Sei sulla pagina 1di 6

COMUNE DI RIMINI

- Segreteria Generale -

ESTRATTO DAL REGISTRO DELLE DELIBERAZIONI DI GIUNTA COMUNALE N. : 85 del 09/04/2013

Oggetto :

RIORGANIZZAZIONE FUNZIONALE DEL LUNGOMARE DI RIMINI DAL PORTO CANALE AL COMUNE DI RICCIONE PER PRIVILEGIARE LA MOBILITA' LENTA, MIGLIORARE LA SOSTA E INVESTIRE SU UN SISTEMA INTEGRATO DI MOBILITA' SOSTENIBILE. APPROVAZIONE DEL PROGETTO DEFINITIVO/ESECUTIVO RELATIVO AL PRIMO STRALCIO FUNZIONALE.

Lanno duemilatredici, il giorno 09 del mese di Aprile, alle ore 15:30, con la continuazione in Rimini, in una sala della Residenza Municipale si riunita la Giunta Comunale. Per la trattazione dellargomento alloggetto indicato, risultano presenti: Pres./Ass. GNASSI ANDREA LISI GLORIA BIAGINI ROBERTO BRASINI GIAN LUCA IMOLA IRINA PULINI MASSIMO ROSSI NADIA SADEGHOLVAAD JAMIL VISINTIN SARA Sindaco Vice Sindaco Assessore Assessore Assessore Assessore Assessore Assessore Assessore presente presente assente presente presente presente presente presente presente

Totale presenti n. 8 - Totale assenti n. 1 Presiede GNASSI ANDREA nella sua qualit di SINDACO. Partecipa il SEGRETARIO GENERALE LAURA CHIODARELLI.

Deliberazione di G.C. n. 85 del 09/04/2013

Pag. 2

OGGETTO: Riorganizzazione funzionale del Lungomare di Rimini dal Porto Canale al Comune di Riccione per privilegiare la mobilit lenta, migliorare la sosta e investire su un sistema integrato di mobilit sostenibile. Approvazione del progetto definitivo/esecutivo relativo al primo stralcio funzionale. LA GIUNTA COMUNALE RICHIAMATA la deliberazione di G.C. n. 66 del 19/3/2013 immediatamente eseguibile, con la quale stato approvato in linea tecnica il progetto preliminare generale dellintervento relativo alla Riorganizzazione funzionale del Lungomare di Rimini dal Porto Canale al Comune di Riccione per privilegiare la mobilit lenta, migliorare la sosta e investire su un sistema integrato di mobilit sostenibile per un importo stimato in complessivi Euro 445.000,00 di cui Euro 353.628,44 per lavori, inclusi gli oneri per la sicurezza, ed Euro 91.371,56 per somme a disposizione dellAmministrazione; DATO ATTO che, sulla base del finanziamento disponibile, con la medesima deliberazione la Giunta Comunale ha nel contempo approvato il progetto preliminare del primo stralcio funzionale dei lavori per una spesa complessiva di Euro 300.000,00 di cui Euro 227.100,86 per somme in appalto, inclusi gli oneri per la sicurezza, ed Euro 72.899,14 per somme a disposizione dellAmministrazione; DATO ATTO che, pur non sussistendo le condizioni finanziarie per lesecuzione del progetto generale approvato in linea tecnica, il primo stralcio dello stesso, oggetto del presente atto, consente di riorganizzare il lungomare di Rimini dal Porto Canale al Comune di Riccione attraverso un intervento completamente funzionale; EVIDENZIATO infatti: - che con la realizzazione del primo stralcio dellintervento si eseguiranno i lavori di manutenzione pesante con posa di asfalto colorato per la realizzazione della pista ciclabile nel tratto compreso tra Piazzale Boscovich e Via Lagomaggio (Lotti 1, 2, 3 e 4) e di quelli di manutenzione ordinaria della segnaletica orizzontale e verticale nel tratto compreso tra P.le Boscovich ed il confine con il Comune di Riccione (Lotti 1, 2, 3, 4, 5, 6 e 8) dove pertanto la pista risulter delimitata dalla segnaletica stradale; - che conseguentemente si provveder alla posa di segnaletica orizzontale per delineare i nuovi stalli per la sosta delle auto e motocicli; PRECISATO che, come dettagliatamente esplicitato nel richiamato atto deliberativo, i lavori in argomento, aventi natura di manutenzione pesante della sede stradale ed ordinaria manutenzione di segnaletica, rientrano tra le attivit strumentali alla gestione del servizio da parte di Anthea e come tali verranno eseguiti dalla medesima Societ nellambito dellAccordo Quadro sottoscritto in data 30/6/2010; PRESO ATTO che, data la tipologia dei lavori stessi, il Responsabile del Procedimento, secondo quanto previsto dallart. 15 comma 2 del D.P.R 207/2010 e dallart. 93 comma 2 del Decreto Legislativo 12/4/2006 n. 163 Codice dei contratti pubblici di lavori, servizi, forniture, ha ritenuto sufficiente per lappalto e lesecuzione, la redazione di due livelli progettuali denominati preliminare e definitivo/esecutivo ritenendo detto approfondimento progettuale, con gli elaborati prodotti, esaustivo per definire compiutamente le opere; PRESO ATTO che il gruppo di progettazione composto dai seguenti funzionari tecnici della Direzione Infrastrutture, Mobilit e Ambiente: - Arch. Tommaso Zappata; - Arch. Manuela Masini; - Ing. Anna Paola Oliva; - Ing. Chiara Semprini; - Geom. Marcello Antolini; VISTO ora il livello definitivo/esecutivo del progetto composto dai seguenti elaborati tecnici: relazione tecnico illustrativa; elenco prezzi unitari; computo metrico estimativo e quadro economico; crono programma; capitolato speciale dappalto; n. 9 elaborati grafici;

Deliberazione di G.C. n. 85 del 09/04/2013

Pag. 3

RILEVATO che il progetto non corredato dal quadro dellincidenza percentuale della manodopera e che dalla relazione tecnico illustrativa emerge che per tale calcolo si fa riferimento alle percentuali contenute nelle tabelle di cui al D.M. LL.PP. 11/12/1978 che prevede per le opere stradali unincidenza del 36% (tabella n. 4); VISTO l'art. 45 del D.P.R. n. 207/2010 che prevede l'obbligo a carico del Responsabile Unico di Procedimento di procedere, prima della formale approvazione, alla verifica del progetto esecutivo in contraddittorio con i Progettisti al fine di riscontrare la sua conformit alla soluzione progettuale prescelta, alle specifiche disposizioni funzionali, prestazionali, normative e tecniche contenute nello studio di fattibilit, nel documento preliminare alla progettazione ovvero negli elaborati progettuali dei livelli gi approvati; PRESO ATTO che in ottemperanza a tale disposizione, per accertare l'appaltabilit della documentazione e la cantierizzazione delle opere nonch l'avvenuto recepimento di tutte le indicazioni espresse sul livello preliminare il progetto definitivo/esecutivo di cui trattasi e' stato sottoposto a verifica da parte del Responsabile del Procedimento con il supporto dei tecnici della Direzione Infrastrutture, Mobilit e Ambiente, trattandosi di intervento progettato da tecnici dellEnte, cos come previsto dallart. 47 del D.P.R. n. 207/2010; PRESO ATTO che le attivit di verifica sul progetto definitivo/esecutivo in argomento si sono concluse con esito positivo e sulla base di tali risultanze il Responsabile Unico di Procedimento ha provveduto alla validazione del progetto ai sensi dellarticolo 55 del Regolamento di attuazione della Legge Quadro LL.PP. di cui al D.P.R. 207/2010; VISTA la dichiarazione resa dai progettisti in data 20/3/2013 in merito allaccertamento della conformit dello stesso agli strumenti urbanistici adottati ed approvati ed al regolamento edilizio, nonch la conformit alle norme di sicurezza sanitaria, ambientale e paesaggistica e dato atto che pertanto, cos come previsto dall'art. 7, comma 1 lett. c) del D.P.R. 6/6/2001 n. 380 Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia e dall'art. 7, comma secondo della Legge Regionale 25/11/2002 n.31, il presente atto costituisce titolo abilitativo all'esecuzione dei lavori; EVIDENZIATO che il costo relativo allintervento confermato nellimporto complessivo di Euro 300.000,00 ma viene cosi rideterminato per inserire la previsione relativa allincentivo per la progettazione interna: SOMME IN APPALTO Lotto 1 Lotto 2 Lotto 3 Lotto 4 Sommano in appalto Oneri per la sicurezza Totale in appalto 109.523,50 29.855,00 35.817,46 49.656,38 224.852,34 2.248,52 227.100,86

SOMME A DISPOSIZIONE DELLAMMINISTRAZIONE - Imprevisti e varianti (compresa IVA 21%) 6.926,34 - incentivo per la progettazione interna 4.542,02 - spese generali da riconoscere alla Soc. Anthea 5% (rimborso spese progettazione, direzione lavori, sicurezza, responsabile del procedimento (compresa IVA 21%) 13.739,60 - IVA 21% sulle somme in appalto 47.691,18 Sommano a disposizione 72.899,14 TOTALE GENERALE 300.000,00 PRESO ATTO dalla relazione tecnico illustrativa che: le opere in progetto potranno far sorgere oneri di gestione e manutenzione della segnaletica stradale; - in particolare nei primi due anni di esercizio saranno necessari interventi di gestione e manutenzione della segnaletica orizzontale per Euro 20.000,00 e della segnaletica verticale per Euro 500,00; DATO ATTO che le suddette spese manutentive sono previste nel Bilancio pluriennale agli appositi capitoli, come richiesto dalla Direzione Risorse Finanziarie con mail del 5/4/2013; DATO ATTO infine che e' stata acquisita agli atti la scheda relativa al calcolo dell'importo dell'incentivo di progettazione di cui all'art. 92, comma 5 del D.Lgs. n. 163/06 relativamente alla fase di progettazione;

Deliberazione di G.C. n. 85 del 09/04/2013

Pag. 4

VISTO il parere favorevole espresso dal Responsabile U.O. Opere a Rete - Direzione Infrastrutture, Mobilita' e Ambiente, ai sensi dellart. 49 del D.Lgs. 18/8/2000 n. 267, in ordine alla regolarit tecnica della proposta di cui trattasi; VISTO il parere favorevole espresso in data 09.04.2013 in ordine alla regolarit contabile attestante la copertura finanziaria espresso dal Responsabile di Ragioneria ai sensi dellart. 49 del D.Lgs. 18/8/2000 n. 267; ACQUISITO il parere di legittimit del Segretario Comunale, ai sensi dell'art. 5, comma 3 del regolamento sui controlli interni adottato con Delibera di C.C. n. 4 del 24.01.2013; A VOTI unanimi espressi per alzata di mano; DELIBERA 1) di approvare il progetto definitivo/esecutivo avente ad oggetto: Riorganizzazione funzionale del Lungomare di Rimini dal Porto Canale al Comune di Riccione per privilegiare la mobilit lenta, migliorare la sosta e investire su un sistema integrato di mobilit sostenibile. Primo stralcio funzionale composto dai seguenti elaborati, quivi allegati e facenti parte integrante del presente atto: relazione tecnico illustrativa; elenco prezzi unitari; computo metrico estimativo e quadro economico; crono programma; capitolato speciale dappalto; n. 9 elaborati grafici; 2) di approvare inoltre la relativa spesa complessiva che ammonta ad Euro 300.000,00 cos ripartita: SOMME IN APPALTO Lotto 1 109.523,50 Lotto 2 29.855,00 Lotto 3 35.817,46 Lotto 4 49.656,38 Sommano in appalto 224.852,34 Oneri per la sicurezza 2.248,52 Totale in appalto 227.100,86 SOMME A DISPOSIZIONE DELLAMMINISTRAZIONE - Imprevisti e varianti (compresa IVA 21%) 6.926,34 - incentivo per la progettazione interna 4.542,02 - spese generali da riconoscere alla Soc. Anthea 5% (rimborso spese progettazione, direzione lavori, sicurezza, responsabile del procedimento (compresa IVA 21%) 13.739,60 - IVA 21% sulle somme in appalto 47.691,18 Sommano a disposizione 72.899,14 TOTALE GENERALE 300.000,00 3) di precisare che il progetto stato sviluppato in soli due livelli di progettazione denominati preliminare e definitivo/esecutivo, secondo quanto previsto dallart. 15 comma 2 del D.P.R. 207/2010 e dallart. 93 comma 2 del D.Lgs. n. 163/06, avendo il Responsabile del Procedimento stabilito che detto approfondimento progettuale, con gli elaborati predisposti, gi esaustivo per definire compiutamente le opere; 4) di dare atto che: - sulla base della positiva verifica del progetto effettuata ai sensi dellart. 47 del D.P.R. n. 207/2010 il Responsabile del Procedimento ha provveduto alla validazione dello stesso a norma dellarticolo 55 del Regolamento di attuazione della Legge Quadro LL.PP. di cui al D.P.R. 207/2010; - la relazione di progetto e corredata dalla dichiarazione dei progettisti in data 20/3/2013 in merito allaccertamento della conformit dello stesso agli strumenti urbanistici adottati ed approvati ed al regolamento edilizio, nonch la conformit alle norme di sicurezza sanitaria, ambientale e paesaggistica e pertanto, cosi' come previsto dall'art. 7, comma1 lett. c) del D.P.R. 6/6/2001 n. 380 Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia e dall'art. 7, comma secondo della Legge Regionale 25/11/2002 n. 31, il presente atto costituisce titolo abilitativo all'esecuzione dei lavori;

Deliberazione di G.C. n. 85 del 09/04/2013

Pag. 5

5) di prenotare la spesa complessiva di Euro 300.000,00 come segue: quanto a Euro 4.542,02 (per incentivo di progettazione di cui Euro 288,54 per IRAP) al Cap. 24330/2013 denominato Pagamento incentivo Merloni (Cap. 11000/E) (impegno n. 13/984 e 13/984-1); quanto a Euro 175.457,98 (quota lavori di manutenzione pesante) al Res. Pass. Cap. 22580/2010 denominato Maggiori oneri per la gestione globale del territorio sulla somma impegnata al n. 10/3779/5-6-7 con Determinazione Dirigenziale n. 1846 del 8/12/2012 successivamente dettagliata con D.D. n. 180 del 11/2/2013 Imp. n. 10/3779-8 (impegno 10/3779/9); quanto ad Euro 120.000,00 (quota lavori di ordinaria manutenzione strade e segnaletica) al Cap. 22670 del Bilancio 2013 denominato Gestione pronto intervento e manutenzione ordinaria delle strade nellambito dei canoni per le prestazioni essenziali impegnati limitatamente al 1^ semestre con Determinazione Dirigenziale n. 179 dell11/2/2013 imp. n. 13/567-1; (impegno n. 13/567/2) 6) di dare atto altres che le opere in progetto potranno far sorgere oneri di gestione e manutenzione della segnaletica stradale, in particolare nei primi due anni di esercizio saranno necessari interventi di gestione e manutenzione della segnaletica orizzontale per Euro 20.000,00 e della segnaletica verticale per Euro 500,00; 7) di precisare che le suddette spese manutentive sono previste nel Bilancio pluriennale agli appositi capitoli, come richiesto dalla Direzione Risorse Finanziarie con mail del 5/4/2013; 8) di demandare al Responsabile U.O. Opere a Rete laffidamento con successiva DD alla Societ Anthea s.r.l trattandosi di lavori aventi natura di manutenzione pesante della sede stradale ed ordinaria manutenzione di segnaletica, e quindi rientranti tra le attivit strumentali alla gestione del servizio di cui allAccordo Quadro sottoscritto in data 30/6/2010; 9) di precisare che trattandosi di prestazioni eseguite per il Comune di Rimini dalla propria Societ in house le stesse sono da ritenersi escluse dall'ambito di applicazione della Legge n.136/2010 e pertanto non necessita lacquisizione del codice CIG, ferma restando l'osservanza di tale normativa da parte della Societ Anthea in caso di affidamento dell'appalto a terzi, come chiarito dall'Autorit di Vigilanza con Determinazione n.10 del 22/12/2010 e successiva n. 4 del 7/7/2011; 10) di dare atto inoltre che il Responsabile del Procedimento il Geom. Renzo Zannoni Responsabile U.O. Opere a Rete della Direzione Infrastrutture, Mobilit e Ambiente; 11) di dare atto infine che sul presente provvedimento sono stati espressi favorevolmente i pareri previsti dallart. 49 del D.Lgs. 267 del 18/8/2000, cos come richiamati in narrativa; LA GIUNTA COMUNALE

RITENUTA lurgenza del presente provvedimento, stante la necessit di rispettare i tempi programmati per la conclusione delle lavorazioni prevista per la fine del mese di aprile 2013; A VOTI unanimi espressi per alzata di mano; DELIBERA di rendere il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell'art. 134 - comma quarto - del D.Lgs. n. 267/2000.

Deliberazione di G.C. n. 85 del 09/04/2013

SINDACO F.to GNASSI ANDREA

SEGRETARIO GENERALE F.to LAURA CHIODARELLI

RELAZIONE DI PUBBLICAZIONE Il sottoscritto, su conforme dichiarazione del Dipendente Comunale incaricato dal servizio, attesta che per copia della presente deliberazione e' stata disposta la pubblicazione all'Albo pretorio per 15 giorni dal 22.04.2013.

Rimini l 22.04.2013

IL SEGRETARIO GENERALE Laura Chiodarelli