Sei sulla pagina 1di 19

Verbi Intransitivi (自動詞) + ている

Si usa questa forma per indicare lo stato risultante di un’azione, processo, movimento che si
説明 sono completati (in passato i cui effetti sono visibili anche nel presente). Non sappiamo
quando l’azione sia stata compiuta, tanto meno da chi.
文型 a. V-te いる
1. 窓ガラス開いています。
La finestra è aperta.
2. 家の前に車が止まっています。
例文
Un’automobile è parcheggiata davanti a casa mia.
3. かばんに電子辞書が入っています。
C’è un dizionario elettronico nella borsa.

Verbi Transitivi + てある


Le espressioni in V-てある indicano un’azione volontaria ed esprimono lo stato risultante
dell’azione compiuta senza citare l’agente. Quindi: qualcuno ha fatto qualcosa a X e X è
ancora in quello stato.
説明
X è frequentemente contrassegnato da は o da が; occasionalmente è contrassegnato da を.
Descrizioni o stati di cose (1; 2; 3)
Condizione preparata in vista di eventi/scopi (4; 5)
伊訳 è stato; è
文型 a. V-te ある
1. 椅子が机の上にのせてある。
C’è (perché qualcuno ce l’ha messa) una sedia sul tavolo.
2. 部屋が掃除してあります。
La stanza è pulita (qualcuno l’ha pulita).
3. 飲み物はもう買ってあります。
例文 Le bibite sono già state comprate.
4. 換気のために、窓が開けてあります。
Per cambiare l’aria, la finestra è stata lasciata aperta.
5. (明日客が来るので)酒が買ってあります。
Il sakè (per gli ospiti di domani) è già stato comprato.

ておく
Si usa in genere con un verbo transitivo per indicare un’azione volontaria ed esprime vari
significati:
Compiere un’azione e lasciare nello stato risultante (1)
Compiere un’azione in preparazione di un evento futuro (2)
Compiere un’azione entro un tempo determinato (3)
In caso di atto indesiderabile, esprime un valore peggiorativo (4)
La forma negativa in ないでおく esprime il permanere del mancato compimento di
説明 un’azione.(5)
Con un verbo causativo, può esprimere l’idea che qualcuno lasci che qualcuno o qualcosa
rimanga nel suo stato attuale(6). Tuttavia, se il contesto non è chiaro può essere ambiguo.
(7)
Versioni colloquiali:
Godan{ておく・でおく}→ {っとく・どく}
Ichidan 食べる→とく
Irregolari {する・来る}→{しとく・きとく}
伊訳 fare qualcosa in anticipo; lasciare qualcuno o qualcosa in un certo stato
文型 a. V-te おく
1. 私はかぎを机の上に置いておいた。
Ho messo la chiave sulla scrivania (e l’ho lasciata lì).
2. 来週のしけんのために、漢字を全部覚えておいた。
Per l’esame della settimana prossima imparo tutti i kanji.
3. 七時までにレポートを書いておこう。
Intendo (finire di) scrivere la relazione entro le 7.
4. 彼はいつも歩道に車を止めておく。
Lascia sempre la macchina sul marciapiede.
例文
5. 十分に残ったので、注文しないでおいた。
Poiché era rimano (cibo) a sufficienza, non ho ordinato altro.
6. 信子は疲れているからしばらく寝させておこう。
Dato che Nobuko è stanca, lasciamola dormire per un po'.
7. 私はボブにビールを飲ませておいた。
Faccio bere birra a Bob (per comodità futura).
Ho lasciato che Bob bevesse birra.

ている vs てある vs ておく


ている vs てある
Nella prima frase non sappiamo se qualcuno l’ha chiusa o se la finestra si è chiusa da sola.
Descriviamo solamente la situazione, ovvero che è chiusa. (1)
Nella seconda frase qualcuno ha chiuso la finestra intenzionalmente per qualche motivo. (2)
説明
てある vs ておく
V ておく (DA FARE) ; V てある (GIA’ FATTO)
Quando ておく è al passato ha lo stesso significato di てある al non-passato

1. 窓が閉まっています。
La finestra è chiusa.
2. 窓が閉めてあります。
La finestra è (stata) chiusa (da qualcuno per qualche scopo).
例文 3. ケーキを買っておきます。
Compro una torta.
4. ケーキが買ってあります。
La torta è stata comprata.

まま
Una situazione o condizione già data rimane inalterata. Il soggetto delle due proposizioni è
sempre lo stesso. (1) Il verbo prima di まま deve essere non-passato se il verbo è negativo.
(2; 3). Se il verbo che precede ままを è non-volitivo, il verbo può essere al non-passato
説明 anche se il verbo principale è transitivo e passato. (4). Quando まま è seguito direttamente
da un verbo (diverso da suru) で può essere inserito tra まま e il verbo. La differenza tra la
versione まま e la versione ままで è minima: quest'ultima suona più come una costruzione
coordinata. (5)
伊訳 così com’è; invariato; indisturbato; lascia così com’è; rimane
文型 a. {V}passato まま
b. {A}まま
c. {ANA}まま
d. {N}no まま
1. 電気をつけたまま、寝てしまいました。
Mi sono addormentato con la luce accesa.
2. ドアを閉めないまま出かけてしまった。
Sono uscito senza chiudere la porta.
3. さようならの挨拶もしないまま言ってしまった。
例文
Se ne andò via senza neanche salutare.
4. 言われる/言われたままを払った。
Ho pagato come mi era stato detto..
5. 弟はテレビをつけたままで寝てしまった。
Mio fratello minore è andato a dormire lasciando la tv accesa.

Proposizione finale ように


Oltre che ad essere usato nel senso indicato nella traduzione, può essere usato anche per
specificare un desiderio, preghiera, richiesta o consiglio. (3)
Esistono anche forme come:
Differenze - ために vs ように
ために - Esprime lo scopo preciso di un’azione diretta. Il soggetto delle due preposizioni è
説明 lo stesso. L’azione nelle due preposizioni deve essere realizzabile con la volontà del
soggetto. Si usa solo con verbi alla forma affermativa.
ように - Viene usato per un’azione indiretta nel senso “perché succeda..” o “in modo
che…”. I due soggetti possono non coincidere. L’azione della finale supera il controllo del
soggetto o viene percepita come tale. Si usa con verbi alla forma affermativa o negativa.

伊訳 in modo che; affinché; perché (+ congiuntivo)


文型 a. {V}B4{potenziale; negativo}ように
1. 僕が分かるようにスミスさんはゆっくり英語を話してくれた。
Il signor Smith parlò inglese lentamente affinché potessi capire.
2. 遅れないようにタクシーで行きました。
Sono andato col taxi in modo da non fare tardi.
3. 病気が早く治るように祈っています。
例文 Prego per la tua pronta guarigione.
4. 毛皮のコートを買うために/*ようにお金をおろした。
Ho prelevato i soldi per comprare una pelliccia.
5. 皆によく聞こえるように/*ために大きい声で話した。
Ho parlato ad alta voce perché tutti mi sentissero.

Proposizione causale て
S (causa/motivo)て, P (conseguenza)
Esprime l’impossibilità di compiere l’azione espressa nella principale a causa di ciò che è
stato premesso. Il verbo nella P può essere potenziale negativo.
説明
Differenze - て vs から vs ので
・て valore causale, coordina・から evidenzia la motivazione・ので conseguenza logica

伊訳 perché; siccome;
a. {V/A}te
文型 b. {N/ANa}de

例文 1. 台風で、電車が止まってしまったんです。
A causa del tifone il treno si è fermato.
2. あの店は高くてびっくりしました。
Sono rimasto meravigliato perché quel negozio è caro.
3. 図書館は休みで閉まっています。
La biblioteca è chiusa per ferie.

しか~ない
Una particella che segna un elemento X quando nient'altro che X rende vera la proposizione
説明 espressa. Indica limitazione e come も, non rende necessario utilizzare を, が, e は ma può
seguire で, に, へ, から, と ecc..
伊訳 solo; soltanto; nient’altro che
文型 a. N+{particella}しか
1. パーティーには学生しか来なかった。
Alla festa vennero solo studenti
2. 田村さんはサラダしか食べなかった。
例文 Il signor Tamura mangiò solo insalata.
3. この学校は学生が百人しかいない。
Questa scuola ha solo cento studenti.

Differenze – しか vs だけ
しか vs だけ
だけ: è usato in frasi positive, descrive la situazione senza giudizio del parlante, neutro. (1)
しか: è usato in frasi negative, enfatizza il giudizio negativo del parlante. (2)
説明
しか si usa solo con predicati negativi; mentre だけ può essere usato con predicati
affermativi e negativi. (3)
Il verbo かかる “impiegare (del tempo)” può essere usato con しか ma non con だけ. (4)
1. 私は肉だけ食べます。
Mangio solo carne.
2. 私は肉しか食べません。
Non mangio altro che carne. (Mangio solo carne)
例文 3. 私達の先生は日本人だけです/ではありません。
I nostri professori sono/non sono solo giapponesi.
4. 私の家から学校までは車で五分しか/*だけかからない。
Ci vogliono solo cinque minuti di macchina da casa mia a scuola.

ところ
説明 Indica che qualcuno o qualcosa è nello stato in cui lui è in procinto di fare qualcosa, sta
facendo qualcosa, ha fatto qualcosa o stava facendo qualcosa.. Si possono usare verbi di
volontari (1) e non volontari (2). È spesso usato con avverbi temporali come: 今、さっき、
ちょっと前...
るところ: indica un’azione che si sta per compiere. Si rende con “stare per/era sul punto di +
infinito” (3)
たところ: indica che l’azione è stata appena compiuta e si rende con “appena”. (4)
ているところ: in questo caso è l’aspetto durativo a essere messo a fuoco. (5)
Con verbi che esprimono cambiamenti, indica dei cambiamenti in corso (6)
Non si può usare con verbi che esprimono cambiamenti istantanei (壊れる,直る、死ぬ) (7)
Non si possono usare verbi di azione non volontaria (8), né quelli che esprimono
stato/condizione (9):
ところ può essere seguito dalla copula o da particelle come を, に, へ e で. (10)
Quando gli aggettivi o il sostantivo con の precedono ところ, ところ è solitamente seguito da
una particella piuttosto che dalla copula. (11)

appena; stare per fare; essere nel bel mezzo di fare; avere appena fatto; star facendo
伊訳
qualcosa; aver quasi fatto qualcosa
a. {V}{ B4/ta/te iru/}
b. {A} forma piana non passata ところ
文型
c. {ANa}radice なところ
d. {N}のところ
1. 彼も来たところだ。
Anche lui è appena arrivato.
2. たった今、日本から小包が届いたところです。
È appena arrivato un pacco dal Giappone.
3. 学生達にメールを送るところです。
Sto per spedire una mail agli studenti.
4. 田中さんにメールを送ったところです。
Ho appena mandato una mail a Tanaka.
5. 漱石は「門」を書いているところでした。
(Era il tempo in cui) Sōseki stava scrivendo “Il portale”.
例文
6. 洗濯物は乾いているところです。
I panni si stanno asciugando.
7. *おもちゃが壊れているところです。
8. *風が吹いているところです。
9. *風をひいているところです。
10. 私は危ないところをジーンに助けてもらった。
Sono stato salvato da Gene quando ero in crisi.
11. お休みのところをすみません。
Mi dispiace disturbarla quando è fuori servizio / in vacanza.

ようにする
Esprime lo sforzo, l’intenzione per fare in modo che qualcosa avvenga o avvenga in certo
modo. (1)
ようにしている: la sfumatura durativa data da ている dà l’idea di uno sforzo costante e
ripetuto. (2)
Il soggetto nella S e nella P può o non può essere identico. (3)
説明
Ci sono due modi per negare questa costruzione, ma il significato cambia: si può negare il
verbo prima di ように (4) oppure si può negare する(5). In (4) Ogawa è direttamente
coinvolto nell'impedire a Yamamoto di studiare, ma in (5) Ogawa semplicemente non si è
preoccupato di assistere lo studio di Yamamoto.
Quando si usa A/ANa/N prima di ようにする, si usa il verbo なる.
伊訳 fare in modo di; cercare di
a. {V}B4 ようにする
b. {A}B2{く/くなく}なるようにする
文型
c. {ANa}B2{に/では}{なく/じゃなく}なるようにする
d. {N}{に/では}{なく/じゃなく}なるようにする
例文 1. あの人に言わないようにしてください。
Fai in modo di non dirlo a quella persona.
2. 知らない人にも話しかけるようにしている。
(Nella vita di tutti i giorni) Faccio in modo di parlare anche con le persone che non
conosco.
3. 小川は山本が勉強出来ないようにした。
Ogawa si assicurò che Yamamoto non potesse studiare.
4. 小川は山本勉強出来るように(は)しなかった。
Ogawa non si è assicurato che Yamamoto potesse studiare.

ようになる
Sebbene ようになる di solito indichi un cambiamento graduale, quando è preceduto da un
verbo affermativo il cambiamento può non avvenire gradualmente. Quindi, un avverbio
come 急に può ricorrere insieme a un verbo affermativo e ようになる. (1)
Quando ようになる è preceduto da un verbo negativo, invece, il cambiamento deve
avvenire gradualmente. (2)Se il cambiamento non è graduale, なくなる viene utilizzato al
説明
posto di nai ようになる.
ようになっている:sottolinea uno stato attuale che si è verificato dopo un lungo processo. (3)
Ci sono due modi per negare questa costruzione, ma il significato cambia: si può negare il
verbo prima di ように (4) oppure si può negare なる(5). (4) significa che chi parla non può
più memorizzare i kanji; (5) significa che non è ancora in grado di memorizzare i kanji.
伊訳 raggiungere il punto in cui…; venire a ; essere diventato; essere finalmente diventato
文型 a. {V}B4 ようになる
1. うちの子は最近級に勉強するようになったんですよ。
Di recente nostro figlio ha improvvisamente iniziato a studiare.
2. 林さんは酒を飲まないようになった。
Il signor Hayashi non beve più sakè.
3. この道は今通れないようになっている。
例文
Al momento non possiamo usare questa strada.
4. 漢字が覚えられないようになった。
Ho raggiunto il punto in cui non riesco a memorizzare kanji.
5. 漢字が覚えられるようにならなかった。
Non ho raggiunto il punto in cui posso memorizzare i kanji.

Differenze: ようにする vs ようになる


ようになる si focalizza sul raggiungimento di un risultato finale senza precisare che esso è
説明 frutto di un’azione intenzionale o di uno sforzo.
ようにする si focalizza sull’azione intenzionale, lo sforzo.
1. 日本語がよく話せるようになった。
Ora parlo bene giapponese. (let. Sono arrivato al punto di poter parlare bene giapponese)
例文 2. 日本語がよく話せるようにした。
Ho fatto in modo di poter parlare bene in giapponese.

ことにする
説明 ことにする indica la decisione volontaria di qualcuno, mentre ことになる indica una
decisione non volontaria. quindi, se percepisci che una determinata decisione è la tua
decisione, dovresti usare ことにする; d'altra parte, se non percepisci che una determinata
decisione è tua, dovresti invece usare ことになる.
Esprime il fatto che il soggetto stesso ha deciso di svolgere o meno un’azione. (1)
Con il verbo alla forma passata significa “”fare finta di”. (2)
ことにしている: si usa per esprimere un senso di abitudine e significa “imporsi la regola di
fare qualcosa”. (3)
Se si decide di non fare qualcosa, va negato il verbo prima di ことにする. (4)
伊訳 decidere di fare; fare finta di; imporsi la regola di fare qualcosa
文型 a. {V}B4 ことにする
1. 夏休みにパリ行くことにしました。
Ho deciso di andare a Parigi durante le vacanze.
2. その話は聞かなかったことにしましょう。
Farò finta di non aver sentito quella storia.
例文
3. 彼は毎朝必ず新聞を読むことにしている。
Ha deciso/Si è imposto di leggere il giornale ogni mattina.
4. ピクニックに行こうと思ったんですが、行かないことにしました。
Volevo andare a un picnic, ma ho deciso di non andarci.

ことになる
Esprime il risultato, la conseguenza. Questa costruzione viene utilizzata quando una
decisione o un accordo viene preso da un agente non specificato. Semanticamente questa
costruzione è vicina al passivo, perché lo sperimentatore non ha alcun controllo sull'evento.
Anche quando lo sperimentatore stesso decide di fare qualcosa, sembra più indiretto, e
説明 quindi, più umile da parte sua usare questa costruzione piuttosto che ことにする.
ことになった: si usa quando una decisione è stata presa non dal soggetto ma da altre
persone, senza specificare chi ha preso la decisione. Si rende con “E’ stato deciso che..”.
ことになっている: si usa per delle regole o abitudini. Si rende con “è stabilito che”, “è
regola fare..”.
伊訳 ne consegue che; se ne deduce che; è stato deciso che..; è stabilito che; è regola fare..
文型 a. {V}B4 ことになる
1. 私は六年前から毎年中国へ行っているから、今年で六回目ということになる。
Poiché vado in Cina ogni anno da sei anni, (ne consegue che) quest’anno sarà la sesta volta.
2. まる子さんは来月イタリアに帰国することになりました。
例文
È stato deciso che Marco sarebbe tornato in Italia il mese prossimo.
3. この地区はゴミを火曜日と金曜日に捨てることになっています。
È stabilito che in queste zone si lasciano i rifiuti il martedì e il venerdì.

Sonkeigo – 尊敬語
説明 Fanno parte del sonkeigo le espressioni onorifiche che vengono usate quando il parlante
vuole esprimere il suo rispetto verso chi egli ritiene superiore a sé o le azioni compiute da
loro. (inferiore parla al/del superiore)
Forma onorifica del verbo
Con i verbi Ichidan costituiti da una sola mora questa forma va evitata (出る→お出になる).
Inoltre, le forme onorifiche del verbo vanno evitate per verbi con una connotazione
negativa (お負けになります)
Forme irregolari
来る/行く/いる→いらっしゃる, andare/venire/esserci (anche per -teiru)
食べる/飲む→召し上がる, mangiare/bere; 言う→おっしゃる, dire
見る→ご覧になる, vedere; する→なさる, fare; 知る→ご存じだ, sapere
くれる→くださる, dare (a inferiore)
Forme particolari
寝る→お休みになる, dormire/coricarsi - 着る→お召しになる, indossare
来る→お見えになる, venire - 行く; 来る; いる→おいでになる, andare/venire/esserci
Copula
だ→でいらっしゃる - です→でいらっしゃいます
Aggettivi
お+A +copula - 若い→お若いです
ご+A(漢語)+copula - 親切だ→ご親切です
Per gli ANa è ammessa anche la forma onorifica della copula. Si usa solo per gli aggettivi
con valore positivo. (お悪い). Gli avverbi sono preceduti di solito da ご
Forma onorifica del verbo
a. お+{V}B2+になり・なります
Verbi sino-giapponesi+する
a. お/ご+漢語+なさる・なさいます
Forma passiva del verbo
文型
a. {V}B1+られる・られます
b. {V}B1+れる・れます
Forme di richiesta
a. お+{V}B2+ください
b. ご+漢語+ください
1. 先生、昨日テレビでオリンピックをご覧になりましたか。
Professore, ha visto ieri le Olimpiadi in tv?
2. ルペルティ先生はいらっしゃいますか。
C’è il prof. Ruperti?
例文 3. この本をご存じですか。
Conosce questo libro?
4. ご両親はいつこちらへいらっしゃいますか。
Quando verranno qui i suoi genitori?

Kenjōgo – 謙譲語
Fanno parte del kenjōgo le espressioni umili vengono usate quando il parlante vuole
esprimere il suo rispetto umiliando sé stesso.
Forme irregolari
です/あります/いる→おる; する→いたす; 行く→伺う, andare
来る→参る, venire; 知る→存じる・存じ上げる, sapere
知っている→存じている/存じ上げている, sapere; 言う→申す/申し上げる, dire
見る→拝見する, vedere; 聞く→伺う, chiedere
説明 食べる/飲む→いただく, mangiare/bere
訪ねる/訪問する→伺う, andare a trovare
会う→お目にかかる, incontrare
Osservazioni
Non esistono forme umili particolari per gli aggettivi (si usa il teineigo: 若いです).
La copula でございます non è una forma umile.
La serie dei deittici こ/そ/あ/どちら è più cortese di ここ・そこ・あそこ.

Forma umile del verbo


a. お+{V}B2+する・いたす (いたす è più umile)
文型 b. お/ご+{V}B2+申す・申し上げる (+ formale)
Verbi sino-giapponesi+する
a. ご+漢語+する・いたす
例文 1. 先生、昨日テレビでオリンピックを拝見しました。
Professore, ieri ho visto le Olimpiadi in tv.
2. 先生、こちらにおりますよ。
Professore, sono qui.
3. 一ヶ月前日本へ参りました。
Sono arrivato in Giappone un mese fa.

Teichōgo – 丁重語 (謙譲語 II)


L’enfasi è posta sul fatto che si parli a un superiore (ascoltatore) di:
a) azioni compiute da sé o dal proprio uchi;
b) azioni compiute da terzi che il parlante “umilia” di fronte al proprio ascoltatore.
Forme
です→でございます; あります→ございます; する→いたす
来る/行く→参る, venire/andare; いる→おる, esserci (anche per -teiru)
知る/思う→存じる, sapere; 知っている→存じている/存じておる, sapere
言う→申す, dire; 見る→見る, vedere; 聞く→伺う, chiedere
食べる/飲む→いただく, mangiare/bere; 訪ねる/訪問する→伺う, andare a trovare
説明
会う→会う, incontrare
謙譲語 vs 丁重語
謙譲語:Linguaggio che esprime il fatto che il paziente dell’azione di cui si parla sia
superiore all’agente dell’azione. (1; 2) sono frasi che tematizzano l’interazione con il
superiore.
丁重語: Linguaggio che esprime il fatto che l’ascoltatore sia superiore al parlante.
(3;4) sono frasi che non implicano un’interazione con un superiore, però sono dette a un
superiore, parlando di sé (inferiore).

1. 先生をお待ちします。
Attendo il professore.
2. 何時に駅へお迎えに参りましょうか。
A che ore vengo a prenderla alla stazione?
例文
3. 出張で大阪に参りました。
Sono venuto a Osaka in viaggio d'affari.
4. 電車はご出発いたします。
Il treno partirà.

Bikago 美化語
Il Bikago è un linguaggio di abbellimento. Normalmente お è preposto alle parole sia
autoctone sia cinesi:お金, お湯, お花, お電話. Mentre i ご solo alle parole sino-giapponesi
(漢語):ご住所, ご家族.
説明
NON SI ATTACCANO A:
Parole in katakana; Nomi di malattie, animali, posti, nomi propri.
Parole che iniziano per お o ご; Parole che esprimono già differenza come 先生, 社長..

ていただけませんか & てくださいません


Sono espressioni adatte per fare delle richieste alle persone con status “superiore” o con cui
説明
il palante non ha confidenza.
1. すみませんが、写真を撮っていただけませんか。
Scusi, potrebbe farmi una foto per favore?
例文
2. すみませんが、この翻訳をチェックして下さいませんか。
Scusi, potrebbe controllare questa traduzione?

Locuzione modale よう
ような Uso attributivo: quando è preposto a un sostantivo (1); per introdurre un esempio (2).
ように Uso avverbiale: modifica un aggettivo o un verbo. (3)
ようだ Uso predicativo: si attacca ai nomi per produrre una similitudine o un’analogia. (4)
よう vs みたい
説明 ようだ/ように/ような possono essere sostituiti dalla forma più colloquiale みたいだ/みたい
に/みたいな. (5)
La costruzione è N みたい. [senza の!]
{V/A}B4 かのように (6)

伊訳 come; è come; sembra; come se…


a. {V/A}B4 よう
文型 b. {ANa}radice よう
c. {N}のよう
1. ガラスが壊れるような音
Un suono come un vetro che si rompe.
2. ローマのような古い町に行きたい。
Vorrei andare in una città antica come Roma.
3. 氷のように冷たい手をしています。
Ha delle mani fredde come il ghiaccio.
例文
4. まるでドラマや漫画のようでした。
È stato proprio come un telefilm o un manga.
5. ブロッグは日記みたいなもの。
Il blog è tipo un diario.
6. 彼は見たかのように、その事件について語りました。
Raccontò quell’incidente come se l’avesse visto.

Locuzione modale とおり(に)


Esprime l'idea che qualcuno fa qualcosa o qualcosa si svolge allo stesso modo di
qualcos'altro.
x とおり significa o che qualcuno fa qualcosa allo stesso modo di x [modo] (1;2) o che
qualcosa è d'accordo con x [concordanza] (3;4). In (1;2) caso la particella に può seguire と
おり, ma in (3;4) caso nessuna particella segue.
説明 とおり è talvolta seguito dal marcatore oggetto を. (5)
N con il suffisso どおり è più comunemente usato di N のとおり. (4)
予想どおり “come previsto”; 計画どおり “come da progetto”, “come secondo i piani”
いつもどおり “come sempre”; 注文どおり “come da ordinazione”;
規則どおり “come da regola”

伊訳 allo stesso modo di; in modo; come


a. {V/A}B4 とおり(に)
文型 b. {A}dimostrativo とおり(に)
c. {N}のとおり(に)
例文 1. 説明書の通り(に)やったが、うまく行かなかった。
L'ho fatto come mostra il manuale ma non ha funzionato.
2. 私の言う通り(に)体を動かしてください。
Per favore, muovi il tuo corpo come ti dico.
3. 思った通り彼が一番先に来ていた。
Come mi aspettavo, è stato il primo a venire.
4. 結果はやはり予想通りだった。
Il risultato è stato proprio come mi aspettavo, dopotutto.
5. 思っている通りを書いてください。
Per favore scrivi quello che stai pensando.
6. 注文通りに機械を組み立ててください。
Assemblate il macchinario così come da ordinazione.

Uso avverbiale degli aggettivi - くする/にする


A→高い→高く
ANa→静かな→静かに
する: fare/rendere vs なる: divenire.
(es. 静かにする“fare silenzio” vs 静かになる divenire silenzioso”)
説明 短くする“accorciare” “tagliare (i capelli, le unghie)”
弱くする(=弱める)“indebolire” “abbassare (l’aria condizionata, il riscaldamento)”
やさしくする“trattare gentilmente”
静かにする“fare silenzio”; きれいにする“abbellire” “sistemare”

Congettura - らしい
Indica che la frase precedente è la congettura del parlante basata su ciò che ha sentito, letto
o visto.
らしい è generalmente usato quando chi parla fa una congettura basata su alcune
informazioni che ha sentito, letto o visto. Ciò che ha sentito è particolarmente importante. A
differenza di そうだ, che esprime una semplice supposizione basata su ciò che l'oratore
説明
vede, らしい viene utilizzato quando la congettura si basa su informazioni più affidabili.
La congettura negativa è espressa da un predicato negativo e らしい. (3;4)
Un altro uso di らしい è "somiglianza". cioè "X は Y らしい" significa che X è come il
modello ideale di Y. (5) La forma negativa di (5) è (6), tuttavia se ciò che precede らしい
viene negato, il significato cambia. (7)
伊訳 ho sentito dire che; sembra che; per quanto ne so
a. {V/A}B3 らしい
b. {ANa}radice{x/だった}らしい
文型
c. {N}{x/だった}らしい
NB:ない→ないらしい・らしくない
1. 日本語の試験は難しいらしいです。
Pare che l’esame di giapponese sia difficile.
2. 川田先生は来年仕事をおやめになるらしいです。
Pare che il professor Kawada lascerà il lavoro l’anno prossimo.
3. 田口さんはパーティーに行かないらしい。
Sembra che il signor. Taguchi non vada alla festa.
4. メアリーはビルが好きじゃないらしい。
例文
Sembra che a Mary non piaccia Bill.
5. 大木さんは男らしい。
Il signor. Oki è virile.
6. 大木さんは男らしくない。
Il signor. Oki non è virile.
7. 大木さんは男じゃないらしい。
Ho sentito dire che il signor. Oki non è un uomo.

Congettura - ようだ/みたいだ
説明 Si utilizza per esprimere il giudizio personale del parlante. Il giudizio del parlante è basato
su quanto egli ha visto di persona oppure su conoscenze che egli aveva acquisito in
precedenza.
みたいだ
Versione colloquiale di ようだ. Attenzione: con i sostantivi non ci vuole la particella の.
伊訳 mi sembra che
a. {V/A/ANa}B4 ようだ/みたい
文型
b. {N}のよう/みたいだ
1. 映画館は駅からあまり遠くないようです。
Mi sembra che il cinema non sia tanto lontano dalla stazione.
例文 2. 田中さんは甘いものが嫌いみたいだ。
Mi sembra che a Tanaka non piacciano i dolci.

Consiglio ば たら なら と
Seguita da espressioni di giudizio come いいです(va bene)/いけない(non va bene)/だめで
す(non va bene), la proposizione condizionale viene spesso usata nelle espressioni di
consiglio. Tuttavia, vi sono delle sfumature di significato. (1)
説明
たら può essere usato anche nella frase interrogativa o negativa. (2)
Nel linguaggio colloquiale どうですか può essere omesso e con un’intonazione ascendente
la forma in 〜たら può esprimere un suggerimento. (3;4)
1. ここに名前を書けば/書くなら/書くと/書いたらいい。
Basta scriverlo, e hai finito./Mi va bene purché tu lo scriva./Ti consiglio di scrivere il tuo
nome qui.
2. 先生に話してみたらどうですか。
例文 Perché non parli al professore?
3. そんなに疲れているなら、少し休んだら?
Se sei così stanco allora perché non ti riposi?
4. 危ないから、やめといたら?
Visto che è pericoloso, perché non lasci perdere?

Richiesta di consiglio - どう(やって)ば/たらいいですか


1. PODCAST をどうやって作ればいいですか。
Come si fa a fare un podcast?
例文
2. どうすればいいですか?/どうしたらいいですか?
Cosa dovrei fare?

Espressione di rammarico - ばよかった/たらよかった


Esprime il rammarico del parlante rispetto a qualcosa che ha fatto o che gli è capitato.
説明 Anche se riguarda un’altra persona o un evento che è capitato, coinvolge comunque
emotivamente il parlante ed è il contrario di quanto si è fatto o di quanto si è verificato.
伊訳 sarebbe stato bello se; avrei voluto
1. あんなに飲まなければよかった。
Ah, se non avessi bevuto così tanto!
例文
2. 「この間のパーティー面白かったよ。」「僕も行ったらよかった。」
“La festa dell’altro giorno è stata bella.” “Sarei dovuto venire anche io.”

Passivo – 受け身
説明 Il soggetto della frase passiva (ossia chi o cosa subisce l’azione: paziente) viene marcato da
は o が. L’agente (cosa o persona), quando espresso, viene solitamente marcato da に.
In alternativa, l’agente può essere marcato anche da:
によって per azioni astratte o creazione/distruzione di opere. [passivo di creazione] (3;4)
から con verbi direzionali che esprimono un’azione che va dal mittente al destinatario e con
verbi di sentimento. (5;6)
Se nella frase è già presente un complemento espresso in に, si può ricorrere a によって o か
ら per evitare ambiguità o ripetizioni. (7)
Note sull’uso del passivo
Se il paziente è una cosa inanimata, si preferisce di solito usare la costruzione attiva.
Passivo con agente indeterminato
Se l’agente è indeterminato, è comune l’uso del passivo anche con soggetti inanimati. È
frequente (ma non tassativo!) l’uso del passivo nella forma in - te iru. Fatti oggettivi, storici,
socioeconomici anziché eventi personali. (8)
Passivo di danno - 迷惑受身
Il passivo può essere usato anche quando si vuole esprimere il senso di danno o di fastidio
subito da una persona (parlante o soggetto della frase passiva). Questo uso è possibile sia
con verbi transitivi che intransitivi. Il danno può essere diretto - proprietà (9) o parte del
corpo (10) - o indiretto (11).
Passivo con verbi transitivi di cui viene espresso l’oggetto
Coi verbi transitivi, si produce questa costruzione:
Sogg. は agente に/によって/から oggetto を v-in forma passiva. (12)
Espressioni di spontaneità - 自発
La forma passiva può essere usata anche per esprimere la “spontaneità”, ossia eventi, stati
d’animo o azioni che si verificano autonomamente anche senza o contro la volontà del
soggetto. L’oggetto del sentimento è indicato con が, la persona che prova il sentimento
con は. (13)
Verbi di stato d’animo e di pensiero:
感じる “sentire, avvertire”→感じられる; 偲ぶ “ricordare con nostalgia”→偲ばれる
驚く “sorprendersi”→驚かれる; 心配する “preoccuparsi”→心配される
考える “pensare, riflettere”→考えられる; 思う “pensare”→思われる;
思い出す “ricordarsi”→思い出される

a. {V1}B1 られる
文型
b. {V5}B1 れる
例文 1. 弟は父に殴られていた。
Mio fratello veniva picchiato da mio padre.
2. 次郎さんは先生によく誉められます。
Jirō è spesso lodato dal maestro.
3. 彼は信仰によって救われた。
È stato salvato dalla fede.
4. 「こころ」は漱石によって書かれた。
“Kokoro” fu scritto da Sōseki.
5. この手紙は母から送られた。
Questa lettera è stata spedita dalla mamma.
6. ドラえもんはみんなから/に愛されています。
Doraemon è amato da tutti.
7. 学生は先生から飲みに誘われました。
Gli studenti sono stati invitati a bere dall’insegnante.
8. 英語は多くの国で勉強されています。
L’inglese viene studiato in molti paesi.
9. 太郎さんは弟にコンピューターを壊された。
Il computer di Taro è stato rotto da suo fratello.
10. 太郎さんは犬に手をかまれました。
Taro è stato morso da un cane.
11. 彼は雨に降られた。
Ha piovuto (e la cosa l’ha danneggiato/infastidito).
12. 山田さんはスリに財布を盗まれました。
Yamada è stato derubato del portafogli da un borseggiatore.
13. 最近、彼が冷たく感じられる。
Ultimamente, lui mi sembra freddo.
14. (私は)このうちに来ると、祖父の笑顔が思い出されます。
Quando vengo in questa casa, mi viene in mente/mi ricordo il volto sorridente di mio
nonno.

Causativo – 使役
Esprime il fatto che un agente (soggetto) provoca o forza un paziente (chi compie l’azione)
ad eseguire un’azione.

Il soggetto/causatore (in は o が) del verbo è colui che fa compiere l’azione. Il paziente o


causato viene indicato con に o con を. (1)
説明 に vs を
を dà maggiormente l’idea di obbligare qualcuno , mentre に implica che il paziente è in
qualche modo consenziente nello svolgere l’azione. (2)
Se il paziente è inanimato, di norma を. (3)
Se il verbo esprime una reazione psicologica indotta nel paziente (su cui il paziente non ha
controllo), il paziente è marcato da を. (4)
Se il verbo causativo, in quanto transitivo, prevede un suo oggetto diretto, allora questo
andrà marcato da を e il paziente sempre da に, a prescindere dalla volontà del paziente. (5)
Si usa la particella に anche in presenza della particella を che con verbi intransitivi indica
il moto per luogo. (6)
[(Double-o Constraint): “Una proposizione non può avere due sintagmi nominali marcati
dalla particella を]

伊訳 far fare; lasciar fare


a. {V1}B1 させる
文型 b. {V5}B1 せる
c. {VIRR}する→させる; 来る→来させる
例文 1. 先生は学生を/に読ませます。
L’insegnante fa leggere gli studenti.
2. 太郎が花子をむりやり歩かせた。
Tarō ha fatto camminare Hanako forzatamente.
3. 田中さんは花を咲かせた。
Tanaka ha fatto sbocciare i fiori.
4. 学生を笑わせる。
Far ridere gli studenti.
5. 先生は学生に本を読ませます。
L’insegnante fa leggere un libro agli studenti.
6. 子供に歩道を歩かせます。
Faccio camminare mio figlio sul marciapiede.

Verbi transitivi vs causativi


Alcuni verbi transitivi sono verbi che pur non avendo forma causativa, hanno una semantica
causativa che entrano in concorrenza con il causativo morfemico e normalmente, hanno la
meglio.
逃がす→ “Far scappare”; 飛ばす→ “Far volare”; からす→ “Far appassire”
笑わせる→ “Far ridere”; 泣かせる→ “Far piangere”; 悲しませる→ “Rendere triste”
困らせる→ “Mettere in difficoltà, imbarazzo”; 寝かす(寝させる)→ “Far dormire”;
説明 止める(止まらせる)→ “Far fermare”; 乗せる→ “Far salire”

Causativo - V て
V てもらう・いただく (1; 2)
V てもらえませんか
Espressione per chiedere il permesso. (3)
Analoga a:
V-causativo て+いただけませんか (più cortese)
V-causativo て+くれませんか (meno cortese, non potenziale)
V-causativo て+くださいませんか (più cortese, non potenziale)
説明 V てください
Richiesta del parlante al suo interlocutore con lo scopo di ottenere da lui il permesso di fare
qualcosa. (4)
V ていただきたいんですが
Usato per chiedere il permesso di fare qualcosa. Il fatto che la frase sia incompleta e termini
con la particella di fine frase が indica l’esitazione del parlante nel fare richiesta al suo
interlocutore. ()

ricevo il favore che mi si faccia fare; mi faccia il favore di permettermi di


伊訳 potrei ricevere il favore che mi si lasci fare?; Le dispiacerebbe farmi..;
le dispiacerebbe farmi..
1. 両親に日本に行かせてもらいました。
I miei genitori mi hanno fatto andare in Giappone.
2. 社長にいつも珍(めずら)しい料理を食べさせていただきます。
Il presidente mi fa sempre mangiare delle pietanze insolite. (ricevo “umilmente” il favore
che…)
例文 3. 写真を撮らせてもらえませんか。
Potrei farle una fotografia?
4. この部屋を使わせてください。
Per favore consentimi di usare questa stanza.
5. 5時に失礼させていただきたいんですが・・
Vorrei che mi permettesse di andare via alle 5...

ばかり
Una particella che indica che qualcosa è l'unica cosa o stato che esiste, o l'unica azione che
qualcuno intraprenderà, intraprenderà, intraprenderà o intraprenderà.
V るばかりだ
L'idea di base espressa da ばかり è che non c'è niente tranne ciò che è affermato.
Con VB4 non passato precede ばかり, l'espressione significa che non resta altro da fare
(per completare qualcosa) se non quanto dichiarato dal verbo. (1)
In alcuni contesti, VB4 non passato significa che qualcuno non fa altro che ciò che viene
dichiarato. (2)
V たばかりだ
説明 Con VB4 passato ばかり, l'intera espressione significa che non c'è stato quasi tempo perché
accadesse qualcosa da quando è avvenuto ciò che è affermato. Cioè, è appena successo
qualcosa o qualcuno ha appena fatto qualcosa. (3)
V てばかりいる
Questa costruzione significa “non fare altro che”, “fare solo / tutto il tempo” (4;5)
N ばかり
Quando ばかり segue "N が" o "N を", ga o wo scende. Il direzionale へ e に può essere
cancellato o mantenuto. Altre particelle del caso non cadono quando sono seguite da ばか
り. (6;7)

solo; nient’altro che;


伊訳
non fare altro che; fare solo / tutto il tempo
a. {V/A}B4 ばかり
b. {V/A}te ばかり [勉強ばかりしている・勉強してばかりいる]
c. {ANa}radice なばかり
文型
d. {N}ばかり+ copula
e. {N}ばかり+ V
f. {N}+ particella +ばかり
1. このレポートはあと結論を書くばかりだ。
L'unica cosa che rimane da fare con questo report è scrivere una conclusione.
2. 彼は笑うばかりで何も説明してくれない。
Rideva e basta senza darmi una spiegazione.
3. さっき着いたばかりです。
Sono arrivato poco fa.
4. 彼はテレビゲームをしてばかりいるから掃除しない 。
例文
Poiché gioca solo ai videogiochi, non fa le pulizie.
5. 冬はおでんを食べてばかりいた。
In inverno non facevo altro che mangiare oden.
6. あの店でばかり買う。
Compro solo in quel negozio.
7. イタリア映画ばかり見る。
Guarda solo film italiani.

て+emozioni/sentimento
La forma in て in questo caso assume un leggero valore causale. La conseguenza nella P è
説明 un effetto perlopiù immediato della S. La S rappresenta la causa del sentimento espresso
nella P.
1. 珍しい人から手紙をもらってうれしかった。
Mi ha fatto molto piacere ricevere una lettera da una persona che non sentivo da tempo.
例文
2. 外が真っ暗でこわかった。
Fuori era buio pesto e ho avuto paura.
させられる Causativo passivo
Forma contratta dei verbi Godan
Nel linguaggio colloquiale il causativo passivo presenta una forma contratta per i verbi
Godan.
{V5}B1 せられる→B1 される
読む → 読ませられる→読まされる
I verbi linea さ non hanno la forma contratta. 話させられる *話さされる
説明 Sintassi
N1 は N2 に VB1 せられる・させられる
N1 è costretto a fare qualcosa da N2
N1 è il soggetto del verbo nella forma causativa passiva. N1 è costretto da N2 a compiere
l’azione contro la sua volontà.

伊訳 mi viene fatto fare; mi costringono a fare


a. {V1}B1 させられる
文型 b. {V5}B1 せられる
c. {VIRR}する→させられる; 来る→来させられる
1. 花子さんはマルコを歩かせます。[causativo]
Hanako fa camminare Marco.
2. マルコは花子さんに歩かせられます。[causativo passivo]
例文
Marco è costretto a camminare da Hanako.
3. 毎朝母に嫌いな牛乳を飲ませられました。
Ogni giorno mia madre mi faceva bere il latte che a me non piace.

“Causativo” vs “Causativo passivo”

La frase con il causativo passivo indica che il soggetto fa un’azione controvoglia e solo
説明 perché viene obbligato da qualcuno. A differenza del causativo semplice, il causativo
passivo descrive il punto di vista di chi viene costretto a compiere l’azione.
1. 父は私を歩いて帰らせた。
Mio padre mi ha fatto tornare a casa a piedi.
例文
2. 私は父に歩いて帰らせられた。
Io sono stato costretto (contro la mia volontà) da mio padre a tornare a casa a piedi.

Proposizione Temporale うちに


S denota una condizione durevole o un’azione durativa (espressa dalla forma ている). Le
espressioni in cui viene usato うちに spesso implicano che se ciò che avviene in P1 si
conclude, può risultare difficile portare a termine l’azione espressa in P.
Il tempo prima di uchi ni è sempre non passato, indipendentemente dal tempo della
proposizione principale.
説明
S ているうちに、P(azione non volontaria)
Mentre si svolge l’azione di S, si insinua quasi inavvertitamente l’evento espresso in P.
S ないうちに、P
L’azione espressa in P si compie prima che si verifichi l’azione espressa in S.

伊訳 finché; entro;
文型 a. {V/A}B4 うちに
b. {V}B1 うちに
c. {V}te iru うちに
d. {ANa}radice なうちに
e. {N}のうちに
1. 働けるうちにできるだけ働きたい。
Mi piacerebbe lavorare il più possibile finché posso.
2. 今日のうちに、レポートを書いてしまいます。
Finisco la relazione entro oggi.
3. 先生の説明を聞いているうちに、分かってきました。
Mentre ascoltavo la spiegazione del professore, ho cominciato a capire.
例文
4. たまねぎの皮を剥いているうちに、涙が出てきました。
Mentre sbucciavo le cipolle, mi sono venute le lacrime agli occhi.
5. 雨が降らないうちに、干し物を取り込みましょう。
Prima che si metta a piovere, ritiriamo il bucato.
6. 店が込まないうちに、買い物をしてしまいましょう。
Finiamo di fare la spesa prima che i negozi si affollino.

うちに vs 間に
Mentre 間に indica una semplice concomitanza fra due azioni, うちに fissa un limite di
説明 tempo massimo per realizzare l’azione espressa in P.うちに può seguire la forma negativa
del verbo, mentre 間に no.
1. 赤ちゃんが寝ている間に、本を読みます。
Leggo un libro mentre dorme il bebè.
2. 赤ちゃんが寝ているうちに、買い物をしてしまいます。
例文 Finisco di fare la spesa, prima che si svegli il bebè.
3. 電話が終わらないうちに、バスが来ました。
Prima che la telefonata finisse, è arrivato l’autobus.
4. *電話が終わらない間に、バスが来ました。

Proposizione Temporale たびに


Questa struttura esprime la ripetizione di un’azione. Ogni volta che si compie l’azione
espressa in S, capita anche l’evento in P e la situazione si ripete più volte nel tempo. Il
説明
verbo in S è sempre alla forma non passata.
Il significato di "ogni volta" viene enfatizzato inserendo ごと tra たび e に.
伊訳 ogni volta; in ogni occasione;
a. {V}B4 たびに
文型
b. {N} のたびに
1. 図書館へ行くたびに、あの人に合いました。
Ogni volta che andavo in biblioteca lo incontravo.
2. その話をするたびに、けんかになります。
Ogni volta che tocchiamo quell’argomento, nasce un litigio.
例文 3. 誕生日のたびに夫はバラの花を買ってくれます。
Ogni compleanno mio marito mi compra delle rose.
4. 日本へ行くたびごとに新しいことを学んで帰ります。
Ogni volta che vado in Giappone ritorno avendo imparato cose nuove.

場合は
Indica un caso ipotetico, quindi non può essere usato se si tratta di un’azione che ha già
説明
avuto luogo.
伊訳 nel caso in cui; in caso di
文型 a. {V/A}B4 場合は
b. {ANa}radice な場合は
c. {N}の場合は
1. 火災の場合はエレベーターを使わないでください。
In caso di incendio non usare l’ascensore.
2. 雨の場合はハイキングは中止です。
例文 Nel caso in cui piova, l’escursione sarà annullata.
3. ホテルに泊まらない場合はキャンセル料が必要です。
Se non ci si ferma all’hotel sarà necessario pagare la quota per la cancellazione.

ように言う/ように祈る
Esprime una richiesta o un augurio nel discorso indiretto. Oltre al verbo 言う è possibile
usare altri verbi di comunicazione come 頼む, 伝える, 命じる ecc.
説明 ように祈る
Con il verbo 祈る “mi auguro, prego”, si può esprimere un augurio. Il verbo 祈る può
anche essere omesso.
伊訳 mi auguro che; prego per
1. 私は秘書に「種類を持って来てください」と言いました。→
私は秘書(ひしょ)に書類を持って来るように言いました。
Ho detto alla mia segretaria di portarmi i documenti.
例文 2. 何もかもうまく行くように祈っています。
Mi auguro che tutto vada per il meglio.
3. 息子が大学に合格できるように神に祈った。
Ho pregato gli dei affinché mio figlio potesse entrare all’università.