Sei sulla pagina 1di 224

ii

ai mai letto il trattato di Van Tynenberg sul mito di San Giorgio e il


Drago? chiese il Vescovo Solomon
Birch.
Che cosa? rispose Ludmilla Marana. Rimase a
bocca aperta per un attimo. Stai cercando di fregarmi. Vaffanculo, Birch! Vaffanculo!
Van Tynenberg era un mortale che credeva che
quando il santo patrono dInghilterra uccise il drago, non colp la bestia con unarma normale, ma con
la favoleggiata Lancia del Destino. Si avvicin di
un passo a Marana.
Muoviti ancora e ti sparo! Marana reggeva
non uno, ma due minacciosi fucili a pallettoni. Nella sua mano destra cera una doppietta Remington
che risaliva pi o meno al 1920. Aveva deliziosi
intarsi di edera in bronzo lungo la base delle canne,
e il calcio era scolpito piuttosto artisticamente per
somigliare a unaquila appollaiata. Ludmilla aveva
perso il conto di quanti animali, persone, vampiri e
altre entit aveva spacciato con quellarma. Ora il
fucile era puntato contro Birch.
Nella sinistra stringeva lultimo modello del
fucile semiautomatico da combattimento Franchi.
Non era squisito n elegante, e mancava di qualsiasi tipo di storia colorita. Era puntato contro
Vance Byers, il vampiro che laveva attirata fuori
dal suo rifugio quella sera, e aveva portato con s
il Franchi in base al vago presentimento che forse
lavrebbe potuto collaudare.
Byers stava semplicemente facendosi piccolo per
la paura. Era morto negli anni Settanta, quando
era sulla trentina, e aveva ancora i basettoni che
lo testimoniavano. Naturalmente, quando i tuoi
basettoni non hanno nessuna intenzione di sparire,
forse indossare jeans scoloriti, stivali da cavallerizzo e un giubbotto di jeans sbiadito in una tinta
diversa una scelta che ha un suo senso. La maglietta vintage con la scritta La Disco Music fa
Cagare! era solo la ciliegina sulla torta.
ii

Battezzata nel sacro sangue, la lancia che perfor


il costato di Cristo era lunica arma la cui purezza
potesse contrastare la corruzione che sirradiava
dalle scaglie del dragone. Le spade arrugginivano
nelle mani dei portatori, e le frecce si deformavano
e si infrangevano, ma la Lancia di Longino and
dritta al bersaglio e uccise il mostro. Solomon
puntava contro Marana una pistola mitragliatrice
Skorpion VZ61. Le armi da fuoco di solito non gli
piacevano tuttal pi riteneva andassero bene per
attirare lattenzione dei mortali, e lui aveva ben altri
sistemi per tenere vivo linteresse dei suoi ascoltatori ma Ludmilla Marana aveva labitudine
di combattere dalla lunga distanza, ed era una dei
pochi vampiri locali a cui Solomon non era sicuro
di potersi avvicinare abbastanza.
E poi, a lei le armi da fuoco piacevano, e Solomon
desiderava la sua attenzione.
Lasciami indovinare: questo Van Tynenberg era
un Consacrato, giusto? Marana era unaffiliata
dellOrdo Dracul Ordine del Drago, una cospirazione segreta di Fratelli dalle inclinazioni mistiche,
che difendeva le sue pratiche con una ferocia tenace.
Assolutamente no. Solomon era il capo locale
della Lancea Sanctum, o Santuario della Lancia, una cospirazione segreta di Fratelli di tipo
diverso, che difendeva le sue pratiche con ferocia
altrettanto tenace. Era un mortale. Ma persino lui
era abbastanza intelligente da capire cosa succede
quando un Drago ostacola il passaggio della Sacra Lancia. Allora, veniamo a noi. Sei disposta a
lasciare a me il signor Byers qui presente?
Questo stupido hippie puzzolente non vale la tua
reputazione, Solomon.
E tuttavia, a quanto pare, ritieni che per lui valga
la pena violare la Tranquillit del Principe.
Marana si infuri. La Tranquillit era il divieto,
valido nellintera citt di Chicago, di creare nuovi vampiri e distruggere quelli vecchi. Era basato
sulla filosofia della Lancea (e in particolare, sulla
iii

versione ultraconservatrice osservata da Solomon


Birch), ma era applicato indifferentemente a tutti i
Fratelli della citt. LOrdo Dracul vi si era opposto, ma senza successo.
Non uno dei tuoi. uno dei nostri.
Allora, signor Byers. Questaffermazione corrisponde al vero?
Per favore, io il poveretto soppes le sue
possibilit. Io uh
Mi aveva detto che desiderava convertirsi. Che sarebbe venuto al Sanctum e avrebbe ricominciato da zero.
Ehm Byers fissava come ipnotizzato la bocca
da fuoco del fucile di Ludmilla.
Ha forse cambiato idea? chiese Solomon, e improvvisamente spost la linea di mira dalla donna
al suo interlocutore.
Ehi!
Marana sghignazz. Ges, non capita mica tutti
i giorni di incontrare qualcuno pi pazzo di me!
Punt anche il secondo fucile contro Byers, con un
sogghigno allegro sulla faccia
e in un lampo, la pistola mitragliatrice torn a
puntarsi su di lei, sputando fiamme dalla volata.
Ritengo le bestemmie davvero sgradevoli,
disse Solomon, ma il rumore degli spari soffoc
le sue parole.

In superficie, le cose stavano cos: Vance Byers si


era unito allOrdo Dracul poco dopo la sua morte.
Aveva abitato a Cincinnati e lavorato con impegno,
guadagnandosi il titolo di Studioso della Sete
Coscienziosa. Ora, per ragioni che erano nebulose
tanto per Solomon quanto per Ludmilla, aveva
rinnegato lOrdine a beneficio del Sanctum e si
era trasferito a Chicago, una citt ben conosciuta
(almeno per gli standard effettivamente bassi con
iv

cui i vampiri potevano dire di conoscere i posti diversi da quello dove abitavano) per la sua rumorosa
fazione della Lancea Sanctum, e per il divieto del
Principe di distruggere i Fratelli.
In verit, la faccenda era questa: Vance Byers
conosceva dei segreti, e lOrdine non voleva che li
condividesse con estranei.

Solomon si mise a correre mentre vuotava il


caricatore contro Marana, tracciando una scia di
forellini lievemente sanguinanti nel suo giubbotto
di pelle verde chiara. Voleva irritarla, magari infliggere pi danni di quelli che potesse guarire senza
sforzarsi troppo. Aveva gi scelto la copertura che
gli serviva. Il sito adatto per quel sempre pi acceso
dibattito spirituale/filosofico era un cantiere ferroviario poco usato, e Solomon stava correndo verso
un carro merci arrugginito. Langolo del vagone gli
avrebbe fornito riparo se Ludmilla avesse risposto
al fuoco, dandogli inoltre la possibilit di accorciare le distanze avvicinandosi quanto bastava per
entrare a portata di braccio, che era la situazione in
cui Solomon lavorava meglio.
Tutto questo presumendo, naturalmente, che Marana restasse dovera, cosa che quasi certamente non
sarebbe avvenuta, ma lui era preparato per un po di
inseguimento. Non era invece preparato per lapparizione di un nuovo vampiro proprio di fronte a lui,
che si materializz come addensandosi dalla polvere
e dalloscurit un vampiro che stava vibrando il
colpo con unascia da pompiere.
Per un istante Solomon rimpianse profondamente il proprio impeto in avanti, poi si pieg in due intorno allascia conficcata nel suo ventre, abbastanza
in profondit da scheggiargli la spina dorsale. La
sua pistola sferragli lontano, sulle rotaie.
v

Era tanto che desideravo farlo, disse il vampiro


con lascia. Solomon lo conosceva di vista, pensava
venisse dal Quebec, si chiamava Jacques qualcosa,
forse?
Solomon ud il tuono dei fucili a pallettoni nel
momento in cui Jacques (Maurice?) disse: Adesso
vediamo se riesco a farti correre. Snud le zanne
e soffi, un suono pregno di cattiveria. Sostenuto
dal potere infausto del sangue dei Fratelli, era un
volto capace di incutere terrore persino in un mostro
indurito come il Vescovo Birch. Ma anche se ebbe
un brivido, Birch sapeva che si trattava solo di un
trucco, unillusione, e attinse alla grande fede nella
rettitudine della sua causa per superare il momento
di sconforto.
Attinse anche al senso di sollievo che gli diede il
vedere un pipistrello fluttuare sopra il suo nemico
(Henri? No, non sembrava il nome giusto) e trasformarsi silenziosamente in un uomo dalla pelle
scura, che indossava una tuta nera.
No, ma puoi farmi colpire. Solomon fece scivolare fuori dalla sua manica una sbarra di metallo e
la vibr con forza di lato contro il ginocchio del suo
nemico, sfruttando il suo peso per svellere il proprio
corpo dalla lama dellascia, mentre il sangue affluiva
istintivamente alla ferita per richiuderla.
I due avversari si studiarono muovendosi a fatica.
Luomo con lascia stringeva la sua arma, una
mano in alto e laltra in basso. Solomon impresse
una rapida torsione alla sua barra di metallo, che si
separ in due sezioni unite da una robusta catena, i
cui sottili anelli dentellati erano nascosti nelle cavit
dellimpugnatura. Solomon li fece uscire con uno
scossone, e larma somigli cos a una corda per
saltare fatta di filo spinato.
Il boscaiolo tanto desideroso di abbattere Birch
batt le palpebre e Solomon si concesse un sogghigno, pensando: guarda solo la mia arma strana e
luccicante, e in quel momento il suo compagno dal
tempismo perfetto allung le mani artigliate sulle
vi

spalle del canadese e lacer i tendini che le collegavano al torace. Solomon avvolse la sua catena e
tir con forza, facendo volar via lascia nella notte.
Lartigliato compagno di congrega di Solomon
(che si chiamava Xerxes) aveva bloccato le braccia del guerriero dellOrdine, e mentre Solomon
si abbatteva su di lui per portare la catena dove
avrebbe davvero potuto avvolgersi e tagliare,
finalmente si ricord di un nome.
Ti senti fortunato, Pierre?
Lasciatelo andare, url Marana.
Solomon si volt, e nel farlo avvolse con noncuranza la catena affilata intorno al collo di Pierre. Ludmilla Marana stava puntando il Franchi
verso il terzetto, ma principalmente verso Solomon. Questi fece s che la ferita nel suo ventre si
restringesse ancora un po, sapendo che Ludmilla
stava facendo lo stesso alle lesioni che riusciva a
vedere nella parte alta del suo torace sembrava
un piccolo foro dingresso alla spalla, e una grossa ferita duscita davanti. Il suo giubbotto era
rovinato, ma i brandelli di carne slabbrata della
mammella attraversata dal proiettile si stavano
gi rigenerando.
Ma lui mi ha rovinato la giacca, disse Birch,
Ed una Hugo Boss. E poi, non dovrei essere io
quello che ti minaccia a beneficio di un compagno
di congrega?
Non sono troppo orgogliosa per dire ahi,
disse Marana. Possiamo uscirne entrambi e dire
che stato tutto un malinteso, senza malafede,
nessun danno permanente. Soltanto lascia andare
Pierre, dammi Byers e
E richiama il cecchino che non sei stata capace
di localizzare?
Se il tuo tiratore avesse potuto colpirmi,
lavrebbe gi fatto.
Tiratrice, a voler essere precisi. Dai unocchiata
al tuo, ehm, inguine.
vii

Gli occhi di Marana guizzarono verso il basso e


videro il puntino rosso vivo di un mirino laser. Di
pi, nei fumi ristagnanti della polvere da sparo, vide
da dove arrivava il raggio e
in un lampo di movimento, ebbe sotto tiro
anche il secondo assistente di Solomon.
Avrebbe dovuto uccidermi quando ne aveva la
possibilit.
Noi crediamo nella Tranquillit, Ludmilla, ma
non cos tanto da non combattere questa battaglia,
anche se sei tu a infrangere la legge. Fu Xerxes a
pronunciare queste parole Solomon non lo avrebbe fatto.
Signor Byers, disse il Vescovo. Questo sembra un momento propizio per affermare con chiarezza la sua alleanza. Scelga saggiamente, e questo
sar uno scontro di quattro contro due. Decida
male, e sar tre contro tre.
Io sono col Sanctum. Vance Byers si sarebbe potuto descrivere solo come una massa di carne
maciullata, bruciature di polvere da sparo e stoffa
insanguinata. Ma a differenza dei suoi indumenti,
la sua carne sarebbe presto tornata come nuova.
Ecco fatto, Marana. Accetta la situazione sportivamente e vattene, che ne dici?
Una vivida, cattiva scintilla di follia lampeggi
nello sguardo di Ludmilla illuminato dalla luna, ma
poi si dissolse e la donna punt verso il cielo entrambi i fucili. E prenditelo, allora. Scopri quanto
sia furbo Abbracciare un voltagabbana. Quando
tradir anche voialtri per il Circolo, vi dar persino una mano ad acciuffarlo. Ma se i Consacrati
cominciassero a sfoggiare le nostre Spire, le cose
si metterebbero davvero male. Ci fu un confuso
guizzo verde, e Ludmilla svan.
A quanto pare, confida nel fatto che ti lasceremo
andare, disse Xerxes allorecchio di Pierre.
Lei sa che io mantengo la parola, disse Solomon. Liberalo. Fiss lo sguardo in quello del
viii

mistico malamente ferito e disse: Ecco come lo


farai: corri. Il comando era spalleggiato dalla potente forza del sangue e della volont di Solomon, e
Pierre non ebbe altra scelta che obbedire.
Per un attimo, i due Consacrati guardarono
Byers dallalto in basso.
Dove hai imparato a combattere con quella catena? chiese Xerxes.
Improvviso sul momento.
Non male.
Gi. Ripulirla una vera seccatura, per.
Alla fine Solomon si chin ad aiutare Byers a
rimettersi in piedi. Cerca di valerne la pena, disse
il Vescovo di Chicago al suo nuovo compagno di
congrega.

ix

a volta successiva che Vance Byers


attir lattenzione di Solomon fu, a modo
suo, un evento ancora pi spiacevole.
Il Vescovo Birch stava celebrando
una messa di mezzanotte al Tempio del Crociato Oscuro, ed esponeva i punti pi salienti delle
sue credenze teologiche.
Si sollev allora la questione: se il nostro scopo
quello di essere i tormentatori dellumanit, che la
spingono verso il cammino della giustizia, perch
(cos la mise lui) dovremmo tenere nascosta la
nostra oscurit sotto il moggio? Perch invece, inton Solomon, non sbarazzarci di questa
fastidiosa Masquerade e lasciare che lumanit
conosca chi davvero governa la notte? Un pensiero
tentatore, a dire il vero, ma che tuttavia violerebbe
il nostro scopo pi grande. Poich se noi fornissimo quella frattura spaventosa, quella inconfutabile
prova della nostra realt al di l dellira delle
altre congreghe, e al di l di qualsiasi piagnucolio
capzioso sullumanit che ci distruggerebbe rimarremmo sminuiti nel nostro scopo. Trasse un
profondo respiro durante questa pausa drammatica. Poi, dietro la sua maschera cerimoniale doro,
fece una smorfia di disappunto. I Fratelli ammassati, di fronte allumanit ammassata, sarebbero
un fenomeno terrificante, ma anche uno conosciuto,
una minaccia contro la quale, inevitabilmente, i
mortali si sentirebbero uniti. Oggi, nascosti come
siamo, incontriamo la nostra preda faccia a faccia,
uno contro uno, e ogni vittima non isolata solo
dal terrore della nostra presenza, ma anche dalla
distanza dai suoi pari fece unaltra pausa, poi
disse: e, signor Byers, che cosa mai avr da
dire di pi importante di questo?
Stavolta il silenzio che segu le sue parole non fu
interrotto dal basso mormorio che aveva attirato la
sua attenzione e lo aveva irritato.

La folla di vampiri si separ come il Mar Rosso,


mentre i Fratelli si distanziavano dal Vescovo e dal
bersaglio della sua ira.
Uhm fece Byers, che somigliava a un ragazzino che si fosse fatto beccare mentre chiacchierava
durante le ore di lezione.
Venga qui! tuon Birch. Non si preoccup
nemmeno di sprecare alcuna compulsione soprannaturale. Non ne aveva bisogno. Vance si avvicin
esitante allaltare.
Con chi stava parlando?
Vance si schiar la gola e si guard attorno nervosamente, ma non disse nulla.
Ah. Lonore. Solomon fece scorrere lo sguardo
sulla congregazione. Con chi stava parlando?
Una dozzina di dita furono puntate. Solomon
fece cenno di avvicinarsi con un dito sormontato da
un luccicante artiglio di metallo.
Georgia, disse mentre lei si avvicinava. Sono
sorpreso e deluso. Di che stavate parlando, voi
due? Pettegolezzi? Consigli di investimento? Il
grande affare che avete concluso per una nuova
Ford Focus?
Stavamo cominci Vance, ma Solomon fece
guizzare lartiglio verso di lui mentre diceva: Non
lho chiesto a lei, signor Byers.
Uhm, stavamo parlando di questioni spirituali, mugugn Georgia, spostando il peso da un
piede allaltro.
Questioni spirituali. Capisco. Solomon rilass il proprio contegno e si tolse la maschera.
La sua espressione, bench grave, non era priva
di gentilezza. Suppongo stessi confrontando
le nostre teorie Tebane con i suoi insegnamenti
dellOrdo Dracul.
Beh
So quanto tu sia assetata di conoscenza. Quanxi

do ancora tutto nuovo ed eccitante, pu essere


facile dedicarsi alla mera metafisica, a ci che pu
fare il potere del sangue, invece di concentrarsi su
cosa significa tutto questo, ma ti assicuro, mia cara,
che proprio il significato la cosa pi importante.
Sorrise, addirittura. E di certo sai bene che non si
parla in chiesa, non vero?
Lei chin il capo. Sono spiacente, Vescovo.
So che lo sei. Solo comportati meglio, va bene?
Georgia annu, ancora a occhi bassi, quindi
non si accorse del guanto di metallo che scendeva fino a quando non si abbatt sulla sua testa,
coi crudeli artigli a lacerare il cuoio capelluto fino
a scoprire le ossa del suo cranio. Lei emise un
grido stridulo, come unumana, e croll ai piedi
di Solomon.
Andiamo, andiamo, ammon il Vescovo. Ricordati che sei morta. Puoi fare di meglio. Non
piangere! Le lacrime non sono per noi, che siamo
creature di sangue! Attingi al sangue, Georgia,
porta il sangue alle tue ferite!
Lei gemette, ma il Vescovo vide chiudersi le sue
ferite.
Bene. Ora lascia il Tempio e rifletti su ci che
hai fatto. Quindi si rivolse a Vance.
Forse non sono stato chiaro, gli disse. In
questo Tempio non c posto per la tua filosofia
dellOrdine. Nessun posto. Non discuterne. Non
spiegarla. Per il bene del tuo futuro, ti incoraggio a
fare tutto ci che puoi per dimenticarla e ignorarla.
Hai capito bene?
S. Voglio dire, s, signore.
Guardami negli occhi.
Trasalendo, Vance obbed.
Dimmi la verit. Stai insegnando le Spire
del Drago dellOrdine ai membri della Lancea
Sanctum?
xii

No, Vescovo.
Solomon inclin la testa. Molto bene, allora.
Con un rapido movimento delle dita insanguinate,
Birch fece un gesto di congedo. Vance torn indietreggiando alla sua sedia, senza mai staccare gli
occhi dal Vescovo.
Allora, riprese Solomon Birch. Doveravamo
rimasti? Forse sar meglio che ricominci il sermone
dallinizio.

xiii

ei stato un membro della nostra congrega


per quanto, mezzo anno? Non cos a
lungo, quindi.
Vance Byers fece correre lo sguardo
sulla ricchezza dei velluti rossi nella cappella privata del Vescovo. Non si trovava nelle tenebre
echeggianti del Tempio, adesso, ma in una camera
del rifugio di Birch. Aveva incontrato il gregge di
umani privato del Vescovo, la famiglia Brigman, e
loro lo avevano condotto gi per le scale fino a quella cantina, piccola ma arredata in maniera squisita.
Non lo avevano accompagnato dentro: la porta
della cappella era una camera stagna, e latmosfera satura di azoto che cera allinterno era troppo
povera di ossigeno per sostenere una fiamma libera,
o una vita umana.
Sei mesi, s.
Per quale motivo supponi che ti abbia convocato qui?
Forse per la Stregoneria Tebana?
Solomon inarc un sopracciglio. In un certo senso, suppongo che si potrebbe dire che cos. Prego,
siediti. Fece un gesto verso una sedia di legno
finemente intagliata, e avvicin la sua gemella.
Sono molto ansioso di cominciare i miei studi.
Ma davvero. Lo sai, qualcuno potrebbe sospettare che ti sei unito a noi soltanto per imparare i
nostri trucchetti magici.
Oh, no, Vescovo. Vorrei semplicemente, lo sa,
esprimere la mia fede in modo materiale.
D la verit finch sei in mia presenza, comand
Solomon, con sguardo imperioso e penetrante. Le
tue intenzioni sono davvero puramente spirituali?
Le labbra di Vance si contorsero, e una serie di
tic nervosi agit i suoi lineamenti, ma disse: S,
proprio cos. Mi sono unito alla Lancea Sanctum
per motivi spirituali.
Hmm. Solomon cerc nelle sue tasche ed estrasse un piccolo oggetto. Sai cos questo?

xiv

Vance guard linvolucro marroncino, abbandonato da una cicala ormai cresciuta. una
una crisalide.
La usiamo per uno dei nostri rituali, disse
Solomon. Quando ho sentito alcuni dei nostri
giovani congregati discutere delle crisalidi, ho
immaginato che stessero imparando quel rito. La
osserv, e le sue labbra si mossero mentre parlava
a un volume troppo basso perch Byers potesse
capire le parole. Linvolucro dellinsetto si dissolse
in un filo di fumo e ceneri. Ma non stavano discutendo di pratiche Tebane, vero? Parlavano delle
stregonerie dellOrdine. Si appoggi allo schienale e infil le mani in tasca, lespressione neutrale,
il tono di voce assorto. Hai insegnato le Spire ai
Consacrati, non vero?
No, Vescovo, giuro che non lho fatto, lo giuro
sulla Sacra Lancia! disse Vance, ma si interruppe stupefatto, quando uno sciame di scarafaggi
sgorg fuori dalla sua bocca mendace.
Interessante. Ci fu una sonora detonazione,
seguita dal suono di qualcosa che si spaccava. Sei
in grado di resistere alla mia nuda volont. Questo
dimostra una grande forza interiore una forza
ben nascosta, se posso permettermi il commento
che ti aiuterebbe moltissimo, se solo ti applicassi
per uno scopo pi nobile.
Vance non rispose. Lo scoppio era dovuto allimprovviso rilascio del cilindro di gas compresso
che aveva conficcato un paletto di legno attraverso
unampia e conveniente apertura dello schienale,
fino a perforargli il cuore. Solomon aveva attivato il meccanismo grazie al piccolo telecomando
che aveva in tasca. La sedia era stata disposta in
quella posizione proprio a questo scopo.
Devi imparare, disse Solomon, estraendo un
taglierino da modellismo da dietro il suo piccolo
altare, che la forza di volont uno svantaggio,
quando la si applica per resistere alla verit. Poi
cominci a rimuovere il naso di Vance. Forse non
xv

sono stato abbastanza chiaro. Quando ti ho detto


che non dovevi insegnare le Spire, non si trattava
di una proibizione da ignorare alla leggera. Con
destrezza, il Vescovo apr col coltello i pantaloni
di Vance e cominci a lavorare sui suoi genitali.
Quando ho detto che nel Tempio non cera spazio
per quelle cose, non intendevo certo i suoi confini fisici, ma i cuori di tutti coloro che seguono la
Lancia. Cominci a tagliare le orecchie di Byers
e alz la voce, dicendo: Spero di essere chiaro
almeno adesso. Non devi insegnare a nessuno le
tue bestemmie draculiane. A nessuno. Se lo farai
ancora, non mi limiter alle appendici di carne, ma
ti taglier le gambe e le braccia prima di restituirti
a Ludmilla con le mie scuse. E io detesto, disse
infine, avvicinandosi abbastanza perch il suo fiato
agitasse i peli dei basettoni di Vance, detesto con
tutto il cuore dovermi scusare con gli eretici. E poi,
Vance, quella cagna davvero fuori di testa. Si
allontan di un passo, pesc in una scatola di fazzolettini Clorox, e cominci a pulirsi le mani e poi
il taglierino. Le parti tagliate furono messe in un
calice di bronzo e spostate da parte, fuori dal paralizzato campo visivo di Vance.
Ora scollegher questo pezzo qua dietro, disse
Solomon, e ti metter l, cos che tu possa contemplare le icone e meditare. Ho grandi speranze per te,
Vance, dico sul serio. Ma devi capire che questo
non un circolo sociale. Questa la Lancea Sanctum, e lo sar per tutto il resto del tuo Requiem.

xvi

Di Alan Alexander, Kraig Blackwelder, Travis-Jason Feldstein,


Will Hindmarch, Jacob Klnder, Christopher Kobar e Chuck Wendig
Vampiri creato da Mark ReinHagen

Credits
Autori: Alan Alexander, Kraig Blackwelder, Travis-Jason
Feldstein, Will Hindmarch, Jacob Klnder, Christopher Kobar,
Chuck Wendig
Vampiri e Mondo di Tenebra creato da Mark ReinHagen
Sviluppo: Justin Achilli e Will Hindmarch
Editor: Ana Balka
Assistente allo Sviluppo: Ken Cliffe
Assistente Editoriale: Carl Bowen
Direttore Artistico: Pauline Benney
Grafica: Matt Milberger
Illustrazioni Interne: Avery Butterworth, Matt Dixon, Cyril
Van Der Haegen, Travis Ingram, Thomasz Jedruszek, Raven J.
Mimura, Mark A. Nelson, Jeff Rebner, Jean-Sebastien Rossbach,
Cathy Wilkins
Grafica di Copertina: Daren Bader

Edizione Italiana
Direttore Responsabile: Emanuele Rastelli
Coordinamento Editoriale: Massimo Bianchini
Supervisione e Revisione: Mario Pasqualotto
Traduzione: Marco Crosa
Grafica e Impaginazione: Silvia Alai e Francesca Gandolfi

TWENTY FIVE EDITION S.r.l.


43100 Parma (Italy)
0521. 630320
Visita i nostri siti web:
www.25edition.it www.mondoditenebra.it

2005 White Wolf Publishing, Inc. Tutti i diritti riservati. 2005 Twenty Five Edition S.r.l. proibita qualunque riproduzione
senza autorizzazione scritta dalleditore, eccetto che per scopo di recensione e per le schede del personaggio in bianco, riproducibile
solo ad uso personale. Nessuna parte di questa pubblicazione pu essere riprodotta, archiviata, registrata o trasmessa in qualsiasi
forma o mezzo, elettronico, meccanico, o in qualsiasi altro modo replicata senza lautorizzazione scritta della White Wolf
Publishing, Inc. Queste proibizioni non si applicano alla scheda del personaggio se riprodotta per uso personale. Vampiri il
Requiem, Sistema di Narrazione e Linee di Sangue i Nascosti sono marchi depositati della White Wolf Publishing, Inc. Tutti i
diritti riservati. Twenty Five Edition S.r.l. un utilizzatore autorizzato. Tutti i personaggi, nomi, luoghi e testi contenuti sono
protetti da copyright della White Wolf Publishing, Inc.
La menzione o citazione di unaltra societ o prodotto in queste pagine non da considerarsi una violazione del copyright o
trademark.
Nel libro si utilizzano elementi soprannaturali per le scene, i personaggi e i temi. Ogni elemento mistico e soprannaturale creato
a solo scopo di intrattenimento. Il libro contiene materiale destinato a menti mature. Si consiglia lattenzione del lettore.
Consultate il sito: http://www.white-wolf.com;
alt.games.whitewolf;
rec.games.frp.storyteller
Impianti fotolito e stampa: Litocolor - Guastalla (RE) Italy

Sommario
Preludio
Introduzione
Capitolo Uno:
La Storia della Lancea Sanctum
Capitolo Due:
La Non Vita nella Lancea Sanctum
Capitolo Tre:
La Lancea Sanctum
e la Danza Macabra
Capitolo Quattro:
Fazioni e Linee di Sangue
Capitolo Cinque:
Discipline e Rituali
Appendice:
Alleati e Antagonisti

1
20
28
48

94
142
176
206

introduzione
20 rallegratevi, poich siete dannati!

rallegratevi, poich siete dannati!

Rallegratevi,
Poich Siete
Dannati!
Ipse Longinus Id Dixit
(Longino in persona ha parlato cos)
Detto tradizionale della Lancea Sanctum

introduzione

Introduzione:

21

Svegliati, svegliati, rivestiti di forza, o braccio del Signore. Svegliati come nei giorni antichi, al tempo delle generazioni passate.
Non hai tu forse fatto a pezzi Raab, non hai trafitto il drago?
Isaia 51:9

introduzione

I vampiri sono dannati fin dal momento del loro Abbraccio,


trascinati urlanti nel mondo da incubo della Danza Macabra, in
cui il sangue, la salute mentale e il potere divengono pi importanti di qualsiasi cosa loro abbiano mai sognato o conosciuto.
Questesperienza strappa via a forza la fragile apparenza che
il mondo dei vivi, ed espone i Dannati inesperti agli orrori del
Mondo di Tenebra che si annidano sotto la superficie. Il neonato
impara a tirare a campare in un Requiem che rimpiazza la vita
mortale, ormai per sempre al di l della sua presa.
Col tempo il neonato pu cercare la compagnia di altri non
morti come fosse unancora contro la corrente sempre pi violenta della pazzia e degli impulsi mostruosi che minacciano di
divorare anche le ultime vestigia di compassione sopravvissute
nel suo cuore ormai immobile. Alcuni si uniscono a congreghe
che abbracciano ideali politici difettosi a malapena adatti per
le vacche dalla vita breve, figuriamoci per i non morti. Altri si
radunano e mettono il loro destino nelle mani di filosofie perverse e disordinati rituali, credendo che le loro pratiche blasfeme
contengano la verit che bramano. Una terza parte dei Dannati
non distolta con altrettanta facilit, ma riconosce la verit del
Testamento di Longino ed accetta ci che diventata, comprendendo che anche nella dannazione vi uno scopo.
Quelli che si uniscono alla Lancea Sanctum venerano il proprio stato maledetto, portando il terribile fardello dei peccati di
Longino in obbediente penitenza a lui e a Dio, il Creatore. I Consacrati cos si chiamano fra loro non si sottraggono al divino
dovere di seguire lesempio di Longino, obbedire alle sue leggi e
servirlo per leternit nel modo che lui ha prescritto. Nelle loro
menti, i Consacrati hanno scelto lunica via corretta fra molte,
e per quanto possano essere dannati, si considerano comunque
superiori a tutti gli altri vampiri davanti agli occhi di Dio.
I Consacrati non si illudono con sciocche fantasie di salvezza o
redenzione, e nemmeno ritengono prezioso il potere fine a se stesso. Per loro vivere il Requiem significa dimostrare a Dio che sono
degni del Suo disegno divino. Sopportano il peggio del Requiem
con ugual misura di spavalda superiorit e umilt ossequiosa,
mostrando a tutti il potere della fede nel momento stesso in cui
si prostrano nella vergogna e confessano lo stato imperfetto della
loro devozione. Esaltano il loro stato maledetto, sapendo meglio
di chiunque altro che fa tutto parte del disegno di Dio, e che
resistere o cercare una via duscita significa sputare in faccia alla
Sua Creazione. I Dannati sono stati messi sulla terra per fare delle
vacche le loro prede, e sono state loro concesse singolarmente
delle magie divine cos che possano assolvere degnamente questo
sacro compito. A differenza dei loro cugini pagani diffusi nelle
altre congreghe, i Consacrati non sono tormentati a lungo dalle
questioni importanti. Sanno chi sono, sanno perch esistono, e
sanno come spendere i loro Requiem. Solo loro possono farlo, e
non devono mai deviare da questo difficile cammino.

I Consacrati

La Lancea Sanctum sostiene di essere stata fondata da Longino, il centurione romano che port a compimento unantica

22 rallegratevi, poich siete dannati!

profezia conficcando la Lancia del Destino nel costato di Cristo


sulla Croce, rivelando la divinit del Signore nel momento stesso
in cui Longino veniva dannato. Pi importante per i Consacrati
il fatto che questo atto crudele espose quel peccatore inveterato
alla vera natura della Dannazione. In quel momento, e pi tardi
tramite lintercessione di messaggeri angelici, Longino comprese
che anche se lui e altri come lui non avrebbero mai avuto la benedizione di Dio e la salvezza che Lui aveva offerto per mezzo di
Suo figlio Ges, i Dannati non erano Suoi nemici. A differenza
di Lucifero e delle sue schiere, essi non sono gettati negli abissi
dellInferno per trascorrere leternit banditi dai reami terreni
e celesti. Invece, essi sono liberi di agire nel mondo dei vivi
per soddisfare il loro scopo divino. I Dannati devono essere un
esempio per le vacche, la dimostrazione del costo del peccato:
devono nutrirsi dei mortali perch essi capiscano che la vita
breve, ed solo un pallido riflesso del Paradiso glorioso che li
attende dopo il trapasso. E i vampiri devono accettare con pia
devozione la loro dannazione, sapendo che questa la Volont
di Dio, per quanto possa sembrare gravoso il loro fardello. Chi
capace di riuscirci pu dirsi davvero Consacrato.
La congrega attinge pesantemente alle tradizioni della chiesa
cristiana delle origini, adottando molte delle sue istituzioni e
pratiche, come gli uffici canonici, il monachesimo, alcune argomentazioni teologiche e le maniere ritualistiche tanto importanti
per lidentit della Lancea Sanctum nelle notti moderne. La
congrega a tutti gli effetti la Chiesa di Longino, e in virt della
sua associazione con la Chiesa Cattolica Romana e di alleanze
con altre congreghe come lInvictus, diventata una potenza
con cui fare i conti nei domini di tutto il mondo. Offre ai suoi
membri il senso di essere speciali, addirittura prescelti, riempiendo il vuoto di un Requiem spesso solitario. Il suo catechismo e
i suoi riti forniscono un rafforzamento spirituale e fanno leva
sul desiderio di un vampiro di essere moralmente in pace con le
proprie azioni cos di frequente inumane. Ciascun membro non
soltanto un Consacrato, ma un Sacerdote che deve agire come
modello di comportamento per i suoi simili Dannati almeno,
la Lancea Sanctum definisce chiaramente cosa giusto e cosa
sbagliato. Il compito della congrega diffondere il Testamento di
Longino e le terribili verit che racchiude, con le parole, se pu,
e con mezzi pi energici, se deve. Il compito dei Consacrati non
mettere in dubbio la parola del Profeta Oscuro o la Volont
di Dio, ma semplicemente di obbedire, nella consapevolezza di
non fare altro che svolgere il ruolo a loro riservato nel pi grande
disegno della Creazione.
Molti vampiri trovano difficile non associarsi o non dar vita
a rapporti significativi coi mortali. Non cos per i sacerdoti di
Longino. Essi sanno di non essere semplicemente degli umani non
morti. Sono stati cambiati dallAbbraccio, il loro sangue vivente
stato transustanziato nella Vitae sacramentale di Longino. Sono
predatori virtuosi, e per loro le vacche non sono altro che recipienti terreni con cui placare la sete mostruosa che condividono
con Longino. Non solo un semplice atto di nutrimento, ma una
celebrazione sacra del loro retaggio biblico: per i Consacrati, ogni
cosa che fanno assume una valenza sacramentale, dagli indumenti

rallegratevi, poich siete dannati!


a disposizione insieme a tutte le intenzioni di raggiungere il
loro obiettivo.

Tema

La Lancea Sanctum pu introdurre molti temi in una cronaca


di Vampiri: Il Requiem, inclusi fede, alterigia, ipocrisia, redenzione, salvezza e rettitudine morale, per non parlare della ricerca
di risposte alle proverbiali Grandi Domande. Pi di qualsiasi altra
cosa, comunque, a definire la congrega e distinguerla nettamente
dalle altre il tema della dannazione. Sebbene tutti i vampiri
siano Dannati, soltanto i guardiani della Lancia del Destino venerano la propria dannazione. Non soltanto essi accettano questo
fato, ma nella loro accettazione trovano una forza interiore, non
curandosi pi dei concetti umani di buono e cattivo, o del fatto se
troveranno o meno una via daccesso al Paradiso. Tuttavia, non
sono dei mostri. Il cammino dei Consacrati assai pi restrittivo
della filosofia incurante che qualche estraneo attribuisce alla
congrega. Questi non sono i diavoli turbinanti della Progenie di
Belial. La dannazione ha le proprie esigenze, poich reggere la
Maledizione un dovere sacro, pur essendo un terribile fardello.
Che cosa significa essere realmente Dannati, avere la consapevolezza incontrovertibile che le porte del Paradiso sono per voi
sbarrate per sempre? E pi importante ancora, che tipo di vampiro
sarebbe capace di provare un sacrilego rapimento in questa condanna? Se non sono vincolati dalla moralit umana e ritengono
essenzialmente di non aver nulla da perdere in conseguenza
delle loro azioni, perch i Consacrati si sottopongono di propria
spontanea volont a una struttura gerarchica e autoritaria, invece
di godersi appieno la loro relativa libert? Questo libro fornisce
le risposte a tali domande, cos che i giocatori e il Narratore al
tempo stesso possano scoprirle, e quindi comprendere che cosa
significa essere uno dei discendenti di Longino.

Stato dAnimo

Ascoltate lAve Maria in una buia notte dinverno, quando la


neve cade gi dal cielo come se fosse la silenziosa mano di Dio
venuta a ripulire il mondo. Restate in piedi in silenzio allintersezione di navata e transetto in unantica, monolitica cattedrale
e guardate verso lalto in tremebonda soggezione, contemplando
le altezze vertiginose e le immagini invetriate, percependo il peso
schiacciante del vuoto in quello spazio vasto e surreale, mentre
il Cristo sanguinante piange dinanzi a voi. Immaginate di stare
facendo una passeggiata in una polverosa serata destate, mentre
il suono degli insetti della notte riempie laria immota, ma non
abbastanza forte per soffocare i gemiti di terrore che provengono dalla finestra a battenti sotto il presbiterio della chiesa.
Soggezione, magnificenza, oltraggio, paura scellerata, segreti
blasfemi, ispirazione ultraterrena, bruciante vergogna, rivelazione
introspettiva e spirituale e persino saggezza confortante e rara
accettazione: tutti questi sono elementi cruciali per definire il
corretto stato danimo di una storia o cronaca incentrata sulla
Lancea Sanctum.
Vecchie chiese gotiche in rovina, pesanti tomi di scritture
apocrife, frusti paramenti talari con eloquenti macchie di sangue,
grotteschi simboli di fede in ferro battuto, voti di silenzio o di
astinenza dal nutrirsi, campane che rintoccano per avvertire
dellalba imminente, asserviti senza lingua che si arrabattano
per preparare una messa di mezzanotte e tormentose confessioni
pronunciate a un sacerdote che brama il sangue del penitente.
Esorcismi segreti, flagellazioni pubbliche, sermoni fuori del

introduzione

che indossano al modo in cui trascorrono gli ultimi istanti prima


dellalba. I simboli e le parole hanno per loro un significato speciale, e le azioni di ogni singolo Dannato, Consacrato o no, sono
valutate alla luce delle loro incrollabili convinzioni. Di rado passa
un minuto senza che un Consacrato trasponga le sue esperienze
in un contesto religioso, che gli consenta di prendere la misura
della propria rettitudine e nel contempo ammantare di disprezzo
lempiet di qualcun altro.
A parte essere modelli di religiosit vampirica, i Consacrati
ritengono di avere la missione di salvare altri Fratelli dallorrore dellignoranza, per mezzo della conversione. Predicano agli
angoli delle strade almeno tanto quanto dal pulpito, cercando
di avvicinare altri vampiri alla loro fede. Promettono le risposte
ai neonati ancora in cerca della loro direzione, fornendo loro
un senso di comunit sconosciuto altrove. Chi appartiene alla
Lancea Sanctum non giudica un altro Fratello dalla sua et, ma
solo in base alla forza della sua fede, e per tanti neonati questo
sembra un buon affare. Alle ancillae offrono compagnia, facile
accesso al potere i titoli e le prerogative a disposizione della
congrega non scarseggiano mai e la sensazione di non dover pi
essere costretti a lottare con la loro identit di vampiri. Sentirsi
dire che pu smettere di lottare e pu accettare la propria natura
senza rimorso o paura una potente attrattiva per un Dannato
che deve affrontare la prima seria crisi con la propria moralit
che si va sgretolando.
Capita spesso che persino gli anziani cerchino di affiliarsi
alla congrega. Il lento trascorrere del tempo li ha privati di
qualsiasi preoccupazione terrena, lasciandoli solo col desiderio
di proteggere la propria anima eterna. I Consacrati offrono a
questi antichi vampiri la possibilit di concentrare su un singolo
compito tutta la loro energia, fornendo anche gli strumenti
per farlo. Cosa altrettanto importante, questi anziani non sono
disposti ad accettare i comandamenti e i costumi dei loro pari,
figuriamoci poi dei vampiri pi giovani; non sono mica sopravvissuti alle epoche storiche solo per obbedire stanotte alle
parole di un qualsiasi vampiro che afferma di avere lautorit
di comandarli. Le origini della Lancea Sanctum sono antiche,
comunque; la Lancia del Destino fu forgiata prima del Grande
Diluvio, e Longino guard direttamente negli occhi morenti di
Ges Cristo. Invece di sentirsi sminuiti, i Consacrati pi anziani
sono davvero esaltati dallappartenenza alla congrega, per la fede
e la forza inattaccabile delle loro convinzioni.
Dal punto di vista di un osservatore obiettivo, la Lancea Sanctum rappresenta un po del bene e tutto il male che la Chiesa
Cattolica ha rappresentato in tutte le sue incarnazioni. Per i
Consacrati, la congrega fonte di fervore religioso, profondit
teologica, zelo penitente, spaventosa inquisizione, rivelazione
estatica, colpa insopportabile, sacro scopo, trame machiavelliche, conforto spirituale, corruzione ecclesiastica, martirio
ispirato, vergognosa deviazione e magnificenza intellettuale.
La sua presenza come un faro che chiama a s i Fratelli oppressi e perduti, promettendo una fine alla solitudine del loro
Requiem. Ma anche una struttura immensa e inaccessibile,
capace di divorare gli impenitenti e schiacciare con la furia del
vero credente tutti coloro che vi si oppongono. Dove esiste, la
congrega rende la propria presenza ben nota: i suoi inquisitori,
sacerdoti, evangelisti e gerarchi si lanciano in crociate delluna
o dellaltra forma nel nome di Longino e di Dio prima di lui.
Forse non riusciranno a convincere tutti gli altri Dannati a
unirsi a loro questa notte, ma dopotutto hanno lintera eternit

23

mondo a base di fuoco e zolfo, presagi e portenti del favore o


dello scontento di Longino, dissertazioni teologiche e conflitti
intestini per il potere temporale tra i Consacrati. Lo stato
danimo di una storia incentrata sui Consacrati dominato
dalla presenza di Dio e dal terribile timore di Longino, anche
se solo nel senso pi remoto. Gli aspetti peggiori della religione
assumono un ruolo di primo piano. Anche se un po di bene pu
esserci, viene per lo pi soffocato da unatmosfera opprimente,
che richiama alla mente i rigori dellAntico Testamento e del
conservatorismo anglicano.

La Dimora della Lancia

Molti Fratelli confondono il nome di questa congrega con il suo


vero intento. In realt il nome Lancea Sanctum non significa
che la congrega crede di essere larma in se stessa; piuttosto, ha
il significato di santuario della lancia. La Lancea Sanctum la
Chiesa di Longino, non la sua arma: la congrega il reliquiario
che custodisce questo potente strumento, non lo strumento in
s. I Fratelli di questa congrega non considerano se stessi gli
strumenti della giustizia, della punizione o di qualunque altra
azione divina; invece, si ritengono gli eredi del peccato e della
conoscenza di Longino, ricettacoli di un divino segreto: che Dio
metter alla prova per leternit i mortali e anche i mostri che
un tempo furono mortali a loro volta.
Naturalmente gran parte di tale distinzione non viene per
nulla percepita dagli estranei alla congrega (e persino da qualche
fanatico fuorviato che milita nelle sue fila). Coloro che screditano
la congrega facendo dichiarazioni esagerate sul suo sussiego sono
saltati alle conclusioni sbagliate. Si tratta comunque di supposizioni assai diffuse nella societ dei Dannati

introduzione

UnEra Passata

A dispetto del rifiuto della congrega di accettarlo come un dato


di fatto, il tempo della supremazia della Lancea Sanctum da
lungo tempo finito. Anche se la congrega rivendica certamente
una posizione di chiaro potere in un luogo e raggiunge il predominio in un altro, il suo messaggio appare fondamentalmente
datato, e spesso inflessibile. Queste sono notti ciniche e sovente
prive di fede, e questi sono due duri colpi per la base di potere
dei Consacrati.
Nondimeno, ci non significa che la Lancea Sanctum condannata al fallimento. Piuttosto, la posizione opera a favore dei
membri che cercano di presentarsi come dei clamorosi oppressi
che ancora ardono del fuoco della convinzione. In effetti molte
persone (i Fratelli, e addirittura i loro giocatori) percepiscono
la Lancea Sanctum come molto pi forte di quanto non sia in
realt. Vedono lefficacia dei suoi riti e ascoltano la potenza
dei sermoni dei Consacrati e si lasciano ingannare dallaura
mitica che li circonda. Non riescono a percepire le imperfezioni
del suo messaggio, la sua filosofia fuorviante e i deleteri effetti
dellimposizione della colpa e del peccato originale. Questa una
organizzazione di Dannati, e come tale soffre di molti dei difetti
che affliggono i non morti.
I Consacrati si sono adattati sorprendentemente bene a
queste circostanze frequenti. Spesso i domini annoverano dei
membri della Lancea Sanctum fra i loro Primogeniti, anche
dove il principato sfugge alla congrega. Gli anziani della fazione
si trovano di frequente a capo dei domini tenutari dei Reggenti,
oppure adottano il ruolo di Prisci, viste le loro inclinazioni sagge
e spirituali. Un Segugio dei Consacrati un tenace avversario,

24 rallegratevi, poich siete dannati!

e unArpia Consacrata ripara spesso la reputazione di frivolezza


che di solito si accompagna al suo titolo. Anche i membri non
titolati della congrega possono cambiare radicalmente il timbro
dellatteggiamento di un dominio, poich se i Fratelli che vi
dimorano sono devoti, senza dubbio eviteranno quelle indecenze
che spesso funestano i domini meno disciplinati.
La Lancea Sanctum sar in grado di sopravvivere? Certo che
s, come si visto (e si continuer a vedere) nel materiale di
Vampiri. Ma sapr riconquistare il potere che deteneva un tempo,
nelle notti di unepoca meno empia della nostra? Le previsioni
sono tutte a sfavore della congrega. Tuttavia, la mancanza di
speranza un peccato, e il sacro fervore della Lancia potrebbe
rivelarsi un vantaggio nella sua battaglia per la sopravvivenza e
la supremazia.

Parrocchie e Domini

Tra i Consacrati, la parola dominio spesso intercambiabile


con il termine parrocchia. Naturalmente dominio fa riferimento ai confini dellinfluenza di un determinato Fratello, o ai
confini dellinfluenza vampirica collettiva rappresentati da una
citt. Ciascun dominio cittadino include innumerevoli domini
pi piccoli, tutti soggetti alla praxis del Principe o allautorit
del Reggente.
Tuttavia, il termine parrocchia si riferisce esclusivamente
alle regioni che la Lancea Sanctum considera il proprio territorio
spirituale. Nella maggior parte dei casi, queste sono sinonimo
del dominio, dal momento che i Consacrati desiderano portare
il messaggio di Longino a tutti i Fratelli della regione. In altri
casi, una parrocchia potrebbe escludere esplicitamente alcune
porzioni del dominio, per esempio in una citt in cui la Lancea
Sanctum ha rinunciato a cercare di convertire i pagani del
Circolo della Megera e li ha abbandonati al loro capriccio (o
dannazione), non desiderando pi includere anche loro negli
auspici di Dio. Potrebbe anche estendersi al di l dei confini
del dominio stesso, se gli evangelisti dei Consacrati cercano di
stabilire una sfera di influenza che oltrepassa la portata accettata
del potere dei Fratelli di quella citt.
Per le altre congreghe, luso dei termini parrocchia e dominio
piuttosto confuso, un ambiguo intrico di rivendicazioni territoriali
sovrapposte. La stessa cosa vale certamente anche per la Lancea
Sanctum, ma con uno scopo preciso permettere ai Consacrati
di reclamare una certa misura di influenza anche in aree in cui
altrimenti non avrebbe ragione di infiltrarsi. Certo, il quartiere
centrale appartiene al Principe, ma non forse soggetto anche
lui alla volont di Dio, e di conseguenza parte della parrocchia?
Questa ambiguit fa parte del divertimento quando si usa
la Lancea Sanctum, e consente al Narratore o a un giocatore
intraprendente di aggiungere alla cronaca un ulteriore livello
di complessit politica. Le suddivisioni del potere temporale
costituiscono solo una delle numerose sfere di influenza di un
dominio, che possono agire a detrimento di un Fratello o a
suo vantaggio.

Come Usare Questo Libro

I pi illuminati servitori di Longino non dubitano affatto


del loro posto nella Creazione: perci, questo libro presenta i
Consacrati come la pi esaltata fra le congreghe, basandosi principalmente sulla visione ortodossa con cui la maggior parte dei
suoi membri descrive la propria societ, le filosofie e il suo posto
nella comunit dei Dannati. Questi virtuosi pregiudizi colorano

rallegratevi, poich siete dannati!


loro congrega, i ruoli e le responsabilit pi comuni che assumono, il modo in cui conducono i loro affari con le altre fasce di
et, e in che maniera tutte queste cose si modificano nel corso
del Requiem.
Il Capitolo Quattro introduce le sottofazioni e le linee di
sangue pi comuni, esaminando il ruolo svolto da questi diversi
raggruppamenti e il modo in cui la loro presenza influenza la congrega. In questa sezione il Narratore dovrebbe trovare abbastanza
materiale per arricchire qualsiasi cronaca con una quantit di
idee, e lintero spettro delle possibilit politiche e religiose riceve
la dovuta attenzione.
Il Capitolo Cinque si occupa delle Discipline preternaturali
esclusive dei Consacrati o a loro maggiormente associate. Questi
poteri miracolosi e in particolare la Stregoneria Tebana sono
essenziali per la sopravvivenza della congrega, e il loro uso ha
avuto un impatto significativo non solo sul modo in cui la Lancea
Sanctum si comporta, ma anche su come viene percepita dagli
estranei.
Infine, lAppendice costituisce una risorsa di consultazione,
fornendo utili schede sintetiche per numerosi Consacrati che
possibile incontrare durante il corso di una cronaca, da postulanti
fanatici e mendicanti pellegrini a penitenti sacerdoti e vescovi
in preda ai dubbi. Quando al Narratore serve un personaggio
generico e il fattore tempo essenziale, potr trovare qui la
risposta alle sue necessit.

Lessico
Alcuni dei termini che seguono sono cruciali per la storia e la
teologia della Lancea Sanctum a un livello generale. I termini
pi specialistici, strani o di uso geograficamente localizzato
non sono inclusi in questo glossario, in quanto potrebbero non
essere accettati in tutti i domini (o cronache). Molte di queste
parole sono usate dai Fratelli sia dentro che fuori dalla congrega. Quanto pi potere la Lancea Sanctum detiene allinterno
di un dominio, tanto pi alte sono le probabilit che i non
Consacrati siano a conoscenza di questi termini. Sebbene non
tutti i Fratelli o parrocchie facciano uso di questo vernacolo,
molte delle parole e delle frasi che seguono possono essere
usate e apprezzate anche dai vampiri che dimorano in citt e
domini senza fede.
Allo stesso modo, non sono qui incluse le parole e le frasi che
fanno riferimento alla Lancea Sanctum ma probabilmente non
sono accettate o approvate dai Consacrati. Questo semplice
lessico da considerarsi un supplemento a quello pubblicato alle
pag. 84-87 di Vampiri: Il Requiem.
Abbazia Nera, l: Antico monastero cristiano, ubicato da
qualche parte in Europa, convertito in chiesa dei Consacrati. Per
un certo periodo vi fu custodita la Lancia del Destino, e fu qui
che il Monachus incontr la propria Morte Ultima.
Abecedario: Studente o apprendista accolto di recente nella
congrega e sottoposto a indottrinamento formale.
Amoniele: Langelo che fece visita al Monachus e gli rivel i
nascondigli dei primi rituali di Stregoneria Tebana della congrega. Da allora Amoniele associato alle visioni che portano alla
scoperta o alla padronanza di rituali di Stregoneria Tebana.
Apostolica: I riti e le cerimonie ufficiali della congrega.

Apostolo Oscuro: Uno qualsiasi dei primi missionari della


congrega, inviati dallAbate Nero per portare ai Fratelli del
mondo gli insegnamenti di Longino.
Arcivescovo: Generalmente, un Principe Consacrato. Di
solito questo personaggio assistito da un Vescovo, in quanto
le responsabilit politiche tengono assai impegnati numerosi
Arcivescovi.
Cardinale: Fratello Consacrato che al tempo stesso Vescovo
e Arcivescovo di un dominio.
Catechismo, il: Agile libretto che spiega brevemente gli insegnamenti di Longino e le credenze dei Consacrati in maniera
accessibile ai neonati moderni. Da non confondersi con Il Catechismo Sanguigno, il testo sacro vergato dal Monachus.
Catechismo Sanguigno, il: Testo sacro scritto dal Monachus,
contenente i canoni della Lancea Sanctum.
Centurione, il: Un altro nome di Longino.
Cinque Martiri: I cinque discepoli del Monachus. Furono
tutti martirizzati e divennero collettivamente conosciuti come
i Santi Neri.
congregazione: Tecnicamente, tutti i membri della congrega presenti in un dato dominio. In pratica, tutti i Fratelli
con poco o nessuno status e privi di titolo ufficiale che partecipano solo in qualit di assemblea alla celebrazione dei
riti della congrega.
Credo: Setta minore della Lancea Sanctum, di solito basata
sulle scritture o gli insegnamenti di un vampiro Consacrato che
ha interpretato in maniera progressiva o alternativa il Testamento
di Longino. Molti Credo sono piccoli, e la loro diffusione limitata
a solo una o due parrocchie.

introduzione

ogni cosa, ma un tale assolutismo fornisce sia ai giocatori che al


Narratore la migliore opportunit possibile per comprendere la
mentalit aliena di questi vampiri cos inumani, al fine di rappresentarli in tutto il loro sanguinario splendore.
Il Capitolo Uno rivela la storia riconosciuta della Lancea Sanctum, dalle origini blasfeme sul Golgota e i primi anni difficili in
Terrasanta fino allimpura fioritura nellEuropa del quarto secolo
e la tremenda crescita ed espansione sul pianeta, che prosegue
anche alla notte doggi. incluso pure uno sguardo a come limportanza delleresia, degli scismi e di vari movimenti religiosi
modificarono il corso della storia della congrega, trasformandola
in ci che stanotte.
Il Capitolo Due prende in esame che cosa significa essere un
Consacrato, esplorando le filosofie e le usanze dei pi virtuosi
fra i Dannati. Si prosegue con una descrizione della gerarchia
della congrega e dei suoi uffici sacri comunemente riconosciuti,
oltre a unintroduzione dei suoi riti sacramentali pi importanti.
Infine, questo capitolo esamina i ruoli svolti dai diversi clan
allinterno della Lancea Sanctum, le realt e gli stratagemmi
politici dei Consacrati e i rapporti speciali che i discendenti di
Longino intrattengono coi loro simili Dannati e con altri mostri
del Mondo di Tenebra.
Il Capitolo Tre si concentra sulla funzione di diversi Fratelli
in seno alla Lancea Sanctum. Suddividendoli per gruppi di et,
esplora gli elementi che i Consacrati ritengono attraenti nella

25

introduzione

Credo Dammitico: Importante Credo della congrega, che


interpreta Il Testamento attraverso gli occhi dei vampiri che in
vita furono seguaci dellEbraismo.
Credo Iblico: Importante Credo della congrega, che interpreta
Il Testamento attraverso gli occhi dei vampiri che in vita furono
seguaci dellIslamismo.
Credo Monacale: Setta minore di tradizionalisti della Lancea
Sanctum, che riveriscono le antiche usanze e le scritture del
Monachus contenute nel Catechismo Sanguigno.
Crociato: Guerriero di lite della congrega.
decifrare: Svelare o identificare luso e il potere di un rituale
di Stregoneria Tebana, come nella frase: Mi ci sono voluti tre
mesi per decifrare quel miracolo. (Termine gergale; si veda anche
liberare e risolvere.)
diacono: Vampiro laico investito di autorit speciale dalla
gerarchia dei Consacrati. A volte il termine indica anche i Primogeniti Consacrati.
Ecclesia: I riti non ufficiali, le preghiere e cerimonie delle coterie Consacrate o parrocchie locali, generalmente non adottati
dalla congrega nella sua totalit.
Icariani: Linea di sangue composta da una dinastia di Ventrue Consacrati, un tempo responsabili della cosiddetta Eresia
Icariana, una serie di usurpazioni verificatesi nei domini europei fra il quattordicesimo e il diciottesimo secolo. Gli Icariani
credono di avere il diritto divino di governare le parrocchie dei
Consacrati.
Inquisitore: Investigatore e castigatore di eresie, tradimenti,
disobbedienze e crimini contro la congrega. Bench un Inquisitore possa essere o meno un Unto dal Signore, tradizionalmente
questi agenti rispondono delle loro azioni soltanto a un Vescovo
o Arcivescovo.
Intransigente: Qualsiasi membro di una fazione strettamente
tradizionalista (spesso anche letterale e fondamentalista) di Consacrati filosoficamente molto rigidi. A volte il termine si riferisce
alla fazione in s, piuttosto che ai suoi membri.
Lancia del Destino, la: Sacra e antica arma tramandata di
mano in mano dai primi giorni del mondo. Fin in possesso del
centurione romano che la conficc nel corpo di Cristo sulla Croce, e venne successivamente condannato a esistere come vampiro.
Chiamata anche la Sacra Lancia. (si veda Longino.)
Legato: Agente del Vescovo o Arcivescovo, incaricato di
viaggiare per compiere missioni al di fuori della sicurezza della
citt.
Legione Tebana: Legione romana interamente composta da
cristiani provenienti dalla regione di Tebe, andati incontro al
martirio quando limperatore Massimiano ordin che la legione
venisse dapprima decimata e poi distrutta, dopo aver rifiutato di
offrire un sacrificio agli dei di Roma.
Longino: Soldato romano che perfor il costato di Cristo
sulla Croce con la Lancia del Destino, e successivamente fu
condannato da Dio a uneternit di non morte come vampiro.
il padre e la figura iconica della Lancea Sanctum, e a lui si devono
le lezioni, le rivelazioni e le scritture che in seguito furono note
come il Testamento di Longino.
liberare: Svelare o identificare luso e il potere di un rituale di
Stregoneria Tebana, come nella frase: Ho liberato la Benedizione
del Peccatore che abbiamo rinvenuto nelle iscrizioni a Citt del Messico. (Termine gergale; si veda anche decifrare e risolvere.)
Mendicante: Qualsiasi membro di una fazione molto informale
di viandanti religiosi ed eremiti che cercano la rivelazione at-

26 rallegratevi, poich siete dannati!

traverso il viaggio e le esperienze del mondo. A volte il termine


si riferisce alla fazione in s, piuttosto che ai suoi membri. Molti
mendicanti non fanno parte di alcuna fazione pi grande.
Messaggeri: Fazione di aggressivi evangelisti Consacrati, ritenuti fanatici convertitori.
Messia Oscuro: Longino, padre della Lancea Sanctum (anche
Profeta Oscuro).
Miracolo di San Daniele, il: La venerata vendetta di San
Daniele, che stermin i Romani responsabili del massacro della
Legione Tebana. Si celebra il 22 settembre.
Monachus, il: Il primo infante di Longino (sebbene le esatte
circostanze del suo Abbraccio non siano chiare). Oltre a essere
lo scriba che verg sotto dettatura quello che sarebbe divenuto il
Testamento di Longino, il Monachus fu anche teologo e scrittore
a sua volta.
Mortificatori della Carne: Manifestazione mistica di un movimento religioso di flagellanti iniziato nel medioevo. I Mortificatori della Carne credono nel miglioramento spirituale e nella
penitenza attraverso il dolore fisico.
Neo-Riformista: Qualsiasi membro di una fazione progressista
e revisionista di Consacrati, dedita a cambiare o aggiornare la
Lancea Sanctum. A volte il termine si riferisce alla fazione in s,
piuttosto che ai suoi membri.
Nepheshim: Fazione (e probabilmente linea di sangue) di
mendicanti Consacrati, che viaggiano per il mondo alla ricerca
di ispirazioni sacre e intuizioni spirituali.
Ossiti: Linea di sangue molto antica di Consacrati studiosi
della morte, noti per interagire coi cadaveri nella sempiterna
ricerca della rivelazione spirituale.
Ostiario: Custode della Porta. Un titolo tipicamente secolare, col compito di controllare il traffico vampirico in ingresso e
in uscita dalla parrocchia o dominio. LOstiario sottopone i suoi
rapporti alla Lancea Sanctum.
pagano: In generale qualsiasi Fratello che pratica una religione
non derivata dal Testamento di Longino. Di solito questo termine
indica specificamente i membri del Circolo della Megera.
paladino: Guerriero o crociato che combatte nel nome della
congrega, in funzione ufficiale oppure no. Inoltre, il termine si
riferisce al guerriero che giura fedelt a un Unto dal Signore.
parrocchia: Unit territoriale dei Consacrati, e regione di autorit di un Vescovo, Sacerdote o altro dirigente della congrega.
Una parrocchia pu corrispondere o meno ai confini secolari
politici o culturali del dominio.
Profeta Oscuro: Longino, padre della Lancea Sanctum (anche
Messia Oscuro).
Proselito: Vampiro celebrato e riverito, tipicamente un neonato, che rende manifesta la benevolenza della congrega ed
incaricato di convertire gli altri Fratelli locali.
Proselitista: Qualsiasi membro di una fazione estroversa o
missionaria, dedita sopra ogni altra cosa allespansione e la
promozione della congrega. A volte il termine si riferisce alla
fazione in s, piuttosto che ai suoi membri. Da non confondersi
con un Proselito, con il quale ha un collegamento puramente
coincidenziale.
Regola del Golgota, la: Con questo termine si designano
le norme comportamentali descritte nel libro del Testamento
che porta lo stesso nome (chiamato anche semplicemente La
Regola).
Regola, La: La Regola del Golgota, come registrata nel libro
del Testamento di Longino che porta lo stesso nome.

rallegratevi, poich siete dannati!


te, compongono il Terzo Stato.
Stregoneria Tebana: La magia oscura e miracolosa della Lancea
Sanctum, svelata ai Consacrati dallangelo Amoniele.
Tebe: Citt dellEgitto ove ebbe origine la Legione Tebana.
Fu qui che il Monachus ricevette la visita dellangelo Amoniele,
che gli mostr i riti della Stregoneria Tebana in una grotta al di
sotto della necropoli cittadina.
Testamento di Longino, Il: Raccolta di meditazioni, lezioni e
scritture che narrano la storia della vita e del Requiem di Longino.
la bibbia della Lancea Sanctum.
Traditore, il: Capo di un gruppo di cospiratori satanisti vampirici, costituito da Consacrati traditori, che nellagosto del 947 d.
C. prese dassalto e diede alle fiamme lAbbazia Nera e distrusse
il Monachus.
Unificatore: Qualsiasi membro di una fazione che cerca di
unire o consolidare i diversi sottogruppi della congrega al fine di
formare un insieme pi forte e tollerante. A volte il termine si
riferisce alla fazione in s, piuttosto che ai suoi membri.
Unti dal Signore, gli: Collettivamente, tutti i Consacrati
dotati di un titolo ufficiale, investiti di autorit e responsabilit
nella congrega.
Unzione: Cerimonia in cui a un vampiro Consacrato viene
concesso un titolo nella Lancea Sanctum, unendosi di conseguenza agli Unti dal Signore.
Vahishtaele: Langelo che fece visita a Longino e gli spieg il
ruolo dei Fratelli nel disegno di Dio.
Vescovo: Il detentore dellautorit dei Consacrati in una
parrocchia o dominio, del quale pu essere anche il Principe
oppure no.

1356572
I LIBRI DEL TESTAMENTO DI LONGINO

La Maledizione di Longino: La storia della vita di


Longino, dalla nascita alla dannazione.
I Tormenti di Longino: La storia del Requiem
di Longino, inclusi lAbbraccio del Monachus e la
fondazione dellAbbazia Nera.
La Regola del Golgota: Una raccolta di leggi e
precetti che descrivono lappropriata condotta e
moralit dei vampiri Consacrati. Questo insieme
di norme chiamato anche semplicemente la
Regola.
I Sanguinaria: La storia dei primi Apostoli Oscuri,
inclusi i Cinque Martiri.
Il Libro di Eschaton: Versetti di profezie criptiche
pronunciate da Longino.

1356572

introduzione

risolvere: Svelare o identificare luso e il potere di un rituale di


Stregoneria Tebana, come nella frase: Dobbiamo ancora risolvere
il miracolo scoperto in quella tomba italiana. (Termine tradizionale;
si veda anche decifrare e liberare.)
Rito di Creazione, il: Cerimonia rituale che riconosce un
vampiro recentemente Abbracciato e ne punisce il sire. Le
modalit specifiche del rito cerimoniale variano da parrocchia
a parrocchia.
ritualista: Fratello che celebra i miracolosi rituali di Stregoneria Tebana. Pi in generale. il termine si riferisce a qualsiasi
praticante di riti occulti.
Sacerdote: Vampiro Consacrato responsabile degli insegnamenti e della guida spirituale di altri Fratelli. I singoli Sacerdoti
possono anche avere molte responsabilit aggiuntive. Questo un
titolo molto ampio e variabile, spesso applicato informalmente
ai vampiri Consacrati, in quanto parecchi Sacerdoti non sono
stati formalmente nominati dalla congrega.
sacerdoti laici: Vampiri laici che celebrano riti minori senza
uninvestitura formale da parte della congrega. Nella maggior
parte dei domini, tuttavia, non c differenza fra questo ruolo
e quello di Sacerdote vero e proprio. In pratica, un sacerdote
laico semplicemente un Sacerdote che non fa parte degli Unti
dal Signore.
San Daniele: Vampiro Consacrato che viaggi al seguito della
Legione Tebana; considerato anche il primo maestro dellomonima stregoneria. (Si veda anche Miracolo di San Daniele).
San Gilad: Martire Consacrato e discepolo del Monachus,
crocifisso e arso sul rogo dalla Camarilla nellantica Roma.
San Maron: Martire Consacrato, ultimo dei cinque discepoli
del Monachus. Distrutto dai barbari, e secondo la tradizione da
una strega lupa mannara.
Santa Adira: Martire Consacrata e discepola del Monachus,
crocifissa e arsa sul rogo dalla Camarilla nellantica Roma.
Santa Pazit: Martire Consacrata e discepola del Monachus,
sacrific se stessa per garantire il passaggio sicuro della Lancia
del Destino.
Santi Neri: Tradizionalmente il termine fa riferimento ai
Cinque Martiri. In pratica designa qualunque Fratello a cui la
congrega attribuisce la santit.
Santo: Antico vampiro di grande fama e molto rispettato,
considerato un eroe dalla congrega. Nella Lancea Sanctum,
i santi non morti possono raggiungere tale onorificenza senza
incontrare necessariamente la Morte Ultima, e quindi possono
essere dei martiri oppure no.
Secondo Stato, il: La Lancea Sanctum, definita secondo i tre
stati dellEuropa medievale. Nella societ dei vampiri il Primo
Stato lInvictus (la nobilt), e la Lancea Sanctum considerata
il Secondo Stato (il clero). Tutti gli altri vampiri, presumibilmen-

27

capiyolo uno
28 la storia della lancea sanctum

la storia della lancea sanctum

29

Capitolo Uno:

Vedendo che il Cristo era gi morto,


i soldati non gli spezzarono le gambe.

Uno di loro, per,


gli apr il fianco con una lancia,
e dalla ferita uscirono sangue e acqua.
Una goccia del sangue del Cristo cadde
sulle labbra del soldato,
e lui se lasciug con la mano.
E quindi, il giorno dopo,
egli dorm ben oltre lalba,
e si svegli dal suo sonno
solo a notte inoltrata.
E dopo avere assaggiato il sangue del Cristo,
ne volle ancora.
Io lo so bene.
Lo so, perch
quel soldato ero io.
Il Testamento di Longino

capitolo uno

La Storia della
Lancea Sanctum

Venuti per da Ges e vedendo che era gi morto, non gli spezzarono le gambe,
ma uno dei soldati gli colp il fianco con la lancia e subito ne usc sangue e acqua.
Chi ha visto ne d testimonianza, e la sua testimonianza vera e egli sa che dice il vero, perch anche voi crediate.

capiyolo uno

Giovanni 19:33-35

Nelle notti pi antiche i Dannati non sapevano quale fosse il


loro posto. Trascinati nelle tenebre apparentemente senza scopo,
erano poco pi di miserabili bestie, spinte solo da una famelica
sete di sangue e dal terrore abietto delle cose che potevano
mettere una rapida fine alla cacofonia che era divenuta la loro
esistenza. Bestiali, ignoranti e completamente soli, essi non avevano alcuna sembianza di comunit, nessuna regola o legge per
governarsi e nessuna comprensione della loro importanza divina.
La fede, se qualcuno di loro la conosceva, non era altro che un
rudere infranto dei loro giorni mortali, del tutto inadatta a ci
che erano diventati e incapace di offrire una guida significativa
attraverso il vuoto opprimente della dannazione. Poich Dio non
aveva ancora offerto la Sua salvezza alla Canaille illuminandone
il cammino verso il Paradiso, Egli non era ancora pronto a svelare ai Dannati quale fosse il posto speciale a loro riservato nella
Creazione. Fino a quando i tempi non sarebbero stati maturi
per questa rivelazione, per i nostri predecessori non vi fu alcun
Requiem, ma solo una nenia funebre infame e desolata, punteggiata da esplosioni di violenza e attacchi di follia. E anche se
lOnnipotente fu benevolo nella loro dannazione, essi rimasero
ciechi al loro sacro dovere.
Ai tempi di Cristo viveva un uomo che indulgeva in peccati di
ogni genere. Figlio bastardo di una prostituta romana a Gerusalemme, conduceva una vita di crudelt e depravazione. Ancora
giovane, Longino dilapidava ai dadi i magri guadagni di sua madre
e la picchiava se osava lamentarsi, dichiarandola pubblicamente
una cagna, buona solo per essere montata. Abbrutito dal vino, pi
tardi la violentava e si vantava della sua impresa coi compagni
ugualmente debosciati, chiedendo loro chi tra voi ha mai tratto
il suo piacere da una sgualdrina attraente come la mia matura
madre?. Si batteva con chiunque suscitasse la sua ira, azzoppando
un bottegaio e mozzando la mano di suo cugino. Si dice che per
i gusti di Longino non vi fosse nulla di troppo lascivo. Bench
le sue azioni gli procurassero linimicizia dei vicini, egli suscit
linteresse di un comandante particolarmente crudele della locale
guarnigione, che gli offr un lavoro al servizio di Roma come pagamento per una scommessa perduta. Tuttavia, Longino non era
tagliato per il servizio militare. Incline alla violenza e allavidit,
disobbediva spesso agli ordini e abusava del suo potere sulle strade,
godendosi la paura che riusciva a suscitare nei cittadini che aveva
il compito di proteggere. Per sua costernazione, egli scopr presto
che cera un prezzo da pagare per il suo comportamento. Riceveva
frequenti rimproveri, e trascorse gran parte del suo tempo a svolgere mansioni umilianti che avevano il duplice scopo di punirlo e
di impedirgli di contagiare con la sua immoralit i legionari suoi
compagni. Quando fu accusato di aver assassinato un presunto
amico che lo aveva di recente superato in grado, fu trascinato
di fronte al procuratore della citt. Il suo avrebbe dovuto essere
un processo rapido, seguito da una punizione altrettanto rapida
e definitiva, ma la Mano di Dio intervenne, e dissuase Ponzio
Pilato dal prendere una decisione simile.
Un mese prima del suo arresto, Longino aveva avuto un ruolo

30 la storia della lancea sanctum

cruciale nel localizzare un giovane ricercato per aver derubato e


aggredito il servo preferito da Claudia, la moglie di Pilato. Quando
la moglie del procuratore venne a conoscenza della situazione di
Longino, persuase il marito ad archiviare il procedimento contro
di lui e permettergli di servire nella loro casa come ricompensa
per il servizio reso alla famiglia. Tuttavia, Longino non impar
nulla dal suo incontro ravvicinato con la morte. Insediato nella
domus di Pilato, cospir contro il suo superiore accusandolo di
bramare le grazie di Claudia, e in capo a due anni ricevette il
grado di centurione e il comando delle guardie personali del
procuratore. Naturalmente, nulla di tutto questo si dovette alla
fortuna. I crimini di Longino lo predestinavano per un ruolo ormai
stabilito da lungo tempo. Solo un uomo tanto immorale poteva
essere lagente del destino necessario per completare una parte del
disegno di Dio. Quando fosse arrivato il momento giusto, Longino
avrebbe commesso un atto di tale empiet e portento che il sigillo
dellignoranza che per cos tanto tempo aveva gravato sui Dannati
si sarebbe finalmente infranto, e per la prima volta essi avrebbero
conosciuto il loro ruolo nella Creazione del Signore.

La Lancia del Destino

Se fu per libero arbitrio che Longino commise i suoi peccati


e divenne cos lagente prescelto di Dio, allora lo strumento del
suo supremo peccato morale gli fu svelato per predestinazione. Il
ruolo di Longino nelluccisione di Cristo e nella rivelazione della
Sua divinit sarebbe stato determinato solo durante la sua vita,
ma larma che il centurione avrebbe usato per colpire il costato
del Crocifisso si trovava sulla terra da moltissimo tempo, attendendo pazientemente il momento di soddisfare il suo unico scopo.
Prima che il Diluvio Universale fosse scatenato contro i figli di
Adamo, la lancia predestinata era stata forgiata da un antico
fabbro per compiacere un crudele sovrano di nome Lamech, nella
speranza che un tale dono potesse salvare la vita del suo unico
figlio, giudicato colpevole di aver parlato male del monarca. La
punta della lancia fu forgiata con una pietra innaturale che era
piovuta dal cielo mentre il sole era nero, ed era di una durezza
inarrivabile per quei tempi. Il re accett la punta della lancia
coi fuochi dellavidit che gli ardevano negli occhietti maligni,
poich non aveva mai visto prima di allora unarma tanto degna
di un sovrano della terra fra i due fiumi. Bilanciandone il peso
fra le dita, egli fece assaggiare per la prima volta il sangue alla
lancia perforando il cuore senza colpa del suo costruttore. Con la
lancia in mano, re Lamech cavalc contro i suoi nemici e ripul la
citt dai dissidenti, proclamando il suo dominio su tutti. Nessun
esercito pot resistere al suo assalto contro i popoli dellepoca;
solo quaranta giorni e quaranta notti di pioggia furono capaci
di fermare la sua crudelt senza limiti. Per molte ere la lancia fu
perduta per la gente del mondo, e il ricordo della sua esistenza
fu lavato via insieme a ogni altra cosa che affliggeva le anime
degli uomini prima del Diluvio. Ma un manufatto di tale valore
non poteva restare nascosto per sempre. Quando Dio decret
che era giunto il momento che esso assolvesse al proprio ruolo

la storia della lancea sanctum

capitolo uno

predestinato, il fato fece in modo che la lancia arrivasse fra le


mani delluomo che era stato prescelto per brandirla.
Alla fine la Lancia del Destino giunse in possesso di un mercante galiziano di nome Feco, che ottenne il manufatto commerciando con il capitano di una nave proveniente da Tiro. Lasta
lignea della lancia non era sopravvissuta agli anni, ma la punta
era rimasta intonsa dal passaggio del tempo e delle circostanze,
protetta comera dalla Mano di Dio. Quando Pilato chiam Feco
a rispondere dellaccusa di aver evaso le tasse sulle merci che prevedeva di vendere a Gerusalemme, lastuto mercante cap subito
lantifona, e offr al procuratore una congrua mazzetta al fine di
evitare una sanzione ancor pi onerosa. Per rendere lofferta pi
allettante, Feco pens di aggiungere qualche ninnolo che il bramoso procuratore avrebbe certamente trovato adatto da regalare
alla moglie e agli altri membri della famiglia. Fra questi gingilli
cera anche la punta della lancia Feco la considerava pi una
curiosit che qualcosa capace di procurargli profitto. Quando
Pilato distribu gli oggetti come segno della sua benevolenza nel
corso del successivo banchetto in onore degli dei, ricompens
Longino con linsolita arma, dicendo solo che si trattava di
unantica punta che un tempo adornava la lancia di un re. Egli
riteneva che questo racconto fosse solo una delle tante fantasiose
esagerazioni tipiche di mercanti come il buon Feco; non poteva
sapere fino a che punto tali parole corrispondessero alla verit.
Sebbene fosse intesa come dono per lo pi cerimoniale la lama
non aveva una foggia conforme alla moda del tempo lorgoglio
di Longino non gli avrebbe permesso di chiuderla semplicemente
in una cassapanca fino al banchetto successivo. La fece dunque
fissare su una robusta asta di legno indurito col fuoco, e la port
sempre con s come simbolo del prestigio di cui godeva nella
casa del procuratore.
Quando luomo vilipeso col nome di Re dei Giudei fu giudicato da Pilato colpevole di crimini contro Roma e condannato
alla morte per crocifissione, Longino non prese parte al litigioso
processo. Sempre pi tormentato da un doloroso gonfiore agli
occhi che gli indeboliva considerevolmente la vista, Longino si
era abituato a fare soltanto lo stretto necessario per soddisfare i
doveri del suo grado, e quindi fu ben felice di lasciare che fosse
qualcun altro a occuparsi della punizione di Ges. A parte godersi
qualche gustoso motteggio alle spese del Nazareno, egli aveva
poco interesse nel vedere un altro ebreo piantagrane che veniva
messo a morte. Certo, aveva sentito le storie che circolavano
sul figlio del falegname e le strane cose che costui predicava,
ma non gli sembrava tanto diverso dai numerosi altri ciarlatani
e arruffapopoli che erano andati e venuti nel corso degli anni.
Non riusciva davvero a capire limportanza che i capi religiosi
ebraici attribuivano al Nazareno, presumendo solo che doveva
avere a che fare con le cose particolarmente assurde che costui
andava predicando per strada: che le donne e i poveri erano
uguali ai ricchi e agli uomini davanti a Dio, e specialmente che
a ogni uomo, donna e bambino era promessa leterna salvezza
in qualche specie di olimpico paradiso. Mentre i suoi subalterni
tormentavano e umiliavano lebreo miscredente, costringendolo a portare la sua croce come un animale lungo la via verso il
Golgota, fra il giubilo e gli insulti dei cittadini che si godevano
il supplizio del Nazareno, Longino rimase indifferente. Anzi,
mentre allesterno si svolgeva il dramma, il centurione cenava
a base di maiale e uva, attingendo copiosamente alle anfore di
vino della riserva personale di Pilato, godendo della compagnia
di una graziosa servetta.

31

capiyolo uno

Per qualsiasi procuratore di Gerusalemme era importante fare


in modo che fosse mantenuta la pace, soprattutto al fine di compiacere Roma. Le recenti sommosse in alcuni quartieri ebraici
preoccupavano Pilato, inducendolo ad ascoltare attentamente
i consigli dei farisei quando lo avvertirono che si sarebbero potuti verificare dei disordini se i corpi del Nazareno e dei ladroni
giustiziati insieme a lui fossero stati ancora appesi alle croci al
sorgere del sole la mattina successiva alla crocifissione, cio il
giorno del sabato ebraico. Pilato ordin a Longino di tirare gi i
cadaveri dopo il tramonto, quando ormai gran parte dei curiosi
si sarebbe stancata dello spettacolo, comandandogli di affrettare
la morte dei condannati se fosse stato necessario. Quando il
centurione arriv sulla collina gli spettatori erano pochi, a parte
qualche famigliare e amico in lutto, tenuti lontani dai corpi dei
propri cari da un unico soldato di guardia. Poich non voleva
perdere tempo ad aspettare che i condannati morissero, Longino
ordin al soldato di spezzarne le gambe con un bastone, cos che
la loro morte avvenisse pi velocemente. Dopo aver dispensato
questultimo atto di crudelt ai due ladroni, il soldato proclam
che lebreo era gi morto, e quindi trattenne il suo colpo. Sul suo
cavallo, Longino si avvicin al Nazareno per essere sicuro che
fosse spirato, poich non si fidava della parola di un subalterno,
e avvicin lorecchio al volto cinereo e insanguinato dellebreo.
Costernato, si accorse che riusciva a udire ancora un debole
respiro, nonostante la punizione di quelluomo fosse stata particolarmente atroce: per appenderlo alla croce erano stati usati
dei chiodi di ferro, invece delle solite corde.
Imprecando, pens di ordinare al soldato di finire il lavoro, ma
in quel momento Ges di Nazareth apr gli occhi di appena uno
spiraglio e pose su Longino uno sguardo tanto inatteso quanto
devastante. Volgendo gli occhi sofferenti sul peccaminoso centurione con una forza danimo che smentiva la sua lunga pena, e
senza dover pronunciare alcuna parola, luomo morente comunic a Longino qualcosa di terribile, che colse il centurione del
tutto impreparato. L, negli occhi di un ebreo, Longino vide una
compassione e una comprensione che travalicava ogni capacit
mortale. In quel momento egli dubit delle proprie convinzioni,
e pavent che le storie sulla divinit di quelluomo potessero
non essere del tutto sbagliate. Sconvolto da ci che aveva visto,
Longino fu sopraffatto da un impulso quasi irresistibile a fuggire
il pi velocemente che poteva, per nascondersi dalla dolorosa
verit che aveva visto in quei dolci occhi comprensivi. Come
un animale braccato, si guard intorno in cerca di una via di
fuga, ma si trov di fronte i volti dei piangenti che restavano nei
paraggi, implorando la grazia di potersi avvicinare al Nazareno.
Scordandosi del soldato, e troppo orgoglioso per consentire agli
astanti di vedere la codardia che ora consumava la sua anima
nera e gli faceva tremare le mani, Longino alz la lancia e senza
pensarci un attimo la conficc con tutte le sue forze nel fianco del
suo tormentatore, cercando disperatamente di spegnere la luce
che sembrava emanare dagli occhi di Ges. Accompagnato dalle
grida e dai gemiti degli astanti, un fiotto di sangue e altri umori
corporei sgorg dalla ferita, imbrattando la faccia di Longino, e
lo sguardo dellebreo finalmente affievol mentre esalava lultimo
respiro dalle labbra spaccate.
La morte di Cristo in questo modo era predestinata fin dai
tempi del Diluvio Universale. Con la Sua caduta mortale giunse
la redenzione di tutta lumanit. Il sacrificio del Figlio di Dio fu la
chiave che apr i Cancelli del Paradiso per tutti coloro che discendevano da No. Anche la divinit di Cristo fu rivelata dallatto di

32 la storia della lancea sanctum

Longino e dalla crudelt della Lancia del Destino, poich quando


il sangue di Ges col negli occhi malati del centurione, la vista
gli fu restituita con una chiarezza superiore a quella di un uomo
mortale; nulla poteva sfuggire alla sua percezione, ora. Dio voleva
che vedesse le cose comerano veramente, poich Longino non
aveva ancora completato il suo servizio per lOnnipotente.
In verit, lo aveva appena cominciato, e la chiarezza era necessaria per la sua missione.
Non pi cieco al disegno di Dio, Longino rimase colpito come
da un fulmine, mentre le piene implicazioni di ci che era appena
successo si facevano strada nella sua mente. Con la sua azione egli
aveva scelto liberamente di togliersi dalla Luce di Dio, di fuggire
dalle promesse che la Luce gli offriva e di allontanarsi cos da coloro che Ges era venuto a salvare. Mentre il Figlio di Dio cessava
di essere un uomo, lo stesso avvenne anche al centurione, poich
da quel momento non trasse mai pi un altro respiro mortale. Per
lui non cera alcuna speranza di redenzione, e nessuna promessa
di salvezza. Longino non avrebbe mai attraversato i Cancelli
del Paradiso e non avrebbe mai trovato la pace. Come i Figli di
No erano stati salvati, lui era Dannato per leternit. Longino
non pot far altro che affermare la verit che ora conosceva.
Costui era veramente il Figlio di Dio, disse ai presenti ancora
sconvolti dallorrore per quello che aveva fatto; poi, vedendo le
loro espressioni e sentendo gravare su di s il peso della colpa,
spron il suo cavallo e fugg dal Golgota.
Come molte altre persone del suo tempo, Longino conosceva le storie dei jinn, dei fantasmi, dei giganti e di altre entit
fantastiche. Anche cos, per, le differenze fra i racconti che si
narravano e la verit erano enormi, e per un certo periodo egli non
comprese pienamente la natura esatta della propria dannazione.
A Gerusalemme il numero dei vampiri era piccolo a paragone
della densit delle notti moderne, e ai tempi della Camarilla il
lignaggio di un Fratello era considerato di enorme importanza.
Essendo poco pi di un bastardo privo di istruzione che cercava
di nutrirsi dallo stesso gregge che gli anziani consideravano di
loro esclusiva propriet, Longino fu costretto a cavarsela da solo,
a lottare con la sete di sangue che lo avrebbe tormentato per
sempre, e imparare a sopravvivere meglio che poteva nellombra
dellumanit. Tutto quello che un tempo aveva avuto significato
per lui vino, donne, cibo e denaro aveva ora il sapore della
cenere, ed era stato rimpiazzato da un vuoto che minacciava di
devastare la sua mente. Lunica cosa che lo salv dalla discesa
nella follia era la certezza che Dio voleva qualcosaltro da lui. Se
il suo compito fosse stato completo, gli sarebbe stato concesso
di avvampare nella luce del mattino, o di essere distrutto dai
mortali timorosi delle sue depredazioni. Avrebbe dovuto bruciare
allInferno insieme agli altri nemici di Dio, rimosso per sempre
dal reame terreno e incapace di sperimentare anche solo per un
momento i piaceri della Creazione di Dio. Invece, per quanto la
sua esistenza fosse difficile, si era scoperto in possesso di strani
nuovi poteri al di l di ogni capacit mortale poteri che gli
permettevano di compiere miracoli, e gli rendevano assai pi
facile fare degli uomini le proprie prede. Di certo doveva esserci
qualche altro dovere da compiere, qualche incarico divino che
Dio desiderava intraprendesse; una missione che avrebbe potuto compiere con maggiore efficacia se fosse stato pi capace di
sopravvivere ai rigori della dannazione.

Il Corso della Dannazione

Nel trentatreesimo anno dopo la Crocifissione e la Dannazione


di Longino, lex centurione fece visita alla tomba di Cristo. Non

la storia della lancea sanctum


Mentre la fede cristiana fioriva, pur non trovando ancora un
riconoscimento ufficiale e sempre contrassegnata dai pregiudizi
che portavano le persecuzioni, un certo numero di uomini si fece
conoscere per le sue scritture su quella fede teologicamente rivoluzionaria. Uno di essi attir lattenzione di Longino, un erudito
i cui discorsi eloquenti con gli altri credenti sembravano toccare
proprio le questioni che continuavano a tormentare Longino sulla
sua ancora imperfetta comprensione di Dio e della sua missione.
Fingendo di essere semplicemente un altro credente curioso, egli
intrattenne le proprie conversazioni private con quello studioso,
usando tali opportunit non solo per fortificare la propria comprensione religiosa, ma anche per scoprire tutto ci che poteva
su quella persona.
Una notte Longino and da lui e gli raccont tutto ci che era
successo, e tutto quello che gli era stato rivelato da Dio e dallarcangelo. Luomo ascolt rapito, senza dubitare minimamente
della veridicit delle parole del vampiro. Prima che sorgesse il
sole, Longino gli offr una scelta: morire come un mortale ed essere accolto benevolmente in Paradiso, o portare il fardello della
dannazione e unirsi a lui per diffondere il messaggio dello scopo di
Dio. LAbbraccio era una cosa sacra, pur essendo unimplacabile
condanna. Quando la luce del sole si diffuse sulle mura della
citt, Longino e il suo infante trovarono rifugio e dormirono il
sonno dei Dannati.
Per una ventina danni il sire insegn alla sua progenie tutto ci
che poteva. In cambio linfante istru Longino in tutti i campi di
cui era a conoscenza. Alla fine di questo periodo, Longino liber
linfante dal suo patrocinio e gli disse di andare a diffondere la
sua parola fra i Dannati. Consegn allinfante la sola cosa cui
tenesse veramente, la sacra lancia che aveva conservato sin da
quella notte fatidica di quasi due secoli prima, cos che linfante
potesse sentirne il peso fra le mani. Con unultima benedizione
che consacr linfante come suo legittimo erede e discepolo,
Longino lasci la citt e non vide mai che cosa aveva iniziato.
Avrebbe percorso da solo il cammino predisposto per lui, davvero
dannato in mezzo ai Dannati.

1356572
IL DILEMMA DELLABBRACCIO

Un elemento di accesa discussione fra i teologi della


Lancea Sanctum il rapporto effettivamente esistente
tra Longino e il suo infante (o infanti). Sebbene la
storia riconosciuta della congrega consideri Longino il
sire di almeno un Fratello, alcuni Consacrati dubitano
che ci corrisponda al vero. Se Longino fu reso
vampiro da una maledizione divina anzich attraverso
lAbbraccio, a quale clan appartiene? Dio avrebbe
scelto un clan per un Fratello simile? Un vampiro di
tal fatta avrebbe la facolt di Abbracciare di propria
scelta, e se cos fosse, a quale clan apparterrebbero i
suoi infanti?
Daltro canto, se Longino non avesse la capacit
di Abbracciare, sarebbe automaticamente esentato
dalla Seconda Tradizione, il che sembrerebbe una
posizione poco appropriata per una simile icona della
condizione vampirica.
La risposta non la conosce nessuno, e le teorie
variano moltissimo allinterno della congrega.
La credenza ortodossa vuole che Longino abbia
effettivamente Abbracciato i propri infanti, anche
se i dettagli di tali Abbracci sfuggono alla Lancea
Sanctum. Altre teorie includono la supposizione che
gli infanti di Longino sarebbero stati adottati, forse

capitolo uno

aveva osato avvicinarsi a un luogo tanto sacro fin dalla sera in


cui fu abbattuto dalla Mano del Signore, poich nella sua ricerca di sangue aveva scoperto di non potersi nutrire da coloro
che avevano accettato il Figlio di Dio come loro Salvatore. In
alcuni di loro la Luce di Dio era cos forte che Longino non
riusciva nemmeno ad avvicinarsi, e il suo fulgore lo ustionava
dolorosamente e lo costringeva a rifugiarsi nelle tenebre. Alla
fine, per, la curiosit e un insostenibile desiderio di scoprire il
proprio scopo lo indussero a rischiare il tutto per tutto. And alla
cripta quando non cera nessuno e la luna era celata dietro una
pesante cortina di nubi, per meglio dissimulare il suo arrivo. Entr
nella camera sepolcrale per vedere coi propri occhi se il corpo di
Ges era davvero sparito, in quanto erano circolate delle storie
che lo dicevano risorto dai morti e asceso al Cielo tre notti dopo
la Crocifissione. Lassenza di una potente forza che lo tenesse a
distanza sembrava confermare questa ipotesi, e quando Longino
fu allinterno seppe che era la verit.
Tuttavia, mentre si voltava per andarsene, portando con s
le proprie speranze infrante di ricevere ulteriore conoscenza, gli
apparve una luce brillante, che lo accec e lo costrinse a rifugiarsi nellangolo pi buio della tomba per evitare il suo fuoco.
Nella luce si stagliava una figura dalla bellezza inconcepibile.
Lapparizione si present come lArcangelo Vahishtaele, che
disse a Longino di essere venuto per rivelargli lo scopo divino dei
Dannati. Bench banditi dalla salvezza e condannati a una difficile esistenza, essi avevano il compito di mostrare allumanit il
prezzo del peccato. Dovevano far capire agli uomini che il mondo
era soltanto un breve, brutale e patetico presagio della gloria del
Regno dei Cieli. E dovevano prendere il sangue degli uomini,
cos come Longino lo aveva preso a Ges, al fine di mostrare sia
la loro mortalit sia la divina salvezza che li attendeva nellaltra
vita. Vahishtaele concluse dicendo a Longino che la sua missione
era quella di trasmettere questo messaggio a tutti i Dannati, spronandoli a compiere ci che Dio si aspettava da loro. Detto questo,
larcangelo scomparve e ancora una volta Longino si ritrov nel
buio solo che questa volta non si sentiva pi perduto. Gli era
stata mostrata la strada divina destinata ai Dannati, ed egli era
determinato a mostrarla agli altri esseri della sua specie.
Longino si dedic al suo sacro compito in un tempo nel quale
professare qualunque cosa somigliasse al cristianesimo era punito
da Roma rapidamente e senza misericordia. Questa tendenza era
popolare anche fra i Dannati, in quanto gran parte dei vampiri
civilizzati provenivano dalla popolazione romana e traevano
piacere dalla persecuzione dei primi cristiani, che consideravano
ancor pi meritevoli di disprezzo degli irrequieti ebrei. Le parole
di Longino furono accolte dapprima con divertimento, ma la
sua insistenza nel cercare di persuadere gli altri a vedere le cose
dal suo punto di vista incontr ben presto un rifiuto ostinato. I
vampiri minacciarono di distruggerlo, e per lo pi ipotizzarono
che avesse trovato la Morte Ultima durante la rivolta degli ebrei
che poco dopo scosse la citt fino alle fondamenta.
Nonostante i fallimenti, Longino non abbandon la propria
missione. Concluse invece che per aver successo avrebbe dovuto
superare due ostacoli: innanzitutto era privo di unistruzione
classica, e faceva una comprensibile fatica a trasmettere il suo
messaggio a coloro che trascorrevano i loro momenti liberi a
leggere letteratura e a discutere filosofie complesse. In secondo
luogo, finch fosse stato da solo a cercare di diffondere il verbo
avrebbe avuto difficolt a convincere gli altri che il suo messaggio
era degno di essere considerato con seriet.

33

con lui stesso operante in una sorta di funzione di


Avus, o che Longino avesse dei discepoli piuttosto che
degli infanti veri e propri, e che si ricorse al termine di
parentela per trasmettere lintimit del loro rapporto.
Alcuni Fratelli tracciano addirittura dei paralleli fra la
storia di Longino e quella di Dracula, a sua volta noto
per essere stato incapace di generare i propri infanti,
poich entrambi furono maledetti da Dio in qualche
maniera. Naturalmente, questultimo paragone fa
inarcare pi di un sopracciglio fra i Consacrati, ma
anche i membri pi intransigenti della congrega
devono accettare alcune somiglianze fra le storie delle
origini dei due famosi vampiri.

1356572

Nasce una Congrega

capiyolo uno

Tutte le grandi religioni hanno il loro libro sacro, un testo di


divina ispirazione che definisce la fede come diversa da qualsiasi
altra, un libro che rivela a chi lo legge le verit essenziali cos
come si sono manifestate al suo santo autore. Anche la Lancea
Sanctum possiede il suo libro, scritto dopo la partenza di Longino,
quando il Monachus, come fu pi tardi conosciuto il suo primo
infante, decise di mettere per iscritto le parole pronunciate dal
suo sire. Egli redasse le idee e le lezioni pi importanti, in modo
che se la sua missione fosse fallita, altri sarebbero stati in grado
di proseguire il suo lavoro, sicuri che le cose che predicavano
sarebbero rimaste le stesse, e non una progressiva corruzione
annebbiata dalla foschia delleternit. Risultato di queste fatiche
fu Il Testamento di Longino, una raccolta di cinque manoscritti che
non solo descrivono il ruolo dei Dannati, ma forniscono anche
qualche informazione sulla persona di Longino il Profeta Oscuro,
esaminando cosa potrebbe attendere coloro che accettano le sue
rivelazioni.

34 la storia della lancea sanctum

Bench il tomo cos come lo si conosce oggi non sia esistito


nella sua forma completa per diversi secoli, le sue parti formative
furono completate verso linizio del terzo secolo, quando linfante
di Longino cominci il suo ministero. Il Monachus spiegava che,
pur essendo per sempre preclusi dalla Luce di Dio, i Dannati
sono nello stesso tempo Consacrati in virt del loro posto nella
Creazione, e cosa pi importante, della loro accettazione di tale
posto. volont di Dio che i Dannati riconoscano spontaneamente il loro destino e si comportino di conseguenza. Poich
hanno cessato di essere mortali, le preoccupazioni dei mortali
non li riguardano pi. Piuttosto, sono angeli oscuri le cui azioni
glorificano Dio nel momento stesso in cui terrorizzano i viventi.
Con coloro che dubitavano, linfante di Longino si dimostr un
valido oratore, e presto un piccolo gruppo di credenti si radun
al suo fianco, convinto della verit delle sue sorprendenti rivelazioni. Il Monachus e i suoi cinque discepoli (onorati alla notte
doggi come i Cinque Martiri) forgiarono una congrega, giurando
di osservare i precetti della loro fede sulla Lancia del Destino, che
era stata affidata alla loro custodia. Nel 232 la Lancea Sanctum
celebr la sua prima messa di mezzanotte in una grotta vicino
a Gerusalemme, un tempo usata dai sacerdoti di fedi molto pi
antiche della loro. Da quella notte in avanti i discendenti di
Longino si dedicarono alla strada della dannazione, e cercarono
di portare a tutti i Fratelli le parole del Testamento di Longino.
La prima grande sfida per la neonata congrega si manifest molto presto. I Consacrati abbracciarono la loro nuova fede con un
fervore che provoc grande ansia fra gli altri Dannati della citt.
A Gerusalemme, come in gran parte delle citt, la Camarilla era
tenacemente schierata a favore dei romani, e perci considerava i
cristiani e la loro religione appena fondata come un pericolo che
andava schiacciato subito. Costoro appoggiarono i numerosi atti
di persecuzione perpetrati da Roma contro i cristiani, e addirittura

la storia della lancea sanctum


si dedicarono con fervore a questo compito sacro, uscendo solo
per nutrirsi, ansiosi di dimostrare il loro valore a Longino e
allAltissimo.
Quando alla legione interamente cristiana di guarnigione a
Tebe fu ordinato di marciare sulla Gallia nel 286 agli ordini
dellimperatore Massimiano, San Daniele si sent in dovere
di unirsi alla campagna, nonostante gli evidenti pericoli. San
Daniele stava infatti cominciando a nutrire dei dubbi, in parte
perch faticava a padroneggiare le stregonerie rivelate a lui e agli
altri seguaci di Longino. Amoniele venne da lui e gli disse che se
avesse seguito la marcia della Legione Tebana sarebbe avvenuto
un miracolo che avrebbe cancellato ogni suo dubbio. Viaggiando
con lesercito, San Daniele fu protetto da Maurizio, il capitano
copto al comando della legione che il Consacrato aveva trasformato nel suo ghoul. Giunte in Gallia, le truppe dellimperatore
scesero in campo contro i ribelli borgognoni, e si scaten una
furibonda battaglia.
Durante il primo giorno di combattimento, la tenda personale
di Maurizio fu sopraffatta dalle forze del nemico e San Daniele
sarebbe stato distrutto, ma Amoniele gli apparve in sogno e gli
disse di destarsi e confidare nella sua fede. Egli lo fece, e scopr che
le magie che fino a quel momento gli erano risultate ostiche ora
gli venivano naturali. Evoc dunque una grande nube tenebrosa
che lo protesse dal sole, e con una impressionante dimostrazione
miracolosa respinse lassalto dei ribelli. Quella notte pronunci
una benedizione sulla lancia di Maurizio, conferendole il potere
della Lancia del Destino: grazie a questo miracolo, il capitano
condusse le proprie forze alla vittoria insieme alle altre legioni.
Quando la battaglia ebbe termine e la ribellione fu annientata,
limperatore ordin alle sue legioni di offrire un sacrificio agli dei
di Roma in ringraziamento per il loro aiuto in battaglia. Tuttavia,
avendo visto coi loro occhi la furia divina del loro capitano contro il nemico e testimoniato i miracoli di San Daniele, i soldati
della Legione Tebana erano riluttanti a inginocchiarsi davanti a
qualsiasi dio che non fosse lOnnipotente, e cos disobbedirono
al loro imperatore. Anche quando alcuni di loro furono giustiziati sommariamente davanti ai compagni, i legionari superstiti
rimasero saldi nella loro obiezione al sacrificio pagano.
Quando San Daniele si svegli quella sera, rimase sconvolto
nello scoprire latrocit perpetrata dallimperatore. La Legione
Tebana era stata massacrata fino allultimo uomo per la sua devozione a Dio, e il suo sangue arrossava le colline, riempiendo
il santo di sacro furore. Quella notte egli discese sui romani
come un angelo vendicatore, mostrando loro la potenza della
Stregoneria Tebana e la furia della Lancea Sanctum. Si dice
che fra i legionari romani accampati in quel luogo vi fossero
anche dei Fratelli, che fecero ritorno in patria a raccontare ci
che videro agli altri Dannati, che tremarono di paura alle loro
parole. La notte del massacro e il successivo castigo inflitto da
San Daniele ricordata ogni 22 settembre come il Miracolo di
San Daniele, e celebrata in molte diocesi con solenni preghiere
e una rievocazione rituale.
Sebbene la Stregoneria Tebana fosse potente, non era certo
una panacea per tutti i pericoli che la congrega avrebbe continuato ad affrontare. Con loccupazione romana, a Tebe era
arrivata anche la Camarilla, i cui membri avevano intrapreso la
missione di purificare la citt dalla nascente Lancea Sanctum.
Luso della Stregoneria Tebana contro questi Dannati pagani
aiut la congrega a scongiurare la completa distruzione, ma la
sopravvivenza non arriv senza prezzo. Santa Pazit sacrific se

capitolo uno

permisero agli ebrei di sfogare la loro scontentezza verso i padroni


romani contro i seguaci di Ges; era sempre meglio di unennesima sollevazione ebraica, che avrebbe provocato seri danni al
potere tradizionale. Ai loro occhi gelidi, la Lancea Sanctum era
soltanto una perversione vampirica del Cristianesimo, e perci
una minaccia diretta alla Camarilla.
Anche se qualcuno si convert alla nuova fede, i Consacrati
incontrarono sempre pi opposizione, e nel 241 furono infine
costretti ad abbandonare la citt per scampare a una sicura distruzione. Le loro stesse credenze avevano contribuito a quella
disfatta, poich essi si attenevano strettamente alle parole di
Longino che proibivano la distruzione indiscriminata degli altri
Dannati, e questo li metteva in una posizione di netto svantaggio
nei confronti della Camarilla, assai meno preoccupata di cose
del genere. I Dannati pi anziani della citt, guidati da un certo
Nefele, dichiararono fuorilegge la congrega, e ordinarono al
Monachus e ai suoi seguaci di andare in esilio pena la distruzione.
Due dei Consacrati si recarono a chiedere clemenza e cercare di
convincere del loro errore gli anziani fuorviati: per questo, Santa
Adira e San Gilad furono inchiodati alle croci e lasciati al crudele
bacio dei raggi del sole nascente, come segno della determinazione
della Camarilla. Non potendosi opporre ai persecutori a causa del
loro numero troppo esiguo, e certi che qualsiasi ulteriore ritardo
sarebbe risultato nella distruzione della congrega, i Consacrati
restanti lasciarono Gerusalemme. Cos ebbe inizio lesodo della
Lancea Sanctum.
Tre anni dopo aver lasciato la Terrasanta, i Consacrati superstiti
arrivarono a Tebe, una delle citt pi sacre agli antichi egizi, luogo
di templi magnifici abbandonati dai faraoni. Ma il sito non era
occupato solo dai fantasmi. Per quasi un secolo piccole bande
di cristiani in fuga dalle persecuzioni da Roma erano arrivati l,
insediandosi nei templi e nelle strutture pi piccole e restituendo
una sembianza di vita ai larghi viali su entrambe le sponde del
Nilo. Seguendo il loro esempio, il Monachus e i suoi tre discepoli
rimanenti si installarono sotto un antico tempio nella grande necropoli, placando la loro sete col sangue della comunit cristiana
sopra di loro e sviluppando ulteriormente i rituali e le cerimonie
praticate ancor oggi dai Consacrati.
Fra tutti i risultati raggiunti durante la permanenza della congrega a Tebe, il pi importante fu senza dubbio la scoperta di una
camera segreta situata nelle labirintiche profondit del tempio
che aveva adottato come chiesa e rifugio. Protetta dagli intrusi
con ingegnose trappole che avrebbero provocato la morte di
qualsiasi essere umano, la sala era preclusa per sempre a coloro che
alitavano ancora il respiro della vita. Agli occhi dei Consacrati,
per, i suoi segreti si dispiegarono in tutta la loro terribile gloria.
Langelo Amoniele apparve davanti al Monachus e condusse lui e
i suoi discepoli gi nelle viscere della terra. Lapparizione mostr
una porta che prima era stata invisibile ai loro occhi, un uscio
che si apr su una vasta caverna di meravigliosa bellezza. Le pareti
erano adornate di geroglifici e dipinti murali, che parlavano di
cose destinate esclusivamente alla Lancea Sanctum: miracoli
spaventosi, conoscenze segrete della dannazione e poteri affidati
soltanto a coloro che portavano la Lancia del Destino. Dio aveva
guidato la congrega fuori da Gerusalemme fino a questo posto, in
modo che potesse scoprirne i segreti e utilizzarli per proteggersi da
tutti gli ostacoli che minacciavano la sua fede. Amoniele diede
ai Consacrati la chiave per comprendere i glifi divini, e affid
loro la responsabilit di nascondere queste conoscenze a tutti
quelli che negavano a Dio il Suo posto nel Creato. I Consacrati

35

stessa per impedire che la Lancia del Destino fosse catturata dagli
avversari, e fu solo grazie alla fede che il Monachus e lultimo
discepolo restante furono in grado di far vela verso nord senza
ulteriori incidenti. Per quasi cinquantanni la coppia viaggi di
citt in citt nel Nord Africa e nellEuropa Meridionale, diffondendo il Testamento di Longino e cercando un luogo presso cui
rifugiarsi dalle forze della Camarilla. San Maron fu quasi distrutto
mentre predicava ai Dannati di Alessandria, tanto negativa fu la
reazione dei Fratelli locali al messaggio dei Consacrati. Ultimo
dei Cinque Martiri, egli lasci infine il mondo terreno nel 329,
fatto a pezzi dai barbari (fra i quali cera una strega Lupina) fra
le colline italiane.
Nel 335, avendo perso tutti i suoi devoti compagni a causa
delle avversit, il Monachus si imbatt in un semplice monastero
sperduto in mezzo a una landa desolata, dove le piogge e le nevi
erano copiose. Spinto dalla sete almeno quanto dalla fede, il
primo infante di Longino si insedi nella Casa di Dio come un
demone famelico, saziando la sua sete col sangue dei monaci, poich la loro fede era troppo debole per arrestare i suoi assalti. Dopo
dodici notti di simile banchetto, il vampiro avvicin lultimo dei
monaci e gli svel il Testamento, tenendo alta la Sacra Lancia
e dichiarandosi lultimo legittimo erede di Longino. Alluomo,
il pi istruito della piccola comunit monastica, fu concesso di
assaggiare la dannazione del Monachus e diventare suo ghoul
e primo Vicario della congrega. Il monastero fu riconsacrato
alla Lancea Sanctum per mezzo della Lancia del Destino, che
aspergeva in giro il sangue di tre mortali, mentre il Testamento
veniva letto nella sua interezza. Per un certo tempo i due abitarono da soli nellAbbazia Nera, ma presto altri Dannati vennero
a vedere coi loro occhi linfante di Longino, toccare la Sacra
Lancia e ascoltare la verit del Testamento. Giunsero guidati solo
dalla Provvidenza, condotti in quel luogo sperduto dai portenti
divini e attirati dalla piet del Monachus e dalla santit della
sacra reliquia. A quel punto la Lancea Sanctum era saldamente
impiantata nel ricco sangue dEuropa, e in quella terra sarebbe
cresciuta, diffondendosi in tutto il mondo.

capiyolo uno

Conitto e Potere

I secoli che seguirono non furono privi di conflitti e pericolo


per i Consacrati, ma nonostante le perdite a volte devastanti, la
Lancea Sanctum avrebbe continuato a espandere il proprio potere
e consolidare se stessa e i suoi insegnamenti fino a un grado di
influenza senza precedenti nella societ dei Dannati. Fulcro del
suo successo furono due particolari elementi, che hanno plasmato
la congrega in ogni suo aspetto e sono del tutto essenziali per la
sua identit. La prima fu la grande opera teologica del Monachus
e degli altri studiosi Consacrati. Il Monachus rielabor ed espanse
per oltre trecento anni i cinque libri del Testamento, al fine di
presentare Longino e le rivelazioni di Vahishtaele nel modo pi
veritiero possibile. La Regola del Golgota era particolarmente
importante, in quanto definiva per i Consacrati la modalit
precisa con cui avrebbero dovuto comportarsi come Dannati
e servi di Dio. La Regola contiene un certo numero di canoni
riguardanti gli aspetti specifici del Requiem, e distingue chiaramente i Consacrati dai Dannati che rifiutano di accettare i dogmi
della congrega. Uno di questi precetti, simile alle idee codificate
dal mortale San Benedetto, dice che la Lancea Sanctum non
soltanto una fede, ma una comunit di vampiri dediti alle opere
sacre. I Consacrati devono obbedire al pi santo dei loro membri,
e responsabilit di questo abate sorvegliare i Dannati suoi simili
e offrire loro consigli attraverso le parole di Longino. (Negli anni

36 la storia della lancea sanctum

successivi, con la crescita delle congregazioni, il titolo di Abate


fu sostituito dalla carica di Vescovo.) Risult inoltre assai utile
lintroduzione e la formalizzazione del Credo Monacale, che stabil una dichiarazione di fede chiara e facilmente comprensibile,
in grado di ridurre la confusione dei fedeli e rendere pi semplice
identificare i comportamenti non ortodossi.
Stranamente, la seconda ragione del successo della congrega
sembra essere a prima vista un terribile svantaggio. LAbbazia
Nera era divenuta un luogo di primaria importanza per i Dannati,
e anche se solo un numero molto piccolo di vampiri si rec effettivamente in pellegrinaggio sul suo sacro suolo e vide coi propri
occhi lo splendore della Lancia del Destino, erano molti di pi
quelli consapevoli della sua importanza per la Lancea Sanctum.
Altre congregazioni di Consacrati si erano sviluppate in tutta
la Cristianit, impadronendosi del potere mentre la Camarilla
si sgretolava sotto il peso dei suoi stessi anacronismi. Anche
dove non poteva rivendicare autorit politica, la congrega non
era priva di influenza. Il nascente Invictus, popolato da Fratelli
abituati a esercitare il predominio sui loro pari, vide i benefici
di unalleanza con la Lancea Sanctum, e scopr nelle sue credenze diversi principi che appoggiavano il suo governo. Mentre
lInvictus procedeva a stabilire senza ombra di dubbio di essere
il Primo Stato dei Dannati, la Lancea Sanctum divenne indiscutibilmente il Secondo, fornendo sostegno spirituale allInvictus
al fine di consolidare la propria presa di potere e combattere
pi efficacemente le numerose sette pagane che lottavano per
conquistare i cuori gelidi e le menti inquiete dei vampiri. Il
Monachus non si dichiar capo ufficiale della Lancea Sanctum,
ma tale era considerato dovunque vi fossero dei Consacrati. Pur
contribuendo a unificare la congrega, per, questo stato di cose
trasform lAbbazia Nera e il suo ordine sacerdotale in un bersaglio sempre pi allettante per coloro che volevano abbattere o
soppiantare il Secondo Stato.
In una notte particolarmente sinistra dellagosto 947, la Lancea
Sanctum ricevette una lezione che lavrebbe scossa fino alle fondamenta. Uno degli apostoli pi vicini al Monachus e una cabala
di vili traditori avevano ordito una cospirazione: il gruppo aveva
ripudiato in segreto Dio e Longino, concedendo invece la propria
lealt al Sovrano dellInferno. Con il nome dellAvversario sulle
loro labbra traditrici, costoro si introdussero nel tabernacolo
per rubare la Lancia del Destino e consegnarla al loro padrone
infernale. I Consacrati, terrificanti nella loro rettitudine, li impegnarono in combattimento, ma la perfidia dei traditori era stata
scoperta troppo tardi. La nidiata di Luciferiani appicc il fuoco
al sacro tempio di Longino, e le fiamme dellAbisso si diffusero
celermente. Una grande battaglia si scaten nella navata dellAbbazia Nera proprio mentre intorno ruggivano le fiamme, ma
sembr che le forze diaboliche dovessero prevalere. Il Traditore
chiam in aiuto la potenza del suo signore infernale e abbatt il
Monachus, commettendo su di lui il nefando Amaranto, perch
queste sono le usanze dei peccatori.
Quando il Traditore e i suoi compagni superstiti si chiusero
dietro le spalle le porte dellAbbazia Nera, abbandonando i
Consacrati a un infuocato destino, il loro piano era riuscito quasi
alla perfezione; tuttavia, per loro grande disappunto, non erano
riusciti a trovare la Sacra Lancia. Assaporando le vittorie che comunque erano riusciti a ottenere, essi si allontanarono solo dopo
aver visto crollare in cenere anche lultima parete del monastero,
insieme ai pi santi esponenti della Lancea Sanctum. Nessuno
scopr mai cosa avvenne alla Lancia del Destino. Qualcuno

la storia della lancea sanctum

1356572
LE MOLTE LANCE DEL DESTINO

La Lancea Sanctum possedeva la Lancia del Destino


n dalla notte in cui Longino afd la reliquia al suo
infante, e la conserv no alla Notte dei Cento Martiri.
Il Monachus abbandon lasta del manufatto durante
i suoi viaggi dopo aver lasciato Tebe, in modo che la
punta (la parte davvero sacra dellarma) risultasse
pi facile da trasportare senza attirare attenzione
indesiderata. Tuttavia, se questo vero, come ha
fatto lasta a nire incastonata in una colonna della
Basilica di San Pietro a Roma, e la punta nella Stanza
del Tesoro di Palazzo Hofburg a Vienna, dove ancora
oggi conservata in una teca di vetro? Semplice: non
mai successo.
Fin dalle prime notti successive alla Crocissione, i
cristiani devoti di Gerusalemme adorarono una lancia
che dicevano essere la Lancia del Destino. Questarma
rest al suo posto presumibilmente no al settimo
secolo, manufatto che fece per i cristiani quello che la
vera Lancia fece per i Consacrati: diede loro qualcosa
intorno a cui schierarsi, consentendo di toccare con
mano larma che vers il sangue del Cristo, gettando
un ponte sullabisso fra il mondo fisico e quello
spirituale. Con loccupazione da parte dei Persiani,
loggetto cadde in mani pagane, dopodich la punta
e lasta furono separate. Secondo le leggende della
Chiesa, la punta fu portata a Costantinopoli e riposta
nella Cattedrale di Santa Soa. Nel 1244 Baldovino
la fece incastonare in unicona e la offr in dono a re
Luigi di Francia, che fece custodire il tesoro insieme
a quella che si credeva lautentica Corona di Spine,
nella Bibliothque Nationale di Parigi. A quanto pare
lasta della lancia rimase a Gerusalemme pi a lungo,
e fu esposta presso la Chiesa del Santo Sepolcro.
Alcune storie raccontano che anchessa fu portata a
Costantinopoli, dove il sultano la consegn inne a
Papa Innocenzo VIII in cambio di suo fratello, fatto
prigioniero dai cristiani. Questa lasta che dovrebbe
trovarsi dentro una delle colonne della Basilica di San
Pietro.
In seguito le cose si complicarono, poich si
presume che la punta oggi custodita a Vienna (spesso
conosciuta col nome di Lancia di San Maurizio) sarebbe
stata utilizzata nel 1273 nel corso della cerimonia di
incoronazione dellimperatore. San Maurizio il nome

capitolo uno

afferma che il Vicario riusc a portarla fuori dalla conflagrazione


insieme ad alcuni preziosi scritti del Monachus e allontanarsi
prima di essere scoperto, forse grazie allestremo sacrificio del
Monachus stesso. Altri interpretano in chiave pi miracolosa il
destino della Sacra Lancia, suggerendo che Dio stesso o Longino
in persona intervennero direttamente, sottraendo la preziosa reliquia al letale abbraccio delle fiamme. Altri ancora suggeriscono
invece unipotesi pi sinistra. Poich il Vicario era a conoscenza
di tutti i segreti del monastero fin dalla sua costruzione, avvenuta
molto prima che il Monachus se ne impadronisse, potrebbe aver
conosciuto dei passaggi segreti che avrebbe usato per portare via la
Lancia del Destino. Se le cose stessero cos, non avrebbe forse egli
potuto far parte della cospirazione, con la mente mortale piegata
alla volont del Maligno, aprendo le porte del monastero cos
che il Traditore potesse lanciare pi agevolmente il suo assalto
fatale? Quale che sia la verit, resta il fatto che da quella notte
non esistono segnalazioni verificabili della Lancia del Destino,
nelle mani dei Consacrati o in quelle dellAvversario.

37

attribuito dalla Chiesa Cattolica al capitano della


Legione Tebana, il ghoul di San Daniele, martirizzato
nel 286. I cristiani credono che i fedeli di Cesarea
consegnarono larma a San Maurizio come simbolo
di amicizia, ma come sia arrivata a Vienna dopo il
massacro resta un mistero.
Altre storie mettono la Sacra Lancia nelle mani
del re sassone Enrico quando sconsse i Magiari e
alla consacrazione di suoi glio come Sacro Romano
Imperatore. La scontta dei Mongoli alla Battaglia
di Leck e la vittoria di Costantino in quella del Ponte
Milvio sono altres parzialmente attribuite alla Lancia
del Destino. Continua a circolare anche unintera serie
di leggende che narrano come la reliquia sarebbe
arrivata in mano a Giustiniano, il cui tocco lavrebbe
avvelenata e infusa di potere oscuro. Si dice che
Adolf Hitler sia stato a sua volta attirato da questa
potenza oscura, e si narra che il folle dittatore tedesco
abbia posseduto per qualche tempo la reliquia per
migliorare le sue probabilit di vittoria sul campo.
Una di queste storie dice che il generale Patton era a
conoscenza di ci ed era terrorizzato dalla Lancia del
Destino, identicandola con la potenza dellatomo
allora allo studio nella Germania nazista.
Nonostante tutte le leggende, gli uomini mortali
sono stati ingannati. Le varie lance che oggi riposano
nelle chiese e nei musei sono state attentamente
esaminate dai Dannati, e nessuna di esse risultata
qualcosa di pi di un manufatto dotato di qualche
residua emanazione spirituale, conseguenza della
grande fede che gli stata rivolta nel corso di lunghi
secoli. Naturalmente, questo non impedisce ad alcuni
Consacrati di investigare con tenacia le storie che
parlano della Lancia, sperando di toccare la potente
reliquia e forse utilizzarla per dare inizio a una crociata
capace di rovesciare le altre congreghe e insediare per
sempre la Lancea Sanctum come unica vera autorit sui
Dannati. Bench la grande maggioranza delle tracce
conducano solo a false piste, nessuno pu negare il
fatto che la vera Lancia del Destino sia l fuori da
qualche parte, aspettando il momento giusto della
storia in cui sar riconquistata dagli eredi di Longino.

capiyolo uno

1356572

Sulla scia della Notte dei Cento Martiri si ebbe una fase di
grande instabilit. Man mano che le notizie sulla distruzione
dellAbbazia Nera e del Monachus si diffondevano, alcuni Consacrati persero la fede, avendola legata troppo strettamente a quelle
icone. La maggior parte dei membri, per, non abbandon la congrega. I primi visitatori dellAbbazia Nera vi erano giunti come
scettici e miscredenti, e ne erano usciti come devoti missionari,
portando indietro nei loro domini la personale testimonianza di
quello che avevano sperimentato lass e la verit contenuta nel
Testamento di Longino. Il loro zelo e devozione erano inattaccabili, e persino la grave perdita per mano del Traditore e dei suoi
congiurati non aveva il potere di minare le loro convinzioni.
La Regola aveva messo in chiaro fin dal principio che la pi
alta autorit fra i Dannati era detenuta dal Vescovo del dominio,
non dal Monachus. Per questo, anzich rimanere privi di guida
e direzione, i Consacrati pi devoti riaffermarono la Regola e
guardarono verso linterno per proteggere e alimentare la Lancea
Sanctum. Bench i contatti fra i Consacrati di regioni diverse
non cessassero mai completamente, ciascuna congregazione ora
veniva a considerarsi una sorta di monastero indipendente, una
comunit a s stante che non aveva bisogno di guardare altrove

38 la storia della lancea sanctum

per trovare una guida spirituale e politica. Ogni volta che si fosse
presentata una questione di fede, larbitro finale sarebbe stato
il Vescovo, con il Testamento e le proprie convinzioni religiose
come unica autorit. Questo cambiamento salv la Lancea Sanctum dalla dissoluzione e le confer una struttura che si sarebbe
rivelata assai pi resistente agli attacchi futuri. I nemici della
congrega non avrebbero pi potuto colpire un luogo o una figura
carismatica di primaria importanza; da questo punto in avanti,
la chiesa aveva tante teste quanti erano i Consacrati, e il loro
numero non era affatto esiguo.
Come in tutte le fedi che sperimentano unampia accettazione
e diffusione, la corruzione e leresia costituiscono una minaccia
costante e prevedibile per la pratica ortodossa. Ci particolarmente vero per la Lancea Sanctum, data la sua organizzazione
decentralizzata. Il Testamento di Longino riceve in ogni dominio
uninterpretazione diversa, a volte per ignoranza, a volte per le
motivazioni personali del Vescovo o di un altro erudito della scrittura, e pi spesso a causa di indagini o esami onesti dei fondamenti
teologici e delle ramificazioni del suo corpus. Nella maggior parte
dei luoghi, queste interpretazioni non si discostano radicalmente
dalla norma, sebbene qualche volta possa accadere. Avviene solo
di rado che una visione pericolosamente non ortodossa non solo
sia adottata da una congregazione, ma si diffonda anche oltre i
confini del dominio e divenga il credo di altri Consacrati che
dimorano altrove. questo il caso dello scisma pi preoccupante
sviluppatosi nella congrega, lEresia Icariana.
Nel quattordicesimo secolo, proprio quando il Grande Scisma
lacerava la Chiesa Cattolica, la Lancea Sanctum si ritrov ad
affrontare la propria crisi personale, non collegata a quella del
mondo mortale. Nel 1388 il pi anziano dei Consacrati di Napoli,
onorato dalla sua congregazione come il primo vampiro ad aver
cercato lAbbazia Nera e aver ricevuto lunzione dal Monachus,
fu ucciso da una Daeva assetata di potere. LArcivescovo Icario
aveva infatti inflitto unumiliante punizione a quella Succube,
nota per il suo ostentato disprezzo delle Tradizioni; per vendicarsi,
costei invi i suoi agenti a rapire durante il giorno il Ventrue
dormiente, il cui corpo inerme fu portato al suo cospetto. Paralizzato da un paletto che gli attraversava il cuore, lArcivescovo
non pot far nulla mentre la diabolica Daeva lo prosciugava della
sua antica Vitae e faceva di lui un cadavere vero e proprio. La
Succube proclam se stessa Principe e cerc subito di consolidare
il suo potere, ma non era preparata per lo sdegno che la sua azione
avrebbe suscitato fra i Consacrati.
Tre notti dopo linfame Amaranto di Icario, la Lancea Sanctum si ribell e rovesci con la forza la nuova Principe e i suoi
sostenitori, dichiarando che la citt apparteneva alla congrega per
diritto divino. La progenie dellArcivescovo assunse il comando,
e in virt della propria discendenza da Icario proclam che era
suo sacro dovere assicurarsi che il dominio non venisse mai pi
sottratto alla sua presa. In capo a centanni, il fervore che aveva
portato al potere gli infanti di Icario si diffuse oltre i confini di
Napoli. La linea di sangue Icariana si allarg, e mentre lo faceva
i suoi membri viaggiarono fuori dalla citt santa per ripetere
anche altrove lusurpazione del potere dei loro fondatori. Politici
e proselitisti sorprendentemente astuti, gli Icariani ebbero per lo
pi un grande successo nelle loro campagne, e nel 1500 pi di
una dozzina di importanti citt dItalia e paesi confinanti avevano
ceduto alle loro ambizioni dinastiche. In questi luoghi la Lancea
Sanctum si trovava ora soggetta allautorit della linea di sangue
Icariana, i cui membri si consideravano i soli Consacrati degni

la storia della lancea sanctum

1356572
LINQUISIZIONE CATTOLICA

La campagna durata 600 anni per purificare la


Chiesa dalleterodossia, oggi ricordata soprattutto
per gli eccessi brutali e il fanatismo ignorante,
non pass inosservata fra i Dannati. Certo, i fuochi
dellInquisizione lasciarono intonse diverse regioni
della Cristianit, ma nelle aree maggiormente colpite
i Dannati dovettero affrontare un pericolo molto
reale. Gli inquisitori non erano a caccia di vampiri,
com ovvio, ma la loro meticolosit senza precedenti
e linnegabile fanatismo erano pi che sufcienti a
costituire un pericolo per quei Fratelli poco inclini a
prendere sul serio la minaccia.
I racconti che parlano di unancilla Mekhet qui,
o di un neonato Nosferatu l, il cui Requiem fu
brutalmente interrotto dalle indesiderate attenzioni
di un inquisitore della Chiesa, inconsapevole fino
allultimo della vera natura della propria vittima, non
sono affatto rari fra gli anziani. Queste storie servono
come preziose lezioni per i Dannati pi giovani, che
ancora non hanno afferrato quanto possono essere
pericolose le vacche dotate di cieca passione e fede

zelante. Nel complesso, i Dannati non soffrirono troppo


per lInquisizione, ma in alcune regioni il suo regno di
terrore non stato dimenticato neppure oggi.
In questi domini i Dannati continuano a considerare
la Chiesa Cattolica con estrema prudenza, e di solito se
ne tengono bene alla larga. La Lancea Sanctum ricorda
lInquisizione con pi rispetto delle altre congreghe; i
Consacrati comprendono il pericolo delleresia, e pur
non condividendo le credenze o gli interessi della
Chiesa e non desiderando affatto che lInquisizione
scateni nuovamente la sua furia incontrollabile,
non possono fare a meno di ammirarne lefcacia.
Se non fosse stato per Torquemada e la crociata
da lui condotta contro leresia, la Lancea Sanctum
potrebbe non essere stata in grado di preservare
lunit dottrinale e il potere politico che ancor oggi
pu affermare di possedere.

1356572

Il Nuovo Mondo

Inizialmente la Lancea Sanctum non nutriva un particolare


interesse per le Americhe. Dal punto di vista della maggioranza
dei Consacrati aveva poco senso rischiare una rapida fine del
proprio Requiem abbandonando la sicurezza dei domini nel Vecchio Mondo e intraprendere un viaggio verso terre sconosciute.
A differenza delle loro controparti mortali, i vampiri non avevano delle motivazioni impellenti per convertire le popolazioni
indigene, e la promessa delloro o di altri benefici economici non
bastava a far scordare i pericoli anche troppo reali di una simile
impresa. A quelli che immaginavano di creare vaste nidiate di
sostenitori grazie al sangue degli americani, inoltre, il Testamento
proibiva espressamente la procreazione, nonostante i frequenti
abusi perpetrati da certi Fratelli. Nel complesso, semplicemente
non cera nulla che potesse spingere la Lancea Sanctum o
qualsiasi altra congrega, se per questo a stabilire una testa di
ponte nel Nuovo Mondo.
Diversi Dannati, fra cui alcuni potenti Consacrati, scelsero
tuttavia di esplorare quella terra barbarica. A fornire una motivazione per questi rari spiriti avventurosi era la promessa di
vaste greggi di vacche ignoranti dellesistenza dei vampiri, oltre
allinsaziabile brama di scoprire cose nuove, forse per combattere il tedio e la stanchezza accumulata nei secoli. Nel Nuovo
Mondo, essi avrebbero potuto insediare i loro domini personali e
nutrirsi da una popolazione non contaminata, senza dover temere
alcuna ritorsione organizzata. Le notizie inviate da Colombo e
dai suoi pari sulle primitive credenze dei cosiddetti indiani che
avevano incontrato al di l delloceano non fecero che rafforzare
presso i Dannati la convinzione che il rischio valesse in effetti le
potenziali ricompense. Verso la fine del seicento, i primi Fratelli
avevano gi attraversato lAtlantico e camminato fra i popoli
esotici di queste strane nuove terre, impadronendosi di tutto ci
che potevano.
Probabilmente la prima Consacrata a farsi un nome nel Nuovo
Mondo fu Sorella Almudena Marina Garcia, linfante di un Inquisitore del Vecchio Continente. Ancora una semplice neonata
quando sbarc in Messico nel 1712, la sua venuta ebbe un impatto
immediato: poco dopo il suo arrivo, Garcia scrisse al proprio sire in
Iberia dicendo di aver sentito circolare fra gli indigeni le storie di
una figura misteriosa, che la neonata si convinse essere Longino.
Secondo il suo resoconto, questa persona era chiaramente un
Dannato, e si trovava sul continente da pi di cinquecento anni,

capitolo uno

di parlare a nome della congrega.


Naturalmente, non tutti i domini cedettero a questa deviazione
nellortodossia. Mentre il Mediterraneo veniva a trovarsi sotto
la loro influenza, il grosso dellEuropa continentale non si lasci
vincere e denunci come eretici gli Icariani e il loro credo. Per
altri due secoli lEresia Icariana continu a essere una minaccia
molto seria per i Consacrati che non erano disposti ad accettare i
suoi precetti dinastici. Fu solo al principio del diciottesimo secolo
che lo zelo degli Icariani si esaur definitivamente, e lultimo
tentativo conosciuto di presa di potere nella Lancea Sanctum
da parte di un discendente di Icario si verific ad Avignone
nellanno 1724.
Il pericolo rappresentato dallEresia Icariana e quelle che la
seguirono in questo periodo, i Banu Shaitan della Spagna
promulgarono la loro divergente professione di fede e adottarono
il Credo Iblico di influenza moresca ebbe come conseguenza
lascesa dellInquisizione della Lancea Sanctum. Traendo ispirazione dalla risposta che la Chiesa Cattolica aveva dato alle eresie
originatesi nel suo seno, i Consacrati crearono la loro personale
inquisizione per stanare e distruggere qualsiasi minaccia per la
loro sopravvivenza spirituale. Quei primi Inquisitori ricevevano
raramente una nomina formale; invece, essi prendevano la legge
canonica nelle proprie mani virtuose, al fine di proteggere la congrega. In alcuni casi, ci fu causa di episodi di isteria e qualcuno di
questi Inquisitori autoproclamati dovette essere distrutto, poich
troppo era lo zelo con cui cercava gli eretici. Questi eccessi diedero
il via alla pratica ancora in auge nelle notti moderne, cio che
solo il Vescovo ha il privilegio di poter nominare gli Inquisitori
e conferire loro lautorit di svolgere le necessarie indagini.
Quando Charles Emerson proclam il Credo di Westminster
allapice del Grande Risveglio della fede mortale, gli Inquisitori
della Lancea Sanctum ebbero un ruolo essenziale nel limitare
con successo la sua influenza nelle Isole Britanniche. Non tutte le
pratiche non ortodosse furono perseguite dallInquisizione, per.
A Gerusalemme, la setta degli Acharit Hayami incontr ben
poca resistenza quando proclam formalmente la propria fede nel
Credo Dammitico di chiara matrice ebraica, molto pi adatto alle
loro tradizioni culturali del largamente diffuso Credo Monacale.

39

capiyolo uno

se si poteva credere ai racconti folcloristici. Le storie che rifer


narravano di come Longino aveva attraversato quella regione,
operando miracoli oscuri prima di proseguire il suo viaggio verso
nord. Garcia afferm persino di avere in suo possesso una prova
della presenza di Longino: una moneta romana il cui conio risaliva
al tempo di Tiberio e battuta in Giudea, presumibilmente lasciata
l dal Profeta Oscuro. La notizia pass da un Consacrato allaltro,
e accese per la prima volta nella Lancea Sanctum unondata di
autentico interesse religioso per il Nuovo Mondo.
Solo un secolo pi tardi i Consacrati avevano nelle Americhe
una presenza importante almeno quanto quella delle altre congreghe in particolare nelle regioni colonizzate pi settentrionali, in
quanto credevano fosse l che Longino sembrava essersi diretto.
Mentre gli spagnoli si spingevano in quelli che oggi sono gli Stati
Uniti del sud, la Lancea Sanctum li accompagnava, seppure in
numeri ridotti. Alcune delle missioni spagnole pi famose servivano da rifugio per i Consacrati disposti a esporsi alla miriade
di orrori delle terre selvagge, che sembravano non aver mai fine.
Comunque sia, fu solo verso la met dellottocento che i Consacrati esercitarono il loro vero impatto nel Nuovo Mondo.
Allinizio del diciannovesimo secolo, in tutto il Nord America
i Dannati si erano ormai stabiliti nelle moltissime cittadine e
citt che continuavano a espandersi sul continente. In molti di
questi luoghi la Lancea Sanctum aveva uninfluenza alquanto
trascurabile, poich la sua attitudine da Vecchio Mondo incontrava lapatia degli altri Fratelli, poco interessati a quelle che
consideravano idee inadatte al Requiem vigoroso dei domini
americani. I membri della congrega servivano i loro simili Dannati principalmente nel ruolo di consiglieri spirituali, acquisendo
in questo modo linfluenza che potevano, sempre attenti a non
inimicarsi le altre congreghe, che detenevano un pi ampio potere
politico. A questi Consacrati non si mancava necessariamente di
rispetto, ma linfluenza che la congrega aveva nel Vecchio Mondo
costituiva un ostacolo al loro progresso nel Nuovo. Alcuni dei
Dannati, in particolare i Carthiani, avevano una gran paura che
le Americhe sarebbero diventate la copia conforme dellEuropa,
dove lInvictus e la Lancea Sanctum facevano la parte del leone
con la loro autorit. I Carthiani e altri volevano costruire al
di l delloceano delle nuove societ per i Fratelli, modellate
maggiormente sulle filosofie che avevano portato alle rivoluzioni
dei due secoli precedenti, e la Lancea Sanctum rappresentava
evidentemente un ostacolo ai loro piani.
A salvare la Lancea Sanctum dal ritrovarsi a giocare in Nord
America un ruolo puramente periferico furono le azioni di un
semplice neonato. Ispirato dalle idee del Grande Risveglio e dai
revival di Charles Finney a New York, nel Midwest americano del
1836 un pragmatico Mekhet di nome Adolphus Pym organizz
in una fattoria abbandonata quello che si potrebbe definire il
primo rinnovamento religioso vampirico. Ispirandosi ai predicatori umani che aveva ascoltato e adottando un modo di fare
da navigato uomo di spettacolo, Pym pronunci il suo sermone
arricchendolo di tutto il fuoco e lo zolfo che riusc a infilarci.
Grazie ai suoi ragguardevoli doni soprannaturali, oltre che al
talento innato e allincrollabile fede nella rettitudine delle sue
convinzioni, il rinnovamento di Pym ebbe molto pi successo di
quanto avesse osato sperare. I pochi che furono abbastanza fortunati da presenziare al primo revival furono cos commossi dalla
passione e dalla furia dellevangelista che la parola e la missione
del reverendo Pym cominciarono a diffondersi.
Nel 1839 si disse che uno dei suoi revival nei pressi di Phila-

40 la storia della lancea sanctum

delphia radunasse oltre duecento Dannati, bramosi di assistere


allo spettacolo e sperimentare il genere di rinnovamento e rivelazione spirituale che Pym era in grado di offrire. I suoi successi
ispirarono altri Consacrati a emularlo, e alla fine della Guerra
Civile Americana i revival della Lancea Sanctum, anche se su
scala minore, non erano pi una rarit. Allinizio erano i neonati
a essere pi suscettibili al carismatico messaggio dellevangelista
e allappello appassionato dei suoi sermoni, ma ben presto anche le ancillae furono attratte da questi eventi poco ortodossi,
e ascoltarono con interesse e in numero sempre maggiore quegli
enfatici predicatori, scoprendo nel Testamento di Longino la verit
che speravano di trovare da tempo. Solo i Dannati pi vecchi
rimasero imperturbati di fronte al Movimento Evangelico, il
cui affidamento ai trucchi teatrali appariva volgare e artefatto a
quegli antichi vampiri. I pochi veri anziani che esistevano nel
Nord America avevano infatti trascorso nel Vecchio Mondo gran
parte del loro Requiem.
Per i non Consacrati, questi sermoni non erano nulla di nuovo. Nel Vecchio Mondo essi potevano rispettare la devozione
solenne e le tradizioni dei Consacrati, per quanto mal riposte o
esagerate potessero essere le loro convinzioni. Secondo la loro
opinione, gli evangelisti non meritavano neppure questo rispetto:
erano semplicemente degli intrattenitori o degli arruffapopoli,
poco migliori di non vincolati che indossavano una facciata di
religiosit.
Nonostante le opinioni private di alcuni Dannati molto influenti, il Movimento Evangelico fu come unalluvione per la
Lancea Sanctum. I convertiti alla congrega furono numerosi,
e alla fine del secolo i Consacrati potevano vantare un numero
di membri uguale a quello di qualsiasi altra congrega. Tuttavia,
in America la Lancea Sanctum non presentava lo stesso volto
che aveva nel Vecchio Mondo. Certamente alcuni domini dei
Consacrati restavano saldamente fedeli alle tradizioni e ai credo
ortodossi stabiliti sullaltro lato dellAtlantico, ma questi luoghi
erano la minoranza. Invece, mentre i Consacrati adottavano
pratiche e credenze popolari presso gli indigeni, mise radici ogni
genere di deviazione. Anzich cercare di sradicare i rituali insoliti
o le divergenti interpretazioni della dottrina canonica, la Lancea
Sanctum americana le incorporava al suo interno. Quello che
sacrificava in purezza di fede, lo guadagnava nel doppio di convertiti, dandole la forza necessaria per asserire la propria autorit
in tutto il continente. La Lancea Sanctum non poteva pi essere
messa da parte o costretta ad assumere un ruolo esclusivamente
cerimoniale. Dove gli approcci tradizionali avevano fallito, i
revival avevano portato alla congrega un autentico guadagno.
Leterodossia diffusa della congrega nel Nord America non
rimase per sempre priva di controllo. A partire dal 1940 si
verificarono diversi episodi di conservatorismo localizzato, con
lintento di salvare la Lancea Sanctum da quello che le singole
diocesi consideravano un pericolo molto reale. Credevano infatti
che la maggioranza dei Fratelli americani che si chiamavano
Consacrati fossero in effetti non pi che protestanti gonfiati,
le cui false dichiarazioni di conoscere il *Testamento*COR erano
un insulto a Longino e a Dio. Due membri del clan Nosferatu
sferrarono il primo colpo convocando un Sinodo nel nord-est e
proclamandosi giudici ecclesiastici investiti dallAbbazia Nera
dellautorit di eliminare leresia e riportare la fede alle proprie
radici Monacali. Naturalmente, il fatto che costoro esternassero
tali rivendicazioni preoccupava grandemente i Consacrati da
loro convocati a corte, ma contro una tale combinazione di et

la storia della lancea sanctum


Anche altre deviazioni meno popolari restarono in vita, sebbene
molti dei loro seguaci scelsero di aderire pi da vicino allortodossia della dottrina.
Queste deviazioni non si svilupparono solo in America, ma
anche in Europa e altrove. Il Manifesto Esoteista (in pratica, un
documento che elevava ogni Consacrato al rango di Vescovo di
se stesso) guadagn numerosi estimatori, e non cera garanzia che
in un dato dominio la fede sarebbe stata predicata o praticata
nello stesso modo della citt pi vicina. Gli Icariani, dal canto
loro, conquistarono almeno una grande citt americana, mentre
si originarono fenomeni come lescatologica Cavalleria Cremisi e
altri gruppetti radicali, testimonianza della diversit di credenze e
cause sulle quali i Consacrati non possono mettersi daccordo.
Qualcuno sostiene che questa diversificazione fosse precisamente ci che il Monachus aveva sperato quando gett le fondamenta
della congrega, una religione che egli aveva inteso per essere
indipendente da una gerarchia superiore e che non richiedesse
alcuna autorit terrena sotto Dio e Longino, a parte la parola
del Vescovo locale. Nel bene e nel male, cos che la Lancea
Sanctum sopravvissuta fino alle notti moderne.

La Lancea Sanctum Stanotte

Alla notte doggi il continente diventato una casa per la Lancea Sanctum almeno quanto qualsiasi parte del Vecchio Mondo.
La congrega dominante in diverse importanti citt, e in molte
i Consacrati sono riusciti a stabilire delle teocrazie funzionanti.
In questi luoghi, la parola dellArcivescovo o del Cardinale
legge, e i Dannati che osano dileggiare apertamente Il Testamento
di Longino oppure operano per minare il potere cattolico della
Lancea Sanctum scoprono rapidamente che il loro Requiem
diventato molto pi scomodo, nel migliore dei casi.
Naturalmente i domini sotto il diretto controllo dei Consacrati

LInquisizione americana riusc nel suo intento di impedire


che le peggiori eresie si diffondessero troppo tra i fedeli, ma non
fu pienamente vittoriosa nellestirpare leterodossia. Conclusi i
Sinodi, infatti, molti Consacrati rinnegarono le promesse che
erano stati costretti a pronunciare sotto minaccia. Il Movimento
Pentecostale della Domenica Bianca, una setta che si astiene
dal ritualismo originatasi ai tempi della Grande Depressione nel
sud e nel Midwest americano, fu certamente ostacolata nella sua
diffusione, ma sopravvisse alle purghe dei due anziani Nosferatu.

Nord America

capitolo uno

avanzata, saggezza teologica e sicura prodezza marziale, erano ben


pochi quelli che osavano dubitare della loro parola.
Terrificanti nellaspetto, i Sindaci fecero una grande impressione sui Consacrati. Sebbene le loro inquisizioni risultassero al
massimo nella distruzione di alcuni Dannati, per lo pi si consideravano gi soddisfatti semplicemente instillando il terrore
del castigo in coloro che giudicavano. Costringevano quelli che
venivano condotti al loro cospetto a imparare e recitare il Credo
Monacale e rinascere cos nella Lancea Sanctum. Quando il
Sinodo ebbe termine, la coppia si trasfer altrove e convoc un
secondo Sinodo, poi un terzo e un quarto. Per quasi ventanni i
due tennero processi, riportando la Lancea Sanctum alle proprie
origini ortodosse.
Improvvisamente come erano apparsi, i due Nosferatu svanirono nel nulla, la loro opera pressoch compiuta. Dopo il 1966
non si pi avuta alcuna notizia di loro, almeno non nel Nord
America. Alcuni sono incapaci di accettare una conclusione
tanto pulita, e pi di una diceria suggerisce che i Sindaci sono
stati distrutti mentre viaggiavano da un dominio allaltro abbattuti da diabolici vampiri, oppure che sono scivolati nel torpore
e continuano a dormire sotto il suolo dAmerica.

41

capiyolo uno

che obbediscono al Credo Monacale tradizionale sono rari. Assai


pi comuni sono le citt che vantano alcune sfumature della fede,
per cos dire. Il Vescovo pu aderire al Credo Monacale, ma del
tutto possibile che due terzi della congregazione siano seguaci di
qualche setta divergente. In tali situazioni abbastanza tipico che
il Vescovo includa anche questi Consacrati meno che ortodossi
nelle cerimonie, pratiche, responsabilit e privilegi, al pari di
coloro che invece acconsentono alle visioni pi tradizionali. I
prelati pi saggi conoscono il valore dellinclusione: non solo la
congrega viene rafforzata nel numero, ma anche molto pi facile
riportare i credenti fuorviati alla vera fede o almeno a quella
che considerata tale dalle alte sfere locali nel caso si mostrino
inclini a rispettare la gerarchia. Finch lautorit degli esponenti
di rango della Lancea Sanctum viene rispettata almeno a parole,
si verificano pochi problemi veramente gravi.
Comunque sia, questo non significa che tutti i gruppuscoli
sono accolti con benevolenza. Che sia per attrito di personalit,
incompatibilit teologica o addirittura convenienza politica, a
volte i vari credo e sette interne a un dominio non riescono
assolutamente a trovare un terreno comune. In genere gli avversari tengono nascosti questi scismi agli estranei alla congrega,
o almeno si sforzano di farlo. Certe volte, per, anche fingere
un cameratismo che non c pu risultare impossibile. Quando
ci avviene, la frattura pu essere molto pubblica, e la Danza
Macabra che si avvia tra le fazioni opposte pu essere pi complessa e micidiale di qualsiasi altra manovra sociale e politica
in azione nella citt.
Per ovvie ragioni, pi una citt grande pi diventa probabile
linsorgere di questo tipo di contrasti, sebbene non sempre ci
avvenga automaticamente. Anche nei domini pi vasti, la Lancea Sanctum pu riunirsi sotto al proprio stendardo a dispetto di
qualsiasi differenza, specialmente se il suo capo un individuo
carismatico che ha padroneggiato i passi della Danza Macabra.
Questi condottieri possono trasformare facilmente le faide e i
disaccordi interni in una furia virtuosa diretta contro nemici pi
tradizionali come gli eretici, i bestemmiatori e le altre congreghe, oltre che i nemici di circostanza, come diableristi, Lupini o
cacciatori di streghe mortali.
Come avviene altrove, i Consacrati si radunano in maggior
numero nelle citt americane, canadesi e messicane dove pi
elevata la densit della popolazione mortale, e in particolar
modo dove esiste una prospera vita notturna e un alto tasso di
criminalit. A differenza di altre congreghe, la Lancea Sanctum
attratta anche dalle cittadine o citt dalla storia particolarmente
legata alle istituzioni religiose tradizionali (o forse parzialmente
responsabile per questo stato di cose). Le aree dove esiste una forte
associazione coi movimenti religiosi, dal Puritanesimo al Cattolicesimo allEvangelismo e il Pentecostalismo, sono naturalmente
quelle che hanno maggior interesse per la congrega. Esistono
tuttavia parecchie eccezioni a questa regola, e un Consacrato che
deve fuggire dal suo dominio e cercare riparo in un altro farebbe
meglio a non esprimere previsioni sulla presenza della Lancea
Sanctum nella nuova citt o sulla sua disposizione ad accogliere
i Consacrati estranei, specialmente se la versione della fede di
Longino che si pratica in quella citt differisce marcatamente da
quella del suo dominio originario.
Come regola generale, il Credo Monacale maggiormente
radicato nelle citt messicane e del sud-ovest americano, oltre che nelle propaggini nord-orientali del continente. Molti
dei primi Consacrati in America del nord aderivano a questa

42 la storia della lancea sanctum

denominazione assai ortodossa, che tende ad avere una grande


influenza nelle citt in cui si insediarono. Il Credo di Westminster
di ispirazione anglicana invece pi popolare sulla Costa Atlantica, oltre che nel Midwest e nel Canada centrale. Negli stati
della cosiddetta Fascia della Bibbia, le spirituali Vesti Bianche
del Credo Tollison annoverano un seguito apprezzabile; questa
setta comune anche nelle piccole citt e cittadine dal carattere
rurale, luoghi dove i culti della personalit fioriscono facilmente.
La Costa Occidentale e il nord-est sono meno omogenei per
quanto riguarda la persuasione religiosa, e pochi credo possono
vantare una maggioranza in qualsiasi dominio. Naturalmente,
questo solo un riassunto semplificato della situazione. In tutto
il continente esistono numerose professioni di fede divergenti, e
sono poche le citt che non ospitano almeno qualche Dannato
settario e individualista.
La grande maggioranza dei Consacrati, che si tratti dei predicatori che maneggiano serpenti nel Becco dAnatra del Texas,
dei solenni teologi di Montreal o dei flagellanti mezzi matti di
Monterey, trascorre il suo intero Requiem nella citt dove stata
Abbracciata, probabilmente senza mettere mai piede al di l
dei confini ricchi di sangue umano del proprio dominio natale.
Com ovvio, in questo sono perfettamente uguali a quasi tutti
gli altri Fratelli. Il potere della fede pu essere grande, per,
e a volte spinge i veri credenti a rischiare tutto per portare Il
Testamento di Longino ai vampiri ancora condannati allignoranza. Forse pi dei membri delle altre congreghe, i seguaci
della Lancea Sanctum sono talvolta sopraffatti dallimpulso di
mettersi spontaneamente in viaggio al di fuori della sicurezza
del loro dominio.
Come avvenuto per i primi Consacrati che hanno portato il
Testamento nel Nuovo Mondo, i Dannati che ascoltano la Chiamata di solito si mettono in viaggio in gruppi di due spesso si
tratta di sire e infante, o di mentore e discepolo. Solo il credente
pi stolto o spiritualmente forte si dedica solitario alla pratica
missionaria, ma quelli che lo fanno ricevono generalmente un
grande rispetto dalla Lancea Sanctum per la loro piet e devozione
eccezionale. Alcuni di questi rari itineranti si sono guadagnati
una certa celebrit, e hanno piccoli culti di Consacrati adoranti
che si radunano e rendono onore a un particolare missionario in
una maniera che sconfina nelleresia.
Qui i pellegrinaggi sono meno comuni che nel Vecchio Mondo, poich sono pochi i luoghi che hanno una valenza storica
e religiosa sufficientemente profonda da indurre i Consacrati a
mettere a repentaglio la loro esistenza solo per vedere un edificio
o un manufatto particolare. Tuttavia, in Nord America quasi
altrettanto popolare la pratica del revival itinerante: pi comuni negli stati del Sud e del Midwest, questi spettacoli religiosi
sono raramente considerati una cosa buona dai membri della
Lancea Sanctum di inclinazione pi prudente o tradizionalista.
I predicatori apocalittici, che di solito attraggono i neonati
oltre che i Fratelli semplicemente curiosi, finiscono per fornire
pi intrattenimento che messaggio spirituale. Spesso le loro
rappresentazioni attirano anche lindesiderata attenzione delle
vacche, e qualche volta suscitano nel pubblico una passione
tale che ne risulta la frenesia. Ovviamente ci pu portare tutta
una serie di ulteriori complicazioni. Per questo motivo, pochi
Consacrati di alto rango vedono con piacere larrivo di queste
carovane religiose, cosicch fanno ci che possono per impedire
loro di stabilirsi in citt e turbare lequilibrio del potere religioso.
Date le sottigliezze della Danza Macabra, comunque, invitare

la storia della lancea sanctum


sanguinarie che ancora si annidano nelle ombre pi buie delle
rovine coperte dalla vegetazione.

America Centrale e Meridionale

La potente influenza dellAbbazia Nera, il consolidamento della Lancea Sanctum nelle citt di tutto il continente e le battaglie
teologiche e materiali combattute nel nome di Longino hanno
lasciato un segno profondo e duraturo nei domini dellEuropa,
che non ha visto ridursi la sua importanza. I Consacrati europei
possono vantare il possesso delle copie pi antiche esistenti del
Testamento di Longino, oltre a numerosi altri volumi di scritture
riguardanti il Profeta Oscuro e i punti salienti della sua fede.
Ci ha conferito alla Lancea Sanctum delle fondamenta monolitiche, che le hanno permesso di sopportare gli assalti delle
idee eretiche e gli attacchi di origine pi materiale, anche se
in altre parti del mondo la congrega crollerebbe pi facilmente
sotto tali offensive.
Qui risiede anche la grande maggioranza degli anziani della
Lancea Sanctum, e bench i loro ricordi del passato siano contaminati dallinevitabile nebbia delleternit, la loro presenza
conferisce alla congrega un peso di cui si pu avvantaggiare.
Pochi di questi antichi desiderano ancora ricoprire posizioni
di autorit funzionale; in genere preferiscono lasciare che tali
esigenti ruoli siano occupati da ancillae fidate e anziani minori.
Tuttavia, la loro saggezza, guida sottile e profondo intuito per le
questioni spirituali oltre che pratiche li rendono un beneficio
formidabile per la congrega.
Alcuni di questi onorati Fratelli affermano addirittura di aver
visitato lAbbazia Nera e di essersi inginocchiati personalmente
in preghiera con il Monachus, prima che il Traditore lo distruggesse. Almeno uno si vanta di essere stato tra i pochi prescelti
per partecipare alla prima messa di mezzanotte celebrata sul suolo
europeo, e che di conseguenza sarebbe uno dei pochissimi Consacrati che avrebbero leccato il sangue dalla Lancia del Destino
come parte di quella atavica funzione.
Data la sua lunga storia come roccaforte della congrega, lesistenza e la venerazione delle reliquie religiose particolarmente
pronunciata in Europa. In particolare nelle regioni pi meridionali del continente, sono poche le congregazioni della Lancea
Sanctum che non possiedono almeno una preziosa reliquia infusa
di qualche potere spirituale, che espongono o utilizzano nelle
cerimonie pi importanti. Quelle pi comuni, come prevedibile,
sono le lance che si dicono essere state benedette ritualmente dal
Monachus, o usate per abbattere i nemici della fede durante le
battaglie della congrega. In molte messe (e non solo in Europa)
si fa uso di una lancia, che appare con la stessa frequenza con cui
il crocifisso usato nelle celebrazioni cristiane. Anche gli articoli
di vestiario tipici di un centurione romano sono piuttosto comuni,
con elmi (cassis), corazze pettorali (gravis lorica) e sandali (caligae)
che godono di speciale popolarit. Gli oggetti pi piccoli (gioielli
un tempo indossati dai martiri, stili usati per vergare le scritture
e ricordi provenienti dallAbbazia Nera) sono invece di solito
protetti tramite linserimento in reliquiari di metalli preziosi.
Peculiare la mancanza di reliquie organiche come le ossa, che
invece sono assai comuni nelle religioni mortali. Data la natura
della fisiologia vampirica, per, chiunque affermasse di possedere
un simile oggetto sarebbe considerato con un notevole grado di
scetticismo. La cosa pi simile che si pu trovare con relativa
frequenza una fiala che si dice contenere il sangue di importanti
Consacrati, incluso Longino in persona. Naturalmente, nella
gran parte dei casi la sostanza non pi liquida, e poich nessun

Dovuto in parte alla tendenza dei primissimi Consacrati


delle Americhe a migrare dal Messico verso il nord (in quanto
seguivano gli Spagnoli o per la leggenda popolare del percorso
di Longino), e in parte ai pregiudizi razziali che i suoi membri
nutrivano verso le popolazioni indigene, la Lancea Sanctum non
divenne mai una forza dominante nel Centro o Sud America.
Nonostante la chiara influenza della Chiesa Cattolica sulla civilt mortale del continente, i Dannati che popolarono le esotiche
citt di queste terre ancora relativamente selvagge erano pi
interessati alla politica che alla devozione religiosa. Questo non
significa che i Consacrati non vi hanno stabilito una presenza,
per. In queste notti i seguaci di Longino hanno un posto nella
maggior parte delle principali citt, ma solo pochi possiedono
uninfluenza sufficiente per detenere il potere assoluto. Invece,
la congrega serve pi come modello di moralit, e trae vantaggio
dal suo ruolo di consigliera spirituale. Sebbene poche citt abbiano un Principe Consacrato, molti dei sovrani regnanti hanno
nelle vicinanze almeno un membro della congrega. proprio
attraverso questo tipo di alleanza, non dissimile da quello con
lInvictus che ha portato la congrega al potere in Europa, che la
Lancea Sanctum esercita la pi grande delle sue influenze nelle
Americhe meridionali.
Qui il Credo Monacale particolarmente forte, e si piega solo
raramente allautorit di qualche altra denominazione. Le sue pi
grandi concorrenti non sono le altre fedi settarie tradizionalmente
tenaci del Vecchio Mondo, ma piuttosto i vari culti cresciuti
localmente, che attingono in larga misura alle pi antiche credenze degli indigeni. Elementi di superstizione, adorazione degli
animali, truculenti sacrifici rituali e deificazione del s non sono
insoliti in queste contrade, e creano una miscela estremamente
eterodossa di fede e paura che contrassegna la Lancea Sanctum
locale come totalmente diversa dalle sue incarnazioni in altre
parti del mondo. La venerazione dei santi locali (Consacrati
che furono martirizzati qui) particolarmente sentita, con la
maggioranza dei domini che rivendica la paternit di almeno
una di queste onorate figure.
La congrega si distingue inoltre per la grande importanza che
attribuisce alle festivit e rievocazioni religiose. Sontuose processioni altamente cerimoniali attraverso cimiteri illuminati dalla
luna e invasi da piante innaffiate col sangue, che riproducono
eventi importanti nella storia della congrega specialmente la
storia locale e celebrazioni altrettanto solenni per omaggiare
Longino e i suoi martiri sono una parte integrante della Lancea
Sanctum sudamericana. Vestimenti elaborati, copricapi tipicamente nativi, varie reliquie, icone e orrende litanie di dannazione
rendono questi eventi delle potenti affermazioni di fede e di
fortezza spirituale per i Consacrati locali.
Per questi e altri riti, la congrega fa anche uso di antichi templi
e tombe. Nella maggioranza dei casi, questi luoghi sono lontani
dalle citt dove abitano i Dannati, rendendo il pellegrinaggio
per partecipare alle funzioni religiose non solo una mera professione di fede, ma una vera e propria prova di pia devozione.
Lontani dagli occhi indiscreti e al sicuro da ogni infrazione della
Masquerade, i Consacrati sono liberi di cantare litanie oscure
sia a Longino che a cose meno accettabili ai fedeli di altre parti
del mondo, che non conoscono le giungle pagane e le divinit

Europa

capitolo uno

un revival religioso nellElysium di una citt pu persino far


guadagnare dei punti a un Vescovo astuto, a seconda di come
gioca le proprie carte.

43

capiyolo uno

credente devoto oserebbe mai rompere il sigillo di una reliquia


tanto preziosa, i fedeli potrebbero non scoprire mai la verit su
questi oggetti. La comparsa della pi grande di tutte le reliquie,
la Lancia del Destino, viene occasionalmente segnalata, ma
nessun Vescovo ha mai implicato di esserne davvero in possesso.
Le reliquie e gli altri tesori della congrega sono di solito custoditi
in elaborati tabernacoli, e tirate fuori solo quando si devono usare
in qualche cerimonia.
Se si pu dire che la Lancea Sanctum faccia la guardia a qualcosa, si tratta senza dubbio del tabernacolo e dei sacri manufatti
che vi sono contenuti.
Seconda soltanto al Nord America per la natura eterogenea della
congrega, lEuropa inondata da credenze divergenti, varianti
del catechismo e culti eretici. Anche cos, il Credo Monacale e
Westminster possono vantare una posizione di schiacciante maggioranza, con il secondo pi affermato nellEuropa occidentale e le
Isole Britanniche in particolare. Di conseguenza, in queste terre la
congrega fortemente medievaleggiante sia nella struttura che nelle
pratiche, probabilmente pi che in qualsiasi altro luogo. Le messe,
per esempio, sono di solito piuttosto lunghe, e spesso cominciano a
mezzanotte e non si concludono che poco prima dellalba.
Altrove, e specialmente in America, qualsiasi funzione che
duri pi di due ore vedrebbe la partecipazione crollare vertiginosamente. Oltre a queste due dottrine principali ne esistono
decine di altre, e le maggiori citt ne annoverano almeno una
o due allinterno della locale comunit della Lancea Sanctum.
A meno che non mostrino unaperta ostilit nei confronti del
Vescovo, i fedeli delle denominazioni pi piccole sono raramente
perseguitati, anche se i dibattiti teologici possono risultare assai
accesi. Lunica vera minaccia per la pace sono le dottrine che
abbracciano idee ancora considerate altamente eretiche dalla
maggioranza dei Consacrati.
NellEuropa mediterranea, lEresia Icariana conserva a tuttoggi
uninfluenza significativa. molto poco tollerante verso le altre
sette, disprezzando in particolare i Monacali a causa dellacrimonia storica che separa le due dottrine. LEresia Liviana unaltra
popolare corruzione dellortodossia particolarmente diffusa in
Europa. Concentrata per lo pi in Italia e in Grecia, trova sostenitori anche in Francia e Paesi Bassi, seppure poco numerosi.
Di speciale interesse per i Consacrati europei naturalmente
lubicazione dellAbbazia Nera e della Lancia del Destino. Di
nessuna delle due esistono indizi dimostrabili, ma non per questo
la loro ricerca meno popolare. Alcuni Consacrati sponsorizzano
in tutto il continente (di solito attraverso linfluenza sulle universit e i musei) piccole spedizioni archeologiche alla ricerca
di entrambe, sperando di essere loro i Fratelli che riporteranno
finalmente alla luce un collegamento tanto importante col passato
della congrega, e forse anche di scoprire qualche favoloso potere
che potrebbe consentire alla Lancea Sanctum di dimostrare
senzombra di dubbio il proprio lignaggio agli occhi degli scettici.
Gli altri, che non possiedono linfluenza necessaria per finanziare
le loro personali indagini, esaminano invece i resoconti delle
spedizioni in cerca di qualsiasi indizio che potrebbe portarli a
una scoperta sensazionale.
Alla notte doggi, al fine di ispirare orgoglio e devozione nelle
loro congregazioni, almeno dodici Vescovi dichiarano che i loro
domini sono i pi vicini alle rovine dellAbbazia Nera, a dispetto
della generale mancanza di prove capaci di sostenere tali sublimi
affermazioni. Anche le segnalazioni della Lancia si manifestano
con una certa regolarit, ma sono pochi quelli che ci credono, data

44 la storia della lancea sanctum

la lunga storia di frodi e vuote affermazioni riguardanti il venerando


manufatto. Tuttavia, un dato di fatto che lAbbazia Nera sia sorta
in qualche regione isolata dEuropa, e la possibilit che la Lancia
del Destino sia ancora da qualche parte nel continente aggiunge
unaura di speciale santit alla congrega di qui, conferendo ai suoi
membri pi devoti una misura aggiuntiva di forza spirituale.

Africa

La Lancea Sanctum ha una forte influenza in Africa, sia nelle


regioni a nord che in quelle a sud del Sahara. La principale base
di potere della congrega si trova in Egitto, e gli Icariani detengono una significativa autorit religiosa non solo in questo stato,
ma anche in altre parti del continente. Soltanto nelle regioni
tropicali pi dense dellAfrica Occidentale gli Icariani cedono
di malavoglia il predominio al Credo Westmister, e in misura
minore a coloro che osservano gli insegnamenti ortodossi del
Monachus. Dove gli Icariani la fanno da padrone, la congrega
ha un carattere decisamente egiziano. La Stregoneria Tebana
svetta su tutto, e sono gli elaborati motivi egizi (anzich quelli
cattolici pi tradizionali) a decorare le chiese e i rifugi della Lancea Sanctum di questi luoghi. Questa tendenza si estende anche
alle pratiche concrete, dove il copto e altri antichi linguaggi egizi
sono utilizzati quantomeno per le recitazioni liturgiche. Anche
le raffigurazioni dellangelo Amoniele sono molto diffuse, ed
esistono alcune piccole sette che onorano questa figura quasi
quanto Longino.
La natura dinastica del credo Icariano svolge un ruolo importante e tende a promuovere un culto della personalit molto
concreto intorno ai discendenti di SantIcario. La linea di sangue
gode di uno status quasi faraonico allinterno della congrega,
e spesso anche fra i Dannati non Consacrati che accettano di
sottomettersi al potere del lignaggio, anche se non ne adottano
necessariamente i precetti religiosi. Pi ancora della natura
dinastica, proprio questa una delle ragioni per cui gli altri
Consacrati detestano gli Icariani. Per gli ortodossi, questa stima
divina deve essere riservata a Dio e ai Suoi profeti, e gli Icariani
non sono n luno n gli altri.
Potrebbe sembrare ovvio che gli Icariani ricambino il favore
facendo tutto ci che possono per estirpare dai loro domini il
Monachesimo e le sette collegate, ma nella pratica questo non
avviene. I Consacrati africani credono che i loro fratelli ortodossi
siano semplicemente fuorviati e incapaci di vedere la verit come
invece fanno loro. Riservano il vero odio per i culti eretici apparentemente indistruttibili che si risollevano ogni volta che li si
credeva estinti. A differenza del Sud America, dove le tradizioni
e le credenze locali si miscelano con la tradizione Consacrata fino
a creare un nuovo aspetto della fede, in Africa le superstizioni
e le usanze indigene sono abitualmente epurate dovunque si
trovino. Ci particolarmente vero nei paesi a sud del Sahara,
dove queste pratiche primitive sono pi diffuse.
Nel cuore del Continente Nero, gli dei selvaggi dellantichit
detengono ancora un grande potere, e quei Dannati che scelgono apertamente di non pagare tributo a tali divinit possono
aspettarsi ben poca compassione dalla Lancea Sanctum. Nelle
giungle, attraverso il Serengeti e su e gi per la costa, lInquisizione ancora in piena attivit. Le accuse di eresia non solo
sono comuni, ma costituiscono una parte accettata della Danza
Macabra, coi rivali politici e spirituali che invocano, e spesso
ottengono, i brutali interrogatori e persino la distruzione dei loro
nemici. Dove i culti tribali sono in grado di compiere qualche
progresso significativo, spesso sono ricompensati con spietate

la storia della lancea sanctum

Il Medio Oriente

La Lancea Sanctum pu avere riportato i suoi maggiori successi


in Europa, ma la Culla dellUmanit a rappresentare la vera
Terrasanta per la congrega. Fu qui che Longino visse e divenne

uno dei Dannati, fu qui che trov la Lancia del Destino con cui
colp Cristo, e fu qui che lArcangelo Vahishtaele gli rivel il ruolo
divino dei Fratelli. Per i Consacrati che chiamano casa questa
terra, la fondazione formale della congrega e i suoi risultati ed
esperienze pi tarde impallidiscono a paragone di questi episodi
fantastici, senza i quali non solo non esisterebbe la Lancea Sanctum, ma i Dannati sarebbero rimasti dei bruti ignoranti senza
alcuna idea della loro vera importanza.
Qui, in mezzo alle durature vestigia dellantico passato, la
Lancea Sanctum forte, anche se non sempre dominante. La
congrega lotta per il controllo contro lInvictus, il Circolo della
Megera e altre fazioni meno conosciute della regione, ma anche
dove non riuscita a conquistare la posizione pi vantaggiosa
rimane comunque senza ombra di dubbio una giocatrice di primo
piano. Pochi Principi del Levante sarebbero tanto sciocchi da
negare un posto a tavola ai capi della Lancea Sanctum, per cos
dire, in quanto cos facendo inviterebbero a nozze il disastro.
Anche i Dannati che non appartengono alla congrega rispettano
almeno a parole il Testamento di Longino e lautorit spirituale che
ne deriva, giusto per evitare che i Consacrati cerchino vendetta
su di loro. Sebbene le inquisizioni su larga scala siano rare, la
persecuzione delle bestemmie non lo affatto, e vista linfluenza
di cui gode in queste regioni, la Lancea Sanctum perfettamente
capace di trasformare in un inferno il Requiem di qualsiasi peccatore, se lo desidera.
Come ci si potrebbe aspettare, latmosfera religiosa unica che si
respira da queste parti ha avuto un profondo effetto sulla congrega.
Il Credo Dammitico e quello Iblico ispirati rispettivamente alle
fedi ebraiche e islamiche si uniscono al Credo Monacale come
denominazioni religiose primarie dei Fratelli del Medio Oriente.
Nella maggior parte dei domini esiste una precaria pace fra le tre
professioni di fede. In alcuni, il triumvirato si mette daccordo
per lelezione di un Vescovo di ciascuna denominazione, che
condivida alla pari il potere con gli altri due. Dove ci avviene,
nessuno dei tre anche Principe, in quanto tale titolo riservato
a qualcun altro.
Un fenomeno quasi esclusivamente locale quello del romitaggio vampirico. Chiamati pi propriamente Anacoreti dai
Consacrati pi anziani, questi eremiti prendono le distanze da
quasi ogni tipo di associazione figurativa o letterale con gli altri
Dannati. Secondo lesempio di SantAntonio, questi Fratelli
stabiliscono per lo pi i loro rifugi in antiche caverne lontane
dalle grandi citt, e spesso in luoghi quasi totalmente privi di vita
umana. A quel che si dice, questo isolamento molto favorevole
alle pi elevate rivelazioni spirituali e alla vicinanza con Dio, ma
per la maggior parte dei Dannati i rischi sono semplicemente
inimmaginabili. Come facciano gli Anacoreti a sopravvivere ai
morsi della sete che di certo li tormentano in ogni momento di
veglia, e in che modo riescano a resistere alle peggiori devastazioni
della follia restando solitari per cos tanto, lo sanno solo i santi.
Molti ritengono che questi spaventosi asceti abbiano almeno un
compagno un ghoul che si occupa di loro o che dispongano
di speciali poteri manifestati attraverso un vero miracolo di fede.
Comunque sia, nelle rarissime occasioni in cui un Anacoreta decide di rientrare nella societ, anche se solo per un breve periodo,
la sua comparsa provoca una notevole eccitazione.
Reliquie, venerazione dei santi, miracoli e credenze apocalittiche sono profondamente intrecciati al panorama religioso dei
Dannati mediorientali. Molti Consacrati di qui credono anche
che Longino si trovi da qualche parte nella regione. Alcuni ri-

capitolo uno

epurazioni nel nome di Longino, i cui crociati si nascondono


dietro maschere che rappresentano Amoniele nel suo aspetto
pi retto e assetato di vendetta.
I Banu Shaitan possiedono una piccola presenza in Africa, e
si trovano per lo pi nel nord. Sottoposta di frequente alle persecuzioni da parte degli Icariani (bench in misura nettamente
inferiore rispetto ai culti tribali), questa setta giunta molto
tempo fa alla conclusione che la sua sopravvivenza dipendeva
dallessere il meno rumorosa possibile. Perci, gli Icariani hanno
permesso che il Credo Iblico fosse praticato, ma solo a patto
che non faccia proseliti, non celebri cerimonie pubbliche (per
i vampiri) e non cerchi in qualsiasi altro modo di indebolire la
presa degli Icariani sul potere religioso. Per lo pi questa tregua
ha retto, ma negli ultimi due decenni si sono manifestati diversi
presagi che potrebbe cedere presto. Un crescente sentimento di
giusta superiorit attribuito alle scritture religiose mediorientali ha cominciato a permeare nel Banu Shaitanato, e si sono
verificati sporadici episodi di ribellione contro il silenzio imposto
dagli Icariani. Questi incidenti sono stati repressi prontamente e
senza piet, e non esistono elementi a suggerire che da essi possa
svilupparsi qualche altro germe di rivolta. Anche cos, per,
qualcuno si preoccupa che i Banu Shaitan possano sfruttare il
crescente malcontento delle vacche musulmane e inviare agenti
fanatici contro gli Icariani nel momento in cui sono pi deboli,
cio durante il giorno. Gli Icariani mantengono un elevato livello
di allerta per questa inquietante possibilit, e se dovesse realizzarsi
di certo sarebbe seguita da uno spaventoso bagno di sangue per
motivi di religione.
Nei luoghi dove la setta Icariana ha poca o nessuna autorit,
la Lancea Sanctum si manifesta pi o meno come in Europa, con
differenze minime. Stranamente questi Consacrati sono molto
pi tolleranti dei loro cugini Icariani verso le credenze locali.
Considerano sempre eretiche le superstizioni e le mitologie indigene, ma di solito preferiscono estirpare queste idee fastidiose
ricorrendo a una incessante ripetizione di scritture, servizi rituali
e sermoni che evidenziano la verit come la conoscono loro. Solo
quando questo comportamento fallisce in un modo che porta un
pericolo reale e immediato per la congrega essi reagiscono col tipo
di forza letale a cui gli Icariani ricorrono ogni notte.
solo in poche citt come queste che la congrega ha una forza
sufficiente per detenere lautorit sia politica che spirituale. Per
lo pi la Lancea Sanctum preferisce lasciare il difficile compito
di governare il dominio a quei Dannati che, spesso in virt
della loro appartenenza a qualche trib mortale, sembrano i pi
adatti per tale incarico. La congrega rispetta le suddivisioni di
casta allesterno del suo territorio, e in misura inferiore persino
allinterno, elevando le persone nate nelle trib pi importanti
a un livello superiore a quelle appartenenti a gruppi meno rispettati. Solo quando un Consacrato di per s influente ha anche
la fortuna di appartenere alla pi importante trib mortale pu
pensare di diventare anche Principe, oltre che prelato clericale.
Tali Arcivescovi sono onorati in quanto molto rari, e non
difficile che siano conosciuti anche molto oltre i confini dei loro
domini, che addirittura possono divenire meta di pellegrinaggio
per i Consacrati estremamente devoti. La Lancea Sanctum ha
trovato nel Continente Nero una dimora davvero unica.

45

tengono che sia proprio la sua presenza o il suo intervento diretto


a permettere agli eremiti di sopravvivere come fanno. Circolano
letteralmente dozzine di racconti apocrifi sulla ricomparsa di
Longino in questo o quel luogo o momento, di solito per colpire
un nemico della congrega o fornire il suo aiuto a un Consacrato
in difficolt. I miracoli pi spettacolari sono naturalmente una
parte essenziale di queste storie favolose. Com ovvio, Longino
non si mai annunciato apertamente fin da quando lasci il
Monachus cos tanti secoli fa, ma poich non esistono prove che
sia scomparso per sempre, le storie continuano a propagarsi. La
maggioranza di queste favole situa il Profeta Oscuro nella moderna Turchia, nel Libano o in Iraq, ma questi paesi non hanno di
certo il monopolio sugli avvistamenti dellaugusto progenitore.
Praticamente ovunque la Lancea Sanctum abbia una presenza,
almeno una di queste leggende gode del favore popolare.

capiyolo uno

Asia

Le prove suggeriscono che Il Testamento di Longino non raggiunse i Dannati al di l della Persia prima del quattordicesimo secolo,
quando SantOdorico si imbarc in un viaggio missionario per
portare in Oriente la fede Consacrata. Del suo esatto percorso o
del grado di successo che ha avuto si sa poco, ma i racconti della
sua visita e un manoscritto attribuito alla sua mano furono rivelati
al Patriarca Paolo al suo arrivo a Singapore durante le imprese
missionarie del diciottesimo secolo. Inoltre, continuano a circolare le storie su un trio di anziani di estrazione europea presenti
da oltre cinque secoli nella regione dellHimalaya, nascosti in un
monastero e praticanti riti troppo simili alla Stregoneria Tebana
per essere liquidati come semplici coincidenze. Le rivelazioni di
Longino non conoscono davvero confini, e anche le propaggini
pi inaccessibili del globo non possono restare intonse dalla
giusta verit.

46 la storia della lancea sanctum

Nei paesi dove il colonialismo europeo ha avuto linfluenza pi


grande India, Cina costiera, Giappone e sud-est asiatico lo
stesso ha fatto la Lancea Sanctum. Una miscela di fedi era in
concorrenza fra i Dannati orientali, ma nonostante i loro sforzi,
nessuna sopravvisse allesperienza. Dove invece la congrega
riusc a prendere piede, fu costretta a compiere grandi sacrifici
per raggiungere questo scopo. I precetti e le pratiche furono per
lo pi preservati, ma le forti influenze religiose e culturali della
regione permearono quasi ogni altro aspetto della fede. Lenfasi
sullautodisciplina, la rettitudine morale e lintrospezione filosofica misero in ombra i tradizionali punti focali di penitenza,
sottomissione ed evangelismo, oltre alla marcata preferenza
occidentale per le cerimonie elaborate. Naturalmente non tutti
i domini in Asia adottarono esattamente lo stesso credo degli
altri. Alla notte doggi, risulta dominante nel continente almeno
una dozzina di diverse professioni di fede della Lancea Sanctum,
ciascuna delle quali riflette i valori e le tradizioni locali. Ogni
tentativo di imporre una pi rigida ortodossia ripetutamente
fallito, e oggi solo pochi Vescovi doriente abbracciano un credo
di stampo marcatamente occidentale.
Lo scisma pi notevole fra la congrega occidentale e quella
orientale rappresentato dalladozione in Asia di una terza
importante visitazione angelica. Secondo le scritture, in qualche momento compreso fra il secondo e il sesto secolo langelo
Maraele apparve a molti Principi della regione. Langelo reggeva
la Lancia del Destino, macchiata di sangue fresco, e disse ai suoi
stupefatti ascoltatori che avrebbero visto di nuovo la Lancia,
che la prossima volta sarebbe stata macchiata del sangue scuro di
Dio, e che avrebbero dovuto ascoltare le parole del suo portatore,
poich avrebbero spalancato i cieli e scatenato una tempesta di
sangue e rivelazioni per coloro che sono perduti nelle tenebre.
Laspetto dellangelo varia da una testimonianza allaltra, ma le

la storia della lancea sanctum


solito non riesce ad accedere. Per questo motivo, se si limitano
a una indagine superficiale i Consacrati in visita dallOccidente
potrebbero faticare a capire se la Lancea Sanctum esista davvero
in una citt asiatica.
Anche qui lascetismo comune, e lappartenenza alla Lancea Sanctum pu essere molto pi difficoltosa da ottenere che
in Occidente. Ai potenziali iniziati potrebbe essere chiesto di
digiunare, prevalere su un avversario o una debolezza personale,
o padroneggiare un certo precetto o Disciplina prima di essere
riconosciuti come membri della congrega e avere il permesso
di partecipare alle sue cerimonie spesso a porte chiuse. I segreti
della Stregoneria Tebana sono particolarmente ben custoditi, e
generalmente il suo uso proibito tranne che nelle occasioni
ritenute appropriate dagli istruttori Consacrati. Agire altrimenti
considerato peccaminoso, un vero e proprio abuso di un potere
sacro.
A parte in India, gli Inquisitori sono rari. Le eresie naturalmente esistono, ma di solito sono isolate e per lo pi ignorate, anzich
schiacciate attivamente. Molti Consacrati di queste terre partono
dal presupposto che anche Il Testamento di Longino contiene solo
un granello della conoscenza totale, e che non spetta a loro decidere chi comprende la Volont di Dio e chi invece no. Il meglio
che possono fare sforzarsi di seguire lesempio di Longino, e
sperare di non allontanarsi troppo dalla retta via.

capitolo uno

sue parole sono sempre le stesse. Alcuni studiosi Consacrati occidentali postulano che Maraele avrebbe potuto semplicemente
essere Vahishtaele, ma altri sminuiscono questa ipotesi, rifiutando
di accettare lautenticit delle storie nel loro insieme o suggerendo
che lOnnipotente potrebbe effettivamente aver inviato un altro
dei suoi servi perch preparasse il terreno allarrivo del Testamento
in quelle terre straniere.
La Lancea Sanctum tende ad avere la maggior misura di potere
politico e influenza sociale nelle grandi citt della costa. Molte
citt pi interne non hanno mai avuto una presenza significativa
di Consacrati. In questi luoghi la congrega, quando esiste, spesso
una sola fra tante fazioni dalle inclinazioni religiose, e solo di rado
pu dirsi dominante.
Tuttavia, in quasi nessun dominio la Lancea Sanctum adotta
un approccio aggressivo nellesercizio del potere. Preferisce invece
allearsi almeno con unaltra congrega tradizionalmente vittoriosa
che sia di origini occidentali, come lInvictus, o una di quelle
originatesi localmente. I suoi membri agiscono come consiglieri
nelle questioni morali e spirituali, ma anche politiche o addirittura marziali: un ruolo accettabile, data la visione generalmente pi
olistica del governo fra i Dannati di queste terre. In alcune citt
la Lancea Sanctum effettivamente inclusa in unaltra congrega, sacrificando un poco della propria autorit indipendente ma
ricevendo in cambio un potere molto pi grande in aree a cui di

47

capitolo due
48 la non vita della lancea sanctum

la non vita della lancea sanctum 49

Capitolo Due:

Fu allora
che mi imbattei
nelloscuro monastero
e di nascosto osservai
i monaci al suo interno.
Quelli che avrebbero dovuto
essere i servi del Signore,
che avevano giurato
di servirLo per tutti gli anni
in cui a un uomo concesso di vivere,
erano diventati dubbiosi e pigri,
e dentro di loro avevano trovato il peccato.
Cos fu loro mostrato
che la spaventosa sete
della Morte poteva strisciare
fuori dalla notte e morderli
nonostante ogni pretesa di piet.
Cos tutti loro furono dissanguati
e uccisi e divorati
dal leone del Signore.
Tutti, tranne uno.
Il Testamento di Longino

capitolo due

La Non Vita
nella Lancea Sanctum

Ecco un popolo che si leva come leonessa e si erge come un leone; non si accovaccia,
finch non abbia divorato la preda e bevuto il sangue degli uccisi.
Numeri 23:24

Principia Theologica

La Lancea Sanctum unica fra le religioni del mondo, e non


soltanto perch i suoi praticanti sono vampiri. Quasi tutti i
membri della Lancea Sanctum appartenevano a una fede mortale prima dellAbbraccio, che ha introdotto improvvisamente
ciascun Consacrato a una nuova religione basata sul sangue,
la morte e la distorta nozione di dannazione come esecutrice
di uno scopo divino. vero, il fulcro delle credenze religiose
della congrega deriva dalle scritture attribuite a Longino e al
suo primo discepolo, il Monachus, e laccettazione della verit
di queste scritture un presupposto essenziale per appartenere
a una congregazione Longiniana. Nella loro implementazione,
tuttavia, ciascun fedele libero di celebrare queste verit proibite
con rituali derivati da cattolicesimo, protestantesimo, islamismo
o una qualsiasi di altre fedi mortali, o anche di rinnegare tutte
queste tradizioni e adottare invece riti completamente alieni alle
religioni umane.
Nei primi secoli della sua esistenza, le fondamenta teologiche
della fede Consacrata erano di stampo decisamente cattolico, in
quanto i membri della Lancea Sanctum Abbracciati nelle epoche
passate avevano adattato le credenze mortali alle loro nuova
natura di predatori. Col passare del tempo la Lancea Sanctum
allarg i propri orizzonti per assorbire anche le pratiche rituali
dei non cattolici, quando ondate di esponenti di quelle altre fedi
(protestanti, ebrei e musulmani) si unirono ai Dannati. Stanotte,
la Lancea Sanctum davvero una grande religione collettiva
(sebbene al suo interno siano spesso i cattolici pi tradizionali
e potenti a fare da opinionisti). Anche se la maggioranza dei
membri della congrega adotta i paramenti del cattolicesimo, un
cardinale che indossi gli abiti talari di un Sacerdote deve spesso
tollerare nel suo dominio i revival in cui si maneggiano serpenti,
le preghiere notturne a Longino in direzione della Mecca e persino gli studenti vampirici della Kabbalah. Questo non vuol dire
che la Lancea Sanctum consideri alla pari ogni forma di devozione
religiosa, ma solo che la distinzione fra una divergenza dottrinaria
accettabile e una eresia da distruggere raramente messa in chiaro
prima che gli inquisitori arrivino a bussare alla porta.

capitolo due

Principi Applicati

La Lancea Sanctum riconosce che esistono almeno tanti riti


quanti sono i Consacrati che li celebrano. Ciascuna denominazione celebra i propri rituali e osservanze personalizzate, ma alcuni
riti sono di natura universale. Anche i nomi e le descrizioni dei riti
possono variare da un credo allaltro. Tuttavia, la nomenclatura
pi utilizzata per i riti quella stabilita dal Credo Monacale (si
veda pag. ***), che al tempo stesso la pi antica e la pi diffusa
fra le denominazioni. Un singolo rito di solito conosciuto con
questo nome, anche se occasionalmente viene usato il termine
latino ritus, specialmente dai Monacali. Quando si usa la forma
plurale, il latino ritae e litaliano riti sono spesso impiegati quasi
senza distinzione.
I riti si suddividono in due categorie: Apostolica ed Ecclesia.

50 la non vita della lancea sanctum

Gli Apostolica sono le cerimonie ufficiali della congrega, mentre


gli Ecclesia sono dei riti non ufficiali o anche delle semplici preghiere. La distinzione principale che per celebrare gli Apostolica
necessaria la presenza di un Sacerdote Consacrato, mentre gli
Ecclesia possono essere celebrati anche dai membri laici della
congrega; anzi, persino ai non Consacrati pu essere concesso
di ufficiare qualcuno dei riti di minore importanza, cos come i
mortali possono invitare un ospite onorato a pronunciare una
preghiera di ringraziamento prima di cominciare a mangiare.
importante capire lidea dei ritae nel contesto globale delle
credenze della congrega, ed per questo che abbiamo presentato
qui la loro definizione. Unestesa sezione del Capitolo Due descriver invece una selezione pi ampia e specifica, includendo i riti
comuni a tutti i Consacrati, quelli esclusivi dei credo individuali
e persino quelli elaborati dalle singole coterie.

Il Testamento di Longino

La teologia della Lancea Sanctum ha origine negli scritti


attribuiti a Longino e al Monachus. Esiste un totale di cinque
libri, conosciuti collettivamente come Il Testamento di Longino,
la cui paternit attribuita ai due vampiri. I singoli libri sono:
La Maledizione di Longino, I Tormenti di Longino, La Regola del
Golgota, I Sanguinaria e Il Libro di Eschaton. I libri sono relativamente corti, e il Testamento di Longino nel suo insieme non
supera probabilmente la lunghezza di un moderno romanzo breve.
Bench lintero Testamento sia considerato parola di Longino, la
prospettiva dellautore del testo cambia continuamente. Alcune
sezioni sono scritte da Longino in prima o terza persona, altre
furono dettate al Monachus da Longino, e altre ancora non
identificano chiaramente lautore o il narratore.

La Maledizione di Longino

La Maledizione descrive la vita delluomo che sarebbe diventato


Longino, dalla sua nascita da una prostituta romana di nome
Livia alla Crocifissione e la conseguente dannazione. Il nome di
nascita di Longino non viene mai rivelato, in quanto Longino
considerava la propria condanna come completa negazione
della sua natura mortale. Invece, si fa riferimento a lui con varie
perifrasi, quali il figlio bastardo, colui che sarebbe divenuto
Longino, il soldato e il discendente del Diavolo, fra i molti
altri appellativi contenuti nel testo. La Maledizione implica anche
che Longino non fu semplicemente un soldato romano nel posto
e nel momento sbagliato, ma era predestinato a colpire Ges a
causa della sua vita eccezionalmente depravata e peccaminosa.
Il libro asserisce che Longino, prima dellAbbraccio, aveva commesso tutti i Sette Peccati Capitali in modalit particolarmente
raccapriccianti. Per esempio, il libro sostiene che egli, in preda
ai fumi dellubriachezza, stupr sua madre perch la trov piacevole, e pi tardi uccise un amico che era stato promosso a un
grado superiore al suo nelle legioni romane: rispettivamente, i
peccati di Lussuria e Invidia.
Nellevento culminante della sua vita mortale, Longino fu
incaricato di controllare se Ges Cristo fosse morto oppure no,

la non vita della lancea sanctum 51

1356572
SAN LONGINO IL CENTURIONE

Anche la Chiesa Cattolica mortale riconosce


lesistenza di un uomo conosciuto come Longino.
Secondo il folclore cristiano e lapocrifo Vangelo di
San Nicodemo, Longino era il centurione incaricato di
sovrintendere alla Crocissione, e fu lui a esclamare
Costui era veramente il Figlio di Dio nel momento
della morte di Ges, convertendosi successivamente al
Cristianesimo. Le testimonianze mortali differiscono
sul fatto che Longino fosse lo stesso uomo che
colp Ges, ma a quanto pare il centurione, come il
vampiro, assunse il nome di Longino a causa della
sua connessione con la lancia. Si crede che il Longino
mortale abbia portato con s lasta della lancia al
momento di lasciare Gerusalemme, per poi essere
martirizzato in Cappadocia e pi tardi canonizzato
come il santo patrono dei soldati. Una famosa statua
di San Longino si trova nella Basilica di San Pietro, e
secondo la leggenda dentro di essa contenuta lasta
della famosa lancia. Quasi tutti i membri della Lancea
Sanctum ritengono questo santo mortale una persona
diversa dal vampiro Longino (e priva di qualsiasi
collegamento con lui), ma non tutti la pensano cos,
creando una specie di piccolo scisma canonico che il
Narratore e i personaggi Consacrati potrebbero avere
il desiderio di esplorare.

1356572

I Tormenti di Longino

I Tormenti descrive la non vita di Longino, il cui nuovo nome


fu preso da una latinizzazione della parola greca che indicava la
lancia. Il libro descrive gli sforzi di Longino per accettare la sua
nuova condizione, il successivo Abbraccio del religioso che pi
tardi sarebbe stato conosciuto come il Monachus, e la prima gettata
delle fondamenta della Chiesa Nera. Testo alquanto deprimente
sulla falsariga delle Lamentazioni bibliche, i Tormenti parla di cosa
successe a Longino dopo che divenne un vampiro, e di come si
avvide di poter placare la sua sete sconfinata col sangue di qualsiasi
mortale, a parte i cristiani. Alla fine del secondo secolo, tuttavia,
Longino scopr che poteva nutrirsi anche da quasi tutti i cristiani,
bench i pi devoti fossero in grado di respingerlo per mezzo di
una miracolosa (e non del tutto compresa) aura di santit. Longino
attribu questo sviluppo allapostasia che germinava nella Chiesa
delle origini dopo la morte di Pietro, Paolo e gli altri Apostoli.

Gli ultimi capitoli dei Tormenti parlano della scoperta di un


monastero situato da qualche parte in Europa, i cui monaci avevano perso la fede e si erano dedicati a ogni genere di attivit
peccaminosa. Longino, infuriato per lempiet dei monaci, li
uccise tutti tranne uno in una variet di modi dolorosi, appropriati ai loro peccati. Questa sezione dei Tormenti sinistra e
addirittura truculenta, con diversi capitoli dedicati alla minuziosa
descrizione della dolorosa morte dei monaci peccatori. Il religioso
superstite era il monaco pi anziano, che aveva resistito agli
impulsi peccaminosi che avevano sopraffatto i suoi confratelli.
Nellincontrare Longino dopo la morte dei compagni, il religioso
(passato alla storia solo come il Monachus) accett con calma
lo stato vampirico, ritenendo che il massacro degli altri monaci
era stato conseguenza del giudizio di Dio per le loro trasgressioni.
Longino e il Monachus, che non mostr mai di aver paura del
grande predatore, trascorsero molte lunghe notti discutendo della
divinit di Cristo, del ruolo dei vampiri nel disegno di Dio e della
vera natura del Bene e del Male. Alla fine Longino arriv alla
conclusione che quel monaco era un degno discepolo, e gli offr
una scelta fra la morte e lAbbraccio. Dopo qualche esitazione, il
monaco decise che larrivo di Longino era stato voluto da Dio, e
anche se nellAbbraccio avrebbe trovato la dannazione, scegliere
la morte equivaleva a un suicidio ed era dunque un peccato mortale. Perci il Monachus accett lAbbraccio del vampiro, arguendo
che Dio non gli avrebbe negato completamente unopportunit
di salvezza, e che la non morte avrebbe dovuto portare comunque
con s una possibilit di qualche tipo di redenzione.
Dopo avere Abbracciato il Monachus, Longino e il suo nuovo
infante andarono per il mondo e raccolsero i primi Apostoli
Oscuri, un gruppo di vampiri Abbracciati per aver commesso
diversi peccati. Il numero di Apostoli Oscuri non definito con
precisione, poich vi sono delle contraddizioni anche nel testo
stesso dei Tormenti, ma quasi tutti i Consacrati ritengono probabile una cifra compresa fra sette e diciannove. Almeno un terzo
degli Apostoli Oscuri erano donne. A ognuno di essi fu data la
scelta fra la morte e la dannazione, e tutti decisero di seguire il
sentiero di Longino. Gli Apostoli Oscuri fondarono unabbazia,
chiamata Abbazia Nera, che divenne la loro base di operazioni
per limpresa di diffondere in Europa il Vangelo di Longino.

1356572
I TESTI APOCRIFI

Nei Tormenti vi sono alcuni vistosi salti temporali:


fra la Crocifissione e lAbbraccio del Monachus,
diversi secoli della non vita di Longino non sono
descritti. Queste lacune hanno generato considerevoli
discussioni su cosa Longino potrebbe aver fatto in
quel periodo di tempo, e nel corso dei secoli sono
apparsi diversi testi che si proponevano lo scopo di
riempire i vuoti nella narrazione. Questi testi apocri
descrivono Longino impegnato in attivit improbabili
come combattere contro i Lupini (o fare pace con loro),
portare di persona in Gallia il Sacro Graal, viaggiare
no al Lontano Oriente per studiare presso gli antichi
vampiri tibetani e addirittura veleggiare verso il Nuovo
Mondo per Abbracciare i membri delle trib indigene.
Secondo la maggior parte della Lancea Sanctum,
nessuno di questi testi considerato canonico, e
nemmeno particolarmente convincente.

1356572

capitolo due

ed egli pungol il Messia con la lancia perch era troppo pigro


per procurarsi una scala, un atto di Accidia. Allora, quando il
sangue di Cristo col gi dalla lancia e cadde sulle sue mani,
egli fece per pulirsi ma rest rapito da quanto il sangue sembrava puro e dal dolce odore che sembrava emanare, e con orrore
di tutti quelli che erano nei dintorni, il centurione se lo lecc
dalle mani, peccando cos di Gola. La Maledizione si conclude
con larrivo dellarcangelo Vahishtaele, che fronteggia Longino fuori dalla tomba di Ges e gli descrive la natura della sua
condanna. Curiosamente, il nome di Vahishtaele non esiste in
nessunaltra scrittura ebrea o cristiana, mentre lo zoroastrismo
descrive un essere chiamato Asha Vahishta, uno degli Amesha
Spentas (creature angeliche che servivano il pi alto degli dei,
Ahura Mazda). Limportanza di questa figura e le sue possibili
connessioni con una religione precristiana lasciano perplessi
ancor oggi gli studiosi Consacrati.

La Regola del Golgota

La Regola contiene leggi e precetti intesi per il governo della


societ e la moralit vampirica, per quanto una cosa del genere
possa influenzare i Dannati. La Regola il pi breve dei cinque
libri, ma anche il pi importante per le credenze della congrega,
in quanto il Monachus ampli i concetti qui contenuti nella
sua opera pi tarda, il Catechismo Sanguigno. La Regola anche
la sezione del Testamento di Longino che pi frequentemente
viene citata dalle altre congreghe. In particolare, alcuni membri
dellInvictus interpretano dei passi di questo libro per sostenere
le proprie teorie politiche del diritto divino.

I Sanguinaria

I Sanguinaria un libro complesso e scritto in maniera poco


chiara, e molti teologi Consacrati ipotizzano che dovesse essere
originariamente suddiviso in due volumi separati che successivamente e poco abilmente furono combinati in un testo singolo.
Gran parte del libro descrive il fato di alcuni dei primi Apostoli
Oscuri, i quali, dopo essere stati addestrati da Longino e dal
Monachus, furono inviati nel mondo come missionari che predicassero al resto dei Dannati la filosofia della Lancea Sanctum.
Gli Apostoli Oscuri trovarono di rado degli ascoltatori ricettivi,
e cinque di quelli identificati dal testo furono martirizzati e divennero noti successivamente come i Santi Neri. Uno di questi
martiri fu il Ventrue Icario, i cui infanti sarebbero poi divenuti i
capi dellEresia Icariana, bench tale scisma sia avvenuto molto
pi tardi e per questo non viene menzionato nel testo. Inserita
fra i racconti dei vari Apostoli Oscuri e del loro destino ultimo vi
una serie di sezioni completamente scollegate dalla narrazione,
che sembrano essere trattati filosofici sulla natura del vampirismo
e della dannazione, oltre a raccolte di detti e proverbi attribuiti
a Longino e al Monachus.

capitolo due

Il Libro di Eschaton

Infine, Eschaton contiene diverse profezie pronunciate da Longino per guidare i suoi discendenti e prepararli per il giudizio di
Dio. Sfortunatamente Longino scelse di riferire le proprie visioni
avvalendosi di versi criptici che sfidano qualsiasi analisi, e lEschaton ha prodotto certamente pi scismi che predizioni accurate
di eventi storici. Tuttavia, molti eruditi Consacrati sottolineano
con fervore passaggi specifici di questo libro, per dimostrare come
Longino previde ogni cosa dallascesa di Carlomagno alla Riforma
Protestante, e persino lassassinio di JFK. LEschaton importante per il nucleo essenziale della fede Consacrata grazie alle sue
predizioni riguardanti il destino ultimo dei Dannati. Anche se
i vampiri, com ovvio, possono incontrare la Morte Ultima, se
nessuno li uccide sono immortali, e quindi potenzialmente in
grado di sopravvivere fino al Giorno del Giudizio. Gli ultimi
capitoli dellEschaton suggeriscono che un vampiro che soddisfi il
ruolo per cui Dio lo ha scelto e sopravviva fino alla Fine dei Tempi
pu chiedere lassoluzione per i suoi peccati. Se il suo pentimento
genuino, Dio gli conceder il Suo perdono, dimostrando cos
che la Sua Grazia Infinita disponibile persino per le creature
pi corrotte e depravate. Il vampiro, alfine davvero Consacrato,
potr salire in Paradiso come ricompensa per aver accettato fino
in fondo il peso della sua maledizione. Il libro tuttavia avverte
che lassoluzione non sar disponibile per coloro che negano la
propria natura vampirica. Quelli che credono che lUmanit
possa essere mantenuta tramite un esclusivo esercizio di volont
personale sono colpevoli del peccato di Superbia, e non saranno
accolti nel Regno dei Cieli.

52 la non vita della lancea sanctum

Il Catechismo Sanguigno

Si tramanda che Il Catechismo Sanguigno sia stato scritto dal Monachus in persona, a quanto pare diversi secoli dopo Il Testamento
di Longino. Il testo riconosce chiaramente che Longino non pi
direttamente coinvolto nelle attivit dellAbbazia Nera, ma il
suo destino finale (il torpore, la Morte Ultima o qualcosa daltro)
non viene mai spiegato. Di conseguenza, il posto del Catechismo
nella teologia dei Consacrati sempre risultato problematico.
Anche se il Monachus stato il primo infante di Longino, egli
non fu condannato direttamente da Dio, n ricevette la visita
dellArcangelo Vahishtaele. In effetti molti ipotizzano che questo
vampiro non fosse nemmeno il vero infante di Longino. Per questo il Catechismo, pur esercitando una profonda influenza sulla
Lancea Sanctum, non viene generalmente considerato frutto
di ispirazione divina, e sebbene virtualmente tutti i Sacerdoti
Consacrati si affidino a esso in una misura o nellaltra, molte parti
del testo vengono riscritte di continuo oppure ignorate secondo
i costumi locali o le credenze personali.
Il Catechismo comincia con un preambolo contenente il
Credo Monacale, che costituisce un riassunto della Fede Oscura, o almeno la Fede come la vedeva il Monachus. Dopo questa
prefazione il Catechismo suddiviso in 13 capitoli chiamati
canoni, ciascuno dei quali contiene una spiegazione approfondita di un singolo aspetto dellesistenza vampirica. Alcuni degli
ultimi capitoli, specialmente quelli concernenti le modalit con
cui il vampirismo dovrebbe essere adattato alla vita monastica,
non hanno retto molto bene al passaggio del tempo, e sono di
scarsa utilit per i Consacrati di oggi. I primi nove, tuttavia,
sono rispettati quasi alla lettera anche alla notte doggi, persino
da quelle fazioni dalla tendenza profondamente non cattolica o
addirittura non cristiana. Molti di questi canoni sono talmente
integrati nella filosofia della Lancea Sanctum che un vampiro che
li rifiutasse non potrebbe essere davvero considerato un membro
della congrega.
Il Primo Canone, riguardante lo scopo della nostra
dannazione
Il primo capitolo del Catechismo si occupa dello scopo del
vampirismo come parte del disegno di Dio. Al fine di comprendere tale scopo, un Consacrato deve innanzitutto accettare la
natura fondamentale del mondo, che esiste solamente come
prigione per punire per la Caduta i discendenti di Adamo ed Eva.
Il Catechismo abbraccia senza remore la dottrina cattolica del
Peccato Originale, che afferma che tutta lumanit macchiata
dalla colpa di Adamo ed Eva ed incapace di bont intrinseca
senza un intervento divino. I Primi Mortali furono cacciati dal
Giardino dellEden a causa del loro peccato, e per questo il mondo in cui essi e i loro discendenti andarono a vivere deve essere
giustamente considerato la loro prigione un luogo di dolore
e tormento, da cui la morte lunica via di fuga. Proseguendo
nellanalogia, i vampiri sono, se non i carcerieri dellumanit,
quantomeno i loro responsabili, mortali elevati al di sopra dei loro
simili per sorvegliarli e aiutare il mantenimento della prigione
che il mondo.
Prima dellAbbraccio di un vampiro, egli Dannato n pi n
meno di qualsiasi altro mortale. Latto dellAbbraccio, tuttavia,
allontana interamente il neonato dalla Grazia di Dio, poich tale
divina intercessione pu solo interferire coi doveri di un vampiro:
nutrirsi delle vacche e contribuire a rendere il mondo il purgatorio
che il Signore ha voluto che fosse. I vampiri sono stati creati da
Dio e messi fra le vacche come lupi in mezzo alle pecore, la cui

la non vita della lancea sanctum 53

capitolo due

unica speranza di salvezza riporre la fede nel Signore. Secondo


la Lancea Sanctum questo divino scopo si riflette nel fatto che i
Dannati, per quanto potenti possano essere, non sono in grado di
nutrirsi del sangue dei pi devoti. Esattamente quali peculiarit
distinguano dagli altri i pi devoti un elemento controverso
ancor oggi proprio vero che i Fratelli non possono cibarsi da
loro? Non provano la sete quando se li trovano di fronte? Non
si accorgono nemmeno della loro presenza? Le ipotesi e le teorie
apocrife abbondano.
Se uno dei Dannati vuole davvero entrare nel Regno dei Cieli,
per arrivarci deve percorrere il cammino che Dio ha stabilito
per lui. Deve svolgere fino in fondo il ruolo del vampiro, di un
Dannato, predatore non morto della razza umana. Accettando
la propria natura, il vampiro adempie a un compito affidatogli
dal Signore, interpretando un ruolo senza il quale la Passione
non sarebbe potuta accadere. Lo scopo del vampiro dunque
spingere le vacche a rinunciare al mondo materiale dedicandosi
allo spirito, poich solo attraverso lintercessione di Dio che i
mortali possono vivere senza dover temere i Dannati.
Il Secondo Canone, riguardante linalienabile saggezza
della Masquerade
Molti vampiri che accettano il comandamento divino che
i Dannati debbano far preda dellumanit sono per sconcertati di doverlo fare di nascosto. Se Dio avesse davvero creato i
Dannati per regnare sullInferno in Terra, di certo sarebbe pi
semplice qualora i vampiri potessero agire allaperto dominando completamente le vacche. Il Secondo Canone fornisce le
risposte a questo dubbio. Anche se i Dannati sono innatamente
superiori alle vacche e sono stati messi sopra di loro per diritto
divino, devono comunque guardarsi dal commettere peccato di
superbia. Se i vampiri si stabilissero apertamente come signori e

padroni dellumanit, alcuni di essi finirebbero indubbiamente


col mettere la propria gloria personale al di sopra del loro scopo
divino, e il ruolo dei vampiri nel separare il frumento dalla pula
sarebbe reso vano.
Per prevenire tale possibilit, Dio impose ai vampiri dei punti
deboli che rendono essenziale agire con discrezione. I vampiri
fanno fatica a generare nuovi infanti, e questo impedisce loro
di raggiungere la superiorit numerica rispetto alle vacche. I
vampiri funzionano male durante il giorno e subiscono gravi
danni dal fuoco e dalla luce del sole, due potenti vantaggi per
un cacciatore mortale consapevole della natura della sua preda.
Pi importante, la vera natura di un vampiro come corruzione distorta dellumanit pienamente visibile nel suo stesso
riflesso, e anche se un vampiro astuto e dalla forte volont
pu di solito riuscire a non farsi smascherare a causa del Volto
Perduto, un cacciatore furbo potr comunque identificarlo e
coglierlo di sorpresa, se si rende conto che nelle vicinanze c
uno dei Dannati.
Tutte queste debolezze furono stabilite da Dio non perch
lumanit potesse distruggere facilmente i Dannati, ma cos che
i vampiri fossero costretti a colpire lumanit restando nascosti
nellombra. Per il Monachus, le ragioni di Dio per questa strategia
erano chiare. vero, i vampiri esistono per punire i mortali dei
loro peccati, ma se i vampiri li governassero apertamente, i mortali li odierebbero e li temerebbero. Invece, Dio vuole che i mortali
odino e temano il mondo stesso che li circonda, un Mondo di
Tenebra in cui la fede in Lui costituisce il solo scudo contro la
tragedia. Pi di ogni altra cosa, i mortali odiano e temono quello
che non riescono a capire. Non dovranno mai riuscire a capire
i Dannati devono sapere solo che i cacciatori si annidano nel
buio, pronti a divorarli.

capitolo due

In pratica il Secondo Canone fa s che quasi tutti i Consacrati


innalzino la Masquerade da una necessit di sopravvivenza al
livello di un mandato celeste. I Consacrati che infrangono la
Masquerade commettono un peccato gravissimo, e spesso sono
ostracizzati dai loro pari a meno che non confessino le colpe e si
sottopongano a un castigo deciso dal Vescovo o da unaltra autorit spirituale. Di solito questa punizione si aggiunge (e spesso
supera per intensit) a quella imposta dal Principe locale, e nei
domini governati dai Consacrati i membri delle congreghe rivali
imparano presto ad apprezzare la Masquerade almeno quanto il
Vescovo del luogo, in quanto la sua frusta punisce anche i loro
errori. Le piccole infrazioni sono di solito punite in modo pi
lieve, mentre le infrazioni pi gravi vanno spesso incontro a
castighi tradizionali locali cos raccapriccianti da fare impallidire
anche lInquisitore pi incallito.
Il Terzo Canone, riguardante la vergognosa necessit
dellAbbraccio
Dio, nella Sua infinita saggezza, scelse di dare ai Dannati il
potere di diffondere la loro maledizione, ma pose delle limitazioni
alle loro capacit riproduttive. Tutti i vampiri si rendono conto
che latto dellAbbraccio indebolisce qualche aspetto del loro
essere. Il Terzo Canone afferma che fa molto di pi, consumando
attivamente una parte dellanima del sire al fine di provocare
la dannazione dellinfante. Tutti i vampiri hanno dei limiti su
quanto spesso possono generare progenie e quanti infanti possono
creare nel corso del tempo. Il Monachus riflett su questi fatti,
arrivando alla conclusione che lintenzione di Dio non era che i
Dannati fossero incapaci di aumentare il loro numero, ma semplicemente che scegliessero con saggezza la loro progenie. Inoltre,
si pu affermare che un vampiro pu scegliere saggiamente solo
quando ha raggiunto un grado di comprensione e rivelazione dello
scopo che Dio ha deciso per lui. Naturalmente, questo pone gran
parte dei Consacrati in una situazione contraddittoria e alquanto
paradossale: solo un vampiro saggio libero di generare infanti,
ma la pi sicura prova di saggezza sta nel sapere di non essere
pronti per Abbracciare. In ogni caso, sebbene il Catechismo
consideri lAbbraccio un atto malvagio, non nega che si tratti di
unazione necessaria. Se la Lancea Sanctum non permettesse mai
ai suoi membri di creare infanti, la congrega si verrebbe presto a
trovare in condizioni di disperata inferiorit numerica davanti agli
apostati che non si fanno altrettanti scrupoli. Perci lAbbraccio,
invece di essere abolito, viene semplicemente soggetto a una
pesante regolamentazione. Il Catechismo riconosce francamente
lipocrisia di una tale situazione, ma dice anche che la colpa di
ogni singolo Abbraccio ricade interamente sui sire, piuttosto che
sulla societ vampirica che lo permette.
Avendo stabilito che lAbbraccio un male necessario, il Terzo
Canone impone quattro limitazioni sullazione in s. Innanzitutto
nessun Consacrato deve mai Abbracciare al di fuori dei precetti
religiosi del dominio in cui risiede. Generalmente ci significa
che tutti gli Abbracci devono avvenire come parte di un Rito
di Creazione, in qualunque modalit tale rito sia osservato nel
dominio del sire. A livello pratico, questa limitazione conferisce ai prestanome della Lancea Sanctum di ciascun dominio il
diritto di veto sulla scelta di Abbraccio di un Consacrato locale,
dal momento che il Vescovo o Arcivescovo ha sempre la facolt
di rifiutare di celebrare il rito. Daltro canto in alcuni domini,
specialmente quelli dove la Lancea Sanctum si trova in una
posizione di svantaggio politico, il Vescovo locale sar tenuto a
celebrare il Rito di Creazione, seppure a malincuore, a patto che

54 la non vita della lancea sanctum

il sire abbia ricevuto il permesso dal Principe. Naturalmente i


Vescovi non detengono alcun potere temporale che consenta ai
loro parrocchiani di esentarsi dal permesso del Principe, anche
se sarebbe un po ingenuo dire che non succede mai. Dopotutto,
storicamente la Chiesa sempre stata anche un rifugio sicuro,
al di l dei suoi altri ruoli.
La seconda limitazione entra in gioco ancor prima che il Rito
di Creazione abbia inizio. Come Longino diede al Monachus la
scelta fra la morte e lAbbraccio, cos ogni sire deve permettere
al suo potenziale infante di scegliere volontariamente la propria
dannazione. Prima dellAbbraccio, linfante deve essere pienamente consapevole di tutti gli aspetti dellesistenza vampirica, che
gli vengono illustrati da un Consacrato (di solito il sire stesso).
Per lo pi si tratta di una semplice formalit; in alcuni domini,
per, un Sacerdote o altra figura rispettata ad assumersi questo
compito. Al candidato viene quindi prospettata una scelta: accettare lAbbraccio o essere ucciso. Quando la scelta fu presentata al
Monachus, egli prefer lAbbraccio, ritenendo che lalternativa
sarebbe stata equivalente al suicidio, che lo avrebbe dannato
comunque. Tuttavia il Catechismo non attribuisce una macchia
particolare n alluna n allaltra possibilit; anzi, riconosce che
per alcuni individui, specialmente le persone di alta moralit
che non credono di poter conservare la propria Umanit dopo
lAbbraccio, la morte possa essere la scelta giusta. Perci, quando
un aspirante sire sceglie il suo candidato, deve rendersi conto che
sarebbe costretto a ucciderlo se rifiutasse lAbbraccio, e nel corso
dei secoli un certo numero di mortali ha fatto proprio questa
scelta. In molti domini i Consacrati mostrano un grande rispetto
a chi sceglie la morte al posto dellAbbraccio, e sebbene non gli
risparmi la vita, il Vescovo locale disposto a esaudire qualche
suo ultimo desiderio, come proteggere la sua famiglia mortale o
assicurarsi che un certo luogo o persone siano considerati offlimits per i Fratelli.
La terza limitazione deriva dalla natura stessa del Rito di
Creazione. Indipendentemente dalla circostanze dellAbbraccio,
il Consacrato che ha dato lAbbraccio e il suo infante devono
partecipare entrambi al rito (e si solito anche ad altre usanze
locali) se si vuole che linfante sia considerato un vero membro
della congrega, cos come un mortale deve essere battezzato per
dar significato alla sua accettazione del Signore. La natura esatta
del Rito di Creazione varia da dominio a dominio, ma quasi
sempre si tratta di un processo estremamente doloroso per il sire,
che deve purificare se stesso prima di concedere lAbbraccio. Una
cerimonia di purificazione abbastanza diffusa prevede la flagellazione sia del sire che dellinfante ancora mortale, che vengono
frustati tante volte quanti sono gli anni della loro rispettiva et.
Naturalmente difficile che un mortale possa sopravvivere a
questo genere di flagellazione, specialmente se viene amministrata
da un vampiro. Per questo, spesso il sire sceglie di prendere su di
s anche le frustate destinate allinfante, e pu perdere la faccia se
rifiuta di farlo. Altre cerimonie di purificazione diffuse localmente
possono richiedere al sire di camminare sui carboni ardenti per
raggiungere linfante, lasciarsi crocifiggere e restare appeso per
tre notti prima dellAbbraccio, oppure, dopo aver prosciugato
il sangue dellinfante, dargli le prime gocce di Vitae facendole
colare dai propri occhi, che deve cavare con le sue stesse mani.
Un Consacrato che Abbraccia al di fuori dei Riti di Creazione
o senza il consenso dellinfante commette una grave infrazione
a uno dei precetti fondamentali della congrega, e se la sua colpa
viene scoperta rischia una severa punizione, che include la possi-

la non vita della lancea sanctum 55


ci si limitasse a praticarla sui vampiri non Consacrati, e se non
avesse i summenzionati effetti negativi sul diablerista. Alla fine,
per, il Monachus conclude che nel complesso lAmaranto un
peccato e una distrazione da una non vita morale, e che coloro
che lo praticano soffrono di una corruzione dellanima e devono
essere abbattuti per il bene dellintera razza dei Dannati. Il Monachus non propone per la Morte Ultima per i diableristi, pur
affermando che la distruzione di uno di essi non costituisce un
peso per lanima di chi lo uccide. Invece, il Monachus asserisce
che i diableristi dovrebbero essere posti in torpore permanente,
per assicurarsi che siano presenti al Giorno del Giudizio cos che
Dio stesso possa decidere il loro destino. In un dominio costiero
si trova un esempio pratico dellosservazione di questo consiglio.
Qui i diableristi prigionieri sono prosciugati del sangue, torturati
fino alla frenesia, sigillati in blocchi di cemento e infine gettati
sul fondo delloceano a trascorrere leternit nel buio in attesa
del Secondo Avvento.
Il Quinto Canone, riguardante la rivelazione del
Testamento di Longino
Il quinto capitolo del Catechismo pone sulle spalle della Lancea
Sanctum il fardello della diffusione dei suoi insegnamenti presso
tutti gli altri Fratelli. Prima della dannazione di Longino e la
successiva rivelazione del sacro piano di Dio per tutti i Dannati,
per lo pi i vampiri vagavano sulla terra come belve solitarie.
Anche se molti soddisfacevano lo scopo di mettere alla prova la
fede delle vacche, ci avveniva pi per caso che per una comprensione cosciente del loro ruolo. Molti altri sceglievano invece di
spadroneggiare sui mortali, usando i poteri del Sangue per tiranneggiare gli umani e condurli lontano dalla pietas. Ancora peggio,
molti vampiri odiavano davvero la loro condizione di non morti
e cercavano vergognosamente di conservare la loro humanitas
nutrendosi solo dagli animali o dai criminali. Questi Fratelli illusi
si rivoltavano talvolta anche contro i loro simili Dannati in virt
dellingenuo desiderio di proteggere le vacche dai loro predatori
naturali, in aperta violazione della volont di Dio.
Per correggere ci, Il Testamento di Longino comanda alla Lancea Sanctum di promuovere levangelizzazione, proclamando il
giusto ruolo dei vampiri a tutti coloro che vogliono ascoltare, e
se necessario portando alla Morte Ultima gli eretici e gli apostati
che si ostinano a non farlo. Nelle prime notti della congrega,
il Sanctum si affidava solo alla persuasione per raggiungere i
suoi obiettivi evangelici, in quanto mancava della forza bruta
necessaria per costringere gli altri vampiri alla conversione. Col
tempo i numeri della congrega sono cresciuti fino a quando la sua
importanza politica non ha pi potuto essere ignorata dai Fratelli,
e per una fortunata coincidenza, sia i suoi precetti religiosi che il
suo atteggiamento verso il potere temporale hanno reso la Lancea
Sanctum piuttosto compatibile con lInvictus, al tempo stesso suo
rivale e alleato nei Secoli Bui.
Alla notte doggi i lunghi secoli di esperienza nel diffondere
la parola di Longino rendono la congrega molto efficiente nel
reclutamento di nuovi convertiti. Nei domini totalmente sotto
il controllo della Lancia, gli Arcivescovi proibiscono impunemente la pratica di altre fedi in quelle citt, obbligando tutti i
vampiri a partecipare ai rituali e le cerimonie dei Consacrati.
Nelle parrocchie guidate da un Vescovo ma non completamente
dominate dai Consacrati, il Vescovo favorisce sottilmente (o
apertamente) i suoi compagni di congrega a scapito degli estranei,
a meno che non sia del tutto impossibile ignorare la potenza di
un non Consacrato. I membri delle altre congreghe capiscono

capitolo due

bile scomunica dalla Lancea Sanctum. Ironicamente, lAbbraccio


vero e proprio non fa quasi mai parte del Rito di Creazione. Il
Sacerdote e talvolta lintera congregazione sono necessari per i
rituali di purificazione che lo precedono e quelli di accettazione
che lo seguono, ma latto in s appone una macchia sullanima di
un vampiro, e nessun Consacrato in possesso delle proprie facolt
ha la bench minima intenzione di assistervi. Di tanto in tanto
ad alcuni vampiri viene chiesto di assistere il sire giusto nel caso
che linfante entri in frenesia subito dopo lAbbraccio, ma questa
considerata pi che altro una sgradevole necessit.
La quarta e ultima limitazione la proibizione di Abbracciare
i puri. Il testo non definisce questa categoria di persone, ma si
crede che lambiguo termine faccia riferimento a due gruppi. Per
prima cosa, i Dannati dovrebbero cercare di non Abbracciare i
mortali benedetti da un evidente favore divino (come se fosse
facile Abbracciare un mortale che ha il potere di ustionare un
vampiro con la forza della sua fede). In termini pratici, per, sono
pochi i mortali che hanno la fede necessaria per respingere un
vampiro, e per definizione, se possibile Abbracciare un mortale,
allora quel mortale non puro. Tutti quanti hanno peccato e si
sono allontanati dalla Grazia di Dio, e a parte le rare persone che
sono davvero protette dallOnnipotente, ai fini dellAbbraccio
non c differenza alcuna fra una suora di clausura vergine e
uno stupratore seriale. Pi comunemente, questa limitazione
viene interpretata col divieto di Abbracciare coloro che sono
considerati senza peccato dalla chiesa. Ai tempi del Monachus
ci implicava tipicamente i bambini cattolici che ancora non
avevano ricevuto il sacramento della cresima, ma anche le fedi
protestanti riconoscono che i fanciulli al di sotto della cosiddetta
et responsabile non devono essere considerati consapevoli dei
loro peccati, e se muoiono vanno automaticamente in Paradiso.
LAbbraccio di un bambino che ancora non ha raggiunto tale et
lo condannerebbe in un momento della sua vita in cui ancora
senza peccato, metafisicamente parlando, e ci era considerato
gravemente immorale dal Monachus. Nei tempi moderni, per,
lesatta et responsabile varia a seconda della denominazione
mortale, e in ogni caso la Lancea Sanctum disapprova lAbbraccio
di qualunque minore, tanto per il rischio alla Masquerade quanto
per la presunta purezza del fanciullo o le nozioni di crudelt
dei mortali. Per ragioni simili, il Terzo Canone proibisce anche
lAbbraccio dei malati o dei disabili di mente.
Il Quarto Canone, riguardante labominio dellAmaranto
Dato lorrore con cui la diablerie generalmente considerata
dalla comunit vampirica, appare piuttosto sorprendente che il
Catechismo esponga solo obiezioni pragmatiche a questa pratica
immonda. Secondo il Monachus la diablerie un peccato, perch
divorando lanima di un altro vampiro il diablerista impedisce alla
vittima di essere giudicata da Dio o di cercare lassoluzione del
Ritornato Ges Cristo durante il Secondo Avvento. Stranamente,
per, gran parte della discussione dellatto lo condanna pi per
i suoi effetti sul diablerista che non sulla vittima. Quando un
Fratello commette diablerie degrada la propria anima, inibendo
cos la sua capacit di agire moralmente. Aumenta la potenza
del suo sangue, un beneficio che gli arriverebbe comunque entro
breve (per un vampiro), ma in cambio affretta la sua discesa nel
torpore, un periodo di tempo che pu durare secoli durante i quali
non pu assolvere il proprio ruolo divino.
In alcuni passi sembra addirittura che il Quarto Canone
suggerisca che la diablerie sarebbe moralmente accettabile se

capitolo due

rapidamente che le loro fortune migliorerebbero notevolmente


se solo si convertissero, o quantomeno fingessero di farlo. Nelle
citt governate da altre fazioni, il Vescovo pu appoggiare lo status
quo se la politica del sovrano si dimostra compatibile con la legge
sacra (cercando sempre di infoltire con nuovi convertiti i ranghi
dei Consacrati), oppure sforzarsi costantemente di rovesciare
lautorit esistente se il paradigma dominante si dimostra empio
o corrotto alle radici.
La congrega ha molti strumenti di reclutamento a sua disposizione. Prima e pi importante semplicemente la struttura di
fede della fazione stessa. Per un membro della Lancea Sanctum,
la fede Consacrata rafforza lanima di un vampiro contro il peso
dellesistenza dei non morti, e quel Fratello scoprir presto che
per sostenere la sua fede pu fare molte cose che sbriciolerebbero
lUmanit di un non Consacrato. A un livello pi pragmatico,
lappartenenza alla congrega presenta una nutrita serie di evidenti
vantaggi materiali. In un dominio dei Consacrati lavanzamento
politico pi facile. Di regola i membri della Lancea Sanctum
fanno quadrato pi facilmente di quelli di molte altre congreghe,
in particolare lInvictus e lOrdo Dracul, che spesso valorizzano
i risultati individuali a scapito dei compagni di fazione. Infine, e
forse pi importante, laffiliazione alla Lancea Sanctum concede
il diritto di partecipare ai sacramenti, molti dei quali comportano
lingestione di copiose quantit di Vitae, e la congrega sa allettare
molti vampiri dubbiosi ricorrendo a cerimonie come il Grande
Ballo, durante il quale i vertici della chiesa forniscono la Vitae per
tutti i convenuti, eliminando cos il bisogno di andare a caccia.
Il Quinto Canone si occupa infine dellimportanza religiosa

56 la non vita della lancea sanctum

del Testamento di Longino, affermando che la saggezza racchiusa


nei suoi cinque libri veramente la parola del Profeta Oscuro,
colui che conficc la lancia nel fianco del Salvatore. Il capitolo
si conclude con la dichiarazione che il Testamento linfallibile
parola di Dio come stata riferita dal Suo agente terreno, Longino. Di conseguenza il libro frutto di ispirazione divina, e come
per la Sacra Bibbia, che nessuno tolga o aggiunga nulla a questa
Parola. Ironicamente questo passaggio importante per i teologi
Consacrati pi per quello che implica sul Catechismo che per
ci che dice del Testamento. Dopotutto, nel Catechismo non c
nulla che affermi che il Catechismo stesso frutto di ispirazione
divina, e perci si potrebbe dire che il Monachus ha implicitamente dato il suo consenso ai lettori futuri di emendarne il testo
per adattarlo alle loro credenze, a patto che accettino linfallibilit
del Testamento. Che il Monachus lo intendesse davvero oppure
no, questo passaggio del Quinto Canone ha gettato le basi per le
numerose fedi mortali che pi tardi si sarebbero radunate sotto
il mandato della Lancea Sanctum.
Il Sesto Canone, riguardante lefficacia dei sacri riti
In questo capitolo il Monachus descrive i vari riti che devono
essere praticati dai seguaci della fede. La maggior parte degli
specifici rituali menzionati in questo canone sono ancora oggi
praticati dai Consacrati di tutto il mondo, sebbene molti nomi
abbiano subito delle modifiche. Alcuni di essi, tuttavia, sono professati solo dagli aderenti al Credo Monacale, mentre i membri di
altre professioni di fede celebrano rituali non contenuti nel Sesto
Canone. Questa variazione del tutto nello spirito del canone,
che afferma che lo scopo dei santi sacramenti non soddisfare

la non vita della lancea sanctum 57


adottare, o pi precisamente la mancanza di qualunque gerarchia. Allinterno di una parrocchia i Consacrati sono tenuti per
fede a seguire il pi saggio fra loro, colui che pi perfettamente
manifesta la sua Dannazione. In teoria, ci significa che in una
parrocchia lautorit sulla congrega conferita al Consacrato
pi potente fra i presenti, che sia capace di suscitare la lealt dei
suoi compagni. In pratica, naturalmente, questi nobili requisiti
si traducono spesso in carisma, popolarit o addirittura demagogia. Perci, per definizione, la Lancea Sanctum non ha nessuna
autorit centralizzata, e in ogni singola parrocchia i Consacrati
sono liberi di perseguire la loro comprensione della condizione
vampirica, purch non sconfinino nellapostasia. Ovviamente i
detrattori obiettano spesso che questo passaggio ha dischiuso la
porta a molte delle eresie che hanno funestato la Lancea Sanctum
nel corso della storia, in quanto sembra suggerire implicitamente
che i Vescovi locali possono riscrivere il Catechismo per adattarlo ai loro desideri o capricci personali. Per contro, i sostenitori
sottolineano che lalternativa del Monachus sarebbe stata quella
di dichiarare se stesso il rappresentante universale della congrega,
il che avrebbe vincolato il futuro della Lancea Sanctum al suo
personale ciclo di torpore e provocato uno scisma ogni volta
che si fosse svegliato coi ricordi alterati dal lungo sonno. Peggio
ancora, se il Monachus avesse imposto una visione dogmatica
della fede avrebbe lasciato la congrega pericolosamente male
equipaggiata per reagire ai cambiamenti nelle pratiche religiose
dei mortali, come la Riforma.
Gli Altri Canoni
I nove canoni esposti finora sono accettati quasi universalmente
dai Consacrati, a prescindere dal credo che professano, bench
molti dei dettagli siano interpretati in modo diverso da una parrocchia allaltra. Nel complesso la Lancea Sanctum attribuisce
unimportanza minore agli altri quattro canoni del Catechismo
(descritti brevemente pi avanti), i quali riguardano tutti la teologia della congrega da un punto di vista estremamente medievale
e cattolico. Tuttavia, non cos ovunque: in alcuni domini le
antiche usanze sono ancora vive e vegete. Mentre lEuropa, culla
della Lancea Sanctum, si sviluppava da un continente dominato
dal Cattolicesimo a una terra che riconosce diverse fedi, cos la
Lancea Sanctum cresciuta a sua volta, passando da uno stile di
non vita rigorosamente monastico a una religione dinamica in
grado di incorporare le credenze mortali di quasi ogni vampiro,
in larga misura grazie alla previdenza del Monachus nello stilare
il Nono Canone, per quanto appaia improbabile che egli avesse
effettivamente previsto tutte le sfumature che avrebbe adottato
la fede della congrega.
Il Decimo Canone discute le implicazioni teologiche della sete
di Vitae dei vampiri. Il capitolo suggerisce che latto del bere
sangue serve come una forma di transustanziazione, che converte il sangue preso a un altro nellenergia vitale che alimenta
il vampiro. Il Decimo Canone tuttora osservato dal Credo
Monacale, ma di scarsa rilevanza per gli altri. Inoltre molte
delle sue supposizioni sulla natura del sangue sono state messe
in dubbio dalla scienza moderna.
LUndicesimo Canone si occupa delle procedure con cui dovrebbe essere gestito un monastero vampirico senza mettere in
pericolo la Masquerade. Questo capitolo del tutto irrilevante
per i Consacrati moderni, fatta eccezione per un esiguo numero
di ordini monastici, ubicati per lo pi in Europa, e alcune bizzarre
comunit che esistono in maniera inspiegabile lontano dalla
sorveglianza delle parrocchie.

capitolo due

qualche magica ripetizione delle cerimonie al fine di dimostrare


la fede dei Consacrati. No, la Lancea Sanctum lascia questi
concetti pagani al Circolo della Megera. Invece, gli Apostolica
e gli Ecclesia sono opportunit puramente simboliche grazie alle
quali i Consacrati possono riunirsi, che sia en masse, in coterie o
anche individualmente, per dimostrare la loro piet e devozione
al sacro scopo che li anima.
Il Settimo Canone, riguardante le arti miracolose dei
nostri confratelli Tebani
Il Settimo Canone parla della storia e del ruolo della Stregoneria Tebana allinterno della congrega. Lo scopo ideologico principale del capitolo confutare coloro che suggeriscono che questa
pratica sacra sia solo unaltra variet di arte magica, paragonabile
al blasfemo uso del Crac da parte degli Accoliti. Il Monachus
spiega approfonditamente le differenze fra le due discipline, soffermandosi in particolare sugli effetti empi che il Crac esercita
sui suoi praticanti, il che dimostra senza ombra di dubbio (almeno
secondo il Monachus) che esso ha origini corrotte.
LOttavo Canone, riguardante la nostra associazione con
la Canaille
In questa sezione il Monachus enuncia come un Consacrato
dovrebbe agire nellambito del mondo mortale. A parte la necessit della Masquerade, tutti i Consacrati dovrebbero essere
circospetti nei loro rapporti con le vacche, poich non spetta
al lupo giacere insieme alle pecore. Le vacche non sono amici,
compagni o amanti. Non sono nemmeno giocattoli o burattini
da abusare per divertimento o per sport. Sono cibo, e la sopravvivenza della razza dei Fratelli dipende dalla vitalit del gregge. A
questo fine, lOttavo Canone richiede ai Consacrati di muoversi
con prudenza nelle loro relazioni con le vacche. Un vampiro che
finisce per tenere davvero a un mortale come se fosse un altro
Dannato ha fallito nella missione affidatagli da Dio. La sollecitudine nei confronti dei ghoul invece tollerata, in quanto simili
creature rappresentano un investimento di tempo e sangue da
parte dei regnanti, ma un vampiro che mette in pericolo se stesso
a beneficio di un mortale tiene un comportamento che sconfina
nellaberrazione, e dovrebbe immediatamente ricorrere al proprio
confessore. Daltro canto, se i Dannati devono progredire, anche
le vacche devono fare altrettanto, e i Consacrati saggi cercheranno di rendere i loro domini dei luoghi dove i mortali possano
crescere e prosperare, anche se non ne traggono alcun piacere.
In pratica i Consacrati dovrebbero adottare un comportamento
che favorisca la crescita delle citt e delle popolazioni mortali.
Dovrebbero lavorare per creare nelle citt degli adeguati terreni
di caccia, dove i Dannati possano placare la loro sete facilmente
e senza paura di essere scoperti, ma lo devono fare senza rendere
le vacche cos spaventate da fuggire dal dominio. Sopra ogni cosa,
per, un Consacrato non deve mai dimenticare che ogni mortale
che incontra una potenziale vena. Lattaccamento emotivo a
qualunque mortale una pratica insalubre e, per la mentalit del
Monachus, addirittura irrazionale. Anche la sollecitudine che un
contadino dimostra per il suo bestiame dovrebbe essere superiore
a quella che un Consacrato ha per le vacche, in quanto per il
contadino la cura del bestiame un investimento personale. Il
lupo non deve nulla alle pecore a parte una morte rapida, poich
non nella sua natura giocare con la preda.
Il Nono Canone, riguardante il riconoscimento della
saggezza nei nostri ranghi
Nellultimo dei canoni comunemente accettati il Monachus
stabilisce la struttura gerarchica che la Lancea Sanctum deve

Il Dodicesimo Canone parla della natura del martirio dei


Consacrati, oltre a puntualizzare quanto sia giusto riconoscere
il sacrificio dei santi della Lancea Sanctum nelle festivit a essi
dedicate. Come per il Decimo Canone, questo passaggio osservato quasi esclusivamente dai Consacrati Monacali, e a parte una
manciata di notti sacre riconosciute per lo pi in base al desiderio
di godere delle festivit, la maggioranza degli altri credo rifiutano
la venerazione dei santi, considerandola solo una vestigia delle
radici cattoliche della congrega.
Infine, il Tredicesimo Canone titolato semplicemente riguardante la non morte, ed la parte pi difficile da capire per
i lettori del Catechismo. Il capitolo, che di natura mistica e
sembra quasi fuori posto nel contesto del Catechismo, si occupa
del rapporto fra i Dannati, che non sono n vivi n morti, e
lo stato finale di morte che attende tutte le creature di Dio. I
suoi elusivi concetti metafisici amoreggiano col paganesimo, e
parlano dei modi e delle ragioni per cui si pu ottenere la non
morte. Alla notte doggi idee del genere sono pi generalmente
associate allOrdo Dracul che alla Lancea Sanctum, anche se la
prima congrega non esisteva ancora ai tempi in cui il Catechismo
fu scritto. Il Tredicesimo Canone materia di controversia anche
allinterno del Credo Monacale, e alcuni critici hanno addirittura
avanzato lipotesi che il Monachus abbia scritto questa parte
dopo essersi risvegliato da un periodo di torpore, tanto diverso
il suo tono rispetto al resto dellopera. Altri sostengono che in
realt questo canone appartiene alle Scritture Apocrife, e che
potrebbe anche non essere stato scritto affatto dal Monachus.
Daltro canto, molti Consacrati di credo diversi hanno concluso
che autentico e che, cosa pi importante, potrebbe contenere
la chiave per le conoscenze segrete che potrebbero spiegare pi
chiaramente il mistero del Requiem. Questi eruditi dedicano
sovente la loro non vita alla ricerca dellAbbazia Nera, nella
speranza di rinvenire qualche scrittura ancora nascosta l, in
grado di svelare questi antichi misteri.

1356572

capitolo due

OPZIONE DEL NARRATORE: IL POTERE


DELLA FEDE

Ma come fanno? Come fa un Consacrato qualsiasi


a conservare una parvenza di Umanit se segue una
religione basata sul riuto di considerare un mortale
come qualcosa di diverso dal cibo? La risposta non
semplice. Per i Consacrati la battaglia contro la Bestia
molto pi dura che per i non credenti. Per esempio,
se un Consacrato mette in pericolo la Masquerade,
la sua fede gli impone di fare tutto ci che in suo
potere per correggere il proprio errore, anche se ci
richiede lassassinio di decine di testimoni, cosa di cui la
sua Umanit pagherebbe certamente lo scotto. Daltra
parte, il Catechismo enuncia molto chiaramente che per
un Consacrato un peccato esibire uninutile crudelt
verso i mortali, che devono essere considerati cibo e non
giocattoli. Per molti Consacrati la lotta per conservare
lUmanit la stessa che combatte qualsiasi altro vampiro,
a parte il fatto che il Consacrato deve anche cercare di
evitare le situazioni in cui il suo senso di Umanit e la
sua devozione religiosa entrano in conitto. Nel caso dei
Consacrati pi devoti, tuttavia, lintensit della fede di
un credente pu effettivamente rafforzare il suo senso
di moralit, consentendogli di indurire la propria anima e
compire azioni inumane senza subire degradazione.
Nel corso della cronaca si verificheranno quasi
certamente delle situazioni in cui lUmanit di un

58 la non vita della lancea sanctum

personaggio entra in conitto con la sua fede religiosa.


A discrezione del Narratore, se il Consacrato perde
un pallino di Umanit in un tiro di degenerazione, il
giocatore potrebbe ricevere un bonus di due dadi al
successivo tiro per lalienazione. Lo ripetiamo: questo
accade solo a discrezione del Narratore, e di certo
non tutte le volte. Per esempio, il bonus del tutto
inopportuno se il Consacrato in questione si comporta
come un mostro sregolato. molto pi appropriato
se la degenerazione particolarmente legata alla
condizione vampirica, o il diretto risultato della fede
del Fratello. Per esempio, un Consacrato che uccide
un mortale per mantenere un segreto probabilmente
non dovrebbe ricevere alcun bonus di fede, mentre
potrebbe riceverlo uno che uccide una vena in preda
alla passione del Bacio.
Comunque sia, sebbene di tanto in tanto essere
un membro della Lancea Sanctum possa rendere un
po pi facile al vampiro abbracciare le sue credenze
religiose senza che la Bestia scivoli fuori controllo,
il rovescio della medaglia che la sua grande fede
ne limita la libert dazione. A volte laderenza
dogmatica di un Consacrato alle proprie nozioni
di potere superiore pu addirittura distorcere la
sua percezione del mondo moderno. Narratori,
tenete presente questo svantaggio se decidete di
concedere i dadi bonus offerti dalla forza della fede
di un vampiro. Se il Consacrato che ha goduto di
questo bonus compie azioni che violano i precetti
dellUmanit in un contesto puramente secolare,
potrebbe subire una penalit di due dadi al suo tiro di
Umanit per evitare unalienazione, nei casi in cui lo
ritenete appropriato. Se il personaggio dellesempio
precedente avesse ricevuto il suo bonus di due dadi
per evitare unalienazione dopo aver ucciso la sua
vena mentre si nutriva, potrebbe subire una penalit
di due dadi dopo la perdita di Umanit che subisce
quando scopre che nella sua fretta di fuggire dal luogo
del delitto ha provocato un incidente automobilistico
risultato nella morte di un guidatore.
Narratori, prendete nota: lapplicazione del bonus
non comporta automaticamente la successiva penalit.
Non sentitevi obbligati a punire arbitrariamente un
personaggio solo perch poco prima ha ricevuto il
suo bonus di fede. Lintenzione quella di creare
una regola equilibrata che simuli un atteggiamento
profondamente religioso, che si applica ad alcuni
aspetti del Requiem e va a scapito di altri.
Se decidete di introdurre questa opzione nel
vostro gioco, vi suggeriamo di avvalervi di tutte le
peculiarit della fede che la regola destinata a
rappresentare. Al ne di giusticare il suo bonus
di due dadi, probabilmente il personaggio che
lo sfrutta dovrebbe pregare pi spesso o pi
intensamente degli altri. Il giocatore il cui personaggio
acquisisce unalienazione in questo modo dovrebbe
probabilmente collaborare col Narratore per conferirle
una qualit adeguatamente religiosa magari una
mania che induce il personaggio a credersi un santo,
o una sindrome maniaco-depressiva collegata alla sua
assiduit nel partecipare alla Messa.

1356572

I Credo

Il Catechismo Sanguigno fu la prima ricapitolazione degli insegnamenti di Longino, e anche alla notte doggi i Consacrati

la non vita della lancea sanctum 59

Il Credo Monacale

Di gran lunga il pi seguito, il Credo Monacale annovera oltre


met dei Consacrati di tutto il mondo. Questa denominazione,
che per secoli fu lunico credo esistente, segue il Catechismo
Sanguigno nella sua forma originale e pi tradizionale, e i ritae monacali sono estremamente simili alle funzioni religiose cattoliche
nel tono e nelle decorazioni. I capi religiosi sono generalmente
chiamati Sacerdoti, sebbene Vescovi, Arcivescovi e Cardinali
condividano molte delle medesime responsabilit. In numerose
parrocchie i riti sono ancora celebrati in latino. I ritae pi comuni
includono gli analoghi vampirici dei sacramenti cattolici come
il battesimo, la cresima e i riti confessionali. Il credo comprende
anche il rito dellestrema unzione, anche se non lo si celebra per i
Consacrati, ma per i potenziali infanti prima dellAbbraccio, nel
corso dei Riti di Creazione. Le funzioni ordinarie includono una
cerimonia di comunione abbastanza simile a quella della Chiesa
Cattolica, sebbene naturalmente la variante vampirica faccia
uso della Vitae. Nel complesso si pu dire che i molti seguaci
del Credo Monacale sono pi cattolici della Chiesa Cattolica
stessa, in quanto diverse interpretazioni della dottrina canonica
precedono le riforme del Concilio Vaticano II.

1356572
IL CREDO MONACALE

Credo in Dio, Padre Onnipotente, creatore del Cielo


e della Terra.
Credo in Ges Cristo, unigenito Figlio di Dio,
concepito per opera dello Spirito Santo e nato dalla

Vergine Maria per redimere lUomo dal Peccato per


mezzo della sua morte e resurrezione.
Credo che Longino, colpendo il anco del Salvatore
mentre pendeva dalla Croce, rivel la divinit di Cristo
adempiendo alle profezie e che, pur essendo Longino
giustamente Dannato per la sua bestemmia, la sua
dannazione fece parte del Santo Disegno di Dio.
Credo che tutti coloro che cos furono Dannati
sono gli agenti della volont di Dio, scelti per ricevere
lAbbraccio cos che possano mettere alla prova i fedeli
e rivelare la divinit dentro ciascuno di loro.
Credo che per i miei peccati io sono destinato
allinferno, e che tuttavia con la mia dannazione posso
trovare il mio scopo nel Santo Disegno di Dio.

IL SESSO, LAMORE E IL DOGMA


Ironicamente, la Lancea Sanctum per molti aspetti
pi progressista delle religioni mortali di cui costituisce
il riesso. Il Cattolicesimo richiede per esempio il
celibato dei suoi sacerdoti, proibisce alle donne di
accedere a qualunque posizione di inuenza nella sua
gerarchia, e si oppone allomosessualit. In genere la
Lancea Sanctum si astiene da questa ristrettezza di
vedute. Nelle sacre scritture della congrega, i vampiri
femmina sono considerati uguali ai maschi sia nella
devozione che nella potenza, e si crede che alcuni
dei primi Discepoli fossero donne. Allo stesso modo,
le obiezioni sulla sessualit non hanno posto nella
Lancea Sanctum, che non si cura minimamente di come
i Consacrati scelgono di sedurre le loro vene. Tuttavia,
mentre la Lancea Sanctum nel suo insieme non si
interessa alle questioni di genere e orientamento
sessuale dei mortali, le varie denominazioni (e in
alcuni casi anche i singoli domini) possono osservare
speciche norme che ne inuenzano latteggiamento.
Per esempio, mentre il Credo Monacale non proibisce
lelezione di Sacerdoti femmine o omosessuali, e
non obietta alle relazioni sessuali fra i Sacerdoti e i
mortali (come quando si tratta di sedurre una vena),
vieta tuttavia ai Sacerdoti di intrattenere relazioni
romantiche cogli altri vampiri. Alcuni degli altri credo
hanno il loro speciale punto di vista sulla sessualit,
che sar preso in esame nelle sezioni dedicate. Come
regola generale, comunque, i membri della congrega
si considerano gi Dannati, e lidea che qualcuno possa
essere ancora pi Dannato solo perch gay o viola
qualsiasi altro tab sessuale considerata ridicola dalla
maggioranza dei Consacrati.

1356572

Il Credo Westminster

Il Credo Westminster fu vergato nel diciottesimo secolo da un


membro inglese della Lancea Sanctum di nome Charles Emerson come reazione alla Riforma Protestante. Anglicano in vita,
Emerson accettava pienamente il Catechismo Sanguigno, ma
desiderava liberare la fede Consacrata dallopprimente ritualismo
che riteneva rendesse pi difficile convincere i convertiti nelle
regioni non cattoliche. Il Credo Westminster elimina gli ultimi
quattro canoni, riscrive pesantemente il Sesto Canone e apporta
piccole modifiche al resto del testo per cancellare i segni pi
palesi del Cattolicesimo, ma in linea di principio accetta tutti i
precetti basilari della fede della congrega. Ci include gran parte
della gerarchia ecclesiastica Vescovi e Arcivescovi governano
anche nei domini Westminster, sebbene i Sacerdoti siano spesso
ribattezzati Vicari o Reverendi. In pratica la revisione ha avuto
come risultato solo due modifiche importanti. Innanzitutto, ai

capitolo due

sono talvolta chiamati Longiniani, indipendentemente dal


fatto che seguano o meno la stesura originale del Monachus. Nel
corso degli ultimi secoli, per, il testo originale del Catechismo
stato associato sempre di pi a una visione tradizionalista della
Lancea Sanctum, che si basa fortemente sulla teologia, la struttura
e i paramenti della Chiesa Cattolica. Col tempo i cambiamenti
nelle credenze religiose precedenti lAbbraccio nei neonati Consacrati, specialmente dopo la Riforma, hanno ridotto linfluenza
del Cattolicesimo sulla congrega nel suo insieme. Bench tutti i
moderni Consacrati rispettino almeno in parte il Catechismo, i
raggruppamenti non cattolici della congrega offrono di solito la
loro personale interpretazione degli specifici canoni sottogruppi
che sono chiamati credo o denominazioni.
Lesempio pi importante di questo approccio flessibile si trova
proprio nel preambolo. Il secondo versetto del Credo Monacale
identifica Ges Cristo come figlio di Dio concepito per opera dello Spirito Santo e nato dalla Vergine Maria per redimere lUomo
dal Peccato per mezzo della sua morte e resurrezione. Anche se
questa versione del Credo di gran lunga la pi comune, i Consacrati che in vita furono musulmani impiegano tipicamente una
versione modificata nota come Credo Iblico, che identifica Ges
come un santo profeta che fu in effetti precursore di Maometto.
Similmente, i Consacrati ebrei della denominazione Acharit
Hayami usano il Credo Dammitico, che rimuove completamente
il secondo versetto e modifica il terzo per indicare che Longino
fu maledetto soltanto a causa della propria natura peccaminosa.
I Consacrati dal retroterra Protestante, specialmente nel meridione e nel Midwest americano, recitano una variet di credo
locali che sminuiscono il ruolo della Vergine Maria, in un rifiuto
concettuale delle origini cattoliche della congrega. Anche se nel
mondo esistono probabilmente parecchie decine di credo distinti,
quelli pi importanti sono descritti di seguito.

capitolo due

Sacerdoti non proibito formare legami duraturi con gli altri


vampiri, sebbene tali rapporti rimangano rari a causa della condizione vampirica in s. Secondo, gli Apostolica e gli Ecclesia sono
sostanzialmente riscritti per eliminare buona parte di quelli che
Emerson definiva eccessi di cerimonialismo. Rimangono quasi
tutti i riti tradizionali, ma la pompa e la circostanza dei riti Monacali sono rimpiazzate da un approccio pi contegnoso e talvolta
spassionato, che ricorda le pi paesane funzioni presbiteriane
o metodiste. Le funzioni religiose del Credo Westminster non
durano quasi mai pi di unora.
Un effetto secondario dei cambiamenti apportati da Emerson
che trasformano la fede Consacrata in una religione che potrebbero apprezzare anche le altre congreghe, come aggiunta alle
loro credenze di setta (con la solita e prevedibile eccezione del
Circolo della Megera, sebbene lesclusione sia spesso reciproca).
Perci, le funzioni degli aderenti al Credo Westminster sono di
solito aperte anche ai membri delle altre fazioni vampiriche,
bench la partecipazione ai riti e naturalmente linsegnamento
della Stregoneria Tebana siano riservati esclusivamente a coloro
che si convertono pienamente alla Lancea Sanctum. Anche se le
speranze di Emerson che il suo credo possa condurre a una fusione
fra lInvictus e la Lancea Sanctum nel suo dominio natale non si
sono ancora concretizzate, il credo divenuto popolare in Gran
Bretagna (e in molti dei suoi vecchi territori coloniali) e negli
Stati Uniti Orientali.
La facilit daccesso al Credo Westminster da parte delle congreghe estranee ha per portato pi di un vampiro ad accusare
la confessione di fomentare lapostasia. Questi critici dicono che
il Credo Westminster non fa altro che promuovere una forma
di vampirismo da tavola calda, in cui i fedeli si preoccupano
maggiormente di acquisire potere nelle fazioni temporali esterne

60 la non vita della lancea sanctum

alla congrega, invece di diffondere Il Testamento di Longino. A dire


il vero, il Credo Westminster afferma chiaramente che i Consacrati dovrebbero accontentarsi di lasciare le questioni terrene
agli altri Fratelli, purch sappiano governare in modo morale. In
questi domini il dovere dei Consacrati di servire nel ruolo di
coscienza del Principe. I detrattori replicano chiedendo: E chi
agir come coscienza del Sacerdote?

Il Credo Tollison

Fenomeno distintamente americano, il Credo Tollison fu


stilato nel 1920 da Virgil Junior Tollison, un ex ministro pentecostale del Profondo Sud Abbracciato nel Requiem. Anche
se Tollison si adatt abbastanza rapidamente al vampirismo e
alla fede della Lancea Sanctum, rifiut sia il lassismo del Credo
Westminster sia il ritualismo oppressivo di quello Monacale, in
parte per questioni teologiche e in parte a causa del personale
bigottismo contro il Cattolicesimo che risaliva ai suoi giorni
mortali. Al loro posto Tollison cominci a predicare la sua
forma speciale della fede Consacrata, influenzata dal proprio
retaggio pentecostale.
Bench il Protestantesimo affermi che la Bibbia sia lunica
fonte di rivelazione religiosa, il Pentecostalismo sostiene che gli
individui possano ricevere intuizioni personali anche al di fuori
del Libro, purch si lascino colmare dallo Spirito Santo. Alcune denominazioni si spingono ancor pi oltre, dicendo che una
persona colmata dallo Spirito Santo pu operare miracoli come
la guarigione per fede, parlare le lingue e maneggiare serpenti o
compiere senza paura altre azioni pericolose. Tollison ragion che
se Dio invi lo Spirito Santo ad assistere gli Apostoli di Cristo
nella diffusione del Vangelo, allora avrebbe inviato uno spirito
simile per guidare i Dannati nella loro missione, forse persino lo
stesso arcangelo Vahishtaele.

la non vita della lancea sanctum 61


preferiscono farsi chiamare con il titolo secolare di Principe.
Per quanto il Credo Tollison non dica espressamente nulla di
dispregiativo sulle donne, gli omosessuali e le minoranze, molti
membri di questi gruppi lamentano di sentirsi a disagio nelle
vicinanze delle Vesti Bianche, che sono principalmente maschi
bianchi eterosessuali, per giunta di classe bassa e inclinazioni
conservatrici.

Altri Credo Importanti

I Credo Monacale, Westminster e Tollison dominano in larga


misura la Lancea Sanctum in Europa e negli Stati Uniti. Tuttavia, anche un certo numero di altre denominazioni ha avuto un
impatto sulla congrega e rimane vitale anche alla notte doggi. Il
Credo Iblico, stilato nel 1420 durante la Reconquista, governa la
fede della setta conosciuta come Banu Shaitan, e tenta di riconciliare il dogma tradizionale della Lancea Sanctum con la teologia
islamica. I singoli Ibn-Shaitan devono seguire uninterpretazione
invertita dei Cinque Pilastri dellIslam, che affermano che Allah
scelse tutti i vampiri per sfidare la fede delluomo mortale. Nel
complesso la denominazione fece pace coi rivali cristianizzati
nel diciannovesimo secolo, e fu accettata pienamente, seppure
con riluttanza, nella grande Lancea Sanctum dei domini in cui
risiedeva. Comprensibilmente, quasi tutti i membri restano nelle
aree sotto il controllo dellIslam, con una presenza minima in
Europa e nelle Americhe. Tutto questo sta cominciando a cambiare, per, ora che i musulmani si stanno diffondendo sempre pi
nel mondo occidentale. Si tratta ovviamente di eccezioni, e per
lo pi la denominazione reperibile nelle nazioni a prevalenza
islamica del Nord Africa e del Medio Oriente, e terre lontane
come lIndonesia e le Filippine.
Il Credo Dammitico, il cui nome deriva dallunione di due
caratteri ebraici che significano vita e morte e simboleggiano lesistenza del vampiro fra questi due stati, fu fondato nel
diciottesimo secolo. Il Credo Dammitico rifiuta ampie porzioni
del Testamento di Longino, incluse quelle pertinenti la divinit di
Cristo. La fazione avrebbe certamente potuto esser condannata
per eresia se la Lancea Sanctum fosse stata una struttura politica
formale o centralizzata. Nelle parrocchie eccezionalmente conservatrici, a dire il vero, il Credo Dammitico viene considerato
eretico a tutti i fini pratici. Daltro canto, i seguaci di questo credo
includono alcuni dei migliori praticanti di Stregoneria Tebana
del mondo, e questi sono spesso disposti a insegnare i loro segreti
anche ai membri delle altre denominazioni, in cambio di favori
o di riconoscimento. Il punto focale teologico del gruppo risiede
nello studio delle numerologie e del Libro di Eschaton alla ricerca
di indizi degli eventi futuri, e chi conosce bene la setta sostiene
che abbracci credenze fortemente apocalittiche.
Con ogni probabilit la pi piccola fra le denominazioni maggiori, la radicale Acharit Hayami (unespressione ebraica che
significa La Fine dei Giorni) una sottofazione giudaica dei
Consacrati Dammitici, che limita laccesso ai vampiri maschi
ebrei che in vita furono sia giudei cassidici che studenti della
Kabbalah. Come risultato di questa estrema selettivit, la setta
annovera ben pochi membri nel mondo, la maggior parte dei
quali risiede entro i moderni confini della Terrasanta. In verit,
lAcharit Hayami non necessariamente contraria allApocalisse:
i suoi membri vogliono semplicemente assicurarsi che avvenga
nel momento e nel modo che vuole lei.
Infine, gli Esoteisti costituiscono una denominazione molto
moderna, sebbene probabilmente obietterebbero alluso di parole
come credo, denominazione o anche religione riferite a

capitolo due

Allinizio il resto della Lancea Sanctum non si accorse neppure del piccolo culto di Tollison, che divenne noto col nome di
Movimento della Domenica Bianca a causa delle vesti bianche
che i membri indossavano durante le funzioni. Quando la societ
dei Fratelli si avvide del giovane movimento, le parrocchie della
Lancea Sanctum americana rimasero sconvolte nello scoprire
quanto era cresciuto. Nel 1970 il Movimento della Domenica
Bianca si era diffuso in tutto il Sud e il Midwest americano,
e la presenza della Lancea Sanctum in diverse citt del sudovest era composta principalmente da Vesti Bianche. Questa
crescita fenomenale fu per lo pi il risultato dellapertura della
denominazione. Nellopinione di Tollison, i Monacali ponevano
troppa enfasi sulla tradizione e la comprensione accademica dei
testi sacri, mentre i Westminster erano semplicemente apostati e
venali, ed entrambi i credo risultavano disperatamente compromessi dalle loro connessioni storiche a un dogma imperioso. Di
conseguenza, egli prese specificamente di mira per la conversione
quei vampiri che erano meno istruiti, meno ricchi e meno inclini
a rispettare le tradizionali figure autoritarie dei Fratelli. In queste
notti alcuni domini riconoscono (con riluttanza o convinzione)
il Credo Tollison come una denominazione accettabile della
Lancea Sanctum, sebbene gli Arcivescovi pi conservatori sottopongano spesso a persecuzione le Vesti Bianche che entrano
nei loro territori.
Per quanto riguarda il Credo Tollison nella sua sostanza, la
denominazione rifugge il ritualismo anche pi dei Westminster.
Infatti, solo due ritae sono esclusivi a questa professione di fede: il
primo il Rito del Serpente, che tipicamente comprende legare
un mortale, iniettargli veleno di serpente e bere il suo sangue
mentre entra in stato di shock, al fine di scatenare le visioni religiose. Il secondo rituale invece conosciuto come Danza delle
Fiamme, e vi partecipano solo i veri credenti, estatici nella loro
frenesia religiosa, che saltano sopra un fal per dimostrare la loro
credenza che Dio li protegge e non permetter che siano distrutti
fino a quando non sar giunta la loro ora. (Inutile a dirsi, i singoli
credenti scoprono spesso che la loro fede non era poi cos forte
come speravano) Invece dei ritae, il credo si concentra su come
i membri dovrebbero comportarsi nel loro Requiem di ogni notte,
basandosi per lo pi sul Testamento di Longino visto attraverso la
lente dellinterpretazione conservatrice di Tollison.
I credenti sono tenuti a comportarsi bene e abbigliarsi in maniera semplice, in quanto lostentazione dello sfarzo una distrazione
dal sacro scopo dei Consacrati. Lingiunzione di Longino a bere
soltanto dagli impuri viene interpretata al fine di regolamentare
in maniera piuttosto restrittiva latto del nutrirsi, ed in linea
con le opinioni arcaiche del credo in materia di sessualit. Per
esempio, i credenti non devono mai nutrirsi da un membro del
sesso opposto, da chi intossicato dallalcol o dalle droghe, dai
bambini o da un mortale sposato sedotto dal vampiro. In termini
pratici queste restrizioni rendono la caccia pi difficile per i veri
credenti, e ci fa s che si affidino pi largamente alle tattiche di
nutrimento di gruppo. Alcuni critici sottolineano che laumentata
necessit di affidarsi agli altri membri per trovare la Vitae tende
anche a dare al movimento molti degli aspetti di un culto, sebbene
i credenti rifiutino categoricamente di accettare questo discredito
alla loro fede. La denominazione rifiuta anche la gerarchia usata
dalla Lancea Sanctum pi tradizionale, oltre alla dicotomia
clero-laici. Invece, tutti i membri di una congregazione di Vesti
Bianche sono considerati Fratelli o Sorelle, indipendentemente
dal grado, e i pochi che raggiungono la posizione di Arcivescovo

loro. Secondo il Manifesto Esoteista, la cui prima incarnazione


pare sia stata scritta a Parigi nel 1924 da un Fratello non identificato sotto lo pseudonimo Maladeus, i vampiri sbagliano nel
voler seguire precetti religiosi di qualsiasi tipo. Per gli Esoteisti
Il Testamento di Longino non un trattato religioso, ma piuttosto
filosofico, e usandolo come mappa per applicare le superstizioni
mortali allesistenza vampirica la Lancea Sanctum non fa altro che
abbassare il pi grande predatore del mondo al livello del suo cibo.
Questo non vuol dire che lEsoteismo lequivalente vampirico
dellateismo o dellagnosticismo: molti Esoteisti sono assai devoti,
o almeno lo erano prima dellAbbraccio. Il punto essenziale del
credo che se vogliono proprio fondare una religione basata sugli
scritti di Longino e del Monachus, i vampiri dovrebbero crearne
una che abbia i propri rituali esclusivi, invece di imbastardire le
funzioni del Cattolicesimo o di altre fedi. Perci, tutti gli Esoteisti
si inventano i loro rituali speciali, e anche quando unassemblea
Esoteista celebra un sacramento, questo del tutto irriconoscibile
per i membri dei credo pi tradizionali. Questi ritae unici variano
inoltre da una parrocchia allaltra in pratica lEsoteismo non
tanto una religione organizzata quanto un termine generico sotto
cui ogni Consacrato si pu inventare da zero i propri dogmi di
fede. Per quanto si possa affermare che gli Esoteisti detengono
una misura di potere politico, spesso ci si verifica nei domini
controllati dai Carthiani, che considerano gli Esoteisti come il
braccio religioso del loro stesso movimento. Inutile a dirsi, nei
domini pi tradizionali gli Esoteisti si trovano spesso alle prese
con gli Inquisitori della Lancia che li accusano di ogni genere di
peccato, dalleterodossia alleresia vera e propria.

capitolo due

Eresie

Nonostante la sua reputazione fra le altre congreghe come forza


conservatrice e reazionaria, la Lancea Sanctum sorprendentemente tollerante verso gli approcci divergenti alla celebrazione
delle sue verit religiose. Questa pazienza non per infinita:
esistono molte visioni del Testamento di Longino che i Consacrati
non sono disposti a tollerare. In genere un credo passa il segno e
sconfina nelleresia quando rifiuta un principio basilare della fede
Consacrata, quando eleva a divinit una figura della storia o del
folclore locale della congrega (Longino compreso, che a dispetto
del suo impatto sulla cultura vampirica non intrinsecamente pi
importante di qualsiasi altro Dannato), o quando mette in dubbio
linfallibilit del Testamento di Longino in maniera particolarmente
offensiva. La storia della Lancea Sanctum zeppa di movimenti
eretici che pi tardi sono caduti nel dimenticatoio o sono stati
schiacciati dallortodossia della congrega.
Di seguito presentiamo due esempi di eresie che sfidano i
Consacrati nelle notti moderne, e il capitolo sulla storia della
congrega include informazioni su unaltra eresia importante,
quella sostenuta dagli Icariani (si veda pag. ***). Narratori, siete
liberi di usare queste eresie oppure di ignorarle a piacimento:
sono incluse solo per mostrare in che modo uno scisma interno
pu minare lunit della Lancea Sanctum. Ci siamo sforzati
di rendere queste eresie applicabili in un contesto universale
fornito solo il minimo indispensabile di dettagli geografici e
situazioni esclusive che potrebbero impedirvi di inserirle nella
vostra cronaca, nel caso decidiate di farne uso.

LEresia Liviana

Forse la pi diffusa e persistente fra tutte le eresie Consacrate,


quella Liviana prende il nome da Livia, che nella Maledizione
indicata come la prostituta romana che diede i natali a Longino. I

62 la non vita della lancea sanctum

sostenitori di questa eresia sottolineano che mentre Longino non


prov la necessit di affidare alla storia il suo nome di nascita, si
sent per in dovere di identificare sua madre, e parlare di lei con
relativa dovizia di particolari. I Liviani indicano anche le interpretazioni dei passaggi concernenti il concepimento di Longino
(interpretazioni rifiutate dai Consacrati pi ligi alla tradizione)
che suggeriscono la sua possibile contemporaneit con quello di
Ges. In effetti, sebbene Livia fosse chiaramente tutto tranne che
una vergine, un versetto della Maledizione pu essere interpretato
a significare che Longino non ebbe un padre mortale. Secondo
i Liviani tutto ci implica che la madre di Longino fu molto pi
importante per la creazione della Lancea Sanctum di quanto
comunemente si creda. Questi eretici sostengono che Livia
svolse un ruolo non dissimile da quello di Maria, e che tanto il
Cristianesimo quanto la Lancea Sanctum si basano sullesistenza
simultanea di Madonna e Meretrice, ognuna delle quali diede alla
luce dei figli che si sarebbero incontrati alla Croce per adempiere
a una antica profezia. Per questo, secondo i seguaci delleresia,
Livia merita di essere venerata come Madre dei Vampiri.
A dire il vero, i fautori pi perniciosi delleresia Liviana si
spingono persino oltre linnalzamento di Livia sopra Longino,
suggerendo che sia Livia che Maria sono entrambi aspetti del
medesimo archetipo di figura divina femminile. Questi eretici
arrivano persino a tentare di riconciliare le credenze della Lancea
Sanctum con alcuni precetti del Circolo della Megera. Quella
Liviana pertanto una duplice eresia: i membri devoti di entrambe le congreghe provano orrore nei confronti dei Liviani per i
loro sforzi di combinare la vera fede con una falsa religione.
E come se la faccenda non fosse gi abbastanza grave, i Liviani
che prima seguivano la Megera e quelli che prima seguivano
Longino si scambiano occasionalmente i segreti del Crac e
della Stregoneria Tebana, rivelando i pi importanti misteri di
ciascuna religione ai membri della sua principale concorrente in
campo spirituale. Una delle poche cose che possono convincere
Consacrati e Accoliti a mettere da parte le loro differenze
proprio la possibilit che esistano degli eretici Liviani in attivit
nel loro dominio.

La Cavalleria Cremisi

Un fenomeno recente nella Lancea Sanctum, la Cavalleria


Cremisi combina la teologia Consacrata con una mentalit da
survivalisti. Potrebbe persino aggiungere alla miscela il terrorismo
domestico, e quindi mettere in pericolo la Masquerade come nulla
ha potuto per secoli. Negli anni 50 del secolo scorso, una cellula
di Consacrati scopr il Movimento di Identit Cristiana: una diramazione razzista e apocalittica del Cristianesimo fondamentalista,
affermante che i bianchi di discendenza ariana rappresentano il
vero popolo eletto di Dio, che durante lArmageddon combatter nel Suo nome contro le razze inferiori. Affascinati dalle
implicazioni dellIdentit Cristiana, questi Fratelli adattarono
rapidamente una versione distorta del Testamento di Longino
alla sua ideologia mortale, ricavandone una miscela micidiale
di razzismo, antisemitismo e Tollisonismo radicale. Secondo i
membri fondatori di questa eresia, soltanto i bianchi sono degni
dellAbbraccio, che non una maledizione imposta al vampiro
stesso, bens alla gente di fango di cui i vampiri devono fare
preda.
Il gruppo si autoproclamato la Cavalleria Cremisi, con un
riferimento obliquo al Libro dellApocalisse: Allora usc un altro
cavallo, rosso fuoco. A colui che lo cavalcava fu dato potere di
togliere la pace dalla terra perch si sgozzassero a vicenda, e gli

la non vita della lancea sanctum 63

capitolo due

fu consegnata una grande spada. (Apocalisse 6:4). Il dogma del


culto, distillato da un canone di sermoni non scritti, si articola
in quattro punti. Primo, gli Ultimi Giorni stanno arrivando,
e la Vera Chiesa di Longino, composta da Fratelli bianchi e
cristiani, deve prepararsi per la Guerra Santa contro la gente
di fango, che include i non bianchi, i non cristiani, gli omosessuali e i liberali tra le vacche, oltre a una variet di clan e
linee di sangue disprezzate tra i Fratelli. Secondo, le sofferenze
umane devono essere massimizzate, poich a questo scopo che
Dio ha creato i vampiri. Tutti gli ordini sociali e politici devono
quindi essere rovesciati, e sostituiti con lanarchia totale. Terzo,
la pratica della Stregoneria Tebana deve essere estirpata, poich
soltanto una forma di magia papista che distrae i Fedeli dal
loro sacro compito. Infine, le profezie contenute nel Libro di
Eschaton si devono compiere, poich secondo gli eretici esse non
sono visioni del futuro che conducono agli Ultimi Giorni, ma
piuttosto indicazioni per cose che bisogna far accadere prima del
Secondo Avvento di Ges Cristo.
La Cavalleria Cremisi unorganizzazione estremamente segreta, anche nel contesto della societ dei Fratelli e della Lancea
Sanctum. Molti dei membri attuali discendono direttamente
dai fondatori originali. Finora la Cavalleria si concentrata
sulladdestramento per la sua Guerra Santa, piuttosto che sul
combattimento vero e proprio. Laffiliazione vampirica suddivisa
in cellule sparse per tutto il Midwest americano. Queste cellule
isolate sfruttano come facciata i gruppi di survivalisti ed estremisti
mortali, istigandoli a commettere crimini dodio nel tentativo
di aumentare le tensioni fra le vacche senza attirare lattenzione
direttamente su di loro. I membri vampirici operano anche per
sabotare i domini e le parrocchie controllati dalle altre fazioni,
inclusa la Lancea Sanctum pi tradizionale, cos da identificare

e uccidere i praticanti di Stregoneria Tebana in preparazione del


conflitto finale. I capi di questa eresia sono tipicamente convinti
che i loro numeri non siano ancora abbastanza grandi per una
guerra aperta contro i meticci bastardi, e cosa pi importante,
che i presagi non sono ancora stati soddisfatti. Ma una notte la
tromba suoner e lultimo sigillo verr infranto, almeno ai loro
occhi: quella notte, la Cavalleria Cremisi si lancer al galoppo,
e il mondo perir tra le fiamme.

Titoli e Ufci

La Lancea Sanctum prende molto sul serio la propria gerarchia.


Non una confederazione sciolta di ruoli e cariche approssimative, e i doveri non sono definiti a casaccio. La grande catena di
chi dentro alla congrega rigida e tenace, cesellata nella pietra
e incisa nel ferro. Quando un vampiro viene eletto a una nuova
posizione e diventa uno degli Unti, ci si aspetta che sviluppi
al massimo il proprio potenziale nel suo ruolo. In teoria, nulla
viene prima della congrega: non le politiche personali, e di certo
nemmeno le opinioni dellindividuo. La congrega e la posizione
che un personaggio occupa in essa in primo piano in tutte le
cose. In realt, per, questo non sempre vero. I Fratelli possono
fingere devozione, ma sperare segretamente in una posizione
nella congrega che dia loro accesso al potere temporale. Alcuni
Dannati manovrano per decenni al fine di raggiungere questo
scopo, ma altri Consacrati pi devoti si accorgono spesso della
mancata sincerit delle loro intenzioni. E, nel sacro ordine del
Profeta Oscuro, queste falsit ricevono un giusto e sanguinoso
castigo.
Nonostante la rigida gerarchia, la congrega non chiude le porte
in faccia a nessun vampiro interessato alla mobilit verso lalto.
Questa non una monarchia: i vampiri non sono Abbracciati in

capitolo due

un ruolo, ma devono faticare come chiunque altro per ottenere


anche il pi infimo dei gradi. Diligenza, impegno e penitenza sono
le strade attraverso cui si pu raggiungere una posizione ufficiale
nella congrega (e un salutare senso di competizione predatoria
non guasta certo).
Naturalmente un simile impegno pu portare un vampiro solo
fino a un certo punto. Nella congrega ben viva una classica
convenzione sociale, basata sullet di un vampiro. La salute della
congrega ricava ben poco beneficio quando unancilla supera
di grado un anziano, anche se la sua promozione pienamente
meritata. Lo stesso vale per un neonato che passa davanti a unancilla. Una mossa del genere pu spogliare un vampiro pi vecchio
della sua percepita dignit e del rispetto che gli dovuto, e in
queste frustrazioni germinano i semi del dissenso. Lultima cosa
di cui la congrega ha bisogno un anziano infuriato che passa il
confine e si unisce allInvictus, o peggio allocculto Ordo Dracul.
Questo non significa che un vampiro pi giovane non superer
mai quelli pi vecchi di lui, ma il suo caso sar leccezione che
conferma la regola.
Come la Chiesa Cattolica, la Lancea Sanctum divide i suoi
membri in due sottogruppi: il clero e il laicato. La grande
maggioranza dei membri della congrega sono laici che credono
nei precetti fondamentali della teologia Consacrata, ma non si
immergono nei misteri pi profondi della religione, non negano
i loro impulsi con dei voti autoimposti e, cosa pi importante,
non reggono le vere redini del potere della Lancea Sanctum. Di
tanto in tanto alcuni membri laici sono in grado di esercitare
un notevole grado di controllo sul clero locale; in genere, per,
questo accade semplicemente perch il membro laico ha un tale
potere personale che le sue opinioni non possono essere ignorate.
Il vero potere nella congrega appartiene agli ecclesiastici, che si
sono uniti a speciali ordini religiosi a dimostrazione della loro
devozione al Sanctum, oltre ad aver ricevuto un addestramento
intensivo in Stregoneria Tebana o altri elementi del misticismo
Consacrato. Ovviamente i voti religiosi pronunciati dai Sacerdoti
appena ordinati contengono anche giuramenti di fedelt ai loro
superiori nella Lancea Sanctum.
Di seguito, i singoli uffici sono classificati con una serie di
pallini. Questi pallini rappresentano il livello minimo che un
Fratello deve possedere nel Pregio Status di Congrega (Lancea
Sanctum) per ricevere il titolo in questione. Cos facendo non
vogliamo suggerire che un personaggio che possiede quel numero di pallini in Status di Congrega occupa automaticamente la
posizione, ma solo che lufficio gode di un prestigio tale che solo
i vampiri di tale status possono sperare di detenerlo, nellopinione dei membri locali della congrega. Narratori, in questo avete
come sempre un discreto spazio di manovra: lo Status resta un
elemento problematico, in quanto difficile rappresentarlo
adeguatamente con le meccaniche di gioco. del tutto possibile
che un personaggio abbia quattro pallini in Status di Congrega
(Lancea Sanctum), ma non il titolo di Vescovo. anche possibile
che un personaggio della Lancea Sanctum in un dominio in cui
lui il solo Consacrato possa autonominarsi Vescovo chi mai
potrebbe obiettare? Come sempre, larbitro finale il Narratore,
che pu decidere in che modo lo Status influisce sulle sue storie.
Per ulteriori informazioni su come utilizzare lo Status nelle vostre
cronache, consultate pag. 102 di Vampiri: Il Requiem.

Funzioni della Gerarchia

Gli estranei credono spesso che la Lancea Sanctum riconosca


quattro gradi: Sacerdote, Vescovo, Arcivescovo e Cardinale. Si

64 la non vita della lancea sanctum

tratta di un preconcetto errato. Ogni membro della congrega


che abbia pronunciato un voto considerato un Sacerdote, che
semplicemente un Consacrato autorizzato a celebrare i sacramenti. Un Vescovo un Consacrato che stato riconosciuto
dalla congrega come il Sacerdote pi rispettato e potente di un
particolare dominio. Un Arcivescovo un Vescovo che esercita
una quasi totale influenza su tutti i Fratelli di un dominio, in
maniera paragonabile a un Principe.
Anche se tutti questi titoli sono tradizionalmente associati
alla Chiesa Cattolica, e per estensione al Credo Monacale della
Lancea Sanctum, anche gli altri credo ne fanno uso, sia nel nome
delle tradizioni, sia per il desiderio di mostrare solidariet fra le
diverse denominazioni di fronte alle pressioni delle altre congreghe. Tuttavia le eccezioni esistono: per esempio, i membri della
setta Banu-Shaitan si riferiscono tipicamente ai loro sacerdoti
usando il nome di imam, mentre Vescovi e Arcivescovi sono
rispettivamente ayatollah o califfi, a seconda della regione.
Allo stesso modo, i seguaci del Credo Dammitico chiamano
spesso rabbini i loro Sacerdoti. Anche se i singoli rabbini possono avere uno status speciale basato sullet e la saggezza, non
esistono termini particolari per designare un membro di rango
pi elevato. Alcune parrocchie protestanti evitano del tutto i
titoli, riferendosi a tutti i membri della congregazioni col nome di
Fratelli o Sorelle, indipendentemente dallo status. Alcune parrocchie, infine, rifiutano anche la dicotomia clero-laicato, sebbene
ai vampiri che predicano attivamente il Vangelo di Longino sia
concesso uno status maggiore di quelli che credono e basta.
Bench la gerarchia della Lancea Sanctum sia molto pi rigida
di quella esistente in altre congreghe, rimane comunque assai
pi fluida della sua controparte mortale. I chierici mortali partecipano ai seminari, ricevono lordinazione e poi sono inviati
a prestare servizio in una particolare parrocchia dalla gerarchia
ecclesiastica, con il ruolo di prete, missionario o qualche altra
capacit. A questo punto i preti mortali possono salire di grado,
per lo pi sulla base di capacit, acume politico e connessioni,
fino a raggiungere la carica di vescovi o anche pi in alto. In
tutti i casi, per, la gerarchia della chiesa a decidere le promozioni. Un chierico Consacrato, daltro canto, comincia il
suo Requiem religioso in massima parte come autodidatta, di
solito servendo in qualche ruolo laico, prima di essere ordinato
da un Vescovo o Arcivescovo puramente locale. Il Sacerdote
pi potente di una citt pu rivendicare per s la posizione di
Vescovo, bench la congrega nel suo insieme probabilmente
non riconoscer il suo titolo fino a quando non avr ricevuto
lUnzione in una cerimonia presieduta da un altro Vescovo o
almeno da un collega Sacerdote. Similmente, un Vescovo che
dichiara la praxis su tutti i Fratelli del dominio pu dichiararsi
Arcivescovo, ma i Consacrati della sua parrocchia-dominio non
riconosceranno il suo titolo fino a quando non avr ricevuto
lUnzione da un altro Vescovo o Sacerdote il cui status gli
consente di conferire tale carica (o, pi comunemente, da un
agente di un Arcivescovo o Principe gi riconosciuto). In ogni
caso, il riconoscimento dello status di un Arcivescovo tipicamente soltanto una formalit: i membri della Lancea Sanctum
locale non si opporranno senza necessit a un potente Fratello
della loro congrega che ha appena rivendicato un dominio nel
nome della Lancia, quantomeno non per ragioni meschine o
arbitrarie. Il concetto chiave, in questa affermazione, senza
necessit: a pochi Consacrati piacciono gli aspiranti tiranni
affetti da megalomania, anche se sono dei loro.

la non vita della lancea sanctum 65

I Vestimenti della Lancea Sanctum

Arcivescovo (+)

Nei ranghi dei Consacrati, la figura pi importante probabilmente lArcivescovo. Bench tecnicamente inferiore a un Cardinale, essenziale ricordare che i Cardinali (descritti pi avanti)
sono estremamente rari. Quindi, lautorit dellArcivescovo la
pi visibile e la pi influente di un dato dominio. Si noti anche
che non tutti i domini hanno un Arcivescovo: nelle citt in cui
un solo Fratello Consacrato assolve il ruolo e le responsabilit
di Principe, tipicamente assume il titolo di Arcivescovo invece
della sua controparte secolare.
Gli Arcivescovi sono responsabili dei movimenti della congrega in una citt. Un Arcivescovo il pi importante consigliere
spirituale del dominio, e le sue responsabilit sono praticamente
infinite. Il suo compito principale controllare le cariche sotto
di lui e accertarsi che siano rispettate le Tradizioni, eliminando
le debolezze e le inefficienze e ricompensando il servizio lodevole
ed efficace. Ogni lavoro necessario viene delegato al consiglio
dei Vescovi che sta sotto di lui. Attraverso i Vescovi, egli esercita
la sua visione dellautorit apostolica determinando quando e
quali ritae devono essere osservati, decidere quali eretici devono
essere sottomessi, e scegliere i Consacrati meritevoli di promozioni appropriate. Un Arcivescovo deve tenere lo sguardo sia
sul quadro generale di un dominio (che viene chiamato quasi
sempre parrocchia), sia sulle minuzie interne. Se le Tradizioni

Vescovo (+)

Anche se lArcivescovo tende a essere lautorit centrale di


una citt, sono i Vescovi a detenere un elevato grado di potere
personale. Se lArcivescovo responsabile delle attivit generali

capitolo due

La Lancea Sanctum una congrega molto ritualizzata, e il


suo ricorso alle cerimonie e formalit non ha uguali nella Danza
Macabra. Questa formalit si leggermente allentata nelle notti
moderne, ma rimane comunque forte in numerose citt. I tradizionali capi dei Consacrati fanno abbondante uso di determinati
abiti sacramentali, o vestimenti. Questi vestimenti variano da
dominio a dominio, anche se esiste un assortimento accettabile di paramenti rituali, il cui colore cambia a seconda della
posizione di un Unto dal Signore. I colori liturgici della congrega
sono rosso, blu, viola e nero. Gli Inquisitori vestono di nero. I
Sacerdoti portano il blu e il nero, i Vescovi il nero e il viola, gli
Arcivescovi il rosso e il nero, e i Cardinali solo il rosso.
Quasi tutti i vestimenti sono indossati soltanto durante la
celebrazione degli Apostolica. I vestimenti principali (sebbene
i singoli Consacrati ne apprezzino molti altri) sono utilizzati da
tutta la congrega. Innanzitutto c il kethonet, una semplice tunica
di lino bianco indossata da tutti gli ufficiati della congrega. Poi
viene la pianeta, un quadrato di stoffa con un foro al centro per la
testa, di solito di un solo colore ornato da un broccato in rilievo.
Sulla pianeta si indossa il birretum, un mantello grezzo scuro (di
solito rosso o nero), con un ampio cappuccio. La stola una
striscia di seta lunga oltre un metro, che si porta avvolta intorno
a un avambraccio durante il rituale, e viene usata per pulire il
sangue dalla bocca e dal calice. Infine, molti (anche se non tutti)
i celebranti indossano una ritus personae, una maschera rituale
(spesso di pietra, porcellana o persino vetro) che a volte ricorda
le maschere usate nel medioevo per allontanare la peste.
In aggiunta a questi vestimenti, un Sacerdote pu essere
identificato dallanello con sigillo che a volte gli viene regalato
durante lUnzione, di solito nelle parrocchie pi abbienti. Tradizionalmente i Sacerdoti Unti ricevono un anello con incastonato
un onice, i Vescovi uno smeraldo, e gli Arcivescovi uno zaffiro.
I Cardinali, infine, portano anelli su cui sono montati grossi
rubini.

non vengono rispettate, compito dellArcivescovo decidere la


linea dazione per assicurarsi che i trasgressori ricevano il giusto
castigo. Se unaltra congrega sta monopolizzando le risorse della
citt e cercando di sabotare gli interessi dei Consacrati, lArcivescovo collabora col resto della Lancia per occuparsi del problema
e appropriarsi nuovamente del bottino che le spetta. Se un Vescovo sta anteponendo le sue necessit personali a quelle della
Lancea Sanctum, lArcivescovo deve trovare il modo migliore
per convincerlo a cambiare idea o decidere quale Sacerdote
capace pronto per una promozione intrisa di sangue.
Molti Arcivescovi sono anziani, in qualsiasi contesto questa
definizione sia osservata in un dato dominio, ma il titolo detenuto anche da diverse ancillae.
In alcuni rari casi lArcivescovo di una citt riceve istruzioni
dal Cardinale della sua regione, ma i Cardinali sono pochi, e
solo di rado i loro ordini sono spalleggiati da un mandato che
un Arcivescovo non pu ignorare, vista la natura decentralizzata
della congrega; perci, la maggior parte degli Arcivescovi agisce
comunque sulla base della propria autorit personale.
Quando un Arcivescovo rivendica la praxis su un dominio, di
solito nomina un subalterno di sua scelta che agisca come Vescovo
e sovrintenda agli affari religiosi della popolazione Consacrata
del dominio. Per quasi tutti gli Arcivescovi, questo semplicemente il riconoscimento formale degli altri Vescovi a cui il titolo
gi stato riconosciuto, sebbene non sia inaudito che un nuovo
Arcivescovo riempia il pollaio di vampiri fedeli alla sua causa.
Comunque, non avviene di rado che un dominio si frammenti
poco dopo lUnzione di un nuovo Arcivescovo, se questi si dimostra una mina vagante o viola il senso di diritto acquisito che
possiedono i potenti Vescovi gi insediati nella citt.
Pochi Arcivescovi sono disposti a sporcarsi le mani per eseguire
i compiti meno importanti della congrega (come la celebrazione
dei ritae minori o la verifica della devozione delle coterie locali),
ma alcuni di essi se ne occupano nel tentativo di osservare le
operazioni della Lancea Sanctum dal gradino pi basso in su.
Di solito questi Arcivescovi operai sono animati da grande
sollecitudine per la santit spirituale dei Fratelli di una citt (un
comportamento che a volte sconfina nella pazzia). Se la Lancea
Sanctum dispone di un numero sufficiente di affiliati nel dominio, o se lArcivescovo vuole fare in modo che i potenziali rivali
si preoccupino, potrebbe nominare diversi Vescovi e assegnare
parrocchie a ognuno di essi, pi o meno come un Principe secolare
pu suddividere la sua citt in domini tenutari fra i Reggenti (si
veda Vampiri: Il Requiem, pag. 35). A questo punto i Sacerdoti
possono essere ordinati direttamente dallArcivescovo oppure
dai vari Vescovi, previa lapprovazione del loro superiore. In
alternativa, lArcivescovo pu anche scegliere di non nominare
alcun Vescovo, optando invece per lasciare lamministrazione
delle necessit religiose del dominio nelle mani di uno o pi
Sacerdoti. In conclusione, la gerarchia Consacrata di ogni
parrocchia-dominio determinata dalle necessit politiche dei
membri pi potenti della Lancea Sanctum al suo interno, proprio
come la gerarchia politica di qualunque dominio viene stabilita
secondo i capricci dei suoi governanti, indipendentemente dalla
congrega in cui militano.

capitolo due

della congrega nel dominio, il dovere di metterle in pratica tocca


di solito ai Vescovi (anche vista la relativa rarit degli Arcivescovi), che controllano direttamente i Sacerdoti e i fedeli che
partecipano ai ritae. I Vescovi, responsabili della forza spirituale
della congrega, trascorrono molto pi tempo dei loro superiori in
mezzo ai Fratelli comuni. Il Vescovo il portavoce dellautorit
Consacrata, di cui rappresenta il vero volto. Infatti, i Consacrati
che prendono e concretizzano le decisioni pi critiche per la
congrega sono proprio i Vescovi. Per di pi, quando si celebrano
i rituali, e specialmente gli importanti Apostolica, un vescovo a
ufficiare tali cerimonie, guidando la congregazione nei sacri riti
della Lancea Sanctum.
Il numero di Vescovi in una citt dipende talvolta dalle sue
dimensioni. Quasi tutte le citt hanno bisogno soltanto di un
Vescovo, mentre le congregazioni pi numerose di Consacrati
possono averne anche cinque (di solito alle dipendenze di un
Arcivescovo). In linea di massima il numero di Vescovi varia da
uno a tre, e uno solo la situazione pi tipica.
Se in un dominio risiedono diversi Vescovi al servizio di un
Arcivescovo, normalmente questi prelati siedono in un consiglio
(chiamato Sinodo) e sottopongono allArcivescovo le questioni
che, a loro avviso, richiedono la sua attenzione. Non hanno alcun
potere diretto sullArcivescovo non possono imporgli i loro
consigli. Alcuni Vescovi, per, possono ottenere un certo grado
di influenza sul loro superiore se riescono ad avere lattenzione del
Cardinale, o a scoprire qualche scheletro nellarmadio dellArcivescovo. Un Arcivescovo saggio presta sempre attenzione a ci che
gli dice il Sinodo: essendo pi vicini ai Sacerdoti e ai Consacrati
locali, i Vescovi possono vedere pi facilmente i punti deboli della
congrega. Conoscono i Fratelli la cui fede sta vacillando, quali
nemici attendono appena fuori le mura, e quali macchinazioni
politiche erodono le fondamenta della Lancea Sanctum locale.
Gran parte di ci si basa sul presupposto che i Vescovi vadano
sempre daccordo, il che non vero e il loro disaccordo una
cosa che un Arcivescovo astuto dovrebbe desiderare, non prevenire. A livello pratico, importante disporre di Vescovi di diversa
forza, in grado di compensare le reciproche debolezze. Uno di essi
potrebbe essere un politicante con la lingua tagliente, un altro
un vigile falco militarista, e un altro ancora un leader spirituale
molto devoto. raro trovare un Vescovo che possieda tutte queste
qualit, e per questo ne vengono scelti diversi che soddisfino vari
aspetti della gamma. Un Arcivescovo ha anche una seconda ragione meno reclamizzata per disporre di un Sinodo diversificato di
Vescovi: se tutti i Vescovi della citt sono fatti della stessa pasta
tenderanno a trovarsi daccordo piuttosto spesso, e costituire
una forza unita. Questa forza pu danneggiare la reputazione di
un Arcivescovo, minandone lautorit dallinterno. In questo
modo, i Vescovi possono accumulare un notevole potere sul loro
superiore, facendo leva sulla generale ignoranza dellArcivescovo:
dopotutto, sono loro il suo collegamento alla polis vampirica.
Senza di loro, egli perduto. La creazione di un certo grado di
dissenso allinterno del Sinodo va quindi a tutto vantaggio dellArcivescovo: non solo d vita a unatmosfera creativa di idee in
competizione, ma garantisce anche che le decisioni del Sinodo
non superino per autorit quelle dellArcivescovo stesso.
In aggiunta a ci, non tutti i Sinodi rispondono a un Arcivescovo. Nei domini in cui risiedono abbastanza Consacrati per
rendere necessario un Sinodo, lArcivescovo potrebbe anche non
esistere. Il membro di unaltra congrega potrebbe aver rivendicato
la praxis sulla citt, oppure il Sinodo stesso potrebbe svolgere il

66 la non vita della lancea sanctum

ruolo di Principe, come autorit suprema del dominio. In questi


casi, uno o pi dei Vescovi esistenti potrebbero puntare alla cattedra arcivescovile, ma la presenza di pi Vescovi non implica
automaticamente lesistenza di un Arcivescovo.
Quasi tutti i Vescovi sono ancillae o anziani, anche in questo
caso a seconda del modo in cui tali titoli sono applicati nel dominio. Sono direttamente responsabili dei Sacerdoti della loro
citt, e quasi certamente si tratta di Unti dal Signore (cosa che
diventa pi probabile man mano che si avvicinano ai vertici della
gerarchia locale della congrega).

Cardinale (+)

Il Cardinale responsabile degli affari della Lancea Sanctum


in alcuni domini molto grandi, ma il problema che non tutti
i domini hanno un Cardinale. Anzi, la posizione di Cardinale
considerata quasi alla stregua di una curiosit obsoleta: bench
tecnicamente sia un titolo del tutto accettabile, il ruolo costituisce in pratica un amalgama dei due immediatamente inferiori,
cio Vescovo e Arcivescovo. Un Arcivescovo particolarmente
ambizioso (e potenzialmente ossessivo o possessivo), convinto che
la sua presa sulla comunit non sia abbastanza solida, potrebbe
decidere di assumere anche le funzioni di uno dei Vescovi. Un
simile Arcivescovo non solo controlla le attivit cittadine su larga
scala, ma si occupa anche dei dettagli pi piccoli come la conduzione dei ritae o laddestramento dei Sacerdoti. Se lArcivescovo
dimostra di saper gestire con efficacia una simile impresa di equilibrismo politico e sociale, potrebbe ricevere lUnzione alla carica
di Cardinale. (A patto naturalmente che il dominio disponga di
un posto vacante. Se questo non esiste, il personaggio pu essere
costretto ad aspettare che si crei, o accontentarsi di mantenere
responsabilit doppie per la met delle ricompense.)
In aggiunta a tutte le responsabilit derivanti dalle cariche di
Vescovo e Arcivescovo di una citt, il Cardinale deve anche determinare le azioni di ampio respiro della congrega. Le sue richieste e dichiarazioni sono di solito molto generali. Un Cardinale
potrebbe ritenere necessario il reclutamento dei membri di altre
congreghe per aumentare il numero dei Consacrati, e al tempo
stesso fiaccare le difese delle fazioni rivali. Potrebbe decidere che
i fedeli non stanno facendo abbastanza per il benessere spirituale
della Lancea Sanctum, e ordinare il ripristino di una dozzina di
Apostolica imprevisti e antiquati. Un Cardinale ancor pi zelante
potrebbe anche setacciare gli antichi archivi, rispolverare un
elenco di eretici impuniti, e spedire lintera congrega in una caccia
di sangue o sacra crociata contro la stagionata lista di trasgressori. I
suoi ordini arrivano agli altri Consacrati del dominio, che devono
poi metterli in pratica per tutti i Fratelli della citt.
La posizione di Cardinale accompagnata da una serie di
problemi intrinseci. Uno la mancanza di distinzione dellautorit. Il potere dei Cardinali talmente diluito che se un numero
sufficiente di altri Vescovi (se ne esistono in quel dominio) pone
delle obiezioni ai suoi ordini, potrebbe fingere di accettarli ma
fare ben poco per metterli in pratica. Questa diluizione di potere
un altro dei gravi problemi che affliggono la carica cardinalizia.
Linfluenza dei Cardinali cos sottile che il loro valore come capi
efficaci pericolosamente ridotto. Molti di essi si bruciano le dita,
o perdono il lume della ragione. Alcuni, per, sembrano perfetti
per il loro ruolo. difficile dire quali Cardinali sono artisti del
multitasking, e quali invece dei pazzi geniali. Limportante che
si infilino nel ruolo come una larva nella carne, riempiendo i loro
Requiem coi multiformi doveri della carica cardinalizia.

la non vita della lancea sanctum 67

1356572

OPZIONE DEL NARRATORE: LE ERESIE E LA


CURIA CRUENTA
Abbiamo incluso come opzione il seguente
sistema gerarchico, in quanto implica una scala
molto pi vasta di quella che normalmente
viene applicata in Vampiri: Il Requiem. Anche se
gran parte del nostro materiale presume che le
azioni dei vampiri abbiano rilevanza a un livello
esclusivamente locale, alcune troupe e Narratori
apprezzano maggiormente un tono cospiratore
di pi ampio respiro. Come alternativa, grazie a
qualche piccolo aggiustamento nei titoli, la Curia
Cruenta pu essere rielaborata per funzionare a
un livello limitato, coi Sacerdoti che assumono le
funzioni dei Cardinali e lorganizzazione esistente
soltanto su scala locale.

La carica di Cardinale alquanto misteriosa per gli


estranei, che potrebbero considerarla semplicemente
un Consacrato pi potente di un Arcivescovo,
supponendo che siano al corrente della sua esistenza.
Bench accurata, questa visione racconta solo met
della storia. Di solito un Cardinale un Arcivescovo
che stato scelto come membro di una cabala interna
alla Lancea Sanctum conosciuta col nome di Curia
Cruenta (o Corte di Sangue), un gruppo di potenti
Arcivescovi e Consacrati anziani di tutto il mondo. La
Curia tanto un circolo sociale quanto un organismo
politico, e ufcialmente non detiene alcun potere nella
congrega. Naturalmente, qualunque conventicola
di Arcivescovi vecchi di secoli ha un grande potere,
ma lideologia della Curia si basa su una rigida
interpretazione del Catechismo Sanguigno, che
proibisce le interferenze negli affari degli altri domini.
Il gruppo limita pertanto i propri obiettivi al mutuo
sostegno e allestirpazione delle eresie che potrebbero
minacciare la congrega nel suo insieme. Inoltre,
lopinione della Curia su ci che costituisce eresia
molto pi rilassata di quella del papa mortale. La stessa
Masquerade rende poco pratica qualsiasi crociata
violenta contro gli eretici Consacrati. Lopposizione alle
eresie poi ulteriormente ostacolata dalla tendenza
dei Cardinali a entrare in torpore per lunghi periodi
di tempo, e successivamente svegliarsi coi ricordi
fortemente alterati. Perci, in ogni dato momento
due dei membri pi anziani e pi rispettati della Curia
potrebbero essere in feroce disaccordo sul signicato
di una dottrina che hanno scritto a quattro mani alcuni
secoli prima.

capitolo due

Ci sono Cardinali di ogni tipo: signori della guerra pronti a


scatenare linferno, asceti austeri, predatori sociali e persino cacciatori ossessivi. Mentre si trova nella privacy del suo rifugio, un
Fratello loro oppositore pu anche liquidare un Cardinale come
un prestanome irrilevante, ma il vampiro saggio sapr mantenere
un tale sacrilegio ben lontano dalla sfera pubblica. Molti Cardinali possono essere distratti e preoccupati di troppe cose in una
volta, questo vero ma hanno pur sempre il potere di schioccare
le dita ossute e far s che qualsiasi vampiro sia trascinato verso
la Morte Ultima. La loro influenza, quando riescono a trovarla,
arriva davvero molto lontano.

I Cardinali eletti dalla Curia sono tutti anziani che


hanno raggiunto lo status di Arcivescovo e hanno
dimostrato la propria fedelt ai precetti religiosi
Consacrati, o quantomeno ai precetti religiosi
Consacrati come li interpreta la Curia. Al momento
nella Curia militano meno di cinquanta Cardinali
per lo pi ubicati in Europa, sebbene il Nord e il Sud
America abbiano una presenza crescente. I membri
della Curia mantengono contatti frequenti, e quasi
tutti si incontrano una volta lanno per discutere
le questioni pi importanti per la congrega. Negli
ultimi anni questo incontro si tenuto in Svizzera,
in coincidenza con il Forum Economico Mondiale.
Sebbene i teorici delle cospirazioni siano ossessionati
dalle implicazioni di questo dettaglio, la Curia non ha
praticamente alcun interesse per il Forum. Piuttosto,
trae semplicemente vantaggio dal fatto che ogni
anno una grande citt di una nazione europea
prevalentemente cattolica diventa uno dei luoghi pi
sicuri del pianeta. Ogni convegno annuale comincia
con lelezione del Pontece Massimo, i cui doveri
includono la presidenza sulle riunioni della Curia e
il coordinamento per lanno successivo del usso di
informazioni e risorse fra i vari Cardinali. Il potere pi
importante ma meno usato del Pontece il diritto
di denunciare leresia. Solo il Pontece pu fare in
modo che le intere risorse della Curia siano rivolte
contro un particolare movimento eretico, sebbene
tale mozione debba essere sostenuta da un voto di
maggioranza da parte degli altri Cardinali presenti
allincontro annuale.
Anche se tutti i membri della Curia sono Cardinali, e
virtualmente tutti i Cardinali pi importanti facciano
parte della Curia, le eccezioni esistono. Quella pi
notevole sono i diversi Arcivescovi di tutto il mondo
che hanno rivendicato il manto di Cardinale solo sulla
base di un enorme potere personale, per superbia
o entrambe le cose. Escluso dalle risorse della rete
curiale, per, un Cardinale soltanto un Arcivescovo
dalle grandi ambizioni e con manie di grandezza.
Gli anziani vampiri vecchi di secoli sono comunque
giusticati nella loro megalomania, e bench alcuni
Cardinali non sanzionati abbiano avuto misteriosi
incidenti poco dopo avere annunciato il loro
titolo, in generale la Curia preferisce ignorare questi
simulatori.

1356572

capitolo due

Inquisitore (+)

Il termine inquisitore ha diversi significati a seconda del


dominio. Pubblicamente un Inquisitore viene eletto per stanare
e distruggere le eresie nella parrocchia. Di solito questazione
purificatrice si limita ai movimenti eretici interni alla locale
comunit dei Consacrati, ma qualche volta pu anche comprendere assalti diretti contro i membri delle congreghe rivali,
specialmente nei domini del Vecchio Mondo dove la Lancea
Sanctum governa apertamente diverse citt. Nel Nuovo Mondo
quasi tutti i domini contengono diversi membri di tutte le principali congreghe, e a parte una manciata di citt controllate da
Arcivescovi eccezionalmente potenti, gli Inquisitori mancano
dellautorit per perseguitare o punire un vampiro sulla sola base
della sua appartenenza a una congrega di non Consacrati.
Essere nominati Inquisitori nella Lancea Sanctum un grande onore, nonostante la tradizionale deferenza che la congrega
riserva al clero. Compito dellInquisitore individuare gli eretici

68 la non vita della lancea sanctum

e i voltagabbana che si celano nei ranghi, eliminando questi cani


traditori prima che possano fare dei veri danni. Per questo motivo,
i vampiri prescelti per il ruolo di Inquisitori sono individui assai
fidati (perch non sarebbe una buona mossa eleggere a questo
ruolo di lite un Fratello che in segreto coltiva idee eretiche).
Diciamolo pure: gli Inquisitori fanno paura, e cos deve essere.
Le dicerie che gli Inquisitori siano in realt la polizia segreta
della Lancea Sanctum non solo sono accettate, ma addirittura
incoraggiate. Per lo pi un Inquisitore non desidera essere amico
di nessuno. Il suo ruolo quello di proiettare una facciata di
spaventosa autorit. Gli Inquisitori esistono per mettere alla
prova la fortezza spirituale e la lealt dei Consacrati locali, e
provocano deliberatamente il terrore perch questo un ottimo
deterrente. La paura tiene in riga i sudditi leali, ma serve anche
a snidare i traditori.
Gli Inquisitori devono possedere una vasta gamma di abilit.
Devono essere validi tattici, e sapere come condurre le loro prede
in trappola nel modo migliore. Devono anche avere forti capacit
marziali un Inquisitore che si fa prendere a calci in culo non
promuove certo unimmagine di forza della congrega. A parte le
abilit combattive, molti Inquisitori sono anche ben versati nella
raffinata arte della tortura. Provocare dolore (e nello specifico, un
dolore concentrato) sempre stato un metodo potenzialmente
utile per controllare gli individui. Inoltre, permette allInquisitore
di scoprire le informazioni che gli servono, che sia una lista di
nomi, lubicazione di uno specifico rifugio o una piena confessione di tutti i peccati. Infine un Inquisitore deve essere anche un
abile investigatore. Una mente fine e un occhio allenato aiutano
un Inquisitore a raggiungere il nucleo di qualsiasi marciume e
corruzione abbia messo radici nella congrega. Unindagine eseguita male non fa altro che diminuire le possibilit di scovare e
individuare dallinterno ogni forma di sedizione.
Sebbene numerosi Inquisitori trovino di loro gusto il potere
intrinseco nella posizione e amino suscitare il terrore nelle masse,
il sadismo e il portamento gelido non sono requisiti essenziali
per la carica. Anzi, molti Inquisitori si oppongono attivamente
a queste macabre tattiche, ritenendo che tale metodologia ispiri
la devozione spirituale attraverso la paura, anzich autentica
fede. In pi, il vecchio assioma secondo cui il miele attira pi
mosche dellaceto sempre valido. Alcuni Inquisitori sono scelti
perch sono lantitesi delle persone spaventose, in quanto possono apparire ai Consacrati locali come i confidenti di tutti.
Avere tanti alleati in un dominio permette a un Inquisitore di
accedere a informazioni che la tortura potrebbe non rivelare mai.
per questo motivo che molti Inquisitori scelgono attivamente
un aspetto e un comportamento diverso da quello tipico delle
polizie segrete.
Una parrocchia dalle dimensioni ragionevoli, che abbia pi di
uno sparuto gruppetto di Consacrati osservanti, possiede di solito
un solo Inquisitore, mentre le citt pi grandi possono ospitarne
diversi, o persino una coterie dedicata. I ranghi degli Inquisitori
sono quasi universalmente composti da giovani ancillae. Nelle
citt di dimensioni rispettabili, gli Inquisitori sono talvolta guidati da un Inquisitore Generale (chiamato anche Praedicator
Veridicus), un Sacerdote appositamente addestrato per gestire le
attivit inquisitorie.
Gli Inquisitori sono spesso causa di controversie fra i giovani
Consacrati e i membri delle altre congreghe. Il titolo assegnato
esclusivamente allinterno della Lancea Sanctum non ha una
pi grande inquisizione a cui rispondere, e nessuna autorit a

la non vita della lancea sanctum 69

Sacerdote (+)

Subito dopo i Vescovi, nella scala gerarchica vengono i Sacerdoti. Un Sacerdote non un grande capo religioso come un
Vescovo o un Arcivescovo anche se i Vescovi si occupano
talvolta dei Consacrati al livello pi basso, non vantano il grado
di attenzione personale che possono richiedere i membri della
congrega. I Sacerdoti sono piuttosto i consiglieri spirituali delle
coterie e dei singoli Fratelli. Mentre i Vescovi sono responsabili
del benessere spirituale dellinsieme dei Consacrati di una citt, i
Sacerdoti gestiscono la devozione di ogni singolo vampiro. Stringono le mani, forniscono pio consiglio, celebrano gli Apostolica
minori o addirittura gli Ecclesia, ed enunciano sermoni e liturgie.
Molti Sacerdoti sono anche responsabili della raccomandazione
di neonati e ancillae meritevoli dellUnzione a ruoli pi alti
nella congrega. Inoltre, i Sacerdoti coordinano i loro sforzi con
gli Inquisitori per stanare i tradimenti e le eresie, riferendo ai
Vescovi le loro scoperte. Se ne parla poco, ma ben noto che
quando un Sacerdote fornisce parole di conforto a un neonato
nelle ore pi buie della notte, sta anche valutando se quel neonato
sar un futuro vantaggio per la congrega, oppure un malaugurato
anello debole.
Per tutte queste cose, un buon Sacerdote deve possedere saggezza in molti campi. Deve essere una creatura sociale, capace di
interagire coi Fratelli di ogni genere. Deve essere un consigliere
spirituale, ben versato nel Testamento di Longino e in tutte le sfaccettature dei principi religiosi della Lancea Sanctum. Deve anche
essere un investigatore, in grado di stanare i sediziosi e collaborare
con gli Inquisitori, desiderando la redenzione degli eretici che
possono essere riportati alla luce e la distruzione di coloro la cui
lealt infranta irreparabile. Naturalmente, molti Sacerdoti non
possiedono tutte queste qualit. Uno potrebbe essere un grande
leader e comunicatore, ma avere ben poche idee su come portare
a un nuovo livello la devozione di un vampiro. Sacerdoti diversi
offrono forze diverse, ma i dotati di abilit pi generalizzate sono
proprio quelli che una notte potrebbero diventare Vescovi. Il
numero di Sacerdoti in una citt piuttosto variabile. Una regola generale vuole che ci siano almeno due Sacerdoti per ogni
Vescovo quindi, cinque Vescovi equivarrebbero grosso modo
a dieci Sacerdoti. Molti Sacerdoti entrano a far parte di coterie,
assumendosi le responsabilit religiose di quel particolare gruppo
di Dannati, ma non obbligatorio. Alcuni Sacerdoti agiscono in
solitario, occupandosi delle necessit di ciascun membro della
congregazione.
Quasi tutti i Sacerdoti sono ancillae eccezionalmente pochi
sono neonati che hanno dimostrato un enorme potenziale. Hanno
di solito unet compresa fra 10 e 50 anni, occasionalmente anche
di pi. Alcuni Sacerdoti non vengono mai promossi a un livello
superiore nella congrega, in quanto amano avere uninfluenza
diretta nelle non vite spirituali dei loro Fratelli. Tuttavia, ai Sacerdoti davvero capaci non viene permesso di fermarsi a un grado
cos basso, e la congrega si sforza di incoraggiare tali Sacerdoti
ad accettare la promozione al livello superiore.
A prescindere dal grado, tutti i Sacerdoti devono fare voto di
lealt alla Lancea Sanctum, oltre a prestare specifici voti religiosi

che variano da un dominio allaltro. Pi comunemente, questi


voti possono richiedere a un Sacerdote di nutrirsi solo da un
particolare tipo di vena, solo in determinate notti o determinati
momenti, e/o trascorrere una certa quantit di tempo in un Elysium sotto il controllo della congrega, cos da essere reperibili
per chi desidera confessarsi. In alcuni domini i Sacerdoti sono
tenuti a indossare abiti che li rendano facilmente identificabili,
bench ci sia piuttosto raro. Pi spesso i Sacerdoti portano un
anello incastonato con una gemma, che designa il loro ruolo
nella Lancea Sanctum. Come gi osservato in precedenza, alcune denominazioni pongono restrizioni alle attivit sessuali dei
loro Sacerdoti. Anche i voti di povert sono piuttosto comuni,
sebbene si possano facilmente aggirare mettendo dei vescovi
poveri a gestire le vaste ricchezze che tecnicamente sono di
propriet della congrega. Comunque, molti Sacerdoti prendono
parecchio sul serio il loro voto di povert, e non cercano di acquisire ricchezze personali.

1356572
VARIANT NAMES, SAME FUNCTIONS
NOMI DIVERSI, STESSE FUNZIONI

I doveri di ciascun ufcio della Lancea Sanctum sono


gli stessi o si assomigliano nella maggior parte dei
domini del mondo. I nomi, per, non sono altrettanto
universali. La regione, la lingua e il dominio ospitante
inuiscono sulla scelta degli appellativi. Sentitevi liberi
di utilizzare variazioni sui titoli, usare senza distinzione
quelli suggeriti, o creare i vostri nomi personalizzati.
Cardinale: Vicario, Gran Sacerdote, Pontece
Arcivescovo: Episkopos, Esarca, Padre/Madre
Superiore
Vescovo: Presbitero, Monsignore, Pastore
Sacerdote: Ministro, Padre/Madre, Predicante

1356572

Ufci Minori

I ruoli sopra descritti sono considerati gli uffici principali


della Lancea Sanctum, e sono onnipresenti in tutta la congrega
(almeno dove la popolazione Consacrata abbastanza grande
da sostenere la gerarchia). La congrega possiede per anche un
ridotto numero di uffici minori. Queste posizioni di prestigio
inferiore non si trovano in tutte le citt, e nellultimo secolo il
loro numero si ridotto. Inoltre, alcune di esse sono puramente
colloquiali, o hanno nomi diversi in domini e parrocchie differenti. Tuttavia, diversi capi Consacrati pi legati alla tradizione
vogliono che siano assegnati anche alla notte doggi, perch ogni
membro responsabilizzato della congrega aiuta a glorificare le vie
del Profeta Oscuro.

Ostiario (Non Richiede Status di Congrega)

LOstiario, o Custode della Porta, una posizione marziale


nelle citt pi grandi dove la Lancea Sanctum ha il legittimo
predominio. Il ruolo non si occupa delle manovre offensive contro
i nemici, bens della difesa contro le ingerenze esterne. LOstiario
e la sua coterie mantengono una vigile sorveglianza sulle vie
daccesso alla citt aeroporti, stazioni ferroviarie, autostrade e
persino gallerie sotterranee. Se nella citt arriva qualcuno che
potrebbe mettere a rischio il predominio della congrega sulla
regione, lOstiario si occupa di farlo sloggiare (a volte mettendo
personalmente la sua testa nella valigia). Naturalmente alcuni

capitolo due

spalleggiarlo, a parte quella dei Fratelli che lo hanno concesso.


Di conseguenza, i poteri degli Inquisitori sono molto pi ridotti
rispetto a quelli delle loro controparti storiche, ma anche vero
che la sola idea di un bruto intimidatore il cui unico scopo
distruggere le eresie che lui considera tali ha il potere di riempire
molti Fratelli di una paura pi che giustificata.

estranei riescono a sfuggire alla sorveglianza, ma lOstiario si impegna al massimo per rintracciare queste eccezioni e determinare
il livello di minaccia che rappresentano, se questo il caso. Di
solito un Ostiario unancilla giovane ma promettente, appositamente promossa a questo incarico. Risponde direttamente
allo Sceriffo o un singolo Vescovo, che dirige lOstiario nella
protezione delle vie daccesso alla citt.

Archivista Parrocchiale
(Non Richiede Status di Congrega)

I dati attendibili concernenti la storia della congrega non


sono facili da rintracciare. La Lancea Sanctum conserva solo
alcune cose sotto forma di documenti scritti: regole, dottrine,
sacri concordati, Il Testamento di Longino. Qualche occasionale
Consacrato pu tenere un diario dove descrive le sue attivit per
la congrega. Per lo pi le informazioni scritte sono scarse, ma la
conservazione delle poche che esistono responsabilit di un
Archivista Parrocchiale. Gli Archivisti custodiscono tutti i dati
in luoghi segreti, sparsi in diversi siti satellite, in quanto ununica
ubicazione potrebbe provocare la completa distruzione di tutti i
registri della congrega.
Sfortunatamente (o fortunatamente, a seconda del punto
di vista), pochissimi Archivisti Parrocchiali sono abbastanza
aggiornati da usare le moderne tecnologie per conservare le
informazioni. Quasi tutti i dati pi sacri alla congrega sono scribacchiati su pergamene o racchiusi in vecchi volumi ammuffiti.
Alcuni Archivisti ricopiano le informazioni su pagine nuove, ma
col tempo la carta invecchia e marcisce. Uno dei segreti peggio
custoditi della Lancea Sanctum che non si rende conto di
quante informazioni storiche siano andate perdute a causa della
semplice degradazione dei materiali.

capitolo due

Legato (+)

Quella del Legato non una posizione formalmente riconosciuta dalla congrega. Viene conferita da un Cardinale, Arcivescovo
o Vescovo, e non permanente. Un Legato viene nominato
solo quando la necessit lo richiede; inoltre, la posizione non
nemmeno definita con precisione. Per definizione un Legato un
viaggiatore: il suo compito di lasciare la sicurezza della citt e
andare da qualche altra parte quando lArcivescovo lo richiede.
Naturalmente le funzioni di un Legato non si esauriscono qui,
ma il suo scopo basilare il viaggio. Il Legato pu trasportare
oggetti, informazioni, o persino Fratelli. Pu essere una spia, un
diplomatico o un rappresentante ufficiale dellautorit cittadina. Il
Legato potrebbe doversi recare in un dominio rivale o in territorio
ostile per ricevere un messaggio, rubare un oggetto, o addirittura
assassinare un nemico della congrega. I Legati che servono in
queste funzioni possono essere inviati a consegnare messaggi e
doni agli alleati dei loro superiori in un altro dominio, ad avvertire
i Consacrati locali dei criminali che sono fuggiti dal dominio del
Legato durante una caccia di sangue, o per portare notizia di una
pericolosa nuova eresia riscontrata in unaltra parrocchia.
Occasionalmente un Legato svolge mansioni simili allAraldo
nella tradizionale struttura del dominio che esula dallinfluenza
della congrega. In questi casi, il Legato parla per il Cardinale, il Vescovo o lArcivescovo, consegnando messaggi e persino celebrando
ritae nelle occasioni in cui il suo padrone non disponibile.
Il compito pi importante di un Legato servire come braccio del suo padrone nella celebrazione dei ritae, specialmente il
Rito dellUnzione. Secondo la tradizione Consacrata di molte
parrocchie, perch sia soddisfatta la valenza simbolica del rito,

70 la non vita della lancea sanctum

un Vescovo o un Arcivescovo devono ricevere lUnzione da un


Fratello di grado uguale o superiore. Tuttavia, la maggior parte dei
Vescovi e Arcivescovi comprensibilmente riluttante a lasciare
il proprio dominio e viaggiare fino a una parrocchia straniera
solo per celebrare un rito religioso. Fortunatamente la tradizione
consente a un Vescovo o Arcivescovo di assegnare al Legato lincarico di celebrare lUnzione al posto loro. Specialmente quando
anche un abile diplomatico, il Legato pu spesso sviluppare forti
connessioni coi Consacrati di cui ha celebrato lUnzione, anche
se subito dopo il rito il loro grado divenuto superiore al suo.
Come minimo il Legato sar sempre il benvenuto nel dominio il
cui Arcivescovo ha Unto personalmente. Perci, un Legato abile
pu sviluppare una serie di utili agganci coi potenti Consacrati
di diversi domini, contatti che possono anche conferire potere al
Legato stesso, seppure non accessibile localmente. Un Legato di
questo tipo pu talvolta assicurarsi il passaggio sicuro in un nuovo
dominio, fornire una presentazione favorevole a un Arcivescovo
estraneo, e a volte persino allestire un rifugio temporaneo per
un Fratello in fuga (purch non stia scappando dal superiore del
Legato stesso). Naturalmente questi doveri del Legato entrano
in gioco assai di rado, vista la natura isolata, localizzata e persino
xenofoba del Requiem, ma solo i pi ingenui presumono che
queste cose non succedano mai. Dopotutto anche i Vescovi locali
devono pur provenire da qualche parte.
La posizione di Legato definita in maniera cos nebulosa che
nessun vampiro pu sapere cosa aspettarsi quando un Vescovo
o Arcivescovo gli conferiscono questo titolo. Sebbene si tratti
di una posizione di dubbio onore e gesta, qualsiasi Fratello
che assume il titolo pu almeno confidare nel fatto che si
guadagnato la fiducia dei suoi superiori o ne ha provocato
lira. Un vampiro che fornisce tale utilit senza nome ai capi
della congrega pu essere certo di accumulare anche abbastanza
influenza per potere, una notte, migliorare la sua reputazione.
Anche se fare il chierichetto dellArcivescovo pu sembrare
avvilente allinizio, potrebbe ripagare ampiamente i sacrifici in
un secondo momento.

Crociato (+)

Pi simile a un cavaliere medievale nella terminologia secolare,


un Crociato non un leader dei Consacrati, ma nemmeno un
semplice soldato. Inoltre, i Crociati non sono considerati Inquisitori. Pi o meno un Crociato un membro dei guerrieri di lite
della Lancea Sanctum. Famosi per le loro capacit marziali, essi
sono feroci combattenti, temuti assassini e gelidi killer. I Crociati
sono forse eccessivamente indottrinati dalla congrega, rigidamente
sottoposti a schemi di preghiere e ritae, e cos entusiasticamente
fanatici da fare qualsiasi cosa (incluso andare incontro alla Morte
Ultima) nel nome della congrega. I Crociati sono inoltre tenuti
a tenere allenate le loro abilit marziali (che possono includere
qualsiasi genere di combattimento, con armi da mischia, da fuoco o
tattica astratta). Non sono considerati degli individui veri e propri:
sono armi predatrici, da brandire per la gloria e la grazia del Profeta
Oscuro. Molti Consacrati vedono questa posizione come una carica
prepotente e obsoleta, sebbene altri membri pi anziani della Lancea Sanctum ritengono che quando il tempo giunger, sar meglio
disporre della loro protezione che doverne fare a meno.

Santo (+)

La qualifica di Santo un titolo onorifico non ufficiale nella


congrega, ma proprio in virt della sua mancanza di formalit
considerato uno dei ruoli pi benedetti e spiritualmente signi-

la non vita della lancea sanctum 71

Ruoli Laici

Tre importanti uffici laici osservati dalla Lancea Sanctum


meritano un po di attenzione. I ruoli laici sono qui distinti da
quelli ecclesiastici tramite luso delle minuscole, anche se questo
pu variare a seconda del dominio.
Un diacono (+) un membro laico a cui conferita unautorit speciale da un Sacerdote, Vescovo o Arcivescovo. La natura
precisa di tale autorit varia da parrocchia a parrocchia. In alcuni
domini, un diacono poco pi che uno scagnozzo del Vescovo
locale; in altri, specialmente quelli sotto il controllo dei Consacrati, il termine diacono pu sostituire quello di Primogenito,
almeno per quanto riguarda i Primogeniti che non detengono un
ufficio clericale formale. Per esempio, un Primogenito di nome
John Doe che serve presso la corte di un Arcivescovo potrebbe
essere chiamato Padre Doe se fosse un Sacerdote, o Fratello John
se fosse un diacono.
Un paladino (+) un laico che presta un giuramento di
fedelt personale a un membro del clero. I paladini fungono
generalmente da guardie del corpo dei membri del clero o dei
Legati che devono viaggiare pi del tipico Sacerdote. Il paladino
specializzato per lo pi nel combattimento e nelle tecniche di
autodifesa, e pur essendo un membro del laicato (a differenza dei
Crociati, descritti sopra), deve mostrare fedelt sia al Fratello che
protegge, sia alla Lancea Sanctum nel suo complesso. Questa
lealt occasionalmente potenziata dal Vinculum, ma quasi tutti
i membri della congrega evitano tale pratica, in quanto rimuove
il prezioso elemento del libero arbitrio. Nel caso di ecclesiastici
particolarmente importanti, spesso i paladini si sottopongono
volontariamente al Vinculum coi loro protetti. Per esempio,
servire come paladino di un Cardinale riceve al tempo stesso
prestigio nella congrega e potere temporale nella citt. In alcuni
casi lo Sceriffo di un dominio governato da un Arcivescovo o
Cardinale un fidato paladino.

capitolo due

ficativi nella comunit dei Consacrati. Quasi senza eccezione,


gli anziani sono gli unici Fratelli eleggibili al livello di Santi e
solo quegli anziani che hanno dimostrato devota e penitente
perfezione riguardo gli atti di Longino sono scelti per il titolo.
Naturalmente ci presenta una situazione alquanto problematica.
Chi infatti pu Ungere un anziano a questo ruolo, se non un altro
anziano? Alcuni Consacrati ipotizzano che il ruolo di Santo sia
poco pi che un tu gratti la schiena a me, io gratto la schiena
a te nel circolo dei gentiluomini popolato da quei pazzi degli
anziani (bench si guardino bene dal lamentarsi troppo forte,
se non vogliono finire scuoiati e vedersi recapitare la propria
pellaccia in tanti bei pacchettini ordinati). Altri sono sicuri che
i Santi costituiscano la punta di diamante della congrega vera e
propria, e che il movimento di queste creature un evento sacro.
Molti anziani ricevono lUnzione a Santi dopo essersi svegliati
dal torpore, e appena prima di ripiombare nel loro sonno senza
sogni. In altri domini la canonizzazione della santit un onore postumo. Inoltre, molti di questi vampiri possiedono le loro
notti del Santo, considerate a tutti gli effetti degli Apostolica.
In quelle particolari notti (che possono essere o no quelle che
loro ricordano come data di un Abbraccio avvenuto secoli o
millenni prima), essi possono chiedere la celebrazione di qualche
tipo di funzione o cerimonia, che si aspettano venga rispettato
alla lettera. Alcuni Santi particolarmente bizzarri camminano
con gioia in mezzo ai neonati della Lancea Sanctum, offrendo
loro imperscrutabili lezioni di fede e piet.

Infine, i preti laici (+) sono individui che studiano la teologia


Consacrata e celebrano riti minori per le loro coterie e anche
gruppi pi grandi di vampiri, ma che non sono stati ordinati dalla
Lancea Sanctum. Questi individui sono autorizzati a celebrare
soltanto gli Ecclesia, e chiunque osi presiedere sacramenti come
gli Apostolica viene spesso punito severamente dalle autorit ecclesiastiche. Vescovi e Arcivescovi scelgono spesso i loro diaconi
fra i preti laici locali, e quelli che dimostrano una particolare
devozione (e occasionalmente una lealt personale nei confronti
del Vescovo) ricevono lordinazione a veri Sacerdoti. Fino a
quando un prete laico non viene ordinato e Unto, non ha pi
autorit religiosa sui suoi compagni di un parrocchiano mortale
particolarmente rispettato a cui viene chiesto di pronunciare una
preghiera di ringraziamento prima di cena.

I Ruoli dei Clan


nella Lancea Sanctum

Un clan una cosa, i suoi membri unaltra. Gli individui possono rivestire qualunque ruolo desiderino nella congrega a patto
che siano disposti a sudare sangue e sacrificare i loro Requiem
per il bene della Lancea Sanctum. La congrega riunisce tutti i
suoi membri in una religione comune, indipendentemente dal
clan o dalla linea di sangue. Tuttavia, ciascun lignaggio porta alla
congrega delle caratteristiche uniche. Spesso il Consacrato di un
particolare clan si adatter naturalmente a un ruolo specifico tra i
Consacrati, ma altrettanto spesso i membri dei clan trovano modi
insoliti e imprevedibili di servire Dio. In molti casi i membri di
clan o linee di sangue specifiche si sono adoperati attivamente
per trovarsi una nicchia speciale, per esempio formando un ordine
monastico, unorganizzazione fraterna o qualche altro gruppo
simile in cui la parentela di sangue un requisito essenziale.
La Lancea Sanctum non esclude nessun clan o linea di sangue
da alcun titolo o ufficio, e le sue porte sono (almeno in teoria)
sempre aperte. Detto questo, gli stereotipi esistono perch hanno
un fondo di verit, e i clan non fanno eccezione. Si ritiene che
certi clan sappiano far bene alcune cose e meno bene altre, e in
qualche caso un titolo o ruolo pu essere concesso unicamente
in virt di un pregiudizio o predilezione personale da parte di un
Vescovo o Arcivescovo. Questo capo potrebbe dire: Mi pare che
stiamo perdendo la nostra influenza sui neonati impressionabili
trovatemi un Daeva da ordinare Sacerdote. Oppure, Ci serve
un feroce guerriero per riempire il vuoto lasciato dalla morte del
Vescovo, ma che possa essere controllato quando ce n bisogno.
Un membro del clan Gangrel potrebbe andare bene. Che piaccia
o no, gli stereotipi tendono a generare giudizi buoni e cattivi
al tempo stesso. Di seguito troverete una discussione di come
questi stereotipi aiutano a determinare il posto di un clan nella
gerarchia della Lancea Sanctum e in che modo tali stereotipi
possono essere sconfessati.

capitolo due

Daeva
I Daeva sono spesso il volto pubblico della Lancea Sanctum,
ed per questo motivo che molti Fratelli coltivano lerroneo preconcetto che il clan occupi un numero spropositato di cariche ai
vertici della gerarchia Consacrata. In verit, la propensione dei
Daeva a rimanere sotto i riflettori (anche in una congrega gelida
e irreggimentata come la Lancea Sanctum) a dare limpressione
che siano cos numerosi. Parlando in generale, ai Daeva gli ideali

72 la non vita della lancea sanctum

dei Consacrati interessano poco. Il clan apprezza leccesso e


lopulenza, e spesso si sforza di essere un modello di lite sociale
ideali che i Consacrati considerano inferiori alle materie dello
spirito. La congrega pu essere unistituzione austera, talvolta
addirittura spartana. La maggior parte delle manovre sociali serve
poco ai Consacrati (almeno in teoria, anche se non necessariamente nella pratica).
Alcuni Daeva vedono comunque la congrega come una semplice sfida sociale pi impegnativa e stimolante. LInvictus? Un
gioco da ragazzi. Le altre tre congreghe? Conventicole parvenu
con troppo poco potere. Il vero potere, almeno secondo alcuni,
sta nelle mani dei Consacrati. Qui i Daeva disposti a sottoporsi
alle rigide restrizioni della congrega scopriranno che il loro ruolo
di predatori sociali viene addirittura esaltato. Inoltre, lappartenenza alla Lancia non significa che non gli permesso di risalire i
ranghi attraverso lintrigo e la manipolazione solo che devono
farlo meglio di tutti gli altri. Sfortunatamente questo conduce
al problema che molte Succubi allinterno della congrega sono
creature senza fede. Simili Fratelli non credono onestamente nei
dogmi praticati dalla congrega (eccetto quella parte che plaude
la natura predatrice dei vampiri). I Daeva infedeli si sforzano
continuamente di tenere nascosta la loro mancanza di devozione:
anche un anziano Daeva molto versato nellarte sociale farebbe
fatica a conservare la testa sul collo se la congrega scoprisse che
la sua fede in Dio e nelle filosofie del Profeta Oscuro poco pi
che un inganno a fini egoistici. Naturalmente alcuni Daeva sono
capaci di combinare le loro impressionanti abilit sociopolitiche
con una dedizione molto reale e zelante ai precetti religiosi. Un
Daeva fatto cos una forza potente, capace di salire con straordinaria velocit i gradini della scala sociale.
Le Succubi sono probabilmente i Consacrati meno numerosi, e
tuttavia il loro impatto sulla congrega forse pi grande di quello
di ogni altro clan. Il tipo di Daeva generalmente attratto dalla
Lancea Sanctum quello che in vita era relativamente religioso
o almeno morale, e che rimasto sconvolto e vergognoso per la
depravazione compulsiva che accompagna lAbbraccio del suo
clan. Un simile vampiro sar attratto dal formato insolitamente
ritualistico della congrega, che consente a un Fratello dalle
inclinazioni religiose di trovare un contesto per la sua nuova
esistenza. Per esempio, un Daeva Abbracciato da poco e che
sia costantemente tentato dal peccato potrebbe trovare forza
nei rituali Monacali, che sono simili in modo confortante alle
funzioni cattoliche a cui partecipava quando era vivo, e nella
filosofia del Credo Monacale, con la sua enfasi sul disegno di Dio
e la deferenza verso la gerarchia Consacrata. Altri Consacrati
meno devoti seguono gli insegnamenti di Longino per le ragioni
diametralmente opposte: in altre parole, la struttura ritualistica
della congrega (e specialmente la comunione e gli altri rituali
che comprendono il dolore o la morte), nonch la sua implicita
convinzione che i Fratelli sono superiori alle vacche, permettono
a un Daeva di soddisfare i propri impulsi pi oscuri o sadici senza
subire una catastrofica perdita di Umanit.
Nella Lancea Sanctum i Daeva si insediano tipicamente in ruoli
che enfatizzano il loro acume sociale. Per esempio, i Sacerdoti (e i
Vescovi e Arcivescovi) Daeva tendono a essere fra gli evangelisti
pi aggressivi e di successo per la fede Consacrata, in quanto i loro
doni soprannaturali gli consentono di elettrizzare il pubblico. Per
ragioni simili, i Daeva che hanno buone capacit espressive sono
molto ricercati come predicatori di chiesa, diplomatici, musicisti
e cantori. Pi di un vampiro ha suggerito che luso della parola

la non vita della lancea sanctum 73


nel Movimento della Domenica Bianca, per le ragioni pi in voga
presso le branche locali del movimento.

Gangrel

I membri del clan Gangrel rappresentano uno strano dilemma


per i ranghi della Lancea Sanctum. Purtroppo molti Consacrati
non sanno bene come considerare i Selvaggi, e nemmeno cosa
fargli fare esattamente. Ecco qui un clan i cui membri sono apertamente a loro agio con la dannazione. Non glorificano necessariamente la loro condizione di predatori, ma di certo laccettano e
la capiscono. I Gangrel sanno di essere vampiri, e coltivano poche
illusioni nei riguardi di ci che furono (intendendo le loro vite
mortali), e questo proprio uno dei precetti basilari abbracciati
dai Consacrati. Daltro canto, i Selvaggi non sono gente particolarmente sociale. Preferiscono trascorrere i loro Requiem per
conto proprio, e le untuose politiche manipolatrici tanto amate
dal resto dei Fratelli possono anche andarsene al diavolo. La loro
propensione a comprendere la Bestia contribuisce al loro istinto
atavico dato che il lato animalesco ne minaccia la mente razionale, si preoccupano poco di contaminare i legami gi presenti,
perch quando la Bestia ha fame, i legami non esistono.
proprio questa dicotomia contrastante a sconcertare la Lancea
Sanctum nel prendere in esame i propri membri Gangrel. Che si
pu fare con questi Selvaggi? Qualche Consacrato di alto rango
li ignora a priori, sperando che partecipino quando possono alla
Messa di Mezzanotte e restino fuori dai piedi per il resto del tempo,
a parte quando si ha bisogno di loro. Gli altri capi della congrega
(presumibilmente la maggioranza) cercano invece di trovare
una nicchia per le loro pecorelle Gangrel. Lopinione generale
che i Gangrel possano essere seguaci saggi e leali (pi o meno
come un cane ben addestrato), ma non siano la scelta migliore
per il volto pubblico della Lancea Sanctum. Di conseguenza i
ruoli pi comuni ricoperti dai Selvaggi nella congrega sono fra
quelli di inclinazione pi marziale, come Inquisitori o Crociati.
Le ragioni sono relativamente chiare. Per natura, agli Inquisitori
pu essere chiesto di lavorare con gli altri, ma i loro Requiem
sono generalmente caratterizzati dalla solitudine (poich non
sono molti i Fratelli che si trovano a loro agio nel frequentare
un Inquisitore). Inquisitori e Crociati sono in massima parte
agenti di terrore. I Gangrel Consacrati, anche quando non sono
direttamente coinvolti con i ruoli pi violenti, sono predatori
spaventosi; allora, perch non sposare i due concetti e ottenere dei
cacciatori/recuperatori incredibilmente terrificanti? In effetti, gli
istinti predatori e la forza diretta della personalit di un Gangrel
si prestano piuttosto bene per il lavoro dellInquisitore, che ha
sempre bisogno di buone doti investigative, o del Crociato, a
cui serve innanzitutto unimplacabile unicit di scopo. Un Selvaggio adeguatamente addestrato e sufficientemente devoto pu
fare meraviglie, quando lo si sguinzaglia sulla scia di un eretico
nascosto. Un feroce Gangrel testardamente fedele alla Lancea
Sanctum incarna alla perfezione la definizione di sacro terrore.
Se un Gangrel non viene scelto per essere un Inquisitore o un
Crociato, potrebbe invece trovarsi un posto adatto come soldato
o in unaltra carica fisicamente esigente, come Ostiario o Legato.
Pi di qualsiasi altro clan, i Gangrel sono adatti a sopravvivere
allesterno dei loro domini di adozione, e addirittura nelle terre
disabitate. Molti Gangrel servono pertanto il loro Vescovo
come messaggeri nelle parrocchie straniere, sperando che una
notte saranno ritenuti abbastanza degni di fiducia per celebrare
importanti rituali per conto del loro padrone nellufficio di Le-

capitolo due

Requiem con cui i Fratelli descrivono la loro non vita potrebbe


essere un segno dellimpatto dei Daeva sulla Lancea Sanctum, e
viceversa. Quando un tenore Succube entra in scena nei panni
di Longino in una delle annuali rappresentazioni della passione
celebrate dalla congrega, le sue capacit naturali, potenziate da
Maest, sono una vera e propria garanzia che il pubblico verser
lacrime di sangue.
Per lo pi i Daeva della Lancea Sanctum aspirano ai vertici
della gerarchia, in qualunque forma si esprimano in una data
parrocchia. Pochi diventano Cardinali una simile posizione
vale la faticaccia? I guadagni giustificano davvero la dedizione e
i sacrifici? Di solito no. Vescovi e Arcivescovi hanno buona parte
degli stessi poteri di un Cardinale (e in qualche caso persino di
pi), e per questo la maggioranza del clan preferisce ascendere a
simili posizioni e fermarsi l. Un territorio dominato da un Daeva
Consacrato specialmente uno la cui fede sia fasulla di solito
alquanto diverso dalle altre parrocchie controllate dalla congrega.
Bench certamente non sia sociale come quella dellInvictus,
latmosfera che vi si respira comunque pi favorevole alle manovre politiche, oltre che alle indulgenze predatorie concesse
dal Profeta Oscuro. I Daeva che rivestono simili cariche devono
stare attenti a non esagerare (anche un Arcivescovo pu essere
accusato di eresia, se le circostanze lo richiedono), ma ciononostante tendono a organizzare feste e salotti anzich limitarsi al
Grande Ballo.
Le Succubi se la cavano peggio nei ruoli minori della congrega,
e cercano di evitare gli incarichi troppo umilianti. Bench un
ruolo minore nellInvictus possa comunque avere la sua efficacia,
nella Lancea Sanctum significa semplicemente essere un pesce
molto piccolo in uno stagno molto grande. Alcuni Daeva si dedicano con profitto al sacerdozio, riconoscendo che linfluenza
che possono esercitare sui singoli Fratelli pu diffondersi nel
dominio, ma qualsiasi carica inferiore non fa giustizia alla forza
della loro personalit. Altri ritengono che le loro perverse sensibilit sociali si adattino bene al ruolo di Inquisitori, ma i pi
considerano questa carica volgare e brutale, pi adatta ai clan
inferiori (cio tutti tranne il loro). Daltro canto, un Daeva capace pu svolgere in maniera eccellente il ruolo del poliziotto
buono, persuadendo con disinvoltura anche il criminale o eretico pi ostinato a confessare i propri peccati. Per gli Inquisitori
o i Crociati pi induriti, Vigore utile almeno quanto Maest:
la manovella della ruota di tortura pu essere dura, e tende a
incastrarsi abbastanza spesso.
Un ruolo minore esterno alla gerarchia standard per cui i Daeva sono particolarmente tagliati quello di Proselitista (si veda
pag. ***). I movimenti evangelici localizzati della congrega sono
spesso guidati da membri di questo clan, e perch non dovrebbe
essere cos? Chi meglio di loro saprebbe evocare le filosofie di
Longino? Nessun Daeva incontra particolari problemi nei ruoli
specificamente orientati allinfluenza e il controllo sul prossimo,
che le sue vocalizzazioni siano frutto di genuino convincimento o
di semplice populismo. E quando si tratta di riportare nel gregge
le pecorelle smarrite grazie alla sola forza della loro voce, carisma
e calcolata manipolazione, i Daeva si rivelano dei Messaggeri
eccellenti.
I Daeva si possono trovare in qualsiasi denominazione di fede,
ma sembrano preferire la pompa e lo sfarzo dei riti Monacali
tradizionali. Essi sono inoltre influenti nelle chiese Esoteiste, col
risultato che molti culti Esoteistici sono ancor pi scioccanti delle
loro controparti tradizionali. I Daeva sono invece poco frequenti

capitolo due

gati, guadagnandosi cos lo status di Vescovi per delega che li


porrebbe al di sopra dei normali membri del laicato.
Nella congrega, latteggiamento generale nei confronti dei Selvaggi rispettoso, ma freddo. Anche se non molti Selvaggi sono
fatti per le manovre politiche o levangelizzazione carismatica,
alcuni di essi sono piuttosto capaci in questi campi. La ristrettezza
di vedute di molti leader della congrega non concede per loro
le necessarie opportunit di mettere alla prova tale acume. I capi
Consacrati pi saggi si astengono comunque dal pronunciare
dei giudizi troppo affrettati. Molti Gangrel sono pi che capaci
di trascendere i consueti stereotipi, e un leader avveduto della
Lancea Sanctum sar in grado di riconoscerlo per questo, i capi
saggi non sottovalutano mai il valore dei Gangrel.
Anche se vero che pochi Gangrel diventeranno dei brillanti
politici che sanno come rigirare il sistema per metterlo al servizio
dei loro intrighi, non vero che i Selvaggi non possano divenire a
loro volta dei capi nella Lancea Sanctum. Prendiamo per esempio
un Selvaggio che ha esaminato la condizione metafisica dellessere
un vampiro, e che giunto a capire il Requiem in modi che la
maggior parte dei Fratelli non afferrer mai. Un Gangrel come
questo spalleggiato dalle appropriate spintarelle, stimoli e rispetto del protocollo sociale pu svolgere pi che adeguatamente la
funzione di guida spirituale. Un vampiro simile pu fare miracoli
nella predicazione della filosofia predatrice presso una congregazione appropriata, svelando al gregge le meraviglie della mistagogia
Consacrata. Per di pi, un Gangrel altamente spiritualizzato pu
diventare un eccellente ufficiante di Apostolica, celebrando le
cerimonie con precisione meticolosa. Questi Selvaggi presentano inoltre un ottimo volto pubblico, perch li si pu indicare
come esempi autentici di ci che significa aver riconosciuto la
dannazione e accettato la Bestia. (Daltro canto, i leader Consacrati devono tenere docchio molto da vicino questi Gangrel
tanto estroversi se la Bestia interiore comincia a diventare la
Bestia esteriore, simili Selvaggi possono facilmente spaventare i
loro potenziali convertiti.) Dunque, alcuni Gangrel accedono
allaugusto rango di Sacerdote o addirittura Vescovo, ma solo una
ridottissima minoranza raggiunge un grado superiore.
In generale un Selvaggio si unir alla Lancea Sanctum solo
nel caso in cui la sua fede mortale era cos forte da obbligarlo a
conservarla almeno in qualche forma anche dopo lAbbraccio,
e i pochi che entrano nella congrega raggiungono di rado le
posizioni di comando. Una delle ragioni per questo fatto da
ricercarsi nella debolezza del loro clan. Pur non essendo un
requisito essenziale per far carriera nella Lancea Sanctum, la
padronanza di Stregoneria Tebana di solito considerata un
segno di progresso spirituale. Spesso un Gangrel scoprir che
la sua natura bestiale gli impedisce di praticare con successo
la Stregoneria Tebana, e di conseguenza le sue prospettive di
avanzamento si ridurranno notevolmente. I Gangrel che servono direttamente la congrega lo fanno per lo pi nei suoi ruoli
laici, come diaconi o paladini. Infatti, un numero significativo
di paladini appartengono al clan Gangrel, ancora una volta
perch sono spesso dei potenti guerrieri.
Un numero non trascurabile di Gangrel attratto dal Credo
Tollison, in parte perch la sua natura rustica si adatta meglio alle
esperienze religiose pre-Abbraccio del Gangrel medio. Cosa pi
importante, il Movimento della Domenica Bianca ha una lunga
tradizione di predicatori usciti dalla gente comune, che celebrano
revival sotto i tendoni a scopo edificante e a beneficio di persone
poco sofisticate e questo stile di Requiem appare invitante agli

74 la non vita della lancea sanctum

occhi di molti Gangrel. Anzi, in alcuni domini i Gangrel sono


proprio il clan che con sempre maggior veemenza va propugnando
il Credo Tollison. A un livello pi pratico, i Gangrel dispongono
di una tenacia che consente loro di affrontare con relativa sicurezza la Danza delle Fiamme, mentre la capacit di comandare
gli animali semplifica parecchio le cerimonie di manipolazione
dei serpenti. I Gangrel hanno una presenza importante anche
nel Banu Shaitan, ma si possono trovare in qualche misura in
praticamente tutte le denominazioni religiose.

Mekhet
Le Ombre diventano Consacrati eccellenti. La congrega
in grado di offrire molte cose che fanno leva sulla sensibilit
di questo clan. Per cominciare, la Lancea Sanctum un ordine
religioso assai irreggimentato, stratificato in fasce di politica e
segretezza. Molte Ombre trovano allettante questa gerarchia,
sapendo innanzitutto che possono muoversi facilmente in tale
ambiente, e in seconda istanza che la segretezza della Lancia
fornisce numerosi vantaggi. Tali vantaggi includono poteri occulti, accesso ad antichi misteri o semplicemente la capacit di
nascondersi e sparire tra le fila della congrega. La Lancea Sanctum
non unorganizzazione improntata alla passivit tuttaltro, i
Consacrati preferiscono lazione, e in quellazione promuovono
il benessere spirituale di ogni Fratello. E considerando che lo
spirito della dannazione dei Fratelli innegabilmente uno spirito delle tenebre, le Ombre considerano questa congrega come
unalleata naturale.
Per tali ragioni, i Mekhet costituiscono una preziosa percentuale
dei Fratelli che militano nella Lancea Sanctum. Potere e rilevanza
risuonano come un canto di sirena alle orecchie delle Ombre,
che di conseguenza tendono a ricoprire molti dei ruoli pi elevati
della congrega. Con grazia e dignit senza pari, numerosi Mekhet
appuntano il loro sguardo sulle cattedre di Sacerdote e Vescovo, e
col tempo ricevono lagognata Unzione. Alcuni Mekhet assurgono persino al ruolo di Arcivescovo o addirittura Cardinale, non
fossaltro perch una tale devozione ha il potenziale di fornire
il grado massimo di potere e di oscurit. Tuttavia la congrega
ha qualche problema coi Mekhet, che spinge i Consacrati a
sorvegliare attentamente le attivit delle Ombre. La vera lealt
di un Mekhet, dopotutto, non mai una certezza. UnOmbra
pu adattarsi velocemente alle tenebre della congrega, ma un
tale entusiasmo una prova della fede di quel vampiro o semplicemente lindicazione che pensa di poter trarre pi vantaggio in
questo modo? Se nelle politiche di unaltra congrega si potessero
trovare dei vantaggi altrettanto rapidi, lOmbra potrebbe cambiare
bandiera? Ancora peggio, la preferenza e la propensione di un
Mekhet per loffuscamento e il sotterfugio potrebbero significare
che il vampiro sta giostrando le congreghe luna contro laltra nel
tentativo di massimizzare il proprio beneficio personale? Anche se
la Lancea Sanctum sempre lieta di avere tra le sue fila vampiri
tanto capaci, i Consacrati sanno bene che una simile abilit
pu essere decisamente una lama a doppio taglio.
Il fatto che nella congrega i Mekhet sono praticamente
dappertutto se c un posto vacante, chi se ne intende
pronto a suggerire che la Lancea Sanctum ricorrer alle Ombre.
A volte alcuni Mekhet rasentano il tradimento, ma lancilla o
lanziano giusto possono riportare sulla retta via questi vampiri
troppo egoisti. Quando la fede di un Mekhet salda (almeno
per qualche tempo), la congrega lo ritiene il punto di forza che
pi le occorre.

la non vita della lancea sanctum 75

Nosferatu
Come si potrebbe sospettare, gli Infestatori occupano una
larga nicchia nella Lancea Sanctum. Ogni tipo di Nosferatu pu
rivendicare lappartenenza alla congrega, dai mostri realmente
miserabili che indossano la maledizione come una corona di spine
a creature davvero agghiaccianti che incutono il terrore nei cuori
di mortali e Fratelli senza distinzione. Anche gli Infestatori dal
temperamento pi moderato trovano posto nella congrega, e fra
costoro vi sono filosofi illuminati, astuti dirigenti e asceti devoti.
Molti Nosferatu vedono la Lancea Sanctum come una chiesa in
cui scorticare le loro anime peccaminose, o un luogo dove possono
aver successo a dispetto del loro aspetto mostruoso.
Comunque sia, la congrega tutto fuorch una terra meravigliosa dalle piacevoli opportunit. In generale i Nosferatu
si rendono conto che gli altri li temono e li tengono costantemente a distanza ma in che modo ci si differenza da
qualsiasi altro posto? Indipendentemente dalla paranoia di
cui bersaglio il clan nel suo insieme, gli Infestatori trovano
nella Lancea Sanctum parecchie cose che gli piacciono. Per
prima cosa, la congrega rifiuta di basarsi sulla bellezza, la
vanit o le pretese sociali prive di solide basi. Un Infestatore
brutto, oppure spettrale e inquietante e allora? Se un
credente devoto in Dio e negli atti del Profeta Oscuro, e in
ultima analisi sostiene la congrega, allora alla maggior parte
dei Consacrati il suo aspetto non potrebbe importare meno, e
alcuni di essi percepiscono persino le sue maniere angoscianti
come una bizzarra forma di stigmate. Inoltre, e pi importante,
la congrega pu offrire la sola cosa che un Nosferatu cerca
davvero: risposte sulla dannazione dei Fratelli. Gli Infestatori
sono Dannati due volte, maledetti con il Requiem e per di
pi mostruosi. La Lancea Sanctum afferma di avere tutte le

capitolo due

Senza dubbio le Ombre sono un mistero per la Lancea Sanctum


come per chiunque altro con cui hanno a che fare. Cosmopoliti
come sempre, i singoli Mekhet si possono trovare ovunque nella
congrega, indipendentemente da credo o posizione sociale, che
facciano parte del clero o del laicato. Curiosamente, per, pur
essendo i numeri dei Mekhet nella congrega abbastanza alla pari
con gli altri clan, le Ombre ne hanno una percentuale eccezionalmente ridotta nelle alte sfere. Questo non indica un aperto
disprezzo nei confronti del clan, ma per qualche ragione la Lancea
Sanctum nel suo insieme sembra non fidarsi dei Mekhet. Per lo
pi ci si deve al summenzionato tema di clan delle ombre
proprio dei Mekhet; molti di essi sembrano cercare attivamente
di provocare la sfiducia altrui, e c da aspettarsi che un ordine
religioso piuttosto conservatore come la Lancea Sanctum reagisca in maniera scettica ai vampiri che praticano lacume per il
depistaggio messo in mostra dai Mekhet. Da parte loro, i Mekhet
cercano spesso di evitare le posizioni di primo piano, preferendo
servire nel ruolo di indispensabile mano destra del Vescovo,
invece che di Vescovo stesso.
I Mekhet sono pi diffusi nel Credo Monacale, quello Dammitico e fra gli Esoteisti. In effetti i Mekhet sono alquanto numerosi
nel movimento Esoteista, e molti dei pensatori pi iconoclasti
della denominazione appartengono proprio a questo clan. Tipicamente i Mekhet trovano il Credo Westminster ridondante e
insincero, a meno che andare in chiesa non sia una necessit
politica, nel qual caso un Mekhet pu cantare inni come il pi
fervente dei devoti. Molto pochi Mekhet si uniscono invece alle
denominazioni ispirate al Credo Tollison.

capitolo due

risposte, e pu insegnare ai Nosferatu che non si devono vergognare per la loro condizione, ma dovrebbero invece accettarla
e agire allinterno dei suoi confini. I Nosferatu pi disperati
(in particolare i neonati) bramano una tale accettazione, e
spesso sono disposti a unirsi a qualunque gruppo possa offrire
sacralit per il loro stato maledetto.
Chiaramente i Nosferatu possono svolgere diversi ruoli nella
congrega dei Consacrati soprattutto come lezioni oggettive,
penitenti e spietati guerrieri. Ma hanno la capacit di svolgere
altre funzioni pi significative? E i Consacrati permetteranno loro
di salire di grado e diventare pi di quanto suggerisca il consueto
stereotipo? La risposta : s e no.
Come i Gangrel, anche i Nosferatu si trovano fin dallinizio
di fronte a difficolt non trascurabili. Quasi tutti gli Infestatori incontrano presto il proverbiale soffitto di vetro che gli
impedisce di ascendere a ruoli pi elevati di Sacerdote nella
gerarchia Consacrata. Prima di raggiungere questa barriera, per,
i Nosferatu fanno poca fatica a riempire i ranghi bassi e medi
della Lancea Sanctum, specialmente nella sua branca laica. Nel
complesso la congrega preferisce che gli Infestatori rimangano
in queste posizioni (diaconi, Archivisti, Sacerdoti): ci permette alla Lancea Sanctum di sfruttare i vantaggi dei Nosferatu,
evitando al tempo stesso che i difetti del clan si manifestino in
posizioni da cui potrebbero danneggiare seriamente la presenza
dei Consacrati. Questo significa forse che nessun Nosferatu ha
mai raggiunto un grado superiore a Sacerdote? Certo che no;
semplicemente un evento poco comune. Alcuni Nosferatu
specialmente quelli di variet pi civile e acculturata sono
persone abbastanza eccezionali da non vedersi negare la promozione alle sfere pi alte.
Naturalmente il primo passo per acquisire qualsiasi grado di
potere nella congrega svolgere il servizio sacerdotale, e solo
pochi Nosferatu dispongono del carisma necessario per eccellere
in tale ruolo. A dire il vero, quasi tutti i Nosferatu che hanno
raggiunto posizioni importanti nella Lancea Sanctum, soprattutto
negli ultimi cento anni, hanno servito prima in ruoli non clericali
e si sono poi spostati trasversalmente alle cariche di autorit
clericale, prendendo i voti.
Nondimeno, molti Nosferatu sono piuttosto ferventi nella loro
devozione alla Lancea Sanctum, in quanto cercano in essa qualsiasi
scopo ci sia nella loro maledizione particolarmente odiosa. A questo
fine, molti Nosferatu servono come preti laici in seno alle loro
coterie, che prendano mai i voti formali oppure no. I Nosferatu
che si mostrano oltremodo devoti spesso evitano intenzionalmente
le posizioni di comando, a volte credendosi troppo depravati per
meritare una simile carica. Invece, i Nosferatu convinti della santit di un particolare Sacerdote potrebbero scegliere di servirlo in
qualunque ruolo gli sia dausilio. Per esempio, i Nosferatu possono
essere Inquisitori eccellenti: sono bruti straordinariamente efficaci,
e se un Daeva pu usare Maest per fare il poliziotto buono,
un Nosferatu pu ricorrere con altrettanta efficienza a Incubo
per interpretare quello cattivo. I Nosferatu sono perfetti anche
come paladini o addirittura Crociati, in quanto le loro Discipline
li rendono degli ossi duri per quasi ogni altro Fratello.
I Nosferatu militano in ogni credo, ma sono pi numerosi in
quello Monacale e nel Tollison, seppure in misura minore. La
presenza del clan nelle chiese Westminster invece per lo pi
trascurabile, sebbene certi domini annoverino congregazioni
sorprendentemente grandi di Infestatori fedeli a questa denominazione.

76 la non vita della lancea sanctum

Ventrue

Stranamente, la tradizionale associazione dei Ventrue con il


potere temporale spesso ne ostacola i rapporti con la Lancea
Sanctum. Gli altri Dannati considerano eccessivamente presi
dalla sfera materiale i membri di questo clan rozzi anacronismi
coi cani acciambellati ai loro piedi, o addirittura approfittatori
senzanima che cercano di trasformare in lurido denaro la Parola di
Longino. Com ovvio, anche se i Ventrue hanno spesso evidenti
interessi in tali aree, non per questo sono un clan uniformato a
esse, e nemmeno vi sono predisposti in maniera imprescindibile.
Se pertanto un Ventrue desiderasse davvero diventare parte della
Lancea Sanctum, gli sar data la possibilit di dimostrare la sua
fede ma non senza lappropriato scrutinio dei suoi meriti. Prima
di consentire a un Ventrue di accedere al clero, molti capi della
congrega scaveranno a fondo nella sua storia e lignaggio, per
confermare che non ci sono stati clamorosi tradimenti, inganni o
atti di ambizione sfrenata. Se queste colpe esistono (e se il Ventrue
particolarmente onesto nel confessarle), la congrega potrebbe
chiedergli di sottoporsi a delle prove di lealt per confermare la
sua affiliazione ai Consacrati. Queste prove sono spesso estreme
(talvolta senza un vero motivo), e tendono a richiedere al Lord di
svolgere qualche incarico simbolico che metta in evidenza la sua
buona volont di evitare ulteriori avventatezze, che ci significhi
cementare linfluenza dei Consacrati presso le istituzioni mortali
oppure mettere a tacere un prestanome locale che si oppone alla
Lancea Sanctum.
Alla fine un Ventrue capace di dimostrare il proprio valore pu
diventare un membro ideale della congrega. Dotati come sono di
un talento soprannaturale per il comando, per lo pi i Ventrue
impiegano poco a salire la scala gerarchica. Anche se loccasionale
pregiudizio personale contro il loro clan pu impedire ad alcuni
Ventrue di raggiungere i ruoli chiave in qualche parrocchia, quasi
tutti riescono a spingersi avanti (tramite autentica efficienza,
astuzia o il sempreverde inganno) fino a occupare qualunque
posizione ritengano gli spetti di diritto. In passato non pochi
leader importanti della congrega sono stati dei Ventrue, e questo
stato di cose non cambier nel futuro. I Ventrue si considerano
dei comandanti naturali, e anche come Consacrati questa convinzione non viene meno.
Un proverbio comune fra i giovani Ventrue dice cos: Non ci
sono Ventrue fra i manager di medio livello. Con questo i Lord
intendono dire che un Ventrue o sale rapidamente al vertice di
qualunque organizzazione a cui si unito, oppure resta ai livelli
inferiori perch lha scelta solo per i benefici che gli offriva e
non gli interessa far carriera. Nella Lancea Sanctum questo detto
rimane a modo suo veritiero, e dopo i Ventrue che servono la
congrega come Vescovi e Arcivescovi, la maggior rappresentanza
del clan si trova proprio nel laicato, piuttosto che fra il clero
di basso livello. I Lord non possono comunque fare a meno di
perseguire i ruoli di comando anche nella Lancea Sanctum,
esattamente come fanno in qualsiasi altra attivit. Tuttavia, per
i Ventrue il problema di essere un leader in unorganizzazione
religiosa implica percorrere una linea sottile fra le loro ambizioni
e le necessit della congregazione. Un Ventrue la cui brama di
potere oltrepassa la sua devozione alla santa causa potrebbe quindi
arrivare alla carica di Vescovo, ma pu perdere in un attimo i
suoi sostenitori non appena tradisce i principi basilari della fede
Consacrata al fine di spingersi ancora pi in alto. pi probabile che i Ventrue raggiungano posizioni di autorit nel Credo

la non vita della lancea sanctum 77


un efficace ministro del culto, o le realt dei voti religiosi sono
pi di quanto egli potrebbe sopportare.
Come abbiamo gi osservato, quasi tutti i Ventrue trovano
conforto (o devota sofferenza) nel Credo Monacale e Westminster. Alcune linee di sangue Ventrue seguono invece il Credo
Dammitico, per tradizione o educazione religiosa. Relativamente
pochi Lord abbracciano il Credo Tollison, e un numero altrettanto ridotto accetta le dottrine Esoteiste.

I Ritae della Lancea Sanctum

Tra i Fratelli, la Lancea Sanctum unautorit di spada, sangue


e santit o quantomeno cos si presenta nella mente dei membri
della congrega. I Consacrati si ritengono superiori a tutti gli altri
vampiri, mostrando un indefesso orgoglio per la loro condizione
di predatori, in quanto credono che Dio stesso li abbia Dannati
cos. I Fratelli estranei alla congrega sono ritenuti disperatamente
bisognosi di apprendimento spirituale. Gli altri vampiri non conoscono la gloria della loro maledizione, e perci sguazzano in una
disgraziata ignoranza. I Consacrati invece onorano il loro stato,
e lo commemorano costantemente con una serie di osservanze
rituali: i ritae della Lancea Sanctum.
I rituali hanno molti scopi per la congrega. Primo e pi importante, i riti hanno un rilevante valore religioso. I Consacrati
sono devoti, e credono sinceramente non solo che sia esistito un
uomo di nome Longino, ma anche che abbia colpito il fianco di
Cristo e che per questo atto sia stato maledetto da un Dio nel vero
senso della parola. Dalla sua azione proviene la Dannazione da
loro tanto esaltata. Sebbene esistano certamente alcuni membri
della congrega che non credono davvero al mito di Longino, in
generale i vampiri della Lancea Sanctum non hanno dubbi sulla
purezza della loro connessione alla divinit. I rituali permettono
ai Fratelli di rendere onore a quella connessione, offrendo se
stessi attraverso lazione e il sacrificio a Dio e la venerazione del
Profeta Oscuro.
Varrebbe la pena di celebrare i rituali anche per il peso metaforico della connessione divina fra i vampiri e gli atti del Profeta
Oscuro. Tuttavia, i risultati di molti rituali sono tuttaltro che
metaforici: nel minore dei casi, i ritae canonici della congrega
tendono a concedere un piccolo beneficio preternaturale a chi vi
partecipa. Questi benefici servono senza dubbio a rafforzare la fede
di un vampiro nel suo profondo rapporto con la divinit. Con la
preghiera come se si ricevesse davvero un briciolo di assistenza
in cambio dellatto di devozione. Praticare i ritae della Lancea
Sanctum lascia davvero poco spazio allincredulit.
Uno dei benefici ancillari ottenuti grazie alla pratica rituale
che si stabilisce un indicatore del livello di devozione. I
membri che si fanno vedere solo alla Messa di Mezzanotte
quando si degnano di parteciparvi sono ricordati in silenzio
come membri della congrega solo a parole, invece che nei fatti
o nella fede. Un simile disinteresse per i ritae pi importanti
in pratica una garanzia che il Consacrato in questione non
meritevole di essere Unto o almeno, non finch non avr
trovato la vera devozione. Al contrario, pi facile che siano
ritenuti impegnati nella loro fede quei Fratelli che partecipano ai rituali importanti e osservano tutti quelli minori o
personali. E i vampiri impegnati possono arrivare lontano,
nella Lancea Sanctum.

capitolo due

Monacale o Westminster, il secondo dei quali fu probabilmente


fondato almeno in parte per il desiderio di mescolare la devozione
Consacrata al pragmatismo temporale. Fra le denominazioni pi
conservatrici, i migliori leader Ventrue sono in effetti quelli che si
dimostrano meno ambiziosi dei loro compagni di clan. Un Ventrue
capace di governare ma che non desidera il fardello del comando
pu sempre aspirare al potere a dispetto di se stesso, se ritiene di
essere lunico Consacrato dotato delle qualifiche necessarie per
il posto. Questi leader uniscono spesso lumilt (nella misura in
cui tale sentimento pu esistere in un Ventrue) allefficienza, in
una combinazione davvero potente.
I Ventrue pi giovani o meno sagaci politicamente servono
la congrega come paladini, Crociati, Ostiari, Archivisti e occasionalmente anche Santi. Nel caso marziale, i Lord sono buone
guardie del corpo a causa della loro robustezza e delle persistenti
nozioni cavalleresche che ancora oggi si trovano fra i Ventrue
di buona famiglia.
Uno dei ruoli meno conosciuti della congrega, e che viene
svolto per lo pi dai Ventrue, quello di spia o esploratore, nello
specifico lagente che si insinua sotto copertura fra i ranghi delle
fazioni rivali. Non un ruolo di cui si parla spesso, e i Consacrati
hanno le loro ragioni perch resti tale. Per esempio, noto a tutti
che i Ventrue hanno unaffinit intima e quasi ancestrale con
lInvictus. Tale affinit li rende degli agenti segreti eccellenti nelle
guerre di influenza che a volte sono combattute fra le congreghe
di alcuni domini. La stessa inclinazione per il comando che permette ai Lord di salire di grado nella Lancea Sanctum si applica
anche alle altre congreghe, e i diplomatici sotto forte copertura
si possono trovare dovunque le tensioni fra le fazioni vampiriche
presentano la potenzialit di sfociare nel conflitto.
Unaltra posizione poco nota in seno alla congrega, seppure
nella sua diramazione laica, il ruolo di mecenate o benefattore.
Bench il titolo sia del tutto non ufficiale e abbia poca autorit
effettiva, questo ruolo sembra fatto su misura per i Ventrue
Consacrati. Anche se, tecnicamente, la congrega disapprova
un uso tanto aperto del denaro, la realt che non potrebbe
continuare a esistere senza finanziamenti o la generosit dei
fedeli da qui la diffusione del ruolo, largamente non sancito,
del patrocinatore. Un mecenate della Lancea Sanctum fondamentalmente un finanziatore generoso che convoglia i fondi
necessari per alimentare le necessit della congrega. Pur essendo
un membro laico, un patrocinatore Ventrue pu spesso esercitare
una considerevole influenza sul clero locale, acquisendo potere
finanziario e temporale e mettendolo poi a disposizione del
Vescovo. Succede allora che nella maggioranza dei domini e a
prescindere dal clan che lo contraddistingue, il clero sceglie dei
Ventrue nel ruolo di diaconi o benefattori, poich sono pi abili
nel soddisfare i bisogni materiali della chiesa. Un benefattore
non viene rimproverato se fa dei commenti sulla politica della
congrega o i piani per una parrocchia, e gli viene addirittura
permesso di presenziare alloccasionale riunione del Sinodo (ma
difficilmente a quelle che gli concederebbero un vantaggio non
necessario o potenzialmente dannoso). Questa posizione a tutti
gli effetti un accordo che si compra col denaro. Se il flusso dei
finanziamenti del mecenate inaridisce o se questi interrompe la
fornitura di ricchezze ai forzieri della congrega, scompare anche
il poco potere di cui disponeva.
Come clan i Ventrue sono sorprendentemente numerosi nel
laicato. Un Ventrue di vera fede potrebbe rendersi conto che, a
prescindere dalla sua devozione, o gli manca il carisma per essere

La Lancea Sanctum osserva due categorie di rituali. I primi, i


cosiddetti Apostolica, sono i riti canonici autorizzati e celebrati
dalla congrega nel suo insieme. I secondi sono riti di uso pi
comune, osservanze personalizzate intese per il singolo Fratello o
per la sua coterie. Questi Ecclesia, come sono chiamati, non sono
ufficialmente riconosciuti dalla congrega, anche se tipicamente
ne viene incoraggiata la pratica, dato che denotano comunque
la forza della fede di un vampiro. Ogni tipo di cerimonia offerta
a servizio della congrega una cosa buona. Per fare unanalogia,
potete considerare gli Apostolica lequivalente di una messa
celebrata in chiesa, e gli Ecclesia come delle semplici preghiere
personali.

Apostolica

Gli Apostolica sono i rituali pi decorosi della congrega, intesi


per essere celebrati in massa al momento appropriato. Questi
sette rituali si propongono di rafforzare la fedelt dei Consacrati,
concedendo loro legami di fraternit religiosa e al tempo stesso
conferendo ai Fratelli un senso di ricompensa spirituale per la loro
devozione. Lorigine di ciascun rituale si deve in buona parte al
Testamento di Longino. Alcuni nascono da una singola frase delle
scritture, mentre altri sono descritti specificamente nel testo
sacro, un passo alla volta.
Tecnicamente esistono pi dei sette ritae descritti qui. In realt
la congrega ha una vera e propria sfilata di rituali, festivit e cerimonie, molte delle quali sono Apostolica. La Lancea Sanctum
ne osserva formalmente solo sette, sebbene le sue incarnazioni
locali possano averne elevati altri al livello degli Apostolica. I riti
descritti di seguito sono tuttavia considerati i pi importanti e i
pi comunemente praticati dai Consacrati.

1356572

capitolo due

REGOLE E RIQUADRI

Le descrizioni degli Apostolica includono riquadri


di regole che potrebbero renderli pi interessanti
in termini di gioco. Questi sistemi sono tuttavia da
considerarsi strettamente opzionali, e la norma che
non vengono utilizzati.
Alcuni Narratori, per, potrebbero desiderare che
la Lancea Sanctum goda di un leggero vantaggio
aggiuntivo. Nella cronaca di una troupe, il Narratore
pu ritenere giusto sottolineare il predominio della
Lancea Sanctum con qualche cosa in pi in termini
di meccaniche di gioco, mentre in unaltra potrebbe
aver deciso che la Lancea Sanctum ha ragione, e
che tali beneci si manifestano come forma di favore
o scopo divino.
A meno che non sia diversamente indicato, questi
beneci si applicano anche ai Fratelli che non sono
membri della Lancea Sanctum. In questo modo, tali
vantaggi incoraggiano i Dannati estranei a convertirsi
ed entrare nella congrega.
Narratori, riflettete a lungo e attentamente se
volete applicare o meno agli Apostolica i beneci di
sistema. Non prendete alla leggera questa decisione.
Se lo fate, potreste concedere un benecio tangibile
ed empirico alla Lancea Sanctum, un vantaggio
di cui le altre congreghe potrebbero non godere.
Lequilibrio del potere risulterebbe leggermente
compromesso ma forse proprio questo leffetto
che state cercando.

1356572

78 la non vita della lancea sanctum

La Messa di Mezzanotte

I Fratelli devoti alla Lancea Sanctum sono vincolati da diversi


obblighi nei confronti della congrega. Il principale fra questi
doveri la partecipazione alla Messa di Mezzanotte.
In ultima analisi, la Messa dei Consacrati non si discosta
troppo dalla messa cattolica (anche se ci pu variare nelle
denominazioni diverse dal Credo Monacale o Westminster),
ma ovviamente esistono alcune marcate differenze. Fra le cose
che si assomigliano, comunque, c la dipendenza da un singolo
ufficiante della cerimonia (di solito un Vescovo, bench anche
un Sacerdote possa andar bene in caso di necessit), che guida
la congregazione tramite la recita della liturgia di Longino. I
parrocchiani vampirici siedono in silenzio mentre il celebrante
legge passi dal Testamento di Longino, a volte in greco o in latino,
sebbene molti Sacerdoti e Vescovi delle notti moderne preferiscano la lettura di un testo tradotto, parlando alla congregazione
nella sua lingua natale. Loccasionale liturgia si svolge in turco o
in copto, a seconda dellortodossia o della denominazione a cui
appartiene il Vescovo.
Questo ritus viene celebrato con grande pompa: incensieri
fumanti, ampolle di sangue, recitazione a memoria di passi del
Testamento di Longino, alternati fra celebrante e assemblea. La
congregazione legge ad alta voce insieme al Vescovo alcuni passi
delle scritture e rimane in contemplativo silenzio per il resto del
rito. Il Vescovo che conduce la cerimonia assistito da Sacerdoti
o iniziati che svolgono le funzioni secondarie che occorrono per
il completamento del rituale.
Come ci si pu aspettare, il rito si discosta radicalmente da
qualsiasi messa cattolica standard. Per prima cosa, mentre i
cattolici credono che il vino eucaristico che bevono diventi il
sangue di Cristo durante la celebrazione, i Consacrati ingeriscono
vera Vitae. Da dove provenga il sangue non ha una particolare
importanza (anche se qualche Vescovo comanda di procurare il
sangue di mortali devoti); ci che conta che il sangue subisce
una transustanziazione dalla Vitae mortale per trasferire la dannazione del Profeta Oscuro nel crogiolo della carne del vampiro.
Quando un fedele Consacrato sale sulla predella e beve un sorso
dal calice che gli viene offerto, crede che il rosso fluido diventi
letteralmente la prova sanguigna del giudizio di Dio per gli atti
del Profeta Oscuro. Nel Sangue, il vampiro trova la fede.
Anche le letture liturgiche sono molto diverse da quelle delle messe cattoliche. Pur essendo strutturato e formulato come
la Bibbia, il Testamento (bench molto pi corto) trasmette un
messaggio del tutto dissimile. Il Vescovo pronuncia ben poche
parole sulla salvezza, mentre gran parte della lettura viene
spesa nellesaltare gli istinti predatori trasmessi attraverso il
Sangue. I passaggi indicano la purezza degli insegnamenti del
Profeta Oscuro e, per estensione, laderenza della congrega
alla sua dottrina.
Molti Vescovi approfittano della fine di una Messa di
Mezzanotte per tenere i loro sermoni. Di solito la predica si
risolve in una filippica contro le trasgressioni dellassemblea,
specialmente quando sembra difettare in qualsiasi modo della
necessaria devozione. I Dannati possono ascoltare omelie che
gli rimproverano crudelt eccessive o associazioni non dovute
coi membri di altre congreghe. Alcuni Vescovi scelgono invece
un messaggio pi positivo per le loro congregazioni, congratulandosi e ringraziando per le opere ben fatte, per esempio
lespulsione delle influenze rivali o leliminazione degli eretici
dai ranghi della Lancea. In alcune parrocchie pi austere, per,

la non vita della lancea sanctum 79

capitolo due

Vescovi e Sacerdoti si contentano di lasciare che la Messa di


Mezzanotte parli da s, e non fanno seguire alcun sermone alle
letture dal Testamento o dal Catechismo.
La conclusione di una Messa di Mezzanotte prende a volte la
forma di una cerimonia separata di Comunione, in cui la Vitae
Eucaristica viene bevuta dopo la Messa, e non durante. In alcune
di queste pratiche di Comunione, uno o pi mortali vengono
posti legati e imbavagliati sugli altari in fondo alla chiesa, e
i Fratelli bevono dalle ferite praticate da un diacono con un
pugnale cerimoniale. Secondo altre usanze, alla conclusione
dellomelia del Sacerdote ciascun fedele cammina fino allaltare,
si inginocchia davanti al Sacerdote per ricevere la benedizione,
e poi beve normalmente da un calice o altro recipiente standard.
La frequenza con cui sono celebrati i riti di Comunione varia
da un dominio allaltro, ma queste varianti del rituale sono
di solito osservate nelle parrocchie in cui la congrega non
dominante, e nemmeno particolarmente forte. In questi casi,
la cerimonia di Comunione rappresenta un potente strumento
simbolico per i non Consacrati che si vogliono convertire.
Il Credo Dammitico non ha una cerimonia di Comunione,
sebbene pratichi normalmente la propria versione della Messa
di Mezzanotte.
Quando si conclude, la Messa di Mezzanotte talvolta seguita
da altri ritae, che possono essere Apostolica (il rituale che pi tipicamente viene celebrato dopo la Messa lUnzione) o Ecclesia.
Altre volte i membri della congrega sono liberi di fare quello che
vogliono appena la Messa finita.
Quasi universalmente la Messa di Mezzanotte viene celebrata
una volta alla settimana, per lo pi al rintocco della mezzanotte
fra sabato e domenica. Tecnicamente ai vampiri delle altre congreghe non consentito di assistervi, sebbene molti Vescovi lo
incoraggino o lo permettano per favorirne la conversione.

1356572
SISTEMA: MESSA DI MEZZANOTTE

Questo rituale non richiede un sistema meccanico,


in quanto di solito non conferisce alcun tipo di
benecio soprannaturale alla congregazione. In alcuni
casi durante una liturgia particolarmente notevole
o commovente, magari il Narratore potrebbe
concedere il recupero di un singolo punto di Volont
alla ne della cerimonia. Se il Narratore decide che la
transustanziazione avviene davvero, il fedele riceve
un singolo punto Vitae quando beve dal calice della
Comunione, anche se durante la cerimonia ne prende
solo un sorso molto piccolo.

1356572

LUnzione

LUnzione un ritus cruciale per la Lancea Sanctum, e testimonia il fatto che un vampiro ha accettato di ricoprire un nuovo
e pi stimato ruolo tra i Consacrati. Che si tratti di un neonato
che assume il ruolo di abecedario o di un Sacerdote che accetta
il titolo di Vescovo, il rito dellUnzione sempre lo stesso.
LUnzione ha di solito luogo dopo la Messa di Mezzanotte per
la precisione, la Messa che segue laccettazione dellincarico da
parte di un membro della congrega. Non necessario che lassemblea si trattenga anche per lUnzione, ma molti Consacrati lo
fanno; comunque, molte Unzioni sono celebrate come cerimonie
private. Gli unici Consacrati di cui si richiede la presenza sono
la coterie del vampiro che riceve la promozione e il Sacerdote,
Vescovo o altro funzionario ufficiale, tipicamente quello che ha

gi celebrato la Messa di Mezzanotte. Durante le pi comuni cerimonie di Unzione, nei palmi delle mani del vampiro promosso
sono incise delle stigmate simboliche. Il sangue che suppura da
queste ferite viene mescolato a olio di oliva aromatico; la miscela
viene quindi spalmata sulla fronte del vampiro dal pollice del
Sacerdote o del Vescovo, come appropriato. Una volta fatto
questo, i partecipanti leggono dei passi dal Catechismo e pregano.
Infine il vampiro promosso bacia una copia del Testamento, e
cos ha termine il rituale. A questo punto il Consacrato assume
ufficialmente qualunque sia il ruolo che gli stato offerto dalla
Lancea Sanctum.
Esistono certamente altre variazioni sullUnzione, ma quasi tutte lasciano qualche genere di marchio distintivo su chi la riceve,
cos che gli altri possano testimoniare il riconoscimento dei suoi
successi e del suo accresciuto prestigio nella congrega.

1356572
Sist ema : Unzione

I Consacrati riconoscono solo di malavoglia i capi che


non hanno ricevuto una regolare Unzione. Questo ritus
serve innanzitutto come prova del loro sacro status di
benedetti dal Profeta Oscuro in persona (quantomeno
tramite lintercessione della sua Chiesa). Una volta
per storia, il giocatore pu invocare lUnzione del suo
personaggio per ricevere un bonus di +2 a qualsiasi tiro
in cui applichi il proprio Status di Congrega (Lancea
Sanctum). Naturalmente, un personaggio non pu
ricevere lUnzione se non possiede alcun pallino nel
Pregio Status di Congrega (Lancea Sanctum).

1356572

capitolo due

La Confessione

Peccare inevitabile, anche per i membri pi devoti della


Lancea Sanctum. Quando un Consacrato viola uno dei precetti
della propria fede, pu cercare assoluzione presso il Sacerdote
locale. A differenza della cabina confessionale dei cattolici,
per, non ci si aspetta n anonimato n segretezza. Il vampiro
deve confessare i suoi peccati al Sacerdote faccia a faccia, e se i
suoi crimini sono cos gravi che non vi pu essere assoluzione,
il Sacerdote libero di denunciarlo alle autorit della congrega.
Di solito, per, un vampiro non cercher unassoluzione che
consapevole di non poter ricevere: invece, confesser i peccati
minori, che normalmente non vengono puniti dalle autorit
temporali, ma che potrebbero mettere a rischio il suo status nella
congrega. Dopo aver ascoltato la confessione, il Sacerdote assolve
il vampiro dai suoi peccati, ma gli impone anche qualche forma
di penitenza. La natura di tale penitenza lasciata in larga parte
alla discrezione del Sacerdote, e pu comprendere praticamente
qualsiasi cosa, da chiedere al vampiro di procurare la Vitae per la
prossima cerimonia di comunione a obbligarlo a lasciarsi frustare
di fronte allintera congregazione.
Leffetto pi potente del rito di confessione si manifesta tipicamente quando la Lancea Sanctum la congrega dominante
allinterno di un dominio. In queste parrocchie, il Sacerdote
(un Sacerdote qualsiasi, in effetti) pu ascoltare la confessione
di qualunque Fratello e assegnare qualsiasi penitenza ritenga
appropriata, e generalmente una pi alta autorit ecclesiastica
non pu imporre pi tardi una penitenza di peso maggiore per la
medesima confessione. In altre parole, se un Fratello confessa i
suoi peccati in un dominio dei Consacrati e riesce a convincere

80 la non vita della lancea sanctum

il Sacerdote del suo sincero pentimento, anche il pi umile dei


Sacerdoti Unti pu impedire ai Consacrati pi importanti di lui
di punire in un secondo momento il vampiro in questione. Naturalmente, quasi tutti i Sacerdoti conoscono il tipo di punizioni
che sceglierebbero le autorit locali, bench quelle comminate
da loro siano generalmente meno pesanti (ma non sempre:
alcuni Sacerdoti sono persino pi severi dei loro superiori).
Inoltre, bisogna capire che pochi Sacerdoti cercano di sfidare
lautorit dei pi alti prelati, alcuni dei quali non fanno mistero
di rimproverare o castigare i Sacerdoti che assolvono i nemici
della congrega in aperta sfida delle posizioni ufficiali della locale
Lancea Sanctum. Comunque sia, un Sacerdote non dispone
mai della completa autorit di concedere la piena assoluzione in
un dominio non controllato dai Consacrati, n ha il potere di
assolvere totalmente qualcuno dal peccato di procreazione o di
diablerie, anche se sarebbe intenzionato a farlo.

1356572
SISTEMA: CONFESSIONE

Quando un Fratello confessa le proprie colpe a un


Sacerdote scrupoloso e completa la penitenza che gli
stata assegnata, il vampiro in questione riceve tre
punti esperienza fantasma da utilizzare ai ni di
aumentare il proprio valore di Umanit, se il peccato che
ha confessato gliene ha fatta perdere. Questi non sono
dei punti esperienza veri e propri, da registrare sulla
scheda del personaggio; rappresentano semplicemente
lidea che confessarsi fa bene allanima. Si applicano
esclusivamente al miglioramento del valore di Umanit
del vampiro, e devono essere usati la prima volta
che il personaggio spende i propri punti esperienza,
altrimenti vanno perduti. La confessione concede
questi punti esperienza fantasma solo una volta
per spesa di esperienza; perci, il personaggio non
pu confessarsi diverse volte al ne di ricevere altri
punti (sebbene confessarsi varie volte o liberarsi la
coscienza da diversi peccati sia certamente una buona
giusticazione interpretativa per spendere quei punti
esperienza al ne di ripristinare lUmanit perduta).

1356572

Il Rito di Creazione

Ogni parrocchia o dominio osserva la propria versione del Rito


di Creazione, che distingue i veri membri della Lancea Sanctum
da quelli che semplicemente si baloccano coi suoi ideali o si limitano a osservare le pratiche della congrega prima di decidere
di unirvisi. Il nome in s fuorviante, dal momento che lAbbraccio vero e proprio non viene quasi mai eseguito come parte
del ritus. Anche se la Lancea Sanctum riconosce che lAbbraccio
talvolta necessario, si tratta pur sempre di un peccato. Il Rito
di Creazione propriamente detto consiste tipicamente di due
cerimonie distinte. La prima, conosciuta come la Scelta, richiede
allaspirante sire di offrire al suo potenziale infante lopportunit
di diventare un Fratello oppure no. Quelli che scelgono di non
diventare vampiri, com ovvio che sia, generalmente vengono
uccisi (e il sire che non uccide il suo candidato recalcitrante
commette una grave infrazione alla Masquerade). In alcuni casi
la Scelta viene commutata al Sacerdote che celebra il rito, che
recita al potenziale infante una litania delle maledizioni inflitte
ai Dannati prima di dargli la scelta fra lAbbraccio e la morte.
Presumendo che il mortale scelga lAbbraccio (cosa che a

la non vita della lancea sanctum 81

1356572
SISTEMA: IL RITO DI CREAZIONE

Fino a quando un personaggio non si sottoposto


al Rito di Creazione non pu ricevere alcun pallino
in Status di Congrega (Lancea Sanctum). Questa
regola crea una serie di complicazioni sociali, che un
Narratore sapr certamente inserire nella storia. Per
esempio, se un nuovo Fratello arriva in citt e afferma
di aver gi ricevuto il Rito di Creazione in un altro
dominio o parrocchia, beh, chi potr confermare le
sue parole, a parte un Legato o membro del clero
di quel dominio? Inoltre, i Dannati che lasciano la
Lancea Sanctum e ritornano nel gregge in un secondo
momento devono sottoporsi a Riti di Creazione ancor
pi severi, espiando attraverso la penitenza il peccato
di essersi allontanati dalla retta via.

1356572

Il Grande Ballo

La frase mangia, bevi e sii lieto non il motto della Lancea


Sanctum, n mai lo sar. Bench mangia e bevi possano considerarsi abbastanza appropriati (col fatto che i vampiri sono
i predatori definitivi e via dicendo), la parte del sii lieto
decisamente fuori posto. I Consacrati sono famosi per le maniere
solenni, lo stolido conservatorismo, levangelizzazione fanatica
e la devozione austera. La congrega devota, militaresca e
manifestamente spirituale. Non sostiene i pavoneggiamenti
sociali n alcun tipo di eccesso smodato, e per questo motivo
non organizza molti raduni. Tuttavia, i Dannati sono pur sempre
delle creature politiche e sociali, e hanno bisogno di una valvola
di sfogo per questo aspetto del loro essere da qui la tradizione
del Grande Ballo.
Il Grande Ballo un evento importante per la Lancea Sanctum, unespressione chiassosa di unit e gioiosa celebrazione
della natura predatoria. Quasi ogni dominio, a parte quelli pi
ascetici, osserva questa tradizione. In genere si tiene il primo di
novembre (il Giorno dei Morti) e tutti i Consacrati del dominio

sono tenuti a partecipare. I costumi e altri sfoggi di esuberante


creativit sono altamente incoraggiati, e in alcune parrocchie
persino obbligatori. Qualche vampiro troppo arcigno si presenta
con labbigliamento minimo indispensabile, ma molti Consacrati,
specialmente se fanno parte del clero, arrivano tutti in ghingheri,
indossando costumi grandiosi. Anzi, quanto pi magniloquente
labito, tanto pi grande lattenzione sociale che si attira il
che perfetto per i politicanti della congrega, ma pericoloso per
i novizi che sperano di non mettersi troppo in mostra.
La musica sempre presente, che provenga da un quartetto
di strumenti a corda, da una band o da una orchestra completa.
Alla musica si unisce il ballo i balli moderni si vedono di rado,
e di solito i passi della danza sono anacronistici (un valzer o contredanse vittoriano, una gagliarda rinascimentale, o addirittura il
Charleston). A parte la musica e le danze, un Grande Ballo non
sarebbe completo senza qualche rinfresco, giusto? Nelle notti che
precedono il Grande Ballo, i membri laici della Lancea Sanctum
rapiscono delle vene mortali e le trattengono per usarle come
riserve di Vitae dellevento. Allo scoccare della mezzanotte, i
Consacrati tolgono i cappucci alle vene, e in alcune parrocchie
gli sfortunati mortali restano vivi e coscienti, legati e imbavagliati,
a disposizione degli ospiti per assaggi e bevute. Alcuni sono rinchiusi in gabbie claustrofobiche, altri legati a crocifissi decorati
con filigrana. Qualche Consacrato particolarmente creativo
persino riuscito a costruire delle vere e proprie fontane di sangue
funzionanti usando i fluidi vitali dei prigionieri, ma questo grado
di complessit abbastanza raro, e talvolta disapprovato perch
crudele in modo non necessario.
Mentre gli invitati banchettano, altri Fratelli forniscono
intrattenimento nella forma di rappresentazioni sacre. Queste
rappresentazioni, che di solito non durano pi di venti o trenta
minuti, sono brevi pices teatrali che mettono in scena passi selezionati del Testamento di Longino. Alcune sono serie e austere, altre
pacchiane e volgari, ma tutte quante hanno in comune qualche
elemento della sacra scrittura. Naturalmente, esse non dileggiano
mai il Profeta Oscuro, n lo utilizzano come figura farsesca: egli
sempre lessere perfetto, il predatore e filosofo supremo.
Trattandosi in fin dei conti di un evento religioso, lo scopo
finale non sta nel cibo, nella musica o nei divertimenti: il Grande
Ballo un evento sociale. La celebrazione consolida la comunit
e rafforza il concetto che il Requiem non deve per forza essere
sempre una melodia funebre o una scorreria sanguinaria. Si contrattano accordi, si possono vedere gli anziani, e si pu approfittare
per fare buona impressione su Vescovi e Sacerdoti. Per un vampiro
ansioso di salire la scala sociale non esiste occasione migliore di
mettersi in mostra. Sfortunatamente, vale anche il contrario: un
semplice passo falso troppo vistoso, e un Fratello pu rotolare
gi per la gerarchia ancor prima di riuscire ad ambientarsi nel
suo nuovo ruolo.
In ultima analisi il Grande Ballo un evento dal sapore antiquato, in cui si praticano attivit fuori moda. per questo motivo
che molti giovani Consacrati (i neonati, e anche qualche ancilla)
si sentono alquanto a disagio nel partecipare a tanta anacronistica
pomposit. Nel caso che un dominio sia occupato esclusivamente
da Fratelli abbastanza giovani, o che professano un credo pi moderato, il Grande Ballo pu diventare una faccenda completamente
diversa o quantomeno un po pi al passo coi tempi. Si suona
musica moderna, le danze arcaiche sono sostituite da qualcosa di
pi contemporaneo, e la pressione sociale a mettersi in mostra
meno esasperata. Tuttavia, queste feste progressiste sono rare.

capitolo due

volte tenuto a fare davanti al Sacerdote o altri testimoni), sia il


mortale che laspirante sire devono sottoporsi alla Purificazione.
In altre parole, ricevono entrambi una forma di punizione rituale,
sebbene questo castigo sia di solito molto pi doloroso per il sire.
La forma pi comune di Purificazione che il sire e il potenziale
infante ricevano un certo numero di frustate, bench il sire
accetti spesso di sottostare anche a quelle destinate al mortale.
Unaltra forma di Purificazione piuttosto diffusa vede il Sacerdote
scaldare un corto ferro per marchiare a fuoco, passarlo davanti al
volto del mortale (come se lo benedicesse), e poi premerlo con
decisione sulla carne del sire. La Purificazione comprende anche
una dichiarazione di riverenza verso Dio e Longino, che per a
volte viene lasciata sottintesa.
Per quei Fratelli che desiderano unirsi alla Lancea Sanctum
dopo essere stati Abbracciati, ovviamente, il sire non tenuto a
essere presente per confermare la loro Scelta. Tuttavia, la pratica
della Purificazione rimane, ed quasi sempre accettata dal convertito. In alcune parrocchie uno dei Consacrati pu garantire
per il convertito, e cos facendo accetta di subire in suo nome le
pene della Purificazione; ma un evento abbastanza raro, poich
in genere la Lancea Sanctum considera la Purificazione come
prova tangibile della nuova devozione del convertito verso la
congrega.

Tipicamente il Grande Ballo comincia nellora prima della


mezzanotte (quando i convitati si presentano con la cosiddetta
marcia dellarrivo, facendosi vedere bene da chi gi presente).
Lintero evento si svolge lontano dagli occhi del grande pubblico,
e sempre in un luogo ritenuto segreto agli estranei. Daltro canto,
alcuni capitoli della Lancea Sanctum aprono agli altri Dannati le
porte del loro Grande Ballo, nella speranza di impressionarli con
la grandiosit e il senso di comunit della congrega. I Fratelli che
hanno dei ghoul o altri seguaci si presentano spesso accompagnati dal loro entourage, e pi di un Grande Ballo ha visto ospiti
soprannaturali di tipo diverso dai vampiri stessi.

1356572
SISTEMA: GRANDE BALLO

Al di l dei beneci ottenibili dal banchetto in s


(nella forma della Vitae che consente di ripristinare
le riserve prosciugate dei personaggi), il Grande Ballo
concede anche un vantaggio (o maledizione) pi
sottile. Ai ni di determinare la loro afnit di sangue
(si veda pag. 162 di Vampiri: Il Requiem), tutti i Fratelli
che partecipano al ritus sono considerati come parte
della famiglia per le sette notti successive alla festa.
Questa Relazione di Sangue consente ai Fratelli di
ricevere un bonus di +2 quando cercano di inuenzarsi
a vicenda per mezzo di certe Discipline.

1356572

capitolo due

La Crociata

La frase Tu non permetterai che una strega viva esprime in


maniera relativamente chiara il modo con cui la Lancea Sanctum
considera gli eretici. Andare controcorrente non soltanto una
questione di opinioni personali. un insulto diretto a tutto ci
che pi caro alla congrega, un attacco contro Dio, Longino
e tutto il Sangue che sta nel mezzo. Chiunque venera qualche
antica megera sanguinaria o abbraccia unidolatria socio-governativa considerato un eretico passivo. Per lo pi questo
sacrilegio di minor conto riceve sguardi di disprezzo da parte
dei Consacrati, ma non molto altro. Dopotutto, se la congrega
dovesse distruggere tutti i Fratelli che si dicono in disaccordo
coi suoi insegnamenti, dovrebbe trascorrere secoli a perseguire
questa sacra epurazione.
Purtroppo esistono altri eretici che non sono altrettanto
passivi. Qualcuno esce dal gregge dei Consacrati e predica una
variazione della filosofia di Longino variazioni bizzarre che
calunniano lideologia alla base della congrega e ci che essa
cerca di ottenere. Alcuni eretici si spingono addirittura al punto
di predicare apertamente contro la Lancea Sanctum, o persino
attaccarla fisicamente. Qualsiasi eretico o traditore della causa
che danneggi la credibilit della congrega qualcosa di pi di
un semplice ostacolo trascurabile. Un vampiro che predica una
tale apostasia commette un crimine contro lo stesso Dio. Una
simile nefandezza non pu essere tollerata, e per questo leretico
deve essere distrutto, che si tratti di una canaglia arruffapopoli o
del vostro infante prediletto. Qui entra in gioco la lunga pratica
del ritus della Crociata.
Una Crociata pu essere indetta solo da un Vescovo o un prelato di rango superiore, in quanto i Consacrati di grado pi basso
non possiedono lappropriata autorit divina per ordinare di porre
fine al Requiem di un eretico. Quando si diffonde la chiamata alle
armi, ci si aspetta che tutti i Consacrati del dominio assumano

82 la non vita della lancea sanctum

il manto di Crociati (bench non sia obbligatorio). I Fratelli


che rifiutano di prendere parte alla Crociata sono guardati di
traverso, con una potenziale perdita di stima e prestigio agli occhi
dei loro pari, ma a meno che leretico non abbia unimportanza
estrema, non ricevono altre punizioni. I vampiri che ostacolano
attivamente il progresso della Crociata, per, possono finire nel
novero delle sfortunate vittime della guerra, o addirittura ricevere
a loro volta il marchio delleresia.
Di solito una Crociata viene indetta poco dopo che il sole si
posato (un momento che in termini clericali viene chiamato
Vespri), e dura tutto il tempo che occorre per stanare e abbattere
leretico. Potrebbe volerci solo una notte, o durare per anni.
Molte Crociate sono tecnicamente ancora aperte alla notte
doggi, e alcune restano irrisolte per periodi che superano il
mezzo secolo. Lunico modo in cui una Crociata si pu concludere quando un singolo vampiro o coterie di vampiri porta al
cospetto del Vescovo i resti delleretico apostata. Raggiungere
questo obiettivo per la gloria della congrega davvero un grande
onore. Un atto del genere automaticamente accompagnato da
una corposa ricompensa e un significativo aumento di prestigio.
anche una valida indicazione che unUnzione si profila allorizzonte negli anni a venire, poich le ricompense per questa
impresa hanno effetti duraturi.
Le Crociate non vengono indette molto spesso. Nella moderna
Danza Macabra, il metro in base al quale si giudicano le eresie
cambiato parecchio. Una volta suscitare in tutto il dominio una
simile ira contro un solo individuo era pi facile, poich il mondo
sembrava tanto pi grande. Oggi, coi Fratelli che stanno a contatto di gomito luno con laltro nelle citt affollate, dare inizio a
una Crociata diventato pi difficile. I Vescovi e gli Arcivescovi
pi saggi si rendono conto che i Dannati che popolano una citt
formano una sorta di delicata ragnatela. Tirare senza motivo i fili
di questa tela potrebbe anche provocare pi noie di quante se ne
risolverebbero; pertanto, gli atti eretici che meritano di essere
puniti con una Crociata sono davvero estremi. Lomicidio di un
membro importante della congrega, la distruzione indiscriminata
delle risorse dei Consacrati, il tradimento di un chierico o una
filosofia Consacrata queste sono tutte azioni che la Lancea
Sanctum considera uneresia della massima gravit. A tali pesanti
attacchi contro la congrega si pu rispondere solo con la mano
pesante, e quella mano pesante potrebbe concretizzarsi nella
forma di una Crociata.

1356572
SISTEMA: CROCIATA

Essere il vampiro (o la coterie di Fratelli) che


consegna leretico alle autorit della congrega
consente di ripristinare lintera riserva di Volont,
che il vampiro in questione faccia parte della Lancea
Sanctum oppure no.
Inoltre, il Fratello o coterie coinvolti nella distruzione
delleretico riceve un pallino temporaneo di Status di
Congrega (Lancea Sanctum) che dura un mese a partire
dalla notte in cui leretico ha trovato la sua ne. Per
tutto il mese che segue, il giocatore pu acquistare il
pallino (e solo quel pallino) in maniera permanente
a met del suo prezzo normale. Solo i Fratelli che
hanno ricevuto il Rito di Creazione possono ottenere
questo bonus: gli estranei alla congrega possono
godere di un temporaneo aumento di reputazione,
ma le loro azioni non garantiscono immediatamente
laccettazione nella Lancea Sanctum. Daltro canto,

la non vita della lancea sanctum 83

1356572

La Quadragesima

La Quadragesima (in latino quaranta giorni o quarantesimo


giorno) un periodo imposto di riflessione, preghiera e digiuno
per i Consacrati. Secondo alcune traduzioni del Testamento, dopo
che Longino fu maledetto rimase per quaranta notti in uno stato
di famelico annebbiamento. Durante queste quaranta notti egli
vag in preda al delirio della sete, mentre gli occhi e la mente
gli mentivano con visioni e allucinazioni. Questo fu il momento
pi buio per il padre della congrega, ma in un certo senso anche
il pi rivelatore, poich nelle sue visioni egli vide la vera natura
del suo Requiem e scopr che cosa significava essere un sanguinario demone della notte. Molte delle sue visioni finirono nel
Testamento sotto forma di criptiche poesie, che si dicono influenzare pesantemente quelle che sarebbero divenute le filosofie di
Longino e le pratiche della Lancea Sanctum.
Al fine di emulare il digiuno di Longino, la congrega osserva
il ritus della Quadragesima (chiamato talvolta solo La Sacra
Rinuncia o Il Digiuno del Profeta). Inizia la prima notte del
Nuovo Anno (1 gennaio) e continua per quaranta giorni, fino
al 9 febbraio. Astenersi dal bere sangue una parte essenziale
del rituale, ma non la sola. Rinunciare alla Vitae per cinque
intere settimane e mezza una via sicura per la frenesia, per non
parlare del fatto che le infrazioni alla Masquerade da parte di
qualche neonato troppo entusiasta sono praticamente garantite.
Il digiuno vero e proprio viene quindi osservato soltanto durante
lultima settimana della Rinuncia, da 3 al 9 febbraio. I Fratelli
saggi si nutrono a saziet per evitare di arrivare davvero al limite,
e in questo periodo se ne restano chiusi nella sicurezza del loro
rifugio, cos da impedire utilizzi non necessari della Vitae. Per lo
stesso motivo, i nemici pi astuti sanno che questo un momento
perfetto per assalire i Consacrati devoti, non fossaltro per esaurire
le loro scorte di sangue e indebolirli di conseguenza.
I giorni che precedono il 3 febbraio sono caratterizzati da preghiere e riflessioni che conducono allastensione dal sangue. Le
preghiere sono in massima parte personali, e i singoli individui
e le coterie celebrano diversi tipi di Ecclesia. Durante questo periodo, la Messa di Mezzanotte assume un tono se possibile ancor
pi formale e pomposo, e richiede il doppio del tempo in seguito
alla lettura dei passi pi oscuri del Testamento di Longino.
Non tutti i Consacrati si uniscono al ritus della Quadragesima,
ma una volta lo facevano. O meglio, erano obbligati a farlo, vincolati dal dogma a prendere parte alla Rinuncia (oltre che dalle
minacce di ulteriore dannazione o accusa di eresia). Tuttavia, per
quanto severa e tradizionalista possa essere la Lancea Sanctum,
non pu davvero chiedere ai suoi membri un simile sacrificio
nelle notti moderne, se non altro perch non ha modo di sapere
chi ottempera al rito e chi invece no. Per giunta, invitare la
congrega a indebolirsi in questo modo una mossa pericolosa,
anche se solo per sette notti. La linea politica dei Consacrati dice
che tutti i membri della congrega prendono parte al rituale. La
realt dei fatti che la maggior parte si limita a osservare la parte
della preghiera, ma non quella relativa al digiuno.

capitolo due

i neoti della congrega hanno certamente tutto da


guadagnare se concludono una Crociata cos presto
nella loro carriera di Consacrati, e un Fratello che
si converte immediatamente dopo aver distrutto
leretico pu godere del pieno benecio della sua
impresa.

1356572
SISTEMA: QUADRAGESIMA

Quei Consacrati che rispettano fedelmente gli


obblighi della Quadragesima scoprono che il rito li
rinvigorisce, ravvivando in loro una fonte di fede a
cui possono attingere nel momento in cui ne hanno
pi bisogno. Dopo aver ottemperato ai requisiti del
ritus, il giocatore di un personaggio Consacrato pu
dichiarare che a un suo tiro qualsiasi si applica la
regola del Ritira 9. Comunque, si noti che questo bonus
si applica a un solo tiro se applicato a unazione
prolungata, inuisce solo sul prossimo tiro eseguito
per quellazione, non su tutti. Se il bonus non viene
invocato prima che cominci la successiva Quadragesima
(1 gennaio), la possibilit perduta; non si possono
accumulare pi beneci alla volta. La regola del Ritira
9 viene enunciata a pag. 134 del Regolamento del
Mondo di Tenebra.
Si noti che le regole relative alla sete e linedia (si
veda pag. 179 di Vampiri: Il Requiem) si applicano
normalmente durante la Quadragesima.

1356572

Ecclesia

Nelle prime notti della Lancea Sanctum, lunico modo per


fare comunit e connettersi a Dio e al Profeta Oscuro era attraverso gli appropriati capi della congrega. Sacerdoti, Vescovi,
Arcivescovi e Cardinali erano gli unici canali ufficiali per
arrivare a Dio, e solo loro consentivano la transustanziazione
del sangue mortale nel giudizio divino. Queste figure erano i
pastori, e le pecore non potevano pensare con la loro testa.
Nella Danza Macabra della notte doggi le cose sono cambiate,
in quanto tale rigida religiosit si indebolita e ha cominciato a
curarsi maggiormente degli interessi spirituali, invece di sprecare
energie nellimposizione dei suoi principi. Sebbene la guida di
un Sacerdote o altro membro della gerarchia ecclesiastica sia
sempre considerata importante, come giusto che sia, la Lancea
Sanctum osserva anche una serie di rituali individualizzati che
consentono a un vampiro o coterie di trovare da soli una piccola connessione alla divinit. La Lancea Sanctum non ratifica
ufficialmente queste pratiche, ma di certo non le disapprova.
Qualsiasi forma di devozione una cosa buona, a patto che un
vampiro non si accontenti esclusivamente dei rituali minori per
esaltare gli atti e le filosofie del Profeta Oscuro. Questi rituali
sono conosciuti come Ecclesia, o ritae comuni.
A differenza degli Apostolica, gli Ecclesia non hanno particolari
effetti sulle meccaniche di gioco. Esistono semplicemente per
consentire a un personaggio di esprimere la propria personale
devozione a Dio e Longino e per fornire ai giocatori la possibilit
di ideare i propri rituali personalizzati, intervenendo attivamente
sullambientazione di gioco.

capitolo due

Sermoni

Praticamente tutti gli Ecclesia sono accompagnati da un sermone, che pu consistere di poche brevi osservazioni da parte
del Sacerdote o includere una predica tonante e apocalittica su
come diversi Fratelli locali non rendono onore al loro retaggio di
Dannati. In ultima analisi, la natura del sermone varia a seconda
della situazione. considerato parte degli Ecclesia perch viene

84 la non vita della lancea sanctum

scelto dal Sacerdote o altro membro del clero, invece di essere


canonicamente imposto dal dogma della fede o della congrega.
I sermoni Monacali ricordano le messe cattoliche medievali, a
volte pronunciati interamente in latino, con le appropriate letture
a mo di risposta da parte dellassemblea. I sermoni Westminster
possono includere degli inni cantati dalla congregazione (di solito
scritti dai Sacerdoti stessi), il passaggio di un piatto per le offerte
e un breve discorso del Sacerdote, che di rado dura pi di venti
minuti. Quelli del Credo Tollison, per contrasto, sono focose
esibizioni delle qualit oratorie del Sacerdote, accompagnate da
musica trascinante in stile Gospel. Nel Sangue Vi Potere
senza dubbio linno che viene cantato pi spesso nelle funzioni
delle Vesti Bianche. Anzi, durante i sermoni il Sacerdote sovente accompagnato da un organista che sottolinea con enfasi
musicale i punti salienti del suo discorso, mentre la congregazione
grida continuamente Amen! e Alleluia! in risposta alle vivaci
descrizioni da parte del Sacerdote dellinferno che attende tutti
i vampiri.

Implorazioni

Le implorazioni sono preghiere. Qui non c nulla di insolito o


spettacolare: si tratta semplicemente di suppliche rivolte a Dio o
al Profeta Oscuro. Tecnicamente, un vampiro (con o senza la sua
coterie) pu pregare nel modo che preferisce. Pu implorare che
gli sia concesso un favore, chiedere piet, lodare la santit della
Dannazione o spingersi persino a bestemmiare Dio e Cristo (ma
in questo caso deve stare attento a non farsi sentire da un altro
Consacrato, se non vuole ritrovarsi di fronte a un Inquisitore).
Nella preghiera non c alcun beneficio in termini di meccaniche
di gioco, se non il rafforzamento della connessione di un individuo
a Dio, Longino o alla Chiesa qualunque sia il risultato che il
supplicante intende ottenere.

Esorcismi Minori

Il mondo mortale pu essere un brutto posto meschino, abietto e ingenuo. Tuttavia, la compassione per esso ha labitudine di
restare e germogliare nei recessi oscuri del cuore di un vampiro,
nutrendosi del dubbio e dei sensi di colpa. Il ritus dellesorcismo ha
lo scopo di evocare metaforicamente quella piccola voce mortale
che ancora alberga nellanima di un Dannato, spegnendola poi
come una candela al vento. Qualsiasi membro della congrega che
mostra di assecondare questioni da mortali un soggetto maturo
per lesorcismo, e quellesorcismo viene di solito ufficiato dalla
sua stessa coterie o da qualunque Consacrato si senta giustificato
nel celebrarlo. Il Fratello deve per essere disposto a sottoporsi
volontariamente allesorcismo, in quanto il rito richiede che stia
fermo per ore mentre la coterie intona canti su di lui e legge lunghi
passaggi del Testamento. (C anche qualcuno a cui non importa
che il soggetto sia consenziente, e procede a esorcizzarlo dopo
averlo legato e imbavagliato fino a renderlo zitto e immobile.)
Una volta fatto questo, la coterie porta un mortale davanti al
vampiro, gli consegna unarma (o gli dice di usare zanne e artigli)
e lo obbliga a ferire, dissanguare o, in casi estremi, distruggere
quellessere mortale. Se i compagni sono costretti a forzare la
mano al soggetto, lesorcismo si considera fallito. Le richieste
imposte al soggetto possono essere diverse: gli possono chiedere
di incidere il suo nome su tutto il corpo del mortale, bere il suo
sangue, stuprarlo o persino ucciderlo. Quando il vampiro lo ha
fatto, gli altri lo lasciano solo con il mortale (deceduto o ancora
vivo), nella speranza che ci lo aiuti a riflettere sulla fragilit
della condizione umana.

la non vita della lancea sanctum 85

Il Banchetto di Longino
(Longinus Epularum)

Anche se alcuni Fratelli guardano la Quadragesima con disapprovazione per la sua pericolosa obsolescenza, sono pochi quelli
che si accigliano davanti al ritus opzionale di seguito descritto.
Finita la Rinuncia, si celebra ununica notte di appagamento dei
propri desideri il Banchetto di Longino, chiamato Longinus
Epularum dagli anziani e semplicemente Notte del Banchetto
in termini colloquiali.
Dopo il periodo di digiuno e autoimposto esilio della Quadragesima, il Testamento mostra come Longino giunse a esaltare la
propria Maledizione di predatore, e questa notte la celebrazione
metaforica di quel momento rivelatore. Il Banchetto ha luogo
il 10 febbraio. In questa data, anche se fosse quella prescritta
dal calendario, non si celebra alcuna Messa di Mezzanotte. Si
comincia dopo i Vespri e si procede fino a quando le prime luci
dellalba rischiarano il cielo. La congrega non organizza alcun
raduno formale concomitante, sebbene qua e l abbiano luogo
diverse celebrazioni non ufficiali. A differenza del Grande Ballo,
nessuno porta delle vene ai Consacrati. No, in questa occasione i
vampiri della congrega devono incarnare il predatore bestiale che
si annida dentro di loro, e vanno a caccia del cibo individualmente. Tuttavia, non ci si aspetta solo che vadano a caccia: devono
cacciare bene e cacciare spesso. Nellarco di quella singola notte
a ciascun membro della congrega viene detto che deve rendere
onore al Profeta Oscuro prendendo tutta la Vitae che pu. Se
questo significa ingozzarsi, e poi spendere la Vitae per attivare
Discipline o risanare le proprie ferite, per poi uscire di nuovo a
bere ancora, beh, proprio questo il Requiem di un predatore
che non conosce morte. Tali atti sono il nucleo dellesistenza dei
Dannati, cos come stata definita da Dio.
In questa notte i Fratelli camminano su una linea sottile. Quando i Dannati si dedicano a una caccia cos intensiva ovvio che
la Masquerade sia in estremo pericolo. Se esiste un momento in
cui la Masquerade subisce sempre qualche deplorevole infrazione, proprio la Notte del Banchetto dei Consacrati. I Fratelli
sono comunque tenuti a mantenere almeno una parvenza di
mascheramento agli occhi dei mortali: quando un branco di
lupi o leoni va a caccia, lo fa con efficienza e riparandosi dietro
la notte e lerba alta.

La Benedizione della Vitae

In realt questo rito poco pi dellequivalente vampirico


di recitare una preghiera prima di mangiare. Nelle vene di un
vampiro, il sangue mortale diventa lessenza sanguigna del

giudizio stesso di Dio, e questo fa parte del Requiem. Nutrirsi


un atto sacro, unopera di pia depredazione. Quando una
coterie o anche unassemblea informale di vampiri si riunisce
per nutrirsi, a un membro del gruppo viene chiesto di invocare
la Benedizione. In alcuni casi, dei Consacrati particolarmente
devoti arrivano persino al punto di spalmare un po del loro
sangue sulla fronte del mortale (che la vena debba vivere oppure
no). Questo complica i tentativi di nutrirsi che comprendono
la seduzione della vittima. La Benedizione osservata principalmente dagli anziani, e molti neonati non sono neppure al
corrente della sua esistenza, specialmente nelle parrocchie molto
liberali o permissive. Una forma comune della Benedizione
la seguente: O Dio nellalto dei cieli, che tanto giustamente
mi hai Dannato, benedici questa santa Vitae che io prendo per
soddisfare il mio scopo designato. Amen.

Rencontre

Essendo un argomento tanto sensibile, la religione offre costanti


opportunit di litigio, sia grandi che piccole. Piccoli disaccordi
possono provenire dalla pronuncia di un termine arcano del Testamento di Longino o da una presunta scorrettezza durante la Messa di
Mezzanotte. Quasi tutti questi piccoli screzi possono essere risolti
rapidamente, e anche quando viene loro permesso di continuare,
la conseguenza pi grave solo un po di risentimento. Tuttavia,
alcune dispute assumono proporzioni pi ampie: se un vampiro
si vede superare da un altro nella sua ascesa verso lUnzione, o
se un membro della congrega sente dire a un altro qualcosa che
ritiene il massimo della bestemmia, si pu scatenare una lite che
non si placa con altrettanta facilit. I Fratelli possono dire cose
che non possibile ritrattare (La tua simpatia per gli adoratori
della Megera ti rende debole e stupido), e scagliarsi addosso
epiteti come fossero sassi da una fionda (Eretico!). Spesso
lunico modo di risolvere una disputa tanto accesa ricorrere al
ritus del Rencontre (una parola francese che significa incontro,
nel senso pi esteso del termine).
Il Rencontre considerato parte degli Ecclesia, e pu essere del
tutto proibito dalle autorit clericali o pienamente sanzionato
dalla congrega locale come atto sacro tramandato dal Profeta
Oscuro in persona. Non esiste unopinione a met strada; la congrega non pu pi o meno approvare la giusta soddisfazione dei
torti. Si tratta in molti casi di un duello fino alla Morte Ultima.
La Lancea Sanctum preferisce di solito rimuovere uno dei due
litiganti e mantenere cos una parvenza di unit, piuttosto che
lasciare che il sangue cattivo avveleni la santit della congrega.
Questa pratica evoca inoltre uno dei precetti non espliciti della
Lancea Sanctum: la competizione pura. Un rapporto di predatore-preda si basa appunto sulla competizione. Il vampiro pi
forte e pi saggio pu continuare il suo Requiem al servizio della
congrega, mentre quello pi debole e sciocco finisce in cenere o
se ne va via annichilito dalla vergogna.
Per queste ragioni, il ritus del Rencontre non viene praticato
alla leggera. I novizi dalla testa calda che vogliono farsi a pezzettini sanguinolenti per unerrata comprensione dei confini del
territorio sono liberissimi di farlo, ma non riparandosi dietro la
sacra guida del Rencontre. Questo rito riservato esclusivamente
alle dispute pi estreme, come questioni di dogma, posizione o
lignaggio, o casi di eresia e principio. Disaccordi del genere sono
degni del sangue che si andrebbe a versare, e potenzialmente
anche delle non vite a cui possono mettere termine prematuramente. Nei casi in cui ai Consacrati permesso ricorrere al
Rencontre, il diritto di avvalersene pu essere invocato sia dai

capitolo due

Narratori, abbiate cura di gestire con estrema attenzione luso


degli esorcismi. Ricordate che il tratto di Umanit di un personaggio non indica quanto egli sia un bravo ragazzo, ma piuttosto
quanto bene riesca a opporsi alla Bestia e fingere di essere ancora
umano. In questo senso, quasi sicuro che alcune esortazioni
dellesorcismo metteranno un Fratello a confronto del proprio
livello di Umanit, e le azioni da lui compiute potrebbero anche
costagli qualche pallino. In effetti lo scopo proprio questo: la
Lancea Sanctum crede nella sua missione di terrorizzare i mortali,
ma resta il fatto che, se i vampiri non riescono a mantenere la
propria Umanit, le loro depredazioni li porteranno alla rovina,
impedendogli di soddisfare il loro sacro ruolo. Lo scopo dellesorcismo mettere alla prova in modo drammatico questa dicotomia
paradossale, non incoraggiare i giocatori a trasformare i loro
personaggi in psicopatici che grondano sangue.

capitolo due

pi giovani fra i novizi che dai pi antichi fra gli anziani, perch
la causa lo merita. Il Rencontre pu essere invocato in qualsiasi
momento del diverbio, purch entrambe le parti acconsentano
a iniziare un ritus tanto truculento. Bench ci non impedisca ai
due contendenti di scannarsi a vicenda in un duello pi secolare,
impedisce alla loro battaglia di ricevere lapprovazione ufficiale
della congrega. Lantica pratica del Rencontre cambiata poco
nel corso dei secoli, e i duellanti devono osservare un breve ma
rigido codice morale. Al fine di preservare la Masquerade, il
duello in s deve aver luogo lontano dagli occhi dei mortali. La
battaglia pu verificarsi nei sotterranei di un condominio abbandonato, nelle pericolose terre selvagge fuori dai confini della
citt, o addirittura nella chiesa o basilica dove si celebra la Messa
di Mezzanotte. I Fratelli che combattono possono usare armi, e
anche se non vi sono indicazioni formali, tali armi sono quasi
sempre della variet da mischia. Spade, mazze, pugnali e asce sono
tutti strumenti appropriati per distruggere il proprio avversario.
I Fratelli non solo hanno il permesso di usare le Discipline per
sopraffare lavversario, ma sono addirittura incoraggiati a farlo.
Le Discipline sono doni riconosciuti dagli atti del Profeta Oscuro,
armi preternaturali tramandate attraverso la divina maledizione
del Sangue. Rinunciare a usarle considerato imprudente, oltre
che una negazione della propria vera natura. Lintero processo
dura tutto il tempo necessario, che siano sei secondi o otto ore.
Alla fine della nottata, il vampiro sconfitto ha avuto la peggio
nella discussione, stato svergognato pubblicamente, e in molti
casi ha persino perduto la non vita.
Nella storia della Danza Macabra, il Rencontre ha subito alcuni
cambiamenti. Con levoluzione delle opinioni e delle credenze
arrivata anche una trasformazione di pratiche e rituali, e occasionalmente anche il Rencontre stato toccato dalla modernit. A

86 la non vita della lancea sanctum

patto che entrambi i contendenti siano daccordo, nel duello


pi o meno tutto permesso, purch non contravvenga agli insegnamenti della congrega. Per esempio, alcuni vampiri rifuggono
dalluso di armi arcaiche e preferiscono gli strumenti pi moderni
come le armi da fuoco o addirittura gli esplosivi. Alcuni non si
battono nemmeno nel senso tradizionale: bench le eccellenti
capacit fisiche siano molto apprezzate dalla congrega, esse non
sono lunico modo per asserire la propria superiorit sullavversario. Molti Fratelli sono abili politicanti o manipolatori con
poco interesse o perizia nellarena fisica; per questo, alcuni duelli
atipici si combattono in campi pi astratti di quelli tradizionali.
Prendiamo per esempio due proselitisti che litigano su alcuni passi
cruciali della dottrina locale. Invece di prendersi a pugni in un
cantiere abbandonato, potrebbero definire la sfida nel vedere chi
dei due pu portare ai Consacrati il maggior numero di convertiti
in un determinato lasso di tempo. A due Consacrati Gangrel
pu essere concesso di dirimere le loro controversie facendo
combattere dei ghoul animali o umani mentre loro li osservano
dai bordi del campo, mentre due Ventrue potrebbero risolvere
la faccenda con una singola partita a scacchi della durata di una
notte. Naturalmente, alla fine il risultato sempre lo stesso: il
vincitore ha dimostrato la sua superiorit, e la vergogna del perdente risuona come una campana per tutti i Fratelli.

Lenzuolo Party

Quando una coterie vede uno dei suoi camminare sul ghiaccio
sottile (cio sfiorare leresia), i suoi membri possono prendere in
mano la situazione prima che commetta qualche trasgressione
pi seria. Il cosiddetto lenzuolo party solo un esempio di tale
azione preventiva, ma anche il pi comune, e di qui il nome
volgare rimasto affibbiato al ritus. La coterie cospira per sorprendere il trasgressore: quando arriva il momento, gli gettano sulla

la non vita della lancea sanctum 87

La Danza delle Fiamme

La danza delle fiamme maggiormente associata al Credo


Tollison, sebbene alcuni gruppi Esoteisti osservino un rituale
simile. Per il Movimento della Domenica Bianca, la danza delle
fiamme una celebrazione dello status di un vampiro come
Predatore Prescelto da Dio. I partecipanti ballano davanti a un
grosso fal, infiammandosi di fervore religioso e avvicinandosi
progressivamente al fuoco per dimostrare che Dio li protegger,
fino a quando la loro fede sar pura. Per gli Esoteisti, la danza
delle fiamme rappresenta pi una dichiarazione esistenziale che
un esercizio religioso: gli aderenti a questo credo saltano a turno
sopra il fuoco per dimostrare che non hanno paura della Morte
Ultima.

Il Rito del Serpente

Potente rituale che si annida al cuore del Credo Tollison, il


Rito del Serpente deriva dalle pratiche di manipolazione dei
rettili associate alle chiese della Santit, una diramazione della
Chiesa Pentecostale. La pratica della manipolazione dei serpenti
ispirata al Vangelo di Marco 16:17-18, E questi saranno i segni
che accompagneranno quelli che credono: nel mio nome scacceranno i demoni, parleranno lingue nuove, prenderanno in mano i
serpenti e, se berranno qualche veleno, non recher loro danno.
I vampiri che seguono il Credo Tollison imbastardiscono questa
pratica dei mortali come parte dei loro sforzi per raggiungere la
rivelazione. Tipicamente il fulcro del Rito del Serpente un
mortale legato a un altare, intorno al quale si riunisce la congregazione. Dopo un sermone al vetriolo da parte del Sacerdote,
che ha lo scopo di infiammare le passioni dei vampiri convenuti,
diversi Consacrati tirano fuori i serpenti, di solito a sonagli, e li
stuzzicano per fargli mordere il mortale. Mentre la vittima entra
in stato di choc, i vampiri riuniti si cibano del suo sangue, e la
combinazione di veleno e adrenalina nella Vitae provoca spesso
allucinazioni e stati di trance in quelli che la bevono. Anche se
questo rito impiega spesso dei serpenti per preparare la vena, a
volte sono usati altri animali velenosi, oppure al mortale viene
iniettata una massiccia dose di farmaci psicotropi.
In molte congregazioni di Vesti Bianche, il Sacerdote che celebra il Rito del Serpente lo accompagna con un utilizzo discreto del
rituale di Stregoneria Tebana Maledizione di Babele (descritto a
pag. 146 di Vampiri: Il Requiem). Essenzialmente il rituale viene
usato per costringere qualcuno a parlare in lingue sconosciute, e
per incrementarne lefficacia spesso il Sacerdote lo esegue su se
stesso nella speranza che, quando la sua congregazione lo sentir
parlare lingue inesistenti, verranno tutti sopraffatti dallo Spirito
Santo. Spesso proprio questo leffetto che si ottiene.

Rito di Accettazione

I riti di accettazione sono brevi cerimonie in cui il Sacerdote


invoca Dio o Longino e Lo ringrazia per avere inviato un nuovo
membro a unirsi a una coterie. Il nuovo membro risponde ringraziando Dio o Longino per il privilegio accordatogli nellunirsi al
gruppo. Si ritiene che la preghiera porti buona sorte e un rinnovato senso di appartenenza ai membri della coterie.

LElegia Funebre

Come avviene presso i mortali, lelegia funebre un discorso


pronunciato per commemorare qualcuno che morto. Nel caso
dei vampiri raramente rimane un cadavere da seppellire, cos
quando un Consacrato incontra la Morte Ultima tradizione
nella congrega che la coterie renda omaggio alla sua memoria
per mezzo di questo rito. Tipicamente si tratta di una cerimonia
riservata, limitata alla coterie e pochi altri compagni abbastanza
intimi. Di tanto in tanto, quando muore un membro molto
influente della Lancea Sanctum, il Vescovo pu richiedere la
partecipazione dellintera congrega alla sua elegia funebre.

Lo Hajj

Basato sul Quinto Pilastro dellIslam che porta lo stesso nome,


lo Hajj si riferisce al dovere di ogni Ibn-Shaitan di compiere un
pellegrinaggio almeno una volta al secolo presso un luogo sacro
alla setta. Di solito lintera coterie si reca in pellegrinaggio, ma
non raro il caso di vampiri che adempiono da soli a questo
dovere.

La Preghiera del Cacciatore

Per la maggior parte dei Consacrati, la Preghiera del Cacciatore


poco pi di una formula magica di buona fortuna, e anche i
non Consacrati di indole superstiziosa e che hanno avuto delle
difficolt nel nutrirsi recitano di tanto in tanto la preghiera prima
di uscire a caccia. La formulazione tradizionale della preghiera :
Padre Celeste, guida la mia mano mentre Ti servo come Sacra
Lancia, versando in Tuo nome il sangue dei malvagi. Amen.

Salat

Il Salat fa riferimento al Secondo Pilastro dellIslam, che richiede a un musulmano di pregare cinque volte al giorno rivolto
nella direzione della Mecca. Per i seguaci del Credo Iblico, il Salat
alterato per adattarlo alle esigenze dei non morti: le preghiere,
infatti, sono recitate cinque volte per notte.

Sawn

Fra i mortali musulmani, sawn si riferisce alla pratica del digiuno durante le ore diurne nel corso del sacro mese del ramadan
islamico. Il Credo Iblico ha modificato la pratica del digiuno del
ramadan per adattarlo alle necessit del Banu Shaitan. Durante
il ramadan, un Ibn-Shaitan tenuto a bere esclusivamente da
un particolare tipo di vena. Bench esistano nel credo alcune
divergenze su come dovrebbe funzionare il processo di selezione,
linterpretazione pi comune che una volta che il vampiro ha
bevuto da una vena durante il ramadan, chiunque altro da cui
si nutra deve essere dello stesso sesso, et approssimativa (pi o
meno qualche anno), retaggio etnico e professione.

Creare gli Apostolica

Qui sopra abbiamo elencato i riti principali della congrega, ma


come gi detto essi non costituiscono la totalit degli Apostolica
praticati nella Lancea Sanctum sono quelli riconosciuti come

capitolo due

testa un lenzuolo (a volte muovendosi rapidamente per legarglielo


addosso con un cavo, una fune o anche del filo spinato) e lo
pestano vigorosamente usando i pugni o altri corpi contundenti.
Mentre picchiano il loro compagno che ha smarrito la retta via,
i membri del gruppo recitano dei mantra e brevi preghiere dal
Testamento. I vampiri pi anziani della congrega disapprovano
questo comportamento da teppisti, ma in genere guardano dallaltra parte se ritengono che possa bastare a riportare un vampiro
capriccioso sulla via della devozione.
Come ci si potrebbe aspettare, il lenzuolo party pu assumere
molte forme intrappolando la vittima in un barile dacciaio,
sommergendolo col cemento fresco, avvolgendolo in sacchi per
limmondizia e gettandolo nel fiume dopo il pestaggio, e cos via.

maggiormente diffusi. Allo stesso modo della Chiesa Cattolica


Romana, ogni giorno imbevuto di qualche tipo di rituale religioso che onora questo o quel santo o momento sacro della storia. Ma
in una Chiesa moderna chi ha tempo per una ritualit continua?
La maggioranza di questi essenziali riti non vengono perduti, bens
relegati a un ruolo di minore importanza, e lo stesso avviene per le
cerimonie sacre dei Consacrati. I Vescovi eccezionalmente devoti
ne promuovono alcuni, mentre altri sono del tutto dimenticati.
Ci che intendiamo dire che dovreste sentirvi liberi di creare
nuovi Apostolica da usare nelle vostre cronache. Sar sufficiente
seguire alcune direttive generali e potrete ideare a piacimento i
vostri sacri riti della Lancea Sanctum.
Innanzitutto va considerato che molti dei riti sacri della congrega hanno luogo in notti specifiche. Se la notte in questione
non aveva gi in passato qualche significato autentico, la Lancea
Sanctum ha pochi problemi nel sintetizzarne uno. In secondo
luogo, il rito progettato per richiedere la partecipazione della
maggior parte dei Consacrati di un dominio, non essere praticato
solo da pochi membri nella citt. Gli Apostolica sono riti sacri
derivati direttamente dagli insegnamenti del Profeta Oscuro, e
non devono essere trascurati. Se state usando i sistemi di regole
opzionali, allora questi riti (a differenza degli Ecclesia) dovrebbero
concedere ai praticanti qualche tipo di beneficio meccanico in
termini di gioco: il potere di Dio e della Sua volont si manifesta
direttamente attraverso il ritus, e concede la Sua benedizione ai
fedeli devoti. Questo beneficio non di norma n ingente, n
permanente. Pu concedere un punto temporaneo di Volont, un
potenziamento momentaneo a una determinata riserva di dadi, o
addirittura un punto Vitae che pu essere utilizzato pi tardi. Non
consigliabile che il rituale conferisca un beneficio permanente
e se lo facesse, il rituale in s dovrebbe essere cos estenuante,
difficile e antico che non solo viene ignorato, ma probabilmente
anche andato perduto nelle nebbie delleternit. Quarta e ultima
osservazione, gli Apostolica non sono cerimonie poco appariscenti.
Per lo pi si tratta di faccende sontuose, gravide di solennit
e magnificenza. Quasi tutte richiedono limpiego di strumenti
rituali, paramenti liturgici e lunghi periodi di preparazione.
Esempio: Massimo vuole creare un nuovo Apostolica per il
dominio in cui si basa la sua cronaca. Decide che il 13 novembre il
Giorno del Banchetto di Heslin il Vecchio, un antico vampiro della
Lancea Sanctum in torpore che due secoli prima scopr alcuni dei
frammenti perduti del Testamento di Longino grazie alla propria
astuzia e devozione. Massimo decide che la pratica di questo rituale
comprende la venerazione degli anziani e dei superiori nella congrega.
Quella notte, i partecipanti devono andare a caccia e portare ai vampiri di et pi avanzata della loro un sorso di Vitae in un recipiente
benedetto, sottoponendosi poi alle lezioni liturgiche dei loro superiori.
Massimo fa in modo che il rituale potenzi la fiducia in se stesso di un
vampiro che vi partecipa, il quale riceve, per una settimana, un bonus
di +2 a tutti i tiri di Stregoneria Tebana.

capitolo due

Creare gli Ecclesia

Quella presentata in questo capitolo solo una minima percentuale degli Ecclesia attualmente praticati dai Consacrati.
La verit della questione che nella congrega di queste notti
esistono migliaia di rituali minori e non sanzionati, alcuni dei
quali sono cos diffusi da essere praticati dai Dannati di tutto il
mondo, mentre altri sono talmente specifici da sembrare creati su
misura per un singolo Fratello. La congrega si affida pesantemente
a ogni genere di ritualit, e i vampiri che la compongono non

88 la non vita della lancea sanctum

sono diversi. Sentitevi liberi di creare nuovi Ecclesia per qualsiasi


cronaca in cui appare la Lancea Sanctum. La cosa importante
da ricordare su questi riti minori e che tendono a essere cerimonie piuttosto dimesse. In altre parole, non richiedono molta
preparazione o spettacolo, e sono di importanza cos ridotta da
non richiedere alcun beneficio o vantaggio soprannaturale. Gli
Ecclesia sono semplicemente un modo con cui i singoli Fratelli
e coterie Consacrate esprimono la loro devozione alla congrega,
oltre a svolgere qualche tipo di funzione pratica (come punire
un membro del gruppo, ricompensare un buon servigio reso alla
Lancea Sanctum, andare in cerca di nutrimento e cos via).
Esempio: Riccardo sa che i personaggi dei suoi giocatori verranno
presto coinvolti in un violento alterco fra le congreghe del dominio
e lo sa anche la coterie. Per questo, li aiuta a creare un rito minore
destinato a invocare lo spirito marziale della Lancea Sanctum. I
giocatori elaborano un piccolo ritus chiamato Liturgia di Guerra, nel
quale i Consacrati prestano un giuramento di vittoria su alcune armi
bianche (spada, ascia, o persino piede di porco) forgiate su un tetto
sotto la luna piena. Altres importante per il rituale lintercalare di
alcune preghiere tratte dal Primo Canone. Il rituale in s non concede
alcun bonus di gioco, ma consente ai Fratelli di tenere allenate le loro
capacit combattive e prepararsi per la guerra che sta arrivando.

Politiche di Dominio

I Consacrati nutrono pochi dubbi sul fatto di essere creature


superiori, in quanto hanno un collegamento diretto con Dio e
comprendono la natura della dannazione. La Lancea Sanctum
insegna che la dannazione, pur essendo tragica, anche uno
stato dellessere imposto da Dio e dal Profeta Oscuro. una
maledizione, questo certo, ma anche un sacro fardello, come
il Cristo percosso e sanguinante ha portato sulla schiena la sua
pesante croce. I Fratelli della congrega sanno di essere condannati a esistere come creature senza morte al di fuori della luce
di Dio, e lo accettano. Accettano anche la sete di sangue che si
accompagna alla loro condizione, rinunciando per sempre alle
costrizioni di una vita mortale a favore del vero cammino, quello
del predatore. Questo non significa che il loro comportamento
degrada nella semplice brutalit senza senso, per. No, quasi tutti
i Consacrati sanno che fra il mostro e il missionario, fra la bestia
e il vescovo, deve essere raggiunto un equilibrio.
In che modo questo atteggiamento influisce sulle politiche della
congrega? La Lancea Sanctum unentit religiosa, unorganizzazione che esalta doppiamente la Bestia Interiore e la sacra catena
dellessere. La congrega si considera forse dominatrice suprema
del mondo vampirico, schiacciando ogni opposizione sotto il
tallone del suo impero? O invece se ne sta in disparte e in silenzio,
credendo che il bottino di guerra le apparterr semplicemente
perch lo merita e lo desidera?

Il Diritto Divino dei Re

Nella sua posizione di percepita superiorit fra i vampiri, la


Lancea Sanctum cammina costantemente sul filo del rasoio. Da
un lato, la congrega crede letteralmente che Dio abbia maledetto
tutti i vampiri; perci, la Lancea Sanctum la manifestazione
della Sua divina volont, comunicata ai Fratelli tramite la saggezza di Longino. Coloro che non riconoscono lautorit di Dio
e per estensione quella dei Consacrati devono essere messi in
ginocchio. In termini politici, la Lancea Sanctum ritiene di dover
esercitare la sua supremazia a ogni pie sospinto, dimostrando il
proprio valore nel tentativo di convertire nuovi seguaci, il che

la non vita della lancea sanctum 89

Legge Naturale

Alcuni prelati della Lancea Sanctum credono che le politiche


di un dato dominio siano governate dalla legge di natura: in altre
parole, i Fratelli pi forti nella mente, nel corpo e nello spirito
dominano sui pi deboli. Chiamatela sopravvivenza dei migliori o selezione naturale, ma in ultima analisi tutto si riduce al
vampiro pi capace che esercita il suo predominio sui meno adatti
o elimina dalla catena gli anelli deboli. Ovviamente, i membri
della Lancea Sanctum non hanno il minimo dubbio su quali siano
i vampiri pi forti (loro) e quali i pi deboli (tutti gli altri).
In una citt o dominio sotto il controllo di un Consacrato che
abbraccia questa teoria molto probabile che la Lancea Sanctum
intraprenda azioni aggressive. Se la congrega non ha ancora una
posizione dominante nella parrocchia, potrebbe adoperarsi per
raggiungerla rapidamente e senza piet. Questo non significa
automaticamente unazione militare la violenza fisica aperta
di solito lultima risorsa. No, per prima cosa la Lancea Sanctum
si muove di nascosto per soppiantare o consigliare il regime vampirico attualmente in carica, che si tratti dellorgoglioso Invictus
o di una banda di progressisti Carthiani.
Al fine di sovvertire segretamente le fondamenta di un governo
vampirico gi esistente, la congrega ricorre a diverse tattiche. Il
primo e pi ovvio punto su cui concentra i propri attacchi la
fornitura di sangue dei Dannati che detengono lattuale praxis
(Principe, Prisci e cos via). Queste figure hanno spesso delle greggi, e la Lancea Sanctum pu agire per disperderle o distruggerle.
Avvelenamenti, incidenti casuali, persino luso delle Discipline
per rubare i membri del gregge a un altro vampiro: sono tutte
tecniche adottabili con profitto.
Subito dopo si passa alla guerra di influenza. Per quanto a molti
Fratelli piacerebbe esistere al di fuori delle necessit temporali,
questo non possibile. Anche un anziano dotato di un arsenale
di potenti Discipline necessita comunque di sostanziose risorse
terrene per conservare il suo predominio. I Fratelli al potere
hanno bisogno di denaro e propriet immobiliari. Gli servono
anche persone bene introdotte nel sistema legale e giudiziario,
oltre a mortali che difendono i loro interessi nellindustria dei

trasporti e nei media locali (se non nazionali). Imporre fedelt


ai soli Fratelli non basta pi un vampiro deve anche avere
le risorse per appoggiare le sue rivendicazioni di autorit. Se
non pu dimostrare che controlla una vasta parte di territorio
nel dominio, o che i suoi conti in banca sono praticamente
illimitati, beh chi mai presterebbe attenzione a un sedicente
aristocratico che abita in un misero rifugio di una sola stanza? Per
questo, i Consacrati attaccano tali riserve di influenza. Privare i
concorrenti delle vie daccesso temporali al potere un po come
tagliare le gambe da sotto un tavolo: gli servono per restare in
piedi. Gran parte di questa fase si risolve in uno scontro segreto
fra agenti mortali. La congrega pu assumere o cooptare avvocati
che sappiano sfruttare le scappatoie della legge per distruggere
linfluenza dei rivali forse questi avvocati possono far dichiarare monumento nazionale il rifugio di un Reggente, o magari
scoprire unanomalia legale nei conti bancari del Principe. Gli
speculatori affaristici fra i Consacrati possono acquistare senza
preavviso le azioni che interessano ai rivali, ma chi pu dire
che il contingente mortale degli avversari non potrebbe a sua
volta scoprire le proprie scappatoie legali da sfruttare, facendo
incarcerare gli agenti dei Consacrati per peculato? Gran parte
di questa battaglia silenziosa somiglia da vicino a una partita a
scacchi giocata su pi livelli, dove ciascuna delle congreghe cerca
di battere e destabilizzare laltra usando le sue pedine umane.
Come potrebbe dirvi qualunque vampiro dotato di esperienza,
cos vanno le cose nella Danza Macabra.
Tuttavia, qui si manifesta un problema. I Consacrati non sono
bravi come alcune delle altre congrega nei rapporti coi mortali.
Si considerano dei predatori, e i mortali sono le prede. Questa
distanza dalla Canaille distorce la percezione della congrega di
come agiscono veramente i mortali, e di come funziona davvero
il loro mondo. Questo non significa che i Consacrati siano manipolatori di secondordine quando si tratta di potere temporale, ma
solo che qualcun altro (e nello specifico lInvictus e i Carthiani)
lo fa meglio di loro. I Consacrati hanno per il vantaggio di saper
essere pi brutali quando si tratta di gestire le pedine mortali.
LInvictus, ancora aggrappato a qualche brandello di una moralit antiquata, pu trattare i mortali con un tocco pi gentile.
I Carthiani, poi, impiegano occasionalmente i loro metodi di
potenziamento a beneficio dei loro agenti mortali, generando
in essi un senso di appartenenza (anche se quegli umani illusi
non si rendono conto che i loro sentimenti di emancipazione
sono mal riposti). La Lancea Sanctum riconosce invece che per
fare una frittata bisogna pur sempre rompere qualche uovo, e
lo stesso vale per la praxis. Tuttavia, resta il fatto che lInvictus
e i Carthiani hanno un vantaggio nelle contese di influenza, e
tendono a vincerle pi spesso dei Consacrati.
(Con questo non vogliamo denigrare gli sforzi dellOrdo Dracul
o del Circolo della Megera. Tuttaltro: queste congreghe sono
spesso avversari molto ostici per i Consacrati. Alla fine, per, i
Draghi e gli Accoliti hanno di solito le stesse difficolt nel trattare
coi mortali che sperimentano i Consacrati, e per questo tendono
a misurarsi ad armi pari con loro nelle guerre di influenza.)
Comunque sia, la Lancea Sanctum ha spesso un vantaggio
quando la contesa si trasferisce alla popolazione vampirica. A
prescindere dal fatto che la guerra di influenza mortale fallisca o
abbia successo, la congrega non perde tempo a portare il conflitto
anche tra i Fratelli della citt. Laspetto cruciale di questa battaglia
il reclutamento. Quando decide di modificare gli equilibri della
praxis di un dominio, la congrega avvia una campagna aggressiva

capitolo due

a sua volta rafforza la fede e rende la congrega pi forte. Tutto


questo viene compiuto al servizio degli insegnamenti tramandati
dal Profeta Oscuro: rifiutare tale filosofia equivale a mettersi
contro i desideri stessi dellAltissimo.
Dallaltro lato, la congrega gi dominante. Forse potr non
essere la forza politica pi importante di un dato dominio, ma
nel cuore morto e nella mente fanatica di molti Consacrati non
necessario che lo sia. Solo perch la Lancea Sanctum non
lorganismo governativo primario non significa che non sia gi
listituzione pi forte e devota che esista l fuori. Chi se ne importa
se il resto del mondo china o meno la testa per rispetto? Chi lo fa
conoscer il sapore della purezza e della divinit, e chi rifiuta non
altro che un parassita che sguazza nella propria immondizia.
Quindi, potremmo quasi dire che la congrega divisa fra
lazione e linazione. Alcuni credono che gli insegnamenti di
Longino devono essere resi manifesti per mezzo della conquista,
mentre altri affermano che la volont di Dio si gi manifestata,
e che la congrega ha gi conquistato il resto del mondo in virt
della sua filosofia suprema. Ma come si risolve tutto questo in
termini pratici? Alla fine, dipende tutto dai desideri dei singoli
Fratelli e specialmente le figure dautorit nei capitoli locali
della congrega.

capitolo due

di conversione, affermando ai Fratelli locali di essere lautorit


suprema di tutti i vampiri, che conosce le risposte alle domande
pi importanti del Requiem. Pu offrire il suo aiuto, la sua protezione e una politica di apertura verso tutti i Dannati disposti a
schierarsi al suo fianco. Questo il lato pi ovvio dellequazione
ne esiste comunque un altro, pi sottile. Mentre mette in bella
mostra le proprie qualit e doti di magnanimit, la congrega pu
inviare spie ed esploratori fra le fila del nemico (o dei nemici, al
plurale, nel caso stia combattendo una battaglia contro diverse
congreghe avversarie) nel tentativo di raccogliere preziose informazioni. Una guerra pu essere vinta anche solo per questo. Se
un numero sufficiente di vampiri cambia bandiera e si allinea alla
Lancea Sanctum, lorganismo politico al vertice potrebbe non
essere pi in grado di sostenersi senza il loro appoggio. A quel
punto crolla, e i Consacrati si impossessano della praxis. Qualche
volta, per, anche queste battaglie possono essere perse.
Quando ci avviene, lultima risorsa ricorrere alla violenza,
una cosa che la congrega trova solo in parte deplorevole (dopotutto, non ha scelto di inserire nel proprio nome il riferimento
a unarma sacra solo perch suonava bene). Se la congrega pu
evitarlo, queste azioni militari non si verificano nelle strade sotto
gli occhi di tutti non scatenano certo sulla Main Street dei plotoni di truppe dassalto armate di AK-47 e paletti di legno. Anche
nel caso che il conflitto diventi pi pubblico di quanto desideri
la Lancea Sanctum, tende comunque a rimanere occultato sotto
lapparenza di una guerra fra bande criminali, azione di polizia
o anche sommossa popolare. Qualche volta, per, i Consacrati
non perdono tempo ad attaccare gli elementi mortali che costituiscono le basi del predominio di una congrega rivale, e puntano
direttamente alla testa del serpente i Dannati in persona.
Cercare di mettere fine alle non vite di importanti Fratelli di
un dominio una manovra difficile e rischiosa. Alcuni leader

90 la non vita della lancea sanctum

Consacrati credono per che la loro volont sia pi forte e che


unazione del genere, bench pericolosa, avr successo per grazia
del Profeta Oscuro. In questo caso, la Lancea Sanctum pu cercare
di eliminare i vertici (Principi, Reggenti loro simpatizzanti, Prisci,
Sceriffi e anziani leali) della congrega o congreghe rivali, e poi
insediarsi semplicemente nel vuoto di potere che si venuto a
creare. Se i Fratelli della citt si oppongono a questa mossa, sono
marchiati come ostacoli da superare nel cammino verso la giusta
gloria, e si ritrovano sulla lista dei bersagli da colpire. In una tale
linea dazione non c nulla di facile. A volte gi problematico
anche solo localizzare i Dannati rivali, in quanto non se ne vanno
in giro in pubblico con delle insegne al neon sulla schiena.
Tuttavia, anche se la Lancea Sanctum certamente capace di
ricorrere a mosse del genere, queste azioni palesi restano fortunatamente piuttosto rare nella Danza Macabra. Non solo il mondo
favorisce maggiormente la sottigliezza, ma con le popolazioni
vampiriche che continuano ad aumentare nelle citt sempre pi
cosmopolite, sembra pi facile sviluppare relazioni simbiotiche
(per quanto tese possano diventare) con le altre congreghe,
invece di passare alla guerra aperta. Unazione drastica viene
intrapresa solo quando la Lancea Sanctum ritiene di non avere
proprio altra scelta (o quando i vertici del regime nel dominio
rispettano solo valori pi arcaici e violenti).

Convalida dellAutorit

I luminari della congrega che pensano che la Lancea Sanctum


raggiunger il predominio col tempo senza esaurire le sue risorse
in costanti battaglie rappresentano laltra faccia della medaglia.
La congrega la Tartaruga, e tutti gli altri sono Lepri: lentezza
e costanza vinceranno la gara. Perch fare gli straordinari per
ottenere ci che gi garantito? Questi Dannati ritengono che la
loro congrega sia gi la forza dominante nella societ dei Fratelli,

la non vita della lancea sanctum 91

Simbiosi

Il clima politico della Danza Macabra richiede sovente compromessi e cooperazione, per quanto su scala limitata. Senza
queste moderate concessioni, le citt brucerebbero mentre i
Fratelli si battono con furore luno contro laltro, e subito dopo
ne conseguirebbe la totale estinzione dei Dannati per opera dei

mortali. Un tempo la Lancea Sanctum avrebbe ritenuto tale


cooperazione una chiara ammissione di debolezza. Attraversare
il campo di battaglia per stringere la mano ai pagani sarebbe stato
un concetto risibile, ma nella Danza Macabra moderna ci sono
ben poche alternative valide.
un dato di fatto che le citt siano dimora di un grande
variet di Fratelli di diversa fede. Le coterie che un tempo sarebbero state composte esclusivamente da Consacrati ospitano
in queste notti una pletora di vampiri dai principi e affiliazioni
differenti. Raramente i domini sono controllati da una singola
congrega teocratica, e sono invece guidati da vari gruppi secondo
unintricata rete di influenze. Questo non sar ci che la Lancea
Sanctum preferirebbe, ma rifiutare le condizioni attuali non serve a eliminarle, rende solo pi difficile il lavoro dei Consacrati.
Dopotutto, conflitti e lotte continue non sono certo di aiuto al
benessere spirituale dei Fratelli. La maggior parte dei Consacrati
accetta la nozione di compromesso tenendo un occhio rivolto
al futuro col quale si intendono i vantaggi futuri. I Fratelli
con la tendenza a confidare esclusivamente nelle proprie risorse
riconoscono talvolta che la scelta fra cedere un po di terreno
adesso (nella speranza di riconquistarlo pi tardi) o essere lasciati
indietro nella Danza Macabra. Bench alcuni Consacrati siano
pi che disposti ad accettare questultima opzione, molti altri
non accolgono altrettanto volentieri la rovina o persino la Morte
Ultima. Profondersi adesso in inchini e salamelecchi davanti al
Principe pu aprire la porta a un colpo di stato pi avanti o come
minimo permetter alla congrega di continuare a praticare i suoi
ritae e conversioni. Quando possibile, i membri della congrega
cercano di accaparrarsi una posizione di consiglieri, anche nelle
citt contrastate, nella speranza di ottenere delle simpatie per
la Lancea Sanctum. Alcuni Consacrati particolarmente astuti e
persuasivi sono riusciti, nel corso dei secoli, a portare dalla parte
della congrega un Principe o un Priscus avversi, modificando cos
lintero clima politico di una regione.
In generale, per i Fratelli pi giovani saggio (o da vigliacchi)
essere disposti a fare concessioni nel nome del compromesso. Le
ancillae pi attempate e gli anziani sono generalmente meno
interessati a stringere accordi che vanno a scapito della congrega,
e i compromessi da parte di questi vampiri alquanto devoti sono
davvero molto rari. Gli anziani Consacrati forse non scateneranno una guerra sanguinaria, ma nemmeno permetteranno alle
altre congreghe di calpestare i loro ideali. La condizione della
dannazione non deve essere sminuita, soprattutto dalle creature
inferiori.

Governo Assolutista

Nel caso che la Lancea Sanctum riesca, attraverso qualsiasi


metodologia, a diventare una forza politica influente nella citt
(anche se non necessariamente quella predominante), la domanda nasce spontanea: E adesso?. In che modo la congrega
gestisce il fatto di essere la maggioranza al potere? Quali vantaggi
pu usare per influire sulla locale societ dei Dannati, e quali
svantaggi possono sfruttare i suoi nemici?
Contratto Sociale: Quando raggiunge il potere politico, la
Lancea Sanctum presenta agli abitanti vampirici di quella citt
una sorta di accordo non pronunciato. La congrega offre a quei
Fratelli un contratto sociale: se il gruppo riconosce le regole o
quantomeno la fede della Lancea Sanctum, in cambio la congrega
si impegna a mantenere al sicuro i Fratelli del dominio. Quei
Fratelli possono inoltre continuare a esistere pi o meno con

capitolo due

anche se non controlla direttamente le autorit temporali n


orchestra ogni singolo aspetto della politica vampirica. Secondo
gli storici Consacrati, la Lancea Sanctum la pi antica fra le
congreghe superstiti (a dispetto delle cosiddette credenze delle
altre fazioni), e rester in circolazione molto pi a lungo di tutte
le altre filosofie troppo giovani per essere davvero sagge.
Questo non significa che la congrega riposa sugli allori senza
far niente. Al contrario, essa fa ci che ha sempre fatto: offre ai
Fratelli la salvezza. Indica la strada ai vampiri che desiderano
venire a patti con la loro dannazione, e ancor di pi, mostra
loro come imbrigliare la propria condizione maledetta e abbracciare il destino che Dio ha progettato per loro. Col trascorrere
del tempo, la Lancea Sanctum crede che la maggior parte dei
Fratelli giunger ad apprezzare questa condizione, e il numero di
conversioni sembra confermare tale ipotesi (per lo pi). Grazie
al reclutamento e la conversione di altri vampiri la congrega rimpolpa le proprie file, e un aumento nel numero si traduce in una
maggiore forza generale. Quando raggiungono una forza sufficiente, e la maggioranza dei vampiri di una regione si convince della
santit della loro causa, allora la praxis della citt finisce quasi
sempre per passare nelle mani dei Consacrati. Come potrebbe
essere altrimenti? A meno che gli interessi rivali dominanti non
mantengano la propria autorit ricorrendo apertamente e con
decisione alla forza bruta, improbabile che possano perpetuare
la loro supremazia senza il sostegno della maggioranza della popolazione vampirica. In questo modo la Lancea Sanctum mantiene
una linea relativamente non aggressiva, ma esercita comunque la
propria autorit morale e spirituale sulla civitas dei Fratelli.
Funziona davvero questa tecnica? Non tanto quanto vorrebbero
alcuni Consacrati, ma pi di quanto i suoi detrattori siano disposti
ad ammettere. Il vantaggio di questo metodo che i membri pi
pazienti della congrega possono contare su unesistenza relativamente eterna per aspettare che il potere delle altre fazioni si eroda
naturalmente. Lo svantaggio che possono volerci dieci anni,
cinquanta o addirittura un secolo o pi. Se la congrega ha bisogno
di infoltire i suoi ranghi in breve tempo, questa metodologia non
la pi indicata per dei risultati rapidi. Una richiesta urgente di
forza richiede lapproccio pi intransigente descritto prima, o il
ricorso alla pratica moralmente proibita di Abbracciare le nuove
reclute direttamente nella congrega.
Tuttavia, se la Lancea Sanctum dispone del tempo e della
inclinazione verso la persistenza, questa tecnica efficace, e anche quando non funziona alcuni Consacrati non si preoccupano
molto. I Fratelli dalle inclinazioni spirituali sono per lo pi soddisfatti del loro posto nel mondo, qualunque sia la loro autorit
politica. Questi vampiri sanno di essere dalla parte dei vincitori.
Le loro filosofie non solo soltanto sacre, ma letteralmente vere.
Il loro sangue rappresenta il potere stesso di Dio sulla Terra. La
loro salvezza tramite la dannazione senza tempo e senza limiti.
A chi importa ci che pensano gli arruffapopoli, gli eretici e gli
attendisti? Come la Chiesa mortale, la Lancea Sanctum sa di
essere eterna. Una montagna non deve impadronirsi del mondo
per essere la sua vetta pi alta, dopotutto.

capitolo due

il livello di comodit a cui erano abituati. Per raggiungere tale


accordo necessario riconoscere alla congrega un certo grado di
superiorit spirituale, accettare i giudizi della Lancea Sanctum
nelle materie che le competono, e agire in obbedienza alle sue
leggi almeno in una forma limitata (nellapparenza, se non per
autentica convinzione). Se i Dannati chinano la testa, si inginocchiano quando glielo si dice, e si fanno vedere di tanto in tanto
alla Messa di Mezzanotte ricevono accoglienza e protezione, se
non aperto favore. I conservatori della congrega proclamano che
un simile contratto sociale non negoziabile: rifiutate lofferta
e non avrete una seconda opportunit. Ogni forma di sicurezza
e protezione perde a quel punto ogni validit, e la Lancea Sanctum non fa promesse a chi rifiuta la sua benevola accoglienza.
In pratica, solo gli intransigenti fanno distinzioni tanto rigide.
Daltro canto, per, anche i Consacrati pi progressisti o liberali
non amano farsi prendere per i fondelli, e la canaglia che trova
rifugio in mezzo a loro con linganno non avr la possibilit di
provarci di nuovo, se abusa dellospitalit della Lancea Sanctum
per i suoi fini personali.
Fuori il Vecchio: Che succede agli oppositori vampirici ancora
presenti nella citt, ai rimasugli del precedente regime, governo
o superstiti di qualche tentativo fallito di conquistare la praxis?
Se lex Principe o i Primogeniti uscenti hanno ancora la testa
sul collo e abitano entro i confini della citt, possono trovare
nuove aperture nel Requiem fra i ranghi dei Consacrati. La loro
autonomia si ridimensionata, ma la congrega non rifiuta la
diffusione della Parola di Dio e Longino a nessun Fratello che
sia disposto ad accettarla (di solito). Dal punto di vista spirituale, anche i vampiri spodestati devono avere la possibilit di
accettare il loro destino, e da quello politico, potrebbero avere
ancora qualche utilit sulla lunga distanza. A questi anziani ed
ex governanti viene spesso concessa una minore tolleranza di
quella riservata ai Fratelli pi giovani, per. La scelta che viene
loro offerta certamente pi estrema, in base al ragionamento
che tale severit necessaria per suscitare in essi lappropriato
senso di umilt. Naturalmente, neanche ai Fratelli che si sottomettono di buon grado viene lasciata briglia sciolta. Cominciano
dal principio, come tutti: anche lanziano pi venerabile inizia il
proprio indottrinamento nella congrega al livello di un comune
novizio, e persino i neonati possono avere un grado superiore al
suo. Del resto, la scelta fra lumiliazione o un Requiem meno
garantito fra le fila di una delle altre congreghe o persino fra i
non vincolati, fazioni che del resto imporrebbero a loro volta
delle prove da superare. In effetti alcuni anziani scelgono davvero
questo destino infamante, ma altri si accorgono del valore della
Chiesa di Longino, che lo facciano per devozione sincera o col
tradimento che ancora cova nel loro cuore morto.
Ribellione: Che le piaccia o no, la Lancea Sanctum dovr
certamente affrontare resistenza a qualunque influenza abbia
accumulato. Che la resistenza provenga dai partigiani sopravvissuti al colpo di mano o da un contingente appena nato di
vampiri che cercano di ostacolare i Consacrati, lopposizione si
manifesta sempre e comunque, a prescindere da quanto rigida
si mostri la congrega nellapplicare le proprie regole. Estirpare
completamente un pensiero contrario al clima politico prevalente
molto difficile. Il meglio che la Lancea Sanctum possa fare
scoraggiare dallunirsi alla resistenza i vampiri che praticano
una politica attendista, o corteggiarli attivamente per ottenere
il loro appoggio. La congrega tiene in riga gli indecisi con una
serie di promesse, rispetto e ricompense. Il rispetto entra in gioco

92 la non vita della lancea sanctum

quando la congrega intensifica i propri sforzi per comunicare le


credenze della sua Chiesa: rispetto per Dio, per Longino e per
la totalit della condizione vampirica. Daccordo, il rispetto
pu trasformarsi velocemente in paura e risentimento, di solito
sotto leader tirannici che ricorrono agli esempi pi sanguinosi e
truculenti, ma i comandanti saggi si rendono conto che la paura
ha un suo peso solo fino a un certo punto, prima di trasformarsi
in odio. Daltro canto, la Lancea Sanctum prova un particolare
piacere nel mostrare ci che accade ai colpevoli di perfida eresia.
Le ricompense entrano in gioco tramite un sistema di favori e
premi dincoraggiamento. Qualsiasi Fratello che consegni un
membro della resistenza (le prove della cui colpevolezza sono
solo marginalmente necessarie) al Vescovo o Arcivescovo appropriato riceve di solito qualche tipo di gratifica. Pu trattarsi della
concessione di un territorio, o anche della promessa di un futuro
ruolo pi importante nella congrega, se il vampiro disposto ad
accettarlo. Al di l di questo sistema, la congrega si affida anche
alla sua rete di spie ed esploratori (fra i pi devoti e diligenti del
mondo dei Fratelli) perch si insinuino nel movimento di resistenza in ogni modo possibile. Da queste posizioni privilegiate,
gli informatori possono svelare con largo anticipo le mosse dei
parassiti traditori.
Ritae: Uno dei benefici nellavere istituito un preciso calendario di Apostolica che mette rapidamente in evidenza i punti
deboli della congregazione di una parrocchia. Meno affidabile
nei confronti di quei Fratelli che militano nella congrega da
lungo tempo, questo metro di paragone utile per valutare i
nuovi membri della Lancea Sanctum e, cosa pi importante, i
non membri ai quali stato di recente esteso il contratto sociale
o che si sono convertiti da un potere da poco rovesciato. Anche
una cosa semplice come la Messa di Mezzanotte un ottimo
sistema per verificare il livello medio di fede degli abitanti di
una citt. Se qualcuno si astiene spesso dal partecipare al ritus,
i capi della congrega se ne accorgono. Un Sacerdote locale (o
anche un Vescovo, se il vampiro che non frequenta abbastanza
importante) viene inviato in missione diplomatica o di sincera
consulenza spirituale. Di solito la congrega compie in buona
fede tutti gli sforzi possibili per portare il Fratello errabondo
verso la luce, sperando di convincerlo a prendere sul serio la
sua condizione di Dannato. Nel caso che non funzioni, o se
il vampiro in questione non ha mai fatto finta di interessarsi
allideologia della congrega, potrebbe ritrovarsi escluso dai
benefici protettivi del contratto sociale.
Influenza Mortale: Come gi discusso in precedenza, un
organismo dominante o influente di Fratelli non pu occupare
una posizione politica in un dato dominio senza qualche tipo di
influsso sulle risorse mortali del posto. I Consacrati non potrebbero conservare la praxis n tantomeno mantenere alcun tipo
di potere se non avessero almeno qualche influenza sui mortali,
che sia nelledilizia, gli affari, la politica, i trasporti o anche fra
i funzionari tanto facilmente sottovalutati come le guardie forestali o gli operai della rete fognaria. Quanto pi forte la base
di influenza mortale, tanto pi lontano arriver il potere della
congrega. Naturalmente, come si detto, i Consacrati non eccellono nei rapporti con gli umani. Anche se molti membri della
congrega sono abili in queste relazioni, alcuni Consacrati fanno
molta fatica a considerare lumanit come qualcosa di diverso da
una mandria di bestiame beatamente ignaro.
Sostituzione dei Fratelli: A volte, quando persegue una via
particolarmente aggressiva verso il potere, la congrega pu

la non vita della lancea sanctum 93


esterni siano ricompensati da una vasta affluenza. Quando le
cose stanno cos, lunica alternativa che resta alla Lancea Sanctum intraprendere attivamente una campagna di Abbraccio
fra i mortali. Questo comportamento viola le Tradizioni, e la
congrega lo sa bene. Daltro canto, riconosce anche di essere la
suprema autorit spirituale, e che di tanto in tanto queste infrazioni alle regole sono necessarie per mantenere la propria forza
vitale. Creare nuovi Fratelli ha anche il vantaggio di offrire un
gruppo di vampiri che sono praticamente tabula rasa: la Lancea
Sanctum potr istruire questi Dannati fin dallinizio, inculcando
in loro ogni elemento del dogma e dei rituali, educando cos
dei devoti lealisti disposti a sacrificare le proprie non vite per
il bene della congrega.

capitolo due

eliminare pi oppositori di quanto non avesse intenzione di


fare. Questo lascia certi aspetti del dominio abbastanza deboli
da essere facilmente sfruttati, ma diminuisce anche una delle
risorse strategiche cruciali per la Lancea Sanctum: i Fratelli
convertiti. Quando la societ dei Dannati di una citt viene
sprofondata nel caos, la congrega si fa avanti per riportare nel
gregge le pecorelle smarrite. Ma cosa succede quando non ci
sono abbastanza Dannati da riportare alla Chiesa? Succede che
la Lancea Sanctum ne deve fare degli altri, ecco cosa. sempre
possibile importare Fratelli devoti da altri domini e inserirli
nella citt appena conquistata. Il problema di ci sta nel fatto
che non solo il viaggio di per s pericoloso, ma la congrega
non ha alcuna garanzia che i suoi sforzi di evangelizzazione

capitolo tre
94 la lancea sanctum e la danza macabra

la lancea sanctum e la danza macabra 95

Capitolo Tre:

E bench dormissero
e cacciassero e si nutrissero
per le vie della citt,
vidi che invero essi erano
come animali selvaggi.
I Dannati appostati
allinterno delle mura
ringhiavano e si comportavano
come bestie predatrici,
ma pensavano
solo a questo.
Erano assetati,
ma senza scopo.
Speravo che avrei trovato
spiriti affini in mezzo a loro,
ma come avrei potuto sapere
che cosa dirgli
fin quando non avessi udito
me stesso che lo dicevo?
Ero assetato, ma uno scopo lo cercavo.
Il Testamento di Longino

capitolo tre

La Lancea Sanctum
e la Danza Macabra

Perch ce ne stiamo seduti? Riunitevi, entriamo nelle fortezze e moriamo in esse, poich il Signore nostro Dio ci fa perire.
Egli ci fa bere acque avvelenate, perch abbiamo peccato contro di lui.
Geremia 8:14

Neonati: Anime Riottose

Quando un mortale viene gettato nella dannazione del Requiem buio e senza fine, come se rinascesse in un mondo del
tutto orribile. Gli impulsi omicidi soppiantano la benevolenza
dellumanit, mentre la mente del neonato annega nella marea
rossa della sete. I Fratelli non vedranno mai pi unaltra alba o
tramonto senza provare paura, non assaggeranno mai pi una cena
preparata in casa. La maledizione strappa via la loro vecchia vita,
e la sostituisce con poco pi di una incessante inedia sanguinaria
e una profonda confusione.
Per questo le usanze dei Consacrati sono cos allettanti per i
neonati. Entrare nel Requiem come essere buttati nudi in un
pozzo nero e gelido. La congrega offre un modo per uscire da quel
pozzo: un cammino bene illuminato, abbastanza caldo per tenere
a bada il gelo e gi percorso da centinaia di altri vampiri.
La Lancea Sanctum afferma di poter offrire sostegno, scopo e
una certa misura di sicurezza senza compromessi a patto che il
neonato sia disposto ad ascoltare per un po.

capitolo tre

I Neonati e la Lancea Sanctum

La fede non pu alimentarsi di se stessa. Per sopravvivere,


deve avere dei seguaci seguaci bramosi di conoscere le credenze
antiche o moderne, disperati per il bisogno di riempire quegli
spazi vuoti nella loro anima. La fede, a modo suo, la predatrice
perfetta, immacolata in un modo che i Dannati non potranno
mai sperare di essere. La Lancea Sanctum sa che la sua fede ha
sempre sete, e deve essere nutrita. E quale nutrimento migliore
per le sue zanne dei pi saporiti fra i Dannati? Chi meglio dei
neonati?
Ovviamente, convertire unancilla o un anziano un trionfo,
ma portare nella Chiesa un Fratello tanto esperto presenta anche
dei pericoli che spesso superano i benefici. I vampiri pi vecchi
hanno trascorso il loro Requiem a cercare le proprie risposte, o
peggio, le risposte degli altri. A volte questo bagaglio di principi
difficile da abbandonare, e la tetra purezza della fede Consacrata
potrebbe non riuscire a mettere autentiche radici nella terra
morta del cuore dubbioso di un anziano. I neonati, invece, sono
come bambini appena venuti al mondo. Sono calici vuoti che
attendono bramano, addirittura di essere riempiti di fede. La
parola del Profeta Oscuro e la giusta maledizione imposta da Dio
forniscono questa fede, e anche di pi.
I neonati possono anche essere troppo giovani per comprendere
pienamente i misteri e le verit che esplora la Lancea Sanctum,
ma indirizzarli subito sul giusto cammino li aiuta a raggiungere
una comprensione migliore nelle notti future, man mano che
il loro Requiem fa sentire le sue note. Nel frattempo, i giovani
vampiri sono accolti fra le braccia gelide della congrega, ricevono incarichi e si sottopongono a prove per cementare la loro
devozione e lealt, e cos sono tenuti lontano dallindolenza, che
nemica della fede.

I Figli Perduti di Longino

In sanguine veritas. Nel sangue, la verit, dicono le ancillae.

96 la lancea sanctum e la danza macabra

Ma i neonati, questo lo capiscono? Improbabile. Allinizio la


Vitae un mezzo di sostentamento. Quella sostanza appiccicosa,
rossa, dal sapore dolce e ramato guida la sete di un Fratello, attira
le sue budella ammuffite e ruscella gi per la sua gola senza vita,
ma sembra avere ben poco di mistico. Dove un vampiro un tempo
era mortale e cercava il conforto del pane, del vino e della carne,
ora il suo disperato appetito pu essere saziato solo dallingestione
del sangue; ma placare la sete non pu soddisfare la pi profonda
(e forse non riconosciuta) brama di capire la condizione vampirica, di dare un significato a una dannazione che pu sembrare
arbitraria e priva di senso. Per i nuovi vampiri, la realt sensoriale
della maledizione imposta da Dio soverchia la sua realt spirituale.
Lesistenza da una notte allaltra pu creare lillusione che la non
morte sia qualcosa che riguarda solo la carne, che il sangue sia
tutto. Ma dentro il sangue si trova la verit.
Per lo pi i neonati sono lasciati alla deriva. vero, possono
avere dei sire o dei mentori, o delle congreghe che li informano
degli aspetti basilari della loro condizione in altre parole, il
Come (come nutrirsi, come nascondersi) e il Cosa (cosa temere,
cos un vampiro) ma troppo spesso queste basi mancano di un
contesto. Di rado qualcuno gli mostra una struttura di significato
che li aiuti a migliorare la loro comprensione della grande domanda: il Perch (perch i vampiri patiscono la sete, perch i vampiri
esistono). I Consacrati hanno le risposte. Non le condividono
tutte alla leggera, per, e quando lo fanno solo allorecchio dei
devoti, dei difensori e dei campioni della congrega.
Per i Fratelli alla ricerca di risposte pi importanti, i Consacrati
ne offrono una serie senza fine, e tutte conducono al servizio e
alla magnificenza nel nome di Longino. I neonati non devono pi
considerare il loro Requiem come una tautologia di sete senza fine
e costante affanno per la sopravvivenza. Nella Lancea Sanctum,
lo sviluppo divino nella non morte di un neonato limitato solo
dalla sua fede e dalla sua volont di partecipare.

Reclutamento

Molti missionari Consacrati che trattano con un neonato (o


coterie di neonati) pospongono le lezioni pi dure e pi estreme
della congrega per evitare di spaventare un potenziale convertito. Nel caso che a predicare a un Fratello appena Abbracciato
sia un intransigente o un fanatico, per, il messaggio trasmesso
potrebbe essere di feroce dannazione e gloriosa crudelt nel
Requiem. Il risultato di una vendita dipende dal venditore, e
lefficacia di un sermone dipende da chi lo pronuncia. Naturalmente, il grado con cui il sermone viene accettato e capito
dipende anche dallascoltatore. Un messaggio morbido di fede
che si piega per adattarsi a chi lo ascolta potrebbe essere
accettato da molti, ma per i neonati la cui mente gi apertamente malleabile o che sono gi dei fanatici in una credenza o
nellaltra, potrebbe rendersi necessario un approccio pi duro
e apocalittico, a base di fuoco e zolfo. La teologia mistica e
aliena della chiesa dei vampiri deve infrangere un guscio di
preconcetti terreni e mortali per raggiungere il cuore dei neonati
che hanno solo iniziato a vedere cosa si cela dietro le menzogne
del Mondo di Tenebra.

la lancea sanctum e la danza macabra 97

PERCH LA LANCEA SANCTUM LA


MIGLIORE

LInvictus fornisce ai neonati una via consolidata


verso il potere, ma anche se il vassallaggio pu
rendere pi uide le operazioni del sistema feudale,
non fa proprio nulla per migliorare il vampiro in se
stesso e nemmeno il potere politico ha la facolt di
perfezionare un individuo. I Carthiani, per contrasto,
pretendono di conferire al neonato potere personale,
ma senza dargli la saggezza. LOrdo Dracul promette
cose affascinanti sulla salvezza dellanima di un
neonato, ma offre poco sostegno spirituale sulle
bizzarre strade che percorre. E il Circolo della Megera?
Quasi tutti i neonati con ancora freschi nella mente
i loro ricordi mortali rabbrividiscono al pensiero di
unirsi ai ranghi mutilati di quegli antichi lunatici. La
Lancea Sanctum, invece, offre la stessa attrattiva delle
chiese che molti mortali hanno conosciuto in vita. Per
quelli che cercano le risposte fondamentali, la Lancea
Sanctum permette un livello moderato e confortevole
di devozione e accoglienza, a patto che un neonato
sia disposto a seguire i precetti basilari della congrega
e partecipi a un minimo delle necessarie funzioni
religiose. ( anche importante che il neonato riconosca
apertamente la congrega e si presenti senza timore
come Consacrato, per rafforzare limmagine di
onnipresenza coltivata dalla Lancea Sanctum.)

1356572

A prescindere dallesatto messaggio, la congrega tenta di


prendere allamo i neonati e poi li ributta in acqua, in modo che
possano tornare alla Lancea Sanctum di loro spontanea volont. Con questo metodo la congrega diventa una destinazione, i
convertiti diventano pellegrini, e larrivo alla chiesa diventa una
questione di sollievo e orgoglio per un neonato. Un convertito
volontario meglio di uno forzato.
Ci non vuol dire che alcuni Consacrati non preferiscano una
programmazione forte e violenta. Qualcuno cerca di piantare la
venerazione di Longino nelle teste vuote dei neonati ricorrendo
a martello e punteruolo. Sebbene questo tipo di conversione sia
considerato efficace quando ha successo, a volte si pensa che
danneggi la fede di un neonato. La parola di Longino pu entrare
nellanima attraverso le fratture di un corpo infranto, ma allo
stesso modo pu uscirne fuori ed essere sostituita da qualcosaltro, se le fratture non vengono guarite. Chi non daccordo con
questa teoria sostiene che le cicatrici (tangibili o meno che siano)
servono a ricordare al convertito dove si trova il vero potere.
In generale, pi facile dire: Noi abbiamo le risposte. Se le
volete conoscere, venite da noi. Molti neonati trovano questo
canto di sirena molto difficile da resistere, anche se pi tardi
rifiutano di unirsi formalmente alla congrega.
Quando sentono parlare di un infante appena entrato nella
Dannazione, le ancillae della congrega possono sforzarsi attivamente di localizzarlo e parlargli immediatamente della grandezza
di Longino. Altri preferiscono invece un approccio meno religioso, e trovano il neonato per offrirgli un mero aiuto benevolo
nella sua situazione confusa. I missionari vampiri possono offrire
nutrimento gratuito in una parte del loro territorio, aiuto nel
porre fine a un alterco violento, o anche semplicemente qualche

Le Risposte

La Lancea Sanctum non ha bisogno di ricorrere sempre a


queste tecniche di reclutamento forzato dei neonati. vero che
alcuni membri della congrega sono abbastanza crudeli da usare
il pretesto dei Consacrati per sfogare i loro impulsi sadici sui
potenziali convertiti, ma i pi si preoccupano sinceramente della
condizione dei Fratelli in ogni dove.
In tempo di relativa pace, quando un dominio o territorio rimane sicuro e non minacciato, la congrega preferisce
un atteggiamento pi passivo per portare i neonati nel suo

capitolo tre

1356572

consiglio sincero. Le prediche cominciano solo pi tardi. Forse


una copia del Catechismo viene lasciata sulla soglia del neonato,
o magari un evangelista menziona come per caso gli insegnamenti
del Profeta Oscuro. Il reclutatore allude a un grande mistero, e a
risposte ancor pi grandi, poi si lascia dietro una scia di briciole
che il neonato pu seguire fino alla chiesa.
Com naturale, il reclutamento nei ranghi di una congrega
tanto militarista e conservatrice non avviene sempre con qualche parola dolce e mano leggera. Quando la Lancea Sanctum
ha bisogno di infoltire le proprie fila, non si ferma davanti a
niente pur di realizzare nuove conversioni nella popolazione dei
neonati. Qualche Consacrato alquanto estremista disposto a
fare qualsiasi cosa pur di portare nel gregge un nuovo convertito:
ricatto, corruzione, tortura, riprogrammazione emotiva, omicidio.
Il punto fermo che la congrega non approva quasi mai a livello
ufficiale queste tattiche negative, ma preferisce invece creare o
esacerbare le circostanze sfortunate per spingere i deboli o i sofferenti verso il rifugio della chiesa. Lultima cosa che la congrega
vuole pubblicizzare una campagna di terrore contro i neonati
della citt.
La Lancea Sanctum sorprendentemente abile nellarte del depistaggio. Minacce vaghe e misteriose contro un neonato possono
provenire da un missionario Consacrato ma sembrare il risultato
dellazione di qualche violento adoratore della Megera, grazie
allimpiego di teppisti col piercing camuffati da tormentatori
pagani, che spaventano il neonato e lo spingono a rifugiarsi fra
le accoglienti braccia di madre chiesa. La congrega si adopera per
fare in modo che il resto del mondo sembri il nemico del neonato,
mentre la Lancea Sanctum appare sempre come un porto sicuro.
Lassassinio della persona amata da un neonato e qualche evidente
graffito di culto o propaganda Carthiana possono dare al novellino
una spinta sufficiente a indirizzarlo nella giusta via e la giusta
via sempre quella che conduce alla Lancea Sanctum. Come
lupi che tormentano la preda conducendola in una situazione
senza uscita, la congrega elimina tutte le altre opzioni dalla mente
del neonato che ha preso di mira, cos che non gli rimane altra
scelta se non correre fra le braccia dei Consacrati che, in tutta
segretezza, lo hanno perseguitato. Questi sono esempi estremi, ma
non necessariamente rari nelle regioni in cui la congrega messa
alle strette o dove non c nessuno che la controlla.
Se un neonato oppone resistenza ai tentativi di conversione
da parte dei Consacrati, questi possono consentirgli di cavarsela
a modo suo, giudicandolo non ancora pronto o degno, per il
momento. Qualora un neonato provochi dei danni nel corso
della sua resistenza (facendo violenza ai membri della congrega o
insultando pubblicamente i principi dei Consacrati, per esempio),
corre il rischio di essere bollato come eretico e finire sul rogo per
espiare i suoi peccati. Se ha qualche amico nelle alte sfere, per,
potrebbe cavarsela con qualche scalfittura alla reputazione e al
suo senso di sicurezza.

capitolo tre

gregge. In questi momenti i membri della congrega non


stanno seduti a girare i pollici, ma nemmeno percorrono
il dominio da un angolo allaltro facendo ingoiare a forza
il dogma agli infanti smarriti. No, questa tattica comporta
indirizzare alcuni neonati nella giusta via, e poi aspettarli
alla fine del cammino.
I Consacrati possono andare da uno o due neonati appena
Abbracciati nel dominio e predicare loro. Questi sermoni
sono volutamente pronunciati con tono leggero: le lezioni
sulla cupa dannazione hanno senza dubbio il loro posto, ma
non sono la cosa migliore per fare attraversare ai convertiti
le porte della chiesa. Per lo pi, i membri della congrega offrono risposte. Queste risposte sono generalmente sincere, in
quanto precetti della Lancea Sanctum. Molti sermoni da un
vampiro a un altro cominciano con un semplice racconto, col
Consacrato che narra la storia di Longino e di cosa avvenne
quando conficc la lancia nel costato di Cristo. (Arrivati a
questo punto, molti neonati hanno gi abboccato allamo:
hanno sentito il nome di Ges. Che un vampiro sia stato
cristiano o no durante la sua vita mortale, il nome di Cristo
ben conosciuto, e reca con s pi di duemila anni di peso
emotivo e spirituale.) Da qui il Consacrato continua a offrire
risposte alle domande pi tormentose. Cosa sono i vampiri?
Perch sono Dannati? Da dove provengono le Discipline? In
aggiunta a tutto, il Consacrato illustra il senso di moralit e il
codice di comportamento della congrega. Un neonato, spesso
confuso e sperduto, come unimbarcazione alla deriva. Il
Consacrato gli fornisce unancora.
Quando il sermone finisce, il Consacrato lascia il neonato
da solo. Che vada subito alla Lancea Sanctum oppure no non
importante, perch quel neonato diffonder la parola ad altri
come lui. Dir agli altri che esiste un gruppo che dice di avere
tutte le risposte. Anche se quel singolo infante non arriver
mai alla Lancea Sanctum in cerca della verit, altri lo faranno.
In questo modo, la congrega acquista nuovi convertiti, aumenta la propria forza, e arricchisce le proprie riserve di vampiri
devoti alla fede.
Il Catechismo
Il Testamento di Longino non un testo particolarmente lungo,
ma molti neonati moderni sono scoraggiati dal suo linguaggio
fiorito e arcaico, e dalle sue contemplazioni metafisiche. Per
quanto i Consacrati amerebbero che tutti gli aspiranti convertiti
o partecipanti alla Messa di Mezzanotte leggessero, capissero e
accettassero ogni messaggio del Testamento, poco probabile
che accada. Per questo, i missionari Consacrati americani hanno
creato il Catechismo.
Il Catechismo un agile libretto (da non confondersi con Il
Catechismo Sanguigno, che contiene i canoni della congrega
messi in parola dal Monachus) di non pi di dieci o quindici
pagine, a seconda del carattere di stampa. Si tratta di un
distillato molto essenziale del Testamento, redatto in un linguaggio moderno e informale (anche se i Consacrati anziani
dicono che questa traduzione sminuisce la seriet, solennit e
rispettabilit del messaggio originale). I concetti chiave delle
scritture di Longino sono presentati in un semplice formato
di domande e risposte, che esemplificano i precetti basilari
della Lancea Sanctum senza sopraffare i neonati col dogma
e anche, molto astutamente, senza infrangere la Masquerade.
Metafore e dettagli moderni e tangibili sono usati abilmente
per allettare i giovani materialisti Carthiani e indipendenti,

98 la lancea sanctum e la danza macabra

e per rendere nebuloso il soggetto agli occhi dei mortali. Se


la congrega sorveglia attentamente le copie del Testamento
di Longino, permette a questo trattatello stampato in casa di
mescolarsi segretamente ai libelli delle tante religioni terrene
che affollano i tavolini dei laboratori di tatuaggi e dei negozi di
musica, nella speranza che qualche vampiro prima sconosciuto
e non allineato vi metta gli occhi sopra.
I missionari della Lancea Sanctum usano copie del Catechismo
per agganciare i potenziali convertiti e sbarazzarsi delle stronzate
antireligiose che si diffondono per le strade del Mondo di Tenebra.
Un vampiro non allineato che si imbatte in una copia del Catechismo mentre si mescola alle sue prede mortali potrebbe anche
leggere delle parole che normalmente non perderebbe tempo
ad ascoltare. Un neonato che ne trovi una copia sulla soglia del
suo miserabile e malinconico rifugio pu provare sollievo nello
scoprire che l fuori potrebbe esserci un Requiem migliore per
lui. I Consacrati credono che molti Fratelli vogliano conoscere
la verit su Longino e sulla congrega, ma abbiano paura di farsi
vedere mentre fanno le domande.

1356572
ESTRATTI DAL CATECHISMO

D: vero che la Lancea Sanctum unorganizzazione


nanziata dallInvictus per controllare quello che
credono i Fratelli?
R: No. LInvictus non ha avuto nulla a che vedere con
la nascita della Lancea Sanctum. Nella storia di Longino
il Centurione, lInvictus non appare nemmeno! Inoltre,
la Lancea Sanctum non controlla quello che i Fratelli
possono credere. Il Testamento una guida per il
Requiem di ogni vampiro una storia vera di fede,
forza personale e intervento divino che ha condotto
i Fratelli di molte credenze diverse a trovare una
rivelazione nuova.
D: La Lancea Sanctum non mi chieder di diventare
un Sacerdote e servire la chiesa come soldato?
R: Non tutti i Fratelli che credono nel Testamento
scelgono di diventare Sacerdoti, e la chiesa non
obbliga nessuno a farlo. Non devi diventare per forza
un Sacerdote per capire il Testamento o per unirti a
una congregazione di Consacrati. La Lancea Sanctum
accoglie a braccia aperte coloro che sono disposti a
mettersi al servizio della chiesa come Sacerdoti, ma
per la parrocchia i laici hanno lo stesso valore degli
ecclesiastici. Il nostro scopo primario rafforzare il
rapporto di un Fratello con Dio e con se stesso.
D: vero che la Lancea Sanctum incoraggia i suoi
membri a commettere omicidi e distruggere i Fratelli
che non appartengono alla chiesa?
R: Molti Consacrati apprezzano la compagnia dei
Fratelli che non fanno parte della congregazione
locale. La Lancea Sanctum scoraggia il tentativo di
allontanare i Fratelli di fede dal cammino delineato
nel Testamento, ma la chiesa capisce che non tutti
sono gi pronti a dedicarsi alle questioni religiose.
Che il Testamento incoraggi la violenza non
necessaria un preconcetto comune e sbagliato,
in quanto Longino non chiede mai ai Consacrati di
uccidere. Il Testamento ci dice che nostro dovere
nutrirci delle vacche senza rimorso o piet, poich la
Maledizione un mandato del Cielo, ma nessuno ci
ordina di massacrare il nostro cibo.

1356572

la lancea sanctum e la danza macabra 99

Sicurezza

Santit

Secondo la Lancea Sanctum, il Requiem una condizione


sacra. Le azioni del Profeta Oscuro lo hanno reso lincarnazione
stessa della condizione vampirica. I neonati della congrega sono
attratti non solo dalla possibilit di risolvere il mistero della dannazione, ma anche dallidea che la loro maledizione sia qualcosa
di sacro, per quanto distorta tale percezione possa apparire ai
non Consacrati. La congrega dice ai suoi novizi che non solo
affrontare ci che siete diventati una buona cosa, ma anche

Induzione

A prescindere dalla profondit della fede di un neonato (o dal


grande potenziale che potrebbe essere rivolto a vantaggio della
congrega), in alcuni domini gli Unti non lo accetteranno come
un vero membro della Lancea Sanctum fino a quando non avr
completato un Rito di Induzione. Queste cerimonie sono di solito
dei semplici giuramenti, promesse o recitazioni pronunciate dal
novizio a un Unto dal Signore autorizzato ad accogliere nuovi
convertiti nella parrocchia. Le parrocchie gestite da Consacrati
particolarmente esoterici possono persino indurre il supplicante
a credere di stare prestando giuramento a Longino in persona,
ricorrendo a riti mistici e segreti e magari dicendogli che hanno
il potere di trasformare il suo sangue in cenere, se mai dovesse
fallire nelladempimento dei suoi doveri. Le parrocchie pi rigide
e tradizionaliste possono infine richiedere al neonato di sottoporsi
a una cerimonia molto simile al Rito di Creazione (si veda pag.
***), una specie di battesimo vampirico.
Tipicamente il neonato a presentare la richiesta di celebrare
una cerimonia di induzione, chiedendo al Sacerdote o a un altro
Unto di grado superiore di condurre il ritus per lui. Tuttavia, i
neonati pi notevoli (quelli la cui fede spicca fra la congregazione,
quelli che hanno servito bene la congrega o quelli che hanno in
qualche altro modo suscitato linteresse di unancilla) possono es-

capitolo tre

La notte non gentile coi neonati. La Danza Macabra non offre


un periodo di grazia ai nuovi vampiri o si nuota o si annega, o
si balla o si brucia. Alla notte doggi, un neonato pu trovare la
Morte Ultima in mille modi diversi, e inizia il proprio Requiem
senza conoscerne la maggior parte. Le altre congreghe non fanno
molto per i neonati a questo proposito, dice la Lancea Sanctum.
Ci si aspetta che sappiano barcamenarsi nellordine sociale, e non
ricevono molta protezione, a parte dai loro mentori (e spesso non
ricevono aiuto neanche da questi, anzi devono difendersi proprio
dai sire e da altri Fratelli loro alleati).
I Consacrati hanno visto spesso le altre congreghe deludere
i giovani vampiri nellarco di una sola notte. I Carthiani sono
troppo caotici per offrire granch ai neonati certo, forniscono
protezione, ma non possono mantenere sempre le loro promesse.
Lapprendistato nel Circolo della Megera una faccenda dura e
crudele: i nuovi Accoliti possono giungere a temere i loro compagni di congrega pi di qualsiasi mostro sconosciuto. Infine, lOrdo
Dracul non si preoccupa di tenere le porte aperte a nessuno, e
specialmente ai neonati, che in quella congrega possono trovare
ben poco aiuto.
I Consacrati, daltro canto, offrono una protezione efficace.
Fuori dalla congrega, nella gran parte dei casi un neonato deve
affrontare una dura prova del fuoco: vige sempre e comunque la
legge del pi forte. La Lancea Sanctum aggira questo darwinismo
sociale e soprannaturale e offre a qualsiasi neonato che si unisca
ai suoi ranghi una sicurezza senza pari, relativamente parlando.
Se qualche pericolo si manifesta a minacciare un neonato, i
Consacrati fanno quadrato per tenere al sicuro il loro novizio.
Questo avviene perch ogni neonato che si unisce alla congrega
contribuisce a rafforzarne le fila. La Lancea Sanctum cerca di
restare il pi unita possibile (almeno quando si presenta alle altre
fazioni). Per proteggere un neonato, spesso alla congrega basta
dire: Costui ci appartiene ora. I vampiri saggi sanno che meglio
non svegliare il leone che dorme, e lasciano in pace i neonati
della Lancia, a meno che qualche rancore o faida particolare
non giustifichino il rischio di far arrabbiare tutti i Consacrati
della citt. Quando un neonato Consacrato attira lattenzione di
qualche forza estranea, la Lancea Sanctum si riunisce come uno
sciame, precipitandosi a difendere il suo novizio.
Nessuno garantisce a un neonato un equivalente livello di
protezione dagli altri membri della congrega, ma naturalmente
questo non gli viene detto. Se la congrega ritiene di dover procurare dolore a un novizio, allora si tratta di una direttiva pura
e sacra, intesa per mantenere i suoi passi sulla retta via. Quelli
che minacciano la Lancea Sanctum sono nemici della verit,
che i loro attacchi provengano da fuori o dellinterno. Entro i
confini della congrega, tutti i vampiri devono essere campioni
della Dannazione e devono sforzarsi di guidare i neonati con ogni
mezzo necessario.

che la vostra Dannazione stata consacrata da Dio e vi stata


resa chiara attraverso gli scritti del Profeta Oscuro. Al neonato
viene mostrato che egli un esempio senza morte della volont e
del disegno di Dio, che i non Consacrati poseranno lo sguardo su
di lui e vedranno la verit del giudizio divino. Questa santit va
al di l del semplice scopo permette al neonato di sentirsi parte
di qualcosa di assai pi grande di lui, come se fosse collegato al
progetto divino del mondo. Questo richiamo particolarmente
efficace per quei Fratelli che nella vita mortale furono seguaci di
una fede giudeo-cristiana o islamica.
Strettamente collegato alla comprensione della dannazione
dei Fratelli anche linsegnamento su come essere dei buoni
vampiri. La congrega si sforza di insegnare ai suoi neonati come
agire in maniera solenne per adempiere il loro giusto scopo di sacri
predatori. I sire Consacrati insegnano agli infanti come cacciare
nel modo appropriato. Un neonato che sia stato istruito da un
sire non appartenente alla congrega potrebbe ricevere una nuova
educazione da parte del suo Sacerdote nelle prime notti del suo
nuovo Requiem come predatore di Dio. I neonati Consacrati imparano come ingannare i mortali, quali luoghi della citt offrono
la miglior scelta di vene, dove proibito nutrirsi e quali sono le
prede accessibili a tutti. I Consacrati esperti insegnano ai neonati
le arti della sottigliezza e della brutalit, come prendere solo un
piccolo sorso di Vitae e come uccidere, il tutto senza mettere a
rischio la fragile Masquerade.
La Lancea Sanctum considera le Discipline vampiriche come
doni benedetti del Signore, trasmessi ai Fratelli tramite la transustanziazione del Sangue. Perci, la congrega istruisce i novizi
su come rispettare e usare le Discipline nel modo migliore. Gli
educatori cominciano con linsegnare al neonato come avvalersi
delle Discipline fisiche (Celerit, Resilienza, Vigore). Dopo viene
laddestramento su come usare poteri pi sottili (Auspex, Dominazione, Maest) per cacciare, manipolare vampiri pi deboli e
trasmettere il mistero del Profeta Oscuro ad altri Fratelli inquieti.
I neonati che si dimostrano particolarmente degni possono anche
essere addestrati nelluso dellarte esclusiva della congrega, la
Stregoneria Tebana.

sere invitati o enfaticamente incoraggiati a sottoporsi al ritus.


Solo in rare occasioni ai neonati viene rifiutata lopportunit di
sottoporsi allinduzione. La Lancea Sanctum pu sempre negare
al novellino maggior prestigio e titoli pi alti in un secondo momento, ma non le costa nulla formalizzare il proprio benvenuto.
Linteresse dimostrato dal neonato nel diventare un membro della
Lancea Sanctum sia nel nome che nel rango costituisce gi un
motivo sufficiente per utilizzarlo in qualche modo.
I pochi miserabili Fratelli a cui negata anche questa forma
basilare di benvenuto sono probabilmente gli anarchici pi
odiosi, quelli che farebbero solo dei danni alla congrega e
alla parrocchia se venisse loro permesso di accedere alle sue
fila. Alcuni di questi, per, sono semplicemente le vittime di
qualche rancore ormai cementato dal tempo e diretto contro i
loro sire o linee di sangue, o forse solo vampiri che in qualche
modo risultano pi utili allesterno dei confini della congrega.
Forse c bisogno che un paladino segua un neonato rifiutato
in una coterie di Accoliti
Quando al neonato viene concesso di partecipare alla cerimonia di induzione, il rito viene commissionato a un Sacerdote
preferibilmente qualcuno che il neonato conosce gi. Alcuni
Sacerdoti bramosi di accogliere i nuovi convertiti spingono i
neonati a unirsi il prima possibile a cerimonie di accettazione
congregazionale o altri riti morbidi. Quelli meno convinti
del valore intrinseco dei neonati, invece, si prendono tutto il
tempo necessario per organizzare e amministrare le funzioni di
induzione e tenete conto che prendersi il tempo necessario,
nel contesto dellesistenza di un vampiro, pu essere davvero
un periodo molto lungo. Altri ancora scelgono di condurre la
cerimonia di induzione in un momento di grande visibilit della
congrega, per esempio dopo (o durante) una Messa di Mezzanotte
o un Grande Ballo.

1356572

capitolo tre

IL RICHIAMO SOTTILE DEI CONSACRATI


Non tutte le parrocchie richiedono la celebrazione
di una transizione cerimoniale per confermare il
passaggio di un Fratello dalla congregazione laica a
qualche percepito circolo interno della congrega, e
non tutti i vampiri Consacrati si sottopongono a tali
cerimonie nelle parrocchie che affermano di ritenerle
necessarie. La Lancea Sanctum non gestisce seminari in
cui gli aspiranti Sacerdoti si possono diplomare. A volte
la congrega promuove gradualmente e senza chiasso
un vampiro dalle qualit desiderabili, usando tecniche
simili a quelle che impiega per attirare i convertiti.
Casi speciali, missioni urgenti o emergenze eccezionali
possono essere citate (o allestite ad arte) come ragioni
per vincolare un Fratello ad altre responsabilit nella
congrega. Abbiamo un assoluto bisogno di qualcuno
che vada a incontrare questo nuovo infante, qualcuno
che capisca la giovent moderna, potrebbe dire il
Vescovo, e che lo conduca al sicuro prima che gli capiti
qualcosa di terribile. Cos, con il tocco gentile di una
mano insanguinata o un bacio su entrambe le guance,
un Vescovo pu conferire il sacerdozio dei Dannati a
un neonato esitante; non poi molto diverso da una
promozione sul campo di battaglia o uninvestitura
informale di cavalierato. A discrezione del Narratore,
il personaggio che riceve questa promozione pu
guadagnare uno o pi pallini gratuiti in Status di
Congrega (Lancea Sanctum).

100 la lancea sanctum e la danza macabra

Adesso, comunque, il neonato ha una buona ragione


per rimanere tra i Consacrati e pu aspettarsi una
terribile punizione se abbandona i suoi compagni
Sacerdoti. Un nemico che un tempo aveva uno Status
di Congrega nella Lancea Sanctum molto peggio di
un avversario un traditore.

1356572

Il Neonato Convertito

Non tutto il gregge predatore della Lancea Sanctum arrivato


nella congrega per vie dirette. Alcuni si sono convertiti da religioni mortali, altri da eresie vampiriche, e altri ancora vi giungono
dal brivido gelato dellateismo.
Si dice che lautentica conversione di un vampiro alla Lancea Sanctum si componga di due fasi: il primo stadio di tipo
fisico e vocale. In esso, il neonato sceglie di stare dalla parte dei
Consacrati come membro della congrega, e professa vocalmente
la sua fedelt alla chiesa. Pi di ogni altra cosa, questo un
cambiamento di affiliazione che sottintende autentica fede e
promessa spirituale, ma non molta dedizione o devozione onesta. I cosiddetti convertiti del primo stadio si accontentano
di partecipare alla Messa di Mezzanotte e ai rituali sanguinari
che considerano non evitabili sono i fedeli della domenica,
la congregazione laica. Molti neonati raggiungono solo questo
livello di conversione, e ne sono soddisfatti. Molti (forse la
maggior parte) dei convertiti si fermano a questo stadio per
tutto il loro Requiem, e per lo pi la Lancea Sanctum accetta
tale stato di servit minore, sebbene non lo elogi. Parecchi
convertiti rimangono a questo stadio per decenni, e passano a
un livello superiore di coinvolgimento nella congrega e nella
fede una volta divenuti ancillae. Per questo motivo, la congrega
pu anche permettersi di aver pazienza.
Alcuni neonati sembrano tuttavia destinati gi da subito a
cose pi grandi. Questi novellini dimostrano ben presto di essere
pronti e desiderosi di mostrare una maggiore dedizione ai precetti
di Longino, e di cercare la vera comprensione dei suoi insegnamenti. Questi sono i neonati che restano svegli tutto il giorno
a studiare le loro copie del Testamento, quelli che riplasmano la
propria immagine su quella del Centurione e affrontano senza
paura i misteri del Requiem. La Lancea Sanctum incoraggia
simili neonati (a volte usando complessi schemi di punizioni e
ricompense) a cercare nuovi livelli di comprensione e rivelazione, stimolando la loro crescita da semplici alleati ad agenti della
congrega. Si dice che i neonati che accettano questa sfida siano
entrati nel secondo stadio di conversione.
Il secondo stadio di conversione (lunico a essere considerato conversione autentica da parte dei pi rigidi anziani e
tradizionalisti della congrega) avviene allinterno. Il neonato
si lascia alle spalle ogni vestigia della sua esistenza precedente
che si tratti della sua vita mortale o del servizio a qualche
altra congrega per dedicarsi corpo e anima alla Lancea
Sanctum. Da questo momento in poi il suo Requiem dovrebbe
risuonare come un canto di chiesa, lodando Dio e Longino
ed echeggiando in ogni vasto ambiente che la congrega
ha dichiarato sua cattedrale. Questo un cambiamento di
tipo morale, unonesta rivelazione di fede. Non pu essere
soddisfatto da una semplice promessa o dalloccasionale
partecipazione alle celebrazioni, ma deve essere dimostrato
notte dopo notte, messo in pratica dalle azioni di un Fratello,
per tutta leternit.

la lancea sanctum e la danza macabra 101

capitolo tre

Per alcuni questo cambiamento morale avviene da una notte


allaltra, infiammato da unepifania predatrice che altera lintera forma del vampiro non meno della luce solare. Per altri la
rivelazione religiosa impiega secoli a manifestarsi, come la lenta
erosione di una montagna. Quando si verifica, il neonato pu
scoprirsi ad accettare a livello istintivo gli insegnamenti di Longino e sapere che sono la verit, anche se non ne dimostra ancora
una piena e onesta comprensione. Il neonato convertito esalta
la natura predatrice del vampirismo, innalza lodi al Testamento
di Longino e dedica la propria non vita ai bisogni della congrega,
mettendo gli ideali dei Consacrati al di sopra dei suoi.
La conversione a questo livello pi profondo non considerata
un atto cieco. Come potrebbe esserlo, quando un fatto accettato
che Dio ha maledetto Longino e che Longino ha comandato lobbedienza alle sue filosofie? Si ritiene anche che questa conversione
pi profonda si trovi allesterno dei confini della grazia che si
sceglie, nel senso che viene considerata un atto soprannaturale
di cui il neonato accetta il verificarsi, piuttosto che un segreto
religioso che impara a livello razionale. come se il Messia Oscuro
rivolgesse il suo sguardo ai luoghi tenebrosi che stanno dentro
al convertito e li illuminasse con la gloria della sua rivelazione
come se infiammasse il suo cuore col sacro fuoco che i tutti i
Dannati dovrebbero conoscere.
I rari neonati che si ritrovano a convertirsi completamente
alle vie di Longino nella prima parte del loro Requiem sono
considerati speciali. A volte sono destinati a grandi cose. Quelli
che restano indietro, quelli che sono pi lenti a donare se stessi, possono ricevere una misura molto ridotta del favore della
congrega, anche se trovano la loro fede pi avanti. Agli occhi
di molti Vescovi, questi predatori poco brillanti sono buoni
solo per le posizioni di funzionari secolari nella gerarchia della
Lancea Sanctum.
Aspetti dellAutentica Conversione
Il secondo stadio di conversione ha molte sfaccettature
proprie. La maturata prospettiva teologica sulla condizione
vampirica colpisce un neonato su pi fronti. Innanzitutto c
laspetto mortale. Un Fratello convertito deve riuscire a ottenere
una migrazione morale dagli standard mortali che osservava in
vita a quelli del Messia Oscuro. Quelle che agli occhi dei mortali
erano atrocit divengono ora un punto fermo dellesistenza. I lupi,
i leoni e i rapaci non obbediscono alla moralit umana, e non
dovrebbe farlo nemmeno un predatore Consacrato.
Il secondo aspetto della conversione cambia il modo con
cui il vampiro vede il Requiem. Prima della sua trasformazione
spirituale il novizio poteva considerare il suo Requiem come un
folle inferno, una tetra sventura o una inevitabile prigione di
sangue. Dopo la conversione potrebbe valutare la propria non
vita come una maledizione benedetta, arricchita dai santi misteri
di un disegno divino, una Dannazione sacra. Il suo folle inferno
diventa un purgatorio pregno di significato, la sua tetra sventura
un dovere solenne, e i prigionieri sanguinari verranno perdonati
nel Giorno del Giudizio.
La terza sfaccettatura della conversione un cambiamento razionale. Molti neonati, che ancora ricordano una vita mortale con
poche o nessuna traccia di autentico misticismo, non accettano
le narrazioni in chiave spirituale delle origini dei vampiri. Per
molti Fratelli, Longino pi una figura della mitologia che un
personaggio storico. Lautentica conversione, tuttavia, impone
al novizio di accettare gli atti di Longino come vera e propria
causa della condizione vampirica. Similmente, gli elementi

soprannaturali che circondano Longino (Dio, la Crocifissione


e la santit di Cristo, i poteri miracolosi del Sangue) diventano
tutti dei fatti, non delle semplici allegorie. Molti Consacrati delle
notti moderne non affermano per di accettare a scatola chiusa
questi elementi del mito di Longino. Alla notte doggi i Fratelli
non fondamentalisti possono persino superare nel numero i loro
colleghi pi tradizionali. Per i vampiri moderni la cosa essenziale
credere nella verit del Testamento, ma non necessariamente nei
suoi fatti. Purtuttavia, tante cose fra quelle descritte da Longino
e dal Monachus sono rimaste cos uguali nel mondo vampirico
che molti Fratelli considerano la loro esistenza una prova dei
fatti, oltre che della verit.
Laspetto finale della conversione forse il pi importante
per la sicurezza e il successo della Lancea Sanctum come unione di mostri predatori. Gli estranei e gli alleati occasionali
vedono la congrega e i suoi membri come due organismi fra
loro distinti. Un vero convertito, invece, smette di considerarsi
una cosa separata dalla congrega, e giunge presto a ritenersi
una componente integrale (e inamovibile) di essa. Egli la
Lancea Sanctum; essa composta dai predatori Consacrati
di Dio, non dal marmo e il vetro istoriato. Cosa altrettanto
importante, i convertiti affermano che vero anche il contrario: loro sono parte della congrega, ma anche la congrega
parte di loro. I vampiri non vanno semplicemente a caccia
sotto loscura grandezza della Lancea Sanctum. Quelloscura
grandezza sono loro. Sono loro i Consacrati.
Un convertito devoto deve assimilare (oppure offuscare) il
confine fra il proprio benessere e quello della parrocchia o della
congrega. Considera gli insulti contro i Consacrati come se fossero
rivolti a lui personalmente, e lo stesso vale per i motteggi scherzosi. Le sue opinioni cambiano a seconda di cosa dice il Vescovo. Si
sente in dovere di difendere la congrega anche nelle discussioni
pi innocenti. Anche il suo linguaggio cambia: il pronome noi
indica ora la Lancea Sanctum, e le metafore che usa sono estratte
quasi esclusivamente dal Testamento di Longino.

1356572

capitolo tre

I NOVIZI E LA CONGREGAZIONE

La differenza fra un singolo membro della


congregazione vampirica e un novizio devoto che cerca
il prestigio nella congrega sostanziale. A un Fratello
fedele che va alla Messa di Mezzanotte, obbedisce alle
Tradizioni e offre i suoi rispetti a Longino pu essere
concesso di denirsi Consacrato, ma ci si aspetta che un
membro indotto nella congrega partecipi a tutti i ritae
importanti, e pu essergli richiesto di servire la chiesa
in altri modi, come messaggero invisibile, occasionale
investigatore o semplici muscoli. questa la differenza
fra il laicato e gli Unti dal Signore.
Le autorit della Lancea Sanctum sanno che
le congregazioni della fazione sono piene di
praticanti poco convinti, che fanno giusto il minimo
indispensabile per restare fuori dalla lista degli eretici
stilata dalla chiesa. In termini di gioco, i Fratelli della
congregazione laica possono mantenere uno Status
di Congrega in unaltra fazione non avversaria come
i Carthiani o lInvictus, conservando nello stesso
tempo un rispettabile prestigio anche nella Lancea
Sanctum. I Fratelli della congregazione laica possono
persino aspirare a guadagnare un pallino di Status
di Congrega (Lancea Sanctum), ma solo in seguito a
qualche servigio eccezionale o segno di devozione alla
congrega. Essere Unti unaltra cosa.

102 la lancea sanctum e la danza macabra

I vampiri indotti possono percepire il loro grado


come inferiore a quello di un Fratello laico, almeno
per un po, ma il soffitto di vetro che tiene al
loro posto i fedeli della domenica non esiste per i
novizi formalizzati. Il ruolo esatto che un novizio
pu aspettarsi di svolgere potr anche non essere
emozionante o particolarmente affascinante forse
si tratta solo di portare i libri del Vescovo ma gli
concede di accedere ai pi elevati privilegi di status
nella congrega: i vestimenti di un mostro sacro, la
protezione dei potenti difensori della chiesa, e la
possibilit di imparare poteri miracolosi.

1356572

Puricazione Prima dellAmmissione

Prima di essere ammessi nella congrega di alcune parrocchie,


i neonati (o qualunque altro principiante) possono essere obbligati a sottoporsi a un tormentoso rituale chiamato Purificazione.
Lo scopo della Purificazione quello di mondare il neonato
grattando via ogni residuo di vita mortale o di precedenti bestemmie non morte, ed espiare il peccato del proprio Abbraccio.
Chiaramente la Purificazione proviene dalle cerimonie con lo
stesso nome che tanto spesso fanno parte del Rito di Creazione.
In effetti, questa cerimonia ebbe inizio come una sorta di Rito
di Creazione simbolico per quei neonati i cui sire non erano
Consacrati, e che per questo potrebbero non essere stati puniti
dalla Lancea Sanctum per avere infranto la Seconda Tradizione. In assenza del peccatore, viene punito al suo posto il frutto
velenoso del peccato.
Il rito di Purificazione varia grandemente da una parrocchia
allaltra, quando ci si preoccupa di osservarlo. A volte si risolve in
qualcosa di semplice come una flagellazione, ma pu anche essere
molto pi elaborato. In ogni caso, sempre un travaglio.
La Purificazione adempie a numerosi scopi, alcuni dei quali
simbolici, altri pratici, e tutti al servizio della volont di coloro
che amministrano il rito. Il primo di essi determinare il valore
del neonato. Se un neonato non riesce a sopportare il fastidio
della Purificazione, allora quel giovane Fratello non (per ora)
degno di condividere la grazia della congrega.
Il secondo uso della Purificazione mettere il novizio davanti
agli autentici misteri e poteri della condizione vampirica, incidere nella sua mente e anima un codice di rettitudine dannata e
al tempo stesso rendere manifesto che appartenere alla Lancea
Sanctum una cosa seria e sanguinosa, ed per sempre. Quelli
che superano la Purificazione non se la scordano mai pi.
Nel processo di Purificazione, il neonato viene istradato su una
via di intima riflessione che ha lo scopo di svelargli alcune verit
del Requiem. La Purificazione lo libera dai brandelli della sua
esistenza mortale, e mette completamente a nudo la sua anima.
Dopo la Purificazione il neonato capisce di non essere pi umano,
poich una creatura vivente non potrebbe sopportare le torture
che lui ha subito. Qualsiasi splendente connessione possa aver
mantenuto con la sua vita mortale viene schiacciata ed estinta
come una scintilla errabonda.
Al di fuori del Rito di Creazione, losservanza della Purificazione nel travaglio gradualmente passata di moda nella
congrega. Di conseguenza, la moderazione si tramutata in
estremismo, e il risultato che alla notte doggi molte parrocchie si aggrappano fanaticamente a qualche interpretazione
del cerimoniale oppure lo ignorano del tutto tranne che come
parte del Rito di Creazione.

la lancea sanctum e la danza macabra 103


luogo che simboleggia la morte umana, dal quale deve riuscire a
fuggire. Pu seppellirlo sottoterra, chiuderlo in una bara o mausoleo, o legarlo a una sedia appesantita e gettarlo in un lago o
una profonda cisterna. Poi lo lascia solo per un periodo di tempo
abbastanza lungo da fargli esaurire le riserve di Sangue e cominciare a patire la sete. Durante questo tempo ci si aspetta che il
neonato mediti sulla propria dannazione, contempli la differenza
fra la morte e la non morte, e capisca che cosa significa aver sete,
patire linedia, lontano dagli occhi del mondo.
Quando alla fine il novizio ridotto allo stremo, ci si aspetta
che si liberi dai suoi legacci a viva forza, ma questo non sempre
accade. Molti Sacerdoti accettano il fatto che un infante debole
e assetato non riesca a liberarsi, e gli forniscono una via di fuga
alternativa, anche se ci richiede che la sua coterie scavi per
tirarlo fuori dalla terra. Il problema, naturalmente, che a quel
punto il neonato reso folle dalla sete, e potrebbe violare la Terza
Tradizione se i suoi salvatori lo liberano. Anche un neonato
che non riesce a sfuggire al suo funerale rituale pu superare il
Secondo Scrutinio se trattiene la sua assetata frenesia abbastanza
bene da osservare le sacre leggi della Dannazione e soddisfare il
suo ruolo predestinato mettendosi in cerca di prede umane.
In termini di gioco, il Secondo Scrutinio chiaramente una
prova della capacit di un vampiro di resistere alla frenesia,
mantenendo la chiarezza dei suoi propositi di fronte alla Bestia.
Perci, si tratta di una prova di Fermezza + Autocontrollo (si veda
Sistemi per la Frenesia, pag. 179 di Vampiri: Il Requiem). Al
di la di questo, il Narratore pu anche consentirgli di eseguire un
tiro di Prontezza + Fermezza per esaminare la propria esistenza,
giungendo possibilmente a un nuovo livello di accettazione e
guadagnando un bonus di +2 alla sua prossima degenerazione e,
se necessario, ai tiri di degenerazione compiuti come risultato del
nutrimento. Infine, il personaggio deve tentare unazione (probabilmente prolungata) allo scopo di liberarsi dalla sua sepoltura
simbolica, che pu comportare un tiro di Forza + Costituzione
per uscire dalla tomba o anche di Forza o Destrezza + Criminalit
per liberarsi dalle catene.
Il Terzo Scrutinio determina fino a che punto il neonato ha
davvero compreso le lezioni che ha imparato in precedenza, e
se ha accettato veramente il proprio ruolo di predatore della
mandria umana. Il neonato pu ripetere a pappagallo la scrittura
finch vuole, pu saziare la sua sete e soddisfare il suo ruolo di
predatore, ma riesce davvero a separarsi dalle prede umane che
conobbe in vita? Riesce davvero ad accettare il sacro ruolo che
cerca di adottare? Deve dimostrarlo.
In che modo lo pu provare? Sbarazzandosi delle ultime vestigia
della sua vita mortale, e nutrendosi di qualcuno che in vita gli era
caro. Il sacerdote che lo esamina pu selezionare personalmente
un amico o persona amata come sua preda, o lasciare che il neonato scelga da solo. Questa prova non comporta necessariamente
un efferato omicidio, ma solo una caccia portata a termine con
successo e devozione a meno che la vittima predestinata non
riconosca il suo predatore, mettendo cos a rischio la Masquerade. Uninfrazione alla Masquerade non pu essere tollerata, e
per questo il Terzo Scrutinio impone al novizio di dimostrare la
sua piena accettazione della maledizione a scapito del suo amore
per quel mortale. Alcuni Sacerdoti fanno ci che possono per
rendere questa prova la pi difficile possibile per il neonato,
scegliendo per la caccia una persona molto amata nella notte del
loro anniversario, cos da rendere il novizio assai pi forte nella
sua risolutezza sempre che superi il test.

capitolo tre

Un Esempio di Purificazione: i Tre Scrutini


Uno dei pi antichi esempi di Purificazione risale ai Secoli
Bui, quando i Consacrati di molti domini europei si sottoponevano ritualmente a torture atroci e sanguinose dei loro corpi
non morti. Questa serie di riti interconnessi era chiamata i
Tre Scrutini. Alla notte doggi questo formidabile esempio di
forche caudine viene raramente celebrato nella sua completezza.
Gran parte delle poche parrocchie che ancora ricordano i Tre
Scrutini sottopone i suoi novizi alla sfida di solo una di queste
tre ordalie dolorose.
Il Primo Scrutinio lEsame del Testamento. Si tratta di un
vero e proprio esame scolastico (orale, non scritto) della conoscenza del Testamento di Longino da parte di un neonato. Esiste
una lista di domande tramandate dallantichit che il Sacerdote
deve fare al novizio, ma non n esauriente, n restrittiva. Alcuni
Sacerdoti fanno una serie di dieci domande in apparenza facili e
vagliano ferocemente ogni pausa o esitazione, ogni frase o scelta
nelle risposte dei neonati. Altri torchiano il novizio nel corso
di varie notti con centinaia di interrogazioni su temi religiosi o
personali. Le domande variano dal generico (Qual il vero significato delle Tradizioni?) allo specifico (Recita le esatte parole
pronunciate al Monachus dallArcangelo Vahishtaele), da questioni di documentazione mitologica (Chi fu la prima preda del
Monachus?) a questioni di crisi personale (Se dovessi nutrirmi
della tua famiglia questa notte stessa, da chi dovrei cominciare?).
Forse la parte pi spinosa di questa prova sta nel capire che cosa
sta cercando il Sacerdote che conduce linterrogatorio. Sono
troppi i neonati che ritengono si tratti di una risposta basata sui
fatti o di una mera recitazione delle scritture.
In termini di gioco, il Primo Scrutinio pu essere considerato una prova di Intelligenza e Ascendente. Il personaggio
si pu preparare per la prova studiando approfonditamente il
Testamento, e scoprendo che cosa lUnto si aspetta dai novizi
che interroga. La vera e propria ricerca del materiale pu essere rappresentata con un tiro di Intelligenza + Accademiche
(mentre Prontezza si potrebbe usare per farsi unidea delle interpretazioni popolari e sanzionate che gli Unti si aspettano di
sentire), allo scopo di ottenere un bonus di +2 o +3 alle riserve
di dadi usate durante linterrogazione propriamente detta. In
alternativa, il Narratore potrebbe semplicemente richiedere al
giocatore di incrementare coi punti esperienza la propria Abilit
Accademiche, cos da rappresentare il tempo che ha trascorso
nei suoi studi. Poi il novizio deve pronunciare le risposte con
rispetto e riverenza, e convincere il suo esaminatore della sua
intelligenza e illuminazione. Questo sforzo potrebbe richiedere
un tiro di Ascendente + Accademiche, probabilmente unazione prolungata (che rappresenti una serie di diverse domande)
che richiede laccumulo di 10 o 15 successi totali, penalizzata
dallAutocontrollo dellUnto che conduce linterrogatorio.
Il Secondo Scrutinio consiste di una profonda riflessione interiore, nella quale il neonato scava a fondo dentro di s ed esamina
la vera natura della sua condizione e il futuro del suo Requiem.
Non si tratta di una tranquilla esplorazione dei sentimenti, per.
Semmai tutto il contrario: il neonato si sottopone a un prolungato periodo di umiliazione, inedia e tormentosa rinascita. Un
Sacerdote (forse accompagnato dalla coterie del neonato, se i suoi
compagni hanno gi superato questa parte della prova) allontana
il novizio da tutto ci che conosce e ama. Lo lega usando cinghie
o catene. Gli ordina di preparare le sue preghiere, e di considerare
quali domande potrebbe rivolgere a Longino. Poi lo mette in un

In termini di gioco, il Terzo Scrutinio mette alla prova lautocontrollo del vampiro (a breve termine) e la sua Umanit (sulla
lunga distanza). La reazione immediata del personaggio di fronte
alla scelta della vittima (probabilmente determinato con un tiro
di Fermezza + Autocontrollo, in cui il fallimento rivela un forte
turbamento emotivo) vagliata dai suoi superiori. Dopodich,
viene valutato lapproccio con cui il personaggio si dedica alla
caccia (a prescindere dal metodo effettivamente utilizzato: si
veda Nutrirsi, pag. 164 di Vampiri: Il Requiem). Infine, in un
periodo di settimane, mesi o anni dopo latto, i superiori verificano
la reazione morale e psicologica alla caccia (rappresentata dalla
possibile degenerazione o acquisizione di alienazioni). Bench gli
Unti favoriscano la diffusione di dicerie secondo cui i predatori
poco brillanti non sono i benvenuti nella congrega, la verit
che questa prova finale serve per identificare le forze e debolezze
personali di un vampiro. Conoscere queste forze e debolezze
consente agli Unti di aiutare, sostenere, influenzare o ostacolare,
a seconda delle necessit, il Fratello che hanno esaminato.
Alcuni Sacerdoti effettuano una celebrazione dopo la Messa
per il neonato che supera questo rito finale, ma altri credono
che questi festeggiamenti sminuiscano il rispetto che dovrebbe
accompagnare la Purificazione.
Ai novizi che falliscono in qualsiasi momento durante gli
Scrutini permesso un nuovo tentativo quando il loro Sacerdote
decide che giunto il momento. Quando uno Scrutinio stato
superato con successo, il neonato non deve ripeterlo ancora: solo
le prove fallite devono essere affrontate di nuovo, presumendo
ovviamente che fosse richiesto pi di un solo test.

capitolo tre

Prova di Devozione

Che si siano davvero convertiti alla causa oppure no, la maggior


parte dei neonati rimane relativamente non collaudata. Sono
creature ingenue, che avanzano a tentoni nel buio con solo la
luce di Longino a guidarli (o almeno questo ci che spera la
congrega). Questa ingenuit di fondo impedisce alla gran parte dei
neonati di raggiungere rapidamente una devozione autentica, ma
anche se il profondo desiderio di illuminazione spirituale pu non
essere il combustibile del loro fervore, la fiammeggiante energia
che resta riservata solo ai giovani e sciocchi potrebbe esserlo. Come
studenti universitari con una causa politica o giovani uomini
disposti a morire per il loro paese o Dio, o un regime i neonati
possono essere fedeli vigorosi della Lancea Sanctum.
A essere sinceri, non molti lo sono. Quelli che si accontentano
semplicemente di avere un angolino nella Danza Macabra che
non garantisca loro un biglietto di sola andata per la Morte Ultima
sono tanti come molti fedeli mortali, limpegno si ferma al
minimo indispensabile. Tuttavia, quelli che abbracciano i principi
della Lancea Sanctum lo fanno con la tenacia di una sanguisuga
affamata. Questi novizi presenziano a ogni Messa di Mezzanotte,
anche se non capiscono veramente che cosa succede. Si offrono
volontari ai loro superiori, pronti a servire come fantaccini o
chierichetti o qualsiasi altra cosa gli permetta di sbandierare la
loro fede appena scoperta.
La curiosa contraddizione che qui si pu notare che lingenuit di un neonato potrebbe impedirgli di vedere le sottigliezze
della Danza Macabra e raggiungere la vera comprensione degli
ideali della congrega, nel caso in cui tale ingenuit sia la fonte
primaria della sua devozione alla Lancea Sanctum. I neonati non
hanno ancora avuto il tempo di capire in che modo le complessit
della Lancea Sanctum (e la sua interazione con le altre fazioni e
congreghe) influiscano su di loro. Sono ancora sotto la protezione

104 la lancea sanctum e la danza macabra

dei loro sire, e questa innocenza gli d lopportunit di gettarsi


a corpo morto nella congrega senza tanti dubbi o riflessioni. I
membri pi anziani della congrega non guardano questi neonati
dallalto in basso, e anzi li considerano curiosamente preziosi.
Dopotutto, se un simile fanatismo pu essere forgiato col tempo
fino a ottenere qualcosa di pi significativo, nulla andato sprecato. Di tanto in tanto, per, questi neonati vanno incontro a
delle crisi di fede.
Invecchiando (e diventando ancillae), i novizi abbandonano
le immature peculiarit della devozione fanatica e spensierata, e
arrivano a vedere quella che considerano (correttamente o meno)
la realt della congrega. per questa ragione che alcuni neonati
sembrano pi ferventi e devoti delle ancillae loro superiori un
semplice caso di intatta credulit spirituale. La Lancea Sanctum
gestisce rapidamente le crisi di fede, istradando questi neonati
(con gentilezza o crudelt) verso livelli pi profondi di devozione.
durante tali crisi spirituali che molti Sacerdoti si inseriscono
pi vigorosamente nel Requiem dei neonati, offrendo loro una
mano che li aiuti a raggiungere la vera fede in Dio e nel Messia
Oscuro. Nel caso che la mano guidatrice fallisca, si pu sempre
ricorrere a metodi pi estremi (come la spada). A prescindere
dalla metodologia applicata, molti Sacerdoti verificano con
attenzione latteggiamento spirituale dei neonati, aspettando il
momento in cui la crisi di fede incombe su di loro. Nel caso che
questi dubbi si manifestino nei novizi, il Sacerdote far tutto ci
che deve per riportare sulla retta via la pecorella smarrita.
Davvero tutti i neonati sono ciechi alla realt che li circonda?
Sono tutti ignoranti dei poteri della fede? Certamente no. Anche
se molti (forse quasi tutti) entrano nella congrega avendo solo
la pi vaga idea di cosa dovrebbero credere, tanti altri hanno
una comprensione ben chiara di cosa sia la fede. Un mortale
intelligente o gi devoto (un prete cattolico, per esempio, oppure
un teologo) che diventa Fratello e comincia il suo Requiem al
servizio della Lancea Sanctum non una persona che segue
ciecamente delle nozioni di fede preconfezionate. molto pi
probabile che i neonati di tal fatta si limitino a sostituire un dogma
con un altro, indipendentemente da quanta sincera devozione si
manifesti dopo il cambiamento.

Organizzare i Neonati

Man mano che il loro sangue diventa pi potente e la loro


connessione con le vecchie vite mortali si sgretola, i Fratelli
anziani finiscono col diventare dei predatori solitari. I neonati, daltro canto, non si possono permettere dei Requiem cos
isolati, e hanno bisogno di un sistema di Dannati come loro,
che li sostenga e li mantenga nutriti e al sicuro. Le coterie sono
la pietra angolare dellesistenza di un neonato. Senza di esse,
probabilmente i giovani vampiri finirebbero le loro notti sotto
la spada, le pistole o gli artigli.
I Consacrati non solo approvano le coterie di neonati, ma le
avvantaggiano. Per lo pi un Fratello che arriva nella congrega e
ha gi una sua coterie incoraggiato a continuare a operare in quel
gruppo. In molti domini la Lancea Sanctum unorganizzazione
troppo sciolta, scarsamente rappresentata e poco numerosa per
poter gestire delle coterie composte esclusivamente da Consacrati, e invece assegna giovani Sacerdoti a quelle gi esistenti,
con funzioni di cappellani, ministri del culto o semplice influenza
morale. Ci specialmente vero nel caso di un neonato Consacrato che ha il potenziale di convertire anche i suoi compagni
alla congrega, col passare del tempo.

la lancea sanctum e la danza macabra 105

capitolo tre

Tuttavia, nel caso che la congrega subodori un dissenso sostanziale in una coterie, o si accorga che la partecipazione del neonato
alla Messa di Mezzanotte si notevolmente ridotta a favore di
attivit specifiche della coterie, allora deve mettersi in moto per
salvare la fede traballante di quel novizio. Allinizio lintervento
della congrega si limita a chiedere al neonato di riesaminare le sue
priorit e concentrarsi nuovamente sulle sue responsabilit verso
la congrega (ma puoi portare con te i tuoi compagni di coterie,
naturalmente). Se il neonato oppone resistenza o fa delle storie,
la congrega ha diverse possibilit. Unopzione consiste nel lasciare
che il neonato faccia come gli pare; se nel territorio la congrega
forte, ci sono pochi motivi per preoccuparsi di un novellino
errabondo, a patto che il neonato continui a restare fra i Consacrati. C tutto il tempo di riportarlo indietro, e frattanto il suo
status si ridurr. Una seconda opzione, invocata se nel dominio
la congrega debole, riportare il neonato nel gregge e limitare
linfluenza che la coterie ha su di lui per mezzo di tattiche sottili
o grossolane, severe o persuasive. Un sorvegliante Consacrato
potrebbe screditare la coterie del neonato per allontanarlo dai
suoi compagni e farlo tornare alla chiesa, o gli altri membri della
congrega possono cooperare per attirare nuovamente il neonato
nella comunit, magari trascinandosi dietro anche il resto del
gruppo. Spesso i Consacrati si rendono conto che suscitare un
senso di colpa e paura nel neonato pi che sufficiente allo scopo,
e le tattiche pi radicali non sono necessarie.
Quando possibile la Lancea Sanctum organizza le coterie a
partire da soli membri della congrega. I giovani novizi Consacrati
della citt si consolidano talvolta in coterie dietro suggerimento
dei loro superiori nella fazione. Non devono necessariamente
essere irremovibili alleati: in genere i Consacrati ritengono
sufficiente che la coterie sia unita da un sistema di valori e fede

comune e, cosa pi importante, dal nome stesso della congrega.


Cinque giovani Consacrati privi di connessione fra loro non
fanno neanche lontanamente la stessa impressione di una singola
unit di cinque vampiri che si definisce una coterie della Lancea
Sanctum. In questo senso, si gioca tanto sulle apparenze quanto
sulla forza vera e propria.
In alcuni domini particolarmente fanatici, i Vescovi o Arcivescovi richiedono alle coterie della Lancea Sanctum appena
formate di osservare la pratica del Circus Sanguineus (conosciuto
come sega di gruppo nel gergo volgare degli estranei alla congrega, ma dal significato formale di circolo di sangue). A livello
concettuale, lidea non ignobile come talvolta lo diventa nella
pratica, in cui ogni membro della coterie si lega al successivo in
un Vinculum a struttura circolare. Nelle rare occasioni in cui la
congrega impone questa unione del Sangue in una coterie, alla
pratica non permesso di verificarsi quando e dove capita.
Come tutto il resto nella congrega, allevento attribuito un
corposo livello di significato cerimoniale. Diventa un atto rituale, occasionalmente importante quanto gli Apostolica, in cui
il Vinculum personalmente guidato da un Sacerdote o altra
appropriata autorit Consacrata. In alcuni casi il rituale di vincolo
si celebra allinizio della Messa di Mezzanotte, cos che tutti vi
possano assistere. A partire da esso, i membri della coterie sono
forgiati luno con laltro come gli anelli di una catena. Il Sangue
fluisce nel Sangue in ununione sacra, da cui proviene la forza.
In altri domini lo stesso Testamento di Longino a legare la
coterie. Ciascun membro del gruppo riceve il compito di padroneggiare uno o pi libri della sacra scrittura. Ogni mese la coterie
viene convocata davanti a unassemblea di Fratelli Unti dal
Signore o anche allintera congregazione e le viene chiesto
di recitare, analizzare, drammatizzare o predicare il Testamento

nel suo insieme. Alcune coterie si assemblano per cantare come


farebbe un coro di monaci benedettini, altre confrontano e mettono a paragone le lezioni del Testamento con gli avvenimenti
attuali del dominio, e altre allestiscono recite teatrali o producono
opere di scultura o pittura. Non importa quale sia lapproccio che
la coterie decide di adottare: viene giudicata sempre a livello
collettivo. I membri del gruppo devono imparare a cooperare
e complementarsi lun laltro, o devono affrontare insieme la
delusione dei loro Fratelli.
Indipendentemente da come si forma una coterie Consacrata, la congrega sostiene il gruppo e ne incoraggia i membri a
partecipare tutti insieme ai rituali, e cos a condividere anche il
successo. Per infondere un senso di importanza, sia in loro che
nella congrega, ad alcune coterie sono talvolta attribuiti dei nomi
altisonanti (come I Figli Monacali del Calvario, I Diaconi di
Houston o Le Figlie Ascendenti).

Coterie Miste

Presumere che le coterie si dedichino a una priorit esclusiva,


o anche che tutti i Fratelli di un branco condividano un solo
sistema di fede, decisamente poco realistico. In molti domini le
coterie miste, cio quelle composte da rappresentanti di diverse
congreghe (e con diversi gradi di lealt alle rispettive fazioni),
costituiscono la norma. I Consacrati non solo permettono ai loro
membri di appartenere a simili gruppi, ma spesso li incoraggiano a farlo. Un neonato Consacrato che fa parte di una coterie
mista serve come rappresentante della vera fede. Da quellunico
neonato, la fede pu estendersi agli altri membri del gruppo,
alimentandosi delle azioni o delle parole del novizio (questa
infatti una delle tecniche pi efficaci per trovare nuovi convertiti). Per la Lancea Sanctum vantaggioso essere tanto vicina
alle pecorelle di altre congreghe, cos che anche quei Fratelli che
non si dedicano alle vie di Longino possano almeno aver accesso
alla saggezza e al potere del Testamento. Si tratta semplicemente
di una riproduzione a livello basilare della consulenza spirituale
che gli Unti pi stimati forniscono ai Principi non Consacrati;
non tutti i vampiri devono diventare Sacerdoti, ma tutti i vampiri
hanno bisogno di un Sacerdote a cui rivolgersi.

capitolo tre

Status di Congrega per i Neonati

I test e le prove a cui la congrega sottopone i novizi non sono


obbligatori per tutti i suoi membri. Un novizio pu appartenere
alla Lancea Sanctum anche senza essere una parte importante di
essa, proprio come le persone comuni che frequentano una chiesa
sono riconosciute quali membri della parrocchia senza essere
considerate agenti dellorganizzazione ecclesiastica. I vampiri
che superano gli Scrutini o sono introdotti formalmente nella
congrega in altro modo sono considerati detentori di una certa
misura di prestigio nella comunit Consacrata, e forse anche
nella gerarchia religiosa. Questo prestigio si riflette nei pallini
del Pregio Status di Congrega. I vampiri che sono stati Unti
dal Signore, naturalmente, devono possedere pallini in Status
di Congrega, poich accedono a titoli e posizioni precise nella
chiesa dei non morti.
Si presume che qualunque neonato con uno o pi pallini in
Status di Congrega si sia sottoposto a una forma di induzione
appropriata, per esempio la Purificazione. Come tale viene
considerato un membro prezioso dellordine ecclesiastico, non
solo uno che ne fa semplicemente parte, per quanto benvenuto.
Superare queste prove conferisce sempre almeno un pallino di
Status di Congrega, sebbene non tutti i vampiri dotati di Status

106 la lancea sanctum e la danza macabra

nella Lancea Sanctum abbiano dovuto superare test elaborati


e dolorosi per raggiungere la loro posizione. I dettagli specifici
variano come sempre in funzione delle usanze locali e del giudizio
degli Unti del dominio. Alcuni Fratelli guadagnano Status di
Congrega come ricompensa da parte di Vescovi riconoscenti, o
come autorizzazione ad agire in rappresentanza della congrega,
per esempio nel caso dei Legati.
Livelli pi elevati in Status di Congrega dipendono dalla forza
della fede di un neonato, dal numero dei suoi alleati o ammiratori fra i ranghi delle ancillae, e da quanto i Consacrati locali
abbiano bisogno di Fratelli come lui. Pochi neonati hanno pi
di due o tre pallini in Status di Congrega, ma questi pallini sono
sufficienti per farli annoverare fra gli Unti della Lancea Sanctum. Un comune Sacerdote di Longino pu avere anche solo un
pallino in Status di Congrega, e come si conviene a una nuova
recluta, essere destinato a compiti meno affascinanti, o forse a un
nuovo Sacerdote pu essere conferito qualche titolo esclusivo,
come Sacerdote dei Neonati, nel caso la chiesa ritenga che il suo
carisma o popolarit possano beneficiare i Consacrati al di l dei
limiti della sua esperienza personale. Ricordate che molti pallini
in Status di Congrega non indicano direttamente il possesso di
titoli specifici; descrivono invece un livello relativo di rispetto,
responsabilit e riconoscimento allinterno della congrega in
questione, nel contesto della citt e della cronaca. Il prestigio
riflette linfluenza, e lo Status di Congrega denota semplicemente
il teatro in cui questa influenza esercita i propri effetti.
I vampiri privi di pallini in Status di Congrega ma considerati effettivi membri della chiesa (secondo linterpretazione del
Narratore e nel contesto specifico di una storia) sono soggetti
allinfluenza dei Fratelli che hanno uno Status formalizzato nella
congrega; i dadi bonus conferiti dal Pregio Status di Congrega
(Lancea Sanctum) possono entrare in gioco nellinterazione con i
comuni partecipanti alla Messa di Mezzanotte, anche se il laicato
non osserva un proprio sistema di Status.

Ruoli dei Neonati

Come abbiamo gi detto, i neonati non devono necessariamente convertirsi del tutto allautorit della congrega. sufficiente
che varchino quella soglia il tempo e la brutalit del Requiem

la lancea sanctum e la danza macabra 107

Neonati come Soldati di Truppa

Lo scontro a viso aperto poco comune nel mondo dei Dannati, perch pu violare molto facilmente la Prima Tradizione.
Oltre a promuovere devotamente il rispetto delle Tradizioni, la
Lancea Sanctum crede che per affrontare i nemici esistano metodi
migliori di riempire grossi fuoristrada di scagnozzi armati fino ai
denti. A volte per la violenza inevitabile, e i conflitti un tempo
limitati ai retrobottega e ai vicoli bui dilagano per le strade della
citt. Quando ci avviene, i Consacrati non si tirano indietro nel
timore della morte, accettando invece il combattimento nel nome
di Longino come una triste ma gloriosa necessit. E chi sono nella
Lancea Sanctum i primi coraggiosi a rischiare i loro Requiem sul
campo di battaglia? Beh, ma i neonati, che domanda!
Non che i Consacrati desiderino veder morire i loro neonati
qualunque membro della congrega incontri la Morte Ultima
diminuisce la forza della Lancea Sanctum, e non pu portare a
compimento il suo destino sacro. Sfortunatamente, tutto si riduce
a una questione di pragmatismo: le ancillae sono troppo preziose, e
agli anziani non deve mai essere permesso di combattere in prima
linea. Non sono tanto i molti anni di non vita e di servizio che un
neonato ha ancora dinanzi a s a fare la differenza, ma piuttosto
i secoli di esperienza e intuizioni accumulate che andrebbero
perduti nel caso di un vampiro pi vecchio. Sia nellattacco che
nella difesa, i primi ad affrontare la furia sanguinosa della battaglia
sono i neonati. Che si tratti di proteggere il venerando reliquiario
di un Santo Consacrato o di assaltare un condominio pieno di
ghoul eretici dellOrdo Dracul, sono i neonati quelli che operano
in prima linea, i fantaccini che eseguono gli ordini dei cavalieri
e degli ufficiali che stanno sopra e dietro di loro.
Che i neonati stessi siano daccordo oppure no, morire al servizio della Lancea Sanctum un evento glorioso. Un neonato
che mette il proprio Requiem a repentaglio per la congrega,
rischiando una non vita potenzialmente eterna, considerato
un valoroso servitore di principi molto pi grandi di lui o di
qualsiasi altro Fratello. Il coraggio di sacrificare se stessi e latto
stesso del sacrificio sono sacri, e devono essere onorati, ricordati, e
celebrati dalla congrega. Coloro che servono la Lancea Sanctum
capiscono che difendere gli standard e i precetti del Messia Oscuro

essenziale per la diffusione continuata della parola di Longino.


Il successo della Lancea Sanctum nel nome di Longino il fine
che giustifica qualunque mezzo. una ricompensa per la quale i
devoti sono disposti a pagare qualsiasi prezzo.

Neonati come Bestie da Soma

Nelle meno complicate notti del passato, quando si diceva che


lInvictus e la Lancea Sanctum esercitassero il controllo assoluto
sui loro domini medievali, i bambini mortali non nascevano per
amore; i figli erano messi al mondo perch lavorassero la terra.
Ai contadini servivano pi braccia, e sebbene i bambini fossero
un investimento in termini di tempo, si trattava di un investimento a poco prezzo, che si poteva fruttare per decenni. Questo
non un concetto estraneo alla mente degli anziani Consacrati,
e linvestimento necessario per gli infanti Dannati pu essere
assai pi remunerativo: solo i candidati pi desiderabili sono
introdotti nella Danza Macabra, e molti di essi portano con s
dei talenti preziosi.
I neonati, perci, sono talvolta considerati utili solo in una funzione: come animali da soma. I muli fanno poco pi di un lavoro da
gregario: a dispetto di certe connotazioni romantiche connesse al
Requiem, c sempre qualche lavoraccio da portare a termine, gran
parte del quale non pu essere (o semplicemente non ) relegato ai
ghoul. Un mulo neonato pu essere costretto a compiere diversi
tipi di lavori di servit per la congrega: deve chinare la testa e guidare
la dannata macchina quando il Priscus lo comanda; deve procurare
una partita dei fazzoletti di seta preferiti da un Sacerdote Daeva; deve
ripulire le tracce di sangue dal pavimento del salone di un Vescovo
Ventrue. A volte c bisogno di qualcuno che porti delle cose da un
luogo allaltro reliquie, scatoloni di Catechismi da distribuire in
giro, cadaveri di cui ci si deve sbarazzare. Alcuni Consacrati con la
tendenza al ghiribizzo crudele si inventano tutta una serie di lavori
insignificanti al solo scopo di impedire ai neonati di stare con le mani
in mano, o semplicemente per vedere come un neonato accetta ed
esegue i suoi doveri (persino, o specialmente, quando tali doveri
sembrano indegni di un divino predatore destinato a seminare il
terrore nei cuori dei mortali). Tutte queste fatiche sono compiute
nel nome della congrega, e sempre per il bene del neonato non
dellUnto che d gli ordini.
Un novizio nella posizione di mulo si muove su un sentiero
particolarmente rischioso. Aprire la bocca a sproposito prima
o durante questi servizi considerata una mancanza di rispetto
e pu provocare un aspro rimprovero, un pestaggio o peggio
ancora. Tuttavia, anche eseguire gli ordini passivamente pu
dare limpressione che il neonato sia un bietolone senza spina
dorsale, poco pi di due braccia prive di cervello. In un certo
senso, un neonato che desideri elevarsi al di sopra di questa
poco invidiabile posizione deve sapersi distinguere senza far
pensare di essere un rompiscatole o un moccioso senza palle. Si
pu argomentare che lunico modo per riuscirci sia con umilt
e sottigliezza: forse con qualche modesto consiglio rivolto a un
superiore in tono rispettoso, o con unazione priva di pretenziosit
che aiuti la congrega? Se un neonato fa la sua mossa con troppa
energia potrebbe essere considerato un tipo arrogante che non
sa stare al suo posto e che non ha rispetto per la dignit dei suoi
superiori, mentre agire senza alcuna forza fa s che quel Fratello
appaia sottomesso e vergognosamente servile, ammesso e non
concesso che le alte sfere si accorgano della sua esistenza. Un
mulo deve servire bene, e in modo da diventare indispensabile,
ma deve anche saper influenzare il suo diretto superiore per farsi
concedere quello che desidera.

capitolo tre

faranno il resto, prima o poi. Dal momento che la maggior parte


dei neonati non ha la padronanza (e forse nemmeno la completa
accettazione) dei principi Consacrati, per lo pi tende a non occupare posizioni uniche nella fazione. I loro contributi si esplicano
nella basilare aderenza ai dogmi e i precetti della congrega, e nel
fornire un sempre benvenuto rafforzamento dei ranghi; quando la
loro et crescer, si ritiene che la loro fede far lo stesso.
Questo non vuol dire che i neonati non svolgono ruoli importanti allinterno della congrega. Una piccola minoranza di questi
sangue nuovo arriva alla propria iniziazione con abbastanza
zelo e tenacia da poter servire in qualche funzione di Unto.
Poche di queste posizioni ufficiali consentono di esercitare un
grande potere (terreno o soprannaturale che sia), ma quello che
non manca il potere potenziale. I neonati che occupano simili
posizioni hanno il beneficio di poter vedere pi lontano di altri
in direzione del cammino Consacrato, consapevoli che la strada
lunga e senza un termine prevedibile. I Consacrati hanno bisogno di neonati a coprire questi ruoli, dal momento che mettere
i novizi in prima linea serve anche a dimostrare quanto forte e
popolare la congrega e aiuta a convertire alla causa altri giovani
Fratelli. I neonati servono in primo luogo come esempi, e in
seconda istanza come persone capaci.

Neonati come Pedine

capitolo tre

I neonati non sono introdotti da soli nella Danza Macabra, poich una connessione fra sire e infante esiste sempre. Che piaccia
o meno, un Fratello appena Abbracciato sempre considerato
un rappresentante del suo sire. Quando un neonato sbaglia,
getta unombra sulla reputazione del sire. Questa connessione
rende ciascuna delle due parti vulnerabile alle azioni dellaltra.
La Lancea Sanctum sa come rivolgere questo rapporto a proprio
vantaggio.
Prima e innanzitutto c il reclutamento: la Lancea Sanctum
fa del suo meglio per attirare lattenzione di un neonato indesiderato e portarlo nel gregge, indipendentemente dai desideri del
suo sire (com ovvio, a volte la congrega deve fare le sue offerte
in segreto, se il sire particolarmente potente o pericoloso). I
Consacrati compiono grandi sforzi per proteggere quel neonato
e concedergli benefici e poteri che vanno al di l di quanto il
sire potrebbe offrirgli, in un atto di manifesta solidariet contro
il suo genitore peccaminoso. Anche se il sire relativamente
gentile, la Lancea Sanctum potrebbe infangare sottilmente la
sua reputazione, facendo capire con chiarezza allinfante perch
dovrebbe sfuggire alla presa raccapricciante di un mostro tanto
arcano. Se questo non funziona, esistono delle Discipline che
possono ungere le ruote, per cos dire. La congrega non si fa
scrupoli nel manipolare la mente di un neonato per adattarla alle
proprie necessit, specialmente quando tali necessit si risolvono
nel ritorcere il coltello nella schiena del sire di quel neonato.
Una volta che il neonato stato agganciato e blandito, intimidito o convinto con mezzi soprannaturali a unirsi alla congrega,

108 la lancea sanctum e la danza macabra

diventa una pedina che la Lancea Sanctum pu utilizzare contro


il suo creatore. I Consacrati possono manovrarlo per danneggiare
la reputazione del sire, denunciarne i peccati, diffamare la sua
congrega o coterie, o ostacolare qualche suo piano in fase di attuazione. Un neonato spesso il punto pi debole nella corazza
di un mostro pi importante di lui.
Una volta che la loro funzione iniziale stata soddisfatta,
nella Danza Macabra le pedine possono anche non servire pi.
Molti neonati ben intenzionati finiscono nella lista delle vittime
della notte, spinti troppo oltre e sacrificati per il bene pi grande
della congrega. Molti altri, per, effettuano la transizione a ruoli
differenti dopo che i piani iniziali della congrega si sono per
loro conclusi (anche se tali piani possono richiedere decenni
per arrivare a compimento). Che il neonato sappia di essere
stato uno strumento oppure no, possibile che la congrega gli
estenda la sua protezione e il suo sostegno anche dopo averlo
usato. Dopotutto, pu essere proprio questo il motivo per cui
divenuto un Consacrato.
Questo non significa che le pedine devono rimanere del tutto
passive. Una pedina che dimostra di essere preziosa oltre il periodo
di utilit iniziale potrebbe anche assurgere a una posizione che
gli concede una maggiore libert di scelta. Le pedine sono per
definizione facili da manovrare perch non mettere in una posizione di autentico potere qualcuno che pu essere agevolmente
manipolato? Se un neonato si dimostra intelligente e difficile
da controllare, per, gli Unti possono trovargli un impiego pi
adatto, oppure insediarlo in una posizione rispettabile ma priva
di particolare influenza nella gerarchia della congrega. Il pro-

la lancea sanctum e la danza macabra 109

Neonati come Abecedari

Molti neonati possiedono un peculiare equilibrio fra buonsenso e ingenuit. La saggezza gli suggerisce che il noviziato
una posizione troppo alta per lavori infami come quelli dei muli,
ma lingenuit mette un giovane vampiro molto al di sotto dei
requisiti di cariche pi importanti come Apostolo o Proselito. La
congrega, che di rado priva di acume quando si tratta di dirigere
il suo gregge, sa esattamente cosa fare con questi individui che
stanno a mezza via. Rendendosi conto che questi neonati necessitano di parecchia assistenza per essere indirizzati lungo il giusto
cammino, i Consacrati impiegano gli Abecedari.
Un Abecedario qualcosa di simile a un apprendista rituale.
Vedendo del potenziale privo di concentrazione, unancilla del
grado appropriato pu prendere sotto la sua ala uno o pi neonati
in veste di Abecedario. Ogni tanto capita che unancilla particolarmente oberata dal lavoro prenda con s unintera coterie come
Abecedaria, e in rare circostanze anche un Consacrato anziano
pu scegliere un neonato come suo apprendista.
Lo scopo ufficiale di un Abecedario fornire assistenza durante
i rituali mentre impara le usanze della congrega. Anche se un
membro della congrega potrebbe teoricamente gestire tutte
queste cose in un dominio (trasportare urne di sangue, disporre
i teli sacramentali, preparare laltare), lesistenza degli Abecedari
rimuove tale necessit. Non solo adempie a una funzione pratica
dando pi tempo a unabile ancilla di occuparsi di altre cose, ma
inculca anche le precise modalit rituali nella mente dei novizi
che lassistono.
Un altro beneficio di questo ruolo che i doveri, almeno
allinizio, non sono schiaccianti. I neonati Abecedari non sono
obbligati a dedicare tutto il loro tempo alla congrega, ma solo
le importanti ore cerimoniali prima, durante e dopo la Messa di
Mezzanotte e altri riti dei Consacrati. Spesso un neonato pu
completare i doveri e poi tornare dalla sua coterie senza investire
tutto il proprio tempo libero al servizio della congrega, almeno
in questo stadio della sua affiliazione. Naturalmente, man mano
che la sua fede ed esperienza si rafforzano, la congrega gli chiede
sempre di pi in termini di tempo e attenzione. Allinizio, per,
la Lancea Sanctum si accontenta di un servizio occasionale da
parte degli Abecedari.
Ancillae o anziani diversi gestiscono i loro Abecedari in modi
differenti. La maggior parte dei Sacerdoti assume il ruolo di un
mentore minore per i suoi apprendisti, rendendosi disponibile per
guidarli e consigliarli. Alcuni adottano un approccio laissez-faire
verso gli Abecedari, considerandoli poco pi che chierichetti, ma
questa visione dispregiativa non incoraggiata dalla congrega.
Qualcuno offre parole di saggezza in tema di sopravvivenza o
avanzamento nei ranghi, ma in genere tutti istruiscono i loro
apprendisti nelle pi importanti questioni di fede. Non manca
chi tormenta i suoi Abecedari con un perverso regime di indottrinamento fanatico. Comunque, una cosa sicura: un Sacerdote

poco saggio ad accettare un neofita pigro o incapace in questo


ruolo. Nel caso che un Abecedario infranga le osservanze della
congrega o procuri qualche infausto danno alla Lancea Sanctum,
tocca al Sacerdote sopportare la parte peggiore della punizione,
almeno dal punto di vista formale (naturalmente, sicuro che poi
punir a sua volta il trasgressore). Nei riguardi degli apprendisti,
il compito di unancilla quello di mentore, istruttore o disciplinare, e lignoranza di un neonato considerata il fallimento
dellinsegnante, non dellallievo.
Tutti gli Abecedari sono tenuti a conoscere bene lintero
testo del Testamento di Longino. Ogni Abecedario riceve anche
unampollina rituale (usata per contenere il sangue in molti
ritae dei Consacrati). La posizione di Abecedario senzaltro
la pi comune fra i novizi della Lancea Sanctum, e quasi tutti
vengono liberati da tale obbligo dopo alcuni anni di servizio, con
laspettativa che si dedichino a opere pi grandi per la gloria della
congrega. In sempre pi domini sotto linfluenza dei Consacrati,
per, il termine Abecedario divenuto un semplice sinonimo
formale di novizio o neonato. Per esempio, alcuni Abecedari
servono come rappresentanti e agenti minori della congrega o
come aspiranti Sacerdoti, fino a quando non sono ritenuti degni
dellUnzione o finch nella parrocchia non si libera una posizione
ufficiale che possano occupare.

Neonati come Apostoli

Gli angeli di Dio sono messaggeri divini. Per questo, la posizione di messaggero importante nella congrega, considerata un
dovere solenne e rispettabile come qualunque altro.
Molti Consacrati moderni chiamano Apostoli i messaggeri
della congrega, col significato di persona che viene mandata
avanti. Tuttavia, i Fratelli pi anziani della Lancea Sanctum si
riferiscono ancora alla carica col nome di Internuntius o Internunzio, a indicare un sacro inviato della prima Chiesa Cattolica. (I
vampiri anziani possono considerare questa posizione con rispetto
persino maggiore dei Consacrati comuni, rammentando forse le
notti in cui loro stessi servirono come Internuntius molti secoli
fa, quando una cosa come una chiamata telefonica non si poteva
nemmeno immaginare.) Curiosamente, nelluso comune il termine Apostolo denota una persona che converte e diffonde fra
le masse la filosofia della Lancea Sanctum. Non questo il caso.
Anche se un Apostolo sempre apprezzato quando porta altri
Dannati fra le braccia della congrega (e molti lo fanno), non
questa la funzione principale della sua carica.
Gli Apostoli recano importanti messaggi da un Fratello allaltro
nella congrega, ma portano anche lAnnuncio ai Fratelli non
Consacrati, spesso nella forma di un messaggio fisico, che si tratti
di una pergamena, un pacchetto o un CD. Un Apostolo e un Legato non sono la stessa cosa, bench un Consacrato possa ricoprire
entrambe le posizioni: il secondo, infatti, per svolgere la sua funzione deve solitamente uscire dai confini della citt. Gli Apostoli
sono tanto araldi quanto corrieri: spesso il messaggio trasportato
da un Apostolo diretto a un singolo Fratello Consacrato, ma
qualche volta indirizzato a tutti i vampiri della citt.
Un Apostolo pu portare lannuncio di rituali imminenti, avvertimenti di incombenti irruzioni o cacce alle streghe, richieste
di udienza o ordini di elargire elemosine o cessare i comportamenti tab. In qualche rara occasione, coterie di Apostoli europei
sono state incaricate di trasportare e proteggere un anziano in
torpore da una parrocchia della congrega a unaltra.
Ma allora perch una posizione tanto importante viene affidata agli umili neonati? Per prima cosa bisogna dire che non

capitolo tre

blema che poche pedine capiscono di essere dei burattini, o


in che modo sono controllati da qualcun altro. I burattinai non
desiderano certo che un neonato sappia che c qualcuno che gli
muove i fili per accorgersi che sottoposto a uninfluenza sottile,
un novizio deve essere dotato di una percezione davvero acuta.
Alcuni membri che si accorgono di tale influenza possono sforzarsi
di dimostrare alla congrega il loro valore, mentre altri scelgono
di attendere il momento giusto e fare la loro mossa non appena
se ne presenta lopportunit. In tal modo, la pedina promossa a
una posizione di potere pu divenire a sua volta un burattinaio.

tutti i neonati possono accedere a tale carica. Solo gli esemplari


pi capaci, astuti e rispettosi (nel giudizio degli Unti) ricevono
il permesso di ottemperare a questo sacro dovere. Secondo, a
volte la posizione occupata anche dalle ancillae; qualcuna di
esse continua a svolgere le mansioni di Apostolo anche quando
ha oltrepassato la fascia di et dei neonati. Una ragione spesso
trascurata del perch gli abili neonati sono onorati del rango di
Apostolo che tale ruolo consente di vedere da vicino i meccanismi interni della citt nel suo complesso, e della congrega
nello specifico. Sebbene il ruolo di Apostolo sia un compito
sacro, non nemmeno troppo difficile da eseguire bene. Pu
dare a un neonato un senso di importanza nella congrega e nella
citt, ed considerato un gradino significativo verso altre e pi
grandi responsabilit. Un Apostolo che dimostra pi e pi volte
il proprio valore destinato a una lunga e proficua carriera nella
congrega, mentre gli Apostoli che non se la cavano bene finiscono
distrutti, come succede spesso ai messaggeri.

capitolo tre

Neonati come Proseliti

Alcuni neonati sono considerati speciali dalla Lancea Sanctum.


I Consacrati credono che il Sangue di questi individui sia potente
e in qualche modo pi sacro di quello dei neonati comuni. Non
si tratta di una distinzione metaforica: i prescelti sono considerati
portatori di Sangue benedetto, come se quei Fratelli fossero stati
toccati da Dio o da Longino. Ma come viene individuata questa
peculiare eminenza? Ci pensano i superiori e gli anziani della
congrega, naturalmente. Se costoro ritengono che un individuo
sia in qualche modo segnato o sia un Consacrato eccezionale per
qualche altro motivo, possono riferirsi a quel vampiro come a
qualcuno di speciale, un prescelto. (Questo significa che gli infanti
di importanti Vescovi o altri neonati politicamente prominenti
possono essere dichiarati prescelti, in quanto il titolo di Proselito crea un vantaggio politico, oltre che spirituale.)
Storicamente un Proselito un vampiro non Consacrato scelto
dalle masse secolari e istruito dalla congrega per dimostrare che
il tocco di Longino travalica i confini dei suoi discepoli, e che
il Profeta Oscuro pu estendere la sua benedizione anche ai
predatori Dannati che ancora non sono seguaci del Testamento.
La parola proselito significa infatti convertito. Nelle notti
moderne, per, il termine giunto a indicare qualsiasi neonato
che la Lancea Sanctum ha scelto per svolgere il ruolo di celebrit
reclutatrice, che tale neonato appartenga alla congrega oppure
no. Il tema comune che ricorre in tutti i Proseliti una specie
di atteggiamento di testimonianza: Non credevo che avrebbe
funzionato anche per me, ma il Testamento ha dato un vero
significato al mio Requiem, oppure La condizione di voi che
brancolate nelle tenebre mi rende triste, perch adesso io conosco
la verit della nostra missione sulla Terra. Possiedo la luce della
fede, e riesco a vedere ci che voi non vedete vedo ci che
siete veramente.
I neonati dichiarati Proseliti si trovano al tempo stesso sopra
e sotto al rango di un missionario, e sono considerati per lo pi
dei sacri infanti. Il loro unico scopo quello di mescolarsi
alle masse ignoranti dei Dannati, e portarne altri nel gregge.
Tuttavia, le cose sono un po pi complesse di cos. Dai Proseliti
ci si aspetta un atteggiamento pi zelante rispetto ai loro simili
che fungono da missionari per i Consacrati. Un missionario si
rivolge ai non affiliati o ai Fratelli delle altre congreghe e cerca
di convincerli della giustezza della sua causa a mezzo di sermoni.
Un Proselito invece segnato, spesso letteralmente. Indossa
vestiti diversi (in genere paramenti rituali consegnatigli dai suoi

110 la lancea sanctum e la danza macabra

superiori), e ci si aspetta che sia eccezionalmente insistente.


Un Proselito e i suoi seguaci non si accontentano di andare dai
singoli Fratelli per predicare: allestiscono spettacoli evangelici
nellElysium. Si intromettono nei salotti e nelle convocazioni
delle altre congreghe per rivelare Il Testamento di Longino. Si
recano nelle parrocchie delle altre fazioni Consacrate e dimostrano la loro natura speciale affrontando le fiamme, maneggiando i serpenti o semplicemente cantando inni e pronunciando
discorsi infiammati dallenergia impavida (e si spera contagiosa)
della fede. I Proseliti hanno il compito di far presa sui Fratelli
pi fanatici, mostrando loro le dottrine della congrega come
via per un servizio sacro. I Proseliti, dunque, sono i guaritori
televisivi segreti del mondo dei Dannati.
In cambio della loro servit, ai Proseliti viene concesso un
vasto grado di libert di azione. meno probabile che li si punisca
per le infrazioni minori, e persino i crimini pi gravi vengono
trattati con pi clemenza di quella che si riserva ad altri neonati.
Nonostante ogni apparenza contraria, i Proseliti non sono asceti:
hanno accesso a una vasta gamma di benefici Vitae, ghoul,
lattenzione degli anziani. Sebbene la storia suggerisca che la
posizione era in origine di tipo monastico, nella Danza Macabra
delle notti moderne un Proselito gode di quanto pi lusso i suoi
superiori possano permettersi di concedergli.
Naturalmente, essere un Proselito non tutto sangue e fiori.
Essere annunciati come i veri infanti della causa garanzia sicura
di gelosia e risentimento. Se un Proselito scampa a un castigo
per aver contravvenuto a un principio Consacrato mentre altri
neonati vengono puniti, quel Proselito pu diventare il bersaglio
del disprezzo e del rancore di tutti i suoi pari. I neonati possono
prendersela con lui, guardandolo col disprezzo che si riserva a chi
gode di troppi privilegi. Unancilla che una volta era ritenuta speciale potrebbe vedere un nuovo Proselito come un insopportabile
marmocchio viziato, e covare propositi di prolungata vendetta.
Un anziano potrebbe considerare un Proselito come un infante a
cui sono state concesse le chiavi del regno, e usare il suo immenso
potere per schiacciarlo quando la congrega non lo guarda. Anche
se essere un Proselito porta delle ricompense gloriose, pu pur
sempre procurare a un neonato disattento o privo di difese una
schiera di nuovi nemici dentro e fuori dalla congrega.
Come viene scelto un neonato per il ruolo di Proselito? Non
esiste un unico sistema per individuare questi infanti speciali,
ma solo i vampiri molto esperti ed estremamente devoti sono
capaci di percepire le caratteristiche giuste. La sorprendente
verit in questo metodo che il prescelto non deve obbligatoriamente essere un affiliato alla congrega. Alcuni anziani, che
sia per qualche bizzarro capriccio della loro mente antica o per
qualche affinata percezione del potere latente, possono scegliere
un Proselito dai ranghi dei neofiti di qualsiasi congrega, o anche
dei non allineati. Nessuno sa esattamente come viene trovato o
scelto un Proselito, dal momento che in genere gli anziani non
si degnano di spiegare le loro decisioni. Tuttavia, come risultato
del moderno scetticismo, la maggior parte dei Proseliti non dura
molto a lungo prima che la sua popolarit e il suo potere si
offuschi o scompaia nel nulla.
In pratica molti dei Proseliti della storia sono stati scelti
nel modo con cui un promotore discografico pu selezionare
un giovane cantante da lanciare sul mercato: basandosi cio
prima sulle candidature, e poi sulla capacit. Non diversamente
da un bambino prodigio, un neonato deve cedere un po della
propria libert personale in cambio di fama e adorazione per

la lancea sanctum e la danza macabra 111

Abbracciati nella Congrega

Il Mondo di Tenebra affollato da una popolazione sempre


crescente di giovani vampiri Abbracciati da poco e in massima
parte ignoranti. La congrega cerca saggiamente di attirare nei suoi
ranghi molti di questi infanti ingenui, nel tentativo di plasmarli in
esempi devoti e penitenti per i Dannati, anzich sprecare tempo
a cercare i candidati ideali nella mandria mortale. La Seconda
Tradizione serve proprio a impedire uneccessiva proliferazione
di vampiri che affollino la scena e rovinino la delicata misura
di terrore che i Dannati sono stati creati per imporre. A parte
questo, il mondo moderno pieno zeppo di novellini imprudenti
e di mostri senza religione che piagnucolano sul loro Requiem
senza conoscere minimamente il loro vero scopo. Perch creare
degli altri vampiri quando ne esistono gi cos tanti nel bisogno
di guida e piet, ancora incompleti e ineducati?
Nonostante tutto, per, lAbbraccio di nuovi infanti offre dei
vantaggi ai Consacrati. Daccordo, uninfrazione alla Seconda
Tradizione, ma lesistenza stessa delle alte sfere nella congrega
dimostra che, a dispetto della sua retorica, la Lancea Sanctum si
rende conto che ogni tanto Abbracciare nuovi vampiri necessario. La Seconda Tradizione considerata sacra, ma i Consacrati
possono sempre pentirsi ed espiare i loro crimini e peccati. I
potenti Fratelli della Lancea Sanctum non sono al di sopra della
violazione dei loro stessi comandamenti, se si tratta di rendere pi
forte la congrega (e le loro posizioni). Il fine giustifica i mezzi, ed
ecco spiegata la contravvenzione delle tradizioni pi sacre.
Il vantaggio primario nellAbbracciare un mortale sta nel fatto
che il nuovo Dannato nasce direttamente nella Lancea Sanctum,
che pu essere scelto per i suoi pregi o devozione, e che pu servire i Consacrati fin dalle sue prime notti. Il sire appartiene alla
congrega, ovviamente, e quindi vi apparterr anche linfante. Al
vampiro novellino pu essere subito insegnata limportanza di
onorare le Tradizioni (e rispettare il grave, peccaminoso sacrificio
che il suo sire ha compiuto allo scopo di mostrargli come funziona
il mondo). Gli si pu subito insegnare come comportarsi, come
venerare gli insegnamenti del Messia Oscuro, e come partecipare
a tutti i riti della Lancea Sanctum, dal pi sacro al pi profano.
Gli altri neonati (quelli non Abbracciati dalla Lancea Sanctum) si trovano in una posizione di netto svantaggio di fronte a
quelli Baciati dai Consacrati. Non solo hanno la testa probabilmente piena delle sciocchezze fallaci di qualche altra congrega,
ma i loro sire potrebbero averli riempiti di menzogne sul vero
funzionamento del mondo, seppellendoli nella vergogna quando
dovrebbero invece onorare la loro natura, e rendendoli schiavi
della loro sete quando dovrebbero esserne i padroni. Riportare
nel gregge dei Consacrati una di queste pecorelle smarrite pu

essere difficile. La congrega potrebbe doversi occupare del sire, o


strappare il neonato alla sua nefasta influenza. Dopodich, tutte
le informazioni errate che gli sono state inculcate dal sire devono
essere rimpiazzate dal vangelo di Longino. I neonati Abbracciati
direttamente nella congrega sono dei partner eccellenti per questi giovani convertiti, perch conoscono bene i nuovi terrori e
misteri della non vita, e al tempo stesso possono fornire sostegno
a un infante debole o tormentato dal dubbio.
Un Fratello che nasce Consacrato considerato pi puro,
non contaminato dal mondo esterno. Dispone di una chiara
fonte di informazioni, nella persona del suo devoto sire. Fin
dalla prima notte del suo Requiem egli appartiene alla Lancea
Sanctum, e per questo la sua comprensione della storia e del
destino vampirici superiore a quella dei neonati della sua et.
Questo significa che (giusto o no che sia) un neonato puro
sempre il primo a essere scelto per promozioni, ricompense
o beneficenza da parte della congrega. Se occorre un capo dei
novizi (e un capo di altri Fratelli, quando avr i requisiti giusti),
gli sguardi si rivolgono prima a lui. Quando bisogna scegliere fra
un neonato pi capace ma convertito e un novizio meno dotato
ma di nascita pura, molti Consacrati preferiscono la purezza.
Parecchi Fratelli, sia dentro che fuori dalla congrega, credono
che un simile atteggiamento di pregiudizio sia indicativo della
cattiva influenza dellInvictus sui Consacrati, e che sia un sintomo di debolezza della Lancea Sanctum.
Questo non vuol dire che un neonato che passa ai Consacrati
provenendo da unaltra congrega venga rifiutato. I convertiti
costituiscono la maggioranza dei vampiri della Lancia, sia nella
congregazione laica che fra gli Unti. Non tanto il fatto che i
vampiri che si uniscono alla congrega sono discriminati in virt
del loro Abbraccio (dopotutto, sono stati i loro sire a violare le
Tradizioni); che i neonati che sono Abbracciati nella congrega
ricevono maggiori agevolazioni, formalmente o meno.
Un Sacrificio Ignominioso
La Lancea Sanctum ha un rapporto alquanto complesso con la
Seconda Tradizione. I Fratelli che Abbracciano nuovi vampiri
non possono essere apertamente ricompensati per aver introdotto una risorsa preziosa nella congrega, ma questa non pu
nemmeno mostrare clemenza verso il peccato o il peccatore. Le
scelte che la Lancea Sanctum compie in materia di Abbraccio
inviano potenti segnali a tutti i suoi infanti, perch anche se
un neonato fa parte dei Consacrati, la congrega vuole che tema
il suo giudizio se dovesse infrangere le Tradizioni.
Latteggiamento che gli ufficiali della congrega manifestano
davanti ai neonati caratterizzato da ira e tristezza. Chi viola la
Seconda Tradizione commette un grave peccato contro Dio, e
mette potenzialmente a rischio la propria anima e il dominio.
Questa egoistica trasgressione fa infuriare i Sacerdoti, ma la distruzione del peccatore non lo rende un migliore agente di Dio.
Perci, la congrega lo punisce per le sue azioni e chiede allinfante
di fare lo stesso. Il castigo deve essere attentamente bilanciato
per fare in modo che il neonato abbia paura di ripetere lerrore
del suo sire, senza per fargli pensare di non essere accettato o
benvenuto nella congrega. Quindi, i Consacrati fanno in modo
che il sire appaia come esecutore di un ignominioso sacrificio.
Un sacrificio pu essere nobile, ma non quando viola le
Tradizioni. Tuttavia, il sacrificio pu essere rispettato, anche
quando lazione viene punita, e non pu mai essere approvata.
Il vergognoso sacrificio del sire viene invece dipinto come un
atto immorale ma altruistico, compiuto per il bene dellinfante

capitolo tre

non parlare del fanatico sostegno e protezione della Lancea


Sanctum. In pubblico il Proselito pu persino esser capace di
influenzare i suoi superiori, per non creare evidenti discordanze
fra la chiesa e la sua stellina.
Alla notte doggi, la posizione di Proselito divenuta poco
comune. Di tanto in tanto ne spunta fuori uno in una citt dove
un Arcivescovo singolare vuole stuzzicare gli eretici e i miscredenti. Nei domini con molti vampiri Consacrati appartenenti
a diversi Credo, a volte si sono manifestati diversi Proseliti in
concorrenza fra loro, appoggiati da Sacerdoti che speravano di
galvanizzare le loro congregazioni o attirare i fedeli delle altre
fazioni. In molti domini, per, i Proseliti sono considerati alla
stregua di sopravvalutati spot pubblicitari, o solo come un altro
esempio del fanatismo dei Consacrati.

che presumibilmente ora si annovera tra i Consacrati. Il neonato viene cos a trovarsi sottilmente indebitato nei confronti
del suo sire, il quale ha fatto questo per te, infante. Il sire
viene quindi punito e tormentato durante il Rito di Creazione,
mostrando ai suoi pari che cosa aspettarsi quando si infrange la
Seconda Tradizione, e dimostrando la profondit della sua forza
e della paradossalmente grandiosa devozione verso linfante, che
osserva in soggezione o con terrore mentre il sire viene bruciato
o scuoiato a causa sua.

1356572
COLUI CHE PECCATO

Tutti i neonati sono gli del peccato. Ognuno di


loro la prova di un crimine contro le Tradizioni. Solo
Longino non lo .
La Lancea Sanctum trasferisce dal neonato al sire la
colpa dellAbbraccio, ma la distinzione non si applica
sempre. In alcuni domini i neonati sono considerati
come gli sgraditi rimasugli di unempiet egoistica, che
possono essere mondati solo attraverso la preghiera e
lindottrinamento nella congrega. Questa non per
lopinione generalmente accettata dai Consacrati,
perch un tale genere di disprezzo fa s che i neonati
credano di essere importanti. La congrega vuole che
i giovani vampiri si sentano perduti e spaventati, che
credano di aver bisogno della Lancea Sanctum per dare
un senso al loro Requiem e al mondo agli occhi della
congrega, tantissimi neonati hanno davvero bisogno
di un Sacerdote che li aiuti.
Per questo motivo, la congrega enfatizza se stessa,
le Tradizioni e il sire sopra linfante. Linfante stato
Abbracciato perch la congrega ne aveva bisogno.
Linfante stato Abbracciato perch il suo sire non
riuscito a rispettare la Seconda Tradizione. Linfante
stato Abbracciato perch il suo sire un egoista peccatore,
che lo voleva come schiavo di sangue. Il mondo cupo
e pericoloso, infante, e tu non vi sei il benvenuto ma,
per tua fortuna, la Lancea Sanctum qui per accoglierti
nonostante il tuo sudario di peccato.
La verit, per, che anche nella Lancea Sanctum il
perno su cui ruota la decisione di Abbracciare di solito
proprio linfante. Un vampiro sopraffatto dai ricordi
della lussuria mortale suscitati dallinfante confonde
con il sesso il brivido traumatico della trasformazione.
Un Fratello che ricorda lamore decide che non pu
vivere per sempre senza quel compagno mortale,
quindi lo rende eterno come lui. In un momento di
debolezza, anche un Consacrato pu convincersi che
il Mondo di Tenebra potrebbe cambiare, se solo quel
mortale divenisse suo compagno nella dannazione.

1356572

capitolo tre

I Rapporti col Prossimo

I neonati della Lancea Sanctum hanno rapporti coi loro anziani


(dalle ancillae in su) che si differenziano dai presunti standard
delle altre congreghe. I Consacrati sono molto precisi nella definizione di tali rapporti e per una buona ragione. La devozione
organizzata, specialmente quella riguardante la formalit con
cui i Dannati interagiscono vicendevolmente, il cemento che
tiene uniti i blocchi di pietra di cui composta la chiesa. A volte
lintera faccenda non sembra altro che un magniloquente sfoggio
di equilibrio. Per mantenere in movimento lincerta macchina
della pace fra i Dannati, la Lancea Sanctum fa affidamento su

112 la lancea sanctum e la danza macabra

una miscela di gerarchia tradizionale mortale e uno standard


formalizzato (e spesso arcaico) di rispetto e autorit.
I neonati hanno i loro modi per interagire coi superiori. Proprio
come quelli pi in alto di loro nella Danza Macabra trovano un
utilizzo per i vampiri pi giovani che sia nel ruolo di pedine,
assistenti o studenti i neonati sanno a loro volta come sfruttare i
superiori. I novizi hanno bisogno di insegnanti, pastori e colonne
da scalare verso il potere. Al di l di questo, ai neonati serve anche
una struttura e delle punizioni. Ma la cosa di cui hanno pi bisogno la compassione, perch essi sono i pi ignoranti del gregge
e per sopravvivere alla dura notte hanno bisogno di tutta la piet
e la protezione che i Consacrati pi vecchi possono concedere.
I mostri Consacrati che stanno al di sopra dei neonati hanno la
responsabilit di insegnare ai novellini volonterosi la verit del
sacrificio e della Maledizione di Longino, e di trasformare i neonati della congrega in mostri devoti e terrificanti e possiedono
la pazienza e la saggezza per non denigrare i giovani a causa della
loro mancanza di esperienza. Nessun vampiro pu incarnare la
descrizione del perfetto predatore data nel Testamento senza una
grande devozione, forza danimo, disciplina e pratica. I Consacrati anziani, pur distribuendo castighi, trasmettono anche lezioni
preziose e danno ai neonati quella seconda possibilit che forse in
unaltra congrega non riceverebbero. Un neonato furbo impara
presto ad avvantaggiarsi di questa misericordia.

I Neonati e le Ancillae

Le ancillae sono di solito i diretti superiori dei neonati. Sono gli


insegnanti, i genitori e i consiglieri, mentre i neonati rimangono
scolari, infanti e anime sperdute che necessitano di una guida.
Proprio come accade fra i mortali, questa dicotomia pu dare
origine a relazioni complesse. I neonati saggi temono i loro superiori, anche se sembra esserci poco di cui aver paura. Questa
autorit diretta di per s una cosa spaventosa, quando unancilla
(in particolare un sire, anche se non necessariamente) tiene nelle
sue mani non viventi lesistenza senza morte di un novizio. La
paura pu far s che un neonato si sottometta in silenzio alla
volont e il capriccio di unancilla o pu indurlo a ribellarsi,
scagliandosi contro la struttura e le limitazioni che impone.
La quieta sottomissione pu far pensare alla congrega che il
neonato sia un debole che si spaventa con facilit, ma laperta
sfida contrassegna il giovane Fratello col pericoloso marchio di
ribelle e dissidente.
Molti neonati Consacrati fanno del loro meglio per compiacere
le ancillae, alcuni per sincera devozione alla congrega, altri per
blandire lego dei superiori e trarne qualche vantaggio. Comportarsi da subalterno servile pu etichettare il novizio come sicofante senza spina dorsale ma se la sua recita abbastanza buona,
potrebbe apparire pi devoto e fedele di un neonato sincero.
Infine, alcuni neonati sperano semplicemente di tenersi alla
larga dai superiori, evitando ogni contatto con le ancillae come
rappresentanti dellautorit. O forse ancora peggio, perch rappresentano ci che questi neonati finiscono col diventare. Molti
anziani dominano la congrega da lontano, ma i vampiri antichi
non scendono spesso al livello della strada, interagendo direttamente coi novizi; le ancillae, invece, sono sempre l. Dentro la
Lancea Sanctum, per, virtualmente impossibile evitare i propri
superiori. Le fazioni Consacrate composte da soli neonati non
sono inaudite, ma comunque rare, e di rado sopravvivono per pi
di qualche anno la maggior parte si sgretola per mancanza di
una guida esperta, o travalica le proprie paure infantili e sviluppa
un apprezzamento per lautentico potere.

la lancea sanctum e la danza macabra 113

I Neonati e gli Anziani

In teoria un neonato prova grande orgoglio nel trovarsi al


cospetto di un Consacrato anziano. Un anziano, dopotutto, pi
vicino di tanti altri al giudizio di Dio, e il suo sangue canta con
la forza della Maledizione. Vedere un anziano inoltre una cosa

capitolo tre

Il legame comune fra un neonato e unancilla quello di un


parrocchiano e il suo Sacerdote, o qualche genere di connessione fra maestro e apprendista. I neonati della congrega sono
gi un passo avanti a quelli delle altre fazioni (o degli infanti
non allineati), ma hanno ancora molta strada da percorrere. I
Consacrati riconoscono che i principi professati da Longino non
sono facilmente digeribili nellarco di poche notti o settimane. I
principi basilari sono abbastanza semplici, ma come avviene in
molte altre filosofie o religioni, ogni risposta genera una dozzina di
altre domande. A un vampiro servono molti anni per assaporare
ed esplorare le filosofie dei Consacrati, e per questo Dio gli ha
concesso tutti gli anni di vita che gli occorrono.
Le ancillae sono spesso scelte per accogliere tutte le nuove
domande che i neonati possono avere. Nella congrega esistono
diverse apparenti contraddizioni di fronte alle quali i novizi si
irritano, anzich tentare di comprenderle. I neonati mettono
tutto in dubbio, e le ancillae sono l apposta per impedire che
la confusione non li allontani dal cammino della piet. Come
un pastore che riporta di continuo le pecore nel gregge, lancilla
deve fornire risposte e indicare la giusta direzione. Col passare
del tempo, il Sacerdote fornisce qualcosa di pi di giusti ordini
ai suoi novizi, dando loro anche la spiegazione di quegli ordini, e
rivelando come queste istruzioni porteranno beneficio alla congrega e li aiuteranno a soddisfare il loro sacro scopo. I primi tempi
del Requiem di un neonato sono momenti di grande confusione
e dolore personale, e lancilla ha anche il compito di aiutarlo
a superare queste notti difficili. Naturalmente, ogni ancilla ha
il suo modo di gestire linsegnamento e il consiglio spirituale.
Pu essere un intransigente castigatore che impone la volont
della congrega con chiodi e martello, uno spettrale Sacerdote
con idee complicate sul Testamento di Longino, o un politicante
disinibito pronto a offrire una stretta di mano e una coltellata
alla schiena. Alcune ancillae appaiono (e in effetti sono) come
mostri genuinamente benevoli, che forniscono ai neonati una
luce con cui rischiarare le tenebre.
Che gli piaccia o no, il neonato dipende dalla luce delle tante
ancillae sopra di lui. Se un novizio si trova in difficolt, a chi
dovrebbe rivolgersi? Se ha una crisi di fede, chi altri pu metterlo
di nuovo sulla retta via? Se i suoi peccati sono un fardello che
gli appesantisce lanima, chi gli assegner la penitenza? Gli altri
neonati potrebbero essere in grado di fornirgli un po di aiuto,
ma nessuno pu competere con lautorit e lesperienza delle
ancillae Consacrate.
Un neonato pu odiare, adorare o temere le ancillae che lo
sovrastano, ma non pu mai sfuggirle, perch il suo bisogno
di loro troppo grande. I neonati saggi questo lo capiscono, e
girano il rapporto a proprio vantaggio, facendo ci che possono
per tenersi al sicuro e sani di mente mentre puntano a qualche
genere di promozione nei ranghi della congrega. Lunico modo
per raggiungere la vera grazia ed eccellenza nella Lancea Sanctum
passa attraverso le ancillae, che ci si appoggi a loro in cerca di
aiuto, le si eviti senza farsi notare o le si affronti a viso aperto.
I novizi poco furbi sprecano le loro notti da novellini a combattere questo rapporto inevitabile, e finiscono col perdersi nella
confusione o incontrare la propria Morte Ultima.

capitolo tre

abbastanza rara, un evento accompagnato da grande riverenza e


significato mistico.
Questa la teoria la pratica un po diversa. In realt, anche
se un neonato pu effettivamente provare un senso di distaccato
orgoglio, i sentimenti dominanti sono paura ed estraniazione. Gli
anziani sono esseri spaventosi, spesso cos rimossi dai meccanismi
di pensiero umani che la loro stessa esistenza ispira un senso di
ansiet angosciante anche nei novizi pi coraggiosi. I neonati
ricordano ancora molto bene la loro vita mortale, in un modo
che quasi tutti anziani non rammenteranno mai pi. Un neonato
conserva ancora qualche sembianza di moralit e abitudini mortali, mentre in genere gli anziani appaiono stranamente inumani
sia nel contegno che nelle opinioni. Per quei neonati che non
provano repulsione di fronte alla mentalit imperscrutabile e le
pratiche degli antichi Dannati, fra i loro gruppi tanto diversi si
possono avviare rapporti complessi e vantaggiosi. Un neonato
pu cercare di imparare dal suo anziano, sperando di trovare
qualche verit nellabisso di anni che lo separa da lui. Let di
un anziano sottintende enormi riserve di saggezza e conoscenza,
un po della quale un neonato intraprendente (o atterrito) pu
sperare di assimilare. Anche se i ricordi della storia di un anziano
sono nebulosi e imprecisi, gli antichi Dannati sono sempre fonti
oceaniche di informazioni, a paragone delle pozze insignificanti di
saggezza dei neonati. Discipline, rituali, racconti, segreti tutto
questo dominio degli anziani, e una piccola parte del tesoro pu
essere trasmessa ai neonati. A dire il vero, gli anziani sono pi
inclini a lasciar tracimare un rivolo di queste ricchezze arcane
fino ai neonati piuttosto che alle ancillae, giusto per impedire a
un subalterno pi vicino e gi competente di sviluppare il potere
necessario per sfidare il suo padrone.
Naturalmente, entrare nelle grazie di un anziano unimpresa
molto difficile per qualsiasi novizio. Solo nei casi pi rari un antico Consacrato rivolge il suo augusto sguardo verso un neonato
qualsiasi del gregge. Per lo pi un nuovo Fratello deve sbattersi e
arrabattarsi per ottenere anche un barlume di attenzione da parte
di uno dei suoi progenitori. Deve fare qualcosa che lo distingua
dal resto della congrega, che lo distanzi dai suoi pari senza farlo
sembrare il solito arrampicatore sociale disperato. Smascherare un
eretico a grave scapito personale, rinvenire un manufatto di grande valore per la congrega, e specialmente dimostrare esaltazione
e padronanza avanzata del ruolo di predatore: queste sono le cose
che possono catturare lattenzione di un Consacrato anziano.
Qualche volta, per, le cose si mettono male. Catturare lattenzione di un anziano pu anche ritorcersi contro un novizio, e
spesso lo fa dopotutto, lattenzione di un anziano non sempre
una cosa buona. Lanziano pu guardare il novizio e vedere
(giustamente o no) un marmocchio svampito che ha bisogno di
una rapida punizione, o un parassita che avrebbe fatto meglio a
starsene zitto e buono. Spesso si presume che gli anziani considerino i novizi come poco pi di strumenti al servizio della congrega,
e un pivello che attira su di s lattenzione di un antico potrebbe
semplicemente ritrovarsi ammaccato e gettato via come qualsiasi
altro strumento che non serve pi.
Tuttavia, gli anziani sono capaci di apprezzare un rapporto coi
Consacrati pi giovani, un po come un bisnonno pu trovare
conforto nel tempo speso con il figlio pi giovane della sua
famiglia. Alcuni anziani possono essere attratti dalla giovinezza
dei neonati, mentre altri vedono gli infanti come vasi pronti
per essere colmati di saggezza e rivelazioni. I neonati possono
rimpiangere le attenzioni che hanno suscitato, comunque. Se

114 la lancea sanctum e la danza macabra

linterpretazione di un neonato del Testamento non dovesse


soddisfare pienamente lorecchio critico di un anziano, quel neonato potrebbe ritrovarsi sottoposto a molte notti di noiosissime
prediche astruse e antiquate. Rispondere a tono a un anziano che
offre consigli come aprire la porta a una montagna di sofferenze,
e per questo il neonato imprigionato nella trappola farebbe bene
a sedersi tranquillo e lasciare che lanziano lo istruisca. Anche
se, naturalmente, certe volte la sofferenza lunico modo per
sfuggire alla trappola di un anziano
I neonati moderni sembrano avere ancora meno rispetto dei
Consacrati pi antichi, poich in vita sono stati educati in base
a una retorica che considerava gli anziani senili e fuori dal mondo. Un giovane Sacerdote pu rispettare lidea degli anziani, e
al tempo stesso pensare che gli ordini che arrivano dalle ombre
pi alte della congrega sono arcaici e ammuffiti. Come categoria, gli anziani sono talvolta considerati al pari di costellazioni:
importanti a livello mitico, ma distanti e irrilevanti nelle notti
moderne. Nella pratica, tuttavia, un anziano Consacrato non incontra virtualmente mai questa stupida opposizione la congrega
si guarda bene dal mettere dei simili sempliciotti a contatto coi
pi grandi predatori dellordine.
Questo non vuol dire che le lezioni degli anziani sono necessariamente considerate prive di valore, ma solo inaccessibili.
molto probabile che gli antichi insegnamenti siano interpretati
nel modo sbagliato (o non compresi per quello che sono) dai
giovani Fratelli che non hanno avuto lunghi periodi di contemplazione e secoli di non morte per esaminarli approfonditamente.
Allora, a che serve impararli a pappagallo adesso, se si potr
accedervi quando ce ne sar bisogno? Moltissimi neonati che
hanno sentito parlare degli antichi vampiri cercano di ottenere
i loro doni miracolosi e il loro immenso potere, ma ben pochi
di quelli che vedono tale potenza riescono a capirla davvero. Le
lezioni che un antico vampiro considera degne di essere insegnate
potrebbero essere del tutto inutili per un giovane progressista fino
a quando non vengono ricordate, secoli pi tardi, e comprese per
la prima volta.
A dire il vero, quasi tutti i neonati sfuggono completamente
allattenzione degli anziani. Anche se un neonato non cerca di
restare nascosto ai suoi bizzarri progenitori, gli anziani hanno
di solito altre cose di cui preoccuparsi. vero, alcuni neofiti
potranno diventare, una notte o laltra, dei degni seguaci dei
misteri di Longino, ma gli anziani hanno problemi pi pressanti
che non sovrintendere alleducazione religiosa di un semplice
Abecedario. Nel caso che un anziano consideri un neonato degno
di una considerazione speciale, pu indirizzare segretamente la
sua formazione tramite unancilla intermediaria, portandolo senza
chiasso sotto la sua tutela e al suo servizio.

1356572
DIVENTARE VECCHI, E POI ANTICHI

La transizione da neonato ad ancilla graduale,


e per lo pi culturale. Man mano che un Fratello
invecchia, si presume che con il passare degli anni
diventi pi esperto. Da questa esperienza derivano il
rispetto, la deferenza o la paura, e di solito il Fratello
reso pi potente da simili sentimenti. Nulla di tutto
questo automatico, per. Nemmeno fra i Consacrati
esiste una soglia di et prestabilita superata la quale
si cessa di essere neonati e si diventa ancillae.
Un vampiro rispettato dai suoi superiori e subalterni
considerato unancilla, anche se il suo Requiem suona

la lancea sanctum e la danza macabra 115

1356572

Ancillae: Il Corpo dei Fedeli

Dal punto di vista sia spirituale che politico, fin dalle sue prime
notti la Lancea Sanctum stata dominata dalle ancillae, i credenti
per i quali il Requiem progredito al di l dei suoi temi iniziali e
privi di direzione, e che hanno cominciato a esplorare movimenti
e interazioni pi approfondite. Le oscure melodie del Requiem
si fanno pi assertive ed elaborate con il trascorrere degli anni,
e per questo le ancillae hanno una comprensione pi precisa
di se stesse e di cosa significa appartenere ai Dannati. Hanno
stabilito tradizioni e abitudini adatte alla loro speciale esistenza
e sono perci pi sicure della loro condizione e del loro scopo.
Sebbene molti dubbi rimangano, quasi tutti i vampiri che sono
sopravvissuti a mezzo secolo o pi di non vita sono quantomeno
abbastanza fiduciosi per accettare il manto della responsabilit
che si accompagna allaffiliazione alla Lancea Sanctum. Hanno
gi visto e sperimentato molto, e sono pronti ad accettare le
rigorose limitazioni che la congrega richiede ai suoi membri pi
devoti. Per questo motivo, sono le ancillae ad avere il grado di
influenza pi grande sui loro colleghi Consacrati. I neonati sono
troppo giovani per comprendere adeguatamente la solennit e
la sottigliezza necessaria per fare da guida nella fede, mentre gli
anziani sono troppo pochi e dispersi per assumersi il volume di
doveri che le ancillae svolgono con costanza un anziano pu
anche comandare davvero, ma sono le ancillae ad avere un contatto diretto con la maggioranza della congregazione e con la parte
pi consistente della citt. Per questo spetta alle ancillae dover
portare il peso delle cariche di Sacerdote, Vescovo, predicatore e
centurione; tocca a loro il compito di trasformare in unautentica
Chiesa dei Dannati ogni luogo ove i non morti hanno rifugio.

Eredi del Testamento di Longino

Forse pi che da qualunque altro singolo fattore, le ancillae


sono attratte dalla Lancea Sanctum sulla base del suo augusto
retaggio, la sua insistenza sul fatto che esista un disegno centrale
e celeste a giustificazione del Requiem. Chi osserva lordine e la
poesia della condizione vampirica dipanarsi nellarco di un secolo
non pu fare a meno di domandarsi se qualche tipo di creatore
mistico non sia responsabile della sua dannazione. Mentre il
Mondo di Tenebra svela i suoi misteri e la presenza di altre forze
arcane e spirituali viene sempre pi rivelata, non si pu fare a
meno di provare soggezione per il riecheggiante significato di
tutto ci. La Lancea Sanctum offre migliaia di anni di saggezza
accumulata su queste domande tormentose, e il suo perdurante
potere e maest rivelano che capisce davvero la crisi spirituale
dei Dannati, e in essa ha trovato una forza.
Longino affid ai suoi discepoli una serie di usanze di ispirazione
divina e tradizioni che sono eterne e inviolate. Dunque, sacro

dovere di ogni Consacrato accettare questa divina eredit ed


emulare le gesta di Longino, onorando cos Dio e il fondatore
stesso. Nel ricreare le pratiche osservate per la prima volta nellAbbazia Nera e sottomettendo il proprio essere alla Regola,
il Consacrato pu sentire una speciale vicinanza alle antiche
origini della Maledizione, una comunione che nessun abisso
temporale pu negargli. Unancilla Consacrata sa che ogni volta
che recita un passaggio dal Testamento di Longino, ogni volta che
partecipa a un rito sacramentale, e ogni volta che accetta una
penitenza per le sue trasgressioni contro Dio, pu avvicinarsi di
pi alla fonte della Sua vera grazia. Le Ancillae hanno accettato
il loro retaggio e ruolo divino, e sono diventate quello che ci si
aspetta che siano: predatori ultraterreni e discendenti spirituali
del Profeta Oscuro.
Sopra il portone di molte chiese medievali c un bassorilievo di
pietra che raffigura la gloria del Giorno del Giudizio, e la speranza
di salvezza promessa ai fedeli che entrano in chiesa. Ma raffigura
anche gli orrori dellInferno che attende il peccatore, pieno di
demoni che trascinano i dannati nelle fiamme eterne e divorano
le loro anime prive di pentimento. Questa dicotomia instillava
nelle congregazioni medievali una paura tremenda di ci che
le aspettava se non avessero rispettato senza errore lautorit e
i comandamenti della Chiesa, presentando loro al tempo stesso
un potente messaggio di speranza. Una volta entrati nelledificio,
questi sentimenti erano ulteriormente enfatizzati.
Il peso massiccio delle pietre usate per costruire gli archi delle
chiese, in apparente sfida alle leggi di gravit, sembrava in procinto di rovinare in qualsiasi momento e schiacciare i fedeli sotto di
s, e tuttavia larchitettura era di una tale bellezza e maestosit che
evocava uninevitabile sensazione di grazia celeste. Similmente,
ciascuna ancilla Consacrata reca dentro di s il sentimento di
aver ereditato qualcosa che al tempo stesso terribile e magnifico.
Unancilla devota pu convincersi che sia impossibile negare che
nei poteri e nelle maledizioni del Sangue vi sia qualche piano
divino. Diventando Consacrato, un Fratello pu elevare le sue
infinite notti sulla terra da uno stato di meschina e sanguinaria
lotta per la sopravvivenza, e trasformare leternit in un Requiem
che risuoni splendido alle orecchie di Dio.

Attrazione

Questi Fratelli sono stati messi alla prova e perci comprendono


il valore di queste cose, ma non sono ancora abbastanza vecchi
da aver superato la loro dipendenza.
Per molte ancillae, il problema che prima o poi giunge la
notte in cui la padronanza dello stato fisico e mentale non gli
basta pi. Specialmente per quelle che avevano inclinazioni
religiose anche da vive (ma pure per molte altre), lapparente
mancanza di uno scopo nella loro esistenza diviene sempre pi
gravosa. Quando lo strano mistero dellesistenza vampirica
diventa quasi un fatto ordinario, una questione di routine, che
cosa si pu fare della propria eternit? Prima o poi un vasto
numero di ancillae prova limpellente necessit di trovare una
risposta a questa domanda. Il lustro delle ricchezze, facili da accumulare nei decenni ora che tante preoccupazioni dei mortali
non costano pi denaro a un Fratello, prima o poi si offusca. La
padronanza di un mestiere pu sembrare superflua, quando non
ci sono scadenze da rispettare. Un vampiro pu accontentarsi
di essere il pubblico di se stesso solo per un periodo di tempo
limitato: a che serve essere un grande violinista se il mondo non
potr mai sentirti suonare? Man mano che le notti infinite si

capitolo tre

solo da pochi decenni. Un vampiro randagio senza


alleati n potere temporale pu essere considerato
un neonato dal resto del dominio per tutta la durata
della sua non vita. Un anziano potrebbe descrivere
strategicamente come unancilla un astro nascente
sulla scena vampirica, a mo di sottile promozione
sul campo. Tuttavia, pochi Fratelli sperimentano
un autentico momento di transizione da uno stato
allaltro: semplicemente, si resta neonati no a quando
non si sa (o non ci si sente dire, pronti oppure no) di
essere unancilla.

avvicendano sempre uguali, molte ancillae si sentono come una


barca priva di timone. Hanno grandi poteri, ma sembra che non
servano ad altro che procurare loro un altro pasto di sangue.
agli occhi di questi Fratelli che la Lancea Sanctum risplende
come un faro nella notte, promettendo di dare scopo e significato al Requiem. Dove prima un vampiro riusciva a sentire solo
un incerto ritornello che continuava a ripetersi allinfinito, ora
pu udire una sinfonia epica che lo trascina con un sentimento
allettante di gloria e importanza. Ripercorrere i passi di Longino, tremare nellombra della sua fatale maest, sperimentare il
rapimento delle sue scritture, e obbedire ai suoi comandamenti
in faccia a tutti i fuochi dellinferno: questo significa avere uno
scopo. Raggiungere ci che si pu ottenere solo attraverso la non
morte, diventare quello che solo pochissimi sono mai diventati,
anche avendo a disposizione poteri incredibili e anni senza fine
questi sono risultati abbastanza grandi da riempire di passione
e gloria i vacui anni della notte.
Potendo brandire simili armi, ogni altra cosa passa in secondo
piano. Tutti gli intrighi politici e sociali, tutto laffanno clandestino per le risorse materiali, tutti gli investimenti compiuti per
spadroneggiare ancor di pi sui viventi non divengono che un
mezzo verso uno scopo, anzich uno scopo in se stesso. Le ancillae
Consacrate si sentono come se avessero preso le redini delle loro
non vite, che ora percepiscono come imbevute di significato.
Limportanza di ci non si pu sottovalutare: il Consacrato
convinto che ogni sua azione serva uno scopo divino una forza
senza pari. Indossa la divina maledizione dei Dannati con retta
passione, e guai a chi si mette sulla sua strada.

1356572

capitolo tre

LA PAZIENZA PORTA I SUOI SANGUINOSI FRUTTI


Bench molte ancillae della congrega siano Fratelli
che si sono uniti a una congregazione di Consacrati
n dalla prima notte della loro dannazione, pu
sorprendere il fatto che per la maggior parte di esse
questo non vero. Un gran numero delle ancillae
che operano nella Lancea Sanctum alla notte doggi
sono arrivate alla congrega dopo aver trascorso
svariati decenni nella non morte. Alcune non furono
mai informate nel modo giusto degli insegnamenti
di Longino quando erano giovani, e altre pensavano
semplicemente di non aver bisogno di Dio in quei
primi anni di angoscia, schiave comerano del Sangue.
Tuttavia, forse quasi tutti questi vampiri hanno
partecipato ai riti pubblici e le Messe di Mezzanotte
quanderano neonati, anche se non volevano ancora
dedicare il loro Requiem al servizio di una qualsiasi
congrega. I Vescovi che hanno visto tanti Consacrati
entrare e uscire dalla congrega sostengono che la
Lancea Sanctum una seconda scelta assai popolare
per molti Fratelli moderni: quando le altre congreghe
deludono i neonati, la Lancea Sanctum lalternativa
che sembra pi allettante.
un esempio della linea morbida di educa e
aspetta adottata dalla congrega. Molti Fratelli devono
scoprire di prima mano come i rischi e le distrazioni
della notte possono guastare la loro grazia, prima di
poter apprezzare quello che ha da offrire la Lancea
Sanctum. In questo non vi vergogna n disonore,
almeno agli occhi di molti missionari Consacrati.
Informando quanti pi Fratelli possibile del messaggio
e della missione della congrega e portando pazienza,
la Lancea Sanctum pu dare il benvenuto a tanti
ritardatari, che vengono convertiti non da una bibbia

116 la lancea sanctum e la danza macabra

e un marchio a fuoco, ma dal quotidiano tormento di


unesistenza senza fede. Puoi anche pensare di non
aver bisogno di noi, in questo momento, dicono i
predicatori Consacrati di New Orleans, ma quando
verrai a cercarci, noi saremo qui.

1356572

Comunit

Unaltra cosa che porta le ancillae nella congrega il nebuloso


senso di appartenenza a una comunit che si estende non solo al
di l dei legami di coterie, ma anche oltre i confini di un singolo
dominio sebbene lesistenza di tale comunit debba essere accettata per fede. I Consacrati sentono sempre di appartenere a
qualcosa di pi grande della loro parrocchia. Anche se il Vescovo
o Arcivescovo locale la pi alta autorit terrena che hanno
bisogno di riconoscere (a parte la notte in cui Longino ritorner), i devoti si considerano una comunit di fedeli mondiale e
senza tempo, tutti dediti allobbedienza risoluta che si richiede
ai veri credenti.
Con questo non vogliamo dire che le ancillae iniziano a preoccuparsi allimprovviso di cosa succede nelle altre parrocchie non
alleate, ma solo che un senso di appartenenza alla pi grande
famiglia della Lancea Sanctum spesso benvenuto, dopo quelli
che possono essere lunghi decenni di scorrerie solitarie. Sapere
di non essere soli nelle proprie credenze e scopi una cosa che
d forza. Le ancillae capiscono che la coterie pu soddisfare
molte necessit, ma molti Consacrati tentano prima o poi di
coinvolgersi in una societ pi grande, sia per proteggersi dai
tradimenti che sono il pane quotidiano della Danza Macabra, sia
per sentirsi importanti in un modo che la semplice sopravvivenza
non basta a garantire. Nessuna misura di solitudine pu davvero
distanziare un Consacrato dal vortice di intrighi e ambizioni degli
altri Dannati, perci nel miglior interesse dellindividuo trovarsi
un posto in una comunit di qualche tipo, per quanto piccola
possa essere, non fossaltro che per avvantaggiarsi della forza del
numero e di una minacciosa parvenza di unit.
Alcune ancillae hanno semplicemente un disperato bisogno
di qualcosa di pi della semplice compagnia e cameratismo, e
scoprono che la loro coterie non riesce pi a dargli tutto quello
che cercano. Le coterie possono sciogliersi per il disagio crescente
di un vampiro che invecchia, ma la maggior parte sopravvive (e
diventa pi forte) quando un membro cerca allesterno nuovi
legami sociali e nuove vie di miglioramento personale. La Lancea Sanctum sa che non le conviene posizionarsi nel ruolo di
distruttrice di coterie un convertito non quasi mai obbligato
ad abbandonare i suoi alleati secolari.
A prescindere dai bisogni specifici dei singoli Fratelli, per
molte ancillae giunge prima o poi il momento in cui riempire
una notte non si pu pi confondere col colmare il vuoto delleternit. Quando arriva quel momento, la Lancea Sanctum
l ad aspettarle a braccia aperte.
Luso dei rituali per dimostrare laffiliazione alla congrega del
nuovo credente e il conferimento di privilegi e responsabilit
religiose fanno molto per alimentare ulteriormente il senso di
appartenenza che prova una nuova ancilla Consacrata. Poich le
ancillae hanno gi una sostanziale misura di esperienza, di solito
gli altri le trattano con rispetto aggiuntivo, o affidano loro degli
incarichi pensati sia per soddisfare il loro desiderio di uno scopo,
sia per impiegare al meglio i loro talenti. Altrettanto importante,
le ancillae possono trovare opportunit di unirsi agli Unti molto

la lancea sanctum e la danza macabra 117

capitolo tre

pi velocemente di quanto non capiti ai novizi neonati. Le attitudini e le capacit provengono da esperienze di ogni tipo, e i
capi della congrega lo sanno bene. Le ancillae sono investite di
responsabilit e autorit non solo per cementarle allinterno della
congrega (cosa che minerebbe il potere dellordine), ma anche
perch la Lancea Sanctum pu sempre trovare il modo di usare
unabilit speciale posseduta da una nuova ancilla. Un Fratello
veterano arricchisce la congrega pi di un neonato, e per questo
la congrega pu spesso compensarlo di pi.
La gerarchia chiara, lintolleranza per la disobbedienza e il
letterale timore di Dio sono alcune delle ragioni per cui ogni
Consacrato si sente cos legato agli altri. Ciascuno di essi conosce
il suo posto nella struttura, e quasi tutti hanno dei doveri da cui
gli altri dipendono. Questa interdipendenza agisce non solo nel
mantenimento dellortodossia e nellassicurare lespletamento
delle funzioni necessarie, ma garantisce anche che ogni singolo
Consacrato si senta al tempo stesso dipendente dagli altri e responsabile per loro. Le ancillae della Lancea Sanctum possono
acquisire autorit senza doversi distanziare socialmente o spiritualmente dai loro confratelli (come il potere politico talvolta
richiede), il che una potente attrattiva per le persone in cui si
equivalgono la brama di potere e il desiderio di compagnia.

1356572
FRATELLO SUPERIORE

Uno dei beneci della comunit Consacrata il


sostegno che unancilla riceve per agire come il Fottuto
Fratello Superiore. I Consacrati non fanno nta di
essere niente di diverso da ci che sono: predatori
esaltati al glorioso servizio del Signore, benedetti da
una possanza e un prestigio soprannaturali, e fedeli
discendenti di Longino, a cui Dio stesso ha parlato.

Nelle questioni di spiritualit fra i Dannati, i Consacrati


non sono secondi a nessuno. I mostri comuni giocano
a fare i vampiri, ma i Consacrati sono i campioni della
loro razza. Mentre le altre congreghe si dilettano e si
distraggono con le loro quisquilie, i Consacrati salvano
da se stessa la societ dei Fratelli (e dei mortali!). Tutti
i vampiri temono e rispettano la Lancea Sanctum, e ne
hanno ben donde: essa sta sopra di voi, e voi dovreste
stare sopra luomo mortale.
Le ancillae Consacrate hanno il potere e lautorit
di indossare la loro superiorit come fosse un
paramento sacro. Sono gli agenti prescelti fra i
Dannati comuni, e vi osservano, vi giudicano e vi
puniscono con la saggezza e la severit trasmessa
a loro da Longino per mezzo del suo vangelo. Voi
potrete anche dividere il territorio e controllare
le vacche e credervi padroni della vostra esistenza
immortale, ma i Sacerdoti della Lancea Sanctum
vedono la vostra anima, e sanno che cosa vi aspetta
quando il vostro Requiem nir. Loro continueranno
a esistere, mentre voi sarete solo cenere.

1356572

Devozione

Le ancillae sono sopravvissute al crogiolo allinizio delle loro


non vite, e hanno gi scelto la propria strada. Quelle che hanno
dedicato i loro Requiem alla Lancea Sanctum e sono state accolte
sotto legida della congrega, che sia stata la loro prima vocazione oppure no, hanno mosso i primi passi sulla strada indicata
dal Profeta Oscuro e codificata dal suo infante, il Monachus.
Accettano la verit del Testamento di Longino e hanno giurato
di obbedire alla Regola del Golgota nei principi e nelle opere.
Quelle che dimostrano piet e penitenza servono da esempio

capitolo tre

per tutti gli altri. Le pi onorate fra loro potranno una notte
essere elevate a santit, di solito (ma non sempre) dopo la loro
sventurata distruzione.
I Consacrati guardano a questi modelli di virt per plasmare il
proprio comportamento, e si sforzano di ottenere lo stesso grado
di rettitudine spirituale fallire nel tentativo significa deludere
Dio. Naturalmente, questi sono soltanto degli ideali. Pochi neonati possiedono gi linclinazione per questo tipo di devozione
profonda, che di solito si pu sviluppare in un lungo periodo di
Requiem trascorso a cimentarsi in difficili sfide morali. Solo le
ancillae e i loro anziani sono capaci di un simile stato illuminato. Quindi, sono loro che devono lavorare pi duramente per
raggiungere un tale risultato.
La maggior parte delle ancillae deve ancora raggiungere la
perfezione spirituale, o anche solo unaccettabile approssimazione.
Il Requiem e deve essere qualcosa di pi di una semplice
serie di messe e sacramenti inframmezzati da interludi di fervida
preghiera e sanguinosa depredazione. Anche un numero indefinibile di distrazioni pi terrene e normali occupa le notti delle
ancillae. Questi inconvenienti sono quasi impossibili da bandire
al fine di concentrarsi esclusivamente sulle questioni di fede: i
Fratelli che cercano di affinare la loro personale devozione e
forza spirituale possono doversi coinvolgere nella gerarchia della
Lancea Sanctum anche dopo aver trascorso un centinaio danni
in contemplazione solitaria.
Le ancillae non possono sfuggire ai giochi sociali che si praticano nellElysium, nel Serraglio e in qualunque altro luogo dove
si radunano i Dannati. Un partecipante alla Danza Macabra
davvero devoto questo fatto lo accetta, capendo che fa parte del
Requiem (pur non essendone lo scopo). Unancilla come queste
vede tali attivit come metaforiche incudini sulle quali pu martellare e affilare lacciaio della sua fede, forgiandolo in una nuova
Lancia del Destino. Se unancilla non viene sopraffatta da questi
giochi di potere o indotta ad abbandonare il sacro cammino, pu
diventare un mostro davvero eccezionale, capace di sopportare le
distrazioni e gli ostacoli della vita secolare e forse anche capace
di liberare gli altri da loro stessi.
Fanatismo
In ogni folla ci sono le teste calde e gli incurabili fanatici che,
una volta adottata una filosofia o una causa, non si fermano davanti a nulla per dimostrare che stanno combattendo la guerra
giusta. Le ancillae che rientrano in tale categoria vedono nella
Lancea Sanctum la perfetta opportunit di essere nel giusto
e mostrare agli altri Consacrati quanto hanno dannatamente
ragione. Che abbraccino lidea di servire come veri e propri
paladini di Longino o trasferiscano il loro fanatismo ad attivit
meno violente, la loro dedizione alla congrega e il ruolo centrale
della loro fede restano innegabili.
Certo, un buon numero di ancillae fanatiche non aderisce in
ogni momento a tutti i precetti di Longino; alcune trascurano
la Regola del Golgota quando interferisce con quella che loro
percepiscono come una pi ardente manifestazione di fede. Lindipendenza e lautorit che alcune ancillae si sono viste concedere
dalla congrega (o che si sono prese da sole) conduce molti di
questi vampiri a giustificare azioni empie con pie motivazioni.
E che nessuno osi mettere in dubbio la lealt di un agente tanto
devoto! Senza rendersene conto, i fanatici confondono la lettera
delle scritture con lo spirito della sua filosofia, ma non sentono
mai il bisogno di riesaminare le loro convinzioni, perch hanno
la fede e nessun dubbio. La Cavalleria Cremisi non che un

118 la lancea sanctum e la danza macabra

esempio di questo estremismo, con i suoi dogmi neonazisti che


travalicano e soffocano la tradizionale dottrina quasi cattolica
della congrega.
Nonostante tutto, per, anche i Consacrati pi fanatici svolgono un ruolo potente ed essenziale nella congrega, anche se il loro
numero ridotto. Il loro fervore ispira nella propria convinzione
i membri meno saldi, quelli la cui fede vacilla. Le opportunit
che si aprono a questi fanatici vampiri e il prestigio che gli
conferisce la loro ardente devozione serve a mantenerli dentro
al gregge, stimolandone altri a unirsi alla congrega. A differenza
della Lancea Sanctum, poche altre fazioni vampiriche accolgono
(o creano) con gioia i fanatici.

Ruoli delle Ancillae

I Dannati che sono sopravvissuti a pi di mezzo secolo trovano


poche porte sbarrate se cercano di unirsi alla Lancea Sanctum.
Qualsiasi ufficio ecclesiastico a loro disposizione e possono ricoprire qualunque ruolo, a patto che abbiano lastuzia e le capacit
necessarie per riuscirci. Trovati un posto nella congrega, raduna
il gregge, d le parole, e sia fatta la tua volont.
Quello che segue un riassunto di alcune fra le principali funzioni che le ancillae ricoprono nella congrega, con una descrizione
dellimportanza di ognuna di esse. Ricordate che esistono molti
altri ruoli a disposizione delle ancillae, e che in alcuni domini
queste funzioni possono essere svolte dai neonati o dagli anziani;
nella Danza Macabra non esistono certezze. Dal momento che le
ancillae costituiscono una corposa percentuale degli affiliati alla
congrega, per, sono loro a ricoprire la maggior parte dei ruoli pi
essenziali. Bench i ruoli che seguono siano senza dubbio importanti, bisogna capire che molte ancillae Consacrate non ne assumono alcuno, ma semplicemente adottano o viene loro concesso
il ruolo di Sacerdote, e officiano i sacramenti nel loro quartiere
o al loro gregge nel modo che ritengono pi opportuno, condividendo il vangelo di Longino e migliorando la salute spirituale
dei Fratelli che hanno scelto senza necessariamente partecipare
alle complesse macchinazioni della Lancea Sanctum.
Tuttavia, sono poche le ancillae Consacrate che riescono a
evitare del tutto qualche tipo di coinvolgimento. Anche solo let
etichetta unancilla agli occhi dei novizi e dei neonati come una
sorta di diacono, un Fratello saggio ed esperto che pu fornire
consigli, condividere conoscenze e dare avvertimenti senza aver
necessariamente ricevuto dal Vescovo lincarico di farlo. Molti
Fratelli preferiscono rivolgersi a questi Sacerdoti non ordinati
anzich a quelli ufficiali che indossano i paramenti della
congrega. I Consacrati fondamentalisti, daltro canto, guardano
dallalto in basso questi diaconi non confermati, considerandoli
poco convinti e perci pericolosi, ma il loro numero (e spesso la
popolarit) rende difficile intervenire senza indebolire lapparenza
di solidariet mantenuta dalla congrega. Per lo pi, gli individui
pi intransigenti preferiscono semplicemente seguire le loro passioni, e sperare che i Sacerdoti non ordinati facciano almeno il
minimo necessario per glorificare Longino e mantenere i Fratelli
locali in linea con la dottrina della chiesa.

Sacerdote e Politico

Molte ancillae servono la Lancea Sanctum nel ruolo di amministratori, burocrati e funzionari religiosi. Possono divertirsi
a fingere che le questioni spirituali vengano per prime, ma la
gestione pratica di una parrocchia di Consacrati non qualcosa
che si pu tralasciare a favore di altri elementi. Trascurare la
congrega e il suo scopo a favore dellilluminazione personale

la lancea sanctum e la danza macabra 119

1356572
IL SACRO AMMINISTRATORE

I Consacrati di grado pi basso possono ricevere


varie responsabilit, miscelando i bisogni spirituali
della comunit con le necessit operative della
congrega. Man mano che lautorit e il livello generale
di responsabilit della sua posizione aumentano, la
sfera di competenza di tali responsabilit diviene
pi specializzata. I comuni Sacerdoti celebrano i riti
e incontrano i loro parrocchiani, ma possono anche
essere incaricati di sorvegliare il comportamento
dei novizi o procurare approvvigionamenti per la
congrega. Al vertice della piramide gerarchica, un
Vescovo pu sovrintendere quasi esclusivamente alle
questioni spirituali, mentre un altro si occupa degli
aspetti logistici delle operazioni della parrocchia.
Sebbene un comandante logistico sia sempre
responsabile della propria pia condotta e devozione
alla congrega, il suo obiettivo primario deve sempre
essere lintegrit amministrativa della parrocchia.
Una legittima preoccupazione per il successo delle
attivit estranee alla sua sfera di competenza degna
di rispetto, ma nessuno riceve compassione se fallisce
nei suoi compiti perch si lascia distrarre.

1356572

Che siano o meno detentrici di un titolo formale, spetta alle


ancillae il compito di far rispettare i canoni e i precetti della fede,
di verificare lappropriata applicazione della Regola e di fornire
una guida per gli altri in particolare i neonati, che una notte
potranno forse ascendere a loro volta a posizioni di autorit. Ogni
ancilla dunque un Sacerdote nel senso pi generale del termine,
e ciascuna di esse responsabile di comportarsi come si conviene
al suo ruolo. Cosa forse pi importante, sono le ancillae, pi di
qualunque altro Consacrato, a rappresentare la congrega, e in
ultima istanza a comunicare agli altri Fratelli gli insegnamenti di
Longino. Anche se non danno attivamente consiglio o predicano
apertamente alle masse, le ancillae devono sempre ricordare che
sono il volto della congrega, e che le loro azioni devono rifletterlo.
Se non sono capaci di porsi come modello per gli altri, lintera
parrocchia ne paga le conseguenze. Le ancillae dovrebbero sforzarsi di trovare ogni artificio possibile per impersonare al meglio la
maest e la rettitudine della Lancea Sanctum. Dove i Consacrati
detengono la parte del leone nellequilibrio dei poteri, questa
una cosa facile. Nei domini in cui la congrega esercita un grado
inferiore di influenza politica, tuttavia, il clero deve mostrarsi pi
giudizioso nel suo uso della retorica e nel suo sfoggio di probit
morale. Trovarsi esclusi dalle importanti adunanze dei Fratelli
perch si considerati troppo arroganti o in altro modo poco
rispettosi non un buon modo di aiutare la congrega.
Una delle tecniche pi efficaci a cui le ancillae possono ricorrere nel loro ruolo di evangelisti anche il pi semplice: possono
vestirsi come si conviene alla parte. I paramenti clericali, che
siano vestimenti sontuosi e ricercati o un abbigliamento pi

conservatore, fanno sempre la loro impressione. Anche unancilla


dai risultati limitati pu indossare qualcosa che la identifichi
immediatamente come un membro della Lancea Sanctum agli
occhi del laicato vampirico. Gli ornamenti e i gioielli sacri sono
altres comuni, ma la loro onnipresenza tra i Consacrati fa ben
poco per distinguere unancilla come una figura che detiene un
prestigio speciale nella congrega.
Come sacerdoti, le ancillae hanno la responsabilit di presenziare (e spesso celebrare) almeno un rituale regolare. La grande
variet di sacramenti cerimoniali e riti minori pu essere schiacciante, e in tutti i domini a parte quelli pi piccoli diverse ancillae
condividono il fardello di sovrintendere a queste osservanze.
Alcune possono essere davvero di poco conto, ma in qualche
modo hanno tutte la loro importanza. Non si pu semplicemente
scegliere di scartare un particolare rituale sulla base di qualche
preferenza personale o motivo segreto. Non allancilla che
appartiene il rito, ma alla congrega.
Per quanto unancilla possa essere un prete, anche un personaggio politico, e in molti domini i due ruoli sono inseparabili. A
cominciare dal momento in cui ottiene il rispetto e il privilegio
che le sono dovuti come membro della Lancea Sanctum, unancilla deve saper capire e valutare almeno il livello pi basilare
delle faccende della citt (e usare le sue capacit per trarne tutto
il vantaggio possibile). Gli intrighi politici si manifestano in
tutte le parrocchie: alcuni coinvolgono solo pochi Consacrati,
mentre altri comprendono macchinazioni talmente complesse
da avere ripercussioni in tutta la citt. Molti di questi intrighi
sono di ambito secolare, e coinvolgono la Lancea Sanctum solo
in virt della sua presenza nel dominio, ma altri si originano nella
congrega e attirano gli estranei. La maggioranza di queste trame
sono relativamente di scarsa rilevanza, limitandosi a decidere
chi deve presiedere a un certo rituale, quale sermone devessere
pronunciato alla prossima messa, o quale mortale deve fornire il
vestiario al clero. Altre, invece, sono pi sostanziose. Per esempio, il tentativo da parte di una cabala di sacerdoti di deporre e
sostituire il Confessore dei Primogeniti non una faccenda da
poco. In questi casi cruciale che le ancillae della congrega sappiano diventare le pi astute possibile a livello politico, cos da
proteggere la congrega dalla continua erosione morale esercitata
dalla Danza Macabra.

Consigliere

Il ruolo di consigliere che le ancillae svolgono per i loro Fratelli


non meno vitale di quello del Sacerdote e pu essere altrettanto politico. Qualsiasi Fratello della citt pu trarre vantaggio dai
saggi consigli di un Consacrato esperto. Un sacro confidente pu
essere lalleato pi intimo del pi potente vampiro del dominio,
e forse nella Danza Macabra non esiste protezione migliore della
fama di essere discreti e indispensabili.
Naturalmente non tutte le ancillae sono eccezionalmente sagge
o intuitive, ma la congrega pu fornire unistruzione abbastanza
approfondita da consentire a qualsiasi Unto di offrire qualche
consiglio importante a chi ne ha bisogno. Per molti spesso sufficiente che il consigliere ascolti con attenzione, senza manifestare
pregiudizi personali (o motivazioni nascoste), e offrendo unonesta possibilit alternativa. I consiglieri possono fornire citazioni
o recitazioni dal Testamento per dimostrare la loro familiarit col
problema, e il modo con cui si potrebbe superare. I problemi di
un Fratello moderno gli possono essere mostrati sotto una luce
nuova semplicemente confrontando le sue preoccupazioni del
momento alle antiche parabole e drammi allegorici. Qualche

capitolo tre

non solo da irresponsabili, ma anche un modo garantito di


fare un passo falso nella Danza Macabra. Una diocesi priva di
timone terreno fertile per la corruzione e le infiltrazioni da parte
di altre congreghe, ed entrambe le eventualit sono considerate
disastrose allestremo. Di conseguenza, unancilla Consacrata
deve dedicarsi con rigore a guidare la sua congregazione nella
maniera pi appropriata.

capitolo tre
120 la lancea sanctum e la danza macabra

volta sufficiente la semplice serenit di un Consacrato sicuro


nella sua fede. Spesso, naturalmente, il consigliere lascia intendere che i bisognosi di consiglio sono forse troppo preoccupati
da questioni politiche o di propriet, a rimedio delle quali prescrivono contemplazione e azione predatoria, capaci di portare
chiarezza sullo scopo di tutti i Dannati.
Anche unancilla Consacrata ai margini dellaccettabilit e con
scarso interesse nel miglioramento dei suoi simili pu diventare
consigliera di qualche potente Fratello locale, sfruttando lopportunit per imporre le sue visioni personali o agevolare i propri
piani. Unancilla astuta pu volgere la confidenza di qualcuno a
beneficio di quasi ogni scopo, non ultimo dei quali la coltivazione di un alleato che pu risultare molto utile nei tempi difficili. Il
privilegio di essere considerati dei confidenti affidabili ritenuto
da alcuni Consacrati il pi grande vantaggio che unancilla possa
avere nella Danza Macabra. La capacit di influenzare le opinioni
e dirottare le decisioni degli altri Fratelli spesso in segreto un
potere davvero impressionante, che tuttavia pu provocare una
sostanziale misura di gelosia e sfiducia. Le ancillae che abusano
della loro fidata connessione ad altri Fratelli sono disprezzate per
il loro egoismo da coloro che riveriscono e considerano sacro il
ruolo del consigliere; da parte loro, i consiglieri intriganti sono
dellopinione che qualsiasi risorsa che avvantaggi la congrega
pu portare benefici anche a tutti i Fratelli, col tempo. Per queste
ragioni, alcuni consiglieri Consacrati cercano furtivamente di
appropriarsi dei confidenti altrui.
La Lancea Sanctum non per una chiesa per mortali, e non
ha nemmeno una moralit mortale. Un consigliere che persuade,
intimidisce o costringe in altro modo il suo confidente a compiere
atti immorali (per qualcuno) non viene necessariamente rimproverato dalla congrega. Consigliare a un supplicante di uccidere
un mortale non fa altro che incoraggiarlo ad agire secondo la
sua funzione, come scrisse Longino. Che poi la scomparsa di un
particolare mortale rechi beneficio alla congrega, al consigliere
o a qualche altro vampiro pu essere irrilevante, a seconda delle
circostanze. Nei domini in cui la congrega particolarmente
severa, i sovrintendenti Consacrati non fanno le loro scuse ai
Fratelli che vengono manovrati dai loro consiglieri, o vedono
decimate le loro greggi mortali. Come predatori, i Fratelli dovrebbero considerare i vivi principalmente come animali da mangiare,
e in secondo luogo dovrebbero essere in grado di governarsi e
proteggersi da soli; se qualcuno ti fa male, solo per renderti pi
forte. Solo le pecore belano e piagnucolano quando il lupo prende
ci che gli spetta di diritto, e il Profeta Oscuro non spreca alcuna
compassione per le pecore.
Al centro di tutto, per, c la fondamentale responsabilit
di unancilla Consacrata di fornire consiglio, guida e assistenza
quando ci pu dimostrarsi benefico per i Fratelli e per la maggior gloria di Longino. A dispetto di tutti i modi con cui pu
abusare del ruolo di consigliere, la maggior parte delle ancillae
fornisce consigli principalmente perch crede davvero che ci
possa rafforzare i rapporti della congrega con il pi vasto mondo
vampirico. Quasi tutti i Fratelli hanno bisogno di qualche intuizione che personalmente non possiedono, e la congrega si sforza
di accontentarli. Gran parte delle risposte che gli altri vampiri
cercano dalla congrega di tipo spirituale, naturalmente, ma
una volta che il consigliere e il parrocchiano hanno stabilito un
rapporto, il supplicante pu chiedere allancilla la sua opinione su
praticamente qualsiasi argomento. Molte ancillae si preoccupano
di studiare la storia e la filosofia degli argomenti pi importanti

la lancea sanctum e la danza macabra 121

Confessore

La Lancea Sanctum non abbandona quei vampiri che non


riescono a essere predatori perfetti. Non perde le speranze per
coloro che violano i canoni e i precetti della fede. A patto che
questi Fratelli pi deboli si sforzino di adempiere nel miglior modo
possibile al ruolo che Dio decise per i vampiri, a patto che siano
disposti a riconoscere i loro fallimenti e a patto che si rivelino
ai Consacrati, i Fratelli che commettono peccato contro la loro
missione terrena hanno lopportunit di rafforzarsi, affinare le
loro capacit fatali e ripristinare il loro stato di grazia.
I confessori della Lancea Sanctum godono di unautonomia e
autorit sconosciute a quelli cattolici dai quali sono derivati. I
confessori Consacrati sono nel pieno diritto di decidere a quale
penitenza devono sottoporsi i loro supplicanti. Pi grave il crimine, pi pesante la penitenza. In casi molto rari (sebbene in Europa
furono per un certo periodo abbastanza comuni i Confessori-Inquisitori, fino a buona parte del diciassettesimo secolo), il confessore
pu addirittura distruggere un vampiro che sembra pericoloso per
la congrega, come quello che ha violato gravemente la Masquerade
o ha intenzione di farlo. Tuttavia, gran parte delle penitenze ricorda
qualcosa di pi simile a un esercizio personale per i Dannati. Un
confessore pu ordinare al penitente di presenziare a un imminente
rituale, portare al Vescovo un dono di ottima Vitae, sopportare
lespiazione attraverso il tormento, o cacciare e uccidere un umano
con una modalit o in un luogo particolare. Naturalmente alcune
penitenze si limitano a poco pi di una recitazione della scrittura,
o qualche semplice servizio per la congrega.
Nei domini dove la Lancea Sanctum forte, non raro che
la confessione formale sia un sacramento obbligatorio per tutti
i Fratelli della congregazione se non regolarmente, almeno di
tanto in tanto. Un Ballo dei Peccatori (un tempo popolare nei
domini francesi, e per un certo tempo anche a New Orleans)
poco pi di un rito confessionale comune (si veda pag. ***)
organizzato dalla congrega e travestito da funzione sociale; i
dettagli specifici variano, ovviamente. Le branche pi fanatiche
della congrega considerano il ruolo del confessore alla pari di
quello dellInquisitore: ci si aspetta che si metta in moto e trovi
qualcuno da confessare.
Dove la Lancea Sanctum non pu imporre cos universalmente
i propri valori agli altri Fratelli, le porte restano comunque aperte,
in modo che qualunque vampiro che ne ha bisogno possa avvalersi
dellopportunit di purificare la sua anima ed essere degno della
benedizione di Longino. Il sacramento della confessione non
una cosa che va presa alla leggera, e anche quando viene amministrato in maniera meno formale richiede un grande impegno
al penitente. Non solo questi deve rivelare quelli che forse sono
i suoi segreti pi oscuri allancilla che lo ascolta, ma deve anche
accettare la penitenza ideata dallo stesso Sacerdote. Bench tante
penitenze siano semplice routine e non richiedano grosse tribolazioni, altre sono piuttosto onerose, e per completarle pu essere
necessario molto tempo (il concetto di tempo di un confessore
Consacrato radicalmente diverso da quello di un vampiro le
cui notti sono riempite dai giochetti sociali e le condiscendenti

manovre politiche). I Consacrati che non riescono a completare


la loro penitenza con tenacia e umilt, o che abbandonano del
tutto il loro sacro dovere, ricevono aspri rimproveri, minacce o
anche di peggio.

1356572

QUALI PECCATI CONFESSANO I MOSTRI?


Alla Lancea Sanctum non interessano i pensieri
impuri. I Consacrati vogliono che i Fratelli si sentano
sminuiti quando non si comportano secondo la loro
natura di tremendi predatori degli umani amati da
Dio. Bench le soglie della vergogna siano variabili
a seconda del fondamentalismo di ogni singola
parrocchia, due linee di pensiero comuni attraversano
linterpretazione del concetto di peccato da parte dei
Consacrati: non agire secondo il proprio esaltato ruolo
peccaminoso, e violare le Tradizioni signica sdare la
volont di Dio. Eccovi quindi alcuni esempi di condotta
che un Fratello rispettoso del Testamento potrebbe
sentirsi in dovere di rivelare al suo confessore:
Risparmiare la vita a una vittima designata dopo
aver provato senso di colpa.
Socializzare con un mortale senza aver lintenzione
di nutrirsene.
Proteggere le persone amate della propria
esistenza umana.
Non impedire a un altro vampiro di Abbracciare
un infante.
Mostrare compassione a un famigerato
diablerista.
Farsi vedere mentre ci si nutre.
Mangiare cibo umano.
Soccombere alla frenesia a causa di questioni
terrene.
Dubitare dellesistenza di Dio.

1356572

pressoch inutile dire che questo ruolo offre innumerevoli


opportunit di ricatto, tradimento e sotterfugio; cos va la Danza
Macabra, anche per i Sacerdoti. Tuttavia, nel caso che un confessore fosse riconosciuto colpevole di aver infranto la santit della
confessione rivelando i peccati del penitente al pubblico o a un
nemico nel nome di qualche vantaggio personale, per lindiscreto
confessore le cose si metterebbero davvero male. (A meno che,
naturalmente, i vampiri a cui rivela i peccati siano pi potenti
di quello che glieli ha confessati.) A differenza del confessore
cattolico, quello Consacrato tenuto a riferire a un superiore
Unto quali peccati sono stati commessi nella parrocchia, anche
se non necessariamente chi li ha commessi. Come istituzione, gli
Unti sono tenuti a rispettare la privacy del penitente, ma solo
fino a un certo punto. Gli Unti pi potenti sono certamente in
grado di sopravvivere al piccolo scandalo che si verificherebbe se
svelassero allo Sceriffo i crimini di un insignificante neonato.
I Consacrati non pretendono di avere la stessa sfera di competenza dei preti mortali, ma molti Fratelli spesso lo dimenticano e condividono col confessore Consacrato certi segreti che
potrebbero essere pi preziosi del Requiem stesso del penitente.
Se un neonato rivela di aver rubato al Principe, per esempio, il
suo crimine non ricade nellambito degli interessi spirituali della
Lancea Sanctum il furto una violazione dei Comandamenti
biblici, non del canone della congrega. Che il confessore segnali
il furto oppure no dipende interamente dalla sua lealt e giudizio
personale e da quanto vale il ladro per la congrega.

capitolo tre

relativi alla loro posizione. Gli Unti della Lancea Sanctum


hanno spesso una reputazione di essere ben istruiti o educati, e
la congrega ha accesso a diversi tipi di registri storici (sia umani
che vampirici), che danno ai suoi membri unampia prospettiva.
In questo modo, i consiglieri Consacrati trascendono il loro ruolo
originale, trasformandosi spesso in consulenti politici, strateghi
sociali o esperti accademici.

Giocare la Confessione
Una scena di confessione pu essere una sfida da riprodurre
nel gioco di ruolo, ma i benefici valgono spesso la fatica. Una
scena confessionale un momento il cui un singolo personaggio
(e il suo giocatore) pu risplendere di luce propria: la sua scena da Oscar. unopportunit per gli altri giocatori di vedere
cosa pensa il personaggio che si confessa, come vede se stesso e
perch. In qualit di giocatori potreste preferire la preparazione
in anticipo di un discorso drammatico o spaventoso per il penitente, o pensare che un monologo improvvisato di un minuto o
due pu davvero dare vita (sic) al vostro personaggio in un modo
mai visto prima. Come minimo, questa scena vi d la possibilit
di ricevere un premio supplementare in punti esperienza per la
vostra interpretazione.
Quando descrivete la vostra scena confessionale, ricordate di
sfruttare gli elementi esclusivi che offre la Lancea Sanctum. Una
confessione Consacrata pu avere luogo dovunque; approfittatene. Immaginate che cosa significa la confessione per il personaggio
e nel contesto pi ampio della storia che state giocando e
riflettete su quali dettagli possono evidenziare il significato della
scena o contrastare con esso. Una confessione fatta su un tetto
appena prima dellalba o in una stanza sporca di spruzzi di sangue
pu essere incredibilmente ricca di atmosfera. Forse il vostro
personaggio si confessa solo adesso che sta quasi impazzendo per
la sete o si trova a una singola pallottola di distanza dal torpore.
Potrebbe perdere il controllo e urlare la sua confessione in faccia
a un orrendo anziano Nosferatu fra le rovine bruciate di una
cattedrale, o bisbigliarla allorecchio del personaggio di un altro
giocatore sul terreno familiare di un rifugio condiviso. Comunque
sia, il vostro momento: approfittatene.
Se volete introdurre alcune meccaniche di gioco opzionali
basate sui riti di confessione, andate a pag. ***.

capitolo tre

Predicatore e Missionario

Se non fosse stato per quei Consacrati che si sono assunti il


compito di diffondere la parola del Testamento a dispetto di ogni
rischio per la loro non vita, la Lancea Sanctum sarebbe stata
annientata per mano della Camarilla. Di tutti i Fratelli, le ancillae
hanno storicamente avuto limpatto maggiore nella costituzione
di una base per la Lancea Sanctum. I loro carismatici sermoni, le
loro filippiche fiammeggianti, le loro appassionate rivelazioni e la
loro disposizione a lasciarsi alle spalle la sicurezza della parrocchia
per la gloria della parola e della volont di Longino sono il motivo
per cui la congrega ha raggiunto il livello di influenza attuale in
cos tanti luoghi. Tuttavia, raramente o quasi mai le ancillae
sono obbligate ad accettare questo ruolo. Piuttosto sottinteso
che tutti i membri dei Consacrati dovrebbero predicare quando
il momento (e il pubblico) propizio, e molti missionari che
arrivano lontano accolgono con gioia questa pericolosa responsabilit. Del resto questa missione accettata da un numero di
Consacrati abbastanza elevato da rendere tale ruolo una specie
di stereotipo della congrega in molte citt, mentre i pi tenaci
fautori dellevangelizzazione attiva raccolgono frutti miracolosi
per le loro fatiche.
Qualsiasi Consacrato degno del proprio sangue accumula nel
corso del suo Requiem una biblioteca mentale di passi delle
scritture, storielle allegoriche e aforismi morali. La maggior parte
delle ancillae, specialmente quelle che hanno fatto parte della
Lancea Sanctum per un periodo di tempo considerevole, dispone di un notevole arsenale di strumenti liturgici sempre pronto
alluso. Non sono degli sciocchi, e sono pi che consapevoli del

122 la lancea sanctum e la danza macabra

tremendo potere che un sermone eloquente pu avere sulla mente


dei Dannati pi suscettibili. Laggiunta di un pizzico di carisma
soprannaturale non pu che amplificare la forza persuasiva di
questi discorsi religiosi, e coloro che dispongono di tali doni sono
incoraggiati a usarli. Perch i Fratelli avrebbero questo talento
se non per farne buon uso, e quale uso migliore potrebbe esserci
se non chiamare a raccolta altri vampiri per venerare ed emulare
il Profeta Oscuro?
Le ancillae con la lingua di velluto sono sempre state membri
preziosi della congrega, e gli altri Consacrati le richiedono
spesso come predicatori alle Messe e altre funzioni cerimoniali.
Alcune ancillae stanno in piedi davanti alla loro congregazione sotto la luna nuova ed esortano le folle con attacchi
roventi ai peccatori che si annidano fra loro, sferzandole con
parole di rettitudine e martellandoli bigottamente col senso di
colpa. Altre preferiscono parlare del sacro scopo dei vampiri
come eredi di Longino, portando lattenzione sul loro stato di
Dannazione come un motivo di festa, e le loro fiorite omelie
suscitano negli astanti sentimenti di sicuro convincimento e
rapimento sacro. Altre ancora adottano il ruolo di insegnanti,
affidandosi maggiormente alle abilit intellettuali e agli esempi
storici, piuttosto che allo stimolo di una risposta emotiva: il
loro moralizzare si concentra di solito su un argomento particolare e dipende dalluso equilibrato di logica, leggerezza e
virtuosismi linguistici per comunicare il messaggio.
In alcune parti del mondo, e principalmente nel Nord
America, prospera un altro tipo di predicatore Consacrato: lo
showman, o intrattenitore. Il movimento evangelico che tanto
ha fatto per infoltire i ranghi della congrega nel continente
americano tecnicamente superato, ma il successo dei suoi
operatori di meraviglie continua a motivare alcuna ancillae,
che adottano questo stile di predicazione. Specialmente nei
domini rurali, gli evangelici tengono viva la tradizione di
revival religiosi che farebbero sbiancare dal terrore qualsiasi
credente mortale. Questi spettacoli simili a fiere popolari comprendono rappresentazioni come i Miracoli di Longino, la
presentazione di vere reliquie e impressionanti dimostrazioni
di Stregoneria Tebana, per non parlare del dissanguamento
rituale di qualche vacca destinata a placare gli appetiti degli
estatici veri credenti e dimostrare la devozione di qualche
Dannato. Sembra che in questi eventi sia tutto permesso.
Qualsiasi cosa possa servire ad attirare le folle e procurare
convertiti pu diventare parte dello spettacolo.

1356572
ALLESTIMENTO SCENICO:
IL MOVIMENTO EVANGELICO

Alcuni evangelisti sono cos bravi, e i loro revival


cos spettacolari, da essere conosciuti dai Consacrati di
diversi domini. Forse la pi famosa di queste celebrit
itineranti Solomon Fell. La notizia che il revival
itinerante di Fratello Fell sta arrivando in citt suscita
sempre un brivido di eccitazione nei fedeli, e anche
i non credenti trovano difcile resistere al richiamo
del suo spettacolo.
Un altro popolare evangelista semplicemente
noto col nome di Curato, e sebbene il suo approccio
non ispiri lo stesso grado di interesse di Fell, i suoi
messaggi niscono forse con lavere un peso maggiore,
in quanto si basa meno sul puro intrattenimento per
stimolare chi lo va a vedere. Il Curato presenta al suo

la lancea sanctum e la danza macabra 123

1356572

Che predichino con puritano zelo e allestiscano revival di


mezzanotte per ipnotizzare i sensi preternaturali dei Fratelli, o
semplicemente vaghino da una citt allaltra battendo il dito sul
Testamento, i missionari e gli evangelisti Consacrati conoscono
bene i pericoli a cui si sottopongono. Ogni strada fra le citt
terrificante, piena di rischi di qualsiasi genere e gravit. Per questo
motivo, quasi tutti i Consacrati girovaghi viaggiano in piccoli
gruppi condotti da unancilla carismatica accompagnata da altri
vampiri di minor levatura.
Ogni membro di una coterie evangelica itinerante conosce
il suo posto e ha delle responsabilit chiaramente definite che
riguardano necessit pratiche procurare un rifugio, cercare le
vene, confondere le tracce del gruppo oltre a quelle necessarie
per mettere in piedi una rappresentazione di successo. Arrivati
in una citt, questi Consacrati possono recarsi nel Serraglio e
nellElysium al fine di suscitare linteresse per il predicatore e
saggiare il clima politico per scoprire come la loro presenza potrebbe essere ricevuta dai potenti del luogo. Non pochi Principi
tentano di dissuadere quelli che spesso considerano nientaltro
che arruffapopoli e ciarlatani vagabondi dal procurare noie nei
loro domini. I predicatori itineranti imparano anche tutto quello
che possono sulla Lancea Sanctum della citt, oltre ai fatti e le
dicerie sul dominio in s, che successivamente possono essere
inseriti con grande efficacia nella rappresentazione. Spesso distribuiscono delle copie del Catechismo e del Testamento di Longino
(cosa che alcuni Principi e Vescovi temono possa mettere in
pericolo la Masquerade), e nel lasciare la citt possono accettare
nuovi discepoli nella loro coterie, a patto che ci non metta a
rischio la loro capacit di mantenere la Masquerade e di essere
accolti con benevolenza altrove.
Solo pochi Consacrati coraggiosi affrontano la strada da
soli. Alcune di queste ancillae sono considerate come modelli
eccezionali di fede e fortezza spirituale oppure pazzi guidati
da visioni di martirio bramosi di incontrare il creatore prima
che sia suonata la loro ora. Alcuni di costoro sono conosciuti
come Nepheshim (si veda pag. ***), ma i pi hanno pochi
collegamenti con quellantica fazione, e vagano solitari solo
perch cos hanno scelto.

Crociato

La Lancea Sanctum non priva di detrattori e veri e propri


nemici, e deve sempre stare in guardia contro simili minacce.
I pericoli peggiori di tutti non si possono per affrontare in
combattimento, poich sono impossibili da individuare senza
vigore e vigilanza. Sono la corruzione della chiesa di Longino, e
il tradimento costituito da quei Consacrati moralmente troppo
deboli per distinguere le eresie dalla vera religione. La congrega
riverisce la Lancia del Destino non solo per il simbolismo, ma
anche per la sua funzione.
Per difendere la congrega, i membri che le sono fedeli devono
talvolta scendere dal pulpito e brandire le loro lance in combattimento contro le streghe pagane e le vipere venali che albergano
nelle loro stesse fila. Le sacre crociate della congrega sono combattute principalmente dai neonati, ma gli ufficiali dellesercito
di Longino sono le ancillae. Questi vampiri hanno decenni di
ragioni per combattere con autentica ferocia, e tutta lesperienza
necessaria per sopravvivere a queste battaglie.
Per le ancillae, il combattimento comprende di solito la difesa
dei membri della congrega e la protezione delle sue propriet
sacre. Dallo scortare alla Messa di Mezzanotte un venerabile
Sacerdote allaccompagnare i pellegrini a un luogo sacro, dalla
sorveglianza contro gli intrusi durante un raduno della congrega
alla veglia su una reliquia Consacrata, i guerrieri della fede hanno
molte opportunit di finire sotto attacco. Alcuni membri di alto
rango o eccezionalmente influenti della congrega hanno sempre
a disposizione delle guardie del corpo personali, sia per attirare
attenzione sul loro status, sia per tenerli fuori dai guai. Ci
particolarmente vero nei domini che abbracciano vaste estensioni
di terreno disabitato, dove non da escludersi la possibilit di
un attacco improvviso dei Lupini o altri orrori, e in minor grado
nelle citt pi grandi in cui la congrega non detiene il potere
(o si trova in stato di guerra aperta) e la sicurezza delle autorit
ecclesiastiche una preoccupazione di tutte le notti. Missionari,
evangelisti e semplici neonati in pellegrinaggio possono trovare
esperte ancillae Consacrate pronte a unirsi a loro nel viaggio, per
fornire qualunque servizio marziale di cui possano aver bisogno.
Alcune ancillae, come i Legati, conoscono certe strade cos bene
che vengono impiegate regolarmente come scorta da qualsiasi
Consacrato che viaggia in quella direzione. Molte parrocchie,
inoltre, possiedono almeno una sacra reliquia anche se si tratta
solo di un gingillo dorato di dubbia origine la cui protezione non
questione da poco per gli Unti locali. Questi manufatti servono
spesso da pietre di paragone spirituali e ancore per la fede della
comunit. La loro distruzione, furto o profanazione pu incrinare
la fede dei locali nella forza della congrega.
Talvolta i Consacrati sono chiamati a fare qualcosa di pi
che difendere se stessi. Per quanto non sia un evento comune a
paragone della frequenza con cui queste cose si verificavano nei
primi anni della congrega, i discendenti di Longino devono occasionalmente portare la battaglia in casa del nemico. La violenza
non il metodo preferito per spegnere le fiamme che minacciano
i Consacrati, ma non nemmeno una cosa di cui i paladini della
congrega hanno paura: un predatore deve pur eliminare quelli
che cercano di rubargli il territorio o le prede. I Consacrati sanno
bene che qualche volta lapplicazione diretta della forza lunico
modo di assicurarsi una vittoria assoluta. Essendo ciascuna di
esse una testimonianza delleccellenza della congrega, le ancillae
crociate guidano la carica contro i Dannati pi empi e i loro
sgherri mortali, senza piet o esitazione alcuna. Quando arriva

capitolo tre

pubblico delle prove di fede invece di stupirlo con


effetti speciali, dimostrando la possanza di Longino e
la verit del suo Testamento sottoponendo se stesso a
ogni genere di tormento autoinitto. Alcuni spettatori
sono cos trascinati dalle sue rappresentazioni
masochistiche che si mettono spontaneamente a
imitare le sue azioni, a volte con fanatismo cos cieco
da non superare lesperienza senza essere cambiati.
I tradizionalisti nella congrega hanno cercato di
fermare il Curato negli anni 70 del secolo scorso,
dichiarandolo pi un Accolito che un Consacrato; i
suoi difensori hanno risposto dicendo che riusciva a
trasformare in Consacrati anche gli Accoliti.
Non tutti gli evangelisti sono altrettanto innamorati
dello spettacolo e dellisteria, per. Sorella Clair,
unancilla che limita le sue apparizioni alla Costa del
Pacico, famosa per la sua voce eterea, che si dice
le sia stata donata dallangelo Amoniele. I suoi inni
producono negli ascoltatori un sentimento afne alla
trascendenza, e hanno indotto anche i Dannati pi
miserabili a implorare perdono per le trasgressioni
passate e gettarsi in pentita obbedienza ai piedi
dellaltare di Longino.

il tempo per la guerra, solo la vittoria pu fermare un paladino


Consacrato. Per lui, versare e bere il sangue dei pagani la sacra
ricompensa dei devoti guerrieri di Longino.
I nemici dei Consacrati sostengono che le guerre sante e la
gloriosa causa della congrega minacciano la Masquerade, ma
i terrificanti guerrieri della Lancea Sanctum sanno qual il loro
scopo: la causa sono le Tradizioni. Molti di essi, per, riconoscono
nel loro cuore che a volte le Tradizioni devono essere momentaneamente ignorate per garantire il totale annientamento di coloro
che le vorrebbero distruggere. Armati del fuoco della fede e della
benedizione del Messia Oscuro, i crociati di Longino sono una
vista terribile quando arrivano brandendo le loro armi medievali e
con indosso corazze moderne. Pochi fra i Dannati hanno il sangue
freddo o la convinzione di affrontarli sul campo.
Spesso i paladini Longiniani scelgono spontaneamente di
combattere la giusta battaglia. La Lancea Sanctum non possiede
un braccio militare organizzato a livello globale, e poche parrocchie hanno pi di una manciata di diligenti guerrieri Consacrati.
Tuttavia, non inaudito che i Consacrati formino una specie di
ordine militare dedito alla difesa a tempo pieno della Lancea
Sanctum. Queste coterie condividono spesso un rifugio comune
come dimostrazione di solidariet e per proteggersi meglio contro i viscidi nemici della congrega. Nelle parrocchie pi ricche,
questi cavalieri Consacrati possono essere equipaggiati con armi,
veicoli, sistemi di sorveglianza e persino costumi elaborati per
le osservanze cerimoniali. Un gruppo di combattive ancillae
Consacrate pu alterare lintero tenore della Danza Macabra di
un dominio. Quando i membri del gruppo sono convinti, come a
volte accade, che la migliore dimostrazione di devozione a Longino stia nel martirio, limpatto sul dominio pu essere enorme
e permanente.
Alcuni membri della congrega prendono le armi di Longino a
mo di penitenza. Accettano i rischi del conflitto violento come
un modo per mondarsi dei loro peccati e dimostrare il loro valore
a Dio. Questa penitenza di solito limitata a una particolare
missione o per un certo periodo di tempo, ma i Consacrati dalla
grande devozione giurano talvolta di combattere fino a quando
il loro Requiem non si estinguer tra le fiamme.

1356572

capitolo tre

CONVERSIONE A MANO ARMATA

In generale la conversione a forza una perdita


di tempo. Quando la congrega decide che arrivato
il tempo di ricorrere alla violenza, non perch la
popolazione locale riuta il suo invito a unirsi a lei
o almeno, non lunica ragione.
La congrega non attacca quelli che desidera
convertire, perch i Consacrati non mostrano piet
in battaglia. I nemici della congrega sono quelli che
devono essere distrutti proprio perch non possono
essere convertiti. La rapida e terribile eliminazione
di questi nemici ha il potere di attirare i convertiti,
comunque, e i Consacrati ne sono consapevoli. Una
magnica dimostrazione di forza attira i deboli, che
cercano protezione, e i mansueti, che vogliono sentirsi
forti a loro volta. Se non altro, la distruzione dei nemici
della congrega serve a impedirgli di adescare altri
potenziali neoti.
In un bizzarro contrasto con il concetto comune
di guerra, i Consacrati hanno scoperto che le sincere
dichiarazioni di guerra possono portare nuova linfa ai
ranghi della congrega. Mentre i vampiri sono bruciati e

124 la lancea sanctum e la danza macabra

decapitati nelle guerre della congrega, dei novellini prima


sconosciuti sono indotti a uscire dai loro nascondigli e
costretti a scegliere da che parte stare. Mentre i crociati
della Lancea Sanctum impalano gli eretici e sbudellano
i lupi mannari, la congregazione si trova unita pi
tenacemente di prima, dietro le forticazioni della fede
che la protegge dallangoscia e dalla Morte Ultima che
regna fuori dal cortile della chiesa.

1356572

Inquisitore

Prima che i crociati possano lanciare la loro offensiva, bisogna


scovare il nemico. In nessun posto i Consacrati possono essere
davvero liberi dal pericolo del marciume che li rode dallinterno:
corruzione ed eresia sono il prodotto tanto dellignoranza quanto
dellinsolenza, ed impossibile che tutti i Consacrati siano degli
eruditi religiosi. Di conseguenza, un certo numero di ancillae
si dedica allidentificazione e lo sterminio di queste minacce
dovunque si manifestino. Anche se certamente importante
combattere coloro che vogliono danneggiare la congrega, questi
moralistici Consacrati credono che il nemico pi pericoloso sia
quello che non si vede: che nessuno dimentichi mai il Traditore
allAbbazia Nera! Storicamente, le cospirazioni sono state per la
congrega una minaccia pi grave degli eserciti avversari.
Quasi tutti i vampiri che indossano il manto dellInquisitore ne
accettano le responsabilit a tempo pieno, osservando i loro colleghi parrocchiani con sguardo impassibile, in cerca del minimo
indizio di eresia. La presenza di un Inquisitore crea unatmosfera
di paura e paranoia, perch tradizionalmente queste figure hanno
lautorit di indagare su ogni sospetto, e spesso anche il diritto di
punire chiunque considerino colpevole. Le accuse delle ancillae
hanno un peso maggiore di quelle dei neonati. Un Inquisitore
deve essere capace di proiettare un atteggiamento di stolida
prosaicit hanno visto le stesse cose succedere molte volte. I
Fratelli pi giovani semplicemente non hanno lesperienza o la
credibilit necessarie per giudicare il carattere degli altri vampiri. Gli anziani possono diventare Inquisitori eccellenti, ma la
maggior parte di questi antichi vampiri ha cominciato la propria
carriera quando era una semplice ancilla.
Non molti Fratelli dispongono della vasta gamma di abilit
necessarie per eccellere nel ruolo di Inquisitore. In pratica, quasi
tutti gli Inquisitori svolgono questa funzione solo per breve tempo
a volte una singola indagine fino a quando non sono rispettati
e temuti quanto basta per esercitare pi potere con meno fatica. I
Fratelli che persistono in un simile ruolo sono vampiri del tutto
fuori dallordinario, e sono il motivo per cui il lavoro dellInquisitore non sembra essere qualcosa che si pu semplicemente
adottare. Molti neonati che vorrebbero questo titolo si sentono
rispondere cos: non puoi diventare un Inquisitore, infante; se
tu fossi un Inquisitore, allora lo saresti.
Un Inquisitore deve avere una comprensione intuitiva sia
dellUomo che della Bestia, di come la mente viva e quella morta
interagiscono in un vampiro. Deve esibire unabilit estrema nelle
arti di empatia, senza per rivelare nulla di se stesso. Deve essere
capace di superare i suoi anziani in astuzia, nel pensiero e nelle
manovre. Non deve lasciarsi commuovere dalle implorazioni di
misericordia o dalle storie di tragedia, n sorprendersi per parole
o azioni. Deve saper padroneggiare il dolore; questo molto pi
importante di saper combattere. Deve essere capace di evitare il
combattimento: un Inquisitore non sconfigge il suo avversario,

la lancea sanctum e la danza macabra 125

Custodi di Stregoneria Tebana

In alcune parrocchie la conoscenza e la pratica della Stregoneria Tebana importante almeno quanto la conoscenza delle
scritture. Come agenti della congrega, le ancillae sono a mezza
via fra le barriere di et e accessibilit, e quindi ricade su di loro
la responsabilit di capire i poteri soprannaturali dei Dannati e di
trasmettere i mezzi con cui raggiungerne una comprensione pi
approfondita ai neonati che vengono dopo di loro. Nella pratica
questa responsabilit si estende a tutte le Discipline vampiriche
a cui le ancillae della parrocchia possono aver accesso, ma le
tradizioni arcane della congrega provengono principalmente dal
suo retaggio esclusivo della Stregoneria Tebana.
Come avviene per molte usanze della congrega, il controllo di
questa magia miracolosa gestito in centinaia di modi diversi in
centinaia di citt diverse. Un principio, tuttavia, cos diffuso
da essere quasi universale: il diritto di imparare la Stregoneria
Tebana deve essere concesso da coloro che gi la conoscono.
La semplice sopravvivenza a una ventina danni di non morte o
la partecipazione alla Messa di Mezzanotte non garantisce a un
Consacrato il diritto di imparare questa Disciplina. Quelli che ne
conoscono un rito devono scegliere di insegnarlo ad altri.
Il volume di rituali conosciuto dai Consacrati, e la bizzarra
gamma di poteri che essi conferiscono, significa che molti di
questi incantesimi vengono condivisi quando necessario, che
sia per la riuscita di una particolare impresa o per impedire che il
segreto del miracolo in s non vada perduto. Oppure, le ancillae
possono non scambiare i rituali che conoscono nemmeno coi

vampiri della loro et o levatura sociale. La risposta standard a


un Consacrato che chiede di essere istruito nelluso di un rituale
sarcastica, ma educata: No, perch non ne hai bisogno.
In pratica, per, la maggior parte delle parrocchie non impedisce a chi ha talento di accedere ai poteri. La Stregoneria Tebana
lo strumento esclusivo della Lancea Sanctum e in quanto tale
deve essere custodito, ma allo stesso tempo serve a ben poco se i
Consacrati non lo possono usare. I rituali pi semplici sono condivisi apertamente nelle parrocchie in cui la congrega fiduciosa
nella lealt dei suoi membri, ma nei domini meno sicuri anche
quelli meno potenti sono riservati esclusivamente agli Unti. Il
Vescovo potrebbe riservarsi il diritto di autorizzare listruzione di
nuovi praticanti o imporre che ogni discorso sulla Stregoneria
Tebana sia limitato alle sedi della congrega, ma tutte queste non
sono che limitazioni artificiali allarte. In ultima analisi, la decisione di condividere o tenere per s il potere degli oscuri miracoli
della Lancea Sanctum spetta a ogni singolo Consacrato.
I pi competenti operatori di Stregoneria Tebana si possono
anche dedicare alla raccolta e catalogazione di rituali. Questi
Consacrati eruditi possono recarsi nelle parrocchie vicine per
raccogliere o condividere conoscenze, ricercare riti dimenticati
o investigare presunte scoperte di nuovi poteri. A questi custodi
della Stregoneria Tebana per proibito tenere nascoste le loro
scoperte ai vertici della congrega, e in molte parrocchie vietato
negare a un anziano qualsiasi rituale stia cercando di imparare. La
storia, comunque, piena di ancillae e anziani che praticavano
forme segrete di magia della congrega.

I Rapporti col Prossimo

Essendo gli adulti riconosciuti della Danza Macabra, le ancillae


vi sono coinvolte fin sopra i capelli. Sono lo strato sociale attraverso cui cos tanta parte della societ vampirica deve passare.
Molti neonati non saprebbero nulla degli anziani se non fosse per
le ancillae, che un tempo furono i neonati delle ancillae di ieri.
E molti anziani non potrebbero sopravvivere alle notti moderne
senza il sostegno delle ancillae, i loro infanti.

Le Ancillae e i Neonati

Ogni ancilla un tempo stata un neonato: questo semplice


fatto influenza i rapporti fra i due gruppi. Le ancillae Consacrate
capiscono le difficolt che i neonati devono affrontare, e conoscono la verit sui ruoli che cercano di raggiungere. Cos, le
ancillae trattano sempre i Consacrati novellini come ricettacoli
da riempire di conoscenza, saggezza e scopo, ma anche come
bambini ingenui che non sanno cosa meglio per loro. Per certi
aspetti, praticamente ogni rapporto che si crea fra unancilla e
un neonato rispecchia questa opinione.
Potrebbe sembrare che le ancillae Consacrate considerino
i neonati come poco pi di strumenti a uso della congrega,
ma questo un dannoso preconcetto sulla Lancea Sanctum, e
probabilmente anche sulle ancillae in generale. Anche se un
neonato non mostra alcuna attitudine per la carriera clericale,
rimane comunque un divino erede del potere di Longino. Ogni
neonato sperimenta il Requiem e ciascuno di essi, in una misura o
nellaltra, dotato del potenziale di eccellere nel ruolo che stato
Maledetto per eseguire. Nessun neonato possiede esattamente la
stessa combinazione di abilit, talenti e potenziale di un altro,
e per questo ognuno di loro deve essere giudicato a parte. Solo
le ancillae dalla mentalit pi ristretta non sanno riconoscere
il tremendo potere che scorre nei neonati, a dispetto della loro
mancanza di finezza. A chiunque accetti il Testamento di Longino,

capitolo tre

lo smaschera e lo distrugge. Deve saper ottenere informazioni


da qualsiasi vampiro che lo voglia o no, che sappia di essere
interrogato oppure no.
La mistica di un Inquisitore si estende al di l dei confini della
congrega. I leader dellInvictus, in particolare, hanno la fama di
apprezzare molto gli Inquisitori Consacrati. Non quindi raro che
qualche influente Fratello estraneo alla congrega cerchi i servigi
di un Inquisitore per i suoi scopi secolari. I rari Inquisitori che
non considerano tali attivit una distrazione dal loro vero scopo
hanno prestato la loro assistenza a Principi, Prisci e altri potenti
vampiri nel ruolo di investigatori, interrogatori, consiglieri e
giurati in faccende sia pubbliche che private.

capitolo tre

faccia del suo meglio per obbedire ai suoi precetti e dimostri la


propria devozione alla congrega deve essere concessa lopportunit di confermare o condannare se stesso.
Le ancillae dovrebbero fare in modo che i neonati ricevano
leducazione spirituale per soddisfare le loro necessit e i bisogni della congrega. Le ancillae interagiscono direttamente coi
neonati, diventando i loro preti, confessori, mentori e pastori.
Il Requiem unesistenza dura e crudele, e tutte le ancillae a
parte le pi incallite preferiscono trascorrerlo in compagnia dei
loro fratelli e sorelle Consacrati. Anche nei domini pi grandi,
il numero totale di Consacrati limitato: se non per altro,
visto che i vampiri a cui rivolgersi in cerca di compagnia sono
cos pochi, quasi tutte le ancillae hanno un buon motivo per
capire questi neonati, coi quali condividono il tempo, i terreni
di caccia e leternit.
Consideriamo la probabilit che le ancillae della congrega
superino nel numero i neonati di molti domini. Le difficolt
dellAbbraccio e la severa osservanza della Seconda Tradizione da
parte della congrega possono talvolta risultare in un esubero della
classe media, per cos dire. Ovviamente, la Seconda Tradizione
viene infranta con una certa frequenza, anche dai Consacrati,
ma questo compensa raramente il tempo che trasforma i neonati
della notte scorsa nelle ancillae di oggi. Questo pu creare nelle
ancillae la sensazione che i neonati siano in qualche modo in
libert vigilata. Solo quando saranno sopravvissuti ai rigori della
Maledizione e avranno condotto il loro Requiem in maniera
degna di Longino cose che non si possono ottenere in pochi,
scarsi decenni saranno considerati davvero come uguali.

126 la lancea sanctum e la danza macabra

Molte ancillae danno vita a rapporti duraturi coi neonati. Consigliando un neonato o ascoltando le sue confessioni, unancilla
entra in intimit con lui. Non solo impara quali sono i peccati
di quel novellino, ma anche le sue paure, rimpianti e ambizioni.
Lasciare che questo sbocci in qualcosa di pi grande al di fuori del
confessionale una scelta dellancilla, che dopotutto ha sempre
pi potere del neonato. Per esempio, potrebbe pensare che il
neonato sarebbe un buon assistente ecclesiastico. Unancilla
capace di maggiore immedesimazione potrebbe anche adottare
il neonato come suo protetto, provando orgoglio in ci che una
notte quel Consacrato inesperto potrebbe diventare grazie ai
suoi saggi insegnamenti. Tuttavia, a meno che non condividano
un Vinculum, anche lancilla pi generosa e bene intenzionata
pu scoprire che il suo rapporto col neonato viene guastato
dal sussurro della paranoia. Non solo il Marchio del Predatore
colora tutti i rapporti tra i Fratelli, ma una relazione personale
tra Consacrati pu essere motivo di preoccupazione per altri
nella congrega. Quando due neonati cominciano a preoccuparsi
pi della loro esistenza che del bene della congrega, possono
cavarsela con un castigo per il loro sciocco comportamento; ma
quando nel rapporto inclusa anche unancilla, pu esserci una
perdita di status, o dei doveri che non vengono pi eseguiti. La
congrega non permetter a un neonato di rovinare uno dei suoi
membri pi preziosi.
Unancilla che sire di un neonato Consacrato potrebbe
scoprire che difficile sfuggire alla vergogna e la colpa dei suoi
peccati. Anche se la congregazione assolve lancilla dopo il Rito
di Creazione, forse sar lei a non perdonare se stessa. Vedendo

la lancea sanctum e la danza macabra 127

Le Ancillae e gli Anziani

Se le ancillae temono qualcuno o qualcosa a parte Dio e Longino, sono i membri pi vecchi della Lancea Sanctum, coloro
che hanno superato le prove del tempo e sono divenuti i membri
esemplari della congrega.
Nessuna ancilla sa che cosa ci vuole per sopravvivere alla Danza
Macabra abbastanza a lungo da essere considerati anziani, o quale
possanza gloriosa devono possedere dei predatori cos antichi.
Una cosa ascoltare quello che un anziano dice, accogliere i
suoi consigli e vederlo celebrare i riti cerimoniali. Capire ci che
accade nella mente di un antico una cosa del tutto diversa.
linevitabile fattore ignoto a far s che le ancillae abbiano paura
dei loro anziani.
Nella Lancea Sanctum, il grande potere di cui gli anziani sono
investiti amplifica tale paura. Le ancillae ne sanno abbastanza
da essere spaventate degli anziani, e sono esistite abbastanza
a lungo da aver parecchio da perdere tutto quello che i loro
riveriti superiori gli possono portare via. Le ancillae devono al
tempo stesso onorare gli antichi mostri della congrega e temere
le brillanti macchinazioni che questi ordiscono per glorificare
la Lancia. Un anziano deve essere temuto almeno quanto ogni
ancilla spera di essere temuta a sua volta, una notte.
I Consacrati non danno mai un anziano per scontato. Le
ancillae potranno anche essere tecnicamente responsabili dellamministrazione e della difesa quotidiana della congrega, ma
tutto ci che fanno ricade nella lunga ombra dei Consacrati pi
antichi. Non si deve pensare che qualcosa sfugga al loro sguardo
imperioso: tutti i Consacrati hanno sempre la sensazione che
qualcuno li osservi (o anticipi le loro mosse). Che cosa succede
quando il passo falso di unancilla spinge un anziano a intervenire? Senza dubbio, la reputazione di quellancilla ne subirebbe
le conseguenze. Per questo le ancillae si trovano in una posizione cos difficile: costituiscono il grosso del clero e ci si aspetta
che sappiano dare gli ordini, ma una spada di Damocle pende
costantemente su di loro. In pi, poich sono i rappresentanti
pi visibili della Lancea Sanctum, il compito delle ancillae di
mostrare un fronte unito (o almeno coerente) agli altri Consacrati
reso ancor pi complicato quando si aggiunge allequazione la
personalit schiacciante di un anziano.
Dunque il Requiem di unancilla continuamente giocato
sullequilibrio. Lei deve essere il capo fidato che parla nel nome
della congrega, ma nello stesso tempo deve rivolgersi ai riveriti
anziani tutte le volte che questi antichi Consacrati vogliono
esercitare la loro immensa influenza sugli affari della Lancea
Sanctum. Deve apparire forte ai neonati, ma senza farla fuori dal
vaso agli occhi degli anziani.
Quelle ancillae che assurgono a titoli di potere ecclesiastico
superiori ad alcuni degli anziani della congrega come quella
attentamene selezionata per prendere il posto di un antico che
andato in torpore hanno una posizione particolarmente scomoda. Bench tecnicamente il titolo dia loro il potere di dire agli
anziani ci che devono fare, solo unancilla arrogante e avventata
oserebbe presumere che la sua autorit la esenti dal rispetto.
Questancilla potrebbe sentirsi impotente, senza avere mai la

certezza che i suoi ordini non saranno revocati. Quando gli anziani appoggiano un comandante ancilla, quellancilla pu essere
considerata un fantoccio o un capro espiatorio. Naturalmente, le
ancillae sono spesso proprio questo: burattini degli anziani. Sono
poche le ancillae che credono di non servire in qualche modo gli
interessi dei Consacrati anziani; anzi, molte sperano di farlo. Gli
obiettivi e gli scopi personali di unancilla possono coincidere
con quelli di un anziano che ha maggiori probabilit di ottenere
ci che vogliono entrambi, se solo lancilla sa stare al gioco.
Le ancillae Consacrate possono fidarsi degli anziani della loro
congrega pi di quanto avviene per buona parte degli altri Fratelli, e per questo possono accontentarsi di fare ci che gli viene
ordinato e imparare lungo il cammino. Naturalmente la fiducia
sempre una cosa pericolosa, ma se un anziano decide di mettere
a rischio unancilla per agevolare gli scopi della congrega, anche
quello pur sempre un pio servizio, dopotutto. Diverse ancillae
della congrega locale potrebbero essere la progenie dello stesso
anziano. Il rapporto che lega unancilla a un sire anziano marcatamente diverso da quello che esiste fra un neonato e unancilla.
Il senso di colpa che tormenta molti sire ancilla a causa della loro
infrazione della Seconda Tradizione sembra essere curiosamente
assente negli antichi vampiri, o perch il tempo ha lavato via
la vergogna, o perch il peccato ha un significato diverso per gli
anziani Consacrati. Alcuni anziani possono pensare che i loro
peccati si sono alleviati quando riabbracciano i loro infanti ancora
una volta, e forgiano nuovi rapporti che trasformano le ancillae
da oggetto di vergogna in veri sacerdoti, consiglieri, missionari e
soldati di Longino. Questo permette alle ancillae di consolidare
coi loro sire dei rapporti pi stretti e forse pi vantaggiosi, e di
conseguenza guadagnare pi potere nella congrega. Ci non
significa necessariamente che unancilla ha lattenzione del sire
tutte le volte che vuole gli anziani possono semplicemente non
nutrire alcun interesse per i problemi temporali di una giovane
ancilla. Essere linfante di un antico Consacrato non implica
automaticamente la presenza un mentore anziano.
Quasi tutte le ancillae che si ritrovano con un patrono anziano
decidono di agire con circospezione, senza chiedere nulla che non
sia stato prima offerto e mostrando sempre la massima gratitudine per il privilegio di poter chiamare mentore quel Fratello.
Ricordate che, anche se dal suo sire non riceve mai nientaltro
che lAbbraccio, unancilla saggia sa che una parte del potere
dellanziano si rifletter sempre su di lei, e questo pu essere un
vantaggio inestimabile.

Anziani:
La Mano che Guida

I Consacrati che hanno camminato sulla terra per secoli, che


hanno padroneggiato la caccia delle prede umane, che hanno
superato lerosione della mente e sono sopravvissuti ai tormenti di
una notte ostile sono riveriti come santi nella Lancea Sanctum.
Solo un numero molto ridotto di queste eminenti figure stato
capace di tollerare il terribile peso che cos tante vite possono
porre sulla sua psiche un tempo mortale. Per una mente umana
difficile gestire la transizione a un ruolo pi elevato, udire e
comprendere davvero il vangelo segreto dei Dannati, e persistere
nelleccellenza per centinaia di anni. La Maledizione continua a
trasformare gli anziani, annebbiandone i ricordi, distorcendone i
ragionamenti e facendone appassire le emozioni in maniere che

capitolo tre

il neonato ascendere la scala gerarchica della congrega, il sire


potrebbe mettersi sulla difensiva; il pelo di un predatore si arruffa
quando vede un possibile rivale avvicinarsi alla sua posizione
sociale. Cos, anche se lancilla sta aiutando i neonati a diventare i vampiri di cui la congrega ha bisogno, potrebbe ritrovarsi
minacciata da un infante che lei stessa ha creato.

dovrebbero distruggerli. Ma alcuni, pochi, sopravvivono a questo


trauma, scivolando nel sonno cos come Longino scomparve nel
deserto, per risvegliarsi molti anni dopo cos come Longino, una
notte, far ritorno.
Sono creature maestose, la cui presenza impone obbedienza e
le cui capacit li rendono praticamente indomabili, e tuttavia
devono combattere una continua battaglia contro se stessi per
tenere a bada la Bestia, per mantenere le loro infime forme mortali allineate con la sacra missione, e per resistere al tormentoso
richiamo delle ere. E quindi, che cosa pu offrire loro la Lancea
Sanctum? Perch si uniscono a questa congrega, e perch vi
rimangono?

capitolo tre

La Colonna della Fede

Alcuni anziani credono che il modo migliore per tenere a bada


la minaccia della perdita dei ricordi, della noia, della demenza
e della pazzia sia aggrapparsi con forza a unancora spirituale o
intellettuale che consenta loro di sopportare le maree disseccanti
delleternit in cui si sentono avviluppati ogni notte di pi. Per
molti di loro, come per i mortali, questancora costituita dalla
fede una colonna a cui lanziano pu incatenare la sua mente
che gli offre un senso molto reale di stabilit mentale, spirituale
e morale. Aggrappandosi alla colonna della fede, un anziano pu
restare saldo contro il passaggio del tempo e non essere spazzato
via verso un futuro impotente o la Morte Ultima.
La Lancea Sanctum fornisce un solido fondamento che
durato per quasi duemila anni e che, con leccezione di qualche trascurabile crepa o frattura, sembra destinato a restare
in circolazione per un tempo almeno equivalente. Questa
promessa di resistenza significa che non importa quanto a
lungo destinata a durare leternit, un anziano che resta
fedele alla congrega pu star certo che non si perder semplicemente fra le nebbie delleternit che attende di divorarlo. I
Consacrati custodiranno il suo corpo torpido come una sacra
reliquia, registreranno le sue imprese delle notti passate, e
lo sveglieranno con rispetto e riverenza. Lanziano potrebbe
persino essere pi influente al suo risveglio di quanto non lo
fosse prima di cadere nel torpore. Loro sono pi vicini degli
altri Consacrati alle origini mitiche della congrega: questo
fornisce agli anziani Consacrati un forte senso di appartenenza
alla Lancea Sanctum. Gli anziani si aggrappano alla colonna
della fede, e quella colonna fu eretta da una lunga serie di
anziani prima di loro. La Lancea Sanctum una congrega
costruita su delle fondamenta di rispetto e venerazione per
coloro che sono venuti prima. Senza i loro precedenti risultati,
senza la loro eterna guida e la loro incrollabile devozione al
Testamento di Longino che serva come mappa per giungere
alla piet, questa notte non ci sarebbe una Lancea Sanctum.
Essi hanno fornito a tutte le generazioni pi giovani la stabilit necessaria per accudire la congrega, e la forza morale di
combattere per Longino contro ogni minaccia. Bench molti
degli anziani della congrega non si curino pi delle minuzie
necessarie per la guida dei Consacrati non raro, infatti,
che lascino alle ancillae le pi alte cariche ecclesiastiche
essi sono comunque la pietra di paragone di devozione e
perseveranza che impedisce alla congrega di sgretolarsi sotto il
suo considerevole peso. Gli anziani potrebbero anche preferire
trascorrere le loro notti a perseguire piani pi personali o a pi
largo respiro della semplice amministrazione clericale, ma la
loro presenza serve a rassicurare i giovani Consacrati che la

128 la lancea sanctum e la danza macabra

congrega di domani notte non sar diversa da quella di adesso.


La Lancea Sanctum continua a portare avanti il lavoro iniziato
dal primo anziano, e non smetter di farlo fino a quando Dio
o Longino non lo ordineranno.

Scopo e Signicato

I neonati si sforzano di capire come essere un vampiro: come


cacciare, come nascondersi dalle vacche, come interagire con gli
altri Consacrati. Le ancillae vogliono sapere cosa devono fare dei
loro Requiem: quali alleati devono scegliere, quali piani mettere
in movimento, quali obiettivi tentare di raggiungere. Agli anziani
simili argomenti non interessano pi. Per gli anziani, la domanda
basilare della Lancea Sanctum diventata il loro quesito esistenziale: perch? Perch esistono i vampiri? Perch devono cercare
la Vitae? Perch la Maledizione ha preso questa forma?
Certo, anche i Consacrati pi giovani si chiedono queste cose,
ma solo quando un vampiro non ha sentito il suo stesso essere
erodersi come succede agli anziani che tali domande assumono
una rilevanza che soffoca tutto il resto. Il potere politico, economico e sociale una cosa passeggera, e mentre un anziano vede
crollare in polvere le persone e i luoghi da cui traeva il proprio
potere, comincia a chiedersi che cosa resta.
La Lancea Sanctum fornisce a un anziano non solo le potenziali
risposte alle questioni di fede, ma costituisce una specie di risposta
essa stessa. Cosa rimane quando il potere temporale perduto? La
sacra missione di Dio rimane. Cosa resta quando i ghoul e i rifugi
sono divenuti cenere? La Lancea Sanctum perdura.

LEternit Insieme

Poich i Consacrati anziani sono pochi, e poich solo gli altri


anziani possono davvero capire che cosa significhi esistere tanto
a lungo con la sete della Vitae, su questi Fratelli sempre pi
rari incombe lo spettro della solitudine. Anche quegli anziani
che si fanno beffe dellidea di non poter sopravvivere da soli al
proprio Requiem sono disposti a riconoscere, in privato, che
senza qualche genere di compagnia adeguata perderebbero la
presa sulla sanit mentale e sarebbero distrutti dalla Bestia.
Come tutti i vampiri, anche gli anziani sono predatori dotati
di istinti primitivi che li spingono ad allontanarsi dalla societ
per meglio sopravvivere contando solo su se stessi. Tuttavia,
a meno che non desiderino perdere ogni sembianza della loro
vecchia psiche e devolvere in mostri selvaggi, devono formare
qualche tipo di legame con altri della loro specie. Per gli anziani
il Requiem ha suonato cos a lungo che la loro vita mortale non
pi di uneco lontana, un motivo conduttore quasi impercettibile che riescono a udire a malapena nel fragore delle notti
moderne. In assenza di una coterie fidata, la congrega fornisce
agli anziani un luogo che possono chiamare casa, una comunit
a cui possono appartenere.
Anche circondato dai suoi simili, un anziano pu comunque
sentirsi separato dagli eventi di ogni notte. Ciascun singolo
vampiro pu apparire privo di significato sullo sfondo delle innumerevoli altre notti e degli infiniti altri vampiri che lo hanno
preceduto. Essere circondato da Fratelli che non possono sperare
di comprendere la situazione di un anziano non pu riempire le
spaccature scavate in quel Fratello dallimplacabile scorrere del
tempo. Persino la compagnia degli altri anziani pu fare ben poco
per rendere un vampiro qualcosa di diverso da una creatura morta.
Allora, a che serve appartenere a qualcosa?
I Consacrati offrono due ragioni impellenti: il potere e il rispetto. La Lancea Sanctum riverisce gli anziani che hanno visto

la lancea sanctum e la danza macabra 129

capitolo tre

verificarsi eventi importanti e hanno conosciuto i vampiri del


passato. bramosa di conoscere la prospettiva che una mente
antica ha sviluppato nei riguardi del Testamento. ansiosa di
sentire i racconti delle pi remote notti dellantichit, dei grandi
Fratelli del passato e dei luoghi lontani di cui si parla nei registri
storici della congrega. I Consacrati credono che un anziano
sia stato benedetto dalla persistenza del predatore. Gli anziani
sono simili a santi e padri della chiesa, il cui dono alle ancillae
e ai neonati la fede manifesta di Longino. Perci, dovere di
ogni Consacrato pi giovane adorare, venerare e obbedire alla
volont degli anziani.
Una parrocchia abbastanza fortunata da annoverare un anziano
tra i suoi fedeli ferocemente orgogliosa di avere uno dei pi
antichi figli della notte che sia di esempio e guida per la comunit lungo il cammino tortuoso della Dannazione. Da parte sua,
lanziano pu accettare i doni dei fedeli. Egli alla ricerca di un
significato, e la congregazione glielo fornisce. alla ricerca di uno
scopo: la congregazione vede questo scopo in lui.

Devozione

La maggior parte dei Consacrati anziani non finge la propria


devozione, ma davvero pia e crede sinceramente nella dottrina spirituale della congrega. Come gi detto, questo aiuta gli
antichi a ritardare la discesa nella pazzia bestiale, e di conseguenza il dubbio per loro un grave svantaggio. A voler essere
pi franchi, un anziano non ha ormai alcun motivo di fingere:
la maggioranza di questi antichi vampiri non ha pi paura del
giudizio dei Fratelli inferiori.
La forza delle convinzioni religiose di un anziano forse
linfluenza pi cruciale che egli possa esercitare sui suoi colleghi
Consacrati. Nei domini in cui gli anziani possiedono una fede
incrollabile, i Consacrati possono trarre forza da tale fede per

tollerare ogni genere di tormenti terreni, fisici o spirituali, convinti come sono della giustezza delle convinzioni degli anziani.
Dove gli anziani mostrano meno convinzione nella loro fede, la
Lancea Sanctum pu perdere la sua posizione di vantaggio ed
essere divisa e battuta pi facilmente. La piet e il potere di un
santo rappresentante si riflette su tutta la sua comunit, ma si
irradia anche fino a raggiungere tutti i fedeli.
Questo rapporto speciale fra la potenza della fede di un
anziano e il livello di moralit della parrocchia fanno s che
quasi ogni antico vampiro, a parte quelli pi crudeli ed egoisti
(pochi dei quali militano nella Lancea Sanctum), dedichi
una parte considerevole del suo tempo ed energia a curarsi
della propria illuminazione spirituale. molto meglio per
la congrega subire qualche colpo di minore entit, per cos
dire, che patire la catastrofe della dissoluzione spirituale degli
anziani che la guidano. Quindi, a meno che un anziano non
sia convinto di aver raggiunto uninespugnabile posizione di
trascendenza religiosa un probabile sintomo di crollo mentale
nonch potenziale eresia, poich il lavoro dei Dannati non
finisce mai egli opera di continuo per fortificare la propria
fede in ogni modo possibile. Si immerge in complesse filosofie teologiche, sopporta spaventose mortificazioni fisiche,
intraprende pellegrinaggi in apparenza impossibili e si dedica
allesplorazione illimitata di ogni aspetto della sua natura vampirica; tutto questo pu incrementare la sua possanza spirituale
e aprire nuove vie per coloro che lo seguono. Lo sforzo estremo
necessario per queste cerche puramente spirituali pu lasciare
un anziano debole ed esausto, ed per questa ragione che cos
tanti anziani rinunciano, o non accettano mai, le cariche
ecclesiastiche che richiedono un grande impegno di tempo.
Loro devono essere le colonne della fede della parrocchia, e
ogni altra considerazione secondaria.

Pragmatismo

Molti anziani vedono semplicemente la Lancea Sanctum come


il mezzo pi efficace per raggiungere una posizione di vantaggio
nella Danza Macabra. Per quanto possa risultare sconvolgente
per i neonati e le ancillae della congrega, questo tipo di pragmatismo colora in un modo o nellaltro le decisioni di quasi tutti
gli anziani anche quelli che sembrano al di sopra di cose tanto
meschine. Nessun anziano pu permettersi di ignorare la Danza
Macabra e continuare a esistere in sicurezza. Finch un anziano
avr il suo rifugio in una citt, sar coinvolto nelle contese dei
vampiri a dispetto di qualunque suo desiderio contrario. La fede
(o i fedeli) possono dare potere nella Danza Macabra, ma non
possono esentare un anziano dal parteciparvi.
Gli anziani Consacrati cercano sempre di valutare come usare
la loro posizione per dar beneficio a se stessi e alla congrega nel
dominio. Non tutti questi anziani sono dei simulatori che fingono di aver fede per accedere al potere ci sono modi migliori.
Piuttosto, la maggior parte crede nella missione della congrega,
ma non ritiene che la sola piet possa tenere i Fratelli al sicuro
dalla luce del sole. La congrega potere, e se gli anziani non
usano questo potere lo far qualcuno le cui ambizioni e capacit
si oppongono a quelle della Lancea Sanctum. Lo sfruttamento
dei fedeli in questo modo potrebbe apparire perfido (e di certo
molti Consacrati devoti reagiscono con allarme nel vedere che le
redini della chiesa sono gestite con uno sfrenato pragmatismo),
ma presumere che la congrega non usi i suoi membri nel nome
della sopravvivenza della propria ideologia sarebbe il massimo
dellingenuit. Coloro che hanno a cuore i migliori interessi della
congrega e che hanno i mezzi per eccellere nel nome di Longino
devono dedicarsi con profitto alla Danza Macabra.
Molti anziani, perci, scelgono la Lancea Sanctum non per
vera fede o a causa di qualche vacuit spirituale dentro di loro,
ma perch credono che sia la congrega che durer pi a lungo
di tutte le altre.

Ruoli degli Anziani

Gli anziani Consacrati non possono essere facilmente inseriti


in categorie. Anche se conveniente, si tratta pur sempre di
unenorme sottovalutazione di ci che gli anziani significano per
la congrega. Gli anziani possono occupare un ruolo funzionale,
come quello di Cardinale, ma lo trascendono anche. Possono
interpretare una parte, anche se solo per definire la sua funzione
per quelli che li seguiranno. Gli anziani possono servire la congrega, ma anche la congrega al loro servizio.
I ruoli esaminati nelle prossime pagine servono solo per esemplificare la magnitudine e lautorit che gli anziani incarnano in
seno alla Lancea Sanctum. Quasi tutti gli anziani svolgono una
serie di ruoli e funzioni che si estendono molto al di l dei confini
della congrega (come potrebbero non farlo, visto il loro innegabile
potere?), ma la posizione di ciascuno di essi unica, almeno nel
principio. Nella pratica, tuttavia, questi sono alcuni modi diffusi
con cui i Consacrati minori guardano agli anziani.

capitolo tre

Anziani come Ecclesiastici

Essere un anziano nella Lancea Sanctum significa appartenere


agli Unti dal Signore, e quindi essere un ufficiale nella gerarchia
religiosa. Ma la distinzione fra gli Unti anziani e le loro controparti ancillae semplicemente immensa. Mentre le ancillae possono
essere impantanate negli intrighi politici e nei conflitti operativi
interni alla congrega o nel dominio che ne sta fuori, i Consacrati

130 la lancea sanctum e la danza macabra

anziani si innalzano al di sopra di queste cose. Per loro lobbedienza al Testamento di Longino a occupare la posizione di primo
piano, non le minuzie su dove celebrare la Messa di Mezzanotte,
la promozione dei postulanti meritevoli o le dispute sulle risorse
della parrocchia. Il punto di vista degli anziani, risultato di secoli
di saggezza, che essere un vampiro pio e penitente che capisce il
suo posto nella Creazione di Dio in qualit di predatore condannato a soffrire la Maledizione enormemente pi importante di
qualunque preoccupazione sociale o amministrativa. bene che
gli affari amministrativi della congrega fluiscano senza intoppi e
che i suoi membri siano una comunit unita sotto lautorit del
Vescovo, ma tutto ci perde ogni significato se allanziano patrono
della chiesa viene impedito di perseguire le sue ricerche religiose
e la sacra cura delle anime.
Un numero significativo di anziani lascia alle ancillae non
solo lamministrazione pratica della congrega, ma rifiuta o si
dimette anche dalle cariche ufficiali di autorit e comando che
gli spetterebbero di diritto. Una decisione simile non mai presa
alla leggera, ma dal punto di vista degli anziani non sempre i
pro equivalgono ai contro. Vescovi o Cardinali che siano, molti
anziani arrivano semplicemente alla conclusione che le responsabilit e le seccature che accompagnano queste cariche eccelse
non valgono poi i benefici terreni che le seguono. Invece, essi
preferiscono dare la loro benedizione ad aspiranti pi giovani
(che possono essere anche altri anziani) le cui ambizioni, talenti
e nature sono pi adatte a gestire quei compiti e le difficolt che
ne conseguono. Questo lascia gli anziani liberi di perseguire il
potere puramente spirituale, padroneggiare la Maledizione e assimilare i segreti pi miracolosi della Stregoneria Tebana. Prima
di qualsiasi altro titolo o acclamazione, un anziano innanzitutto
un anziano, e lassenza di una designazione formale non cambia
questo fatto neanche un po. In pi, la liberazione da una carica
formale consente a un anziano di nascondere pi facilmente le
sue mosse nella Danza Macabra una cosa difficile da ottenere
quando si hanno puntati addosso gli occhi di tutti.
Naturalmente moltissimi anziani detengono a tutti gli effetti
uno o pi incarichi di autorit formale nella Lancea Sanctum,
ma anche questi tendono a delegare molti dei loro tediosi doveri
ai subalterni, bramosi di impossessarsi delle briciole che cadono
dal tavolo degli anziani. Qualche volta, com ovvio, un anziano
pu preferire, per tutta una serie di motivi, di restare coinvolto da
vicino nei minimi dettagli delle operazioni di congrega, e svolgere
personalmente i compiti associati alla propria posizione. Nei rari
domini in cui un anziano Cardinale detiene lautorit assoluta,
per esempio, il potere temporale non viene mai accantonato in
favore di ricerche mistiche o contemplazioni dellombelico ma
simili individui sono comunque pochissimi anche tenendo conto
della gi rarefatta popolazione di anziani Consacrati.

Anziani come Santi

A parte lessere riconosciuti come pilastri della congrega,


ufficialmente o meno, gli anziani sono anche gli esempi pi
eminenti di eccellenza Longiniana della Lancea Sanctum.
I vampiri pi antichi e maestosi sono venerati come santi,
anche quando si aggirano ancora sulla terra. Ogni parola che
pronunciano e azione che compiono viene analizzata, discussa e
imitata dagli altri Consacrati. Essi sono lincarnazione fisica del
Testamento, e si ergono a esempio della virt e della rettitudine
di un vero Longiniano.
Alcuni Consacrati affermano addirittura che i santi siano infallibili. Credono che Dio in persona guidi ogni azione di questi

la lancea sanctum e la danza macabra 131

Anziani come Dialettici

Gli anziani degli antichi domini sono spesso incaricati di


sviscerare i problemi teologici, filosofici e morali che i Consacrati hanno affrontato fin dai tempi della loro fondazione, quasi
duemila anni fa. Gli eruditi anziani cercano di raddrizzare quelli
che percepiscono come errori nel Testamento di Longino, mentre altri si occupano di difficolt pi evidenti. In aggiunta alle
sacre scritture, la Lancea Sanctum ha accumulato una miniera
incredibilmente vasta di testi preziosi redatti dai Consacrati
nelle notti passate.
Per esempio, San Decimiano affront la questione assai importante di dimostrare lesistenza di Longino e verg nelle sue
Annotazioni pi di quarantanove volumi di appunti, pensieri e
riflessioni a difesa della fede, lettura obbligata per qualsiasi serio
studioso della religione Longiniana. Leremita Santa Leonora
contribu con un eccezionale volume di note sulle complessit
e ramificazioni legali della societ Consacrata e la Regola del
Golgota sui Dannati secolari; la raccolta non ha titolo, ma
nelle notti moderne viene chiamata il Documento Leonora.
E il Gangrel San Radczik riconosciuto per il suo dettagliato
trattamento sullinvestigazione e lo sterminio delleresia nella
sua opera ricca di illustrazioni, le Menzogne dei Dannati. Queste

capitolo tre

antichi Consacrati, e che indipendentemente da come le cose


possano apparire a breve termine, alla fine i santi sono privi di
errore. Sostengono che i giovani e gli indegni semplicemente
non sono in grado di comprendere la divina rettitudine dei loro
anziani benedetti.
Nel caso che un anziano santo si degni di intervenire personalmente nel Requiem di un Consacrato inferiore (nel ruolo
di confessore, mentore o comandante), laccolito che riceve
le attenzioni dellantico si considera depositario di una grande
benedizione, cos come il Monachus ricevette la benedizione
di Longino. Anche i Consacrati pi giovani e meno devoti che
maledicono gli anziani nellintimit del loro rifugio trovano che
impossibile non fremere quasi in preda al rapimento nel sentire
su di loro lo sguardo di uno dei Consacrati pi antichi.
Per queste ragioni, i membri anziani della Lancea Sanctum
preferiscono mantenere le distanze dalla maggior parte dei sacerdoti e membri inferiori della congregazione. Poche parole vaghe
pronunciate senza pensare possono provocare il caos nei ranghi
pi bassi. Se poi un anziano dovesse commettere un passo falso
o danneggiare in qualche modo la propria immagine di santo,
potrebbe perdere il suo potere o sembrare caduto o corrotto.
I rischi che accompagnano una posizione tanto elevata sono
semplicemente troppo grandi per essere presi a cuor leggero,
e per questo i membri pi potenti della congrega scelgono di
restare a distanza di sicurezza dalla congregazione, intervenendo
solo quando la situazione richiede davvero la loro attenzione,
e solo quando il loro successo pu confermare la sacra stima di
cui sono depositari.
In nessuna parrocchia mancano le dicerie sui suoi anziani,
naturalmente, ma questo serve soltanto a rendere ancor pi
misteriosi (e in ultima analisi terrificanti) gli enigmatici Consacrati antichi. Tuttavia, capire un anziano significa sminuirne
il potere, e molti Consacrati vogliono essere sopraffatti dai loro
santi. Considerarli gli oscuri e imperscrutabili angeli di Longino
d maggiore ispirazione che saperli semplicemente mostri ristagnanti o arcaici padroni. Unicona distante e non conoscibile
ispira lode e riverenza, mentre uno stregone famelico e mezzo
matto genera soltanto paura.

pietre miliari della letteratura religiosa, insieme a innumerevoli


altre, hanno fornito alla Lancea Sanctum il peso intellettuale di
cui necessitava per sopravvivere alle notti sanguinarie e infuocate
di epoche ormai lontane.
Anche a distanza dalle loro parrocchie, quindi, gli studiosi
anziani possono essere riconosciuti come autorit sulla parola e la
volont di Longino. Il processo di interpretazione ed estrapolazione delle scritture continua anche alla notte doggi, e praticamente
tutto ci che esce dalla penna degli anziani assume un particolare
significato per i fedeli che lo leggono.
Alcuni anziani sfruttano il loro status speciale di studiosi e
filosofi per svolgere un ruolo affine, sebbene alquanto differente.
Credono che, a meno che i Consacrati non sfidino di continuo
le credenze della congrega con un vigoroso esame razionale, la
Lancea Sanctum non potr rimanere forte e sar sempre esposta
allattacco dei suoi nemici. Questi astuti anziani assumono dunque il ruolo di avvocati del diavolo, e si avvalgono di tutta la
loro immensa potenza intellettuale per mettere alla prova le loro
convinzioni e quelle dei loro Fratelli Consacrati. Per loro, una
fede e unobbedienza cieca non sono vera devozione, perch senza
intuizioni ragionate la fede pu essere sovvertita dal dubbio o pu
mutare insieme alla cultura popolare. Spingendo i Dannati a porsi
delle domande sulla propria fede e vedere la luce del raziocinio,
la congrega pu sviluppare delle difese contro quegli attacchi.
meno probabile che leresia metta radici, e il fanatismo non
desiderato viene tenuto a freno.
Chiamati talvolta dialettici Longiniani, questi anziani sembrano (ad alcuni) quasi antireligiosi nel loro approccio, e paiono
trarre una sinistra soddisfazione nello sbriciolare le convinzioni
spirituali delle ancillae e dei neonati che stanno sotto di loro.
Alcuni agiscono in maniera apertamente blasfema, forgiando coi
non credenti dei rapporti che sembrano basarsi sulla reciproca
canzonatura della dottrina Consacrata. Ma questo potrebbe
anche essere solo lennesimo astuto inganno della Danza Macabra. Coltivando con attenzione i rapporti con importanti
Fratelli estranei alla congrega, i dialettici possono tendere loro
delle trappole che prima o poi li coglieranno in contraddizione,
preferibilmente di fronte a un pubblico. Quando la vittima ha
riconosciuto pubblicamente la correttezza delle argomentazioni
di un dialettico, pu essere costretta a riconoscere anche la
verit incarnata dalla Lancea Sanctum, potenziando cos il gi
impressionante aspetto della congrega.

capitolo tre

Anziani come Gran Maestri

Che abbia o no inclinazioni marziali, ogni membro anziano


della congrega capace di apprezzare la potenza militare che ha
a disposizione. Bench il ricorso alla violenza per raggiungere i
propri fini sia una pratica poco comune, la Lancea Sanctum ha
pur sempre scelto come suo simbolo unarma, la Lancia del Destino. La congrega pronta per essere brandita contro i nemici, e
solo gli anziani pi cauti esitano a usare la forza combattiva della
Lancia quando si rivela necessario.
Com ovvio, gli anziani partecipano di rado al diretto spargimento di sangue della battaglia, restando nellombra e osservando il loro sacro esercito che brucia e annienta i nemici della
congrega. Le forme pi comuni che questi eserciti assumono
nelle notti moderne sono piccole coterie di crociati specializzati, spesso create per decreto degli anziani al fine di soddisfare
un preciso scopo o distruggere un particolare nemico. A volte
singoli paladini sono inviati sul campo per svolgere missioni
violente, che includono il rapimento e lassassinio. Questi sacri

132 la lancea sanctum e la danza macabra

guerrieri hanno lordine di accertarsi con ogni cura che le loro


azioni non costituiscano una minaccia per la Masquerade, non
importa a quale costo per loro. Ci significa che gran parte delle
azioni militari somiglia pi a una scaramuccia clandestina che
a una vera e propria battaglia campale non meno brutale, e di
solito altrettanto efficace. Gli anziani si aspettano che le azioni
abbiano successo, e a missione compiuta possono ricompensare
formalmente i Consacrati che vi hanno partecipato, premiandoli
con il plauso per il loro risultato oppure onorandoli come martiri
caduti mentre servivano la Sacra Lancia.
Il brivido viscerale e lo stimolo intellettuale di una vera guerra
possono anche riempire il vuoto creatosi nellanima di un anziano
ormai reso indifferente dalla continua lotta per resistere al cambiamento, ma il ricordo delladrenalina anchesso fugace. Per
un anziano guerriero il desiderio di vedere il dominio rimodellato
dalle spade e dalle zanne pu col tempo diventare pi importante
di qualsiasi buona ragione di far pace. Simili anziani stanano i
nemici con branchi di paladini armati invece che con le pi
sottili arti degli Inquisitori. E quando non riescono a trovare gli
avversari, li creano a partire da chi ha rifiutato di schierarsi dalla
parte dei Consacrati: i non allineati, i nomadi e i fuori casta.
Sono questi anziani che hanno dato alla Lancea Sanctum la sua
reputazione di violento fanatismo.
Anche se pochi anziani hanno qualche ragione o desiderio di
rischiare il loro Requiem in un combattimento di scarso valore,
la gloria e la maest che provengono da una crociata santa possono essere un caso del tutto diverso. Un anziano pu davvero
convincersi che il miracolo oscuro della propria fede lo pu proteggere da ogni male, e con la Stregoneria Tebana al suo servizio
potrebbe anche avere ragione. Se non altro, il martirio potrebbe
essere lunica speranza di redenzione per i Dannati.
Quando un anziano decide effettivamente di gettarsi nella
mischia e guidare la propria crociata personale, uno spettacolo
terrificante da vedere. Pochi vampiri inferiori possono resistere
allassalto dei Consacrati pi vecchi, specialmente quelli ebbri
della sete di sangue e della loro missione di rendere manifesta lira di Dio. Nelle notti del passato gli anziani guerrieri
Consacrati che sopravvivevano a una feroce battaglia dopo
laltra erano talvolta definiti lincarnazione stessa della Sacra
Lancia. Alla notte doggi il titolo di Sacra Lancia viene ancora
conferito a qualche crociato Consacrato in segno di dono da
parte della congregazione, che glielo concede con rispetto ma
anche per paura.
Gli anziani inclini alla violenza (o che sono ritenuti tali)
sono i pi temuti di tutti. La loro presenza nella congrega crea
un palpabile tremito di paura nellintera congregazione, anche
mentre i suoi membri ringraziano Dio che siano dalla loro parte.
Ma chi pu sapere quando quegli anziani rivolgeranno le loro
tendenze sanguinarie verso le eresie che si annidano nel loro
stesso gregge?

I Rapporti col Prossimo

Gli anziani tendono a mantenere una certa distanza fra s e i


Consacrati pi giovani. Questa non necessariamente una separazione fisica (bench gli anziani abbiano spesso rifugi assai privati
e inviolabili) ma un divario psicologico, una distanza emozionale.
Lanziano deve impegnarsi ben poco per creare questa distanza,
in quanto le schiere dei giovani sanno istintivamente che
meglio non avvicinarsi troppo ai loro antichi e imperscrutabili
progenitori. La folla si apre davanti a loro.

la lancea sanctum e la danza macabra 133

Gli Anziani e i Neonati

Agli occhi di molti Consacrati anziani i membri pi giovani


della congrega non sono altro che corpi fugaci, il cui principale
contributo alla Lancea Sanctum semplicemente quello di non
appartenere a unaltra fazione. Essi forniscono una congregazione
e un mezzo per difendere la fede. Gli anziani non chiedono loro
quasi nulla a livello di responsabilit i compiti pi impegnativi
sono delegati alle ancillae. Gli anziani esigono soltanto laderenza
al Testamento di Longino e lobbedienza al Vescovo locale. A meno
che un neonato non mostri di possedere un potere spirituale fuori
del comune o provochi grosse noie agli Unti del posto, molto
probabile che gli anziani si dimentichino di lui. Un anziano non
pu perdere il suo tempo a curarsi di ogni imperfetto novellino;
in queste notti, molti anziani vedono il mondo dipinto con una
serie di ampie pennellate, e i semplici neonati sono dettagli troppo
minuti per risaltare. Sono un semplice rumore di fondo.
Questa opinione non si applica a tutti gli anziani o a ogni
situazione, naturalmente. Le eccezioni abbondano. Quando un
neonato si distinto per le sue azioni (forse per aver predicato con
arguzia, o per limprevista conversione di un importante Fratello),
viene giudicato distintamente dalla massa dei suoi pari. Quando
un neonato mostra coraggio e zelo straordinari nelle crociate della
congrega, potrebbe essere preso a modello di devozione dagli altri
Consacrati, desiderosi di imitarlo. Qualunque sia il lustro di un
particolare neonato, un anziano acuto non pu permettersi di
ignorare una perla rara.
Per sopravvivere alla Danza Macabra bisogna sfruttare ogni
possibile strumento, e per questo gli anziani possono accogliere
sotto la loro ala i neonati promettenti, istruendoli per i loro scopi.
Questo rapporto raramente sbandierato (a lungo), perch un
eccesso di attenzioni verso una creatura cos giovane non solo genera gelosia, ma pu anche indebolire la forza spirituale e la piet
di un neonato. Un neonato che un tempo era devoto e penitente
e preso come esempio dalla congregazione potrebbe diventare
pieno di s e lasciarsi distrarre dalla propria celebrit. Gli anziani
dovrebbero sforzarsi di applicare solo il tocco pi leggero nelle
loro interazioni coi membri giovani, usando gesti moderati, parole
attentamente selezionate in un sermone, o anche ricorrere alluso
persuasivo di una Disciplina al fine di indirizzare i loro discepoli
speciali in una determinata direzione. Tutto questo a meno che,
naturalmente, nelle intenzioni dellanziano non vi sia proprio
irretire o mettere alla prova il neonato senza saperlo, alcuni
novizi sono sottilmente coltivati per decenni dalla congrega, e
addestrati per compiere incarichi esclusivi.
Anche il rapporto sire-infante una potente connessione fra
gli anziani e i neonati. Bench alcuni Fratelli evitino di generare
progenie cos avanti nel Requiem, gli anziani non sono certo
infallibili fautori del celibato. Quando un anziano Abbraccia un
infante crea un condotto attraverso cui pu (o deve) interagire
con tutti i neonati del suo dominio. Gli anziani Consacrati, i
quali teoricamente Abbracciano solo secondo le tradizioni della
congrega e di conseguenza creano soltanto infanti Consacrati,
hanno un vantaggio sui Fratelli secolari nel fatto che il ruolo

di maestro e mentore pu essere trasferito alla congrega nel suo


insieme. Comunque, anche quando viene rilasciato, linfante di
un Consacrato anziano per gli altri un immortale promemoria
del suo sire. Anche se la responsabilit delle azioni del neonato
resta sua e solo sua, tali azioni hanno pure un riflesso sul suo
creatore, ovvero il Consacrato che lo ha scelto. Tutti gli anziani
sono consapevoli di ci, e molti di essi scelgono di sorvegliare
da vicino la condotta dei loro infanti, per via indiretta per
esempio assegnando unancilla al compito di controllare e valutare il neonato tramite i loro poteri soprannaturali, o anche
di persona. Gli anziani possono anche avere un interesse pi
diretto, forse stabilendo occasioni precise e formalizzate in cui i
due trascorrono insieme un certo tempo. Questa ovvia interazione
fra un anziano e un semplice neonato attrae ogni sorta di conclusioni da parte della congregazione. Rivali ed estranei possono
avvantaggiarsi degli incontri regolari per localizzare lanziano, o
vedere linfante come il punto vulnerabile da colpire per abbattere
il loro potente nemico. Un rapporto carico di emotivit (che
sia genitoriale, romantica o di tipo completamente inumano)
fra un neonato debole e ingenuo e un potente anziano come
una sottile spaccatura nella rigida gerarchia della congrega; pu
anche essere il punto di rottura capace di provocare la rovina di
unintera parrocchia.
Per la santit della congrega e la sicurezza sua e dellinfante, un
anziano deve dunque essere molto prudente nei suoi rapporti. Un
neonato pu essere leale ma non avere la capacit di giudicare
bene i suoi alleati; pu essere forte ma mancare di autocontrollo;
pu essere ansioso di compiacere ma veloce a tradire. Un anziano
dovrebbe sapere che meglio non riporre la sua fiducia in qualcuno solo perch dice di amarlo.

Gli Anziani e le Ancillae

Un rapporto attivo fra gli anziani e le ancillae della Lancea


Sanctum pi comune, e di conseguenza pi formalizzato. Le
ancillae costituiscono il grosso degli Unti in molti domini, e
gli anziani non possono dirigere la congrega senza rivolgersi a
loro. La congrega ha dato una struttura a questi rapporti per
minimizzare la paura e le pugnalate alla schiena fra i Consacrati
al potere. Non necessario che le ancillae si guardino le spalle
tutte le notti in cerca dellanziano che incombe su di loro (bench certamente possano farlo), ma la Danza Macabra impone il
mantenimento di canali di comunicazione coi loro comandanti
un fatto che di per s rende alcune ancillae potenti e misteriose solo in virt della loro vicinanza ai leggendari anziani. E
gli anziani questo lo sanno.
La maggior parte delle interazioni fra anziani e ancillae avviene privatamente, per esempio quando lancilla si reca a fare
rapporto negli alloggi dellanziano dove riceve istruzioni, lodi o
punizioni. Data la natura della Danza Macabra, la ricompensa o
il rimprovero privato ha la tendenza a non rimanerlo a lungo.
Talvolta ci intenzionale. Tutti gli anziani si rendono conto
delleffetto che le dicerie hanno sul resto della congregazione, e
questa parte dello scopo primario di tali convocazioni. Rivolgersi
ai Sacerdoti pubblicamente potrebbe denotare una mancanza di
astuzia e di decoro da parte dellanziano. Le dimostrazioni cerimoniali sarebbero ben presto dimenticate, considerato luso gi
preponderante che si fa nella congrega della pompa e del rituale.
Daltro canto, il richiamo irresistibile del pettegolezzo privilegiato
non solo pu perdurare, ma distorcersi e diventare sempre pi
sensazionale mentre passa con un sussurro dalle gelide labbra di
un Consacrato allorecchio attento di un altro.

capitolo tre

Ci non significa per che gli anziani non entrino mai in


contatto coi membri pi giovani della congrega. Sebbene alcuni anziani evitino di mostrarsi senza motivo ai bizzarri neonati
delle notti moderne, molti di essi continuano ad avere un ruolo
attivo nella Lancea Sanctum. I Consacrati si dovrebbero considerare davvero benedetti a disporre di cos tanti anziani nei
loro ranghi.

capitolo tre

Fino a quando i rapporti fra le ancillae e gli anziani restano


misteriosi, questi rimangono potenti. Anziani che non sarebbero altrimenti in grado di adeguarsi allautorevolezza della
loro leggenda possono apparire maestosi e magistrali senza
nemmeno bisogno di far la loro apparizione. Possono riservare le loro opinioni e ordini per i momenti in cui sono pi
necessari o quando hanno il maggiore impatto drammatico,
ma non esitano ad agire verso i subalterni nella maniera che
ritengono pi appropriata.
Alcuni Consacrati anziani prendono unancilla come
pupillo e assistente personale. Queste ancillae sono a volte
ridicolizzate dietro le spalle come i cagnolini degli anziani
e devono camminare con estrema attenzione fra i pari del
loro antico mentore, ma il rapporto porta anche una lunga
serie di privilegi per entrambi i Fratelli che vi sono impegnati. Innanzitutto, i Consacrati anziani non hanno nessun
interesse a sprecare il loro Requiem a occuparsi di quelle che
sono poco pi di faccende domestiche. Le ancillae sono scelte
per la loro capacit e discrezione, ma anche per mantenere
la distanza percepita fra lanziano e il pi vasto mondo del
dominio. Le ancillae sanno che le posizioni cos vicine ai
loro anziani sono spesso un campo di prova per uneventuale
promozione fra gli Unti, e per questo anche le ancillae pi
esperte sono disposte a sopportare abusi indicibili pur di
migliorare la loro posizione.
Un aiutante ancilla pu anche fungere da consigliere
informato, poich lancilla sente cose che potrebbero anche
non arrivare mai alle orecchie di un anziano. Nemmeno gli

134 la lancea sanctum e la danza macabra

anziani Consacrati possono confidare sul fatto che i loro


pari parlino apertamente. Unancilla potrebbe essere troppo impaurita per mentire e troppo bramosa di potere per
dirsi semplicemente daccordo su tutto dovrebbe provare
il desiderio di dimostrare il proprio valore. I consiglieri
ancillae sono comunque pi deboli degli anziani, il che
vantaggioso quando un anziano scopre che non si pu pi
fidare del suo aiutante.
Tra i Fratelli della Lancea Sanctum, i rapporti anziani-ancillae sono per lo pi di tipo pratico. Anche il rapporto sireinfante pu essere sepolto sotto una montagna di titoli formali,
riti e cerimonie. Questo esattamente lo scopo della congrega.
Quando si verificano gli inevitabili attriti fra i vampiri pi
vecchi e i loro sostituti in ascesa, i Consacrati vogliono che
questi screzi siano questioni di fede e fiammeggiante devozione
al Testamento piuttosto che faide o vendette personali. Vi sono
certamente delle eccezioni, ma per questi antichi chierici le
alleanze personali e le unioni emotive devono essere mantenute segrete. E naturalmente avviene proprio questo, perch
loro sono i signori della congrega, i pi grandi fra i mostri
della notte, che si nascondono e cacciano fra le vacche senza
la minima infrazione alla preziosa Masquerade.
Nonostante tutto, per, gli Unti di molte parrocchie temono
che le alte sfere della congrega siano piene zeppe di simili meschine cospirazioni. Quanti sono gli anziani e le ancillae della
congrega che hanno dei segreti per il resto dei Consacrati? Quanti
di loro sono impegnati nelle loro macchinazioni private, dietro
la santa immagine della chiesa?

la lancea sanctum e la danza macabra 135

Se si pu dire una cosa dellapproccio della Lancea Sanctum


verso le altre congreghe (e persino verso le altre creature soprannaturali) che, per quanto la congrega possa avere una posizione
ufficiale, le azioni dei singoli Consacrati si basano sempre sulla loro
personale interpretazione delle parole di Longino. La versione del
Testamento di Longino presente nella mente di ciascun Consacrato
sempre un po diversa da quella degli altri, e per questo anche i
Consacrati con unopinione del tutto opposta a quella della congrega nel suo insieme riescono molto bene a difendere sentendosi
giustificati nello spirito. A patto che non vengano minacciate le
Tradizioni e la sicurezza della Lancea Sanctum, generalmente gli
altri Consacrati tendono a giudicare in silenzio, in quanto credono
che ogni Dannato abbia il diritto a disporre di spazio sufficiente a
condannare se stesso, se questo ci che vuole.
I Consacrati hanno a disposizione innumerevoli notti nonch
la pazienza per trasformare i loro nemici in convertiti, e perci
hanno il tempo di intrattenere numerose alleanze e associazioni
apparentemente contraddittorie, sempre per il bene della congrega. In pratica, i Consacrati sono disposti a rinunciare alla
conversione o la distruzione di Fratelli considerati cause perse:
dopotutto nelle notti future le cose potrebbero cambiare, e le
cause perse potrebbero essere redente o recuperate. Anche i
membri pi inflessibili della Lancea Sanctum riconoscono che i
mostri meno disposti a collaborare sono pi utili quando stanno
in piedi, invece che in un mucchietto di cenere.

La Violenza dei Consacrati

Quando hanno a che fare con potenziali alleati e seguaci, i


Consacrati indossano diverse maschere cordiali. Quando per la
Lancea Sanctum diviene necessario affrontare un avversario con
la forza, le sue tattiche variano raramente a seconda del nemico.
I crociati della congrega indossano sempre una maschera di fede
priva di dubbio.
La Lancea Sanctum bilancia attentamente i suoi rapporti con
le fazioni estranee allo scopo di mantenere la sua immagine percepita di un sacro esercito di inflessibili crociati. I suoi missionari
possono essere tolleranti e disposti a cooperare, ma a poche notti
di distanza potrebbero esserci dei battaglioni di paladini oscuri
che prima uccidono e poi fanno domande. Un Sacerdote pu
anche essere disposto a ragionare con voi, ma egli non che un
cappellano ai margini di unarmata sanguinaria che annienta i
pagani nel nome di Dio. Per i Fratelli non raro considerare la
Lancea Sanctum un ordine brutale di sacerdoti guerrieri medievali fatta eccezione forse della parrocchia locale.
I Consacrati combattono con fiducia e senza rimorso. Colpiscono quando e dove la vittoria pu assumere un significato
simbolico e le perdite dei nemici possono riecheggiare per tutto
il dominio. Distruggono le persone su cui i loro avversari fanno
affidamento e rovesciano i bersagli che fanno crollare la struttura
delle forze ostili.
Come combattenti, i Consacrati uniscono la meditazione
alla forza, la strategia contemplativa alla possanza mistica, la
pazienza al coraggio. La Lancea Sanctum preferisce mettere fine
ai conflitti piuttosto che cominciarli, sebbene talvolta provochi
delle battaglie che sa di poter vincere. sempre meglio trionfare
completamente che trionfare adesso.

L'Ordo Dracul
La Lancea Sanctum crede che tutti i Fratelli dovrebbero credere e comportarsi come dice lei, e per questo molti Consacrati
considerano lOrdo Dracul fra i pi grandi problemi della societ
vampirica di queste notti. I vampiri Consacrati pi rigidamente tradizionalisti e specialmente i fondamentalisti anziani
possono vedere i Draghi come eretici avversari delle parole di
Longino che lodano la maledizione, ma nelle notti moderne il
problema dellOrdo Dracul di solito ritenuto pi complesso
di un semplice rapporto di ostilit. Il dilemma questo: il lavoro
dellOrdo Dracul, la ricerca sulla condizione vampirica, potrebbe
risultare utile alla Lancea Sanctum, anche se i suoi obiettivi sono
diametralmente opposti a quelli del Secondo Stato. I Draghi
hanno il vantaggio di una prospettiva a met fra il soprannaturale
e il pensiero scientifico, un punto di vista che la Lancea Sanctum
non potrebbe adottare (anche se lo volesse) senza indebolire la sua
posizione spirituale. I Draghi possono scoprire segreti sui Fratelli
che potrebbero risultare parecchio utili alla Lancea Sanctum,
usando metodi che la congrega pi religiosa non capisce e non ha
alcun interesse a imparare. Dunque, esiste un modo per apprezzare
il lavoro dei Draghi e metterlo al servizio dei Consacrati, senza per
questo promuovere o approvare formalmente le loro pratiche?
Assolutamente s. La Lancea Sanctum ha una lunga storia
di trattative con gli eretici al suo interno (un neonato ateniese
che mise in circolazione su CD-ROM la sua traduzione del
Testamento fu convocato dal Vescovo locale per creare volantini che attirassero nel gruppo i neonati atei) e al di fuori (un
antropologo fedele al Circolo della Megera fu chiamato nel
1951 dal Cardinale di Kansas City per autenticare un cranio di
ghoul risalente allepoca della guerra civile), e di conseguenza
i leader Consacrati sanno come separare il frumento dalla pula
nei sistemi di credenze accettabili e devianti. Queste stesse
capacit possono essere messe a frutto nei rapporti con lOrdo
Dracul e le sue ricerche. Con metodi che variano caso per caso,
i teologi Consacrati estraggono ed esibiscono utili frammenti di
conoscenze dalle opere degli scienziati-filosofi dellOrdo Dracul,
al tempo stesso schiacciandone le conclusioni sotto il peso della
fede. Con una mano un evangelista Consacrato pu prendere per
buone le parole di un Drago, mentre con laltra getta via il loro
significato. Questo concede alla Lancea Sanctum unapparenza
di flessibilit culturale e apertura mentale che soddisfa tanto gli
estranei quanto i membri della congrega. Pi di un Drago stato
convertito o blandito in tal modo.
In alcuni domini, specialmente quelli dove le due congreghe
non si battono per il controllo secolare, la Lancea Sanctum
pu trattare lOrdo Dracul col tipo di cortese compassione che
i singoli Consacrati mettono in pratica in ogni parrocchia: i
Sacerdoti Consacrati impegnano i Draghi nelle situazioni sociali
o in stimolanti dibattiti intellettuali, sospirando segretamente
per la perdita di un altro Fratello errante in una dannazione
eretica e senza scopo. LOrdo Dracul pu essere rispettato perch
si pone molte domande giuste, ma viene compatito perch le
sue risposte sono sbagliate. Nella notte della prima vivisezione
vampirica eseguita pubblicamente dai medici dellOrdine anno
1896, Edinburgo la galleria dosservazione della sala operatoria
era punteggiata delle vesti rosse di molti Consacrati; i Sacerdoti
credevano che confermasse la divina resilienza e superiorit dei
vampiri, mentre i Draghi pensavano che la Maledizione avrebbe
potuto essere curata come una comune malattia. I seguaci di
Longino dalla mentalit accademica possono anche prendere

capitolo tre

I Rapporti col
Mondo di Tenebra

in considerazione una disquisizione filosofica con un Drago


capace di ragionare, per esempio discutendo animatamente
su un tomo recuperato; considerano questa attivit un ottimo
esercizio per la loro fede.
Tutto ci presuppone che lOrdo Dracul si comporti come una
societ secolare, con poco o nessun interesse per le questioni
religiose. Quando i Draghi assumono laspetto di unistituzione
religiosa (o semireligiosa) rischiano di diventare una minaccia
tangibile per lo status quo dei Consacrati. La Lancea Sanctum
non tollera a lungo alcuna concorrenza per la fede dei Dannati.
Fino a quando i Consacrati possono concepibilmente ritenere (o
fingere di ritenere) i Draghi dei semplici pensatori fuorviati che
hanno scelto una pseudo-scienza secolare al posto di un Requiem
religioso, le due congreghe possono coesistere. Fino a quando
lOrdo Dracul mantiene una presenza isolata nel dominio e non
attira nessuno lontano dal gregge, i Sacerdoti possono continuare a considerare i suoi membri come pecorelle smarrite. Fino a
quando i seguaci di Dracula sembrano una societ di dubbiosi
piuttosto che unalternativa religiosa, i seguaci di Longino si
possono limitare a compatirli.

capitolo tre

Associazioni
Consacrati-Draghi
La dedizione che i Draghi devono mostrare per la loro causa
porta beneficio ai Consacrati, dando loro una scusa per astenersi
da qualsiasi fastidiosa pretesa di conversione. Certo, un peccato che un Requiem venga sprecato cos, ma un Drago di cui
non si sente la mancanza ha scelto da s la sua via per lInferno;
di conseguenza, un Sacerdote pu giustificare a se stesso dei
tentativi pi blandi di portargli la rivelazione, anzich sprecare
il suo tempo con un proselitismo dalla mano pesante. I lunghi
silenzi che sottolineano le discussioni teologiche spontanee
che si svolgono sotto le lampade al sodio dei lampioni sono
i suoni di un pagano che si sta lentamente convertendo; col
tempo e un tocco gentile, persino un Drago pu essere portato
alla chiesa. Questo rapporto civile consente alle due congreghe
di collaborare, anche nei domini in cui entrambe le fazioni
simulano smaccatamente la loro accettazione reciproca. La
Lancea Sanctum pu dunque trarre giovamento dalle fatiche
degli occhialuti antiquari dellOrdine che setacciano i cataloghi
dei musei (magari riscoprendo le reliquie rubate alla chiesa
dei vampiri) e i polverosi esploratori Draghi che scavano i siti
mistici (e che una notte potrebbero riportare alla luce qualche
traccia dellAbbazia Nera).
In cambio i Draghi possono godere di un certo grado di protezione da parte dei Consacrati, nel senso che lassenza di una
campagna di conversione della Chiesa di Longino implica un
livello di accettabilit se persino i fanatici paladini di Longino
non stanno attivamente abbattendo i Draghi, i vampiri delle
altre congreghe locali sembrerebbero degli estremisti nel caso
lo facessero.
Fra le due congreghe possono nascere delle bizzarre alleanze.
I comandanti astuti sfruttano gli stereotipi di ciascuna fazione
per rafforzare la base di potere della propria (ammesso che tali
basi di potere non si sovrappongano). Per esempio, la Lancea
Sanctum potrebbe scegliere di dimostrare la propria spietata
intolleranza delleresia solo ai Draghi che hanno da poco lasciato lOrdo Dracul o ne hanno perso il favore. I Draghi, da
parte loro, potrebbero spedire dal locale Sacerdote i membri pi
incompetenti o meno desiderabili. Le autorit locali possono

136 la lancea sanctum e la danza macabra

tollerare la presenza di un neonato con una affiliazione segreta


a entrambe le congreghe come fonte di comunicazione non
ufficiale, consegnandogli un rapporto sigillato con la cera sulla
presenza di satanisti nel parco cittadino, o la sbiadita chiave
di ottone della biblioteca di un seminario. Una simile pedina
pu poi essere consegnata da una congrega allaltra come
dimostrazione sacrificale del prezzo della slealt. Nei domini
in cui la Lancea Sanctum e lOrdo Dracul sono la minoranza
religiosa, possono collaborare per erodere lentamente, nellarco
di decenni, il numero di membri della congrega dominante, man
mano che vengono Abbracciati dei nuovi vampiri.

Il Circolo
della Megera

In tutte le terre del Mondo di Tenebra, nei suoi recessi pi


fitti e boscosi, nei labirinti urbani pi gelidi e affollati, forse non
esistono eretici pi disprezzati dei membri di questa diabolica
congrega di adoratori della Megera. Essi non sono semplici
dubbiosi o spiriti deboli, e non cercano meramente la via di fuga
del codardo dalla Maledizione o un egoistico seggio su qualche
trono dei Dannati no, costoro evitano attivamente la Parola
di Longino e sprecano le loro notti nellindolenza e nellidolatria. Le streghe, gli sciocchi e il Circolo della Megera scelgono
attivamente di esistere (e perpetuare!) la triste ignoranza sofferta
da quelle Bestie selvagge che si aggiravano nella notte prima che
Dio rivelasse a Longino il vero destino dei vampiri. Questi sono
i pagani nelle desolazioni dello spirito, dove le campane della
chiesa della Lancea Sanctum si sentono a malapena e spesso
sono ingiuriate con disprezzo.
Eufemisticamente parlando, la Lancea Sanctum ha scarsa
tolleranza per i bestemmiatori e le false religioni. Di certo gli
adoratori della Megera fanno sempre la parte del cattivo nei
grandi e fiammeggianti sermoni di tanti Vescovi. Senza dubbio
essi sono gli infedeli preferiti dei bellicosi crociati e cacciatori di
streghe Consacrati, perch si possono schiacciare senza rimorso
come minacce alla Chiesa e alle Tradizioni. Nel braccio armato
della Lancea Sanctum ben noto che gli Accoliti della Megera
sono drogati di sangue, celebratori dellAmaranto e che si moltiplicano come conigli in calore.
Naturalmente i rapporti fra i singoli Consacrati e Accoliti
sono molto pi vari di quanto si aspetterebbero i sacri guerrieri di
entrambe le congreghe. La Lancea Sanctum trova utile propagare
lodioso stereotipo del Circolo della Megera per tenere alta la
vigilanza dei suoi custodi e debitamente impaurita la congregazione. Quando il Circolo della Megera diventa troppo potente
a livello locale, o quando si sgretola unalleanza temporanea,
i leader Consacrati dipingono con piacere qualsiasi avversario
Accolito coi sempreverdi tratti del barbaro pagano.
Nei secoli i Consacrati hanno imparato che per loro meglio
rivolgere le proprie energie verso linterno, dedicandole al consolidamento e alla sicurezza della congrega. Le crociate senza
fine contro la Megera e i suoi scagnozzi e le infinite cacce alla
ricerca di peccaminosi praticanti della magia del sangue degli
Accoliti possono essere proprio questo: senza fine. Gli Accoliti
sono le erbacce nel giardino dei fedeli, e pur dovendovi prestare
attenzione un giardiniere saggio sa che una piccola pianta infestante pu tenerne lontana una pi grande e perniciosa. Alcune
malerbe, poi, sono particolarmente belle, e perci si possono
anche estirpare per ultime.

la lancea sanctum e la danza macabra 137

Fra la Lancea Sanctum e il Circolo della Megera le alleanze


sono molto rare. Gran parte delle ancillae non riesce a ricordare
nemmeno un fragile trattato fra le due congreghe. Si presume
che le poche unioni ben documentate del nebuloso passato
siano storie per lo pi allegoriche. Solo le pi terribili minacce
a un dominio possono spingere le due congreghe a far fronte
comune e, per molte parrocchie, semplicemente non esistono
nel mondo abbastanza lupi mannari per costituire una minaccia
tanto grave.
La cooperazione fra un solo vampiro Consacrato e un Accolito
tuttavia molto pi comune. Persino intere coterie imparano a
coesistere. Alcuni di questi rapporti si basano sulla rigida interpretazione del territorio e della propriet, sia religiosa che fisica.
Altri sono dei semplici trattati di pace non dichiarati fra i rari
vampiri devoti di un dominio che quantomeno sanno rispettare
la fede altrui, quando la vedono. Molte relazioni hanno pi a
che fare coi Fratelli che collaborano, piuttosto che coi dogmi
in contrasto.
Un Sacerdote Consacrato pu parlare contro un noto Accolito
durante la Messa di Mezzanotte, per poi incontrarlo normalmente nellElysium per una discussione teologica o una partita
a scacchi. Una coterie di neonati Consacrati e Accoliti potrebbe
considerarsi composta da devoti ribelli che celebrano la piet al
di fuori dei rigidi vincoli della religione organizzata. Un Accolito
e un Sacerdote che si conoscono da un secolo o pi possono
riuscire a vedere al di l delle apparenze e del sangue, quando
ciascuno di loro si unisce a una congrega diversa. I Consacrati,
specialmente nelle regioni abitate da mortali progressisti sotto
il profilo religioso, possono riconoscere che dagli Accoliti si pu
anche imparare qualcosa, un po come lesercizio costante serve a
rafforzare i muscoli. I Consacrati riconoscono indubbiamente che
gli Accoliti possono avere accesso a fatti e segreti che la Lancea
Sanctum non potrebbe ottenere da sola.
Nelle associazioni fra Consacrati e Accoliti lelemento cruciale
spesso il tacito accordo di rispettare qualche confine invisibile.
Non ci si dovrebbe aspettare un trattamento speciale da parte
dellaltra fazione. Non si dovrebbe presumere che lassociazione
sia ampiamente approvata, o che dovrebbe esserlo. Non si dovrebbe pensare che la cooperazione implichi automaticamente
lapprovazione o la tolleranza del dogma dellaltro. Infine, non si
dovrebbe credere che lassociazione possa durare per sempre.

LInvictus

Il rapporto tra lInvictus e la Lancea Sanctum si basa sulla


sinergia: ciascuna congrega eccelle in un campo in cui laltra preferirebbe non immischiarsi. Ci non si traduce in una mancanza
di rispetto: ciascuna fazione pensa che laltra ricopra un ruolo
importante, ma ritiene anche che il suo lo sia di pi. Ovviamente
i singoli Fratelli possono trovare pi attraente una o laltra delle
due congreghe, che sia per la bellezza arcaica delle finestre della
cattedrale illuminate nel buio o per il momento perfetto che
intercorre quando un mostro immortale aspetta il permesso di
rialzarsi dopo essersi inginocchiato al vostro cospetto.
Anche quando queste due congreghe non condividono una
posizione di simile potenza in un dominio, tradizionalmente ciascuna di esse mantiene unapparenza di alleanza, o quantomeno
di non aggressione. I bisticci personali fra i feudatari Invictus e i
vassalli Consacrati sono frequenti come qualsiasi altro conflitto

tra vampiri, ma unaperta ostilit fra questi due antichi ordini


estremamente rara. Quando la Lancea Sanctum ad avere
minore influenza in un dominio, essa espande il proprio campo
di interazione sociale fino ai ranghi dei Carthiani, dei non allineati e persino dei Draghi, arrivando fin dove possibile senza
far arrabbiare troppo i locali caporioni dellInvictus. Quando nel
dominio lInvictus a essere surclassato, i Consacrati possono
enfatizzare nelle loro parabole e sermoni di mezzanotte il ruolo
svolto dalla congrega nel consolidamento della societ vampirica
e del potere temporale, lasciando agli anziani Invictus il ruolo
degli eroi. La lunga storia di cooperazione e sottili intrighi fra
le due congreghe fa s che i conflitti di queste notti non siano
considerati pi che quisquilie provocate da individui che non
riescono ad afferrare correttamente le dinamiche che le due
fazioni dovrebbero condividere o il rispetto dovuto allantica
alleanza. Non lInvictus a essere composto da egoisti dellalta
societ accecati da questioni terrene, il Principe Groevan a essere
un pessimo esempio di Invictus perch non tratta con il dovuto
rispetto i suoi consiglieri Consacrati.

1356572
LA NOTTE DOPO LA RIVOLUZIONE

Pu anche arrivare la notte in cui lInvictus e


la Lancea Sanctum scoprono di non poter pi
sopravvivere in certi domini afdandosi solo ai loro
metodi centenari. Laristocrazia dei non morti pu
crollare sotto le ghigliottine della rivoluzione, o
lInvictus pu allearsi coi pagani selvaggi della Megera
per inltrarsi nella casereccia ribellione dei Carthiani.
La Lancea Sanctum non confonde il rispetto con la
dipendenza: non permetter di farsi trascinare gi
dal crollo dellInvictus. Il panorama sociale dei Fratelli
assume quindi un aspetto molto diverso dopo uno
scisma fra i due Stati.
La Lancea Sanctum potrebbe intavolare trattative
di alleanza con le nuove congreghe politiche, come
i Carthiani, allo scopo di mantenere alta la visibilit
di Longino e della chiesa. In assenza di un partner
politico, per, molti Consacrati hanno lesperienza di
gestione cittadina e il senso della gerarchia necessari
per diventare ottimi governanti dei Dannati. In diverse
citt, i blandi prestanome dellInvictus sono poco pi
che agenti di pubbliche relazioni per i Consacrati.
In altre e pi nuove citt, la Lancea Sanctum si
consolidata per decenni anche senza nessun supporto
da parte dellInvictus.
Potr arrivare la notte in cui i giovani rivoluzionari
rovesceranno i loro ammufti sovrani e progenitori,
ma pochi dei seguaci di Longino saranno disposti a
permettere che le loro chiese brucino in difesa di una
causa secolare. La maledizione che Dio ha posto sui
non morti pi importante della politica. I politicanti
vanno e vengono, ma la Maledizione eterna. Quando
le amme si spengono e il fumo si dirada, i Consacrati
cercano i vincitori e ricordano loro quale dovrebbe
essere il vero oggetto dellattenzione di un vampiro:
la gola indifesa delle sue prede viventi.

1Associazioni
356572
Consacrati-Invictus

Storicamente le alleanze fra i membri di queste due congreghe


sono sempre state piuttosto comuni. Nessun altra congrega vanta
una cos lunga tradizione di cooperazione continua ed efficiente.

capitolo tre

Associazioni
Consacrati-Accoliti

Il Principe Invictus e il Vescovo Consacrato suo confidente


uno stereotipo ben noto ai Dannati un clich cos diffuso che
i partecipanti a tali associazioni danno talvolta per scontato il
loro ruolo.
Nel corso dei secoli i membri di queste due istituzioni hanno
dato vita a molte associazioni non tradizionali. Un Cardinale dichiara giusto Principe della citt unancilla Invictus. Un Principe
Invictus fa una generosa concessione di territorio a un Vescovo
appena arrivato da una citt vicina. Uno Sceriffo Invictus presta
la propria autorit secolare a un Inquisitore Consacrato. Una
squadra di armigeri Invictus fornisce potenza militare alle accuse
di un Sacerdote contro un eretico criminale. Le Arpie Invictus
rendono popolare un evangelista che guarisce con la fede.
Bench esistano delle eccezioni, la tradizione, le abitudini o la
pressione sociale indirizzano molte alleanze Consacrati-Invictus
verso uninterpretazione del rapporto medievale fra laristocrazia
e la chiesa cristiana. Queste due congreghe, come il Primo e
Secondo Stato dei mortali del passato, sono le gambe che tengono in piedi il corpo della societ dei Fratelli. Anche se alcuni
vampiri dicono che lInvictus sia la testa e i Consacrati il cuore,
questi oratori semplificano un po troppo la situazione. In verit
lInvictus e la Lancea Sanctum si dividono responsabilit e poteri
nel modo pi efficace suggerito dalle risorse locali. In qualche
dominio, ci significa dare il ruolo di Sceriffo al Consacrato pi
fanaticamente leale e irremovibile, che dispone della manodopera
e dei muscoli necessari per tenere in riga la feccia. In altri, significa
tenere i fanatici lontani dallautorit secolare, per impedire che
le tensioni religiose degenerino in aperta violenza.
Le due congreghe, allora, possono essere considerate semplicemente come due diverse strutture di stima e ricompense offerte
in parallelo per ottenere il meglio da Fratelli che hanno priorit
personali differenti. Lalleanza fra i due Stati permette ai capi delle
rispettive congreghe di bloccare le faide e i conflitti prima ancora
che abbiano inizio possono scegliere quali sono le scaramucce
su cui possibile chiudere un occhio, e quali conflitti le due
congreghe alleate possono vincere anche senza combattere.

capitolo tre

Il Movimento Carthiano
Molti Consacrati non riescono nemmeno a capire il senso
della filosofia Carthiana: perch trascorrere decenni, addirittura
secoli, nelladattare alla Danza Macabra le ideologie e le strutture
di potere dei mortali, quando dei sistemi efficaci e perfettamente
funzionanti esistono gi adesso? E al di l di questo, nelle opere
di Locke, Rousseau e altri pensatori cos adorati dagli ideologi
Carthiani non vi nulla che riguardi le preoccupazioni esclusivamente vampiriche come la Bestia, la sete di Vitae e i doveri
predatori che si accompagnano alla maledizione della non morte. I filosofi Consacrati anche quelli senza forti legami alla
tradizionale alleanza della congrega con lInvictus indicano
tali incongruenze come la ragione principale per cui i domini
Carthiani tendono a crollare.
Comunque sia, quasi mai i Carthiani sono ritenuti una minaccia per la base di potere della Lancea Sanctum. Fino a quando non
promuovono la violazione delle Tradizioni, la Lancea Sanctum si
accontenta di lasciare che facciano i loro piccoli esperimenti di
potere secolare. Alcuni capi della Lancea Sanctum ritengono che
la pi grave minaccia rappresentata dai Carthiani sia la sgradevole
rivelazione che a molti moderni Consacrati non interessa molto
quale congrega politica prende le redini della societ secolare,
purch tale congrega accetti la parola di Longino. La Lancea

138 la lancea sanctum e la danza macabra

Sanctum sa che pu ottenere grande prosperit attraverso la


condivisione dei poteri, e bench gran parte di ci sia dovuto
allInvictus, il modello pu funzionare altrettanto bene quando
il Primo Stato viene sostituito da qualcun altro.
In verit molti considerano i Carthiani un campo di reclutamento eccellente: lasciate che vengano a noi, dicono i Consacrati, quando il tentativo di reinventare la ruota li avr disillusi.
Come altri vampiri, di tanto in tanto i Carthiani si rivolgono ai
Consacrati per ricevere consiglio, e quando lo fanno non sempre
ricevono gli stessi consigli che sarebbero riservati a un Invictus in
cerca di saggezza. Invece di dire a un giovane Carthiano: Sono
gli anziani quelli che devono governare, vista la loro conoscenza
ed esperienza pi grande, tipico che un consigliere Consacrato
si mantenga sul vago, invitando il Carthiano a un rituale o una
messa in modo che possa saperne di pi sulla questione. Si
tratta di una variazione sulle tattiche di culto dei mortali, questo
vero scoprite le insicurezze di una persona, e poi suggeritegli
che il vostro gruppo potrebbe aiutarlo a risolverle ma spesso
funziona, dal momento che molti Carthiani sono molto meno
interessati alla loro filosofia di quanto non lo siano a scoprire la
qualit indefinibile che sentono mancare alla loro esistenza.
I Carthiani non hanno scelto di dedicare se stessi a un Requiem
speso nella Lancea Sanctum, ma neanche di opporsi alla chiesa
Consacrata unendosi a un culto religioso. Longino non ha mai
detto che un sistema politico superiore a un altro, quindi la Lancea Sanctum accetta i fedeli provenienti da qualsiasi affiliazione
secolare. La cooperazione che trascende le linee di partito rafforza
la nozione che la fede potrebbe davvero essere il terreno comune
a tutti i Requiem e non solo quelli che onorano lInvictus.
Quando necessario, lavorare coi Carthiani permette alla
Lancea Sanctum di rinnovare la sua posizione di congrega distinta
dallInvictus. Molti Fratelli confondono laffiliazione allInvictus
con linfluenza nella politica della citt, e per questo la divisione
fra Primo e Secondo Stato sembra essere una divisione tra importanza politica e spirituale. Scollegandosi dallInvictus e trovando
un terreno comune dietro il Primo Stato e i Carthiani, la Lancea
Sanctum accentua il proprio ruolo come ordine spirituale, anzich
temporale. In pi, una certa libert dallInvictus pu permettere
ai Consacrati di raggiungere nella gerarchia cittadina quelle
posizioni di potere che normalmente sono concesse ai vampiri
del Primo Stato. Se la Lancea Sanctum cerca il potere politico,
potrebbe essere utile lasciare che prima i Carthiani rovescino i
vampiri Invictus che occupano le cariche di autorit.

Associazioni Consacrati-Carthiani
I comandanti locali della Lancea Sanctum possono nominare
un rappresentante della parrocchia che agisca da collegamento
(o reclutatore) fra i Carthiani. Se lambasciatore presso altre
congreghe pu essere scelto per il suo intuito religioso o la sua
conoscenza delle usanze e delle scritture, un delegato presso i
Carthiani viene pi spesso selezionato per il puro carisma. Gli
anziani Consacrati sanno che i Carthiani si basano molto sullapparenza per influenzare i loro membri, e non si aspettano di
costruire ponti ricorrendo alla sfida aperta.
Nei domini in cui i Consacrati cominciano a trovare scomodo il
tradizionale rapporto con lInvictus (o nelle citt in cui tale alleanza
non mai esistita), la Lancea Sanctum potrebbe essere ansiosa di
trovare un nuovo partner politico. Lapparato sociale dei Carthiani
costruito per favorire la comunicazione e un senso di appartenenza
nei membri dispersi ed emarginati della societ vampirica, e perci

la lancea sanctum e la danza macabra 139

I Non Vincolati
I non vincolati sono semplicemente quei Fratelli che ancora
devono dare un senso alla maledizione che li affligge, perch
ancora non siamo stati capaci di spiegargliela al meglio delle
nostre capacit, scriveva un anziano Consacrato di New York. In
generale, si pu dire che la Lancea Sanctum considera i vampiri
non allineati come persone formate solo parzialmente. Alcuni di
essi possono non aver mai conosciuto Il Testamento di Longino, e
per questo non li si pu giudicare onestamente. Qualcuno pu
non aver mai avuto alcun contatto con la societ dei vampiri.
Alcuni possono addirittura soddisfare i piani di Dio senza comprendere la profonda importanza delle loro azioni. Un vampiro
solitario, che sta in agguato negli angoli bui della citt e incontra
i mortali solo quando si intrufola nei loro recinti per portar via
una carcassa, potrebbe essere considerato un esempio di predatore
senza paura. Come un nobile selvaggio, egli pu essere portato
ai banchi della parrocchia e istruito al vero significato delle sue
abitudini semplici ma ammirevoli.

I Fratelli indipendenti sono soggetti comuni e frequenti bersagli dellevangelismo Consacrato. Nelle parabole Monacali, i
non vincolati sono spesso considerati come i poveri vampiri che
si nutrivano e morivano prima della Dannazione di Longino,
animati dalla mesta speranza che ancora si potesse fare qualcosa per le loro anime. Le opinioni pi moderne vedono i non
allineati come predatori sullorlo del divenire, come scrisse
il medesimo predicatore di Manhattan. Che divengano mostri
ammirevoli o pagani blasfemi dipende da molte cose, e non si
pu mai dire con certezza.
I non allineati sono le grandi greggi nomadi che la Lancea
Sanctum brama di portare a s. Tutti gli altri vampiri arrivano ai
Consacrati contaminati da ideologie intricate, lealt conflittuali
e legami con altre congreghe, ma i non vincolati sono il tipo di
masse dannate di cui parlava il Monachus. Ognuno di essi una
possibilit per un Sacerdote Consacrato di diventare mentore
e predicatore. Ognuno una possibilit per un membro della
Lancea Sanctum di fare a un altro ci che stato fatto a lui.
Ciascuno al tempo stesso un mostro che ringhia nellombra
della societ dei non morti e un futuro convertito che ancora
non ha trovato la sua strada. Dire che la Lancea Sanctum ha
unidea romantica delle ignote qualit dei vampiri non allineati
non del tutto sbagliato.

Associazioni
Consacrati-Non Allineati
Ciascun vampiro non allineato un caso a s, e per questo non
esistono due alleanze esattamente uguali fra gli indipendenti e la
Lancea Sanctum. Forse lunica generalizzazione che si pu fare
questa: tutte le volte che pu, la Lancea Sanctum fa un esempio
dei non vincolati. A volte questo si traduce in unesecuzione col
fuoco, altre volte in una lenta e subdola conversione.
La Lancea Sanctum concede asilo temporaneo ai Fratelli non
allineati, ma solo per far s che le voci sulla generosit della
congrega si diffondano fra gli indipendenti. Anche speciali concessioni di terreni di caccia e inviti senza impegno ai riti della
congrega sono talvolta usati per mantenere un indipendente e
i suoi contatti a portata di voce della Lancea Sanctum. Alcuni
riescono a ottenere benefici di cui persino i Fratelli Consacrati
sarebbero gelosi, come la clemenza in caso di intrusione, bracconaggio o persino Abbraccio, bench molto raramente. Solo
quando un vampiro non vincolato diventa pi un problema che
una potenziale risorsa i Consacrati pensano a eliminarlo (e con
lui la possibilit di convertire i suoi alleati); com ovvio, del
resto, nei domini molto popolati un vampiro non allineato non
vale un granch.
La Lancea Sanctum anche troppo felice di stringere speciali
accordi per lassunzione di vampiri non allineati che svolgano
lavori inconsueti come corrieri non appariscenti nelle gallerie
della metropolitana, inaspettati assassini armati di taniche di
benzina o figuranti in abito da sera in qualche manovra politica a
corte. La congrega paga sempre, almeno in parte, e le ricompense
hanno spesso leffetto di attirare nel gregge gli indipendenti
(per esempio con la concessione di un rifugio in territorio
Consacrato). Come organizzazione, la Lancea Sanctum estremamente paziente e sa vedere al di l dellimmediato molto
pi di qualsiasi vampiro solitario. I capi Consacrati capiscono
gli impulsi e il comportamento dei Fratelli piuttosto bene, forse
meglio di quanto un vampiro non allineato comprenda se stesso,
e possono essere disposti a concedere grandi ricchezze o qualche

capitolo tre

si adatta bene anche alla diffusione del vangelo dei Consacrati.


I giovani rivoluzionari radunati intorno al tavolo nella stanza sul
retro di quel bar aperto tutta la notte, che passano il loro tempo a
studiare copie consunte di testi politici, potrebbero anche mettere
il Testamento nella loro lista di cose da leggere. Lattivista che parla
nellElysium pu attingere alla storia di Longino in cerca di potenti
metafore di vampiri solitari dotati della possanza e la saggezza per
riformare la societ dei Fratelli.
Limpulso a coinvolgere il vangelo di Longino negli stadi
formativi dei governi Carthiani non necessariamente sovversivo, per. (Questi loschi traffici meglio lasciarli allInvictus.)
I Sacerdoti Consacrati sono sinceramente preoccupati che un
movimento lontano dalle tradizionali strutture sociali vampiriche
possa mettere in pericolo le anime dei Fratelli che scambiano
erroneamente la Lancea Sanctum per una semplice organizzazione politica. La Lancea Sanctum non vuole che i rivoluzionari
di stanotte pensino che in un nuovo e radicale stato vampirico
non ci sia posto per la religione.
I Carthiani e i Consacrati hanno quindi un obiettivo comune:
attirare e legare insieme una sempre mutevole societ di giovani
vampiri. Non solo unalleanza coi Carthiani consente al Testamento di Longino di raggiungere anche i Fratelli che possono non
aver mai partecipato a una religione da mortali, ma permette alla
Lancea Sanctum di modernizzarsi agli occhi dei neonati. Se la
Lancea Sanctum deve mantenere un atteggiamento di moderna
importanza e antico significato al tempo stesso, potrebbe aver
bisogno dellesperienza dei Carthiani. La condivisione della
manodopera delle due congreghe porta benefici a entrambe;
ogni vampiro Carthiano o Consacrato condotto in una delle due
congreghe un nemico di meno per laltra.
La Lancea Sanctum crede che il miglioramento personale di
un Fratello (svolgendo il ruolo destinatogli da Dio) richieda una
dedizione alla responsabilit individuale. I trattati Carthiani
sostengono che qualunque miglioramento personale (svolgendo
il ruolo imposto dalla societ) esige una simile responsabilit
dellindividuo. Le due congreghe possono certamente coesistere
in maniera produttiva. Proprio come un Fratello deve mantenere
il suo intelletto in equilibrio con il suo ruolo di predatore per
evitare di devolvere in una bestia famelica, allo stesso modo deve
tenere le proprie ambizioni in equilibrio coi suoi doveri civili per
prevenire che un nuovo stato degeneri nellanarchia.

potere mistico a un indipendente se un simile investimento


pu essere ricompensato con dei preziosi convertiti. Tuttavia,
i vampiri che accettano simili doni farebbero meglio a sapere
a cosa vanno incontro

capitolo tre

Lupi Mannari

Gli altri grandi cacciatori soprannaturali del mondo sono


creature affascinanti per gli studiosi e i teologi Consacrati. Linterpretazione preferita dalla congrega dellesistenza dei Lupini
cambiata molte volte nel corso dei secoli. Il poco che rimasto
costante (o quasi) nellopinione della Lancea Sanctum quanto
segue: essi non sono creature benedette, e non hanno alcun sacro
ruolo nel disegno di Dio.
I lupi mannari possono anche essere creature degne di ammirazione, ma non previsto che siano alleati dei Consacrati.
Se lo fossero, Dio lo avrebbe rivelato a Longino. I metodi e
leccellenza dei Lupini possono essere apprezzati, ma un Lupino
in s non dovrebbe mai essere venerato. Mentre i Dannati sono
predatori sacri che compiono unopera benedetta, i lupi mannari
sono semplicemente delle bestie soprannaturali. Possiedono
(o non possiedono, a seconda delle ipotesi) unanima umana,
ma sono pi animali che umani, e di conseguenza inferiori a
questi ultimi.
Nelle epoche passate la Lancea Sanctum ha sprecato ingenti
risorse a preoccuparsi dei Lupini, cercando di sorvegliarli e a
volte persino proteggendo da loro una mandria di mortali (cos
che potesse essere cacciata solo dai predatori che Dio le ha destinato). Nelle notti moderne i Consacrati ne stanno alla larga,
per quanto possibile. Il sangue versato e la carne bruciata nelle
battaglie contro queste belve impazzite sono solo unaltra costosa
distrazione dallopera di Dio.
Poich i Lupini non sono le prede designate dei Dannati, i Fratelli Consacrati sono incoraggiati ad astenersi dal bere il sangue
dei lupi mannari. I vampiri sanno bene che il sangue dei Lupini
potente, addirittura rinvigorente, ma non destinato ai Dannati. Si pensa che Consacrati che si nutrono di Vitae di Lupino
si siano allontanati dalla giusta via, bench la trasgressione non
sia di solito considerata molto grave. Non ritenuto tanto un
peccato contro Dio, quanto piuttosto una perdita di tempo, una
distrazione dai propri doveri.
I lupi mannari non sono soggetti alla Tradizione della Masquerade come illustrata nel Testamento, ma la Lancea Sanctum
ritiene che sia saggio nascondersi da loro. Un Lupino in parte
umano e non rispetta le Tradizioni: perch rischiare di essere
scoperti e distrutti? Comunque, i lupi mannari tendono a non
rispondere favorevolmente ad alcun approccio: solo la violenza funziona con loro. Una mano estesa in amicizia pu essere
staccata a morsi, ma anche una lancia scagliata dal buio deve
essere presa sul serio.
Storicamente, per, la Lancea Sanctum ha anche avuto
dei contatti non violenti coi Lupini, a seconda delle necessit del momento. Di questi accordi si parla poco, perch
gli anziani della congrega non desiderano diluire la paura
che i neonati provano riguardo ai Lupini. Longino non
ha comandato ai suoi figli di distruggere i Lupini; quindi,
ai Consacrati non proibito un occasionale accordo con
loro. Le associazioni fra Consacrati e Lupini si formano
generalmente sotto la minaccia di un disastro incombente
(come lapparizione di un nemico apparentemente inarrestabile, o limminente inizio di una perniciosa indagine sul
soprannaturale da parte dei mortali), o al fine di perseguire

140 la lancea sanctum e la danza macabra

un obiettivo comune (come il recupero dei manufatti rubati


da una cabala di maghi).
Comunque sia, quasi tutti i casi di cooperazione fra Consacrati
e lupi mannari si basano sulla storia personale degli individui
coinvolti piuttosto che su grandiose macchinazioni o mandati
della congrega. Forse un Sacerdote conosceva un lupo mannaro
quandera vivo, e da bambini andavano a catechismo insieme.
O forse un lupo mannaro, che di per s esentato dalla Masquerade, potrebbe essere la spia del Vescovo che tiene docchio gli
eretici mortali di campagna, in cambio di un territorio protetto
allinterno della parrocchia.
Per lo pi, tuttavia, la Lancea Sanctum non prova n un grande
interesse n si ritiene particolarmente offesa dalla presenza dei
lupi mannari nel mondo. La congrega ha semplicemente poche
ragioni valide per fidarsi di questi mostri privi della benedizione
di Dio, e poco tempo da sprecare nel tentativo di prevenire
un inevitabile spargimento di sangue; i Consacrati hanno gi
abbastanza da fare coi loro solenni doveri e la loro devozione
di ogni notte.

Maghi

La Lancea Sanctum ha poche dichiarazioni formali e categoriche nei riguardi dei mortali che perseguono il potere magico.
Tecnicamente e a livello ufficiale, i maghi sono considerati
umani pericolosi, ma pur sempre umani, e di conseguenza
prede adatte.
La maggior parte dei maghi (se si pu usare unespressione
del genere) composta da bestemmiatori, che praticano una
stregoneria proibita da Dio. Si dice che alcuni dei favoriti
dal Signore cerchino di sfuggire con linganno al posto che fu
loro destinato nel Suo disegno, ma i loro peccati non sono di
competenza della Lancea Sanctum. Senza dubbio un giorno i
maghi mortali pagheranno lo scotto delle loro trasgressioni,
forse sotto le zanne di un vampiro Consacrato, ma i Dannati
non hanno ricevuto lincarico di estirpare la stregoneria pagana dei mortali.
Fra i Consacrati c anche qualcuno (sebbene costoro non
siano cos numerosi come nel resto dei Fratelli) che considera
i maghi come qualcosa di separato dalla mandria mortale, e
perci non soggetti alla Masquerade. Per estensione, essi sono
anche esenti dalla Seconda Tradizione, e per questo non dovrebbero mai essere presi in considerazione per lAbbraccio.
I singoli Consacrati fanno i loro errori, come ovvio, ma la
posizione ufficiale della chiesa che i maghi non accettano il
ruolo dei Consacrati, e di conseguenza non dovrebbero mai
diventare vampiri.
Quei Consacrati che credono che i maghi siano una preda
adatta, e quelli che ritengono debbano essere considerati
in maniera diversa dai loro fratelli e sorelle mortali non
sono sempre vampiri diversi. Bench il potere insito nella
Vitae di un mago non sia generalmente compreso dalla
congrega (il che, in altre parole, significa che tale potere
non fu mai menzionato da Longino o dal Monachus), i
Consacrati sanno che il sangue di uno di essi contiene una
certa qualit che nella normale Vitae non esiste. Per questo,
unassociazione fra un mago e un vampiro potrebbe basarsi
sulla cessione del sangue: il vampiro si nutre del sangue mistico del mago, e in cambio il mago pu continuare a vivere
per qualche altra notte. O cos pu sembrare al vampiro: il
mago potrebbe anche ricavare dallesperienza qualcosa di
completamente diverso.

la lancea sanctum e la danza macabra 141


maghi viventi per scambiarsi segreti occulti o per scoprire nuovi
poteri. Ai maghi pu essere chiesto di istruire gli Inquisitori o
gli stregoni Consacrati nellarte di investigare i misteri arcani. E
che succederebbe se la congrega sospettasse che un mago abbia
scoperto lAbbazia Nera?

capitolo tre

Nonostante tutto, i Consacrati possono rivolgersi ai maghi se


hanno bisogno di proteggere i loro luoghi sacri durante il giorno, in cambio dellaccesso alle biblioteche della congrega e di
udienze coi vampiri pi anziani. I singoli praticanti di Stregoneria
Tebana possono poi essere interessati ad avviare un rapporto coi

capitolo quattro
142 fazioni e linee di sangue

fazioni e linee di sangue 143

Capitolo Quattro:

Cos vedemmo
che le linee
dei Dannati
divergono come rebbi
di Sangue versato
sulla terra spezzata.
Avviene come ci fu detto,
che i peccati del sire
si annidano nella carne
come Maledizione
resa manifesta.
Poich se anche non siamo nati
luno dallaltro nella vita
siamo fratelli nella morte.
Vediamo il nostro scopo
e il nostro posto
quando essi cambiano il nostro sangue.
Vediamo i nostri padri
quando i loro volti marchiano il nostro.
Vediamo che la Maledizione
conservata nel sangue
come una serpe nel mare
ma sappiamo anche che
la sua prole pu mordere
non soltanto la carne,
ma i brandelli della nostra anima.
Il Testamento di Longino

capitolo quattro

Fazioni e
Linee di Sangue

Sono la sozzura dei vostri banchetti sedendo insieme a mensa senza ritegno, pascendo se stessi;
come nuvole senza pioggia portate via dai venti, o alberi di fine stagione senza frutto, due volte morti, sradicati;
come onde selvagge del mare, che schiumano le loro brutture; come astri erranti, ai quali riservata la caligine della tenebra in eterno.
Giuda 1:12-13

Fazioni

Nel bene e nel male, la politica un aspetto inevitabile della


notturna esistenza dei Dannati. Quando poi si unisce al fervore
religioso dei Consacrati, la rete gi complessa di affiliazioni,
alleanze e faide dei Fratelli diventa ancor pi bizantina.
Nel corso della sua lunga storia, la Lancea Sanctum ha visto
pi della sua parte di inganno, martirio, guerra santa, tradimento e smaccate prese di potere, dai non morti urlanti appesi alle
torreggianti croci del giudizio della Camarilla al fiammeggiante
crollo dellAbbazia Nera in cenere e polvere, fino ad arrivare
alle nuove crociate, combattute con gas per accendini e shotgun
contro gli stregoni pagani dei domini pi desiderabili. La congrega
come esiste nelle notti moderne la somma totale di tutti questi
eventi, modellata sottilmente dai desideri degli anziani della regione, dalle depredazioni della Bestia e, soprattutto, dalla realt
maledetta della condizione dei Fratelli. In questo ambiente, le
fazioni nascono, prosperano e cadono, sia per follia loro che per
opera degli altri.
Nel complesso i Consacrati hanno una congrega potente. I
membri possiedono un forte senso di quale sia il loro posto nel
Requiem, e hanno una lunga storia che li aiuta a dare al proprio
ordine una precisa identit. Tuttavia, nessuna congrega strettamente uniforme, n potrebbe sopravvivere alle epoche se non fosse
dinamica e adattabile. I Consacrati sono sopravvissuti per mezzo di
una combinazione inesorabile di devozione e cooperazione con le
fazioni che li compongono, dovunque esse prendano vita.
Non tutte le fazioni sono formalmente riconosciute dalla
congrega. Certe fazioni nuove e localizzate possono sfuggire allattenzione delle parrocchie confinanti, mentre alcune di quelle
pi antiche, che hanno fatto parte della Lancea Sanctum per
secoli, sembrano essersi estinte in gran parte delle citt abitate dai
Consacrati, se non in tutte. Presentate di seguito troverete diverse
delle fazioni principali della Lancea Sanctum e anche qualcuna
delle minori. Si noti che non tutti i vampiri Consacrati fanno
parte di una fazione; tuttavia, categorizzare gli altri basandosi
sulle loro azioni fa parte della natura umana e anche di quella
vampirica, e quindi un Fratello che, per esempio, non considera
se stesso come membro degli Unificatori locali, potrebbe essere
ritenuto un Unificatore da quelli che lo vedono alzarsi in piedi
alla luce delle candele della Messa di Mezzanotte e predicare sulla
solidariet che dovrebbe esistere fra i mostri.

capitolo quattro

Fazioni e Identit

Le fazioni qui descritte sono idee generiche che il Narratore


pu adattare per inserirle nella sua cronaca. Per questo, i nomi
delle fazioni non rappresentano unilateralmente la loro identit
in tutto il continente: gli elementi locali determinano gran parte
della caratterizzazione individuale della congrega. Quelli che in
questo libro consideriamo Intransigenti, per esempio, potrebbero essere denominati LOrdine di San Michele a Charleston
e Gioviani a Pittsburgh, in quanto ciascun dominio ha la sua

144 fazioni e linee di sangue

personalit esclusiva che contribuisce alla formazione delle fazioni


interne. Considerate le fazioni qui presentate come strumenti
o tipologie che possono essere ulteriormente personalizzate
per arricchire il dominio che fa da base alla vostra cronaca.
Proselitisti e Unificatori sono semplicemente una sorta di
abbreviazione dei concetti abbracciati dalle fazioni, non liste
universali di appartenenza. Nel testo indichiamo questi nomi
con la maiuscola a mo di segnaposto per le fazioni locali o come
esempio di un determinato concetto; inoltre, i singoli personaggi
possono considerarsi degli unificatori anche senza far parte della
fazione omonima, com ovvio.
Non esistono sottoculture della congrega a diffusione globale,
quindi le fazioni qui presentate potrebbero risultare fuorvianti.
Non esiste un ordine mondiale di Consacrati Intransigenti o
Unificatori della Lancia che indossano tesserini di riconoscimento; non ci sono strati nascosti di Centurioni Neoriformisti
che ricevono istruzioni via satellite dal quartier generale della
Lancea Sanctum a Roma. Le fazioni si sviluppano perch dei
Consacrati dalle idee simili e che si trovano nelle reciproche
vicinanze si mettono daccordo (o quasi) su cosa giusto e cosa
sbagliato per la parrocchia, anche se altri fedeli Longiniani
possono dissentire.
La voce dellesistenza delle fazioni viene diffusa da uno o pi
vampiri che viaggiano da una citt allaltra o da una parrocchia
a quella vicina, trasmessi per mezzo di manifestini fotocopiati o
discorsi e dicerie bisbigliate nelle sale civili dellElysium. Non c
un Vaticano dei vampiri a decretare che a Seattle servono pi
Intransigenti, e molte citt non hanno nemmeno delle fazioni
riconosciute; un singolo Intransigente non una cellula locale,
e un paio di schietti riformisti probabilmente non costituiscono
una fazione. Fratello Sampson e la sua coterie possono avere la
fama di incoraggiare lunit nella parrocchia, ma nemmeno loro
possono costituire una fazione. Unintera parrocchia potrebbe
essere considerata una fazione della congrega dai fedeli vampiri
di una citt vicina o di un dominio adiacente, in segno di rispettabile separazione. (La parrocchia di Minneapolis un branco
di tecnofili Neoriformisti che pensano che dovremmo tutti avere
il Testamento sui nostri iPod.)

Dal Generale al Particolare

In questo libro forniamo esempi sia del generale che del


particolare. Prima di tutto, gli Intransigenti, gli Unificatori e
i Neoriformisti sono presentati in termini generali, in quanto
costituiscono tre branche diffuse ma molto diverse della congrega. Troverete poi due fazioni dimostrative che esemplificano
i Mendicanti (nella forma dei Nepheshim) e i Proselitisti (nella
forma dei Messaggeri). Usate queste ultime come lezioni oggettive. Potete introdurre i Mendicanti come Nepheshim, potete
scegliere dei dettagli specifici e creare il resto per conto vostro,
potete costruire la vostra fazione di Mendicanti da zero oppure
lasciare i Mendicanti del tutto fuori dal vostro dominio. La scelta
ricade su di voi giocate solo con le cose che vi interessano.

fazioni e linee di sangue 145

Fazioni Principali

Le fazioni principali rappresentano delle filosofie molto diffuse: hanno il maggior numero di membri (in altre parole, molti
Consacrati condividono le asserzioni di uno o pi di questi gruppi
tanto popolari) e il grado pi alto di influenza (il che si deve non
poco alle loro filosofie familiari o facilmente digeribili). Persino
i Fratelli che non appartengono alla Lancea Sanctum possono
considerarsi schierati con una di queste filosofie popolari, come
nel caso del Carthiano cattolico che si ritiene un specie di
intransigente o del vampiro non allineato timorato di Dio che
dice sono del tutto daccordo con quello che quei riformisti
stanno cercando di fare.
Queste fazioni non sono entit monolitiche, e nemmeno
impegnate in unastratta guerra per dominare sui Consacrati.
Sono raggruppamenti ideologici, come le varie denominazioni
allinterno della stessa religione collettiva. Le fazioni principali
sono le generalizzazioni create dalle filosofie e dai comportamenti
che esistono al di l della struttura locale della Lancea Sanctum,
che ci sia dovuto alla popolarit dei loro ideali, allortodossia
del pensiero o alla pura e semplice diffusione delle loro teorie.
Gli Intransigenti sono una fazione importante non perch hanno una rete nazionale di politicanti fondamentalisti, ma perch
un Legato, nuovo della citt, pu dire: Quel tizio proprio un
intransigente, vero? ed essere capito dai locali.
Di tanto in tanto fra le fazioni si manifestano con violenza
scismi e differenze, ma in generale esse rispettano la reciproca
esistenza. La Lancea Sanctum abbraccia un terreno ideologico
cos vasto, dallEbraismo al Cristianesimo allIslam e anche
oltre, che potrebbe mantenere ben poca coesione se gli Intransigenti della congrega si mettessero a scannare i Neoriformisti
nei vicoli. Come predicano molti Vescovi, Lessenziale che
tutti i Dannati vengano a dormire nelle cripte senza sole sotto
la grande cattedrale di Longino; con chi scelgono di trascorrere
il loro sonno, invece, una questione che si pu rimandare a
unaltra notte.
Alcune fazioni sono pi organizzate di altre. Per esempio, gli
Unificatori tendono a sviluppare dei capitoli locali relativamente
organizzati, probabilmente composti da poco pi di una manciata
di Fratelli che si radunano per discutere soluzioni ai conflitti della
parrocchia. I Neoriformisti, daltro canto, di rado mostrano una
struttura ben definita, a parte la forte enfasi sul rispetto personale
e i rapporti fra mentore e apprendista; per questo, i pochi Fratelli
etichettati dal Vescovo come Neoriformisti potrebbero anche
non conoscersi molto bene fra di loro.

Anche la definizione di appartenenza varia da fazione a fazione.


Per esempio, molti gruppi Neoriformisti riconoscono come loro
membro qualsiasi Fratello si pronunci a favore delle loro idee,
consentendo a qualunque anarchico chiassoso che risponde con
commenti sarcastici al fondamentalismo apocalittico dei suoi
anziani di dichiararsi un Neoriformista. Per converso, i capitoli
degli Intransigenti ammettono nei loro ristretti ranghi solo chi
dimostra di continuo e pubblicamente una condotta appropriata
(per esempio nel modo di vestire, partecipando alle riunioni o
tenendo discorsi), invitando formalmente gli aspiranti membri a
incontrare dei compagni che la pensano come loro un po come
un gruppo di studio della Bibbia che beve anche sangue.

Intransigenti

Conservatori in una congrega largamente conservatrice,


fanatici religiosi tra i pi devoti dei Fratelli, gli Intransigenti
rappresentano alcuni degli aspetti pi pericolosi della filosofia
Consacrata. Questi Fratelli credono pienamente al dogma della
congrega che li dice veri eredi dei poteri e delle responsabilit di
Longino, veri detentori delle leggi del Profeta Oscuro e gli unici
tra i Consacrati a essere davvero nel giusto. Sono gli autentici
viandanti sul cammino dei Dannati, e sono disposti a mostrare la
via a tutti gli altri vampiri. Mentre i comuni Consacrati possono
considerare le loro credenze come qualcosa di separato dal dogma
della congrega, nei casi pi estremi gli Intransigenti prendono
alla lettera il vangelo di Longino.
Fin da quando esiste la Lancea Sanctum, ci sono stati degli
Intransigenti. I primi seguaci del Monachus, coloro che videro
non solo che il Testamento era veritiero ma anche basato sui
fatti, possono essere considerati i capostipiti degli Intransigenti.
Nelle notti moderne le fazioni di Intransigenti sono spesso le pi
vecchie di un dominio. Alcuni seguono con orgoglio la volont di
antichi prestanome vampirici (anche quelli immersi in un torpore
sabbatico che dura ormai da secoli), altri invece sono composti
da neonati e ancillae che soddisfano con rispetto una tradizione
parrocchiale che gli fu tramandata dai loro sire.
Sebbene la Lancea Sanctum nel suo insieme sia gradualmente
cambiata per accettare le interpretazioni pi moderne e moderate
del Testamento di Longino, gli Intransigenti credono che questa
moderazione sia un errore. Essi abbracciano la convinzione che
Dio abbia impartito a Longino una visione dei Suoi intenti, e
che ogni deviazione da questo non solo comporta un rischio per
la moralit dei Fratelli, ma anche per lanima eterna dei Dannati.
Solo attraverso le regole stabilite da Dio e comunicate per mezzo
di Longino i vampiri possono rimanere civilizzati e allontanare la
barbarie animalesca che era la loro esistenza nelle terre desolate
illuminate dalla luna preistorica.
Molti Fratelli estranei alla fazione, che negli Intransigenti non
vedono altro che unaderenza testarda e conservatrice a leggi
ormai superate escludenti ogni nuova idea, sarebbero sorpresi di
sapere che la causa idealizzata di questa fazione salvare lintera
razza dei vampiri. Naturalmente, molti Intransigenti perdono di
vista questo obiettivo finale, ma lessenza emotiva della fazione
si basa ancor oggi su un servizio di speranza. La natura segreta e
ingannatrice dei Fratelli significa che gli Intransigenti devono
essere rigidi fino a sconfinare nella tirannia, perch i Dannati
moderni sono diventati indulgenti e pigri, e pochi obbediscono
alle sacre leggi e regole di un tempo. Quando il punto di vista mortale di un vampiro neonato viene pelato via come carta da parati
per scoprire la societ non morta e le zanne insanguinate che vi

capitolo quattro

Le fazioni pi ampie, cos come sono presentate qui, sono in


realt categorie generali in cui si possono inserire molte fazioni
locali della Lancea Sanctum che hanno conosciuto uno sviluppo
indipendente. Due gruppi di Consacrati rigidamente fondamentalisti possono formarsi simultaneamente in due differenti citt,
con pratiche e opinioni simili, ed entrambi potrebbero essere
considerati esempi perfetti della fazione degli Intransigenti,
anche se nessuno dei due gruppi ha qualcosa a che fare con la
creazione e la crescita dellaltro. Nella stessa parrocchia possono
anche esistere due ordini di Intransigenti molto diversi fra loro
una fazione rigida di anziani cattolici e un gruppo pi rilassato
di neonati di discendenza ebraica, per esempio.
Ora il concetto pi importante: personalizzate le fazioni, rendendole vostre. Che aspetto assumono queste fazioni nella vostra
cronaca?

capitolo quattro
146 fazioni e linee di sangue

stanno nascoste sotto, facile perdere la fede. Se gli Intransigenti


non mantenessero i Fratelli su questo sacro cammino, questi si
distrarrebbero dal loro servizio a Dio a causa delle macchinazioni
sociali, le ricerche eretiche della scienza o delloccultismo, e altre
debolezze terrene.
Alcuni Fratelli sostengono che gli Intransigenti siano responsabili di aver dato ai Consacrati una pessima reputazione come
fanatici dalla mente che viaggia su un solo binario, ma non tutti
i membri della fazione corrispondono a tale stereotipo. vero,
molti Intransigenti abbracciano ideali che inducono persino gli
altri Consacrati a considerarli estremisti. La fazione tuttavia
composta anche da un numero significativo di autentici idealisti,
Fratelli convinti che la Lancea Sanctum (e gli Intransigenti in
particolare) rappresenti lunica vera speranza di salvezza per i
Dannati, ma anche che la salvezza in s sia pi importante di
uninterpretazione del tutto inflessibile del Testamento.
Queste voci della ragione sono troppo spesso messe a tacere da
coloro che non tollerano la minima deviazione dal Testamento
di Longino. Quando una di queste voci riesce a farsi sentire sopra il frastuono della macchina degli Intransigenti, pu anche
sorprendere gli altri Fratelli con la sua combinazione di grande
fede e mente aperta. Questi Intransigenti moderati credono
che tutti i vampiri possano e debbano essere convertiti alla
vera via della congrega, ma anche che la conversione potrebbe
richiedere concessioni a quei vampiri che si sono allontanati
molto dal cortile della parrocchia. La congrega dovrebbe essere
pronta ad accogliere tutti i Fratelli che vogliono conoscere il
messaggio del Messia Oscuro, senza giudicarli con troppa fretta.
Gli Intransigenti moderati riconoscono che la cattedrale deve
essere ingrandita, se deve ospitare tutti i non morti, ma sostiene
che tutti dovrebbero entrare nella loro cattedrale. Purtroppo,
questi idealisti sono di solito una minoranza, e talvolta non sono
neppure riconosciuti come Intransigenti: stanno ai confini della
fazione, troppo vicini agli Unificatori.
Bench alcuni Intransigenti aderiscano alla fazione avendo
idee pi moderate, il peso della tradizione e la pura inerzia della
pressione sociale ne trascinano molti verso gli estremi della fede.
Alcuni Intransigenti rumorosi propongono addirittura la guerra
santa contro le altre congreghe tipicamente lOrdo Dracul e
il Circolo della Megera e abbracciano una filosofia di conversione con la spada. Se fosse per i seguaci di questa tendenza,
la Lancea Sanctum non sarebbe il giardiniere amorevole che
cura lorto della moralit dei Fratelli, ma la dominatrice della
societ vampirica, che taglia i rami indesiderati ed estirpa le
erbacce alla radice.
Discutere con gli Intransigenti un processo faticoso per i
membri delle altre fazioni (per non dire dei membri di altre
congreghe). Convinti della loro rettitudine e dellinferiorit
delle opinioni contrastanti, i tipici discorsi degli Intransigenti si
basano su una retorica logorata dal tempo e su interpretazioni dei
testi sacri vecchie di secoli. Qualcuno dice che Gli Intransigenti
non riconoscono i punti di vista allopposizione, ma solo quelli
del nemico. Gli Intransigenti replicano col Testamento in mano,
picchiando con veemenza sulle pagine che dimostrano che hanno ragione. Respingono ogni argomentazione con frasi del tipo
Ma ricordate ci che ha scritto Longino e Avete frainteso il
significato di quel passaggio.
Naturalmente la fazione annovera anche una buona fetta di
abili dialettici. Alcuni sono predicatori zannuti che agitano le
braccia davanti alla congregazione come un direttore dorchestra.

fazioni e linee di sangue 147

Gli Intransigenti in Carica

Per quanto gli altri Consacrati possano ritenere gli Intransigenti


dei fanatici pericolosi, non possono negare la loro lealt alla
congrega. Alcuni Intransigenti usano la fazione solo per ottenere potere e prestigio, ma i pi sostengono la Lancea Sanctum
e mostrano una lealt incrollabile anche verso gli Unti che si
schierano con altre fazioni. Per questo motivo, gli Intransigenti
servono spesso come Primogenito e Sceriffo nelle citt controllate
dai Consacrati cariche nelle quali una lealt incrollabile e una
reputazione inflessibile sono requisiti essenziali. Uno Sceriffo
Intransigente abbatte la feccia che vorrebbe corromperlo, e
siede sulla gola dei fuorilegge. Un consigliere fondamentalista
sa mantenere salda la sua lealt e alleanza anche di fronte alle
tentazioni secolari.
Sebbene un tempo brandissero gli scettri del comando come
martelli da guerra, gli Intransigenti nei domini pi moderni e
moderati scoprono che alla notte doggi gli pi difficile accedere
alle cariche di autorit secolare. Gli altri Consacrati potrebbero
non vedere di buon occhio lavere nelle posizioni di potere degli
inflessibili individui che si attengono alla lettera delle scritture, e
non ci si pu aspettare che i Fratelli non Consacrati obbediscano
fedelmente a chi li considera eretici che una notte dovranno
convertirsi o morire. I Consacrati moderni preferiscono i capi
che sanno guadagnarsi la circospetta stima di una popolazione
pi ampia, facendo in modo che un numero maggiore di convertiti varchi le porte della chiesa (dove la congrega pu afferrarli
meglio). Gli Intransigenti ritengono che queste esche tese da
una mano molle siano roba da lasciare alle vacche; i vampiri non
dovrebbero tendere agguati gli uni agli altri come fanno con le
prede. I Consacrati devono risuonare in tutto il dominio come
le campane di una chiesa, dicono questi fondamentalisti; devono
torreggiare sugli empi come una cattedrale. I Fratelli dovrebbero

seguire i capi Consacrati non perch farlo attraente o utile ai


loro fini (anche se la lealt pu includere queste cose), ma perch
tale la Volont di Dio.
Una carica ufficiale a cui molti Intransigenti aspirano, ma
pochi ottengono, quella di Inquisitore. Gli Intransigenti sono
convinti assertori della filosofia Consacrata, e vedono il lavoro
dellInquisitore con orgoglio ed entusiasmo. Moltissimi Vescovi
hanno nominato degli Intransigenti a questa carica, ritenendoli i
corpi ideali per indossare il temuto costume di sacro giudice, solo
per ritrovarsi con un Inquisitore testardo e incontrollabile che
stana e brucia gli eretici che avrebbero potuto fare comodo alla
parrocchia come talpe inconsapevoli o esecuzioni in pubblico.
Alla notte doggi lufficio di Inquisitore riguarda meno il fuoco e
pi il fumo; richiede sottigliezza, tempismo e precisione. Tuttavia,
gli Inquisitori moderni sanno che gli Intransigenti possono essere
utili nelle ultime fasi di unindagine, quando vengono estratte le
catene e i paletti. Quando arriva il momento giusto per sferrare
al nemico un colpo decisivo, gli Inquisitori brandiscono gli Intransigenti come una lancia.

Gli Intransigenti e il Testamento

Bench gli Intransigenti di domini diversi possano accettare


versioni differenti del Testamento, ciascun singolo capitolo della
fazione riconosce solo ununica traduzione del vangelo, che deve
essere compreso nel solo e unico modo che intendeva Longino. I
libri del Testamento non devono essere interpretati: devono essere
capiti e obbediti alla lettera.
Sfortunatamente, i comandamenti e le linee guida del Testamento spesso si adattano a fatica alle sensibilit moderne. Il
Testamento ha quasi duemila anni, e la mentalit secolarizzata
dei mortali di adesso non sempre cambia dopo lAbbraccio per
accettare la verit dellantica scrittura. Molti membri della Lancea
Sanctum erano religiosi in vita, ma quasi tutti i Consacrati moderni provengono dal retroterra spirituale moderato del secolo scorso.
Buona parte dei Fratelli non abituata a prendere del tutto alla
lettera la religione, e molti ritengono che le realt dellodierno
Requiem rendano impossibile unaderenza assoluta al Testamento di Longino. Persino alcuni Consacrati si dicono daccordo su
questo; poich le altre congreghe che si battono con la Lancea
Sanctum per i convertiti e il potere, e visto che i mortali sono
molto pi pericolosi di quanto non fossero nelle notti del passato,
giungere a dei compromessi purtroppo necessario.
Non vero, dicono gli Intransigenti che vedono tali compromessi come un pericolo. Se si giunge a compromessi con la propria
moralit, aggiungono, si rischia di perdere la battaglia contro la
Bestia. Citano storie di atavici vampiri dellera preromana e affermano che fu solo la Dannazione di Longino a salvare i Fratelli dal
devolvere nuovamente in questo stato bestiale dopo la caduta di
Roma. Fu proprio il compromesso a inchiodare Santa Adira e San
Gilad sulle croci fiammeggianti della Camarilla. Il compromesso
la porta aperta da cui entrano i non credenti.
Quasi tutti gli Intransigenti hanno memorizzato i passaggi importanti del Testamento, e sono sempre pronti a citarlo se ve n
motivo ragionevole. Anche la Regola del Golgota una popolare
fonte di citazioni a beneficio dei vampiri non Consacrati. Quando
un vampiro laico confuso o frustrato dai giochetti sociali che gli
bloccano il passaggio, lIntransigente dice Secondo la Regola,
dobbiamo guardare negli occhi quelli che ci fanno perdere tempo,
e fargli capire qual il vero scopo. Diversi Intransigenti si sono
procurati una reputazione di studiosi assai eruditi della storia e
delle leggende dei Dannati. Per questo motivo gli altri Fratelli,

capitolo quattro

Altri sono intellettuali anticonformisti e sorridenti, che parlano


di distruzione fiammeggiante e fiumi di sangue con tale disinvoltura che le conclusioni degli Intransigenti sembrano ovvie,
o addirittura innegabili come se si fosse sempre stati daccordo
con esse, ma senza essersene resi conto.
Gli Intransigenti non sono stupidi (sono sopravvissuti troppo
a lungo per esserlo). Hanno il massimo riguardo delle loro credenze e sono convinti che gli altri Consacrati si siano rammolliti
e abbiano ceduto un po troppo ai compromessi, ma riescono a
capire perch tanti Consacrati vengono allontanati dal giusto
cammino. Contrariamente agli insulti riversati su di loro dagli
altri Consacrati, gli Intransigenti sono capaci di interagire con
gli altri vampiri senza sputare sentenze religiose a ogni pie sospinto. Anche se il nucleo del significato dellesistenza vampirica
pu essere ridotto alla servit al Signore, nessuna singola notte
costituisce lunica distillazione esclusiva di tale esistenza. Gli
Intransigenti hanno convinzioni molto forti, e le discussioni
ideologiche con loro sono probabilmente inevitabili, ma un
fatto del Requiem che se alcune notti sono da riservare alla
preghiera o alla scrittura ce ne sono altre che vanno dedicate
alle necessit della coterie, della parrocchia o della citt. Perch
concentrarsi sullanima imperfetta di un benigno Drago, quando
la citt arde tra le fiamme? Perch non accompagnare in una
Caccia di Sangue un Accolito della Megera bene armato, se
questa la volont di un Principe pio? Gli Intransigenti hanno
tutta leternit per raggiungere lanima dei vampiri fuorviati, e
chi non ascolta ricever la sua punizione allInferno, quando avr
esaurito la sua utilit alla congrega o al dominio.

anche non Consacrati, a volte cercano gli Intransigenti per attingere alla loro sapienza. Se non altro, gli Intransigenti prima
recitano ci che stato scritto, e solo dopo ne spiegano il vero
significato; gli ascoltatori possono quindi ignorare facilmente la
propaganda fondamentalista e interpretare la parola nel modo
che ritengono appropriato.

1356572
STEREOTIPI

Mendicanti: Ammirevolmente devoti, tristemente distanti.


Neoriformisti: Vigorosi, ma fuorviati.
Proselitisti: Nobili sforzi e mediocri risultati.
Unicatori: Mondani e ambiziosi.

capitolo quattro

1356572

Aspetto: Molti Intransigenti si sforzano di apparire il pi innocui possibile, perch questo lo stile predatorio definito nel
Testamento. Essendo poi pi preoccupati delle questioni spirituali
che di quelle sociali, gli Intransigenti si vestono in modo semplice
anche quando sono fra i loro simili. Nelle adunanze private della
congrega, tuttavia, rinunciano a ogni sforzo di celare la propria
natura di non morti, e celebrano la loro affiliazione religiosa. Alcuni indossano vestimenti cattolici, tuniche da monaco o collari
da prete, mentre altri portano il copricapo degli imam, le vesti
dei sacerdoti greci ortodossi o qualche esclusiva combinazione
di paramenti religiosi.
Rifugio: Bench quando sia possibile molti Intransigenti stabiliscano i loro rifugi in vecchie chiese, missioni e monasteri, la
sola cosa che accomuna e definisce i loro rifugi labbondanza di
simboli religiosi, sia mortali che dei Fratelli. Molti Intransigenti
mantengono un tempietto dedicato a Longino, con citazioni
dei testi sacri incise su placche decorative, pendagli da parete a
forma di pera e altri manufatti dal significato religioso (come un
crocifisso benedetto da un famoso Consacrato o una boccetta di
ceneri presumibilmente appartenute a un martire). Comunque
sia, diversi membri di questa fazione dicono che solo la fede
davvero necessaria, e che un altare o tempietto esterno indica
che un vampiro ha bisogno di un punto focale disgiunto per la
sua devozione, in quanto la sua piet interiore dubbiosa. A dire
il vero, in alcune parrocchie queste credenze danno vita a veri e
propri scismi, dove le accuse di idolatria sono talvolta scagliate
dagli Intransigenti pi rigidi per provocare paura o senso di colpa.
Altri invece non sono semplicemente stati capaci di procurarsi
oggetti religiosi, e probabilmente li stanno ancora cercando.
Tipicamente gli Intransigenti estendono la loro ospitalit agli
altri membri della loro fazione, e quasi sempre anche agli altri
Consacrati. Quasi tutti sono pronti a offrire soccorso agli altri
Fratelli (anche se ci avviene meno spesso coi membri dellOrdo
Dracul o del Circolo della Megera), credendo che sia loro dovere
aiutare anche questi fratelli e sorelle dispersi. Tuttavia, un ospite
dovrebbe essere preparato a stare seduto in silenzio e sopportare
lunghe ore di prediche gesticolanti.
Background: Gli Intransigenti hanno la tendenza a provenire
da retroterra mortali di area conservatrice e sono di solito, ma non
sempre, profondamente religiosi anche nella non morte. A volte
un Intransigente pu Abbracciare un mortale che sembra possedere una qualit spirituale che si adatterebbe bene alla filosofia
della fazione. Pu trattarsi di qualcuno che cerca una rivelazione
senza sapere bene come e perch, o di un mortale affascinato
dallidea di seguire delle precise regole spirituali nella propria

148 fazioni e linee di sangue

esistenza. Gli Intransigenti Abbracciano con parsimonia, per,


in quanto non vogliono farsi beffe delle Tradizioni. Dopotutto se
queste leggi sono in vigore una ragione ci deve pur essere, dicono
gli Intransigenti. Daltro canto, a volte necessario infrangere la
restrizione: lIntransigente che lo fa cerca raramente di razionalizzare i motivi che lo hanno spinto, ma ammette di aver violato
la legge e di solito si sente in colpa per averlo fatto. La ragione
esatta varia da Fratello a Fratello alcuni Intransigenti Abbracciano mortali col talento per loratoria, mentre altri Abbracciano
filosofi spirituali che credono capaci di interpretare il significato
dietro i precetti della congrega.
Cosa piuttosto sorprendente, i Fratelli che si uniscono agli
Intransigenti hanno spesso un background molto liberale e di
mente aperta. Visto il fanatismo ossessivo e il percepito isolazionismo della fazione, ci pu sembrare strano, ma gli Intransigenti
forniscono una struttura rigida e ben definita oltre a rassicurazioni
e giustificazioni morali, una cosa di cui i Fratelli che hanno sperimentato fazioni e congreghe pi permissive possono sentire la
mancanza. Gli ex Carthiani che si uniscono alla Lancea Sanctum
si schierano talvolta con gli Intransigenti, come gli occasionali
Neoriformisti disillusi. Mentre le altre congreghe e fazioni possono dissentire o discutere, gli Intransigenti presentano sempre un
fronte estremamente unito e di rado, o forse mai, si tirano indietro
quando alle loro credenze viene lanciata una sfida. Per questo, i
Fratelli che provengono da un retroterra di insicurezza filosofica
potrebbero considerare gli Intransigenti una scelta allettante.
Organizzazione: Gli Intransigenti sono spesso assai organizzati
nei loro domini. Il fattore determinante dello status let di un
vampiro, bench qualsiasi Intransigente che occupi una posizione ufficiale nella Lancea Sanctum si sia gi guadagnato una
cospicua misura di rispetto. Le posizioni secolari (come quella
di Primogenito) non danno tipicamente diritto al prestigio fra
gli Intransigenti, ma chiunque abbia una carica importante nella
citt pu disporre di un po di rispetto usando il suo potere per
rafforzare i valori tradizionali dei Consacrati. Gli Intransigenti
conoscono il valore dello Status Cittadino. In che misura lo
possiedono dipende essenzialmente dalla citt in questione: in
alcune un Primogenito pu essere considerato semplicemente un
comune membro di una fazione che gode di importanti alleati,
mentre in altre potrebbe stare alla pari con un Vescovo.
Gli Intransigenti con un livello pi basso di Status di Congrega
sono tenuti a obbedire ai Consacrati di rango pi alto del loro,
in quanto quelli di maggiore Status sono ritenuti pi sapienti e
illuminati. Questa gerarchia talvolta fatta rispettare rigidamente
per esempio, i Fratelli comuni non possono parlare se prima
non vengono interpellati e d alla fazione una reputazione
leggermente militaresca, ma in realt si tratta semplicemente di
una severa interpretazione della gerarchia della Chiesa Cattolica,
appositamente esagerata per tenere rispettosamente in riga dei
predatori assetati di sangue.
La gerarchia degli Intransigenti tipicamente formalizzata, e
ciascun membro conosce il suo posto nella struttura di potere della
fazione. anche efficiente, dato che il fondamento basilare del
pensiero Intransigente che i pi saggi devono essere obbediti
senza fare domande: i dubbi e le opinioni personali non devono
essere manifestati, se non dietro esplicita richiesta dei superiori.
Questo non significa che la fazione non possieda la sua dose di
insubordinazione, pugnalate alla schiena e contese per il potere,
ma solo che queste cose tra gli Intransigenti non sono cos comuni. Uno dei benefici di tale rigida formalit la capacit di capire

fazioni e linee di sangue 149

Unicatori

Gli Unificatori traggono il nome dai loro obiettivi dichiarati:


promuovere la pace tra le fazioni della Lancea Sanctum e unificare
gli aspetti secolari e religiosi della congrega. Non cercano solo di
unificare la congrega, ma anche le fazioni che dividono lanima
di ogni singolo Fratello. Solo equilibrando le proprie necessit
sociali e materiali con le responsabilit spirituali descritte nel
Testamento un vampiro pu diventare un utile servo di Dio sulla
terra. I Fratelli dovrebbero rendere le questioni spirituali la loro
priorit pi alta, questo vero, ma chi lo fa rischia di diventare
irrilevante nelle questioni terrene, scivolando nella reclusione
come un monaco chiuso in qualche lontano monastero.
Molti Consacrati vedono gli Unificatori come i perfetti moderati, incuneati fra le fazioni degli Intransigenti e dei Neoriformisti.
Coloro che apprezzano gli sforzi degli Unificatori senza necessariamente appoggiarli li considerano alla stregua di un pacifico
cuscinetto che impedisce agli estremi della congrega di svilupparsi
in veri e propri scismi. Altri Consacrati li considerano pacificatori
passivi e inefficaci, i cui rari sforzi servono solo a mantenere la
congrega ancorata al suo posto, mentre potrebbe fare dei progressi.
Da parte loro, gli Unificatori tendono a vedersi al di sopra dei
conflitti di fazione, invece che imprigionati in mezzo a essi.
Contrariamente alle accuse di qualche vampiro Consacrato
un po troppo zelante, gli Unificatori non cercano di spogliare
la congrega dei suoi membri pi estremisti nel nome di qualche
idealismo blando e mediocre. Non aspirano nemmeno a riunire
i Consacrati di tutte le fazioni in un unico gregge sotto la loro
guida saggia e moderata (sebbene alcuni di loro sperino proprio
questo). Gli Unificatori apprezzano, e addirittura celebrano,
la diversit nella congrega; semplicemente, credono che se la
parrocchia, dominio o citt si inclina troppo da una parte o
dallaltra, la stabilit andrebbe perduta e la chiesa sfuggirebbe
a ogni controllo.
Alcuni Unificatori ritengono quindi che gli estremisti dovrebbero essere tenuti lontani dalle posizioni chiave della citt
e della gerarchia della congrega, cos che la Lancea Sanctum
possa essere guidata con moderazione. Altri dicono che i Vescovi
dovrebbero essere circondati da consiglieri di ogni genere, che
possano fornire a molteplici punti di vista lattenzione di cui c
bisogno. Molti Unificatori forse quasi tutti si sforzano invece
di agire al livello dei singoli Fratelli, appianando alla fonte gli
attriti tra le fazioni e fomentando lapprezzamento per la saggezza
che proviene dalla diversit.

capitolo quattro

subito chi un rivale, chi un servitore e chi potrebbe cercare


vendetta per azioni del genere. Il rispetto che gli Intransigenti
mostrano per le tradizioni e le usanze stabilite si estende anche
alle loro faide e conflitti interni. Un Intransigente non pugnala
alle spalle il suo rivale: lo guarda negli occhi, sibila le sue accuse
a zanne snudate e poi lo colpisce al cuore.
Concetti: Teorico della cospirazione antiliberale, autorit
sulla Regola, celebrit fondamentalista, consigliere e avvocato
del diavolo, cantore di gospel, cacciatore di antica sapienza
dei Fratelli, reverendo vecchio stampo, predicatore di parrocchia, terrorista Consacrato, soldato dellesercito di Dio,
conservatore visionario.
Citazione: Come determinato dal testo del nostro stimato Vescovo, il Testamento di Longino molto chiaro su questo argomento. Ti
offro queste parole perch ti servano da guida. Se non seguirai il vero
cammino, metterai a rischio la tua stessa anima.

Il segreto, dicono gli Unificatori, sta nel rendersi conto della


difficolt di trovare un perfetto equilibrio nellanima di un
singolo vampiro. La nazione vampirica e in particolar modo
la congrega, se deve guidarla deve essere moderata, anche se
avr sempre i suoi estremismi. un obiettivo delicato che non
pu mai essere pienamente raggiunto solo mantenuto e la
migliore possibilit che ha la congrega di avvicinarsi al successo
non costringere i singoli Fratelli a sottoscrivere una ristretta
immagine della fede, ma espanderla e ottenere il sostegno di una
grande variet di vampiri devoti.
Sebbene gli Intransigenti abbiano la maggiore reputazione di
Sacerdoti arroganti e pronti a giudicare, gli Unificatori credono
di saperla pi lunga. La loro arroganza tuttavia nascosta, perch
la nozione di saperla pi lunga di un Unificatore totalmente
diversa da quella degli Intransigenti o dei Neoriformisti. Come
recita larchetipo del mantra Unificatore, La saggezza pi grande
viene dalla consapevolezza di non sapere nulla. Pu una mente
terrena, anche dopo secoli di pio studio e riflessione, capire davvero Dio? Gran parte degli Unificatori dice di no. Chi pensa di
aver risolto i dilemmi del Testamento resta comunque un passo
indietro agli Unificatori nel cammino verso la rivelazione.

capitolo quattro

Gli Unicatori in Carica

Alcuni Consacrati presuppongono che i primi movimenti


Unificatori della congrega ebbero origine allapice dellepoca
feudale dei mortali, quando la Lancea Sanctum doveva bilanciare
attentamente le richieste e i bisogni di molti signori diversi dellInvictus per poter conservare il diritto di nutrizione e il potere
politico necessario per proteggere ed espandere il proprio gregge.
Mentre i Fratelli si diffondevano sempre pi nel mondo e i vampiri
dai molti differenti background religiosi si stabilivano insieme
nelle citt appena nate del Nuovo Mondo, la popolarit della
filosofia Unificatrice conobbe una fioritura. Le fazioni interne alla
congrega dovevano essere placate e blandite, mentre la politica
al di fuori veniva raffinata dallascesa del pensiero egalitario fra
i mortali e i Fratelli Abbracciati di recente.
Cos, nelle notti moderne, gli Unificatori hanno una reputazione di Consacrati politici non solo per il ruolo di mediatori tra
le fazioni, ma per vere e proprie politiche feudali. Possono essere
visti sia dagli Intransigenti che dai Neoriformisti come una specie
di partito neutrale, e per questo ci si pu fidare di loro perch
servano la congrega nella sua totalit quando occupano ruoli nella
gerarchia cittadina. Si presume che lUnificatore che consiglia
il Principe parli a nome dei Consacrati, anzich per una sola
fazione della congrega. Allo stesso tempo, molti Consacrati che
vedono la mancanza di devozione a una singola fazione come
una mancanza di devozione pi generalizzata considerano gli
Unificatori come individui spiritualmente deboli. Anche quando
un Unificatore viene lodato perch svolge un ruolo essenziale
per la congrega, nello stesso momento guardato in silenzio con
compassione perch un Sacerdote poco convinto.
Gli Unificatori cercano spesso di raggiungere il potere nella
congrega e la citt, ma non perch ritengano di rappresentare la
congrega onestamente e in modo neutrale (bench qualcuno di
loro la pensi proprio cos). Le motivazioni primarie che spingono
gli Unificatori sono pur sempre religiose: essi credono che i Fratelli dovrebbero migliorare se stessi attraverso la comprensione
spirituale del Testamento ma anche che una posizione di autorit
gli consenta di imporre agli altri il loro mandato di solidariet.
Per esempio, un Arcivescovo Unificatore pu concedere il diritto
di interrompere una cerimonia Accolita agli Intransigenti, al

150 fazioni e linee di sangue

fine di rafforzare limmagine della loro forza in un momento che


vede accrescersi la popolarit dei Neoriformisti nella parrocchia.
QuellUnificatore diviene allora il peso nella bilancia politica che
tiene sotto controllo gli estremisti religiosi.

Gli Unicatori e il Testamento

Mentre gli Intransigenti e i Neoriformisti si sforzano di capire, spiegare e in qualche maniera padroneggiare la conoscenza
contenuta nel Testamento di Longino, gli Unificatori credono
che sia meglio coltivare diverse interpretazioni in seno alla
congrega (bench non sempre nella stessa parrocchia), cos che
i Consacrati siano sempre equilibrati e ragionevoli. Gli Intransigenti considerano questo atteggiamento un indice di dubbio e
di fede debole. I Neoriformisti lo vedono come una scappatoia
evasiva proposta da religiosi subdoli che pensano di farsi coprire
le spalle da Dio.
Le filosofie Unificatrici sostengono spesso che Dio e la Sua
volont siano al di l della comprensione delle menti terrene.
Coloro che sono stati toccati da Lui o Gli hanno parlato direttamente, come Longino, possiedono un livello di comprensione
molto al di l di quello che si pu ottenere attraverso la semplice
contemplazione. Tuttavia, ponderando le parole di Longino e le
intuizioni dei fedeli che sono venuti prima, la fede di un Fratello
pu progredire notevolmente lungo il cammino infinito verso
Dio. Quello che davvero conta, allora, la comprensione che il
singolo Consacrato ha della Maledizione e della volont di Dio.
Gli Unificatori non credono che una sola, due o venti diverse
interpretazioni della storia del Centurione possano andare bene
per tutti i Dannati.
Il meglio che i Fratelli possano fare saggiare quante pi
interpretazioni del Testamento sia possibile, e sperare di poter
erigere qualche colonna di saggezza nei punti dove si intersecano.
Naturalmente, alla Lancea Sanctum servono dei Fratelli che tengano in vita le diverse interpretazioni, in modo che altri possano
cercarle e assimilarle. Per questo, la congrega ha bisogno dei suoi
Intransigenti, dei suoi Neoriformisti e dei suoi Mendicanti.
Gli Unificatori possiedono spesso numerose copie del Testamento che contengono traduzioni o interpretazioni differenti.
Alcuni di essi ricercano anche le opere dei Credo pi distanti o
remoti. Di certo esistono Unificatori anche fra i Dammitici e gli
Iblici, proprio come in quelle sette ci sono anche Intransigenti
e Neoriformisti.
Pur nella loro moderazione, gli Unificatori sono talvolta accusati di eresia perch possiedono, commerciano o persino lodano
le opere di teologi Consacrati additati come folli o traditori
dagli Unti locali. Nei domini dove unaltra fazione mantiene un
controllo tirannico sulla scrittura, il pluralismo degli Unificatori
pu essere considerato la peggior forma di eresia, poich glorifica
tutte le altre eresie.

1356572
STEREOTIPI

Intransigenti: Decisamente troppo fanatici, ma


coraggiosi nella loro devozione.
Mendicanti: Meglio che non si allontanino troppo.
Neoriformisti: Fuorviati, ma degni.
Proselitisti: Ammirevoli, ma eccessivamente
zelanti.

1356572

fazioni e linee di sangue 151


la fazione; altre volte, cellule automotivate di Unificatori intraprendenti sottopongono a una adunanza del capitolo dei piani
che devono essere approvati o respinti dallintera fazione (discorsi
da tenere a corte, petizioni da rivolgere al Vescovo, richieste di
messe speciali per tutti i Fratelli e cos via).
Nella pi ampia organizzazione della congrega, gli Unificatori
sono spesso considerati candidati ideali per i ruoli diplomatici.
Quando la Lancea Sanctum vuole rendere chiaro che il suo
messaggio, religioso o secolare che sia, intende trascendere le
politiche di fazione e il puro e semplice proselitismo, i diplomatici
diventano utili ambasciatori presso altre parrocchie e congreghe
e vengono probabilmente inviati, al seguito di un Legato, a
incontrare i Fratelli di unaltra citt. In alcuni casi questi incarichi sono formali e ufficiali, completi di titoli e Status locale. Per
esempio, un diplomatico potrebbe essere conosciuto come Fratel
Rodolfo, Voce dei Consacrati, se il portavoce della congrega a
corte, o Console Rodolfo se un emissario presso altri Consacrati.
Alcuni titoli si applicano solo a una singola missione, mentre altri
denotano responsabilit a tempo pieno. In altri casi, gli Unificatori in queste posizioni non usano, o non ricevono, alcun titolo
formale, affidandosi invece alla loro personale reputazione e a una
basilare concezione di fede egalitaria per portare a compimento
la loro missione.
Concetti: Attendente di un Consacrato in visita, emissario presso i Carthiani, teologo di corte, consigliere di corte,
diplomatico della congrega, esperto di leggi Consacrate,
mediatore, spia.
Citazione: Ci che vogliamo la sicurezza e la prosperit di tutti i
Fratelli. La Lancea Sanctum non vostra nemica. Anzi, se ascolterete
le mie parole, potrebbe diventare vostra alleata.

Neoriformisti

I Neoriformisti credono che il dogma della congrega debba


adattarsi per restare al passo con un mondo che cambia. Perch
il vero significato del Testamento sia apprezzato dai Dannati
moderni, deve essere presentato in un modo che sia rilevante
e accessibile ai Fratelli di queste notti. Guardando alle scritture
con occhi nuovi e consentendo lo sviluppo di nuove idee, la
congrega risulter pi capace di sopravvivere a uneternit di
sfide alla fede.
Mentre i Consacrati pi tradizionalisti credono che dovrebbero
essere i fedeli ad adattarsi alle scritture che non cambiano, i Neoriformisti sostengono che la scrittura dovrebbe essere resa capace
di accettare una popolazione di Fratelli sempre pi diversificata.
Se si permette che le filosofie della congrega ristagnino, la congrega stessa marcir. Se il Testamento non viene continuamente
riesaminato dai Consacrati, la profondit della sua grandezza
finir per sbiadire. I Dannati cambiano, crescono e si adattano
col passare del tempo, a dispetto della Maledizione: perch il
Testamento non dovrebbe fare lo stesso? I primi seguaci di Longino, che dovettero cavarsela senza pi il Monachus a guidarli,
cercarono nuove risposte nel vangelo e una nuova prospettiva
dentro di loro nei suoi confronti; perch i Consacrati moderni
non dovrebbero fare altrettanto?
Per i Neoriformisti, lalternativa non sembra essere ci che
intendevano Dio e Longino. Non si possono istruire i mortali
perch siano pronti ad accogliere la verit del Testamento, per
i Fratelli di domani nascono dai mortali di oggi. I Consacrati
dovrebbero forse limitarsi a occupare un singolo cantuccio del
panorama filosofico, e lasciare che i mortali si allontanino cos
tanto che tutti i futuri neonati, incapaci di trovare unaffinit per

capitolo quattro

Aspetto: Gli Unificatori si sforzano di avere un look rispettabile, che non offenda nessuno. Talvolta ci significa vestirsi con
indumenti moderni e alla moda ed evitare acconciature troppo
vistose, tatuaggi, piercing o altre ostentazioni oltraggiose. In altre
occasioni, significa adottare qualunque stile estremo sia in voga
presso i Dannati di una determinata parrocchia. Molti di essi
sono dei camaleonti sociali, capaci di indossare un portamento
serio e un severo completo da affarista al cospetto del Principe
Ventrue, e giubbotti militari per ladunanza degli scapestrati Non
Allineati della parrocchia.
Rifugio: Quando se lo possono permettere, gli Unificatori
mantengono un ufficio in qualche luogo dove possano ricevere
i visitatori (e godersi il vantaggio di giocare in casa), proprio
come molti di essi hanno un numero telefonico cellulare di lavoro. (Naturalmente, solo gli Unificatori pi sprovveduti dormono
in un rifugio che gli altri Fratelli conoscono bene.) Molti offrono
ospitalit agli altri vampiri nei loro rifugi ufficiali, come dimostrazione di buona volont. Se i Fratelli locali, Consacrati o no, sanno
che possono andare al rifugio daffari di un Unificatore quando
il Requiem diviene troppo gravoso da tollerare, allora lo scopo
raggiunto: i vampiri deboli e vulnerabili giungono letteralmente
alle porte degli Unificatori. Successivamente, possono essere
indottrinati con piccole dosi di nuove idee, e ispirati a mostrare
ospitalit ai Fratelli di altre fazioni, cos come gli Unificatori lo
sono stati con loro.
Background: Nella vita mortale quasi tutti gli Unificatori
hanno fatto parte dello strato pi medio della classe media,
oppure hanno avuto qualche altra esperienza nel trattare con
persone di rango pi basso e pi elevato del loro. Qualcuno
lavorava al servizio della comunit, sia professionalmente che
nei comitati locali dei cittadini, mentre altri avevano unattivit
commerciale o svolgevano un altro tipo di lavoro che li metteva
a contatto con tutte le fasce sociali. Anche insegnanti, accademici, manager di livello medio e consiglieri possono diventare
buoni Unificatori.
Altri di questi vampiri agiscono come Unificatori solo dopo
essere stati nauseati dalle disparit sociali, dallingiustizia e dalla
conflittualit. Molti Consacrati Unificatori che si trovavano a
loro agio nel bazzicare ambienti di fazione nella vita mortale
scoprono che, quando si ha a che fare con dei mostri violenti e
privi di scrupoli, lunit preferibile alla disparit. I Fratelli che
giungono alla Lancea Sanctum da altre congreghe sono a loro
volta potenziali Unificatori, specialmente se hanno ancora degli
amici al di fuori della congrega.
Organizzazione: Gli Unificatori tendono ad avere unorganizzazione piuttosto sciolta a livello cittadino. Per esempio, gli
Unificatori locali possono riunirsi ogni poche settimane per
discutere delle interpretazioni del Testamento e lo stato della
parrocchia, ma non possiedono una struttura sociale pi grande.
In casi come questi, gli Unificatori sono poco pi che pacificatori
(per lo pi) disposti a collaborare, organizzati solo quel tanto che
basta per non intralciarsi a vicenda.
I domini che ospitano pi di una manciata di Unificatori possono riconoscere un capo del gruppo come un Priscus, sebbene
probabilmente dotato di poco Status significativo. Un simile capo
(o capi) pu essere eletto dal locale capitolo della fazione, ma
pi spesso queste posizioni vengono riconosciute organicamente,
quando lo stratega o lindividuo carismatico del gruppo riceve il
rispetto e lattenzione dei seguaci pi silenziosi o meno impegnati.
In alcuni casi un quorum di Fratelli a prendere le decisioni per

capitolo quattro

un testo antico e ormai ammuffito, siano bollati come pagani?


Il comune pensiero Neoriformista considera linflessibilit
filosofica un fallimento nello scopo spirituale della congrega. I
Consacrati dovrebbero diffondere la testimonianza di Longino
a tutti i Fratelli del mondo, per sollevare i vampiri della terra da
unesistenza infame e priva di fede. Invece, dicono i membri di
questa fazione, i Consacrati hanno ordinato ai Fratelli di tutto il
mondo di andare da loro.
Alcuni Consacrati immaginano che il rapporto fra gli Intransigenti e i Neoriformisti ponga ciascuna fazione ai lati opposti
di uninterpretazione tradizionale del Testamento, e che ognuna
delle due filosofie rappresenti un estremo diverso della dottrina
della congrega. In contrasto, i Neoriformisti vedono linterpretazione tradizionale del Testamento come un punto fermo
filosofico contro il quale gli Intransigenti hanno poggiato la
schiena, come soldati a guardia del loro re. Se i Neoriformisti
devono cambiare la visione popolare delle scritture, devono
innanzitutto oltrepassare gli Intransigenti, che hanno fortificato
per secoli la loro posizione.
Quasi tutti i Neoriformisti non desiderano definire se
stessi in relazione alla posizione che hanno assunto contro
gli Intransigenti (i quali, da parte loro, hanno consolidato
da secoli la loro opinione del vangelo); tuttavia, misurare la
differenza fra qualsiasi filosofia Neoriformista e le credenze
Intransigenti un modo efficace per chiarire latteggiamento
della fazione agli occhi dei Fratelli che si trovano in mezzo ai
due estremi. Il grado di differenza fra un Intransigente e un
Neoriformista dipende naturalmente dalle circostanze presenti
in ogni singolo dominio. In questa parrocchia, i Neoriformisti
sono protestanti ferventi che si sforzano di erodere il potere
politico degli Intransigenti per mezzo di dibattiti ben ricercati

152 fazioni e linee di sangue

e interpretazioni moderne e confortevoli delle scritture. In


quellaltra, i Neoriformisti e gli Intransigenti non sono che
una manciata di Consacrati che discutono nellElysium di
particolari passaggi delle scritture.

I Neoriformisti in Carica

I Consacrati tradizionali possono temere che un Vescovo Neoriformista abbia lintenzione di riscrivere il Testamento o ridefinire
il significato dei ritae della parrocchia. Nei domini pi liberali, un
Neoriformista potrebbe anche tentare di apportare cambiamenti
tanto drastici, ma nella maggior parte delle parrocchie un capo
Neoriformista deve stare attento a non cercare di effettuare troppe
modifiche in una volta sola per non provocare la reazione dei
reazionari Intransigenti. In pratica, per, i Neoriformisti hanno
una reputazione di comandanti inefficaci, incapaci di regnare sul
gregge e privi della determinazione a spingere la parrocchia in
una precisa direzione.
Certo, non tutti gli Unti Neoriformisti sono paralizzati dalla
loro stessa flessibilit. Per i Fratelli laici, i Neoriformisti sono semplicemente dei capi moderati disposti ad accettare nei Dannati
anche il progresso spirituale pi graduale, e capaci di perdonare le
mancanze dei novizi confusi o sopraffatti dalla loro situazione. Per
i Consacrati, un Neoriformista al potere porta con s una nuova
enfasi verso i risultati accademici nella parrocchia (traduzioni,
conferenze teologiche e creazione di nuove parabole e spettacoli
moralizzatori) e un ruscello di nuovi convertiti attratti da filosofie
maggiormente accessibili.
Alcuni Consacrati (e anche qualche Invictus) prevedono una
notte in cui i Neoriformisti della Lancea Sanctum cercheranno
unassociazione duratura coi Carthiani. In pi domini di quanto
lInvictus voglia ammettere, quella notte gi arrivata. I Neoriformisti che ricevono titoli e cariche nella gerarchia cittadina

fazioni e linee di sangue 153

I Neoriformisti e il Testamento

Per i Neoriformisti il Testamento di Longino un manuale di


istruzioni, una guida che descrive una filosofia di esistenza che
vive, cresce e si adatta, anche se i suoi seguaci continuano a essere dei non morti. Le storie del Centurione possono benissimo
essere basate sui fatti, ma quasi sicuramente sono state esagerate
o abbellite per risultare memorabili e senza tempo. Lo scopo e il
significato del ruolo dei Dannati nel mondo rimane invariato,
ma i metodi e le pratiche per soddisfarlo devono cambiare come
si modifica il mondo stesso. Questo dicono i Neoriformisti.
Una gran parte del Testamento composta da lezioni simboliche e immagini archetipiche; dunque, appare chiaro che il
manoscritto fu concepito per essere metaforicamente ispiratore.
Nessun Requiem altrettanto ricco di episodi moraleggianti e
ovvie dimostrazioni dei precetti in azione. Di certo Longino e il
Monachus intesero che il testo fosse letto e digerito, piuttosto
che semplicemente obbedito. Se un lettore pu accettare che
deve esaminare le lezioni contenute nelle parabole e assimilare
il significato di ciascuna storia, perch non dovrebbe accettare il
fatto che lintero testo pu essere aperto alle interpretazioni?
I Neoriformisti considerano il Testamento un testo ricco, pieno
di messaggi complessi e stratificati. Se un numero sempre maggiore di Fratelli lo arricchisce con le proprie esperienze e intuizioni,
verr svelata una parte pi ampia del suo significato. Pensare che
il significato del divino racconto di Longino sia stato gi completamente esumato unassurdit. Il Testamento di Longino fu scritto
per guidare e ispirare i Fratelli per tutta leternit. Fino a oggi, essi
non hanno fatto altro che grattare la sua superficie.

1356572
STEREOTIPI

Intransigenti: Schiavi della storia.


Mendicanti: Non cambieranno mai, comunque.
Proselitisti: Aggiustiamo il tetto, prima di invitare
qualcun altro a entrare.
Unicatori: Operano nobilmente per un obiettivo
impossibile.

1356572

Aspetto: Un elemento comune nellaspetto dei Neoriformisti


che tendono a vestirsi con indumenti relativamente moderni.
Possono spaziare dai punk rivestiti di pelle ai neo-hippy fanatici
del computer, fino ad arrivare ai dilettanti di buona famiglia che

indossano abiti di alta moda. Alcuni arrivano nella fazione perch


la considerano lequivalente della controcultura dei Consacrati,
e si vestono di conseguenza. Altri invece sono attirati dalla sua
visione moderata, relativa al resto della parrocchia, e preferiscono
indumenti poco appariscenti (qualcuno direbbe insipidi).
Le popolazioni Neoriformiste tendono a essere giovani e civili,
tanto nellaspetto quanto nel comportamento sociale. In quasi
tutti i domini, i Neoriformisti sono caratterizzati da una maggiore
variet di razze rispetto alle altre fazioni Consacrate. Per i Fratelli
di questa fazione pi raro (ma non rarissimo) luso di vestimenti
religiosi durante i riti e le cerimonie.
Rifugio: Anche se molti Neoriformisti mantengono i loro rifugi
personali, i Consacrati di questa fazione rivoluzionaria sono noti
per condividere degli alloggi comuni. Privato o comune che sia,
il rifugio di un Neoriformista probabilmente pi moderno di
quello di un Intransigente, dotato di distrazioni come il televisore (per la visione di documentari religiosi) o una connessione
a Internet (per le ricerche teologiche, storiche e filosofiche). I
rifugi di alcuni Neoriformisti sono zeppi di libri sparsi alla rinfusa,
altri invece sono ordinati e spartani.
I rifugi comuni dei Neoriformisti cominciano spesso come
luoghi di ritrovo per i rivoluzionari Consacrati, dove si discutono le interpretazioni alternative del Testamento o si abbozzano
nuovi progetti. Se i rapporti tra i Neoriformisti diventano pi
intimi o impegnati dal punto di vista religioso, possono finire col
trascorrere sul luogo di lavoro cos tanto tempo da farlo diventare
un rifugio a tutti gli effetti.
Background: I Neoriformisti tendono a provenire da ambienti
mortali urbani o beneducati. Lesposizione a diverse fedi religiose
sembra ispirare un mostro devoto a riconsiderare in un secondo
momento i precetti della sua nuova chiesa. I Consacrati che
hanno vissuto come mortali nelle moderne citt dellOccidente, hanno frequentato le scuole pubbliche o hanno condotto
esistenze per lo pi secolari trovano pi facile ambientarsi fra i
Neoriformisti piuttosto che in qualunque altra fazione.
Anche i Fratelli che giungono alla Lancea Sanctum da altre
congreghe (specialmente i neonati troppo istruiti, abituati a
contestare la tradizione) possono unirsi pi facilmente ai Neoriformisti. Qualcuno vede la fazione come un modo per cambiare
lidentit locale della congrega, trasformandola nella chiesa a cui
il convertito avrebbe voluto unirsi. Altri diventano Consacrati
semplicemente perch credono che i Neoriformisti locali abbiano
apportato al dogma unautentica differenza. Infine, qualcun altro
si schiera coi Neoriformisti solo per stare lontano dal Requiem
pi rigido, e talvolta pi difficile, preteso dagli Intransigenti.
Di tanto in tanto un vecchio Sacerdote Consacrato o parrocchiano laico si interessa alla filosofia di cambiamento proposta
dai Neoriformisti e chiede di unirsi a loro, o quantomeno tenta di
scoprire di pi sulla loro ideologia. Solo raramente questi Fratelli
si vedono opporre un rifiuto, ma i vampiri pi giovani possono
essere sospettosi verso gli anziani che tutto dun tratto si interessano a cambiare se stessi e la congrega. In passato i Consacrati
di fazioni opposte (per lo pi Intransigenti) hanno fatto finta di
essere dei curiosi nuovi arrivati, allo scopo di cercare indizi di
eresia nei libri e nei documenti informatici dei Neoriformisti.
Nel famigerato (e probabilmente fittizio) caso avvenuto nel
1991 presso la parrocchia di Phoenix, Arizona, le prove di eresia
raccolte da un Inquisitore Intransigente (esemplificate da libri
sulle radici pagane delle prime feste e osservanze giudeo-cristiane)
furono usate per bruciare sul rogo il capo della sottofazione eretica

capitolo quattro

possono sforzarsi di far pace coi capi del Movimento Carthiano


locale, ma pi spesso avviene il contrario quando i Carthiani
stringono i loro accordi di alleanza col Secondo Stato, rafforzano
le loro posizioni con le pietre rubate alle mura del Primo.
Un Neoriformista pu essere un Sacerdote indulgente e dalla
mente aperta, che incoraggia i novizi a speculare sul significato
delle scritture, o uno severo e autoritario, che ordina ai neonati
di mandare a memoria le nuove traduzioni del Testamento effettuate nella parrocchia. Il preconcetto che tutti i Neoriformisti
siano intellettuali che apprezzano la cultura, sempre alla ricerca
di un Testamento pi adatto alla sensibilit moderna, pu essere
potenzialmente pericoloso. Moltissimi Neoriformisti hanno
ormai completato le loro interpretazioni aggiornate delle sacre
scritture, e ora le impongono agli altri Consacrati con la stessa
stolida autorit con cui gli Intransigenti promuovono la loro
linea fondamentalista.

con laccusa di cospirazione con la Megera e vandalismo della


verit. vero, il Consacrato distrutto era un vecchio nemico
dellArcivescovo locale, ma i Neoriformisti che sentono raccontare la storia tendono generalmente a considerarla un caso di
persecuzione religiosa, piuttosto che una vendetta personale.
Organizzazione: I Consacrati Neoriformisti tendono a radunarsi pi nella forma di gruppi di studio che di cellule attiviste.
Per adesso, gran parte dei membri della fazione impegnata a
esplorare le profondit simboliche e spirituali delle scritture, e
a ridefinire nuove interpretazioni del Testamento. Il tempo dei
cambiamenti pi generalizzati con ogni probabilit ancora
molto lontano.
Alcune fazioni Neoriformiste si incontrano sotto la tutela di un
singolo teologo Consacrato ben istruito e dalla parlantina sciolta,
che gestisce una bizzarra sorta di scuola di catechismo per Dannati. I Fratelli che partecipano alle lezioni esaminano il modo in cui
il Testamento si applica alla parrocchia locale e ai loro Requiem,
esplorando forse la storia delle scritture della congrega e le loro
varie interpretazioni. Si riuniscono nella cantina o nel garage di
una chiesa mortale ed esaminano la loro fede da diversi punti di
vista personali come Ventrue, per esempio, o come neonati,
donne o convertiti sforzandosi di confrontare le loro conclusioni con delle analisi pi obiettive. Questi gruppi possono essere
poco pi di circoli letterari per vampiri che di dedicano a studi
religiosi comparativi, ma possono anche portare i Fratelli locali
alla personale comprensione del Testamento di cui hanno bisogno
per diventare predatori degni del plauso dei Consacrati.
Altre fazioni Neoriformiste si organizzano intorno a obiettivi
raggiungibili e ben visibili, come il completamento di una lettera
di dissenso da indirizzare al Vescovo, in cui si descrive linsoddisfazione del gruppo per la parrocchia o la sua interpretazione del
vangelo. Nelle notti recenti, i Neoriformisti di alcune parrocchie
si sono dedicati al compito di redigere traduzioni completamente
nuove del Testamento. Queste imprese richiedono la presenza di
talenti specializzati (occorre conoscere le lingue morte, i computer, la teologia) che impongono alla fazione di organizzare i propri
membri nel nome della produttivit. Che si organizzino in squadre
di lavoro impiegatizio con tanto di riunioni di aggiornamento,
server informatici e strutture amministrative, o in semplici gruppi
volontari di accademici in incognito che si tengono in contatto
tramite posta elettronica, varia logicamente da una parrocchia
allaltra, o persino in base al progetto.
Concetti: Compositore di canti cristiani, professore universitario, neonato confuso, esperto di mercato della congrega, capo
di terapia di gruppo, demagogo affascinante, attivista liberale,
arruffapopoli, funzionario religioso, giovane convertito.
Citazione: Tutto questo sar anche andato bene ai tempi dellImpero Romano, ma che cosa ha a che fare coi nostri Requiem di
stanotte?

capitolo quattro

Esempi di Fazioni

Ciascuna delle due fazioni descritte di seguito rappresenta delle


priorit al di fuori da quelle normalmente promosse dalla Lancea
Sanctum di una citt media (se si pu dire che esista una cosa del
genere). Sono qui presentate a titolo di esempio, per dimostrare
che esistono eccezioni allarchetipo Consacrato. Incluse nella
descrizione di ciascuna di esse vi sono anche informazioni generali
sui Mendicanti e i Proselitisti.
Le fazioni dei Mendicanti e dei Proselitisti sono meno comuni di quelle esaminate precedentemente, ma sono entrambe

154 fazioni e linee di sangue

una parte importante dellidentit della congrega. La rarit di


queste fazioni, inoltre, non ne sminuisce affatto la potenza.
Bench i Mendicanti non godano di un gran peso a livello
politico, per esempio, quando si abbassano i cappucci e raccontano storie del mondo (e della congrega) molto lontano dalle
luci della citt civilizzata, assumono unimportanza tutta loro.
Nel frattempo i Proselitisti possono influenzare fortemente il
modo in cui la Lancea Sanctum si presenta agli occhi degli
estranei, pur non annoverando una frazione cos grande dei
membri della congrega.
Nota per il Narratore: Anche se la Lancea Sanctum riconosce che i Nepheshim e i Messaggeri sono gruppi dotati di una
loro importanza, si tratta solo di due esempi specifici di fazioni
pi generali, i Mendicanti e i Proselitisti. Sentitevi liberi di
utilizzare queste fazioni specializzate cos come sono presentate,
come base per le vostre creazioni personali, o ignorarle del tutto.
La scelta vostra.

Mendicanti: I Nepheshim

I Consacrati Mendicanti hanno scelto un Requiem duro e


difficile. I Nepheshim variano dai vampiri vagabondi ai profeti
Consacrati itineranti. Questi sono i Consacrati che non si ritirano nei domini protetti e nelle fluorescenti notti delle citt, e
nemmeno si affidano alla rapida e relativa sicurezza dei moderni
treni e aeroplani. I Nepheshim vagano sulla terra a piedi e agiscono come occhi e mani della Lancea Sanctum nelle regioni pi
solitarie del mondo. Sono gli esploratori dei luoghi sconosciuti
che giacciono fra i domini e le parrocchie.
Tradotto liberamente, il termine Nepheshim significa Gli
Affamati. Di che cosa hanno fame, a parte il Sangue, una
domanda rimasta senza risposta per secoli. Libert? Conoscenza?
Solitudine? Mentre il significato si perdeva, il nome rimasto.
Stanotte solo una piccola minoranza di Fratelli, anche nella
Lancea Sanctum, ricorda cosa significa il nome della fazione,
e quindi la domanda resta insoluta. Per coloro che scelgono di
investigare la questione, una possibile risposta si pu trovare nei
voti dei Nepheshim.
Nome a parte, quel che si sa di questo gruppo di Vagabondi
che a malapena dotato della coerenza necessaria per essere considerato una fazione. Senza alcuna gerarchia nemmeno a livello
locale, nessun obiettivo comunemente sviluppato e nessun chiaro
mandato di operazioni, i Nepheshim sono semplicemente un
insieme disparato di Fratelli con una vocazione comune: vagare
per il mondo e riferire ci che imparano agli anziani locali della
congrega ogni volta che entrano in un ambiente urbano. Nel
loro girovagare, essi portano notizie verso e da luoghi ai margini
della societ dei Dannati. Sebbene i Vagabondi, come sono stati
soprannominati, servano la Lancea Sanctum e addirittura dedichino ogni aspetto della loro non vita a una esistenza estrema
fondata su principi religiosi, i membri di questa fazione sono
talvolta ritenuti i meno devoti della congrega. Anche se alcuni
Nepheshim hanno semplicemente una mentalit aperta in un
modo che ad alcuni Consacrati pu sembrare privo di fede, altri
si spingono talvolta pericolosamente vicino allapostasia (ancor
pi di quanto credono molti Unti). Tuttavia, poich i Vagabondi sono necessariamente degli emarginati, la maggior parte dei
Vescovi non si preoccupa troppo che le loro filosofie minaccino
le fondamenta delle parrocchie locali gli eccentrici mormorii
ai margini dellaccettabilit vanno e vengono facilmente quanto
gli stessi Nepheshim.

fazioni e linee di sangue 155

1356572
I MENDICANTI IN GENERALE

In quasi tutti i domini, i Mendicanti possono essere


a malapena considerati una fazione. Possiedono una
scarsa organizzazione, e spesso ne sono del tutto privi;
non hanno ambizioni sociali o politiche, e nessun
scopo che non sia personale. Quando i Consacrati
menzionano i Mendicanti, per lo pi si stanno
semplicemente riferendo a qualunque Fratello nel
dominio che riuta le propriet materiali, le ricchezze
e le comodit nella sua ricerca di un pio Requiem.
I Mendicanti possono essere coinvolti nelle faccende
del dominio, e addirittura inseriti nelle coterie di non
Mendicanti, ma allo stesso tempo si sforzano sempre
di rispettare i loro giuramenti personali contro la
corruzione materiale. Spesso i Mendicanti sembrano
dei senzatetto, o possono addirittura esserlo, e di
solito li si scambia per vampiri non allineati. Possono
predicare come i lunatici agli angoli delle strade, o
essere civili ed eruditi. Alcuni Mendicanti riescono a
restare puliti e quasi presentabili, ma altri riutano
di lavarsi con qualsiasi cosa che non sia la pioggia di
Dio. Qualche Mendicante ripudia la propriet privata

no al punto di rinunciare del tutto alla tecnologia, e


andando a vivere nei luoghi bui e abbandonati dove
persino la citt ha gettato via il suo potere e i suoi
beni materiali. Altri giurano di possedere solo quello
che viene loro regalato.
In termini di gioco, le credenze dei Fratelli Mendicanti
gli proibiscono di avere pallini nei seguenti Pregi:
Risorse, Seguace o Status Cittadino. I Mendicanti non
possono avere pi di due pallini nel Pregio Rifugio, e
non possono contribuire a un rifugio condiviso. Un
Mendicante dovrebbe inoltre evitare di avere pi di
uno o due pallini in Status di Congrega, perch ci
potrebbe condurlo a responsabilit indesiderate e
preoccupazioni materiali. (Lidea generale che i punti
esperienza che normalmente verrebbero spesi in questi
tratti siano resi disponibili per incrementare Fermezza,
Autocontrollo o le Discipline.) I Fratelli che violano
questi precetti subiscono poco pi della compassione
e derisione degli altri Mendicanti, e non si possono pi
denire come membri di questa fazione.

1356572

Filosoa

I Nepheshim trascorrono le loro non vite alla ricerca di qualcosa che non riescono a trovare nei Requiem dei normali Fratelli.
Non ci si unisce a una fazione di Mendicanti per ottenere alleati,
ricchezze o potere politico. Mentre la motivazione trainante varia
da un individuo allaltro (questo cerca il suo graal privato, quello
cerca le risposte spirituali che gli sono sfuggite in vita, quellaltro
ancora vuole sapere che cosa si annida nel Mondo di Tenebra),
tutti i Nepheshim entrano nella fazione per ragioni estremamente personali. I pi devoti dichiarano di essere alla ricerca
della sacra conoscenza che possa dare un significato pi grande

capitolo quattro

Comunque sia, i Vagabondi sono (o sembrano) abbastanza


numerosi e utili da far s che la congrega prenda sul serio il cosiddetto movimento mendicante. I Nepheshim sono il modo
migliore e pi affidabile che la congrega ha di capire il mondo
al di fuori delle sue parrocchie cittadine. La duplice reputazione
che hanno i Nepheshim, cio di guru terreni e introspettivi e di
sopravvissuti feroci e formidabili, esemplifica perfettamente gli
stereotipi della Lancea Sanctum come congrega di devoti pensatori e fanatici guerrieri. In un certo senso, i Vagabondi sono la
personificazione degli estremi della congrega.

al loro Requiem, mentre i meno rispettosi possono riconoscere


che volevano soltanto una scusa per sfuggire a uneternit in casa.
Qualcuno pu adoperarsi per raggiungere un obiettivo, mentre
altri vanno raminghi per fuggire dal loro passato. Alcuni cercano
nuove rivelazioni, altri scappano da vecchi dolori.
Vagare per il Chorbah
I Nepheshim hanno un dovere: percorrere quello che gli anziani
Consacrati eruditi, secondo la tradizione, chiamano talvolta il
Chorbah. Liberamente tradotta, questa parola significa luoghi
desolati. I Fratelli istruiti sono quasi certamente daccordo che
qualsiasi luogo che giaccia al di l della portata delle luci della
civilt pu essere definito Chorbah. I Nepheshim vagano per
boschi e montagne, su mari e deserti, in terre disabitate e piccole
cittadine, secondo i voti che hanno pronunciato. Portano la
Parola di Dio e il Testamento di Longino a coloro che ancora non
li hanno ricevuti (bench i loro modi rustici li rendano evangelisti di terza categoria), e cercano nuovi punti di vista sulla
non morte e nuove interpretazioni della storia del Centurione
ovunque possano trovarsi.
Per i Nepheshim, girovagare non significa semplicemente
passare attraverso. Vagabondare significa sperimentare luoghi
nuovi e nuove idee di prima mano, al livello del terreno. Questi
Mendicanti non vanno in giro in macchina, in treno o in aereo
o almeno, non a lungo. Per loro scelta hanno fatto un voto di
trascorrere il Requiem camminando, quando possibile, attraverso i luoghi pi ostili che i Fratelli conoscano.
Alcuni di loro lo fanno nel nome di un senso del dovere, o come
una specie di pellegrinaggio sacro. Altri vampiri si uniscono ai
Nepheshim perch credono che la societ dei Fratelli non abbia
pi nulla da offrire, o perch ritengono di meritare lesilio o di
essere messi al bando. I Consacrati tradizionalisti non approvano
i vampiri che si vergognano della Maledizione, ma percorrere il
Chorbah pu mostrare a un Fratello che cosa significa davvero
essere un predatore, e aiutarlo non solo ad accettare la propria
Dannazione, ma anche padroneggiarla a un livello che i vampiri
di citt non riescono mai a raggiungere. Tendere agguati ai mortali
ignari senza il beneficio di una citt familiare e senza una folta
popolazione notturna da cacciare affina rapidamente le capacit
di un vampiro. Imparare a sopravvivere senza una gerarchia di
mostri pi esperti che vi guidano rievoca i primi secoli di Longino,
che vagava e si nutriva da solo nelle tenebre.
Gran parte dei Dannati non prenderebbe mai in seria considerazione di lasciare la sua citt, figuriamoci poi ogni tipo di ambiente
urbano. I Nepheshim rinunciano ai rifugi sicuri, al nutrimento
relativamente facile, agli alleati vivi e non morti e a qualunque
protezione possa essere fornita da un Principe. E per che cosa? Rifugi improvvisati, Vitae scarsa e isolamento senza fine. davvero
una sorpresa che quasi tutti i Fratelli li considerano pazzi?

capitolo quattro

Storia

I Nepheshim sono una fazione molto vecchia. Entrarono nel


Chorbah, le terre desolate del mondo, in un tetro pellegrinaggio
cominciato secoli prima che le altre congreghe fossero fondate.
Sia la Lancea Sanctum che il Circolo della Megera hanno
fazioni di Affamati, bench solo la fazione dei Consacrati possa
essere chiamata propriamente Nepheshim (gli Accoliti hanno
il loro nome per la fazione dei girovaghi). Come sia possibile
che due delle pi antiche congreghe di vampiri abbiano delle
fazioni simili ignoto. Alcuni Accoliti hanno suggerito che
gli Affamati abbiano avuto origine come tradizione pagana
parzialmente assorbita dalla Camarilla e in seguito anche dai

156 fazioni e linee di sangue

Consacrati. Altri Fratelli postulano che una volta i Nepheshim fossero una piccola congrega a s stante che, priva della
solidariet delle nuove congreghe, si dissolse, e i suoi membri
furono riassorbiti dalle altre. Quello che tutte le storie sui Nepheshim hanno in comune che sopravvivono come reliquia
di notti ormai molto lontane. A parte questo, probabilmente
la verit non si sapr mai.
Nessuna fazione Consacrata ha meno potere (politico, ovviamente) dei Nepheshim. La fazione sopravvive nelle notti
moderne solo a causa della sua storia di antica setta vampirica,
e perch per i suoi affiliati facile scivolare fra le maglie della
societ dei Fratelli. Nel complesso i Nepheshim sono la meno
ortodossa tra le fazioni dei Consacrati, e gli anziani di diversi
domini hanno messo in dubbio il suo diritto di esistere, forse con
lintento di assimilarla o distruggerla.
Nessuna di queste due cose ha qualche probabilit di avverarsi. I Nepheshim hanno poco potere politico, pochi alleati
e uninfluenza minima nel mondo materiale, ma hanno dalla
loro il peso della storia, e sono potenziati dallimmagine iconica
di Longino come vampiro errabondo alla ricerca della propria
salvezza. I Nepheshim sono da sempre una famiglia per i mistici,
gli emarginati, i visionari e gli eremiti della congrega. Bench
alcuni Intransigenti siano offesi dalleterodossia dei Mendicanti
e qualche Neoriformista li consideri una bizzarria ormai obsoleta,
devono comunque riconoscere che i Nepheshim sono forse la pi
antica tra le fazioni della Lancea Sanctum.
Molti Fratelli dentro e fuori dalla congrega trovano i Nepheshim affascinanti. Per alcuni, ci si deve a una nozione
troppo romantica del vampiro come eterno viandante, risoluto
e indipendente, che rinuncia alle comodit e alla protezione, ai
tradimenti e le macchinazioni della citt per esplorare un mondo
pi grande. Per altri, il fascino deriva dal modo in cui i singoli
Nepheshim sono rispettati, quasi uniformemente, come figure
sagge, tenaci ed enigmatiche, capaci di sopravvivere per secoli
avvalendosi solo di usanze arcaiche e senza gli ausili della societ
moderna. Quale vampiro, sentendosi imprigionato per leternit
fra strade e rivali familiari, non ha mai fantasticato di andarsene
e cavarsela da solo? Quale Fratello, sentendo le storie di neonati
distrutti e di anziani scomparsi e dormienti, non ha mai messo
in dubbio i limiti dellimmortalit?

Pericoli della Strada

Pochi vampiri incontrano la Morte Ultima tanto spesso quanto


i membri dei Nepheshim, specialmente quelli che hanno girovagato solo per pochi anni. Il Chorbah impone un pedaggio a tutti
coloro che vogliono esplorarlo. I voti dei Nepheshim li mettono
direttamente di fronte al pericolo, lontano da tetti e cantine che
li proteggano dalla luce del sole, e lo fanno spesso; molti Fratelli
che scelgono un Requiem da Mendicanti trovano la Morte Ultima
durante il primo anno. Qualcuno non riesce mai ad assimilare
le difficolt insite nel nutrirsi fuori da un ambiente urbano, e
soccombe alla sete e a un miserabile torpore in qualche lugubre
anfratto della terra. Altri sono gettati urlanti nella Morte Ultima
dalle innumerevoli minacce che attendono al varco i vampiri
che si allontanano dai loro rifugi nei domini urbani nomadi,
cacciatori di streghe, lupi mannari e cose anche peggiori. Altri
ancora scoprono che il loro coraggio e il loro spirito non riescono
ad affrontare la solitudine dei luoghi desolati, ma non vogliono
giungere senza essere graditi in unaltra citt fetida e peccaminosa,
e perci trovano una collina isolata e tranquilla da cui osservare
unultima volta il sorgere del sole.

fazioni e linee di sangue 157

Il Problema Sociale

Molti degli stereotipi negativi affibbiati ai Gangrel viaggiano


anche coi Nepheshim. Anche se sono guidati da un fervore
spirituale, inopinabile che molti Nepheshim perdano un
po di finezza sociale a causa delle tante notti trascorse in
luoghi solitari.
Dal punto di vista dei Mendicanti, i giochi sociali dei Fratelli
sono invenzioni vuote e artificiali pensate per sprecare leternit.
Per esempio, pochi Nepheshim che entrano in una citt dopo
un lungo periodo di vagabondaggio al devoto servizio di Longino
guarderanno con benevolenza al balletto sociale notturno e la
doppiezza di qualche neonato viziato e coccolato. Ad alcuni il
dibattito verbale o politico piace, pi o meno quanto apprezzano
ogni altra bizzarra usanza locale, ma il Nepheshim che ha camminato da St. Louis a Chicago con un messaggio per il Principe
probabilmente non riterr opportuno perdere tempo a rispettare
tutto il protocollo della corte.
In che modo si manifestano queste mancanze sociali varia da
un Nepheshim allaltro. Molti sono cos abituati a parlare da
soli (o a recitare ad alta voce le liturgie del Profeta Oscuro) da
dimenticare che un simile comportamento disapprovato negli
ambienti sociali. Altri scoprono che gli intrighi e i giochetti
politici della societ dei Fratelli sono cos privi di significato
da indurre in loro attacchi di ira frustrata. Per rappresentare
questo livello di difficolt sociale, il Narratore pu richiedere
un tiro di Fermezza + Autocontrollo da effettuarsi ogni anno
che un personaggio Nepheshim di Umanit 4 o inferiore
trascorre senza interagire con gli altri Fratelli. Se il tiro fallisce, il personaggio sviluppa unalienazione mentale minore
(registrata al livello di Umanit attuale), o vede peggiorare
unalienazione gi esistente.

Tuttavia, questi sono casi estremi. Per lo pi il fardello del


Nepheshim si manifesta semplicemente come un insuperabile
distacco emotivo dagli altri Dannati, o nel tipo di silenzio che un
interlocutore potrebbe interpretare come disprezzo o disaccordo.
Per rappresentare questo tipo minore di difficolt, il Narratore
potrebbe semplicemente imporre una penalit di -2 a tutte le
riserve di dadi basate su Presenza e Ascendente del Nepheshim
per le prime due o tre scene che trascorre ad ambientarsi nuovamente alla societ dei vampiri.
I Nepheshim non sono gli unici a manifestare delle difficolt
sociali al loro arrivo in una citt. Data la rarit dei vampiri di
questa fazione, i Fratelli meno educati neonati Consacrati,
politici empi potrebbero essere inclini a trattarli come gli altri
vampiri trattano di solito i Mendicanti urbani: come paria, anzich come santi pellegrini. Dopo essersi presentati a corte, non
pochi Nepheshim sono stati scambiati per vampiri senzatetto
e non allineati. Quasi tutti i Nepheshim sperimentano questa
ignoranza nei domini in cui i Consacrati sono isolati o poco
informati, ma una simile maleducazione non giunge certo come
una sorpresa per gli Affamati.

Comandamenti e Tradizioni

I voti dei Nepheshim sono un pesante fardello, e quei Fratelli


che pensano di volerli pronunciare vengono seriamente scoraggiati dal farlo, in una variet di modi. Quelli che dimostrano
autentica dedizione nel loro desiderio di unirsi alla fazione devono
pronunciare i seguenti giuramenti e rispettarli religiosamente per
cinque anni e una notte, prima di poter essere considerati dei
veri Nepheshim.
Se interpellati, gli anziani della fazione Nepheshim sconsigliano
di pronunciare i voti dei Mendicanti. Se un Fratello non sicuro
di voler diventare un Mendicante, la saggezza dei Nepheshim
suggerisce che non dovrebbe farlo.
Coloro che pronunciano i giuramenti sono obbligati a condurre
la non vita di un pellegrino oscuro per cinque volte un anno e
una notte, dopodich sono liberi di confermare le loro intenzioni
oppure no, come preferiscono. Gran parte degli anziani ritiene
che cinque anni (e qualche notte) siano un tempo troppo breve
perch un supplicante impari molto dai suoi voti, ma anche
abbastanza corto (paragonato alla distesa apparentemente infinita
di eternit che si stende di fronte ai Fratelli) da non intimidire
tutti i potenziali iniziati.
Integrit Inevitabile
I vampiri che pensano di pronunciare i voti con lintenzione
di collaudare il sentiero dei Nepheshim e cambiare idea se non
gli aggrada devono aspettarsi una sorpresa. Il rito di iniziazione
a cui un Fratello si sottopone quando pronuncia i voti Nepheshim parte di un giuramento potenziato misticamente. Solo
un Nepheshim pi vecchio pu iniziare un nuovo Mendicante
alla fazione, e liniziazione comprende un giuramento mistico per
sigillare le buone intenzioni del supplicante.
Se ha deciso di pronunciare i voti di sua spontanea volont,
un Nepheshim fallito subisce delle crisi parossistiche di senso di
colpa (-3 a tutte le riserve di dadi) ogni volta che compie azioni
contrarie ai voti. Il giuramento relativamente clemente, per
come vanno queste cose: un Mendicante pu restare in una citt
fino a un mese lunare, prima che comincino i rimorsi di coscienza.
La colpa svanisce solo quando il Fratello riprende il suo vagabondare. Se il vampiro ritorna in quella particolare citt prima che
sia trascorso un anno, il dolore ricomincia nel momento stesso
in cui il suo sguardo si posa sulle luci della metropoli.

capitolo quattro

Le perdite per logoramento dei Nepheshim sono altissime


nel corso del primo anno, durante il quale molti vampiri sono
distrutti, ma la maggior parte getta la spugna e torna a casa
con la coda fra le gambe. Trascorso il primo anno, il numero
di Nepheshim distrutti o falliti diminuisce marcatamente. I
Vagabondi che sopravvivono al Chorbah per pi di venticinque anni si guadagnano una reputazione di robustezza, astuzia
e durezza formidabile.
Nutrirsi
Quando possono i Nepheshim si nutrono dagli animali e dai
pochi mortali su cui riescono a mettere le zanne. Poich non si
fermano mai a lungo nello stesso posto, i Nepheshim si preoccupano meno di altri Fratelli di esaurire le risorse dellarea in cui
si trovano. Quando si abbeverano da vene umane, si sforzano
di distanziare i loro pasti quanto basta per evitare i sospetti
degli investigatori mortali. I Nepheshim prosciugano raramente
una vittima fino allultima goccia, per ragioni associate ai voti
che hanno pronunciato e per non lasciare dietro di s il tipo
di indizi che cercano i cacciatori di vampiri. A meno che un
Affamato non si lasci dietro una scia di cadaveri dissanguati,
la sua nutrizione ancor meno individuabile di quella di una
comunit di Fratelli cittadini.
Di tanto in tanto spuntano dei Nepheshim che dicono di aver
scoperto modi di preparare la Vitae animale e renderla potente
come quella dei mortali o persino dei Fratelli anziani. Che queste
affermazioni siano vere deve ancora essere dimostrato. Gli occultisti Consacrati che sentono questa storia si preoccupano spesso
di quale tipo di rapporti i Nepheshim potrebbero aver avviato
con lOrdo Dracul.

Il potere mistico del giuramento non viene rivelato agli iniziati


Nepheshim. Il fatto un segreto noto solo agli anziani della fazione e a coloro che hanno violato i voti. Chi rispetta i voti non
scopre mai questa costrizione magica, mentre quelli che tentano
di barare imparano una lezione sullintegrit morale.
Pronunciare il Giuramento
Il potere mistico del giuramento materia di qualche dibattito.
Qualcuno crede che sia leco di una maledizione lanciata sul
primo Nepheshim da Vahishtaele, mentre altri sostengono che
si tratta del complesso effetto di un rituale di Stregoneria Tebana
ormai dimenticato. Tutto quello che si sa con certezza che qualsiasi Nepheshim che abbia pronunciato il giuramento anche in
grado di amministrarlo: non deve fare altro che recitare i voti al
supplicante, che successivamente glieli ripete. Poi il Nepheshim
si apre una vena davanti al supplicante, che deve bere il suo
sangue (almeno un punto Vitae, con tutte le conseguenze di un
possibile Vinculum normalmente applicabili). Questo secondo
passo viene successivamente ripetuto una volta per notte, fino a
quando il supplicante non vincolato col sangue al suo regnante
Nepheshim. (Presumibilmente, il giuramento pronunciato dal
primo Nepheshim viene trasmesso attraverso il Vinculum.)
Infine il supplicante si taglia e lascia colare il suo sangue sulla
terra nuda (almeno una Vitae), cos da contrassegnare il suo
punto di partenza.
Questo giuramento dura solo cinque anni e cinque notti,
trascorsi i quali il viandante libero di mantenere o rinunciare
ai suoi voti come preferisce, con gli unici limiti della sua fede e
dedizione. Per quei Nepheshim che preferiscono lasciare che il
loro rispetto dei voti sia imposto dal mistico giuramento di sangue
e sorprendentemente, molti lo vogliono il giuramento pu
essere pronunciato di nuovo quando il precedente si compiuto. Solo una cosa rende questo secondo giuramento diverso dal
primo: dura per sempre.

1356572

capitolo quattro

LESILIO DEL MENDICANTE

Un piccolo numero di Fratelli si unisce alle fazioni


Mendicanti non per un forte senso di dovere spirituale,
ma come estremo tentativo di salvare la faccia o
evitare una punizione dopo aver commesso una grave
violazione delle leggi della chiesa o della citt. In alcuni
domini, dove le fazioni Mendicanti sono stabilite da
tempo e dove la Lancea Sanctum ha forti legami con
la gerarchia cittadina, il voto di accettazione di un
Requiem Mendicante pu anche costituire una forma
accettabile di punizione. Prima che a un vampiro sia
offerta questa via duscita, per, deve dimostrare sia
un sincero pentimento per lazione che ha commesso,
sia una autentica intenzione di restituire a Longino
un favore in cambio della sua clemenza. Il Fratello
viene poi spogliato di tutti i suoi titoli e propriet, e
gli viene proibito di presenziare a corte nellElysium
per un periodo determinato dal Principe, o indotto nei
ranghi dei Nepheshim e bandito dalla citt.
Ovviamente la Lancea Sanctum non desidera essere
conosciuta come un modo rapido e facile per sfuggire
alle conseguenze delle azioni dei Fratelli. Qualsiasi
Consacrato che accetti di assumere il Requiem di un
Mendicante e viene poi scoperto in violazione dei
suoi voti perde immediatamente ogni benecio della
sua severa esistenza. A questo punto gli Unti non
hanno altra scelta se non fare un esempio di quella
empia canaglia, e gli anziani Nepheshim in particolare

158 fazioni e linee di sangue

detestano coloro che prendono tanto alla leggera


i voti dei Mendicanti. Nei domini controllati dalla
Lancea Sanctum, infrangere un giuramento cos sacro
pu procurare una condanna a centinaia di anni di
torpore o persino alla Morte Ultima. Anche nei domini
pi secolarizzati, sputare sulla clemenza del Principe
e dei suoi Sacerdoti motivo di ulteriore punizione,
che si aggiunge a quella per il crimine o linfrazione
originale che ha dato origine al voto.
In teoria, a prescindere da come sono divenuti
Mendicanti, i riti e i giuramenti sono insegnati a tutti
i nuovi membri dei Nepheshim prima di inviarli nel
Chorbah. Questo ci che si sentono dire i nuovi
iniziati, perlomeno. La verit della questione che,
al di fuori di una citt, nessun Fratello sapr mai da
quanto tempo in giro un vampiro che si denisce
Nepheshim, e probabilmente non gli importer
molto, in quanto le idee dei Nepheshim sono per
lo pi ritenute relativamente innocue, oltre che
molto personali. Se un vampiro sembra essere un
sopravvissuto che conosce lontani domini, pochi
Fratelli saranno inclini a dubitare che il vagabondo in
mezzo a loro davvero un membro dei Nepheshim.

1356572

I Voti dei Nepheshim

Quando adottano il Requiem del vagabondo, i Nepheshim


pronunciano sette voti. Bench a questi voti si faccia riferimento
anche nel Testamento di Longino, il testo da cui sono derivati il
Libro dei Nepheshim viene in realt ritenuto parte degli apocrifi.
I teologi Consacrati considerano questo manoscritto multilingue,
redatto per lo pi in ebraico, come una revisione posteriore ai
tempi di Longino di un testo spirituale (ma non necessariamente
religioso) che precede la nascita di Cristo. Che Longino stesso
faccia riferimento a questo testo nei Tormenti dimostra che non
si tratta di una eresia. Si tratta, in queste notti moderne, di un
libro che i Consacrati non discutono pi: unopera di nicchia,
diretta a una confessione minuscola e antica.
Ogni voto considerato un comandamento antico e sacrosanto,
anche se i Nepheshim non sono daccordo sullorigine dei voti.
Alcuni dicono che provengono da Dio, forse tramite Longino o
i primi Nepheshim. Altri affermano che derivano da Longino,
che li bas sulle sue peregrinazioni e sulla sua consapevolezza
della volont di Dio. Quasi tutti i Nepheshim sono disposti a
fare illazioni, ma non a decidere su uninterpretazione personale.
Affrontare lignoto parte integrante di ci che spinge i membri
di questa fazione.
Il Voto di Itineranza
Il primo ed essenziale voto dei Nepheshim il cosiddetto
Voto di Itineranza, chiamato talvolta il Voto della Strada nel
linguaggio comune. Esso esige che un Nepheshim non debba
mai stabilire un luogo fisso come suo rifugio. I testi originali non
dicono con chiarezza esattamente quanto tempo un Nepheshim
pu riposare nello stesso luogo, ma secoli di peregrinazioni
suggeriscono che un intero ciclo lunare il periodo pi lungo
che un Vagabondo pu trascorrere in un posto qualsiasi senza
provare sensi di colpa.
Intorno a questo voto si sono originate anche altre tradizioni,
gran parte delle quali hanno a che fare coi mezzi di locomozione dei Nepheshim. Strettamente parlando, si presume che
i Mendicanti si spostino solo a piedi. Anche se i Nepheshim
hanno usato cavalli e cammelli in diversi momenti della storia,

fazioni e linee di sangue 159


ghoul, evitano il Vinculum come fosse il sole e girano isolati,
non fossaltro che per non farsi notare. Di tanto in tanto si formano delle coterie di Nepheshim, ma per lo pi questi gruppi
si dissolvono in capo a un anno o due. Quanti pi membri
ci sono in una coterie di Vagabondi, tanto pi rapidamente
devono viaggiare per non attingere troppo a una regione gi
scarsamente popolata.
Il Voto di Vigilanza
Longino disse ai Nepheshim: Siate i miei occhi nei luoghi
solitari, e mi servirete bene. Questo voto comunemente ritenuto pi importante di tutti gli altri, perch rappresenta la raison
dtre dei Nepheshim nella societ dei Fratelli. In alcuni domini
i Nepheshim sono lunico modo che la congrega possiede per
avere informazioni su ci che avviene al di l dei sicuri confini
della citt. Una delle poche ragioni che possono spingere un
Mendicante a entrare in una citt riferire importanti notizie.
In cambio, il viandante pu aspettarsi che gli anziani Consacrati
della citt (se ce ne sono) gli offrano sontuosa ospitalit, che egli
obbligato a rifiutare per tre volte prima di accettare. Questa
lunica circostanza in cui legittimo che uno dei Nepheshim
goda di qualche comodit.
Il Voto di Intervento
Questo voto definisce i limiti delle attivit della fazione nel
mondo. Tradotto dallebraico, recita cos: Correggete i pi
madornali rovesciamenti dellordine di Longino. Tradizionalmente questo voto stato interpretato nel senso che un
Mendicante deve intervenire nel caso di qualunque rapporto
non appropriato o innaturale fra predatore e preda. Fino a oggi
stato invocato per giustificare, fra le altre cose: lesecuzione di
un vampiro scoperto al servizio di un mago mortale; il recupero
di copie del Testamento di Longino che erano cadute in mani
umane (e la distruzione dei loro proprietari); lattuazione di
azioni aggressive contro i cacciatori di vampiri, che i Nepheshim
considerano un rovesciamento dellordine di Longino (dal
momento che spetta ai vampiri dare la caccia agli umani, e non
viceversa). Un Nepheshim potrebbe anche non essere in grado
di compiere lintervento da solo, ma ha comunque lobbligo di
riferire le perversioni ai Fratelli che ne sono capaci.

Titoli e Doveri

Come regola generale, i Nepheshim non danno gran peso


alla gerarchia. I titoli possono essere grandiosi e avere un suono
importante, ma non servono a niente quando un Mendicante
l fuori, nel Chorbah. Tuttavia col passare dei secoli alcuni titoli
si sono evoluti, e sono usati per distinguere da quanto tempo
un Fratello si trova sul cammino dei Nepheshim, pi che per
denotare autorit.
Yanaq
Un Nepheshim che ancora non sopravvissuto nemmeno a
un anno e una notte chiamato yanaq (plurale yanaqim), da
unantica parola ebraica denotante un bambino che ancora non
stato svezzato. Pochi Nepheshim prendono sul serio gli yanaqim,
sebbene uno yanaq che mostri del potenziale possa essere patrocinato da un Mendicante pi provato o quantomeno ricevere
qualche suggerimento che lo aiuti a sopravvivere.
Gamal
Un Nepheshim che sia sopravvissuto un anno e una notte,
ma che ancora non ha completato la sua prima ferma di servizio
(cinque anni e cinque notti), chiamato gamal. La parola denota
un bambino che stato svezzato, cos come il Nepheshim stato
svezzato dai lussi dellesistenza urbana.

capitolo quattro

il ricorso a questi mezzi considerato una infrazione minore al


Voto di Privazione. Talvolta, per, il dovere di un vampiro verso
Longino e la congrega travalica la perdita personale provocata
dalla contravvenzione a questo voto. Se un Nepheshim ha delle
informazioni vitali e urgenti da consegnare allautorit Consacrata di un particolare dominio, pu avvalersi del mezzo di trasporto
pi veloce che abbia a disposizione.
Il Voto di Solitudine
Le pi antiche versioni ancora in uso di questo voto incitano
il Nepheshim a vagare in solitudine come fece Longino dopo
aver lasciato le legioni, ma sono state da tempo reinterpretate a
significare che un Affamato dovrebbe percorrere tutti i luoghi
solitari del mondo: lande disabitate, aree quasi rurali e piccole
cittadine. Questo non significa che i Nepheshim non devono mai
entrare nelle citt, ma solo che devono trascorrere in esse una
piccola frazione del loro tempo, per di pi entro le costrizioni del
Voto di Vigilanza, descritto pi avanti.
Il Voto di Fame
da questo voto che deriva almeno in parte il nomignolo
comune della fazione. Il Voto di Fame stabilisce che, a parte nei
tempi di conflitto, un Nepheshim non deve mai nutrirsi a saziet,
ma dovrebbe sempre sentire il morso della fame, perch la fame
la motivazione del predatore, e i Nepheshim dovrebbero sempre mantenere uno stretto rapporto con essa. Nelle loro prime
notti fra i Nepheshim, molti Fratelli provano irritazione per il
fastidio provocato da questo voto, ma possono anche apprezzarlo
leggermente, in quanto concede una misura di nobile piet alla
mancanza di Vitae che sperimentano a causa della difficolt di
nutrirsi nelle terre selvagge.
Il Voto di Privazione
Questo voto si riferisce a una frase attribuita allo stesso Longino:
La comodit la trappola pi pericolosa in cui un predatore si
possa imbattere. State attenti al benessere e alla saziet, poich
generano compiacimento, mentre la via della privazione conduce
al calice della forza. Alcuni Nepheshim considerano ridondante
questo voto, alla luce di altri voti che gi rendono quasi impossibile godere di qualsivoglia comodit, ma il suo significato chiaro:
quando gli viene data una scelta, il Nepheshim dovrebbe optare
per il cammino pi difficile. Forse pi di qualunque altro, questo
voto responsabile della scarsa entit numerica della fazione.
Lidea di una eternit di privazione non una cosa che molti
Fratelli amino contemplare.
Il Voto di Uguaglianza
Di tutti i voti, questo il pi vago. La formulazione letterale
nelloriginale ebraico dice: Un Nepheshim deve viaggiare
solo con gli uguali. Se non incontra mai un uguale, allora deve
viaggiare da solo, poich fra gli sciocchi non vi fratellanza.
Alcuni studiosi suggeriscono che il significato sia che un
gruppo di Nepheshim possa viaggiare insieme come coterie,
ma gli anziani pi conservatori sostengono che lintento era
di permettere a un Nepheshim di viaggiare insieme a un solo
altro Nepheshim. Alcuni Vagabondi interpretano questo voto
col significato che devono viaggiare solo con coloro che hanno
un sangue ugualmente potente, mentre altri affermano che ai
Nepheshim non permesso di vagabondare insieme a ghoul
e mortali, n entrare in un Vinculum che renda uno di loro
sottoposto a un altro.
La maggioranza dei Nepheshim interpreta questo voto abbastanza liberamente. In realt, quasi tutti i Mendicanti evitano
i mortali (a parte quando si nutrono), si astengono dal creare

Tsaah
Questo un Mendicante che ha mantenuto i voti Nepheshim
per il periodo prescritto di cinque anni e cinque notti, e tuttavia
ha scelto di perpetuarli volontariamente. Gli Tsaash sono i
membri pi rispettati della fazione Nepheshim. Questi Fratelli
straordinariamente tenaci possono non essere i migliori conversatori, ma sono alleati capaci e nemici terrificanti.
Zeb
Termine colloquiale non specifico rivolto dai Nepheshim
veterani ai loro simili, come forma di rispetto amichevole. (Esempio: Dove andrai dopo essere stato qui, Zeb?). Letteralmente,
significa lupo.

1356572
STEREOTIPI

Intransigenti: Teocrati senzanima.


Proselitisti: Hanno paura di diffondere davvero la
parola.
Neoriformisti: Visionari, ma privi di rispetto per la
tradizione.
Unicatori: Non tengono conto degli individui.

capitolo quattro

1356572

Aspetto: Alcuni Nepheshim sembrano davvero antiquati,


vestiti di semplici tuniche e indumenti gettati via e rinvenuti
nelle pattumiere e nelle automobili abbandonate. Tuttavia, per
restare anonimi, quasi tutti i moderni Nepheshim indossano
qualunque tipo di vestiario semplice che non attiri lattenzione
in una stazione di ristoro per camionisti: jeans, giacche a vento,
berretti di lana, stivali da lavoro e simili. Molti Nepheshim non
portano con s alcun effetto personale che non possa essere
contenuto nelle tasche di una giacca, ma alcuni hanno uno zaino
con pochi semplici attrezzi, che possono essere usati per rendere a
prova di luce solare un rifugio temporaneo e improvvisato: nastro
adesivo telato, sacchi per la spazzatura neri, sacco a pelo e forse
anche chiodi e martello.
Rifugio: Ai Nepheshim proibito avere un rifugio fisso.
Dormono dovunque trovino un anfratto sicuro, un buco, una
galleria o una baracca.
Background: Dei cinque clan, sono due quelli che compongono la grande maggioranza dei Nepheshim. Innanzitutto ci
sono i Gangrel, la cui robustezza, ferocia e natura relativamente
asociale li rendono capaci di sopportare il duro Requiem isolato
di un Mendicante. Solo un altro clan, i Nosferatu, altrettanto
ben rappresentato nella fazione. Gli Infestatori non si uniscono
ai Nepheshim per un particolare vantaggio che avrebbero sulla
strada (bench effettivamente possano essere piuttosto adatti
alla non vita del Vagabondo), ma perch molti di loro si sentono
spinti via dalla societ.
A un lontano terzo posto nella fazione ci sono i Mekhet.
Anche se le Ombre sono pi che capaci di dedicarsi a una non
vita sulla strada, il Requiem dei Vagabondi non sempre favorisce
il tipo di scoperte e misteri che allettano questo clan potrebbero passare molte settimane o mesi prima che si manifesti una
nuova rivelazione.
I clan meno rappresentati fra i Nepheshim sono i Daeva
e i Ventrue. I Fratelli di questi clan estremamente urbani (e
civilizzati) considerano con ogni probabilit il Requiem di un
Mendicante alla stregua di un esilio. Nelle assai rare occasioni
in cui un vampiro di questi clan si unisce spontaneamente alla

160 fazioni e linee di sangue

fazione dei Mendicanti, avviene quasi sempre a causa di un


estremo fervore religioso o della paura di qualche destino ancor
pi spaventoso.
Organizzazione: Sia come Mendicanti che come Vagabondi,
i Nepheshim non sfoggiano granch dal punto di vista dellorganizzazione. Possono avere un rapporto speciale con gli Tsaah
che hanno ascoltato i loro voti iniziali, ma al di l di questo non
esiste nessun altra struttura organizzativa. In rare occasioni, i
singoli Nepheshim possono organizzarsi in coterie o gruppi di
compagni di viaggio.
Alcuni Fratelli, tuttavia, credono che i Nepheshim siano un
grosso asso nella manica dei Consacrati. Poich si trovano raramente nelle citt, il loro vero numero sconosciuto. Le dicerie
affermano che, se la Lancea Sanctum dovesse indire unadunanza
di tutti i suoi Nepheshim vagabondi, il numero potrebbe potenzialmente sopraffare la popolazione vampirica di alcune citt.
Gli aspetti logistici di questa strategia fanno barcollare limmaginazione, per, e una cosa del genere non stata mai tentata. E
se anche le chiacchiere fossero vere e fosse realmente possibile
convocarli, i Nepheshim obbedirebbero alla chiamata?
Concetti: Vecchio sporcaccione, indovino/profeta dellapocalisse, fuggitivo penitente, predicatore ferroviario, risolutore
errante, scrittore di viaggi, saggio eremita.
Citazione: Ho visto cento citt come questa e mille vampiri come
te, figliolo.

1356572
I NEPHESHIM COME LINEA DI SANGUE

Sebbene i Nepheshim siano conosciuti


principalmente come fazione, i secoli recenti
suggeriscono che potrebbero aver originato anche
una linea di sangue. Alcuni Gangrel Nepheshim i
cui sire erano a loro volta Mendicanti vagabondi
hanno scoperto di aver sviluppato la capacit di
alterare il proprio sangue. Quelli che hanno la
volont pi forte possono anche evocare dei poteri
soprannaturali di sopravvivenza da una Disciplina,
chiamata Nahdad (se davvero esiste), che questi
Nepheshim avrebbero esplorato silenziosamente per
alleggerire le difcolt dei loro viaggi. Per i Fratelli
che appartengono a questa nuova linea di sangue,
si tratta di un potente momento di transizione nella
loro storia e hanno tutta lintenzione di tenerlo
per loro. Nemmeno gli altri vampiri della fazione si
rendono conto di cosa stia succedendo.
Lunica cosa che ha trattenuto questi Affamati dal
dichiararsi apertamente una nuova linea di sangue
il desiderio di tenere segreta la Disciplina Nahdad.
Secondo il loro modo di pensare, la conoscenza di
Nahdad destinata solo a coloro che patiscono il
freddo, la sete e la puntura delle spine nel loro
notturno pellegrinaggio: in altre parole, i pi
onorati e rispettati tra i Nepheshim. Per adesso i
Fratelli della linea di sangue Nepheshim sembrano
perfettamente soddisfatti di mescolarsi di nascosto
al resto della fazione.
Clan Genitore: Gangrel
Debolezza: In aggiunta ai legami con la Bestia che
afiggono il sangue di tutti i Gangrel, il giuramento
di sangue dei Nepheshim si manifesta nella Vitae
di questa stirpe. Un Nepheshim non pu possedere
pallini nei seguenti Pregi: Status Cittadino, Rifugio,
Gregge, Risorse o Seguace. Se acquisisce anche solo un
pallino in uno di questi Pregi, perde tutti i suoi pallini

fazioni e linee di sangue 161

1356572

Proselitisti: I Messaggeri di Longino

La Lancea Sanctum non famosa per mettere gli estranei a


proprio agio. Lasciati alle loro abitudini, molti Consacrati allontanano pi potenziali convertiti di quanti riescano a convertirne,
specialmente in questepoca moderna e secolarizzata. Poich
nessuno degli Unti contento di lasciar languire i ranghi dei
fedeli, in molte parrocchie si concede ai Messaggeri di Longino
una forte misura di libert nel loro lavoro.
I Messaggeri sono una fazione di evangelisti dalle idee simili,
che diffondono la parola del Profeta Oscuro a coloro che non
lhanno mai udita e fanno visita di nuovo a quelli che non lhanno
mai presa sul serio. La loro persistenza pu essere inquietante:
alcuni Messaggeri arrivano a seguire di soppiatto i loro soggetti,
saltando fuori dalle ombre quando le zanne delle vittime sono
arrossate dal sangue per declamargli un sermone predatorio, ma
proprio questo comportamento che li rende una forza di cui
bisogna tener conto.
I Messaggeri hanno molte cose in comune coi missionari mortali. Promuovono il Testamento di Longino ricorrendo a tecniche
sfruttate per la prima volta dagli evangelisti umani, allettando
i timidi con volantini attentamente dissimulati e radunando i
vigorosi con energici discorsi religiosi pronunciati nellElysium. A
differenza dei missionari mortali, per, i Messaggeri promulgano
la credenza Consacrata che il ruolo predatorio dei Fratelli deve
essere onorato.
La Lancea Sanctum ha sempre avuto un atteggiamento evangelico, specialmente negli Stati Uniti, dove la chiesa evangelica
pi forte. Per i Messaggeri, tuttavia, la ricerca di sangue nuovo
per la congrega ci che d scopo e significato al Requiem.
Scoprire i deboli, i bisognosi e gli incerti e promettere loro le
risposte edificanti che cercano (e prepararli per quelle che invece
riceveranno) il nucleo essenziale della missione dei Messaggeri.
Che le loro opere contribuiscano ad aumentare le dimensioni e
il potere della congrega, e di conseguenza la libert della fazione
di evangelizzare, viene quasi consi