aiutare Obiettivo: esercitare la funzione dare consiglicon
Io potrei potere il condizionale.
Tu potresti potere Prima di far iniziare lattivit linsegnante dovrebbe
Tu faresti fare richiamare lattenzione sulle espressioni usate per
la tua schiena migliorerebbe migliorare dare consigli. Lattivit si deve svolgere in coppie.
Io andrei andare Durante lo svolgimento dellattivit linsegnante do-
vrebbe intervenire il meno possibile, limitandosi a
18. Prova a inserire le desinenze esatte nella correggere gli errori che interrompono il flusso co-
tabella. municativo. Quando gli studenti hanno terminato di
Obiettivo: fissare la forma del condizionale pre- fare i dialoghi linsegnante cambiando le coppie,
sente regolare e irregolare. pu chiedere ad alcuni studenti di svolgere lattivit
Lattivit si pu svolgere singolarmente e, prima del davanti alla classe. Solo al termine di questa fase
controllo in plenum, linsegnante potrebbe proporre sarebbe opportuno, se si ritiene necessario, proce-
un confronto in coppia. Alla fine si consiglia di dere con la correzione della produzione orale degli
richiamare lattenzione degli studenti sulla sezione studenti.
Attenzione! per presentare altri verbi con condizio-
22. Come ti comporteresti in queste situazioni?
nale presente irregolare.
Fai delle ipotesi e usa il condizionale.
Chiavi: Obiettivo: esercitare la funzione fare ipotesicon
aiutare leggere dormire andare
il condizionale.
Lattivit si deve svolgere in coppie. Durante lo svol-
aiuterei leggerei dormirei andrei gimento dellattivit linsegnante dovrebbe interve-
aiuteresti leggeresti dormiresti andresti nire il meno possibile, limitandosi a correggere gli
aiuterebbe leggerebbe dormirebbe andrebbe errori che interrompono il flusso comunicativo spie-
aiuteremmo leggeremmo dormiremmo andremmo gando per, se non viene utilizzato, che si richiede
aiutereste leggeresti dormireste andreste di usare il condizionale. Quando gli studenti hanno
aiuterebbero leggerebbero dormirebbero andrebbero terminato di fare i dialoghi, linsegnante cambiando
le coppie, pu chiedere ad alcuni studenti di svol-
19. Scrivi la regola. gere lattivit davanti alla classe. Solo al termine di
Obiettivo: fare scoprire agli studenti la regola sul questa fase sarebbe opportuno, se si ritiene neces-
condizionale presente. sario, procedere con la correzione della produ-
Prima di far svolgere lattivit si consiglia di richiama- zione orale degli studenti.
re lattenzione degli studenti sulla sezione Osserva! in
cui ci sono frasi tratte dal testo input con gli elementi Entriamo in tema
oggetto della riflessione grammaticale evidenziati. Obiettivo: introdurre un nuovo argomento delluni-
Lattivit si pu svolgere singolarmente e, prima del t e facilitare la comprensione del testo.
controllo in plenum, linsegnante potrebbe proporre Prima di fare svolgere lattivit, linsegnante pu
un confronto in coppia. Alla fine linsegnante pu ri- leggere le domande input e, se necessario, spiega-
cordare agli studenti un altro uso molto comune del re le parole utili per svolgere lattivit che gli studen-
condizionale: chiedere gentilmente qualcosa. ti non capiscono. Lattivit si pu svolgere in coppia
Chiavi: 1. dare un consiglio, 2. esprimere un deside- o in piccoli gruppi e successivamente si pu discu-
rio, 3. chiedere un consiglio, 4. esprimere unipotesi tere in plenum. In questa attivit non consigliabile
22 Edizioni Edilingua
focalizzare lattenzione sulla correttezza morfosin- sti universitari (facolt di medicina e scienze motorie).

Allora, ti sei iscritto in palestra?


tattica della produzione orale dellapprendente dal Lattivit si pu svolgere singolarmente e, prima del
momento che lobiettivo quello di entrare nel tema controllo in plenum, linsegnante potrebbe proporre
e facilitare la comprensione del testo input. La cor- un confronto in coppia. Alla fine dellattivit linse-
rezione degli errori durante la produzione orale gnante potrebbe far notare agli studenti che alcuni
degli apprendenti si dovrebbe limitare a quelli che affissi servono per formare parole della stessa fami-
interrompono il flusso comunicativo. glia (es. dermatologico/dermatologia/dermatologo;
epatico/epatologia/epatologo; cardiologico; car-
Comunichiamo diologia; cardiologo)
23. Ascolta il testo e rispondi alle domande. Chiavi: 1. d, 2. e, 3. a, 4. b, 5. c
Obiettivo: comprendere il testo input.
Si consiglia di fornire le informazioni che aiutano a Facciamo grammatica
contestualizzare il testo (per esempio: adesso ascol- 26. Scrivi la regola.
tiamo una pubblicit che d alcuni consigli sulla salu-
Obiettivo: fare scoprire agli studenti le funzioni
te). Prima di fare ascoltare il testo input si consiglia
del futuro semplice.
di verificare che siano comprese le parole relative allo
Prima di far svolgere lattivit si consiglia di richia-
svolgimento dellattivit ed eventualmente spiegarle
mare lattenzione degli studenti sulla sezione Osser-
(per esempio: mantenersi in forma, attivit motoria). Il
va! in cui ci sono frasi tratte dai testi input con gli
primo ascolto del dialogo ha lo scopo di esercitare
elementi oggetto della riflessione grammaticale evi-
labilit di ascolto e pertanto si dovrebbe chiedere
denziati.
agli studenti di ascoltare il dialogo senza leggere il
Dal momento che lattivit sulla funzione del futu-
testo. In questa fase importante che linsegnante crei
ro semplice, linsegnante potrebbe proporre un ve-
unatmosfera non ansiogena che potrebbe compro-
loce ripasso della coniugazione dei verbi regolari e
mettere la comprensione degli apprendenti, chiaren-
dei principali irregolari che, a questo livello di com-
do, per esempio, che non importante capire tutte le
petenza, gli apprendenti dovrebbero gi conosce-
parole del dialogo. Se si ritiene opportuno si pu fare
re. Lattivit si pu svolgere singolarmente e, prima
ascoltare altre volte il dialogo prima di passare allat-
del controllo in plenum, linsegnante potrebbe pro-
tivit successiva. Lattivit si pu svolgere singolarmen-
porre un confronto in coppia.
te e successivamente linsegnante potrebbe proporre
un confronto in coppia. Chiavi: 1. frase 3; 2. serve per fare unipotesi, 3.
un fenomeno tipico dellitaliano neostandard: il pre-
24. Ascolta di nuovo e leggi il testo. Controlla le sente viene usato spessissimo con valore di futuro
risposte dellattivit 23.
Obiettivo: comprendere il testo input e verificare 27. Utilizza il futuro e fai delle ipotesi su
le attivit di comprensione. Obiettivo: esercitare la funzione fare ipotesi
Dopo lascolto (o gli ascolti) senza la lettura del con il futuro semplice.
testo, si consiglia di fare ascoltare il testo facendo Lattivit si deve svolgere in coppia. Durante lo svol-
leggere il testo. Al termine dellascolto si pu chie- gimento dellattivit linsegnante dovrebbe intervenire
dere di controllare le risposte dellattivit 23. Alla il meno possibile, limitandosi a correggere gli errori
fine si pu controllare in plenum. Infine, linsegnan- che interrompono il flusso comunicativo, spiegando
te pu utilizzare il box Ufficio informazioni per fo- per, se non viene utilizzato, che si richiede di usare
calizzare lattenzione su un aspetto culturale (il ser- il futuro. Quando gli studenti hanno terminato di fare
vizio sanitario in Italia) e sollecitare la produzione i dialoghi linsegnante, cambiando le coppie, pu
libera orale chiedendo agli studenti, ad esempio, se chiedere ad alcuni studenti di svolgere lattivit da-
sono venuti in contatto con le strutture sanitarie; che vanti alla classe. Solo al termine di questa fase sareb-
idea hanno della loro efficienza; se ritengono che be opportuno, se si ritiene necessario, procedere con
la sanit pubblica sia vantaggiosa ecc. la correzione della produzione orale degli studenti.

Parole che usi alluniversit Analizziamo il testo


25. A quali parti del corpo si riferiscono questi 28. Scrivi la regola.
aggettivi? Obiettivo: fare scoprire agli studenti funzione e
Obiettivo: esercitare luso di parole utilizzate in te- uso dei correlativi.
Litaliano alluniversit 23
Prima di far svolgere lattivit si consiglia di richia- nellorganizzazione dello spazio classe (per questa
mare lattenzione degli studenti sulla sezione Osser- attivit sarebbe ideale la disposizione delle sedie a
va! in cui ci sono frasi tratte dai testi input con gli ferro di cavallo). importante che gli apprendenti
elementi oggetto della riflessione grammaticale evi- percepiscano che lo scopo principale dellattivit
denziati. non la correttezza morfosintattica, ma, per quanto
Lattivit si pu svolgere singolarmente e, prima del possibile, lo sviluppo di una fluente produzione
controllo in plenum, linsegnante potrebbe proporre orale. Pertanto in questa attivit la correzione degli
un confronto in coppia. Alla fine linsegnante do- errori durante la produzione orale degli appren-
vrebbe fare osservare agli studenti (sezione Atten- denti si dovrebbe limitare a quelli che impediscono
zione!) le altre varianti dei correlativi. il flusso comunicativo.
Chiavi: Frase 1: b, Frase 2: a
Scriviamo insieme
29. Riscrivi le frasi utilizzando i correlativi adatti. 31. Non solo calcio.
Obiettivo: fissare la regola sulla funzione e uso Obiettivo: scrivere un testo insieme agli altri com-
dei correlativi. pagni.
Lattivit si pu svolgere singolarmente e, prima del L attivit deve essere svolta in gruppi e sarebbe
controllo in plenum, linsegnante potrebbe proporre utile che gli studenti potessero utilizzare Internet. In
un confronto in coppia. alternativa linsegnante dovrebbe portare in classe
Chiavi (presentiamo solo le possibilit siasia; materiale (giornali, riviste ecc.) relativo allargomen-
nn): 1. sia a calcio, sia a tennis; 2. si dovrebbe to del testo da scrivere. I tre testi elaborati dovreb-
sia fare attivit sportiva, sia seguire una dieta, 3. n bero poi essere consegnati allinsegnante che li do-
vanno in palestra, n fanno attivit fisica, 4. sia per vrebbe correggere indicando principalmente le ti-
divertirsi, sia per migliorare la propria forma, 5. n pologie di errori (di lessico, di grammatica, di orto-
mio fratello n la sua ragazza sono mai andati in grafia ecc.) a seconda del livello degli studenti. I
palestra; 6. sia dagli uomini, sia dalle donne, 7. n testi vanno poi riconsegnati e ricontrollati dagli stu-
una grande sala pesi, n la sauna denti. Il testo finale dovrebbe essere un testo unico
quindi si pu prevedere una fase di confronto tra i
Conosciamo gli italiani gruppi, in modo da creare un testo coerente e
coeso. Per rafforzare la motivazione degli studenti
30. Leggi il testo. Vero o Falso? e far rimanere una traccia del lavoro svolto, sareb-
Obiettivo: comprendere un testo scritto relativo al be importante pubblicare il testo finale in classe o,
tema dellunit. se si usa, su una piattaforma on line. O comunque
Come per la comprensione degli altri testi, in questa consegnare una copia cartacea agli studenti. Lo
fase importante che linsegnante crei unatmosfera svolgimento delle varie fasi dellattivit (ricerca del
non ansiogena che potrebbe compromettere la com- materiale, elaborazione dei testi, correzione, elabo-
prensione degli apprendenti, chiarendo, per esem- razione del testo finale) pu richiedere diverso tem-
pio, che non importante capire tutte le parole del po. A seconda delle sue esigenze e degli strumenti
testo. Prima di chiedere agli studenti di leggere il a disposizione, linsegnante pu decidere se far
testo e svolgere lattivit, per contestualizzare il testo svolgere lattivit interamente in classe nellambito
linsegnante potrebbe sfruttare il paratesto, per esem- di ununica lezione o di pi lezioni, se integrare il
pio chiedendo agli studenti di descrivere le foto e lavoro svolto in classe con un lavoro svolto a casa
introducendo o spiegando il lessico non conosciuto. dagli studenti. Per esempio, se non si dispone di
Lattivit pu essere svolta in coppia o in piccoli grup- Internet, si pu chiedere agli studenti di cercare au-
pi. Alla fine si pu controllare in plenum. tonomamente le informazioni necessarie per scrivere
Chiavi: 1. falso, 2. falso, 3. vero, 4. falso, 5. il testo, raccoglierle e condividerle poi in classe con
falso, 6. vero, 7. falso il proprio gruppo.

Parliamo un po...
Obiettivo: esercitare labilit di produzione orale
libera.
Si consiglia di svolgere lattivit in plenum creando
unatmosfera non ansiogena, se possibile anche
24 Edizioni Edilingua