Sei sulla pagina 1di 24

Gioved 13 settembre 2011 | anno XLIV (nuova serie) | numero 32 | euro 1,20

Diocesi
Domenica 18 lassemblea diocesana
itrovo a palazzo Ghini a Cesena alle 15. Al termine la messa in Cattedrale

Ad Ancona
Concluso il 25 Congresso eucaristico
Angelus di papa Ltestimonianze di Benedetto XVI e le chi ha vissuto le giornate

10, 23

Cultura
I monumenti di Cesena secondo Zarletti
l nuovo volume Isar presentato venerd 23 settembre nella sala della Cassa di Risparmio

11

Parrocchie
A Borello e Budrio grandi festeggiamenti
comuLa prima parrocnit ricorda i 100 anni della chia, la seconda i 50 anni

13,16

EDITORIALE La vita buona del Vangelo


di Piero Altieri

Anche in Appennino gli operatori sono abbastanza soddisfatti

omenica 18 settembre il vescovo Douglas convoca lAssemblea diocesana degli operatori pastorali per presentare la Lettera intitolata Alla ricerca del tesoro. Linee pastorali per leducazione alla fede dei fanciulli e dei ragazzi. Si concretizza cos limpegno della nostra Chiesa di Cesena-Sarsina a Educare alla vita buona del Vangelo. Linizio dellanno scolastico, la riapertura delle scuole cui le famiglie afdano i loro gli, seppure nella confusione e nello sconcerto del teatrino dei politicanti, cos marziani rispetto alla realt drammatica in cui vive la gente, sono forte richiamo a quella emergenza educativa che sta alla radice della complessa crisi che ci tormenta. Ed anche in questo contesto socio-culturale che si pone la missione che il Signore ha afdato alla sua Chiesa, che deve condare nello Spirito che rende fecondo il suo grembo di madre. Madre e Maestra che genera e fa crescere i suoi gli, educandoli alla fede, in un cammino che conduce alla scoperta del tesoro che pi di ogni altra ricchezza impreziosisce la vita delluomo. Il Regno dei cieli simile a un tesoro nascosto nel campo; un uomo lo trova e lo nasconde. Poi va, pieno di gioia, vende tutti i suoi averi e compra quel campo (Mt 13,44). I gli nascono nel grembo della madre che li d alla luce e li accompagna nella loro crescita: la comunit parrocchiale, la prima Chiesa domestica che la famiglia, con la collaborazione e la partecipazione di tutti i credenti, li educa, li guida con la luce della Parola e la testimonianza evangelica dei fratelli, alla scoperta del tesoro. Il Signore ha nascosto questo tesoro nel cuore delluomo; si tratta di lasciarlo emergere, con tutte quelle attenzioni che tengono lontano le insidie della zizzania e le tentazioni che potrebbero intristirli e dissolverlo. Di qui lo stupore gioioso per il volto del Padre che nei cieli, per la verit che risplende nellopera Sua che ha creato e sostiene nellessere la grande casa dove i gli suoi, la sua famiglia chiamata a vivere la stagione del tempo. Certamente il campo stato gravemente inquinato da una cultura che mettendo in discussione le fondamenta, la verit di ogni cosa, in primis la dignit delluomo e la responsabilit delle sue relazioni, non favorisce lopera delleducatore. Una terra deserticata e orfana. Ma non stato cos anche agli inizi? Eppure non venne meno lo slancio della evangelizzazione, limpegno a educare le nuove generazioni alla vita buona del Vangelo. Grazie vescovo Douglas che ci accompagni in questo cammino che percorri con noi.

Turismo oltre la crisi

Foto Pippo

Gli operatori turistici del mare sorridono: la stagione andata bene. Grazie anche alle condizioni meteo favorevoli, lestate ha portato molti turisti. Si tratta di vacanze brevi, spesso di gente locale, ma che comunque riescono a far quadrare i bilanci degli operatori. E in tanti, la domenica, lasciano lombrellone per partecipare alla messa, come conferma il parroco di San Giacomo a Cesenatico. Anche il turismo termale ha retto lurto della crisi, seppur con qualche affanno. Buon flusso di gente anche a Sarsina. Primo Piano alle pagg. 4-5

Cesena 12 Partono le lezioni dellUniversit della terza et Gambettola 17 Famiglia Biondi Abbondanza: 90 anni di cinema

Cesenatico 15 Il vescovo e il sindaco alla festa di Cannucceto Sport 21 Il Cesena in cerca del pronto il riscatto a Catania

Opinioni

Gioved 15 settembre 2011

Crisi globale: tensione morale e solidariet


LEMICICLO DI STRASBURGO (FOTO ARCHIVIO SIR)

obbiamo fare i conti con la realt. Da italiani e da europei. Quello che sta succedendo sui mercati di tutto mondo ci mostra che siamo di fronte alla prima crisi del capitalismo globalizzato. Ora di fronte a un fenomeno universale occorrerebbero delle autorit politiche ed economiche di ordine mondiale. Di questo ne parlava gi Giovanni Paolo II nelle sue encicliche sociali. Ma, come si visto in questo periodo, i governanti europei, degli Stati Uniti e di altri Paesi al massimo si scambiano pareri, si telefonano ma non sono neppure riusciti a radunare il famoso G20. Purtroppo la politica si sta mostrando incapace di governare l'economia del mondo. All'interno di questa situazione globale c' indubbiamente una crisi europea. In essa vi una specifica crisi italiana. E qui torna in campo il nostro governo. Le incertezze, i tentennamenti dell'Italia, i continui cambiamenti della manovra quadris, le aspettative dei mercati durate settimane di attesa, i contrasti tra Tremonti e Berlusconi, le impuntature di Bossi, gli scioperi e la divisione tra le parti sociali, cio tra i sindacati, hanno messo in dubbio presso gli operatori finanziari, la stessa Bce (Banca centrale europea), che l'Italia sia in grado di farcela.

Le incertezze, i tentennamenti dellItalia i continui cambiamenti della manovra quadris, le aspettative dei mercati durate settimane di attesa... hanno messo in dubbio che lItalia sia in grado di farcela

Luned 19 settembre riaprono le scuole Forza ragazzi, c un futuro da costruire insieme


omincia il nuovo anno scolastico in uno scenario complessivo della societ italiana molto preoccupante. Siamo ormai da tempo nel mezzo di una profonda crisi economica e occupazionale, aggravata da un clima di sfiducia generalizzato soprattutto nei confronti della classe politica, cio di quelle persone che sarebbero le prime a dover fare qualcosa per costruire in positivo la citt, immaginare il futuro e determinare le condizioni per la sua realizzazione. Il rito della scuola che comincia porta con s una serie di suggestioni, anche contrapposte. Da una parte vi il richiamo tranquillizzante alla realt che va avanti nonostante la crisi, nonostante le sfiducie, ecco che si ricomincia, si pu ricominciare... e, nello stesso tempo, possibile avvertire quasi un senso di stanchezza e di rassegnazione, che rasenta lindifferenza: tornano a suonare le campanelle, come sempre, ma come un atto dovuto, per di pi con minor fiducia in una scuola sempre al centro di contestazioni, di tagli, di polemiche... Si va avanti per forza dinerzia. A fare da cornice a queste suggestioni contrapposte sono i volti e le speranze di chi nella scuola direttamente coinvolto, a cominciare dai ragazzi pi piccoli, fino ai pi grandi e agli adulti, genitori e insegnanti. In tante case, il rito non abitudine. Piuttosto diventa occasione di sussulto, emozione, tremore, entusiasmo. Questo si legge negli occhi di chi si avvia per la prima volta verso un banco di scuola, di chi accompagna per mano i figli piccoli o saluta quelli pi grandi celando apprensioni e speranze cui, in verit, non si fa mai labitudine. Lo si legge anche in tanti occhi e atteggiamenti sgamati di adolescenti che si rituffano nel branco e nei gesti quotidiani, alla ricerca di relazioni che li facciano sentire vivi: amici che li riconoscano, adulti con cui confrontarsi, anche drammaticamente, a volte. Lo si legge e non cosa di poco conto anche negli occhi di tantissimi insegnanti, nuovi e di lungo corso, cui non manca la consapevolezza di dedicarsi a un compito non solo difficile, ma anche tanto sottovalutato. C, dunque, molto di pi dellabitudine in questo inizio di anno

La Vignetta

scolastico. E questo dice qualcosa di pi generale anche allItalia di oggi, cos affaticata. Rilancia passione ed entusiasmo. Ottimismo. C un futuro da costruire per i ragazzi e i giovani, ci sono ambienti ed energie positive da mettere in moto. Le difficolt e il mondo della scuola ne conosce tante non fermano il bisogno e la voglia di nuovi inizi. Anche tra contestazioni e proteste. Nuovi inizi e consapevolezze che possono dare una scossa anche a tutta la societ. Alberto Campoleoni

Ora tutti i soggetti politici e sociali devono partire da una convinzione profonda: non lavorano e non decidono per non perdere i consensi del proprio partito, della propria parte sociale. davvero triste vedere la titubanza della nostra classe dirigente a improntare e condividere quelle riforme e quelle misure, magari impopolari quanto indispensabili, che darebbero rassicurazioni ai mercati e ai cittadini onesti. In questo drammatico frangente si deve operare per l'Italia, per il bene dell'intero Paese. E nei sacrifici, che necessariamente occorre chiedere agli italiani, va seguito, come gi abbiamo scritto, un criterio di equit. Anzi, come hanno scritto i nostri vescovi gi anni addietro, occorre partire dagli ultimi. Insomma i sacrifici vanno distribuiti secondo la capacit di sopportazione delle classi sociali. Ma la manovra, purtroppo, non ha seguito questo criterio, almeno per quanto riguarda la famiglia e le cooperative sociali. Se non si segue questo criterio si rischia la pace sociale. E da temere non sono tanto le proteste organizzate dai sindacati e dalle categorie. Potremmo trovarci di fronte a movimenti spontanei, a forme insurrezionali provocate da difficolt economiche gravi. Attenzione all'ira dei poveri. In quest'ottica diventa indispensabile il buon esempio della classe politica e in genere delle cosiddette caste tanto nazionali che locali. Insomma vanno tagliati gli sprechi della politica, gli stipendi e le prebende che risultano soltanto un privilegio. E un esempio deve venire anche dal settore privato. Non sono sopportabili stipendi di milioni di euro all'anno. Come si vede non solo c' bisogno di pi Europa, di pi governo, di pi societ, ma c' urgente bisogno di alta tensione morale. Serve ancora un atteggiamento solidaristico tra le diverse categorie sociali. L'egoismo rischia di portarci a forti tensioni sociali e magari anche politiche. L'evasione fiscale egoismo e insieme menefreghismo. In questa drammatica situazione economica non vi sono attenuanti, come spesso si vuol far credere. Bruno Cescon

Gioved 15 settembre 2011

Primo piano

Bagno di Romagna Il sistema termale regge alla crisi


Anche in Appennino il turismo deve evolversi: non pi solo terme ma anche territorio, prodotti tipici, sport, natura e attivit per bambini
Bagno di Romagna, per quanto riguarda il termalismo "la situazione tra le migliori a livello nazionale", ha detto lassessore regionale al turismo Maurizio Melucci nel corso di un convegno sulle prospettive del settore. E si riferiva in particolare al fatto che a Bagno di Romagna la quota di coloro che frequentano le terme come assistiti dal Servizio Sanitario Nazionale rappresenta il 45 per cento del totale, mentre la stessa media regionale pari al 65 per cento. E cresciuta in maniera particolare la capacit, nel momento della crisi del I dati semestrali termalismo tradizionale ed "assistito", registrano una di intercettare il mercato dei privati, del benessere, della prevenzione, della sostanziale tenuta "cura" della salute e non della malattia. del sistema locale, "Non possiamo pi offrire solo il prodotto delle terme - ha continuato nonostante la crisi Melucci -, ma occorre offrire un economica. territorio, diverse emozioni, una molteplicit di opportunit". Le strutture attive Anche allargando lutilizzo dellacqua sul territorio sono tre termale e delle piscine alle strutture ricettive del territorio interessate. In effetti landamento delle presenze turistiche a Bagno di Romagna, dove i posti letto delle tre strutture con stabilimento termale fanno la parte del leone, continua a registrare anche in questo 2011 un andamento positivo. Crisi economica, tendenza ad accorciare il periodo di vacanza, non hanno scalfito l"appeal" delle terme di Bagno di Romagna. Gli arrivi di italiani, dallinizio dellanno al 30 giugno, sono cresciuti dello 0,76 per cento e le presenze, cio i pernottamenti presso le strutture ricettive, sono cresciute del 3,01 per cento. Si registra anche una leggera inversione di tendenza rispetto

allaccorciamento del periodo di vacanza, un fenomeno da alcuni anni in costante progressione. Per quanto riguarda i turisti stranieri, che rappresentano allincirca il 7/8 per cento del totale, in questo periodo del 2011 (fino al 30 giugno) sono calati gli arrivi (-6,59 per cento), ma le presenze sono cresciute (+5,32 per cento) anche in questo caso evidenziando un incremento nella durata media del soggiorno. Complessivamente le strutture del comune di Bagno di Romagna hanno fatto registrare, fino al 30 giugno, 28.079 arrivi, rispetto ai 27.988 del 2010 (+0,33 per cento), e 77.552 presenze rispetto alle 75,186 del 2010 (+3,15per cento). Nello stesso periodo gli altri comuni "termali" della provincia, come Castrocaro e Bertinoro, hanno fatto registrare, quanto a presenze, rispettivamente un -13,31 per cento e un +2,68 per cento. Nel mese di luglio le presenze hanno subito un leggero calo: nel complesso per, dallinizio dellanno, le presenze turistiche restano col

segno positivo. Quanto a programmi e progetti per il futuro le strade su cui muoversi, cos come emerso nel confronto sulle prospettive del termalismo tenutosi a Bagno di Romagna a fine giugno, dovranno fondarsi sul recupero di una piena unit di intenti tra le strutture termali di Bagno di Romagna e sullallargamento dellofferta turistica col coinvolgimento di tutti gli operatori turistici e di tutte le localit. Un ulteriore sviluppo del termalismo di Bagno di Romagna potrebbe passare attraverso convenzioni e pacchetti che consentano agli ospiti di tutte le strutture alberghiere di Bagno e dintorni di utilizzare servizi e piscine delle terme esistenti. Alberto Merendi

Sarsina

Buon afflusso di turisti in valle. Anche i ristoratori sono soddisfatti e plaudono agli spettacoli proposti

Plauto e il museo sorridono


Bene, anzi molto bene, Plauto. Sono le commedie plautine ad animare lestate sarsinate. Per lo meno in questa stagione. Un fenomeno che, da quel che si evince, d lustro al paese dal punto di vista culturale e crea indotto. Il giudizio positivo della stagione turistica in concomitanza con le giornate delle Plautine arriva dagli esercenti della piazza. Ne ha tratto giovamento pure il Museo Archeologico e questo, dice il personale, anche "grazie allinserimento, nel biglietto dingresso delle commedie, della dicitura che indicava la possibilit di usufruire del museo aperto con visite guidate gratuite in quelle stesse serate". Buona la stagione estiva per il museo di via Cesio Sabino, che conta 430 presenze nel mese di agosto e 361 a luglio. Anche il turismo religioso si conferma un punto di attrazione per chi viene da fuori, ma risulta in calo rispetto ai due anni vissuti con il Millenario della Cattedrale. Grazie a un cartellone delle recite, a detta dei pi, "di alto profilo", in tanti che sono giunti a Sarsina per vedere le rappresentazioni teatrali si sono anche fermati poi a mangiare nei locali del centro storico, hanno consumato al bar, hanno visitato il Museo Archeologico. Qualcuno si fermato anche a dormire (anche tra gli attori), come riscontrato dal B & B Valdifiori. "Agosto stato il periodo migliore in quanto a presenze - dice la titolare Patrizia -. Diversi i turisti di passaggio diretti verso la Toscana o Roma. Hanno scoperto il paese che piace molto, ma non appare molto pubblicizzato". "Nelle serate del Plautus Festival siamo sempre stati pieni - dice Paolo Rossi, gestore dello Zelus, ristorante e pizzeria in piazza Plauto -. La gente si fermata a cenare sia prima che dopo gli spettacoli. Il tutto aiutato da un programma molto avvincente". Soddisfazione in questo senso arriva anche da altri. "Le commedie richiamo sempre molta gente - dice Claudio Averardi della Taverna di Plauto -. Questanno tutte le rappresentazioni sono state buone. Mentre minor riscontro ho avuto per le festivit di San Vicinio". Anche Alex Dragotta del Dragos Caf appare soddisfatto dellaffluenza nel suo bar-gelateria. "Gli incassi sono andati bene nel periodo del Plautus Festival", ma sullandamento della stagione estiva in generale ha una sua idea. "Non si pu pi pensare di vivere di rendita. I turisti in visita alla Cattedrale continuano a venire, ma non c pi lafflusso di una volta. Sarsina ha potenzialit enormi, da sfruttare meglio". E se Paolo dello Zelus propone lapertura domenicale e festiva anche dei negozi, Stefano del Bar-Rino auspica una "maggior collaborazione tra locali, ognuno dei quali deve avere la propria impronta". "C molta soddisfazione su come andata la stagione 2011 del Plautus Festival - dice lassessore alla Cultura e al Turismo, Michele Crociani -. Linvestimento sulla pubblicit dellevento, per la prima volta sulle reti Rai, ha portato grossi benefici che vedremo anche nel lungo periodo. Sempre di pi, inoltre, crediamo in un turismo di vallata, che metta in rete le risorse dei comuni della Valle e sulla formazione dei cittadini". Michela Mosconi

WWW.CORRIERECESENATE.IT
Ogni giorno dal territorio Vai sul sito internet e informati con le ultime notizie nella sezione BREVI QUOTIDIANE

Primo piano
Cesenatico
Cosa ne pensa il sindaco Buda
Cesenatico, dove il turismo tutto. O quasi. Ne abbiamo parlato con il sindaco Roberto Buda che ha vissuto la sua prima stagione estiva nei panni di primo cittadino. Come andata, per quello che ha potuto sentire e vedere, la stagione estiva? E presto per fare dei bilanci; per quel che ho potuto vedere, anche grazie al tempo, tanta gente rimasta a Cesenatico no a ne agosto. Lospitalit, i tanti eventi organizzati e il fascino del mare hanno anche questanno portato tante persone e tanti turisti. Gli albergatori, gli anni scorsi, lamentavano la troppa burocrazia in Comune: state cercando di snellirla? E vero, gli albergatori hanno ragione; il problema della burocrazia serio e occorre far di tutto per velocizzare le

Gioved 15 settembre 2011

Parla Matteo Righi, coordinatore degli albergatori di Gatteo Mare

Turismo
Cristiano Riciputi

PIPPOFOTO

Al mare una stagione positiva


famiglie che vengono nella nostra struttura da anni, o anche decenni, e atteo un Comune con due che pi che clienti sono amici. E facce ben distinte: quella pi gente che apprezza i rapporti umani, agricola e artigianale la cordialit, la buona cucina". dellentroterra e quello Spesso gli albergatori della costa prettamente turistico della costa. A romagnola vengono criticati per lo Gatteo Mare, in un chilometro stato degli alberghi, cos come quadrato, vi unaltissima arrivano critiche per il mare che non concentrazione di strutture recettive il massimo della limpidezza. "Per fra alberghi (circa 90), pensioni, la gente continua a venire in camere in affitto. Il presidente Romagna - aggiunge - e ci significa dellassociazione albergatori di che abbiamo un valore aggiunto, Gatteo Matteo Righi, giovane delle prerogative che altri non hanno imprenditore che sta portando avanti e che sono apprezzate dai turisti. la gestione dellalbergo di famiglia. Riguardo al rinnovo delle strutture, "Giudico la stagione 2011 pi che abbiamo dei vincoli cos stretti che positivamente - spiega Righi - con un anche chi vuole investire si trova agosto che stato davvero super. Il strangolato dalla burocrazia. Se vuoi clima ci ha aiutati in quanto non c ampliare e fare due camere in pi, i stato neppure un giorno di pioggia. permessi sono cos complicati che Luglio ha avuto tempo pi variabile, molti rinunciano ancor prima di ma comunque stato pi iniziare". che positivo. Anche i primi Gli albergatori di Gatteo giorni di settembre hanno hanno anche precise registrato ancora buone richieste da fare presenze. Insomma, dal allAmministrazione "La stagione turistica andata abbastanza bene, non ci si pu mio punto di vista le cose comunale: "Abbiamo gi lamentare. Penso che Gatteo Mare abbia risposto bene alle richieste sono andate bene". sollecitato il sindaco dei turisti". Il turismo rappresenta uno Vincenzi sulla questione Gianluca Vincenzi, sindaco di Gatteo, valuta positivamente lestate dei motori delleconomia dellarredo urbano. che sta per concludersi. "Grazie alle condizioni meteo favorevoli, c locale. A Gatteo i 90 Quando un turista arriva in stato un buon afflusso di gente. almeno cos mi hanno confermato gli alberghi impegnano in una localit, la prima cosa operatori turistici. Anche per i locali, il settore della ristorazione, i media 6-7 persone che nota sono i giardini, le bar, gli affari non sono andati male". ognuno, per un totale di fontane, le aiuole, le A proposito di operatori, sono molti quelli che chiedono al sindaco 500-600 addetti. panchine, i marciapiedi. E nuove opere di arredo urbano e parcheggi. "Ho gi incontrato le Puntualmente, quando si a Gatteo Mare siamo associazioni di categoria, le quali mi hanno fatto presente le esigenze parla di lavoro stagionale carenti da questo punto di pi urgenti. Le risorse per gli investimenti sono scarse, ma ci rendiamo al mare, si parla di lavoro vista. Sappiamo che non conto che alcune esigenze non possono essere rimandate. Per questo nero, controlli, possibile fare tutto e subito puntiamo a una maggiore collaborazione con i privati, in modo da sfruttamento. Lopinione di - conclude Righi - per si portare avanti certi lavori collaborando con le aziende del territorio". Righi, a tal proposito, possono programmare Cr chiara: "Io non credo che delle opere per ogni anno e un albergatore, al giorno procedere a stralci".

risposte a coloro che vogliono investire ed innovare la nostra Cesenatico. Stiamo nominando il nuovo dirigente allurbanistica che avr come compito principale quello di riorganizzare e rendere pi efficiente il lavoro degli uffici. I turisti, cosa chiedono, che esigenze hanno? Chiedono tranquillit, possibilit di riposo, ambienti sicuri e alta qualit nei servizi, ma nello stesso tempo amano il divertimento e le attrazioni. Tante persone, non solo anziane, desiderano ballare la nostra musica romagnola. A Cesenatico queste possibilit scarseggiano. E nostra intenzione dare una risposta nei prossimi anni a queste richieste. Nessuno si lamenta mai del fatto che anche a Cesenatico, come in genere sulla costa romagnola, molti alberghi-pensioni siano ferme agli anni 60? Spesso mi sono lamentato e mi lamento di questa situazione. Le regole restrittive e gli scarsi incentivi hanno inibito lo sviluppo delle nostre strutture . Nei prossimi giorni lAmministrazione incontrer gli albergatori e insieme cercheremo di individuare i percorsi migliori per permettere ai nostri imprenditori turistici di innovare e valorizzare il comparto ricettivo di Cesenatico.

doggi, si prenda la briga di rischiare denunce penali e multe salatissime pagando in nero. Per va anche detto che nessun albergatore permette ai propri dipendenti di fare solo le 7 ore, come da contratto, il giorno di ferragosto o quando c il pienone. Se vogliamo andare avanti, sacrifici dobbiamo farne tutti. Per contro, nel mese di maggio o ai primi di giugno, i dipendenti fanno meno delle 7 ore canoniche, perch poi chiediamo loro di recuperare quando c il tutto esaurito. Penso che questo sia un ragionamento dettato dal buonsenso e che permette a tutti di sopravvivere". Riguardo agli stranieri, la struttura di Righi ospita spesso stranieri che sono mandati dal fratello che vive in Norvegia. "Per il resto noi lavoriamo solo con gli italiani. Spesso si tratta di

Lopinione del sindaco

Don Gian Piero Casadei, parroco di San Giacomo: "Grande partecipazione anche a messa e non mancano veri e propri cammini spirituali"

Tanti turisti nei primi 10 giorni di settembre


Da molto tempo non si ricordava un settembre cos. I primi 10 giorni hanno registrato condizioni meteo eccezionali, quasi estive, e i turisti si sono fermati pi a lungo. "Abbiamo accolto la gente a braccia aperte, assicura il presidente della Cooperativa bagnini di Cesenatico, Simone Battistoni -. Tanti stabilimenti balneari restano aperti per tutto settembre. Il servizio di salvamento cos com strutturato adesso continua fino a met settembre poi si vedr come organizzarlo. Veniamo da un agosto splendido, soprattutto dal punto di vista meteorologico, che ha riservato tante soddisfazioni a noi bagnini quanto ai turisti in vacanza sulle nostre spiagge". Settembre sfruttato da quei turisti che vogliono la tranquillit pi assoluta. "A settembre tutto dipende dal tempo. E anche naturale che il tempo peggiori, con lavvicinarsi dellautunno aggiunge Battistoni -. Per noi, comunque, le prime due settimane del mese sono considerate estive sotto ogni punto di vista. Abbiamo accolto con pi tranquillit i numerosi turisti che sono venuti in spiaggia". Don Gian Piero Casadei, parroco a San Giacomo, conferma che tanti turisti frequentano la chiesa: "Chi lascia lombrellone per venire a messa motivato spiega il sacerdote - e le celebrazioni sono vissute intensamente. Con diverse persone nasce un cammino spirituale fatto di dialogo e confessione. Per quello che vedo nella nostra parrocchia, la presenza di gente tanta, anche di giovani". Se da un lato naturale che a settembre la gente sia presa e distratta da altre faccende come il ritorno al lavoro, in ufficio, a scuola, questo un mese ancora sottovalutato che andrebbe invece valorizzato e tenuto in considerazione dai villeggianti. Anche perch la spiaggia meno affollata e in mare lacqua ancora calda". Le conclusione su questa ultima parte dellestate non cambiano nemmeno per il presidente della Cooperativa bagnini di Villamarina - Gatteo a Mare, Massimo Bondi, che conferma: "Lestate 2011 andata davvero bene. Abbiamo avuto in spiaggia presenze in crescita sia a giugno, sia luglio, sia ad agosto. Il merito di questo da attribuire anche allorganizzazione a al nostro modello turistico: il Gatteo Mare Village, come le tariffe di spiaggia rimaste invariate senza subire aumenti". Antonio Lombardi Cristiano Riciputi

Gioved 15 settembre 2011

Vita della Diocesi

NOTIZIARIO DIOCESANO

Domenica 18 settembre lAssemblea diocesana degli operatori pastorali


A Palazzo Ghini di Cesena. Messa in Cattedrale
Alla ricerca del tesoro (Mt 13,44-46). Educare alla fede i fanciulli e i ragazzi il tema dellAssemblea diocesana di tutti gli operatori pastorali che si terr domenica 18 settembre nel salone di Palazzo Ghini, in corso Sozzi a Cesena. AllAssemblea diocesana sono invitati i membri del Consiglio pastorale diocesano e dei Consigli pastorali parrocchiali e delle Unit pastorali, i sacerdoti, i diaconi, le famiglie religiose, i rappresentanti delle aggregazioni laicali e gli operatori pastorali parrocchiali. Lappuntamento per le 15; dopo la preghiera iniziale, il vescovo Douglas Regattieri presenter le Linee pastorali per il biennio 2011-2013 Alla ricerca del tesoro. Educare alla fede i fanciulli e i ragazzi. Seguir la presentazione del programma dellanno pastorale 2011-2012, a cura di monsignor Walter Amaducci. Alle 16,30 ci saranno alcune testimonianze sulla sperimentazione di diversi itinerari catechistici in atto. Alle 18, in Cattedrale a Cesena, si terminer con la solenne celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo Douglas e consegna delle Linee pastorali alla diocesi.

IL GIORNO DEL SIGNORE


Il Signore vicino a chi lo invoca
lavorare nella sua vigna. Non lecito a nessuno rimanere in ozio. Non c posto per gli spettatori. Tutti siamo chiamati ad essere corresponsabili, mettendo a disposizione i nostri talenti per la crescita della Chiesa. l beato Giovanni Paolo II prese Anche oggi fra noi ci sono tanti che come testo base per la sua aspettano che qualcuno li chiami, esortazione Christi fideles laici nel come i servi della parabola. Il Signore 1988, a conclusione del Sinodo continuer a chiamare a tutte le ore dedicato alla vocazione e missione dei servendosi di noi, delle situazioni, dei laici nella Chiesa e nel mondo, proprio bisogni che vi sono. necessario il Vangelo di oggi. Una parabola, essere attenti e con fiducia proporre, quella della vigna e del padrone che chiamare. chiama gli operai in orari diversi del Quante possibilit di servizio nella giorno, bella e quanto mai attuale, ma Chiesa e nella societ. La paga che ci rivela ancora una volta come i uguale per tutti. Non c spazio per la pensieri di Dio siano diversi dai nostri. competizione per accaparrarci i Non esiste una religione dei meriti, meriti. Dio ama tutti allo stesso modo come pensavano i farisei e a volte senza calcolare le nostre ore di lavoro. anche noi. Dio e il suo amore non si Anzi, chi si crede pi meritevole di comprano. Ma tutto gratuito e dono altri, sar ultimo e gli ultimi saranno i del Signore, per tutti. La vigna il primi. popolo di Dio, sono le nostre Accogliamo questo pressante invito ad comunit, il padrone Dio, che andare a lavorare nella sua vigna, nelle chiama tutti, ma in tempi diversi. Gli nostre comunit e anzich operai siamo noi, i discepoli. Scriveva meravigliarci o criticare quelli San Gregorio Magno: Guardate al dellultima ora, siamo felici e gioiamo vostro modo di vivere, fratelli, e con loro per aver accolto la chiamata verificate se siete gi operai del del Signore. Se non labbiamo mai Signore. Ciascuno valuti quello che fa fatto leggiamo il documento del Papa e consideri se lavora gi nella vigna ricordato sopra: molto bello e del Signore. Il Signore chiama tutti a attualissimo. partecipare alla sua Chiesa e a Sauro Rossi

Domenica 18 settembre XXV Domenica Tempo Ordinario - Anno A Is 55,6-9; Salmo 144; Fil 1,20.24-27; Mt 20,1-16

La Parola di ogni giorno


luned 19 settembre san Gennaro Esd 1,1-6; Sal 125; Lc 8,16-18 marted 20 SantAdalberto Esd 6,7-8.12b.14-20; Sal 121; Lc 8,19-21 mercoled 21 san Matteo apostolo Ef 4,1-7.11-13; Sal 18; Mt 9,9-13 gioved 22 san Maurizio Ag 1,1-8; Sal 149; Lc 9,7-9 venerd 23 san Pio da Pietrelcina Ag 1,15b-2,9; Sal 42; Lc 9,18-22 sabato 24 santa Stefania Zc 2,5-9.14-15a; Cant Ger 31,1012b.13; Lc 9,43b-45

Due giorni biblica per gli operatori pastorali


Nelle serate di luned 26 e marted 27 settembre
In seminario a Cesena, alle 21 di luned 26 e marted 27 settembre, si terr una due giorni biblica per tutti gli operatori pastorali. Monsignor Giancarlo Biguzzi guider le riflessioni sul brano di Matteo 13,44-46, Parabole del tesoro nascosto e della perla preziosa.

A MESSA DOVE
8.45 San Giuseppe (corso U. Comandini) 9.00 Santo Stefano, San Bartolo, San Paolo, San Domenico, Diegaro, Pievesestina, Ponte Pietra, chiesa Benedettine, Santa Maria Nuova, San Vittore, San Carlo, Macerone, Bulgaria, San Tomaso, Diolaguardia, Valleripa 9.15 San Martino in Fiume 9.30 Madonna delle Rose, Osservanza, Boccaquattro, SantEgidio, Villachiaviche, Santuario dellAddolorata, San Mauro in V., Formignano, Bagnile, Casale 9.45 Rio Marano, Bulgarn 10.00 Cattedrale, Case Finali, San Rocco, Cappella del Cimitero, Santa Maria della Speranza, San Pio X, Cappuccini, Basilica del Monte, Istituto Lugaresi, SantAndrea in Bagnolo, Carpineta 10.30 Santuario del Suffragio, Cappella del cimitero, Torre del Moro, Casalbono, Borello, Bulgaria 10.45 Ronta 11.00 Santo Stefano, San Paolo, San Bartolo, San Pietro, San Giovanni Bono, Villachiaviche, Addolorata, San Domenico, SantEgidio, Calabrina, Calisese, Capannaguzzo, Gattolino, Bulgaria, Madonna del Fuoco, San Giorgio, San Demetrio, San Mauro in V., Martorano, Pievesestina, Pioppa, Ponte Pietra, Santa Maria Nuova, San Martino in Fiume, San Carlo, San Vittore, Tipano, Macerone, Ruffio 11.15 Diegaro, Madonna delle Rose, Sorrivoli 11.30 Cattedrale, Osservanza, San Rocco, Santa Maria della Speranza, San Pio X, Basilica del Monte, Istituto Lugaresi 17.00 Cappella del Cimitero 17.30 Cappella osp. Bufalini 18.00 Cattedrale 18.30 San Domenico, San Rocco, San Pietro 19.00 Osservanza, San Bartolo Bagnarola, Sala, Boschetto; 9.00 Cappuccini di Cesenatico, San Pietro, San Giuseppe, Valverde; 9.30 Villalta; 10,30 Cappuccini di Cesenatico, San Giuseppe; 11.00 Bagnarola, Santa Maria Goretti, Sala, Cannucceto; 11.15 San Giacomo, Boschetto, Gatteo a Mare; 17.30 Santa Maria Goretti, Cappuccini di Cesenatico; 17.45 San Giuseppe; 18.30 Valverde, Zadina (Park Hotel); 18.45 San Giuseppe; 21 San Giacomo, San Pietro, Boschetto Longiano Sabato: 18.00 Santuario SS. Crocifisso; 20.00 Crocetta; 20,30 Budrio Festivi: ore 7,30 Santuario SS. Crocifisso; 8.00 Budrio; 8.45 LongianoParrocchia; 9,30 Budrio, Santuario SS. Crocifisso; 10.00 Badia, Balignano; 10.15 Montilgallo; 11.00 Budrio, LongianoParrocchia, San Lorenzo in Scanno; 11.15 Crocetta; 18.00 Santuario Santissimo Crocifisso. Gatteo ore 20.00 (sabato); 9 / 11.15 / 18.00 SantAngelo: 20.00 (sabato); 8, 45 Casa di riposo, 9,30 - 11. Istituto don Ghinelli: 18,30 (sabato), 7,30. Gatteo a Mare: ore 17.00 (sabato); 8.00 / 11.15. Villamarina: 16.00 (sabato), 10. Gambettola chiesa SantEgidio abate: 8.30 / 10 / 11.15 / 18.00 Consolata: 19.00 (sabato); 7,30 / 9,30. Montiano ore 20.00 (sabato); 9 / 11. Montenovo: ore 20.00 (sabato, chiesina del castello), 8,30 / 11. Mercato Saraceno 10.00; Cella: 8.30, 11.00; San Damiano: 11.30; San Romano: 11.00; Taibo: 10.00; Montejottone: 8.30; Montecastello: 11.00; Montepetra: 8.30; Linaro: 18.00 (sabato), 11; Piavola: 17.00 (sabato, chiesa San Giuseppe), 10.00 (chiesa parrocchiale); Ciola: 8.30 Sarsina Casa di Riposo: ore 16 (sabato). Concattedrale: 18 (sabato), 7.00 / 9.00 / 11.00 / 17.00; Tavolicci: 16.00 (sabato); Ranchio: 20,30 (sabato), 8.00 / 11.00; 9.30; Sorbano: 9.30; Turrito: 17 (sabato), 10; San Martino: 9.30; Quarto: 10.30; Romagnano: 11,15; Pagno: 16 (seconda domenica del mese, salvo variazioni); Corneto: 11.00; Pereto: 10 Civitella di Romagna Giaggiolo 16 (sabato), 9.30; Civorio 9.30 San Piero in Bagno chiesa parrocchiale ore 17 (sabato); 8.30 / 11 / 17.00. Chiesa San Francesco: 7 / 10 / 15,30. Bagno di Romagna ore 17.30 (sabato); q11.15 / 18.30; Selvapiana: 11,15; Acquapartita: 16 (sabato) Alfero ore 18 (sabato); 11.15 / 17.30; Riofreddo: 10.00. Verghereto ore 16 (sabato), 9.15; Balze: 16 (sabato), 11.30; eremo di SantAlberico: 16.00; Montecoronaro: 17 (sabato), 10.30; Ville: 9.30; Trappola 9.30; Capanne: 11.00

Messe feriali a Cesena


7.00 Cattedrale, San Rocco, Cappuccine, Cappella dellospedale; 7.30 Basilica del Monte; 7.45 Chiesa Benedettine; 8.00 Cattedrale, San Pietro, San Bartolo, San Paolo, Santuario dellAddolorata; 8.30 Madonna delle Rose, San Domenico, San Rocco, Santo Stefano, Case Finali, Cappella cimitero; 9.00 Suffragio, Addolorata; 9.30 Boccaquattro, Osservanza; 10.00 Cattedrale; 17.00 Cappella dellospedale (no al sabato); 17.30 Istituto Lugaresi, San Giuseppe Artigiano (Villachiaviche); 18.00 Cattedrale, Madonna delle Rose, San Domenico, San Rocco, Osservanza; 18.30 San Pietro, SantEgidio, Santa Maria della Speranza, San Bartolo 20.00 San Giovanni Bono (Ponte Abbadesse) 20.30 San Pio X (Vigne).

Sabato e vigilie
15.30 Macerone (Casa Lieto Soggiorno) 17.00 Cappella del Cimitero, Luzzena (1 sabato ), Bora (2 sabato) 17.30 Santuario del Suffragio, Istituto Lugaresi 18.00 Cattedrale, Cappuccini, Santuario dellAddolorata (chiesa dei Servi), Santo Stefano, Diegaro, Madonna delle Rose, San Paolo, San Vittore 18.30 San Pietro, San Rocco, San Domenico, SantEgidio, Case Finali, Santa Maria della Speranza, San Bartolo 19.00 Osservanza, San Giorgio 20.00 Tipano, Calisese 20.30 San Pio X, San Giovanni Bono, Villachiaviche, Borello, Ponte Pietra, Ruffio, Torre del Moro, Santa Maria Nuova, Pievesestina, Gattolino, Bulgaria, San Cristoforo, Bulgarn, Pioppa

DIOCESI DI CESENA|SARSINA - SETTIMANALE DI INFORMAZIONE FONDATO NEL 1911

Messe festive
7.00 Cattedrale 7,30 Santuario dellAddolorata, Cappuccine, Cappella dellospedale Bufalini, Calabrina, San Mauro in Valle, Ponte Pietra, Macerone, San Giuseppe Artigiano 8.00 San Pietro, Santa Maria della Speranza, San Giorgio, Gattolino, San Pio X, San Giovanni Bono, SantEgidio, Basilica del Monte, Calisese, Torre del Moro, Capannaguzzo, Ronta, Borello 8.30 Cattedrale, San Rocco, Case Finali, Martorano, Cappella del cimitero, Madonna del Fuoco, Tipano, San Cristoforo, Ruffio, Roversano

Comuni del comprensorio


Cesenatico Sabato: ore 16 Boschetto; 17 Gatteo a Mare; 17,30 Santa Maria Goretti, Cappuccini di Cesenatico; 18,30 Valverde; 18,45 San Giuseppe; 19 camping Cesenatico; 20,30 Villalta, Sala; 21 San Giacomo, San Pietro (Ponente), Boschetto Festivi: 7 San Giacomo; 7.30 San Giuseppe, Valverde; 8.00 Santa Maria Goretti, Gatteo a Mare; 8.30

Direttore editoriale Piero Altieri Direttore responsabile Francesco Zanotti Vicedirettore Ernesto Diaco
Membro della Federazione Italiana Settimanali Cattolici Associato allUnione Stampa Periodica Italiana

Testata che fruisce di contributi di cui allart. 3 comma 3 della legge n. 250 del 7/8/1990 Giornale locale ROC (Registro degli operatori di comunicazione)

Redazione via del Seminario, 85, 47521 Cesena (Fc) tel. 0547 300258, fax 0547 328812, www.corrierecesenate.it Segreteria e Amministrazione corso Sozzi, 39, Palazzo Ghini, Cesena, tel. e fax 0547 27234. Orario: feriali ore 9-11,30. Conto corrente postale n. 14191472 E-mail: redazione@corrierecesenate.it Abbonamenti annuo ordinario euro 45; sostenitore 70; di amicizia 100; estero (via aerea) 80. Settimanale dinformazione Autorizz. Trib. Forl n. 409, 20/2/68 Iscrizione al Registro nazionale della stampa n. 4.234 Editore e Propriet Diocesi di Cesena-Sarsina Stampa Galeati Industrie Grafiche spa www.galeati.it via Selice, 187/189 - 40026 Imola

Tiratura del numero 31 dell8 settembre 2011: 7.900 copie Questo numero del giornale stato chiuso in tipografia alle 18 di marted 13 settembre 2011

Vita della Diocesi

Gioved 15 settembre 2011

Tre giorni di aggiornamento per tutti i sacerdoti


presbiteri, i diaconi e i religiosi Idella ChiesaallaCesena-Sarsina di sono invitati tre giorni di aggiornamento pastorale che si terr dal 19 al 21 settembre presso il seminario diocesano, a partire dalle 9 (Ora media).

La riessione del primo giorno di aggiornamento - su "Liniziazione cristiana" sar tenuta da don Valentino Bulgarelli, direttore dellUfficio catechistico regionale. Le relazioni e i laboratori dei due giorni successivi saranno a cura dellquipe dellUfficio catechistico diocesano; le conclusioni saranno del vescovo Douglas Regattieri. Gli Esercizi spirituali per i presbiteri, inoltre, si terranno a Fognano dal 17 al 21 ottobre, e saranno guidati dal vescovo Carlo Ghidelli.

Brevi

Era il 2 ottobre 2001, nella casaDon Baronio

Dieci anni fa moriva don Lino Mancini


mezzogiorno di marted 2 ottobre 2001, moriva don Lino Mancini. Il decesso avvenne al Don Baronio, sua ultima residenza, dove si era trasferito dalla Casa del clero il 16 ottobre del 2000. Erano passati poco pi di sette anni dal giorno del suo secondo infarto (23 maggio 1994) in seguito al quale don Lino aveva lasciato la guida della parrocchia di San Domenico. Nella chiesa di San Domenico si svolsero i suoi funerali, gioved 4 ottobre 2001. Ricorrono pertanto dieci anni dalla sua morte e questa circostanza fu individuata come il termine entro il quale approntare una sua biografia da parte di coloro che diedero vita dellassociazione Don Lino Mancini, registrata presso il notaio Giunchi il 22 ottobre 2007. Tale pubblicazione doveva essere preceduta da una raccolta di documenti e testimonianze,

In aiuto del Corno dAfrica


La Caritas diocesana organizza, per gioved 15 settembre, al Palazzo del Ridotto, a Cesena, un incontro sulla drammatica situazione che vivono le popolazioni del Corno dAfrica, colpite da una dura carestia. Fame di pane e di futuro il tema della serata. Allincontro che si terr al Ridotto alle 21, porter la sua testimonianza monsignor Virgilio Pante, vescovo in Kenya. Durante la serata sar presentata la Colletta nazionale che si svolger a livello nazionale domenica 18 settembre. Quanto raccolto nelle questue delle messe di domenica 18 settembre sar completamente destinato per questa iniziativa, promossa a livello nazionale dalla Caritas.

Tra i diversi appuntamenti in calendario, la presentazione della biografia del sacerdote cesenate, venerd 7 ottobre alle 20,45 nella chiesa di SantAgostino
oltre che da una ricognizione dei suoi scritti e dei suoi intereventi. Questo lavoro ha portato, in tempi relativamente brevi, alla pubblicazione dei tre volumi delle sue Omelie e alla sistematica catalogazione di altro materiale, anchesso ormai pubblicabile. La biografia di don Lino stata curata da un gruppo redazionale formato da una decina di persone. Il volume, stampato dalla Stilgraf e finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena, sar presentato alla citt venerd 7 ottobre alle 20,45 nella chiesa di SantAgostino. La commemorazione del decennale della morte avverr in Cattedrale a Cesena, domenica 2 ottobre, con la messa delle 18 presieduta dal vescovo Douglas Regattieri. Nel pomeriggio dello stesso giorno, alle 15,30, prevista una visita alla tomba di don Lino, nel cimitero di Gambettola, con un momento di preghiera di suffragio. Altri particolari riguardanti la ricorrenza e i dettagli relativi alle iniziative e al loro intento troveranno spazio sulle pagine di questo settimanale in prossimit degli appuntamenti sopra segnalati. Walter Amaducci

Amici di padre Guglielmo


Gioved 15 settembre alle 21, al convento dei Cappuccini a Cesena, si tiene lincontro mensile di preghiera del gruppo Amici di padre Guglielmo Gattiani, il frate cappuccino tanto amato nel comprensorio cesenate e non solo, deceduto nel 1999.

via Vigo Ruffio, 309 - 47521 Cesena (Fc) tel. 0547 303253 - fax 0547 304584

Gioved 15 settembre 2011

Vita della Diocesi


Incontro Matrimoniale
al termine del cammino scout in parrocchia. stato nei conventi di Faenza, Parma e Vignola (Modena). Dopo lordinazione, rimarr nel convento San Giuseppe di via Bellinzona, dove seguir la pastorale giovanile della parrocchia. Per la Provincia religiosa responsabile del cammino scout e direttore delle biblioteche di Bologna e Reggio Emilia.

Frate cappuccino

Fra Carlo Muratori nuovo sacerdote a Bologna

Appuntamento a Martorano

Per separati soli

Riprende il cammino spirituale


In questo nuovo anno pastorale, riparte il percorso dedicato ai separati-divorziati soli. un cammino di accompagnamento che seguir la metafora del tesoro da cercare. Luned 19 settembre alle 21, nella parrocchia di San Vittore, il primo incontro: Attrezzarsi per la ricercare. Laccoglienza. Per info: don Virgilio, Floriana e Ivan, ivanbs@tiscali.it, 388 6186867.

Fra Carlo Muratori, originario della parrocchia di San Pietro Apostolo, a Cesena, e fratello del parroco di SantAngelo don Marco, verr ordinato sacerdote sabato 17 settembre alle 17 a Bologna, nella Cattedrale di San Pietro, per le mani del cardinale Carlo Caffarra. Quarantenne, fra Carlo entrato nei frati Cappuccini a ventanni,

La comunit di Incontro Matrimoniale si ritrover domenica 18 settembre alle 18,45 a Martorano, per il consueto appuntamento mensile che dar inizio al ciclo di incontri per lanno 2010-2011. Lincontro inizier con la condivisione della cena; alle 21, una riessione pensata per la coppia. Per info: Patrizia e Italo Giannini, tel. 0547 317830, 339 6070802.

LIstituto superioreSantApollinaredi Forl coinvolge le cinque diocesi della Romagna

Scienze religiose, aperte le iscrizioni

In tre anni offre una laurea e dopo altri due quella specialistica in Scienze Religiose. Le lezioni si svolgono il marted, mercoled e gioved, dalle 18. possibile iscriversi anche come uditori, seguendo singoli corsi per approfondimento personale o aggiornamento
redere per capire, capire per credere riassume lo scopo dellIssr SantApollinare, la grande realt accademica di cinque diocesi della Romagna: Ravenna-Cervia, CesenaSarsina, Imola, Faenza-Modigliana e Forl-Bertinoro. Da inizio settembre sono aperte le iscrizioni presso la sede del seminario diocesano di Forl, in via

Lunga 47, completamente rinnovata e dotata dei pi moderni mezzi tecnologici. LIssr SantApollinare unistituzione accademica eretta dalla Congregazione della Santa Sede per lEducazione Cattolica e collegata alla Facolt Teologica dellEmilia Romagna. In tre anni offre una laurea triennale e dopo altri due una laurea specialistica (con indirizzo pedagogico-didattico) in Scienze Religiose. Le lezioni si svolgono il marted, mercoled e gioved dalle 18 alle 22,40. Al momento delliscrizione lo studente ricever il libretto accademico e concorder con la direzione il programma degli studi con eventuale riconoscimento di corsi gi frequentati, per arrivare a 60 crediti annuali (480 ore). possibile iscriversi anche come uditori, seguendo singoli corsi per approfondimento personale o aggiornamento. Per favorire la partecipazione pi numerosa possibile, i vescovi delle

cinque diocesi hanno deciso di tenere basse le rette di iscrizione (500 euro annuali), impegnandosi alla necessaria integrazione economica. Le iscrizioni vanno fatte presso la sede dallinizio di settembre a met ottobre nellorario di segreteria: marted, mercoled e gioved dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 20. LIssr offre a tutti, soprattutto ai laici, ai religiosi e alle religiose una seria e completa formazione nelle Scienze Religiose - dalla filosofia, alla teologia, alla sacra Scrittura, alla storia della Chiesa, alle scienze umane - cos da poter rendere ragione della speranza che in noi e da poter aiutare altri a scoprire e ad approfondire la fede. Dal corso completo (tre+due anni) escono persone pronte ad operare cristianamente, con competenza e professionalit, nella scuola, nei gruppi, nei ministeri ecclesiali, nelle parrocchie, nei diversi settori della pastorale. Lavoriamo per preparare laici ad assumersi le loro

responsabilit nella Chiesa. LIssr SantApollinare pu avvalersi dei migliori docenti delle cinque diocesi romagnole da cui nato, e pu offrire ad esse operatori pastorali adeguatamente preparati. I corsi dellIssr potranno servire anche come aggiornamento per docenti Irc e per preparare i candidati ai vari ministeri ecclesiali. Le lezioni inizieranno il 20 settembre. Il 29 settembre, alle 19 ci sar linaugurazione ufficiale dellanno accademico, con prolusione di monsignor Enrico Dal Covolo, Magnifico Rettore della Pontificia Universit Lateranense e concelebrazione dei cinque vescovi: seguir la consegna dei primi diplomi di laurea. Lanno scorso gli iscritti erano 130: siamo certi che questanno aumenteranno. I programmi dellanno accademico 2011-2012 sono disponibili sul sito www.issrapollinare.it, presso la segreteria dellIssr e presso i referenti di ognuna delle cinque diocesi: don Rosino Gabbiadini per Ravenna (0544 212186 - g.erre@email.it), don Giordano Amati per Cesena (0547 21173 - giordano.amati@libero.it), don Carlo Sartoni per Imola (0545 22586 - carlo.sartoni@alice.it), don Luigi Guerrini per Faenza (0545 64363 - donluigiguerrini@tin.it), don Quinto Fabbri per Forl (335 6262762 - donquinto@tin.it). Questanno sono attivati il Triennio A (si fa tutti gli anni), il Triennio B (a rotazione con quello C) e la Specialistia B (a rotazione con quella A). Per informazioni rivolgersi a Mina (0543 704104 - 339.1551225 segreteria@issrapollinare.it). padre Dino Dozzi direttore Issr SantApollinare

Ponte Giorgi

Piatti tipici romagnoli, accompagnati da pizzichi di novit e voglia di scoprire sapori particolari. Pasta fatta in casa e dolci scrupolosamente secondo le ricette delle nostre nonne

Ristorante Albergo Bar


47020 Cella di Mercato Saraceno (Fc) Tel. 0547 96581-96563 - fax 0547 96636 pontegiorgi2004@libero.it Facebook: Pontegiorgi Risto

Vita della Chiesa

Gioved 15 settembre 2011

Congresso Eucaristico di Ancona 11 settembre e crisi economica, le parole di papa Benedetto XVI
intrecciano, si delluomo e capaci di servire armonizzano le al vero bene dei fratelli". parole del Vangelo Spesso, aggiunge Benedetto di Matteo con XVI, "confondiamo la libert quelle che papa Benedetto con lassenza di vincoli, con la pronuncia, allAngelus, convinzione di poter fare da ricordando i terribili soli, senza Dio, visto come un avvenimenti dell11 settembre limite alla libert". Illusione di dieci anni fa. Nel brano di che diventa delusione Matteo il tema del perdono generando "inquietudine e che irrompe con la domanda paura". Altra illusione, di Pietro a Ges: Signore credere di poter trasformare quante volte dovr perdonare le pietre in pane. Ci hanno il fratello che commette colpe provato le ideologie che contro di me? E la risposta hanno messo da parte Dio, ANCONA, 11 SETTEMBRE: IL PAPA HA INCONTRATO settanta volte sette - non pu organizzando la societ sulla LE FAMIGLIE NEL CORSO DEL 25ESIMO non lasciarci senza parole. forza del potere e CONGRESSO EUCARISTICO NAZIONALE Pietro non mette in dubbio il delleconomia: "La storia ci (FOTO SICILIANI-GENNARI/SIR) perdono come tale, ma si dimostra, drammaticamente, chiede quante volte. Di come lobiettivo di fronte allira, alloffesa, al assicurare a tutti sviluppo, desiderio di vendetta luomo benessere materiale e pace sempre chiamato a prescindendo da Dio e dalla misurare, a porre dei limiti: sua rivelazione si sia risolto s perdono, ma fino a un in un dare agli uomini pietre certo punto; perdono, ma le La tragedia americana resa ancor pi grave dalla rivendicazione dei suoi autori al posto del pane". come guance sono due. E poi? C LEucaristia, dunque, anche da dire che ci di agire in nome di Dio. Nessuna circostanza pu mai giustificare atti di terrorismo punto di partenza per di Dio, portiamo dietro unidea riaffermare il primato sbagliata del perdono, quasi che dona se stesso, che fosse una spugna che trasforma unesecuzione cancella le colpe, la memoria di un gesto, resistere alla tentazione dellodio e a cio la crisi: certamente economica, con le violenta in un atto damore. delloffesa ricevuta. Chi di noi sarebbe operare nella societ, ispirandosi ai difficolt che il mondo del lavoro avverte; LEucaristia invito a non restare estranei o capace di dire la frase che Giovanni principi della solidariet, della giustizia e ma anche culturale, di valori. Cos chiede indifferenti: una "spiritualit eucaristica Bachelet ha pronunciato il 14 febbraio della pace". di superare lincertezza del precariato, la via per restituire dignit ai giorni delluomo 1980, il giorno dei funerali di Vittorio La tragedia dell11 settembre resa ancor disoccupazione, parlando alla folla e quindi al suo lavoro, nella ricerca della Bachelet, ucciso dalle Br, chiedendo di pi grave, afferma il Papa in un messaggio radunata nella grande area dei cantieri sua conciliazione con i tempi della festa e pregare per lassassino del padre, "perch al presidente dei vescovi americani navali di Ancona, e tra questi ci sono operai della famiglia e nellimpegno a superare senza nulla togliere alla giustizia che deve monsignor Timothy Dolan, "dalla in cassa integrazione da maggio scorso, lincertezza del precariato e il problema trionfare, sulle nostre labbra ci sia sempre il rivendicazione dei suoi autori di agire in lavoratori della Fincantieri che vivono la della disoccupazione". Ancora, per papa perdono e mai la vendetta, sempre la vita e nome di Dio. Ancora una volta, bisogna drammatica riduzione delle commesse. Lo Benedetto una spiritualit eucaristica "ci mai la richiesta della morte degli altri". affermare senza equivoci che nessuna fa concludendo il venticinquesimo aiuter anche ad accostare le diverse forme difficile parlare di perdono, di pace, di circostanza pu mai giustificare atti di Congresso eucaristico, e legando il tema di fragilit umana consapevoli che esse solidariet in questa data che fa memoria terrorismo. Ogni vita umana preziosa allo dellEucaristia alla vita quotidiana, agli non offuscano il valore della persona, ma dellattentato terroristico che ha cambiato sguardo di Dio e non bisognerebbe lesinare impegni che il sacramento chiede: se ci richiedono prossimit, accoglienza e la nostra vita, dieci anni fa. Cos il pensiero alcuno sforzo nel tentativo di promuovere singinocchia per ricevere il corpo di Cristo, aiuto". La vitalit del pane eucaristico, del Papa, allAngelus, va all11 settembre nel mondo un rispetto autentico per i dice il Papa, non possiamo non sottolinea infine il Papa, "ci far abitare la 2001, e nel ricordare al "Signore della vita" diritti inalienabili e la dignit degli inginocchiarci per accogliere le sofferenze citt degli uomini con la disponibilit a le vittime degli attentati e i loro familiari, individui e dei popoli ovunque". del nostro fratello; "solo nellapertura a spenderci nellorizzonte del bene comune invita "i responsabili delle Nazioni e gli Nella domenica trascorsa ad Ancona dal Dio, nellaccoglienza del suo dono, per la costruzione di una societ pi equa e uomini di buona volont a rifiutare sempre Papa, c un secondo tema che tocca da diventiamo veramente liberi, liberi dalla fraterna". la violenza come soluzione dei problemi, a vicino il tempo in cui stiamo vivendo, e schiavit del peccato che sfigura il volto Fabio Zavattaro

AllAngelus le pietre e il pane

20-22 ottobre 2011 Cesena, Palazzo del Ridotto

Internet e territorio, due luoghi da abitare


Convegno nazionale della Federazione italiana settimanali cattolici

Con il patrocinio del Senato della Repubblica, della Regione Emilia-Romagna, della Provincia di Forl-Cesena, del Comune di Cesena, del Comune di Longiano e dellOrdine nazionale dei giornalisti

Attualit
A proposito n appello alla politica perch a guidare Uprocessi economici ritrovandotornivisione peri una ripensare il mondo oltre la crisi attuale stato di crisi lanciato marted scorso dallarcivescovo di Monaco, Marx, economica il cardinale ReinhardBavieranel corso di una tavola rotonda tenutasi in con i ministri delle
Finanze di Italia e Germania, Giulio Tremonti e Wolfgang Schuble, e con Corrado Passera, amministratore delegato di Intesa Sanpaolo. "Leconomia ha bisogno di un ordine politico e giuridico e di grandi mediazioni - ha affermato il cardinale, esperto di etica nelleconomia - il mercato un prodotto della civilizzazione e non una foresta che cresce da sola e per questo non possiamo semplicemente adeguarci. Bisogna evitare gli eccessi". "Se guardiamo ai debiti degli Stati - ha spiegato Marx - dobbiamo introdurci in una nuova dimensione rendendoci contro della crisi attuale. Abbiamo bisogno di un immenso impegno da parte dei nostri politici che dobbiamo aiutare perch raggiungano i loro obiettivi rispettando i diversi interessi. Dobbiamo far s che i mercati nanziari ed economici riescano nel loro scopo che quello di servire bene gli uomini".

Gioved 15 settembre 2011

11

SuperAbile di Arianna Maroni


COMUNICARE CON UNA CHAT A FUMETTI
Un fumetto che si autoproduce seguendo il flusso dellinterazione in chat. Una catena di parole che prende vita in una striscia potenzialmente infinita, senza autore e senza sceneggiatura. Erano gli anni Novanta quando Microsoft lanciava la Comic chat. Non cera ancora Messenger, che col tempo lavrebbe rimpiazzata, ed erano lontani i tempi dei social network. Oggi questo progetto potrebbe rivivere in una nuova e interessante versione pensata anche per i ragazzi con disturbi dello spettro autistico, grazie a Gianluca Nicoletti, giornalista radiofonico, autore televisivo ed esperto di tecnologie e comunicazione. Insieme a un team work, il giornalista ha proposto lidea allazienda di Bill Gates e a breve potrebbe ricevere lok definitivo. Mi sono appassionato allidea di riportare in vita la vecchia cara Comic chat - racconta Nicoletti -. Nel 1998 era lo strumento che usavo per linterazione via web con il pubblico del mio programma Golem, trasmesso dalla radio nazionale. Lo utilizzavo anche quando intervenivo a dibattiti e convegni: mi piaceva far comparire alle spalle del tavolo i miei ascoltatori attraverso questa particolare chat, che proiettavo sullo schermo permettendo a tutti di seguire gli interventi. Il funzionamento del software semplice, e permette di interpretare le righe di testo trasformandole in vignette. Basta scambiarsi qualche parola, quindi, e una normale conversazione diventa una storia, con tanto di avatar che pu prendere le sembianze di chi scrive. A dicembre 2010 attraverso il suo profilo Facebook e il programma da lui condotto Melog, Nicoletti ha lanciato ai suoi ascoltatori la proposta di tornare a incontrarsi su questo mezzo di comunicazione dal sapore vintage, riscuotendo successo tra i patiti degli anni 90, ma anche tra molti giovani che proprio in quegli anni sono nati. Accanto alle motivazioni nostalgiche, per, il giornalista ha una ragione in pi, intima e personale, per voler riportare in vita Comic chat. Come padre di un ragazzo autistico di 13 anni, Tommaso, ha sperimentato personalmente quanto sistemi di comunicazione come questi possano aiutare i ragazzi con problemi di relazione. Cos tra i possibili impieghi di Comic chat c quello di Special needs education. Lapplicazione, formata da testo e immagini, potrebbe essere utilizzata da insegnanti ed educatori per aiutare lapprendimento dei ragazzi con problemi. Questo nuovo strumento consente di giocare con le faccine e comunicare, attraverso la mediazione del software che traduce parole in espressioni facciali anche il proprio stato emozionale. Unoperazione per nulla scontata per i ragazzi autistici. Ho avuto modo di trovare conferma anche in una vasta letteratura di come strumenti quali Comic Chat siano utili e stimolanti - spiega il giornalista -. Per chi ha difficolt di questo tipo importante riuscire a collegare un testo con uno stato emozionale e le corrispondenti espressioni facciali. Le persone con autismo, infatti, tipicamente rielaborano le informazioni visive meglio di quelle auditive.

Continuano gli sbarchi Centoventitr i minori arrivati sullisola siciliana negli ultimi giorni. Lappello di Save the children

Lampedusa, accoglienza inadeguata per tanti ragazzi


necessario garantire la possibilit di un tempestivo trasferimento in strutture adeguate per laccoglienza di lungo periodo e la possibilit di svolgere attivit allesterno durante la permanenza. Negli otto sbarchi avvenuti negli ultimi due giorni a Lampedusa, 58 minori stranieri non accompagnati e 4 accompagnati sono approdati sullisola. Sono tutti di nazionalit tunisina, prevalentemente di et compresa tra i 16 e i 17 anni, ma ci sono anche minori di 15 anni. Lo sostiene Save the children, che ricorda che sono pertanto attualmente 118 i minori non accompagnati e 5 quelli accompagnati trattenuti sullisola, di cui 28 alla ex Base Loran. Le condizioni di accoglienza sullisola rimangono molto critiche: le strutture che ospitano i minori sia accompagnati che non accompagnati non possono garantire standard minimi di accoglienza, soprattutto in situazioni di permanenza prolungata, afferma Raffaela Milano, direttore dei Programmi Italia Europa di Save the children. Lorganizzazione sottolinea come in particolare nel Cpsa le condizioni igienicosanitarie e alloggiative siano molto critiche. I posti letto sono insufficienti e ci sono minori anche costretti a dormire su materassi allaperto, mentre i

Le condizioni sullisola rimangono molto critiche: le strutture che attualmente ospitano i minori sia accompagnati che non accompagnati non possono garantire standard minimi di accoglienza, soprattutto in situazioni di permanenza prolungata

servizi igienici non sono in numero adeguato. Inoltre, il sovraffollamento e il prolungato trattenimento dei migranti adulti sono la causa di situazioni di tensione cui i minori assistono ripetutamente. Occorre pertanto garantire che non vi sia promiscuit tra adulti e minori e che vi siano strutture dedicate esclusivamente allaccoglienza di nuclei familiari e donne sole. Il trattenimento dei minori presso il Cpsa e la ex Base Loran di Lampedusa, inoltre, si configura come una limitazione della libert personale e pertanto, come reiteratamente richiesto da Save the children, le autorit competenti devono garantire immediatamente ai minori di uscire da tali strutture per compiere attivit allesterno, continua Raffaela Milano. Infine, bench dallinizio di luglio le autorit competenti abbiano garantito il trasferimento di oltre 750 minori non accompagnati da Lampedusa - principalmente in strutture temporanee - Save the children evidenzia come tali trasferimenti rimangano comunque ancora troppo lenti. Lo stesso avviene per il trasferimento da tali strutture in comunit di alloggio definitive, passo indispensabile per avviare un percorso di integrazione ed efficace protezione. Lorganizzazione chiede che vengano garantiti trasferimenti rapidi di tutti i migranti, e in particolare dei minori.

il Periscopio

di Zeta
alle difese avversarie. In pi, il caloroso tifo azzurro ha sostenuto i propri beniamini dallinizio alla fine della partita. Hanno dato fastidio, nel rinnovato stadio, la musica e pubblicit sparate a decibel neppure calcolabili. Un volume spropositato che non ha favorito lavvicinarsi della gara n lo scambio di qualche parola fra chi era presente sugli spalti. Ottimi i distinti inferiori, il miglior posto che propone la Fiorita, da rivedere i nuovi real box, forse troppo vicini al campo per favorire un buona visione del gioco. Fuori si verificata la solita storia: i parcheggi mancano e i tifosi non sanno dove mettere le auto. Ce nerano sui marciapiedi e sulle piste ciclabili, anche se lAmministrazione comunale aveva invitato a parcheggiare negli spazi vicini al Bufalini, gratis per loccasione fin da due ore prima del fischio di inizio. Non servito a molto, sembrato, come sembra non abbia avuto molto senso lasciare sui parabrezza delle auto in sosta vietata il messaggio che pubblichiamo in pagina. Se c un divieto, perch lo si deve ricordare a uno che in possesso della patente? Gi lo dovrebbe conoscere e quindi andrebbe multato. Se invece non lo si vuole multare,

Promosso il sintetico dello stadio Manuzzi Ancora problemi sulla questione parcheggi

Avviso di prossima multa

l Manuzzi sintetico ha superato lesame da serie A. Il nuovo manto realizzato a tempo di record ha stupito in maniera positiva sia gli addetti ai lavori sia gli appassionati. La palla non ha mai un rimbalzo falso. Il controllo facilitato, soprattutto per chi ha piedi buoni, e le scusanti non tengono pi. Non si pu pi invocare la zolla sollevata quando ci si divora una rete, come capitato sabato scorso allex-interista Pandev che ha spedito sulla traversa la pi semplice delle occasioni. Il pallone corre veloce e le triangolazioni ne traggono notevole vantaggio. Il Cesena messo in campo da mister Giampaolo ha mostrato un buon calcio, anche se forse ha peccato di un po di presunzione davanti a un Napoli che non apparso eccelso. Fra i partenopei, il neo acquisto Inler ha dettato la danza e davanti, anche se non hanno fatto molto, Lavezzi e Cavani fanno sempre paura

bisognerebbe fare finta di nulla, come accaduto spesso nel recente passato. LAmministrazione ha scelto una strada intermedia, a met fra il severo e lindifferente, scontentando un po tutti. Che far la prossima volta? Elever le multe dicendo che aveva lasciato lavviso nelloccasione della partita col Napoli? Il dubbio resta tutto intero. (714)

12

Gioved 15 settembre 2011

Cesena

I corsi dellUniversit per gli anziani partono il 20 settembre in via Renato Serra
a condizione anziana non deve apparire improduttiva, bens unopportunit. E questa una delle idee di fondo dellUte (Universit della Terza Et), fondata a Cesena nel 1988 dallintuizione dallo storico sindacalista Nello Vaienti. LUte inaugurer il 20 settembre il suo 24esimo anno accademico. "Attualmente sono circa 75 gli iscritti spiega Giovanni Maroni, presidente dellUte - e hanno unet compresa tra i 50 i 90 anni. Mentre negli anni passati cera una netta predominanza di donne, in questanno avremo anche un folto gruppo di uomini. In generale i nostri studenti si mostrano molto interessati e di solito il docente che tiene la lezione subissato di domande". "Questanno potremo contare su diversi docenti universitari - continua Maroni . Nel delineare il programma abbiamo cercato di far in modo che questa Universit avesse il livello culturale adeguato. Avremo quindi lezioni di Marino Biondi, docente di letteratura italiana a Firenze, il professore libanese Rabith Chattat, della facolt di Psicologia di Cesena, tratter della "Condizione dellanziano" e Maurizio Ridolfi, professore di Storia contemporanea e preside dellUniversit della Tuscia di Viterbo parler di Risorgimento e Romagna. Le tematiche che affronteremo - prosegue Maroni sono quelle tipiche dellanziano e seguono anche le richieste che negli

Cultura senza et

"Senso, valori e vita di relazione": ecco il tema al centro della lezione di Giovanni Maroni, in programma per linaugurazione

anni ci sono arrivate dai nostri iscritti. I temi vanno dallambito letterario con la presentazione di autori della letteratura italiana, straniera e romagnola alla storia generale e locale. Molta attenzione posta anche per questo anno accademico ai temi legati alla salute e alla sicurezza. Sar possibile approfondire inoltre lo studio dellarte italiana ed europea, con lezioni anche su quella locale. Non mancheranno gite programmate e visite guidate". Le lezioni, che si terranno il marted e

venerd dalle 15,30 nella sala Fnp Cisl Nello Vaienti e talvolta nella sala della casa di cura Maria Fantini, si svolgeranno in una prima fase da settembre a dicembre. Seguir la seconda parte dellanno da gennaio a giugno. "LUte, che ha una sua vocazione cristiana e nasce come una costola della Cisl frequentata da molti praticanti e ospiter incontri di carattere religioso e teologico. Il vescovo Douglas Regattieri interverr con due lezioni sulle grandi figure di anziani nella Bibbia. E ancora don Giancarlo Biguzzi tratter del Vangelo di Marco. Non mancheranno i temi delleconomia, quelli della sicurezza con Balduino Simone dirigente della Polizia di Stato e poi la musica che andremo ad ascoltare direttamente al Conservatorio Maderna dove grazie al direttore Tumiatti potremo studiare le opere del teatro dopera ". "Senso, valori e vita di relazione": ecco il tema al centro della lezione di Giovanni Maroni, in programma per linaugurazione dellanno accademico. Allappuntamento, che si terr nella sala Vaienti, interverr il sindaco di Cesena Paolo Lucchi. Per informazioni rivolgersi alla segreteria dellUniversit della Terza Et che ha sede presso la Fnp Cisl via Renato Serra, 15 a Cesena (tel. 0547 22803 / 644611 - fax 0547 367784 - e mail: utecesena@tiscali.it. Barbara Baronio

Durante la festa parrocchiale tutta la comunit si stretta attorno alla religiosa

Gattolino ha festeggiato suor Adalgisa Moretti


Nellambito della festa parrocchiale di Gattolino, domenica 4 settembre, sono stati festeggiati i 50 anni di vita consacrata di suor Adalgisa Moretti. Di seguito riportiamo la testimonianza che ha fatto durante la messa inviataci dalle sue sorelle Lauretana, Lea Carla, Alda e Agnese (nella foto). "Ricordare i 50 anni di professione religiosa come toccare lapice della gratitudine al Signore per un dono cos grande e per la sua fedelt. Sono veramente felice di avere detto S alla chiamata del Signore nella famiglia religiosa delle Figlie del Crocifisso, fondata a Livorno nel 1840 dal sacerdote di Dio don Giovanni B. Quilici, uomo di grande zelo e carit. Questo istituto ha come scopo primario la santificazione delle suore conformando la propria vita a quella di Ges e a dedicarsi totalmente al servizio del caro prossimo, con unattenzione particolare al mondo dei giovani a rischio e alleducazione e promozione umana e cristiana dei bambini e dei ragazzi. Lesempio dei genitori, dello zio don Armando Moretti e la vita in parrocchia a Gattolino, hanno avuto un peso non indifferente in questa mia scelta. Ben presto ho sentito che questa era la strada giusta per realizzarmi: diventare sposa di Ges e fare della mia vita un dono per gli altri. Attualmente mi trovo a Castelnuovo della Misericordia, paese collinare in provincia di Livorno. Opero nella scuola dellinfanzia come coordinatrice e presto servizio in parrocchia con la catechesi. Dove vivo presente una struttura che ospita una casa famiglia per minori. Il tempo libero per le persone che soffrono e per quanti hanno bisogno di conforto e sostegno morale e spirituale. Gli anni scorrono sempre pi veloci, ma confesso di sentirmi ancora molto giovane, con un desiderio forte e struggente di diventare vera Figlia del Crocifisso cos come lha pensata il nostro fondatore". Le sorelle di suor Adalgisa aggiungono: "Grate al Signore per limmenso dono che ci ha fatto e certe che dal cielo il babbo Romeo, la mamma Vincenzina, Mario e Giovanni si uniscono a noi. Ti diciamo grazie Leonia per il tuo Si a Ges, incondizionato e gioioso".

Cesena

Gioved 15 settembre 2011

13

Comunit A Borello gi iniziati i festeggiamenti. Festa anche a Santa Maria della Speranza
a parrocchia di San Pietro Apostolo in Solferino a Borello festeggia questanno i centanni di vita. "Si tratta di un anniversario che non possiamo dimenticare - spiega il parroco don Emilio Solis - e che anzi festeggeremo includendolo allinterno della festa parrocchiale". Sabato 17 settembre alle 17 si terr la messa per gli anziani e gli ammalati, presieduta dal vescovo Douglas Regattieri. Domenica 18 settembre, giorno della festa, dopo le messe alle 8 e 10,30, alle 10,15 il parroco don Emilio impartir la benedizione sugli automezzi. Tra i momenti ricreativi in programma gioved 15 settembre si terr il torneo di calcetto e alle 20 la cena comunitaria (previa prenotazione). Il venerd 16 sar tutto dedicato ai giovani, dalla notturna in mountain bike, al bike trial show fino al live del gruppo pop Spritz. Sabato sera dalle 21 in programma lo spettacolo dei ballerini di Settecrociari e domenica 18 alle 16 spettacolo per tutti i bambini del mago Katorcio e alle 20,30 musica con lorchestra spettacolo Romagna doc a cui seguir alle 23 lo spettacolo pirotecnico sponsorizzato dai commercianti del paese, per il centenario della parrocchia. "In occasione dei 100 anni della parrocchia - continua don Solis - in corso di stampa un libro sulla storia di questa comunit dai tempi di don Amos Dusi, fondatore, a tuttoggi". Tutto ha avuto inizio il 28 ottobre 1910 quando arrivato a Borello un giovane sacerdote pieno di fede e di coraggio di nome don Amos Dusi, che in breve tempo ha coinvolto buona parte della popolazione nonostante il forte anticlericalismo del tempo. Il 10 Settembre 1911, grazie a questa opera, stata posta la prima pietra. Il 28 Giugno 1916 stato emanato il decreto vescovile di erezione della nuova parrocchia di Borello e infine, il 18 ottobre 1918 ha avuto il suo termine la costruzione della chiesa di Borello. "La storia centenaria che ci apprestiamo a rivivere -

Parrocchia centenaria

LA CHIESA DI BORELLO

conclude don Solis - trova le sue radici nel cammino quasi millenario dellantica pieve di San Pietro in Solferino, il cui pi antico documento risale al 1046. Ringraziamo il Signore, unitamente allintera comunit, per lapostolato esercitato a Borello dai vari sacerdoti successori di don Amos (1910-1930); don Antonio Francesconi (19301931); don Colombo Spadazzi (1931-1938); don Dante Chiesa (1938-1963); don Giorgio Brandolini (19641975); don Tarcisio Spinelli (1975-1995); don Sauro Bagnoli (1995-2010)". SANTA MARIA DELLA SPERANZA Una quattro giorni di appuntamenti, quelli in programma dal 15 alla domenica 18 alla parrocchia di Santa Maria della Speranza in occasione della festa parrocchiale che ha preso il via luned 12. Gioved 15 alle 21 tutti i giovani parteciperanno al pellegrinaggio a Santa Maria della Speranza. Venerd 16 settembre, dopo la messa delle 15,30 dedicata agli anziani, alle 16.30 gli appuntamenti ricreativi avranno inizio con la festa per

la terza et e proseguiranno alle 20 con lo spettacolo di burattini e pupazzi a cura del circolo della Ghironda. Per gli amanti del Maraffone alle 21 prender il via il grande torneo con ricchi premi. Per iscriversi alla gara occorre prenotarsi entro il 14 settembre (388/0643033 338/7695406). Per quanto riguarda il

programma religioso, sabato 17 settembre si svolger il pellegrinaggio dei bambini e dei ragazzi a Santa Maria della Speranza con fiorita dei giovani alla Madonna, poi dalle 16 alle 18,30 si terranno le confessioni. Nella serata di sabato alle 20,30 si potr assistere allo spettacolo de "Il Teatro dei Talenti" di San Bartolo che porter in scena la commedia "Arsenico e vecchi merletti". Al termine si terr la ciambellata per tutti gli intervenuti. Domenica 18, dopo le consuete messe alle 8, 10 e 11,30, alle 15 si terranno il rosario, ladorazione e la benedizione eucaristica. A seguire la parrocchia e il gruppo Scout 5 presenteranno, dalle 16, un pomeriggio di giochi per grandi e piccini. Saranno organizzati, tra i tanti: Pompieropoli (i ragazzi giocano a fare i pompieri) a cura del Comando dei Vigili del Fuoco, la gimkana in bici per bambini e "I giochi di una volta" per tutti. Alle 18 e alle 21 il reparto santAnna e san Massimiliano Kolbe presenter il musical "Peter Pan" e alle 18,30 si terr la cena con specialit romagnole e karaoke. A chiudere la festa ci sar lestrazione dei premi della lotteria. Per informazioni (Stefano 349/8419865 Giuditta 328/5671797). Barbara Baronio

San Pio X
La comunit di san Pio X alle Vigne, guidata da don Egidio Zoffoli, si appresta a vivere la festa della parrocchia. Venerd 16 alle 10 apriranno lo stand gastronomico e la pesca-lotteria. La serata sar allietata dal cabarettista Skizzo. La serata di sabato 18 vedr protagonista la compagnia I malardot con farse in dialetto. Il 18 settembre, giorno della festa, la messa solenne sar celebrata, alle 11,30, da monsignor Piero Altieri. Nel pomeriggio i ragazzi delle medie presenteranno uno spettacolo. Dalle 17 alle 18,30 ci saranno giochi per bambini e ragazzi. In serata, dalle 20,30, si terr lesibizione dei ballerini di Mariposa. Le celebrazioni continuano il 19 settembre con la messa alle 20,30 a suffragio dei defunti della parrocchia; il 20 settembre con la messa per le famiglie, mentre il 21, sempre alle 20,30, la messa sar celebrata in occasione dellanniversario della dedicazione della chiesa. La giornata di preghiera per le vocazioni ci sar il 22 settembre: alle 20,30 padre Orfeo di Valleripa celebra la messa. Sabato 24 sar dedicato ai giovani con il ritrovo, alle 14,30. Domenica 25 sar conferito il sacramento della cresima.

TANTA GENTE A SAN PIO X, DOMENICA 4 SETTEMBRE, ALLA MESSA CELEBRATA DAL CARDINALE AGOSTINO CACCIAVILLAN, PER LE CELEBRAZIONI DEL 50 DELLISTITUZIONE DELLA PARROCCHIA (FOTO MAURO ARMUZZI)

Cari futuri sposi,


vi invitiamo a visitarci per offrirvi le nostre splendide proposte per la vostra LUNA DI MIELE: viaggi, soggiorni, crociere. Sconti fino a 400 euro a coppia e la vostra lista di nozze da noi gestita gratuitamente. Vi aspettiamo in agenzia per ritirare il nostro bel catalogo a voi dedicato! VIAGGI VENERI ROBINTUR CESENA SIAMO SPECIALISTI IN VIAGGI DI NOZZE

I NOSTRI VIAGGI E PELLEGRINAGGI DI GRUPPO VIAGGI VENERI-ROBINTUR


LOURDES: pellegrinaggio con volo speciale da Rimini
3 giorni, in gruppo: dal 3 al 5 ottobre da 560 euro

VIAGGI DI GRUPPO A NEW YORK

6 giorni, ponti di novembre e dicembre 2011 dal 27 ottobre al 1 novembre e dal 6 all11 dicembre Voli da Milano e Roma, visite della citt, cena, assistenza Ponte di di novembre: 25 ottobre-5 novembre 2011 Grecia, Israele, Turchia (12 giorni)

da 1.430 euro

TEMPO DI CROCIERE! RITORNO IN TERRASANTA

da 670 euro

LA LUNGA ESTATE NELLA MAGNIFICA ISOLA DI ISCHIA

Hotel 3 stelle a Forio dIschia, 8 giorni/7 notti. Viaggio in pullman da Bologna compreso! Partenza 23 ottobre e 30 ottobre (ponte), pens completa e bevande 660 euro

VIAGGI VENERI

- CESENA - via S. Quasimodo, 256 Tel. 0547 610990 - veneri@robintur.it - www.robintur.it

PRENOTA DA NOI LE TUE VACANZE CON I NOSTRI PREZZI BLOCCATI&FINITI


NON PAGHERAI NEPPURE UN EURO IN PI PER SUPPLEMENTI CARBURANTE, VISTI, SPESE DAGENZIA, ECC: TUTTO COMPRESO!

14

Gioved 15 settembre 2011

Valle del Savio


Sarsina
La citt di Sarsina vive un altro momento di festa, dopo quello riservato al patrono San Vicinio, in onore della Madonna Addolorata venerata nella chiesa del Suffragio. La festivit sar preparata da un Triduo, gioved 15 settembre e venerd 16 alle 20,30, con rosario, omelia e canto delle

Il sindaco Guido Guidi fa il punto della situazione e parla eto dellimpianto a biomasse che sta suscintando diversi pareri Vergher

Palestra: progetto entro lanno


ono tanti i progetti in cantiere, in comune di Verghereto, e nel corso dellultimo consiglio comunale il sindaco Guido Guidi ha fatto il punto della situazione, a partire dal progetto per la palestra e limpianto a biomasse di Alfero. Per la palestra lAmministrazione sta lavorando al progetto, che deve essere approvato entro lanno, ha detto il sindaco. Per limpianto della centrale termica alimentata a biomasse (col cippato) stato consegnato il progetto in provincia.

UNA VEDUTA DELLAPPENNINO CESENATE IN COMUNE DI VERGHERETO

I 102 anni di nonna Elivia


Elivia Guerrini ha raggiunto quota 102 anni. E la pi anziana del comune di Verghereto, seguita da altre due centenarie recentemente festeggiate ad Alfero. "Livia", cos viene chiamata, vedova (ha perso il marito nel 1991) e senza gli. Si era sposata nel 1933 con Giovanni Olivieri, di Verghereto, boscaiolo. Lei lultima rimasta di nove fratelli. Continua a mangiare di tutto e non disdegna qualche dito di vino al pasto di mezzogiorno. Ogni mese va a ritirare la pensione alla posta e ogni giorno va in chiesa per la messa. Il sindaco ha invece comunicato un rallentamento per la strada a Ville di Montecoronaro, per la necessit di procedere con una variante al PSC. Si prevede di procedere con lappalto nella primavera 2012. In questi giorni stato approvato il progetto esecutivo per lampliamento della scuola materna di Alfero. Per alcune verifiche tecniche si sono dovuti fermare i lavori per lallestimento del punto vendita "a chilometri zero" del Consorzio Moia Carni, ad Alfero. Sempre ad Alfero, lungo il sentiero che porta al Sasso Spaccato, si dovrebbe realizzare il "sentiero dei frutti perduti", con la collaborazione dellAgenzia Regionale per la Protezione ambientale. Alberto Merendi

Sullenergia alternativa previsto il contributo della Provincia pari al 70 per cento

"La provincia entusiasta ha riferito il sindaco -. Il nostro progetto il primo in graduatoria ed abbiamo la promessa di un contributo del 70 per cento dellimporto della spesa. Vorrei dire anche che limpianto si autofinanzia ha continuato Guidi -. Sono anche stato consigliato dalla Provincia di costituire una Associazione di scopo che si

prender in carico lonere del mutuo". Ci sarebbero invece difficolt sul progetto dellimpianto eolico alla Biancarda. "Siamo a conoscenza - ha comunicato Guidi - che cercano finanziatori o acquirenti". Tra gli interventi degli ultimi tempi stata completata lasfaltatura della strada di

SantAlberico. "Ci sono state difficolt legate al fatto che ci stato dato un materiale scadente - ha detto il sindaco -. Abbiamo fatto delle prove con carotaggi del materiale che stato analizzato in laboratorio. Siamo in attesa dei risultati" E stato anche completato il parcheggio a Verghereto, con soddisfazione dei cittadini.

litanie. Sabato sera alle 20,30 sar celebrata la messa solenne, alla quale seguir la processione con la statua della Vergine Addolorata per via Cesio Sabino, via Vallauri, via Linea Gotica, via XVIII settembre, via Roma, terminando nella chiesa Cattedrale con il canto delle litanie. Domenica, dopo la messa delle 18, la statua verr riportata in processione attraverso via Cesio Sabino nella chiesa del Suffragio, dove si concluder col canto delle Litanie. La chiesa del suffragio, in stile neogotico, stata eretta nel 1927 demolendo una chiesa cinquecentesca di dimensioni inferiori dedicata a San Gregorio, dalla quale proviene limportante quadro seicentesco del Cignani, ora conservato in Cattedrale. E Tempio Votivo della Redenzione e ricorda anche tutti i Caduti di Romagna, defunti durante la Prima Guerra Mondiale. Le tre campane del 1927 di ottima fattura, della pregiata ditta Brighenti di Bologna, sono fabbricate interamente con bronzo di cannoni della prima guerra mondiale. Lambone e lacquasantiera hanno come supporto due colonne romane, donate dal vicino Museo Archeologico. Nel 1988 tutta la struttura, ridotta in ormai pessimo stato, ha subito radicali lavori di restauro che lhanno riportata alloriginale splendore.

A Bagno di Romagna un tuffo nel cioccolato


Dal 23 al 25 settembre a cura della Pro loco, Natura&Natura, Appennino e Verde
A Bagno . nel cioccolato, con la cioccolatoterapia: si stanno preparando "I giorni del cioccolato", per unimmersione nella storia, nelle atmosfere, nelle diverse qualit, negli abbinamenti di un prodotto dalle origini esotiche.

Tra il 23 ed il 25 settembre si svolgeranno queste giornate, su iniziativa della Pro Loco di Bagno di Romagna Terme e del Consorzio Natura e Natura, Club di Prodotto aderente alla Unione Appennino e Verde che promuove eventi e soggiorni. Le strutture termali e del benessere prevedono trattamenti al cioccolato, i ristoranti ed i bar degustazioni guidate, cioccolata calda, men, torte, gelati, piadine sempre a base di cioccolato.

Il programma prevede anche proiezioni, giochi, musiche, concorsi. Il paese di Bagno di Romagna sar addobbato "a tema" e ancora una volta stabilimenti termali, operatori turistici e commerciali e famiglie tutti sono impegnati per una iniziativa unica, che traformer Bagno di Romagna in una vera e propria "citt del cioccolato".

Cesenatico

Gioved 15 settembre 2011

15

A Cannucceto la festa parrocchiale

Mancini lascia
Cambio della guardia al Circondario marittimo locale
Da pochi giorni c stato il cambio della guardia al vertice del Circondario Marittimo di Cesenatico. Dopo due anni (agosto 2009- settembre 2011) il tenente di vascello Marco Mancini ha lasciato lincarico per assumere il comando a Ravenna. A subentrargli una donna, il tenente di vascello Rosa Marina Sardella. Questo il commento sui due anni passati a Cesenatico: "Il periodo volato via in fretta, quasi non me ne sono accorto. Ma assicuro che stato bellissimo ed estremamente formativo. Daltronde, per un ufficiale, a Cesenatico c quanto uno si auspica di trovare per fare e svolgere unottima esperienza. Anche sotto laspetto

Educazione e vangelo Incontro col vescovo e il sindaco Buda


esta della parrocchia a Cannucceto, dal 17 al 25 settembre. "Il tema della festa parrocchiale - spiega il parroco don Giovanni Barduzzi - strettamente legato al programma della Chiesa italiana e si fonda su Educarsi ai valori nella novit del Vangelo. Uno degli appuntamenti pi importanti sar lincontro di gioved 22 settembre, alle 20,30, quando il vescovo Douglas Regattieri e il sindaco di Cesenatico Roberto Buda porteranno la propria testimonianza sul tema delleducazione". Venerd 23 settembre la comunit si trover a casa di Valerio Navarra, alle 20,30, per la celebrazione della messa. Navarra accudisce in casa la mamma inferma non autosufficiente. La parte ricreativa della festa parte sabato 17 con la Sagra del cacciatore: la comunit accoglie le nuove famiglie con la cena a base di specialit di cacciagione e lanimazione da parte dei giovani

Nel programma ricreativo da annotarsi lesibizione del famoso gruppo Moka club
con musica e scenette. Sabato 24 lo stand gastronomico apre i battenti dalle 19,30 con specialit della cucina romagnola. La serata sar caratterizzata dai giochi senza frontiere con sfide fra le squadre di Cannucceto e delle parrocchie limitrofe. Domenica 25 settembre la festa inizia nel pomeriggio con diversi stand fra cui quello dei libri e degli oggetti religiosi. Per i bambini vi saranno momenti dedicati e il truccabimbi. La serata vedr la partecipazione straordinaria del gruppo musicale Moka club. Nel frattempo ci sar anche lestrazione dei premi della lotteria. I Moka club sono una band romagnola che sta raccogliendo un successo sempre pi crescente. Sorti nel 1995, negli anni la formazione iniziale si evoluta cambiando alcuni componenti. Il genere musicale comprende il Rhythm & Blues e puntano tutto sulla disco 70. "Ogni anni i nostri sforzi - conclude il parroco - sono rivolti a organizzare una festa che contempli una valida proposta formativa insieme al massimo coinvolgimento della gente".

Dopo tre anni di crisi, agli operatori un minimo di reddito

Le vongole stanno ripopolando i fondali


La vongola in crescita e i pescatori tornano a pescarne in sufficienti quantit. Negli ultimi 2-3 anni le protratte e quasi inspiegabili morie di novellame hanno letteralmente falcidiato la Chamelea Gallina: la comune "poverazza". I banchi sono state "depredati" dalla cosiddette "acque cattive". Adesso invece le vongole sono tornate a crescere e ripopolare il fondale. Cosicch da giugno in poi la grande paura dei pescatori passata, sebbene si siano verificati ancora di altri e nuovi fenomeni di spiaggiamenti di pesci e sofferenza dei molluschi ad inizio estate. Merito forse della scarsezza di piogge e degli scarsi apporti in mare di acqua dolce dai fiumi padani, come pure dei lunghi mesi di forzata inattivit delle turbosoffianiti - le speciali barche armati di gabbia a prua che le pescano a 1-2 miglia dalla costa -. Fatto sta che le "poverazze", cos chiamate in quanto un tempo erano considerate cibo per poveri, sono tornate a ripopolare il fondale del compartimento marittimo Ravenna, quello in cui le vongolare di Cesenatico e Goro si dirigono abitualmente a pescarle seppure in quantit controllata. Traccia il quadro della situazione Pietro Palestini, presidente del consorzio vongole Cogemo. "Possiamo dire che in gran parte dellarea del compartimento si trova oggi una discreta risorsa. I pescatori sono tornati di nuovo in mare a catturare vongole nostrane. Siamo moderatamente soddisfatti". "Certamente - aggiunge - molto difficilmente si potr anche solo in parte recuperare quanto perso in questi tre anni di stop forzato della pesca. Da parte nostra, sono stati innumerevoli gli sforzi fatti nel tentativo di salvaguardare quel poco di risorsa che si trovava in acqua: non andando a pescare, lasciando le vongole sul posto con la speranza che crescessero e si riproducessero". "Lattivit di pesca in questi ultimi tre mesi avverte Palestini - si svolta in prevalenza fra Tagliata di Cervia e la Foce dei Fiumi Uniti. I quantitativi pescati sono minimi, inferiori a quanto prevede la stessa legislazione in materia. Non vanno oltre la media dei 35 sacchi giornalieri per tre giorni alla settimana e per una frequenza di pesca che va dalle 12 alle 14 giornate mensili. Certamente non il massimo, considerato pure le difficolt che incontra il mercato ad assorbire il prodotto pescato. Speriamo che il peggio sia passato". Il Consorzio Cogemo conta associate 18 imbarcazioni, delle quali 11 fanno base nel porto a Cesenatico, le restanti 7 sono di stanza in quello di Goro. Larea di pesca in condizioni normali si estende dalla Tagliata di Cervia sino al Po, dopo aver superato ostacoli consistenti in venti punti strategici quali fiumi, porti e canali, lampia zona del Poligono militare di tiro, le foci del Po. Antonio Lombardi

dellambiente congeniale". E aggiunge: "C un ambito portuale che caratterizza la cittadina, una marineria radicata, numerose barche da pesca e da diporto, una liera ittica strutturata come anche tutto un sistema balneare e di spiaggia organizzato e da sovrintendere. Lesperienza fatta qui stata davvero utile. Ottima stata, pur nella diversit dei ruoli, la collaborazione avuta con la marineria locale, cos come quella con le cooperative degli stabilimenti balneari". Mancini cita alcune attivit svolte e sovrintese nel corso del biennio: il dragaggio della darsena, lorganizzazione degli ormeggi nellasta principale del porto, lordinanza del diporto del 2010, lintervento in fase di entrata in esercizio (lo scorso dicembre) delle porte vinciane. Annovera i 6.254 controlli al demanio, alla pesca, al diporto, e poi lantinquinamento, la liera ittica (380 le sanzioni amministrative, 32 quelle penali). Da ricordare le operazioni che portarono al sequestro in depositi e automezzi, a Cesena, di 4 tonnellate di pesce spada, di 2 di ostriche di provenienza inglese, ci in violazione alle norme sulla tracciabilit del prodotto. Ce stata poi lorganizzazione dei soccorsi a barche in mare, tra cui quello effettuato nei confronti di due pescherecci entrati in collisione. An. Lo.

DIPLOMI - RECUPERO ANNI SCOLASTICI


DA ANNI NELLA TUA CITT

CENTRO STUDI CARTESIO


Sono aperte le iscrizioni allanno scolastico 2011-2012 - VUOI RECUPERARE GLI ANNI SCOLASTICI PERDUTI? - TI SERVE UN DIPLOMA PER INSERIRTI NEL MONDO DEL LAVORO?
IL CENTRO STUDI CARTESIO TI OFFRE LA POSSIBILITA DI CONSEGUIRE UN DIPLOMA E DI RECUPERARE GLI ANNI SCOLASTICI, CON LAIUTO DI DOCENTI QUALIFICATI E CON GRANDE ESPERIENZA NEI SEGUENTI INDIRIZZI:

GEOMETRA - RAGIONERIA - LICEO SCIENTIFICO - DIRIGENTE DI COMUNIT LICEO CLASSICO - ITI - LICENZA MEDIA - LICEO SOCIO PSICO-PEDAGOGICO CONTATTACI PER INFORMAZIONI tel. 0547 24700 - Viale Mazzoni 31/A 47521 Cesena (Fc) Cell. 347.9761004 e-mail: centro.cartesio@libero.it www.paginegialle.it

16

Gioved 15 settembre 2011

Speciale

Il significato spiegato dal parroco don Tonino

La comunit di Budrio festeggia i 50 anni della fondazione


a parrocchia di Santa Maria di Cleofa in Budrio compie 50 anni. Fondata su disposizioni del vescovo Gianfranceschi nel 1961, oggi la parrocchia composta da pi di 4000 battezzati ed in continua crescita per le numerose famiglie che popolano le nuove lottizzazioni. Il territorio della parrocchia si estende sotto tre diverse amministrazioni comunali: Longiano, Gambettola e Cesena. Dal 13 al 18 settembre, in occasione dei festeggiamenti per il cinquantesimo, viene proposto un nutrito programma religioso e ricreativo. "Dopo 50 anni di vita si sente il bisogno di fare una verifica" - dice don Tonino Domeniconi, parroco di Budrio. "La comunit parrocchiale cresciuta come numero, ma non sempre in qualit di cammino di fede. C bisogno di aiutare i nuovi arrivati ad inserirsi nella comunit". A Budrio sono diverse le famiglie giovani che, sradicate dai loro paesi, vivono la fatica di inserirsi nel nuovo contesto sociale ed ecclesiale. "Lattivit pastorale prosegue don Tonino - consiste nellevangelizzare non solo i bambini e i ragazzi, ma anche gli adulti e le famiglie che vanno aiutate a vivere la fede in modo pi deciso". A questo scopo Budrio si prepara ad ospitare dal 22 al 30 ottobre una missione popolare che sar guidata dai Fratelli di San Francesco che animeranno la vita della parrocchia con celebrazioni liturgiche e con catechesi su argomenti di attualit e

approfondimenti delle fede cristiana con incontri dedicati ai gruppi di giovani, LA CHIESA COMPIE VENTANNI famiglie e adulti. La missione popolare di ottobre si tiene in occasione della ricorrenza dei 20 Festa a Budrio per i 50 anni anni delledificazione dellattuale chiesa (progettata della parrocchia dallingegner Casali), consacrata dal vescovo monsignor Lino Garavaglia il 26 ottobre 1991. Infatti, la chiesina a disposizione al tempo dellistituzione della Gioved 15 settembre: alle 20,30 processione con parrocchia, ha presto mostrato la sua inadeguatezza, limmagine della Madonna e al termine Messa per il numero di fedeli presenti. Nel 1987 stata posata Domenica 18: alle 8, 9.30 e 11 Messa, alle 16 Messa e benedetta la prima pietra che ha dato lavvio ai vespertina e processione Eucaristica lavoro di costruzione dellattuale chiesa, pi grande e Programma ricreativo: idonea alla comunit. Venerd 16: alle 21 Commedia dialettale Se ui da "La parrocchia di Budrio pu contare sulla presenza garavl del gruppo Hermanos attiva di un nutrito gruppo di cristiani convinti che Sabato 17: alle 21 spettacolo musicale con testimoniano la loro fede e si rendono disponibili nei i Lasand di Marco Balestri vari servizi che la vita parrocchiale comporta. Questo Domenica 18: alle 21 serata spettacolo a cura gruppo di persone impegnato nel coinvolgere gli altri dellOrchestra Bucci Band nel sentirsi comunit cristiana fatta di pietre vive con la vicinanza e con il richiamo alla presenza". Da poco pi di un anno Budrio coinvolta nelle attivit di di Budrio, Don Sauro Bagnoli e Don Paolo Pasolini che carattere pastorale nellUnit Pastorale n. 17, con le celebreranno le messe rispettivamente di marted 13 e parrocchie di Longiano, Crocetta e San Lorenzo in gioved 15 settembre. La messa di domenica 18 sar Scanno. presieduta dal Cardinale Sariva Martins Jos, con inizio Ai festeggiamenti per il 50esimo della parrocchia alle 11. saranno presenti i due sacerdoti originari della chiesa Elisa Romagnoli

Intervista A colloquio con il parrocchiano Pasquale Galassi, oggi 86enne

"Le difficolt iniziali non ci hanno fermato"


Pasquale Galassi, 86enne, ventanni fa aveva seguito con zelo i lavori per la nuova chiesa. Come siete arrivati alla decisione di costruire la nuova chiesa di Budrio? Siamo arrivati a questa decisione perch tutti ci rendevamo conto, soprattutto lallora parroco fondatore don Sergio Orlandi, della necessit di spazio per le celebrazioni. Problema ancora pi grave erano gli spazi per il catechismo dei bambini. Tutto questo spinse don Sergio a prendere la decisione della nuova chiesa con forza e determinazione, incontrando non poche resistenze e paure anche dei parrocchiani pi vicini. Quali difficolt avete incontrato durante il cammino? Una cosa che ci fer non poco che qualcuno spezz due volte la grande croce di legno che era stata piantata nel punto dove doveva nascere la nuova chiesa, e lasci nelle strade vicine dei volantini con scritto meno chiese e pi case popolari. Per fortuna la stragrande maggioranza delle persone ha sempre sostenuto il progetto. Per quanto riguarda laspetto economico, fra tante paure emergeva la determinazione e lottimismo di don Sergio che sapeva bussare con una certa energia alle porte giuste. Quali forme avete utilizzato per la raccolta di denaro? Molte persone, privati e imprenditori, hanno fatto offerte anche consistenti. Un fatto molto particolare e significativo era la raccolta mensile di 10mila lire prima o dopo la messa delle 11. Ognuno liberamente si autotassava. Gli incaricati raccoglievano la quota e molte erano di persone anziane che aspettavano con ansia quella domenica per poter dare il proprio contributo. Capitava che qualcuno la volta successiva si giustificasse con un po di disagio perch il mese precedente non aveva potuto assolvere il proprio impegno, ma rimediava immediatamente con la doppia quota. Ogni volta si raccoglievano mediamente 800mila lire. Ricorda qualche aneddoto? Ricordo che il piano di marmo dellaltare, per differenza di misure, si spezz a met. Poi la nuova lastra fu realizzata dal marmista Ferri della nostra parrocchia. La lavorazione del ferro fu fatta dalla locale azienda F.lli Negrotti, invece i lavori in legno sono stati realizzati da Giancarlo Sama. Ricordo che per la scelta delle mattonelle del pavimento, don Sergio fece mettere alcuni campioni davanti alla chiesa per ascoltare i pareri dei parrocchiani. Ovviamente i pareri erano discordanti: alla fine, dopo la messa, ricordo che don Sergio disse: non stiamo a discutere tanto, ho gi deciso io quale pavimento fare, sollevando i mugugni dei presenti, contro il potere clericale. Ma devo dire che fece la scelta giusta perch a distanza di 20 anni ancora un ottimo pavimento e non ha mai dato problemi. Dopo 20 anni, ha qualche proposta migliorativa per la chiesa? Mi sembra importante fare una buona manutenzione. Mi piacerebbe che in estate allinterno della chiesa ci fosse meno caldo. Dal volti us-ciopa. Chiss, magari pensare ad un impianto di qualche tipo. Italo Colinucci

Inaugurata in parrocchia la mostra fotografica sulla storia della comunit locale, a cura del fotografo Claudio Biondi
"La nostra parrocchia: 50 anni di storia, i documenti, le foto di ieri e di oggi". Questo il titolo della mostra allestita presso i locali della parrocchia di Santa Maria Cleofa in Budrio in occasione del cinquantesimo anniversario della nascita della parrocchia. Il titolo della mostra, ideato dal curatore Claudio Biondi (nella foto), una perfetta sintesi del percorso che si compie visitandola: non si tratta esclusivamente di unesposizione fotografica come prevedeva il progetto originario approvato dal Consiglio pastorale parrocchiale, bens di un vero e proprio spaccato di storia locale dellultimo cinquantennio. Per reperire il materiale, Claudio Biondi, appassionato di fotografia e collaboratore di uno studio di produzione televisiva, negli ultimi mesi ha effettuato accurate ricerche nellarchivio parrocchiale, ha ricevuto qualche immagine dalle famiglie locali e si rivolto a monsignor Sergio Orlandi, primo parroco di Budrio. I primi pannelli della mostra fungono da introduzione e riportano informazioni sulla storia di Budrio, a partire dallepoca romana fino ai giorni nostri; in questa sezione viene data la spiegazione del toponimo ("Butrio" significa dirupo o fossa nel terreno dove scorre o stagna acqua), si sottolinea la particolare collocazione territoriale di Budrio come terra di confine, sono citati i problemi sociali di inizio 900 e viene dato particolare rilievo alla storica e oramai demolita "Masona", appartenuta anche ai Templari e ai Cavalieri di Malta, e al "Palazzone", edificio settecentesco, che un tempo doveva avere funzione pubblica di fermo. Dopo secoli di storia e i pi recenti atti, documenti, progetti, l8 settembre 1961 finalmente nasceva a Budrio non solo una nuova chiesa di mattoni, ma una nuova comunit di fedeli, formata da autentiche Pietre Vive. Le foto che seguono sono scatti che immortalano scene di vita parrocchiale: "Si tratta di foto che", come ci ricorda Claudio Biondi, "sono tutte significative perch ognuna di esse testimonia i 50 anni di vita della parrocchia nei suoi vari momenti: momenti lieti come Matrimoni, Prime Comunioni, Sante Cresime, Battesimi, momenti dolorosi ( stata infatti riportata anche la scansione dal libro dei defunti che ricorda i primi funerali celebrati), e momenti di festa e di svago, come anniversari, gite e uscite. Non mancano altri eventi particolarmente significativi come la visita del papa Giovanni Paolo II a Cesena, la posa della prima pietra della nuova Chiesa avvenuta nel dicembre del 1987 e lingresso del nuovo parroco don Tonino nel 2005." Fermandosi per qualche attimo davanti alle fotografie dei primi anni 60 emergono i piccoli e i grandi cambiamenti dellultimo cinquantennio: laltare a muro ricorda la portata rivoluzionaria del concilio Vaticano II; le strade inghiaiate, spesso desolate, percorse da qualche modesta automobile, testimoniano un silenzio che non c pi a scapito di un incessante avanzare del progresso; Matrimoni con spose dagli abiti assai sobri, Prime Comunioni con bambini che indossano pantaloncini corti, guanti e scarpe rigorosamente bianchi raccontano levolversi, col trascorrere del tempo, delle mode e dei gusti. Elena Brandolini

Valle del Rubicone

Gioved 15 settembre 2011

17

A Mario Beltrambini conferita la cittadinanza onoraria


Grazie a lui il Si Fest di Savignano rinomato anche allestero
Mario Beltrambini, santarcangiolese, Presidente del Circolo Fotograco Associazione Cultura e Immagine, cittadino onorario di Savignano sul Rubicone. Il conferimento della cittadinanza avvenuto in occasione della cerimonia inaugurale del Festival di Fotograa svoltasi

in Piazza Borghesi. Queste le motivazioni del conferimento lette dal sindaco Elena Battistini: "Per aver saputo trasformare la sua passione per la fotograa in riconosciuta competenza ed in opportunit di conoscenza per tanti. Per avere riversato il suo amore per la fotograa in eventi innovativi e qualicanti per la citt di Savignano sul Rubicone. Per essere stato tra i fondatori del Festival della Fotograa di Savignano sul Rubicone e che in questi 20 anni ha costantemente collaborato con il Comune di Savignano alle attivit connesse

alla fotograa stessa". "Quando ho appreso la notizia di questa cittadinanza - ha detto - ho ripercorso la mia vita e tutto ci che ho fatto a Savignano e con Savignano. E vero, con il circolo abbiamo fatto tanto, ma quanto andava fatto". Dopo il conferimento, Mario Beltrambini ha apposto la rma sullalbo dei cittadini onorari di Savignano sul Rubicone, la terza rma per il 2011 dopo quella di monsignor Sambi e dellorganista Dirk Barten. Cf

A Gambettola riprendono le proiezioni

Longiano
Al via la 2xBene
ormai tutto pronto per la "2 X Bene", la manifestazione di sabato 17 e domenica 18 settembre, che da 11 anni unisce a Longiano sport e benecenza. "Stiamo lavorando alacremente", ha spiegato Roberto Landi, vera "anima" della manifestazione. "La speranza di battere il record di 150 coppie iscritte, ma, ancor pi , quella di fare tanta benecenza". Si parte sabato sera, al teatro Petrella, con il premio "Citt di Longiano" a Mario Cipollini. Saranno presenti il giornalista Giorgio Martino e il novantenne Alfredo Martini, presidente onorario della Federazione ciclistica italiana. Per la crono-coppia di domenica pomeriggio, tanti i campioni in gara. Hanno gi dato conferma della loro presenza, oltre a Cipollini, gli habitu Francesco Moser e Gianni Motta, Eddy Mazzoleni, Andrea No, Dario Andriotto, Massimo Apollonio. Accanto ai campioni, spiega Landi, saranno a Longiano "padri con bambini, coppie in tandem e 40 diversamente abili che vengono da tutta Italia, tra i quali 10 dal Sud Tirolo e un non vedente da Reggio Calabria". Lintero ricavato della manifestazione sar devoluto alla casa-famiglia "Il sorriso" di Montiano e a Giovanna Bisulli che ospita e assiste a Rimini bambini ammalati provenienti dalle zone pi povere del mondo. Matteo Venturi

Da 90 anni il cinema della famiglia Abbondanza-Biondi


na passione per il "cinema che dura da 90 anni. Una data importante per la "Multisala Abbondanza" di Gambettola, fondata nel 1922 da Luigi Abbondanza, nonno dellattuale gestore, Sergio Biondi. "Agli esordi il cinema, che si chiamava Teatro Verdi, si trovava sul lato opposto della strada - precisa Sergio Biondi -. Mio nonno Luigi, dopo aver affrontato diversi lavori, rimase colpito dalla notizia che i fratelli Lumier avessero inventato la cinematografia, a tal punto da decidere di aprire una sala a Gambettola. Le prime pellicole erano mute e in bianco nero, poi ci fu lavvento del sonoro prima della seconda guerra mondiale. Il sonoro era un sottofondo musicale creato dal vivo da unorchestra posizionata subito sotto lo schermo a ridosso del palco. Prima della proiezione lorchestra si esibiva sul marciapiede e quindi, ascoltata la trama del film, creava il commento sonoro. Una di queste orchestre stata quella del

Fondato nel 1922, lattuale Metropol un simbolo della cittadina

LA FAMIGLIA BIONDI (FOTO MARIO GAMBETTOLA)

maestro Secondo Casadei". La conduzione della sala rimasta a gestione familiare da tre generazioni: al nonno Luigi sono seguiti i figli Rino, Elma e Quinta, e ora il nipote Sergio, che cura la programmazione e le figlie Sandra, che segue la parte amministrativa, Cristina e Monica. Il cine - Teatro Verdi and avanti sino al 1963. Poi, nel 1964, per esigenze di spazi si trasfer sul lato opposto della strada dove nacquero le attuali sale, una delle quali, il Caracol, negli anni 70, era adibita a "dancing", ospitando i pi grandi "big" della musica, nazionali e internazionali dellepoca. La stagione cinematografica 2011-2012 della

"Multisala Abbondanza", cine-teatro Metropol e cinema Caracol di Gambettola, inizier sabato 17 settembre alle 21 con le proiezioni delle pellicole "Harry Potter- i doni della morte 2- tutto finisce" al Metropol e "Un giorno da leoni 2" al Caracol. Domenica 18 settembre dalle 14,30, tornano al Metropol, le proiezioni riservate ai bambini con "Cars 2". Nonostante la crisi attanagli da tempo anche questo settore, i prezzi dei biglietti dingresso non subiranno aumenti restando fermi a 3 euro e 50 e, breve, riprender "Metrofestival", la proiezione in abbonamento. Piero Spinosi

AUGURI

Accordo fra i due Comuni

La Fotonotizia | Hobby bike fa il pieno

Riuti: Sogliano e Borghi fanno pace


C una buona notizia in merito alla gestione della discarica di Ginestreto: il prezzo a tonnellata per il conferimento dei riuti provenienti dal comune di Borghi entro pochi giorni diminuir e si riadeguer agli standard che erano previsti nel 2009. Questa decisione stata presa dalla commissione consigliare soglianese nella scorsa settimana e dalla nuova maggioranza che da maggio scorso al governo della cittadina con il sindaco Quintino Sabattini. A dicembre 2010 la vecchia amministrazione di Sogliano, guidata dal primo cittadino Enzo Baldazzi, aveva equiparato la tariffa pagata dai cittadini di Borghi agli altri comuni che conferivano i riuti alla discarica di Ginestreto. Cos dallinizio di questanno il comune capitanato da Mirella Mazza avrebbe dovuto pagare 70 euro a tonnellata, con un rincaro non indifferente. Ma le cose sono andate diversamente: nella scorsa settimana dalla commissione consiliare arrivata la buona notizia. Borghi ritorner alla vecchia tariffa e cio 50.80 euro a tonnellata. Cristina Fiuzzi

A Budrio, la signora Maria Marchetti, detta Pierina, ha festeggiato i suoi 80 anni insieme alle figlie Verdiana e Loretta, i nipoti Elisa, Mattia e Arianna e il genero Carlo Tanti cari auguri Maria!

Record di partecipanti allescursione in montain bike. Il gruppo Hobby bike club mtb di Gambettola, da anni attivo sul fronte del cicloturismo amatoriale, ha organizzato domenica scorsa unescursione che partendo da Gambettola ha toccato alcuni comuni della prima collina e ritorno. La gara sportiva inserita nel percorso Adriatic coast ha avuto il patrocinio del Comune di Gambettola e il sostegno della Bcc di Sala. La gara ha registrato 360 cicloturisti che hanno potuto provare sterrati nuovi in mezzo alle vegetazione. (Gm)

18

Gioved 15 settembre 2011

Solidariet
Raccolta fondi In aiuto della piccola Noemi
La bambina ha subto un grave incidente stradale
Una gara di solidariet che coinvolge tutto il comune di Gatteo. quella dedicata a Noemi Carluccio una bambina di dieci anni residente ufficialmente nella cittadina che due anni fa stata vittima di un grave incidente in Puglia e ora si trova ricoverata a Foggia nel reparto di rianimazione in stato di coma vigile con diversi traumi tra cui un ematoma cranico, diverse fratture, tracheotomia. La bambina viene alimentata tramite una sonda inserita nelladdome. Sono stati i genitori di Noemi a lanciare lappello per una raccolta fondi che vede quale unica speranza e possibilit di fare tornare la bambina nel vivere una vita normale come i suoi coetanei una riabilitazione cerebrale che pu essere effettuata solo in Austria e precisamente in una clinica di Innsbruck. Logicamente il percorso, arduo, ha dei costi esorbitanti che in poche famiglie possono affrontare. E cos scattata la richiesta di solidariet che la maggioranza di Gatteo ha accolto: Si tratta in qualche modo di unadozione - commenta il sindaco Gianluca Vincenzi - che rientra fra le nostre competenza di amministratori. doveroso aiutare le famiglie che si trovano in difficolt e quando ci stata posta questa problematica abbiamo deciso di sensibilizzare tutta lopinione pubblica. Chi volesse donare qualcosa lo pu fare alla banca di Credito Cooperativo di Gatteo intestato a volontari aiuto responsabili onlus raccolta fondi pro Noemi, IT78D0857467823008000523815.

Sempre pi numerosi sono gli alunni che arrivano da oltre 180 nazioni del mondo: sono i figli di immigrati, uomini e donne, famiglie giunte in Italia. Sono i bambini nati in Italia da genitori stranieri

Scuola e immigrati, un valore aggiunto


n settembre riprendono le scuole. Tra gli alunni, sempre pi numerosi sono coloro che sono venuti da oltre 180 nazioni del mondo: sono i figli di immigrati, uomini e donne, famiglie arrivate in Italia. Sono i bambini nati in Italia da genitori stranieri. Tra lanno scolastico 2000/2001 e 2009/2010, in dieci anni, gli studenti con cittadinanza non italiana sono aumentati di quasi il 400 per cento, passando da 147.406 ai 673mila. Nellanno scolastico appena trascorso, 2010/2011, si superato il numero di 700mila alunni nelle scuole dellobbligo. In alcuni contesti, si parla di oltre 2mila classi, gli studenti stranieri hanno superato la percentuale del 30 per cento. Soprattutto la crescita del numero degli alunni stranieri avvenuta nelle scuole dei paesi della

campagna lombardaemiliana, degli appennini toscoemiliani, del Veneto, delle periferie delle grandi citt, laddove cresciuta la concentrazione delle famiglie immigrate. A motivo del crescente numero di studenti con cittadinanza non italiana che frequenta le scuole italiane, lintegrazione dei minori stranieri nella societ italiana e, in particolare, nellistituzione scolastica uno dei temi, delle sfide educative di cui si maggiormente discusso negli ultimi anni. Problematici sono linserimento per chi arriva ad anno scolastico iniziato -, labbandono scolastico, laccoglienza nelle scuole da parte degli insegnanti e degli studenti, la valorizzazione dei contesti scolastici di partenza fino ad arrivare alla considerazione di un insegnamento interculturale, per riconoscere il valore aggiunto che gli alunni stranieri portano nelle nostre scuole. Ad apertura delle scuole, mentre ci auguriamo la crescita di uneducazione interculturale, desideriamo invitare

allaccoglienza, alla cura dellaccompagnamento dei nuovi studenti nelle nostre scuole. Al tempo stesso, invitiamo gli studenti stranieri a non avere paura, anche nellaffrontare le fatiche iniziali di un nuovo contesto scolastico; a leggere la nuova esperienza scolastica come un luogo in cui confrontare la propria storia e cultura con la storia e la cultura del nostro Paese; a non considerare come rifiuto e pregiudizio anche la fatica di insegnanti e studenti allincontro con laltro. Infine, proponiamo ai nuovi studenti stranieri di avvalersi dellinsegnamento della religione cattolica - come hanno fatto oltre il 50 per cento degli altri alunni stranieri - come un luogo educativo per conoscere unesperienza importante della storia italiana e confrontarla con la propria esperienza religiosa. Questa reciproca comprensione tra insegnanti, studenti e nuovi studenti stranieri pu diventare un motivo in pi per costruire un curriculum dove lo studio e le conoscenze sono pi ricche e fruttuose nellincontro e nel rispetto, nel dialogo interculturale.

Fnp: Questa manovra ha un carattere recessivo


Dopo lapprovazione del Senato, il 7 settembre scorso, della manovra nanziaria quarter, la Fnp esprime un giudizio fortemente negativo per iniquit, inefficacia e scarso rigore sul contenuto della successione delle manovre e delle ultime modiche. In particolare ci si riferisce allaumento dellIva dal 20 al 21 per cento, per il suo carattere recessivo e di contrazione dei consumi, chiedendo costi aggiuntivi per i ceti pi deboli. Inoltre sullet pensionabile delle donne la manovra, sottolinea la Fnp, la manovra non tiene conto del doppio carico di lavoro connesso alle responsabilit familiari e dei bisogni di cura che gravano sul nucleo familiare. La manovra dimostra lassoluta incapacit del Governo e della sua maggioranza ad affrontare la crisi nanziaria, negata per troppo tempo, e ad elaborare misure efficaci, ispirate a un principio di equit. Anche lopposizione parlamentare dimostra ampiamente evidenti limiti di proposta e manca nel Paese una classe dirigente degna di questo nome. Nellora drammatica che attraversa il Paese, un ruolo fondamentale spetta al sindacato confederale unitario che dividendosi non pi in grado di indicare un orizzonte di futuro e di sviluppo, di far valere le ragioni dei ceti pi deboli (in particolare dei pensionati). La Fnp invita a riaprire il dialogo unitario partendo proprio dallaccordo del 28 giugno. Lanziano pensionato, nella manovra, risulta il capro espiatorio assieme al pubblico dipendente. La manovra nanziaria, pur necessaria, resta in ogni caso inaccettabile perch iniqua. Il piano delle Fnp prevede: la

NOTIZIARIO PENSIONATI
semplicazione della politica, leliminazione degli sprechi e gli abusi della spesa pubblica, attenzione alla riforma della delega scale che ridistribuisca ai redditi pi bassi e alle famiglie e a quelle sullassistenza per una tutela vera. E ancora: la tassazione sullincremento dellIva per nanziare un equivalente sgravio sul lavoro e sullimpresa; utilizzazione delleccedenza del saldo (4,4 miliardi di euro) per la riforma scale (a favore del sistema della detrazioni, delle deduzioni e agevolazioni scali) e per la riforma dellassistenza. Dovr continuare la mobilitazione nel territorio, un confronto con regioni e autonomie locali per la formazione delle scelte di autonomia impositiva locale e nella determinazione delle tariffe.

a cura del Sindacato Pensionati FNP CISL (tel. 0547 644611 - 0547 22803) e per il Patronato INAS CISL (tel. 0547 612332) via R. Serra, 12 - Cesena

Manifestazioni Cisl e Uil a Forl e a Bologna


Si registrata una nutrita rappresentanza dei pensionati alla manifestazione Cisl e Uil del 9 settembre a Forl in Prefettura (nella foto). Nelloccasione il sindacati hanno consegnato al Prefetto il documento con le richieste di Cisl e Uil. Il Prefetto poi lo trasmetter al Governo.

Cisl nazionale: Linnalzamento dellIva graver sui pi deboli


La Cisl non condivide la manovra perch in palese contrasto con la coesione istituzionale e perch impedisce il rafforzamento della equit sociale e dellefficacia. La Cisl esprime la propria contrariet sullet pensionabile delle donne. La reintroduzione del contributo di solidariet sui redditi pi alti, sollecitata dalla Cisl, purtroppo depotenziata dallaver alzato a 300mila euro il tetto da cui parte la tassazione aggiuntiva del 3 per cento, mentre risulta totalmente assente la tassazione dei patrimoni immobiliari. La scelta di

In occasione della manifestazione regionale di Cisl Uil sono stati tanti pensionati della provincia di Forl Cesena che hanno raggiunto la citt felsinea. Il 10 settembre a Bologna, in piazza Roosvelt, sede della Prefettura. Davanti ad una piazza gremita di gente sono intervenuti il segretario nazionale Cisl Piero Ragazzini e della Uil Paolo Pirani. Erano presenti pi di 4mila persone.

aumentare lIva dal 20 per cento al 21 per cento, sia pure limitata solo allaliquota pi alta, graver sulla capacit di spesa dei redditi pi bassi, senza che ci sia la necessaria contropartita della riduzione del carico scale su lavoratori e pensionati. La Cisl ha permesso di ottenere alcune signicative modiche dellimpostazione originaria relative:

salvaguardia del sistema previdenziale, decurtazione della 13esima mensilit per i dipendenti pubblici, tassazione al 20 per cento delle rendite nanziarie e un maggiore contrasto allevasione, con la riduzione della soglia della tracciabilit, la tassazione delle societ di comodo e maggiori poteri agli enti locali contro levasione immobiliare, a prime misure di riduzione dei costi

impropri della politica e degli assetti istituzionali, con il provvedimento costituzionale di eliminazione delle Province e con un avvio, peraltro troppo timido, della liberalizzazione dei servizi pubblici locali e delle professioni. Il giudizio sulla manovra nanziaria rimane negativo soprattutto per la mancanza di misure adeguate sul piano dellequit nei confronti dei redditi pi alti, per la riduzione troppo blanda dei privilegi della politica e del costo degli assetti istituzionali, per la mancata tassazione dei patrimoni immobiliari e mobiliari pi alti. Continuer limpegno della Cisl affinch: venga discussa e approvata al pi presto in Parlamento la delega per la riforma scale per ridurre le aliquote sui redditi pi bassi e sulle famiglie; venga introdotta una tassazione sui grandi patrimoni immobiliari e mobiliari; la tassazione di transazioni nanziarie, il reperimento di risorse necessarie al pareggio di bilancio nel 2012 previste in 20 miliardi avvenga senza danneggiare la tutela sociale e assistenziale, ma tagliando i privilegi della politica, le inefficienze, gli sprechi e gli abusi della spesa pubblica, per una lotta pi forte allevasione scale riducendo a 500 euro la tracciabilit dei pagamenti, introducendo il contrasto di interessi e la deduzione scale delle spese delle famiglie, migliorando gli strumenti anti-evasione degli enti locali, venga rilanciata una politica per la crescita, con lutilizzo immediato delle risorse disponibili per gli investimenti pubblici su infrastrutture, reti energetiche, innovazione.

Cultura&Spettacoli
iorgio Campanini ha un rapporto Mercoled Gdi particolare amicizia con nel Cesena. Mercoled 21 settembre alle 21, 21 settembre salone a Palazzo Ghini, viene a presentare il suo ultimo libro, che ha un incontro titolo suggestivo: Testimoni nel mondo. Per una spiritualit della politica, edito dalla Studium e appena a Cesena pubblicato. Alla serata, promossa con Giorgio dallassociazione Benigno Zaccagnini di Cesena, parteciper anche il vescovo storia Campanini Douglas Regattieri. Professore disociale delle dottrine politiche, di etica e di teologia del laicato, Campanini ha dedicato le sue ricerche allapprofondimento di alcuni temi: il pensiero politico di alcuni maestri del Cattolicesimo, da Rosmini a Sturzo a Maritain a Mounier, da La Pira a Dossetti; la storia del Movimento Cattolico (ha curato il Dizionario storico del Movimento cattolico in Italia edito da Marietti), ha, in particolare, studiato e chiarito i concetti di laicit e di dottrina sociale della Chiesa. Nel suo libro ultimo, che viene a presentare, breve e denso, c una quadratura di pensiero molto salda

Gioved 15 settembre 2011

19

nelle idee fondamentali: il rapporto fra Cristianesimo e democrazia, fra coscienza cristiana e impegno civile. Il tema del rapporto fra fede e impegno politico collocato in un quadro storico amplissimo, che parte dalle persecuzioni contro i cristiani no allepoca di Costantino e giunge, attraverso lanalisi del Medioevo, allepoca moderna e contemporanea, no ai conitti di oggi fra coscienza laica e coscienza cristiana e alla loro composizione. Molto importanti i capitoli sul rapporto fra politica e

morale, sulle virt del politico cristiano, sulla spiritualit del politico, soprattutto sulla laicit. Nella societ pluralista e secolarizzata, il nuovo punto di riferimento sono i diritti delluomo, memori del Vangelo. Una grande chiarezza, uno stile quasi didattico caratterizzano questo libro prezioso, la cui problematica Giorgio viene a presentarci. Giovanni Maroni - G. CAMPANINI, Testimoni nel mondo. Per una spiritualit della politica, Studium, 2011 (Euro 13).

il terzo volume dei Complementi alla Storia di Cesena

Il libro sar presentato venerd 23 settembre alle 18 nella sala

Biagio Dradi Maraldi della Cassa di Risparmio di Cesena

Cinema di Filippo Cappelli


Eliseo, Uci Savignano SUPER 8 - di J. J. Abrams Se c qualcosa che oggi pare impossibile, sembra essere tenere il pubblico alloscuro di un film. Super 8 lultima delle eccezioni, scatenata sul web da un battage insistente e continuo. J. J. Abrams e Steven Spielberg sono i due grandi nomi di una pellicola su cui si cercato di non fare trapelare nulla. Fino alluscita nelle sale, nonostante i vari trailer poco onesti e, in genere, con montaggi molto furbi (e le pi alte visualizzazioni dellanno), poco o nulla si saputo della storia. I fan sono impazziti immediatamente: il fenomeno, fortemente voluto da Abrams, chiamato The Mistery Box, secondo cui le persone risultano pi attratte da un mistero invisibile. Il corto circuito comunicativo creerebbe in questo modo unaspettativa da parte del pubblico che porterebbe ad un intenso impatto emozionale. La trama: la famiglia Lamb stata scossa da un terribile incidente: la mamma del piccolo Joe (Joel Courtney) morta in un incidente sul lavoro e per la prima volta lui e suo padre, sceriffo della citt, si ritrovano a dover gestire il loro rapporto non facile. Mentre il signor Lamb (Kyle Chandler), vicesceriffo della cittadina, vorrebbe assicurargli uninfanzia tranquilla, Joe preferisce passare lestate lavorando con gli amici su un loro film girato in super 8, un po per amore per il trucco, un po per lamicizia con gli altri membri della troupe, e soprattutto per Alice (Elle Fanning), una ragazza per cui ha da sempre una cotta. Durante le riprese i ragazzi assistono a un disastroso incidente ferroviario. Il fatto cambier la vita del loro film, le loro stesse esistenze e quelle della loro citt, ignara del mistero che i vagoni trasportavano. La base di nostalgia anni 80 e di ricerca autobiografica evidente nella volont del film: Abrams e Spielberg si sono fatti le ossa proprio girando film in Super 8 e 8mm durante linfanzia, ponendo cos le basi di tutte le loro avventure sul grande schermo di oggi. Il tocco soprattutto quello, evidentissimo, di J. J. Abrams: temi ricorrenti, luci e colori che lo hanno accompagnato nella sua ricerca professionale, un evidente debito verso le sue atmosfere pi care. La base quella della tradizione cinematografica dei film che tanto lo hanno affascinato durante la sua infanzia: piccole comunit basate sulletica di valori forti la cui vita viene stravolta da aventi straordinari con cui fare i conti. E infatti la base quella della fantascienza, ma lo snodo principale del film diviene presto quello di una crescita complessa e combattuta. I trambusti di Joe e dei suoi amici prendono il sopravvento mettendo in secondo piano qualsiasi elemento alieno. Il film diviene una sorta di fiaba, di racconto onirico: la cittadina sconvolta dai pi strani eventi, ma i personaggi continuano a muoversi attraverso relazioni molto reali e ad affrontare esperienze di perdita e amore che catalizzano lintero progetto. questa la vera forza del film. Un merito importante va alla scelta di affidarsi a un cast di attori giovanissimi, alcuni addirittura esordienti. Joel Courtney ed Elle Fanning si comportano benissimo e sono perfetti nell'interpretare i loro alter-ego di fine anni Settanta. Grande il lavoro anche dell'intera troupe scelta da Abrams, come il direttore della fotografia Larry Fong ('Watchmen' e '300'), che collabora con Abrams fin dai primi esperimenti in Super 8. Il risultato un continuo gioco di luci naturali e riflessi volutamente artificiali, sottolineati da una colonna sonora azzeccata. Alla fine conviene restare seduti alla poltrona anche per i titoli di coda e seguire le immagini di 'The Case', il godibilissimo Super 8 che d il titolo al film, girato dalla giovane troupe.

I monumenti della citt di Cesena secondo Francesco Zarletti


n volume tutto dedicato al patrimonio storico, architettonico e artistico di Cesena materializzatosi lungo i secoli negli edifici e nei complessi conventuali: questo il gran contenuto di un volume che molto piacer agli appassionati e ai cultori e che davvero non dovrebbe mancare negli scaffali di famiglia cos come, a maggior ragione, di studio. Molteplici le motivazioni, la prima delle quali addirittura ovvia: il manoscritto originale si conserva non nella nostra citt che lha prodotto ma nel Fondo Piancastelli della Biblioteca Comunale A. Saffi di Forl (classico esempio di dispersioni librariodocumentali e di tortuosi tragitti di destinazione). Subito due cifre, eloquentissime, su unedizione di pregio: 900 pagine e 623 disegni. Questo classico delle fonti cesenati opera straordinaria di un dotto sacerdote diocesano, don Francesco Zarletti, nato nel 1824 e morto nel 1904: lui lartefice delle 775 carte originali, fittamente vergate e illustrate. Nessuno deve stupirsi dellidentit ecclesiastica dellautore: egli appartiene a quella vera e propria schiera di uomini di cultura e dotti in talare che alla storia di Cesena hanno dedicato tempo, fatica, perizia e inchiostro. N appare improprio parlare di schiera, perch cos : gi la nostra pi antica cronaca - i duetrecenteschi Annales Caesenates (pubblicati, non va dimenticato, nel 2003 su impulso della Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena) - opera dei canonici Francesco (arciprete di San Tommaso), Zelino da Luzzena (titolare di San Pietro in Solfrino) e Reale (rettore di San Giovanni in Borgo); e la sequenza dei sacerdoti-scrittori dichiara le dimensioni di unattitudine che, per non essere professionale, merita ancora stupita ammirazione: Celso Rosini (1588-1670), Mauro Verdoni (1637-1692), Giovanni Battista Braschi (1656-1736; fu anche vescovo di Sarsina), Antonio Cantoni (1788), Carlo Antonio Andreini (1746-1817), Domenico Pasquale Nori (1765-1824), Gioacchino Sassi (1811-1880), Bonafede Montanari (doc. 1849-1883), Giovanni Ravaglia (1864-1949), Pietro Burchi (1906-1966), Leo Bagnoli (1911-1984). Cronisti, certo, per lo pi: ma a tuttoggi chi voglia intraprendere ricerche sulle vicende della citt non li pu ignorare. Qual lottica che spinge Zarletti a tanta ricerca e a s laboriosa redazione? La prima ragione di stupore consta nellequivalenza chegli istituisce, sin dal titolo, fra monumenti e conventi, dichiarando nellesordio la prospettiva oggettiva e narrativa - degli Ordini regolari; con questa motivazione: Quivi [i complessi conventuali] la piet dei fedeli don al culto divino le pi belle opere che seppe umano ingegno creare; quivi la mole degli edifizii fatti con molta arte e semitria [simmetria] meritano pure una ricordanza, come pure di tante

altre belle cose racchiuse nei silenzii dei chiostri sentano di non poter tacere la loro esistenza. Segue poi lobiettivo centrale: descrivere e censire i lavori pi importanti che per ogni dove sincontrano in questa nostra piccola citt di Cesena che hanno in s qualche pregio artistico, sia che si tratti di antico come di moderno (non sfuggir lequilibrio fra passato e presente, nella dimensione della fede cristiana e nella corretta prospettiva intellettuale e culturale), al fine di ricordare ai posteri le meraviglie di tanti e tanti Ordini regolari che ora pi

La Cassa di Risparmio di Cesena Fondazione e Banca invita alla presentazione del volume

Francesco Zarletti Monumenti cesenati


a cura di Michele Andrea Pistocchi venerd 23 settembre alle 18
nella sala Biagio Dradi Maraldi della Cassa di Risparmio di Cesena (via Tiberti, 5, Cesena) Interverranno: Bruno Piraccini, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena Germano Lucchi presidente della Cassa di Risparmio di Cesena Paolo Lucchi sindaco di Cesena Douglas Regattieri vescovo di Cesena-Sarsina Marino Mengozzi direttore della collana Angelo Mazza storico dellarte Michele Andrea Pistocchi curatore dellopera

non esistano; ma anche per far conoscere come gli asili di piet e devozione fossero accetti e cari alla pluralit dei cittadini cesenati. Con quale metodologia? Lautopsia (parte li vedemmo), le testimonianze (parte ne sentimmo raccontare), il vaglio di ciascuna fonte (nulla per parte mia ho procurato di non trascurare, che non sia di giovamento a sempre pi dilucidare una simile materia), un documentato inquadramento storico (si pensato prima di parlare ex professo di ogni Ordine in genere, di darne prima una brieve descrizione storica in ispecie, tolta da migliori autori che hanno tratto di simile materia): per una narrazione al servizio della verit, che rigetta ogni sorta di fannatismo e che non tace eventuali scandali in quanto ci non toglie che per rendere intera una storia si debba tacere. Il prologo zarlettiano, soltanto in apparenza dimesso e scontato, denuncia in realt un fidente livello professionale e compositivo, inclusi un tributo alla retorica e linserzione di topoi

letterari alquanto classici quali la dichiarazione di motivi e fini (causa scribendi), di brevit e inadeguatezza (captatio benevolentiae), di modestia (imperitia in eloquio), di veridicit della narrazione e testi fededegni. Questo monumento alla memoria comunitativa, che Michele Andrea Pistocchi ha curato con passione e perizia e che i presidenti Piraccini e Lucchi assai efficacemente definiscono conservazione della conservazione, impreziosisce la collana progettata a fianco e a completamento della Storia di Cesena (dopo la Vita di Domenico Malatesta di Niccol II Masini e il Lapidario cesenate). Dunque unoccasione ghiotta: specie considerando che chi partecipa alla presentazione se ne torna con il volume in omaggio (non insignificante, visti i tempi). Per lungimirante munificenza - la parola pu avere sapore daltri tempi ma il valore chiaro - della Cassa di Risparmio di Cesena (Fondazione e Banca), che anche cos festeggia e marca il suo 170esimo di fondazione, datata 1841. Una ragione celebrativa che la centocinquantesima ricorrenza unitaria non vela. Anzi! Marino Mengozzi - FRANCESCO ZARLETTI, Monumenti cesenati, a cura di Michele Andrea Pistocchi, Cesena, Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena - Editrice Stilgraf (Complementi alla Storia di Cesena, I/3), 2011, pp. 900.

20

Gioved 15 settembre 2011

Cesena & Comprensorio


Sogliano

Pievesestina

Appuntamenti in Fiera
Mostra mercato di informatica, elettronica, telefonia. dvd, games e hobbistica insieme a quella dellantiquariato in programma per sabato 17 e domenica 18 settembre dalle 9 alle 18 al quartiere eristico in via Dismano 3845.

Artigiani del fuoco


In occasione della festa del Sacro Cuore a Montetiffi, gli artigiani del fuoco lungo le vie del borgo apriranno i loro laboratori con dimostrazioni dal vivo. La manifestazione organizzata dallassociazione "La terra e la sua terra" in collaborazione con la parrocchia, lamministrazione comunale di Sogliano, lassociazione culturale Agostino Venanzio Reali e la Pro loco di Ponte Uso. Saranno aperte le mostre dedicate al frate cappuccino.

Cesena

Un libro alla Malatestiana


Nella sala lignea, venerd 16 settembre alle 17,15, sar presentato il libro "Giorgio Zanniboni- la mia vita" (Ed. Il Ponte Vecchio-Cesena) curato da Pierantonio Zavatti sulla vita dellex sindaco di Forl e protagonista nella storia della diga di Ridracoli. Interverranno anche il sindaco Paolo Lucchi e leditore Roberto Casalini.

Notizie flash Bagno


Conferenza e concerto
E dedicato alla musica sacra il concerto di domenica 18 settembre nella basilica di Santa Maria Assunta. Il coro "Musica enchiriadis" diretto da Pia Zanca eseguir inni gregoriani, lAve Maria di Arcadelt a 4 voci miste, lAve Maris Stella di Pierluigi da Palestrina, Sei pura sei pia di dom Bonifacio Krug, Piet Signor di Lorenzo Perosi, O Salutaris Hostia di Gioachino Rossini, Vergine Madre di Federico Caudana. Terr una conferenza Mauro Casadei Turroni sul tema "Da san Gregorio Magno a san Pio X". Lingresso libero.

Sogliano

Pro Rubicone Fra tradizione e poeti premiati


Pro Rubicone tra rievocazioni e premi. Lassociazione culturale sostiene, documenti alla mano, che lantico Rubicone sia quello che costeggia lantica pieve di San Martino di Calisese e non quello che bagna Savignano. Nei giorni scorsi si svolta la 21esima festa campestre "Alle sorgenti dellUrgn" con oltre 300 persone presenti presso larea della chiesa parrocchiale di Bagnolo. Nelloccasione sono stati assegnati i titoli "Urgonauta 2011" allimprenditore cesenate Edo Lelli e allassessore provinciale allagricoltura Gianluca Bagnara. Al vice presidente dellassociazione Pro Rubicone, Paolo Turroni, spettato invece il compito di tratteggiare il tema "2060 anni fa Giulio Cesare pass il Rubicone" Poi sono stati premiati i vincitori del concorso di poesia agreste e bucolica 2011 che ha visto la partecipazione di numerosi poeti romagnoli. Per la sezione premio speciale "Bianconi" dedicato alla pesca, frutto tipico dellagricoltura cesenate, sono stati premiati: Antonio Gasperini di Montiano (1 classificato), Natalia Fagioli di Cesena e Liana Videtta Fagni di Firenze. Per la poesia in dialetto sono stati premiati Daniela Cortesi di Forl (1 classificato) Loris Babbini di Cesena e Giorgio Magnani di Longiano. Per la sezione lingua italiana infine i cesenati Margherita Daltri (1 classificato) e Franco Casadei. Nota di merito al libro "La valle San Michele - agricoltura ieri e oggi" di Franco Maldini e a Werther Vincenzi a nome dei pittori dellassociazione "Pittori della pescheria vecchia" di Savignano, presenti con unestemporanea. Assegnati infine i titoli di "azdoura rumagnola" a Silvia Pasini di Santarcangelo e miss "Bela burdela" a Cristina Zampolini di Macerone di Cesena. Noemi Magnani

Cesenatico
Olimpiadi di enigmistica
Presso la colonia Agip si svolgeranno le olimpiadi di enigmistica dal 16 al 18 settembre. Le discipline in gara sono tre: cruciverba a schema libero, crittopuzzle e sudoku. Il tempo massimo per le prove di unora.Avranno luogo venerd al pomeriggio, sabato al mattino e al pomeriggio, domenica al mattino. Si far lo spareggio se risulteranno degli ex aequo. La premiazione sar fatta domenica 18 alle 15,30.

Montiano
Non solo musica
La Pro loco ha programmato la 20esima edizione di "Montiano in vita" e la 16esima sagra del cicciolo (E grasol). Tutte le sere dal 15 al 19 si presenteranno sul palco compagnie di danza e orchestre, a partire da gioved dopo linaugurazione alle 20,50. Sar in funzione uno stand gastronomico ricco di proposte; si terr anche la 20esima rassegna di prodotti tipici locali dellagricoltura, dellartigianato, del commercio. Sabato sera sar fatta la slata di moda "Scart" di Ambra Fabbri. Domenica 18 alle 15 avr luogo una dimostrazione della pigiatura delluva.

Cesena

Giornata del Muratore


A Martorano si celebra, sabato 17 settembre alle 15, la Giornata del muratore, promossa da Vittorio Novelli. Saranno presenti il sindaco Paolo Lucchi e il vescovo Douglas Regattieri. Seguir un momento di festa con il coro lirico "Bonci" di Cesena.

Sarsina

Giornata del ritorno


A Ranchio la Pro loco, nel 20esimo della sua fondazione, dedica la domenica 18 settembre a quelli che per vari motivi hanno dovuto lasciare il paese e ritorneranno almeno per un giorno. Alle 10 celebrazione della messa cui seguir la presentazione del libro di Carmen Cantarelli "Ranchio 1944- nelle retrovie della Linea Gotica. Storie e memorie". Dopo il pranzo si esibiranno i "Madonnari" e sar allestita una mostra fotograca su Ranchio e dintorni. La sera spettacolo musicale con la "Colpa dAlfredo band".

Cesena

Mostra rinviata
E stata rinviata a data da destinarsi la mostra "Alberto Burri. Rosso, nero e oro" che doveva essere inaugurata sabato 10 settembre alla galleria comunale darte al Palazzo del Ridotto. La curatrice dellesposizione, Silvia Arfelli, ha fatto sapere che sono sorti problemi organizzativi.

Iniziativa portata avanti dal Mercato ortofrutticolo di Cesena

Cesena
Pomeriggi alla Rocca
A cura dellassociazione lAquilone di Iqbal avr luogo domenica 18 settembre dalle 15 alle 18 alla Rocca Malatestiana una rievocazione dei giochi duna volta, quando non esistevano playstation, wii e xbox, per rivivere insieme i divertimenti dei nonni. Ingresso 1,50 euro.

Educare i bimbi a mangiare la frutta


Con "La mappa della salute" il Mercato ortofrutticolo di Cesena intende avvicinare i giovanissimi delle scuole al consumo di ortofrutta fresca locale. Ancora una volta il For, la societ che gestisce il Mercato di Cesena, intende focalizzare il suo impegno formativo nei confronti dei ragazzi pi giovani, quelli che pi necessitano di abitudine ad un consumo quotidiano di ortofrutta, distribuendo gratuitamente presso alcuni punti vendita delle provincia di Forl - Cesena, Ravenna e Rimini, un gadget. Si tratta della Mappa della salute, una tovaglietta colorata plastificata che, accompagnando i bambini e ragazzini durante i pasti fondamentali di ogni giorno, ricorda loro che ogni occasione buona per il consumo della frutta e verdura di stagione - fresca, tipica, controllata e garantita. I punti vendita coinvolti sono Economy delle Vigne, "Matteini a Forlimpopoli, "Verde Sole Forl e Cesena, Benedetti Fausto e Centro Spesa a Pontepietra, Carla DallAra, Casadei Emanuela e Crociani Elisa a Cesena, Zandoli Renato a SantEgidio; Melucci Carlo e Giorgini Giovanni a Cesena; Poggioli Marinella a Borello; Eurospin a Cervia, Moriconi Pierluigi a Punta Marina e Gobbi Cristina a Bellaria Igea Marina. La Mappa della salute uniniziativa che d seguito alle visite delle scuole elementari del territorio presso il Mercato Ortofrutticolo di Cesena, inserite nel programma E Maggio che bello del Comune, e volte ad aprire ai pi giovani una struttura dove lortofrutta fresca e tipica protagonista 365 giorni allanno. Il Mercato continua cos la sua attivit non solo come punto di riferimento per la compravendita di ortaggi e frutta locale, ma anche come attore di campagne per leducazione alimentare.

Alfero
Sagra della fiorentina
La VI sagra della bistecca alla orentina si svolger domenica 18 settembre a cura della Pro loco. Il pranzo si terr nellarea del parco del Casone. Saranno allestiti il mercatino dei prodotti tipici, lesposizione di animali di allevamento: bovini, ovini, caprini, asini e cavalli, la mostra di attrezzi e macchine agricole depoca, la mostra di opere in pietra serena. Dalle 15 musica e balli.

Un bando per finanziare attivit in parrocchia

La Regione ha rinanziato la legge che riconosce la funzione sociale degli oratori e dello scoutismo. Per il 2011 sono stati messi a disposizione un milione e 820mila euro per progetti a sostegno dei giovani e degli adolescenti. I tempi per stringono: le domande si possono presentare no al 12 ottobre. A renderlo noto il consigliere regionale Damiano Zoffoli (Pd): "Quella sulle giovani generazioni stata una delle leggi regionali pi importanti della scorsa legislatura. Con questo bando le Istituzioni vogliono riconoscere e sostenere le

tante esperienze positive nate dalla societ civile, nel mondo delle associazioni o nelle parrocchie". Per le associazioni di Forl-Cesena sono previsti 36.611 euro. Altri 120mila andranno agli enti locali. In aggiunta a questi fondi, ripartiti in base al numero di giovani del territorio, ci sono altri 100mila euro destinati a grandi progetti di valenza regionale, come quelli promossi dal servizio regionale di Pastorale giovanile e dalle associazioni scoutistiche. Maggiori informazioni sul sito www.damianozoffoli.com

PARTECIPAZIONE Il Corriere Cesenate rinnova la sua partecipazione al dolore di don Mario e Ugo Baldini per la morte della mamma ANGELA MAESTRI

Sport

Gioved 15 settembre 2011

21

Sabato scorso al Manuzzi la prima gara di serie A sul campo sintetico

Calcio a 5
La Futsal parte con un pareggio
Inizia con un pareggio il campionato 2011/2012 della Futsal Cesena. I ragazzi di mister Castellani, davanti al pubblico amico, sono stati fermati sul 2 a 2 da un coriaceo Faventia. Onore e merito agli ospiti, capaci di rimontare due reti di svantaggio nella prima frazione di gioco e in grado di impensierire nella ripresa la difesa cesenate. La Futsal deve recriminare contro se stessa per avere fallito un calcio di rigore con capitan Ionetti allinizio del secondo tempo e contro gli arbitri, apparsi troppo generosi con i faentini in diverse occasioni. Il pareggio ospite avvenuto a seguito di una punizione dubbia dal limite schiata contro i cesenati a tempo abbondantemente scaduto. Dopo un inizio scoppiettante che ha portato la squadra cesenate al doppio vantaggio rmato da Bonandi e Pasolini, un calo di concentrazione e qualche disattenzione difensiva hanno permesso agli ospiti di riportare il match in parit. Da segnalare nelle la cesenati la buona prestazione di Buda, che con le sue percussioni e il suo dinamismo ha messo spesso in difficolt i faentini. Lesordio in campionato della Futsal stato abbastanza positivo. Forse nella seconda parte del match mancata quella cattiveria agonistica che avrebbe portato alla conquista dei 3 punti. Ora impegno difficile per i ragazzi di mister Castellani che saranno di scena a Bagnolo sabato 17 settembre per la seconda di campionato. Mirko Giordani

Il Cesena a Catania per riscattare la sconfitta col Napoli


rchiviata la prima giornata (in realt la seconda, la prima saltata per lo sciopero dei calciatori) di campionato con una sconfitta a domicilio col Napoli, il Cesena pronto a riprendere il cammino da Catania. In Sicilia far caldo in tutti i sensi: il Cibali notoriamente terreno difficile per i colori bianconeri, che anche lo scorso anno furono sconfitti da un perentorio 20 etneo. La formazione rossoazzurra allenata dallemergente Montella, ancora in salsa argentina, con la presenza di una folta colonia di giocatori sudamericani, tra cui gli ostici Maxi Lopez, Bergessio e Ricchiuti, che tutti gli sportivi romagnoli conoscono bene per aver militato nelle fila del Rimini. Il Catania proviene dal pareggio casalingo col Siena. Nello 0-0 contro i toscani lattacco degli uomini di Montella non ha brillato: quello che ovviamente i tifosi romagnoli si augurano, che anche domenica prossima i siciliani abbiano nuovamente le polveri bagnate. Nel Cesena che scender in campo allombra dellEtna, mancher ancora in porta

Ottimo primo tempo, poi nella ripresa il crollo, anche a causa di unespulsione
Francesco Antonioli, fermo ai box per un mese a causa di uno stiramento a un polpaccio. Non sar della partita anche Yohan Benalouane, protagonista in negativo del match iniziale col Napoli. Il difensore franco-tunisino dovr scontare la squalifica rimediata in seguito al duplice cartellino giallo estratto da Bergonzi contro i partenopei. E chiss, se col Cesena in 11 contro 11, la squadra di mister Mazzarri avrebbe espugnato il rinnovato Manuzzi. Fino al 10 del secondo tempo, i bianconeri di Giampaolo erano pienamente in partita e se la sarebbero potuta giocare fino in fondo, se non fosse stato per la scellerata mano dellex giocatore del Saint-Etienne che, gi ammonito, non riuscito a controllare il suo istinto, lasciando colpevolmente in inferiorit numerica i compagni, quando il risultato era ancora sull1-1. In porta giocava Ravaglia che allesordio in serie A nulla ha potuto sulle conclusioni ravvicinate di Lavezzi, Campagnaro ed Hamsik, che hanno sancito il 3-1 finale, dopo il provvisorio pareggio dellottimo Guana. Belle trame di gioco dalla cintola in su, lasciano comunque presagire molto di buono per questo Cesena targato Giampaolo. Qualcosa c comunque da registrare in difesa. Il rapido innesto delluruguaiano Rodriguez, fermo ai box lo scorso weekend per problemi con la Bossi-Fini, quanto mai auspicabile. Eric Malatesta

Ciclismo | Una giovane promessa


Federico Orlandi, 14enne di Badia di Longiano, si laureato campione romagnolo e provinciale nella corsa a punti disputata pochi giorni fa al velodromo Glauco Servadei di Forl. Corre nella categoria esordienti della societ sportiva Fausto Coppi di Cesenatico che nel corso dellanno ha ottenuto una serie di vittorie e di ottimi piazzamenti nelle gare anche fuori provincia e regione. Orlandi, domenica scorsa, dopo molti arrivi entro i primi dieci nelle gare della stagione 2011, ha conquistato la prima vittoria su strada, in volata su una ventina di corridori, a Fiumicino di Savignano sul Rubicone nel 23esimo memorial Francesco Turci-trofeo Cocif.

Il nuovo sponsor il Gruppo Trevi

Per il Cesena basket stagione ai nastri di partenza


Nuovo look per i biancoazzurri della Cesena Basket 2005. Nella stagione 2011-2012 appena iniziata, i ragazzi di coach Pierpaolo Senni porteranno sulle loro maglie il nome "Gruppo Trevi". Sar una sorta di identit dichiarata per le aziende del gruppo della famiglia Trevisani (storici imprenditori cesenati nel campo delle tecnologie e dei servizi innovativi per opere di ingegneria del sottosuolo) che gi da anni, singolarmente, affiancano in qualit di sponsor lattivit della societ cesenate. Mantenuti i colori sociali (azzurro e bianco) le divise della squadra, impegnata nel campionato di serie C regionale, mostreranno oltre al logo principale, le icone della Fondazione Cassa di Risparmio e di Romagna Iniziative. Sul fronte mercato, diverse novit nel roster biancoazzurro: dal Gaetano Scirea di Forl arrivata lala-centro Andrea Pistocchi (prodotto del vivaio cesenate che torna allovile dopo diverse stagioni ai piani superiori) e dalla Giorgina Saffi la guardia Enrico Rossi e lala Thomas Conocchiari. Sono al momento aggregati al gruppo anche la giovane guardia Luca Bernabini (da Santarcangelo) e Valerio Montanari. Hanno salutato la compagnia cesenate i fratelli Francesco e Filippo Faggi, Gabriele Teodorani, Loris Bianchi e Michele Rossi, mentre entra nellorbita della prima squadra un buon numero di atleti in forza alla squadra under 19. Dal campo arrivato il primo dispiacere stagionale. Nel primo turno della Coppa Emilia Romagna Trofeo Marchetti ad eliminazione diretta, i biancoazzurri si sono arresi al Bellaria Basket (neopromossa in serie D) con il punteggio di 64-53. Una scontta sicuramente indolore che servir comunque a coach Senni per sistemare molte cose ancora in fase di evoluzione in vista dellinizio del campionato di serie C regionaIe, che vede i cesenati debuttare sabato 8 ottobre sul campo del San Patrignano Coriano. Mg

viale Carducci, 49 47521 Cesena tel. e fax 0547 22211 cell. 336 548370

ZONA OSPEDALE In palazzina al primo piano con ascensore appartamento di mq. commerciali 135 composto da salone, cucina abitabile, 3 letto, 2 bagni, balcone, ampio garage. OTTIMO STATO. 320.000 euro / Rif. 0988

info@agenziamedri.com

maurizio@agenziamedri.com

CASE FINALI immerso nel verde appartamento nuovo a piano terra con ingresso indipendente e spaziosa corte privata. Riscaldamento a pavimento, aspirazione centralizzata, predisposizione aria condizionata. Informazioni in ufficio. ZONA OSSERVANZA in condominio ben conservato servito di ascensore appartamento al secondo piano internamente da ristrutturare composto da ampio ingresso, soggiorno, cucina, bagno (possibilit di secondo bagno), ripostiglio, 2 letto, balcone, cantina e garage. 235.000 euro / Rif. 0905 IN ZONA OSSERVANZA, MONTE, MADONNA DELLE ROSE: VENDESI SOLUZIONI ABITATIVE DI PRESTIGIO

MADONNA DELLE ROSE Trilocale al quinto piano con loggia panoramica composto da soggiorno, cucina, letto matrimoniale, bagno, cantina e garage. In parte da rivedere 180.000 euro / rif. 1017 ZONA CENTRALE - VIALE CARDUCCI In condominio ben conservato al piano terzo con ascensore appartamento internamente da rivedere composto da ingresso, soggiorno di mq. 30, cucina, 2 letto matrimoniali, disimpegno, bagno, balcone, cantina. Impianti Autonomi. 260.000 euro / Rif. 0963 ZONA VIGNE in contesto tranquillo e ben servito appartamento al 1 piano con ascensore composto da cucina abitabile, ampio salotto, 2 letto matrimoniali, 2 bagni, 2 balconi, garage. Aria condizionata, impianti autonomi e a norma. 200.000 euro / Rif. 1069 TIPANO 2 villette in bifamiliare con spaziosa zona giorno, 3 letto, 3 bagni, sottotetto, portico, ampio giardino con attrezzaia. Info in ufficio. / Rif. 0564

LOCAZIONI
ZONA CENTRALE appartamento anno 2004 con soggiorno-angolo cottura, 2 letto, 2 bagni, 2 balconi, garage. Impianti autonomi. ARREDATO. 650 euro RIO MARANO villetta abbinata ben rifinita e di circa 150 mq. con a piano terra sala con angolo cottura, 2 camere da letto, 2 bagni, giardino, portico e posto auto; al piano interrato ampia taverna, cantina, ripostiglio, lavanderia. NON ARREDATA. 1100 euro / Rif. 1037 ZONA STADIO in casa bifamiliare appartamento al piano primo recentemente ristrutturato composto da soggiorno-cucina, 2 letto, bagno, balcone, posto auto. Arredato solo di cucina. 700 euro / Rif. 1044

22

Gioved 15 settembre 2011

Sport Csi

Pagina a cura del Centro Sportivo Italiano Comitato di Cesena

Programmazione Grandi manovre nella sede del Centro sportivo in via Canonico Lugaresi

In breve
Incontro direttori tecnici regionali a Roma
Lhotel Summit in via della Stazione Aurelia a Roma ospiter sabato 24 settembre dalle 10 alle 14 la riunione programmatica e organizzativa in vista della prossima stagione sportiva 2011-2012del Csi Per lo sport organizzato dallassociazione di ispirazione cristiana questo ormai un appuntamento rilevante, di verica e di confronto, aperto a tutti i direttori tecnici regionali e ai presidenti dei comitati regionali. Con il direttore tecnico nazionale, Renato Picciolo, sar anche il vicepresidente nazionale Vittorio Bosio ad intervenire sulla qualit e sul percorso dellattivit sportiva da promuovere. La riunione del 24 settembre sar assai importante, anche in vista degli Stati Generali dellattivit sportiva Csi, convocati per gennaio 2012.

l mese di settembre tradizionalmente dedicato alla programmazione dellattivit sportiva annuale e diventa loccasione per la scadenza delle iscrizioni e lo svolgimento di riunioni delle societ interessate ai vari campionati. Oggi parliamo di calcio a 5, a 7 e over 35. Partendo dal primo, per quanto concerne il 20esimo campionato maschile, occorre tener presente che la

Calcio a 5, a 7 e over 35, si scaldano i motori


settembre alle 21 presso la sede del Csi Cesena. Nel 22esimo campionato di calcio a 5 femminile, che verr suddiviso anchesso in raggruppamenti tenendo presente la posizione geografica dei campi, la partecipazione segue le stesse regole della competizione maschile. Le gare si svolgeranno nelle giornate del luned, marted, mercoled e venerd (con inizio compreso dalle 20,30 alle 22), domenica (con inizio compreso tra le 18 e le 21,30): orari e giornate saranno indicati dalla societ ospitante in accordo con la commissione calcio a 5. La scadenza delle iscrizioni e la riunione dei dirigenti delle compagini aderenti sono fissate sempre per venerd 16 settembre presso la sede del comitato cesenate del Csi. Passando al decimo campionato di calcio a 7 maschile, che vede le societ suddivise in gironi e serie, da ricordare che le gare si svolgeranno nelle giornate del luned, marted, mercoled e gioved con inizio compreso dalle 20,30 alle 22,15 (orari e giornate saranno indicati dalla commissione calcio a 7). I campi da gioco sono quelli del C.S. Martorano, C.S. Kick Off, C.S. Parco 5 Pini, C.S. Gatteo (altri Centri potranno essere utilizzati, previo omologazione della Commissione Calcio a 7). La scadenza delle iscrizioni e la riunione dei dirigenti delle formazioni partecipanti prevista per luned 19 settembre presso la sede del comitato cesenate del Csi. Per quel che riguarda infine il 13esimo campionato di calcio amatori riservato alla categoriaOver 35, da annotare che la competizione sar strutturata in un girone unico con gare di andata e ritorno. Le gare si svolgeranno preferibilmente nelle giornate del luned, marted, mercoled e venerd con inizio compreso dalle 21 alle 21,30 (la squadra ospitante avr facolt di scelta). Le iscrizioni scadono marted 20 settembre e lo stesso giorno alle 21, presso la sede del Csi Cesena, avverr la riunione dei dirigenti delle squadre interessate. Eventuali iscrizioni oltre tale data saranno accettate con riserva. Marco Fiumana

Commissione per lattivit internazionale


Da tempo il Centro Sportivo Italiano si occupa di progetti volti a favorire attivit solidali con i Paesi pi poveri e a battersi per una mentalit aperta ai problemi e alle esigenze mondiali e pi volte sulle colonne di questo settimanale abbiamo dato informazione sulle iniziative messe in cantiere dalla nostra associazione. Dopo la pausa estiva torna quindi a riunirsi la Commissione per lattivit internazionale del Csi, costituita per rilanciare, sviluppare e promuovere una cultura della mondialit e della solidariet internazionale ad ogni livello associativo. Lincontro ssato per sabato 24 settembre presso la sede del Comitato Csi di Bologna (Villa Pallavicini). Coordinati dal responsabile nazionale della Commissione, Davide Iacchetti, i lavori avranno inizio alle 11 e si concluderanno alle 17 della stessa giornata. Si parler dei progetti e dei loro aggiornamenti, si far una verica sulliniziativa Adotta un progetto e sulla programmazione futura della commissione.

Varie le scadenza delle iscrizioni e lo svolgimento di riunioni delle societ interessate ai vari campionati
competizione, alla pari delle altre edizioni, sar suddivisa in gironi in base alla posizione geografica dei campi. Possono partecipare: societ sportive, gruppi spontanei, bar, circoli aziendali e ricreativi regolarmente affiliati al Csi di Cesena. Le gare si svolgeranno nelle giornate del luned, marted, mercoled e venerd, con inizio compreso dalle 20,30 alle 22 (orari e giornate saranno indicati dalla societ ospitante in accordo con la commissione calcio a 5). La scadenza delle iscrizioni e la riunione dei dirigenti delle squadre partecipanti avverr venerd 16

Csi Cesena | Un po di storia

Ventiquattro squadre iscritte

Coppa di Calcio dilettanti Gianfranco Valentini


a Coppa calcio Gianfranco Lintitolatadialla memoria dellexValentini, Csi e presidente, dirigente e arbitro del comitato cesenate del riservata alla categoria "Dilettanti, ha fatto registrare per ledizione 2001/2012 al momento ben 24 adesioni (ulteriori iscrizioni di squadre a tale competizione saranno accettate con riserva). I primi turni della Coppa saranno disputati al termine del girone di andata del campionato dilettanti di calcio. Ecco il quadro delle compagini iscritte: As Diegaro, Asd Montaletto, Pol. San Mauro in Valle, Ss Body Art, Pol. Bulgarn, Asd Rubicone Calisese, Us Capannaguzzo, Asd San Cristoforo, La Pieve Lattoneria Lucchi, Ss Acquapartita, Usd Due Emme Scot, Asics Cannucceto, Pol. Cesuola, As Badia, Real 89 Bacciolino, Pol. Il Compito, Pol. Sidermec, Pol. Boschetto, Refugium Corpol, Ideal Sport Bulgaria, Asd Calcio Ponente As Valle 86 Savignano, Asd San Colombano Italtex, Ac Fiumicinese.

Calcio Dilettanti Inizia il 43esimo Campionato


Nel fine settimana del 17 e 18 settembre, partir ufficialmente il campionato provinciale di calcio, riservato alla categoriaDilettanti. Nella serie Eccellenza la Pol. Sala chiamata a difendere il titolo di campione conquistato nella scorsa edizione,mentre per quanto concerne le serieA e B le squadre lotteranno per conquistare leventuale promozione alla serie superiore o evitare la retrocessione nella serie inferiore.

La foto di archivio di questa settimana si riferisce alla visita di una delegazione del Centro sportivo italiano, comitato di Cesena, al vescovo di Cesena Augusto Gianfranceschi. Correva lanno 1977...

ROMAGNA INIZIATIVE
per lo sport e il sociale

Pagina Aperta

Gioved 15 settembre 2011

23

Il direttore risponde

LOcchio indiscreto

Volontario al Congresso di Ancona, unesperienza per la vita


una messa partecipata e animata in modo essenziale, vivo. Anche se faticosa e impegnativa, quella del volontario unesperienza che sono pronto a ripetere. Grazie per lospitalit. Giacomo Turchini Carissimo Giacomo, ti ringrazio moltissimo per la tua testimonianza. Grazie per la freschezza del tuo scritto e per la ventata di giovent e di entusiasmo che lesperienza che hai vissuto ad Ancona ha lasciato in te. Dalla tua lettera coglierei due indicazioni. La prima: nelle circostanze della vita bisogna buttarsi, senza timori e senza andare col freno tirato. Hai avuto unoccasione, lhai saputa cogliere e poi ne seguita unaltra, del tutto inattesa, come mi pare di cogliere dalle tue righe. La seconda: ti sei fidato, senza pregiudizi, di chi ti capitato accanto e ha chiesto la tua partecipazione, con tutto te stesso, in quello che eri chiamato a fare, piccolo o grande compito non importa. Da ultimo, se mi permetti, un consiglio. Non aspettare di fare ancora il volontario, unesperienza che sono pronto a ripetere, come hai scritto tu. Buttati ogni giorno, nelle tante esperienze diverse che ti capitano, come so che stai gi facendo. Lasciati guidare da chi ti stima e ti fa sentire che ti vuole bene, ti valorizza per quel che sei e per chi sei. Potrai mettere a frutto le doti che ti sono state donate e ne riceverai in cambio molto di pi. Sempre in gamba. Ciao. Francesco Zanotti zanotti@corrierecesenate.it

arissimo direttore, mi chiamo Giacomo e ho ventanni. Durante lestate arrivata in parrocchia, a Montenovo di Montiano, una lettera che proponeva di partecipare alla giornata degli oratori organizzata dallAnspi. Cos ho deciso di partecipare, il 7 settembre. Leggendo informazioni su internet, ho scoperto che era ancora possibile iscriversi come volontario al Congresso eucaristico nazionale e ho colto loccasione al volo: mi sono fermato ad Ancona fino a luned scorso, 12 settembre. Lessere volontario non mi ha permesso di partecipare alle conferenze. Ho per conosciuto tanti cristiani appassionati che con la loro vita danno vera testimonianza eucaristica; soprattutto alcuni anziani che, anche se avevano pi di settantanni, hanno dato un contributo essenziale, si sono adattati a dormire in tenda sulle brandine e sapevano consigliare i pi giovani nei momenti di difficolt. Importanti sono state le amicizie che si sono sviluppate con ragazzi provenienti da tutta Italia, da Napoli a Palermo, da Bergamo a Trieste. Ad accompagnare i volontari cerano le suore dellIstituto delle Suore Oblate di Maria Vergine di Fatima che provenivano dal vicino monastero di Loreto e da altri luoghi dItalia. Alla sveglia distribuivano il buongiorno, un piccolo pieghevole con una meditazione per il giorno, preparavano e animavano momenti di preghiera, meditazione e celebrazioni. Purtroppo non ho potuto partecipare alla messa con il Santo Padre nella mattina dell11 settembre (conclusione del congresso) in quanto ero in servizio presso lingresso chiamato Vip, da dove accedevano allarea Fincantieri politici, vescovi e cardinali, alle spalle del palco. Anche questa stata una grazia: evitando la celebrazione faticosa da seguire sotto il sole cocente, ho partecipato a una delle poche messe che si celebravano ad Ancona, in una piccola parrocchia. Comunque

Lobbiettivo di Antonio Giangrasso ha immortalato lo stato pietoso in cui versa da lungo tempo la provinciale Sala, nel tratto fra Ponte Pietra e lincrocio con la provinciale Ruffio. Non si contano buche e avvallamenti. In auto pare di andare in gondola. In sella alla bici si rischia la caduta. Sarebbe il caso di mettere una pezza, questa volta definitiva, dopo le troppe apportate in diverse successioni.

Congresso di Ancona, dallEucaristia il cuore per ogni coppia e famiglia


Sotto un inconsueto sole settembrino e un cielo terso si svolto il 25Congresso Eucaristico Nazionale. Grande il rilievo alla famiglia, soprattutto nelle giornate del 10 e 11 settembre. Il sabato ha visto presenti tante famiglie con bimbi anche piccoli al ritrovo al Palaindor con la lectio di don Carlo Rocchetta, poi la Messa col cardinale Antonelli e la processione lenta e gioiosa camminando per quattro km lungo le vie di Ancona, fino alla Fincantieri, l'area portuale della citt per lo spettacolo-testimonianza in diretta Rai "Frammenti di vita" . Un gruppo di venti persone della nostra diocesi ha partecipato con entusiasmo a questa giornata incontrando volti provati dal caldo, ma appassionati per il grande dono che la famiglia. La domenica la Santa Messa col Santo Padre e nel pomeriggio l'incontro riservato ai sacerdoti e agli sposi, rappresentanti delle varie diocesi italiane (1 coppia di sposi e un sacerdote). Il Papa ha messo in luce la bellezza delle due vocazioni che in modo complementare si incoraggiano a vicenda nella comune missione di testimoniare e rendere presente l' amore a servizio della comunit, per ledificazione del Popolo di Dio e della societ. Ha invitato tutte le famiglie a trarre ispirazione e forza dall'Eucaristia per il loro rapporto coniugale e per la loro missione educativa, ma anche a sostenere i sacerdoti nel loro delicato compito di servire come Pastori la comunit ecclesiale, che famiglia di famiglie, e quindi ad amare ciascuno con cuore paterno. Sacerdoti e sposi: la bellezza

ANCONA, SABATO 10 SETTEMBRE: FOTO DI GRUPPO DEI PARTECIPANTI CHE DA CESENA-SARSINA HANNO ADERITO ALLA PROPOSTA DELLUFFICIO FAMIGLIA

dell'armonia che si fa complementariet e ricchezza di reciproci doni. Ai sacerdoti ha rivolto l'invito a rendere protagonista la famiglia nellazione pastorale, ad essere accoglienti e misericordiosi, anche con quanti fanno pi fatica ad adempiere gli impegni assunti con il vincolo matrimoniale e con quanti, purtroppo, vi sono venuti meno. Alle famiglie un invito ad avere a cuore i sacerdoti, con questa esortazione:"esprimete loro lapprezzamento per il generoso servizio che svolgono sopportandone anche i limiti, senza mai rinunciare a chiedere loro che siano fra voi ministri esemplari che vi parlano di Dio e che vi conducono a Lui." Ancora pi entusiasmante l'incontro del Papa con i fidanzati: 500 coppie di cui due della nostra diocesi. Benedetto XVI ha donato parole che sono state perle preziose per tutti. E mentre il sole volgeva al tramonto regalando al mare intrecci di colore, il nostro cuore si riempito di gratitudine col desiderio di spiegare le vele per essere testimoni veri e semplici in ogni nostro ambiente di vita. Floriana e Ivan