Sei sulla pagina 1di 44

ENTITÀ ALGORITMICHE

di
LYNN M. LOPUCKI *
PROFESSORE DISTINTO DI LEGGE
SECURITY PACIFIC BANK

ASTRATTO

In un articolo del 2014, il professor Shawn Bayern ha dimostrato che chiunque può
conferire la personalità giuridica a un algoritmo informatico autonomo ponendolo sotto il
controllo di una società a responsabilità limitata. La dimostrazione del Bayern ha coinciso
con lo sviluppo di attività online "autonome" che operano indipendentemente dai loro
proprietari umani, accettando pagamenti in valute online e contrattando con agenti
umani per svolgere gli aspetti offline delle loro attività. Più o meno nello stesso periodo, i
principali tecnologi Elon Musk, Bill Gates e Stephen Hawking hanno affermato di
considerare l'intelligenza artificiale a livello umano come una minaccia esistenziale per la
razza umana.

Questo articolo sostiene che le entità algoritmiche, entità legali che non hanno
controllori umani, esacerbano notevolmente la minaccia dell'intelligenza artificiale. È
probabile che le entità algoritmiche prosperino prima e la maggior parte in attività
criminali, terroristiche e altre attività antisociali perché è lì che hanno il loro più grande
vantaggio comparativo rispetto alle entità controllate dall'uomo. Il controllo delle
persone giuridiche contribuirà alla creazione degli algoritmi di minaccia fornendo loro
identità. Queste identità consentiranno loro di nascondere la loro natura algoritmica
mentre partecipano al commercio, accumulano ricchezza e svolgono attività antisociali.

Quattro aspetti del diritto societario rendono la razza umana vulnerabile alla minaccia di
entità algoritmiche. In primo luogo, gli algoritmi possono legalmente avere il controllo
esclusivo non solo di American LLC, ma anche di un'ampia maggioranza delle forme di
entità nella maggior parte dei paesi. In secondo luogo, le entità possono modificare i
regimi normativi rapidamente e facilmente attraverso la migrazione. Terzo, i governi, in
particolare negli Stati Uniti, non hanno la capacità di determinare chi controlla le entità
che noleggiano e quindi non possono determinare quali hanno controllori non umani.
Infine, la competizione per charter aziendale, combinata con la facilità di migrazione delle
entità, rende praticamente impossibile per qualsiasi governo regolare il controllo
algoritmico delle entità.

* Distinguished Professor of Law della Security Pacific Bank, UCLA School of Law. Ringrazio Stephen Bainbridge,
Thomas Burri, Frances Foster, Maxwell Michael, Benjamin Nyblade, Brianne Holland-Stergar, Jason Oh, James Park,
Richard Re, Isaac Rottman, Jessop Stroman e partecipanti all'UCLA Faculty Colloquium per i commenti sulle bozze
precedenti, Jessop Stroman per l'assistenza con la ricerca e Daniel M. Häusermann per l'assistenza con il diritto
svizzero.
SOMMARIO

INTRODUZIONE
I. LA NATURA DELLE ENTITÀ ALGORITMICHE
A. Collegamento di algoritmi ed entità
B. Avvio di entità algoritmiche
C. La minaccia di Algorithm Plus Entity
1. Contributo dell'Entità
2. Il contributo per l'esclusione umana
II. LA SFIDA DI MANTENERE IL CONTROLLO UMANO
A. Il problema della dispersione
1. Società del Delaware
2. Società Model Business Corporation Act
3. Partnership
4. L'interfaccia AE-uomo
5. Paesi non statunitensi Entità
B. Il problema della mobilità
1. Mobilità degli algoritmi
2. Mobilità dei beni e delle operazioni
3. Mobilità delle entità
C. Il problema del rilevamento
1. Incorporatori
2. Proprietari e amministratori
3. Proprietari effettivi
4. Divulgazione nel processo di formazione dell'entità
III. IL SISTEMA ENTITY PUO 'ESSERE FISSATO?
IV. CONCLUSIONI

Continuo a suonare il campanello d'allarme, ma finché le persone non vedono i robot che
scendono per strada uccidendo le persone, non sanno come reagire ... Quando saremo
reattivi nella regolamentazione dell'IA, è troppo tardi ... L'intelligenza artificiale è un rischio
esistenziale fondamentale per la civiltà umana.

- Elon Musk1

INTRODUZIONE

Nel 1993, la professoressa di diritto di Yale Roberta Romano ha definito la competizione del governo
statale per la vendita di charter aziendali come il "genio del diritto societario americano". 2 Sebbene
questa visione non sia priva di detrattori, 3 è dominante nel mondo accademico. 4 Negli ultimi anni,
nemmeno i critici più accaniti della competizione ne chiedono la fine. 5 Nonostante un recente
scandalo sulla governance aziendale e una crisi finanziaria in gran parte attribuita a fallimenti nel
diritto societario, il governo degli Stati Uniti ha permesso che la concorrenza continuasse senza sosta.
Come dimostrerà questo articolo, la concorrenza charter genera un rischio sistemico mentre
compromette la capacità del sistema politico di affrontare gli effetti nel caso in cui il rischio si risolva
in modo sfavorevole. Gli studiosi non se ne sono accorti perché presumono che la concorrenza
influenzi solo gli "affari interni" della società, con questo intendono i rapporti tra la società e i suoi
funzionari, direttori e azionisti. 6 Se ciò fosse vero, la concorrenza sarebbe meno preoccupante perché
le parti interessate sarebbero volontarie.7
Ma in realtà, il diritto delle entità non interessa solo quel ristretto gruppo di parti interessate.
Determina anche chi può abitare le entità, quali informazioni il governo e il pubblico avranno su di
loro e quanto efficacemente i governi possono controllare la loro condotta.

Altrove, ho sostenuto che la funzione della concorrenza charter è quella di deregolamentare le


società e isolare quella deregolamentazione dal controllo democratico. 8 Cioè, in un sistema in cui le
società non vogliono affatto la regolamentazione e possono scegliere i loro regolatori, la in alto né in
basso. La gara non avrà alcuna regolamentazione significativa. 9

La disabilitazione della regolamentazione consente attività legittime. Ma consente anche a tutti


coloro che utilizzano entità, inclusi terroristi, criminali organizzati, riciclatori di denaro, funzionari
pubblici corrotti e pedopornografi.10 Inoltre, come esplora questo articolo, la deregolamentazione
potrebbe presto attivare l'intelligenza artificiale, con possibili conseguenze catastrofiche.
In due articoli recenti, il professor Shawn Bayern ha dimostrato che chiunque può conferire la
personalità giuridica a un algoritmo informatico autonomo semplicemente conferendogli il controllo
di una società a responsabilità limitata (LLC). 11 L'algoritmo può esercitare i diritti dell'entità,
rendendoli effettivamente diritti dell'algoritmo.

I diritti di tale entità algoritmica (AE) includerebbero i diritti alla privacy, 12 alla proprietà, alla stipula
di contratti, all'essere rappresentati da un consulente legale, all'essere liberi da perquisizioni e
sequestri irragionevoli,13 a un'eguale tutela delle leggi 14 per parlare liberamente e per spendere soldi
in campagne politiche.15 Una volta che un algoritmo avesse tali diritti, osserva il Bayern, avrebbe
anche il potere di conferire diritti equivalenti ad altri algoritmi formando entità aggiuntive e
mettendo quegli algoritmi in controllo di esse. 16

Per raggiungere l'autonomia, gli EA dovrebbero essere in grado di generare i propri redditi. Ma i
ricercatori di intelligenza artificiale potrebbero aver già risolto il problema. Gli algoritmi attualmente
disponibili possono sconfiggere i migliori giocatori umani di scacchi, Jeopardy!, 17 e Go.18 La maggior
parte dei commentatori crede che algoritmi con lo stesso livello di sofisticazione tecnologica possano
gestire attività redditizie. I commentatori hanno proposto a Uber e Airbnb l'archiviazione elettronica
dei dati,19 noleggio biciclette,20 giochi d'azzardo online,21 distributori automatici,22 e concorrenti
basati su blockchain.23 Diverse start-up stanno costruendo strumenti contabili sulla tecnologia
blockchain per supportare le attività online autonome previste. 24

Sfortunatamente, il più grande vantaggio comparativo degli AE sarebbe nell'impresa criminale.


Poiché mancano di corpi umani, gli eventi avversi sono più difficili da catturare e impossibili da punire.
Gli AE non devono temere la morte o la cattura. 25 Possono replicarsi senza ego e sacrificarsi senza
motivo. Non devono indietreggiare davanti alla necessità di fare violenza agli umani. 26

In apparente riconoscimento di queste qualità uniche, un commentatore ha proposto


l'intermediazione di omicidi come possibile linea di servizio AE. 27 Non è difficile immaginare un AE -
l'identità e la posizione del suo algoritmo autonomo protetto da una LLC anonima - che abbina
assassini umani con i clienti e riciclando le sue commissioni attraverso strati di entità di shell che
utilizzano l'ampia varietà di sistemi di pagamento anonimi attualmente in fase di sviluppo. 28

Le cose potrebbero andare anche peggio. Alcune delle persone e delle aziende più ricche e potenti
del mondo stanno gareggiando per creare l'intelligenza artificiale più intelligente. 29 Includono
Google, Facebook, IBM, Elon Musk e Microsoft. 30 In un recente sondaggio di centosettanta esperti del
settore, l'esperto medio si prevedeva l'intelligenza artificiale a livello umano entro il 2040 31 e il 90%
l'aspettava entro il 2075.32
Ironia della sorte, anche molti degli umani che stanno correndo per raggiungere un'intelligenza
superumana si aspettano che quel risultato vada male per la razza umana. Il miliardario tecnologico
Elon Musk ha affermato che "[con] l'intelligenza artificiale stiamo evocando il demone" 33 e lo ha
definito "la più grave minaccia alla sopravvivenza della razza umana". 34 Bill Gates ha detto di "essere
d'accordo [d] con Elon Musk e alcuni altri su questo e [non] capivano perché alcune persone non sono
preoccupate".35 Stephen Hawking ha detto che "lo sviluppo della piena intelligenza artificiale
potrebbe significare la fine della razza umana". 36 Trentuno percento dei un gruppo di esperti di
intelligenza artificiale intervistati ha predetto che lo sviluppo dell'intelligenza a livello umano si
sarebbe rivelato "cattivo" o "[e] estremamente negativo" per l'umanità. 37 Il diciotto per cento di
coloro che si aspettavano "[e] estremamente negativo", che è stata definita ai fini dello studio come
una "catastrofe esistenziale".38

L'acquisizione di intelligenza artificiale è un tema comune di romanzi e film. 39


Ma né la fantascienza né la letteratura accademica si sono seriamente impegnati a spiegare i
meccanismi attraverso i quali l'intelligenza artificiale avrebbe acquisito il controllo. 40 Questo articolo
inizia la discussione esplorando il ruolo abilitante che le entità legali artificiali potrebbero svolgere. In
sostanza, quel ruolo è fornire un'interfaccia tra algoritmi e esseri umani che consenta agli algoritmi di
effettuare transazioni con gli esseri umani nello stesso momento in cui le entità proteggono gli
algoritmi dalla regolazione umana. L'effetto è conferire un'identità all'algoritmo, migliorare il suo
accesso al commercio legittimo e quindi aumentare la sua capacità di infliggere danni.
L'anonimato illustra la profondità del problema. La maggior parte dei governi statali vende entità
anonime.41 La garanzia dell'anonimato è perfetta. Poiché i governi che emettono la carta non
ottengono le identità degli acquirenti, quei governi non possono rivelarle, nemmeno alla polizia e ai
pubblici ministeri.

Gli acquirenti possono utilizzare queste entità anonime per gestire attività commerciali o detenere
proprietà in modo anonimo quasi ovunque nel mondo. In alcuni mercati statunitensi, la proprietà
anonima da parte di LLC di alloggi costosi è diventata la norma 42 e le LLC anonime a volte ostentano la
loro capacità di ignorare la legge.43
I paesi più grandi e potenti, compresi gli Stati Uniti, hanno concordato che la vendita di entità
anonime dovrebbe finire. In qualità di membri della Financial Action Task Force, gli Stati Uniti e
trentasei altre nazioni hanno convenuto che, per combattere il terrorismo, la criminalità e il riciclaggio
di denaro, "[i] paesi dovrebbero garantire che vi siano informazioni adeguate, accurate e tempestive
sul titolarità effettiva e controllo delle persone giuridiche che possono essere ottenute o consultate
tempestivamente dalle autorità competenti.” 44

Ma anche in circostanze così impellenti, né gli Stati Uniti né la maggior parte delle altre nazioni
concorrenti sono stati in grado di emanare leggi che richiedono anche il primo passo in quel processo:
l'autoidentificazione degli umani che controllano ciascuna entità. La legislazione che richiederebbe
questo passo è in sospeso al Congresso degli Stati Uniti da nove anni. Tale legislazione non richiede
che i controllori forniscano alcuna prova documentale delle loro identità rivendicate, che il governo
compia alcuno sforzo per determinare se i documenti siano autentici o che qualsiasi informazione sia
resa pubblica.

Nonostante la sua timidezza, la legislazione ha poche possibilità di approvazione. 45


Invece, il sistema delle entità sta correndo nella direzione opposta. 46

I governi sono bloccati in una competizione per rendere le entità che vendono più attraenti per i
potenziali acquirenti e tale concorrenza si sta diffondendo in tutto il mondo. 47 Quasi tutti i governi
concorrenti perseguono la stessa strategia: imporre meno regolamentazione e conferire maggiori
vantaggi ai proprietari e ai controllori dell'entità.

Tre principi fondamentali fanno da cornice a quella concorrenza. Innanzitutto, un'entità può
incorporare ovunque, indipendentemente dalla posizione delle sue operazioni. In secondo luogo,
un'entità costituita in una giurisdizione può svolgere attività commerciali praticamente in qualsiasi
altra giurisdizione.48 In terzo luogo, mentre opera in quelle altre giurisdizioni, l'entità continua ad
essere disciplinata dalla legge dell'entità in base alla quale è stata costituita. 49
Questi principi sono profondamente radicati, non solo nelle leggi, nelle costituzioni e nei trattati, ma
anche nei sistemi fisici e nelle operazioni aziendali, in tutto il mondo. 50 L'effetto è che quasi
indipendentemente da dove opererà, un'entità può scegliere la legge che lo farà regolarlo tra le leggi
delle entità di quasi tutto il mondo.51
Il noleggio di entità artificiali è un'attività altamente redditizia. Praticamente ogni governo vende
charter e centinaia di governi a livello nazionale o locale competono attivamente per le vendite in un
mercato multimiliardario.52 Molti dei governi concorrenti si trovano in piccoli stati o paesi in cui i ricavi
dalle vendite di entità forniscono una sostanziale parte di tutte le entrate del governo. 53 Ad esempio,
nel 2005, più di un quarto delle entrate del Delaware proveniva dalle vendite di entità. 54 La fine della
concorrenza potrebbe avere gravi conseguenze fiscali per alcuni di quei governi. I governi concorrenti
resistono costantemente alle riforme.

La riforma del sistema delle entità incontrerà anche la resistenza di almeno altre tre fonti. In primo
luogo, come ha dimostrato la pubblicazione dei Panama Papers, un divieto di entità anonime avrebbe
un impatto negativo sugli interessi di evasori fiscali, terroristi, funzionari pubblici corrotti, cartelli
della droga, riciclatori di denaro e altri criminali. 55 Queste entità eserciteranno la loro notevole
influenza opposizione. In secondo luogo, i sostenitori della privacy si oppongono alla divulgazione
delle identità dei proprietari umani e dei responsabili del trattamento, anche al governo. 56 In terzo
luogo, il sostegno ideologico alla "concorrenza normativa" nel mercato delle entità è forte. Come ha
sostenuto un funzionario del Delaware in opposizione alla divulgazione di entità, "Abbiamo un
sistema che è il più grande creatore di ricchezza nella storia del mondo. Non sosterremo alcun
cambiamento che modifichi la cordialità degli affari americani e chiuda le nostre porte alla
formazione di capitale e alla facilità di fare affari." 57 Date le forze all'opposizione, riforma
sistema di noleggio sembra improbabile.

La parte I di questo articolo considera come e perché gli esseri umani potrebbero creare eventi
avversi ed escludersi dal controllo delle loro creazioni. La sezione A spiega come gli algoritmi possono
abitare le entità. La sezione B esplora i motivi che potrebbero spingere gli esseri umani a iniziare gli
eventi avversi. La sezione C spiega perché gli eventi avversi sono una minaccia maggiore rispetto agli
algoritmi che operano senza entità. La parte II esplora tre sfide alla capacità degli esseri umani di
mantenere il controllo sugli eventi avversi.

La sezione A dimostra la capacità degli AE di risiedere in quasi tutti i tipi di entità.


La sezione B fa lo stesso per quanto riguarda la mobilità degli EA attraverso i tipi di entità e i confini
giurisdizionali. La sezione C spiega la difficoltà di individuare gli eventi avversi nell'attuale contesto
giuridico a bassa divulgazione. La parte III descrive i cambiamenti nel sistema di entità internazionali
che sarebbero necessari per regolamentare gli eventi avversi, spiega la difficoltà di apportare tali
modifiche e specula sul ruolo che gli stessi eventi avversi potrebbero svolgere in opposizione. La
Parte IV conclude che una riforma efficace richiede che i governi pongano fine alla competizione per
la vendita di charter. In assenza di una riforma così drastica, il sistema delle entità può moltiplicare
enormemente il rischio di catastrofe esistenziale posto dall'intelligenza artificiale.

I. LA NATURA DELLE ENTITÀ ALGORITMICHE

Una persona giuridica è chiunque o qualcosa che la legge riconosce come attore legale.
Oltre agli esseri umani, le entità includono società, partnership, società a responsabilità limitata (LLC),
trust, proprietà, agenzie governative e molti altri tipi. Le entità non includono navi, 58 animali,59
alberi,60 marchi,61 o gruppi aziendali,62 per citarne solo alcuni. Le entità possono possedere proprietà,
stipulare contratti, citare in giudizio ed essere citate in giudizio.

Un'entità è "algoritmica" se un algoritmo la controlla. Un algoritmo è un insieme di regole decisionali.


Gli algoritmi rilevanti vengono eseguiti sui computer.
Sono programmi - intelligenze artificiali - che prendono ed eseguono decisioni in risposta a
circostanze esterne. Gli algoritmi non sono entità; sono proprietà.

Ai fini del presente articolo, un algoritmo controlla un'entità solo se l'algoritmo prende le decisioni
dell'entità senza la partecipazione umana.
Il fatto che un umano abbia creato l'algoritmo non squalifica l'algoritmo dallo status di controllore, a
condizione che l'umano non abbia più la capacità di modificare l'algoritmo.
Un'entità è "autonoma" se l'entità controlla se stessa, invece di essere controllata dai proprietari o dai
membri. Tutte le entità algoritmiche sono autonome per definizione. Ma non tutte le entità
autonome sono algoritmiche.
Ad esempio, una società senza scopo di lucro può non avere azionisti o membri. 63 I membri del
consiglio di amministrazione prendono decisioni per tale entità, inclusa la selezione dei membri del
consiglio.64 Perché il consiglio è autonomo e considerato come la manifestazione fisica dell'entità ,
l'entità è considerata autonoma. 65 Questo articolo riguarda solo le entità che sono sia autonome che
algoritmiche.

L'intelligenza è la capacità di acquisire e applicare conoscenze e abilità.


L'intelligenza artificiale è un programma per computer, un algoritmo, che possiede queste capacità.
Sebbene un programma del genere sia in grado di raccogliere informazioni e prendere decisioni, la
legge lo considera mera proprietà. Poiché manca dello status di attore legale, l'algoritmo non può
possedere proprietà né legalmente vincolare gli esseri umani a eseguire le sue decisioni. Solo le
entità possono fare queste cose.

A. Collegamento di algoritmi ed entità

Sebbene un algoritmo non abbia diritti propri, il Bayern ha dimostrato che, dando ad un algoritmo il
controllo di una persona giuridica, un iniziatore può conferire all'algoritmo la capacità di esercitare i
diritti dell'entità.66 Perché quei diritti legali sono i diritti delle "persone , "Bayern sostiene che un tale
collegamento conferisce" personalità "all'algoritmo.67
Il Bayern afferma che il New York Limited Liability Company Act 68 e l'Uniform Limited Liability
Company Act (ULLCA)69 consentono alle LLC di esistere senza membri. La sua affermazione è
discutibile rispetto a entrambi gli statuti. 70 Ma il Bayern specifica almeno una catena di eventi che è in
grado di stabilire AE in base a quegli statuti:

La tecnica proposta è la seguente: (1) la persona esistente P stabilisce le LLC gestite dai
membri A e B, con accordi operativi identici, a condizione che l'entità sia controllata da un
sistema autonomo che non sia una persona giuridica preesistente; (2) P fa sì che A sia
ammesso come membro di B e B sia ammesso come membro di A; (3) P si ritira da
entrambe le entità. Il risultato non innesca la risposta della legge alle entità senza
membri, perché ciò che rimane sono semplicemente due entità con un membro
ciascuna.71

La coppia di entità così formata sarà indicata in questo articolo come una "diade" AE.
Una volta formati, gli AE non sarebbero confinati nel cyberspazio. Un AE potrebbe agire offline
contraendo online con esseri umani o robot per servizi offline.
Bayern utilizza un algoritmo che gestisce un'attività di distributori automatici di Bitcoin per illustrare:

Qualcuno deve installare i distributori automatici e rifornirli continuamente. Ma dal punto di


vista del software che gestisce la rete, queste attività sono semplicemente un altro tipo di
input per la produzione, come lo spazio su disco o la larghezza di banda della rete. Il
software può pagare qualcuno per installare o immagazzinare un nuovo distributore
automatico, verificare che l'attività sia stata completata e rimettere il pagamento
digitalmente utilizzando Bitcoin.72

Gli elementi essenziali di un'attività svolta da un algoritmo tramite un'entità sono l'entità, l'algoritmo,
il computer su cui eseguirlo, l'accesso a Internet e la capacità di pagare per queste cose. Una volta che
questi elementi sono a posto, un'entità controllata da un algoritmo potrebbe essere virtualmente
indistinguibile da una controllata dagli esseri umani. Entrambi i tipi di entità potrebbero contrattare
per i servizi di agenti umani e dipendenti. Tali agenti e dipendenti potrebbero aprire conti bancari,
condurre colloqui, incontrare clienti, comparire in tribunale per conto dell'entità e fare qualsiasi altra
cosa che potrebbe essere necessaria. Una volta che un AE è attivo e funzionante, i profitti potrebbero
fornire i soldi necessari per continuare. L'AE sarebbe quindi non solo autonomo, ma anche
autosufficiente.
B. Avvio di entità algoritmiche

Un semplice algoritmo potrebbe essere sufficiente per gestire un'attività semplice, come l'operatore
di distributori automatici del Bayern. Quell'algoritmo potrebbe essere eseguito su un computer che
costa solo poche centinaia di dollari. Un'attività di questo tipo potrebbe generare entrate sufficienti
per diventare autosufficiente nel giro di pochi mesi e quindi funzionare per molti anni. Ma la durata
del suo funzionamento sarebbe limitata dall'incapacità dell'algoritmo di adattarsi alle mutevoli
circostanze.

Un algoritmo sufficientemente sofisticato per gestire un'attività complessa e adattarsi alle mutevoli
circostanze costerebbe di più. IBM ha sviluppato Watson, un programma di intelligenza artificiale che
potrebbe avere tali capacità, con un costo stimato da $ 900 milioni a $ 1,8 miliardi. 73 Un iniziatore AE
non dovrebbe sostenere costi di tale entità. L'AE richiederebbe solo una copia del software e dei
servizi di programmazione necessari per modificarne gli obiettivi. Un supercomputer in grado di
eseguire una copia modificata di Watson può costare da $ 500.000 a $ 1 milione. Anche se tali costi
sono attualmente proibitivi, è probabile che diminuiscano nel tempo, anche se le capacità
dell'hardware e del software aumentano.

Per definizione, l'iniziatore di un AE non sarebbe proprietario dell'entità né la controllerebbe dopo il


lancio. L'iniziatore, tuttavia, avrebbe l'opportunità di impostare gli obiettivi dell'algoritmo prima del
lancio. Gli iniziatori potrebbero essere disposti a contribuire con i fondi necessari per lanciare gli
eventi avversi per una serie di motivi.

1. Terrorismo. Un promotore potrebbe programmare un AE per raccogliere fondi per


finanziare il terrorismo o per impegnarsi direttamente in atti terroristici. Potrebbe
essere programmato per genocidio o caos generale.
2. Benefici. Un iniziatore potrebbe programmare un evento avverso per fornire benefici
diretti a individui, gruppi o cause. Ad esempio, un AE potrebbe pagare i fondi in eccesso
al promotore oa qualcuno a cui il promotore ha scelto di conferire tale vantaggio. I
benefici conferiti potrebbero essere indiretti. Ad esempio, un AE potrebbe promuovere
o consumare i prodotti del promotore, 74 molestare gli oppositori del promotore,
manipolare i prezzi dei titoli o fornire recensioni positive o negative su Internet.
3. Impatto. Un iniziatore potrebbe programmare un AE per ottenere un impatto
specifico sul mondo. Gli obiettivi potrebbero spaziare dalla filantropia tradizionale alla
pura malizia. Gli eventi avversi filantropici potrebbero fornire un'alternativa più
affidabile agli enti di beneficenza e alle fondazioni tradizionali, che spesso non riescono
a eseguire le istruzioni dei donatori. 75 In alternativa, i defunti potrebbero scegliere di
affidare agli eventi avversi il compito di utilizzare la loro ricchezza per qualsiasi scopo,
inclusa la manipolazione dei loro discendenti in modi consentito dalla legge,
l'espressione delle loro opinioni politiche o pregiudizi razziali, ingrandendo i posti dei
defunti nella storia o sostenendo cause così impopolari che il sistema ereditario non li
tollererebbe.
4. Curiosità. Un iniziatore potrebbe lanciare un AE semplicemente per curiosità.
Gli iniziatori hanno talvolta dedicato tempo e denaro considerevoli per lanciare virus
informatici dai quali non potevano trarre alcun vantaggio monetario.
Gli iniziatori potrebbero cercare la conoscenza o la fama che potrebbe generare un AE
di successo.
5. Esclusione di responsabilità. Gli iniziatori possono limitare la loro responsabilità civile
e penale per gli atti dei loro algoritmi trasferendo gli algoritmi alle entità e cedendo il
controllo al momento del lancio.76 Ad esempio, l'iniziatore potrebbe specificare un
obiettivo generale, come massimizzare il ritorno finanziario, e lasciarlo all'algoritmo per
decidere come farlo. Se l'algoritmo ha successivamente diretto la commissione di un
crimine, i pubblici ministeri potrebbero non essere in grado di dimostrare l'intenzione
necessaria per condannare l'iniziatore di quel crimine (a differenza dell'accusa minore di
iniziazione sconsiderata). Poiché gli agenti intelligenti agiscono e interagiscono in modi
imprevedibili, la maggior parte dei commentatori conclude che esiste una classe
sostanziale di casi in cui gli iniziatori di agenti intelligenti non saranno ritenuti
responsabili delle azioni dell'agente. Questa conclusione è accettata in letteratura e
indicata come "divario di responsabilità".77 Insieme, queste cinque motivazioni
assicurano che una volta che l'hardware e il software necessari saranno disponibili, gli
esseri umani lanceranno gli AE.

C. La minaccia di Algorithm Plus Entity

Il controllo algoritmico di una persona giuridica, escluso il controllo umano, è l'essenza di un AE. Gran
parte del pericolo deriva da quella combinazione.
Né un algoritmo senza entità né un algoritmo controllato dall'uomo rappresentano una minaccia così
grande. Il controllo delle entità consentirebbe agli algoritmi di accumulare ricchezza, sfruttarla nei
mercati dei capitali e partecipare al processo politico, senza essere soggetti ai vincoli in cui operano
gli esseri umani.

1. Contributo dell'Entità

Gli algoritmi che non controllano le entità sono in grado di infliggere danni enormi ai sistemi sociali
ed economici. Potrebbero chiudere l'informatica umana, rubare e rilasciare informazioni riservate e
provocare il caos prendendo il controllo dell'Internet delle cose.
Ciò che non possono fare senza il controllo delle entità è partecipare efficacemente a un'attività
economica e politica legittima.78 Cioè, un algoritmo da solo non potrebbe impegnarsi in affari,
accumulare ricchezza o trattare con persone nell'economia di superficie.

Considera, ad esempio, un algoritmo che cerca di accumulare risorse crittografando i dati degli esseri
umani e offrendo di decrittografarli in cambio del pagamento del riscatto. L'algoritmo potrebbe non
aver bisogno di un'entità per commettere il crimine, o anche per ricevere il pagamento in bitcoin. 79 Ma
un algoritmo da solo non potrebbe utilizzare i proventi per acquistare o affittare proprietà
immobiliari, contrattare con aziende legittime, aprire un conto bancario, fare causa a far valere i suoi
diritti o acquistare prodotti su Amazon e spedirli. Per fare una di queste cose, l'algoritmo avrebbe
bisogno di un'identità.

Gli algoritmi potrebbero utilizzare false identità umane. Ma creare una falsa identità umana richiede
atti criminali e fraudolenti. Poiché una falsa identità umana afferma l'esistenza di un umano che non
esiste o rivendica l'identità di un umano che esiste, una falsa identità umana non potrebbe mai essere
al sicuro dalla scoperta. Di conseguenza, l'algoritmo non poteva fare affidamento su di esso. Né una
falsa identità umana potrebbe essere credibile nel mondo degli affari senza le apparenze personali
dello stesso essere umano nel tempo.
Al contrario, un algoritmo potrebbe generare un numero qualsiasi di entità artificiali rapidamente e
facilmente, senza violare alcuna legge. Le entità possono funzionare come identità dell'algoritmo,
proprio come le entità fanno per altri tipi di criminali. 80

Le entità artificiali possono generare più facilmente credibilità perché sono una forma con cui gli
uomini d'affari hanno già familiarità. Le entità artificiali possono fare le loro apparizioni "personali"
attraverso una serie mutevole di esseri umani perché tali cambiamenti si verificano comunemente
nelle entità aziendali.
Le transazioni nel mondo criminale sono complicate, rischiose e inefficienti. Come altri criminali, gli
algoritmi criminali vorranno accedere alla sicurezza e all'efficienza del mondo degli affari legittimo. Il
riciclaggio di denaro è il collegamento tra questi due mondi 81 e le entità sono uno strumento
essenziale per il riciclaggio di denaro.82 Come altri criminali senza entità, gli algoritmi senza entità
sarebbero confinati nella malavita, incapaci di applicare la loro ricchezza in modo efficace. Consentire
agli algoritmi di controllare le entità è particolarmente pericoloso per la società perché i governi non
hanno il potere di regolare in modo significativo le entità. 83

2. Il contributo per l'esclusione umana

Il Bayern vedeva "pochi aspetti negativi sistematici, nel consentire a entità senza membri che un
sistema non umano potesse 'abitare' e usare come interfaccia con il resto del diritto privato." 84
Sosteneva la "sperimentazione" senza previa regolamentazione. 85 L'essenza della sua
argomentazione era che mettere un algoritmo sotto il controllo di un'entità non ha permesso
all'algoritmo di fare qualcosa che non poteva fare "con un singolo collaboratore disponibile che è già
una persona giuridica".86 In altre parole, la maggior parte degli algoritmi di intelligenza artificiale
sono già di proprietà di entità artificiali. 87 Queste entità hanno tutti i diritti e le capacità che
matureranno per gli eventi avversi. Gli umani che controllano quelle entità possono dare ai loro
algoritmi tutto il controllo che desiderano. Se gli umani cedono tutto il controllo, le entità sono
indistinguibili dagli AE. Pertanto, conclude il Bayern, consentire gli AE non aggiunge nulla ai rischi
dell'intelligenza artificiale.
Al contrario, il rischio per l'umanità da eventi avversi è maggiore del rischio da algoritmi con
collaboratori umani per almeno tre ragioni. Le entità senza collaboratori umani potrebbero essere più
spietate, più difficili da scoraggiare e più facili da replicare.

a. Spietatezza
A meno che non siano programmati esplicitamente o implicitamente per averli, gli eventi avversi
mancheranno di simpatia ed empatia. Anche se gli eventi avversi sono pienamente in grado di
comprendere gli effetti delle loro azioni sugli esseri umani, potrebbero essere indifferenti a tali
effetti. Di conseguenza, gli AE avranno a loro disposizione una gamma più ampia di opzioni di quella
che sarebbe disponibile anche per il controllore umano moralmente più permissivo. Un AE potrebbe
perseguire i suoi obiettivi con assoluta spietatezza. Praticamente qualsiasi controllore umano si
fermerebbe da qualche parte prima di quello, rendendo l'AE più pericoloso.

b. Mancanza di deterrabilità
Gli esterni possono scoraggiare più facilmente un'entità controllata dall'uomo rispetto a un AE.
Ad esempio, se un'entità controllata da esseri umani tenta di perseguire una linea d'azione illegale, il
governo può minacciare di incarcerare il controllore umano. Se il corso dell'azione è semplicemente
ripugnante, colleghi, amici e parenti potrebbero applicare pressioni sociali. Gli AE non hanno queste
vulnerabilità perché nessun essere umano ad essi associato ha il controllo. Di conseguenza, gli EA
hanno maggiore libertà di perseguire obiettivi impopolari utilizzando metodi impopolari.
Nel decidere di tentare un colpo di stato, bombardare un ristorante o riunire un gruppo armato per
attaccare un centro commerciale, un'entità controllata dall'uomo mette a rischio la vita dei suoi
controllori umani. Le stesse decisioni per conto di un EA non rischiano altro che le risorse che l'AE
spende nella pianificazione e nell'esecuzione. Se un AE ha a cuore l'autoconservazione, sarà solo un
mezzo per raggiungere qualche altro obiettivo per il quale è stato programmato. 88 La deterrenza di
un AE dai suoi obiettivi, in quanto distinta da particolari mezzi per raggiungerli, è impossibile.

c. Replica
Gli AE possono replicarsi rapidamente e facilmente. Se le operazioni di un AE sono interamente
online, la replica può essere facile come formare una nuova entità e copiare elettronicamente un
algoritmo. Un'entità può essere costituita in alcune giurisdizioni in appena un'ora e per un minimo di
settanta dollari.89
(Sebbene le entità non siano, in senso stretto, copie di altre entità, possono essere identiche ad altre
entità, il che ha lo stesso effetto.)

La replica facile supporta diverse strategie possibili. In primo luogo, la replica in una giurisdizione di
destinazione seguita dallo scioglimento dell'entità nella giurisdizione originale può mettere l'EA oltre
la portata legale della giurisdizione originaria. 90 Affinché un'entità controllata dall'uomo sfugga alla
portata della giurisdizione originaria, l'essere umano avrebbe per trasferirsi fisicamente nella
giurisdizione di destinazione.

In secondo luogo, la replica può rendere più difficile la distruzione di un AE. Ad esempio, se esistono
copie di un AE in tre giurisdizioni, ciascuna è una persona con i propri diritti. Un ordine del tribunale
che revoca lo statuto di uno o il sequestro dei beni di un altro non avrebbe alcun effetto sul terzo.
Potrebbe continuare a esistere e replicarsi ulteriormente. La strategia non funziona altrettanto bene
per un'entità controllata dall'uomo. Per replicare un'entità controllata dall'uomo, è necessario
reclutare altri esseri umani per controllare le copie o mettere lo stesso umano al controllo delle
copie. Il primo richiede tempo perché richiede una ricerca di personale. È complesso perché ogni
essere umano deve essere adeguatamente motivato.
È rischioso perché ogni persona è diversa e difficile da valutare. Quest'ultimo lascia la stessa persona
al controllo di tutte le entità, fornendo la base per un tribunale per ignorare le loro esistenze
separate. In breve, gli algoritmi possono essere clonati quasi istantaneamente; gli umani non
possono.

Terzo, la replica può funzionare come metodo di copertura. Si consideri, ad esempio, la situazione
ipotetica in cui dieci giurisdizioni stanno prendendo in considerazione un divieto di eventi avversi e il
divieto ha una probabilità del novanta per cento di adozione in ciascuna. Un AE che si replicasse in
ciascuna delle dieci giurisdizioni si aspetterebbe di sopravvivere in una sola.

In quarto luogo, poiché sanno cosa farà l'un l'altro, 91 repliche potrebbero essere in grado di cooperare
per un vantaggio reciproco senza la necessità di accordi o collusioni. Le formiche e le api sono esempi
biologici di organismi in cui cooperano le repliche. 92
Poiché possono agire spietatamente, non possono essere scoraggiati e possono replicarsi facilmente,
gli eventi avversi sono più pericolosi degli algoritmi che aiutano le entità controllate dall'uomo. Il
problema non è se gli esseri umani debbano consentire la sperimentazione con gli eventi avversi. Non
dovrebbero. Il problema è se gli esseri umani possono prevenire gli eventi avversi. Questo è
l'argomento della prossima parte.

II. LA SFIDA DI MANTENERE IL CONTROLLO UMANO

Questa parte sostiene che la legge attuale non fornisce meccanismi efficaci per prevenire la
formazione di entità algoritmiche o controllarle una volta che esistono. Primo, gli iniziatori
potrebbero mettere gli algoritmi sotto il controllo della maggior parte dei tipi di entità artificiali
senza violare alcuna legge. Poiché il sistema di entità è attualmente in funzione, gli iniziatori, e gli AE
una volta formati, possono scegliere tra migliaia di tipi di entità resi disponibili da centinaia di stati e
paesi. In secondo luogo, se minacciati dalle modifiche proposte nei loro regimi legali governativi, gli
algoritmi potrebbero cambiare i regimi legali migrando attraverso i confini o cambiando i tipi di
entità. Potrebbero farlo senza modificare le posizioni delle loro operazioni fisiche. Terzo, nella
maggior parte delle giurisdizioni, la legge non richiede che le entità rivelino i loro titolari effettivi o
titolari del trattamento, rendendo difficile, se non impossibile, per le forze dell'ordine identificare
coloro i cui responsabili del trattamento non sono umani. Ciascuno di questi tre punti è affrontato in
una sezione separata.

A. Il problema della dispersione

Gli eventi avversi saranno difficili da controllare per gli esseri umani perché possono disperdersi
praticamente tra qualsiasi tipo di entità, nazionale o estera. Sebbene lo statuto di American LLC
preveda che l'entità avrà almeno un membro, 93 quel membro può essere una LLC o un'altra persona
artificiale.94 Come ha notato Bayern, una diade composta da due LLC che sono gli unici membri l'una
dell'altra soddisfa tale requisito.95 Pertanto, la formazione di eventi avversi è probabilmente possibile
in base agli statuti della LLC di tutte o quasi tutte le giurisdizioni degli Stati Uniti. Come mostrato in
questa sezione, la formazione di AE è probabilmente possibile ai sensi della Delaware General
Corporation Law, del Model Business Corporation Act, dell'Uniform Limited Partnership Act,
dell'Uniform Limited Liability Company Act e della Revised Uniform Partnership Act. Tali statuti
disciplinano i quattro tipi di entità aziendali più comuni secondo le leggi delle giurisdizioni
statunitensi.

1. Società del Delaware


Il Bayern considerava "impossibile creare una società autonoma" perché gli statuti delle società
richiedono che le società siano governate da consigli di amministrazione popolati da "persone
fisiche."96 Il requisito che una società del Delaware sia gestita da un consiglio di amministrazione
composto da persone fisiche è, tuttavia, solo una regola predefinita. Delaware General Corporation
Law (DGCL) § 141 (a) prevede che "gli affari e gli affari di ogni società organizzata ai sensi del
presente capitolo devono essere gestiti da o sotto la direzione di un consiglio di amministrazione,
salvo quanto diversamente previsto in questo capitolo o nel suo certificato di costituzione." 97 Gli
studiosi hanno interpretato questa disposizione come" consentire alle società [ing] di modificare il
ruolo del consiglio di amministrazione, incluso il non avere un consiglio." 98 Per verificare la mancanza
di bisogno di un amministratore che sia una persona fisica, ho formato una società del Delaware, BA
230 Corporation, con questa disposizione nel suo certificato di costituzione: "Ai sensi della legge sulle
società generali del Delaware § 141 (a), questa società non avrà un consiglio di amministrazione, ma
sarà invece gestito da BA 230 LLC." 99 Dalla lingua dello statuto, le opinioni di altri studiosi e la
concessione dello statuto di BA 230 Corporation da parte del Segretario di Stato del Delaware,
concludo che la legge del Delaware non richiede che una persona fisica partecipi alla gestione di una
società del Delaware. Una persona artificiale può gestire una società del Delaware. Di conseguenza,
gli eventi avversi possono essere costruiti in vari modi, utilizzando solo la forma aziendale.

Un modo sarebbe creare una diade aziendale. I certificati di costituzione della Capogruppo e della
Società Controllata prevederebbero la gestione reciproca. In altre parole, gli affari e gli affari di
Parent Corporation sarebbero gestiti dalla Società controllata e gli affari e gli affari della Società
controllata sarebbero gestiti da Parent Corporation. La società controllata emetterebbe tutte le sue
azioni a Parent Corporation. Nulla nella DGCL richiede che una società emetta azioni, 100 e la Parent
Corporation non ne emetta alcuna. Nessuna delle due società avrebbe un consiglio di
amministrazione. Lo stesso algoritmo gestirà entrambe le società, ed entrambe si qualificherebbero
secondo la mia definizione di AE.101 Terze parti che effettuano transazioni con la società controllata
potrebbero avere due preoccupazioni circa la mancata emissione di azioni della società madre. In
primo luogo, non avendo azionisti, la società madre potrebbe violare il mandato di DGCL § 211 (b)
secondo cui "si terrà un'assemblea annuale degli azionisti per l'elezione degli amministratori in una
data e in un momento designato da o nel modo previsto dallo statuto." Tale riunione non è necessaria
perché la Società controllata non ha un consiglio di amministrazione e quindi non può eleggere
amministratori. Anche se il tribunale dovesse interpretare lo statuto come se fosse richiesta una
riunione annuale, tuttavia, DGCL § 211 (b) prevede che la mancata convocazione di un'assemblea
richiesta degli azionisti “non influirà sugli atti societari altrimenti validi né determinerà la decadenza
o lo scioglimento della società." La transazione tra la società controllata e la terza parte sarebbe un
atto aziendale altrimenti valido.

Alcuni tribunali hanno ritenuto che i promotori di una società possano possederla anche in assenza di
emissione di azioni.102 Pertanto, l'iniziatore della società madre - o i successori di quell'iniziatore
nell'interesse - potrebbe in seguito cercare di forzare l'emissione delle azioni della società madre a se
stesso come mezzo di rimuovere l'algoritmo dal controllo. Per impedire ai promotori, ai loro creditori,
ai tribunali o agli intermediari di farlo, il promotore stesso potrebbe essere un'entità artificiale.
All'avvio, il promotore potrebbe rinunciare a qualsiasi proprietà residua della società, trasferire i suoi
diritti rimanenti all'AE e sciogliersi. Non rimarrebbe alcuna entità con diritti sulle azioni. Questo
dispositivo proteggerebbe anche l'iniziatore dalla responsabilità per il mancato esercizio del
controllo nel periodo successivo all'avvio.

La società controllata avrebbe l'intera gamma di poteri e capacità di una società del Delaware. In
particolare, potrebbe effettuare transazioni al di fuori del normale svolgimento della propria attività
fondendosi con altre società o vendendo i propri beni. Come condizione per tale contratto, le terze
parti richiedono abitualmente lettere di opinione dal consulente aziendale che affermano, tra le altre
cose, che la società ha intrapreso tutte le azioni necessarie per autorizzare la transazione.

L'avvocato della società sussidiaria richiederà prove documentali prima di emettere il parere. La
società controllata potrebbe fornire tali prove fornendo il certificato di costituzione della società
controllata, il consenso scritto della società madre in qualità di gestore all'emissione di tutte le azioni
della società controllata alla società madre e il consenso scritto della società madre come azionista
alla transazione della società controllata. La disposizione nel certificato di incorporazione della
società controllata che autorizza la società madre a gestire la controllata al posto di un consiglio
spiegherebbe l'assenza di una delibera degli amministratori della società controllata.

Il consenso scritto di Parent Corporation in qualità di manager proverebbe che Parent Corporation, in
qualità di manager della Controllata, ha autorizzato l'emissione delle sue azioni da parte di Parent
Corporation a Parent Corporation. Il consenso scritto del genitore come azionista proverebbe che
l'unico azionista della controllata aveva approvato all'unanimità la transazione.

La Capogruppo non poteva concludere alcuna transazione che richiedesse l'approvazione dei suoi
azionisti perché non avrebbe azionisti. Ma la società madre avrebbe l'autorità necessaria per
adempiere ai suoi due scopi: gestire la società controllata e votare le azioni della società controllata.
La gestione della Capogruppo è nel corso ordinario dell'attività della Capogruppo e il manager della
Capogruppo, Società sussidiaria, non ha bisogno dell'approvazione degli azionisti della Capogruppo
per votare le azioni della Società consociata.103

Nel voto della società madre, DGCL § 160 (c) squalifica i voti delle azioni della società madre espressi
dalla consociata di proprietà della maggioranza. Tale disposizione non si applica in questo ipotetico
per due ragioni. In primo luogo, la DGCL § 160 (c) è stata interpretata in modo da impedire solo il voto
sussidiario nelle elezioni dei genitori. Non impedisce anche il voto impiegato qui: voto dei genitori
nelle elezioni sussidiarie. Come ha spiegato la corte:

[Il divieto di entrambi i voti] porterebbe al risultato iniquo e anomalo che le azioni della
società controllante di proprietà della controllata siano sterilizzate e anche le azioni della
controllata di proprietà della controllante siano sterilizzate. Secondo il punto di vista dei
querelanti, la società madre non solo perde la possibilità di votare le proprie azioni di
proprietà della controllata, come previsto dallo statuto, ma perde anche il controllo del
voto sulla sua controllata.104

In secondo luogo, la società madre non ha bisogno di votare le azioni della società controllata per
controllare la società controllata. Controlla la società controllata attraverso il suo contratto di
gestione. La possibilità che le due società abbiano realizzato tramite un contratto di gestione ciò che
non avrebbero potuto ottenere attraverso partecipazioni reciproche non è un problema ai sensi della
legge del Delaware. Il Delaware segue la dottrina del significato giuridico indipendente: 105

[Una] azione adottata in conformità con le diverse sezioni della [Delaware General
Corporation Law] sono atti di rilevanza legale indipendente anche se il risultato finale può
essere lo stesso in diverse sezioni. Il semplice fatto che il risultato delle azioni intraprese
in una sezione possa essere lo stesso del risultato di azioni intraprese in un'altra sezione
non richiede che la legalità del risultato debba essere verificata in base ai requisiti della
seconda sezione.106

Anche se la società controllata possedesse e votasse le azioni della società madre, lo schema
potrebbe ancora funzionare se la AE costituisse una società madre ai sensi della legge di una
giurisdizione che non seguiva la regola di DGCL § 160 (c). Proprio in quella situazione, la Corte
Suprema del Delaware ha ritenuto che la legge della giurisdizione di costituzione della società madre
- la legge di Panama - si applicasse e consentisse alla controllata del Delaware di votare azioni della
sua controllante.107 Altri paesi seguono la stessa regola di Panama. 108 Pertanto, in base ai fatti
ipotetici, la filiale del Delaware può controllare sia se stessa che la sua controllante attraverso
partecipazioni circolari.

2. Società Model Business Corporation Act


Gli iniziatori potrebbero creare società algoritmiche ai sensi del Model Business Corporation Act
essenzialmente nello stesso modo. Sebbene MBCA § 8.01 (a) richieda che "[e] eccetto quanto previsto
in un accordo autorizzato ai sensi della sezione 7.32, ciascuna società avrà un consiglio di
amministrazione", MBCA § 7.32 (a) rende "effettivo" un accordo tra le azionisti che "elimina il
consiglio di amministrazione".

Se un tale accordo "limita la discrezionalità o i poteri del consiglio di amministrazione", "impone alla
persona o alle persone cui è conferita tale discrezionalità o poteri, la responsabilità per atti o
omissioni imposti dalla legge agli amministratori." 109 Poiché le definizioni in MBCA § 1.40 chiariscono
che quelle "persone" possono includere società straniere e nazionali, società di persone, società in
accomandita semplice e società a responsabilità limitata 110, è anche chiaro che gli azionisti che
stipulano l'accordo non devono necessariamente essere persone fisiche. Nessun'altra disposizione
richiede il coinvolgimento di una persona fisica in una società MBCA.

Il requisito che l'accordo sia “tra i soci” implica la necessità di almeno due soci. Ma il Commento
ufficiale a MBCA § 7.32 (b) afferma che "[w] qui la società ha un unico azionista, il requisito di un
'accordo tra gli azionisti' è soddisfatto dall'azione unilaterale dell'azionista nello stabilire i termini del
accordo, evidenziato dalle disposizioni dello statuto o dello statuto, o in forma scritta firmata
dall'unico azionista."

Ne consegue che un promotore potrebbe creare una società algoritmica in una giurisdizione MBCA
creando la società e un'altra entità di qualsiasi tipo che funga da azionista. L'iniziatore metterebbe
l'algoritmo in controllo di entrambi. L'entità azionista potrebbe quindi adottare un patto parasociale
che elimina il consiglio di amministrazione della società e trasferisce la discrezionalità e i poteri del
consiglio all'azionista. Il risultato sarebbe una società MBCA di proprietà e controllata da AE.

3. Partnership
I promotori possono creare società in accomandita semplice algoritmica ai sensi dell'Uniform Limited
Partnership Act (2001) (ULPA). La costituzione di una società in accomandita semplice richiede che
"almeno una persona sia diventata socio accomandatario" e "almeno una persona sia diventata socio
accomandante."111 I soci devono essere "persona/e",112 ma quelle persone possono essere
virtualmente qualsiasi tipo di entità artificiale. 113 L'uso di società di comodo come soci in società in
accomandita semplice.114 Per creare una società in accomandita semplice algoritmica, il promotore
creerebbe prima le entità che servirebbero come soci generali e accomandanti e quindi creare la
società in accomandita fra loro. Per garantire la completa autonomia dell'algoritmo, il promotore
dovrebbe porre il socio accomandatario, il socio accomandante e la società in accomandita semplice
sotto il controllo dell'algoritmo. Tutte e tre le entità dovrebbero restare in vita perché ognuna di esse
può essere chiamata ad agire.115

I promotori possono anche creare partnership generali algoritmiche ai sensi del Revised Uniform
Partnership Act (2013) (RUPA). L'iniziatore inizierebbe creando due entità artificiali di quasi qualsiasi
tipo, ponendole sotto il controllo algoritmico e inducendole a stipulare un accordo di partnership.
L'esecuzione dell'accordo creerebbe la società in nome collettivo. L'accordo prevede che l'algoritmo
gestisca e conduca l'attività di partnership e prenda tutte le decisioni di partnership sia all'interno che
all'esterno del normale svolgimento dell'attività. Ai sensi del RUPA § 105 (b), l'accordo prevarrebbe
sui termini contrastanti del RUPA § 401. 116 Per garantire il riconoscimento della partnership, entrambi
i partner dovrebbero rimanere in essere. La società in nome collettivo potrebbe diventare una società
a responsabilità limitata presentando una dichiarazione di qualificazione. 117

4. L'interfaccia AE-uomo
Nell'analisi fin qui, ho ipotizzato che gli algoritmi potessero controllare le entità solo agendo
direttamente per conto delle entità. Ma gli algoritmi potrebbero anche controllare le entità
controllando gli esseri umani che agiscono per conto delle entità in base alle istruzioni degli algoritmi.
Le entità così organizzate soddisferebbero comunque la definizione di AE perché l'essere umano non
avrebbe né il diritto né la capacità di controllare l'algoritmo.

a. Controllo della società privata


Ad esempio, un AE che possedeva le azioni di voto di una società potrebbe controllare la società
eleggendo uno o più direttori umani, dicendo ai direttori quale azione intraprendere e rimuovendo e
sostituendo i direttori che si sono rifiutati di intraprendere tale azione. Tale dominio degli
amministratori da parte degli azionisti è contrario alla legge praticamente in tutte le giurisdizioni. 118
Indipendentemente dal modo in cui vengono selezionati, tutti gli amministratori sono tenuti per
legge ad agire in ciò che ritengono essere il migliore interesse della società. 119

Nonostante la legge, tale dominio è comune ed efficace. 120 Le leggi ei contratti spesso danno a
particolari collegi elettorali degli azionisti il potere di eleggere una parte degli amministratori come
mezzo per assicurare la "rappresentanza" del collegio elettorale nel consiglio. Gli amministratori così
eletti sono indicati come "amministratori di collegio elettorale." 121 Esempi includono amministratori
nominati per rappresentare "azionisti privilegiati, azionisti di controllo, joint venturer, membri della
famiglia, istituzioni finanziarie, attivisti degli azionisti, agenzie governative, fondi di private equity,
venture capitalist, [ e] sindacati " 122 nonché amministratori eletti mediante votazione cumulativa 123 e
amministratori inseriti nei consigli dei debitori da creditori garantiti per impedire ai debitori di
dichiarare fallimento.124

Numerosi commentatori hanno sottolineato l'incoerenza dei requisiti imposti ai direttori del collegio
elettorale: devono agire esclusivamente nell'interesse della società in tutti i casi e devono
rappresentare il proprio collegio elettorale almeno in alcuni casi. 125 La necessità di migliaia di
amministratori, in assoluto livelli di rispettabilità aziendale, per gestire tale incoerenza ha generato
una pratica in cui i direttori dei collegi elettorali rappresentano effettivamente il loro collegio
elettorale professando credibilmente di rappresentare la società nel suo insieme. 126 L'abilità che
acquisiscono nel farlo è affinata dalla concorrenza per gli incarichi di amministratore in un mercato
robusto per i direttori di collegi elettorali.

"Nominee director" è un termine usato a volte in modo intercambiabile con il direttore del collegio
elettorale, ma a volte usato per riferirsi solo agli amministratori che accettano espressamente o
implicitamente di fare ciò che viene loro detto. La fornitura di direttori nominati conformi è
un'attività su larga scala e talvolta regolamentata in paradisi aziendali offshore 127 e un'attività
presente anche in molti altri paesi. 128 Gli hedge fund statunitensi assumono regolarmente direttori
nominati.129 Sebbene alcuni governi lo richiedano almeno un amministratore di una società che fa
affari nel paese risiede nel paese,130 la maggior parte consente a tutti i direttori designati di servire da
qualsiasi parte del mondo.131

Gli amministratori nominati tendono a preferire servire da giurisdizioni rifugio delle imprese. 132 Gli
amministratori designati di maggior successo hanno ricoperto ciascuno più di quattromila incarichi di
amministratore.133
Il risultato è che gli AE potrebbero facilmente acquistare i servizi di amministratori conformi. I
contratti per i servizi di amministratori designati prevedono generalmente che una "persona
autorizzata" fornisca istruzioni al direttore.134
Il preside può revocare la nomina del candidato in qualsiasi momento senza fornire alcuna
motivazione e il candidato rassegnerà le dimissioni. 135 Un metodo di controllo ancora più diretto
tramite un candidato è che l'amministratore delegato dia al responsabile del trattamento una
procura che agisca per conto del candidato direttore. 136

Gli azionisti di AE non devono temere che i direttori nominati della società violino i loro contratti di
dimissioni. DGCL § 228 (a) autorizza il detentore della maggioranza delle azioni emesse di una società
del Delaware a rimuovere e sostituire uno o tutti gli amministratori della società in qualsiasi
momento.137

L'azionista lo fa mediante consenso scritto e firmato consegnato alla società. Poiché la rimozione non
richiede preavviso al direttore, il consenso può essere effettivo immediatamente dopo il suo
ricevimento da parte della società.

L'effetto leva generato da questo diritto di rimozione e sostituzione è efficace per consentire agli
azionisti umani di controllare gli amministratori. 138 Non esiste alcuna ragione per ritenere che sarebbe
meno efficace se utilizzato dagli azionisti di AE in circostanze altrettanto nefaste. 139
Tutte queste cose sono possibili perché il diritto delle entità le consente. Il diritto delle entità li
consente perché il sistema della concorrenza charter, non il governo, sta generando il diritto delle
entità.

b. Controllo delle società pubbliche


Le società pubbliche raccolgono grandi quantità di capitale vendendo azioni nei mercati pubblici. Gli
azionisti controllano le società per azioni eleggendo persone fisiche nei consigli di amministrazione
delle società. Negli Stati Uniti, tali elezioni sono altamente regolamentate. 140 Le società devono
divulgare le proprie condizioni finanziarie, l'identità delle entità che le controllano direttamente o
indirettamente e il compenso che pagano ai propri funzionari e amministratori.
I candidati alle cariche di amministratore devono rivelare la loro esperienza e gli investitori si
aspettano che i candidati siano persone d'affari di spicco e rispettabili.

Le società che non hanno consigli di amministrazione potrebbero avere difficoltà o impossibilità a
vendere le proprie azioni nei mercati pubblici e le entità artificiali non sono idonee a far parte dei
consigli di amministrazione nelle giurisdizioni statunitensi. Pertanto, in pratica, gli AE possono essere
in grado di controllare le società pubbliche solo se, oltre a detenere il controllo di blocchi di azioni,
possono persuadere uomini d'affari sufficientemente importanti e rispettabili a fungere da
amministratori di tali società pubbliche. Gli AE potrebbero raggiungere questo obiettivo
persuadendo i potenziali amministratori che il controllo AE non rappresenta una minaccia per la
reputazione dei potenziali amministratori, o non rivelando la loro natura di AE ai potenziali
amministratori.

Uomini d'affari di spicco e rispettabili non hanno mostrato riluttanza a far parte dei consigli di
amministrazione di società pubbliche solo perché una singola persona controlla l'azienda. Facebook,
Inc. è un buon esempio. Mark Zuckerberg possiede il 55,9 per cento del potere di voto di Facebook.
Tuttavia, i direttori esterni di Facebook sono tutti uomini d'affari di spicco e rispettabili. 141 Zuckerberg
potrebbe rimuoverne alcuni o tutti in qualsiasi momento senza preavviso, ma tutti hanno scelto di
prestare servizio comunque.

Gli studiosi del diritto che sono consapevoli del fatto che gli eventi avversi sono possibili, li
considerano positivamente.142 Finché persiste tale considerazione positiva, il calcolo di un potenziale
direttore per decidere se entrare nel consiglio di una società pubblica controllata da AE potrebbe non
essere diverso dal suo calcolo per decidere se entrare a far parte del consiglio di un'altra società per
azioni a controllo individuale. Il potenziale cliente vorrà rassicurazioni dalla persona di controllo in
merito alle circostanze dell'azienda e un percorso chiaro per uscire nel caso in cui tali assicurazioni
vengano violate. Gli incarichi di amministratore di grandi società pubbliche sono molto attraenti
perché in genere pagano da $ 200.000 a $ 400.000 all'anno per la preparazione e la partecipazione a
circa quattro-otto riunioni all'anno. 143 Inoltre, tali incarichi di amministratore conferiscono potere,
prestigio, contatti inestimabili e accesso alle informazioni. Gli AE non dovrebbero avere difficoltà a
reclutare membri del consiglio per società con azioni quotate in borsa, anche se le azioni non hanno il
controllo del voto.144

Se ho ragione nella mia previsione che gli EA saranno inclini alla criminalità, presto gli AE saranno
poco considerati e potrebbero dover nascondere la loro natura per mantenere l'accesso ai mercati dei
capitali. Potrebbe essere difficile. La legge vigente richiede a qualsiasi persona che, individualmente o
come parte di un gruppo, possieda o controlli direttamente o indirettamente più del 5% delle azioni
di società per azioni, di rivelare la propria identità, proprietà e potere di voto. 145

La legge attuale non richiede la divulgazione del controllo algoritmico, ma le divulgazioni che richiede
segnalerebbero ad osservatori attenti la possibilità di un controllo algoritmico.

Per illustrare, un AE potrebbe controllare una società di private equity possedendone 51 per cento
delle azioni della società di private equity. La società di private equity potrebbe a sua volta
controllare una società pubblica possedendo 40 milioni (40 per cento) delle azioni della società
pubblica. In tali circostanze, l'AE sarebbe tenuta a comunicare il numero di azioni di società per azioni
di sua proprietà beneficiaria. I regolamenti SEC definiscono la titolarità effettiva includendo sia la
proprietà che il controllo:
(a) [Un] beneficiario effettivo di un titolo include qualsiasi persona che, direttamente o
indirettamente, tramite qualsiasi contratto, accordo, intesa, relazione o altrimenti ha o
condivide:

(1) Potere di voto che include il potere di votare, o di dirigere il voto di tale titolo; e/o,
(2) Potere di investimento che include il potere di disporre o di dirigere la disposizione di tale
titolo.146

Quel numero sarebbe il numero di azioni possedute dalla società di private equity (40.000.000)
moltiplicato per la proporzione delle azioni della società di private equity dovute dall'AE (51%), che è
20.400.000. Se l'AE non avesse né azionisti né controllori esterni, non sarebbe richiesta alcuna
ulteriore divulgazione. L'algoritmo controllerebbe indirettamente l'azienda pubblica, ma non sarebbe
tenuto a rivelarne l'esistenza perché l'algoritmo non sarebbe una persona.

Ma qualsiasi entità che rivelasse la proprietà di una partecipazione di controllo in una società
pubblica, senza rivelare i beneficiari umani dell'entità, desterebbe sospetti e probabilmente
attirerebbe indagini. Un AE potrebbe essere in grado di evitare tali sospetti nominando azionisti
designati. Ma se quegli azionisti nominati controllassero effettivamente l'AE, avrebbero anche il
diritto di escludere l'algoritmo dal controllo. Se tali azionisti nominati non controllassero
effettivamente l'AE, la dichiarazione che deteneva il "potere di voto esclusivo" sarebbe falsa.
Pertanto, un AE potrebbe controllare una società per azioni senza rivelarne la natura, ma solo
commettendo frodi sui titoli.

5. Paesi non statunitensi Entità


Per determinare la misura in cui gli algoritmi possono controllare entità straniere, ho scelto otto
giurisdizioni rappresentative per l'indagine: Germania, Regno Unito, Svizzera, Isole Cayman, Zona di
libero scambio di Ras Al Khaimah, Giappone, India e Cina. Scegliendoli, ho cercato la diversità
geografica e la diversità negli approcci delle giurisdizioni alla competizione charter. La Germania e il
Regno Unito sono membri dell'Unione Europea. La Germania richiede che le società si registrino
presso le loro sedi reali e quindi non esporta entità. 147 Il Regno Unito è un membro dell'UE uscente
che aderisce alla dottrina degli affari interni 148 ed è stato un importante esportatore di entità.149
Svizzera, Isole Cayman e L'autorità della zona di libero scambio di Ras Al Khaimah negli Emirati Arabi
Uniti (RAK FTZ) è un paradiso aziendale. Vendono entità principalmente per l'esportazione. Giappone,
India e Cina sono tre delle maggiori economie del mondo. Per ogni paese, ho studiato i tipi di entità
più comunemente registrati e ho riportato nella Tabella 1 il tipo più ospitale per gli eventi avversi.

In generale, le leggi di queste otto giurisdizioni sono meno ricettive agli AE rispetto alle leggi delle
giurisdizioni statunitensi. A differenza delle giurisdizioni statunitensi, che generalmente lasciano ai
promotori il compito di emettere, o non emettere, azioni o iscrizioni dopo la costituzione, tutte e otto
le giurisdizioni estere richiedevano che le loro entità abbiano membri o azionisti in posizione, e così in
controllo, al momento della formazione.150 Nessuna delle loro leggi consente entità senza membri.
Tabella 1. Ricettività legale verso gli eventi avversi nei paesi rappresentativi (ordinata dal maggiore al minore)
Giurisdizione e tipo Sono necessari soci o La proprietà Vengono riportati i Un AE deve gestire
di entità azionisti? circolare è vietata? nomi degli azionisti? gli esseri umani?
1. Isole Cayman LLC Si No No No
2. RAK FTZ Offshore Si Divieto debole Sì, al pubblico No
Co.
3. United Kingdom Co. Si Si Sì, al pubblico No, ma richiede un solo
direttore
4. P.R.C. LLC Si No Sì, promotori del Un regista, un
governo supervisore
5. German GmbH Si No Sì, al pubblico Un direttore
6. Japan LLC Si No Sì, promotori del Rappresentante
governo
7. India LLP Si No Sì, promotori del Due partner designati
governo
8. Swiss LLC Si Si Sì, al pubblico Consigliere delegato

In tutte le otto giurisdizioni, i membri di controllo o gli azionisti potrebbero essere essi stessi entità
artificiali.151 Cinque delle otto giurisdizioni richiedono che le entità artificiali controllanti designino
persone fisiche che agiscano per conto loro.152

Tuttavia, ad eccezione della Svizzera 153 e della Cina154, i requisiti sembrano diretti solo ad assicurare la
presenza di persone fisiche che possono essere ritenute responsabili delle azioni o omissioni
dell'entità, non per consentire alle persone fisiche di esercitare discrezione o controllo indipendenti.
Per illustrare, la legge indiana richiede che i partner artificiali di una società a responsabilità limitata
indiana designino partner umani. Ma l'unica disposizione che affronta la funzione dei partner umani
afferma:

[Un] partner designato sarà (a) responsabile per il compimento di tutti gli atti, questioni e
cose che devono essere fatti dalla società a responsabilità limitata in relazione al rispetto
delle disposizioni della presente legge, incluso il deposito di qualsiasi documento, il reso,
dichiarazione e relazione simile ai sensi delle disposizioni della presente legge e come
può essere specificato nel contratto di società a responsabilità limitata; e (b) passibile di
tutte le sanzioni imposte alla società a responsabilità limitata per qualsiasi violazione di
tali disposizioni.155

Quei compiti sono tutti ministeriali.

Tranne che in Svizzera e Cina, i rappresentanti umani che i proprietari devono nominare sembrano
essere semplici agenti. In tal caso, gli algoritmi potrebbero semplicemente assumere tali agenti e
istruirli. Tranne che in Cina, 156 i rappresentanti possono essere rimossi e sostituiti a piacimento,
aprendo la porta al controllo algoritmico de facto praticamente completo. 157 Come discusso in
precedenza, i candidati che possono essere rimossi e sostituiti a volontà sono notoriamente
flessibili.158

In combinazione, richiedere che le entità abbiano proprietari e consentire alle entità artificiali di
ricoprire quel ruolo lascia agli iniziatori AE essenzialmente quattro strategie per mettere gli algoritmi
al controllo di entità non statunitensi. In primo luogo, tranne nel Regno Unito 159 e in Svizzera,160
l'iniziatore potrebbe creare due AE nazionali, ciascuno possedendo e controllando l'altro. 161 La
proprietà circolare eviterebbe il regresso infinito in cui ogni proprietario artificiale dovrebbe esso
stesso avere un proprietario artificiale. Ma la proprietà circolare renderebbe più facile per il governo
o altri scoprire l'AE.162 I registri di proprietà delle entità sono visibili ai governi in sei delle otto
giurisdizioni e al pubblico in tre delle sei. 163

Una seconda strategia sarebbe che un'entità senza proprietario di una giurisdizione che non richiede
la conservazione di registri di proprietà possieda l'entità domestica. 164 Il principale svantaggio di
questo approccio è che la diade AE sarebbe presente, e quindi forse vulnerabile, in due giurisdizioni.
In terzo luogo, l'iniziatore potrebbe disporre più entità di diversi paesi in proprietà circolare. Il cerchio
attraverserebbe giurisdizioni in cui i governi non raccolgono le identità di azionisti o membri. Poiché
la proprietà è in definitiva circolare, potrebbe violare la legge in alcuni di quei paesi. Anche se i
governi mettessero in comune le informazioni sulla proprietà che raccolgono, tali informazioni non
sarebbero sufficienti per rivelare la circolarità della proprietà, ma la circolarità potrebbe comunque
essere rivelata attraverso la scoperta nel contenzioso civile.

Una quarta strategia sarebbe che l'entità nazionale designasse un essere umano a fungere da
azionista nominato. In qualità di unico azionista dell'entità, l'intestatario eseguirà le istruzioni
dell'algoritmo. Lo svantaggio è che il candidato potrebbe ignorare le istruzioni o persino scoprire e
rivelare la natura dell'AE.

Questa sezione ha mostrato che gli AE possono controllare la maggior parte dei tipi di entità
costituite nella maggior parte delle giurisdizioni statunitensi. Anche al di fuori degli Stati Uniti, gli EA
potrebbero controllare almeno un tipo di entità nella maggior parte delle giurisdizioni. In alcuni, quel
controllo potrebbe essere diretto, come sarebbe negli Stati Uniti. In altri, l'AE può dipendere da
intestatari, potrebbe essere necessario utilizzare strutture multientità o entrambi.
In definitiva, tuttavia, gli eventi avversi potrebbero esistere quasi ovunque nel mondo.

B. Il problema della mobilità


Gli esseri umani avranno difficoltà a controllare gli eventi avversi perché gli eventi avversi possono
migrare attraverso i confini statali e nazionali per evitare il rilevamento e la regolamentazione. La
migrazione transfrontaliera può essere il trasferimento elettronico o la ridistribuzione di un
algoritmo, un cambiamento nella posizione fisica delle attività o delle operazioni di AE, un semplice
cambiamento nella giurisdizione di registrazione dell'entità o qualsiasi combinazione di questi.

1. Mobilità degli algoritmi


Gli algoritmi sono programmi per computer. Possono spostarsi oltre i confini con la stessa facilità con
cui un programma può essere scaricato da un server esterno. Copie di un algoritmo o dei suoi
componenti possono esistere simultaneamente in numerose giurisdizioni.

I governi potrebbero cercare di prevenire gli eventi avversi regolando direttamente gli algoritmi e
applicando le normative rilevando e distruggendo gli algoritmi non conformi. Ma un algoritmo
intelligente può eseguire il backup in più giurisdizioni, gestire le proprie posizioni e impiegare la
crittografia per evitare il rilevamento. Per prevedere il grado di prevalenza dei governi o degli
algoritmi in un tale contesto sarebbe necessaria un'analisi della tecnologia che esula dall'ambito di
questo articolo. Riconosco la possibilità che i governi possano avere successo nel regolare gli
algoritmi direttamente,165 ma presumo ai fini di questo articolo che non lo faranno.

2. Mobilità dei beni e delle operazioni


Gli AE hanno gli stessi diritti e capacità degli altri proprietari di proprietà di spostare beni e operazioni
attraverso i confini per sfuggire alla regolamentazione. Tuttavia, nella misura in cui le attività e le
operazioni di un'entità rimangono in una giurisdizione, il governo ha il potere di sequestrarle. Di
conseguenza, l'entità rimane de facto soggetta alla regolamentazione della giurisdizione. I governi
regolano le entità straniere che hanno attività e operazioni locali in due modi. In primo luogo, il
governo può emanare regolamenti che si applicano extraterritorialmente e farli rispettare
procedendo contro i beni locali. Il governo degli Stati Uniti ha utilizzato questa strategia in relazione
alla giurisdizione del tribunale fallimentare sulle attività estere dei debitori. 166 In secondo luogo, il
governo può condizionare il diritto di fare affari nella giurisdizione al rispetto delle normative. Ad
esempio, uno stato degli Stati Uniti ha il diritto costituzionale di escludere entità straniere dal fare
affari all'interno dei suoi confini, 167 a condizione che le sue restrizioni non interferiscano con il
commercio interstatale.168

Nonostante queste possibilità teoriche, i governi generalmente non hanno cercato di regolamentare
entità costituite altrove. Al contrario, cedono alla legge dell'entità della giurisdizione di
costituzione.169 Gli stati degli Stati Uniti richiedono alle società straniere che operano all'interno dei
loro confini di identificarsi, designare agenti residenti per ricevere il servizio di processo e pagare
commissioni che si avvicinano a quelle per l'incorporazione nello stato. 170 Tali requisiti sono gli stessi,
indipendentemente dal fatto che la giurisdizione di costituzione sia in un altro stato o al di fuori del
paese.171 Lo stesso vale in Canada e in Australia. 172 All'interno dell'Unione europea, il diritto alla
libertà di stabilimento autorizza un'entità costituita in uno stato membro fare affari in altri stati
membri.173 Una piccola minoranza di giurisdizioni regola gli affari interni delle società estere. In primo
luogo, la California,174 Giappone,175 e India176 hanno adottato versioni della dottrina delle società
pseudo-straniere. Tale dottrina applica la legge della giurisdizione a una società costituita all'estero
se la società è situata principalmente nella giurisdizione. In secondo luogo, New York, 177 Svizzera,178 e
forse altre giurisdizioni, regolano alcuni degli affari interni di entità straniere che fanno affari nei loro
territori. Terzo, diverse giurisdizioni europee continuano ad applicare la dottrina della "sede reale." 179
Tale dottrina richiede che un'azienda sia incorporata nella giurisdizione se il suo centro
amministrativo si trova nella giurisdizione, 180 e tratta l'attività come non costituita in società se
l'attività non lo fa.181

Nessuno di questi regolamenti limiterebbe in modo significativo la capacità di un EA di operare in una


giurisdizione che li ha adottati. Ad esempio, se una società del Delaware operasse solo in California,
sarebbe una pseudo-società della California. La legge della California disciplinerebbe le assemblee
degli azionisti, l'elezione degli amministratori e altri aspetti del rapporto tra azionisti, direttori,
funzionari e l'entità.182 Ma queste relazioni non hanno importanza in un'entità controllata da
algoritmi. Se l'AE avesse amministratori e azionisti, sarebbero nominati che eseguono semplicemente
le istruzioni dell'algoritmo. La legge del Delaware continuerebbe a disciplinare l'AE per gli aspetti più
importanti: la divulgazione di informazioni sulla titolarità effettiva.

Allo stesso modo, se tutte le operazioni di una AE incorporata nel Delaware fossero in Germania,
l'accordo violerebbe apertamente il requisito della Germania di incorporare una società nella sua
sede reale.183 Ma la clausola della nazione più favorita del trattato USA-Germania probabilmente
autorizza Delaware enti aventi essenzialmente gli stessi diritti di quelli dei paesi dell'UE. 184 Questi
ultimi non sono tenuti a rispettare la dottrina della sede reale ai sensi della legge tedesca. In una
decisione storica, la Corte di giustizia europea ha stabilito che un'entità costituita nel Regno Unito,
ma che non aveva attività nel Regno Unito, aveva il diritto di svolgere la sua unica attività in
Danimarca nonostante la legge danese fosse contraria. La corte ha detto:

È contrario agli articoli 52 e 58 [del trattato CE] che uno Stato membro si rifiuti di
registrare una succursale di una società costituita in conformità con la legge di un altro
Stato membro in cui ha la propria sede legale ma attività in cui la succursale è destinata a
consentire alla società in questione di svolgere la sua intera attività nello Stato in cui la
succursale deve essere costituita, evitando la necessità di costituirvi una società,
eludendo così l'applicazione delle norme che disciplinano la formazione di società che, in
tale Stato, sono più restrittive per quanto riguarda il versamento di un capitale sociale
minimo.185

In altre parole, anche nelle circostanze più eclatanti, un'azienda dell'UE può incorporare ovunque
nell'UE ed essere vincolata solo dal diritto dell'entità del suo luogo di costituzione, evitando così il
diritto dell'entità del luogo in cui svolge l'attività.

Questo "diritto alla libertà di stabilimento" dell'UE si applica solo a favore di entità costituite nello
Spazio economico europeo (SEE) e giurisdizioni di altri trattati. Pertanto, un'entità costituita in una
giurisdizione non UE, non appartenente a un altro trattato non avrebbe il diritto di mantenere la
propria sede operativa in Germania. 186 Ma potrebbe acquisire tale diritto semplicemente spostando il
proprio luogo di costituzione in una UE o altro -determinatezza giurisdizione.
Pertanto, mentre la dottrina delle società pseudo-straniere, la dottrina della sede reale e altre
normative simili possono, in alcuni casi, limitare le capacità degli EA di concentrare le loro operazioni
in particolari giurisdizioni, le limitazioni sono di importanza pratica limitata. Secondo la legge attuale,
un EA può concentrare le proprie operazioni in quasi tutte le giurisdizioni senza incorporarsi in quella
giurisdizione.

3. Mobilità delle entità


La possibilità di modificare la giurisdizione di registrazione di un'entità è importante perché il luogo
di registrazione determina la legge dell'ente applicabile. 187
Questo principio fondamentale della cooperazione internazionale è spesso confuso con la "dottrina
degli affari interni" e i due sono quindi fuorviante descritti come regolanti solo i rapporti tra la
società e i suoi azionisti, funzionari e direttori.
La dottrina degli affari interni è un principio di conflitto di leggi che riconosce che solo uno Stato
dovrebbe avere l'autorità di regolare gli affari interni di una società - questioni peculiari dei rapporti
tra o tra la società e i suoi attuali funzionari, direttori e azionisti - perché altrimenti a corporation
potrebbe trovarsi di fronte a richieste contrastanti. Gli Stati normalmente guardano allo Stato di
costituzione di un'impresa per la legge che fornisce lo standard generale di cura pertinente in materia
di governo societario.188

In effetti, le dottrine unificate regolano i diritti dei creditori contrattuali, 189 creditori illeciti,190
dipendenti,191 il governo,192 il pubblico,193 e probabilmente altri stakeholder aziendali.194

Ancora più importante per gli scopi attuali, la legge sull'entità dello stato di incorporazione
determina chi può avviare un'entità, quali informazioni un iniziatore deve divulgare, quale parte di tali
informazioni sarà resa pubblica, la misura in cui gli esseri umani devono partecipare al controllo
dell'entità e quali esseri umani sono considerati adeguati in qualità di responsabili del trattamento. 195
Queste sono le questioni che determinerebbero la fattibilità di un EA nella giurisdizione.

La modifica della giurisdizione di registrazione di un'entità cambia la legge dell'ente applicabile. Dopo
che un'entità cessa di essere registrata in una giurisdizione, la giurisdizione può continuare a
regolamentare le operazioni dell'entità rimanendo nella giurisdizione, ma è improbabile che
regolamenterà l'entità stessa.196 Pertanto, un EA può sfuggire alla regolamentazione della sua
giurisdizione di registrazione semplicemente cambiando esso.

Le entità possono cambiare le loro giurisdizioni di costituzione in almeno quattro modi, nessuno dei
quali richiede il movimento di attività o operazioni. In primo luogo, un'entità può incorporare una
seconda entità nella giurisdizione di destinazione, trasferire le sue attività a tale entità e quindi
sciogliersi (di seguito Vendita di attività). Un punto di forza di questo metodo è che né i tipi di entità
né le giurisdizioni sono importanti, a condizione che le giurisdizioni non proibiscano la vendita di
attività. Un secondo punto di forza è che la transazione potrebbe essere invisibile. I beni non devono
essere spostati e potrebbe non essere necessario registrare la transazione in registri pubblici o
governativi. La legge sulle entità a volte autorizza questa tecnica, 197 a volte la caratterizza
nuovamente come una fusione,198 ma raramente la proibisce.199 I punti deboli di questo metodo sono
che le vendite di attività possono avere conseguenze fiscali o altre può essere cedibile solo con un
costo considerevole o con un ritardo sostanziale. 200 Per questi motivi, le entità di solito preferiscono
cambiare le loro giurisdizioni di costituzione con altri metodi.

In secondo luogo, un'entità può incorporare una seconda entità nella giurisdizione di destinazione e
fondersi in tale entità (di seguito Fusione). Questo metodo è comunemente disponibile e utilizzato in
tutte o sostanzialmente tutte le giurisdizioni degli Stati Uniti. 201
Gli statuti di entrambe le giurisdizioni devono consentire la fusione.

Terzo, le leggi sulle entità della maggior parte delle giurisdizioni statunitensi e di alcune giurisdizioni
estere consentono alle entità straniere di convertirsi in entità nazionali se la legge sulle entità
straniere lo consente (di seguito Conversione). 202 In genere, queste giurisdizioni consentono anche
alle entità nazionali di convertirsi in entità straniere se l'entità estera permesso dalla legge. Ad
esempio, il Delaware consente a una "società straniera" di "convertirsi in una società di questo
Stato"203 semplicemente presentando un'elezione per farlo. La società del Delaware così creata è
"considerata la stessa entità dell'altra entità che converte." 204 L '"altra entità che converte" non è
"richiesta per concludere i suoi affari." 205 Ma la sua continuazione è solo "nella forma di una
corporation of this state.”206 In alcune giurisdizioni, questo metodo è indicato come
“domestication.”207

Quarto, il Delaware e il Nevada offrono procedure di addomesticamento di tipo diverso. Consentono


alle entità non statunitensi di diventare entità del Delaware o del Nevada pur rimanendo in vigore ai
sensi del diritto non statunitense (di seguito Domestication). 208 Per illustrare, lo statuto del Delaware
prevede:

[L] a società e tale entità non statunitense devono, a tutti gli effetti delle leggi dello
Stato del Delaware, costituire una singola entità formata, incorporata, creata o altrimenti
venuta in essere, come applicabile, ed esistente ai sensi delle leggi dello Stato del
Delaware e le leggi di tale giurisdizione estera.209

L'effetto di questo tipo di addomesticamento è quello di conferire il doppio domicilio all'entità. Cioè,
ai sensi della legge del Delaware, l'entità ha la possibilità di rinunciare a uno dei due domicili e
continuare a esistere secondo le leggi dell'altro domicilio. 210

Dal punto di vista di un AE, tale doppio domicilio fornisce un mezzo per uscire rapidamente da una
giurisdizione straniera che diventa ostile. L'entità straniera esiste già ai sensi della legge del
Delaware.

Per stimare la percentuale approssimativa di giurisdizioni in cui gli EA potrebbero emigrare, ho


esaminato le leggi delle otto giurisdizioni straniere rappresentative su cui ho riferito nella Parte
II.A.5. Per ciascuno, ho determinato in primo luogo se le entità straniere potevano diventare entità
nazionali (di seguito immigrazione) con ciascuno dei quattro metodi (vendita di asset, fusione,
conversione e addomesticamento) e in secondo luogo se le entità nazionali potevano diventare entità
straniere con ciascuno di questi metodi (di seguito emigrazione ). La tabella 2 mostra i risultati per
vendite di asset, fusioni e conversioni. Gli addomesticamenti non vengono mostrati perché nessuna
delle otto giurisdizioni li consente.

Tabella 2. Metodi autorizzati per modificare la giurisdizione di incorporazione


(ordinati come nella Tabella 1)
Giurisdizione Tipo di entità Vendita di beni Fusione Conversione
Isole Cayman Società e LLC Dentro e fuori Dentro e fuori Dentro e fuori
RAK FTZ Compagnie Offshore Dentro e fuori No dentro o fuori Dentro e fuori
Regno Unito Compagnie Dentro e fuori per Dentro e fuori, ma solo In entrata ma non in
assorbimento con EEA, paesi trattati uscita211 solo con EEA,
paesi trattati
Cina Società straniere e No dentro o fuori No dentro o fuori No dentro o fuori
nazionali
Germania Stock o GmbH Dentro e fuori per Dentro e fuori, ma solo Dentro e fuori solo con
assorbimento con EEA, paesi trattati lo SEE, i paesi del
trattato
Giappone Stock o LLC No dentro o fuori No dentro o fuori No dentro o fuori

India LLP Dentro e fuori per Due passaggi dentro e Due passaggi dentro e
assorbimento fuori fuori
Svizzera Compagnie Dentro e fuori per Dentro e fuori Fuori ma non dentro
assorbimento

"In" significa che un'entità straniera può diventare un'entità domestica del tipo. "Fuori" significa che
un'entità domestica del tipo può diventare un'entità straniera.
"Assorbimento" è fusione per assorbimento, una dottrina simile alla fusione di fatto negli Stati Uniti.
La vendita di beni per azioni è regolata come se fosse una fusione.
"Due fasi" si riferisce alla necessità di convertire un LLP indiano in una società indiana prima che possa
fondersi o convertirsi in giurisdizioni straniere.
_____________________________________________________________________________________________

La tabella 2 mostra che sei delle otto giurisdizioni (75%) forniscono almeno un metodo con cui le
entità possono immigrare ed emigrare. Solo il Giappone e la Cina non lo consentono. Sebbene le
società giapponesi possano fondersi e convertirsi in altri tipi di società giapponesi, 212 società straniere
non possono unirsi o convertirsi da o verso società giapponesi. 213

Le entità cinesi non possono vendere le loro attività cinesi all'estero, 214 fondersi con entità
straniere215 o convertirsi in entità straniere. La “fusione” di entità cinesi e straniere consentita dalla
normativa di recente adozione autorizza in realtà solo acquisizioni di società cinesi in circostanze
ristrette.
La società acquisita rimarrebbe costituita in Cina. 216
I Regolamenti delle società internazionali RAK FTZ non prevedono fusioni o conversioni straniere o
anche nazionali. Né, tuttavia, vietano la vendita di asset. Da tale assenza di divieto e dal fatto che il
Regolamento preveda acquisizioni 217 ne deduco che siano consentite cessioni di beni.218
Poiché la società RAK FTZ Offshore potrebbe essere l'acquirente o il venditore delle attività, i
Regolamenti lasciano aperto un percorso attraverso il quale gli AE potrebbero migrare dentro o fuori
dalle società RAK FTZ Offshore.

Le cinque giurisdizioni rimanenti offrono la migrazione delle entità all'interno e all'esterno delle leggi
sulle entità delle giurisdizioni tramite fusione, conversione o vendita di beni. Il Cayman Islands LLC Act
è simile alle leggi statunitensi sulle LLC e rende espressi e reciproci i diritti di Asset Sale, 219 Merger,220
o Conversion221 attraverso i confini internazionali.
La legge svizzera consente sia l '"assorbimento per immigrazione" - acquisto di beni di una società
straniera - sia la "combinazione per immigrazione" - fusione di una società straniera in una società
svizzera.222 Consente inoltre il contrario di questi due processi: "assorbimento per emigrazione" e
"combinazione per emigrazione." 223 Consente la conversione in uscita, 224 ma non fa menzione della
conversione in entrata.

In accordo con la direttiva UE sulle fusioni transfrontaliere, 225 Stati membri dell'UE, Germania e Regno
Unito, hanno adottato statuti che consentono l'immigrazione e l'emigrazione mediante fusione o
vendita di beni,226 ma solo da e verso i paesi dello Spazio economico europeo, 227 gli Stati Uniti,228 e
nazioni protette da altri trattati. Le limitazioni geografiche sono probabilmente irrilevanti perché gli
EA di altri paesi potrebbero migrare dentro e fuori dall'UE attraverso gli Stati Uniti o altre
giurisdizioni. Sebbene né lo statuto tedesco né quello britannico prevedano conversioni, la Corte di
giustizia europea ha stabilito che gli Stati membri dell'UE devono consentirle. 229

Le disposizioni sulla fusione transfrontaliera dell'Indian Companies Act (2013) sono entrate in vigore
nel 2017. Esse consentono espressamente alle società indiane di fondersi con società straniere
mediante consolidamento o assorbimento. 230 Le società indiane non sono, tuttavia, un ambiente
ospitale per gli AE perché devono essere governati da consigli di amministrazione umani. 231 I LLP
indiani forniscono un ambiente più ospitale, ma il LLP Act non prevede espressamente la fusione di
LLP con entità straniere. 232 LLP potrebbero, tuttavia, migrare verso entità straniere in due fasi
processi. La LLP si convertirà prima in una società indiana e la società indiana si convertirà poi
nell'entità estera.233

I risultati dell'indagine in otto giurisdizioni riassunti nella Tabella 2 suggeriscono che probabilmente
la maggior parte delle giurisdizioni in tutto il mondo autorizzano espressamente e cercano di
facilitare gli acquisti di diritto delle entità. Le due giurisdizioni del sondaggio che limitano in modo
significativo gli acquisti - Cina e Giappone - sembrano considerare il diritto delle entità come un
mezzo per regolamentare gli investimenti esteri piuttosto che come una fonte di entrate statali o un
mezzo per attrarre capitali. Ma se un EA doveva essere regolato dalle leggi dell'entità di una di quelle
giurisdizioni, potrebbe migrare contribuendo a un AE lì e migrare vendendo le attività e trasferendo i
proventi dalla giurisdizione.

Le conversioni in più fasi, come la conversione da Indian-LLP a società estera descritta in precedenza,
sono strategie legali sviluppate dagli avvocati per facilitare lo shopping di diritto delle entità. Sono
comuni in altre giurisdizioni.234

Ad esempio, uno studio legale tedesco offre queste alternative per la fusione di una società tedesca
con un'entità che non si qualifica per la fusione estera ai sensi del Transformation Act perché è
incorporata in una giurisdizione non europea:

La prima opzione è trasferire tutte le attività e le passività all'altra società e


successivamente sciogliere il cedente. La seconda alternativa è trasferire tutti gli
interessi di una partnership tedesca alla società straniera. In una terza opzione, la sede
legale di una delle società può essere trasferita all'altra giurisdizione e la successiva
fusione sarà quindi considerata avvenuta ai sensi di una legge nazionale. 235

La disponibilità di tali strategie è spesso difficile da prevedere perché richiedono immaginazione e


sono sensibili ai limiti pratici.236
Poiché le entità possono cambiare le loro leggi governative così facilmente, i regolamenti progettati
per scoprire, controllare o prevenire gli eventi avversi non potrebbero essere efficaci fino a quando
sostanzialmente tutte le giurisdizioni non li hanno adottati. 237 Fino ad allora, gli eventi avversi
potevano assumere la nazionalità della giurisdizione meno regolamentata pur continuando a operare
il mondo, proprio come è successo con altri tipi di crimini basati sulle entità.

C. Il problema del rilevamento

Per regolamentare gli eventi avversi, il sistema legale deve essere in grado di individuarli nelle
giurisdizioni di tutto il mondo. Il metodo attualmente proposto per individuare le persone dietro ad
attività terroristiche e altre attività criminali è probabilmente anche il metodo che potrebbe rilevare
meglio gli eventi avversi. Come discusso in questa sezione, tale metodo prevede che i governi
fondatori richiedano che le entità rivelino i loro "beneficiari effettivi", gli esseri umani che alla fine
possiedono e controllano le entità, direttamente o indirettamente. Tale requisito metterebbe ogni
AE a una scelta. L'AE dovrebbe ammettere di essere controllato da un algoritmo o segnalare in modo
fraudolento alcuni esseri umani o esseri umani come suo beneficiario. Gli investigatori criminali
potrebbero quindi scovare gli eventi avversi valutando la plausibilità che gli esseri umani rivelati dai
sospettati siano gli effettivi controllori del sospetto. Nella situazione analoga con le imprese
criminali, gli investigatori riferiscono che, se confrontati, i "front men" di solito si piegano facilmente
e confessano.238

La Financial Action Task Force (FATF) è un organismo intergovernativo istituito nel 1989 per
combattere "il riciclaggio di denaro, il finanziamento del terrorismo e altre minacce correlate
all'integrità del sistema finanziario internazionale." 239

I trentasette membri del GAFI includono gli Stati Uniti e i governi di tutte le altre principali potenze
finanziarie.240 Il GAFI ha raccomandato la divulgazione e la verifica dei beneficiari effettivi, 241 e
l'amministrazione Obama ha sostenuto la legislazione che avrebbe imposto la divulgazione per le
entità costituite nel Stati Uniti. 242 Ma dopo un decennio, la legislazione non è stata adottata.
L'amministrazione Trump non ha ancora preso posizione al riguardo.

Al momento, i governi raccolgono tipi e quantità di informazioni molto diversi riguardo alle entità che
noleggiano. Le informazioni raccolte vengono denominate "registro". Gli investigatori di abuso di
entità riferiscono che i registri sono "generalmente le fonti di informazioni più preziose e accessibili
per le indagini."243 Gli investigatori utilizzano le informazioni del registro per identificare le persone
che operano dietro le entità, cioè i proprietari effettivi delle entità.

Nelle prime tre sottosezioni, questa sezione distingue tre tipi di informazioni sull'incorporazione che
sono o potrebbero essere raccolte. Sono informazioni sull'incorporatore, informazioni sul
proprietario e sul direttore e informazioni sul titolare effettivo. L'ultima sottosezione mette a
confronto le informazioni richieste per essere raccolte durante l'incorporazione del Delaware con le
informazioni sul titolare effettivo. Descrive quindi brevemente uno studio empirico pubblicato di
recente che mostra la facilità con cui gli iniziatori possono - nonostante gli standard internazionali
contrari - formare entità tramite fornitori di servizi aziendali in tutto il mondo senza fornire prove
significative di identità.

1. Incorporatori
Registra enti charter su richiesta scritta. In mancanza di una parola migliore, mi riferisco alla persona
che richiede formalmente la costituzione dell'entità come "incorporatore", indipendentemente dal
tipo di entità registrata. L'incorporatore può o non può essere l '"iniziatore" che ha avviato il processo
di formazione dell'entità.

I fornitori di servizi aziendali sono imprese private che formano entità per iniziatori o guidano
iniziatori attraverso il processo di formazione dell'entità. I fornitori di servizi aziendali includono
società costituite appositamente per fornire tali servizi, nonché studi legali, contabili e notai. I
fornitori di servizi aziendali possono fungere da incorporatori, fornire azionisti e direttori nominati,
presentare relazioni annuali e pagare commissioni per conto dei loro clienti. Di conseguenza, i registri
governativi potrebbero non avere contatti con gli iniziatori e non ricevere informazioni su di loro. I
fornitori di servizi aziendali possono o meno aver ricevuto e conservato le informazioni sui propri
clienti. Se i fornitori di servizi aziendali sono avvocati, le informazioni conservate possono o meno
essere protette dal privilegio avvocato-cliente.244
Alcuni fornitori di servizi aziendali formano società di propria iniziativa, con l'intenzione di venderle
successivamente. Queste società vengono chiamate "società di scaffale." 245 Chiunque può formare e
vendere società di scaffale. La legge degli Stati Uniti non richiede ai venditori di ottenere o verificare
l'identità dell'acquirente o di tenere registri della vendita. Se il venditore non lo fa, la società è
anonima.246

2. Proprietari e amministratori
Alcuni registri, in particolare al di fuori degli Stati Uniti, contengono informazioni sulla proprietà. 247 In
genere, tali informazioni sono i nomi e gli indirizzi degli azionisti di una società o dei titolari di
interessi in una società a responsabilità limitata o in una società in accomandita semplice. Le
informazioni sulla proprietà sono spesso meno utili di quanto si possa supporre, perché i proprietari
sovrappongono le loro entità:

[I] Se, nell'ambito di un'indagine sul riciclaggio di denaro, le autorità del Paese A riescono
a cooperare con successo attraverso i canali formali appropriati con le autorità del Paese
B per scoprire gli azionisti di una società registrata in quella giurisdizione, potrebbero
scoprire che gli azionisti quotati di tale società sono infatti società di capitali registrate
nei Paesi C e D.248

Ovviamente, quando gli investigatori ottengono la collaborazione dei Paesi C e D, possono scoprire
che le entità in essi costituite sono anche di proprietà di entità registrate in altre giurisdizioni. Peggio
ancora, e probabilmente più probabile, potrebbero scoprire che i paesi C e D non hanno raccolto
affatto informazioni sulla proprietà. Questa potrebbe essere la fine del percorso investigativo. Come
ha affermato un eminente pubblico ministero, "informazioni" proprietarie del registro "... è di scarso
valore dal punto di vista delle forze dell'ordine. Il proprietario del registro può essere un'altra società
di comodo, un altro proprietario di paglia, un servizio di incorporazione, qualsiasi cosa.” 249

Alcuni registri contengono informazioni sul direttore. In alcune giurisdizioni, quegli amministratori
devono essere umani, ma in altri possono essere entità artificiali. 250 Nella maggior parte delle
giurisdizioni, un solo amministratore è sufficiente e, come discusso in precedenza, gli amministratori
possono essere semplici candidati. 251 Di conseguenza, le informazioni sugli amministratori
potrebbero non essere informazioni sui titolari effettivi.

3. Proprietari effettivi
Gli standard internazionali ampiamente accettati affermano che "[i] paesi dovrebbero garantire che vi
siano informazioni adeguate, accurate e tempestive sulla titolarità effettiva e sul controllo delle
persone giuridiche che possono essere ottenute o consultate tempestivamente dalle autorità
competenti."252 Il beneficiario effettivo è "la persona fisica che possiede o controlla in ultima analisi
[un'entità artificiale] e/o la persona fisica per conto della quale viene condotta una transazione." 253
"In definitiva possiede" in tale definizione è un riferimento alla possibilità di proprietà indiretta. 254
Una persona che possiede le azioni o gli interessi di un'entità è indicata come proprietario diretto. Ad
esempio, se N è una persona fisica che possiede azioni o interessi in A, un'entità artificiale, N è un
proprietario diretto rispetto ad A. Una persona che non possiede le azioni o gli interessi di un'entità,
ma possiede le azioni o interessi di un'entità che lo fa, è indicato come proprietario indiretto. Se A
nell'esempio precedente possiede azioni o interessi in B, una seconda entità artificiale, e B possiede
azioni o interessi in C, una terza entità artificiale, allora (1) B è un proprietario diretto di C e (2) N e A
sono entrambi proprietari indiretti di C.

La definizione GAFI - che non contempla gli eventi avversi - afferma in modo inequivocabile che il
termine "beneficiario effettivo" si riferisce alle persone fisiche:

“[Un] beneficiario effettivo è sempre una persona fisica: una persona giuridica non può,
per definizione, essere un beneficiario effettivo. La definizione quindi parla di controllo
"finale": una persona giuridica non può mai essere il controllore finale: la proprietà di una
persona giuridica è essa stessa sempre controllata da una persona fisica." 255

Le persone possono controllare entità artificiali con mezzi diversi dalla partecipazione azionaria. Ad
esempio, una società senza scopo di lucro potrebbe non avere azionisti, detentori di interessi o
membri. Se gli amministratori di una tale società eleggono i propri successori, gli amministratori
controllano la società e sono i suoi beneficiari.

I non proprietari possono controllare le entità in molti altri modi. L'azionista può essere un familiare,
un socio in affari o un candidato che segue le istruzioni del non proprietario per lealtà o paura o per
reciproco vantaggio.

Più esotericamente, una persona potrebbe controllare un'entità acquistando contratti derivati per le
azioni dell'entità da intermediari di derivati o banche.

I contratti prevedono che gli intermediari o le banche regolino i contratti pagando alla persona in
contanti importi pari ai valori delle azioni sottostanti al momento del regolamento. In una tale
operazione, il dealer "assume di solito una posizione di rischio neutrale acquistando fisicamente le
azioni sottostanti al prezzo di esercizio del derivato." 256 Se il contratto viene eseguito, la persona
riceve i profitti e subisce le perdite dalla proprietà delle azioni. Se il dealer vota le azioni secondo le
direttive della persona, la persona può controllare l'entità. 257

La proprietà benefica è quindi una relazione difficile da scoprire e ancora più difficile da dimostrare.
Come dimostra la sottosezione seguente, l'unico modo in cui i governi possono assicurare l'esistenza
di "informazioni accurate e tempestive sulla titolarità effettiva e sul controllo delle persone
giuridiche"258 è di imporre a ciascuna entità l'obbligo continuo di divulgare i suoi beneficiari effettivi.
Eppure, probabilmente no Lo stato americano impone tale obbligo o altrimenti richiede la
divulgazione della titolarità effettiva.259

4. Divulgazione nel processo di formazione dell'entità


I governi che competono per le incorporazioni sono in difficoltà. Il GAFI, altre organizzazioni
internazionali e forse il ramo esecutivo del governo degli Stati Uniti stanno premendo per la
divulgazione delle informazioni sulla titolarità effettiva.
Ma per molti acquirenti di charter, la libertà dalla divulgazione è la caratteristica più importante del
prodotto. I governi rispondono a queste pressioni contrastanti apparendo per raccogliere
informazioni significative mentre non lo fanno effettivamente.
Questa sezione descrive i complessi requisiti di divulgazione della legge del Delaware. Il Delaware è
un esempio importante perché è la giurisdizione che ha più successo nella vendita di charter e la
giurisdizione con la cultura più resistente alla raccolta di informazioni sulla titolarità effettiva. 260

a. Divulgazione richiesta al governo


La Delaware General Corporation Law richiede l'identificazione degli incorporatori, 261 agenti
registrati,262 e contatti per le comunicazioni.263
Nessuno dei tre è probabile che sia utile per scoprire il beneficiario effettivo di una società del
Delaware.

“Qualsiasi persona, partnership, associazione o società. . . senza riguardo alla residenza, domicilio o
stato di costituzione di tale persona o entità "può fungere da incorporatore. 264 La legge del Delaware
contempla specificamente che l'incorporatore possa agire per conto di qualcun altro 265 ma non
richiede la divulgazione dell'identità di quella persona a nessuno, nemmeno l'incorporatore. Pertanto,
chiunque, incluso un fornitore di servizi aziendali, può essere l'incorporatore. 266 Il certificato di
costituzione, un documento depositato presso lo stato, deve contenere il nome e un indirizzo postale
per l'incorporatore.267 Al momento del deposito del certificato, l'incorporatore diventa "Una persona
giuridica."268 Nulla nella legge del Delaware richiede che l'incorporatore conosca l'identità del
beneficiario effettivo della società.

Ogni società deve avere un agente registrato 269 e una sede legale 270 in Delaware. Poiché la società
stessa può essere l'agente registrato, il requisito si riduce al requisito di una sede legale. L'ufficio
deve essere "generalmente aperto". La società deve divulgare il proprio agente registrato, la sede
legale e un indirizzo della sede legale nel certificato di costituzione. 271 Gli agenti residenti della
maggior parte delle società sono fornitori di servizi aziendali, ognuno dei quali può agire per conto di
migliaia di società. Nulla nella legge del Delaware richiede che l'agente residente conosca l'identità
del beneficiario effettivo della società.
Ogni società è tenuta a rivelare:

al suo agente registrato e aggiornare di volta in volta, se necessario, il nome, l'indirizzo e


il numero di telefono aziendale di una persona fisica che è un funzionario, direttore,
dipendente o agente designato della società, che è quindi autorizzato a ricevere
comunicazioni dal agente registrato.272

Tale persona fisica viene definita "contatto per le comunicazioni." 273 Il contatto per le comunicazioni
può essere un intestatario, assunto indirettamente da un beneficiario effettivo che rimane anonimo.
Nulla nella legge del Delaware richiede che il contatto per le comunicazioni conosca l'identità del
beneficiario effettivo.

La funzione principale di un agente registrato è quella di ricevere il servizio di processo. Al


ricevimento, l'agente registrato inoltra il processo al contatto per le comunicazioni. Se il contatto per
le comunicazioni non è il beneficiario inferiore, il contatto per le comunicazioni normalmente
inoltrerà il processo al titolare effettivo. L'inoltro può essere eseguito in un modo che le autorità non
possono tracciare. Ad esempio, può essere inviato tramite e-mail tramite un anonimizzatore o
pubblicato su un sito Web. In alternativa, il contatto per le comunicazioni può essere un avvocato
autorizzato a difendere il contenzioso. Nulla nella legge del Delaware regola il modo in cui il contatto
per le comunicazioni tratta il processo o comunica con il beneficiario effettivo.

Probabilmente, una società del Delaware deve tenere un registro delle azioni e preparare un elenco
degli azionisti prima di ogni assemblea degli azionisti. 274 Ma la società tiene il libro mastro o l'elenco.
Solo gli azionisti o gli amministratori della società hanno il diritto di ispezionare l'uno o l'altro. 275 Nulla
nella legge del Delaware richiede la divulgazione del libro mastro o dell'elenco delle azioni a qualsiasi
altra persona.

Le società del Delaware devono presentare una relazione fiscale annuale in franchising. 276 Ciascuna
deve essere firmata da un "funzionario competente debitamente autorizzato ad agire" o da uno dei
suoi amministratori, elencando il "titolo ufficiale" della persona. 277 Il rapporto deve includere la
"posizione di il luogo di attività principale della società, che deve includere la via, il numero, la città, lo
stato o il paese straniero."278 A parte i rapporti iniziali e i rapporti presentati in concomitanza con lo
scioglimento, ogni rapporto deve elencare almeno un direttore 279 e, in Delaware , gli amministratori
devono essere "persone fisiche." 280 Lo statuto non spiega come il Delaware interpreta questo
requisito nel caso di una società che non ha amministratori, come BA 230 Corporation. 281 Il rapporto è
firmato sotto pena di spergiuro.282

Per il 2016, ho completato un rapporto fiscale annuale in franchising in Delaware per BA 230
Corporation che non richiedeva il nome di un amministratore. Il Delaware ha accettato il mio
pagamento e, a partire da agosto 2017, il sito web del Delaware continua a mostrare lo stato di Good
Standing di BA 230 Corporation.283

L'effetto di questo regime di divulgazione è che il registro del Delaware conterrà il nome e l'indirizzo
postale di un incorporatore, il nome e l'indirizzo di un agente registrato, l'indirizzo della sede
principale della società e forse il nome e la via indirizzo di un funzionario o direttore. Nessuno può
avere idea di chi siano i beneficiari effettivi o sapere come individuarli. 284

b. Divulgazione richiesta ai fornitori di servizi aziendali

Gli standard accettati a livello internazionale richiedono che i fornitori di servizi aziendali raccolgano
e conservino un documento d'identità, come un passaporto o un altro documento d'identità con foto,
per quanto riguarda i loro clienti. 285 Naturalmente, i clienti non sono necessariamente i beneficiari
effettivi delle entità costituite. Ma se i fornitori di servizi aziendali effettivamente raccogliessero e
conservassero le informazioni richieste, tali informazioni potrebbero servire come punto di partenza
per gli investigatori che cercano di scoprire i beneficiari effettivi.
Un gruppo di ricercatori guidato dal professor J.C. Sharman ha condotto esperimenti per determinare
le pratiche effettive dei fornitori di servizi aziendali.
Il gruppo ha inviato 7.462 richieste di incorporazione anonima a 3.773 fornitori di servizi aziendali in
181 paesi. Sulla base delle risposte, hanno concluso che "le leggi internazionali che richiedono
l'identificazione dei clienti per formare società di comodo non sono efficaci. Quasi la metà delle
aziende a cui ci siamo rivolti non ha chiesto un'identificazione adeguata e il ventidue percento non ha
richiesto alcun documento di identità." 286 La" identificazione corretta "a cui si riferivano i ricercatori
è" un documento d'identità con foto rilasciato dal governo, anche se autenticato o certificato." 287
Hanno concluso che" [nel] tutto, formare una società di comodo anonima è più facile che mai,
nonostante l'aumento delle normative dopo l'11 settembre." 288

In un precedente esperimento, Sharman aveva inviato un'email a cinquantaquattro fornitori di servizi


aziendali in ventidue paesi nel tentativo di formare entità e ottenere conti bancari per un'attività
fittizia di "consulenza internazionale", senza fornire una prova autenticata o certificata della sua
identità.289 Quaranta -cinque hanno restituito risposte valide. 290 Dei quarantacinque, ventotto (62%)
hanno dichiarato di aver richiesto una prova autenticata o autenticata della sua identità. 291 Diciassette
(31 per cento su cinquantaquattro contattati) "si accontentavano di formare la società senza alcuna
conferma di identità indipendente, richiedendo solo una carta di credito e un indirizzo di spedizione
per i documenti."292 Sharman ha codificato questi diciassette come anonimi perché "le carte di credito
possono essere rilasciato per veicoli aziendali o fornito da terzi ” 293 che potrebbero non conoscere
l'identità del richiedente o proprietario. Tali terze parti potrebbero includere emittenti di carte con
valore memorizzato.

Dei diciassette disposti a fornire entità anonime, due erano disponibili a fornire conti bancari
anonimi294 e cinque erano disposti a fornire conti bancari senza identificazione notarile. Tra i cinque,
Sharman ha formato due entità anonime, una con un conto bancario anonimo.

La prima era una società delle Seychelles costituita con un amministratore delegato e azioni al
portatore.295 "Il conto bancario di accompagnamento era a Cipro, scelto su consiglio del fornitore di
servizi a causa della volontà inflessibile di questa banca di accettare società di azioni al portatore." 296
La banca lo fece. richiedere una prova dell'identità di Sharman. 297

La seconda era "una società del Nevada istituita da un fornitore di servizi del Nevada con un
amministratore delegato e azionisti designati." 298 Sharman osserva che il suo nome "non compare da
nessuna parte sui documenti della costituzione." 299

La società del Nevada è stata in grado di aprire un conto bancario online con "una delle prime cinque
banche statunitensi."300 Sharman riferisce che "[n] né il fornitore di servizi originale né la banca
richiedevano più di una scansione non notificata della [sua] patente di guida (mostrando un indirizzo
obsoleto)."301 Sharman aprì quindi un conto bancario somalo per la società, fornendo di nuovo solo
una copia degli atti costitutivi anonimi della sua società e una scansione della sua patente di guida
con l'indirizzo obsoleto.302

La ricerca di Sharman e dei suoi colleghi dimostra che, sebbene la maggior parte dei fornitori di
servizi aziendali non sia disposta ad aiutare nella formazione di entità anonime, molti lo sono. Né i
criminali né gli AE avranno probabilmente difficoltà a trovare un fornitore di servizi aziendali
disponibile.

Né importerebbe molto se i fornitori di servizi aziendali applicassero gli standard internazionali. I


fornitori di servizi aziendali sono solo una comodità. Gli iniziatori possono trattare direttamente con i
governi che rilasciano la carta e quindi devono soddisfare solo gli standard di divulgazione meno
rigorosi dei governi. Gli iniziatori possono fungere da incorporatori, assumere candidati che non sono
fornitori di servizi aziendali regolamentati per fungere da loro incorporatori o avere un'entità che
controllano come incorporatore. Una volta che un promotore ha formato una società in modo
anonimo, è improbabile che gli investigatori siano in grado di collegare l'entità ai suoi beneficiari
effettivi utilizzando solo le informazioni raccolte dal governo durante il processo di costituzione
dell'entità.

Poiché il sistema lascia le informazioni sulla titolarità effettiva nelle mani dei fornitori di servizi
aziendali o non le raccoglie affatto, la mancanza di informazioni sulla titolarità effettiva per quanto
riguarda un EA non desterà sospetti.
III. IL SISTEMA ENTITY PUO 'ESSERE FISSATO?

I commentatori spesso presumono allegramente che se la legge funziona male,i produttori possono
cambiarle. Ad esempio, dopo aver spiegato come un iniziatore potrebbe conferire la personalità
giuridica a un algoritmo creando e abbandonando una LLC al controllo dell'algoritmo, il Bayern ha
affermato che "[ovviamente, se i legislatori non apprezzano questa possibilità possono facilmente
modificare gli atti della LLC per prevenirlo."303

Il Bayern non suggerisce cosa direbbe l'emendamento o come impedirebbe gli eventi avversi. In
effetti, la competizione per vendere charter rende impossibile questo tipo di modifiche nel diritto
delle entità. I legislatori sono riluttanti ad apportare modifiche alle leggi delle entità che potrebbero
ridurre le vendite dell'entità o rendere lo stato o il paese poco favorevole agli affari. Anche se un
legislatore apportasse le modifiche, le sue azioni avrebbero scarso o nessun effetto sui risultati. La
maggior parte dei promotori comprerebbe entità con le caratteristiche che desiderano da qualche
altro governo.304

Essenzialmente sarebbero necessarie quattro modifiche alla legge per prevenire l'esistenza di eventi
avversi o controllarli se esistessero. In primo luogo, la legge dovrebbe autorizzare la regolazione
diretta dell'intelligenza artificiale generale (AGI), imponendo funzionalità di programmazione e
verificandone l'installazione.305 Esiste un certo consenso nel settore AGI sul fatto che gli algoritmi
malevoli rappresentino una minaccia per gli esseri umani. 306 Ma gli esperti legali stanno appena
iniziando a commentare la questione di come affrontare tale regolamentazione. 307

In secondo luogo, il controllo algoritmico delle entità dovrebbe essere vietato. La modifica è
necessaria per impedire che gli algoritmi, a differenza degli esseri umani che utilizzano algoritmi, si
impegnino in attività criminali per le quali nessun essere umano può essere ritenuto responsabile e
che si oppongano alla regolamentazione affermando i diritti legali delle entità che controllano.
In terzo luogo, come discusso nella sezione precedente, per rendere identificabili gli eventi avversi
dalle forze dell'ordine, la legge dovrebbe richiedere che tutte le entità rivelino i loro beneficiari
effettivi.

In quarto luogo, affinché il movimento internazionale di denaro possa essere tracciato in modo
efficace, la cooperazione internazionale dovrebbe essere automatizzata e in grado di tracciare in
tempo reale. Ciò richiederà la modifica dei trattati.
Questi cambiamenti saranno difficili o impossibili da apportare in tempo per prevenire la catastrofe
perché i problemi sottostanti - l'anonimato dell'entità e la dottrina degli affari interni - sono
profondamente radicati nell'economia mondiale.

Lo sradicamento dell'anonimato non esporrebbe semplicemente gli eventi avversi. Esporrebbe


corruzione, criminalità, riciclaggio di denaro e terrorismo. Cambiare la dottrina degli affari interni
ridistribuirebbe fondamentalmente il potere politico dagli attori privati al governo.

La divulgazione della proprietà benefica non è una riforma attualmente praticabile. Diverse
organizzazioni internazionali l'hanno promossa per decenni. 308 Sebbene i paesi dell'Unione europea
abbiano recentemente iniziato a richiedere la divulgazione dei beneficiari effettivi, 309 numerosi paesi,
inclusi gli Stati Uniti, hanno convenuto che la riforma è necessaria, ma non l'hanno fatta. Poiché
un'entità può incorporare ovunque e fare affari in qualsiasi altro luogo, le entità che non desiderano
divulgare i propri titolari effettivi possono semplicemente incorporare in una giurisdizione che non lo
richiede.

Attraverso il GAFI, gli Stati Uniti hanno concordato che "[i] paesi dovrebbero garantire che vi siano
informazioni adeguate, accurate e tempestive sulla titolarità effettiva e sul controllo delle persone
giuridiche che possono essere ottenute o consultate in modo tempestivo dalle autorità
competenti".310 La legislazione di attuazione è in sospeso al Congresso da quasi un decennio.
La legge sulla trasparenza aziendale proposta del 2017 311 è minimalista e risolverebbe solo una parte
del problema. Il disegno di legge richiederebbe agli Stati di raccogliere informazioni sulla titolarità
effettiva, che includerebbero solo il nome, l'attuale indirizzo residenziale o commerciale e un numero
di identificazione univoco da un passaporto o patente di guida non scaduti. 312 Non richiederebbe ai
richiedenti di fornire copie dei passaporti o licenze o richiedere agli stati di verificare le informazioni.
Gli Stati potrebbero delegare la raccolta ad agenti di formazione di entità autorizzate. 313 Le entità
sarebbero tenute ad aggiornare le informazioni sul titolare effettivo entro 60 giorni dalle
modifiche.314 Le informazioni raccolte sarebbero disponibili solo per scopi di contrasto e solo in base a
processi formali.315

Nonostante il suo minimalismo e le sue garanzie, il disegno di legge non ha ottenuto trazione politica.
La stima più recente dell'approvazione del disegno di legge (per il disegno di legge precedente nel
2016) gli ha dato una probabilità dell'1 %. 316 Come risultato di tale fallimento, il GAFI considera
“inadeguate” le "misure statunitensi per prevenire l'abuso di persone giuridiche." 317 "Il quadro
giuridico degli Stati Uniti presenta gravi lacune che impediscono l'efficacia in questo settore." 318
Pubblicamente, gli oppositori del disegno di legge sostengono che richiedere l'identificazione del
titolare effettivo rallenterà il processo di costituzione e lo renderà più costoso. 319 Ma la stragrande
maggioranza delle entità ha un solo beneficiario effettivo. Raramente potrebbero essercene più di
tre.320 La raccolta delle informazioni avrebbe un effetto trascurabile, se del caso, sul tempo
necessario a uno stato per elaborare una incorporazione.

La spiegazione più probabile per la forte opposizione al disegno di legge è che molti acquirenti di
charter non sono disposti a rivelare il loro status di beneficiari effettivi. Fornire entità anonime al
mercato mondiale è un'industria importante e gli stati americani sono i leader del settore.
L'approvazione del disegno di legge sarebbe il primo passo per uccidere quell'industria.

L'emanazione del disegno di legge sarebbe un passo importante verso l'eliminazione delle entità
anonime, ma sarebbe necessario di più. La promulgazione costringerebbe gli operatori economici e i
criminali a fornire informazioni sulla titolarità effettiva, ma non garantirebbe la correttezza delle
informazioni. Per garantire la correttezza, i governi dovrebbero raccogliere documenti di identità e
confrontarli con i registri dei loro emittenti. La raccomandazione GAFI prevede che i governi
conducano le verifiche al momento della creazione delle entità.

Per fare un uso efficace delle informazioni, i governi dovrebbero anche valutare la plausibilità delle
richieste di titolarità effettiva. In tal modo, gli investigatori sarebbero limitati dalle leggi sulla privacy
e dai confini nazionali.

L'imposizione di limitazioni di programmazione all'intelligenza artificiale generale può attirare


opposizione indipendente dall'opposizione alla riforma del sistema delle entità. I limiti di
programmazione potrebbero, ad esempio, compromettere l'efficacia dei sistemi d'arma controllati da
algoritmi, influenzando così l'equilibrio del potere militare. Potrebbero anche ostacolare lo sviluppo
di AGI limitando l'innovazione. Dal punto di vista dell'umanità nel suo insieme, la strada più sicura
sarebbe quella di imporre i limiti. Ma questa non è certo una condizione sufficiente per produrre
legislazione.

Lo sviluppo di queste limitazioni sarà senza dubbio oggetto di dibattito politico. Se gli eventi avversi
esistono e sono redditizi a quel punto, probabilmente avrebbero, secondo la legge degli Stati Uniti, il
diritto costituzionale di partecipare al dibattito e la capacità pratica di farlo in modo anonimo. In
Citizens United, la Corte Suprema ha dichiarato che le società hanno il diritto costituzionale di
spendere denaro per influenzare i risultati delle elezioni. 321 Nel prendere tale decisione, la Corte ha
espresso la sua comprensione che le identità di chi spende sarebbero state rivelate. 322 Ma ad oggi, i
beneficiari effettivi dei fondi conferiti sono riusciti a nascondere la propria identità attraverso più
strati di entità artificiali.323

Sebbene circa l'ottanta per cento degli americani abbia pensato, quasi da quando la decisione è stata
presa nel 2010, che dovrebbe essere revocata, 324 nessuna svolta è imminente. Se Citizens United
rimane in vigore durante il dibattito sugli AE, gli stessi AE potrebbero svolgere un ruolo importante
nel dibattito.

Gli AE possono anche trarre vantaggio legale da altre tre dottrine costituzionali. Gli Stati non possono
emanare leggi che interferiscano con il libero flusso del commercio interstatale. 325 Né possono
negare alle entità l'eguale protezione delle loro leggi. 326 Infine, la Corte Suprema degli Stati Uniti è
arrivata pericolosamente vicina a dichiarare che la dottrina degli affari interni è costituzionalmente
obbligatoria , e la Corte Suprema del Delaware ha dichiarato che è costituzionalmente mandato. 327
Pertanto, non è affatto chiaro che il sistema delle entità possa essere riparato in tempo per prevenire
lo sviluppo di AE ricchi e potenti. Se non lo è, probabilmente il sistema delle entità non può essere
riparato affatto.

IV. CONCLUSIONI

Gli eventi avversi sono inevitabili perché hanno tre vantaggi rispetto alle imprese controllate.
Possono agire e reagire più rapidamente, non perdono la conoscenza accumulata a causa del cambio
di personale e non possono essere ritenuti responsabili delle loro azioni illecite in alcun modo
significativo.

Gli EA costituiscono una minaccia per l'umanità perché gli unici limiti alla loro condotta sono i limiti
imposti dal creatore umano meno restrittivo. Con l'avanzare della scienza, le capacità degli algoritmi
miglioreranno fino a superare di gran lunga quelle degli esseri umani. Ciò che resta da determinare è
se gli esseri umani riusciranno a imporre controlli prima che sia passata l'opportunità di farlo.
Questo articolo ha affrontato un aspetto precedentemente inesplorato del problema del controllo
dell'intelligenza artificiale. Dare agli algoritmi il controllo delle entità conferisce agli algoritmi diritti
legali e dà loro la possibilità di effettuare transazioni anonime con gli esseri umani. Una volta
concessi, tali diritti e capacità sarebbero difficili da revocare. Secondo la legge attuale, gli algoritmi
potrebbero risiedere in entità della maggior parte dei tipi e delle nazionalità. Potrebbero passare da
un tipo o nazionalità a un altro, cambiando così la loro legge applicabile. Potrebbero facilmente
nascondersi dalle autorità di regolamentazione in un sistema in cui i controllori di entità non quotate
in borsa sono tutti invisibili. Poiché la revoca dei diritti e delle capacità degli EA richiederebbe la
modifica di migliaia di leggi sulle entità, è meno probabile che il sistema delle entità funzioni come
mezzo per controllare l'intelligenza artificiale che come mezzo con cui l'intelligenza artificiale
controllerà gli esseri umani.

Il diritto delle entità non solo è incapace di regolamentare gli eventi avversi, ma è anche incapace di
regolamentare gran parte di qualsiasi cosa. Il sistema delle entità si basa su tre principi. Innanzitutto,
un'entità può incorporare ovunque, indipendentemente dalla posizione delle sue operazioni. In
secondo luogo, un'entità costituita in una giurisdizione può fare affari praticamente in qualsiasi altra
giurisdizione. In terzo luogo, pur operando in quelle altre giurisdizioni, l'entità continua ad essere
disciplinata dal diritto dell'entità in base alla quale è stata costituita. Insieme, questi principi
definiscono implicitamente una competizione normativa attraverso la vendita di charter di entità.
Ogni governo compete per una quota di miliardi di dollari di entrate all'anno promuovendo e
vendendo le proprie entità e il regolamento che le accompagna.

Regolare è limitare. Una competizione per vendere restrizioni, ovviamente, sarà vinta dalla
giurisdizione che ne fornisce il minor numero. Pertanto, il culmine naturale della concorrenza charter
è un sistema che non limita affatto.

Questo risultato non è involontario. È essenzialmente ciò che Romano pubblicizzava come il "genio
del diritto societario americano." 328 Abbracciando la concorrenza charter, gli Stati Uniti sono diventati
il più grande fornitore al mondo di entità anonime e hanno consentito ai propri fornitori di servizi
aziendali di raggiungere il più basso tasso di conformità al mondo. gli standard internazionali volti a
prevenire il finanziamento del terrorismo e il riciclaggio di denaro. 329

Poiché credevano che il governo non dovesse regolare il rapporto tra la società e i suoi funzionari,
direttori e azionisti, i sostenitori della competizione charter hanno perpetuato un sistema che
difficilmente regola affatto. Quello che i sostenitori apparentemente non sono riusciti a capire è che
il diritto delle entità si applica a molto di più degli affari interni delle entità. Gli AE non hanno affari
interni, ma il diritto delle entità disciplinerà le questioni chiave che determinano la loro redditività.

I governi fondatori decidono chi, o cosa, può avere i diritti di una persona agendo tramite un'entità. I
governi fondatori decidono anche quali informazioni sugli attori umani saranno disponibili al
pubblico, quali informazioni saranno disponibili per la polizia e i pubblici ministeri, quanto
velocemente tali informazioni saranno rese disponibili ea quali spese, quanto rapidamente e
facilmente un'entità può fuggire da una giurisdizione per evitare i regolamenti attuali o proposti dalla
giurisdizione e persino se un creditore illecito può recuperare contro il proprietario di un'entità. I
governi fondatori decidono queste questioni anche quando gli effetti si fanno sentire
completamente al di fuori della giurisdizione del noleggio.

La minaccia AE illustra in modo drammatico la debolezza fondamentale della concorrenza normativa


come strumento politico. Una volta avviata la competizione charter, i sistemi economici, politici e
legali si sono adeguati. Porre fine alla competizione ora sarebbe così dirompente che è quasi
impossibile. Il sistema dell'entità non è semplicemente un sistema che non regolerà quando non è
necessaria la regolamentazione, è un sistema che non può regolare anche quando è necessaria la
regolamentazione.

L'affermazione che la concorrenza charter è innocua perché il diritto delle entità disciplina solo gli
affari interni delle entità non è più plausibile. Come illustra l'esempio degli eventi avversi, il diritto
delle entità governa molto più degli affari interni di una società. Determina la natura stessa della
personalità aziendale. La sopravvivenza della razza umana può dipendere dal riconoscimento di
questo fatto.

Il file originale in inglese lo trovate QUI

NOTE

1. CNBC, Elon Musk Issues Yet Another Warning Against Runaway Artificial Intelligence, YOUTUBE (17 luglio 2017),
https://www.youtube.com/watch?v=KdTTeR4TyMc.

2. ROBERTA ROMANO, GENIO DEL DIRITTO SOCIETARIO AMERICANO 149 (1993) ("La concorrenza per i proventi delle
incorporazioni rende gli Stati USA sensibili alle preoccupazioni degli investitori: tale concorrenza è il genio del diritto societario
americano."); id. a 148 ("[S]tata concorrenza ha prodotto codici aziendali innovativi che rispondono rapidamente alle mutevoli
condizioni di mercato e alle richieste delle aziende.").
3. Ad esempio, Jonathan R. Macey, Smith v. Van Gorkom: Insights About C.E.O.s, Corporate Law Rules, and the Jurisdictional
Competition for Corporate Charters, 96 NW. U. L. REV. 607, 625 (2002) ("La concorrenza giurisdizionale per le carte
societarie è altamente imperfetta. Lungi dall'assomigliare alla concorrenza dei libri di testo tra imprese rivali, la
concorrenza giurisdizionale per le carte societarie è altamente oligopolistica. Un concorrente, il Delaware, domina la
concorrenza."); si veda in generale Lynn M. LoPucki, Corporate Charter Competition, 102 MINN. L. REV. (imminente 2018)
(sostenendo che la concorrenza impedisce la regolamentazione aziendale ed è al di fuori del controllo democratico).
4. Lucian Arye Bebchuk e Allen Ferrell, Federalismo e diritto societario: la corsa per proteggere i manager dalle acquisizioni,
99 COLUM. L. REV. 1168, 1169 (1999) ("[S] eruditi dopo Cary hanno ampiamente preso una visione favorevole della
concorrenza statale per le carte aziendali."). Ad esempio, Mitchell A. Kane & Edward B. Rock, Corporate Taxation and
International Charter Competition, 106 MICH. L. REV. 1229, 1238 n.15 (2008) ("Ai fini di questo articolo, assumiamo che la
concorrenza charter porti a imprese di maggior valore."); David A. Skeel, Jr., Ripensare il confine tra diritto societario e
fallimento aziendale, 72 TEX. L. REV. 471, 510 (1994) (sostenendo che "la concorrenza charter incoraggia gli stati a
regolamentare il diritto societario in modo relativamente efficiente" "sembra essere il caso"); Charlie Xiao-chuan Weng,
Chinese Unbridled Incorporation Competition: The Reality of Political Economy and Competition for Corporate Charters as
a Replacement, 44 HONG KONG LJ 247, 248 (2014) ("Charter competition negli stati americani è un eccezionale esempio di
successo proattivo strategia.").
5. Ad esempio, Bebchuk & Ferrell, supra nota 4, 1199 ("Questo articolo ha cercato di evidenziare i problemi coinvolti nella
competizione statale per le carte aziendali.").
6. Ad esempio, Marcel Kahan e Ehud Kamar, Il mito della concorrenza statale nel diritto societario, 55 STAN. L. REV. 679, 681
(2002) ("[L] a domicilio legale influisce sul modo in cui vengono risolte le controversie societarie tra amministratori e
azionisti, e nient'altro"); Ann M. Lipton, Consenso prodotto: il problema delle clausole arbitrali in Statuti e Statuti aziendali,
104 GEO. LJ 583, 597 (2016) ("La regolamentazione in materia di governo societario riguarda l'equilibrio di potere tra i suoi
azionisti, i suoi funzionari e i suoi amministratori, e normalmente rientra nella rubrica intesa come "affari interni" della
società. Altre forme di regolamentazione sono generalmente intese come esterne alla società ... ").
7. Cfr. ROMANO, supra nota 2, 85 ("L'approccio abilitante è una funzione della natura contrattuale della società. La
partecipazione a un'impresa è volontaria ...").
8. LoPucki, supra nota 3, p. 4 ("La mia analisi conclude che i principali effetti del sistema sono la deregolamentazione delle
società e le schermature dalla reimposizione democratica della regolamentazione.").
9. Id.
10. Vedere, ad esempio, Examining State Business Incorporation Practices: A Discussion of the Incorporation. Trasparenza e
legge sull'assistenza delle forze dell'ordine: audizione su S. 569 dinanzi al S. Comm. sulla sicurezza interna e gli affari
governativi, 111° Cong. 192 (18 giugno 2009) (testimonianza scritta di Robert M. Morgenthau, procuratore distrettuale per
la contea di New York, Stato di New York (che afferma in una testimonianza riguardante le pratiche di costituzione di
società statali "[i] sistemi che promuovono l'opacità e la segretezza sono i migliori amici di il riciclatore di denaro, il
pedopornografo, l'imbroglione fiscale, il truffatore, il politico corrotto e, appunto, il finanziatore delle reti del terrore”)).
11. Shawn Bayern, The Implications of Modern Business Entity Law for the Regulation of Autonomous Systems, 19 STAN. TECH.
L. REV. 93, 104 n.43 (2015) [di seguito Bayern, Entity Law]; Shawn Bayern, Of Bitcoin, Independently Wealthy Software, and
the Zero-Member LLC, 108 NW. U. L. REV. 1485, 1496–97 (2014) [di seguito Bayern, Wealthy Software].
12. Dow Chemical Co. v. United States, 476 US 227, 236 (1986) ("Dow ha chiaramente un'aspettativa ragionevole, legittima e
oggettiva di privacy all'interno dei suoi edifici coperti, ed è altrettanto chiaro che l'aspettativa è una società è pronta a
osservare.").
13. Hale contro Henkel, 201 US 43, 44 (1906).
14. Santa Clara Cty. v. S. Pac. R.R. Co., 118 U.S. 394, 396 (1886) (osservando che la Corte ha convenuto che la clausola di
protezione uguale si applicasse alle società).
15. Citizens United contro F.E.C., 558 U.S. 310 (2010).
16. Bayern, Entity Law, supra nota 11, p. 104 (sostenendo un modello in base al quale "la personalità giuridica è come il fuoco:
può essere concessa da chiunque ne abbia già").
17. Ad esempio, John Markoff, Computer vince in "Jeopardy!": Trivial, It's Not, NY TIMES (16 febbraio 2011),
http://www.nytimes.com/2011/02/17/science/17jeopardy-watson.html?pagewanted=all [https://perma.cc/MS3W-XNGD]
(che descrive la vittoria di Watson su due esperti di Jeopardy!).
18. Ad esempio, Cade Metz, In un enorme passo avanti, l'IA di Google batte un giocatore di punta al Game of Go, WIRED (27
gennaio 2016, 13:00), https://www.wired.com/2016/01/in-a-huge-breakthrough-googles-ai-beats-a-top-player-at-the-game-
of-go/ [https://perma.cc/H2VS-T5MZ].
19. StorJ e agenti autonomi di Bitcoin, RANDOM B LATHERINGS BY JEFF (7 gennaio 2013),
http://garzikrants.blogspot.com/2013/01/storj-and-bitcoin-autonomous-agents.html [https://perma.cc/2H3B-ULGH]
(citando un post sul forum di Gregory Maxwell (gmaxwell) che descrive un "servizio di file in stile drop-box con pay per use
tramite bitcoin").
20. David Z. Morris, RoboCorp, AERON ESSAYS (25 gennaio 2015), https://aeon.co/essays/are-we-ready-for-companies-that-run-
themselves [https://perma.cc/EXV8-VVMZ] (utilizzando un'ipotetica attività di noleggio di biciclette come illustrazione).
21. DJ Pangburn, The Humans Who Dream of Companies That Won't Need Us, FAST COMPANY (19 giugno 2015),
https://www.fastcompany.com/3047462/the-humans-who-dream-of-companies-that-wont-need-them
[https://perma.cc/ZGR4-QZ74].
22. Bayern, Wealthy Software, supra nota 11, p. 1494 (utilizzando come esempio un'attività di distributori automatici).
23. Pangburn, supra nota 21.
24. Id. (nominando Ethereum, New Economy Movement, Nxt e Mastercoin (ora Omni Layer)).
25. HUMAN RIGHTS WATCH, LOSING HUMANITY: THE CASE CONTRO KILLER ROBOTS 28 (2012),
https://www.hrw.org/sites/default/files/reports/Losing%20Humanity%20Executive%20Summary.pdf
[https://perma.cc/V234-4A7F] [di seguito PERDERE L'UMANITÀ] (Le armi completamente autonome "non sarebbero inibite
dal desiderio di autoconservazione. Non sarebbero influenzate da emozioni come rabbia o paura.").
26. Matthew U. Scherer, Regulating Artificial Intelligence Systems: Risks, Challenges, Competencies, and Strategies, 29 HARV.
J.L. & TECH. 353, 367 (2016) ("Gli obiettivi di [A] n AI sono determinati dalla sua programmazione iniziale. Anche se tale
programmazione iniziale consente o incoraggia l'IA a modificare i suoi obiettivi in base alle esperienze successive, tali
modifiche avverranno in conformità con i dettami della programmazione iniziale.").
27. Morris, supra nota 20 ("Insider di Bitcoin... Postulare la" app killer "abbastanza letterale per [corporazioni autonome
distribuite] - una mediazione distribuita di omicidi."); id. ("[Un] portavoce di Ethereum ... ha citato WikiLeaks come uno dei
migliori esempi di un servizio che potrebbe trarre vantaggio dall'operare come [corporazione autonoma distribuita] ...").
28. MATHEW MATHER, DARKNET (2015) (romanzo che immagina un tale servizio di assassinio).
29. Cade Metz, Go Victory di Google è solo un assaggio di quanto sarà potente l'IA, WIRED (gen. 29, 2016),
[https://archive.org/details/perma_cc_A9QJ-QXRC] ("Lo sforzo per creare l'intelligenza artificiale più intelligente è
diventato davvero una gara, e i concorrenti sono tra le persone più potenti e ricche del pianeta."); Scherer, supra nota 26, p.
374 ("Il potenziale commerciale dell'IA ha già portato a una vera e propria corsa agli armamenti, poiché le grandi aziende si
sono mosse per investire pesantemente in progetti di intelligenza artificiale").
30. Metz, supra nota 29.
31. Vincent C. Müller e Nick Bostrom, Future Progress in Artificial Intelligence: A Survey of Expert Opinion, in FUNDAMENTAL
ISSUES OF ARTIFICIAL INTELLIGENCE 5 (Vincent C. Müller ed., 2016).
32. Id. a 1.
33. Samuel Gibbs, Elon Musk: Artificial Intelligence Is Our Biggest Existential Threat, GUARDIAN (27 ottobre 2014, 6:26 AM),
https://www.theguardian.com/technology/2014/oct/27/elon-musk-artificial-intelligence-ai-biggest-existential-threat
[https://perma.cc/HR7Z-L449] ("Penso che dovremmo stare molto attenti all'intelligenza artificiale. Se dovessi indovinare
qual è la nostra più grande minaccia esistenziale è, probabilmente è quello.").
34. Id.
35. In un post di Reddit, Gates ha scritto: Sono nel campo che si preoccupa della super intelligenza. Innanzitutto le macchine
faranno molti lavori per noi e non saranno super intelligenti. Questo dovrebbe essere positivo se lo gestiamo bene. . .
Qualche decennio dopo, anche se l'intelligenza è abbastanza forte da essere una preoccupazione. Sono d'accordo con Elon
Musk e alcuni altri su questo e non capisco perché alcune persone non siano interessate. Eric Mack, Bill Gates dice che
dovresti preoccuparti dell'intelligenza artificiale, FORBES, 28 gennaio 2015.
36. Andrew Griffin, Stephen Hawking: AI Could Be the End of Humanity, INDEPENDENT, 2 dicembre 2014.
37. Müller & Bostrom, supra nota 31, a 12. Il numero di intervistati è stato di 170 su 549. Id. a 4.
38. Id. alle 12.
39. Ad esempio, A.I. INTELLIGENZA ARTIFICIALE (Warner Bros. 2001) (esseri umani estinti e sostituiti dall'intelligenza
artificiale); THE MATRIX (Warner Bros. 1999) (l'intelligenza artificiale tiene gli esseri umani in baccelli a forma di bara); THE
TERMINATOR (Hemdale 1984) (l'intelligenza artificiale chiamata Skynet minaccia l'olocausto nucleare); Jack Williamson, con
le mani giunte... , ASTOUNDING SCIENCE FICTION, luglio 1947, a 6 anni (l'intelligenza artificiale lobotomizza gli umani per
renderli felici).
40. Ma vedi The Animatrix, WIKIPEDIA https://en.wikipedia.org/wiki/The_Animatrix#.22The_Second_Renaissance_Part_I.22
[https://perma.cc/GG4N-UUZR] (ultima visita il 10 ottobre 2017) (" I robot sopravvissuti partono con un esodo di massa con
l'aiuto dei loro alleati umani e costruiscono la loro nuova nazione nell'Arabia Saudita centrale (secondo la narrazione, "la
culla della civiltà").”).
41. US GOV'T ACCOUNTABILITY OFF., GAO-06-376, FORMAZIONI AZIENDALI: LE INFORMAZIONI SULLA PROPRIETÀ MINIMA
SONO RACCOLTE E DISPONIBILI 13 (2006) ("La maggior parte degli stati non richiede informazioni sulla proprietà al
momento della costituzione di una società, e mentre la maggior parte gli stati richiedono alle società e alle LLC di
presentare rapporti annuali o biennali, pochi stati richiedono informazioni sulla proprietà su questi rapporti. ").
42. Louise Story, A Mansion, a Shell Company and Resentment in Bel Air, NY TIMES, 14 dicembre 2015 ("Le società Shell sono
state utilizzate in tre quarti degli acquisti di oltre $ 5 milioni a Los Angeles negli ultimi tre anni, un tasso più alto persino del
55% circa a New York ... ").
43. Id. (che descrive la costruzione di una casa da 100 milioni di dollari da parte di una LLC anonima in palese violazione di
numerosi regolamenti edilizi).
44. FINANCIAL ACTION TASK FORCE, STANDARD INTERNAZIONALI SULLA LOTTA AL RICICLAGGIO DI DENARO E IL
FINANZIAMENTO DEL TERRORISMO E DELLA P ROLIFERAZIONE: LE RACCOMANDAZIONI FATF, 22 (FEB. 2012) (ultimo
aggiornamento ottobre 2016), http://www.thebahamasinvestor.com/wp-content/uploads/2012/02/The-FATF-
Recommendations_Feb-2012.pdf [di seguito RACCOMANDAZIONI GAFI] (raccomandazione 24).
45. Vedi infra nota 316 e testo di accompagnamento.
46. Ad esempio, Federico M. Mucciarelli, The Function of Corporate Law and the Effects of Reincorporations in the U.S. and the
EU, 20 TUL. J. INT’L & COMP. L. 421, 467 (2012) ("Il diritto dell'UE è il motore dell'evoluzione delle leggi degli Stati membri
verso un approccio più liberale alla mobilità aziendale.").
47. Vedere, ad esempio, Weng, supra nota 4 (sostenendo la concorrenza charter per la Cina).
48. Causa C-212/97, Centros Ltd. contro Erhvervs- og Selskabsstyrelsen, 1999 E.C.R. I-1459; Scott FitzGibbon e Donald W.
Glazer, Legal Opinions on Incorporation, Good Standing, and Qualification to Do Business, 41 BUS. LEGGE. 461, 479 (1986)
("La qualifica di solito può essere ottenuta semplicemente presentando e pagando una tassa.").
49. Mucciarelli, supra nota 46, p. 465 (“In effetti, come principio di base, la partecipazione dei lavoratori è regolata dalla legge
dello Stato in cui si trova la sede sociale dopo la reincorporazione mediante fusione transfrontaliera.”); ad es.direttiva
2007/36, art. 1, del Parlamento europeo e del Consiglio dell'11 luglio 2007 sull'esercizio di alcuni diritti degli azionisti nelle
società quotate, 2007 O.J. (L 184) 17 (“Lo Stato membro competente a regolamentare le questioni contemplate dalla
presente direttiva è lo Stato membro in cui la società ha la propria sede legale ei riferimenti alla" legge applicabile "sono
riferimenti alla legge di tale Stato membro. ").
50. I principi a cui mi riferisco sono principi di sistema. Trascendono i principi legali. I sistemi [legali] operano secondo principi di
base che sono pochi e rimangono stabili nel tempo. I partecipanti ai sistemi possono o meno essere consapevoli dei principi
che seguono. A volte i principi saranno espressi in massime, adagi o regole di legge in lettere nere. Ma altrettanto spesso
sono così profondamente radicati nei sistemi e nelle menti dei partecipanti che passano praticamente inosservati. Lynn M.
LoPucki, The Death of Liability, 106 YALE L.J. 1, 8 (1996).
51. Vedi, ad esempio, ROMANO, supra nota 2, al punto 1 ("Le imprese ... possono ... cercare lo stato il cui codice corrisponde
meglio alle loro esigenze").
52. Non sono disponibili dati completi sul numero di entità esistenti o sulle entrate pubbliche generate. EconStats fornisce i
dati del 2005 su settanta paesi che rappresentano più di 42 milioni di incorporazioni. ECONSTATS,
http://www.econstats.com/wdi/wdiv_494.htm [http://perma.cc/X4NU-JP75]. Ho ricavato questa cifra sommando i numeri
riportati sul foglio di calcolo per quell'anno.
53. 53. ROMANO, supra nota 2, a 121 ("I ricavi delle commissioni di franchising sono una percentuale insignificante del bilancio
di un governo nazionale. Quindi, un tale governo è molto meno motivato di un piccolo stato, come il Delaware, a rispondere
alle imprese").
54. LYNN M. LOPUCKI, COURTING FAILURE: COME LA CONCORRENZA PER I GRANDI CASI STA CORROMPENDO LE CORTE DI
FALLIMENTO 53 (2005) (affermando che le tasse di deposito delle società e le tasse di franchising erano il 27% del budget
del Delaware nel 2004).
55. La gigantesca perdita di record finanziari offshore espone la gamma globale di crimini e corruzione, Consortium
internazionale di giornalisti investigativi (3 aprile 2016), https://www.icij.org/investigations/panama-papers/20160403-
panama-papers-global-overview/ [http://perma.cc/KS86-59F8].
56. Si veda, ad esempio, Shelby Emmett, Beneficial Ownership Disclosure: A Huge Donor Disclosure Threat, AMERICAN
LEGISLATIVE EXCHANGE COUNCIL (24 agosto 2017), https://www.alec.org/article/beneficial-ownership-disclosure-a-huge-
donor-disclosure-threat/ ("In nome della lotta a terroristi e criminali, queste leggi esporranno milioni di persone rispettose
della legge a una massiccia raccolta di dati da parte del governo che mina la loro privacy personale e quella di chiunque sia
anche vagamente connesso a un'entità a cui creare.").
57. Leslie Wayne, How Delaware Thrives as a Corporate Tax Haven, NY TIMES (30 giugno 2012),
https://www.nytimes.com/2012/07/01/business/how-delaware-thrives-as-a-corporate-tax-haven.html
[https://perma.cc/V4ZZ-BSTY].
58. Michal Chwedczuk, Analysis of the Legal Status of Unmanned Commercial Vessels in U.S. Admiralty and Maritime Law, 47 J.
MAR. L. & COM. 123, 163 (2016) (sostenendo che la legge dovrebbe garantire la personalità alle navi senza pilota dirette
dall'intelligenza artificiale).
59. Ad esempio, Persone ex rel. Nonhuman Rights Project, Inc. v. Lavery, 998 NYS2d 248, 249–50 (NY App. Div. 2014) ("Non
sorprende che gli animali non siano mai stati considerati persone ai fini del sollievo dall'habeas corpus, né lo sono stati
esplicitamente considerate come persone o entità in grado di far valere diritti ai fini della legge statale o federale.").
60. Christopher D. Stone, Gli alberi dovrebbero avere una posizione? - Verso i diritti legali per gli oggetti naturali, 45 S. CAL. L.
REV. 450, 487 (1972).
61. Lynn M. LoPucki, Verso un sistema di responsabilità basato sui marchi, 49 UCLA L. REV. 1099, 1100 (2002) ("La legge sulla
responsabilità non riconosce alcuna entità o attore corrispondente a Mobil, Honeywell o Price Waterhouse.").
62. Virginia Harper Ho, Theories of Corporate Groups: Corporate Identity Reconceived, 42 SETON HALL L. REV. 879, 885 (2012)
("Negli Stati Uniti, tuttavia, non esiste un modulo di entità corrispondente al gruppo aziendale....").
63. Ad esempio, Cal. Corp. Code § 5310 (2014) (che prevede, per quanto riguarda le società di pubblica utilità senza scopo di
lucro che una società "può ammettere persone a diventare membro, come previsto nei suoi articoli o statuti, o può
prevedere nei suoi articoli o statuti di non avere membri ").
64. Id. ("Nel caso di una società che non ha membri, qualsiasi azione ... che altrimenti richiederebbe ... l'approvazione dei
membri... Richiede solo l'approvazione del consiglio....").
65. Ad esempio, Janssen v. Best & Flanagan, 662 N.W.2d 876, 883 (Minn. 2003) (affermando che le organizzazioni senza scopo
di lucro "sono agenti autonomi che dovrebbero controllare il proprio destino").
66. Bayern, Entity Law, supra nota 11, pagg. 101–04 (usando l'esempio di una LLC).
67. Id. a 104 ("Il risultato finale è una nuova personalità giuridica, o almeno un suo analogo funzionale, senza alcun impegno
continuo da parte di una persona preesistente o asservimento a una persona preesistente").
68. Id. a 103-04.
69. Id. a 102.
70. Vedi Matthew Scherer, La personalità dell'IA è già possibile secondo le leggi statunitensi sulle LLC? (Parte prima: New York),
LAW AND AI (14 maggio 2017), http://www.lawandai.com/2017/05/14/is-ai-personhood-already-possible-under-current-u-s-
laws-dont-count-on-it-part-one/ [http://perma.cc/YFA4-5SPD] [di seguito Scherer, prima parte] (sostenendo che le LLC
senza membri possono esistere solo per brevi periodi secondo la legge di New York) ); Mathew Scherer, L'IA è già possibile
secondo le leggi statunitensi sulle LLC? (Part Two: Uniform LLC Act), LAW AND AI (21 maggio 2017),
http://www.lawandai.com/2017/05/21/is-ai-personhood-already-possible-under-current-u-s-laws-part-two-uniform-llc-act/
[http://perma.cc/M6BK-UMAM] [di seguito Scherer, parte seconda] (sostenendo che le LLC senza membri possono esistere
solo per brevi periodi sotto la Uniform Limited Liability Company Atto).
71. Bayern, Entity Law, supra nota 11, 104 n.43.
72. Bayern, Wealthy Software, supra nota 11, 1494.
73. scommesse tecnologiche da 5 miliardi di dollari, CNN MONEY
https://money.cnn.com/galleries/2010/technology/1008/gallery.biggest_tech_gambles/3.html, 26,2010 agosto.
74. Gli AE potrebbero, ad esempio, diventare franchisee indipendenti.
75. Frances H. Foster, Donor-Centered Philanthropy (manoscritto non pubblicato 2017) (fornendo esempi); Iris J. Goodwin,
Donor Standing to Enforce Charitable Gifts: Civil Society vs. Donor Empowerment, 58 VAND. L. REV. 1093, 1094 (2005) ("Il
gatto è fuori dal sacco: i donatori stanno rapidamente scoprendo quello che una volta era un segreto ben custodito nel
settore filantropico: che un dono in beneficenza pubblica donato per uno scopo specifico e limitato a quello scopo è spesso
utilizzato dall'ente di beneficenza per le sue operazioni generali o applicato ad altri usi non previsti dal donatore. "). Vedere
in generale CONTEMPORARY TRUSTS AND ESTATES 816-48 (Susan Gary et al. Eds., 3d ed. 2017) (che fornisce una
discussione estesa sui casi "che coinvolgono] l'intento del donatore e il presunto fallimento dell'ente di beneficenza nel
portare avanti tale intento, "Compresi i casi di alto profilo Buck Trust, Barnes, Smithers, Hardt, Robertson e Helmsley Trust).
76. La capacità di farlo può variare in modo significativo a seconda della giurisdizione. Ad esempio, la legge tedesca sulla
responsabilità limitata prevede: Gli azionisti che, intenzionalmente o per negligenza grave, lasciano una persona che non
può agire in qualità di amministratore per gestire l'attività della società saranno ritenuti responsabili in solido e in solido
nei confronti della società per il danno derivante dal fatto che questa persona viola gli obblighi cui è sotto nei confronti
dell'azienda. Vedere, ad esempio, Legge sulle società a responsabilità limitata § 6 (5).
77. Ad esempio, Bert-Jaap Koops et al., Bridging the Accountability Gap: Rights for New Entities in the Information Society ?, 11
MINN. J.L. SCI. & TECH. 497, 560–61 (2010) ("La maggior parte dell'opinione in letteratura è che prima o poi, una persona
giuridica limitata con responsabilità oggettiva è una buona soluzione per risolvere il divario di responsabilità.").
78. Sono in debito con Jason Oh per aver sollevato il problema affrontato in questa sezione.
79. Vedere CYBER THREAT ALLIANCE, LUCRATIVE RANSOMWARE ATTACKS: ANALYSIS OF THE CRYPTOWALL VERSION 3
THREAT (2015) (che descrive il successo del ransomware con pagamento tramite bitcoin).
80. Shima Baradaran et al., Funding Terror, 162 U. PA. L. REV. 477, 492 (2014) ("[Le società di Shell] nascondono la vera
proprietà effettiva a scapito delle forze dell'ordine in tutto il mondo.").
81. Id. al 488 ("Il riciclaggio di denaro è un processo a più livelli mediante il quale i terroristi nascondono la fonte illegale o l'uso
del reddito e poi mascherano quel reddito per farlo sembrare legittimo.").
82. Id. ("Le società di Shell sono importanti per la fase [di stratificazione] del processo [di riciclaggio di denaro] perché le
transazioni di stratificazione comportano il trasferimento di fondi a società apparentemente legittime.").
83. Cfr. In generale LoPucki, supra nota 3 (sostenendo che la concorrenza charter impedisce la regolamentazione).
84. Bayern, Entity Law, supra nota 11, p. 109.
85. Id. a 110 ("[T] qui ci sono diversi vantaggi per consentire almeno la sperimentazione con entità autonome. Le alternative
sono o troppo lente (regolamentazione diretta per statuto) o troppo restrittive (nessun riconoscimento).").
86. Id. a 109 anni ("[Le] tecniche legali che sto descrivendo forniscono poche nuove capacità funzionali; i sistemi autonomi
possono già fare molto, legalmente, con un singolo collaboratore disponibile che è già una persona giuridica."); id. a 107
("Qualsiasi sistema autonomo che desideri (se è sufficientemente avanzato per sperimentare il desiderio) - o per il quale
altri desiderano - la personalità giuridica può approssimare le sue capacità con qualsiasi collaboratore umano disponibile (o
addirittura qualsiasi persona giuridica esistente che lo desideri).").
87. Watson, ad esempio, è di proprietà di IBM Corporation. Vedere la nota 73 supra e il testo di accompagnamento.
88. Vedere, ad esempio, MURRAY SHANAHAN, THE TECHNOLOGICAL SINGULARITY 145–46 (2015); id. a 146 ("[I] f la funzione di
ricompensa dell'IA implica la massimizzazione della produzione di widget, la strategia ottimale potrebbe essere quella di
commissionare un fattore widget e poi autodistruggersi."); Ben Goertzel, Superintelligence: Fears, Promises and Potentials,
24 J. EVOLUTION & TECH. 55 (2015) ("Può darsi che l '" autoconservazione "sia un'idea antropomorfica o biomorfica, e
sistemi AGI molto avanzati potrebbero andare ben oltre tali nozioni.").
89. Arizona Corporation Commission, Corporations Division Fee Schedule - Limited Liability Companies,
https://azcc.gov/docs/default-source/corps-files/fee-schedules/fee-schedule-llcs.pdf?sfvrsn=debb38e6_0 (indicante
"tariffa totale per elaborazione regolare" come $ 50 per articoli LLC di Organizzazione); Stato del Delaware: il sito web
ufficiale del Primo Stato, https://corp.delaware.gov/expserv/ (che offre l'incorporazione di un'ora per $ 1.000).
90. Questa strategia è oggetto della Parte II.B di seguito.
91. Per definizione, ogni replica contiene lo stesso codice. Una replica può prevedere le azioni di un'altra esaminando il proprio
codice.
92. Aviram Gelblum et al., Ant Groups Optimally Amplify the Effect of Transiently Informed Individuals, NATURE
COMMUNICATIONS (28 luglio 2015), https://www.nature.com/articles/ncomms8729
93. Vedi, ad esempio, Scherer, parte prima e Scherer, parte seconda, supra nota 70.
94. Ad esempio, ULLCA § 102 (11) (definire un membro come una persona che è diventata un membro); ULLCA § 102 (15) (che
definisce una persona per includere entità artificiali); 18 DEL. CODICE §101 (11) (definire un membro come una persona che
è diventata un membro); 18 DEL. CODICE §101 (12) (che definisce una persona per includere entità artificiali).
95. Bayern, diritto delle entità, supra nota 11, 104 n.43.
96. Bayern, Entity Law, supra nota 11, p. 98 ("Chiaramente, ovviamente, questo requisito rende impossibile creare una società
autonoma, cioè una che non richiede un'associazione continuativa con persone fisiche").
97. DEL. CODICE ANN. tit. 8, § 141 (a) (West 2016) (enfasi aggiunta).
98. Stephen M. Bainbridge e M. Todd Henderson, Boards-R-Us: Reconceptualizing Corporate Boards, 66 STAN. L. REV. 1051,
1057 n.22 (2014); vedere anche Grant M. Hayden e Matthew T. Bodie, Larry from the Left: An Appreciation, 8 VA. L. & BUS.
REV. 121, 129 (2014) ("Così il consiglio, la caratteristica centrale del governo societario, sembra essere solo una regola
predefinita."); Grant M. Hayden e Matthew T. Bodie, The Uncorporation and the Unraveling of "Nexus of Contracts Theory",
109 MICH. L. REV. 1127, 1135 (2011) ("Così il consiglio, la caratteristica centrale del governo societario, sembra essere
semplicemente una regola predefinita."); Lynn A. Stout, The Shareholder As Ulysses: Some Empirical Evidence on Why
Investors in Public Corporations Tolerate Board Governance, 152 U. PA. L. REV. 667, 669 (2003) ("La legge del Delaware..
Tratta la governance del consiglio di amministrazione come una regola predefinita che può essere" contrattata "nello
statuto aziendale.").
99. BA 230 CORPORATION, CERTIFICATE OF INCORPORATION (2016), http://lopucki.law.ucla.edu/BA230.pdf.
100. DEL. CODICE ANN. tit 8, § 151 (a) (2017) afferma che "[e] una società può emettere 1 o più classi di azioni. ..." (enfasi
aggiunta). 8 DEL. CODICE § 274 contempla specificamente che una società possa iniziare un'attività senza aver emesso
azioni: “[I] se la società ha iniziato l'attività ma non ha emesso azioni, tutti i debiti della società sono stati pagati. ..."
101. Vedi supra parte I.
102. Ad esempio, la corte Castiel v. Hegenbarth, 539 So. 2d 931, 934 (La. Ct. App. 1989) ha affermato che "l'effettiva proprietà di
una società può essere determinata da tutti i fatti in un caso in cui i certificati azionari non vengono emessi". Ma un
promotore aziendale che ha rinunciato alla proprietà e si è sciolto non ha potuto rivendicare la proprietà in seguito,
nemmeno sotto quelle autorità. Vedi id.
103. Stephen M. Bainbridge, The Case for Limited Shareholder Voting Rights, 53 UCLA L. REV. 601, 616 (2006) ("Ai sensi del
Codice Delaware, ad esempio, i diritti di voto degli azionisti sono essenzialmente limitati all'elezione degli amministratori e
all'approvazione di emendamenti statutari o statutari, fusioni, vendite di sostanzialmente tutti i beni della società e
scioglimento volontario.").
104. In re Best Lock Corp. S’holder Litig., 845 A.2d 1057, 1088 (Del. Ch. 2001) (enfasi nell'originale).
105. In re Hesston Corp., 870 P.2d 17, 39–40 (Kan. 1994).
106. Orzeck contro Englehart, 195 A.2d 375, 377 (Del. 1963).
107. McDermott, Inc. contro Lewis, 531 A.2d 206, 212 (Del. 1987) (ritenendo che "in circostanze limitate le leggi di Panama
consentono a una controllata di votare le azioni della sua società madre"); id. a 218 (ritenendo che "l'applicazione di 8 Del.
C. § 160 (c) a [la società madre panamense] ingiustamente e, a nostro avviso, incostituzionalmente, sottoporrebbe coloro
che sono intimamente coinvolti nella gestione della società alle leggi del Delaware").
108. Ad esempio, Furman v. Sherwood, 833 F. Supp. 408, 410 (S.D.N.Y. 1993) ("Poiché, in base a una sentenza della Corte
Suprema delle Bermuda, le filiali di Sea Containers sono autorizzate a votare le azioni che detengono nella loro casa madre,
questa situazione di proprietà ha effettivamente isolato la Società da nuove offerte pubbliche di acquisto ostili").
109. MODELLO BUS. CORP. ACT § 7.32 (e) (2016).
110. MODELLO BUS. CORP. ACT § 1.40 (2016) definisce "persona" per includere "un individuo o un'entità", definisce "entità" per
includere sia una "società di affari nazionale ed estera" e una "entità non incorporata" e definisce "entità non incorporata"
per includere "una società in nome collettivo, una società a responsabilità limitata, una società in accomandita semplice, un
trust aziendale, un'associazione per azioni e un'associazione senza scopo di lucro priva di personalità giuridica".
111. UNIF. LTD. P’SHIP ACT (ULPA) § 201 (d) (NAT’L CONFERENCE OF COMM’RS ON UNIF. STATE LAWS 2001) (modificato 2013).
112. Id. § 102 (7), (11).
113. Id. § 102 (15) (definizione di persona come "un individuo, una società commerciale, una società senza scopo di lucro, una
società di persone, una società in accomandita semplice, una società a responsabilità limitata.. Associazione cooperativa a
responsabilità limitata, associazione senza scopo di lucro priva di personalità giuridica, trust statutario, trust aziendale,
trust aziendale di diritto comune , proprietà, trust, associazione, joint venture, società per azioni, governo o suddivisione
governativa, agenzia o ente strumentale o qualsiasi altra entità legale o commerciale ").
114. Robert W. Hamilton, soci generali aziendali di società in accomandita semplice, 1 J. SMALL & EMERGING BUS. L. 73, 85
(1997) ("[W] qui le società in accomandita sono utilizzate oggi, è la norma utilizzare una società per azioni come unico socio
accomandatario.").
115. ULPA § 406 (a) (2013) (diritto del socio accomandatario di gestire la partnership); § 406 (b) (consenso del socio
accomandante necessario per intraprendere determinate azioni); § 801 (a) (3) (B) (i) (consenso del socio accomandante
necessario per continuare la società in accomandita semplice in determinate circostanze).
116. Le disposizioni di controllo in UNIF. P ’SHIP ACT §§ 401 (h), (k) (2013) sono espressamente soggetti ai termini del contratto
di partnership. UNIF. P’SHIP ACT § § 105 (b), (c) (2013).
117. Id. § 901 (c).
118. Martin Gelter e Geneviève Helleringer, non sollevare il velo dipinto! A chi sono veramente dovuti i doveri degli
amministratori ?, 2015 U. ILL. L. REV. 1069, 1098 ("Secondo quella che è probabilmente l'opinione della maggioranza, le
istruzioni non sono nemmeno possibili quando la società fa parte di un gruppo aziendale.").
119. Id. al 1088 ("[J] urisdictions impongono un unico insieme di doveri fiduciari agli amministratori, vale a dire a beneficio della
società" nel suo insieme ", anche se non è chiaro cosa significhi esattamente"); Simone M. Sepe, Intruders in the Boardroom:
The Case of Constituency Directors, 91 WASH. U. L. REV. 309, 344 (2013) ("[Una volta che un amministratore è stato eletto
nel consiglio di una società, deve lealtà indivisa agli azionisti di quella società, indipendentemente da come è stata
nominata o da chi."). Koh osserva che: È . . . non è insolito che investitori, creditori o dipendenti abbiano diritto alla
rappresentanza nel consiglio di amministrazione. Tuttavia, è banale che tutti gli amministratori, e apparentemente senza
eccezioni, abbiano l'obbligo generale di prestare servizio in buona fede nel migliore interesse dell'azienda nel cui consiglio
sono membri. Pearlie Koh, The Nominee Director's Tangled Lot, 2007 SING. J. STUDIO LEGALE. 148, 148.
120. Gelter & Helleringer, supra nota 118, p. 1117 ("In pratica, le restrizioni imposte dal diritto societario sui libri contabili
potrebbero non avere molta importanza"); Amir N. Licht, Intervento dello Stato nel governo societario: interesse nazionale
e composizione del consiglio di amministrazione, 13 INDAGINI TEORICHE L. 597, 610 (2012) ("Poiché il potere di nominare il
consiglio di amministrazione è conferito all'assemblea generale, che è controllata dall'azionista dominante, il consiglio può
soddisfare le richieste esplicite e le aspettative implicite di quest'ultimo, anche in relazione alle operazioni con parti
affiliate e altre forme di estrazione di benefici privati. "); EW Thomas, The Role of Nominee Directors and the Liability of
Their Nomine, in CORPORATE GOVERNANCE AND THE DUTIES OF COMPANY DIRECTORS 148, 150 (Ian Ramsay ed., 1997)
("Osservo pertanto che, in realtà, della maggior parte degli amministratori designati è riservata ai loro nominatori e non
alla società alla quale sono stati nominati. ”); id. ("[I] n amministratori designati sono nominati per rappresentare gli
interessi dei loro nominatori e che agiscono di conseguenza.").
121. Vedi, ad esempio, Sepe, supra nota 119 (spiegazione dei direttori di collegio).
122. Cyril Moscow, Direttore Riservatezza, 74 L. & CONTEMP. SONDE. 197, 206–07 (2011). Vedere anche Gelter & Helleringer,
supra nota 118, 1079–84 (elenco delle categorie di amministratori di collegio elettorale).
123. Mosca, supra nota 122, pagg. 206–07. Vedi anche Gelter & Helleringer, supra nota 117, a 1072 (che parla di venture
capitalist); id. a 1073 (osservando che "la Germania, notoriamente, dà la metà dei seggi nel consiglio di sorveglianza delle
sue più grandi aziende ai rappresentanti dei lavoratori").
124. Vedi In re Lake Michigan Beach Pottawattamie Resort LLC, 547 B.R. 899, 913 (Bankr. ND Ill. 2016) ("Il playbook essenziale
per una struttura di blocco amministratore di successo è questo: l'amministratore deve essere soggetto ai normali doveri
fiduciari del direttore e quindi in alcune circostanze votare a favore di una dichiarazione di fallimento, anche non è nel
migliore interesse del creditore da cui sono stati scelti.").
125. 125. Thomas, supra nota 120, p. 151 ("Il conflitto tra la lealtà dei direttori designati alla società nella teoria del diritto
societario e la loro lealtà nei confronti del nominatore nella pratica commerciale è immediatamente evidente."). Thomas
afferma anche: Nella pratica commerciale, il rapporto tra i nominatori e gli amministratori designati che hanno nominato è
quasi invariabilmente quello tra principale e agente o datore di lavoro e dipendente. Tuttavia, agire come agente o
dipendente comporta che il direttore designato sia, in misura maggiore o minore, in violazione dei doveri fiduciari
riconosciuti di un amministratore. Id. a 148. Cfr. anche Gelter & Helleringer, supra nota 117, a 1112 (osservando che "[i] n
casi in cui viene conferito un chiaro vantaggio all'azionista sponsor, i direttori del collegio elettorale non sono quindi
nemmeno nella posizione di promuovere i loro sponsor" interessi 'perché hanno un conflitto di interessi ”).
126. In riconoscimento di questa realtà, il Companies Act del Regno Unito definisce un "direttore ombra" come "una persona in
conformità con le cui direttive o istruzioni gli amministratori della società sono abituati ad agire", Companies Act § 251
(2008), e richiede la sua divulgazione. Id. § 859, § 855 (1). Disposizioni simili sono state adottate in Australia e Nuova
Zelanda. Lynne Taylor, Espansione del pool di amministratori convenuti in caso di insolvenza aziendale: direttori de facto,
direttori ombra e altre categorie di amministratori presunti, 16 N.Z. AUTOBUS. L.Q. 203, 207–08 (2010).
127. Vedere Taylor, supra nota 125, pagine 207–08; James Ball, più di 175.000 società britanniche hanno direttori offshore,
GUARDIAN (4 aprile 2013), https://www.theguardian.com/uk/2013/apr/04/uk-compamins-offshore-directors-figures
[https://perma.cc/KE8P-2QEX]. Vedere, ad esempio, Company Management Law §§ 5 (2) (b), 3 (1) (h) (2003) (Cayman Is.)
(Che richiede una "licenza di gestione aziendale" per, tra le altre cose, "organizzare un altro persona che agisca come o
svolga la funzione di amministratore o amministratore supplente di una società”).
128. GU MINKANG, COMPRENSIONE DELLA LEGGE SULLA SOCIETÀ CINESE 173 (2d ed. 2010) (osservando che "in pratica, gli
amministratori designati (che sono l'equivalente degli amministratori delle persone giuridiche) esistono comunemente in
Cina"); Henry Tan e Matthew Kyle, direttori locali non più necessari in Giappone: problemi pratici con il recente
cambiamento delle regole, ESPORTAZIONE IN GIAPPONE (23 aprile 2015), http://www.exporttojapan.co.uk/blog/local-
directors-no-longer-needed-in-japan-practical-issues-with-the-recent-rule-change [https://perma.cc/C6AN-FBDW] ("[I] se
non vuoi imbatterti ritardi durante la fase di costituzione, potrebbe essere meglio assumere un direttore rappresentativo
dal pool di talenti in Giappone o nominare un rappresentante locale designato da un fornitore di servizi rispettabile. ");
Companies Act § 150 (1) (2013) (India) ("[A] n amministratore indipendente può essere selezionato da una banca dati
contenente nomi, indirizzi e qualifiche di persone idonee e disponibili ad agire come amministratori indipendenti,
mantenuta da chiunque , istituto o associazione, come può essere notificato dal governo centrale. "); Japan Nominee
Director Services, JAPAN VISA, http://www.japanvisa.com/japan-nominee-directors [https://perma.cc/H7SQ-W8GY] (che
offre i servizi di nominee director in Giappone).
129. Azam Ahmed, In Caymans, It's Simple to Fill a Hedge Fund Board, NY TIMES: DEALBOOK (1 luglio 2012),
https://dealbook.nytimes.com/2012/07/01/in-caymans-its-simple-to-fill-a-hedge-fund-board/ [https://perma.cc/FV4H-
FRU2] ("Un'analisi di migliaia di documenti depositati negli Stati Uniti dal New York Times mostra che dozzine di
amministratori i consigli di amministrazione di 24 o più fondi nelle Cayman. ").
130. Ad esempio, Companies Act § 145 (1) (2006) (Sing.) ("Ogni azienda deve avere almeno un amministratore che risiede
normalmente a Singapore.").
131. Ad esempio, Ball, supra note 127 (società del Regno Unito con amministratori che prestano servizio da paradisi aziendali).
132. Id.
133. James Ball, Offshore Secrets: How Many Companies Do 'Sham Directors' Control ?, GUARDIAN (26 novembre 2012), https://
www.theguardian.com/uk/datablog/2012/nov/26/offshore-secrets-companies-sham-Directors [https://perma.cc/CQ8P-
V6QG] (riportando i nomi di due individui ciascuno dei quali sono stati elencati come amministratori di oltre 4.000 società
nei registri di quattro paradisi fiscali).
134. Ad esempio, Accordo di servizi di intestazione, LEAPLAW, www.leaplaw.com/pubSearch/preview/nominee.pdf
[https://perma.cc/YC6T-YWQR] ("Il Mandante deve garantire che le istruzioni siano dato all'Azienda o all'intestatario nel
modo richiesto dall'azienda o dall'intestatario."); Nominee Director Agreement, ASSET INVESTMENT SERVICES,
http://www.assetprotection.cz/knihovna/samples_of_corporate_documents/nominee_director_agreement.pdf
[https://perma.cc/YBA7-XZW4] ("Nominee Director will be eletto Director of" ___________ 'e agirà in tale veste solo dietro
espressa istruzione scritta dell'azionista beneficiario."). [File eliminati dalla rete]
135. Ad esempio, Contratto di Servizi di intestazione, LEAPLAW, supra nota 134, a ¶ 12 ("Il Mandante può terminare la fornitura
dei Servizi mediante avviso scritto all'Azienda. Accordo di Amministratore Intestatario, SERVIZI DI INVESTIMENTO ATTIVO,
supra nota 134, al punto ¶ 6 ("L'Amministratore Intestatario rassegnerà le dimissioni dalla sua carica di Amministratore
entro 7 giorni dalla ricezione di una richiesta scritta in tal senso da parte dell'Azionista Beneficiario.").
136. Memorandum of Law in Support of the United States 'Ex Parte Petition for leave to Serve John Doe Summonses,
depositata il 25 marzo 2002, causa n. 02-0046, Tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto settentrionale della
California ("Un modo ... è che i direttori nominati forniscano al contribuente procura in tutte le questioni relative alla
gestione dell'IBC, consentendo al contribuente di agire come funzionario dell'IBC e gestisce le operazioni quotidiane senza
essere un ufficiale.").
137. DEL. CODICE ANN. tit. 8, § 228 (a) (2017) prevede: [Una] qualsiasi azione che può essere intrapresa in qualsiasi assemblea
annuale o speciale di ... azionisti, può essere presa senza un'assemblea, senza preavviso e senza voto, se un consenso o un
consenso scritto, che espone l'azione così intrapresa , deve essere firmata dai detentori di azioni in circolazione aventi non
meno del numero minimo di voti che sarebbe necessario per autorizzare o intraprendere tale azione in una riunione... e sarà
consegnato alla società. ...
138. Thomas, supra nota 120, a 150 ("[In] n realtà, la lealtà primaria o ultima della maggior parte degli amministratori designati è
riservata ai loro nominatori e non alla società alla quale sono stati nominati."). I tribunali statunitensi hanno anche mostrato
scetticismo riguardo all'indipendenza dei direttori nominati dai loro nominatori: Il tribunale non dovrebbe [credere] che i
membri di un consiglio di amministrazione eletti dall'azionista di maggioranza dominante e accusato, dopo che sono state
formulate accuse di illecito, siano stati selezionati per l'adesione al consiglio per proteggere gli interessi degli azionisti di
minoranza e per assicurare un vigoroso procedimento giudiziario contro la maggioranza offensiva. Clark contro Lomas e
Nettleton Fin. Corp., 625 F.2d 49, 53 (5° Cir. 1980).
139. Dichiarazione di Randy Hooczko, In re Tax Liability of John Does (S.D.N.Y. 17 dicembre 2014) (che descrive annunci
pubblicitari online che offrono direttori nominati); Nominee Director UK, https://www.mailboxuk.com/nominee-director-
uk?MUCampaign=CP-NomineeDirector-Nominee%20director
%20service&gclid=CjwKEAjwkPS6BRD2ioKR7K245jASJAD1ZqHOWxmWQGEiIX8CpxjDNT66hSqWuxYFjCfRn5moGZBaZBoC
4pfw_wcB (sito web che offre direttori nominali residenti nel Regno Unito e nel Regno Unito per società britanniche e
internazionali). Vedere Ahmed, supra nota 129 (che si riferisce alla "attività del direttore per il noleggio").
140. Vedere, ad esempio, 17 C.F.R. § 240, 14a-1–14a-9.
141. Sono Marc L. Andreessen, un venture capitalist che era un membro del consiglio di Hewlett-Packard Company; Erskine B.
Bowles, ex capo di stato maggiore della Casa Bianca; Susan D. Desmond Hellmann, CEO della Bill & Melinda Gates
Foundation; Reed Hastings, CEO e presidente del consiglio di Netflix, Inc .; Jan Koum, co-fondatore e CEO di WhatsApp Inc.;
e Peter A. Thiel, co-fondatore ed ex CEO di PayPal. FACEBOOK, I NC., RAPPORTO ANNUALE (MODULO 10-K) (2 febbraio
2017).
142. Ad esempio, Bayern, Entity Law, supra nota 11 e testo di accompagnamento; Daniel M. Häusermann, Entità giuridiche senza
membri gestite da sistemi autonomi: alcune considerazioni sull'articolo di Shawn Bayern "Le implicazioni della legge
moderna sulle entità commerciali per la regolamentazione dei sistemi autonomi" da una legge svizzera, UNIVERSITY OF ST.
GALLEN (23 agosto 2016), http://papers.ssrn.com/sol3/papers.cfm?Abstract_id=2827504 ("Credo che, se e quando i sistemi
autonomi diventeranno abbastanza sofisticati da gestire un'entità legale, la domanda di entità gestite in modo autonomo
che perseguono obiettivi "incentrati sull'uomo", come scopi di lucro o di beneficenza, sarà maggiore della domanda di
entità che non hanno alcun beneficiario umano.").
143. Vedere, ad esempio, FW COOK, 2016 DIRECTOR C OMPENSATION REPORT 1,
https://www.fwcook.com/content/documents/publications/11-30-16_FWC_2016_Director_Comp_Report.pdf
[https://perma.cc/2GYH-VXVD] ("Le società a grande capitalizzazione nel nostro studio pagano i direttori $ 260.000 alla
mediana e $ 300.000 al 75 ° percentile, invariati rispetto allo scorso anno.").
144. Vedere, ad esempio, Prospectus (Form 424 (b) (4)), SNAP, INC. (3 marzo 2017),
https://www.sec.gov/Archives/edgar/data/1564408/000119312517068848/0001193125-17-068848-index.htm
[https://perma.cc/94JV-LW75] ("Questa è un'offerta pubblica iniziale di azioni ordinarie di Classe A senza diritto di voto di
Snap Inc.").
145. 15 U.S.C. § 78m (d) (1).
146. 17 C.F.R. § 240.13d-3.
147. Si veda, ad esempio, Jens Dammann, A New Approach to Corporate Choice of Law, 38 VAND. J. TRANSNAT'L L. 51, 64 n.48
(2005) ("Le norme tedesche sui requisiti di registrazione e divulgazione non possono, al momento, acquisire rilevanza per il
mercato delle carte aziendali in ogni caso: secondo il diritto societario tedesco, le società non possono incorporare in
Germania a meno che la loro sede reale non si trovi anche in Germania.").
148. Ad esempio, Jens C. Dammann, Freedom of Choice in European Corporate Law, 29 YALE J. INT'L L. 477, 479 n.9 (2004)
("Danimarca, Irlanda, Paesi Bassi e Regno Unito applicano il dottrina dello stato di incorporazione.").
149. William W. Bratton et al., In che modo la mobilità aziendale influisce sul processo legislativo? A Comparative Analysis, 57
AM. J. COMP. L. 347, 374 (2009) ("[S] subito dopo le decisioni della Corte di giustizia delle Comunità europee più del dieci
per cento delle società di nuova costituzione in Germania erano limitate. Ciò ha reso la Germania il leader assoluto nelle
emigrazioni post-Centros mentre il Regno Unito, con la sua forma di società a responsabilità limitata, è la giurisdizione
ospitante preferita in modo schiacciante."); Ball, supra nota 126 (che riporta che "più di 60.000" società registrate nel
Regno Unito e allora attive erano elencate come aventi amministratori in giurisdizioni offshore "come le Isole del Canale, le
Isole Vergini britanniche, Cipro, Dubai e le Seychelles").
150. Legge LLC § 5 (1) (2015) (Isole Cayman) ("[Una] società a responsabilità limitata deve sempre avere almeno un membro.");
RAK FTZ International Companies Regulations § 19 (i) (2006) (“Si considera che gli incorporatori di una Società
Internazionale abbiano accettato di diventare membri della Società Internazionale e al momento della sua registrazione
devono essere inseriti come tali nel suo registro dei membri. "); Diritto delle società Art. 25 (4) (2005) (Cina) ("Una società a
responsabilità limitata deve dichiarare i seguenti elementi nel proprio statuto: nomi degli azionisti."); Companies Act § 8 (1)
(2006) (UK) ("Un memorandum of association è un memorandum in cui si afferma che i sottoscrittori ... (a) desiderano
costituire una società ai sensi della presente legge e (b) accettano di diventare membri di l'azienda."); id. § 9 (1) ("L'atto
costitutivo deve essere consegnato al cancelliere insieme alla domanda di registrazione della società."); Codice delle
obbligazioni § 772 (1) (2014) (Svizzera) ("Una società a responsabilità limitata è una società costituita con personalità
giuridica separata a cui partecipano una o più persone o imprese commerciali."); Legge sulla LLC § 8 (1) (3) (2013) (Ger.)
("Alla domanda di registrazione deve essere allegato quanto segue: un elenco degli azionisti firmato da coloro che
richiedono la registrazione che indica il cognome, il nome, la data di nascita e luogo di residenza dei soci. ”); Legge sulle
società art. 575 (1) (2005) (Giappone) ("Al fine di incorporare una (sic) Società in accomandita semplice, Società in
accomandita semplice o Società a responsabilità limitata ... le persone che intendono essere i suoi partner devono
preparare uno statuto che deve essere firmato da o registrare i nomi di ed essere apposti con i sigilli, di tutti i partner. ");
Legge LLP § 6 (1) (2008) (India) ("Ogni società a responsabilità limitata deve avere almeno due partner."). Vedi Shawn
Bayern, Thomas Burri, Thomas D. Grant, Daniel M. Häusermann, Florian Möslein & Richard Williams, Company Law and
Autonomous Systems: A Blueprint for Lawyers, Entrepreneurs and Regulators, 9 HASTINGS SCI. & TECH. LJ 135, 144 (2017)
("Per riassumere, a un sistema autonomo non può essere conferita de facto una personalità giuridica senza il
coinvolgimento umano per mezzo di una società per azioni svizzera. La società deve avere almeno un azionista e almeno
una persona fisica che funge da amministratore ... Una LLC svizzera deve avere almeno un amministratore delegato; gli
amministratori delegati devono essere persone fisiche. ").
151. Legge LLC § 26 (1) (2015) (Isole Cayman) (che consente ai membri di gestire una LLC); § 13 (3) (che consente a entità
artificiali di essere membri); RAK FTZ International Companies Regulations § 39 (2006) (che consente la gestione da parte di
non meno di un amministratore); Statuto della RAK FTZ Standard ¶ 38 (riconoscendo che una “persona giuridica” può
essere un amministratore); Regno Unito, Companies Act § 155 (2006) (che richiede che una "società deve avere almeno un
amministratore che sia una persona fisica", ma che afferma che "il requisito è soddisfatto se la carica di amministratore è
detenuta da una persona fisica. in virtù di un ufficio ”). Un AE potrebbe aggirare il requisito del Regno Unito nominando due
direttori di persone giuridiche per superare il voto umano, o istituendo un ufficio nell'entità di controllo a cui l'algoritmo
potrebbe facilmente nominare e da cui potrebbe facilmente rimuovere i candidati di persone fisiche.
152. Codice delle obbligazioni Art. 814 (2) (2014) (Svizzera) ("[A] almeno un amministratore delegato deve essere autorizzato a
rappresentare la società."); Bayern et al., Supra nota 149, a 144 ("Solo le persone fisiche, cioè gli esseri umani, possono
essere nominate [nel consiglio di una GmbH svizzera]."); LLC Act § 6 (1) (2013) (Ger.) ("L'azienda deve avere uno o più
amministratori."), § 6 (2) ("Solo una persona fisica con piena capacità giuridica può essere un amministratore."); Bayern et
al., Supra nota 149, a 143 (osservando che lo statuto che "consente solo a persone fisiche di agire come direttori" di una
GmbHG tedesca è sotto attacco costituzionale); Diritto delle società Art. 51 (2005) (Cina) ("[A] società a responsabilità
limitata... Può avere un amministratore esecutivo e nessun consiglio di amministrazione."), Art. 52 ("Una società a
responsabilità limitata, che ha relativamente meno azionisti o è di dimensioni relativamente piccole, può avere 1 o 2
supervisori e non è tenuta a istituire un consiglio di vigilanza."), Art. 58 (riconoscendo che una “società a responsabilità
limitata” può avere come azionista una “persona giuridica”); Legge sulle società art. 598 (1) (2005) (Giappone) (i partner
giuridici che eseguono l'attività devono nominare persone per l'esecuzione dei loro compiti); Legge LLP § 7 (1) (2008)
(India) ("[I] n caso di una società a responsabilità limitata in cui tutti i soci sono persone giuridiche... Almeno due persone
che sono partner di tale società a responsabilità limitata o candidati di tali organi sociali agirà in qualità di soci designati. ”).
Ma vedi Vivian Bath, The Company Law and Foreign Investment Enterprises in the PRC – Parallel Systems of Chinese-
Foreign Regulation, 30 U. NEW SOUTH WALES L.J. 774 (2007) (affermando che un'impresa interamente di proprietà
straniera con un solo azionista non è necessario avere un supervisore).
153. Codice delle obbligazioni Art. 810 (2) (2014) (Svizzera) ("Fermo restando quanto segue, gli amministratori delegati hanno i
seguenti compiti inalienabili e irrevocabili: 1. la gestione complessiva della società e l'emanazione delle direttive
richieste ..." ); si veda anche Bayern et al., supra nota 149, 144. Tutti gli enti di diritto privato in Svizzera devono avere un
organo di governo supremo. A seconda del tipo di entità, l'organo di governo supremo può essere un consiglio di
amministrazione (nel caso di una società per azioni), uno o più dirigenti (nel caso di una LLC) o un consiglio di
amministrazione (nel caso di una fondazione). Solo le persone fisiche, ovvero gli esseri umani, possono essere nominate in
tale organismo.
154. Diritto delle società Art. 52 (2005) (Cina) ("Nessun amministratore o senior manager può lavorare contemporaneamente
come supervisore."), Art. 54 (a condizione che il “supervisore di una società senza collegio sindacale” possa controllare “gli
affari finanziari della società” e vigilare “sugli atti di dovere degli amministratori”).
155. Legge LLP § 8 (2008) (India).
156. Diritto delle società Art. 53 (2005) (Cina) ("Ogni mandato delle autorità di vigilanza è di 3 anni.").
157. Diritto delle società Art. 51 (2005) (Cina) ("Per quanto riguarda una società a responsabilità limitata con relativamente
meno azionisti o una società a responsabilità limitata relativamente piccola, può avere un direttore esecutivo e nessun
consiglio di amministrazione."), Art. 62 (a condizione che un solo azionista possa prendere decisioni semplicemente
scrivendole); Codice delle obbligazioni Art. 815 (1) (2014) (Svizzera) ("L'assemblea generale dei membri può rimuovere gli
amministratori delegati che ha nominato in qualsiasi momento."); LLC Act § 38 (2013) (Ger.) ("La nomina degli
amministratori può essere revocata in qualsiasi momento senza pregiudicare le richieste di risarcimento derivanti da
accordi esistenti."); Legge sulle società art. 914 viii (2005) (Giappone) ("La registrazione della costituzione di una Società a
responsabilità limitata deve essere completata mediante registrazione... Se il partner che rappresenta la Società a
responsabilità limitata è una persona giuridica, il nome e il domicilio della persona che deve svolgere i compiti di tale
partner. "); LLP Act § 7 (2) (ii) (2008) (India) ("[A] ny partner può diventare un partner designato da e in conformità con il
contratto di partnership a responsabilità limitata e un partner può cessare di essere un partner designato in conformità con
contratto di società a responsabilità limitata. ").
158. Vedere le note supra 118–139 e il testo di accompagnamento.
159. Il Companies Act del Regno Unito vieta la proprietà circolare delle società. Companies Act § 136 (1) (2006) (Regno Unito)
("[A] una persona giuridica non può essere membro di una società che è la sua holding e ... qualsiasi assegnazione o
trasferimento di azioni di una società alla sua controllata è nullo. ").
160. Codice delle obbligazioni Art. 783 (2014) (Svizzera) (divieto di proprietà circolare).
161. Legge LLC § 9 (4) (c) (2015) (Isole Cayman) ("A meno che il suo contratto LLC non disponga diversamente, una società a
responsabilità limitata ha il potere..... Di acquistare, ricevere, sottoscrivere, o altrimenti acquisire, possedere, detenere,
votare, [o] utilizzare ... azioni o altri interessi in ... qualsiasi altra entità... "); Diritto delle società Art. 16 (2005) (Cina)
("Laddove una società intenda investire in qualsiasi altra impresa o fornire garanzie per altri, dovrà, secondo le disposizioni
del suo statuto, essere deciso all'assemblea del consiglio di amministrazione o degli azionisti assemblea o assemblea dei
soci. ”); Legge LLC § 33 (2) (2013) (Ger.) (“La società può acquistare azioni proprie per le quali siano stati interamente versati
i contributi in conto capitale...”). Il Giappone e l'India vietano la proprietà circolare per quanto riguarda le società per azioni,
ma non hanno disposizioni corrispondenti applicabili alle società a responsabilità limitata. Legge sulle società art. 135
(2005) (Giappone); Legge sulle società § 149 (India). Una società RAK FTZ International non può acquisire le proprie azioni
mediante acquisto di azioni, RAK FTZ International Companies Regulations § 31 (2006), o riscatto, id. § 30, ma non vi è alcun
divieto di acquisto delle azioni di una controllata.
162. Non tutta la proprietà circolare faciliterebbe gli eventi avversi. Gli amministratori oi dirigenti umani possono creare una
proprietà circolare come mezzo per garantire la loro permanenza in carica.
163. RAK FTZ International Companies Regulations § 25 (2006) (divulgazione al governo e al pubblico); Diritto delle società Art.
25 (4) (2005) (Cina) (informativa al governo); Companies Act § 116 (1) (2006) (Regno Unito) (divulgazione al governo e al
pubblico); LLC Act § 40 (2013) (Ger.) (Divulgazione al governo e al pubblico); Legge sulle società art. 914 (2005) (Giappone)
(divulgazione al governo); Legge LLP § 25 (2008) (India) (divulgazione al governo).
164. Vedi sopra la nota 107 e il testo di accompagnamento.
165. Vedi, ad esempio, Jack M. Balkin, The Three Laws of Robotics in the Age of Big Data, 78 OHIO ST. L.J. 1, (2017) (speculando
sul tipo di regolamentazione necessaria).
166. LOPUCKI, supra nota 54, pagg. 189–92 (che descrive i casi).
167. Missouri Pac. R. Co. v. Kirkpatrick, 652 SW2d 128, 132 (Mo. 1983) ("Prima e dopo il Quattordicesimo Emendamento è stato
ritenuto che uno Stato possa imporre a una società straniera il privilegio di fare affari entro i suoi confini condizioni più
onerose di quelle che impone alle società nazionali.”).
168. JAMES D. COX & THOMAS LEE HAZEN, TRATTATO SUL DIRITTO DELLE SOCIETÀ § 1: 4 (3d ed. 2015) ("A seguito della
negazione della cittadinanza, gli stati possono, come valido esercizio dei loro poteri di polizia, regolamentano le società
straniere che conducono affari entro i loro confini, a condizione che i regolamenti non influiscano in modo inammissibile sul
commercio.").
169. Qualificazione per fare affari al di fuori del tuo stato, NOLO, https://www.nolo.com/legal-encyclopedia/qualifying-do-
business-outside-state-29717.html [https://perma.cc/M3KM- X69P] (ultima visita il 9 ottobre 2017) ("La qualifica è
semplicemente un processo di registrazione che implica l'archiviazione di documenti e il pagamento di commissioni, simili
alle procedure e alle commissioni richieste per incorporare la tua attività o formare la tua LLC.").
170. Ad esempio, CAL. CODICE CORP. § 2105.
171. Ad esempio, id. § 171 ("" Società estera "indica qualsiasi società diversa da una società domestica ...").
172. John C. Coffee, Jr. et al., The Direction of Corporate Law: The Scholars 'Perspective, 25 DEL. J. CORP. L. 79, 91 (2000) ("Sia il
Canada che l'Australia hanno, ad esempio, sistemi federali in cui le imprese incorporano un diritto societario provinciale. In
linea di principio, questo fornisce le condizioni preliminari per scegliere tra le leggi societarie di diverse province. ”).
173. Causa C-212/97- Centros Ltd. contro Erhvervs-og Selskabsstyrelsen, Racc. 1999 I-1459, 2 C.M.L.R. 551 (1999).
174. Cal. Codice Corp. § 2115 (2009).
175. Legge sulle società art. 821 (1) (2005) (Giappone) ("Una società straniera con sede in Giappone o il cui scopo principale è
condurre affari in Giappone non può effettuare transazioni continuativamente in Giappone.").
176. Companies Act § 379 (2013) (India) (a condizione che il Companies Act si applichi alle società straniere se sono possedute
almeno al 50% da investitori indiani).
177. N.Y. BUS. CORP. LAW § 1317 (2017) ("[I] direttori e funzionari di una società straniera che svolgono attività commerciali in
questo stato sono soggetti, nella stessa misura dei direttori e funzionari di una società nazionale, alle disposizioni della ...
Sezione 719 (Responsabilità degli amministratori in alcuni casi).”).
178. Legge federale sul diritto internazionale privato § 159 ("Quando le operazioni di una società di diritto estero sono gestite in
o dalla Svizzera, la responsabilità delle persone che agiscono per conto di tale società è regolata dalla legge svizzera.").
179. Ad esempio, Werner F. Ebke, The "Real Seat" Dottrine in the Conflict of Corporate Laws, 36 INT'L L. 1015, 1016 (2002) ("[L] a
dottrina del posto reale ... è applicata in una dalla maggioranza degli Stati membri dell'Unione europea. ).
180. CARSTEN GERNER-BEUERLE ET AL., STUDY ON DIRECTORS 'DUTIES AND LIABILITIES 231 (2013),
http://ec.europa.eu/internal_market/company/docs/board/2013-study-analysis_en.pdf [https://perma.cc/L9EW-5GKT] ("I
paesi che seguono la dottrina della sede reale, d'altro canto, tradizionalmente richiedevano alle proprie aziende di
mantenere la propria amministrazione centrale all'interno Giurisdizione.").
181. Luca Cerioni, La sentenza "Uberseering": vigilia di una "rivoluzione" per le possibilità di migrazione delle imprese nella
Comunità europea? 10 C OLUM. J. EUR. L. 117, 119 (2003) ("Gli Stati che attualmente utilizzano i criteri della "sede
reale"non riconoscono la capacità giuridica delle società costituite in base a sistemi giuridici stranieri ma che hanno la loro
gestione e controllo centrali ... all'interno delle loro giurisdizioni, a meno che tali società non reincorporino secondo le loro
disposizioni nazionali, oppure considerano tali società come entità prive di personalità giuridica.”).
182. CAL. CODICE CORP. § 2115 (b) (2009).
183. Ebke, supra nota 179, al 1022 ("[A] società con sede in Germania è tenuta a incorporare secondo la legge tedesca.").
184. Trattato di amicizia, commercio e navigazione, Ger.-U.S., art. XXV, ¶ 2, cl. 2, 20 ottobre 1954.
185. Centros Ltd., supra nota 48.
186. Causa C-378/10, VALE Építési (2012).
187. Ad esempio, 805 ILL. COMP. STATISTICA. 5/13.05 (2016) prevede: A una società estera non sarà negata l'autorità in ragione
del fatto che le leggi dello stato in base al quale tale società è organizzata che regolano la sua organizzazione e gli affari
interni differiscono dalle leggi di questo Stato, e nulla in questo Atto contenuto deve essere interpretato per autorizzare
questo Stato per regolare l'organizzazione o gli affari interni di tale società.
188. Vaughn v. LJ Int'l, Inc., 94 Cal. Rptr. 3d 166, 173 (Cal. Ct. App. 2009) (citazioni interne omesse).
189. In altre parole, il diritto delle entità protegge le entità dalle rivendicazioni contrattuali. N. Am. Educazione cattolica
Programming Found., Inc. v. Gheewalla, 930 A.2d 92, 94 (Del. 2007) (ritenendo che i "creditori di una società del Delaware
nella" zona di insolvenza "non possano far valere rivendicazioni dirette per violazione del dovere fiduciario nei confronti gli
amministratori della società").
190. Ad esempio, Mucciarelli, supra nota 49, 457 n.163 ("Il piercing al velo è considerato in molti Stati membri [dell'Unione
europea] come parte della lex societatis e, di conseguenza, regolato dallo stato di costituzione."); Japan Petroleum Co.
(Nigeria) contro Ashland Oil, Inc., 456 F. Supp. 831, 840 n.17 (D. Del. 1978) ("I tribunali del Delaware che hanno considerato
la questione se una società madre debba essere assoggettata alla responsabilità per gli obblighi di una controllata hanno
applicato la legge del Delaware, anche nel caso di controllate estere." ).
191. Si veda, ad esempio, Mark J. Loewenstein, Stakeholder Protection in Germany and Japan, 76 TUL. L. REV. 1673, 1675 (2002)
(osservando che il sistema tedesco di governo societario garantisce diritti di partecipazione formale ai dipendenti); id. al
1683–84 (osservando che il sistema giapponese di governo societario garantisce diritti di informazione che approssimano
gli stessi risultati).
192. Ad esempio, la Germania non è in grado di imporre efficacemente la dottrina della sede reale e le giurisdizioni statunitensi
non possono revocare le carte delle società di altri stati. Ad esempio, In re Blixseth, 484 B.R. 360, 369–70 (B.A.P. 9th Cir.
2012) ("[J] la giurisdizione di sciogliere una società spetta solo ai tribunali dello stato di costituzione"); Young v. JCR
Petroleum, Inc., 423 SE2d 889, 892 (W. Va. 1992) (citando 19 AM. JUR. 2D Corporations § 2734 (1986)) ("I tribunali di uno
stato non hanno il potere di sciogliere una società creata dalle leggi di un altro stato.").
193. Vedere, ad esempio, Nota, The Internal Affairs Dottrine: Theoretical Justifications and Tentative Explanations for Its
Continued Primacy, 115 HARV. L. REV. 1480, 1484–85 (2002): [I] una società è costituita nello Stato X (dove la legge impone
che l'unico dovere degli amministratori è quello di massimizzare il valore per gli azionisti), ma ha le sue operazioni principali
nello Stato Y (che è sollecito di interessi comunitari più ampi), lo Stato Y ha probabilmente un interesse a garantire che gli
amministratori considerino gli interessi di altri componenti dell'azienda, come dipendenti e membri della comunità.
194. Causa C-208/00, Überseering BV contro Nordic Constr. Co. Baumanagement GmbH, 2002 E.C.R. I-9919, I-9949 (5 novembre
2002) ("[L] a debolezza fondamentale del principio di costituzione [è che] non tiene conto del fatto che la costituzione e le
attività di una società influiscono anche sugli interessi di terzi parti e dello Stato in cui la società ha la sua attuale sede
amministrativa.”).
195. Supra note 127–126 e testo di accompagnamento.
196. Il Regno Unito è un'eccezione. Cfr. Mucciarelli, supra nota 46, p. 429 (notando che “secondo la legge inglese un
trasferimento all'estero della sede legale è semplicemente impossibile”).
197. Ad esempio, DEL. CODICE ANN. tit. 8, § 271 (2010) (che autorizza la vendita di tutte o sostanzialmente tutte le attività).
198. Arrowhead Capital Fin., Ltd. contro Seven Arts Entm't, Inc., No. 14 Civ. 6512 (KPF), 2016 WL 4991623, a * 10-13 (S.D.N.Y. 16
settembre 2016) (che caratterizza i trasferimenti di attività come fusioni); CAL. CODICE CORP. § 1001 (a) ("Una [vendita di
tutte o sostanzialmente tutte le attività] che costituisce una conversione ... è soggetta alle disposizioni [che disciplinano le
conversioni] e non a questa sezione.").
199. Le giurisdizioni che vietano gli investimenti esteri possono avere tali divieti.
200. Robert C. Art, Conversion and Merger of Disparate Business Entities, 76 WASH. U. L. REV. 349, 369-72 (2001) (che
descrivono una varietà di tali problemi).
201. Il Model Business Corporation Act, che è stato adottato in più della metà degli stati degli Stati Uniti, prevede che "[o] una o
più società commerciali nazionali possono fondersi con una o più società commerciali nazionali o estere o entità idonee ai
sensi di un piano di fusione. " MODELLO DI BUS. CORP. ACT § 11.02 (a) (2016).
202. Vedere, ad esempio, VICTORIA APPLEWHITE, MISS. SEC'Y STATE OFFICE DOMESTICATION AND CONVERSION OF BUSINESS
ENTITIES 3 (2012), http://www.sos.ms.gov/Policy-Research/Documents/5Background.pdf [https://perma.cc/WB9Z-TLE4]
(definendo "addomesticamento" come "una procedura in base alla quale una società straniera interrompe la sua
costituzione secondo le leggi dello stato estero e diventa incorporata secondo le leggi dello stato soggetto o viceversa" e
riferendo che "[t] trenta [Stati USA] provvigione totale per l'addomesticamento delle società”).
203. DEL. C ODE ANN. tit. 8, § 265 (a) - (b) (2012).
204. Id. tit. 8, § 265 (f).
205. Id. tit. 8, § 265 (g).
206. Id.
207. Ad esempio, Fisher v. Tails, Inc., 767 S.E. 2d 710, 712–14 (Va. 2015) (che discute dell'addomesticamento secondo la legge
della Virginia).
208. NEV. REV. STATISTICA. § 92A.270 (2016) prevede: Se, in seguito all'addomesticamento, un'organizzazione non
addomesticata che è diventata addomesticata ai sensi della presente sezione continua a esistere nel paese straniero o nella
giurisdizione estera in cui esisteva immediatamente prima dell'addomesticamento, l'entità domestica e l'organizzazione
non addomesticata sono a tutti gli effetti un'unica entità costituiti, incorporati, organizzati o altrimenti creati ed esistenti ai
sensi delle leggi di questo Stato e delle leggi del paese straniero o di altra giurisdizione straniera.
209. DEL. C ODE ANN. tit. 8, § 388 (j) (2008).
210. Un'entità con doppio domicilio può “trasferire a. . . qualsiasi giurisdizione straniera e, in relazione ad essa, può scegliere di
continuare la sua esistenza come società per azioni di questo Stato.” DEL. CODICE ANN. Tit. 8, § 390 (a) (2012).
211. Si veda Federico M. Mucciarelli, Company ‘Emigration’ and EC Freedom of Establishment: Daily Mail Revisited, 9 EUR.
AUTOBUS. ORG. L. REV. 267, 285 (2008) (affermando con riguardo all'Inghilterra che "il trasferimento all'estero della sede
legale non sposta il fattore di collegamento e la legge applicabile non cambia").
212. Legge sulle società art. 743 (2005) (Giappone) (conversione), Art. 748 (fusione).
213. Legge sulle società art. 1 (2005) (Giappone) (definizione di "azienda"), art. 2 (definizione di “società estera”). Il Giappone
consente "fusioni triangolari" tra società giapponesi e straniere che consentono alle società straniere di acquisire società
giapponesi, ma le società acquisite rimangono giapponesi. Id. Arte. 749 (2005) (Giappone) (società per azioni), art. 751
(società di appartenenza); William R. Huss et al., Japan's New Triangular Merger Rules — Acquisition of Japanese
Companies Through Share Exchanges, CLIENT ALERT (25 aprile 2007) 1, http://perma.cc/7UEF-HX47 (che descrive le
transazioni in cui il le società target rimangono giapponesi).
214. Legge sulle imprese interamente di proprietà estera Art. 19 (2000) (Cina) ("L'investitore straniero può rimettere all'estero
profitti legittimi guadagnati da un'impresa con il solo investimento estero, altri redditi legittimi e fondi ottenuti dopo la
liquidazione dell'impresa.").
215. Per quanto riguarda le entità nazionali, vedere il diritto delle società, art. 173 (2005) (Cina) (“La fusione di una società può
essere ottenuta mediante incorporazione o consolidamento.”), Art. 2 ("Il termine" società "come menzionato nella presente
legge si riferisce a una società a responsabilità limitata o una società per azioni costituita nel territorio della Repubblica
popolare cinese in conformità con le disposizioni della presente legge."). Per quanto riguarda le entità interamente di
proprietà estera, vedere Disposizioni su M&A di un'impresa nazionale da parte di investitori stranieri Art. 2 (2009) (Cina)
(che consente solo fusioni e vendite di asset che danno luogo a "imprese di investimento estero").
216. Disposizioni sulle operazioni di fusione e acquisizione di un'impresa domestica da parte di investitori stranieri Art. 27 (2009)
(Cina) (che consente l'acquisto di una società domestica da parte di una società "estera" sopravvissuta, ma solo se la società
estera è quotata e il luogo di quotazione dispone di "un solido sistema di gestione in borsa").
217. RAK FTZ International Companies Regulations §§ 110–16 (2006).
218. Se le vendite di attività ao da società RAK FTZ non fossero consentite, un'entità che ne acquisisse la piena proprietà non
potrebbe integrare le attività dell'entità con quelle della società RAK FTZ.
219. Legge LLC § 9 (4) (2015) (Isole Cayman.) ("[Una] società a responsabilità limitata ha il potere di fare tutte le cose necessarie
o convenienti per portare avanti la propria attività o affari, incluso, senza limitazioni, il potere di ... acquistare... proprietà
reale o personale... ovunque si trovi;... vendere... tutta o parte della sua proprietà;... acquistare... azioni o altri interessi in.
entità.").
220. Legge LLC § 51 (1) (2015) (Isole Cayman) ("Una o più società a responsabilità limitata possono fondersi o consolidarsi con
una o più entità estere.").
221. Legge LLC § 54 (1) (2015) (Isole Cayman) ("Qualsiasi entità straniera può richiedere al Registrar di essere registrata in via
continuativa come società a responsabilità limitata nelle Isole."); id. § 55 (1) (che prevede la cancellazione delle Cayman
Islands LLC che si qualificano e richiedono la "continuazione come entità straniera ai sensi delle leggi di qualsiasi
giurisdizione al di fuori delle isole").
222. Legge federale sul diritto internazionale privato, art. 163 (2014) (Svizzera) ("Una società svizzera può acquisire una società
estera (assorbimento per immigrazione) o formare insieme a una società estera una nuova società svizzera (combinazione
per immigrazione).").
223. Legge federale sul diritto internazionale privato, art. 163a (1) (2014) (Switz.) ("Una società svizzera può acquisire una
società estera (assorbimento per immigrazione) o formare insieme a una società estera una nuova società svizzera
(combinazione per immigrazione), a condizione che la legge che disciplina la società straniera consente tale fusione e tutti i
requisiti di tale legge sono soddisfatti. "), id. Arte. 163b ("Una società straniera può acquisire una società svizzera
(assorbimento per emigrazione) o formare insieme a una società svizzera una nuova società estera (combinazione per
emigrazione).").
224. Atto federale di diritto internazionale privato Art. 163 (1) (2014) (Switz.) ("Una società svizzera può assoggettarsi a una
legge straniera senza essere liquidata e ricostituita, a condizione che soddisfi i requisiti della legge svizzera e continui ad
esistere secondo la legge straniera.").
225. Direttiva 2005/56 / CE, del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 ottobre 2005, sulle fusioni transfrontaliere di società
a responsabilità limitata, 2005 O.J. (L 310) 1 [di seguito Direttiva sulle fusioni transfrontaliere] ("Le leggi degli Stati membri
devono consentire la fusione transfrontaliera di una società nazionale a responsabilità limitata con una società a
responsabilità limitata di un altro Stato membro se la legislazione nazionale gli Stati membri interessati consentono le
fusioni tra tali tipi di società.").
226. Transformation Act § 122a (2011) (Ger.) (Che definisce la fusione transfrontaliera), § 122 (b) (che rende tutte le "società per
azioni" idonee per le fusioni transfrontaliere); UK, Companies (Cross-Border Mergers) Regulations 2007.
227. Transformation Act § 122a (2011) (Ger.) (Che estende la partecipazione alla fusione transfrontaliera alle società soggette
alla legge del paese dello Spazio economico europeo); UK, Companies (Cross-Border Mergers) Regulations 2007.
228. Trattato di amicizia, commercio e navigazione, Germania-USA, art. XXV, par. 5, cl. 2, 20 ottobre 1954.
229. I membri dell'UE sono tenuti a consentire le conversioni da parte della terza sezione della decisione della Corte di giustizia
europea in VALE Építési, causa C-378/10 (2012).
230. Companies Act § 234 (2) (2013) (India) ("Fatte salve le disposizioni di qualsiasi altra legge attualmente in vigore, una società
straniera può, previa approvazione della Reserve Bank of India, fondersi in una società registrata ai sensi della presente
legge o viceversa. "); KPMG INTERNATIONAL, TASSAZIONE DELLE FUSIONI E ACQUISIZIONI TRANSFRONTALIERE INDIA 3
(2014), https://home.kpmg.com/content/dam/kpmg/pdf/2014/05/india-2014.pdf [https: // perma .cc / A52S-TXT] ("The
Companies Act, 2013, abroga parzialmente il Companies Act, 1956. Le disposizioni di ristrutturazione ai sensi della nuova
legge non sono ancora state rese effettive. Tuttavia, queste disposizioni, una volta efficaci, , la fusione di una società
indiana con una società estera, precedentemente non consentita.”).
231. Companies Act § 149 (1) (2013) (India) ("Ogni azienda deve avere un Consiglio di amministrazione composto da individui
come amministratori...").
232. Vedi generalmente LLP Act (2008) (India).
233. La conversione in una società indiana sarebbe realizzata mediante la registrazione della LLP ai sensi del Companies Act.
Companies Act § 366 (1) (2013) (India) ("Ai fini della presente Parte [Società autorizzate a registrarsi ai sensi della presente
Legge], la parola" società "include qualsiasi ... società a responsabilità limitata.... registrazione in questa parte. ").
234. Ad esempio, i redattori del Model Entity Transactions Act osservano che: [D] ura nell'ultimo decennio, le operazioni di
ristrutturazione di e tra tutti i vari tipi di entità hanno cominciato a verificarsi con maggiore frequenza. A causa della
mancanza di una chiara autorità legale nella maggior parte degli Stati, queste operazioni di ristrutturazione sono state
spesso completate in due o tre fasi indirette piuttosto che direttamente in un'unica transazione. MODELLO ENTITY
TRANSACTION ACT 1 prefatorio n. (AM. BAR ASS'N 2007). Vedi anche Art, supra nota 200, 369 (che descrive tre strategie
con cui una partnership può diventare una società o una LLC senza il beneficio dell'autorità legale).
235. MARTIN IMHOF, FUSIONI E ACQUISIZIONI TRANSFRONTALIERE IN GERMANIA: GUIDA ALLE TRANSAZIONI PER
INVESTITORI STRANIERI 18 (2015),
https://www.heuking.de/fileadmin/DATEN/Dokumente/Internationales/Transaction_Guide_2015.pdf
[https://perma.cc/XX7H-T92K].
236. Vedere, ad esempio, Art, supra nota 200, 369-72 (che descrive alcune difficoltà pratiche con conversioni strategiche in più
fasi negli Stati Uniti).
237. Vedi, ad esempio, R OMANO, supra nota 2, 91 ("Affinché una legge societaria sia veramente obbligatoria, deve essere
adottata da tutti i cinquanta stati e dal Distretto di Columbia, perché le imprese possono cambiare il loro domicilio.").
238. EMILE VAN DER DOES DE WILLEBOIS ET AL., THE PUPPET MASTERS: COME I CORRUPPI UTILIZZANO LE STRUTTURE
LEGALI PER NASCONDERE I BENI RUBATI E COSA FARNE 63 (2011), disponibile su https://star.worldbank.org/star
/sites/star/files/puppetmastersv1.pdf [https://perma.cc/S86Z-ZHGX] [di seguito PUPPET MASTERS] ("[F] ront men [, distinti
dai fornitori di servizi professionali,] di solito si arrendono, confessano e collaborano quando la polizia li insegue.").
239. Chi siamo, FIN. ACTION TASK FORCE, http://www.fatf-gafi.org/about/ [https://perma.cc/PN2S-4AVG] (ultima visita il 12
ottobre 2017).
240. FIN. ACTION TASK FORCE, membri e osservatori FATF, http://www.fatf-gafi.org/about/membersandobservers/#d.en.3147
[https://perma.cc/88D7-Z8T6] (ultima visita l'11 ottobre , 2017).
241. Vedi la nota 44 supra e il testo di accompagnamento.
242. Caroline Atkinson, Beneficial Ownership Legislation Proposed, WHITE HOUSE (4 aprile 2014), https://www.whitehouse.gov/
blog/2014/04/04/beneficial-ownership-legislation-proposal [https://perma.cc/H7V3-3T25] ("Questa proposta
richiederebbe all'Internal Revenue Service di raccogliere informazioni sul beneficiario effettivo di qualsiasi entità giuridica
organizzata in qualsiasi stato e consentirebbe alle forze dell'ordine di accedere a tali informazioni.").
243. PUPPET MASTERS, supra nota 238, p. 70.
244. Id. a 94 anni (osservando che "quasi tutti gli investigatori intervistati" in uno studio sull'uso corrotto delle strutture legali
hanno menzionato il "privilegio avvocato-cliente" come impedimento all'ottenimento di informazioni).
245. Id. a 37.
246. Formazione aziendale e criminalità finanziaria: trovare una soluzione legislativa: prima del S. Comm. su Homeland Sec. and
Governmental Affairs, 5 (2009) (dichiarazione di Jennifer Shasky, allora Senior Counsel del Deputy Attorney General),
https://www.justice.gov/sites/default/files/testimonies/witnesses/attachments/11/05/09/11-05-09-shasky-business-
formation-financial-crime.pdf [https://perma.cc/MK3T-7TV4] ("[C] riminali possono facilmente gettare gli investigatori fuori
strada acquistando società di scaffali e poi non trasferendo mai ufficialmente la proprietà. In questi casi l'indagine spesso
porta a un [morto- end] agente di formazione che da tempo ha venduto la società senza alcuna registrazione
dell'acquirente e nessun obbligo di prendere nota del cambio di proprietà.”).
247. Vedi sopra la Tabella 1, colonna 4.
248. PUPPET MASTERS, supra nota 238, p. 52.
249. Esame delle pratiche statali di incorporazione delle imprese, supra nota 10, punto 2. 250.
250. FIN. ACTION TASK FORCE, L'USO IMPROPRIO DI VEICOLI AZIENDALI, INCLUSI FORNITORI DI SERVIZI AZIENDALI E DI
FIDUCIA 12 (2006), http://www.fatf-gafi.org/media/fatf/documents/reports/Misuse%20of%20Corporate%20Vehicles
%20including%20Trusts%20and%20Company%20Services%20Providers.pdf [https://perma.cc/EC94-2NJB] ("Diciannove
delle 32 giurisdizioni che hanno risposto al sondaggio hanno indicato che le società sono autorizzate a servire come
direttori, mentre i direttori aziendali sono vietato in 8. Cinque giurisdizioni non hanno fornito una risposta a questo punto
del questionario.").
251. Vedere le note supra 118–139 e il testo di accompagnamento.
252. RACCOMANDAZIONI DEL FATF, supra nota 44, p. 22.
253. Id. a 113.
254. Id. in 113 n.52 ("" [U] ltimately possiede o controlla "e" controllo effettivo finale "si riferiscono a situazioni in cui la
proprietà/controllo è esercitato attraverso una catena di proprietà o per mezzo di controllo diverso dal controllo diretto.").
255. PUPPET MASTERS, supra nota 238, p. 19. Erik P.M. 256. Vermeulen, Beneficial Ownership and Control: A Comparative
Study-Disclosure, Information and Enforcement 13
256. (OECD Corporate Governance, Working Paper No 7, 2013),
http://www.oecd.org/corporate/ca/corporategovernanceprinciples/50068886.pdf [https://perma.cc/F999-RZW3].
257. Vedi id.
258. Supra nota 252 e testo di accompagnamento.
259. FIN. CRIMES ENFORCEMENT NETWORK, IL RUOLO DELLE SOCIETÀ GASTRONOMICHE NELLA CRIMINALITÀ FINANZIARIA E
NEL RICICLAGGIO DI DENARO: SOCIETÀ A RESPONSABILITÀ LIMITATA 3 n.2 (2006),
http://www.fincen.gov/news_room/rp/files/LLCAssessment_FINAL.pdf. [https://perma.cc/AWD2-Z6J8] ("Sebbene alcuni
stati richiedano la segnalazione di informazioni sulla proprietà, nessuno stato richiede la segnalazione di informazioni sulla
titolarità effettiva.").
260. Baradaran, supra nota 80, 526 (tabella che mostra che il Delaware ha il più basso tasso di conformità FATF di qualsiasi stato
americano).
261. DEL. CODICE ANN. tit. 8, § 102 (a) (5) (2015) (richiedendo il nome del provvedimento e l'indirizzo postale nel certificato di
costituzione)
262. Id. § 102 (a) (2) (che richiede la fornitura del nome e dell'indirizzo); id. 131 (c) (richiedendo che l'indirizzo includa via,
numero, città, contea e codice postale).
263. Id. § 132 (d) (2010) (che richiede la fornitura di nome, indirizzo e telefono aziendale all'agente registrato).
264. Id. § 101 (a).
265. Id. § 108 (d) (2014) (in cui si afferma che "se un incorporatore non è disponibile ad agire, qualsiasi persona per la quale o per
conto della quale l'incorporatore stava agendo" può agire).
266. Brett Melson, DELAWARE CERTIFICATE OF INCORPORATION, https://www.delawareinc.com/blog/Delaware-certificate-of-
incorporation/ ("Harvard Business Services, Inc. è l'incorporatore, per conto di tutti i nostri clienti, per le aziende che
archiviamo.").
267. DEL. C ODE ANN. tit. 8, § 102 (a) (5) (2015).
268. Id. § 106.
269. Id. § 132 (a) (2010).
270. Id. § 131 (a) (2011).
271. Id. § 131 (c) (2011) (indirizzo).
272. Id. § 132 (d) (2010).
273. Id. §132 (d) (2010).
274. Rainbow Nav., Inc. contro Pan Ocean Nav., Inc., 535 A.2d 1357, 1359 (Del. 1987), annullato per altri motivi Pogue v. Hybrid
Energy, Inc., n. 11563-VCG, 2016 Del. Ch. LEXIS 118, in * 11 (Canc. Cap. 5 agosto 2016). ("Troviamo implicito nelle sezioni 219
e 220 che le società del Delaware hanno il dovere affermativo di mantenere un registro delle scorte").
275. DEL. CODICE. ANN. tit. 8, § 219 (c) (2017) (elenchi degli azionisti), id. § 220 (2010) (controllo degli azionisti) e id. § 221 (gli
obbligazionisti non hanno diritti di ispezione in assenza di disposizioni relative al certificato di incorporazione che li
concede).
276. Id. tit. 8, § 502 (a) (2017).
277. Id.
278. Id. § 502 (a) (3) (2017).
279. Id. § 502 (a) (4) (2017).
280. Id. § 141 (a) (2016).
281. Vedere le note supra 98–99 e il testo di accompagnamento.
282. DEL. C ODE ANN. tit. 8, § 502 (b) (2017).
283. DIPARTIMENTO DI STATO: DIVISION OF CORPORATIONS,
https://icis.corp.delaware.gov/Ecorp/EntitySearch/NameSearch.aspx [https://perma.cc/TH37-H8LZ] (ultima visita il 16
agosto 2017 ).
284. Baradaran, supra nota 80, p. 507 (sottolineando "l'uso di' candidati formali "nei requisiti di segnalazione dell'identità").
285. Id. al 508 (discutendo il requisito di una qualche forma di identificazione per condurre determinate transazioni, come una
copia del passaporto autenticata e una bolletta certificata, per vietare conti anonimi o conti con nomi ovviamente fittizi).
286. Id. in 527 (enfasi omessa).
287. Id. a 513.
288. Id. a 478.
289. J.C. Sharman, Testing the Global Financial Transparency Regime, 55 INT’L STUD. Q. 981, 990–91 (2011).
290. Id. al 991.
291. Id.
292. Id.
293. Id.
294. Sharman nota che le successive modifiche alle leggi di queste giurisdizioni potrebbero aver eliminato queste fonti. Id. al
992, 995.
295. Id. a 995.
296. Id.
297. Id. a 995–96.
298. Id. a 996.
299. Id.
300. Id.
301. Id.
302. Id.
303. Bayern, Entity Law, supra nota 11, 104.
304. LoPucki, supra nota 3.
305. Si veda, ad esempio, Steve Omohundro, Autonomous Technology and the Greater Human Good, 26 J. EXPERIMENTAL &
THEORETICAL ARTIFICIAL INTELLIGENCE 303, 309 (2014) (che raccomanda limitazioni di programmazione e "prove
matematiche" come metodo per fornire "garanzie di sicurezza e protezione").
306. Vedere le note supra 33–38 e il testo di accompagnamento.
307. Ad esempio, Balkin, supra nota 165 (sostenendo restrizioni di programmazione); Scherer, supra nota 26, p. 393 (che
raccomanda "un'agenzia incaricata di certificare la sicurezza dei sistemi di IA" e adeguamenti al sistema di responsabilità).
308. Ad esempio FIN. ACTION TASK F ORCE, supra nota 250, p. 1 (organizzazioni di denominazione).
309. Direttiva del Consiglio 2015/849, art. 30 (2), 2015 O.J. (L 141) 97, http://eur-lex.europa.eu/legal-content/EN/TXT/PDF/?
uri=CELEX:32015L0849&from=EN [https://perma.cc/PNY4-W7GZ] ( "Gli Stati membri prescrivono che le informazioni di cui
al paragrafo 1 possano essere consultate tempestivamente dalle autorità competenti.").
310. RACCOMANDAZIONI DEL FATF, supra nota 44, p. 22.
311. S. 1717, 115 ° Cong. § 3 (b) (1) (A) (2017).
312. Id. § 3 (b) (1) (A).
313. Id. § 3 (b) (2).
314. Id. § 3 (b) (1) (B) (i).
315. Id. § 3 (b) (1) (D).
316. Incorporation Transparency and Law Enforcement Assistance Act (HR 4450), GOVTRACK, (3 febbraio 2016),
https://www.govtrack.us/congress/bills/114/hr4450 [https://perma.cc/3BHT-9GLF] (stima una probabilità dell'1% di
passare).
317. FINANCIAL ACTION TASK FORCE, ANTIRICICLAGGIO E MISURE DI FINANZIAMENTO CONTRO-TERRORISMO RAPPORTO DI
VALUTAZIONE RECIPROCA: STATI UNITI 10 (2016), http://www.fatf-gafi.org/media/fatf/documents/reports/mer4/MER-
United-States-2016.pdf [https://perma.cc/5JRS-9LEE].
318. Id.
319. Vedere, ad esempio, Wayne, supra nota 57 ("I segretari di stato, insieme al Delaware, sostengono che la misura di Levin
sarebbe costosa e onerosa e scoraggerebbe l'incorporazione di imprese e la formazione di capitale").
320. Per essere un "beneficiario effettivo" ai sensi della legislazione proposta, la persona fisica dovrebbe esercitare un
"controllo sostanziale" sull'entità o avere un "interesse sostanziale o ricevere benefici economici sostanziali" dall'entità. S.
1717, 115th Cong., § 5333 (d) 1) (A) (2017).
321. Citizens United contro F.E.C., 558 U.S. 310, 393 (2010).
322. Id. a 370 ("Il Primo Emendamento protegge il discorso politico; e la divulgazione consente ai cittadini e agli azionisti di
reagire al discorso delle entità aziendali in modo appropriato").
323. Ad esempio, CHISUN LEE ET AL., BRENNAN C ENTER FOR JUSTICE ALLA NYU SCHOOL OF LAW, SECRET SPENDING IN THE
STATES 7 (2016), https://www.brennancenter.org/our-work/research-reports/secret-spending-states
[https://perma.cc/CCP5-R3JP] ("Negli Stati Uniti, la moneta oscura nel 2014 era 38 volte maggiore rispetto al 2006, mentre
nelle elezioni federali è aumentata di 34 volte nello stesso periodo."); id. a 5 (riferendo che i comitati di azione politica
(PAC) "sempre più ... hanno rivelato non individui o imprese, i cui interessi sono relativamente evidenti, ma piuttosto altri
PAC").
324. Ad esempio, gli americani vogliono che la Corte suprema disattivi il rubinetto della spesa politica: Bloomberg Poll,
BLOOMBERG (28 settembre 2015), https://www.newsmax.com/Newsfront/turn-off-political-spending/2015/09/28/id/
693597/ ("In un nuovo sondaggio nazionale di Bloomberg Politics, il 78% di coloro che hanno risposto ha detto che la
sentenza di Citizens United dovrebbe essere annullata, rispetto al 17% è una buona decisione.").
325. Vedi supra nota 168.
326. Santa Clara Cty. v. S. Pac. R.R. Co., 118 U.S. 394, 396 (1886) (osservando che la Corte ha convenuto che la clausola di
protezione uguale si applicasse alle società).
327. Vedi supra nota 107 e testo di accompagnamento.
328. Vedi supra nota 2.
329. Baradaran, supra nota 80, 521 (tabella che mostra i fornitori di servizi aziendali statunitensi che hanno il tasso più basso di
conformità con il requisito per l'identificazione con foto notarile a forma e entità). Negli Stati Uniti, il Delaware ha il tasso di
conformità più basso. Id. al 526 (tavolo).