Sei sulla pagina 1di 2

Energy Management Maturity Model (EMMM)

L'Energy Management il giudizioso ed efficiente utilizzo dellenergia al fine di massimizzare i profitti e migliorare la posizione competitiva (Capehart, Turner e Kennedy in Guide to Energy Management) Il sito http://184.106.229.138:3000/ costituisce uno strumento semplice e rapido a disposizione delle aziende per valutare in maniera autonoma ma oggettiva la propria maturit nella gestione delle risorse energetiche. Lo strumento si basa sull' Energy Management Maturity Model (EMMM) sviluppato nel 2010 dall'ing. Vito Introna del Dip.to di Ingegneria Meccanica dell'Universit di Roma "Tor Vergata" con la collaborazione dell'Ing. Federico Fassio. L'analisi si basa su 40 domande che riguardano diversi aspetti dell'organizzazione quali:

la capacit di definire e sviluppare una politica per la gestione dell'energia; la struttura organizzativa per la gestione dell'energia; le conoscenze e le competenze tecniche e gestionali per l'efficienza energetica; l'approccio metodologico utilizzato per perseguire l'efficienza energetica; la gestione delle prestazioni energetiche.

La valutazione espressa su 5 livelli:


Livello 1 Iniziale Livello 2 Occasionale Livello 3 Progettuale Livello 4 Gestionale Livello 5 Ottimale

Per rispondere al questionario nella modalit self-assessment ottenendo gratuitamente il Report di valutazione della maturit della tua organizzazione e contribuendo alla nostra ricerca provvedi a registrarti e quindi accedi al questionario . Il report finale ti consentir di valutare la maturit dellorganizzazione nella gestione dei consumi energetici attraverso lindicatore sintetico di maturit, il grado di copertura dei diversi livelli ed il livello di sviluppo delle diverse dimensioni.
Indicatore sintetico di maturit Lindicatore sintetico di maturit un numero, compreso tra 1 e 5, che sintetizza il livello di maturit dellorganizzazione nella gestione dei consumi energetici. Nellesempio raffigurato abbiamo un valore pari a 2.4 che indica quindi una maturit complessiva dellorganizzazione medio-bassa tipico delle organizzazioni che si accingono al passaggio da una gestione spontanea ad una strutturata della questione dei consumi energetici.

Indice sintetico di maturit

Il grado di copertura dei livelli di maturit Il report finale di valutazione della maturit , riporta inoltre un istogramma che consente di comprendere il grado di copertura dei diversi livelli. Ad uno stesso indicatore sintetico di maturit possono infatti corrispondere diverse situazioni in termini di copertura dei requisiti associati ai differenti livelli. Ad esempio 2.4 potrebbe essere ottenuto con il massimo del punteggio sul livello 2 (100%) e ottenendo il 40% del punteggio sul livello 3. Nel caso illustrato in figura si vede invece come il secondo livello sia coperto per poco pi del 50% e al risultato finale contribuiscono anche requisiti del terzo quarto e addirittura quinto livello. Ci potrebbe essere indice di uno sviluppo inadeguato dellorganizzazione che ha cercato di introdurre alcune modalit di gestione avanzate senza aver prima provveduto ad adottare adeguate modalit di gestione pi elementari.

Livello Percentuale di copertura

Copertura dei livelli di maturit

Lo sviluppo delle dimensioni della maturit Il report finale della maturit quindi completato da un diagramma RADAR che illustra lo sviluppo della maturit rispetto a 5 differenti dimensioni (trasversali ai precedenti livelli): Consapevolezza,

conoscenza e competenza; Approccio Metodologico; Gestione delle prestazioni energetiche e Sistema Informativo; Struttura Organizzativa; Strategia ed allineamento.
Un dato valore di maturit potrebbe essere infatti raggiunto dallorganizzazione secondo un differente sviluppo delle diverse dimensioni. Ad esempio, nel caso raffigurato, si vede che lorganizzazione sta sviluppando la propria maturit in maniera abbastanza omogenea visto che per tutte le dimensioni si trova tra il 25% ed il 30% di sviluppo. Anche in questo caso uno sviluppo eccessivamente diseguale nelle diverse dimensioni generalmente non un buon indicatore. Lo sviluppo elevato di alcune dimensioni infatti risulta solitamente poco efficace se non accompagnato da uno sviluppo adeguato delle altre. E facile pensare ad esempio che un ottimo sviluppo da parte dellorganizzazione della dimensione Strategia e Allineamento conseguito attraverso la definizione di una chiara politica energetica, di obiettivi coerenti e quantificabili per i diversi livelli dellorganizzazione, associati ad una profonda condivisione del problema energetico e ad un capillare coinvolgimento non fornirebbe buoni risultati se non accompagnato ad esempio da unadeguata metodologia e strumenti di misura e controllo delle prestazioni energetiche.

Sviluppo delle dimensioni della maturit