Sei sulla pagina 1di 8

CYANOTYPE

HOW TO DO IT
a cura di Davide Rossi

B R A N C O O T T I C O . F I N E A RT L A B O . C O M

Eventi & Performance sulla Fotografia


Giornate di Sperimentazione aperte a tutti
Corsi di Fotografia
Workshops
Flash Mob
Blogging
LED.Rossi
ANTICHE TECNICHE DI STAMPA un evento artistico autonomo e non una semplice
photography - Branco Ottico - D.Rossi photography - Branco Ottico
riproduzione della realtà;
- la cianotipia dal caratteristico colore blu;
La prima fotografia nota, risale al 1826 ed è opera di
Nicephore Nièpce e rappresenta semplicemente il - la carta salata
suo giardino. D.Rossi photography - Branco
prima tecnica Ottico
di stampa in assoluto assieme alla
cianotipia;
La "camera obscura" che usò per l' esperimento,
altro non era che un cubo di legno di misura - la stampa bruna o Van Dick
25x25x25 cm, una scatola dotata di un semplice caratterizzata dalla tonalità detta appunto marrone
D.Rossi
obiettivo photography
infilato - Branco
su un lato e all' opposto, Ottico
un fondo - D.Rossi photography - Branco Ottico
Van Dick;
mobile per la messa a fuoco su un vetro smerigliato. - la platinotipia
Fu ottenuta con uno dei processi appartenenti alle la stampa al platino, uno dei più apprezzati
antiche tecniche di stampa, il “bitume di Giudea” e procedimenti di stampa.
fu necessaria una D.Rossi
esposizionephotography
di ben otto ore. - Branco Ottico
Da quel momento in poi si susseguirono una serie
di scoperte importanti legate alle tecniche della
stampa, alchimie e creatività si mescolavano con
D.Rossi
risultati semprephotography
diversi nello stile,- nei
Branco Ottico
toni, nelle - D.Rossi photography - Branco Ottico
particolarità che contraddistinguevano ogni tipo di
stampa e si concretizzarono in un periodo di grande
fermento nel quale pittura e fotografia viaggiavano
accanto, l’ età del collodio.
D.Rossi photography - Branco Ottico
Tra le tecniche più note:
- la stampa alla gomma bicromata
la tecnica più diffusa tra i pittorialisti, dove il un kit da trasporto
D.Rossi
negativo photography
diventa - Branco
strumento e la stampa Ottico
è considerata - D.Rossi photography - Branco Ottico
di fine ‘800

2 3
IL TORCHIETTO
sorgente UV
D.Rossi photography - Branco Ottico - D.Rossi photography - Branco Ottico

I vari procedimenti delle stampe d’arte fotografiche si vetro da 2 mm


basano sulla stampa a contatto tra negativo e carta negativo
D.Rossi
sensibilizzata, i quali photography
vengono premuti in un “sandwich” - Branco Ottico carta sensibilizzata
emulsione con emulsione, ed esposti ai raggi UV tramite
gommapiuma
un accessorio chiamato “torchietto” o “pressino”.
tavola di legno
Per la sua semplicità costruttiva può essere realizzato
conD.Rossi photography
poca spesa, è composto da una-lastra
Branco
di vetro Ottico
di 2 - D.Rossi photography - Branco Ottico
mm incorniciata e incernierata su una tavoletta di legno
con sopra uno spesso strato di gommapiuma. LE LAMPADE
La misura del pressino deve essere leggermente più
grande della stampaD.Rossi
che si vuolephotography
realizzare. - Il ricorso a Branco
lampade a raggiOttico
UV consente di organiz-
Le varie sensibilizzazioni delle antiche tecniche di zare degli standard di esposizione per ciascuna
stampa reagiscono essenzialmente agli ultravioletti, tecnica, poiche l’emissione luminosa è costante e
infatti è ad essi che presentano la massima sensibilità, la replicabile, quindi con una determinata lampada posta
D.Rossi
lunghezza d’ondaphotography - Branco
utile allo scopo è attorno Ottico
ai 350-360 - D.Rossi photography
ad una distanza - Branco
x dal torchietto, Ottico
avente una specifica
nanometri. sensibilizzazione, con un negativo con caratteristiche
note, saranno necessari un numero ben determinato
Questa radiazione è presente nella luce solare con inten- di minuti di posa.
sità che variano a seconda della stagione, ora del giorno,
D.Rossi
latitudine, nuvolosità, photography
inquinamento, questa variabilità - Le lampadeBranco
UV più diffuse sono quelle usate per
Ottico
rende il procedimento non estremamente pratico, inoltre abbronzarsi, oppure si possono usare i tubi a
esiste il problema di dover calcolare un tempo di espo- fluorescenza destinati alle arti grafiche, in genere
sizione per il quale non vi sono strumenti esistenti e con provvisti di un filtro nero che lascia passare solo gli UV.
D.Rossi
l’impossibilità photography
di ottenere - Branco Ottico
risultati costanti. - D.Rossi photography
La sensibilizzazione - Branco
dei materiali Ottico
va effettuata con
4 5
luce molto attenuata e con una illuminazione ad
D.Rossi photography - Branco Ottico I PENNELLI
- D.Rossi photography - Branco Ottico
incandescenza, meglio ancora se le lampadine sono
schermate con del giallo e poste lontano dal piano di
lavoro per evitare ogni tipo di velatura. Sono lo strumento più utilizzato per la produzione
delle stampe d’arte, è quindi necessario fare una
D.Rossi photography - Branco
buona scelta in base alleOttico
qualità e al costo.
I NEGATIVI Per la stesa delle soluzioni occorrono pennelli larghi
e morbidi, che non lascino righe o striature e con
Le stampe d’arte si ottengono per contatto del nega- scarso potere assorbente.
tivo D.Rossi photography
con la carta - dell’emulsione
sensibilizzata, il lato Branco Ottico - D.Rossi photography - Branco Ottico
della pellicola contro strato sensibilizzato della carta,
in sostanza il negativo dovrà essere grande quanto la LA CARTA
stampa che si desidera ottenere.
D.Rossi
L’immagine originale photography
quindi, ottenuta da fotocamere - Elemento diBranco Ottico ogni tipo di carta
importanza strategica,
piccolo, medio o grande formato, a pellicola o digitale, va accuratamente studiato e provato con numerosi
dovrà essere riportata su un negativo, attraverso vari test prima di ogni uso.
passaggi intermedi. Le carte che più si prestano alle varie sollecitazioni
delle antiche tecniche di stampa, che sono anche le
D.Rossi photography
La creazione di una “matrice” - puòBranco Ottico
avvenire - D.Rossi photography - Branco Ottico
più costose, sono quelle 100% cotone.
attraverso la produzione di un internegativo e nega-
tivo finale in camera oscura, altrimenti può essere
stampata su un foglio di triacetato trasparente da un
file di qualsiasi natura digitale. photography
D.Rossi - Branco Ottico
La tecnologia di stampa per la creazione del negativo,
ink-jet o laser, dovrà essere preceduta da una oppor-
tuna gestione delle curve del file, che determinerà i
D.Rossi
contrasti photography
della stampa finale. - Branco Ottico - D.Rossi photography - Branco Ottico
6 7
LA CIANOTIPIA
di contrasto, ma questo dipende anche dal tipo di
D.Rossi photography - Branco Ottico - D.Rossi photography - Branco Ottico
sensibilizzazione usata.
ANNO 1839 La carta da usare non deve contenere alcuna carat-
teristica particolare, la superficie lucida od opaca,
può condizionare il contrasto della stampa finale.
John Herschel D.Rossi photography
fu uno scienziato senza “confini” al - Branco Ottico
La facilità del procedimento fa sì che si possa stampare
quale la fotografia deve sicuramente molto, scoprì la
anche su qualsiasi materiale di supporto, purchè ci sia
capacità dell’iposolfito di sodio di sciogliere gli aloge-
la possibilità di un assorbimento del liquido sensibiliz-
nuri d’argento non ridotti, praticamente il fissaggio che
zatore photography
e di lavaggio finale: -T-shirt, foulard, bandiere,
deveD.Rossi photography
subire ogni stampa fotografica- per
Branco Ottico
stabilizzarsi - D.Rossi Branco Ottico
jeans, legno, terracotta, ecc...
alla luce, coniò i termini di positivo e negativo e molto
molto altro tra cui il termine “cianotipia” , che derivò
dallo studio della sensibilità dei sali ferrici.
LA SENSIBILIZZAZIONE
Esistono molte D.Rossi photography
varianti al procedimento, ovvero la - Branco Ottico
possibilità di ottenere un positivo da un positivo,
oppure realizzare un viraggio sfruttando così la Da eseguirsi con luce attenuata, una formula collau-
semplicità di esecuzione della cianotipia per ottenere data prevede:
D.Rossi
tonalità diverse photography
dal classico blu di -prussia,
Branco Ottico
molte - D.Rossi photography
FERRICIANURO - Branco Ottico
DI POTASSIO GR. 8
formule che i fotografi sperimentavano individual- ACQUA A TEMPERATURA AMBIENTE CC. 100
mente sono ancora a noi sconosciute.
CITRATO FERRICO AMMONICO GR. 20
ACQUA A TEMPERATURA AMBIENTE CC.100
D.Rossi photography
NOTE TECNICHE - Branco Ottico
E’ consigliabile l’uso di acqua distillata.
Ogni variante alle quantità indicate può comportare
I negativi da usare per la stampa ciano possono essere conseguenze negative nel risultato finale.
D.Rossimorbidi
estremamente photography
o presentare un-grado
Branco
medio Ottico - D.Rossi photography
Le due soluzioni - Branco
si conservano Ottico
bene in bottiglie di
8 9
vetro scuro, al riparo dalla luce e vanno miscelate alcune striscie di carta sensibilizzata utile allo
D.Rossi photography 1+1
- Branco Ottico - D.Rossi
scopo.
photography - Branco Ottico
al momento della stesa sulla carta e solo nella quantità Nella fase di esposizione della stampa l’immagine
necessaria ad eseguire la stampa, in quanto dopo poco inizierà ad apparire lentamente, alla fine della
che vengono miscelate tendono a perdere sensibil- posa apparirà molto piatta, ma si noteranno consis-
ità e a scurire. D.Rossi photography - Branco
tenti variazioni Otticodelle luci che nella
sia nell’apertura
profondità delle ombre durante la fase di lavaggio.

ASCIUGATURA Le ombre acquisteranno molta più profondità


dopo la fase di asciugatura grazie al fenomeno
D.Rossi photography - Branco Ottico - D.Rossi photography
dell‘ ossidoriduzione, - sono
di cui Branco Otticoi sali
protagonisti
La carta sensibilizzata va lasciata a riposo alcune ore al
ferrici.
buio in ambiente fresco e asciutto prima di essere
esposta, ma si conserva anche per giorni e la
superficie deve restare di colore giallo o giallo IL LAVAGGIO
verde, se tende D.Rossi
al colore bluphotography
i sali hanno già - Branco Ottico
iniziato il processo di riduzione e non è più utilizza- Richiede almeno 5 minuti con acqua a temperatura
bile. ambiente e serve ad allontanare i sali ancora solu-
bili cioè quelli che non hanno ricevuto la luce, in
D.Rossi photography - Branco Ottico -
ESPOSIZIONE
D.Rossi
pratica photography - Branco
costituisce il fissaggio, Ottico
apre le luci e incre-
menta le densità maggiori.
E’ piuttosto lunga, se esposta al sole la carta
richiede circa 10 minuti di posa indicativamente, LO SVILUPPO
D.Rossi
ma con fonti artificiali possono photography
servire anche fino a - Branco Ottico
30-40 minuti, ovviamente dipende dal tipo di L’incremento delle densita dell’immagine, determinato
lampada e da quante ne vengono usate. dall’esposizione, si ottiene nella fase di asciugatura in
Sono necessarie varie prove per determinare la aria libera ed è dato dalla completa ossidazione dri sali
giustaD.Rossi photography
esposizione - prepararsi
è quindi opportuno Branco Ottico - D.Rossi photography
di ferro rimasti sulla carta. - Branco Ottico
10 11
LA CIANOTIPIA
D.Rossi photography - Branco Ottico - D.Rossi photography - Branco
preparazione delle Ottico
soluzioni

RIASSUNTO PRATICO sciogliere i 20 grammi di citrato in 100cc di acqua


distillata a temperatura ambiente e riporre nella
boccetta di destinazione, avendo cura di contrasseg-
D.Rossi
PRODOTTI OCCORRENTI photography
PER REALIZZARE CIRCA 40 STAMPE 24X30 - Branco Ottico
narne il contenuto.

prodotti chimici Sciogliere 8 grammi di ferricianuro di potassio


in 100cc di acqua distillata, riporre nell’altra
D.Rossi
- acqua photography
distillata 1 litro - Branco Ottico - D.Rossi photography
boccetta e contrassegnare.- Branco Ottico

- citrato ferrico ammoniacale verde gr. 20


- ferricianuro di potassio gr. 8 sensibilizzazione
(prussiato rosso)
D.Rossi photography - Branco Ottico
Al momento dell’uso miscelare le soluzioni preparate in
carta rapporto 1:1, per una stampa 24x30, saranno suffici-
enti 5cc.
Fabriano F4
D.Rossi photography - Branco Ottico - D.Rossi photography
Utilizzare formati di carta più- grandi
Branco Ottico
del negativo.
In luce attenuata stendere con il pennello incrociando
attrezzi
le passate, in modo veloce e deciso senza impreg-
nare troppo il pennello di sensibilizzatore.
D.Rossi
- due boccette di vetro photography
scuro con tappo diplastica da 100 cc - Lasciare poiBranco Ottico al riparo dalla
asciugare liberamente
- una o due siringhe da 5 cc per misurare le soluzioni luce in ambiente fresco e secco.
- un pennello per stendere il sensibilizzatore
- dueD.Rossi photography
bacinelle del -
formato desiderato Branco Ottico - D.Rossi photography - Branco Ottico
12 13
D.Rossi photography - Branco Ottico - D.Rossi photography - Branco
stampa e sviluppo noteOttico

Se non si dispone di un torchietto con il dorso incerni-


erato, che consente di controllare l’esposizione
senza spostare il registro, posizionare il negativo
D.Rossi
sulla carta fermandolo con unphotography
paio di punti di nastro - Branco Ottico
biadesivo, esporre poi il sandwich di carta e film ai
raggi UV.

L’annerimento dell’immagine è progressivo


D.Rossi photography - Branco e si Ottico
può - D.Rossi photography - Branco Ottico
controllare il procedere della posa dopo 10 minuti,
sollevando il negativo senza staccarlo dalla carta, al
riparo dalla luce e facendo attenzione a non muovere
il film rispetto la carta.
D.Rossi photography - Branco Ottico
In ogni caso è importante eseguire una striscia di
prova utile a determinare la giusta esposizione.
Se il negativo possiede il giusto contrasto (come
quelli che richiedono il filtro 1 della carta Multigrade
D.Rossi photography - Branco Ottico
nella stampa su gelatina d’argento), la posa è
- D.Rossi photography - Branco Ottico
corretta quando le ombre più dense appaiono solariz-
zate.
La stampa sembrerà sovraesposta e priva di
contrasti. D.Rossi photography - Branco Ottico
Lavare con acqua corrente a temperatura ambiente per
5 minuti, l’immagine schiarisce nei valori alti e acquista
contrasto.
D.Rossi
Sciacquare photography
brevemente - Branco Ottico
e porre ad asciugare. - D.Rossi photography - Branco Ottico
14 15