Sei sulla pagina 1di 3

Livelli di progettazione

I livelli di progettazione degli appalti pubblici posso essere da un minimo di 1 ad un


massimo di 3.

La progettazione è diversificata per appalti di Lavori o Servizi e Forniture.

La fase di progettazione è preceduta dalla programmazione e seguita dall’affidamento. Le


fasi fondamentali sono riportate in questo mio precedente articolo Le fasi fondamentali
degli appalti pubblici.

Progettazione

La progettazione di un appalto pubblico è la fase di con la quale si definisco tutti gli


elementi che costituiscono i lavori oppure i beni o servizi da acquisire.

In base al tipo di appalto da affidare, la progettazione può differire sia in quantità, sia in
tipologia.

i livelli di progettazione per Lavori, Servizi e Forniture


Livelli di progettazione per i Lavori

La progettazione dei lavori pubblici è articolata n 3 livelli:

1. progetto di fattibilità tecnica ed economica;


2. progetto definitivo;
3. progetto esecutivo.

Per i lavori pubblici di importo pari o superiore alla soglia di cui all’articolo 35, il Progetto di
fattibilità tecnico ed economica è preceduto dal documento di fattibilità delle alternative
progettuali

la completezza e complessità cresce con il passare da un livello all’altro.

In attesa del decreto del ministero delle infrastrutture e dei Trasporti previsto per legge, i
livelli di progettazione sono quelli fissati dal D.P.R. 207/2010 (articoli da 14 a 43: contenuti
della progettazione).

La stazione appaltante indica le caratteristiche, i requisiti e gli elaborati progettuali


necessari per la definizione di ogni fase della progettazione in rapporto alla specifica
tipologia e alla dimensione dell’intervento.

E’ consentita omettere uno o di entrambi i primi due livelli di progettazione purché il livello
successivo contenga tutti gli elementi previsti per il livello omesso.

Livelli di progettazione per i Servizi e Forniture

La progettazione di servizi e forniture è articolata, di regola, in un unico livello.

Ma…. ancora non è stato emanato il regolamento

In realtà, oggi, in attesa dell’approvazione del regolamento di cui all’articolo 216, comma


27-octies del D.Lgsl. 50/2016 , si applica l’articolo 216, comma 4. del D.Lgsl.
50/2016 continuano ad applicarsi le disposizioni di cui alla parte II, titolo II, capo I, nonché
gli allegati o le parti di allegati ivi richiamate del articoli da 14 a 43 contenuti della
progettazione DPR 207/2010.

Quindi?

Si ha la seguente sequenza di elaborati:

 Studio di fattibilità (art. 14 DPR 207/2010)


 Disposizioni preliminari per la progettazione dei lavori e norme tecniche (art. 15
DPR 207/2010)
 Progetto preliminare (art. da 17 a 23 DPR 207/2010)
 Progetto definitivo (art. da 24 a 32 DPR 207/2010)
 Progetto esecutivo (art. da 33 a 43 DPR 207/2010)

Riferimenti normativi

Art. 23. (Livelli della progettazione per gli appalti, per le concessioni di lavori nonché per i
servizi).