Sei sulla pagina 1di 2

TEMPERATURA

La temperatura la propriet fisica intensiva, definibile per mezzo di una grandezza fisica scalare (ovvero
non dotata di direzione e verso), che indica lo stato termico di un sistema.
(Infatti la temperatura una propriet caratteristica del corpo (variabile di stato), dipende cio dallo stato del
sistema in un dato istante e non dalla storia precedente)
La temperatura la propriet fisica che registra il trasferimento di calore (energia termica) da un sistema ad
un altro.
Quando due sistemi si trovano in equilibrio termico non avviene nessun flusso di calore (trasferimento di
energia) e si dice che sono alla stessa temperatura. Quando esiste una differenza di temperatura, il calore
tende a muoversi dal sistema che viene detto a temperatura pi alta verso il sistema che diremo a
temperatura pi bassa, fino al raggiungimento dell'equilibrio termico.
La temperatura non costituisce una vera e propria grandezza fisica. La propriet fisica che il concetto di
temperatura intende quantificare pu essere ricondotta essenzialmente a una relazione d'ordine fra i sistemi
termodinamici rispetto al verso in cui fluirebbe il calore se fossero messi a contatto. Per questo, alla scelta,
necessariamente arbitraria, di un'unit di misura per una grandezza fisica, corrisponde, nel caso della
temperatura, la scelta, anch'essa necessariamente arbitraria, di una scala di misurazione. L'arbitrariet in
questo caso maggiore rispetto a quello dell'unit di misura per grandezza fisica, in quest'ultimo la relazione
di trasformazione fra un'unit di misura e un'altra pu essere solo proporzionale (il rapporto fra le due
unit di misura considerate). Nel caso della temperatura, invece, una qualsiasi trasformazione monotna di
una particolare scala termometrica scelta preserverebbe comunque la relazione d'ordine e dunque quella cos
ottenuta costituirebbe un'alternativa del tutto legittima al problema di quantificare la temperatura. Ecco
perch, per esempio, le scale termometriche di Celsius, di Kelvin e di Fahrenheit, hanno fra di loro relazioni
che includono costanti additive (dunque non sono proporzionali).
Nonostante la temperatura non sia in senso stretto una grandezza fisica, si fa riferimento alle scale
termometriche usando espressioni mutuate da quelle delle altre grandezze fisiche, quindi anche per la
temperatura si parla di unit di misura.

la quantit di calore non una caratteristica del corpo (propriet essenziale


dellenergia)
la quantit di calore non sta nel corpo ( errato dire questa cosa contiene molto
calore)

Scale termodinamiche relative

Tutte le unit di misura di queste scale venivano e sono tuttora indicate col nome di gradi (cui corrisponde sempre il
prefisso al simbolo dell'unit: C il simbolo del grado Celsius, mentre C il simbolo del Coulomb).
Solitamente per distinguere queste scale da quelle relative non si indicano col prefisso grado le unit di misura delle
scale assolute: in particolare il sistema internazionale considera sbagliati sia una vecchia dicitura "grado kelvin" che l'uso
del simbolo K.