Sei sulla pagina 1di 15

Scritto da: Allera Alex

Revisione di: Mezzogori Riccardo

Frammenti di Ninjutsu Storico

1. Chi erano i ninja


Ninja o shinobi no mono poteva identificare una persona che possedeva un insieme specifico di
competenze oppure, in alternativa, indicava una persona che svolgeva determinati compiti per
un breve periodo di tempo. Queste abilit erano: larte dello spionaggio magari lavorando come
agente sotto copertura, la capacit di esplorare il nemico da vicino lavorando temporaneamente
come esploratore all'interno di castelli nemici e posizioni difensive per ottenere informazioni
prima di tornare dal proprio signore. Inoltre, un ninja era una persona in grado di produrre ed
utilizzare esplosivi con lutilizzo di strategie militari segrete, compreso lincendio doloso. Un
ninja conosceva anche delle strategie e delle tattiche per la violazione del domicilio nemico ed
era in grado di ottenere l'ingresso in una casa fortificata con lintento di rubare informazioni
tramite la conversazione, rubare documentazione, rubare oggetti di valore oppure commettere
un omicidio e dare fuoco agli edifici. Oltre a questo, uno shinobi era una persona in grado di
agire come guida per una squadra di uomini nelle terre di nessuno, sotto la copertura delle
tenebre con lintento di giungere al nemico e guidare un assalto. I ninja agivano anche come
messaggeri e utilizzavano codici segreti che trasmettevano con lausilio di corni, tamburi, simboli
e lettere scritte. In breve, il ninja era una spia-esploratore-incendiario-ladro-killer 1.

La parola "killer" utilizzata per evitare i connotati di "assassino". Uno shinobi non era un assassino addestrato, il
suo ruolo era principalmente quello di raccoglitore informazioni e, qualora fosse stato necessario veniva utilizzato
come assassino. Tuttavia, i documenti storici ricordano spesso la distruzione di intere famiglie e delle rispettive
abitazioni ma non come target principali per una missione. In rare occasioni nella documentazione storica
presente l'assassinio diretto, come ad esempio nel Bansenshukai.

Pagina 2

Frammenti di Ninjutsu Storico

2.Il Contesto Storico in cui nacque, si svilupp


e si estinse il Ninjutsu

13381573

15731603

Restaurazione Kemmu -1334


Ashikaga Takauji conquista Kyoto -1336
L'imperatore fugge e stabilisce la Corte del sud a Yoshino - 1337
Takauji stabilisce il governo Muromachi ed un secondo imperatore a
Kyoto (Corte del Nord) - 1338
Unificazione delle Corti del Sud e del Nord - 1392
Muromachi
Guerra Onin - 1467/1477
I portoghesi introdussero le armi da fuoco e il cristianesimo in
Giappone - 1542
Nobunaga entra Kyoto - 1568
Il Bakufu Muromachi Bakufu cade -1573
Il clan Takeda sconfitto nella battaglia di Nagashino - 1575
Nobunaga viene assassinato e viene sostituito da Toyotomi Hideyoshi
- 1582
Hideyoshi confisca le armi ai contadini e alle istituzioni religiose - 1588
Azuchi
Il Giappone riunito dopo la caduta di Odawara (Hojo) - 1590
Momoyama Fallita invasione della Corea -1592/1598
Morte di Hideyoshi - 1598
Tokugawa Ieyasu sconfigge i suoi rivali nella battaglia di Sekigahara 1600

1603 1867

Edo

18681912

Meiji

Ieyasu viene nominato shogun e stabilisce il governo Tokugawa a Edo


(Tokyo) - 1603
Ieyasu intensifica la persecuzione del Cristianesimo - 1614
Il clan Toyotomi viene distrutto dopo la conquista del Castello di
Osaka da parte di Ieyasu - 1615
Il Giappone si isola dal resto del mondo - 1639
Genroku: fiorisce la cultura popolare 1688/1703
I russi invano cercano di stabilire relazioni commerciali con il
Giappone - 1792
Il Commodoro Perry obbliga il governo giapponese ad aprire un
numero limitato di porti per il commercio - 1854
Restaurazione Meiji 1868

Pagina 3

Frammenti di Ninjutsu Storico

2.1 Periodo Muromachi


L'imperatore Go-Daigo stato in grado di ripristinare il potere imperiale di Kyoto e di
rovesciare il Bakufu di Kamakura nel 1333. Tuttavia, la rinascita dei vecchi uffici imperiali sotto il
restauro Kemmu (1334), lanacronismo del sistema di amministrazione, lincompetenza dei
funzionari non fecero guadagnare l'appoggio dei potenti proprietari terrieri allimperatore.
Ashikaga Takauji, sfid la corte imperiale e riusc a conquistare Kyoto nel 1336. Go-Daigo, di
conseguenza, fugg a Yoshino (a Sud di Kyoto) dove fond la corte meridionale. Allo stesso
tempo, a Kyoto venne nominato un altro imperatore. Questo fu possibile a causa di una disputa
di successione che andava avanti tra due linee della famiglia imperiale dopo la morte
dell'imperatore Go-Saga nel 1272.
Nel 1338 Takauji nomin se stesso shogun e stabil il suo governo a Kyoto. Il distretto di
Muromachi, dove si trovavano gli edifici del governo a partire dal 1378, diede il nome al
governo e al periodo storico.
Pertanto esistettero due corti imperiali in Giappone per oltre 50 anni: la Corte del Sud e la
Corte del Nord. Hanno combattuto molte battaglie luna contro l'altra. La corte del Nord di
solito era in una posizione pi vantaggiosa, tuttavia, il Sud riusc a conquistare Kyoto diverse
volte per periodi di tempo brevi. La corte del sud finalmente cedette nel 1392, e il Paese
ritorn ad essere controllato dallimperatore.
Durante l'era dello Shogun Ashikaga Yoshimitsu (1368 - 1408), il Bakufu Muromachi era in
grado di controllare le province centrali, ma a poco a poco perse la sua influenza sulle regioni
esterne. Yoshimitsu stabil buone relazioni commerciali con la Cina dei Ming. La produzione
nazionale aument anche attraverso i miglioramenti nel campo dellagricoltura e grazie ad un
nuovo sistema di eredit. Questi cambiamenti economici portarono allo sviluppo di mercati,
citt e nuove classi sociali.
Nel corso del 15 e 16 secolo, l'influenza degli shogun Ashikaga e del governo di Kyoto diminu
notevolmente. Nella scena politica del periodo Muromachi cominciarono cos ad entrare
membri delle famiglie guerriere e proprietarie di terre (ji-samurai). Di primo cooperando e
successivamente superando il potere della polizia locale, accrescendo in alcuni casi la loro
influenza su intere province. Questi nuovi feudatari si chiamavano Daimyo. Esercitarono un
effettivo controllo sulle diverse parti del Giappone combattendo continuamente luno contro
l'altro per diversi decenni durante lera degli stati combattenti (Sengoku Jidai). Alcuni dei pi
potenti signori feudali furono i Takeda, gli Uesugi e ali Hojo in Oriente mentre gli Ouchi, i Mori
e gli Hosokawa in Occidente.
Nel 1542 i primi commercianti portoghesi e i primi missionari gesuiti arrivarono in Kyushu,

Pagina 4

Frammenti di Ninjutsu Storico

introducendo cos le armi da fuoco e il cristianesimo in Giappone. Il gesuita Francesco Saverio


intraprese una missione a Kyoto (1549-1550). Nonostante l'opposizione buddista, la maggior
parte dei signori della guerra occidentali accolsero il cristianesimo perch interessati al
commercio con le nazioni estere principalmente per ragioni militari.
Entro la met del 16 secolo, molti dei pi potenti signori della guerra sono in concorrenza per
il controllo su tutto il paese. Uno di loro era Oda Nobunaga il quale, tra i primi grandi passi
verso l'unificazione del Giappone conquist Kyoto nel 1568 e rovesci il bakufu Muromachi nel
1573.
2.2 Periodo Sengoku (Azuchi Momoyama)
Oda Nobunaga raggiunse il controllo della provincia di Owari (intorno alla moderna citt di
Nagoya) nel 1559. Come molti altri daimyo, aveva come scopo quello di unificare sotto il suo
controllo il Giappone. Grazie alla sua posizione strategicamente favorevole, riusc a conquistare
la capitale nel 1568.
Dopo essersi stabilito a Kyoto, Nobunaga continu ad eliminare i suoi nemici. Tra di loro
c'erano alcune sette buddiste militanti , in particolare la setta Ikko che era diventata molto
potente in diverse province. Nobunaga distrusse completamente il monastero Enryakuji vicino a
Kyoto nel 1571. La sua lotta contro la setta Ikko continu fino al 1580.
Nobunaga fu piuttosto fortunato riguardo due dei suoi rivali pi pericolosi in Oriente: Takeda
Shingen e Uesugi Kenshin. Entrambi morirono prima che fossero in grado di affrontare
Nobunaga. Dopo la morte di Shingen, Nobunaga sconfisse il clan Takeda nella battaglia di
Nagashino (1575).
Nel 1582, il generale Akechi uccise Nobunaga e cattur il suo castello di Azuchi. Toyotomi
Hideyoshi, un generale di Nobunaga di umili origini, reag molto rapidamente, sconfiggendo
Akechi e assumendo il comando. Hideyoshi continu ad eliminare i rivali rimanenti. Egli
conquist le province settentrionali e Shikoku nel 1583 e Kyushu nel 1587. Dopo aver sconfitto
la famiglia Hojo a Odawara nel 1590, il Giappone venne finalmente riunito.
Al fine di portare il paese sotto il controllo assoluto, Hideyoshi distrusse molti castelli che
furono costruiti in tutto il Paese durante l'epoca degli stati combattenti. Nel 1588 confisc le
armi di tutti gli agricoltori e le istituzioni religiose nella "caccia alla spada". Egli proib ai samurai
di essere attivi come agricoltori e li ha costretti a trasferirsi nella citt del castello. Una chiara
distinzione tra le classi sociali aument il controllo del governo sul popolo. Inoltre, venne
effettuato un censimento sulle propriet terriere nel 1583 e un censimento della popolazione
nel 1590. Nello stesso anno, il grande castello di Hideyoshi, il Castello di Osaka, venne
completato .

Pagina 5

Frammenti di Ninjutsu Storico

Nel 1587, Hideyoshi eman un editto di espulsione dei missionari cristiani. Tuttavia, i
francescani furono in grado di entrare nel Paese nel 1593, ed i Gesuiti rimasero attivi nel
Giappone occidentale. Nel 1597 Hideyoshi intensific la persecuzione dei missionari cristiani,
proib ulteriori conversioni ed autorizzo 26 esecuzioni di francescani come avvertimento.
Commercianti e missionari stranieri risposero in modo aggressivo e intollerante nei confronti
delle istituzioni giapponesi in un'epoca nella quale i loro connazionali conquistarono e
colonizzarono altre parti del mondo in nome del cristianesimo.
Dopo aver unito il Paese, Hideyoshi tent di realizzare il suo sogno piuttosto megalomane di
conquistare la Cina. Nel 1592, i suoi eserciti invasero la Corea e conquistarono Seoul nel giro
di poche settimane, tuttavia, i giapponesi vennero respinti dalle forze cinesi e coreane l'anno
successivo. Hideyoshi ostinatamente non si diede per vinto fino al 1598, lo stesso anno in cui
mor e la Corea venne evacuata.
Tokugawa Ieyasu, che fino a quel momento fu un partner intelligente di Hideyoshi e Nobunaga,
succedette a Hideyoshi come l'uomo pi potente del Giappone .
2.3 Periodo Edo
Tokugawa Ieyasu divenne l'uomo pi potente in Giappone dopo la morte di Hideyoshi (1598).
Non rispett le promesse fatte ad Hideyoshi sulla successione a Hideyori perch voleva
diventare il dominatore assoluto del Giappone .
Nella battaglia di Sekigahara nel 1600, Ieyasu sconfisse Hideyori e altri rivali occidentali. Quindi,
raggiunse potere e ricchezza quasi illimitati. Nel 1603 Ieyasu venne nominato Shogun
dall'imperatore e stabil il suo governo a Edo (Tokyo). Gli shogun Tokugawa governarono il
Giappone per un periodo di circa 250 anni.
Ieyasu port l'intero paese sotto stretto controllo. Ha abilmente ridistribuito la terra acquisita
tra i daimyo consegnando ai vassalli pi fedeli (quelli che lo hanno sostenuto gi prima di
Sekigahara) i domini strategicamente pi importanti. I daimyo erano anche tenuti a passare
regolarmente del tempo a Edo. Questo significava un enorme onere finanziario per i daimyo
costringendoli cos a moderare il loro potere nei loro territori.
Ieyasu continu a promuovere il commercio estero. Stabil rapporti con gli inglesi e con gli
olandesi. D'altra parte, ha imposto la soppressione e la persecuzione del cristianesimo dal 1614
in avanti.
Dopo la distruzione del clan Toyotomi nel 1615, quando Ieyasu conquist Castello di Osaka, lui
ed i suoi seguaci non avevano praticamente rivali pi e la pace prevalse per tutto il periodo Edo.
Pertanto , la classe guerriera veniva educata non solo nelle arti marziali, ma anche in letteratura,

Pagina 6

Frammenti di Ninjutsu Storico

filosofia ed arti come la famosa la cerimonia del t.


Nel 1633, lo shogun Iemitsu proib di viaggiare all'estero e isol quasi completamente il
Giappone nel 1639, riducendo i contatti con il mondo esterno a rapporti commerciali molto
limitati con la Cina e i Paesi Bassi nel porto di Nagasaki. Inoltre, tutti i libri stranieri vennero
vietati.
Nonostante l'isolamento, il commercio e la produzione agricola interna continu a migliorare.
Durante il periodo Edo e soprattutto durante l'era Genroku (1688 - 1703), la cultura popolare
fior. Nuove forme d'arte come il kabuki e lo Ukiyo-e diventarono molto popolari in tutto il
Paese.
La filosofia ed i valori del Giappone dei Tokugawa si rifacevano al neo-confucianesimo,
sottolineando l'importanza della morale, l'educazione e l'ordine gerarchico del governo e della
societ. Durante il periodo Edo esisteva un sistema rigoroso di quattro classi sociali: al vertice
della gerarchia sociale si trovava il samurai, seguito da contadini, artigiani e commercianti. I
membri delle quattro classi non erano autorizzati a cambiare il loro status sociale. Gli
emarginati e le persone con professioni che erano considerate impure formavano una quinta
classe.
Nel 1720, il divieto di leggere opere della letteratura occidentale venne abolito e diversi nuovi
insegnamenti entrarono in Giappone dalla Cina e dall'Europa. Si svilupparono anche nuove
scuole nazionaliste che includevano elementi scintoisti e confuciani.
Anche se il governo Tokugawa rimase abbastanza stabile nell'arco di diversi secoli, la sua
posizione declin per diversi motivi: un costante peggioramento della situazione finanziaria del
governo port a maggiori imposte e disordini tra la popolazione agricola. Inoltre, delle regolari
le catastrofi naturali e anni di carestia causarono disordini e altri problemi finanziari per il
governo centrale e i daimyo. La gerarchia sociale cominci ad invertirsi in quanto la classe dei
commercianti crebbe e divenne sempre pi potente, mentre alcuni samurai divennero
finanziariamente deboli e molte volte erano di fatto alle dipendenze dei commercianti. Nella
seconda met del periodo la corruzione, lincompetenza e un declino della morale all'interno
del governo caus ulteriori problemi.
Alla fine del 18 secolo, la pressione esterna inizi a essere un problema sempre pi
importante, prima i russi cercarono di stabilire contatti commerciali con il Giappone senza
successo, poi fu la volta di altre nazioni europee e degli americani nel 19 secolo. Fu infine il
commodoro Perry nel 1853 e di nuovo nel 1854, che costrinse il governo Tokugawa ad aprire
un numero limitato di porti per il commercio internazionale. Tuttavia, il commercio rimase
molto limitato fino alla restaurazione Meiji nel 1868.

Pagina 7

Frammenti di Ninjutsu Storico

I sentimenti anti-governativi, quelli anti-occidentali, insieme alla crescente domanda per la


restaurazione del potere imperiale, tutti questi fattori combinati causarono un aumento del
conservatorismo. Molte persone, tuttavia, ben presto riconobbero i grandi vantaggi che
avrebbero portato eventuali collaborazioni con le nazioni occidentali in campo militare e
scientifico e favorirono una completa apertura verso il mondo. Infine, anche i conservatori
riconobbero questo dato di fatto.
Nel 1867-1868, il governo Tokugawa cadde a causa di pesanti pressioni politiche e il potere
dell'imperatore Meiji venne restaurato.

Pagina 8

Frammenti di Ninjutsu Storico

3. Il Curriculum di un Ninja
Informazioni personali
Nome
Indirizzo
Telefono
Nazionalit
Data di Nascita

Shinobi no mono
Residenza non stabile
Rivolgetevi al mio Daimyo
Giapponese
Alcuni dicono in Cina ma si sbagliano, sono apparso le prime volte alla
fine del XIV secolo
Data di estinzione Nel corso del periodo Edo

Esperienza lavorativa
Settore Spionaggio
Principali mansioni
I cinque tipi di Spia: conosco perfettamente i meccanismi
inerenti alle cinque tipologie di spie descritte da Sun Tzu
L'Arte del Camuffamento: assumo le vesti pi disparate dal
mercante, al monaco, dal contadino al mendicante
Postazioni di ascolto: riesco a resistere delle ore appostato in
ascolto per conoscere le intenzioni del nemico
Aiuti locali: ho una serie di amici/familiari che abitano nelle altre
province, sono un punto di riferimento per le mie missioni
Stima dei numeri: conosco i metodi di misurazione
False mogli: in alcuni casi conduco attivit di spionaggio avendo
al mio fianco una falsa famiglia per meglio cammuffare le mie
reali intenzioni
Settore Infiltrazione
Principali mansioni
Larte del camuffamento: utilizzo larte del camuffamento per
infiltrarmi
Utilizzo della malattia: capita di fingersi malato per riuscire ad
infiltrarsi, per sembrare malati occorre fare anche lunghi digiuni
By-passare i punti di controllo: sono uno specialista nel bypassare i punti di controllo, tramite lo spionaggio riesco ad
infiltrarmi
Password e segnali: per infiltrarmi nel campo nemico occorre
che io conosca i segnali e le password usate
Squadre Shinobi e attacchi notturni: sono uno specialista in
infiltrazioni e raid notturni
Serrature e porte: non c porta che io non sappia aprire per
infiltrarmi
Lettere false e depistaggio: per sviare lattenzione del nemico
durante le mie attivit di spionaggio ed infiltrazione molte volte
utilizzo lettere false e depistaggio

Pagina 9

Frammenti di Ninjutsu Storico

Settore Arte del Fuoco


Principali mansioni Costruzione di torce ed esplosivi
Appiccare incendi dolosi
Settore Esplorazione
Principali mansioni Ho viaggiato come monomi ed esplorato le zone nemiche
Istruzione e Formazione
Nome Istituto Clan di famiglia
Principali materie Ninjutsu, Gungaku, Bugei
Capacit e competenze
personali
Madrelingua Giapponese
Altre Lingue Dialetti del Giappone
Capacit e competenze Riesco facilmente a comprendere le menti altrui grazie alla conoscenza
relazionali del sostanziale e del non sostanziale, della psicologia umana, delle
debolezze delluomo
Non ho un buon rapporto con i cani perch ostacolano le mie
infiltrazioni
Ho imparato ad ascoltare ed agire emulando la natura
Uno dei miei punti di forza il lavoro in squadra, i team migliori sono
composti da 2-3 shinobi
Capacit e competenze Organizzo imboscate e raid notturni
organizzative Ho doti manageriali e riesco ad essere un leader di unit guerriere
Capacit e competenze Ampia conoscenza di: Strumenti di base di uno shinobi, Dispositivi di
tecniche ascolto, Strumenti per larrampicata, Kit per un ladro, Polveri e
medicinali, Codici e Segnali, metodi per lattraversamento di corsi
dacqua
Capacit e competenze Danza, musica, teatro e tutto ci che serve conoscere per riuscire a
artistiche camuffarsi
Altre capacit e Esoterismo, magia, meteorologia, fisiognomica
competenze

Pagina 10

Frammenti di Ninjutsu Storico

4. Il Ninja nella Storia


Lidea Cinese
Separare il ninja dalle origini cinesi quasi impossibile, in quanto gran parte di ci che il ninja
rappresenta, ha, in un modo o nell'altro, qualche collegamento con molte competenze
cinesi e le abilit shinobi molto probabilmente hanno avuto origine nel continente asiatico.
La prova di questo legame con la Cina immensa, anche se proliferano ancora molti miti e
termini impropri all'interno delle comunit degli appassionati di tutto il mondo ninja. Uno di
questi miti storicamente infondati (anche se forse non del tutto) risiede nel fatto che, sotto
l'oppressione del duro sistema del governo totalitario cinese, intere famiglie sono sfollate
trovando rifugio in Giappone e, stabilitesi nelle province di Iga e di Koka (la patria dei ninja),
hanno insegnato alla gente del posto la via del ninja. Questa una costruzione moderna e
non ha un fondamento storico n tantomeno un documento che certifichi ci, anche se
innegabile che vi furono diverse ondate di immigrati cinesi verso numerose localit del
Giappone.
Ci significa che a tuttoggi, la storia dei ninja : in Giappone, verso la fine del XIV secolo la
parola shinobi emerse dalle pagine della storia, da qui in avanti cominci a comparire
sempre pi frequentemente fino a diventare un nome di uso comune nel mondo odierno,
aumentando di continuo la sua popolarit.
Le cronache di guerra Taiheiki
Il primo uso storicamente certificato dell'ideogramma che identifica, sia con un nome che
con un preciso ruolo militare i ninja , risale alla fine del XIV secolo, in cui due segmenti
descrittivi discutono gli shinobi e mostrano il loro primo utilizzo confermato.
Questo documento stato scritto alla fine del secolo XIV ed una descrizione della lotta
tra le forze Imperiali e lo stato militare con alle spalle le caratteristiche delle tattiche del
famoso generale, Kusunoki Masashige
I ninja nel periodo senguku
I manuali ninja provenienti direttamente dal periodo dei Regni Combattenti sono molto
difficili da trovare, il documento Ogiden sostiene ed comune pensiero di essere datato per
la fine del 1500 d.C. mentre il manuale Shinobi Hiden di Hattori Hanzo afferma di essere
datato 1560 d.C.; entrambi utilizzano la parola shinobi esattamente come la conosciamo
oggi. Una possibile ragione per la mancanza di manuali risiede nella distruzione di Iga
avvenuta nel 1581 d.C. ad opera del signore della guerra Nobunaga che ha bruciato le terre
portando gli stati indipendenti di Iga sotto il suo controllo, senza lasciare nulla alle sue spalle
Pagina 11

Frammenti di Ninjutsu Storico

oltre alla cenere. In secondo luogo, la necessit di manuali nel periodo dei Regni
Combattenti era significativamente inferiore rispetto al periodo di pace, in quanto le
competenze venivano utilizzate nella vita di tutti i giorni ed era necessario un certo livello
nella pratica del ninjutsu affinch fosse efficace in guerra.
Il Ninja nel periodo Edo
Il periodo Edo o periodo di Pace di gran lunga il periodo del boom dei manuali ninja. In
sostanza, il periodo Edo inizia con una presenza precisa e forte dei ninja, che con lavanzare
dei decenni iniziano a diminuire in termini di qualit e in alcuni casi cominciano a costruirsi
le basi per la disinformazione futura sui ninja.

Pagina 12

Frammenti di Ninjutsu Storico

5. I Fraintendimenti
Il Ninjutsu NON unarte marziale
Da circa met del ventesimo secolo alcune persone giunte sulla scena ninja, sostennero di
essere eredi di lignaggi ninja e scuole shinobi. Alcuni di questi individui sono andati oltre ed
hanno promosso l'idea che il ninjutsu contiene una forma specializzata di arte marziale utilizzata
esclusivamente dal ninja tenuta segreta per centinaia di anni e che veniva utilizzata contro i loro
avversari, i samurai. Queste considerazioni non hanno alcun fondamento storico e sono
completamente false.
Infatti in Giappone, nessuno viene considerato con assoluta certezza un vero erede di ninjutsu.
La popolarit di questa nuova arte marziale ha preso d'assalto il mondo nella seconda met degli
anni 80 riscuotendo un notevole successo. Storicamente nessuna forma di arte marziale ninja
mai esistita, pertanto questa pu essere considerata come uno dei prodotti della ninja mania
nata nel XX secolo.
I Ninja NON erano contrapposti ai Samurai
Considerare i ninja in contrapposizione ai samurai non corretto, in quanto per un certo verso
costituivano un sottogruppo dei samurai mentre alcuni di loro erano dei soldati di fanteria, i
famosi Ashigaru. Occorre sapere che un ninja poteva provenire da qualsiasi classe sociale, anche
se la maggior parte di essi erano samurai di basso rango.
Iga e Koka NON furono sempre due province contrapposte
Iga e koka erano province confinanti e spesso Molto contrapposte. Sebbene si supponga che ci
sia stato una sorta di braccio di ferro tra le due fazioni, esiste un altro lato della medaglia. C
una prova storica, infatti, che fra le due province esistessero rapporti damicizia. Esiste un sacro
giuramento fatto dalla gente di Koka con quelli di Iga, una promessa che sancisce fedelt atta a
risolvere una necessit: quella delle invasioni esterne.
Il Ninjutsu NON nacque nelle province di Iga e Koka
Nelle cronache di guerra Taiheiki emerge che gli uomini di Iga che erano a guardia del cancello
non hanno mostrato segni di comprensione delle tattiche shinobi (non a caso erano di guardia
nell'unico posto dove uno shinobi non si sarebbe mai infiltrato), questo, combinato con altri
riferimenti a uomini di Iga che emergono nel corso delle cronache, dimostra che i guerrieri della
provincia di Iga non erano addestrati ad affrontare gli shinobi alla fine Quattrocento, solo circa
150 anni dopo questo attacco gli uomini di Iga e Koka divennero famosi per le loro abilit.
Questo dimostra che le tecniche furtive e l'infiltrazione non sono nate a Iga, ma qui sono state
perfezionate.
Il Ninjutsu NON nato in Cina
Non esiste nessun documento storico che possa essere considerato la prova per un
collegamento tra le migrazioni cinesi e la nascita del ninjutsu.
La descrizione delle origini cinesi nei manuali storici sul Ninjutsu sembra essere solo una
tradizione di famiglia, dove si nota come lautore probabilmente voleva avere un collegamento
con la grande Cina, che si traduce in pura speculazione senza un reale riferimento storico.
Pagina 13

Frammenti di Ninjutsu Storico

A tuttoggi, la storia dei ninja : in Giappone, verso la fine del XIV secolo la parola shinobi
emerse dalle pagine della storia, da qui in avanti cominci a comparire sempre pi
frequentemente fino a diventare un nome di uso comune nel mondo odierno, aumentando di
continuo la sua popolarit.
I Ninja NON non avevano una divisa esclusiva e NON indossavano il cappuccio
Un ulteriore equivoco risiede nella famosa "divisa ninja". L'idea moderna di un abito indossato
esclusivamente dal ninja storicamente incorretta. Durante il periodo Sengoku, quando i ninja
erano veramente attivi, la loro immagine vestita di nero e mascherata pu essere considerata
falsa in quanto in tempo di guerra qualsiasi persona che si muoveva furtivamente nella notte
veniva considerata automaticamente un nemico. Gli abiti utilizzati dai ninja erano abiti comuni,
durante le operazioni notturne venivano scelti capi di tinte scure, tra cui anche il nero.
I Ninja NON usavano una spada diritta: lo Shinobi-to
La famosa spada dritta dei Ninja non trova riscontro storico. Ad oggi non sono mai state
trovate spade con quelle caratteristiche n documenti storici con descrizioni o
rappresentazioni. A quanto pare la spada diritta o Shinobi-to nata durante la ninja mania,
ovvero i primi decenni del secolo scorso.
Le uniche lame completamente dritte in Giappone erano le chokuto del 500 (era pre samurai) e
le erano le katana degli ashigaru (soldati di fanteria) nel 1700.
Informazioni accreditate su spade ninja autentiche provengono dallo shoninki dove si consiglia
una O-wakizashi per l'IN NIN e katane prive di iscrizioni perch in questo modo potevano
essere abbandonate cos come qualsiasi ningu.
Gli Shuriken NON sono armi Ninja
Nonostante la notoriet di questarma non sono mai stati trovati degli esemplari antichi. Ad
ogni modo, queste famose armi da lancio non erano armi esclusive dellarsenale ninja anche
perch, come descritto precedentemente i ninja erano samurai.
Il Kuji In e il Kuji Kiri NON erano arti esoteriche Ninja
Il Kuji Kiri ed il Kuji In sono pratiche religiose che servivano per scongiurare le negativit.
Queste pratiche erano comunemente note a buona parte dei guerrieri del Giappone medievale
e non erano appannaggio esclusivo dei ninja.

Pagina 14

Frammenti di Ninjutsu Storico

6. Le fonti del Ninjutsu


Le fonti principali del ninjutsu, in ordine cronologico, sono costituite dal seguente elenco:
lo Shinobi Hiden (comunemente conosciuto come Ninpiden), scritto da Hattori
(Yasunaga) Hanzo e altri autori. Datato 1560 d.C. e del quale non rimangono che poche
trascrizioni in quanto loriginale andato perduto;
il Bansenshukai, scritto da Fujibayashi Yasutake, datato 1676 d.C. e del quale esistono
diverse trascrizioni. Da molti viene considerato come il manuale ninja pi importante in
assoluto;
lo Shoninki, scritto da Natori Masazumi (a volte Masatake), datato 1681 d.C. e del quale
esistono diverse trascrizioni.
Altri rotoli di grande importanza per lo studio del ninjutsu storico sono:
Iga-ryu Kanpo Mizukagami no Maki Datazione sconosciuta
Iga-ryu Shinobi No Jutsu Kakushibi no Maki Datazione sconosciuta
Iga- ryu Gunjutsu Youkano Maki - 1728
Gunpo Jiyoshu c.1612
Koka Ryu Densho Datazione sconosciuta
Koka Shinobi No Den No Miraiki 1719
Mizukagami 1678
Murasame Daihi No Maki - 1715
Ninjutsu Ogiden 1586
Ninjutsu Ogiden No Maki - 1840
Toryu Dakko Shinobi no Maki Periodo Edo
Yoshimori Hyakushu c. 13th century 1612
Rodanshu 1846

Pagina 15