Sei sulla pagina 1di 206

News

€ 1,80
settimanale n. 50
30/11/2017
Dicembre 2017

Sport e
molestie
La nostra
inchiesta
Ashley ASHLEY
GRAHAM
30 ANNI

Graham Angelina
TOP MODEL

Sono Jolie
la regina e il Natale
delle forme dei divorziati

George La rivolta
contro
Clooney JOHNNY
Ragazze
denunciate DEPP
gli abusi

KARLIE
KLOSS
Siamo
tutte
femministe

MODA
Esalta le tue curve
DIOR.COM Dior OnLine 02 38 59 88 88
L’Anima del Viaggio
louisvuitton.com
yslbeauty.com Per informazioni, numero verde 800-922259.

Edie Campbell
L’EAU DE PARFUM
G R A Z I A 5 0 • sommario
-Pagina-

78 KARLIE
KLOSS
BRILLANTE
La top model
Karlie Kloss indossa
gioielli Swarovski.

28 EDITORIALE
di Silvia Grilli
e la posta di GRAZIA
34 GLI INDISPENSABILI
DELLA SETTIMANA
38 PERSONE Federica Carta,
Tedua
AT T UA LI TÀ
46 LE 10 NOTIZIE DI CUI
PARLARE
•Ylenia, non rinunciare alla verità
•Quegli interrogatori che feriscono
ancora le vittime •Il femminista
Macron •Ingiustizia non sarà
fatta •La vendetta fredda di Uma
•Chi ci difende dalla maestra
•Il futuro si chiama Meghan
•Non possiamo farli crescere da soli
•Oggi sono una sirena •Brad,
Angelina e il Natale dei separati
66 E ANCHE Questa settimana
68 E ANCHE WEB
74 IL DIVO George Clooney:
«Weinstein non era il solo»
78 OLTRE LE PASSERELLE Karlie
Kloss: «Seguitemi, cambieremo
il mondo»
84 VUOI STAR ZITTA,
PER FAVORE? di Annalena
Benini
86 STAR DI COPERTINA Ashley
Graham: «Sono la regina
delle curve»
99 LA RIVELAZIONE Dal boss con
le microspie
102 SCANDALI Le molestie sono una
questione di potere
105 FENOMENI Non te lo lascerò
più fare
108 L’INCONTRO Brie Larson:
«Sono io che faccio le regole»
112 VOTA IL LOOK
115 RIVELAZIONI Noomi Rapace:
«Ora che non sono più Lisbeth»
119 STELLE CADUTE Caro Depp, noi
non ti vogliamo

23
G R A Z I A 5 0 • sommario
-Pagina-

122
CON GRINTA
Abito in pelle, guanti
e stivali arricciati (tutto
Saint Laurent by
Anthony Vaccarello).
Occhiali a mascherina
(Mykita).

M O DA
122 DONNE FORTI
135 SHOPPING Che cosa c’è nella tua
borsa
142 TENDENZE Curve voluttuose
148 WE LOVE IT Una gabbia preziosa
150 WE LOVE IT Il chiodo punk
decorato con la vernice
153 FASHION NEWS
156 INTERVISTA Alessandra Marchi
158 STREET STYLE Tempo di sport
B ELLEZ Z A
160 TI REGALO UN PROFUMO
168 BEAUTY NEWS
170 BEAUTY SORPRESE Conto
alla rovescia
172 L’EVENTO Regala un sogno
LI F ES T Y LE
175 CULT CULT CULTURA DELLA
SETTIMANA •Concerti •Lirica
•Libri •Edoardo Leo •Mostre
Foto JONATHAN SEGADE@ARTEPRODUCTION

•Giorgio Armani •Vanessa Kirby


182 VISITE GUIDATE L’arte con gli
occhi di una bambina
184 VIAGGIO Cartoline delle feste
187 GNAM Dolce domenica
190 LIVING Un rifugio in campagna
DONNE 197 E INFINE...

FORTI 201
202
INDIRIZZI
OROSCOPO di Melissa P.
204 LA POSTA DEL CUORE
di Victoria Cabello

24
ARMANI.COM follow @giorgioarmani
in copertina
G R A Z I A 5 0 • sommario

-Pagina-

74
-Pagina-

64
IL NATALE DEI DIVORZIATI
Come tante coppie separate, anche Angelina Jolie
e Brad Pitt si sono scontrati per decidere dove Per la top model
e come passare le vacanze con i figli. E la soluzione Ashley Graham,
perfetta arriva da un’altra ex coppia di celeb. abito in cotone
con scollo a cuore
(Ashley Graham
x Marina Rinaldi).
L’IDEA BELLEZZA:
GEORGE CLOONEY
I gemelli Ella e Alexander, la moglie Amal,
per sottolineare lo
il presidente Trump e le molestie a sguardo, il tratto nero
Hollywood: alla vigilia dell’uscita del suo lacca di Shiseido
ultimo film, il divo si confida a Grazia. Inkstroke Eyeliner
Shikkoku Black,
a effetto inchiostro.
TRUCCO: Luca
Cianciolo@Close Up.
PETTINATURE:
Lorenzo Barcella
@Aldo Coppola
Agency. STYLING:
-Pagina- -Pagina- Michele Bagnara.

119 99
FOTO: Ralph
Wenig@Artsphere.

DAL BOSS CON LE MICROSPIE


JOHNNY DEPP L’allarme molestie è arrivato anche nello sport. Lo racconta
L’attore è nel cast a Grazia la presidente della Lazio femminile che ha avuto
del sequel di Animali il coraggio di accusare l’ex numero uno del calcio italiano.
fantastici e dove
trovarli. Ma i fan
insorgono perché -Pagina-

142
ricordano bene il suo
passato violento.

CURVE SEXY
L’abito a sottoveste e la
gonna a matita, l’argento e il
trench con la cintura: è la
moda perfetta per chi vuole
esaltare le sue forme.

26
G R A Z I A •editoriale •
Posta scrivete a GRAZIA:
palazzo Mondadori 20090
Segrate (MI)
EMAIL:
lapostadigrazia@mondadori.it
SOCIAL: m/grazia
facebook.com/grazia -ittwitter.co
instagram.com/grazia.
WEB: GRAZIA.IT

LETTERE AL DIRETTORE
❯ Email di Francesca Radice
Due studentesse americane a Firenze sono state abusate da due
carabinieri, che si erano offerti di accompagnarle a casa.
L’avvocato del più giovane ha riferito che il suo cliente è bello e
non ha bisogno di abusare sessualmente. Pare sostenere che un
uomo fisicamente non attraente possa fare di una fanciulla ciò che
vuole. Questo pensiero è condiviso da molti rappresentanti del
genere maschile, che considerano le donne non dotate di una loro
volontà. Tali individui non vogliono che le ragazze occupino ruoli
Sopra, Emily
Drouet. A destra, di preminenza nella società, che siano indipendenti, ma esigono
il direttore di Grazia, che stiano a casa a curare i figli e a servirli. Dopo anni di lotte per
Silvia Grilli. i pari diritti le donne hanno ottenuto importanti conquiste, ma
una legge non è sufficiente a cambiare la mentalità. È necessaria
un’educazione al rispetto, che deve essere promossa dalla scuola, che
ha l’obbligo di formare le menti del futuro. Occorrono pene più

NON è colpa vostra severe per chi commette un femminicidio, per i violentatori,
i molestatori e gli stalker, in modo tale che scontino una condanna
adeguata. Rilevando che i carnefici dopo pochi anni di detenzione
Possiamo evitare che le nostre figlie si perdano in una re- o addirittura di arresti domiciliari escono, le donne sono
lazione abusiva? Possiamo proteggerle da sopraffazione e scoraggiate ed esitano a denunciare, considerato pure che le
manipolazione? Possiamo fare loro capire che la violenza non denunce sono spesso ignorate e che le vittime convivono con questi
è mai giustificabile? violenti per tutta la vita, quando non vengono assassinate. La
La mamma di Emily Drouet, la studentessa di 18 anni che piena parità non è stata conseguita, è ancora lungo il percorso.
si è tolta la vita dopo essere stata massacrata fisicamente e
psicologicamente dal fidanzato, ha acconsentito a esporre i ❮«Cara Francesca, a pagina 48 troverà l’interrogatorio alle
messaggi della figlia nelle università della Scozia affinché aiu- due studentesse stuprate dai carabinieri. Una tale violenza
tino a capire che la violenza non va giustificata. «È colpa mia», contro le vittime ci fa capire come mai in Italia le donne non
«L’ho fatto arrabbiare», «Me lo merito», scriveva Emily nei suoi denuncino. Un secondo processo, con l’obiettivo di
sms alle amiche addossandosi la responsabilità dei pestaggi derubricare lo stupro ad avance, l’ho visto anche in
e degli insulti del fidanzato. Lei era una forte studentessa di trasmissioni televisive».
Legge, eppure si è lasciata sedurre da un manipolatore narciso
e abusivo. Non ha cercato soccorso, lo ha difeso fino in fondo.
❯Email di Loretta Loreti
Poi, incapace di gestire una relazione feroce, si è uccisa.
Sono assolutamente contraria a ogni forma di violenza contro le
Di fronte a una morte così, ogni mamma si domanderebbe,
donne, ma anche contro bambini e anziani. Però mi chiedo se tutte
distrutta, dove ha sbagliato. Forse la madre di Emily non ha
sbagliato nulla. Ma tutte noi sappiamo che per proteggere le queste signore (una volta belle ragazze, oggi molto sconosciute, la
nostre figlie occorrerebbe partire dalle case. Se nelle famiglie gioventù non può essere eterna) per arrivare dove sono arrivate

Foto SGP, GETTY IMAGES


c’è una relazione paritaria tra padre e madre, se non volano (ma dove sono arrivate?) non sapessero che cosa stessero facendo?
botte e offese, se non viene esercitata la manipolazione, se i Dopo tanti anni spuntano donne che denunciano. Rovinare una
genitori insegnano che la violenza non è mai accettabile, è più persona, la sua famiglia e tutto quello che può derivare non è cosa
probabile che una ragazza riconosca prima l’abuso. da poco. Come la chiamate voi la collega, la capo ufficio che non
Ma l’altra domanda che vorrei fare è: sappiamo noi per primi usa mezzi termini per fare strada nel mondo del lavoro e forse
distinguere dove comincia la sopraffazione? Siamo in grado di senza meriti professionali? Giudicate anche questo.
riconoscere che non è solo abuso fisico, ma anche verbale? Gli
insulti certo, ma anche la denigrazione, la sottovalutazione, la
pressione psicologica? Avremmo tutti bisogno di una scuola LA FASHION EDITOR
che ci aiuti e insegni ai nostri figli a individuare i primi segnali DEL FUTURO
del maltrattamento. Per crescere generazioni più libere, più LAVORA DURO AL
PROSSIMO NUMERO
consapevoli, più egualitarie, dovremmo esporre anche negli
istituti italiani i messaggi di Emily. Foto di Natallia
Silvia Grilli, direttore SCRIVI AL
DIRETTORE:
grazia
direttore@.
mondadori.it
28
LETTER
EMAIL E
G R A Z I A • Posta FACEBO
TWITTER OK
INSTAGR
AM

❮«Gentile Loretta, non spetta a me e neppure alla mente questa frase: «Le donne, un giorno, ci salveranno». La
magistratura giudicare chi usa il proprio corpo in modo bellezza e, insieme, la tristezza di questa frase, è che il futuro
consapevole. Spetta invece a me come giornalista denunciare insegue il passato; nel senso che le donne ci avrebbero già salvato,
con articoli l’abuso di potere e alla magistratura evitare che se l’incredibile freno di innumerevoli uomini paurosi non avesse
si ripetano. Grazie della sua email». impedito loro le giuste opportunità. Sta facendo un gran lavoro
  con questa rivista. Sto imparando molte cose dalle donne pur
❯Email di Silvia Olindo essendo dominato dall’inevitabile incantesimo
Gentile direttore, desidero fare alcune considerazioni su quello dell’eterosessualità.
che è divenuto il tormentone del momento, le molestie.
Argomento che sento mio, come un fantasma del passato ❮«Meraviglioso incantesimo, caro Michelangelo.
fortunatamente rimosso. Una volta non esisteva la cultura della Comunque non per tutti inevitabile».
denuncia , oggi finalmente la donna si sente più forte ed è per
questo che il vento del cambiamento sta attraversando pure ❯Email di Dina Pieragnoli
l’Italia. Da donna sono fiera che ciò accada: ognuna di noi Sul numero 43 leggo la solita critica ai suoi splendidi look e sono
merita rispetto sia fuori che dentro le mura domestiche. Quindi felice che lei non raccolga. Mi piacerebbe dire alla signora che
il mio invito, credo condiviso da molte donne, è di denunciare critica che io non sono direttrice di niente e tutt’altro che
sempre dal cinema ai supermercati o da qualunque ufficio. superficiale: ho 80 anni e ogni giorno cambio look. Un abbraccio
Quando la donna non è consenziente si tratta di reato e deve a Silvia e a tutta la redazione.
essere punito con leggi severe e sicurezza della pena. Un grazie e
un caro saluto a lei, stimato direttore. ❮«Grandissima Dina!».

❮«Grazie, cara Silvia. Mi associo». ❯Email di Maria Antonietta Lioy


Come sei bella e grintosa, carissima direttore Silvia Grilli, ora sì
❯Email di Franco Brizio che la bellezza e l’intelligenza possono avere una visibilità
Caro direttore, non pubblicherà certamente la mia email. Leggo positiva. Complimenti anche a tutte le donne della redazione e
con disappunto tantissimi commenti sui recenti stupri e, se da all’adorabile Ildo Damiano.
una parte è indubbio l’orrore di un simile reato, dall’altra avrei
voglia di schiaffeggiare tutte le neo-femministe che inneggiano ❮«Grazie da tutte noi».
al diritto di girare a orari improbabili, con abbigliamento A cura di Lucia Valerio
improbabile. Una sua decerebrata lettrice strumentalizza le
parole del senatore Vincenzo D’Anna, sostenendo la baggianata:
«Se anche una donna girasse nuda, un uomo non avrebbe diritto

di toccarla». Certo, in teoria: ma, dato che si suppone che superati
i 13 anni una persona sia consapevole che la criminalità esista,
INSTAGR A M T W I T T ER
perché risulta tanto inaccettabile il suggerimento di usare PREZIOSA GRAZIA
prudenza? Perché io che ho appena comprato un’auto da 200
mila euro dovrei lasciarla parcheggiata aperta, di notte, fuori da Annamaria Bernardini de Pace
un campo rom? Certo, ho il diritto di lasciare la macchina dove @annamariabdp Oggi, nella giornata
mi pare. Secondo la legge posso anche parcheggiarla aperta: il contro la #violenza, su #Grazia.
furto d’auto non è forse un reato? E allora perché rifiutarsi di #metoo #quellavoltache
capire che, purtroppo, una donna sola deve ancora usare #nonbisognasubire #denuncialo
prudenza, finché lo Stato non avrà ridotto il crimine ai minimi
storici. La lettrice (o lei) consiglierebbe a cuor leggero alla figlia Francesca Ambrogio @fra_ambro
adolescente di uscire agghindata da pornostar e di bere quanto le Finalmente un giornale sulla mia
aggradi, perché quello è un suo inalienabile diritto? passione e il mio lavoro @grazia_it

❮ «Caro Franco, non so quale sia secondo lei il look di una


pornostar, ma certamente insegno a mia figlia che il male
esiste e bisogna essere prudenti. Detto questo, sono Federica Donati @fededonati
d’accordo con la lettrice sul fatto che “se anche una donna Quando scende la sera ci sono
Foto FOTOGRAFO FOTOGRAFO

girasse nuda un uomo non avrebbe diritto di toccarla”. alcuni istanti che non assomigliano a
Sono orgogliosa di essere “decerebrata” anche io. Quanto nient’altro #io #me #casa #grazia
allo schiaffeggiare, le consiglio di trattenersi: come si sarà
reso conto, ora le donne denunciano». Carlotta Saettone
@la_carli_saettone
❯Email di Michelangelo Zanella Grazia Speciale Gioielli #outnow
Buongiorno Silvia, le scrivo queste poche righe di getto. Ho in #grazia @grazia_it
30
GR A ZI A• TA BLET
SCOPRI UN NUOVOE
MODO DI LEGGER

DIRETTORE RESPONSABILE_SILVIA GRILLI


grazia.direttore@mondadori.it
VICEDIRETTORE_PIERO MACCHIONI piero.macchioni@mondadori.it
ART DIRECTOR_DANIELE COSTA daniele.costa@mondadori.it
CAPOREDATTORE CENTRALE_LAURA INCARDONA
laura.incardona@mondadori.it
FASHION CONSULTANT_PAULA REED paula.reed@mondadori.it

UFFICIO CENTRALE chiara.broggi@mondadori.it


caposervizio Paola Sara Battistioli Lucia Tirabassi
paola.battistioli@mondadori.it lucia.tirabassi@mondadori.it
caposervizio Anna Santini
anna.santini@mondadori.it PHOTO EDITOR
vicecaposervizio Maurizio Dalla Palma caposervizio Chiara Spat
maurizio.dallapalma@mondadori.it chiara.spat@mondadori.it
vicecaposervizio Annalia Venezia Valentina Di Bernardo
annalia.venezia@mondadori.it valentina.dibernardo@mondadori.it
(ricerca iconografica)
ATTUALITÀ Daniela Paris
Monica Bogliardi daniela.paris@mondadori.it
monica.bogliardi@mondadori.it (ricerca iconografica)
redattore esperto Simona Coppa
simona.coppa@mondadori.it SEGRETERIA
Alessia Ercolini segretaria del direttore
alessia.ercolini@mondadori.it Simona Salvatori
inviato Stefania Rossotti grazia.direttore@mondadori.it
stefania.rossotti@mondadori.it simona.salvatori@mondadori.it
redattore esperto Marina Speich Salvina Giordano
marina.speich@mondadori.it segreteria.grazia@mondadori.it
Lucia Valerio
lucia.valerio@mondadori.it HANNO COLLABORATO
A QUESTO NUMERO
iniziative speciali Monica Agostini
Cristiana Allievi, Nike Antignani,
monica.agostini@mondadori.it
Alessandra Avallone, Michele Bagnara,
MODA Annalena Benini, Virginia Bettoja,
caporedattore Carlotta Marioni Antonella Bigotto, Elsa Bonfiglio,
carlotta.marioni@mondadori.it Federica Brunini,Victoria Cabello,
G RA ZIA È S E MPRE PI Ù D I GI TA LE! production Gianna Rauto Francesco Canino, Claudia Catalli,
— È d i s p o n i b i l e p e r t u t t i i d e v i c e : i Pa d , grazia.moda@mondadori.it Emanuela Cipriani, Elisabetta
Colangelo, Maria Teresa Cometto, Lucio
iPh o n e , d i s p o s i t i v i A n d r o i d (s i a t a b l e t c h e BELLEZZA Convertini, Martina D’Amico, Savina
s ma r tph one) . caporedattore Stefania Bellinazzo Di Donna, Gianluca Francese, Armando
stefania.bellinazzo@mondadori.it Gallo, Mauro Galligani, Gaia Giovetti,
vicecaposervizio Paola Spezi Federica Ginesu, Cristina Giudici,
S U B I T O DA S F O G L I A R E S U TA B L E T paola.spezi@mondadori.it Matias Indjic, Silvia Mapelli, Cristina
E SMARTPHONE A UN PREZZO SPECIALE! GRAFICI Marinoni, Michele Mereu, Simone
— Sfog lia ogni nu mero della rivist a caposervizio Laura Cavezzana Monguzzi, Eva Morletto, Carolina
laura.cavezzana@mondadori.it Mozzato, Melissa P., Valeria Parrella,
— Seleziona e archivia le pagine preferite Fiamma Sanò, Jonathan Segade, Simona
caposervizio Myriam De Poli
di ogni numero di Grazia all’interno della miriam.depoli@mondadori.it Siri, Riccardo Slavik, Claude Smekens,
f u n z i o n e “Bi n d e r ” : r e s t e r a n n o m e m o r i z z a t e vicecaposervizio Graziella Brambilla Carla Tinagli, Enzo Truoccolo, Carla
graziella.brambilla@mondadori.it Vangelista, Ralph Wenig.
a n ch e se il nu mero verrà c anc ellato. Giuliana Gilioli
— Acquista la copia singola al prezzo di 99 giuliana.gilioli@mondadori.it People contributor Ildo Damiano
c en te simi, o sc eg li di abbonart i per u n m e se (vicecaposervizio ad personam)
Production contributor Flavia Neviani
vicecaposervizio Federica Pensieri
a l prez zo di €2 ,99, per 3 mesi a € 7 ,99 o p er federica.pensieri@mondadori.it Photo consultant Federico Melegaro
un anno a solo €29,99. Per ogni abbonamento Chiara Broggi graziaphoto@mondadori.it
a t tiv a t o, il primo mese è G RATIS!
SE SEI ABBONATA ALLA VERSIONE GRAZIA INTERNATIONAL NETWORK DIRETTORE_CARLA VANNI
CARTACEA, QUELLA DIGITALE È GIÀ Grazia Arabia Direttore: Bianca Bonomi
Grazia Australia Direttore: Rachel Sharp
Grazia Marocco Direttore: Keltoum Ghazali
Grazia Medio Oriente Direttore: Alison Tay
INCLUSA! Grazia Bosnia-Erzegovina Grazia Messico Direttore: Toni Salamanca
Direttore: Ines Kunovac Grazia Olanda Direttore: Annelies Pijper
— Seleziona la voce “Accedi” dal menu Grazia Bulgaria Direttore: Silviya Kanin Grazia Pakistan Direttore: Zahraa Saifullah
che trovi in alto a sinistra e inserisci il tuo Grazia Cina Direttore: Sun Zhe
Grazia Corea Direttore: So-Young Park
Grazia Polonia Direttore: Anna Janicka
Grazia Russia Direttore: Natasha Bogdankevich
codice cliente e la provincia per leggere Grazia Grazia Croazia Direttore: Nives Bokor Grazia Serbia Direttore: Ivana Filipovic
Grazia Francia Direttore: Joseph Ghosn Grazia Slovenia Direttore: Spela Stamol
a n ch e in v ersione digit ale! Grazia Germania Direttore: Claudia ten Hovel Grazia Sudafrica
Grazia India Direttore: Mehernaaz Dhondy Grazia Spagna Direttore: Patricia Rodriguez
Grazia Indonesia Direttore: Tenik Hartono Grazia Turchia
Grazia Itaia Direttore: Silvia Grilli Grazia Uk Direttore: Natasha Pearlman

32
di Elsa Bonfiglio

must

1
RÉTRO
Gli occhiali da sole in acetato
hanno una linea Anni 50 (MCQ, € 160).

2
DA DIVA

3
Il maxicappotto
in ecopelliccia è ideale
dalla mattina alla sera
(Elisabetta Franchi,
€ 640).
ESSENZIALE
È squadrata
e molto capiente
la Wonder Bag in
pelle con interni
in camoscio
(Cruciani,
€ 349).

4
PREZIOSI
Gli stivaletti diventano
protagonisti del look

5
grazie all’intarsio floreale,
alle borchie e ai cristalli
(Gucci).

PARIGINO
Il classico basco dà uno stile francese
(Even&Odd @Zalando.it, € 12,99).

34
GR A ZI A• MODA

must

6
MILITARE
7
ROCK
Il parka in raso La minigonna lucente ha una chiusura
di cotone a drappeggio (Please, € 49).
e imbottitura
in piuma ha il collo
staccabile
e applicazioni
ricamate (Peuterey,
€ 1.190).

8
TECNOLOGICO
Lo smartwatch, che
ha anche le lancette
vecchio stile, ha
cassa e bracciale in
acciaio lucido rose
gold IP (Fossil Q
Accomplice,
€ 199).

10
9
RIGOROSI
Gli stivali in morbida pelle con lacci e zip interna
DI TENDENZA
La borsa, con pattina e passante
in pelle di granulata metallizzata,
ha la scritta J’adior (Dior).

hanno suola e tacco a contrasto (Tod’s, € 790).

36
GR A ZI A•
persone Dopo Amici,
canto da sola
FEDERICA CARTA, finalista
del talent show, debutta sul palco
a Roma e a Milano. E con Grazia
condivide i consigli ricevuti dalle
La cantante
due donne che più l’hanno aiutata:
Federica Carta, sua madre e Maria De Filippi
18 anni. Il suo di Annalia Venezia
singolo Ti avrei
voluto dire ha Ha preso lezioni di canto a 9 anni, e a 18
raggiunto quasi è arrivata in finale al talent show Amici
6 milioni di di Maria de Filippi. La cantante Federica
visualizzazioni
su YouTube. Carta, con 700 mila follower su Instagram
e 10 milioni di visualizzazioni su YouTube,
il primo dicembre si esibirà all’Atlantico
di Roma e il 2 a Milano, al Fabrique.
Il programma Amici l’ha premiata, ma ora
che tutto è f inito, che cosa le manca di più
di quella scuola così speciale?
«Il senso di protezione che mi
trasmettevano gli insegnanti. Ogni giorno
mi spronavano a dare il meglio».
Che cosa, invece, non le manca affatto?
«Essere oggetto di giudizio quotidiano.
Ricordo alcuni giorni con grande ansia».
Qual è il consiglio che le ha dato la conduttrice
Maria De Filippi?
«“Prima di cantare un brano, leggilo, fallo
tuo e poi raccontacelo in musica”».
E il consiglio che le ha dato sua madre?
«“Non tenerti tutto dentro, mostrami
sempre che cosa ti passa per la testa.
E soprattutto stai tranquilla”».
C’è un regalo che ha molto gradito?
«Quello di un fan che si è tatuato sul
braccio il titolo della mia canzone, Tutto
quello che ho. Quel brano era dedicato al mio
amico Nicolò che non c’è più».
Tra i colleghi che l’hanno preceduta nei talent,
di chi conosce a memoria le canzoni?
«Di Michele Bravi e di Alessandra
Amoroso. Li stimo moltissimo».
La spaventa il mondo dello spettacolo?
«No. Ma sono consapevole che la strada
per il successo è lunga e tortuosa».
Sappiamo che non ha un f idanzato,
ma qual è il suo uomo ideale?
Foto NOVAKOVA

«L’attore Leonardo DiCaprio.


È una risposta troppo banale?».
FEDERICA CARTA . IL 1° DICEMBRE ALL’ATLANTICO
DI ROMA E IL 2 AL FABRIQUE DI MILANO.

38
GUERLAIN LANCÔME
Cofanetto Cofanetto
Mon Guerlain La vie est belle
in esclusiva in esclusiva

Acquista su sephora.it
GR A ZI A•
persone Il rap mi ha portato
in prima fila
È cresciuto in periferia cantando
i brani dei suoi idoli. Oggi è ospite
d’onore alle sfilate. Perché con i suoi
versi e la sua determinazione
TEDUA ha saputo conquistare tutti
di Annalia Venezia
fot o di Virginia Bettoja

Ha passato l’infanzia affidato ai servizi sociali,


nel quartiere di periferia milanese QT8. Poi,
quando la vita sembrava riservargli il peggio, la
musica l’ha salvato. «Ho cominciato con l’hip
hop a 11 anni, era un modo per sfogarmi», dice
Tedua, al secolo Mario Molinari, 23 anni,
rapper in ascesa dell’etichetta Sony Music,
Il rapper prodotto dal talent scout Chris Nolan. Ha
Tedua, quasi 500 mila follower su Instagram e il suo
23 anni.
La t-shirt è
ultimo singolo, La Legge Del Più Forte, da
di Dolce & pochi giorni su YouTube ha raggiunto due
Gabbana. milioni di visualizzazioni.
C’è un errore che non rifarebbe?
«Sì, aver risposto male a certi professori».
Chi invece le ha dato un buon consiglio?
«Il papà di un caro amico, partito da zero:
“I primi passi per diventare un uomo sono
precisione, pulizia e puntualità”».
Qual è il primo disco che ha imparato a
memoria?
«Tutti quelli di J-Ax e dei Gemelli Diversi.
Ma anche Eminem show e Vida loca di Jake La
Furia».
Rapper a parte, quali sono i cantanti italiani,
diversi da lei, che ascolta?
«Conosco tutto il repertorio di Max Pezzali,
il preferito di mia madre. Ammiro anche
Fabrizio De André e Francesco Guccini, mi
piace la sua erre moscia».
Lo stilista Stefano Gabbana l’ha contattata su
Instagram e l’ha invitata a una sua sf ilata. Che
cos’ha pensato?
«È stata una bella sorpresa. Da ragazzino non
potevo permettermi gli abiti firmati e sognavo
le cinture di Dolce & Gabbana».
Quando la chiamano “tamarro” si offende?
«No, sono orgoglioso di quello che sono. Il
bisogno di rivalsa mi ha portato qui, ora posso
dire a quelli come me che ce la possono fare». ■
LA CANZONE LA LEGGE DEL PIÙ FORTE È SU
YOUTUBE.COM . IL DISCO È ATTESO NEL 2018.

40
Le 10 notizie DI CUI PARLARE 1

YLENIA, NON RINUNCIARE

ALLA VERITÀ
CHE COSA SPINGE UNA RAGAZZA A DIFENDERE L’UOMO CHE LE HA DATO
FUOCO? GRAZIA HA PARLATO CON YLENIA BONAVERA E CON LA MADRE
ANNA CHE VORREBBE PROTEGGERLA DALLE PASSIONI MALATE
DI Stefania Rossotti

H
o parlato con Ylenia Bonavera, la ra- qualcuno mi lanciava la benzina addosso. E io ero lì,
gazza che in questi giorni sta parlando no? C’ero io e c’era un uomo incappucciato». Come
al processo che ha per imputato il suo fa a escludere che fosse Alessio? «Mettiamola così: io
ex fidanzato. Qualcuno, nel gennaio non ci voglio credere. E non perché sono innamorata.
scorso, ha tentato di cancellare con Non ci credo e basta. Lo so che, all’inizio, l’ho difeso
il fuoco il volto della ragazza. Lei, in in modo morboso. Forse ho detto cose sbagliate, esa-
un primo momento, aveva accusato gerate. Non sono stata capita. Adesso sono lucida e
il suo ex. Ma ora, in aula, dice che non è stato lui. dico che non è stato lui». Non è più innamorata? «Sì,
Ho raccolto anche le parole della mamma di Ylenia, che lo sono. Ma non c’entra niente. Se mi chiedete
Anna Giorgi. Ma non posso mescolare le loro voci. chi può essere stato, vi dico che qualche giorno prima
Perché sono lontane, in tutti i sensi. Madre e figlia dell’aggressione, qualcuno ha versato della benzina
non si vedono, non si frequentano. Non si parlano sotto la mia porta. E io ho chiamato Alessio, perché
e, se lo fanno, non si capiscono. lui mi proteggeva, sempre. Avevo solo lui e avevo
Al dibattimento, cominciato da poco, l’unico im- tanta paura». Anche adesso ne ha? «Dopo quello
putato per l’aggressione è Alessio Mantineo, 24 che mi è successo non temo più niente. Sono stata
anni, per quattro fidanzato di Ylenia. Lei, parlando aggredita con il fuoco. Ero incinta e non lo sapevo.
davanti al magistrato, lo ha difeso, strenuamente. Poi ho perso il mio bambino alla 23ª settimana. Sa
Contro tutti e contro tutto. Forse persino contro se che cosa vuol dire? Ho dovuto partorirlo. È stato
stessa. «Io sono la vittima», dice adesso Ylenia, 22 terribile. Nessuno può sapere quanto soffro, nessuno
anni. «Questo sembra che ve lo siate dimenticato. capisce che cosa ho nella testa. Vivo da sola, perché la
Tutti mi chiedono di ammettere che è stato Alessio, mia nonna, l’unica che mi ha cresciuto e voluto bene,
come se io fossi una sua complice. Come se io non li è morta a giugno. Lavoro in un bar per mantenermi.
odiassi gli uomini che aggrediscono le donne. Certo La sera mi spalmo la crema sulle cicatrici che il fuoco
che mi fanno orrore i maltrattamenti, i femminicidi. ha lasciato: su una caviglia, su un fianco. Mi sento
Ma questo che cosa c’entra? Io difendo Alessio perché tanto sola. Prima accanto a me c’era sempre Alessio
so che non è stato lui». che mi amava, per questo dico che non può avermi
Foto KARMAPRESS

C’è un video in cui Alessio viene ripreso mentre fatto una cosa così».
riempie una bottiglia di benzina al distributore. Adesso lui è agli arresti. «Lo vedo solo ai processi.
Viene considerato una prova. «E allora?», continua Spero che mi ami ancora. Non ho altro da aggiungere.
la ragazza. «I miei occhi non lo hanno visto, mentre Solo una cosa: non mi faccia dire cose che non ho

46
LA NOTTE
DELL’AGGUATO
È la notte tra il 7 e l’8 gennaio
di quest’anno quando Ylenia
Bonavera viene aggredita
sull’uscio di casa a Bordonaro
(Messina). Un uomo getta
della benzina sul corpo della
ragazza, poi le dà fuoco. Lei
viene ricoverata per gravi
ustioni e, nei primi momenti,
accusa della violenza l’ex
fidanzato, Alessio Mantineo.
Già poche ore dopo, però, la
giovane donna cambia
versione. Per parte sua, il
ragazzo ha sempre negato il
gesto, ma un video lo ha
ripreso mentre compra
benzina a un distributore poco
prima dell’aggressione.
Sempre in quei giorni si viene
a sapere che Ylenia è al terzo
mese di gravidanza: perderà il
bambino dopo alcune
settimane.
Accanto, Ylenia Bonavera, 22 anni, insieme con il suo ex fidanzato, Alessio Mantineo, 24.

detto, non inventi niente». Perché dovrei farlo? «Per- Ylenia sapeva che suo padre era stato violento? «No,
ché l’hanno fatto in tanti. Hanno scritto che Alessio l’ha saputo solo quando aveva 15 anni. Prima non le
mi ha bruciata perché aspettavo un figlio non suo. ho detto niente, perché non volevo che avesse paura
Oppure perché non voleva il nostro bambino. Non del suo papà, che con lei si è sempre comportato
è vero. Io non lo sapevo neanche di essere incinta. bene». Dicono che le madri debbano dare l’esempio:
Dicono tutti un sacco di bugie. La vuole scrivere lei non essere vittime, per non crescere figlie vittime.
la verità?». «Se bastasse questo, mia figlia avrebbe avuto una
La verità. Quella della mamma della ragaz- vita diversa», continua la madre. «Alessio ha sempre
za è tutta diversa. «Credo che la relazione fra alzato le mani su Ylenia e lei ha sempre subìto. Lui
Ylenia e Alessio sia un amore malato», dice Anna la teneva legata, coprendola di cose. Lei tornava
Giorgi. «Lei mi accusa di non capirla e io davvero a casa tutta contenta con regali costosissimi. Mi
non riesco a farlo. Perché io so che cosa vuol dire diceva: “La vedi questa borsa? L’ha pagata 250
avere un uomo violento, so che bisogna scappare. È euro”. E io a dirle: “Buttala via, non accettarla, non
successo a me, 20 anni fa, con il papà di Ylenia: lui si può perdonare un uomo che ti fa del male”. Ma
alzava le mani contro di me. E io prima l’ho lasciato lei si rifiutava di ascoltarmi».
e poi l’ho denunciato. Forse, se non lo avessi fatto, Dopo l’aggressione che cosa le ha detto? «Che era
non sarei qui a parlarle. È stata una scelta difficile. fortunata a essere ancora viva e di non avere la faccia
Per molto tempo ho nascosto le botte. Dicevo che cancellata, la sua bellissima faccia. Sa che da piccola la
avevo sbattuto la faccia contro al muro, il braccio chiamavamo Principessa Sissi? Era stupenda. Dopo
contro uno spigolo. Le solite cose. Poi ho deciso quel giorno ho tentato mille volte di farle aprire gli
di reagire: non potevo vivere con un uomo che mi occhi. Ma è impossibile. Per ora devo considerarmi
picchiava, non potevo crescere mia figlia compor- fortunata di non essere una di quelle mamme che
tandomi da vittima. E adesso la vittima è lei. Che vanno a mettere fiori sulle tombe delle loro figlie
cosa ho sbagliato?». uccise. Ma poi? Come farò a difenderla?». ■

47
10 notizie Carabinieri in servizio
a Firenze: in città
due studentesse sono
state violentate
Quegli interrogatori
il 7 settembre scorso.
CHE FERISCONO
ANCORA LE VITTIME
«Perché non portavi gli slip?», «Trovi sexy
l’imputato?», «Sei sicura di avere detto la verità?».
Sono alcune delle domande rivolte in tribunale
alle due studentesse americane che hanno
denunciato per stupro due carabinieri a Firenze.
Grazia le ha raccolte per mostrare come chi
ha subìto sia trasformato in colpevole
DI Cristina Giudici

accettato dal giudice, gli altri sono stati respinti perché


ritenuti oltraggiosi o brutali. Per i legali delle vittime la
raffica di domande è stata eccezionale, vessatoria, fatta
per intimidirle. Secondo quelli dei carabinieri, invece,

2
ci sono video nei quali le due studentesse apparirebbero
sobrie. Ecco che cosa è stato chiesto.
«Perché lei non portava gli slip?».
«Perché nei suoi indumenti consegnati mancavano gli
slip?».
«Lei trovava sexy l’imputato?».
«Lei trovava attraente l’imputato?».

L
e loro prime parole urlate al telefono sono «Può ricostruire l’appartamento in cui è stata trascinata?».
confuse e disperate. Pronunciate in un italiano «Ha detto la verità alla polizia?».
approssimativo. «Venite a prenderci per favore, «Siete sicure di aver detto la verità alla polizia?».
violentati dalla polizia, polizia macchina la casa». «Perché mentite alla polizia?».
È l’appello con cui due studentesse americane, trasferitesi «Lei era seduta sul sedile posteriore o anteriore dell’au-
per un periodo a Firenze, hanno chiesto aiuto alle 3,48 tovettura?».
del mattino del 7 settembre: sono sotto schoc. Ben 30 domande riguardano esclusivamente il modo in
Poco dopo arriva una volante, gli agenti salgono al ter- cui sono stati acquisti gli alcolici durante la serata nel
zo piano del palazzo e trovano due giovani donne che locale: un legale dei carabinieri voleva capire se e quanto
piangono a dirotto: denunciano di essere state violentate fossero ubriache le due studentesse prima di uscire dal
da “due poliziotti”, anche se in realtà hanno in mente Flò. Ecco le principali.
due carabinieri, conosciuti quella notte fuori dal locale «Avete pagato gli alcolici con la carta di credito?».
fiorentino Flò. Dopo una serata spensierata e di relax, «Perché non avete pagato con la carta di credito?».
le ragazze hanno accettato un passaggio per tornare a «I contanti dove li avete presi?».
casa e sono salite sulla vettura di servizio dei due, ora «Quando li avete presi?».
imputati al processo per stupro. Pietro Costa, 32 anni, e «Perché avete pagato in contanti e non con la carta di
Marco Camuffo, 47 anni, arrivano davanti all’abitazione credito?».
delle loro due passeggere, e salgono con loro. Subito «Perché aveva il numero di cellulare di uno degli im-
dopo sarebbe avvenuta la violenza. putati nella sua rubrica?».
Il 23 novembre, al tribunale di Firenze, gli avvocati dei «Perché avevate 1.000 euro?».
due carabinieri hanno sottoposte le due studentesse al «Quando è entrata nell’ingresso di casa, camminava
fuoco incessante di 460 domande per cercare di demo- da sola?».
lire le loro accuse e dimostrare che erano consenzienti, «È sicura che non si reggeva in piedi e barcollava?».
al momento del rapporto sessuale, e non ubriache al «Nei 18 minuti in cui eravate in macchina, avete bevuto
punto di non essere in grado di intendere che cosa stava ancora?».
accadendo. L’esame è durato 12 ore e le ragazze, alla fine, La serie completa delle domande sarà resa pubblica fra
erano sfinite e devastate. alcune settimane. Quella sugli slip, respinta dalla corte,
Grazia ha raccolto alcune delle domande poste alle è stata spiegata dagli avvocati dei carabinieri in questo
Foto ANSA

studentesse dagli avvocati degli imputati, Giorgio Carta modo: era necessaria per completare le perizie tecniche
e Cristina Menichetti: solo un terzo dei quesiti è stato sugli indumenti delle due studentesse. ■

48
Hybrid Smartwatches
10 notizie

Il femminista MACRON
Corsi di formazione nelle scuole, più tempo per denunciare i reati e ospedali
che aiuteranno le vittime a raccogliere le prove degli abusi subiti.
Il presidente francese è sceso in campo contro la violenza di genere e qui
l’attivista Sandrine Rousseau che più si è battuta su questo tema spiega
quali misure dovremmo copiare anche in Italia DI Eva Morletto DA Parigi
3
delle forze dell’ordine, al fine di aiutarle a denunciare le
molestie, e per mettere in contatto le vittime dello stesso
aggressore per un’azione legale comune.
Sandrine Rousseau è un’icona della lotta contro le
aggressioni sessuali e non ha esitato ad analizzare i
provvedimenti annunciati dal governo per valutarne
l’efficacia e l’opportunità. Tra le misure che verranno
adottate, ci sono corsi di formazione per gli insegnanti
nelle scuole al fine di sensibilizzare gli allievi al rispetto
reciproco e al valore del consenso. «Quando il governo
Il presidente decise di appoggiarsi agli insegnanti per una campagna
francese, mirata a ridurre gli incidenti stradali, i risultati furono
Emmanuel sorprendenti», spiega Sandrine. «Trovo molto utile,
Macron, inoltre, l’aver innalzato la soglia di prescrizione dei de-
e la moglie litti sessuali da 20 a 30 anni. Si aiuteranno così le donne
Brigitte.
che hanno subìto abusi in età infantile o adolescenziale
a denunciare, quando si sentiranno psicologicamente

C
pronte».
i fu il quadro di Delacroix con la Ma- Macron sta cercando anche di arginare la pornografia sul
rianna a seno nudo che guida il popolo web estendendo i poteri del Csa (Consiglio Superiore
verso il futuro, c’è stato il maggio 1968 per l’Audiovisivo) per controllare non solo i contenuti
con le femministe sulle barricate, ci sono dei programmi televisivi, ma anche quelli dei videogiochi
state autrici come Simone Veil e Simone e dei social network. «È una battaglia giusta», sottolinea
de Beauvoir. C’è una galleria infinita di Rousseau. «Il problema annoso sono i server, su cui non
donne esemplari che hanno fatto della Francia la patria c’è alcun controllo, soprattutto quando hanno sede in
delle libertà femminili. Eppure anche qui non si sfugge nazioni dove non c’è legislazione su questi temi». Ma
al fenomeno tetro della violenza di genere. Il terremoto per la fondatrice di Parler una delle misure più efficaci
mediatico seguito allo scandalo degli abusi del produttore sarà senza dubbio la creazione di unità ospedaliere de-
americano Harvey Weinstein non ha risparmiato né la dicate alle donne vittime di violenza. Qui le prove delle
società francese, né la sua espressione virtuale, quei social aggressioni, i campioni di dna e tutti i referti medici
network che sono diventati una costellazione di denunce saranno conservati e resi disponibili alla vittima per le
da parte di donne accomunate dalla decisione di rivelare azioni legali. In troppi casi le denunce si risolvono con
le aggressioni subìte. Il presidente Emmanuel Macron è un nulla di fatto a causa della mancanza di prove tan-
così sceso in campo per annunciare una serie di nuove gibili. Per questo, in Francia, solo l’uno per cento delle
misure volte a combattere la violenza sulle donne. violenze commesse è denunciata. Non sarà più così».
Ma ad aprire la breccia già mesi fa, prima dei #metoo C’è qualcosa che non è stato preso sufficientemente in
e dei #quellavoltache, è stata lei, Sandrine Rousseau, ex considerazione dal governo? Sandrine Rousseau ne è
portavoce del partito ecologista francese. Sandrine ha convinta: «Le aziende non sono state coinvolte abba-
scatenato uno tsunami nel mondo della politica, denun- stanza. Le grandi imprese dovrebbero raccogliere le de-
ciando le molestie subìte da Denis Baupin, vicepresidente nunce delle donne molestate, queste ultime dovrebbero
Foto GETTY IMAGES

dell’Assemblea. Improvvisamente, attorno a lei si è fatto essere indennizzate in modo appropriato e i responsabili
il vuoto. Determinata a non arrendersi, Rousseau ha fon- delle molestie dovrebbero essere sanzionati a partire
dato un’associazione, Parler (“Parlare”), creata per riunire dall’azienda stessa. Invece, troppo spesso, l’impresa è
le donne vittime di violenza e accompagnarle nelle sedi un testimone silente.■

50
10 notizie
4
Accanto, la
sfilata del 25
novembre,
a Roma, nella
Giornata
contro
la violenza
sulle donne.

Ingiustizia non sarà FATTA


NELLO SCANDALO DEGLI ABUSI MOLTE ITALIANE HANNO ASSOLTO I MASCHI E
INCOLPATO LE MOLESTATE. QUI LA SCRITTRICE CARL A VANGELISTA CHIEDE
A TUTTE DI FARSI CONTAGIARE DAL VIRUS DELL A RIBELLIONE DI Carla Vangelista*

E
così, abbiamo perso anche questa volta. Anche questa colpevolizzazione che devono subire le vittime - che si parli
volta ha trionfato il concetto patriarcale della nostra di stupro o molestia: ma dov’è il confine, il tutto si misura
società dove se tu, donna, osi mettere in discussione con una libbra di carne? Non stiamo parlando di Shylock
la figura di uomo-benefattore-padrone, non c’è possibilità (l’usuraio, creato da William Shakespeare, che chiede in
di sopravvivenza. Perché non ti ucciderà lui, ma le tue garanzia la carne stessa dei suoi debitori, ndr) - non parte
amiche, la vicina di casa, le altre donne. Per l’ennesima proprio da questo coro femminile che prevede nessuna
volta, le parole delle donne che hanno denunciato fini- solidarietà verso la vittima e tanta protezione nei confronti
ranno presto nel dimenticatoio, sepolte come sono state dell’uomo. In questi giorni una ragazza di 20 anni è stata
da subito da giudizi, sospetti, ironia. Ingiustizia è fatta, il violentata all’esterno di un bar. Una “troia” anche lei? Una
tribunale non deve neanche svuotarsi perché non si è mai ragazza di 14 anni è stata obbligata a prostituirsi dalla nonna
riempito, l’imputato o gli imputati non sono mai saliti sul e dalla mamma. Forse le ha incolpate perché le avevano
banco perché sono stati giudicati innocenti sulla parola. E negato l’ultimo modello di iPhone? C’è una vendetta oc-
la giuria popolare, che ha vociferato per strada, sui social, culta anche qui dietro? Le due studentesse americane che
nei corridoi degli uffici, era composta in larga misura da hanno denunciato per stupro i due carabinieri a Firenze in
donne. Che hanno così dimostrato che perfino per noi è questo momento, al processo, si stanno sentendo rivolgere
più facile credere alla spregiudicatezza di una donna che domande che hanno fatto ribellare perfino il giudice. Ma
alla sua innocenza. quando finirà? Quando ci decideremo a schierarci?
Sembra che non ci sia speranza per noi donne Pochi giorni fa c’è stata la giornata dedicata alla
italiane. Perché nel resto del mondo le cose si sono svolte violenza sulle donne e la presidente della Camera,
in modo completamente diverso e il pubblico femminile si Laura Boldrini, ha detto che dobbiamo sensibilizzare
è schierato dalla parte di quelle che finalmente trovavano le coscienze degli uomini. Non sono d’accordo. Sono le
il coraggio di denunciare abusi e molestie, approfittan- donne, invece, quelle da risvegliare, sono loro i cani più
do di questo momento per coltivare la speranza che le feroci. Ma che cos’è, di queste donne che si fanno avanti, a
cose possano cambiare. Le donne italiane hanno perso, farci tanta paura? Temiamo di venire contagiate dal virus
e non mi riferisco a quelle che hanno provato a parlare della ribellione e magari lasciare il marito che ci tratta
e, disorientate e spaventate dall’odio e dai commenti pe- come un oggetto d’arredamento, o licenziarci dall’ufficio
santissimi che si sono da subito riversati su di loro, non dove il capo ci umilia con le sue occhiate untuose e la sua
hanno per ora (e mi piace sottolineare “per ora”) trovato la mano sempre pronta? Dove si annida tutto questo fiele,
risolutezza di portare avanti le loro denunce. Mi riferisco questo giudizio inesorabile che ci porta a definirle tutte
a quelle che hanno giudicato, che hanno bruciato subito e comunque “delle troie che ci sono state”? Vi prego,
le streghe su pubblica piazza prima di sapere, prima di iniziamo a dare noi dignità alla vittima, non aspettiamo
pensare. «Non le sopporto le troie come loro, pronte che siano gli uomini a farlo, non abbiamo bisogno di loro
a tutto per farsi pubblicità. Non c’è stato neanche uno per fare le cose giuste. Lasciamo che siano gli uomini, se si
stupro, qui si parla solo di molestie». sentono troppo minacciati dalla nostra forza, a giudicarci
Foto LAPRESSE

Come a dire che se un uomo dà un paio di ceffoni alla moglie troie. E lasciamo però - almeno noi - che le vittime siano
non è da biasimare, perché in fondo non l’ha fatta finire vittime. E magari dal loro coraggio nel denunciare, da
in ospedale. Come a dire che l’atteggiamento di sospetto e quello sì, lasciamoci contagiare. ■
*Potete continuare il confronto con la scrittrice sulla sua pagina Facebook, usando l’hashtag #lusoimpropriodellamore.
52
BAS ET COLL ANTS

u c t
Séd ctioni on
Colle
SCOPRIL A SUL NUOVO
SHOP ONLINE
P H I L I P P E M AT I G N O N .C O M
10 notizie
LA VENDETTA
fredda di Uma
HA ASPETTATO IL GIORNO DEL
nel 1999, Thurman è una che deve la carriera al produttore
e il suo silenzio sull’argomento molestie stava diventando
davvero assordante. Fino a qualche giorno fa quando, in un
RINGRAZIAMENTO IN AMERICA PER post su Instagram, Uma ha finalmente parlato. Un mese fa,
durante il red carpet newyorkese per The Parisian Woman,
PARLARE. MA ORA ANCHE UMA ai microfoni del programma tv Access Hollywood aveva detto
THURMAN SI È UNITA ALLE ATTRICI CHE di non essere pronta a rilasciare dichiarazioni, ma l’aveva
DENUNCIANO IL PRODUTTORE HARVEY detto con la voce rotta dalla tensione, come se dentro stesse
WEINSTEIN. E IL SUO MESSAGGIO È PIÙ covando una rabbia incredibile. «Non sono una bambina e
AFFILATO DELLA SPADA DA SAMURAI ho imparato che quando parlo da arrabbiata, poi mi pento
CHE USAVA NEL FILM KILL BILL di quello che dico. Quindi aspetto di esserlo meno e quando
DI Simona Siri DA New York sarò pronta, dirò quello che devo dire».
Quel giorno è arrivato in occasione del Thanksgiving, ilgior-
no del Ringraziamento, la festa più sentita dagli americani,

N
el coro di voci che hanno aderito al movimento quella durante la quale si ringrazia per le cose che la vita
#metoo raccontando le loro storie di abusi più o ci ha dato. «Recentemente ho detto che ero arrabbiata. Ho
meno gravi o che semplicemente hanno dimostra- le mie ragioni: #metoo, nel caso non l’aveste capito dalla
to solidarietà alle donne vittime di molestie sessuali, lei mia faccia», ha scritto usando quindi l’hashtag ormai di-
non compariva. Al nutrito gruppo di attrici fattesi avanti ventato famoso tra tutte le donne che vogliono denunciare
con racconti più o meno agghiaccianti dei loro incontri abusi subiti. E poi: «Pensavo fosse importante prendere
con Harvey Weinstein, da Angelina Jolie a Gwyneth tempo, essere giusti, precisi, così... Buon Thanksgiving a
Paltrow passando per Annabella Sciorra e Asia Argento, tutti tranne che a te Harvey, e a tutti i tuoi malvagi co-
mancava, infatti, un nome importante: Uma Thurman. spiratori: sono felice che stia succedendo lentamente, tu
Non è un particolare da poco. L’attrice è, come sappia- non meriti un proiettile». Parole forti e dirette: forse solo
mo, musa di Quentin Tarantino al quale deve due dei Rose McGowan e Asia Argento si sono dirette con così
suoi ruoli più famosi: Mia Wallace di Pulp Fiction e La tanta rabbia e a lui. Senza contare la forza di quel #metoo:
Sposa di Kill Bill, entrambi prodotti dalla Miramax, la quella di Uma non è semplice solidarietà per sentito dire.
prima società di Weinstein. Esattamente come Paltrow, Anche lei ci è passata, anche lei è stata in qualche modo
giustamente considerata “la Signora della Miramax” dei molestata e anche lei ora parla e lo fa con rabbia control-
tempi d’oro grazie all’Oscar vinto per Shakespeare in Love lata, scegliendo con cura le parole: sono contenta che la
tua fine stia avvenendo in modo lento e doloroso, e non
in modo rapido, come succede quando prendono bene la
Uma Thurman, mira con un proiettile solo. No, all’uomo che ha molestato
47 anni, e più di 60 donne e violentato cinque, lei augura un’agonia
Harvey
Weinstein, 65, a molto poco politicamente corretta: voglio vederti soffrire,
un galà amfAR Harvey. E mentre lo dice, noi ce la immaginiamo vestita di
del 2016. giallo con la spada da samurai in mano, vendicativa come
La Sposa in Kill Bill, la storia di una donna che attraversa
pene infinite al solo scopo di vendicarsi dell’uomo che le

5 ha sterminato la famiglia e l’ha lasciata esamine davanti


alla chiesa il giorno del suo matrimonio. Che è poi il modo
a cui pensiamo a lei. Per noi Uma Thurman è esattamente
come il suo personaggio, una donna forte e combattiva,
una che davanti a un’ingiustizia non può tacere, facendo
finta di non vedere. Certo, ci sono anche quelli che pensano
che sia tutta convenienza, che chi parla ora lo fa solo per
saltare sul carro della visibilità e dell’argomento del giorno,
ma noi non ci crediamo. Piuttosto Uma è la vendicatrice di
cui tutte le donne hanno bisogno: molto arrabbiata e poco
Foto GETTY IMAGES

disposta a liquidare la questione con frasi di circostanza.


Quelli che stiamo vivendo non sono tempi adatti al silen-
zio. Lei l’ha capito, lo sa benissimo. E ha ritirato fuori la
spada da samurai. ■

54
10 notizie
Un video della
Polizia ha mostrato
i maltrattamenti
di alcune
educatrici in una
scuola di Vercelli.
Grazia ha parlato
con i genitori
preoccupati per
i loro bambini
e con chi, anni fa,
aveva provato
Tre educatrici a denunciare senza
della scuola essere ascoltato
dell’Infanzia
Janusz Korczak DI Alessia Ercolini
di Vercelli sono

6
accusate di
maltrattamenti.

CHI CI DIFENDE dalla maestra


“T
i faccio girare la testa al contrario”. “Ti faccio accusa insieme con Carmelita Capalbo e Luisita Cantù.
cadere tutti i denti”. Non è un libro d’azione, «L’avevo già denunciata 22 anni fa», rivela Marinella Coda
ma frasi tratte dal video girato dalla polizia nella Zabetta, di Villata, provincia di Vercelli. «Ero andata dai
scuola dell’Infanzia Janusz Korczak di Vercelli. Urla rivolte carabinieri di Borgo Vercelli, ma allora non c’erano le
a bambini inermi, da parte di tre maestre, ora agli arresti telecamere e senza prove non potevano fare molto. Mio
domiciliari. Le indagini sono partite dalla segnalazione di figlio Emanuele aveva cominciato a fare capricci e la pipì
una madre che aveva notato una delle donne tirare per i addosso. Una volta mi ha detto che lo avevano chiuso nel
capelli un bimbo. gabinetto per castigo e che la maestra gli dava i calci nel
«Mio figlio è in un’altra classe, ma mi ha raccontato di aver sedere. Un’altra volta che gli aveva fatto leccare da terra
visto una maestra cattiva che picchiava il suo amico e mi le briciole di un cracker. E per fargli mangiare le verdure
ha chiesto: “Mamma perché lo fa? Aveva solo fatto un po’ usava un imbuto rosso. Non l’ho più mandato a scuola. La
il buffone”». A parlare è Andreza Dos Santos, 31 anni, suo seconda figlia l’ho mandata solo perché Donà non c’era più».
figlio era in quella scuola nel periodo in cui è stato girato il Ma la maestra aveva solo trovato un’altra scuola. Letti i
video. «Sono delusa e arrabbiata. Ora voglio guardare in nomi su Notizia Oggi Vercelli, una ex alunna di Villata ha
faccia tutte, maestre e dirigenti, e chiedere loro come fanno rilanciato la foto su Facebook. E da lì, una sorta di catarsi
a dire che non si sono mai accorte di niente. Le urla le ho collettiva tra le vittime, che a Grazia raccontano la loro
sentite anch’io. Non avrei mai immaginato quell’orrore». angoscia, tenuta dentro per oltre vent’anni.
Un altro padre si associa al racconto. «Ho subito rico- «Ricordo l’imbuto rosso cacciato in gola al mio compagno
nosciuto mia figlia nel video e sono sconvolto», racconta di banco», dice Alessia, 32 anni. «Se si faceva la pipì ad-
l’uomo oggi. «Non so ancora quali effetti abbia avuto sulla dosso, lo lasciava in castigo su una sedia, sporco, davanti a
sua mente: pensava che quella fosse la normalità». Com- tutti». Perché nessuno ha fatto niente? «Pensavano che la
prende quell’angoscia anche un altro genitore: «Mio figlio maestra avesse sempre ragione».
ha frequentato l’istituto per tre anni, ma in un’altra classe», «Lei faceva le cose di nascosto», racconta Sara, 29 anni, di
racconta Paolo Pulcina, garante per i diritti dell’infanzia Villata. «Mi obbligava a mangiare il formaggio che quasi
del comune di Vercelli. «Seguo un progetto di filosofia vomitavo. Il mio fratellino si era fatto la pipì addosso e la
nelle scuole e ogni tanto sono lì fuori orario. Un giorno maestra per punizione lo ha rinchiuso nel bagno. Piangeva
ho notato che all’ora del pranzo gli alunni della maestra spaventato. Da allora ha iniziato a bagnare il letto, aveva
Donà uscivano mezzi nudi dal bagno, senza che nessuno incubi e non voleva più andare all’asilo. Nostra madre è
Foto CONTRASTO

li aiutasse a rivestirsi. L’ho sempre sentita strepitare, anche andata dai carabinieri. Ma non c’erano prove, occorreva la
per il suo timbro di voce alto, ma erano frasi nella normalità. denuncia di altri genitori e nessuno ha parlato. Soltanto oggi
Non certo quelle che ho sentito nel video». stanno chiamando casa nostra, mi scrivono su Facebook e
Parla di Maria Teresa Donà, una delle educatrici sotto iniziano a raccontare». ■

56
rebecca.it

My World Collection
10 notizie
IL FUTURO
si chiama Meghan
AMERICANA, ATTRICE E DIVORZIATA: MEGHAN MARKLE
IN PRIMAVERA SPOSERÀ IL PRINCIPE HARRY. E QUI GRAZIA
SPIEGA CHI È LA RAGAZZA CHE, DOPO UN TÈ A PALAZZO,
HA CONVINTO LA REGINA E GLI INGLESI DI ESSERE
QUELLA GIUSTA DI Federica Brunini

7
È
divorziata, americana, per la pre- pensiero ma anche per sollevare dai
cisione nata in California da pa- dubbi i sudditi, ha invitato il nipote e
dre irlandese e olandese e madre la futura sposa.
afro-americana; è una modella e attrice, Che Meghan Markle fosse ormai di
prontissima per il suo prossimo ruolo: casa, anzi di palazzo, lo si era capito
duchessa del Sussex, accanto al futuro da indizi precisi. Harry l’aveva voluta
marito, il principe Harry d’Inghilterra, accanto a sé al banchetto per le nozze Il principe
che al momento risulta essere quinto in di Pippa Middleton, la sorella minore Harry, 33
anni, con
linea di successione al trono britannico. (e sexy) di Kate e i due, poi, erano ap- la fidanzata
Questo, in sintesi, il profilo di Meghan parsi insieme e decisamente intimi agli Meghan
Markle, 36 anni, che, a quanto annun- Invictus Games di Toronto, la scorsa Markle, 36.
ciato da Kensington Palace lo scorso 27 estate.
novembre, sposerà il secondogenito di Del resto, la loro love story era comin-
Carlo e Diana la prossima primavera, ciata, secondo alcune fonti, proprio gra- prima a combattere contro le rigide
probabilmente in maggio, dopo la na- zie al comune amico canadese Markus imposizioni di Buckhingham Palace.
scita del terzogenito di Kate e William. Anderson, ma una versione recente, e Non è un caso che siano proprio i suoi
A quel punto i riflettori si accenderano decisamente più succosa, della storia figli a segnare ora la svolta e il futuro
definitivamente sul suo ingresso nella sembrerebbe indicare come galeotta del regno.
Royal Family. un’app di appuntamenti online. Lo Harry e Meg abiteranno a Nottingham
Dopo giorni di indiscrezioni, supposi- stesso Harry ha ammesso di aver se- Cottage, nella tenuta di Kensington, a
zioni e cambi repentini di agenda, oltre guito Meghan su Twitter con un falso pochi metri dalla porta di William e
che di abito, la corte ha sciolto il riserbo account. Kate, insieme con Guy e Bogart, il bea-
e diramato notizie certe. Con questo secondo matrimonio reale, gle e il labrador che l’attrice ha portato
Questo matrimonio si farà, Harry, 33 gli eredi Windsor aggiungono così un con sé dal Canada.
anni, metterà la testa a posto e l’anello nuovo e avvincente capitolo alla propria Sono stati proprio i due cani, con un
al dito della sua amata, che frequen- saga: prima la scelta di William, l’erede bau inconsapevole, a confermare per
ta da circa 18 mesi e con la quale ha al trono, di sposare una “commoner” primi i gossip sull’imminente fidanza-
brevemente convissuto a Toronto, come Kate Middleton, ora l’ex ribelle mento. Dalla scorsa settimana, infatti,
nell’appartamento di lei, già modella Harry pronto a impalmare un’attrice sono in quarantena nel Regno Unito
e attrice della serie tv Suits, nei panni divorziata. in attesa di microchip e vaccinazioni
dell’avvocato Rachel Zane. Più di 80 anni fa, una decisione analoga come richiesto dalle leggi britanniche,
Chi si aspettava una protesta della scatenò una crisi costituzionale che dopo il volo che li ha condotti per la
regina Elisabetta è stato deluso. La costrinse Edoardo VIII ad abdicare prima e probabilmente ultima volta
sovrana ha già dato la sua benedizio- in favore del fratello minore, Giorgio da Toronto a Londra insieme con la
ne, come previsto dalla Costituzione, VI nonché padre di Elisabetta II, pur padrona, ai suoi tanti effetti personali e
Foto KARMAPRESS

all’indomani delle celebrazioni per di convolare a nozze con l’americana al nuovo anello di fidanzamento: lo ha
i suoi 70 anni di matrimonio con il due volte divorziata Wallis Simpson. fatto realizzare Harry con due diamanti
principe consorte Filippo. Lo ha fatto I tempi, oggi, sono cambiati, per me- di sua madre Diana e uno centrale che
dopo un tè al quale, per togliersi ogni rito anche della principessa Diana, la viene dal Botswana. ■

58
10 notizie
L
e mamme di Cerveteri sono solo la punta dell’iceberg.
In un video alcune di loro hanno denunciato i tagli che
nel comune romano hanno colpito l’Assistenza educa-
tiva culturale, il servizio facoltativo, ma essenziale, che
mette degli educatori a disposizione dei bambini, per aiutarli
nelle attività quotidiane. A Cerveteri le ore di assistenza ai figli
disabili sono diminuite a tal punto che certi ragazzi frequentano
la scuola solo alcuni giorni a settimana. Altri entrano dopo ed
escono prima, a causa invece del numero ridotto di docenti di
sostegno, troppo pochi e spesso precari. Ma il problema, Grazia
ha scoperto parlando con i genitori di tanti bambini disabili,
non c’è solo a pochi chilometri da Roma.
Giovanni Barin, vicepresidente dell’associazione Genitori
Tosti in Tutti i Posti Onlus di Lodi, è il papà di Lorenza, 14
anni, sorda-impiantata: «Mia figlia usa linguaggi diversi e ha
bisogno di essere seguita da persone specializzate, cosa che
è accaduta raramente», racconta. Molti genitori lamentano
anche che i figli vengono affidati a neodiplomati. A Lorenza,
per esempio, è accaduto quando frequentava la scuola materna.
Oggi ogni regione ha deliberato varie linee guida, ma il taglio ai
costi è una costante. «Il numero di ore non è stabilito secondo
le necessità dei ragazzi, il processo funziona al contrario: in
base alle risorse disponibili vengono suddivise le ore di attività»,
continua Barin.
«Meno male che l’autonomia scolastica dà la possibilità ad
alcuni istituti di condurre buone prassi. Nei comuni piccoli le
cose tendono a funzionare meglio», dice Stefania Gianforte, 46
anni, mamma di Gabriele, 12 anni, con una tetraplegia grave,
che frequenta la scuola primaria di Ronciglione, in provincia di
Viterbo. «Mio figlio non cammina, non parla, ma capisce tutto
e si sa esprimere con un suo linguaggio. Per questo la continuità
del sostegno è importante», afferma. Per i bambini che non

NON POSSIAMO parlano, gli sguardi sono fondamentali ed entrare in sintonia è


indispensabile per ottenere dei progressi. Se però l’insegnante
cambia spesso, la scuola diventa un percorso a ostacoli. Come
FARLI CRESCERE accade a Federico, 6 anni, di Nettuno, che ha avuto un trauma
cranico a due anni e mezzo. «Ha perso la maggior parte delle

DA SOLI
sue funzioni», racconta la mamma, Magda, 42 anni. «I primi
tre anni di scuola materna sono stati una tragedia, perché il
sostegno non era all’altezza della situazione. Quest’anno mio
figlio frequenta la prima elementare a tempo pieno, ma ha solo
13 ore di assistenza alla settimana». Nella maggior parte dei
IN PROVINCIA DI ROMA, casi i genitori sono costretti a lasciare il lavoro per occuparsi a
A CAUSA DEI TAGLI, GLI ALUNNI tempo pieno dei propri figli. L’ultima assurdità è che Federico
DISABILI SONO RIMASTI SENZA non ha un banco in classe ma una cattedra, che sottolinea ancora
di più la sua diversità. «Quando avrà un banco come tutti gli
EDUCATORI CHE POSSANO altri?», chiede Magda.
ASSISTERLI A SCUOLA.

8
Massimo Simicich, 47 anni, operaio di Trieste, è il papà di
E LE STESSE DIFFICOLTÀ Sara, 11 anni, affetta da ipoacusia profonda. «Ha un ritardo
SI VERIFICANO IN TUTTA cognitivo che si sta riducendo pian piano», racconta Massimo.
ITALIA. COME GRAZIA HA «Alla scuola materna siamo stati fortunati, con le elementari
SCOPERTO PARLANDO CON sono iniziati i primi guai: fino a poche settimane fa era senza
insegnante», dice. La paura adesso è che le sue capacità non
TANTE FAMIGLIE CHE siano adeguate alle richieste della scuola media. Massimo e
CHIEDONO AIUTO sua moglie sono stanchi di spiegare ogni anno le stesse cose ai
Foto CONTRASTO

DI Lucia Valerio nuovi insegnanti. Per lavorare con chi ha disabilità sensoriale ci
vuole apertura mentale e continuità. «E poi», conclude, «oltre
alle difficoltà c’è lo scontro con le istituzioni che ci distrugge
fisicamente e moralmente: sono loro i veri sordi». ■

60
crucianic.com

BERGAMO • BOLOGNA • CAGLIARI • FORTE DEI MARMI • MALPENSA


MILANO • MONZA • NOVARA • ROMA • SATURNIA • TORINO • VENEZIA
10 notizie

Oggi sono una SIRENA


Sull’onda della serie tv del momento, le sensuali regine del mare
sono diventate un fenomeno. Grazia ha parlato con chi insegna
a nuotare pinneggiando e ha scoperto che immergersi indossando
la coda aiuta tante donne a sentirsi più forti e sicure di sé
DI Federica Ginesu

S
ono guizzate fuori dal mare e hanno conquistato il questi mesi ai corsi sempre più numerosi di “mermaiding”,
mondo. Su Instagram milioni di post celebrano le disciplina acquatica nata nelle Filippine, che significa
sirene e anche un’influencer da 13 milioni di follower, “nuotare come una sirena”: un sogno che diventa realtà.
l’americana Blac Chyna, ha immortalato la figlia Dream, Francesca Magnone, 40 anni, biologa marina e istruttri-
nipote di Kim Kardashian, vestita da reginetta degli oceani. ce subacquea, ha lasciato Milano per Golfo Aranci, in
Per il Natale i regali per bambine ispirati a queste creature provincia di Sassari, dove ha aperto nel 2013, all’interno
sono tra i più richiesti. E in Italia, poi, è un trionfo: in del suo centro immersioni, La Casa delle sirene, la prima
televisione Sirene (Rai 1) è la serie del momento, che ha scuola di questo tipo in Italia. Un esempio seguito poi in
conquistato milioni di mamme e figlie. tutta Italia, dal Piemonte alla Sicilia.
L’universo degli abissi, immaginato dall’autore della fic- «Le donne scelgono di frequentare un corso perché il
tion, Ivan Cotroneo, è il regno in cui governano le donne. “mermaiding” proietta in una dimensione incantata
Sono le sirene che detengono il potere e ai maschi non che dona relax sin dal momento in cui si infila la pro-
rimane altro che chinare la testa e obbedire. È questo il tesi a forma di coda. In più questa disciplina tonifica il
motivo che spinge il tritone Ares, impersonato dall’attore corpo e fa sentire belle e femminili», spiega Magnone,
Michele Morrone, a lasciare gli abissi e la fidanzata Yara la cui scuola ha ricevuto la certificazione della Agenzia
(Valentina Bellè), con cui si deve sposare. Yara lo insegue subacquea europea. Tutte le donne possono farlo. «Se
sulla terraferma per cercare di riconquistarlo. Insieme alcune, all’inizio, avevano timore a mostrare il proprio
con le sorelle e la madre, approda a Napoli e scopre un corpo nudo poi, attraverso questa disciplina, hanno visto
mondo al rovescio, dominato dal genere maschile, in cui aumentare autostima e consapevolezza», dice l’esperta. «Il
le donne forti e indipendenti trovano ancora ostacoli mermaiding insegna ad amare la nostra unicità, a capire
e pregiudizi. che è un punto di forza». Insomma si diventa più forti:
Proprio il potere femminile è la ragione che avvicina le «Il nuoto con la coda mi ha insegnato a credere di più
donne reali alle “dee” del mare che fluttuano con la coda in me stessa», racconta l’allieva Anna Carreras, 35 anni.
e si muovono sensuali nell’acqua. Lo sa chi si iscrive in «Anche sul posto di lavoro mi ha aiutato a impormi e a
fronteggiare meglio il maschilismo».
L’apprendimento della tecnica di nuoto è graduale,
perché non è facile nuotare con i piedi uniti, con la
Qui, Francesca monopinna e la coda. I corsi sono a più livelli, da fare
Magnone: ha in mare aperto o, ora che è in inverno, in piscina.
fondato
la Casa delle La sirena è diventata simbolo della forza e del “girl
sirene a Olbia. power”, il “potere delle ragazze”. Con il suo esempio si
capisce che le donne sono inarrestabili, se fanno fronte
compatto. È quello che sta insegnando Manuela Verona,
istruttrice subacquea, alle sue bimbe Lara ed Elena, 8 e
10 anni. «Sono state loro a spingermi, perché volevano
Foto RENATO ROMOR E ALBERTO DE LAZZARI

essere delle vere sirenette. Poi anche io ho indossato la


coda», dice Manuela. «Per loro è un orgoglio poter dire di
avere una mamma sirena. Mi sono appassionata talmente
tanto che ora tengo io stessa corsi di “mermaiding”»,
spiega Manuela che, quando chiedo che sensazione
regali nuotare come le signore del mare, risponde con
una sola parola: «Libertà». Quella che spinge anche gli
uomini a rompere diffidenze e stereotipi di genere per
indossare, seppur in rari casi, la coda e diventare tritoni.

9
Che sia l’occasione per migliorare il loro rapporto con
le donne? ■

62
10 notizie
Angelina Jolie, 42 anni, con i figli alla presentazione del film Per primo hanno
ucciso mio padre, al Toronto Film Festival. BRAD, ANGELINA
e il Natale dei
separati
Le due star si sono scontrate per
decidere se trascorrere assieme
le vacanze con i figli. Un
problema comune a tanti.
L’esempio da seguire? Quello
dell’attrice Gwyneth Paltrow e del

10 suo ex Chris Martin


DI Simona Siri Da New York

È
il problema che accomuna tutte le famiglie, non soprattutto quando i separati vivono in città diverse e far
importa se di celebrità o di persone normali, se viaggiare i bambini, spesso da soli, diventa un problema.
si hanno dieci tate o nessuna, se si risiede in una Certo, a guardare la vita dei famosi di Hollywood tutto
villa o in un appartamento. Imparare a gestire le feste sembra più facile. Le star Jennifer Garner e Ben Affleck
tra genitori divorziati, e in situazioni di separazioni si sono separati nel 2015, dopo dieci anni di matrimonio.
dolorose, è comune a tanti. Oggi lui ha una nuova fidanzata che vive a New York,
Il caso esemplare è quello che riguarda gli attori Brad la producer Lindsay Shookus, ma continua a essere
Pitt e Angelina Jolie. Sappiamo che sono separati da un genitore presente: la domenica vanno tutti a messa
oltre un anno e che, all’inizio della causa, la loro vita insieme e il Natale lo trascorreranno sotto lo stesso
pubblica e privata è stata molto dura, con Brad accusato tetto, come tradizione vuole. Stessa storia per la popstar
di essere stato violento con il figlio grande, Maddox, Jennifer Lopez: dopo un matrimonio di sette anni col
l’intervento dei servizi sociali e poi il nulla di fatto. cantante Marc Anthony, a seguito della separazione ha
Sappiamo che da qualche tempo il clima tra i due si è mantenuto con lui un ottimo rapporto per il bene dei
fatto più disteso, con dichiarazioni pubbliche concilianti due gemelli Emma e Max. Mai un’assenza a Natale o
sia da una parte (Angelina che racconta di piangere per il compleanno, e quest’anno sarà presente anche Alex
sotto la doccia) sia dall’altra (l’ammissione di Brad di un Rodriguez, il nuovo fidanzato di lei: i due pubblicano
problema con l’alcol, la terapia, la voglia di ricominciare spesso su Instagram foto di vacanze con i bambini, in
come uomo nuovo). Sappiamo, ed è notizia recente, un confortante esempio di famiglia allargata. Non si
che questo periodo di vacanza che negli Stati Uniti può dire la stessa cosa per il divo Tom Cruise, separato
va da fine novembre con la festa del Ringraziamento, dall’attrice Katie Holmes: pare che non veda la figlia Suri
fino a dopo Natale, è fonte di nuova tensione e questo da anni e che, anche per queste feste, saranno separati.
è comprensibile. Va ancora peggio quando di mezzo si mette la religione:
Secondo gli ultimi resoconti della stampa americana, la popstar Janet Jackson sta divorziando dall’ex marito,
Brad vorrebbe trascorrere il Natale con i figli, riunito il miliardario del Qatar Wissam Al Mana, musulmano.
finalmente con tutta la sua famiglia. Angelina, d’altra Al figlio Eissa farà festeggiare il Natale oppure no? Per
parte, vorrebbe invece portare i bambini all’estero, magari quanto sia un concetto affascinante, la famiglia allargata
in Cambogia. Che cosa fare? Come accordarsi? Chi deve è un equilibrio difficile da gestire, richiede buon senso e
cedere? Pare che questa volta a fare un passo indietro la presenza di due persone ragionevoli e mature.
sarà proprio la madre: niente viaggio, si rimane a Los L’attrice Gwyneth Paltrow in questo senso è un esempio
Angeles in modo che i bambini possano spendere la per tutti, famosi e non: separatasi dal cantante Chris
mattina di Natale con Brad e, la sera, tornare a casa da lei. Martin nel 2014, da tre anni è fidanzata con il produttore
Certo, stando a ciò che dicono gli psicologi neanche Brad Falchuk. Lei e Chris però sono rimasti talmente
questa sarebbe la situazione ideale. La prima regola legati che quando si tratta di vacanze non i bambini non
Foto GETTY IMAGES

per genitori separati è infatti quella di mantenere il più si discute: si passano tutti insieme. È così infatti che
possibile le tradizioni, e quindi sforzarsi per avere una hanno trascorso l’ultima festa del Ringraziamento: su
cena o un pranzo tutti insieme, magari scambiandosi Instagram la foto dell’ex marito e del nuovo fidanzato
regali. Seguire, insomma, le abitudini e comportarsi co- seduti a tavola vicini ha fatto il giro del mondo. È stata
me si faceva di solito. Più facile a dirsi che a realizzarsi, una grande lezione di civiltà. ■

64
E anche
C HIE S A
In Svezia Dio è neutro
La Chiesa luterana di Svezia smetterà di riferirsi
Antje a Dio utilizzando termini maschili e adotterà un
Jackelén, linguaggio neutro e più inclusivo. I 251 esponenti
capo della più importanti della Chiesa nazionale, riuniti
Chiesa
di Svezia. in assemblea, hanno infatti aggiornato alcuni
aspetti della liturgia e del linguaggio da adottare
nelle messe. Parole come “Signore” e “lui”
scompariranno il 20 maggio 2018,
in occasione della Pentecoste, e basterà parlare
genericamente di Dio. «A livello teologico
sappiamo che il Creatore è al di sopra delle
determinazioni di genere, perché non è umano»,
ha spiegato l’arcivescova Antje Jackelén, capo
della Chiesa di Svezia, che conta sei milioni di
fedeli. La rivoluzione, di cui si discute dal 1986,
è stata contestata da diversi teologi che
considerano le novità un danno alla dottrina
e alle tradizioni teologiche.

P RE M I
Ambasciatori speciali
C’è l’amministratore delegato del Gruppo Mondadori, Ernesto
Mauri (nella foto sotto, a destra) tra le cinque personalità cui è
stato assegnato il premio annuale del Corpo Consolare di Milano
e della Lombardia. Durante la serata di gala a Palazzo Cusani, Mauri A L C INE M A
e gli altri ambasciatori dell’italianità sono stati premiati per
l’impegno nella promozione dell’immagine dell’Italia all’estero e DAI GIOCATTOLI AL FILM
per la collaborazione con il corpo diplomatico. Il riconoscimento I protagonisti di My Little Pony
è andato anche al Prefetto di Milano Luciana Lamorgese (nella arrivano nelle sale il 6 dicembre
foto sotto, a sinistra), al presidente del Consiglio regionale della con un film di animazione
Lombardia Raffaele Cattaneo, al presidente del Tribunale di Milano distribuito da Leone Film
Roberto Bichi e alla presidente della Fondazione Asm per la Salute Group e Eagle Pictures. Dalla
dell’Infanzia Marinella Di Capua. linea di giocattoli nata negli
Anni 80, alla popolare serie tv
di culto per i più piccoli,
l’universo dei pony volanti
approda sul grande schermo
Foto LA PRESSE, AGENZIA FOTOGRAMMA

alle prese con nuove sfide da


affrontare. Nella pellicola
italiana la conduttrice Lorella
Cuccarini interpreta il brano
Open Up Your Eyes, che nella
versione originale del film ha la
voce dell’attrice Emily Blunt.
MILANO - VENEZIA - VERONA
e nelle gioiellerie selezionate

MARCOBICEGO.COM
E anche
WEB Diva
Tommei,
Non guardo una serie tv,
faccio “sneaking”
Se avete figli piccoli e amate le serie tv, è probabile
che anche voi facciate “sneaking”. Ovvero che
33 anni. cerchiate tutti i modi possibili per guardare di
nascosto i programmi preferiti: mentre cucinate o
proprio mentre aspettate i bambini fuori da scuola.
Quattro genitori italiani su dieci lo fanno una volta
al giorno, su smartphone, tablet o in tv: lo dice una
ricerca della piattaforma di streaming Netflix,
condotta in 13 Paesi europei. Il fenomeno è in
crescita in tutta Europa: è una ricompensa per il
duro lavoro quotidiano (la pensa così il 45 per
cento degli italiani), e soltanto uno su quattro si
sente in colpa. Lo “sneaking” è l’evoluzione del
“binge watching”, cioè l’abitudine di guardare le
maratone di serie tv, impresa considerata
impossibile dopo la nascita di un figlio. E allora i
TA L E N T I genitori devono inventare scuse (uno su tre passa

Diva, l’eroina di domani


più tempo in bagno, per esempio) e sfoderare doti
di multitasking (il 39 per cento sbriga faccende
domestiche davanti a un episodio). Ma quali sono le
serie preferite di chi fa “sneaking”? Dr. House, il più
Fino a qualche giorno fa, per la maggior parte delle persone era una seguito dalle madri con Una mamma per amica
sconosciuta. Oggi il suo volto è sui manifesti di tutta Italia. Diva Tommei, 33 (nella foto, una scena), ma anche l’intramontabile
anni, a capo della startup Solenica, è “la donna che porta la luce del sole nelle Friends e il violento Narcos. (C.B.G.)
case”. La sua invenzione si chiama Caia, una lampada capace di reindirizzare la
luce naturale negli spazi bui: un’idea che ha fatto la sua fortuna. «Sono stati
prenotati 3.000 pezzi, la produzione è in corso e la spedizione dovrebbe
T E L E V I S IONE
avvenire tra fine anno e l’inizio del 2018», racconta. Ora Diva è stata scelta
dal colosso tecnologico Huawei come uno dei volti della campagna I Am What
I Do (“Io sono ciò che faccio”) collegata al lancio dello smartphone Mate 10
Pro, il primo con intelligenza artificiale integrata. Secondo l’azienda, che le ha
dedicato una statua di 12 metri sul lungomare di Bari, Diva è una dei tre “eroi
di domani”, gli altri sono i giovani imprenditori tech Massimo Ciociola e
Monica Calicchio. «Quando ho visto la statua ho sentito un misto di paura,
A DI S C IP ING
insicurezza e orgoglio», confessa Diva. «Per ora siamo solo imprenditori che
hanno iniziato un percorso e solo se riusciremo a portarlo a termine potremo,
in qualche modo, essere considerati eroici». (C.B.G.)

SCARPE
CON LE PIUME
PER LE FESTE SONO SU GRAZIA.IT
QUESTA
D’OBBLIGO PER FARSI SETTIMANA
NOTARE MODA: TORNA
PROTAGONISTA
IL BODY.
NATALE:
IDEE REGALO
TECH PER LUI
E LEI.

68
CAROLINE RECEVEUR
FASHION SILVER JEWELRY

www.apm.mc
GR A ZI A• IL DI VO

WEINSTEIN
NON ERA IL SOLO
I gemelli Ella e Alexander. La moglie Amal. Donald Trump. Ma anche
l’omertà di Hollywood sulle molestie. Alla vigilia dell’uscita del suo film
da regista, Suburbicon, George Clooney si confida con Grazia
DI Armando Gallo DA Los Angeles

V
oglio sapere chi ha portato le donne nelle camere Donald Trump. «Si tratta di una storia reale: i veri Meyers,
da letto del produttore Harvey Weinstein. Per- la famiglia di colore, è stata invitata a questa anteprima».
ché non credo che facesse tutto da solo». Così Il f ilm racconta l’America degli Anni 50, ma è di grande
mi dice l’attore e regista premio Oscar George attualità: il fanatismo in America sta aumentando.
Clooney a Los Angeles, dove lo incontro. «Voglio sapere «Non è strano, visto che uno dei primi tweet del neopre-
chi l’ha fatto. Harvey avrà quel che si merita, non ho dubbi. sidente Donald Trump è stata una citazione di Benito
Ma sono convinto che ci siano altre persone coinvolte in Mussolini (il post con la frase: “Meglio un giorno da leone
questo scandalo. Secondo lei non c’è stato nessuno che che cent’anni da pecora” è apparso nel febbraio 2016,
abbia pagato perché tutti tacessero?». ndr). In realtà, Suburbicon non doveva trattare di razzi-
Sullo scandalo Weinstein torneremo più volte nel corso di smo tra bianchi e neri, ma poi le cose si sono incrociate:
questa intervista. Come sull’essere diventato padre: ormai Trump parlava di muri da costruire e di colpe addossate
è ufficiale, Clooney, 56 anni, parla sempre dei gemelli Ella a messicani e musulmani. Poi mi è capitato di vedere un
e Alexander, nati a giugno. Quando ci incontriamo a Los documentario in cui la casa della famiglia dei Meyers
Angeles, loro non ci sono. Ma lui mi mostra le foto che veniva recintata e coperta di bandiere sudiste».
la moglie, Amal Alamuddin, 39, gli ha appena mandato: Anche questo è un episodio vero?
Alexander è sempre sorridente, più tranquillo, Ella ha gli «Certo, la sera del loro arrivo nella nuova città i Meyers
occhi di una gazzella, il ritratto di sua madre. si sono ritrovati 500 persone in giardino, che hanno co-
Ci incontriamo per l’anteprima di Suburbicon. È un film struito una recinzione attorno alla loro villetta. Volevo
attesissimo, con un cast da Oscar, protagonisti assoluti raccontare di un gruppo di bianchi che temono di perdere
Matt Damon e Julianne Moore, nelle sale dal 6 dicembre. il posto nella società a causa di una minoranza: nel film i
Clooney ne firma la regia, ma ha lavorato su una vecchia neri rappresentano tutte le minoranze. Trump che dice:
storia dei fratelli Joel ed Ethan Coen. Siamo negli Stati “Rendiamo ancora grande l’America” è come il presidente
Uniti, fine Anni 50, pieno sogno americano: nella piccola Eisenhower negli Anni 50. Allora però la vita era semplice
cittadina di Suburbicon puoi coltivarlo. Puoi crescere i tuoi e bella solo per chi era bianco, uomo ed eterosessuale.
figli serenanamente, finché una famiglia afroamericana Dimentichiamo spesso che gli Stati Uniti sono nati con
non si palesa come vicina di casa. E mentre tutti sono l’immigrazione. Certi discorsi generici contro gli immigrati
presi dalla reazione isterica contro il diverso, nessuno si sono folli e fanno solo infuriare».
accorge del dramma domestico, e tutto bianco, che si sta Si ricorda quando ha percepito per la prima volta i conflitti
consumando. Un po’ noir e un po’ pulp, suona come una razziali che hanno segnato la storia degli Stati Uniti?
metafora impietosa sul razzismo e sull’ipocrisia della classe «Sono cresciuto negli Anni 60, in Kentucky, nel periodo
media. E sa tanto di polemica nei confronti del presidente delle lotte per i diritti civili. Avevo 7 anni quando Martin

74
L’attore, regista
e produttore
George
Clooney,
56 anni.
Foto JAY L. CLENDENIN/ CONTOUR/ GETTY IMAGES

75
George
Clooney firma
la regia
di Suburbicon,
nelle sale
il 6 dicembre.

Foto MAARTEN DE BOER/ CONTOUR/ GETTY IMAGES

76
GR A ZI A• GEORGE CLOONEY
Luther King e Bobby Kennedy furono uccisi (l’attivista casa con loro, non vedo l’ora di rivederli».
afroamericano e il fratello di John F. Kennedy furono I suoi genitori come vivono l’idea di essere diventati nonni?
assassinati nel 1968, ndr), tutti percepivamo le tensioni. «Dopo il festival di Venezia sono andato a trovarli in
Poi, quando la segregazione nel Sud degli Stati Uniti è Kentucky. Mio padre non aveva ancora conosciuto i ge-
finita, ci siamo convinti di aver risolto il problema. Ab- melli, perché non può viaggiare in aereo. Sono entusiasti,
biamo vissuto un periodo positivo fino alla metà degli anche se non è la prima esperienza per loro: mia sorella
Anni 70. Invece si è creata una situazione di stallo, il ha due figli».
Paese non ha continuato quel percorso di crescita sulle Parlando di modelli ed esempi, qual è la persona più inte-
questioni razziali. Ecco perché ogni tanto si riaccende ressante che ha incontrato sul lavoro?
la miccia, come è successo a Charlottesville (città della «Paul Newman: divertente, pieno di talento, generoso. Ero
Virginia, teatro di scontri tra estrema destra e antirazzisti anche amico di Gregory Peck, un gigante del cinema».
nell’agosto scorso, ndr)». E chi le piacerebbe incontrare?
Suburbicon strappa anche qualche risata. Bisogna ammet- «Robert Redford».
terlo: lei è una delle poche star di Hollywood che non hanno A proposito di Hollywood, lei che cosa sapeva delle accuse
paura di prendersi in giro. I fratelli Coen sono noti per il di molestie sessuali contro Harvey Weinstein?
loro umorismo nero. Un’associazione perfetta, la vostra? «Harvey parlava sempre delle donne con cui, diciamo così,
«Loro sono registi fantastici. Quando i Coen mi hanno usciva. Non sempre gli credevo. Sicuramente qualcuno era
diretto in Fratello, dove sei? hanno capito come tirare fuori a conoscenza di quel che succedeva davvero. Mi piacerebbe
la parte meno seria di me. Chi mi conosce sa che faccio sapere se c’è un giornalista che conosceva i fatti da anni e
lo scemo, non sono affatto un tipo serioso». non lo ha scritto. Vorrei anche capire se qualche giornale
Vorrebbe insegnare anche ai suoi f igli a prendere la vita o sito internet ha fatto un’inchiesta sul tema e poi magari
con ironia? ha preso soldi con le pubblicità della Miramax (ex società
«Spero di sì, è molto utile». del produttore, ndr) o della Weinstein Company».
Come sono cambiate le sue giornate con l’arrivo dei gemelli? Sua moglie è avvocato, si occupa di diritti civili e anche di
A che cosa ha dovuto rinunciare? molestie e abusi sulle donne.
«Ho molti amici con figli, sono il padrino di una ventina «Sono un problema diffuso, non solo hollywoodiano, che
di bambini, ero consapevole, ma mi ha sorpreso quanta va affrontato in modo duro. Fa arrabbiare pensare che
fatica si faccia ad allevare dei gemelli. Provo tanta am- certe cose accadessero da così tanto tempo».
mirazione per mia moglie, che di notte ogni due ore è Come possiamo vivere il dopo-Weinstein?
sveglia per allattare i due furfantelli, che non fanno altro «Bisogna trarne una lezione utile. D’ora in avanti le donne
che mangiare. Da genitori si dorme poco, ma ce la stiamo si devono sentire più sicure nel denunciare e gli uomini
mettendo tutta. Mi sono sempre occupato degli altri, ma devono temere di essere smascherati, e puniti».
con i figli è diverso, diventi anche un esempio. Vorrei che, Tornando a lei: ha una bella vita, qual è la parte diff icile?
crescendo, capissero che hanno avuto la fortuna di nascere «Quando ero giovane, appena arrivato a Los Angeles,
qui e non, per esempio, in Siria, e che imparassero a essere non avevo i soldi per l’assicurazione, non sono andato dal
generosi verso gli altri». dentista per dieci anni. Oggi i soldi non sono un problema
Quindi un cambiamento positivo, nonostante la fatica? e la famiglia è meravigliosa. L’unica cosa di cui mi potrei
«Certo, ho una moglie incredibile e due figli che al mo- lamentare è la mancanza di privacy, ma mi sembra ingiusto
mento non si interessano della mia esistenza, visto che nei confronti di chi è meno fortunato».
non ho latte da dare loro (ride, ndr). Ora sono tutti per Ora che vive anche in Inghilterra, va al pub?
Amal, ma è un’esperienza bellissima vederli insieme». «Sì, frequento un pub vecchio stile, si chiama The Bull. Ci
Essere padre modif icherà le sue scelte professionali? andiamo una volta a settimana quando siamo a Londra».
«Sono diventato papà a 56 anni, che è tardi, non pensavo I cattivi dicono che siete una coppia strana, lei e Amal, la se-
che mi sarebbe successo, credevo che mi sarei concentrato ria avvocatessa e l’attore con un grande senso dell’umorismo.
solo sulla carriera. Invece, da questa relazione incredibile «In realtà Amal è davvero divertente. La gente la vede
sono nate due creature che mi fanno ridere ogni giorno. come una grande professionista, una donna elegante.
È la prima volta che li lascio da quando sono nati, mia Tutto vero, ma chi non la conosce ignora che lei sia anche
moglie mi manda le foto e io penso che vorrei essere a molto simpatica». ■

IL FUTURO
«Vorrei che i miei figli, crescendo, capissero
quanto siano stati fortunati a nascere qui, e non in Siria.
E che imparassero a essere generosi con chi ha meno»
77
G R A Z I A • O L T R E L E PA S S E R E L L E

SEGUITEMI,
cambieremo
IL MONDO
È una delle top model più
popolari. Si batte per le pari
opportunità nell’informatica.
È amica di Taylor Swift
e Ivanka Trump. Karlie Kloss
è la numero uno di una nuova
generazione di ragazze.
Quelle convinte che il sessismo
si sconfigga solo facendo squadra
Foto FOTOGRAFO FOTOGRAFO

con le altre numero uno


DI Marina Speich

78
GR A ZI A• X X X X X X X X X X
LA TOP MODEL
KARLIE KLOSS,
25 ANNI. INDOSSA
GIOIELLI
SWAROVSKI.
Foto FOTOGRAFO FOTOGRAFO

79
P
GR A ZI A• K A RLIE K LOSS

rima (possibile) domanda: «Che


rapporto ha con Ivanka Trump, una delle
donne più potenti del mondo? Fate shop-
ping insieme o parlate di politica?». La
top model Karlie Kloss conosce bene la
“first daughter” americana: è fidanzata da
cinque anni con Joshua Kushner, fratello
di Jared, il marito della figlia del presi-
dente degli Stati Uniti Donald Trump.
Seconda (possibile) domanda: «Quanto
spesso vede il suo fidanzato?». A parte un
tweet dello scorso giugno in cui dichiarava
che lo amava e una foto a ottobre in cui
sono stati ritratti nelle vie di New York,
sembrano fare vite assolutamente separa-
te. Terza (possibile) domanda: «Che cosa
ne pensa di chi insinua che lei sia l’amore KARLIE KLOSS ALLA SFILATA DI VICTORIA’S SECRET
inconfessabile della cantante Taylor Swift CHE SI È SVOLTA A SHANGHAI, CINA.
(migliaia di persone lo sostengono su In-
ternet)?». Peccato che a nessuna di queste
domande Karlie Kloss, 25 anni, modella da 10 milioni Ha sempre avuto molta f iducia in se stessa?
di dollari all’anno e volto della nuova campagna delle «Amare se stessi è il più importante dono che possiamo
feste Swarovski, voglia rispondere. In questi giorni la top regalarci, ma a volte è il più difficile. Ho imparato che se
preferisce concentrarsi sulle sue campagne a favore delle si è immersi tra persone, esperienze e pensieri positivi,
donne, quel nuovo femminismo che l’ha fatta diventare, la fiducia in se stessi si sviluppa naturalmente. È un
secondo la rivista americana Forbes, una delle ragazze atteggiamento mentale: ogni volta che ho un dubbio,
più influenti della sua generazione. una preoccupazione, cerco di motivarmi pensando a
Ha solo 25 anni, ma è un modello per moltissime ragazze. qualcosa che ho fatto e di cui sono fiera».
Quale insegnamento si sente di condividere? Ha dichiarato di essere grata non solo per i successi che
«Nella vita si affrontano tre tipi di situazioni: quelle ha raggiunto, ma anche per i momenti diff icili che ha
confortevoli, che ci mettono a nostro agio, quelle istrut- affrontato. Quali sono stati e come li ha superati?
tive e quelle che ci gettano nel panico. Ho imparato che «I momenti difficili sono quelli che mi hanno insegnato
quest’ultime sono positive. Uscire dalle “zone di comfort” qualcosa. Ho perso tappe importanti della vita della mia
è l’unico modo per crescere. In molti casi non pensavo famiglia perché ero in viaggio o lavoravo. Questo mi ha
di essere pronta per affrontare una nuova sfida, ma poi fatto capire l’importanza di avere un buon equilibrio tra
mi sono buttata, se non avessi corso il rischio, non avrei professione e vita privata. Ho imparato a dire di no ad
mai saputo che cosa mi sarei persa. I risultati sono alcuni progetti per avere più tempo da trascorrere con
sempre stati sorprendenti». chi amo. La vita è una lunga “curva di apprendimento”:
Bisogna provare anche le cose che ci spaventano? sta a te affrontare ogni esperienza, anche negativa, nella
«Avevo 13 anni quando ho iniziato la mia carriera di giusta prospettiva e trovare continuamente modi per
modella. Ero eccitata e timorosa allo stesso tempo. Prima imparare e crescere».
di allora ero un’adolescente di Saint Louis, nel Missouri, Forse è anche per questo che è tornata dietro i banchi di
con una vita normale. Non sapevo niente di moda e non scuola. Frequenta ancora l’università?
ero mai salita su un aereo. Sapevo che se non ci avessi «Laurearmi è un sogno che coltivo da sempre. Ora sono
provato avrei avuto un rimpianto, così ho fatto il salto. iscritta alla Gallatin School della New York University,
Due anni dopo sfilavo sulle passerelle della settimana creata per gli studenti che lavorano a tempo pieno. Ho
della moda a New York. Il resto è storia». seguito corsi molto interessanti di scrittura creativa,

80
GR A ZI A• K A RLIE K LOSS

storia delle donne e informatica. Christy Turlington, «La mia famiglia ed io abbiamo un rapporto quasi sen-
modella, amica, mio mentore, mi ha incoraggiato a se- timentale con Swarovski: celebriamo spesso i momenti
guire l’università mentre lavoravo. Le sono molto grata». importanti della vita con un gioiello. Lavorare con un
Lei è una fan della tecnologia. Ha creato Kode With marchio che ammiro da sempre è un po’ come realiz-
Klossy, per aiutare le donne a imparare il linguaggio zare un sogno e sono felice di aver conosciuto in modo
della programmazione informatica. Per lei è un potere o più intimo il marchio e la famiglia Swarovski. Vedere
solo uno strumento? come vengono prodotti i loro cristalli è una bellissima
«La tecnologia è un super-potere che può essere padro- esperienza che mi ha permesso di apprezzare ancora di
neggiato da chiunque, giovane o vecchio. Quando ho più la loro abilità artigianale».
iniziato a programmare ho scoperto quanto sia semplice, Dopo gli scandali sulle molestie sessuali che hanno investito
per questo ho voluto condividere questa esperienza e tanti ambienti, noi donne siamo tornate a far sentire la
offrire l’opportunità di imparare ad altri, soprattutto nostra voce. Lei, qualche mese fa, in tempi non sospetti,
donne. La tecnologia coinvolge così tanti ambiti che ha scritto un post su Twitter sul “potere delle ragazze”.
conoscere come funziona ci permette di avere un’opi- Accanto, la foto di un cartello che diceva: «Dobbiamo essere
nione sul nostro futuro, di avere una voce che conta: un tutte femministe». Che cosa signif ica?
potere incredibile. La tecnologia ha rivoluzionato anche «Vuol dire dare un sostegno alle donne ovunque, con
la moda: ho partecipato a servizi fotografici 3D, a sfilate l’obiettivo di apportare un cambiamento significativo e di
trasmesse via streaming a milioni di persone, indossato grande impatto sul mondo. Nella mia vita ho la fortuna
abiti creati con materiali riciclati. E senza i social media di essere circondata da donne forti e ho provato in prima
non esisterebbero le influencer. Sì, la tecnologia è un persona quanto possiamo essere potenti quando uniamo
super-potere». le nostre energie e lavoriamo insieme».
Oltre a essere una delle modelle più richieste è ambasciatri- Opportunità eque tra uomo e donna: pensa che siano
ce di Swarovski e anche uno dei volti della Campagna delle ancora un sogno lontano?
Feste sulle nuove collezioni di gioielli. Che cosa signif ica «Sono stati fatti grandi passi in avanti, ma per raggiun-
questa collaborazione per lei? gere davvero l’obiettivo c’è ancora molto da fare. C’è una
notevole disparità, per esempio, nel campo
tecnologico e con il mio programma Kode

PROTAGONISTA
With Klossy stiamo cercando di colmare
questo divario. È fondamentale che le donne
abbiano l’opportunità di frequentare lezioni
Karlie Kloss è la star della nuova di informatica fin da piccole e che siano
campagna delle feste Swarovski. incoraggiate a farlo, altrimenti questo di-
La modella è la padrona di casa vario continuerà a esistere. Aumentando le
che accoglie ospiti come l’influencer opportunità di apprendimento e stimolando
Chiara Ferragni e le top model Naomi le ragazze a imparare a programmare, lavo-
Campbell e Jourdan Dunn. «Le feste riamo per costruire le leader del futuro, le
sono il momento ideale per stare giovani donne che renderanno il mondo un
insieme con le persone che amiamo», luogo migliore per tutti noi».
dice Kloss. «È questo il significato Esiste ancora il pregiudizio che donne par-
del nostro messaggio». ticolarmente belle non possano essere molto
QUI E SOTTO, KARLIE KLOSS intelligenti? Lei sembra essere l’opposto.
NELLA NUOVA CAMPAGNA «È una mentalità ancora diffusa, ma ci sono
DELLE FESTE DI SWAROVSKI.
donne imprenditrici, leader e politiche che
combattono questo pregiudizio con la loro
storia. È importante che le nuove gene-
razioni possano ispirarsi a modelli forti e
per fortuna ci sono sempre più donne che
rompono le barriere sociali».
Qual è la prossima sf ida che l’attende?
«Trovare il tempo per fare tutto quello che
desidero. Per fortuna lavoro con un’incredi-
bile team che mi aiuta a stabilire le priorità
dei progetti e ho una famiglia e amici che
mi aiutano a mantenere il mio equilibrio». ■

82
GR A ZI A•

VUOI STAR ZITTA,


PER FAVORE?
Di Annalena Benini
A Torino una
bambina
nigeriana di 11
anni è rimasta
incinta dopo
essere stata
stuprata dal
vicino di casa.

LA FIDUCIA FLASH
di una bambina
LEI LO CHIAMAVA ZIO, e passava tutto il giorno, a volte anche la notte, in quella casa
insieme con i suoi fratelli di 4, 7 e 13 anni, perché il padre operaio aveva spesso i turni
di notte e la madre fa le pulizie in un supermercato, doveva partire molto presto il
mattino da Barriera di Milano, a Torino. Lei ne ha 11 e non ha capito che cosa le è
successo, dice che lo zio insisteva per toccarla e che l’aveva minacciata: «Se lo dici,
non rivedi più tua madre». Adesso questa bambina, di origini nigeriane come l’uomo
che l’ha stuprata, è incinta di 22 settimane: è per questo, e non per un’intossicazione,
che la pancia le è diventata grande e la madre l’ha portata in ospedale. IL PRINCIPE E IL CONSENSO
Dentro quella pancia di bambina c’è un bambino, dentro una bambina di 11 anni L’inglese Sarah Hall ha scritto alla scuola del
c’è uno stupore triste, maturato in chissà quanto tempo, nei pomeriggi e nelle notti figlio di 6 anni per chiedere di mettere al ban-
passate accanto a quell’uomo di 35 anni che l’ha stuprata più volte, approfittando do la favola della Bella Addormentata (sopra,
una scena del film a essa ispirato, Maleficent).
di quando lei dormiva, di quando non riusciva a farlo smettere. Lei si fidava di lui, e Il motivo: il Principe “molesta” la Principessa,
quando le hanno chiesto se sa come nascono i bambini ha risposto: «Non tanto bene, visto che la bacia mentre dorme, quindi senza
ho studiato a scuola che le cellule si uniscono, cambiano». Gli abusi erano cominciati un il suo consenso. Un’esagerazione o è il momen-
anno fa, quando lei aveva 10 anni e andava in quinta elementare. Adesso quest’uomo to di “rileggere” le vecchie favole?
è stato arrestato, ma nessuno può restituire l’infanzia a una bambina che ha subìto
la più terrificante delle violenze, che è rimasta in silenzio, che ha pensato forse che
fosse possibile, giusto, che lei se lo meritava, che i grandi hanno sempre ragione.
Mia figlia ha 11 anni, proprio come questa bambina, e pensa ancora (ancora per poco)
che i grandi hanno ragione. Che agiscono per il suo bene, che conoscono più cose,
sono più saggi e sanno che cosa è giusto e che cosa non lo è. Mia figlia si affida, certa
che gli insegnanti, i genitori, la baby sitter, i nonni, i genitori delle amiche, il negoziante
sotto casa che la saluta ogni mattina abbiano speciali meriti dovuti all’età adulta.
Il tradimento di questa fiducia, di questa convinzione, avviene a poco a poco, anche
con una consapevolezza che cresce e fa capire che gli adulti hanno spesso torto,
sbagliano. Una sera, dopo una giornata storta in cui era stata accusata ingiustamente
dall’insegnante e sgridata da me perché non trovava un quaderno (che stava sotto BARBIE PORTA IL VELO
i miei libri), mia figlia mi ha detto: «A volte la parte cattiva di una giornata sono gli Arriva la Barbie con l’hijab, velata. Ma non è un
Foto FGETTY IMAGES

altri». È vero. Ma la parte spaventosa della vita di una bambina di 11 anni, che per non modello di prevaricazione maschilista. Si ispira
disturbare la vita faticosa della sua famiglia, e per paura di essere sgridata, subisce alla campionessa di scherma Ibtihaj Muhammad.
«Sono entusiasta di aver collaborato con un
la massima sopraffazione e cerca di dimenticarsene, e adesso aspetta un bambino e marchio che onora le donne potenti che stanno
non sa quasi perché, è una colpa degli adulti talmente grande da far tremare. Adesso rompendo le barriere», ha detto la campionessa,
che succederà? Non esiste la riparazione del danno, ma tutti noi adulti dovremmo prima atleta degli Stati Uniti ad aver indossato
inginocchiarci davanti a quella bambina e chiederle scusa. ■ un hijab alle Olimpiadi di Rio 2016.
84
VIVI LA MERAVIGLIA
DEL NATALE
Lasciati incantare dai gioielli della nuova collezione

pandora.net Bracciali in argento da € 55


estore-it.pandora.net Anelli e collane in argento da € 29
86
GR A ZI A• STA R DI COPERTINA

Foto FOTOGRAFO FOTOGRAFO


SONO

curve
LA REGINA
DELLE

«Amo la mia forma


a clessidra» dice a
Grazia ASHLEY
GRAHAM, la più
celebre delle
modelle curvy.
Che qui racconta
del giorno in cui,
guardandosi allo
specchio, ha capito
che la bellezza
non è questione
di taglia
Foto FOTOGRAFO FOTOGRAFO

Fiamma Sanò
di
foto di Ralph Wenig@Artsphere
st yling di Michele Bagnara

LA TOP MODEL ASHLEY


GRAHAM, 30 ANNI, CON UN
COPRICAPO CON VELETTA
(MAISON MICHEL).

87
GR A ZI A• A SHLEY GR A H A M

ABITO IN JERSEY
(ASHLEY
GRAHAM X
MARINA
RINALDI).
ORECCHINI
(AURÉLIE
BIDERMANN).
PAGINA
ACCANTO:
CAMICIA SU
PANTALONI IN
DENIM (TUTTO
ASHLEY
GRAHAM X
MARINA
RINALDI).
VELETTA A
FIOCCO (KREISI
COUTURE),
ORECCHINI
(CA&LOU),
CINTURA
(MARINA
RINALDI).
88
89
GR A ZI A• A SHLEY GR A H A M

Foto FOTOGRAFO FOTOGRAFO

TOP DI PIZZO
(MARINA
RINALDI)
SU GONNA IN
JERSEY (ASHLEY
GRAHAM X
MARINA
RINALDI).

90
Foto FOTOGRAFO FOTOGRAFO

91
U
GR A ZI A• A SHLEY GR A H A M

n sole tiepido di autunno, di un pensiero sulla bellezza e sulla sicurezza delle


un silenzio e una calma donne. Perché allora, secondo lei, ci sono modelle curvy
irreale, tutto intorno busti che postano foto in cui non appaiono in tutte le loro
in marmo, erba perfetta- forme generose?
mente tagliata e il vetro «Dice che succede veramente? Anche questo, chie-
trasparente di una serra detelo a loro. Io non l’ho mai fatto in vita mia. Sono
a fare da sfondo. Davanti orgogogliosa di ogni centimetro del mio corpo».
a me, su un tavolo appa- Quale parte preferisce?
recchiato per la colazio- «La mia forma a clessidra, ovviamente».
ne con brioche e caffè, Ha da poco compiuto 30 anni, come si sente oggi?
c’è lei, Ashley Graham. «I miei 20 anni sono stati eccezionali, ho posato per
Trent’anni, americana più copertine di quante avrei mai potuto immagina-
del Nebraska, è la più celebre e più richiesta delle re. Ho fatto tv, scritto libri, presenziato a conferenze.
modelle curvy, e cioè di taglia morbida. Che oltre Ho ricevuto migliaia di email da ragazzi e ragazze
a posare e sfilare, ora disegna anche una collezione che mi hanno ringraziato per il mio lavoro. Per i
in denim, in collaborazione con Marina Rinaldi. miei 30 vorrei essere sicura che il movimento del
Indossa un paio di jeans della capsule collection: “body positive” (quello che ritiene che ogni corpo,
«Sono sexy, chic e comodi: proprio come me», scher- nella sua diversità, sia bello, ndr) non sia solo una
za. I jeans fasciano alla perfezione le sue forme da tendenza mediatica, ma una realtà consolidata».
dea antica: non c’è donna a cui calzi a pennello È sempre stata così sicura di sé? Oppure ricorda l’e-
l’aggettivo “giunonica” più di Ashley. I suoi fianchi satto momento in cui si è detta: «Io sono fantastica»?
catturano gli sguardi di tutta la troupe fotografica. «Non ho avuto solo un momento di insicurezza, e
Composta di soli uomini, le faccio notare. «Sì, ma poi altri di consapevolezza, ma molti. Come tutte.
le rivelo un segreto: non credo proprio che siano Momenti in cui non mi sono piaciuta, in cui ho
interessati a noi ragazze». Ed esplode in una risata. pensato che un uomo non potesse amare il mio
D’altronde lei è un fuoco d’artificio. Non c’è nulla corpo o che non avrei potuto fare la modella. La
su cui non scherzi, non c’è una persona a cui non sicurezza arriva con il tempo e con il lavoro su te
ammicchi ironica e divertita. Mi sorprende il fatto stessa. E anche con una mamma che ti dice: “Resta
che abbia lanciato un hashtag sui social network: a New York, cambia agente e non smettere di inse-
#ImNoAngel, non sono un angelo, scherzando pure guire i tuoi sogni”. E naturalmente con la Chiesa».
sul fatto che non sia mai stata chiamata a sfilare per La Chiesa? In che modo?
il marchio di lingerie Victoria’s Secret. «Sì. Frequentarla mi ha cambiato molto. La Bib-
Ma scusi, Ashley, perché desiderare di essere un “an- bia mi ha dato forza. Ho imparato che la cosa più
gelo”, se lei è considerata da tutti una dea? difficile da dire è: “Ti amo”, a te stessa e agli altri».
«Ho voluto rendere più forte un messaggio: non Oggi che persona è?
siamo tutte “angeli”, siamo donne vere». «La stessa che sono sempre stata: una persona ge-
Ma se un giorno la chiamassero in passerella? nuina, una gran lavoratrice, con l’ambizione di
«Be’, ci andrei. Forse non dovrei? Semmai va chiesto cambiare il mondo».
a loro perché non mi abbiano mai chiamata». Mai stata a dieta, neanche per un giorno?
Lei non è solo una modella, ma anche la portavoce «Certo che sì, sono a dieta ogni giorno, proprio

IL JEANS CHE AMA LE FORME


Ashley Graham si conferma il volto della campagna Marina
Rinaldi anche per l’autunno-inverno 2018. E la sua collaborazione
con il marchio italiano si rafforza. Ha deciso, infatti, di realizzare
con il team Marina Rinaldi una collezione che ha il denim come
protagonista. I modelli sono casual e di tendenza ed esprimono
una femminilità ironica e sofisticata, proprio come Ashley. Punti
di forza sono i tessuti che assicurano massimo comfort e ottima
vestibilità e l’attenzione ai dettagli, come le finiture in oro rosa.

92
TRENCH
DOPPIOPETTO
E CINTURA
(TUTTO MARINA
RINALDI).
DÉCOLLETÉES IN
VELLUTO CON
MAXIPAILLETTES
(SEBASTIAN).

93
GR A ZI A• A SHLEY GR A H A M

come tutte le donne» che con il tempo la mia nonna ha adorato Justin.
Se dico Rihanna, lei dice... Sono diventati grandi amici prima che lei morisse».
«Sexy! La polemica che avrei avuto con lei alle Oggi quanto è importante il sesso per lei?
sfilate di New York è un’invenzione della stampa. «Nella coppia è fondamentale, così come la comu-
Non ho mai detto che sulla sua passerella non ci nicazione e i soldi».
fossero modelle curvy». I soldi? Lei è attenta ai soldi?
A proposito di sexy, oltre alla popstar Rihanna, che «Mi piacciono, e voglio farne sempre di più».
cosa lo è per lei? E la comunicazione invece che ruolo ha?
«Tante cose diverse. Ma soprattutto essere sexy è uno «Se non puoi parlare di tutto con l’uomo che hai
stato mentale, che prescinde dalle forme del corpo». sposato, con chi altri lo dovresti fare? Justin e io
E che cosa rende sensuale lei, allora? siamo grandi fan l’uno dell’altra, parliamo tanto,
«La mia sicurezza». e parliamo sempre di come possiamo migliorarci,
Perché delle donne curvy si dice sempre che sono sexy come persone e come coppia».
e più raramente che sono belle? Il lato buono e quello cattivo dell’essere famosa?
«Giusta osservazione. Non tutte le ragazze di taglia «Il buono: sapere che non sono nota perché sono
abbondante vogliono essere sexy. È una questione figlia di qualcuno, ma per quello che ho fatto e
di linguaggio importante. Storicamente, le forme continuo a fare. Quello cattivo: il giorno in cui hai
generose vengono associate alla sessualità. Ed è un aspetto orribile, devi uscire e ti ritrovi i paparazzi
triste, ma anche questo vero, che ci vogliono tutti a fotografarti».
sempre nude: se cerchi su Google “modelle plus Frequenta le modelle di taglia regolare?
size” escono subito immagini di ragazze senza veli. «Sì, anche le “secche” sono fantastiche! Per esempio
Moltissimi fotografi sul set ci chiedono di posare Adriana Lima e Karlie Kloss (vedi anche a pag.
nude almeno per uno scatto. Sono profondamente 78, ndr): molto amichevoli e soprattutto normali».
affascinati dal grasso. A me non dispiace, intendia- Lei sorride sempre così?
moci, però preferisco essere ritratta con i vestiti». «Tutto il tempo».
E sulla questione peso-salute, che cosa pensa? Tra le sue mille attività, ha anche scritto un libro
«La salute è fondamentale. E le assicuro che si vede sulla sua vita e sul suo lavoro: a quale parte è più
subito se una curvy è sana oppure no. Comunque, affezionata?
è un fatto molto personale, tra te e il tuo dottore. «In generale, a entrambi. Perché ho scritto quello
Io per esempio ho tutti i valori del sangue a posto, che volevo dire, perché ho ricordato momenti e
il mio cuore sta bene. Non si può giudicare un persone importanti, e anche perché ho trovato la
libro dalla copertina. Le opinioni espresse da chi forza di raccontare la violenza che ho subìto, molti
commenta una foto su Instagram lasciano il tempo anni fa. Non ho voglia di raccontarlo di nuovo, qui.
che trovano. Sono tutte non richieste, ridicoli atti Nel libro (A New Model. What Confidence, Beauty,
di bullismo». and Power Really Look Like, e cioè “Una nuova mo-
Lei ha molti “haters”, gli odiatori del web? della. Che cosa significano davvero fiducia, bellezza
«Direi piuttosto che ho molti “lovers”, persone e potere”, uscito a maggio negli Stati Uniti, ndr),
che mi ammirano, come la popstar Beyoncé. Sono c’è tutta la storia. Parlo cioè di due esperienze che
moltissimi i fan che stanno dalla mia parte». mi hanno cambiata molto (un padre violento e un
È vero che lei e suo marito, il regista e produttore fidanzato collerico e alcolizzato, ndr). Parlarne oggi
Justin Ervin, vi siete sposati senza avere mai fatto mi è servito, allora non ce l’avrei fatta. In più so
prima sesso insieme? che scriverlo ha aiutato molte ragazze che hanno
«Difficile da credere, eh? Sì, abbiamo aspettato. vissuto vicende simili alla mia a trovare il coraggio
Forse anche perché ci siamo conosciuti in chiesa». di uscire allo scoperto. Anzi, discutere di sesso con
Un’altra leggenda metropolitana: sua nonna era le ragazze è proprio fondamentale: devono cono-
contraria al matrimonio perché Justin è di colore. scerlo, capirlo e imparare così a conoscere e capire
«No, anche questo è vero. È metà nero e metà il proprio corpo. E a proteggerlo».
italiano, calabrese. Un bel mix. Parla anche un po’ Qual è il suo messaggio più importante?
di italiano. Non c’era nessun problema per i miei «L’immagine che vedi riflessa nello specchio è per-
genitori, ma per la mia nonna materna, invece, sì. fetta».
Lei era un’anziana signora bianca del Nebraska, che La bellezza per lei è...
andava ancora in bici a 80 anni. Ma la storia che «Il sedere dell’ex modella e oggi attrice e conduttrice
nessuno racconta mai, e che io tengo a dire qui, è Tyra Banks. Lei è la vera regina». ■

IL SERVIZIO È STATO REALIZZATO A VILLA LA COLOMBARA (VILLA CAPRONI DI TALIEDO), A VENEGONO SUPERIORE,
IN PROVINCIA DI VARESE (VILLALACOLOMBARA.IT).
94
ABITO CON
SCOLLO A
CUORE (ASHLEY
GRAHAM X
MARINA
RINALDI).
HANNO
COLLABORATO:
SAVINA DI
DONNA,
GIANLUCA
FRANCESE.
TRUCCO: LUCA
CIANCIOLO@
CLOSE UP USING
MAC
COSMETICS.
PETTINATURE:
LORENZO
BARCELLA@
ALDO COPPOLA
AGENCY.
95
GR A ZI A• BACK STAGE
Il dietro le quinte
del servizio fotografico
di queste pagine,
raccontato dallo stylist
che ha vestito Asley
Graham per Grazia
di Michele Bagnara

L’energia
DI UNA TOP
O
QUI SOPRA, ASHLEY GRAHAM
AL TRUCCO CON IL MAKE UP
re nove di una calda mattina
ARTIST LUCA CIANCIOLO. d’autunno ci troviamo a Villa La
IN ALTO A DESTRA, LO STYLIST Colombara (Villa Caproni di Taliedo) a
MICHELE BAGNARA IN UN SELFIE Venegono Superiore, in provincia di
CON ASHLEY. Varese (villalacolombara.it): Ashley
Graham arriva sul set in anticipo, prima di
tutti noi. È entusiasta di ogni dettaglio: le
piace molto il trucco che abbiamo scelto,
che esalta con colori naturali la bellezza
del suo viso, per non parlare di una serie
di cappelli eccentrici che ho portato
come accessori. Non riesce a decidere
quale preferisca. Alla fine opta per due
velette, una rosa e una nera. La sua
energia contagia tutti. Fa persino
cambiare la musica al fotografo: niente
note lente e rilassanti, per lei è meglio
avere come sottofondo un ritmo ballabile.
E così la giornata scorre veloce, tra
lavoro e battute, a ritmo di musica pop
(testo raccolto da Monica Agostini). ■

DA SINISTRA, ASHLEY GRAHAM


INDOSSA UN COMPLETO IN
DENIM DELLA CAPSULE ASHLEY
GRAHAM X MARINA RINALDI.
LE SCARPE PREVISTE PER
IL SERVIZIO DI GRAZIA. QUI
SOPRA, I CAPPELLI DECORATI.

96
GR A ZI A• L A RI V EL A ZIONE

Qui, Carlo Tavecchio,


ex presidente della
Federazione italiana
giuoco calcio, con la
giornalista sportiva
Federica Lodi.

DAL BOSS CON LE

MICROSPIE
LA PRESIDENTE DELLA LAZIO CALCIO FEMMINILE HA DENUNCIATO L’EX NUMERO UNO
FEDERALE CARLO TAVECCHIO. E IL SUO CORAGGIO È SOLO L’ULTIMA ACCUSA TRA
QUELLE CHE STANNO EMERGENDO NEL MONDO DELLO SPORT
DI Marina Speich

«H o superato la fase della paura, perché anche


le persone forti a volte hanno paura»: è una
persona coraggiosa, Elisabetta Cortani, presidente
La scena, riferisce la dirigente, viene registrata da
una telecamera e una microspia nascoste, ed è solo
uno dei tanti episodi di molestie. È un puro caso
della Lazio calcio femminile. Ha sfidato tutti. È lei che la notizia della denuncia sia arrivata proprio
la donna che avrebbe denunciato pochi giorni fa l’ex all’indomani delle dimissioni di Tavecchio, perché
presidente della Federazione italiana giuoco calcio, le molestie sono distribuite nell’arco di mesi. Cor-
Carlo Tavecchio. Molte altre che, come lei, hanno tani è scossa da quello che le è successo. «Non è
subìto molestie fisiche o psicologiche temono di facile, mi creda», dice a Grazia. «Voi continuate a
rivolgersi alle autorità perché non hanno prove: c’è lottare per tutte le donne affinché ognuna di noi,
la loro parola contro quella dell’accusato. Risultato: se veramente ha toccato il fondo, possa diventare
spesso non vengono credute. Elisabetta, invece, le una voce forte e senza paura».
prove le ha, audio e video, come ci ha raccontato «Ci vuole davvero molto coraggio per una diri-
il suo avvocato Michele Cianci, prima di essere gente di una squadra femminile a presentare una
sollevato dall’incarico, e come ha confermato una denuncia contro il presidente della Federazione»,
fonte di Grazia vicina alla signora Cortani. spiega Walter Pettinati, amico di Cortani ed edi-
La sua versione dei fatti è nota. La dirigente sarebbe tore del sito Calcio Donne. «Elisabetta lo ha fatto
Foto GETTY IMAGES

entrata nell’ufficio di Tavecchio e lui, invece di perché soffriva. E perché aveva ascoltato l’appello
parlare di lavoro, le dice: «Ti trovo in forma, si vede dell’avvocato Giulia Bongiorno in televisione. La
che scopi tanto». Poi, stando al racconto, cerca di fondatrice dell’associazione Doppia Difesa ha infatti
toccarle il seno, vuole andare oltre. Lei lo respinge. spiegato che in Italia le vittime di violenza sessuali

99
GR A ZI A• DA L BOSS CON L E MICROSPIE

SILENZIO
DOPO CHE HA DENUNCIATO, INTORNO A LEI SI È CREATO IL VUOTO:
È RIMASTA ISOLATA SENZA NESSUNA SOLIDARIETÀ

hanno solo sei mesi per denunciare le molestie, ma ma come è noto, raccontare una violenza subìta
invitava le donne a parlarne comunque alle autorità, (soprattutto se si è minori) è davvero difficile»,
perché, anche decorsi questi termini, nella rico- ha detto il ministro polacco dello Sport, Witold
struzione dei fatti si potrebbero individuare altri Bańka. «Il governo dovrebbe velocizzare i tempi e
reati, come la violenza privata (che è perseguibile dare giustizia a questi ragazzi, o ragazze, che hanno
d’ufficio, ndr)», dice Pettinati. «Elisabetta, mesi patito violenze. Bisognerà lavorare intensamente per
prima, era andata in commissariato chiedendo arrestare i malfattori che potrebbero aver rovinato
che cosa fare di fronte a questo tipo di molestie. la vita agli atleti».
Era anche a conoscenza di fatti capitati ad altre Negli Stati Uniti, invece, le denunce più eclatanti
donne e da allora ha iniziato a raccogliere le pro- riguardano la ginnastica artistica. Aly Raisman,
ve con registrazioni audio e video. Si è passati medaglia d’oro alle Olimpiadi di Rio 2016 e di Lon-
così dalla denuncia presentata al commissariato, dra 2012 nel corpo libero, ha confessato di essere
alla trascrizione delle prove da parte di un perito, stata abusata dal dottor Larry Nassar, medico della
fino all’indagine che la procura della Repubblica Nazionale. Prima di lei, anche la compagna di squa-
sta aprendo sui fatti. Ci vuole tanto coraggio per dra McKayla Maroney ha raccontato su Twitter
denunciare tutto questo in Italia ed Elisabetta lo le molestie subìte dallo stesso uomo. E il medico,
sa. Ma credo che questa decisione meriti il mas- sotto processo, ha ammesso le sue colpe. «Mi chiedo
simo rispetto: solo la magistratura pronuncerà la che cosa abbiano fatto la federazione statunitense
giusta sentenza». e il dottor Nassar per manipolarci fino al punto
Ma qual è stata la risposta al coraggio di Elisabetta da avere così tanta paura di parlare», ha detto Aly
Cortani? Un silenzio pieno di imbarazzo. Intorno a Raisman. «Mi ero convinta che il medico fosse una
lei si è creato il vuoto: nessuna solidarietà da parte di brava persona, in realtà era un mostro. Sono decisa
altre società di calcio, politici, opinionisti. Anzi: i più a fare qualcosa per le bambine di oggi: non voglio
importanti dirigenti dello sport non si fanno trovare che passino ciò che ho passato io. Perché quando
e anche i nomi celebri del calcio femminile non si avrò una figlia devo poterla mandare in palestra
pronunciano sul caso. «Coloro che per anni volevano senza pensieri».
utilizzare me e le ragazze (calciatrici) per riempire Ma le accuse non risparmiano nessuno. Giorni
sale con i loro convegni e tavole rotonde a favore fa la bellissima portiera della Nazionale di calcio
delle donne, sono scomparsi», dice con amarezza degli Stati Uniti, Hope Solo, ha rivelato che, du-
Cortani. «Questo silenzio mi rammarica molto», rante la cerimonia per il Pallone d’oro del 2013,
dice Pettinati. «Le donne faticano a denunciare l’allora presidente della Fifa, Sepp Blatter, le ha
anche per questo: le poche che lo fanno si sentono palpato il sedere. «Le molestie erano frequenti»,
sole. Io ho dato sostegno personale a Elisabetta ha aggiunto. E l’ex atleta Nicola Werdenigg della
perché la conosco bene, è una persona vulcanica Nazionale austriaca di sci, ora 59 anni, ha rac-
e intelligente ed è sempre stata sensibile ai temi contato che cosa succedeva negli Anni 70. «Ci
delle molestie. L’anno scorso, con Rosella Sensi, ex furono ripetutamente molestie sessuali da parte
presidente della Roma, è scesa in campo con l’onlus degli allenatori, di atleti e anche di altri membri
Mai più Chiara, dedicata a una ragazza vittima della dello staff», ha detto. «All’epoca noi ragazze era-
violenza del fidanzato. L’obiettivo: difendere tutte vamo solo prede. Mi sento l’obbligo di parlarne,
le donne che non riuscivano a denunciare». E tra voglio rompere questo tabù. Voglio impedire che
queste, c’era probabilmente anche lei. il copione si ripeta». In Italia il tabù c’è ancora e
Ma tutto lo sport mondiale è investito da un terre- sono pochissime le denunce nello sport. Raramente
moto dopo lo scandalo degli abusi che ha coinvolto vengono dalle vittime, più spesso dai genitori degli
il produttore di Hollywood Harvey Weinstein. atleti giovani. L’ultimo caso riguarda un allenatore
L’ultimo episodio riguarda la Polonia, dove l’ex 60enne che, a Montecatini (Pistoia), ha abusato
presidente della federciclismo, Piotr Kosmala, ha di una sua atleta di 13 anni. È stato arrestato ed è
accusato alcuni membri dell’esecutivo di violenza indagato per pedofilia. Ma nelle donne che vivono
sessuale e di stupro di alcuni atleti, alcuni dei quali nel mondo dello sport prevale ancora la paura di
minorenni. «Per ora nessun tesserato ha parlato, raccontare la verità. ■

100
Le molestie sono una
GR A ZI A• SCA NDA L I

QUESTIONE DI POTERE
ANCHE NEL MONDO
DELLO SPORT LE E velina Christillin è la donna più potente
del calcio italiano. Anzi, è una delle
grandi potenze del calcio, senza necessità
E quando era lei nella Nazionale di sci?
«Sì, è successo. Avevo 15 anni e una ragazza
in squadra con me ha avuto una storia con
VITTIME VENGONO
ABUSATE DA UOMINI di specificare il suo genere. Ex campionessa un allenatore. Fu subito allontanato. Ma
AL COMANDO. di sci, signora delle poltrone nei consigli di ora che sono una signora, con responsabilità
SU GRAZIA EVELINA amministrazione, intima della famiglia altissime nel calcio, nessuna è venuta a
Agnelli da una vita, su Grazia parla delle confidarsi con me. E neppure nel periodo
CHRISTILLIN, GRANDE
molestie nel mondo dello sport. In America in cui ero nel mondo olimpico in generale.
DIRIGENTE DEL l’ex medico della Nazionale di ginnastica, Le cose, però, sono cambiate: quando ero
CALCIO, SPIEGA Larry Nassar, si è dichiarato colpevole di una ragazza eravamo “figlie di nessuno”».
PERCHÉ IL FENOMENO abusi su atlete, e rischia 25 anni di carcere. Cambia tutto, quando si ha il potere?
POTRÀ ESSERE In Italia, in questi giorni, le accuse di una «Esatto. La chiave del discorso è proprio
ARGINATO SOLO dirigente hanno colpito l’ex presidente della questa. Sia per il tipo di famiglia da cui
TOGLIENDO LE DONNE Federazione italiana gioco calcio, Carlo provengo, sia per gli incarichi, per il ruolo
DA UNA POSIZIONE DI Tavecchio. Contro il quale c’è un video che di mio marito, presidente di Generali,
INFERIORITÀ lo inchioderebbe. appartengo a un mondo di relazioni e di
DI Fiamma Sanò Che idea si è fatta delle accuse all’ex presidente potere che viene lasciato stare. Parlo, agisco,
Tavecchio? mi muovo in modo paritario rispetto agli
«Fino a prova contraria non ci credo. uomini. Quello che troviamo nel 99 per
Conosco molto bene Carlo Tavecchio, vivo cento dei casi di cronaca, invece, è l’esercizio
buona parte del mio tempo in Federcalcio, del potere. Di uomini che usano donne in
so come è organizzato il suo ufficio, con la posizione di inferiorità, senza la possibilità
porta sempre aperta e senza chiave, un viavai di giocarsela alla pari. Alla pari è meno
Evelina continuo di persone. Ma sono ovviamente schifoso il fatto di provarci. E non succede
Christillin, pronta a ricredermi, se ci saranno prove in mai tra donna e uomo dello stesso potere.
62 anni, tal senso. Detto questo, ormai si sta Invece le ragazzine sono indifese, non
membro del
Consiglio della scatenando...» possono affrontare situazioni del genere».
Federazione Una caccia al mostro? Oggi secondo lei si denuncia anche perché le
internazionale di «No, ma alla denuncia sì. Che, per carità, è donne hanno più potere?
calcio (Fifa). rispettabilissima, ci sono tanti casi aberranti». «Secondo me sì, e c’è più senso di comunità
Li abbiamo visti nel mondo dello spettacolo, nell’universo femminile. Da sole si fa fatica».
della politica, dell’impresa. E lo sport? Che cos’è il potere?
«Esiste un’inchiesta colossale del quotidiano «Avere voce. Significa essere ascoltate e
americano Washington Post che racconta di avere qualcuno che quella voce te la dia».
comportamenti sessuali inappropriati, fin Che cos’è la parità?
dal 1982, nello sport americano e soprattutto «La possibilità di avere le stesse opportunità
nella ginnastica. Parliamo di circa 300 quando inizi a lavorare. Poi il potere lo
uomini coinvolti tra dirigenti, allenatori, conquisti con l’autorevolezza».
medici, 175 dei quali sono stati condannati Che cosa direbbe alle giovani donne di fronte
per crimini sessuali. Il principale accusato alle molestie?
è il dottor Larry Nassar, il primo ad avere «Di non avere paura. Mi sembra strano
abusato delle ragazze. Ci vuole sempre dirlo, nella mia posizione. Ma è proprio lì
qualcuno che cominci poi, se le altre hanno che si rovescia il paradigma. Il primo
coraggio, seguono. Parlo del coraggio delle strumento culturale è la parola: parlarne,
due ginnaste che hanno raccontato di avere cercare un riferimento in una donna adulta».
subìto molestie fin dai 13 anni». Questo scandalo si rivelerà una bolla?
Foto DANIELE RATTI

Nella ginnastica italiana è mai successo? «No, assolutamente. Ma bisogna gestirlo


«Non ho mai avuto esperienze, né dirette con calma, perché non si generino reazioni
che indirette. Non sono mai venute da me opposte, per esempio uomini che hanno
atlete o dirigenti coinvolte». paura di trovarsi da soli con una donna». ■

102
GR A ZI A• FENOMENI

NON TE LO LASCERÒ PIÙ

FARE
«HAI FATTO UN BUON LAVORO ANCHE SE NON SEI UN MASCHIO». FRASI COME QUESTA
VENGONO PRONUNCIATE IN MOLTI AMBIENTI DI LAVORO E SONO L’INIZIO DI
DISCRIMINAZIONI E ABUSI CHE PROVOCANO GRANDI SOFFERENZE. LE IDEATRICI DI UN
PROGETTO INNOVATIVO CONTRO LE SOPRAFFAZIONI SPIEGANO A GRAZIA CHE COSA SI
PUÒ FARE PER RENDERE LE DONNE CONSAPEVOLI E IN GRADO DI DIFENDERSI
DI Cristina Giudici

L’Istat ha rivelato
che, a livello
nazionale,
una donna su tre
ha subìto abusi
in famiglia
o sul lavoro.

U na dirigente d’azienda è arrivata da me sconvol-


ta. Rispondendo ai questionari anonimi sulle
violenze subìte si è resa conto, per la prima volta,
frasi apparentemente scherzose, e invece devastanti
come: “Brava, hai fatto bene questo lavoro, anche
se non sei un maschio”. Si trattava di una forma
di essere stata anche lei, in passato, vittima di abusi di sopraffazione psicologica, un modo per dire
psicologici. Ma non lo ha capito fino a quando non che lei valeva meno degli altri e che mai avrebbe
ha partecipato ai nostri incontri sulla prevenzione potuto ambire a certi obiettivi di carriera. Lei non
delle molestie», racconta la psicologa Giorgia Ortu ne era consapevole ma la sofferenza era enorme».
La Barbera. È la referente scientifica del Progetto Non c’è solo l’onda di denunce di violenze e mo-
Libellula, nato nell’azienda milanese Zeta Service, lestie, partita in queste settimane dal mondo dello
un’iniziativa all’avanguardia nella lotta contro le spettacolo e poi arrivata nella politica e nello sport.
violenze di genere nelle imprese. Si rivolge già a Anche la consapevolezza che questo problema
una ventina di realtà e si sta espandendo. vada affrontato è in aumento. Così in questi mesi
Anche gli uomini vengono coinvolti e, spesso, il Progetto Libellula ha preso quota. Prevede lezio-
aprono gli occhi su un fenomeno che per loro ni, incontri pubblici e spot affidati ai testimonial
non esiste. «Dopo gli incontri mi sono sentito Ambra Angiolini e Gianmarco Tognazzi.
frastornato: ho riconosciuto per la prima volta che È nei colloqui con i dipendenti, però, che si misura
mia moglie era stata oggetto di pesanti pressioni quanto sia necessario impegnarsi. «Negli incontri
psicologiche nella società in cui aveva lavorato», mostriamo immagini sulla violenza sia domestica
dice Valerio Marzo, consulente. «Le rivolgevano sia lavorativa, facciamo esempi di frasi manipo-

105
GR A Z I A• NON T E L O L A SCERÒ PI Ù FA R E

lative, discutiamo casi di cronaca», dice Ortu La scaricabile dal sito progettolibellula.com). «Negli
Barbera. «Una donna subisce una forma di abuso incontri con i dipendenti si dice che la violenza
psicologico quando, per esempio, si sente dire dal ha molte sfumature diverse», spiega Giorgia Ortu
suo capo: “Quello che hai fatto non va bene, d’altra La Barbera. «Poi si illustrano gli stereotipi che
parte sappiamo come sei”. È una critica subdola, assorbiamo inconsciamente e che contribuiamo a
perché non evidenzia un errore da evitare, ma espri- perpetuare. A partire dalla convinzione che una
me un giudizio definitivo sulla donna allo scopo donna che fa carriera abbia per forza preso qualche
di farla sentire inadeguata, negare i suoi meriti, scorciatoia. Se è diventata una manager di successo,
bloccare la richiesta di riconoscimenti. Le persone deve essere raccomandata, l’amante di un uomo
che ci ascoltano non lo sanno. Noi insegniamo a potente o una donna “con le palle” che, evidente-
individuare segnali come questo». mente, ha rinunciato alla propria femminilità per
Il Progetto Libellula è nato dall’amicizia di due diventare un maschio. Tutte queste convinzioni
dipendenti, Debora Moretti e Marilù Guglielmini, devono essere superate, altrimenti il posto di la-
che si sono interrogate sull’indifferenza in azienda. voro diventa ostile alle donne, non permette la
«Un giorno, discutendo di femminicidio, abbiamo loro crescita ed esercita pressioni psicologiche che
iniziato a farci alcune domande. “Siamo sicure sono il terreno ideale per violenze gravi», continua.
che la violenza di cui leggiamo sui giornali non «Ora abbiamo avviato la seconda fase del progetto:
ci riguardi? Siamo certe che accada solo lontano creare modelli specifici di intervento nei luoghi di
dalle nostre case, dalle nostre aziende, all’esterno lavoro perché, se una donna vive in silenzio l’incu-
della nostra cerchia familiare e di amicizie?”», bo della violenza a casa, porta il suo malessere in
spiega Guglielmini. azienda», dice l’esperta. Appena 23 dipendenti su
Da questi interrogativi è nata una ricerca che ha 100 dicono che tra le colleghe ci potrebbero essere
convolto 14 aziende. Dai 2.261 questionari anonimi vittime di abusi. I maschi che lo riconoscono sono
distribuiti è emerso che il 41 per cento degli inter- solo 13 su 100.
pellati è a conoscenza di episodi di violenza sulle «Apriremo sportelli o servizi esterni all’azienda
donne nella propria cerchia di relazioni familiari per fornire supporto legale e psicologico. Senza
e di amicizie e, dato significativo, il 23 per cento tralasciare la prevenzione. Pochi vedono i segni
ha segnalato di conoscere situazioni di abuso in della violenza, per esempio un’impiegata che ar-
azienda. Il 22 per cento delle donne dell’indagine riva con un livido sul volto e dice di aver sbattuto
ha dichiarato di aver subìto violenza in prima contro l’armadio. Ma quel segno ricompare dopo
persona, con situazioni che vanno dalla vessazione alcune settimane, e poi dopo un mese», dice la
psicologica (34 per cento) a quella fisica (25 per psicologa. «Oppure una collega che rimane sem-
cento) e sessuale (15 per cento) fino, in misura pre in silenzio, non va a pranzo con gli altri, tiene
minore, allo stalking, alle molestie sul lavoro e alla la testa bassa per la vergogna. Anche questo può
violenza economica (i dati sono raccolti in un libro essere un segnale di molestie sul posto di lavoro o
di violenza domestica», aggiunge l’esperta.
«Sorprende che proprio tra le dipendenti più
giovani e quelle laureate ci sia ancora una scarsa
PREGIUDIZIO consapevolezza di tutte le manifestazioni di discri-
minazioni che possono portare a violenze fisiche.
«C’È ANCORA LA CONVINZIONE Questo riguarda in particolare le vessazioni da
CHE UNA MANAGER DI SUCCESSO parte del partner. Perfino tra le nuove generazioni
DEBBA ESSERE RACCOMANDATA c’è l’idea che se un fidanzato ti dà uno schiaffo o ti
O L’AMANTE DI UN UOMO pedina per strada non lo faccia per una forma peri-
colosa di gelosia, ma per una passionalità difficile
POTENTE O UNA CHE HA RINUNCIATO da controllare», conclude. Ora che le donne sono
ALLA FEMMINILITÀ», DICE LA uscite allo scoperto, nessuno si può più nascondere.
PSICOLOGA ORTU LA BARBERA Neanche il mondo del lavoro. ■

106
G R A Z I A • L’ I N C O N T R O

Brie Larson
SONO IO CHE FACCIO
le regole
Al cinema la vedremo tenere a
bada due bande di trafficanti. il mio è un nome d’arte. Io sono Brianne Sidonie De-
Nella vita sfida apertamente gli saulniers, tre parole magiche che mi proteggono quando
attacchi sul web e combatte voglio passare inosservata. E le assicuro che lo faccio
spesso. C’è una Brie che ha vinto l’Oscar e lavora in tv
per una Hollywood più libera a e nel cinema da quando aveva 9 anni. Poi c’è Brianne
favore dele donne. «Perché», che non vede l’ora di giocare ai Puffi sull’iPad», scherza
l’attrice, che da tre anni tiene il massimo riserbo anche
dice a Grazia l’attrice premio sul suo fidanzamento con il musicista Alex Greenwald,
Oscar, «vorrei che le bambine 38, leader dei Phantom Planet.
Le dispiace se parto dall’Oscar, allora? Come ha cambiato
potessero inseguire i propri la sua vita?
sogni». Come è successo lei «Subito dopo mi sono sentita confusa. Un attimo prima
ero alla cerimonia più glamour del cinema e dopo qual-
di Armando Gallo che ora di volo ero in Vietnam (dove ha girato Kong:
da Los Angeles Skull Island, ndr). Non c’era nulla, solo montagne. Sono
rimasta lì per un mese e mezzo, senza nemmeno la con-

S
ono una secchiona. Forse anche un po’ noiosa. Quan- nessione del cellulare. Ma sono grata per l’esperienza di
do mi preparo per un ruolo non mi piace trascura- Room, che mi ha dato maggiori possibilità nella scelta e
re niente. Altro che donna fatale, i copioni li leggo nell’accettare ruoli difficili. Mi piace correre rischi nella
in tuta e magari faccio le prime prove nel salotto di casa». mia carriera, trasformarmi e sorprendere. Se la gente
Mentre Brie Larson mi dice questo, penso a Free Fire, il inizia a considerarmi prevedibile vuol dire che non sto
nuovo film in cui il pubblico la vedrà dal 7 dicembre. facendo bene il mio lavoro».
Immaginate una vendita illegale di armi in un vecchio A breve inizierà le riprese di Captain Marvel e accanto a
magazzino alla periferia di Boston negli Anni 70. Ci lei ci saranno le star Jude Law e Samuel L. Jackson. Lei è la
sono due fazioni rivali e una sparatoria che toglie il fiato. superoina della storia. Non passerà certo in secondo piano.
Il classico copione testosteronico e maschile? No, perché «Mi sento fortunata a far parte del progetto. Questo
a reggere le fila è una donna. La misteriosa e affascinan- film è molto femminista, perché Carol Danvers, il mio
te mediatrice di questo “sporco affare” è interpretata da personaggio, è una donna continuamente in lotta con se
Brie, appunto. stessa per fare la cosa giusta. Molte ragazze si possono
Larson, 28 anni, che nel 2015 ha vinto l’Oscar per Room, facilmente riconoscere nei suoi dubbi e nei suoi conflitti.
il claustrofobico thriller, ispirato alla storia vera di una E mi emoziono quando vedo le bambine che indossano
donna rapita con suo figlio e reclusa per sette anni, è amica il suo costume. Carol Danvers è un simbolo e questo è
intima di dive come Jennifer Lawrence ed Emma Stone. importante».
Ed è considerata una delle ragazze che più incarnano in Lei è molto attiva sui social media e non ha paura di mo-
questo momento la nuova carica di attrici decisa a scalzare strare le sue posizioni su molti fatti anche politici. La sua
il maschilismo e il sessismo dai set di Hollywood. sincerità è stata a volte attaccata dagli “haters”, gli odiatori
La nostra intervista inizia con un esempio molto preciso del web. Come vive tutto questo?
su quanto tenga a essere considerata un tipo schivo: «Vede, «Non riesco a fingere di essere diplomatica. Credo che

108
GR A ZI A• X X X X X X X X X X

L’attrice
americana,
Brie Larson,
28 anni.
Foto FOTOGRAFO FOTOGRAFO

109
GR A ZI A• BRIE L A R SON
«Amo il rischio
se un’attrice
Brie Larson
in una scena
di Free Fire,
al cinema dal
7 dicembre.

È PREVEDIBILE,
NON È BRAVA»
volevano, ma non si trovavano. La mia mamma mi ha
portato al centro commerciale, avevo quei 20 dollari:
non desideravo vestiti o altro, solo il pupazzetto. Alla
fine ho trovato una statuetta di Nala in porcellana, l’ho
comprata e non l’ho mai tolta dall’incarto per paura di
romperla. Quando ci siamo trasferiti a Los Angeles è
sia importante portare avanti le proprie idee. Non devo andata persa. Sei mesi fa mi è tornata in mente, non
piacere a tutti e non smetterò di dire quel che penso so perché, ma l’ho comprata su eBay per dieci dollari.
per paura che le persone mi insultino. Recentemente, Non le dico la gioia, è uscita la parte bambina di me».
per esempio, ho postato una bandiera della pace su Ha cambiato spesso casa da piccola?
Instagram e mi sono arrivati commenti di odio. Non «Sì, ma mia madre è sempre stata capace di trasformare
importa che cosa faccia, ci sarà sempre qualcuno in ogni trasloco in un gioco. E adesso io faccio lo stesso:
disaccordo. E comunque io uso i social come strumento uso l’immaginazione per sentirmi un po’ a casa ovunque
per abbassare la tensioni». vada, visto che viaggio molto, per girare i film, e mi
Tra le accuse che le hanno rivolto c’è anche quella di riposo solo per un paio di mesi».
passare con disinvoltura da ruoli impegnati a f ilm più Le piace la vita nomade?
commerciali. Come si difende? «Amo quella sensazione di irrequietezza che si prova
«Quando scelgo una parte mi sforzo di non pensare al prima di una nuova esperienza, mi piace visitare luoghi
risultato finale, ma solo di fare la cosa giusta per me in diversi e anche stare da sola. Sono allenata a sentir-
quel momento. Sono tanti i fattori che determinano il mi una straniera in un posto nuovo e a conoscere le
successo di un film e a me interessa soprattutto stare differenze culturali. Sono fortunata ad aver vissuto in
bene sul set. Questa è l’unica cosa che posso control- così tanti luoghi del mondo».
lare. Mi chiedo se mi piacerebbe lavorare con quelle Che cosa mette in valigia?
persone, se sono pronta a impegnarmi ogni giorno per «Niente vestiti da sera o particolarmente eleganti,
interpretare quel personaggio, se mi sentirò a mio agio quando viaggio, non vorrei perderli. Mi porto abiti
a parlare del film e delle sue tematiche per il resto della comodi, scarpe con cui camminare, un po’ di cuffie
vita. Il resto non conta». per ascoltare la musica mentre giro per le città, perché
Dalle attrici come lei ci si aspetta che siano sempre star, mi capita spesso di perderle. E, se sono in viaggio per
bellissime e vestite secondo le ultime tendenze. Le piace promuovere un film, mi attrezzo anche con molte vita-
la moda? mine. In genere ho una valigia di vestiti e una di rimedi
«Di solito indosso jeans e maglietta. Non so dirle che naturali. Non posso permettermi di ammalarmi».
cosa mi stia meglio, non provo neanche i vestiti, mi Lei oltre che attrice è anche cantautrice e regista. Come
interessa soprattutto stare comoda. Però ho avuto la riesce a trovare spazio per la vita privata e per l’amore?
possibilità di entrare in un famoso atelier e ho visto i «Il tempo per me e per le persone che amo lo trovo.
sarti creare i vestiti: c’erano quattro persone sedute a In questo momento, per esempio, non vedo l’ora di
cucire un abito a mano, avevano impiegato tre mesi e fare una vera vacanza. Cerco di ritagliarmi degli spazi,
quasi non riuscivo a crederlo. Mi ha dato tutta un’altra magari per fare giardinaggio o cucinare. Dai 7 anni
visione della moda, di questa forma d’arte. E poi, lo in poi, sono stata una persona con obiettivi precisi:
ammetto, ci sono abiti che fanno scattare emozioni e volevo essere la protagonista di un film e stilavo liste
suggestioni di un tempo passato. E questo mi piace». dei buoni propositi da realizzare».
Che cosa ricorda di Brie bambina? E in effetti c’è riuscita. A che cosa pensa quando si guarda
«Ero introversa e sognatrice. E forse lo sono ancora. indietro?
Ho un ricordo, per esempio, di quando avevo 6 anni «Non sapevo se avrei avuto successo, ma sentivo dentro
e vivevo a Sacramento, in California. Non so come, di me che dovevo insistere, non mollare mai. Oggi
ma avevo 20 dollari da spendere. Era appena uscito Il sono soddisfatta. E vorrei semplicemente che tutte
re leone e c’erano in giro tanti pupazzetti di plastica. le bambine potessero permettersi di inseguire i loro
Pochi però della leonessa Nala: tutte le bambine li sogni, come è successo a me». ■

110
dall’Umbria
Inconfondibilmente Intenso.
(1) Dati Princeton Consumer Report (USA). (2) Test Consumatrici, dati Princeton Consumer Report (USA); 30 donne, quattro settimane. l’80% delle donne sente la pelle più liscia dopo 4 settimane.

Incredibilmente Prezioso.

NOVITÀ in Italia
Testato per ridurre le rughe e le linee sottili
ed aumentare l’elasticità della pelle(1).
Una pelle più liscia in 4 settimane(2).

in farmacia e su skinandco.it

#truffletherapy
Look
L A GIURIA

PABLO GAIA
SARA CAVAZZA GIOVET TI
FACC HI NI AR DIZZONE
make up stylist
direttrice di Grazia
creativa di specialist di
Genny Shiseido
TUTA GALVAN LONDON, BORSA JIMMY CHOO

ABITO VERSACE, SCARPE GIUSEPPE ZANOTTI

ABITO ZIMMERMANN,
DIOR

HEIDI KLUM LILY COLLINS


GILLIAN ANDERSON SCOLL AT URA A FIORI
C ON FRA NGE SARA 8,5/10 SARA 8,5/10
La top model sa valorizzare
CLAIRE FOY
SARA 8,5/10
La giovane attrice sa essere
il proprio corpo, in ogni PAILLET TE sensuale scegliendo un abito
L’attrice è elegante e sensuale occasione.
grazie alle frange lunghe corto abbinato alla scollatura
SARA 6,5/10
dell’abito che creano armonia. PABLO 4/10
delicata e alle maniche lunghe.
L’avrei preferita con un look grintoso
Capelli troppo lunghi, trucco e sportivo come il taglio dei capelli. PABLO 8/10
PABLO 7/10
esageratamente nero: Heidi Qui è troppo castigata. Lily Collins è sexy quando
La tuta le sta bene. Klum dovrebbe cambiare stile.
Trucco e pettinatura sono ricorda una deliziosa
PABLO 9/10
invece troppo minimali. GAIA 4/10
bambola rétro, come qui.
L’attrice della serie tv The Crown ha
Anche se Heidi ha un corpo uno stile vincente anche per trucco e GAIA 9/10
GAIA 7/10
mozzafiato, pettinatura. È perfetta, romantica
Trovare una tuta elegante la scollatura è eccessiva.
non è facile: lei ci è riuscita. e moderna insieme.
GAIA 6/10
Ma avrebbe dovuto dedicare L’abito è raffinato, ma non enfatizza
più attenzione ai capelli. la silhouette dell’attrice.
112
ATTRICI E TOP MODEL SFOGGIANO SUI TAPPETI ROSSI DEL MONDO ABITI CORTI E LUNGHI,
MINIMALI E BAROCCHI. TRE ESPERTI DI MODA LI COMMENTANO PER GRAZIA

STILISTA
RONALD VAN DER KEMP

TEMPERLEY LONDON
ATELIER VERSACE

VERA WANG

ROMEE STRIJD
ORIGAMI

SARA 6,5/10 CATHERINE


La modella di Victoria’s Secret ZETA-JONES
sembra costretta in un DIANE KRUGER
CLAUDIA SCHIFFER ROMANTICO
tubino-scultura troppo rigido. RÉTRO
IN ROS S O Sarebbero stati meglio SARA 6,5/10
fluidità e volumi leggeri. SARA 7/10 Avrei preferito meno
SARA 8/10 Mi piacciono paillettes e
A una top model con personalità PABLO 8/10 applicazioni romantiche: lei è
corpetto: ricordano gli Anni al suo meglio più selvaggia.
Foto GETTY IMAGES, SHUTTERSTOCK

si addice un abito di carattere. Con questo sorriso valorizza un 80. Le ruches sulle spalle sono
Il tono di rosso è fantastico. vestito che sembra un origami. invece fuori luogo. PABLO 8/10
PABLO 8/10 GAIA 8/10 L’attrice è elegante e austera.
PABLO 6/10
Il vestito è bellissimo, il trucco Anche se è in corto, Mi chiedo perché i ricami
Dal bustino in evidenza alle terminino a metà vestito.
un po’ meno. Romee Strijd è elegante scarpe con plateau alto:
e raffinata. Le scarpe sono l’attrice eccede nei dettagli. GAIA 5/10
GAIA 7/10
ben scelte. Abito e pettinatura
Solo Claudia sa indossare GAIA 5/10
un abito così. Avrei curato di più la non esaltano la bellezza
Il vestito non mi convince: è dell’attrice.
pettinatura. esagerato e poco adatto a lei.

113
GR A ZI A• RI V EL A ZIONI
L’ATTRICE
SVEDESE
NOOMI RAPACE,
37 ANNI.

Una volta era


solo la hacker
di Millennium.
Adesso Noomi
Rapace,
svedese figlia
di un’attrice
scandinava e di
uno spagnolo
gitano, cambia
identità sette
volte. Con
il fuoco dentro
DI Cristiana Allievi

Ora che non sono più


LISBETH
Foto CONTRASTO

115
G R A Z I A • N O O M I R A PA C E

N
oomi Rapace è ghiaccio e fuoco, e que- Interpreta spesso donne diff icili, che tengono tutto
sto la rende una donna originale, prima dentro.
che un’artista fuori dai canoni. È figlia «In realtà ho un temperamento caldo, ma ho impa-
di un’attrice svedese e di un cantante di rato a controllare le emozioni, perché nella cultura
flamenco gitano e il suo carattere forte venato di svedese, in cui sono cresciuta, non è apprezzato
una decisa femminilità è un cocktail esplosivo che far vedere troppo di sé. Saper essere misurata è
l’ha resa l’attrice svedese più famosa. Nata a Hu- diventato il mio lavoro».
diksvall, nel nord della Svezia, 37 anni fa, a 7 era già Però, dopo aver interpretato Lisbeth di Millennium,
sul set del primo film. La fama mondiale arriva nel ha dichiarato di essere stata male.
2009, grazie al ruolo di Lisbeth Salander, l’hacker «Finite le riprese sono corsa in bagno a vomitare,
geniale e violenta protagonista degli adattamenti il mio corpo ha letteralmente rigettato quel per-
cinematografici della trilogia Millennium, scritta sonaggio. È stato come un esorcismo».
dallo svedese Stieg Larsson. In Seven Sister cambia identità in modo sorpren-
Oggi vive a Londra, con il figlio Lev avuto dal dente. Riesce a essere sof isticata e ambiziosa, new
primo marito, il collega Ola Rapace. E, da quando age, atletica, sensibile, un maschiaccio e molto altro
si è separata dal campione di kickboxing Sanny ancora.
Dahlbeck, due anni fa, non si sa praticamente nulla «Sono tutte parti di me, e quando l’ho ricono-
delle sue relazioni sentimentali. sciuto il lavoro è diventato più semplice. Per anni
Il futuro lavorativo, invece, è noto e la vede impe- ho praticato boxe e arti marziali, era la mia parte
gnata in ruoli da combattente. Sarà in Bright di combattente, ma sono stata anche una punk. E
David Ayer, con Will Smith e Joel Edgerton, e in poi posso essere fredda, oppure selvaggia, sexy e
Stockholm, accanto a Ethan Hawke. Nel 2018 in- femminile».
terpreterà Ferrari di Michael Mann, in cui è Linda, C’è un aspetto del suo carattere che rimane costante?
moglie del fondatore della casa automobilistica. «Ho sempre evitato la schiavitù del dover essere
Ma già in questi giorni affronta al cinema una bella e sexy. Nella vita di tutti i giorni, però, adoro
grande sfida: interpretare le sette sorelle di Seven la moda, le scarpe, i vestiti. E, soprattutto, sono
Sister, film diretto da Tommy Wirkola, presentato ossessionata dall’esplorazione del lato maschile e
al Torino Film Festival. Siamo nel 2073, in Cina, femminile dentro di me. Anzi, dentro tutti noi».
sotto un regime che costringe le famiglie ad avere Ha inciso il fatto che abbia conosciuto suo padre
un solo figlio e a ibernare quelli in più. L’amore di solo da adulta?
un nonno (Willem Defoe) potrebbe però costitui- «Da ragazzina, in effetti, giocavo sempre con i
re un’eccezione: salvare le sette gemelle messe al maschi, poi a 13 anni mi sono infuriata quando ho
mondo da sua figlia, morta di parto. Le donne sono capito che mi guardavano in modo diverso. Allora
tutte interpretate da Noomi Rapace. ho preso una decisione: “Sarò io quella al comando,
Com’è riuscita a calarsi in tante personalità diffe- mi amerete ma non mi avrete mai”. Non avevo un
renti? padre e dentro di me ero in guerra».
«È stata un’esperienza fuori dall’ordinario. Per un E sua madre che cosa le ha dato?
lungo periodo ho vissuto come in una realtà paral- «Ha sempre creduto in me. Me ne sono andata da
lela, non sono mai uscita di sera, non ho visto casa a 15 anni, lei me lo ha permesso mentre tutti
nessuno: dentro di me non c’era spazio per nient’al- si chiedevano perché lo facesse. È stato un grande
tro che non fossero queste sette donne. Dopo que- dono, anche se pericoloso: da una parte capisci che
sta interpretazione ho rifiutato molti film, avevo puoi farcela a cavartela da sola, perché sei forte,
bisogno di un lungo stacco». dall’altra ti ritrovi a dover sempre essere autonoma».
Si racconta che lei fosse da sola, sul set. Si può dire che, da sempre, cerca di essere se stessa?
«È stato così per due mesi e mezzo. Poi mi ha rag- «Ho combattuto per assomigliare alle altre ragaz-
giunta Willem Defoe, che nel film è mio nonno: ze, ma ero diventata infelice. Poi ho capito di non
è stato bellissimo. Sono scoppiata a piangere, mi potermi uniformare. E adesso mi sento padrona di
ha fatto uno strano effetto avere qualcuno vicino». me». ■

«Ho sempre evitato la schiavitù del


dover essere bella e sexy»
116
Shop at Jackandco.it

A partire da € 39,00
GR A ZI A• STELLE CA DUTE

L’attore
Johnny Depp,
54 anni, ha
il ruolo del
mago cattivo
Grindelwald
di Animali
fantastici e
dove trovarli 2.

L’ATTORE JOHNNY DEPP


È STATO SCELTO COME
PROTAGONISTA
MALVAGIO DEL SEQUEL
DI ANIMALI FANTASTICI
E DOVE TROVARLI,
MA I FAN DELLA STORIA
TRATTA DALLA SAGA
DI HARRY POTTER
PROTESTANO. PERCHÉ
RICORDANO BENE
LA VIOLENZA DEL DIVO
DI Maria Teresa Cometto
DA New York

Caro Depp,
NOI NON TI
VOGLIAMO
119
GR A ZI A• JOHNN Y DEPP

I l mago cattivo Grindelwald, protagonista del secondo


film della serie Animali fantastici e dove trovarli, è
l’attore 54enne Johnny Depp. E subito sui social me-
vedevano i lividi sul viso di Amber. E in un video lui
le gridava «Motherfucker! Figlia di puttana», mentre
era chiaramente fuori di sé. L’attore sbatteva le ante dei
dia si è scatenata la protesta di una larga fetta dei fan mobili della cucina, mentre si versava del vino rosso da
della saga del mago Harry Potter creato dalla scrittrice una bottiglia semivuota e, quando la moglie cercava di
britannica J. K. Rowling, di cui Animali fantastici e calmarlo, lui spaccava bottiglia e bicchiere, cercando di
dove trovarli, interpretato dal premio Oscar Eddie afferrare lo smartphone con cui lei lo stava filmando.
Redmayne, èuna “costola”, in gergo cinematografico Non solo: dopo qualche giorno erano state diffuse le
“spin off ”. immagini di Depp che aveva scritto con la vernice blu
I crimini di Grindelwald, questo il sottotitolo del sequel, su uno specchio «Amber la facile» e «Billy Bob», il
uscirà il 16 novembre dell’anno prossimo: c’è abba- nome del regista Billy Bob Thornton con cui l’attrice
stanza tempo, sostiene la maggioranza dei fedelissimi stava girando un film e che era diventato l’ossessione di
di Harry Potter, per sostituire Depp, come ha fatto Depp, che sospettava che i due avessero una relazione,
il regista Ridley Scott con l’attore Kevin Spacey nel cosa non vera.
film Tutti i soldi del mondo, girando di nuovo le scene Depp non voleva che al processo emergessero altri
interpretate dall’attore, a soli due mesi dall’uscita nelle dettagli dei 15 tumultuosi mesi di matrimonio e per
sale. Spacey infatti è reo confesso di molestie sessuali chiudere la “pratica” ha pagato 7 milioni di dollari di
ai danni anche di minorenni e la casa di produzione risarcimento all’attrice, che poi li ha devoluti all’organiz-
non poteva sostenere lo scandalo. zazione non profit American Civil Liberties Union, in
Depp invece ha ammesso di aver commesso violenze, particolare per iniziative contro la violenza sulle donne.
fisiche e psicologiche, sulla sua ex moglie Amber Heard, Si potrebbe pensare che 7 milioni di dollari siano spic-
31 anni. Lo scandalo era scoppiato lo scorso anno e cioli per una stella hollywoodiana il cui patrimonio era
nessuno lo ha dimenticato. E così su Twitter, Facebook stimato, fino a poco tempo fa, 400 milioni di dollari.
e Instagram il titolo del film è presto diventato Animali In realtà Depp sembra essere in crisi anche da un punto
fantastici. I crimini di Johnny Depp. di vista finanziario. Ha appena venduto l’ultimo dei
«Un uomo con una risaputa storia di abusi che inter- suoi cinque appartamenti in un palazzo di loft a Los
preta un personaggio violento protagonista del film: è Angeles: in tutto avrebbe incassato circa 11 milioni
inaccettabile», ha twittato @ritaaaaaaaaa. «Il crimine di dollari, secondo l’agente immobiliare Kevin Dees,
principale di Grindelwald è che Johnny Depp è un coinvolto nell’affare. L’attore aveva messo le residenze
bullo, un violento contro la sua famiglia», incalza @ sul mercato nel settembre 2016, dopo il divorzio, insie-
alizaTweets. E @TaneikaReads ricorda: «Alla gente me con altre due sue preziose proprietà: una magione
di Hollywood si chiede di render conto delle molestie nel Sud della Francia, al prezzo di 55 milioni di dollari
sessuali, giustamente. Ma Johnny Depp la fa franca per (poi sceso a 39) e una fattoria con cavalli nel Kentucky,
altri abusi?». Un sondaggio online di Rowling Library, stimata 2,5 milioni di dollari come minimo. Ma queste
il sito dedicato a tutte le opere di J.K.Rowling, ha con- ultime due vendite non sono andate in porto. Il tutto
fermato che il 52 per cento dei followers del maghetto mentre sta andando avanti una controversia legale
sono contrari alla scelta di Depp come uno degli eroi, con i suoi ex manager dell’agenzia Tmg: lui li accusa
anche se negativo, del nuovo film. di averlo truffato, sottraendogli milioni di dollari; loro
Nella primavera 2016 Heard aveva rivelato che Depp, sostengono che Depp deve restituire 5 milioni di dollari
fra l’altro, l’aveva tirata per i capelli, le aveva urlato ricevuti in prestito e che è nei guai per colpa del suo
contro e l’aveva colpita ripetutamente, afferrandola stile di vita eccessivo, che gli costa anche 2 milioni di
violentemente. Lui aveva negato tutto, ma le foto e i dollari al mese.
video diffusi online erano una testimonianza così cruda Heard aveva spiegato, nella sua denuncia, che Depp
e incontestabile, da convincere l’attore a fare qualsiasi era sempre o ubriaco o drogato quando la assaliva.
cosa per arrivare all’accordo sul divorzio, firmato il 16 Rivederlo sul grande schermo nei panni del “cattivo”
agosto dell’anno scorso, il giorno prima che cominciasse Grindelwald non può che rinnovare il dolore dei mal-
in tribunale l’udienza sulla causa per violenze dome- trattamenti subiti. E forse è arrivato il momento che
stiche avviata dalla denuncia di Amber. In una foto si nessuno, nemmeno a Hollywood, dimentichi. ■

«ALLA GENTE DI HOLLYWOOD SI CHIEDE DI RENDERE CONTO DELLE MOLESTIE SESSUALI.


PERCHÉ, INVECE, SI SORVOLA SUGLI ABUSI DI DEPP?», SCRIVONO SU TWITTER

120
FORTI
donne
La grinta della pelle è sottolineata da tocchi
di rosso e nero e da accessori dallo stile deciso.
Perché la nuova femminilità ha carattere
f ot o d i Jonathan Segade st ylin g di Michele Bagnara
GR A ZI A• MODA

Cappotto con
bottoni dorati
laterali (Silvian
Heach,
€ 219). Orecchino
con frange in
ottone bagnato
d’oro (Giuliana
Mancinelli, € 300);
pettorina di pelle
(Solïpsi). Pagina
accanto: abito
asimmetrico
in pelle, guanti,
stivali arricciati
(tutto Saint
Laurent
by Anthony
Vaccarello).
Mascherina
(Mykita).

123
124
Giacca in pelle lavata
su abito in maglia
leggera, cintura e
stivali con intrecci
(tutto Alexander
McQueen). Pagina
accanto: abito
effetto pelle con
scollo a incrocio
(Annarita N, € 180)
e pettorina di pelle
con borchie e piume
(Patrizia Pepe,
€ 358).
Cappotto avvolgente in puro cammello con dettagli di raso su tuta-bustier in cady (tutto Max Mara).
Tiara Fiorucci con piume (Stephen Jones, € 516 ca.). Pagina accanto: maglia in tulle con ricami (Versace)
e miniabito effetto pelle con frange (Sisley, € 99). Occhiali in acetato satinato (Pawaka, € 360), stivali con
tacco a pattino (Thom Browne).

126
Maxigilet in seta
opaca (Herno
Signature) su abito
di paillettes (Guess
Marciano,
€ 259). Pagina
accanto: giacca
pied-de-poule (OVS,
€ 39,99) e corsetto
(Thom Browne).
Orecchino con sfera
in plexiglass
(Giuliana Mancinelli,
€ 330), collana Power
Choker in argento
placcato oro (Ekria).
129
130
Giacca effetto
militare in lana
(Kangra, € 350).
Occhiali a farfalla
(Saint Laurent,
€ 325). Pagina
accanto: cappotto
in misto cashmere
(iBlues, € 499) e tuta
di pizzo (Gucci).
Occhiali (Linda
Farrow, € 360),
stivaletti (Jil
Sander, € 695).
Bustier (Circus
Hotel, € 255) con
pantaloni (Liu Jo,
€ 169). Pagina
accanto: cappotto
(Eleventy, € 999)
con top e maschera
(tutto Gucci).
Hanno collaborato
Gianluca Francese e
Savina Di Donna.
Casting: Ivan
Maiolo@WM
Management.
La modella:
Franziska
Stegemann@Model
Management.
Trucco: Michiko
Ikeda@Atomo
Management using
Mac Cosmetics.
Pettinature Simone
Prusso@Atomo
Management.
133
Che Cosa C’è nella
tua borsa

GR A ZI A• SHOPPING
Portafogli con i volant, agende colorate, portachiavi romantici. Grazia ha scelto gli
accessori giusti per ogni occasione fot o di Carolina Mozzato st ylin g di Emanuela Cipriani
3

1 2 6 8

7
5

Per business
1. PENNA A SFERA
(MONTBLANC, DA € 375).
9 2. IL ROSSETTO ROUGE
ALLURE N°1, IN EDIZIONE
LIMITATA, È DI UN
COLORE ROSSO INTENSO
(CHANEL, € 35).
3. POCHETTE IN VITELLO
CON SCRITTA (DIOR).
4. OCCHIALI CON
BORCHIE E CRISTALLI
(VALENTINO, € 305)
5. BUSTA IN
COCCODRILLO CON ZIP
(DEVI KROELL).
6. PORTAFOGLI IN PELLE
E BORCHIE (GIVENCHY).
7. OROLOGIO TANK IN
ACCIAIO CON CINTURINO
IN COCCODRILLO
(CARTIER, € 2.470 CA.).
8. AGENDA IN NAPPA
(MORESCHI,€ 80).
9. BORSA A MANO COUR
MARLY (LOUIS VUITTON).

135
GR A ZI A• SHOPPING

Per uscire Occhiali e piccola pelletteria sono nelle sfumature del blu
1

2 3

5
4

1. PORTAFOGLI IN NAPPA (FENDI). 2. ANELLO IN BRONZO CON PERLA (REBECCA, € 149). 3. OCCHIALI CON CRISTALLI (CHOPARD BY DE RIGO
VISION). 4. COLLANA CON CRISTALLI (SWAROVSKI, € 399). 5. LA STELLA DI ANGEL ÉTOILE SAPHIR, IN EDIZIONE LIMITATA,
È UN PROFUMO PREZIOSO E RACCHIUDE LE NOTE DI PATCHOULI E VANIGLIA (MUGLER, € 250). 6. OROLOGIO CON DIAMANTI (BULGARI).
7. SPILLA ARGENTATA CON PERLE E STRASS (CHANEL). 8. BORSA IN RASO DI SETA CON CRISTALLI (ALBERTA FERRETTI, € 795).

136
Glam I dettagli sono nelle tonalità del rosa
GR A ZI A• SHOPPING

2
1

5
3
4

6
7

1. AGENDA (MOLESKINE). 2. PORTAFOGLI IN PELLE CON RUCHES (COCCINELLE, € 120). 3. MACCHINA FOTOGRAFICA (FUJI, € 850). 4. OROLOGIO
DA VINCI AUTOMATIC 36 CON CORONA DI DIAMANTI (IWC). 5. PORTACHIAVI IN SAFFIANO (FURLA, € 90). 6. COUTURE PALETTE WILD ILLUSION
EDITION HA UNA STAMPA ZEBRATA NEI TONI DEL ROSA CON CINQUE OMBRETTI DALL’ARGENTO AL BLU (YVES SAINT LAURENT, € 69).
7. OCCHIALI DA SOLE (BLUMARINE BY DE RIGO VISION). 8. PORTAFOGLI CON LOGO (GUCCI). 9. BORSA CON DECORI (DOLCE & GABBANA).

138
In ufficio I pezzi eleganti sono nei toni metallici e animalier
GR A ZI A• SHOPPING

1
3

5 7

1. ORECCHINI CHAIN D’ANCRE PUNK (HERMÈS). 2. PORTABIGLIETTI DA VISITA IN SAFFIANO (CRUCIANI, € 98). 3. PORTACHIAVI CON CIONDOLI
(LONGCHAMP, € 135). 4. COLLANA DORATA (BIJOU BRIGITTE, € 12,95). 5. PORTAPASSAPORTO IN PELLE STAMPATA (VALEXTRA, € 675).
6. OROLOGIO (CALVIN KLEIN WATCHES, € 235). 7. BRACCIALE CITY HARDWEAR (TIFFANY & CO., € 7.550). 8. OCCHIALI EFFETTO TARTARUGA
(MARCIANO EYEWEAR, € 150). 9. BORSA GRAMERCY IN CAVALLINO LEOPARDATO PIÙ CIONDOLO (MICHAEL KORS, € 425 E € 60).

140
Collezione Emozioni
DEDICATA A CHI SI VESTE DI SOGNI
italian
lian stories
GR A ZI A• TENDENZE

Abito
con scollo
profondo
(H&M,
€ 49,99). In lurex
lucido
(New Look,
€ 24,99).

Con frange
(Rachel Zoe
@ Zalando,
€ 599,99).
Kim
Kardashian
in Versace
e Scarlett
Johansson
Argento
in Michael Lo hanno scelto anche la star tv Kim Kardashian e l’attrice Scarlett
Kors Johansson: questo è il colore perfetto per stupire e dona a tutte.
Collection.

CURVE voluttuose
Lo stile non è una questione di taglia. Come dimostra questa moda
L’attrice Salma Hayek
in Oscar de la Renta.

perfetta per chi ama le proprie forme e le esalta con grazia


A CURA DI Nike Antignani TESTI DI Simone Monguzzi

Trench con
fodera stampata
(Pierre- Louis In lana,
Mascia a vestaglia
& Herno, (Luisa
€ 1.460). Spagnoli,
€ 510).

Trench
e cintura
Focalizzate l’attenzione
sul punto vita:
Foto D’APRANO/MONDADORIPHOTO

la silhouette a clessidra
è elegante e raffinata
e un cappotto stretto
dalla cintura è ideale. Non
dimenticate di indossare
i tacchi alti: slanceranno
In denim con
la vostra figura.
cintura in vita
(Motivi).

142
In lana
(H&M,
€ 49,99).
In tessuto
stretch
(Rinascimento,
€ 59).

In tessuto
gessato In crêpe
(Liu Jo, (Elisabetta
€99). Franchi,
€ 247).

La gonna a matita
Aderente, al ginocchio, molto sexy: è il capo giusto per mettere in mostra le gambe.
Giocate con i contrasti, alla vostra gonna a matita abbinate una camicia romantica o maschile.

La top
model
Marquita
L’attrice Pring in
Christina Christian
Hendricks. Siriano.

In raso
(Caractère,
€ 390).
Abito lungo in
tessuto stretch
(Patrizia Pepe,
€ 418).

Abito a
sottoveste in
Abito a sottoveste
È uno dei modelli di tendenza, sensuale
raso (Oltre).
e iperfemminile, perfetto per una
serata speciale. Scegliete un modello
con dettagli in pizzo, per rendere
ancora più romantico il vostro look.

143
GR A ZI A• TENDENZE
In lana
L’attrice Monica ammagliata
Bellucci indossa un abito (Luisa Viola,
di Valentino. € 299).

A tubino
con spalle
scoperte
(Marella,
€ 199).

Vestito in
velluto con
ruches
(Elena Mirò,
€ 279).

Gonna
elasticizzata In georgette
in tessuto con coulisse
leggero in vita
(Violeta (Sportmax,
by Mango € 499).
€ 49,99).

Abito
con ruches
(P.A.R.O.S.H,
€ 372).

Solo rosso
È il colore di stagione e sta bene sia alle bionde
che alle brune. Per le serate di festa adottatelo
in total look: chi punta sul décolleté sceglierà
un modello con le spalle scoperte oppure, come fa
l’attrice Monica Bellucci, su una scollatura profonda.

indossalo con
Foto D’APRANO/MONDADORIPHOTO

Décolletées
in pelle e
Occhiali in acetato con lenti
camoscio La Viv’ Bow
rosse (Fendi, € 310).
(Charlotte è in camoscio
Olympia, (Roger Vivier,
€ 765). € 1.900).

144
GR A ZI A• TENDENZE
In velluto, tulle
e applicazioni di perle
(Intimissimi, € 49,90).

Con inserti
di pizzo
(Guess
Underwear,
€ 59).

Dalla collezione
Yamamay Loves
The Blond Salad, Shaping in
disegnata con raso e pizzo
l’influencer (Triumph,
Chiara Ferragni, € 84,90).
in tulle e microfibra
(Yamamay,
€ 49,99).

In pizzo
semitrasparente
(OVS,
€ 19,99). La top
model
Candice
Huffine In pizzo
in Sophie con stelline
Theallet. (U&B Twin
Set,
€ 65).

Il body con le trasparenze


Un body che metta in risalto le forme, coperto da un abito di voile,
è perfetto per esaltare una linea morbida. L’abbinamento vincente
è con un cappotto di taglio maschile e, come sempre, décolletées
a tacco alto per slanciare la figura.

Robe-manteau con
profili a contrasto
indossalo con (Clips, € 735).
Foto D’APRANO/MONDADORIPHOTO

In metallo
dorato con
cristalli (Bijou
In camoscio Brigitte).
(Primadonna
Collection, Si chiama
€ 39,99). Ambrine ed
è in velluto
(Coccinelle,
€ 398).

146
GR A ZI A• MODA

WE
di
LOVE IT
Gaia Giovetti

Il chiodo punk decorato


con la vernice
Foto LUCIO CONVERTINI

La donna immaginata da Imperial per questa stagione è femminile e piena di grinta, sempre alla ricerca di uno stile personale
fatto di dettagli sofisticati. Dalla collezione autunno-inverno 2017/18 abbiamo scelto per la nostra foto il chiodo in pelle
decorato con borchie, reso unico da spruzzi di vernice e dalla scritta “Vive le punk”, Viva il punk, sulla schiena (Imperial, € 310).

148
La tua bellezza è d’Oro
Your beauty is Gold
GR A ZI A•

WE LOVE IT
a cura di Nike Antignani

Una gabbia preziosa


È un bracciale rigido dal design sofisticato: Manchette è realizzato in oro rosa e si compone di tre cerchi,
incastonati di diamanti. Lungo la linea verticale ci sono quelli a taglio brillante e a taglio navette, con un fiore centrale,
che è una rosetta formata da sette pietre a taglio brillante (Crivelli).

150
F A S H I O N di Elsa Bonfiglio

new Piccole
magie
«Cerco di catturare
tutto lo splendore
delle stelle», racconta
Elisabetta Carletti,
designer del marchio
di bijoux Maman et
Sophie. Tra i modelli
più adatti per le feste,
c’è il girocollo
con la stella in glitter,
nella foto
(mamanetsophie.it).
Sportive
Sneakermania
Le indossano top model come Bella
Hadid e Lottie Moss, ma anche
influencer, come la fotografa Lina Tesch.
Sono le Maxiplatform H222
di Hogan, amate per la suola maxi
e ultraleggera. Tra le nuove versioni
invernali, c’è questa in camoscio
con dettagli di montone (hogan.com).

La borsa trasformista
Sono due modelli e possono diventare
una clutch, un cuscino e una coperta,
in lana americana. Fanno parte della
capsule collection di Woolrich, in
collaborazione con la designer di New
York Chiharu Hayashi (woolrich.eu).

A tutto
shopping
Land of Fashion, il
gruppo di outlet, crea
la sua prima Village

Neve a colori Card, valida in tutti


i suoi Village:
Franciacorta,
Rossignol, marchio francese Mantova, Palmanova,
di attrezzatura da sci, si affida Puglia, Valdichiana.
allo stilista Jean-Charles de Oltre a uno sconto del
Castelbajac per una linea 10 per cento sul
di abbigliamento sportiva, prezzo, dà la
eccentrica e in pieno stile pop. possibilità di accedere
Grafiche e dettagli geometrici, a ulteriori promozioni
per scoprire i territori
simboli pop e colori primari in cui si trovano i punti
accesi sono il filo conduttore vendita. Altra novità è
della collezione composta la Gift Card, per
da parka, bomber, giacche regalare una carta
imbottite e completi da sci, prepagata
abbinati a sneakers, cappellini, (landooffashion.it).
zaini e guanti (rossignol.com).

153
Giovani talenti
Un guardaroba ispirato a
quello dello scrittore Gabriele
F A S H I O N di Elsa Bonfiglio
Debutti
new Il prossimo 8
febbraio al gran ballo
annuale organizzato
dall’Opera di Stato
per le debuttanti ci
sarà anche Dolce &
Gabbana. Il marchio
italiano è stato scelto
da Swarovski per
creare la tiara che
verrà indossata dalle
ragazze. Il dettaglio
prezioso è composto
da un motivo floreale
D’Annunzio, simbolo del
Decandentismo italiano, in
versione femminile: è la
collezione primavera-estate
della giovane stilista Celeste
Pisenti presentata con un
video, girato dal regista
Marco de Giorgi, proprio al
Parco del Vittoriale, sul lago di
Garda, ultima dimora del
poeta (celestepisenti.com).

di 702 cristalli
Swarovski Xirius
Chatons in tonalità
Crystal e Golden
Shadow
(dolcegabbana.it).

Spirituali
Tuum lancia la collezione Settedoni.
Sapientia, Intellectus, Consilium,
Fortitudo, Scientia, Pietas e Timor
Domini sono i sette doni cristiani
dello Spirito Santo a cui s’ispira
la linea. L’anello, nella foto,
li comprende tutti (tuum.it).

Come Biancaneve
Biancaneve e i sette nani, il più
classico dei film d’animazione firmati
Walt Disney, compie 80 anni e Asics,
in collaborazione con Disney,
gli dedica una collezione speciale. Tra
Esclusiva
Fino al 23 dicembre l’appuntamento è a Parigi, alla
i modelli ispirati a tutti i personaggi
boutique Colette. C’è il pop up store di Saint
ci sono le sneakers The Snow White Laurent, con la Collezione Crociera 2018 e capi
(Biancaneve in inglese) Gel-Lyte, con esclusivi creati per l’occasione da Anthony
il fiocco di velluto rosso. Nei negozi Vaccarello, il direttore creativo del marchio, come la
dall’1 dicembre (asics.com). T-shirt della foto (ysl.com; colette.fr).
154
intervista
GR A ZI A• MODA
Qui a destra, Alessandra
Marchi, direttrice creativa
di Aniye By.

Alessandra
MARCHI
LA DIRETTRICE CREATIVA DI ANIYE BY
RACCONTA COME LA SUA ISPIRAZIONE
VENGA DAL MONDO DELLA MUSICA.
E DI COME ABBIA CAPITO CHE IL SEGRETO
DEL SUCCESSO SIA SENTIRSI LIBERE
DI Elsa Bonf iglio
STILE
ANNI 70 «Il primo concerto al quale ho assistito è stato
Tra i pezzi forti della quello di David Bowie: avevo 13 anni», racconta
collezione invernale di Alessandra Marchi, direttrice creativa del marchio
Aniye By ci sono gli abiti italiano Aniye By. La musica per Alessandra è
romantici dalla linea fondamentale e ogni collezione nasce da un team
fluida, come quello nella creativo di sole donne, che lavora con una colonna
foto qui a sinistra, in un sonora. «Non amo cantare da sola, noi siamo un
mix di fantasie in colori gruppo: come i Depeche Mode», scherza la stilista,
intensi, in cui si alternano e proprio dal gruppo musicale britannico prende il
le tonalità del viola e del nome l’azienda madre, Depeche Srl, fondata nel
panna, accese da intarsi 1999 a Carpi, in provincia di Modena.
a contrasto e in paillettes. Qual è la colona sonora della collezione invernale?
«Questa volta abbiamo scelto il successo electro-
dance dei Depeche Mode Enjoy the Silence, uscito
nel 1990, ma ancora ballatissimo e molto amato.
Qui sotto, tre modelli della sfilata
primavera-estate 2018 di Aniye By. Racchiude diversi aspetti del mio mondo.
L’ascoltavamo anche mentre realizzavamo
la campagna pubblicitaria a Los Angeles».
Che cosa avete cercato di raccontare?
«Sogno di vestire tutte le donne e le ragazze
del mondo, con abiti meravigliosamente rock e
accessibili. Con la campagna volevo mostrare
esattamente questo: bellezze accessibili e oneste,
legando il tutto alla musica».
Perché ha scelto proprio Los Angeles?
«L’ultima volta ero stata lì con le mie amiche,
quando eravamo poco più che adolescenti.
Avevamo fatto il classico viaggio da una costa
dell’America all’altra. Sono passati 20 anni
ed è stato bello tornare un po’ indietro nel tempo,
anche se nel frattempo sono diventata
una donna e una mamma. Di Los Angeles mi
piacciono il cielo immenso, la luce, l’ariosità,
anche nella stagione invernale».
Qual è il suo tocco in più?
«Quello che ho imparato soprattutto nelle ultime
tre stagioni è che la cosa davvero importante
è sentirsi liberi di creare, al di là dei vincoli dettati
dal mercato. Bisogna trovare l’idea vincente
e poi lasciarsi guidare dall’ispirazione». ■

156
Street TEMPO
DI SPORT
OTTO TRENDSETTER
SOVRAPPONGONO
PANTALONI TECNICI,
GIACCHE A VENTO
E FELPE A CAPI
PIÙ CLASSICI.
È IL MIX
DEL MOMENTO
DI Riccardo Slavik

ANYA
ZIOUROVA
METALLIZZATO
La stylist russa
ZURI sceglie una giacca
in tessuto
TIBBY metallizzato con
DA MOTOCROSS
La modella americana
AIDA DOMENECH grandi bottoni
di Walk Of Shame,
NERO L’influencer spagnola una maglia aderente
indossa un body
fondatrice di dulceida.com e pantaloni con
in rete con maniche
porta un bomber imbottito, bande laterali a
a guanto e strisce
un top girocollo con cuciture contrasto di Tibi.
in PVC su pantaloni
a contrasto e stampa e una Gli stivaletti a punta
da motocross,
minigonna in pelle, tutto sono di Toga Pulla.
entrambi di I.Am.Gia.
di Versace, come le scarpe.
La borsa in camoscio
è di Chanel, gli
scarponcini con zep
pa in gomma sono
di Fenty by Puma. LISA HAHNBÜCK
BICOLORE L’influencer di lisahahnbueck.com abbina
Foto GETTY IMAGES

una giacca imbottita di Moncler a una maglia


di 81hours e a pantaloni con bande laterali di SET.
Le scarpe con fiocco sono di Charlotte Olympia, gli
occhiali da sole sono di Vogue Eyewear x Gigi Hadid.

158
GR A ZI A• MODA

XENIA
I
SEGUALE
N
TCHOUMITCHEVA
IL CAREET SOTTOVESTE
ST E DI
ST YL .it
a L’influencer di
Grazi chicoverdose.com
sceglie una giacca lunga
imbottita con interno
a contrasto, un abito a
sottoveste in tulle,
entrambi di Versace,
come la borsa, gli stivali
e il berretto in lana.

IL LOOK
DELLA SETTIMANA

LENA PERMINOVA
VINTAGE La it girl russa
indossa una giacca in
tessuto tecnico con
inserti a contrasto
KERSTIN WENG
CONTRASTI
e maniche con logo in
velluto di Miu Miu,
DEMET KAMIS La giornalista tedesca
un top corto in maglia VITA STRETTA punta sui contrasti: sotto
a coste e una minigonna La responsabile dei social a un soprabito con inserti
vintage in vernice con zip media della Mercedes- in tessuto di Nina Ricci
frontale. Gli stivaletti Benz Fashion Week di mette una felpa con
bianchi con cinturini sono Istanbul sovrappone cappuccio di Reebok
di Kurt Geiger. un’ampia felpa e una gonna in pelle di
di DB Berdan a un Alexander Wang. La borsa
corsetto vintage. La borsa morbida a mano è di Lala
a tracolla è di Zara, come Berlin, gli stivali
gli stivaletti in vernice metallizzati sono di H&M.
bianchi e rossi.

159
profumo
TI REGALO UN

Qual è la fragranza giusta da donare? Lo scopriamo


insieme agli esperti per andare a colpo sicuro
di Carla Tinagli e Monica Agostini
fot o di Matias Indjic st ill - life di lucio Convertini

C
he sia un’eau de toilette o un concentrato, è un “naso” più giovane d’Italia (ha solo 27 anni, ndr). «An-
dono carico di significato. «Regalare un profumo zi, spesso le persone indossano profumi opposti al loro
può essere interpretato in diversi modi», dice Elena carattere perché vogliono apparire diverse o cercano di
Benvenuti, psicologa e psicoterapeuta. «Quando si mascherare qualche lato della propria indole. A questo
parla di fragranze si dice anche “essenza”, cioè il cuore, il proposito, suggerisco di utilizzare il profumo allo stesso
fondamento di qualcosa o di qualcuno: per cui consegnarlo modo di un abito olfattivo: come una donna ha nel suo
a un altro, significa darsi in modo sincero». In altre parole, guardaroba i capi adatti alle situazioni più differenti, così
un gesto che rivela intimità e il desiderio di varcare la sfera nella toilette tiene diversi bouquet da indossare a seconda
emotiva dell’altro. «Il profumo accede alla memoria ed dell’orario, della compagnia, dell’umore». In questo modo,
evoca ricordi», spiega la psicologa. «Facendone omaggio, regalare un profumo diventa facile e gradito. Gli accordi
si dimostra di conoscere bene i gusti del destinatario, che freschi, come il bergamotto, gli agrumi, il lime, ma anche
possono essere valorizzati da un particolare mix olfattivo». quelli più vitali, tra cui lo zenzero, sono socializzanti e
adatti a un appuntamento con gli amici o al tempo li-
ROSA PER LA MAMMA, MUGHETTO bero. Per una serata in discoteca dove è importante farsi
PER L’AMICA, AMBRA PER IL PARTNER notare, niente di meglio che lasciare una scia orientale,
«Il profumo ha un linguaggio ben preciso», continua Ben- intensa, legnosa. «Anche l’intreccio tra frutta golosa, vedi
venuti. «La rosa, per esempio, è il simbolo della femminilità la pesca o il frutto della passione, e l’ambra è persistente
e della maternità, quindi è la nota ideale per la mamma». e conturbante», continua Andreoli. «L’oud e il labdano,
Fiori che denotano dolcezza e amicizia come fresia, mu- invece, conferiscono un tocco avvolgente e misterioso,
ghetto e gardenia sono indicati per sigillare rapporti molto che va bene anche in una cena a lume di candela o in un
forti tra donne, mentre la vaniglia e la mirra esprimono momento intimo con il partner». Un altro metodo per
affetto e calore, tipici dei legami familiari. L’ambra, le individuare i gusti olfattivi di qualcuno è osservare il suo
spezie e le resine, invece, rivelano complicità: non a caso look. «L’uomo sportivo di solito apprezza i legni e gli aromi
sono presenti nei profumi maschili e si donano al partner. mediterranei», aggiunge l’esperto. «Il manager sempre in
«Il regalo diventa ancora più indovinato quando si cono- giacca e cravatta preferisce, invece, le colonie di agrumi e
scono le abitudini e le passioni del destinatario», aggiunge vetiver. Allo stesso modo, a una donna dallo stile classico
la dottoressa. «L’amica che ama lo yoga e la meditazione piace il gelsomino o l’iris». Ancora: se le ragazze in jeans
apprezza di sicuro i bouquet a base di incenso, mentre e scarpe da ginnastica amano i fiori esotici e vitali, tra cui
Foto CONTOUR/GETTY IMAGES

l’appassionata di lettura e dall’animo contemplativo si l’ylang-ylang, le donne in tacco 12 sono appassionate di


ritrova negli accordi legnosi e di cuoio». tuberosa e tiaré. E la rosa? «È un classico, piace a tutte»,
aggiunge Simone Andreoli. «Come dire: vado sul sicuro
SCIE COME ABITI: DA CAMBIARE SECONDO e faccio un bel regalo senza sbagliare». Certo, la scelta del
L’ORA E L’UMORE bouquet è basilare, ma non bisogna dimenticare quanto
Se non si conosce bene una persona, bisogna rinunciare possono essere evocativi i flaconi, le confezioni e i nomi
al dono profumato? «No», risponde Simone Andreoli, il stessi dei profumi, diventando preziosi messaggi in codice. ■

160
161
GR A ZI A• BELLEZZ A
GR A ZI A• X X X X X X X X X X
GR A ZI A• BELLEZZ A

IE R
RT
A La pantera è l’animale
C simbolo della
maison Cartier. In
versione profumo,
La Panthère esprime
la sensualità del
felino con un fiore
puro e carnoso come
Foto FOTOGRAFO FOTOGRAFO

la gardenia, a cui
si accosta il muschio
che riproduce l’odore
della pelle di una
donna (da € 67).
E F E R R AG AMO
SAL V A T O R
Signorina
Misteriosa
di Salvatore
A I N T L AU RENT
Ferragamo si ricopre
di glitter dorati e rivela Y V E S S
ingredienti golosi
e accattivanti come Un flacone nero dai riflessi
mora, neroli, tuberosa, rosa metallizzati: Black
mousse di vaniglia Opium Pure Illusion
e patchouli (€ 82, di Yves Saint Laurent è una
edizione limitata). conturbante miscela di caffè
nero, fiori d’arancio e legno
di cedro (da € 98,70,
edizione limitata).

SLEY
SI
Per il Natale 2017,
Eau du Soir
di Sisley
si veste di stelle
e pois bianchi
e rossi, a evocare
un cielo di notte.
Il jus, invece, resta
invariato: a
mandarino e
pompelmo seguono
lillà, ylang ylang
e ambra (€ 233,
edizione limitata). Dolce & Gabbana
The One Eau
de Toilette pour
Femme ruota
attorno alla
FOTOGRAFO

delicatezza del giglio


bianco, esaltato
LUCIO CONVERTINI

da bergamotto, pesca
bianca, vetiver
Foto FOTOGRAFO

e muschio (da € 74).


& A BB A
D O L CE G NA

163
R
M UG L E
Angel Arty
Cover è l’edizione
per le feste
del profumo
cult di Mugler, con
un guscio amovibile
dai colori pop.
Dentro,
l’inconfondibile
scia gourmand
di vaniglia, frutti
rossi e praline
(€ 72,50).

AN N I C K GO UT A L
Ispirazione: una serata mondana a Parigi.
Nuit et Confidences di Annick Goutal
abbina bergamotto e pepe, incenso e fava tonka, vaniglia
e muschio bianco (da € 98).

LA N CÔ M E
Il messaggio di felicità racchiuso nel
Foto LUCIO CONVERTINI

profumo La Vie est Belle di Lancôme


è amplificato nella versione L’Éclat:
ai fiori d’arancio più puri e luminosi seguono
inebrianti rosa e gelsomino, più vaniglia
e ambroxan. Speciale anche il flacone,
tutto sfaccettato (da € 67,10).

164
GR A ZI A• BELLEZZ A
Foto FOTOGRAFO FOTOGRAFO

N F & AR P E L S
VA C L E E
La Collection Extraordinaire di Van Cleef & Arpels è composta
da fragranze preziose, ognuna delle quali esalta una materia
prima rara. L’ultima nata è Bois Doré, che ruota attorno a un
frutto speciale, la fava tonka, a cui si abbina il legno di cedro.
Poi, note avvolgenti di vaniglia, tabacco e mandorla (€ 120).
GR A ZI A• BELLEZZ A

U LG A R
B I
Le Gemme Imperiali
sono la collezione di
fragranze più esclusiva
della maison Bulgari.
Le nuove essenze
si rifanno a tre diversi
tipi di giada, pietra
simbolo di immortalità
nella cultura asiatica,
interpretata
olfattivamente dal
fiore della magnolia.
Splendia è di colore
verde, con assoluta
di narciso e iris;
Irina è  bianca,
stemperata da neroli,
peonia e gelsomino;
Desiria è viola, e
racchiude la seduzione
della magnolia mixata
a rosa e tuberosa
(€ 300 l’una).
GR A ZI A• X X X X X X X X X X

PA C O
RABA NN E
Prezioso e divertente:
Lady Million
Monopoly di Paco
Rabanne evoca
il famoso gioco da
tavolo “Monopoli”
e ha due dadi impressi
sul flacone,
ricoperti da cristalli.
Per la fragranza,
l’abbinamento
dolce-forte di sempre:
miele e patchouli
(€ 104, edizione
limitata).
FOTOGRAFO
LUCIO CONVERTINI
Foto FOTOGRAFO

167
Dior ha
scelto Cara
Ha scritto il suo primo
B E A U T Y di Paola Spezi romanzo (Mirror Mirror) e ora

new sembra preferire i set


cinematografici alle passerelle.
Ma il prossimo ruolo di Cara
Delevingne sarà nel beauty. La
top model londinese, 25 anni,
diventerà infatti il volto di
Capture Youth, linea di
trattamento creata da Dior
per le trentenni di oggi, che
debutta a gennaio 2018.

Una boutique tutta per sé


A Milano, in via Dante 7,
Estée Lauder ha aperto
il suo primo monomarca
europeo. La boutique-
salotto offre una
panoramica completa sul
marchio americano: dalla
linea extra-lusso Re-Nutriv
alla collezione di fragranze
Aerin. Tra i servizi proposti,
uno strumento hi-tech
per trovare il fondotinta
giusto (e la possibilità
di provarlo a casa per tre
giorni), styling delle
sopracciglia e iPad
per sperimentare in modo
virtuale le ultime tendenze
colore del make up.

Maschere
da combinare
L’idea è originale e anche ben
confezionata: creare delle
maschere monodose per capelli La crema
ad alta percentuale di ingredienti
naturali, che puoi usare del chirurgo
contemporaneamente su diverse Ha operato oltre 40 mila
zone. Per esempio, applicando la pazienti, e non solo per ragioni
maschera detox al tè matcha e estetiche. Ora Marco Klinger,
carbone di bambù sul cuoio responsabile dell’Unità operativa
capelluto e quella supernutriente di Chirurgia plastica
al burro di babassu sulle dell’Humanitas
lunghezze. Pratiche per essere di Rozzano (Milano), ha messo
portate con sé anche in viaggio o la sua esperienza in una crema.
in palestra, le cinque maschere Creata insieme con Mastelli
della linea The Circle Chronicles Officina Bio-Farmaceutica,
di Davines sono prive di siliconi Make Skin Beauty Repair
e parabeni, con confezioni Emulsion ha un’azione riparatrice
eco-friendly, ma soprattutto e ridensificante sulla pelle,
dall’effetto cosmetico immediato rilanciando l’attività cellulare
(€ 7,40 cadauna, in salone). (euro 40, in farmacia e su
shop.mastelli.com).
168
1
2

CONTO
4

alla rovescia
Di anno in anno i
calendari dell’avvento
delle case cosmetiche
diventano sempre più
di tendenza. Grazia
5 ne ha scelti 10, per
tutti i gusti, stili e look. 7
Da quello a tema
trucco per le prossime 6

feste alla versione


relax con maschera,
candela e
bagnoschiuma
DI Michele Mereu
8
9

10
GR A ZI A• BE AU T Y SOR PR ESE

PER IL VISO pensiero da regalare all’amico/a supersportivo/a che


Al posto dei cioccolatini, il calendario dell’avvento fir- va in palestra. Contiene infatti cioccolatini proteici
mato Clarins è pieno di sorprese per il viso. I 24 prodotti preparati senza dolcificanti.
da scoprire ogni giorno fino alla Vigilia di Natale sono My Protein Calendario dell’Avvento Proteico (foto 6,
tutti ricchi di estratti vegetali “buoni” per la pelle, come € 6,49, su myprotein.it).
da tradizione del marchio, e spaziano dal trattamento al
trucco: campioni e miniature, ma anche formati standard MOLTO PARIGINO
dello scrub e del detergente, della crema e del primer LancÔme ha trasformato Parigi nel paese delle mera-
levigante, del rossetto, del gloss e del mascara. viglie e il risultato è Holiday Wonders: un calendario
Clarins Calendario dell’Avvento (foto 1, € 120, in esclu- dell’avvento con Tour Eiffel stilizzata come decoro
siva su clarins.it, da Coin e La Rinascente). e 24 minitaglie dei prodotti iconici della maison. A
cominciare dal siero Génefique e dal profumo La Vie
ECOCHIC est Belle, anche in versione latte corpo. E poi la crema
Per le amanti del bio: Gold Advent Calendar del marchio giorno Absolu Precious Cell, il rossetto Absolu Rouge
austriaco Susanne Kaufman è una specie di invito-augu- nelle due varianti mat e cremosa e ancora eyeliner,
rio a vivere il Natale in relax. Nelle sue caselline dorate fondotinta, blush, mascara. Superfestoso.
si nasconde una selezione delle formule 100 per cento Lancôme Holiday Wonders (foto 7, € 121,60, da Sephora,
organiche dedicate al bagno e alla cura del corpo con Coin, La Rinascente).
oli profumati: tutte a base di erbe e piante aromatiche
provenienti dalla foresta di Bregenz. DA PARTY
Gold Advent Calendar di Susanne Kaufman (foto 2, € Famoso negli Stati Uniti per i suoi trucchi a base di
200, in esclusiva su net-a-porter.com). polveri minerali, bareMinerals propone un calendario
dal look elegantissimo in nero e oro. All’interno delle
DA VIAGGIO caselline, tutti i prodotti necessari per realizzare un
Fuori, un’elegante scatola dallo stile molto inglese nei perfetto make up delle feste: rossetti, ombretti, terre
colori del Natale, verde e rosso. Dentro, i best seller di in diverse tonalità, mascara volumizzante. In più,
Molton Brown London in mini formato. Ideali per un block notes e una penna per appuntare auguri e
chi è sempre con la valigia mano: dal docciaschiuma, segreti di bellezza.
all’esfoliante corpo, dall’eau de toilette alla candela Bare Minerals Calendario dell’Avvento (foto 8, € 89;
profumata mignon. su qvc.it).
Molton Brown London Scented Luxuries Advent Ca-
lendar (foto 3, € 165). NATURALE
Tutti i cosmetici racchiusi nel calendario dell’avvento
AL MASCHILE di Bottega Verde sono il compendio della filosofia
Asos, uno dei siti più amati da chi fa shopping online, ambientalista del marchio e del suo amore per in-
propone un calendario solo per lui, il Grooming Calen- gredienti, profumi e colori naturali. L’edizione 2017
dar. Al suo interno, un mix dei miglior marchi cosmetici è un allegro mix che comprende dalla mini candela al
maschili provenienti da ogni angolo del mondo come saponcino profumato, dalla crema mani allo smalto
Agua de Colonia Concentrada, Angry Norwegian, Be- e allo stick per le labbra. Senza dimenticare limette
ardbrand, Marvis, Scaramouche + Fandango. Molto cool per le unghie ed elastici per capelli, che compaiono
la scatola bianca a effetto marmorizzato. a sorpresa in alcune caselline .
Asos Grooming Calendar (foto 4, € 58,99, su asos.com). Bottega Verde Calendario dell’Avvento (foto 9, € 39,99).

DA FAVOLA ARTISTICO
Anche quest’anno, il calendario dell’avvento di L’Occita- Philippe Baudelocque è un artista francese che usa il
ne punta sulla magia dei disegni firmati dall’illustratrice gesso per dar vita sui muri delle città ad affascinanti
giapponese Kanako. Sullo sfondo, il disegno di una animali: elefanti, volpi, cerbiatti, ma anche creature
tipica piazza di paese francese, che rivela a sorpresa un mitologiche come unicorni, draghi e uccelli di fuoco.
saponcino alla mandorla, la crema mani al karité, lo Quest’anno, lo storico marchio di profumi Diptyque
shampoo aromacologico. gli ha affidato il compito di decorare la sua collezione
L’Occitane Gift the Light of Provance (foto 5, € 49). natalizia, compreso il calendario dell’avvento. Ne è
nato un pezzo da collezione, che riunisce i piccoli
GOLOSO tesori della maison: candele profumate, fragranze e
Se andate matte per i dolcetti natalizi, c’è un calendario oli da bagno. Per immergersi in un’atmosfera di sogno
dell’avvento che non mette a rischio la vostra linea. Lo aspettando il Natale.
ha creato My Protein e può anche diventare un piccolo Diptyque Calendario dell’Avvento (foto 10, € 350). ■

171
G R A Z I A • L’ E V E N T O

Da sinistra, la crema Ultra Facial Cream


di Kiehl’s personalizzata; la lettrice
Franca Curtosi, 49 anni, nel momento della
valutazione cutanea; Emanuela Basso
Petrino di Fondazione Theodora Onlus
con la “dottoressa Lulù”; le copie di Grazia.

Da sinistra, MariaCamilla Schilirò, 24 anni; l’influencer Sonia Grispo; le lettrici Gaia Monfrini,
35 anni, e Franca Curtosi provano i prodotti Kiehl’s; la lettrice MariaCamilla Schilirò
alla macchina di personalizzazione dei prodotti; Crème de Corps Kiehl’s x Kate Moross.

Regala un SOGNO
GRAZIA E KIEHL’S INSIEME A NATALE. PER DIVENTARE PIÙ BELLE
E AIUTARE I BAMBINI IN DIFFICOLTÀ DI Monica Agostini

S
abato 18 novembre le lettrici di Grazia si sono date Grispo, di trendandthecity.it, che spiega: «Per la mia pelle
appuntamento al negozio Kiehl’s di via Dante 5, a un po’ disidratata, mi è stata prescritta una routine precisa
Milano, insieme con i rappresentanti di Theodora fatta di prodotti di detersione, siero e crema, particolarmente
Onlus, fondazione che da oltre 20 anni aiuta i bambini idratanti, da giorno e da notte, su misura per me. Mi sono
in ospedale dal momento del ricovero. Gli obiettivi della innamorata della crema per il contorno occhi Avocado Eye,
giornata sono scoprire le linee Kiehl’s x Kate Moross e Di- dalla consistenza perfetta, soffice e confortevole».
sney x Kiehl’s, due edizioni limitate disponibili fino a tutto Il pomeriggio passa in fretta: le lettrici di Grazia speri-
dicembre, provare la consultazione della pelle per capirne mentano il test e in qualche caso hanno la conferma che
il livello di idratazione e scoprire quali siano i prodotti le loro scelte beauty sono corrette, in qualche altro, invece,
Kiehl’s ideali per ciascuna lettrice. Ma in questo particolare scoprono di dover fare qualche cambiamento.
periodo dell’anno in negozio si fa anche del bene: parte Gaia Monfrini, di 35 anni, ammette: «Mi sono lasciata
dei proventi di queste due edizioni limitate andranno a conquistare dal Midnight Recovery Cleansing Oil come
sostegno del progetto di Fondazione Theodora Onlus Un struccante. È pratico ed efficace, perfetto anche per rimuo-
Sorriso a Natale per i Bimbi in Ospedale. «Per noi lavorano vere il mascara e il rossetto».
30 dottor Sogni in 18 ospedali di tutta Italia: fanno felici 35 Kiehl’s inoltre ha da poco inaugurato, in esclusiva nella bou-
Foto MARCO ERBA/SGP

mila bambini ogni anno», spiega Emanuela Basso Petrino, tique di via Dante 5 di Milano, la Personalization Machine
direttrice generale della fondazione. «Con progetti come (e cioè: la “macchina della personalizzazione”), con cui si
questo possiamo dare sollievo e compagnia ad altri piccoli possono personalizzare le confezioni dei prodotti da 125
pazienti in tutta Italia». ml. con fiori, cuori, stelle e nomi, per renderli unici: un’idea
Protagonista del nostro appuntamento è l’influencer Sonia in più per regali di Natale davvero speciali. ■

172
Cult cult cultura
GR A ZI A•

DELLA SETTIMANA

CONCERTI
Benvenuti al
GRANDE SHOW
IL PIÙ ATTESO È JOVANOTTI. MA SONO DECINE GLI ARTISTI
E I GRUPPI CHE VEDREMO DAL VIVO FINO A PRIMAVERA
DI Cristina Marinoni

La grande stagione della musica ha inizio. Tra


leggende e nuovi idoli, saranno molti i concerti
da non perdere, adatti a tutti i gusti. A partire
dagli show di Jovanotti. Per presentare l’album
Oh, vita!, in uscita il 1° dicembre, il cantautore ha
programmato 50 date con il via dal 12 febbraio, a
Milano. Non solo: “Jova” il 5 dicembre pubblicherà
Sbam!, il libro sulla realizzazione del disco.
Salirà presto sul palco anche Biagio Antonacci.
Il Dediche e Manie Tour parte il 12 dicembre
a Jesolo (Venezia). Preparano gli strumenti i
raffinati Cigarettes After Sex, fenomeno pop
grazie al video di Nothing’s Gonna Hurt You Baby,
che ha raggiunto 65 milioni di clic: suonano il
1° dicembre a Milano e il 2 a Roma. Hanno fan
affezionati da oltre 30 anni i Depeche Mode, di
nuovo in concerto: li vedremo il 9 e l’11 dicembre
a Torino, il 13 dicembre a Bologna, il 27 e 29
gennaio a Milano.
Per chi ama un tocco classico è vicino il debutto
italiano dell’enfant prodige Peter Bence, il pianista
ungherese che alterna Mozart a Michael Jackson,
atteso dal vivo il 19 dicembre a Milano e il 20 a
Trieste. Il trio formato da Nek, Francesco Renga
e Max Pezzali occuperà i palazzetti italiani dal
18 gennaio, partendo da Jesolo (Ve) e arrivando
il 20 aprile a Milano. È unica l’occasione per ap-
plaudire Rod Stewart, 73 anni e l’energia di un
teenager. Sarà a Milano il 31 gennaio. Suoneranno Il cantante
dal vivo anche Caparezza, da Modena il 7 feb- Lorenzo
braio, e Gué Pequeno, dal 9 febbraio a Milano. I Jovanotti,
51 anni
Foto MICHELE LUGARESI

Metallica saranno il 10 febbraio a Torino e il 12


e 14 a Bologna, Belle and Sebastian a Milano il
13 febbraio e il 14 a Bologna. E Levante, dopo
X Factor, debutta il 24 febbraio a Spoleto.
JOVANOTTI, DAL 12 FEBBRAIO A MILANO. TOUR DI BAND E
ARTISTI, DA DICEMBRE 2017 A FEBBRAIO 2018.

175
GR A ZI A• cult
LIBRI
COSÌ è la vita
LE AVVENTURE DI PATTY PRAVO, LE CONFIDENZE
DI UN’ANALISTA, LA STORIA DI SABRINA CHE
NON NE PUÒ PIÙ. TRE TITOLI DA NON PERDERE
DI Valeria Parrella

Autobiografico
❤❤❤
Centodieci milioni di dischi venduti,
eppure questa è la prima volta che si
racconta. Già per questo è un libro da
non perdere, soprattutto per i suoi fan.
Se poi ci si aggiunge che il ritratto
di Patty Pravo ha molto a che fare con
Il direttore d’orchestra la storia degli ultimi 50 anni e di come si
Riccardo Chailly, 64 anni. possa essere donne, personaggi ambigui,
Patty da un lato e Nicoletta (il suo vero
nome) dall’altro, figlia di una donna con
LIRICA cui ha avuto un rapporto lacerante, diventa un bel viaggio. E
ci sono anche il filosofo Ezra Pound, la rockstar Mick Jagger...

APPUNTAMENTO AL LA CAMBIO IO LA VITA CHE...


Patty Pravo, Einaudi pag. 176 , € 17,50

TEATRO ALLA SCALA Psicoanalitico


S arà la coppia più glamour della lirica,
quella composta dal tenore azero Yusif
Eyvazov e dalla moglie Anna Netrebko,
❤❤❤❤
È un libro bellissimo. Leggendolo, lascia
un senso di spiazzamento, che forse
la psicologa Alessandra Saugo voleva
celeberrima soprano russa alla sua terza produrre: raccontando di una seduta
inaugurazione scaligera, ad aprire il 7 dicembre psicoanalitica dal lato dell’analista,
la nuova stagione del Teatro alla Scala di raccontando e dovendo prendere appunti,
Milano. Cantano l’Andrea Chénier, capolavoro dovendo scrivere per frasi brevi
di Umberto Giordano sui versi del librettista e illuminanti, ci appare quella donna
che si confessa, e a tratti ci si appropria
Luigi Illica, che proprio alla Scala debuttò di qualcosa che tutte noi conosciamo bene. Altrove ce ne si
nel 1896 e non veniva messo in scena nel distanzia. La percezione del sé e del corpo delle donne
teatro milanese da 30 anni. Eyvazov veste è una lunga strada lastricata di rosa.
i panni del poeta della Rivoluzione francese METAPSICOLOGIA ROSA
fatto ghigliottinare da Robespierre, Netrebko Alessandra Saugo, Feltrinelli, pag. 119, € 10
quelli della contessina Maddalena, cui spetta
una delle arie più famose dell’opera, La mamma
morta. Insofferente
❤❤
La bacchetta è quella di Riccardo Chailly, Cecilia Ahern, irlandese, si è ascritta
che nel 1984 ne registrò una versione storica fin qui al filone britannico della
con Luciano Pavarotti. Alla regia c’è Mario letteratura per ragazze. Il suo primo
Martone (Il giovane favoloso, Noi credevamo, romanzo, P.S. I Love You ebbe uno
L’amore molesto), le scenografie di Margherita straordinario successo internazionale.
La menzogna è invece un romanzo più
Palli manterranno l’ambientazione storica drammatico, meglio strutturato, sia per
facendo muovere i personaggi dai fasti di Luigi intreccio della trama, sia per profondità
XV alle strutture spoglie dell’epoca del Terrore. dei personaggi. È la storia di Sabrina,
Andrea Chénier andrà anche in tv in diretta una 30enne che non sopporta più
su Rai Uno e a Milano sarà proiettata la sua vita, fatta di molti non detti e qualche meschinità,
e del rapporto con il suo anziano padre, intrappolato
gratuitamente in alcuni luoghi simbolo come
Foto BRESCIA AMISANO

da un ictus in un corpo che non lo riconosce più.


la Galleria Vittorio Emanuele II e il Teatro dal LA MENZOGNA
Verme, grazie al progetto di Edison Prima Cecelia Ahern, Rizzoli, pag. 338, € 19
diffusa. (Elisabetta Colangelo)
ANDREA CHÉNIER , ALLA SCALA DI MILANO DAL 7 ❤ trascurabile ❤❤ passabile ❤❤❤ amabile
DICEMBRE AL 5 GENNAIO ( TEATROALLASCALA.ORG). ❤❤❤❤ formidabile ❤❤❤❤❤ irrinunciabile

176
GR A ZI A• cult
CINEMA
VI MANCHERÒ
ARRIVA L’ULTIMO CAPITOLO DELLA SAGA SMETTO QUANDO
VOGLIO. «IL MIO PERSONAGGIO», DICE EDOARDO LEO, «MI HA
INSEGNATO A NON ARRENDERMI MAI» DI Claudia Catalli

L’attore
e regista
Edoardo Leo,
45 anni.
U n neurobiologo in carcere per aver
assaltato un treno e aver dato vita a
una banda criminale composta dalle
“migliori menti del Paese”. Ritroviamo così
Edoardo Leo, 45 anni, ancora una volta
negli irresistibili panni del casinista dal
cuore buono Pietro Zinni nel capitolo
conclusivo della trilogia cinematografica
Smetto quando voglio, intitolato
Ad Honorem. Presentato in anteprima al
Torino Film Festival, il film vede la banda
riunita, pronta a evadere per battere un
cattivo d’eccezione, interpretato da Luigi
Lo Cascio. E stavolta sono aiutati dell’ex
nemico storico Neri Marcorè.
Che cosa le ha insegnato il suo personaggio,
Pietro Zinni?
«A non arrendersi mai. A fare leva
sull’ironia, qualsiasi cosa accada. Mi
mancherà: l’ultimo giorno delle riprese ho
scritto una lettera a Sydney Sibilia, il
regista, dicendo che già ne ho nostalgia».
Come mai?
«Per me ormai è un amico, mi sembra di
MOSTRE conoscerlo, è un supereroe all’italiana».
BUON COMPLEANNO ESSELUNGA In questo terzo e ultimo capitolo c’è anche un
Un viaggio a ritroso nelle abitudini di spesa degli italiani per festeggiare i 60 anni momento romantico.
dall’apertura del primo supermercato, l’Esselunga di viale Regina Giovanna, «Era ora. Ci sono voluti tre film per farmi
a Milano. La supermostra, prodotta da FeelRouge, Design Studio Giò Forma baciare da Valeria Solarino, che nel film
e con contenuti di Mauro Belloni, si apre con uno show che fa rivivere le emozioni interpreta la madre di mio figlio».
dei clienti che nel 1957 per la prima volta si aggiravano tra gli scaffali. A seguire, Secondo lei perché questa saga ha avuto un
ci sono sei ambienti, che rappresentano le sei decadi di vita di Esselunga, e, per successo così grande?
divertirsi, un’installazione di carrelli, le immagini delle campagne
«Un film su sette ricercatori universitari
pubblicitarie, un trono a forma di fragola per scattare selfie e un concorso a premi
per i possessori di Fidaty Card, la carta fedeltà del negozio. (A.B.) è la metafora della condizione dei precari
60 ANNI DI SPESA ITALIANA , A THE MALL, PIAZZA LINA BO BARDI 1, italiani. Gli spettatori si appassionano alle
MILANO, FINO AL 6 GENNAIO. avventure dei superlaureati che
interpretiamo, perché hanno anche una
bella dose di autoironia. E tutti quelli
che si sono visti sbattere le porte in faccia
Foto RICCARDO GHILARDI/GETTY IMAGES

nella vita si immedesimano».


Le succede che qualcuno la fermi per
Un’immagine chiederle di Pietro?
della fine
degli Anni 50, «Mi hanno scritto tantissimi ricercatori
dall’archivio universitari, ho ricevuto lettere commoventi:
Esselunga. “Pensavo di mollare la carriera universitaria,
tu mi hai dato la voglia di rimettermi in
gioco”. Non è poco». ■
SMETTO QUANDO VOGLIO: AD HONOREM ,
NELLE SALE.

178
GR A ZI A• cult
TALENTI

Nuovo cinema
ARMANI
LO STILISTA GIORGIO ARMANI SOSTIENE I GIOVANI CHE
VOGLIONO INTRAPRENDERE UNA CARRIERA NEL MONDO DEL
CINEMA. LO FA CON LABORATORIO/ARMANI, DOVE GRANDI
NOMI DELLO SPETTACOLO INSEGNANO I LORO SEGRETI
DI Laura Incardona

L o ha dichiarato più di una volta: se non avesse


fatto lo stilista, avrebbe intrapreso la carriera
cinematografica, perché il grande schermo è una delle
un insegnamento concreto ai giovani che desiderano
lavorare nel mondo del cinema», ha detto lo stilista.
«Questo succederà anche grazie alla presenza di
sue passioni. Stiamo parlando di Giorgio Armani, amici che collaboreranno in qualità di mentori per
che, proseguendo nella sua attività di sostegno ai le diverse discipline. Tramandare la conoscenza è
giovani talenti, dopo aver ospitato nel suo spazio essenziale ed è la mia missione».
di Milano, in via Bergognone, le sfilate dei nomi Inutile sottolineare che i nomi sono tutti di prima
nuovi della moda, adesso lancia il progetto Armani/ grandezza: per i costumi c’è il premio Oscar Gabriella
Laboratorio. Nello spazio Armani/Silos, aperto nel Pescucci e Alessandro Lai, per la fotografia la scelta è
2015, viene ospitato un laboratorio di formazione caduta su Luca Bigazzi, che ha ottenuto sette premi
cinematografica, intensivo e gratuito, dedicato ai David di Donatello e altrettanti Nastri d’Argento.
creativi in via di specializzazione. Obiettivo: produrre Per la regia Armani ha chiamato Michele Placido,
un cortometraggio che racconti al meglio l’estetica per la scenografia Paki Meduri, per il montaggio
del designer. «Mi piace l’idea che questo luogo offra Patrizio Marone, da anni collaboratore del regista

SERIE TV
L’attrice
Vanessa
TORNA LA PRINCIPESSA RIBELLE
Kirby, «Sta per sposarsi con Tom Cruise», «No, è single. Anzi, è in una
29 anni. relazione, ma non dice con chi». La vita sentimentale dell’attrice
Vanessa Kirby, 29 anni, inglese, sembra ricalcare quella della
sorella minore della regina, la principessa Margaret, il personaggio
che lei interpreta in The Crown, la seguitissima serie di Netflix sulla
famiglia reale inglese, la cui seconda stagione andrà in onda, in
contemporanea mondiale, dall’8 dicembre.
«Con i nuovi episodi, ci troveremo negli Anni 60», anticipa l’attrice
a Grazia. «Che cosa ci aspetta? Elisabetta II è alle prese con
Foto TOMMASO GESUATO, AUSTIN HARGRAVE

l’infedeltà del consorte Filippo, con l’infanzia dei principi Carlo e


Anna e, soprattutto, nasce il trasgressivo amore di Margaret, allora
30enne, per il fotografo Antony Armstrong-Jones». Nel 1960
diventerà suo marito, acquisendo il titolo di Lord Snowdon, ma, con
grande scandalo, divorzieranno nel 1978. «Margaret era una vera
ribelle», continua Kirby. «Un po’ mi riconosco in lei, ma per la
posizione che occupava ha avuto un coraggio straordinario, che io
non ho. Non solo: mi ha sorpreso scoprire quanto fosse carismatica:
quando entrava in una stanza, era la figura dominante. Anche
quando era in compagnia di Elisabetta». (Silvia Mapelli)
THE CROWN, SECONDA STAGIONE, SU NETFLIX DALL’8 DICEMBRE.

180
Da sinistra:
Sofia Casciardi
(costumi),
Andrea Cordaro
(fotografia),
Artemide Alfieri
(montaggio), Silvia
Acquapendente
(hair-stylist),
Alessandro Padovani
(sceneggiatura),
Camilla Spalvieri
(make-up artist),
Midori Hasuike
(scenografia)
e Marco Armando
Piccinini (regia).

italo-turco Ferzan Özpetek, mentre per trucco e passione per iniziative dalle quali può dipendere il
acconciature ha voluto Aldo Signoretti e Maurizio futuro creativo dell’Italia».
Silvi, per la sceneggiatura Francesca Marciano. Ora i vincitori del bando hanno iniziato il loro
Il programma di Armani/Laboratorio prevede sette corso: sono Marco Armando Piccinini per la regia,
giorni di lezioni teoriche e pratiche, due di riprese Alessandro Padovani per la sceneggiatura, Andrea
e uno di montaggio e post-produzione. Cordaro per la fotografia, Midori Hasuike per la
«Come tutte le mie iniziative, anche Armani/La- scenografia, Artemide Alfieri per il montaggio, Sofia
boratorio nasce da un’idea concreta, perché penso Casciardi per i costumi, Camilla Spalvieri, make-up
che il sostegno alle nuove generazioni debba es- artist, e Silvia Acquapendente, hair-stylist.
sere offerto sul campo. L’entusiasmo degli amici e I ragazzi hanno già incontrato i loro mentori e ini-
professionisti che hanno accettato di partecipare ziato a lavorare. E per l’anno prossimo aspettiamo
a questo progetto ambizioso è per me motivo di il loro cortometraggio. ■
grande soddisfazione», ha continuato lo stilista. «È ARMANI/LABORATORIO, ALL’ARMANI/SILOS DI MILANO,
bello vedere personaggi di successo mobilitati con INFO: ARMANISILOS.COM/IT_IT/ARMANI-LABORATORIO.

ABBONATI SUBITO!
LEGGI LA TUA RIVISTA PREFERITA
SCONTI

67
DOVE VUOI, COME VUOI
FINO AL E QUANDO VUOI IN DIGITAL EDITION

%
Lo sconto è computato sul prezzo di copertina
al lordo di offerte promozionali edicola.

OPPURE SE PREFERISCI ABBONATI


ALL’EDIZIONE CARTACEA

www.abbonamenti.it/grazia
GR A ZI A• cult
L’ ARTE CON GLI
OCCHI DI UNA BAMBINA
La Fondazione Louis Vuitton di Parigi organizza visite guidate
per i più piccoli. Grazia le ha provate. E qui lo racconta Silvia Grilli DI DA Parigi

N on ero sicura che a mia figlia sarebbe piaciuto un


museo. Un museo non è Disneyland, non è neppure
un cartone animato e temevo che, con i suoi 5 anni,
di una piccola, assumono un aspetto differente.
La guida e mia figlia si fermano davanti a una delle
opere più famose del mondo, La Minestra in Scatola
Anna si sarebbe annoiata. Invece questo nostro fine Campbell di Andy Warhol. Isabella racconta ad Anna
settimana a Parigi, alla Fondazione Louis Vuitton, è la storia di quest’opera, di come l’artista amasse tanto
stato per lei, ma anche per me, una sorpresa che con- queste zuppe, di come ogni minestra sia diversa, di co-
siglio a chi ha una famiglia e vuole vedere lo stupore me Warhol ne fosse letteralmente devoto, ogni giorno,
negli occhi dei propri bambini. per i suoi pranzi in studio e di come l’ispirazione gli
È sabato, a Parigi fa freddo, il Natale è vicino, fosse venuta dalle confezioni vuote accumulate sul suo
ai grandi magazzini Galeries Lafayette è stato tavolo di lavoro. Anna non ama le zuppe, da quel che ne
inaugurato l’albero di Natale gigante, un pino so l’unica passione che condivide con Warhol è quella
fatto di grandi dolciumi, circondato da una pioggia di per la Coca Cola, ma questa volta, grazie alla guida, la
palloncini. Arriviamo alle dieci del mattino al Bois de minestra diventa improvvisamente attraente e insieme,
Boulogne, dove sorge la Fondazione Louis Vuitton, adulta e piccola, vanno a scoprire le differenze tra le
un edificio spettacolare dalla parvenza di un veliero scatole, i sapori e le scritte allineate tra le file.
di vetro che punta su Parigi, progettato dall’architetto La guida e la bambina continuano il loro percorso, si
Frank Gehry. Mia figlia è affascinata dall’acqua che lo fermano davanti a molti capolavori. Davanti al ritratto
circonda, dai getti delle fontane. Io, ancora una volta, di Félix Fénéon firmato Paul Signac, per esempio. E
ammiro la nitida magnificenza di questo monumento Isabella spiega ad Anna come fossero i movimenti del
del nostro secolo. pittore quando lavorava, come componesse quei piccoli
MoMA a Parigi, la mostra in corso in questi giorni fino punti che fecero di Signac un maestro del movimento
al 5 marzo, è una dichiarazione d’amore della capitale pittorico del puntinismo. E la passeggiata continua
francese a New York. Per la prima volta più di 200 davanti alle astrazioni geometriche di Ellsworth Kelly,
opere del Museo di Arte Moderna di Manhattan hanno dove Anna scopre le forme semplici, lineari e i colori
attraversato l’oceano per arrivare qui. Ed è strano per uniformi e vividi dell’artista e prosegue di stupore in
chi li aveva finora visti solo al MoMA ritrovare L’Uc- stupore, fino a quando usciamo in giardino.
cello nello Spazio di Costantin Brancusi, La Speranza La Fondazione si trova in uno dei più bei parchi
di Gustav Klimt, Donna 1 di Willem de Kooning, La di Parigi, il Jardin d’Acclimatation, regno di
Ruota di Bicicletta di Marcel Duchamp e tutti gli altri scivoli, giostre, case di specchi e infine l’Atelier.
capolavori. L’Atelier per bambini del museo è un posto pieno di libri,
Però questa volta, con una bambina di 5 anni, colori, tessuti, telai. Qui la guida insegna a mia figlia
la visita al museo prende diversi colore e sapore la tecnica della serigrafia, un po’ come la praticavano
perché oggi ci accoglie e la prende per mano una gli artisti della Pop Art e insieme riproducono fragole
guida speciale. La giovane donna si chiama Isabella e cuori, ciliegie e altre ghiottonerie passando la barra
Santangelo, viene dalla Campania, è una dei mediatori sul quadro serigrafico e giocando a essere artisti della
culturali che la Fondazione mette a disposizione delle Factory di Andy Warhol.
famiglie con bambini per una visita guidata della mostra La sua fragola Anna se l’è portata a Milano. Chissà se
in corso. E così la seguiamo lungo un percorso diverso da grande ricorderà questo nostro sabato insieme, a
dal solito, dove anche i capolavori, visti dalla prospettiva Parigi. Io spero di sì. ■

CHE COSA: Ateliers en famille «Mini Factory» per bambini tra i 6 e i12 anni. I workshop offrono
alle famiglie una visita dell’edificio o delle mostre in corso con un mediatore culturale, seguita
da una sessione di laboratori e sperimentazione nell’atelier della Fondazione. In seguito alla visita,
genitori e figli realizzano una creazione originale come souvenir da portare a casa.
QUANDO: tutti i sabati e le domeniche. Dalle 14.30 alle 17.
Tariffa adulti € 18, tariffa -26 anni € 14, tariffa -18 anni € 9. Family Pass gratuito.
Sopra, Campbell’s Soup Cans di Andy Warhol. Qui sotto, American di Ellsworth
Kelly. In basso, una vista aerea della Fondazione Louis Vuitton.

Immagini
dai laboratori
didattici della
Fondazione Louis
Vuitton a Parigi.
A destra e qui
sopra, Anna
Rocca, 5 anni,
figlia del
direttore di
Grazia Silvia
Grilli.
GR A ZI A• cult

CARTOLNE
DELLE

FESTE Natale sulla neve del


Trentino, Capodanno in
crociera: ecco le mete
scelte da Grazia. Per
regalarsi un sogno
DI Martina D’Amico

Foto FOTOGRAFO FOTOGRAFO

184
IN RELAX A Malles, nel cuore della Val Venosta, in
Alto Adige, il Natale è magico al nuovo Garberhof
(garberhof.com). Immerso in 6 mila metri quadrati di
parco, ha una nuova spa, con l’hammam più grande
d’Italia, piscina panoramica esterna riscaldata, oltre a
quelle interne, con vista spettacolare.

IN CROCIERA La nave Msc Orchestra (msccrociere.it)


navigherà nel Mediterraneo con due itinerari di 13
giorni per andare alla scoperta delle più belle città
affacciate sul mare. La crociera di Natale salpa da Ge-
nova e farà tappa a Marsiglia, Barcellona, La Valletta, Sopra, il Mar Morto, tra Israele, Giordania e Cisgiordania.
Corfù, Heraklion e Atene. Quella di Capodanno, in- Nella pagina accanto, l’aurora boreale in Lapponia.
vece, da Barcellona punta verso il Marocco, Tenerife,
Funchal e Malaga.
dopo aver degustato il menù della cena di Capodanno,
BRINDISI IN MEZZO AL MARE Il Capodanno si fe- vi aspetta il Panettone al Terrano, un’autentica specia-
steggia navigando verso una delle città più festaiole lità in edizione limitata del Maître Patissier di Porto-
d’Europa: Barcellona. Dal 29 dicembre al 3 gennaio, piccolo, Luca Gallon. L’ingrediente base è proprio il
Grimaldi Lines (grimaldi-lines.com) salpa con l’ammi- Terrano, il vino corposo prodotto sull’altopiano Car-
raglia Cruise Barcelona alla volta della Spagna. sico, che si abbina perfettamente al cioccolato fonden-
te e all’arancia candita. E, dopo mezzanotte, via al
ALLE TERME Se volete rimettervi in forma per il ve- Grand Opening Party per aspettare l’alba sulle note
glione, coccolatevi con il meglio del benessere all’Hotel del dj set.
Terme Mioni Pezzato di Abano Terme (hotelmionipez-
zato.com). Ha cinque piscine di acqua termale aperte NOTE RAP A Olbia (sardegna.it) il conto alla rovescia
tutto l’anno. Se volete regalarvi alcuni dei trattamenti di per accogliere l’anno nuovo lo fa il rapper J-Ax dal pal-
bellezza esclusivi, affidatevi all’équipe medica del centro coscenico del suo concerto di San Silvestro. Olbia ha un
benessere Tea Rose. calendario sempre più fitto di eventi e per la notte di
Capodanno non mancheranno gli effetti speciali che
IN IGLÙ L’aurora più spettacolare si aspetta in Lappo- lasceranno tutti con il naso all’insù, sotto i fuochi d’ar-
nia. A Ivalo, sopra il Circolo Polare Artico, Evolution tificio del Gruppo Parente Fireworks.
Travel (evolutiontravel.it) propone quattro giorni a bor-
do di slitte trainate dai cani husky, da renne o, se prefe- SUGLI SCI A Mazzin, in Trentino, a 1.370 metri di
rite, in sella a una motoslitta da neve. E per dormire, ci altitudine, nel cuore del comprensorio sciistico Dolo-
sono gli iglù di vetro, giusto per non perdersi nemmeno miti Superski tra le vette di bianca dolomia, l’Eden
una stella. Per fare felici i bambini, invece, c’è la propo- Village Regina e Fassa (edenviaggi.it) è il posto ideale
sta che prevede la visita a Rovaniemi, il villaggio di che mette d’accordo gli sciatori provetti con i princi-
Babbo Natale. pianti. E se poi in famiglia c’è anche chi non ama
sciare e vuole godersi il paesaggio in totale relax, lo
AL CALDO Un viaggio al sole d’Israele (new.goisrael. aspettano ciaspolate nei boschi, passeggiate nei paesi-
com) è una bella sorpresa da mettere sotto l’albero. Se ni dello shopping, e persino un corso di cucina tipica
volete fare un’esperienza unica, nuotate nelle acque del ladina, magari mentre i bambini si divertono a giocare
Mar Morto. Se invece preferite atmosfere metropolita- nei Tarta Club.
ne, puntate a Tel Aviv, una delle città più vivaci del
Medio Oriente: moderna, vitale, giovane, ricca di mer- PER LA BEFANA Per chi invece a Natale e Capodanno
Foto SIMEE PHOTO, GETTY IMAGES

cati, negozietti, piccoli musei, locali e ristoranti, anima- preferisce rimanere in famiglia, il 6 gennaio salpa da
ta da una vita notturna intensissima. A soli 40 minuti Savona Costa Diadema (costacrociere.it), con la crociera
da qui, c’è la città vecchia di Gerusalemme, magica di Meraviglioso Mediterraneo, che tocca Marsiglia, Bar-
suo e terra ricca di segreti e storia. cellona, Palma, Palermo, Civitavecchia e ritorno a Sa-
vona. Quando sarete in porto a Barcellona, scendete per
SUL GOLFO A Trieste l’arrivo del nuovo anno si fe- fare scorpacciata dei capolavori dell’architetto visionario
steggia a cinque stelle al Falisia, il Luxury Collection Antoni Gaudí: tappa obbligata la Sagrada Família, La
Resort & Spa di Portopiccolo (falisiaresort.com/it). E Pedrera e Casa Batlló. ■

185
gnam
GR A ZI A• CUCINA

BISCOTTI E
BROWNIE, MA NON
SOLO: QUATTRO
RICETTE AMERICANE
FACILI E GOLOSE
DA ACCOMPAGNARE
A UNA TISANA
O A UN TÈ. PER
LE MERENDE
NEI POMERIGGI
PIÙ FREDDI
DI Alessandra Avallone
FOTO DI Enzo Truoccolo

DOLCE
DOMENICA
Torta ai due Monoporzione
cioccolati
TEMPO: un’ora. Per 6-8 persone. MUFFIN AL CACAO
PREPARAZIONE: ammorbidite 180 TEMPO: 40 minuti. Per 6 persone.
grammi di burro in una ciotola vicino a una PREPARAZIONE: sciogliete a bagnomaria 120 grammi di cioccolato fondente e
fonte di calore. Montatelo con 100 grammi 120 grammi di burro. In una ciotola setacciate 60 grammi di farina con 35 grammi
di zucchero di canna fine e 100 grammi di cacao amaro e una presa di sale. Montate 2 uova con 120 grammi di zucchero
di zucchero bianco, aggiungete 2 cucchiai finché diventano spumose. Aggiungete il cioccolato con il burro, mescolando, e
di sciroppo di acero, incorporate 2 uova poi la miscela di farina e cacao senza lavorarla troppo. Dividete la preparazione in
sbattute. Unite 330 grammi di farina, un 12 stampi da muffin. Cuocete per 13-16 minuti e lasciate intiepidire per 10 minuti
cucchiaino di lievito per dolci e mezzo prima di togliere i muffin dalla teglia. Accompagnate con caffè americano.
cucchiaino di sale. Lavorate l’impasto con
un cucchiaio, dovrà risultare asciutto.
Poi incorporate 150 grammi di cioccolato
amaro e 75 grammi di cioccolato al latte
spezzettati. Formate un unico grande
biscotto, mettetelo su una teglia rivestita
di carta forno, cuocete a 175° per 30
minuti. Servite la torta a spicchi, Zucchero
accompagnata con una tisana al karkadè. Cioccolato Farina
Burro
fondente
187
gnam

A barrette
DOLCE DI CAROTE
Brownie ai TEMPO: 50 minuti. Per 6-8 persone.
frutti di bosco PREPARAZIONE: montate 200 grammi di burro con 150 grammi
di zucchero di canna fine. Incorporate 4 uova, una alla volta. Aggiungete
TEMPO: 40 minuti. Per 8 persone. 100 grammi di farina addizionata di lievito, 100 grammi di fiocchi d’avena,
PREPARAZIONE: mescolate in una 50 grammi di cocco secco e 2 carote grattugiate. Distribuite l’impasto
ciotola 250 grammi di farina, 100 grammi in una teglia bassa rivestita di carta forno, pareggiate la superficie
di zucchero, mezzo cucchiaino di cannella, e cospargete di gocce di cioccolato amaro. Cuocete a 180° per 30 minuti.
una presa di sale e un cucchiaino di lievito Lasciate intiepidire, quindi tagliate il dolce a barrette.
per dolci. A parte, mescolate 50 grammi Servite con il tè verde.
di burro fuso, 2 uova e 2,4 decilitri
di latte. Amalgamate gli ingredienti secchi
con quelli freschi senza lavorarli troppo.
Aggiungete una vaschetta di mirtilli
e una di lamponi. Foderate di carta forno
Foto ENZO TRUOCCOLO

una teglia bassa rettangolare. Versate


la preparazione e pareggiatela con una
spatola. Cospargete di zucchero e cuocete
per 20 minuti a 180°. Servite il dolce a Uovo
quadrotti, tiepidi o freddi, con un bicchiere Fiocchi Gocce di
Carote Cocco cioccolato
di latte aromatizzato con la cannella. d’avena

188
In Tescoma siamo fan del
“fatto in casa” con ingre-
dienti freschi e genuini. E
tu sai resistere alla tenta-
zione di preparare un buon
piatto con le tue mani?
Apri la dispensa e lascia
spazio alla creatività: agli
utensili pensiamo noi! Nel
nostro assortimento di ol-
tre 2.500 prodotti troverai
un’infinità di accessori per
preparare dai piatti di tutti i
giorni ai menu per le grandi
occasioni. In Tescoma ab-
biamo tutti gli ingredien-
ti giusti per le tue ricette,
anche a Natale!

www.tescoma.it
GR A ZI A• LI V ING

UN RIFUGIO IN

CAMPAGNA
190
Grandi doghe
di legno alle pareti
e un pavimento
in pietra per
il soggiorno di
questa villa nelle
Ardenne, in Francia.
Nella pagina
accanto, l’esterno
della casa.

PIETRA, LEGNO E TOCCHI


DI ROSSO: SONO I PUNTI
DI FORZA DI QUESTA CASA
NELLE ARDENNE, IN FRANCIA.
QUI VIVE UNA COPPIA CHE
RESTITUISCE AGLI OGGETTI
DIMENTICATI UNA SECONDA
VITA. CON STILE
DI Martina D’Amico
FOTO DI Claude Smekens/Living Inside

191
GR A ZI A• LI V ING

Qui a sinistra, la cucina


con il lavandino
incastonato in un
muretto di mattoni.
La credenza con i piatti
a vista è stata realizzata
a mano dalla padrona
di casa, che ha anche
dipinto di rosso
le assi utilizzate per
schermare la dispensa.
Sotto, un particolare
delle stoviglie
in terracotta.

V
edi un edificio, te ne innamori e improvvi-
samente cominci a far lavorare la fantasia,
a immaginare come potrebbe cambiare e
diventare davvero tuo. Così è iniziata la
storia d’amore con la casa dove abbiamo scelto
di trascorrere i nostri fine settimana e i periodi di
vacanza», racconta Magda, la proprietaria di que-
sta dimora di campagna in pietra nel cuore delle
Ardenne, in Francia, in una zona collinare che
confina con Belgio e Lussemburgo.
Lei è un architetto d’interni, suo marito Claude un
fotografo specializzato proprio nel ritrarre case e
autore delle immagini che vedete in queste pagine.
Foto LIVING INSIDE

Il loro edificio colonico ha uno stile eclettico: vec-


chio e nuovo si sposano intrecciando suggestioni
diverse. La casa nasce dall’unione di tre costruzioni,
in origine separate: due grandi blocchi ai quali

192
GR A ZI A• LI V ING

IDEE
da copiare
1. VECCHIE PORTE DIPINTE
DI ROSSO O DI ALTRI COLORI
DECISI POSSONO SERVIRE A
NASCONDERE UNA CREDENZA
O A SCHERMARE GLI
ELETTRODOMESTICI
APPOGGIATI SULLE MENSOLE
DI UNA NICCHIA RICAVATA
NEL MURO.
2. PAVIMENTI IN COTTO,
MA LUCIDATI O PASSATI CON
RESINE TRASPARENTI:
È LA SOLUZIONE PER RENDERLI
PIÙ RESISTENTI ALLE MACCHIE
E PER POTERLI PULIRE PIÙ
FACILMENTE.
3. CORNICI DORATE
SE LE PARETI SONO RUSTICHE
O IN PIETRA, PUÒ ESSERE
D’EFFETTO DECORARLE
CON SPECCHI ANTICHI
O CORNICI ELABORATE: IL
CONTRASTO È VINCENTE.

è stato aggiunto un garage con due finestre, oggi


trasformato in un soggiorno illuminato da ampie
vetrate. L’affaccio è su un giardino dove le foglie,
in questa stagione, mostrano tutte le sfumature dal
rosso al ruggine.
I soffitti della casa sono alti, a cassettoni o con le
travi a vista, e i pavimenti sono realizzati con grandi
listoni di legno grezzo.
I due proprietari amano setacciare i negozi di an-
tiquariato e i rigattieri della zona a caccia di pezzi
unici. A Magda infatti piace recuperare e restaurare
oggetti che molti butterebbero via ed è fiera quando
crea qualcosa di bello, come le lampade ricoperte di
tessuti vintage, il tavolo da pranzo fatto in corteccia e
appoggiato su cavalletti o la porta rossa della cucina,
realizzata con assi di legno usate, ispirata a quelle
dei fienili canadesi.
In bagno le pareti sono in cemento, per dare conti-
nuità all’atmosfera rustica che connota ogni stanza,
ma c’è anche un grande specchio incastonato in una
sontuosa cornice dorata che apparteneva a un quadro.
Le porte che si aprono sulla camera matrimoniale
sono ricavate da un’antica carrozza, mentre la testiera
del letto era un portone indiano: in questo ambiente i
toni sono più scuri, l’arredo è minimale e l’atmosfera
Foto LIVING INSIDE

ovattata. Alle finestre le tende in tessuto schermano Qui sopra, uno scorcio del corridoio e, in fondo,
la luce o si aprono come un sipario sul giardino che, lo specchio dorato del bagno. In alto, la camera
a ogni stagione, accompagna il risveglio con colori matrimoniale con le travi in legno grezzo.
diversi. ■

194
MAXi
ForMAto:
56 x 34 cm

© Julian Hargreaves
*Prezzo rivista esclusa
IL fenomeno
musIcaLe deLL’anno
Ha vinto la categoria “Canto” di Amici di Maria De Filippi e si è aggiudicato
il secondo posto allo scontro finale, per poi prendersi una rivincita epocale
scalando le classifiche musicali italiane. La popstar Riki, con la sua carica di
energia e la sua dolcezza, è ora il protagonista di uno splendido calendario che,
per 12 mesi, accompagnerà tutti i fan con i suoi ritratti più belli ed emozionanti!

in ESCLUSiVA Con tV SorriSi E CAnzoni


in edicola a soli e 9,99*
Scopri lo shop on line su mondadoriperte.it
E infine...
Lapo
Elkann
Augusto
Capitanucci

Darren
Ricardo Aronofsky
Guadalupe
Tvboy

È L’ORA DELL’ARTE
Dopo Capri e Porto Cervo, il marchio
di orologi Hublot ha festeggiato
l’apertura milanese all’interno
dell’orologeria Pisa. Davanti ai 150 ospiti
lo street artist Tvboy ha realizzato una
tela ispirata all’Arte della Fusione, tema
della mostra allestita al secondo piano Jennifer
del negozio. Che pare sia stata molto Lawrence
apprezzata dal manager Lapo Elkann
e dal campione di sci Giorgio Rocca.

LEO CI RIPROVA ADDIO DARREN


Gli amici non si sbagliavano. Un mese
Un’altra bionda per l’attore Leonardo dopo le indiscrezioni sulla crisi,
DiCaprio, 43 anni. La top model l’attrice Jennifer Lawrence, 27 anni,
americana Sarah Snyder, 22, è stata e il regista Darren Aronofsky, 48,
pizzicata a cena con lui da Estiatorio si sono lasciati. Alcuni confidenti
Milos, ristorante di New York. di lei, preoccupati per l’influenza
Lei è reduce da una travagliata storia negativa del regista, avevano spiegato
di due anni col rapper Jaden Smith, ai giornali che la sintonia scoppiata sul
figlio della star Will Smith. set di Mother!, era ormai un lontano
ricordo. E alla fine, i due hanno preso
strade diverse. Almeno per ora.
Sarah
Snyder
Martina

Colombari
CHE MUSICA
IN GIARDINO
Tutti pazzi per
SU E GIÙ
il rapper Ghali. Look nuovo, vita nuova. La nuotatrice
Per il lancio di Iconic, Federica Pellegrini, 29 anni, ha
la nuova collezione cambiato colore di capelli, puntando su
di Dondup, la fila un biondo platino e un taglio con
fuori dal negozio rasatura laterale. Un forte segnale di
di via della Spiga, cambiamento per chi vuole ripartire da Federica
a Milano, era quella se stessa. In bocca al lupo! Pellegrini
delle grandi occasioni.

Ad assistere alla Non c’è pace per la tennista


performance, nel Maria Sharapova, 30 anni.
Foto KIKAPRESS, IPA

giardino dello store, Dopo la squalifica per doping,


c’erano l’attrice ora è stata denunciata per truffa
Martina Colombari, in India, a causa di un progetto
il conduttore Nicola immobiliare fallito di cui era la
Savino e il bassista Maria testimonial. Rischia sette anni
Saturnino. Sharapova di carcere.
197
E infine Rihanna

RIRI FA SUL SERIO


La popstar Rihanna, 29 anni, cambia
vita. Pochi giorni fa infatti ha lasciato il
suo appartamento di New York, da
43 mila euro di affitto al mese, per
mettere su casa con l’imprenditore
saudita Hassan Jameel, 32, erede di
una dinastia da 2 miliardi di dollari, ed
ex della top model Naomi Campbell.
La coppia, legata dalla scorsa estate,
ancora non ha deciso se stabilirsi a
Londra, per gli affari di lui, o a Los
Angeles, città più comoda per lei.
Nell’attesa della decisione, i due
passeranno le vacanze di Natale alle
Barbados, e la cantante presenterà
ufficialmente il fidanzato alla famiglia.
Cristiana
Capotondi

UN’ASTA PER I BIMBI SPOSAMI BRAD


Quasi 80 mila euro sono stati Prima il fidanzamento ufficiale, poi le nozze.
raccolti per i bambini ricoverati L’attrice Gwyneth Paltrow, 45 anni, è
all’Istituto Nazionale dei Tumori pronta a sposare l’autore della serie Glee
di Milano. Più di 120 ospiti si Brad Falchuk, 46. I due hanno pubblicato
le foto su Instagram per annunciare il loro
sono riuniti alla Fondazione
legame, che dura dal 2014. Amici della
Prada di Milano per un’asta coppia affermano che il matrimonio
organizzata dall’Associazione si celebrerà nell’estate del 2018.
Bianca Garavaglia Onlus.
Madrina della serata è stata
l’attrice Cristiana Capotondi,
37 anni. Chi vuole contribuire Gwyneth
può farlo sul sito abianca.org. Paltrow
Brad
Falchuk

Lorena
Cacciatore
Foto GIAN MATTIA D’ALBERTO /LAPRESSE, GETTY IMAGES

BOLLICINE IN FESTA
I paccheri dello chef stellato
GIORGIO IN CONSOLLE Chicco Cerea sono andati a ruba.
Ha fatto le ore piccole in consolle il dj Giorgio Come le bollicine rosé.
Moroder. Per festeggiare l’Alfa Romeo Stelvio, Franciacorta ha dato una festa
il primo Suv del marchio, ha fatto ballare più di a Residenza Vignale, a Milano,
Marcello per festeggiare i 50 anni
400 ospiti allo Spazio Quattrocento di Milano. dal riconoscimento della Doc,
Corso Durante la serata, non si è risparmiato a fare la denominazione di origine
foto coi fan nel privé. Tra le estimatrici c’era controllata. Tanti i volti noti arrivati
la conduttrice Barbara d’Urso, che ha subito per un brindisi; a fare gli onori
postato alcuni video della sua performance e lo di casa c’era Vittorio Moretti,
scatto insieme tra le sue storie di Instagram. presidente del consorzio.
Elenoire
198
Casalegno
bublé
michael

christmas
LA MAGICA ATMOSFERA
DI NATALE
IN UNA RACCOLTA DI BRANI
SENZA TEMPO
La voce inconfondibile di Michael Bublé
nel CD che è diventato un grande classico
delle feste: 15 capolavori da ascoltare e riascoltare,
per rendere il Natale ancora più speciale.

SCOPRI LO SHOP ON LINE SU


MONDADORIPERTE.IT

christmas
1 it’s beginning to look a lot like christmas
2 santa claus is coming to town 9 christmas (baby please come home)
3 jingle bells feat. the puppini sisters 10 silent night
*Prezzo rivista esclusa.

4 white christmas duet with shania twain 11 blue christmas


Dal 5 dicembre in edicola 5 all I want for christmas is you 12 cold december night
6 holly jolly christmas 13 I’ll be home for christmas
7 santa baby 14 ave maria
CD E 9,90* 8 have yourself a merry little christmas 15 mis deseos/feliz navidad duet with thalia
GR A ZI A• INDIRIZZI
brand
Alberta Ferretti: 02/760591
Alexander McQueen:
800/987434
Annarita N: 051/6646195
Ashley Graham x Marina
+44207/8418894
Liu Jo: 02/23345850
Longchamp: 02/84932705
Louis Vuitton: 02/7771711
Luisa Spagnoli: 075/4591
Pubblicità: Sede centrale: Mediamond
S.p.A., Palazzo Cellini, Milano Due, 20090
Segrate, tel. 02 21025259 - sito internet
www.mediamond.it, contatti@mediamond.
it. Distribuzione: a cura di Press-Di srl, via
Mondadori 1, 20090 Segrate (Milano).
news
Numeri arretrati: tel. 045.8884400, fax
Rinaldi: 0522/3591 Maison Michel:
045.8884378, al costo del triplo del prezzo STROILI
Asics: 0171/1680001 +331/44506355 di copertina attuale al momento dell’ordi- APRE UN NUOVO STORE A LANCIANO
Aurélie Bidermann: Maman et Sophie: ne. Modalità di pagamento: c/c postale n. Milano, novembre 2017.  Prosegue l’espansione di Stroili
+331/55356997 055/355899 77270387 intestato a Press-Di Distribuzio- nel canale retail con l’apertura di una nuova boutique
ne Stampa e Multimedia srl “Collezionisti”, a Lanciano (Chieti) all’interno del Centro Commerciale
Bijou Brigitte: 0362/975477 Marciano Eyewear: specificando sul bollettino il proprio indirizzo
La Fontana, in via Gaeta 119. Nulla è stato lasciato
Blumarine by De Rigo Vision: 0437/777111 e i numeri richiesti; carta di credito (CartaSi,
American Express, Visa, MasterCard e Di- al caso nella realizzazione dello spazio, dove i materiali
0437/7777 Marella: 0522/927411
ners) inviare l’ordine via fax (02 95103250) sono stati selezionati accuratamente per valorizzare
Bulgari: www.bulgari.it Marina Rinaldi: 0522/3591
o via email (arretrati@mondadori.it, col- gli atout dei gioielli. Il negozio si estende su una
Calvin Klein Watches: Max Mara: 0522/3581 lez@mondadori.it) indicando il proprio superficie di circa 150 mq, dove l’universo contemporaneo
+800/74636499 MCQ: +331/45646100 indirizzo, numero e scadenza della carta. del brand è amplificato da espositori e complementi
Per spedizioni all’estero, maggiorare l’im- d’arredo modulati nelle tonalità viola, lilla, cipria e oro,
Caractère: 800/016608 Michael Kors: 02/5748061
porto di un contributo fisso di € 2,06 per con dettagli pensati per permettere un’esperienza
Cartier: 02/30261 Montblanc: 800/397182 spese postali. Non si effettuano spedizioni d’acquisto coinvolgente in armonia con la filosofia
Chanel: 840/000210 Moreschi: 0381/69881 in contrassegno. Per gli ordini via internet:
Stroili. Numerose e variegate le proposte presenti,
Charlotte Olympia: Motivi: 800/016608 servizioarretrati.mondadori.it
Abbonamenti: è possibile avere informazioni partendo da Diamazing, gioielli che trasformano le
+44203/5982955 Mykita: +4930/20456645 o sottoscrivere un abbonamento tramite: emozioni in diamanti, accanto a Love Beats, il bracciale
Chopard by De Rigo Vision: Oltre: 800/016608 sito web: www.abbonamenti.it/mondadori; componibile, autentico must have della maison,
800/856000 OVS: 0412/398000 e-mail: abbonamenti@mondadori.it; te- impreziosito da charms originali e divertenti, oltre alle
lefono: dall’Italia 199.111.999 (per telefoni collezioni continuative e alle proposte stagionali
Circus Hotel: 02/810861 P.A.R.O.S.H.:
fissi: euro 0,12 + IVA al minuto senza scatto costantemente aggiornate, dal forte contenuto
Clips: 02/72017136 02/29003559 alla risposta. Per cellulari costi in funzio- emozionale e di tendenza. Come collezione Moonlight,
Coach: 02/65569898 Patrizia Pepe: 055/874441 ne dell’operatore); dall’estero tel.: +39 perfetta per lasciarsi stregare e avvolgere dal fascino
041.509.90.49. Il servizio abbonati è in
Coccinelle: 0521/837911 Pawaka: 02/54120359 misterioso della luna, la cui forza ispira gioielli che ne
funzione dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle
Crivelli: 0131/945296 Peuterey: 800/011247 19:00; fax: 030.77.72.387; posta: scrivere amplificano l’essenza e il carattere prezioso e secolare.
Cruciani: 02/89421149 Primadonna: 080/3718195 all’indirizzo: Press-di Abbonamenti SpA Paris, un intreccio di fili di luce che fondono insieme

Devi Kroell: 02/36769580 Rebecca: 0571/980811 – C/O CMP Brescia – Via Dalmazia 13, il rigore delle linee e la morbidezza delle curve, dando
25126 Brescia (BS). L’abbonamento può vita a gioielli che esaltano, con eleganza, la sensualità
Dior: 02/38595959 Roger Vivier: 02/76025614 avere inizio in qualsiasi periodo dell’anno. femminile. Muse, veri e propri icon piece arricchiti
Dolce & Gabbana: Rossignol: 800/593992  L’eventuale cambio di indirizzo è gratuito: da arabeschi e ricami, dove trame eteree e fluida
02/774271 Saint Laurent: 02/76000573 informare il Servizio Abbonati almeno 20 leggerezza trasformano i gioielli in sculture luminose
giorni prima del trasferimento, allegando
Ekria: +44161/9089147 Saint Laurent (occhiali): e bidimensionali, simbolo di una femminilità sensuale
l’etichetta con la quale arriva la rivista.
Elena Mirò: 800/016608 049/6985111 che dona fascino da musa a chi li indossa. Limited
Grazia è regolarmente distribuita nei se-
guenti Paesi: Arabia Saudita (via aerea) - Edition per ricorrenze speciali, come il Natale, e orologi
Eleventy: 080/4304660 Sebastian: 02/783988
Argentina (via aerea) - Australia (via aerea) Stroili e delle migliori marche completano l’offerta
Elisabetta Franchi: Silvian Heach: 081/19131111
- Austria - Belgio - Brasile - Cipro (via aerea) presente in boutique. Il nuovo monomarca di Lanciano
051/6647370 Sisley: 0422/519111 - Danimarca - Egitto (via aerea) - Finlan- si inserisce in un significativo piano di opening e restyling
Fendi: 06/334501 Solipsi: 392/2522735 dia - Francia - Germania - Gran Bretagna Stroili nel corso del 2017, consolidando il proprio
Fiorella Rubino: 0173/299111 Stephen Jones: - Grecia (via aerea) - Israele - Kenya (via percorso di crescita capillare con una presenza attuale
aerea) - Lussemburgo - Malta (via aerea) di oltre 400 punti vendita sul territorio italiano.
Fossil: 0444/955978 +4420/72420770 - Monaco - Olanda - Portogallo (via aerea)
Furla: 051/6202711 Swarovski: 02/722601 - Somalia (via aerea) - Spagna - Sud Africa
Givenchy: +331/44315000 Thom Browne: - Svezia - Svizzera - Svizzera Ticino - Tunisia ANNA VIRGILI
(via aerea) - Turchia (via aerea) - U.S.A. (via APRE UNA NUOVA BOUTIQUE A FANO
Gucci: 055/759221 +1212/6331197
aerea) - Canada (via aerea) - Uruguay - Ve- Anna Virgili, brand guidato da Ermanno Gaetani
Guess Marciano: 055/32081 Tiffany & Co.: nezuela (via aerea) - Zimbabwe. che produce e distribuisce borse, piccola pelletteria
Guess Underwear: 02/76022321 2013 Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.
e accessori in pelle made in Italy, taglia un importante
Tod’s: 02/772251
- Milano
055/30551 traguardo: l’apertura del suo ventesimo negozio.
Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica
Hermès: 02/76398517 Triumph: 035/948111 riservati. Questo periodico è iscritto alla è stata infatti appena inaugurata la nuova vetrina
Herno: 0322/77091 Tuum: 075/8569823 FIEG, Federazione Italiana Editore Giornali. di Fano: una boutique dallo stile raffinato ed elegante
H&M: 06/45554111 Twinset: 059/6257511 Stampa: ELCOGRAF S.p.A. - via Monda- negli arredi, ampia e luminosa per una shopping
dori, 15 – Verona. Stabilimento di Melzo: experience esclusiva. Per il brand, creato dall’omonima
Hogan: 02/77225700 Valentino (occhiali): centro Stampa Amedeo Massari - via Marco azienda marchigiana, che nel 2018 festeggerà il
iBlues: 0522/927411 0437/476311 Polo 2, Melzo (MI). Pubblicazione registrata trentesimo anno dalla fondazione, si tratta di un’ulteriore
Imperial: 051/6646072 Valextra: 02/99786000 Trib. di Milano n. 3667 del 5.3.1955. Grazia espansione nel campo del retail, a conferma della
è pubblicata settimanalmente da Arnoldo
Intimissimi: 045/8604111 Versace: 02/760931 costante crescita fatta registrare negli ultimi anni.
Mondadori Editore, 20090 Segrate (Mi-
IWC: O2/30261 Violeta by Mango: lano), Italia. I numeri del 2017 sono eloquenti: dopo gli 8 milioni
Jil Sander: 02/8069131 +848/350042 ISSN 1120-5113 di euro del 2016, anche quest’anno il fatturato
è in crescita (nei primi sei mesi la crescita è oltre
Kangra: 0522/301847 Woolrich: 051/4161411 Certificato Nº 8026 del 6 aprile 2016
il 30%). I dipendenti hanno ormai toccato la quota
Linda Farrow: Zalando: 800/175015 considerevole di 75 unità (nel 2016 erano 60).

Grazia 30 novembre 2017


GR A ZI A• OROSCOPO DA L 4 A L 10 DICEMBR E
Leone 23 LUGLIO • 23 AGOSTO
Amore: una settimana che vi vede ruggenti grazie a
Sole, Mercurio, Venere e Marte positivi e alla Luna
che vi farà compagnia fra giovedì e venerdì. Non
lasciatevi scappare un’occasione che potrà fare bene
al cuore. Eros: si prevede intensa attività tra le
lenzuola. Invincibili.

Vergine 24 AGOSTO • 22 SETTEMBRE


Amore: i numerosi pianeti in quadratura possono
Di Melissa P. rendere l’atmosfera pesante, soprattutto a casa.
Ma il transito di Saturno sta per finire e questi
sono i suoi ultimi colpi di coda. Ricordiamo che
il supporto di Giove aiuta sempre a rialzarvi dopo
una caduta. Eros: lasciate fare tutto a lui. Sensibili.
OGN
IL
I GIO
RN
O R O VO S T R O O
Bilancia 23 SETTEMBRE • 22 OTTOBRE
Amore: con Marte sempre ben presente nel segno
S CO P
O SU
Gr azia.it e gli altri pianeti veloci nel Sagittario, non sarà
difficile ottenere quello che volete davvero.
È tempo di prendervi qualche bella rivincita.
Eros: siete più sicure di voi stesse e questo
vi rende irresistibili. Focose.

Scorpione 23 OTTOBRE • 22 NOVEMBRE


Amore: anche se sembra che non si muova foglia,
in realtà Giove nel segno sta lavorando per spianarvi
la strada dei desideri. Non ci sono drammi in corso
e chi vive una storia già da tempo accetta il partner
così com’è, nonostante i suoi difetti. Eros: preferite
tenere nascosto quello che sognate. Sagge.

Ariete 21 MARZO • 20 APRILE


Amore: Sole, Mercurio e Venere promettono incontri
Sagittario 23 NOVEMBRE • 21 DICEMBRE
Amore: non potete non riconoscere il tratto di
che fareste bene a vivere. Chi è in coppia ha voglia Venere che, insieme con Sole e Mercurio, in questi
di nuove avventure. Attenzione solo a Marte che, giorni vi fa brillare più di una stella. Riuscirete
in opposizione, potrebbe portare a inizio settimana a farvi seguire anche da chi è recalcitrante. Eros:
un po’ di malumore. Eros: in questo momento siete Marte porta un vento positivo, resistervi sarà
più romantiche che passionali. Speranzose. impossibile. Straordinarie.

Toro 21 APRILE • 20 MAGGIO


Amore: una storia che sembrava ormai alle spalle
Capricorno 22 DICEMBRE • 20 GENNAIO
Amore: la passione è silenziosa, ma non assente.
in questo periodo potrebbe tornare prepotentemente Il lavoro richiede un gran dispendio di energie
alla ribalta, che voi lo vogliate o no. La Luna sarà e questo vi distoglie dalla vita quotidiana e di
dalla vostra parte sabato e domenica, due giorni coppia. Il partner giusto al vostro fianco non vi farà
adatti per organizzare un appuntamento. Eros: siete pesare le vostre assenze. Eros: siete un po’ sottotono,
guardinghe e non vi concedete. Pazienti. la brutta stagione vi rende pigre. Solitarie.

Gemelli 21 MAGGIO • 21 GIUGNO


Amore: le opposizioni planetarie vi gettaranno
Acquario 21 GENNAIO • 19 FEBBRAIO
Amore: anche questa è una settimana molto
nella confusione, ma un terzo incomodo vi distrarrà interessante per chi è in cerca di emozioni. A patto
regalandovi tutta quella leggerezza che il partner che non vogliate correre, ci sono buone possibilità
forse in questo periodo non riesce a darvi. di prendere il meglio da una storia appena nata,
Marte è positivo e non si temono rotture. Eros: ma non abbiate troppe aspettative. Eros: Marte
non perdete mai la vostra eleganza. Ambigue. scatena fantasie sempre più azzardate. Volanti.
Foto FOTOGRAFO FOTOGRAFO

Cancro 22 GIUGNO • 22 LUGLIO


Amore: Marte in Bilancia non rende facili le cose in
Pesci 2O FEBBRAIO • 20 MARZO
Amore: l’accumulo dei pianeti nella decima casa
famiglia. Le responsabilità sono troppe e non vorreste solare fa sorgere il sospetto che non sia il caso
occuparvi di temi che vi costringono a stare con di buttarsi in qualcosa che non darà i risultati
i piedi per terra. Ci sarà qualche discussione con il sperati, in particolar modo se già sapete che l’altra
partner su un cambiamento di cui non siete convinte. persona può concedersi solo a metà.
Eros: troppo stanche, volete dormire. Attanagliate. Eros: il sesso c’è, ma con il contagocce. Ritrose.
202
INFORMAZIONE PUBBLICITARIA

Pelle liscia come


seta ogni giorno

Grazie alla luce


pulsata, fino al
92% di peli in
meno in soli tre
trattamenti1.
Philips Lumea:
facile, sicuro e
delicato.

La tecnologia IPL (Intense Pulsed Light) applica delicati impulsi di luce alla radice del pelo che ne provocano la caduta e ne
inibiscono la ricrescita. Philips ha creato la gamma Lumea per regalarti nel comfort di casa tua un sistema di rimozione dei
peli superflui facile, sicuro ed efficace. I prodotti Philips Lumea sono studiati per personalizzare al massimo il trattamento
di luce pulsata domestico garantendo l’applicazione più adatta per fototipo e zona trattata in tutta sicurezza.

Lumea Prestige Lumea Advanced Lumea Essential


Philips Lumea
Prestige è il nuovo
nato nella gamma
Lumea. Completo
di tre accessori
ergonomici diversi per
forma, tipo di filtro e Grazie all’ampia finestra Dotata di un design molto
dimensione consente di di trattamento di 4cm e compatto, Philips Lumea
trattare in modo mirato all’accessorio di precisione, Essential è la soluzione più
e preciso le diverse zone Philips Lumea Advance consente pratica, funzionale e accessibile
del corpo. Inoltre, è dotato un’applicazione veloce, sicura e per prevenire la ricrescita su
del sensore SmartSkin, delicata anche sul viso. Il sensore tutte le parti del corpo. Il suo
una funzione automatica in di rilevamento della tonalità della utilizzo è semplice, immediato
grado di rilevare il fototipo pelle ti offre un’ulteriore e confortevole e i risultati, come
e di selezionare così garanzia di sicurezza: se viene tutti i prodotti della gamma
l’impostazione più efficace. rilevato un tono di pelle troppo Lumea, saranno sorprendenti!
Può essere utilizzato sia in modalità scuro, viene interrotta l’emissione
cordless sia a rete per la massima di impulsi.
praticità di utilizzo.

1 Studio interno condotto nei Paesi Bassi e in Austria su 48 donne che hanno seguito il programma
di trattamento, dati riferiti alle gambe dopo il 3° trattamento, i risultati individuali possono variare.
GR A ZI A• L A POSTA DEL CUORE
SCRIVETE A:
victoria.cabello ❯Lorenzo
@mondadori.it
MIA MOGLIE PRIMA MI CHIEDE
DI ANDARMENE E POI CAMBIA IDEA
Non so se capisco più mia moglie. Spesso perde la
pazienza, dicendo che nella vita familiare non seguo
il suo ritmo e mi ha chiesto già tre volte, negli ultimi
due anni, di andarmene di casa. Esclama proprio:
«Vattene, vai via, senza di te qui sto meglio». Poi,
dopo un po’, sembra che le passi e mi dice: «Ti amo».
Io non la capisco, mi impegno, ma non basta mai.
Dovrei parlarne con un consulente di coppia? Con lei
non riesco a ragionare.

❮Caro Lorenzo, sicuramente un consulente di


coppia potrebbe aiutarti più e meglio di me,
se anche tua moglie riconosce che avete un
problema e, soprattutto, se crede che possiate
risolverlo. Tuttavia, se sostiene di amarti, tenderei

Cara
a crederle: è più facile sbottare e mandare al
diavolo qualcuno in un momento di stanchezza
che dire: «Ti amo», per quieto vivere, a uno che
non si vuole più avere intorno. Prova a prendere
nota delle occasioni in cui afferma che starebbe
meglio senza di te: magari vuole solo lasciarti
intendere che dovresti raccogliere la tua
biancheria sporca, differenziare l’immondizia,
aiutarla a preparare la cena e a lavare i piatti.
O assumerti qualche altra responsabilità
della vita di coppia che tu ritieni non sia di tua
competenza, ma lei sì.

La passione ❯Jane
RIMPIANGO IL VIGORE
❮Cara Jane, non essendoci
ancora arrivata, non ho idea

si consuma DI UN TEMPO
Depressa, vecchia e molto sola,
ho ritrovato per caso l’amore in
di come sia l’amore dopo
i 60: il fatto, però, che Meryl
Streep, ultrasessantenne,
MA SENZA L’EROS un signore che ho conosciuto
facendo volontariato. Da
interpreti ancora commedie
romantiche mi fa sperare

si può amare meglio grandi, Victoria, il cuore ancora


batte, si è più romantici e anche
impacciati. Mi piace la sua
bene. Quanto alla passione,
credo sia inevitabile che un
po’ si consumi col tempo,
compagnia, ma un po’ mi e forse è una fortuna: senza
manca una certa passione, che la smania di aversi, si può
avevo un tempo. È così meno godere meglio del fatto di
vigoroso l’amore dopo i 60? avere accanto qualcuno.

❯Silvia N. A me non ha mai dato ❮Cara Silvia, alcuni ma sotto ai fiumi di parole
MI PIACE UN UOMO fastidio, eppure è visto un perdenti sono fidanzati ci possono essere qualità
PERDENTE po’ come un perdente. fantastici. Per scoprirlo interessanti. E se tu sei
Mi piace molto un collega Secondo te, è la solitudine devi trovare un’occasione l’unica a cui non attacca
d’ufficio, solo che ha la che non mi fa ragionare o per conoscere meglio il mai bottone, forse gli piaci
fama di essere un gran sono le mie colleghe che sono tuo collega. Di solito, gli però lo intimidisci. In
parlatore e tutti lo evitano. superf iciali? “asciugoni” vanno evitati, bocca al lupo.
oppure scrivi a: Victoria Cabello - Grazia - Palazzo Mondadori - 20090 Segrate (Mi)

204