Sei sulla pagina 1di 2

SCHEDA LIBRO

CARATTERISTICHE DEL LIBRO AUTORE _ Charlotte Brnte (Thornton, 21 aprile 1816 Haworth, 31 marzo 1855) b. TITOLO _ Jane Eyre c. EDITORE _ Smith Elder e Co (1847) Mondadori (oggi) d. ANNO DI EDIZIONE _ 1847 e. GENERE _ romanzo autobiografico a sfondo storico-sociale 2. AMBIENTE _ a. GATESHEAD HALL (la casa della zia) _ 3. EPOCA _ a. Le vicende si svolgono in un tempo passato, presumibilmente contemporaneo allautrice. 4. VICENDA a. Jane Eyre, come si pu immaginare, oltre ad essere il titolo di questo splendido libro, anche il nome della protagonista che, attraverso la fantasia dellautrice, ci racconta la sua storia divenendo al contempo sia la narratrice che il personaggio principale di questo brano.Orfana sia di padre che di madre a giovane et, il destino la vede affidata alle cure dellunica parente rimastale, priva damore e daffetto nei suoi confronti. La giovane, costretta da forze maggiori a vivere circondata da persone detestabili e terribilmente ostili, cova dentro di se la speranza di essere un giorno libera dalle catene che la legano a quella casa tanto grande quanto fredda. Finalmente, un giorno, le sue speranze la vedono varcare la soglia di casa per intraprendere la via dello studio in un istituto di beneficenza per orfani. L, jane, costretta ad una vita di stenti e rinunce per via della rigida educazione e dellambiente malsano, cerca di rifarsi una nuova vita impegnandosi al massimo per compiacere le sue insegnanti ed essere accolta dalle sue coetanee. Trascorsi cos dieci anni, e passata da allieva modello ad insegnante, decide di voler abbandonare listituto per cercare un lavoro di governante che la vede accolta presso thornfield hall, ospite in una grande casa appartenente al signor Rochester: un uomo eccentrico e malinconico, vicino alla mezza et, di cui jane sinnamora perdutamente. Strani fatti accadono intanto fra le mura di quel luogo, ma altrettante bugie ne velano il reale segreto che impedir il matrimonio fra i due; unaltra donna era stata portata allaltare anni or sono dallo stesso uomo che quel giorno vi port Jane, ignara di tutto. Lamore era reale, ma anche limpedimento era tale, cos fugg, lontano, dove lui non lavrebbe potuta raggiungere e dove lei pat la fame per giorni prima di essere accolta, sul punto di morte, in una casa dove vi abitavano tre suoi parenti di cui lei ne ignorava lesistenza. Inoltre, in seguito alla morte di uno zio di cui non conosceva nemmeno il volto, le venne data una granderedit che la rese una donna ricca. Gli anni passarono. Jane, nel cui cuore non era mai cessato di esistere il ricordo del signor Rochester, convenne che non sarebbe potuta resistere senza conoscere le attuali sorti del suo padrone e cos part. Thornfield Hall era stata distrutta a causa di un grosso incendio doloso per via del quale il Rochester rimase terribilmente ferito, riportando molte ustioni e perdendo la vista da un occhio e la mano destra. Ora viveva in una fattoria di suo possedimento dove non incontrava nessuno e dove Jane lo rivide dopo tanto tempo. I loro sentimenti, nonostante il lungo periodo trascorso lontano luno dallaltra, non cambiarono e finalmente, i due, si unirono in matrimonio terminando cos la storia con un lieto fine. Questo capolavoro della letteratura definito tale grazie alla sua capacit di suscitare una curiosit costante da parte del lettore. Ogni personaggio viene descritto in maniera precisa come se lautrice avesse creato la storia di tante piccole vite cos reale e vivida da renderla quasi autentica. I luoghi, i profumi e le sensazioni sono descritti anchessi con accurata riflessione in modo che, persino i dettagli pi insignificanti, prendano parte alla narrazione assumendo una certa importanza. In questa lettura si fa spesso riferimento a frasi derivanti da opere e poesie, il linguaggio usato abbastanza complesso e il contesto religioso occupa un ruolo
1.

a.

fondamentale; i dialoghi fra i personaggi, principalmente fra Jane e il signor Rochester, sono curati in maniera precisa, con toni molto particolari e profondi da suscitare un maggior interesse. Io penso che questo romanzo meriti veramente di essere letto, lintreccio talmente avvincente che non si pu fare a meno di non distogliere lo sguardo dalle sue pagine, di immedesimarsi cos nel personaggio tanto da condividere le sue emozioni, provando una tristezza immensa quando sul fondo della pagina appare la scritta fine. 5. PERSONAGGI _ a. signora Reed (la zia di Jane), John, Eliza e Georgiana Reed (i tre cugini di Jane), signorina Abbot, Bessie e Sarah (cameriere in casa Reed), signor Lloyd (farmacista), sig. Brocklehurst (preside dellistituto Lowood), signorina Miller e sig.na Scatcherd (istitutrici del collegio), Mary Temple (direttrice di Lowood), Helen Burns (alunna amica di Jane), sig. Bates (medico locale di Lowood), sig.ra Fairfax (governante di Thornfield), sig. Rochester (proprietario di Thornfield), Adele (pupilla del sig. Rochester e alunna di Jane), Grace Poole (governante addetta al controllo della signora Rochester), signora Berta Mason Rochester, Sophie (bambinaia francese di Adele), reverendo wood, Signor Briggs (avvocato di Londra), signor Mason (fratello della signora Rochester), Saint-John, Diana e Mary Rivers (proprietari di Moor House), Hannah (domestica di Moor House),