Sei sulla pagina 1di 23

INDIRIZZI IP

SUBNETTING

Indirizzi IP

Nella loro implementazione corrente (IPv4), gli indirizzi IP consistono di 4 byte - e forniscono un totale di 32 bit di informazione disponibile Gli indirizzi IP vengono normalmente scritti con la notazione puntata. L'indirizzo 192.168.1.24 ne un esempio - 4 numeri (decimali) separati con un punto (.) l'uno dall'altro Dal momento che ciascuno dei quattro numeri la rappresentazione decimale di un byte, ciascuno dei quattro numeri pu rappresentare i valori compresi tra 0 e 255 (per un totale di 256 valori diversi - si ricordi cha anche lo zero un valore). Una parte dell'indirizzo indentifica la rete a cui un host appartiene, i restanti bit identificano l'host stesso

Classi di reti
Esistono tre classi di indirizzi IP Indirizzi di Classe A Vengono utilizzati per grandi reti con milioni di nodi (massimo 16777216 host): il primo byte (che inizia con 0) identifica la rete e i rimanenti tre byte il computer all'interno della rete. Indirizzi di Classe B Sono assegnati a reti di medie dimensioni (massimo 65536 host): i primi due byte (che iniziano con 10) identificano la rete (16.384 reti al mondo) e i rimanenti due byte il computer all'interno della rete. Indirizzi di Classe C Sono usati per la maggioranza delle reti, ciascuna con al pi 256 host: i primi tre byte (che iniziano con 110) identificano la rete (fino a 2.097.152) e solo l'ultimo byte il computer all'interno della rete.

Classi di reti
Classe

della rete

A B C

Intervallo di valori disponibili sul primo byte (decimale) da 1 a 126 da 128 a 191 da 192 a 254

Reti "non connesse"

Sono altres previsti indirizzi speciali riservati alle reti "non connesse" - reti cio che usano IP, ma non sono collegate alla Internet. Questi indirizzi sono: Una Rete di Classe A 10.0.0.0 16 Reti di Classe B 172.16.0.0 - 172.31.0.0 256 Reti di Classe C 192.168.0.0 - 192.168.255.0

Schema di indirizzamento
Classe Bit iniziali Net_Id Host_Id Reti disponi bili
128 16384 2.097.152

Host disponi bili


16.777.216 65.536 256

A B

0 10

7 bit

24 bit

14 bit 16 bit

C
D

110
1110

21 bit 8 bit

Indirizzo multicast: 28 bit Indirizzi possibili: 268.435.456

11110

Riservata per usi futuri: 27 bit Indirizzi possibili: 134.217.728

Schema di indirizzamento

DNS

Sottoreti

Indirizzi di rete, di interfaccia e di broadcast


Gli indirizzi IP possono avere tre differenti significati: Rappresentare un rete IP. Un indirizzo di rete avr sempre tutti i bit relativi allo spazio di indirizzamento delle sue interfacce impostati a 0 Essere indirizzi di broadcast di una rete IP cio indirizzi usati per 'parlare' simultaneamente a tutti i dispositivi appartenenti alla rete. Gli indirizzi di broadcast presentano sempre tutti 1 nei bit dello spazio di indirizzamento destinato alle interfacce Essere indirizzi di una interfaccia. Questi indirizzi possono avere qualunque valore nei bit per gli host, con l'eccezione di tutti 0 o tutti 1

La maschera di rete
Una maschera di rete (netmask) serve a suddividere una rete in sottoreti costituita da tutti '1' nei bit relativi alla rete e da tutti '0' nei bit relativi agli host. Questo significa che le maschere standard per le tre classi di rete sono:

Maschera di rete di Classe A: 255.0.0.0 Maschera di rete di Classe B: 255.255.0.0 Maschera di rete di Classe C: 255.255.255.0

La maschera di rete
Vi sono due aspetti importanti da ricordare a questo proposito: Le maschere di rete hanno effetto sull'interpretazione locale degli indirizzi IP locali (dove con 'locale' si vuole indicare relativo a un particolare segmento della rete); La maschera non un indirizzo di rete viene usata soltanto per modificare le modalit con cui un indirizzo viene interpretato localmente.

Cosa sono le sottoreti?


Una sottorete rappresenta un modo per prendere un singolo indirizzo di rete IP e suddividerlo localmente in maniera tale che questo stesso indirizzo possa essere utilizzato su diverse reti locali interconnesse. Il "sub-networking" una configurazione locale ed invisibile al resto del mondo.

Perch usare le sottoreti?

Suddividendo la rete in sottoreti, il traffico locale a un segmento pu essere mantenuto locale - riducendo il traffico generale e aumentando la velocit senza necessariamente aumentare la banda effettiva. Ragioni di sicurezza possono imporre che a classi diverse di utenti non sia consentito condividere la stessa rete - dal momento che il traffico su una rete pu sempre essere intercettato da un utente riconoscibile sulla rete stessa Realizzando delle sottoreti l'eventuale suddivisione pu essere fatta avendo a disposizione un solo indirizzo di rete IP. Questa soluzione viene normalmente adottata da quegli ISP che desiderano fornire ai clienti un indirizzo IP statico per garantire una connessione permanente.

Come predisporre una sottorete a partire da un indirizzo IP

Impostate fisicamente la rete Decidete quanto grande deve essere ciascuna sottorete Calcolate la maschera di rete appropriata e gli indirizzi di rete; Fornite a ciascuna interfaccia il proprio indirizzo e la maschera di sottorete che le compete; Impostate le tabelle di instradamento (routing) sui router e i gateway opportuni

esempio

si assumer di disporre di una rete classe C, il cui unico indirizzo : 192.168.1.0 Questa classe ci rende disponibili fino a un massimo di 254 interfacce (host), pi l'indirizzo di rete (192.168.1.0) e l'indirizzo di broadcast (192.168.1.255). Il numero di possibili sottoreti che si possono creare si scontra con un certo numero di indirizzi IP 'sprecati' come conseguenza di questa operazione. Ogni rete IP possiede due indirizzi non assegnabili direttamente agli host - l'indirizzo di rete in s e l'indirizzo di broadcast

Esempio

Il modo con cui si realizza una sottorete chiedere in prestito uno o pi bit allo spazio degli host e fare in modo che le interfacce interpretino localmente questi bit presi in prestito come parte dei bit relativi allo spazio di rete
No di sottoreti Host Rete Maschera ----------|--------|---------------|------------------------------------2 126 255.255.255.128 (11111111.11111111.11111111.10000000) 4 62 255.255.255.192 (11111111.11111111.11111111.11000000) 8 30 255.255.255.224 (11111111.11111111.11111111.11100000) 16 14 255.255.255.240 (11111111.11111111.11111111.11110000) 32 6 255.255.255.248 (11111111.11111111.11111111.11111000) 64 2 255.255.255.252 (11111111.11111111.11111111.11111100)

Esempio
Una volta decisa la maschera di rete, si deve lavorare sugli indirizzi di rete e di broadcast e sugli intervalli di indirizzi resisi disponibili a questo punto, per ciascuna sottorete. Nella tabella che segue, elenchiamo soltanto la parte finale dell'indirizzo di rete

Netmask

Subnets

Network B'cast

MinIP

MaxIP Hosts

Total Hosts

128 192

2 4

224

0 128 0 64 128 192 0 32 64 96 128 160 192 224

127 255 63 127 191 255 31 63 95 127 159 191 223 255

1 129 1 65 129 193 1 33 65 97 129 161 193 225

126 254 62 126 190 254 30 62 94 126 158 190 222 254

126 126 62 62 62 62 30 30 30 30 30 30 30 30

252

248

240

Address Resolution Protocol

Il protocollo ARP fornisce il mappaggio tra due tipi diversi di indirizzi: l'indirizzo internet a 32 bit e l'indirizzo fisico a livello data link MAC ADDRESS Arp e'un protocollo dinamico, che fornisce automaticamente tale mappaggio. ARP e' progettato per reti che supportano il broadcast. Il caso piu' tipico e' la necessita' di trasformare un indirizzo internet a 32 bit in indirizzo Ethernet (IEEE 802) a 48 bit.

ARP
ARP invia un pacchetto di richiesta broadcast contenente l'indirizzo internet di destinazione, e i propri indirizzi internet ed Ethernet. La stazione della rete che riconosce il proprio indirizzo internet nel pacchetto di richiesta invia un pacchetto di responso contenente il proprio indirizzo Ethernet.

DHCP

Dynamic Host Configuration Protocol un sistema per la configurazione automatica e dinamica delle stazioni. Quando una stazione viene avviata, manda una richiesta al server Il server assegna alla stazione un indirizzo IP (eventualmente anche la maschera di sottorete, il gateway predefinito, e/o il server DNS) tra quelli disponibili e stabilisce per quanto tempo lo pu usare Il client pu eventualmente richiedere al server di rinnovare lassegnazione.

APIPA e UPnP

Automatic Private IP Addressing un servizio di configurazione automatica di windows Universal Plug and Play una architettura che permette di collegare automaticamente stazioni o periferiche in rete senza bisogno di driver Quando il dispositivo si accende:

chiede lassegnazione automatica di un indirizzo IP invia messaggi multicast con la propria identit e i servizi offerti Rimane in attesa di richieste dai punti di controllo