Sei sulla pagina 1di 156

Giulia De

solo
1€
Lellis
LE CORNA FANNO
MALE MA SENZA
NON AVREI
INCONTRATO
ANDREA
(IANNONE)
settimanale A. € 2,90 B. € 2,20 F. € 2,50 MC. € 2,50 D. € 2,90 GR. € 2,20 L. € 2,20 M. € 1,80 Slo. € 2,10 P. (Cont.) € 1,80 E. € 2,20 CH. Chf 3,40 CHT. Chf 3,00 UK. £ 2,90 S. Skr 45. P.I. mercoledì 11/9/2019

N.37 settimanale 17
LILY-ROSE DEPP
settembre 2019 1 eur
o

TIMOTHÉE CHALAMET
LA COPPIA PIÙ BELLA
DONNE CORAGGIOSE DI HOLLYWOOD
AIUTARE I PROFUGHI È
DIVENTATA LA MIA VITA MONICA GUERRITORE
L’AMORE RENDE CIECHI

Moda Speciale
TRENDY IN DENIM
AL RIENTRO IN CITTÀ Venezia
DA MERYL STREEP A
SCARLETT JOHANSSON
BENESSERE LE DIVE SUL RED CARPET
LA DIETA DI FINE
ESTATE CHE SGONFIA

MAKE UP
VIAGGI
DAL GARDA A LEVICO
5 LAGHI DA SOGNO
IN TRENTINO

9
ISSN 2280 773X

772280 773004
90037 > D’AUTUNNO
TENDENZE E NUOVI LOOK PER ESSERE BELLISSIME
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
SOMMARIO
N. 37 - 17 SETTEMBRE 2019

69
Jaime Lorente

Lettere alla direttrice


10 Difendiamo le conquiste del femminismo.
O il mondo tornerà indietro

Attualità
12 Questionario di F
Flora Canto
14 Un fatto, due opinioni
16 La forza delle donne
18 In copertina
Giulia De Lellis

7 storie della settimana


22 Resa cieca dall’amore. È la contessa Giulia
Trigona, vittima di femminicidio, la protagonista
del secondo libro dell’attrice Monica Guerritore.
Che a F racconta anche di se stessa
26 Galateo per ragazze da marito. Sta per
uscire un libro sul bon ton della seduzione.
Ha ancora senso nell’epoca di Tinder?
30 Chi sei? Una, nessuna, centomila. Indossare varie
maschere è diventato normale, ma ha dei
rischi. Ce ne parla un filosofo dedito al tema
34 Ha pagato cara la sua vita pericolosa. Thelma
Todd, diva dei film comici, viene trovata
morta nel suo garage. Dopo 80 anni non
c’è ancora un colpevole
38 Noi extraordinarie e il sesso. Le quattro
protagoniste delle nuova serie tv italiana
Extravergine svelano a F i loro desideri e tabù

Giulia
De Lellis
Foto: Roberta

76
Krasnig
Trucco e capelli:
Simone Belli Agency

Pezzi basici e Giulia indossa una


dettagli speciali camicia in cotone,
NaraCamicie.
per una moda Orecchini con
casual e facile cristalli, Radà.
da portare

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
SOMMARIO

90
Fascino di fuoco

Swarovski
42 Amore & dolore. Si impara a vivere quando
non si ha più nulla da perdere: è il messaggio
di Babyteeth, il film che ha conquistato Venezia
47 Non rubateci l’Amazzonia. È l’urlo di battaglia
di Ajareaty, la donna a capo di una tribù che
vive nella foresta oggi a rischio di distruzione

18
51 Donne coraggiose
Aiutare i profughi siriani in Libano
è diventata la mia vita
Giulia De Lellis
55 Real life
Corpetto e gonna in Il cuore soffre. Non solo per amore.
satin, Ivan Young. Abbiatene cura

61 People news
Fatti e misfatti delle star

22
Monica
69 Sex symbol
Jaime Lorente
Guerritore
73 Show news
Cinema, libri e mostre

Moda
76 Danish girl
90 Tendenze

30
Quante maschere indossi ogni giorno?
Rosso fuoco
92 Incontri speciali
Let’s twist!
94 News
Personale

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
SOMMARIO
Abbonati a F!

Il nostro settimanale è disponibile, per te o per


un regalo a una tua amica, nel classico abbonamento
cartaceo al prezzo di 23 euro per 6 mesi e di 44 euro
per un anno. F è scaricabile anche in versione iPad
e iPhone, nell’edicola di iTunes Store. Puoi provare un
numero gratuito, con indice interattivo e gli stessi
contenuti della copia cartacea. Cosa aspetti?
Per l’attivazione collegati al sito miabbono.com/F

Bellezza
96 Ritratto di signora
101 Trend
Aria caprese

Viaggi
102 Laghi da sogno, in Trentino

Living
112 Un fienile contemporaneo

Cucina
117 Pomodori

Benessere

96
123 Le 7 migliori notizie della settimana
124 Alimentazione
Depurati e sgonfiati con la dieta di fine estate
Leggero e naturale, il
128 Lettere alla psicologa
trucco è più bon ton 129 Lettere alla sessuologa
che mai 130 Vita da single
133 Psicologia
Conquista la tua autostima, l’impegno sarà
ripagato

102
Dal lago di Garda
Dalla vostra parte
136 L’aria che tira: risponde Myrta Merlino
a quello di Levico 138 Lavoro: lettere all’esperta

e inoltre
140 Party news
146 Storie di donne
Dolores Del Río

117
Rosso pomodoro e giallo zafferano
150 Chi siamo
152 Oroscopo
154 Posta del cuore

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
LETTERE ALLA DIRETTRICE

Scrivete a: f.postadirettrice@cairoeditore.it o su twitter: @marisadeimichei

Difendiamo le conquiste
del femminismo. O il
MARISA DEIMICHEI

mondo tornerà indietro


Lo scrive Valentina, 30 anni, e io lo condivido. E si dispiace perché le donne
non hanno imparato a legare senza invidia: l’unica cosa in cui i maschi ci battono

Cara direttrice,
scrivo a proposito delle sue lettere pubblicate sul numero Stendo un velo pietoso sulle giovani musulmane, sempre
35 di F. Da femminista, mi sono infatti sentita tirata in più numerose in Italia. Sono ignorate vergognosamente
causa dal commento di Francesca sul femminismo ormai non solo dalle donne comuni, ma dalle stesse femministe
superato. Onestamente non mi ha sorpreso leggere della in nome dell’accettazione della diversità, una diversità
sua giovane età. Io ho quasi 30 anni e di ragazze nate che viene difesa a oltranza anche quando non porta
negli Anni ’90 o poco prima che si pongono il problema ricchezza, ma è in contrasto con i nostri valori.
della parità dei sessi ne conosco soltanto una: me stessa. Il fatto che le giovani donne si pongano il problema
Persino le femministe con cui sono in contatto tramite di non scavalcare i maschi è un’ulteriore dimostrazione
una pagina Facebook hanno quasi tutte più di 40 anni. della meraviglia del genere femminile! Quanti uomini,
Forse dipende dal fatto che un tema, o un problema, a parte pensatori come il filosofo ed economista John
bisogna viverlo ed esserne veramente coscienti per Stuart Mill e pochi altri, si sono posti, nel corso dei
affrontarlo e superarlo? secoli, il problema della sottomissione dell’altro sesso?
Le donne, prima degli Anni ’60, erano palesemente Ma è altrettanto vero che, al giorno d’oggi, sta
sottomesse agli uomini. Di conseguenza, è nata la prendendo piede il disprezzo verso le proprie simili e si
necessità di farsi sentire e di urlare per le strade che le perde la coscienza dei diritti conquistati.
streghe erano tornate. Al contrario di oggi dove, Al punto che il mondo sta tornando indietro.

© Riproduzione riservata
apparentemente, se nasci femmina puoi lavorare, avendo Basta guardare agli Stati Uniti dove le leggi sull’aborto si
le stesse possibilità degli uomini e lo stesso stipendio, fanno sempre più restrittive e proliferano movimenti
puoi decidere di non avere figli, viverti la tua sessualità come ProVita. Una ragazza fonda il neomaschilismo
e vestirti come ti pare. Ma che non ci accada di venire e dimostra un odio feroce verso le femmine, le quali,
stuprate, perché quasi sempre la colpa ricadrebbe sulle secondo lei, dovrebbero tornare a fare le madri e le
nostre spalle, proprio perché, forse, disgraziatamente, puttane del proprio uomo, senza avere una voce e un
indossavamo quel bellissimo vestito corto di cui parere propri. E di chi è la colpa di questo declino?
andavamo tanto orgogliose, tanto più che per sfoggiarlo Probabilmente delle donne dell’epoca postfemminista,
abbiamo dovuto fare diete su diete. Che non ci succeda che si fanno frenare da una delle poche cose in cui
di trovare l’amore violento (sì, è un ossimoro, lo so). spesso si sentono veramente inferiori all’altro sesso:
Probabilmente, anche denunciandolo, diventeremmo la capacità di legare fra loro, senza invidia e rivalità.
le sue vittime. E che dire dei datori di lavoro che ti Senza domandarsi, peraltro, se l’educazione a
rifiutano perché, anche se dai il massimo per fare trasformarsi in individui più attraenti fisicamente per
carriera, è il tuo sogno, speri un giorno anche di tenere piacere al maschio, senza il cui amore mai potranno
fra le mani un dolce frugoletto? E se una donna essere felici, abbia contribuito a rendere il sesso
frequenta molti uomini, quante possibilità ha di non femminile più competitivo di quello maschile.
essere etichettata come una poco di buono? Mah. Cari saluti. Valentina

10

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
QUESTIONARIO DI F

DI DIANA DE MARSANICH

Enrico è un
mago dell’ordine
«A casa è lui che rassetta, è velocissimo: batte
qualsiasi casalinga», dice Flora Canto, legata al
comico Brignano. «Ci siamo innamorati sul palco, poi
lui mi ha lasciata. Ma oggi siamo più uniti di prima»

Descrivi il tuo giorno perfetto. tutti i grandi successi della


Un buon caffè, l’abbraccio di musica italiana, non ho rivali!
mia figlia Martina nel lettone, Qual è la più grande FLORA CANTO Attrice, 36 anni. Ha esordito nel 2008
il bacio del mio compagno e la soddisfazione della tua vita? nella commedia LB Lino Banfi. Dal 13 settembre è su Rai1
giornata può partire. Mia figlia: è bella e come concorrente di Tale e Quale Show. La vedremo a teatro
Se potessi scegliere tra intraprendente. E io riesco a con Innamorato perso insieme a Enrico Brignano a cui è
qualsiasi persona al mondo, essere una mamma presente. legata da 8 anni e da cui ha avuto Martina, 2 anni e mezzo.
chi inviteresti a cena? Che cosa conta di più
L’attore Bradley Cooper, nell’amicizia? ma abbiamo un rapporto molto si diventa fratello e sorella.
sono patita di cinema. Esserci. conflittuale: litighiamo spesso. C’è qualcuno al tuo fianco in
Puoi arrivare a 90 anni con Qual è il tuo ricordo più caro?  Quand’è stata l’ultima volta questo momento?
il corpo o con la mente di una La nascita di Martina, che hai pianto? Enrico, da 8 anni. Ci siamo
trentenne: cosa scegli? il 10 febbraio 2017. Il profumo Mi capita spesso. Ultimamente conosciuti a teatro. Io avevo
La mente giovane. della sua pelle da bebè è è successo per Enrico: gli ho appena finito di recitare con
A chi sei più grata? un ricordo indelebile. fatto una sorpresa e sono Lino Banfi e lui mi ha
A Dio. Non credo alla casualità E il più terribile? andata a teatro, a Udine, dove scritturata per un suo sketch in
della vita, per me esiste una Quando hanno ricoverato era in tournée. Sul palco mi ha cui eravamo marito e moglie.
volontà più grande di noi. d’urgenza mio padre per un fatto una dedica bellissima. Battuta dopo battuta,
Cambieresti qualcosa nel aneurisma. Avevo 17 anni, ho Che cosa è troppo serio per ci siamo innamorati.
modo in cui sei stata educata? pensato per tutta la notte che scherzarci su? C’è qualcosa per cui definisci
Sono contenta dei principi che fosse morto. Le malattie dei bimbi. Per tutto “unico” il tuo partner?
mi sono stati trasmessi, ma Se sapessi di dover morire tra il resto bisogna prendersi non Nel rassettare casa.
avrei voluto qualche stimolo in un anno, che cosa cambieresti troppo sul serio, non a caso mi Enrico è un mago dell’ordine:
più nel fare scelte rischiose. nella tua vita? sono innamorata di un comico! batte qualsiasi casalinga! Ed è
Se potessi svegliarti domani Poco o niente, la mia vita è già Qual è la cosa che rimpiangi cintura nera di bricolage.
con una nuova dote, quale strutturata per essere goduta al di non aver detto a qualcuno? L’amore si consuma o cresce
sceglieresti?  meglio. Forse farei solo Non ho rimpianti perché dico con il passare del tempo?
Conoscere il cinese. annullare un po’ di date teatrali tutto, ho un “caratterino”. Dipende dalla coppia.
Se potessi scoprire la verità al mio compagno Enrico, per La tua casa brucia, hai il Che cosa ti ha ferito di più nei
su te stessa, sul futuro o un stare più tempo insieme. tempo di salvare soltanto un sentimenti?
qualsiasi argomento, cosa Ritieni che la tua infanzia sia oggetto: che cosa scegli? Essere lasciata dalla sera alla
vorresti sapere? stata in media più o meno Il telefonino, contiene mattina. Lo ha fatto Enrico
Gianluca Saragò/LaPresse

Qualcosa sul futuro di Martina: felice delle altre? gran parte della mia vita. dopo un anno che stavamo
non mi piace questa società. La mia è stata felice. Sono Quanto conta per te l’amore? insieme, per paura. Non ero
C’è qualcosa che hai sognato cresciuta a Roma, senza traumi. Tantissimo, senza non si vive. preparata, è stata una ferita
di fare e non hai fatto? Hai un buon rapporto E il sesso? importante. Ma oggi siamo più
Presentare il Festival di con tua madre?  Altrettanto. È importantissimo, forti e uniti di prima.
Sanremo. Conosco a memoria Ci vogliamo un bene immenso, tiene viva la coppia, altrimenti © Riproduzione riservata

12

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
N FATTO, DUE OPINIONI
A CURA DI GAIA GIORGETTI

Grassa o magra, è solo


questione di geni?
Alcuni ricercatori svizzeri hanno
Secondo gli ultimi scoperto che esiste il “gene della
dati, chi vive nel magrezza” e chi ce l’ha può mangiare
Centro e nel Sud
Italia pesa, in media,
molto senza ingrassare. Analizzando
2 chili in più. L’altezza, un campione di persone longilinee,
invece, è omogenea: infatti, hanno individuato nel loro
per i maschi la statura
media è di 1,72 Dna le cause che aiutano a smaltire
centimetri, per le il grasso. Ma esiste davvero?
donne 1,62.

ESISTONO CELLULE ANTI GRASSO, CONTA ALIMENTAZIONE, STILE DI VITA, STRESS: IL


COME MANGI DA BAMBINO PESO È INFLUENZATO DA TANTI FATTORI

SÌI
«C’è chi ha cellule più efficienti che «No, non esiste un gene della magrezza o
bruciano il grasso. Conta molto il periodo
dall’infanzia all’età dello sviluppo».
NO dell’obesità ma il nostro peso è condizionato
soprattutto dall’ambiente, cioè da quello che
Perché? mangiamo e dal nostro stile di vita».
«Da bambini e adolescenti il numero delle Quanto incide la componente genetica?
nostre cellule adipose cresce, perciò se un «Circa il 25 per cento. Di certo non è
bimbo mangia tanto ne avrà tante. Queste preponderante».
cellule, in età adulta, perdono la capacità di Ma allora queste cellule antigrasso che
aumentare di numero, ma acquisiscono hanno trovato esistono?
Nicola Sorrentino Michele Carruba
quella di prendere volume. In altre parole, «Impossibile che sia solo un gene perché per
Medico specialista in Direttore del Dipartimento
scienza dell’alimentazione se siamo bimbi grassocci saremo adulti che di Farmacologia, esempio quelli coinvolti nell’obesità sono
e dietetica. Il suo ultimo sviluppano una tendenza all’aumento di Chemioterapia e circa un centinaio. E conta come vengono
libro è Acqua da mangiare peso maggiore di quanti, invece, sono stati Tossicologia Medica stimolati o inibiti dall’ambiente. Il nostro
(Salani Editore). magri e hanno prodotto meno cellule che dell’Università degli peso, infatti, è un equilibrio complesso dove
Studi di Milano.
sviluppano il grasso». la genetica gioca meno dei nostri
Le cellule dei magri sono più piccole? comportamenti e dei fattori esterni».
«Sì, sono meno e di dimensione ridotta, Per fattori esterni intende alimentazione e
anche per questo alcuni ingrassano meno di altri». movimento?
L’alimentazione e lo stile di vita non contano? «Sì, ma anche stress, sonno, felicità. Sono tantissime le cause che
«Contano, ma la predisposizione genetica resta fondamentale: concorrono, tutte insieme, a stabilire il nostro peso».
possiamo modificarla, non stravolgerla». Come si spiega che alcuni mangiano tanto e restano
Si parla di “gene magro”. Cos’è? magrissimi?
«Esistono i geni che ci fanno perdere peso. Li attivano alimenti «Il metabolismo dipende da Dna e abitudini. Nel nostro corpo
ricchi di sirtuine, un tipo di proteine». abbiamo cellule adipose bianche e brune: le prime
In quali cibi le troviamo? immagazzinano grassi, le seconde li bruciano per produrre
Getty Images

«Nel caffè, nell’olio, nelle noci. Stimolano i geni “sirt”, quelli calorie. In alcune persone i geni che producono le cellule brune
coinvolti nel processo di invecchiamento, e che aiutano a aumentano e lavorano di più e smaltiscono più facilmente quello
bruciare i grassi e aumentare la massa muscolare». che mangiano. Beati loro».

14 © Riproduzione riservata

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
LA FORZA DELLE DONNE

Vedova e con due gemelle


GIUSI FASANO
malate, non mi arrendo
Al Corriere della Sera dal 1989,
racconta storie di cronaca e
dintorni. Ha scritto due libri,
non ha paura della vita.

Lara e Gaia hanno solo 18 mesi quando viene loro diagnosticata la Sma2, una
malattia genetica che indebolisce i muscoli e impedisce di camminare. Da quel
giorno Laura combatte per dare loro un futuro migliore. Prima con il marito
Andrea, scomparso improvvisamente alla vigilia dei suoi 50 anni, e oggi da sola

L
Laura Serratore, 51
aura mette a fuoco i giorni più scioccanti. anni, impiegata, con le
«Dovevamo essere in lutto», racconta, «e sue bambine Lara e
invece io invitavo a casa gente ogni sera, Gaia, 9, affette da Sma.
prendevo i biglietti per il teatro. Risento Fino al 6 ottobre con
ancora la voce di mio marito Andrea: “Ma un messaggio al 45585,
ti sembra il momento?”. E io pensavo che si può donare 2 euro
sì, era il momento. Dovevamo reagire o all’Associazione
Famiglie Sma.
saremmo stati annientati dal futuro che ci
aspettava. Le nostre gemelline, Lara e
Gaia, erano lì davanti ai nostri occhi, sembravano stare bene. E
invece...». E invece i medici avevano pronunciato quella parola, parenti, i miei amici, la mia città. Tutti hanno fatto a gara per
Sma2: atrofia muscolare spinale, livello 2, cioè un gradino sotto aiutare la mia famiglia».
lo stadio più grave. Non avrebbero mai camminato. La debolezza
dei loro muscoli sarebbe stata per sempre il nemico più grande. La supermamma
Del resto non è mai stata una donna arrendevole, Laura. Per le sue
“Ce la faremo” gemelline adorate lei non è “la mamma”, ma “la supermamma”.
Laura Serratore ha 51 anni e le sue bimbe oggi hanno 9 anni. Una che, per dire, ha deciso di metterle su due piccolissime sedie a
Avevano 18 mesi quando fu diagnosticata la Sma2 e a quel tempo rotelle fin da subito, quando non avevano nemmeno due anni («Gli
accanto a lei c’era ancora suo marito, appunto. «La nostra vita è altri bambini del nido facevano a gara per spingerle verso la mensa»,
finita», si tormentava lui spaventatissimo. «Ma io gli dicevo: sorride); una che ha voluto sapere, conoscere, capire di più sulla
guardale, non stanno morendo. Ce la faremo», ricorda lei. «Le malattia che le ha cambiato la vita iscrivendosi all’Associazione
nostre erano reazioni diverse ma venivano dallo stesso amore per le Famiglie Sma; che ha scelto di non nascondere nulla a Lara
piccole. Con il tempo abbiamo imparato la cosa più importante: e Gaia; che organizza vacanze complicatissime pur di farle felici;
accettare quella diagnosi, spaventare la paura». Già così era che sceglie ristoranti e pizzerie in base allo spazio che hanno per le
difficilissimo. Ma nel 2016 Laura ha dovuto affrontare un’altra dura carrozzine.
prova: la morte improvvisa di Andrea per problemi cardiaci.
La nuova terapia
Il dramma di Andrea Laura lavora come impiegata in una compagnia di assicurazioni
«Avrebbe compiuto 50 anni, quell’anno, e con le bambine stavamo nella sua Savona. E però trova il tempo per organizzare, per
preparando una festa», racconta lei. «I medici cercarono di salvarlo e esempio, un banchetto di raccolta fondi per l’Associazione, il 21 e
per 20 giorni lui rimase in coma. C’era una remota possibilità che 22 settembre prossimi: «Promuoviamo gli sms solidali, 2 euro
rimanesse vivo, ma lo avrei riportato a casa disabile. In quelle chiamando il 45585, e le bimbe vendono palloncini». Da due anni
settimane mi sono consumata a forza di pensare a come sarebbe Gaia e Lara seguono la prima terapia al mondo per la Sma, Laura
stata la mia vita con lui in quelle condizioni e le bimbe da le ha viste migliorare un po’: scrivere una paginetta di compiti senza
accudire... È stato davvero tragico». Laura ci tiene a specificare che, sudare per la fatica, lavarsi i denti da sole, aprire il frigo o una
sia prima sia dopo la morte di Andrea, non c’è stato mai un giorno bottiglia d’acqua... Piccoli, piccolissimi passi in direzione della vita.
che si sia sentita sola davanti all’enormità del suo dramma. «I miei Twitter@GiusiFasano

16 © Riproduzione riservata

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
GL IN COPERTINA

GIULIA DE LELLIS

Le corna fanno
male ma mi hanno
fatto crescere

Un anno e mezzo fa l’influencer era chiusa in casa, senza mangiare

Giulia indossa un corpetto e una gonna in satin, Ivan Young. Trucco e capelli Simone Belli Agency.
né lavarsi per giorni. Aveva scoperto che Andrea Damante, con cui
stava da tre anni, la tradiva. Un dolore straziante dal quale è uscita
raccontando tutto in un libro. E oggi, di nuovo innamorata (del
motociclista Andrea Iannone), dice: «Lui mi ha ridato sicurezza»

Le corna stanno

I
DI SARA FAILLACI - FOTO DI ROBERTA KRASNIG bene su tutto. Ma io
stavo meglio senza!
è il primo libro di
nfluencer, queste creature misteriose. Quella che ho davanti è considerata Giulia De Lellis,
dagli addetti ai lavori “un fenomeno”. Bella, ovviamente. Ritoccata, per sua scritto con Stella
ammissione, nei punti che prima considera i suoi “deboli”: labbra e seno. Pulpo (Mondadori,
Sorridente, sicura di sé, adorata dal suo pubblico: più di 4 milioni di persone, 15,90 euro).
L’influencer
di cui il 67 per cento sono donne, la maggioranza tra i 18 e i 35 anni.
racconta la fine
Una story su Instagram girata da lei raccoglie in poche ore un milione di
della sua storia
visualizzazioni. Idem i video di tutorial di make up sul suo canale YouTube. d’amore con l’ex
Si chiama Giulia De Lellis. Andrea Damante,
La telefonata è arrivata una mattina da un amico che lavora nell’editoria: «Il suo che l’ha tradita
libro non è ancora uscito, ma grazie alle prenotazioni è al vertice della classifica dei più volte.
bestseller su Amazon da tutta l’estate». Se cerchi Giulia De Lellis su Google viene fuori che
è diventata popolare come corteggiatrice di Uomini e Donne, ha partecipato al Grande
Fratello Vip e ha avuto diversi fidanzati famosi. Indagare a questo punto è d’obbligo.
Per prima cosa mi faccio mandare il libro. Si intitola Le corna stanno bene su tutto. Ma io
stavo meglio senza! Autobiografico. Illuminante. Mi basta leggere il primo capitolo per
18

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Giulia De Lellis, 23
anni, influencer da
4,2 milioni di
follower. Diventa
popolare nel 2015,
quando partecipa
a Uomini e Donne.
Nel 2017 è tra
i concorrenti del
Grande Fratello Vip.

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
IN COPERTINA

iniziare a capire perché Giulia piace così


tanto: è verace, empatica con le donne.
Se la Ferragni è algida e aspirazionale, lei
comunica mettendosi sullo stesso piano
delle fan. Il libro è una sorta di diario – ci
sono perfino i cuoricini disegnati – in cui
si rivolge alle sue “bimbe” (così chiama le
follower) e parte secca con la scoperta del
tradimento da parte dell’uomo che pensava
sarebbe stato quello della vita (l’ex tronista
e oggi deejay Andrea Damante, ma nel
GLI EX Dall’alto, a sinistra, Giulia con Andrea Damante, 29, modello e deejay. Si
libro il suo nome non c’è). Sembra di innamorano nel 2015 in tv, a Uomini e Donne, e stanno insieme fino al 2018. Sotto, con
leggere la sbobinatura di un messaggio il cantante Irama, 23, con cui Giulia è stata legata pochi mesi tra il 2018 e 2019.
vocale lunghissimo ma, proprio per questo,
le pagine scorrono, e in un attimo sei
immersa nel suo dolore che straziante è corna alle donne fanno lo stesso effetto e stato infedele per avere i dettagli. Perché?
dire poco. Sei con lei nell’appartamento prima o poi ci passiamo tutte». «Sono un po’ masochista. Avevo bisogno di
dove è chiusa da giorni, magra e sciupata, Era la prima volta che soffriva per amore? farmi del male per capire, volevo andare in
senza mangiare né lavarsi. Quando «Sì. È stato il mio primo grande amore e la fondo».
telefona alle ragazze con cui lui l’avrebbe prima delusione. In passato avevo avuto Gli ha distrutto playstation e guardaroba.
cornificata, avida dei dettagli di ogni solo due storie un po’ importanti ma nella «Ho fatto ben di peggio ma non l’ho
tradimento. Sei con lei quando distrugge coppia ero sempre io la più sicura». scritto. Sono molto passionale, istintiva».
per ripicca tutte le cose a cui lui tiene: non Scoprire il tradimento è stato un fulmine Tanto odio ma poi, quando lui l’ha
importa se nello specifico si tratta della a ciel sereno? richiamata, ci è cascata di nuovo.
playstation ultimo modello o degli abiti «Mia sorella mi dice sempre: “Sei cresciuta «Perché, soprattutto se sei stata tradita, sei
griffati; quello che conta è la furia cieca a pane e Cenerentola”, nel senso che credo costretta a smettere di amare, non è che ti
con cui lei lo fa, l’odio che tutte le donne nelle favole. Alla nostra sì, ci credevo: si è spento il sentimento. Quindi resistere
hanno provato almeno una volta nella vita. eravamo la coppia perfetta». è difficilissimo. Sono riuscita a tagliare solo
Sei con lei quando lui la cerca di nuovo e Ingenua lei o abile lui a manipolarla? dopo tanto tempo. Non potevo andare da
lei ci ricasca: banale quanto inevitabile. La «Lui molto abile. Per farla passare sotto il una psicologa con continuità perché
verità è che il tradimento non risparmia naso a me, ce ne vuole». lavoravo, il libro mi ha fatto da “terapia”:
nessuna e fa male a tutte, non importa se Quindi come l’ha scoperto? ho capito tante cose, prima di tutto che
sei giovane, bella e famosa. «Ho iniziato ad avere una sensazione che l’avevo idealizzato. Credevo talmente tanto
Oggi quando la incontro, un anno e mezzo diventava sempre più fastidiosa. O ci in quell’amore che non volevo accettare
dopo quel trauma, Giulia è un’altra convivi o prima o poi esplodi. All’inizio che con il tempo era cambiato. Non volevo
persona. Si è ripresa («Bimbe, uscirne è non avevo il coraggio di indagare, speravo ammettere di essere infelice e che lui non
possibile!»), è addirittura radiosa. Merito di sbagliarmi. Invece era vera. Quindi alle fosse l’uomo della mia vita. Non lo era.
anche di un nuovo amore, il pilota di ragazze dico: se avete quella sensazione, Ma non rinnego nulla, ogni esperienza
MotoGp Andrea Iannone, che viene a non ignoratela!». serve: dopo aver aperto gli occhi, ho fatto
trovarla sul nostro set e ha l’aria Meglio sapere, comunque? un bel repulisti anche di altre persone che
palesemente adorante. «Non lo so, io non sono il tipo che riesce a non meritavano la mia fiducia.
Perché mettere in piazza le corna, le sue far finta di niente. E nemmeno a E poi se non ci fosse stato lui non avrei
debolezze, in un libro? perdonare. Purtroppo, perché vivrei molto incontrato l’Andrea giusto».
«Se qualcuno all’epoca mi avesse chiesto: meglio». Iannone glielo ha presentato Damante?
“Hai le corna?”, avrei risposto: “Sì, ce le Nel libro racconta che ha scoperto che lui «L’ho conosciuto durante una cena dove
ho”, senza farmi problemi. Non l’ho detto l’aveva tradita con più persone e mi portò il mio ex. Eravamo entrambi
solo perché sarebbero seguite altre ripetutamente. Una singola scappatella fidanzati quindi ci siamo scambiati solo tre
domande e non volevo parlare l’avrebbe perdonata? sguardi, che però ci ricordiamo bene. Lui
pubblicamente di sentimenti così privati, «Nel libro racconto una storia ma se mi mi aveva “memorizzata”, a me in realtà era
soprattutto se coinvolgevano altri. Ho chiede di me e Andrea Damante quello che risultato antipatico, forse però non volevo
deciso di pubblicare questo libro perché mi posso dire è che non si è trattato solo di ammettere di esserne affascinata. Dopo un
sono accorta che scriverlo mi è servito, mi tradimenti fisici ma di mancanze di anno, quando eravamo tutti e due single,
ha fatto crescere. E ho pensato: se può rispetto molto gravi, sulle quali mi era mi ha mandato un messaggio in cui mi
aiutare anche solo una ragazza che sta impossibile passare sopra. Io vivevo con faceva i complimenti e mi diceva che
vivendo adesso quello che ho vissuto io un una persona che per me era tutto, mentre trasmettevo sensazioni positive. Da lì ha
anno fa e la sprona a lavarsi e vestirsi per lui non aveva lo stesso trattamento per me». iniziato a farsi sentire ma aveva capito che
uscire di casa, ne sarà valsa la pena. Le Ha chiamato le donne con cui lui le era io non ero ancora libera nella testa, è stato
20

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
UN AMORE NATO IN ESTATE
A sinistra, il motociclista della
MotoGp Andrea Iannone, 30, e
Giulia De Lellis con un abito
Blumarine creato ad hoc
dall’ufficio stile della maison con
l’influencer per l’ultima Mostra
del cinema. Affiatatissimi, Giulia e
Andrea, si frequentano dall’inizio
dell’estate e già convivono.

bravo ad aspettarmi. Infatti, quando lo


sono stata, non ci abbiamo messo neanche
un secondo a innamorarci».
Aveva perso la fiducia negli uomini?
«Mi sono fatta una bella fase in cui,
qualsiasi coppia vedessi, dicevo: “Eccola lì,
porella, sicuramente pure lei... le corna ce
le ha”. Poi però ha prevalso la mia voglia di
farmi stupire e Andrea è stato il primo a
darmi sicurezza».
Tra Damante e Iannone però è stata
anche tre mesi con il cantante Irama.
Era un chiodo scaccia chiodo?
«No, quella con Filippo è stata una
bellissima esperienza per entrambi, ma
anche le cose belle finiscono. Io
evidentemente non ero pronta».
Iannone invece come l’ha conquistata?
«È un ragazzo con valori uguali ai miei,
rispettoso, devoto alla famiglia».
Un motociclista, ricco e famoso,
compagno per tre anni di Belén
Rodríguez. Non era il caso di trovarsi un
tipo più tranquillo dopo la batosta?
«Dice che le corna me le cerco? Guardi che Miniabito bustier in velluto e pizzo, Blumarine.
sei lui è famoso è molto più facile beccare Si ringrazia per la location l’Excelsior Hotel Gallia, a Luxury Collection Hotel, Milano.
se ti tradisce. E comunque se uno vuole
farlo, lo fa comunque. Andrea invece mi fa
sentire protetta. Ne ho avuto la prova la quest’estate e già convivete. Se lui le chiedesse di smettere di
prima volta che abbiamo dormito insieme: «Non me lo aveva ancora chiesto ed ero lavorare?
di solito ci metto un po’ a prendere sonno, già da lui, a Lugano. Gli avevano appena «Non lo farebbe mai ma se succedesse gli
eccetto quando dormo con mia nipote o consegnato la nuova casa, così abbiamo direi che tengo troppo al mio lavoro e alla
con una persona di famiglia. Con lui sono potuto arredarla insieme: pareti in mia indipendenza economica. In un
crollata subito, sentivo che non mi avrebbe alcantara, tanto marmo, colori forti come il rapporto ci vuole parità e rispetto».
mai fatto del male». verdone e tanta luce. Quando ci ritroviamo Lei però ha scritto un libro dove racconta
Le è passata la gelosia folle che la lì, dopo tanti giri di lavoro, ci bastano il dettagli, anche intimi, della storia con il
divorava con Damante? divano e un bicchiere di vino». suo ex. Iannone come l’ha presa?
«Quell’esperienza mi ha cambiata, sono Parlate già di famiglia e figli. «Fin dall’inizio gli ho parlato chiaro... che
molto migliorata. Anche se di mio sono «Sì, certi valori ci accomunano. E io vorrei c’era questo libro. E lui mi ha detto:
gelosa e lo resto: lui è mio e guai a chi me essere una mamma giovane, ho tutte le “Amore capisco, questo è un progetto che
lo tocca. Ma Andrea se esce a far serata carte in regola». avevi in ballo da prima”. E comunque non
con gli amici mi chiede quasi sempre di Non le fa paura che faccia un lavoro in c’è niente che non sappia già».
IPA, Getty Images

raggiungerlo. Fa tutto alla luce del sole». cui rischia la vita? Leggere certe cose, nero su bianco, fa un
Invece Damante... «Ogni domenica sono piegata in due altro effetto.
«Con lui era sempre notte». dall’ansia, ma lo rispetto. Stargli vicino «Allora non penso lo leggerà».
Con Iannone state insieme da nelle trasferte però aiuta entrambi». © Riproduzione riservata

21

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
STORIE
della settimana

MONICA GUERRITORE

resa cieca dall’

AMORE
1

È la contessa Trigona, vittima del primo femminicida processato. Monica le ha dedicato il suo secondo libro.
«Aveva idealizzato l’amante e non ha visto il pericolo dell’ultimo appuntamento. Colpa delle eroine romantiche,
che popolano il nostro immaginario sentimentale». Anche l’attrice 20 anni fa idealizzava. Nel suo ménage
totalizzante con Lavia è rimasta scottata. Oggi è felice: «Con Roberto ho scoperto la forza dell’amore adulto»

DI ANNA TAGLIACARNE

A sinistra, la copertina del libro


di Monica Guerritore Quel che so di lei -
Donne prigioniere di amori straordinari
(Longanesi, 16 euro).

I
ndossa la veletta per nascondere il viso la contessa parole che alle donne aprono subito delle porte. Ho iniziato
Giulia Trigona quando il 2 marzo 1911 decide di a chiedermi: che amore è se mostra quanto poco siamo in
incontrare per l’ultima volta l’ex amante, il tenente di allerta quando ci consegniamo a un amore che è solo
cavalleria Vincenzo Paternò. Ha messo la parola fine immaginario? Se non capiamo che un uomo può diventare
alla relazione, eppure Giulia – dama di corte della regina pericoloso vuol dire che una parte di noi è in sonno. Poi,
Elena di Savoia e zia di Giuseppe Tomasi di dagli atti del processo ho capito com’era iniziata la caduta di
Lampedusa – accetta di incontrare in un’equivoca Giulia: nel giro di 48 ore tutto il suo mondo è crollato,
pensione non lontana dal Quirinale l’uomo che ha quello interno e quello esterno».
amato e che la ucciderà con 27 coltellate. La morte della Scopre il tradimento del marito e il giorno dopo il
nobildonna all’epoca divenne un caso di cronaca seguito terremoto di Messina.
da tutta l’Italia: fu il primo femminicidio di cui venne celebrato un «Un caso di sincronia incredibile: l’architrave della sua vita
processo. E Monica Guerritore, 61 anni, attrice e regista, da quella si sbriciola in poche ore. Giulia amava il marito e si scopre
vicenda ha tratto ispirazione per scrivere Quel che so di lei - Donne sola mentre il terremoto le porta via tutto, anche la sorella
prigioniere di amori straordinari dove, mettendosi nei panni di Giulia più amata, Lina. Passa sei mesi a letto al buio, e quando
e facendosi guidare dalle tante donne che ha messo in scena – da riemerge incontra quello che sarà il suo assassino, un uomo
Emma Bovary a Carmen, da Oriana Fallaci alla signorina Julie di spiantato, ambiziosetto, uno alla Lucien Rubempré che
Strindberg – prova a capire perché Giulia sia andata a nelle Illusioni Perdute di Balzac dice: “Uno sguardo e questo
quell’appuntamento. mondo è mio”. Paternò quando incontra la contessa vede la
Azzurra Primavera

Sentire come Giulia, pensare come lei, provare a essere lei: cosa sua famiglia, vede i Florio, i Tomasi di Lampedusa. Lei
l’ha colpita tanto di Giulia Trigona? veste di nero perché è in lutto, e proprio in quel momento
«L’ultima frase che scrive all’avvocato, che cerca di convincerla a non di estrema fragilità incontra l’uomo che la porterà alla
rivedere l’ex amante: “Mi ha amata, non mi farà del male”. Sono morte».
22

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Monica Guerritore, 61 anni, debutta a soli 16 anni sotto la regia di Giorgio Strehler ne Il giardino dei ciliegi. Pur dedicandosi anche a tv e cinema (Un giorno perfetto, La
peggior settimana della mia vita) è nel teatro che trova la sua via con spettacoli di grandissimo successo tra cui Giovanna d’Arco, riportato in tournée lo scorso anno.
23

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
STORIE
della settimana

A sinistra, Monica con il primo marito, il


regista e attore Gabriele Lavia, 76.
Dalla loro relazione, durata dal 1981 al
Cosa cercano le donne negli amori 2001, sono nate Maria, 31 e Lucia, 27.

Getty Images, Olycom


immaginari, negli uomini che ne A destra con il secondo marito, Roberto
distruggono i sogni e che sempre più Zaccaria, 77, ex presidente Rai, deputato
spesso le distruggono fisicamente? e oggi presidente del CIR-Rifugiati.
Insieme dal 2001, sono sposati dal 2010.
«Probabilmente non stanno cercando la
cosa giusta, cioè una vita realizzata
nell’oggi, guardando in faccia gli uomini
per come sono realmente, ma li vedono era così fedele, per quanto ancora oggi consolare nessun altro».
attraverso un racconto letterario, dica che con il cuore non mi ha mai Vivendo, amando, facendo vivere dentro
immaginario. Se guardo il mio uomo lo tradita. Adesso abbiamo recuperato un di sé tutte le donne che ha portato in
devo vedere per come è, una relazione non grande affetto, ma allora ho visto scena cos’ha capito dell’amore?
va caricata di un pathos che non c’è. Se lui sgretolarsi una certezza ben radicata: era «Che è un “letto verso il divino”, come
non chiama, non chiama e punto. Non è un uomo solido, eravamo uniti, stavamo diceva Alda Merini. È un’estasi, qualcosa
che ha paura di innamorarsi e altri insieme 24 ore al giorno, e non so proprio fuori da te, qualcosa che non tocchi, non
racconti consolatori: è un lutto, ma come abbia fatto, ma gli uomini riescono vedi, non senti, ma che ti trascina. Eros
dobbiamo dare morte alle figure che a fare di tutto. A quel punto ho detto “no”: trascina Anima, l’anima si muove
parlano dentro di noi. Pirandello le no a qualcosa che mi avrebbe depressa e attraverso l’amore, che non è solo l’amore
chiama “larve di ciò che fummo”: sono lì umiliata e ho ricominciato da capo, anche per l’uomo ma è l’amore per il mondo, per
che bisbigliano e parlano di amori se è stato molto faticoso perché senza gli altri. Appena ne parli senti che tutto si
appassionati, è il romanticismo in noi, è Lavia non mi volevano. Ma io volevo apre attorno a te, è respiro, fiato, psiche.
Emma Bovary che parla». riprendere a vivere, e lo volevo fare senza Nel letto si fa l’amore, si dorme, si sogna,
E lei Monica, amori illusori ne ha avuti? perdere l’illusione di avere ancora quel si attivano mondi paralleli, mondi
Mai avuta questa parte “in sonno” di cui tipo di affidamento a un uomo, tanto che sottosopra…».
ci parla ora? poi l’ho trovato in Roberto» (Zaccaria, Lei è sposata con Roberto Zaccaria:
«Certo, come tutte noi, ma per fortuna suo marito, ndr). come cambia l’amore diventando adulti?
siamo nel 2019 e il mondo sta cambiando, Oriana Fallaci le ha raccontato di aver «Probabilmente ha meno battito, c’è meno
i modelli evolvono. Eppure la donna si avuto paura solo una volta in vita sua, adrenalina nella testa e anche meno
deve liberare dall’illusione di amori quando da bambina, a Firenze, portava confusione, meno furia. Però ha una
ottocenteschi, che non ci rendono attente armi ai partigiani. Il padre le ha dato potenza che ha a che fare con la forza.
come lupi. Ci dobbiamo sbarazzare di uno schiaffo, dicendo: “Le bambine non Prima, per ogni innamoramento, era come
questi amori straordinari e letterari che ci piangono”. Poi non ha mai più pianto. se si aprisse il vaso di Pandora: l’amore da
consegnano a una cecità che ci mette nelle Lei quando ha avuto paura? giovani è un po’ caotico. Poi c’è quello
mani di uomini a volte potenzialmente «Non ha più pianto, ma alla macchina per della costruzione, che per me sono stati gli
violenti. Pensare: “Lui mi ha amata, non scrivere dice in una delle sue lettere: anni con Gabriele, tra i 30 e i 40, con i
mi farà del male”, cos’è se non il risultato “Gocce che restano sulla carta, restano e figli, la carriera, la casa. Adesso c’è la
di aver letto troppe volte la Bovary, Anna non scivolano via”. Non piange lacrime, comunione tra un uomo e una donna, che
Karenina, Cenerentola?». ma piange sulle parole quando scrive sono due esseri distinti: quello che davvero
Torniamo indietro di 20 anni. Dopo “gocce”, tic-tac, tic-tac “che si fissano sulla è cambiato è che non c’è più il desiderio di
aver messo in scena il dolore di carta”. Invece io ho pianto quando ho fusione, io sono te, e tu sei me. No, oggi tu
Marianne per l’abbandono in Scene da avuto paura di perdere la mia vita sei tu, io sono io, e stiamo uno accanto
un matrimonio di Bergman, finì la sua sentimentale, di restare sola e senza lavoro all’altra, nella massima libertà. È
relazione con Gabriele Lavia. Cosa è con due bambine. E poi quando nel 2006 bellissimo, ed è la prima cosa che ho
successo? i medici mi hanno detto: “C’è un sospetto, capito con un uomo autonomo, anche se
«Come nella prima scena del film, che si meglio fare una biopsia”. Era un tumore al molto presente. Roberto ha una
intitola L’arte di nascondere la spazzatura seno, e per fortuna, grazie alla diagnosi grandissima qualità: è affidabile. Dice una
sotto il tappeto, Gabriele e io andavamo precoce, non ho fatto la chemio. In quel cosa ed è quella, dice che c’è e c’è».
d’amore e d’accordo: lavoravamo insieme, periodo si è attivata in me una seconda Non è affatto scontato.
avevamo due bambine, ma quel testo ha Monica, molto attiva, lucida, che agiva «Per niente, anzi adesso mi sta guardando
iniziato a dare parola ad alcuni aspetti con freddezza. Ho scelto di non dirlo a male, gli avevo detto: “Alle 11”, sono in
della nostra relazione. Come la nessuno dei miei familiari, nemmeno alle ritardo, e sono ancora scalza».
sopraffazione del maschio rispetto alla mie figlie, che allora erano due ragazzine: Ma è lui quello affidabile!
donna. Poi ho scoperto che Gabriele 18 anni Maria e 14 Lucia. Lo sapeva solo «Sì, ma gli ho detto che imparerò...».
– sulla cui fedeltà avrei scommesso – non Roberto, perché non avevo la forza di © Riproduzione riservata

24

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
2
STORIE
della settimana

galateo per ragazze da

MARITO
All’epoca di Tinder ha ancora senso parlare di bon ton della seduzione?
Abbiamo girato la domanda a una vera esperta della materia che
qui ci spiega il paradosso: «Le trentenni di oggi vogliono essere libere,
ma poi si ispirano a Kate Middleton e spendono una fortuna per il sì»

Zoe Vincenti
A destra, il libro Galateo per ragazze da marito (Bompiani, 17
euro) della giornalista Irene Soavi. L’autrice lo presenterà il 21
settembre al festival Pordenonelegge (pordenonelegge.it).

D
DI BENEDETTA SANGIRARDI

onna Letizia, Irene Brin, Lea Schiavi. Cosa hanno da insegnare alle
ragazze di oggi le penne che dal 1861, anno dell’Unità d’Italia, al 1968,
hanno redatto galatei e decaloghi per giovani donne in cerca di marito?
Se lo è chiesto Irene Soave, giornalista del Corriere della Sera e scrittrice,
che nel suo Galateo per ragazze da marito (Bompiani) racconta con
grande senso dell’umorismo il bon ton per chi insegue l’amore. Perché,
parliamoci chiaro, siamo emancipate e libere, capaci di badare
benissimo a noi stesse, ma ancora in cerca dell’amore: «Averlo o no, non
è uguale. E anche per questo
la promessa di trovarlo a patto di comportarsi in un certo modo è stata
per decenni il modo per imporre alle signorine tutta una serie di
modelli molto conservatori, che a leggerli oggi fanno sorridere»,
racconta l’autrice. Eppure, dalla sua esperienza di collezionatrice di
galatei (ne possiede un centinaio) qualcosa alle “ragazze da marito” ha da dire.
Primo: è proprio indispensabile maritarsi?
«Non sono sposata, ho 35 anni e confermo di essere ancora in vita. Ma a differenza del passato, dove gran
parte della narrativa era incentrata sull’esigenza della donna di trovare marito, oggi si va nel senso opposto.
Un compagno può essere ingombrante, sentiamo l’urgenza di essere più libere, meglio sole che male

26

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Sopra, Mélanie Laurent, 36, e Jean Dujardin, 47, nella commedia Il ritorno dell’eroe. Il film è stato presentato in anteprima a festival France Odeon di Firenze e è disponibile
nella videoteca online Chili (chili.com). Siamo nell’800, lei è una ragazza da marito piuttosto sveglia, lui un militare che fatica a tener fede alle sue promesse sentimentali.
27

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Che cosa la irrita di più? 
«La difficoltà a trovare un modello che ci
della settimana corrisponda intimamente. Da un lato hai
dei canoni imposti a cui è difficile
sottrarti, dall’altro magari tu per prima ti
sentiresti meglio perdendo qualche chilo,
o con un taglio di capelli che ti dona di
più, ma quasi per principio non adotti
accompagnate. Scherzo sui protocolli che questi accorgimenti perché ti sembra di
si sono affermati nei decenni, ma alla cedere a un’imposizione dall’esterno».
stessa maniera punzecchio Ma ai tempi delle app di incontri come
la deregulation di oggi, della serie Tinder non è tutto più semplice?
“i maschi ci fanno schifo”. Mica tanto «Non so, io Tinder l’ho usato tanto
vero». tempo fa: ero reduce da una delusione
Ma chi sono le ragazze da marito? sentimentale e piuttosto che stare a casa
«Quelle della mia generazione: cresciute Sopra, un’altra scena del film il ritorno dell’eroe. sarei uscita con Jack lo Squartatore.
da genitori libertari e con principi Lui ha appena chiesto la mano della fanciulla. Peraltro andò praticamente così davvero:
rivoluzionari. Io per esempio giocavo con tra i tizi che l’app mi proponeva ce n’era
i Lego mica con le Barbie. Eppure, pur uno che proprio in quei giorni era stato
essendo una generazione più povera e protagonista di un tremendo caso di
precaria di quella dei nostri genitori, A proposito, come hanno fatto? cronaca, di quelli che tirano l’acido per
siamo disposte a spendere, dice l’Istat, in «La loro storia è descritta da giornali e sfigurare i rivali. Mi è andata bene,
media 28mila euro per celebrare un tabloid esattamente come una favola: insomma. Molte conoscenti però con i
matrimonio. Assoldiamo wedding riportandone sempre gli stessi dettagli. siti di dating hanno trovato un fidanzato.
planner, trasmissioni come Quattro La determinazione di Kate, che avrebbe O se non altro amici, contatti utili. Una
matrimoni e Il boss delle cerimonie vanno scelto l’università apposta per trovarci ragazza ha ottenuto un lavoro
fortissimo». William, per esempio. Meghan Markle chiedendolo a un tizio con cui aveva
“Dove sono finiti i maschi di una ha anche recitato in un film in cui era avuto un’avventura via Tinder mesi
volta?”, ha scritto in un post su una ragazza single che cercava marito prima. Quindi perché non usarlo».
Facebook. Ci racconti le risposte. seguendo le regole di un manuale… e in Gli uomini di Tinder, ce li racconti.
«Era una domanda un po’ scema, lo alcune vecchie interviste diceva di averne «Usano un tono quasi rabbioso. Usano le
ammetto. Ma apriti cielo! È nata perché, letti parecchi e averne seguito i consigli». app di incontro per dire cosa vogliono o
carica di borse della spesa e bottiglie Sex appeal meglio non averne, scriveva non vogliono da una donna: niente
d’acqua, mi sono trovata davanti a una Donna Letizia. È d’accordo? psicopatiche, niente principessine, no
palestra di pugilato, piena di uomini dai «Per niente! È assai meglio averne e pure indecise, no fumatrici, no monosillabiche
muscoli scolpiti: mi guardavano dalla tanto, è anche una forma di potere. E o che rispondono poco. Sono categorici,
vetrata, mi vedevano in difficoltà, ma ce invece i libri di bon ton si affannano a ma a loro modo cercano una donna che
ne fosse stato uno che si sia offerto di vietarla. Questo è un ottimo esempio di li ami per quello che sono». 
aiutarmi! Così ho condiviso il mio come le regole di bon ton sentimentale, Tornando alle regole: vince chi fugge
pensiero sui social e ne è nata un’accesa imposte nei decenni e ancora vive, funziona?
discussione. “Se volete i maschi di una servano a tenere le signorine al loro «Direi proprio di no. A che serve fuggire
volta”, mi hanno scritto in tanti, un po’ posto». da uno a cui vorresti solo saltare in
acidi, “tornate voi le donne di una volta: E la bellezza quanto conta, oggi? braccio? Anche perché se uno ti vuole sì,
carine, curate, femminili, non «Siamo molto più fissate di un tempo. magari ti vuole pure se fuggi. Ma se non
aggressive”». Nei manuali di una volta era molto ti vuole, puoi pure fuggire, ma non ti
Pure l’emancipazione dà fastidio? chiaro: siccome sposarsi era quasi rincorre mica. È come “arriva quando
«In molti protestano contro le “donne di obbligatorio, non è che solo le bellissime non lo cerchi”. Bella ovvietà. Conoscete
oggi”, descrivendoci come maschi in trovassero marito. E poi alla peggio c’era chi non ha l’amore e non lo cerca?».
gonnella. Ma dubito che qualcuno la dote, che aggiustava tutto. Ha raccontato che ogni domenica
vorrebbe davvero tornare ai tempi in cui Oggi vige una sorta di tirannia estetica. riceve una newsletter per ricordarle che
per baciare una donna doveva Un’equazione dittatoriale: essere bella è single e che si deve dare una mossa.
praticamente sposarla!». equivale a essere amata.  Gliela manda un life coach che insegna
Crede ci sia una nostalgia reale delle È il messaggio di molti film e libri dai seduzione, l’ha cancellata?
regole sociali di un tempo? grandi numeri, e che spesso anche i «Nooo, ma non scherziamo. La mail più
«Mi sembra molto diffusa: anche in giornali riprendono. Come se bella è stata quella del 3 marzo, con
politica, nella moda, in tv. Sento nella rifacendoti il seno, o avendo le labbra questo oggetto: “Perché nessuno si
nostra generazione una vaga malinconia carnose e il fisico perfetto, ti potessi innamora di te, Irene?”. Volevo
del passato, un côté tradizionalista. Vale sottrarre alle sofferenze di una storia che rispondere: “Oh, ma che vuoi!”. Ma no,
pure per noi ragazze: Kate Middleton e finisce, o di un amore non corrisposto. non mi sono cancellata: è come un
Meghan Markle, due commoner che Il ruolo della bellezza in amore è manuale, quindi la tengo. Per la mia
sono riuscite a sposare due principi, sono imponderabile: né ininfluente, né collezione!».
tra le celebrity più seguite». decisiva».  © Riproduzione riservata

28

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
3

STORIE
della settimana

CHI SEI? una, nessuna, centomila


Se lo chiedeva Pirandello
nel suo celebre romanzo.
Oggi, che viviamo in una
realtà iperconnessa e senza
confini, indossare varie
maschere, a seconda
REMO BODEI Professore di Filosofia all’Università della
California di Los Angeles, autore di numerosi saggi tradotti di come ci vedono gli altri o
in vari Paesi, è presidente del comitato scientifico del di come vogliamo apparire,
Festival della Filosofia Persona. Maneggiare con cura. è diventata la normalità.
Un’opportunità che però

U
nasconde anche qualche
rischio. Ne parliamo
con un filosofo che a questo
tema dedica un festival
n giorno il signor Vitangelo Moscarda si sente dire
dalla moglie che ha il naso storto. Non se n’era mai
accorto. Entra nel panico: chi sono, se neanche
mi conosco? Oggi probabilmente la risolveremmo DI GAIA GIORGETTI
taroccando il nostro selfie o, peggio, andando a farci
raddrizzare il naso dal chirurgo plastico, non ci
verrebbe certo una crisi esistenziale insanabile come
è capitato a Moscarda, il protagonista del capolavoro
di Pirandello Uno, nessuno e centomila, uscito nel 1926.
Che cosa è accaduto in questo ultimo secolo, da
quando siamo stati catapultati nel tempo dell’identità
liquida e, addirittura, dell’evaporazione dell’Io? Davvero
non ci importa più sapere chi siamo? Non ci sconvolge essere individui come Moscarda,
che recitano sotto mille maschere? Pirandello ha scoperto che l’identità è un’illusione e
Getty Images, IPA

oggi più che mai la sua teoria si rafforza, in un mondo molto più complicato rispetto ai
primi del Novecento che aveva confini ben più ristretti.

30

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
della settimana

Ora navighiamo in tempo reale su


internet, parliamo tanti linguaggi, ci
specchiamo in mille altre vite, ciascuno
di noi desidera essere, e può esserlo, tanti
personaggi diversi. Centomila versioni
dell’Io. «È inevitabile che sia così», spiega
il filosofo Remo Bodei, «i modelli che
ci circondano si sono moltiplicati e
il desiderio di incarnarli dilaga,
trascinandoci in un gioco di specchi

Getty Images
dove assumiamo nuovi travestimenti a
seconda di come ci vedono gli altri o di
come noi vogliamo che ci vedano».
Ma quali sono i rischi? Il tema è al centro
della nuova edizione del Festival della incoerenti. La difficoltà che oggi abbiamo «Siamo più volatili, meno coerenti, come
Filosofia Persona. Maneggiare con cura è trovare un senso ai tanti volti che sono le maschere che indossiamo».
(a Modena dal 13 al 15 settembre; gravitano nel nostro piccolo sistema Queste maschere le indossiamo tutti?
festivalfilosofia.it). solare individuale». «Sì, è inevitabile. Siamo sempre sottoposti
Professor Bodei, chi siamo? Uno, Lei scrive che un tempo i modelli, sui a cambiamenti, interpretiamo la vita,
nessuno o centomila? quali forgiavamo le nostre maschere, perché reagiamo a essa continuamente.
«Siamo tanti, dobbiamo concepire noi erano pochi. Cosa è cambiato nel mondo Significa che non esistiamo come identità
stessi come un piccolo ecosistema solare, globalizzato? intatte e uguali nel tempo, ci evolviamo
dove l’Io controlla tanti altri Io, che sono «Una volta ci rifacevamo a figure legate di maschera in maschera».
suoi satelliti. La nostra identità è come all’ambito etico, religioso, ai personaggi Giochiamo anche con noi stessi o
un atomo, che etimologicamente vuol della letteratura, della storia e interpretiamo tanti ruoli solo per
dire indivisibile, cosa non vera perché naturalmente della nostra cerchia chi ci guarda?
siamo arrivati alla sua scissione. Pirandello familiare. Oggi abbiamo una visione «Questo cambiamento continuo è dentro
aveva capito nelle sue novelle, nei saggi e mondiale: i modelli sono diventati di noi. Nessuno nasce con l’esperienza, ci
nei romanzi che la personalità umana è innumerevoli, ma spesso effimeri, costruiamo sempre reagendo agli eventi:
scissa, esattamente come l’atomo: non di poca qualità e incoerenti. Per questo siamo come un cantiere. È sempre stato
siamo una, ma molte persone insieme. è più difficile orientarsi e capire bene così, Pirandello lo ha capito e ne ha
Il nostro compito è mettere d’accordo il mondo». fatto un dramma, noi viviamo questa
e far convivere le nostre tante maschere. Quanto incide la scarsa qualità dei condizione con più facilità, sappiamo
Nel Novecento questo era vissuto come nuovi modelli sulla nostra vita essere tante persone e adeguarci via via
un dramma, oggi è completamente quotidiana, il nostro essere uomini senza danni eccessivi».
diverso: ci muoviamo con disinvoltura, e donne, educare i figli, partecipare È un bene o un male?
ci siamo abituati a giocare senza alla vita politica e sociale? «È un bene perché ci permette di
preoccupazione con le varie personalità, «Un secolo fa i nostri padri e le nostre vedere le cose da più angolazioni, ma
siamo capaci di convivere con le nostre madri si ispiravano a personaggi filtrati può essere anche un male perché è difficile
plurime identità». dalla storia, dal racconto delle loro integrare il moltiplicarsi di identità
Possiamo immedesimarci in chiunque, famiglie: erano pochi punti fermi che spesso poco consistenti. Quando non
persino in modelli virtuali, personaggi davano stabilità. Il nostro orizzonte è ci riusciamo andiamo alla deriva».
preconfezionati che non esistono. Questa completamente cambiato, non abbiamo È ottimista sul nostro destino?
capacità di passare da una personalità confini e troviamo infinite fonti di «Sono neutro perché dipende tutto
all’altra non ci espone al rischio di perdere ispirazione, ma nello stesso tempo i dalla nostra capacità di destreggiarci
il contatto con la realtà? modelli deboli ci rendono meno sicuri, con la molteplicità per capire meglio
«Non abbiamo affatto perso il senso della e questo può impedirci di conciliare il mondo. Rispetto all’uomo di Pirandello,
realtà, dobbiamo solo misurarci con una le tante versioni della realtà. però, non andiamo nel panico: siamo
realtà moltiplicata, che possiamo guardare Non approfondiamo più niente, in ogni diventati più esperti, ce la caviamo
da punti di vista diversi: più maschere ambito della vita». benino nel gioco delle identità, come
abbiamo, più osserviamo il mondo da Siamo più superficiali e quindi abili surfisti sulle onde del mare».
prospettive nuove, spesso però con visioni meno veri? © Riproduzione riservata

32

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
4

della settimana

A sinistra, l’attrice Thelma


Todd, con il marito Pat
DiCicco (1909-1978), cui
è stata sposata dal 1932
al 1934. Prima e dopo
il suo grande amore è
stato il regista Roland
West (1885-1952), di cui
THELMA è stata amante e socia in
affari di un locale.
TODD

Ha pagato cara la sua vita


PERICOLOSA La diva del cinema, famosa per i film comici, viene trovata morta una mattina nel suo
garage. Ufficialmente si parla di suicidio che però è incompatibile con ferite e macchie di
sangue. Sul delitto l’ombra della mafia: lei era uno spirito irrequieto, amava gli eccessi e
frequentava gli uomini sbagliati. Eppure 80 anni dopo non c’è ancora un colpevole

M
DI TAMARA FERRARI

a chi, Thelma? No, lei non si nata il 29 luglio 1906 a Lawrence, in Massachusetts, da bambina
sarebbe mai uccisa. Non era il sogna di diventare una maestra. A scuola è bravissima, ma
tipo. E poi, stava per sposarsi». quando, nel 1925, un’amica le propone di partecipare al concorso
È il 16 dicembre del 1935 di Miss Massachusetts, non si tira indietro. Lo fa per gioco, ma le
quando il mondo del cinema cambierà la vita. Infatti, vince. E siccome tra il pubblico c’è il più
viene sconvolto dalla notizia grande cercatore di talenti dell’epoca, il regista e produttore Hal
che Thelma Todd, l’attrice Roach, quello che ha scoperto Stanlio e Ollio, in men che non si
comica più simpatica della sua dica si ritrova a Hollywood. È l’epoca d’oro del cinema muto. Il
Everett Collection/Contrasto, Getty Images

epoca, la “rivale” di Stanlio e pubblico impazzisce per gli sketch di Stan Laurel e Oliver Hardy.
Ollio, non c’è più. È stata Thelma non è solo bella: sa far ridere. Hal Roach vede in lei
trovata senza vita in un garage. l’alternativa femminile ai due comici, specie quando recita in
Una morte misteriosa: la coppia con l’attrice ZaSu Pitts. Le scrittura entrambe e
polizia indaga per omicidio, ma non esclude il suicidio. I divi non ci diventano famose. Soprattutto Thelma, le cui curve le
credono: «Perché avrebbe dovuto farlo?». Dopo più di ottant’anni, a valgono il soprannome di “bionda alla crema”. Tra il 1926 e il
Hollywood ancora se lo chiedono tutti. 1935 Thelma Todd gira più di 130 film. Ha un talento innato e
anche una gran voce. Così, quando arriva il sonoro e molti attori
Lanciata da un concorso di bellezza, conquista Hollywood sono costretti a ritirarsi, lei resta a galla e dimostra di essere brava
Bella, bionda, di una intelligenza superiore alla media. Thelma Todd, anche nei ruoli drammatici. Recita con Gary Cooper, William
34

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Sopra, Thelma Todd (1906-1935) nel 1934. Attrice, in meno di dieci anni gira più di 130 film. Talento comico, lavora anche con Stanlio e Ollio.
35

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Tanti sospetti, nessun colpevole
Lunedì 16 dicembre, ore 10.30.
della settimana
L’assistente di Thelma va a prendere la
macchina della diva per accompagnarla sul
set del film con Stanlio e Ollio. Ma
appena entra nel garage, nota qualcosa di
strano. La luce è accesa, lo sportello del
guidatore aperto. Dentro, c’è l’attrice
morta. Porta ancora i vestiti e i gioielli
indossati al Trocadero, il trucco è intatto,
ma un labbro è gonfio e il viso sporco di
sangue. A prima vista sembra un omicidio:
qualcuno ha picchiato l’attrice al ritorno
Sopra, da sinistra, il corpo senza vita dell’attrice A sinistra, Martha Ford, dalla festa e l’ha abbandonata nella sua
Thelma Todd con il capitano della Polizia, Burt (1922-1966), moglie del auto. Ma alcuni testimoni raccontano di
Wallis; il boss Lucky Luciano (1897-1962); la regista Wally e amica di aver visto Thelma al volante con un uomo
Todd nel film del 1932 I fratelli Marx al college. Thelma Todd. Poco misterioso il giorno dopo, la domenica
prima di morire, Thelma mattina. La moglie dell’attore Wallace
Powell, Cary Grant, con i Fratelli Marx e la chiamò e le disse che Ford sostiene di aver parlato con lei al

AP, Getty Images


persino con i “rivali” Stan Laurel e Oliver sarebbe andata a telefono: «Mi ha chiamata e mi ha chiesto
Hardy. Ora non sono più “nemici di set”: dormire da lei. Ma non se poteva venire a casa mia con gli abiti
arrivò mai a casa sua.
fanno impazzire il pubblico insieme. Lei, della sera prima». Un negoziante dice che
nella vita privata, fa perdere la testa a tanti è entrata nel suo negozio. «Forse l’uomo
uomini. moglie, però è geloso, ossessivo, e lei si con lei era l’imprenditore che voleva
diverte a farlo ingelosire uscendo persino sposare», ipotizza Ida Lupino. Ma nessuno
Con l’amante apre un locale con Lucky Luciano. Ma poi capisce sa chi sia costui. Gli investigatori invece
I rotocalchi le attribuiscono flirt con il suo che il boss la frequenta solo per interesse: sospettano di Roland West: «L’hai uccisa
scopritore, Hal Roach, e con i divi più vorrebbe aprire un bisca clandestina sopra per gelosia», lo accusano. Ma lui nega:
belli. Thelma non si arrabbia: al suo nightclub. Thelma rifiuta: «Dovrai «Quando alle 2 non l’ho vista, ho chiuso la
«Chiamatemi Hot Todd», dice ai passare sul mio cadavere». Lui si arrabbia: porta di casa a chiave e sono andato a
giornalisti. Fuori dal set, le piace divertirsi. «È una cosa che si può sempre dormire». Sua moglie conferma.
Frequenta i party più esclusivi. Nel 1930, a organizzare». Di nuovo torna da West, ma
una festa in yacht al largo dell’isola i conti del locale non tornano e litigano Caso chiuso per suicidio. E quell’ultima
Catalina, nei Caraibi, incontra il regista sempre più furiosamente. Per fortuna scena, indimenticabile
Roland West: è un colpo di fulmine. Lei c’è il cinema. Hal Roach la scrittura per un Quella giornata di buco, e gli avvistamenti,
vorrebbe andare subito a convivere, ma nuovo film, La ragazza di Boemia, con sono un rompicapo. Ma l’autopsia
Roland è sposato. Si frequentano in Stanlio e Ollio. Thelma sta finendo di conferma che Thelma è morta tra le 5 e le
segreto. Poi lui la ingaggia come girarlo, quando muore. 8 di domenica, soffocata dal monossido di
protagonista di un suo film, Corsair, e sua carbonio. «Forse si è suicidata»,
moglie, la star del cinema muto Jewel All’amica parla di un nuovo amore concludono gli agenti, «ha battuto la testa
Carmen, scopre la tresca. Thelma soffre: Il 1935 è agli sgoccioli. Hot Todd è sul volante e si è ferita». Ma allora perché
non le piace essere “l’altra”. Ora dalle feste sempre più agitata, ma agli amici non dà a la luce del garage era accesa? Lo sportello
esce ubriaca, per due volte rischia di vederlo. A qualcuno chiede, però, prestiti dell’auto aperto? E il sangue sul corpo?
morire in un incidente d’auto. Gli amici la per il locale. Litiga ancora con West, Tante domande, nessuna risposta. Tanto
convincono ad assumere un autista, a frequenta altri uomini e lui, geloso, spesso più che il misterioso fidanzato non si
lasciar perdere West, guardarsi intorno. È la chiude fuori di casa. Sabato 14 trova. Alla fine l’inchiesta viene chiusa per
così che incontra Pasquale “Pat” DiCicco. dicembre Thelma va a un party suicidio, ma amici e familiari di Thelma
Ufficialmente, lui è un produttore organizzato al Cafe Trocadero dalla sua non ci stanno: «Sono stati gli scagnozzi di
cinematografico. In realtà è un gangster migliore amica, l’attrice Ida Lupino. Sale Lucky Luciano». Il caso, però, viene
legato al boss Lucky Luciano. in macchina, ma Roland la blocca: «Se archiviato per paura di ritorsioni. È il
All’improvviso si sposano: una fuga non torni per le 2, chiudo a chiave la 1936. Nelle sale esce La ragazza di
d’amore che fa impazzire i giornali. È il porta». «Tornerò alle 2.05», gli risponde Boemia. I fan di Hot Todd vanno al
1932 e Thelma sembra felice con la fede al stizzita. Al locale arriva sorridente, ma cinema per vederla, ma lei nel film non c’è:
dito. Ma è un’illusione: Pat è un violento e trova il suo ex marito, Pat DiCicco, al Hal Roach ha cancellato tutte le scene per
le liti lasciano lividi difficili da nascondere. tavolo con un’altra. «Vuoi umiliarmi?», gli non sfruttarne la morte. Ne è rimasta solo
Due anni dopo si lasciano e lei torna con urla. Litigano, Pat se ne va, Thelma beve. una in cui Thelma canta ed è bellissima,
West. Aprono insieme un locale a Pacific «Sto frequentando un uomo di San come quando lui l’ha scoperta. Quando
Palisades, un elegante quartiere tra le Francisco», confida a Ida Lupino, «presto ancora non conosceva Roland West. Lui
Santa Monica Mountains e l’Oceano ci sposeremo». non è mai stato indagato, ma lo scandalo
Pacifico. Lo chiamano Thelma Todd’s Le chiede di non dirlo, non vuole che gli ha rovinato la carriera e la vita: ha
Sidewalk Cafe ed è un successo, ma la loro West lo scopra. Poi, tra le 2.45 e le 3 vissuto per sempre circondato dal sospetto.
storia non va bene. Roland non lascia sua lascia il Trocadero. E inizia il giallo. © Riproduzione riservata

36

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
5

STORIE
della settimana

noi extraordinarie e il

SESSO Timide, intraprendenti, giocose. Nessuna


donna è uguale a un’altra. Soprattutto quando
si parla di rapporti a due. Ce lo ricorda una
serie tv italiana, tutta al femminile, con
quattro giovani protagoniste che qui ci svelano DI DANIELA GIAMMUSSO
come vivono l’intimità fuori dal set. Tra tabù,
piacevoli scoperte e desideri inconfessabili

U
na ventinovenne Questa volta però non è New York, ma una Milano
intelligente, un po’ timida, romantica e super scintillante ad accogliere la serie per
appassionata di fumetti raccontare in maniera ironica e divertente il sesso visto
e letteratura, che, suo dalla “nostra” parte. Protagonista è Dafne Amoroso, una
malgrado, ancora non ha sorta di Alice nel mondo delle sexy meraviglie con il volto
conosciuto le gioie del di Lodovica Comello, che per uno sfortunato (o forse
sesso. L’improvvisa fortunatissimo) caso viene scambiata per una disinibita
promozione da autrice esperta del tema. È così che per lei si spalancano le porte
della “comoda” e tranquilla di un mondo “sconosciuto”, guidata da tre storiche amiche
rubrica di libri al ben più (la coinquilina interpretata da Melissa Bartolini,
“scottante” ruolo di sex la foodblogger della rivista Stella Pecollo e la fashion
columnist della patinata rivista dove lavora. E tre amiche influencer Pilar Fogliati). E c’è anche una mamma un po’
pronte a tutto pur di dare una svolta “radicale” alla sua invadente, con un passato da icona sexy degli anni
vita. Parte da qui Extravergine, la nuova serie comedy Ottanta (Valentina Banci). Intanto, il 19 settembre, è in
© Riproduzione riservata

tutta al femminile, dal 9 ottobre, il mercoledì in prima uscita in libreria Extravergine di Chiara Moscardelli
serata su FoxLife e Fox. Fare la prima mossa, sì o no? (Solferino), il libro con la storia di Dafne negli anni
Le dimensioni contano? Come sedurre e farsi sedurre? precedenti agli avvenimenti narrati in tv. Ma cos’è oggi
E, soprattutto, essere vergini a trent’anni è un problema? il sesso per le donne? E cosa gli uomini dovrebbero
Amiche, uomini, confessioni “hot” e una grande città: finalmente sapere di noi? Lo abbiamo chiesto alle quattro
qualche eco alla Sex and the City viene subito in mente. attrici protagoniste della serie.

38

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Marco Piovanotto

SEX AND THE CITY ALL’ITALIANA Da sinistra, Pilar Fogliati, 26, Stella Pecollo, 34, Lodovica Comello, 29, e Melissa Bartolini, 32, sono le quattro
protagoniste di Extravergine, serie comedy tutta al femminile in onda su FoxLife e Fox da mercoledì 9 ottobre. Tutto ruota attorno
alle vicende sentimentali della fashion blogger Samira (Pilar), della food blogger Violante (Stella), di Dafne (Lodovica), che non ha mai avuto
un uomo, ma per lavoro si trova a scrivere di sesso, e di Ginevra (Melissa), amica del cuore di Dafne e spesso ispiratrice dei suoi articoli.
La serie è diretta da Roberta Torre e prodotta da Fox Networks Group Italy con la Publispei di Verdiana Bixio.

39

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Stella Pecollo
della settimana MI PIACE GIOCARE E DIVENTARE LA MUSA DEI MIEI AMANTI
Attrice e cantante, 34 anni, vive da sette anni tra Londra e l’Italia. Da novembre sarà in
scena alla Fabbrica del vapore di Milano, nel cast del musical Charlie e la fabbrica di
cioccolato. In Extravergine interpreta Violante, vorace e passionale food blogger.

Sesso e donne: ancora un tabù? d’artificio e chissà quali scoperte. Poi le


«Io non ho mai avuto vergogna a parlare aspettative sono spesso diverse dalla
di sesso. Mi diverte molto, invece, realtà. Soprattutto quando si è ragazzi».
vedere gli altri che si imbarazzano. A Quella volta in cui un uomo l’ ha
Londra, per esempio, con gli inglesi è davvero sorpresa?
difficile trattare l’argomento. Sono così «Ero diretta negli Stati Uniti e avevo dieci
riservati che arrossiscono subito». minuti di scalo a Londra. Lui si è fatto
La scena più divertente della serie? trovare in aeroporto, solo per un bacio.
«Quando Violante, il mio personaggio, Ma quella stretta ancora me la ricordo».
decide di sedurre il fidanzato a suon di A cosa non resiste?
giochi erotici e cibo. Mi piace che, pur «Impazzisco davanti al talento. In
non essendo una bellezza canonica, viva particolare, se un bravo musicista suona
la sua sensualità in maniera così libera, per me ha già mille chance in più. Sono
serena e positiva. Per me non esiste una donna fortunata: più volte sono
sesso senza gioco. Quando mi piace stata musa di un fidanzato. Un ex mi ha
un uomo uso gli occhi, magari per fargli dedicato una canzone rap e un regista
capire che può farsi avanti. E la ha scritto un soggetto per me. Scappo,
self-confidence, la sicurezza in me e nel invece, davanti all’arroganza».

© Riproduzione riservata
mio corpo: quella funziona sempre». Cosa gli uomini dovrebbero capire
Nella vita, come è stata la sua sulle donne e il sesso?
scoperta dell’eros? «Mistero e fantasia sono fondamentali.
«Dolce e romantica. Certo, come tutte le Noi donne siamo molto mentali. Non
mie amiche, e sicuramente anche tante per forza bisogna spiegare, chiedere,
altre donne, immaginavo grandi fuochi dire tutto».

Lodovica Comello
SONO PUDICA E VERGOGNOSA. CHE IMBARAZZO SUL SET!
Attrice e conduttrice, 29, tornerà alla guida di Italia’s Got Talent su Sky Uno e A me mi piace
su Radio 105. Nella serie è Dafne che non ha mai avuto un uomo ma deve dispensare
consigli “hot” nella rivista per cui lavora. Nella vita invece è sposata con un argentino.

Sesso e donne: ancora un tabù? lui, che sembrava tanto navigato, non
«Per me lo è stato in famiglia: non era poi questo Dio del sesso».
ricordo nessuna chiacchierata Quella volta in cui un uomo l’ ha
imbarazzante fatta dai miei. Al tempo davvero sorpresa?
tiravo un sospiro di sollievo, invece forse «Non lui, ma i suoi genitori. A chi non
due parole sarebbero servite per vivere è successo? Sei lì, nell’intimità e si
l’esperienza con meno timore». spalanca la porta. Nel nostro caso era la
La scena più imbarazzante della mamma che chiedeva: “Ragazzi, volete
serie? la parmigiana?”. È seguita anche la
«Per una super pudica e vergognosa passerella della vergogna, dalla camera
come me, il momento in cui Dafne alla porta di casa, mentre pensavo solo:
scopre la masturbazione. Ogni volta che “Terra, ti prego, inghiottimi”».
leggevo il copione morivo al pensiero». A cosa non resiste?
Nella vita, come è stata la sua «Quando ci sa fare ai fornelli, come mio
scoperta dell’eros? marito. Eravamo a Buenos Aires quando
«Sono sempre stata una tardona, anche mi ha invitato a cena a casa sua. Mi sono
nel sesso. In questo modo, però, a 17 letteralmente fatta imbambolare dal suo
anni avevo in testa pagine e pagine di maiale glassato con purè di patate dolci.
appunti sulle esperienze delle amiche. Scappo invece davanti alle frasi da attore
Mi sentivo preparatissima e immaginavo porno nell’intimità».
Marco Piovanotto

di muovermi sotto le lenzuola come una Cosa gli uomini dovrebbero capire
tigre della Malesia. Invece, mi sono sulle donne e il sesso?
ritrovata come un tacchino nel Giorno «Se loro non ci sono, pazienza. Noi
del Ringraziamento. Per fortuna anche facciamo da sole».
40

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Pilar Fogliati
NOI DONNE PARLIAMO DI SESSO. E SAPPIAMO COSA CI PIACE
Attrice, 26. La vedremo nella nuova stagione di Un passo dal cielo su Rai1 e nella
commedia Al posto delle stelle. In Extravergine è Samira, carismatica e sensuale fashion
influencer di origini mediorientali, che vive il sesso come un divertimento.

Sesso e donne: ancora un tabù? fidanzatino del liceo. Romanticamente,


«Non per me, forse anche grazie agli abbiamo scelto il giorno di San
studi di recitazione che mi hanno aiutato Valentino. È stato bello proprio perché
a riconoscere e dare importanza a cosa condividevamo lo stesso stupore».
sente il mio corpo. Credo, piuttosto, sia Quella volta in cui un uomo l’ ha
un tabù per gli uomini pensare che le davvero sorpresa?
donne possano parlarne con «Più di una volta mi è capitato che un
disinvoltura, consapevoli di ciò che ragazzo molto timido durante il giorno,
desiderano. Il sesso è un gioco a due, poi in camera da letto si rivelasse con
gioioso, divertente. Se poi c’è anche una libertà che mai avrei pensato.
l’amore diventa magico». È stato un grande insegnamento sugli
La scena più istruttiva della serie? uomini».
«Ho scoperto che esistono tante nuove A cosa non resiste?
forme di sessualità. Samira, il mio «Alla sicurezza, allo sguardo che ti fa
personaggio, fa sesso con gli uomini e sentire desiderata e alla sintonia che si
poi si innamora di una donna. Non me crea quando hai la stessa ironia.
lo aspettavo, ma le scene dell’amore Scherzare sulle stesse cose fa in modo
tutto al femminile hanno tirato fuori un che nell’intimità ci sia libertà».
po’ di pudore anche a me». Cosa gli uomini dovrebbero capire
Nella vita, come è stata la sua sulle donne e il sesso?
scoperta dell’eros? «Che anche noi ne parliamo tantissimo
«Tenera e goffissima. Tutto ciò che e sappiamo perfettamente quello che
sapevo l’avevo scoperto da sola. Era la vogliamo. Qualche volta manca solo
prima volta anche per lui, il mio il coraggio di dirlo esplicitamente».

Melissa Bartolini
SCELGO CON L’OLFATTO: UN UOMO MI ATTRAE DALL’ODORE
Attrice, 32, è nel cast di 1994, prossimamente su Sky. In Extravergine è Ginevra, la
coinquilina e amica del cuore di Dafne, milanese radical chic spesso coinvolta nelle
avventure alla base degli articoli da scrivere per il giornale.

Sesso e donne: ancora un tabù? dire, sono arrivata molto pronta. Non
«Nel mio personale mondo, utopico, vedevo l’ora».
libero e femminista, i tabù non esistono, Quella volta in cui un uomo l’ ha
tantomeno quelli sessuali. Di fronte ad davvero sorpresa?
alcuni argomenti, però, può nascere «Sono timida e amo gli uomini timidi.
una sfera di pudore e riservatezza che Si crea una strana alchimia, parliamo
non trovo sbagliata». la stessa lingua. Una volta, però, durante
La scena più istruttiva della serie? una vacanza studio in Inghilterra, un
«Prima di questa serie non sapevo ragazzo mi “convoca” perché vuole
assolutamente nulla di sex toy. Una dichiararsi. È così emozionato che lo
mattina mi sono ritrovata sul set vedo impallidire. Ondeggia
circondata da trenta vibratori. Ora sono pericolosamente e di colpo sviene».
così esperta che potrei venderli porta a A cosa non resiste?
porta». «Sono una feticista degli odori. Mi
Nella vita, come è stata la sua attraggono e mi fanno perdere le
scoperta dell’eros? coordinate spazio temporali. L’uomo
«Avevo 3-4 anni e alla Festa dell’Unità a sbagliato con l’odore giusto diventa
Firenze obbligai i miei genitori a comunque l’uomo giusto. Non tollero,
comprare un libro con un uomo e una invece, pensieri razzisti».
donna nudi in copertina. È su quel Cosa gli uomini dovrebbero capire
manuale che ho scoperto il magico sulle donne e il sesso?
rituale dell’accoppiamento. Passare «Secondo me sbagliamo noi a
dalla teoria alla pratica poi è stato un considerarli come un’unica categoria.
percorso lungo e tortuoso, ma, come Sono tutti diversi e così vanno presi».
41

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
STORIE
della settimana

A destra, Toby Wallace, 22


(Moses), ed Eliza Scanlen,
20 (Milla, anche nella
pagina accanto con la
parrucca), in Babyteeth, di
Shannon Murphy, al suo
debutto alla regia. Il film

Amore
si basa sull’omonima
opera teatrale del 2012 di
Rita Kalnejais.

&dolore
Un’adolescente malata di cancro si innamora di un ragazzo di strada.
È la trama di Babyteeth, commedia cupa, ma piena di umorismo, della
regista esordiente che ha conquistato Venezia. Segue Milla verso il suo
destino: non avrà la possibilità di diventare un’adulta. E ci mostra che
davvero si impara a vivere quando non si ha più nulla da perdere
DI ROSA BALDOCCI

L
’incipit è perfetto. Milla, studentessa 16enne dal nome lieve e rotondo
come il suo faccino pulito, è in piedi sulla banchina della metro. Il
treno è in arrivo, ne sentiamo il rumore fuori campo. Il suo sguardo si
spinge oltre l’orlo del marciapiede, nello spazio vuoto che la separa dai
binari. Cosa vuol fare Milla? È un tempo infinito quello tra il suo
sguardo, l’irrompere del treno e lo sfrecciare di uno strano ragazzo
dalla maglietta slabbrata, l’aria selvatica, che all’improvviso si frappone
Lisa Tomasetti-Whitefalk Films

tra lei e quella macchina sferragliante. I due si guardano, si sorridono,


si parlano e all’improvviso Milla perde sangue dal naso. Lui lo
tampona con la maglietta sporca e se ne va sul prossimo treno.
L’amore che fronteggia la morte. Ma noi non lo sappiamo ancora. Strano ed emozionante film
questo Babyteeth (denti da latte), in concorso a Venezia, dell’australiana Shannon Murphy.
Capace di raccontare per ellissi, senza mai strafare, mescolando ironia e pura poesia. Non poteva
essere che una donna a ribaltare le regole del teen movie (i film per adolescenti) alla ricerca di una
42

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
STORIE
della settimana

Lisa Tomasetti-White Falk Films


Alcuni momenti di Babyteeth, il film che ha ricevuto 10
minuti di applausi alla Mostra del cinema di Venezia. Qui
accanto e sotto, ancora i due protagonisti: Toby Wallace ed
Eliza Scanlen. Sopra, da sinistra, Ben Mendelsohn, 50, ed
Essie Davis, 49, sono i genitori di Milla, Henry e Anna.
All’inizio spaventati da Moses, amico sbandato della figlia,
alla morte di lei si prenderanno cura del ragazzo.

nuova strada. Lontano anni luce dal famoso incantati di quiete, di gioia, di sperdimento:
Colpa delle stelle, Babyteeth rompe la lo scintillio di un orecchino che Moses
narrazione classica e ci racconta questa regala a Milla, i loro corpi vicini sui sedili
storia d’infinito amore e dolore attraverso della metro mentre corrono verso una notte
capitoli dai titoli buffi, musica di Mozart e brava, il vestito per il ballo della scuola, la
dialoghi perfetti perché tratti da una pièce promessa di Moses di andarci, il cuore di lei
teatrale, anche questa di una donna, Rita che batte per la gioia. Ma ogni attimo
Kalnejais, che racconta una storia vera: la illuminato porta già in sé l’ombra: nausea,
perdita di un’amica all’età di 20 anni. polmonite, un nuovo nodulo...

Moses, un pusher con aneliti di libertà sta morendo, la sua giovinezza sta morendo: La fine che non possiamo evitare
Chi è dunque questo ragazzo, dal nome la chemio la piega, la nausea l’abbatte, ma la Difficile parlare dell’istinto di vita di una
biblico, Moses, scacciato da casa, che vive vita l’attraversa. Per istanti di gioia pura. 15enne alle prese con la morte. Ma la
per strada facendo il piccolo spacciatore, ma Anche se è rabbiosa, insofferente, ribelle. Murphy ci riesce così bene da farci versare
con negli occhi la luce di una libertà che Anche se a volte non prova nulla o troppo. fiumi di lacrime. Di fronte a questa giovane
Milla va cercando? Cosa fa Milla mentre, donna che non ci sarà più, a questi due
piena di contraddizioni, danza sul baratro Milla cambia, si trasforma genitori di cui avvertiamo gli attimi di
incomprensibile della morte giovane? Cosa E si avventura nel territorio del dolore dove speranza, gli sguardi di gioia, i gesti di
vuol dire a quell’età sentire che la vita ti sarà saltano le regole tradizionali e si è costretti a tenerezza pur in mezzo a tutto questo
negata? Milla si fa tosare i lunghi capelli inventarsene di nuove. «In fondo», ha detto strazio. Lentamente la regista ci conduce
biondi da Moses, di nascosto. E torna a casa Eliza Scanlen, l’attrice che l’interpreta, verso la fine che non possiamo evitare.
diversa. Poi li perde del tutto per la chemio «Milla è la persona più matura, è il genitore Milla l’ultima notte chiede a Moses di
e indossa una parrucca prima bionda, poi di se stessa, perché il padre e la madre, che aiutarla a morire, ma finirà invece col fare
verde, poi azzurra. Quante volte deve la amano disperatamente, non sanno come l’amore con lui per la prima volta. Sancendo
mutare pelle, cambiare, crescere prima di affrontare la situazione». Milla compie con questo atto il suo passaggio all’età
accettare il suo destino? Prima di perdere questo passaggio insieme a loro, alle persone adulta che non potrà vivere. Poi uscirà in
quel dente da latte che ancora le è rimasto che la circondano: un delizioso insegnante giardino ad ascoltare il canto degli uccelli
in bocca, tesoro nascosto di un’infanzia da di violino, una vicina incinta, un bambino alle prime luci dell’alba, quel momento in
cui ognuno di noi fatica a staccarsi? Milla musicista. Insieme a Moses che viene e va cui tutto il mondo pare sospeso in un
nei suoi giorni portandole sempre un soffio istante di pura grazia. E dirà: «Questi uccelli
leggero di gioia. devono essere pazzi». Le sue ultime parole.
Può amare Moses? O cerca solo Se essere adulti significa accettare la
un’occasione per vivere, per rifornirsi di consapevolezza della fine, Milla lo è
droga che il padre di Milla, psicanalista, è diventata. Ma oltre alle sue parole, quasi
pronto a prescrivergli? Dapprima Henry e una presa di coscienza del non senso del
Anna, i genitori, lo scacciano. Hanno paura tutto, rimane l’amore, traccia inesauribile,
di lui. Potrebbe farla soffrire, potrebbe sfida senza limite al destino umano.
insegnarle a bucarsi. Un pensiero Nell’ultimo capitolo del film, un momento
Rupert Reid

paradossale preoccuparsi per la droga sulla spiaggia insieme a tutti qualche


mentre Milla sta morendo. Ma loro vanno a tempo prima della sua morte, Milla chiede
tentoni. Amano sempre troppo. E se messi al padre di prendersi cura di Moses, il
Qui sopra, Shannon Murphy, attrice e regista di fronte a un tale dolore, a una tale prova, ragazzo di strada, il tossico che tanto li
australiana di cinema, teatro e tv. Shannon ha al peggiore dei loro incubi, è già tanto che spaventa. E lui sarà felice di farlo. Perché
diretto le fiction Offspring (2010) e Sisters (2017), non perdano la ragione. forse davvero si impara come vivere
e il corto Eaglehawk. Babyteeth, nelle sale, è il C’è così tanto dolore in questo film, ma quando non si ha più nulla da perdere.
suo primo film. E ha rinnovato il teen movie. anche così tanto amore. Piccoli istanti © Riproduzione riservata

44

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
A BBA ND ONA R SI

F UG GI R E

Seguite il richiamo de Le Isole di Tahiti, un luogo in cui abbondano


meraviglie naturali e infinite avventure. Liberate la vostra anima
© Myles McGuinness

e scoprite cosa significa essere .

TahitiTourisme.it

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
STORIE
della settimana 7

Sopra, Ajareaty, 59 anni,


la donna a capo
dei Waiapi, un’etnia
dell’Amazzonia brasiliana,
con il nipote Heron, 5.
A sinistra, alcuni studenti
della comunità Waiapi.
A destra, la figlia di
Ajareaty, Karota, 20, con
Teresa Tomassoni

la sua bambina. «Voglio


studiare e diventare un
capo come mia madre»,
ha detto la ragazza.

non rubateci
L’AMAZZONIA
La foresta più grande del

S
mondo, arsa dagli incendi
dolosi, rischia la distruzione.
Ajareaty, la donna a capo
della tribù dei Waiapi che e abusiamo di questo pianeta, il creatore provocherà
un’inondazione che ci sommergerà». Non è una profezia
la abita, ha imparato di diluvio universale. È un pericolo reale. «Se finirà la foresta,
il portoghese e gira il mondo sarà la fine per la gente che ci abita». Non è un vaticinio
per salvare la sua gente. di stampo Cassandra. È dolente realtà. Entrambi i presagi
riguardano lo stesso Paese, il Brasile. A pronunciarli
«Il presidente brasiliano
Ajareaty, una donna di 59 anni appartenente alla comunità
Bolsonaro protegge Waiapi, un’etnia di circa 1.500 individui sparsi in 92 villaggi
i saccheggiatori: aiutateci» nell’estremo Nord dell’Amazzonia, al confine con la Guyana
francese. Un minuscolo francobollo nella cartolina verde
smeraldo della foresta pluviale più estesa del mondo,
DI RITA CALDERINI cinque milioni e mezzo di chilometri quadrati, il 65 per

47

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
STORIE
della settimana

cento in territorio brasiliano, un milione


di abitanti suddivisi in quattrocento
tribù. Ajareaty, conosciuta anche come «Mi protegge dal sole, dalle punture
Nazaré, ha imparato il portoghese per far degli insetti, dai graffi e dagli spiriti
valere le ragioni della sua gente. Perciò è maligni», aggiunge sorridendo.
un capo e siede al tavolo delle trattative Anche la cultura ancestrale esige
con i bianchi che hanno conquistato il la sua parte. La routine quotidiana
Paese, hanno contagiato i nativi con Sopra, un ritratto di Ajareaty. Da gennaio di Ajareaty comincia con lunghe
malattie importate e da troppo tempo a oggi sono stati rilevati oltre 74mila incendi camminate sui sentieri che la portano da
ne stanno distruggendo l’habitat in in Brasile, più di 39mila nelle zone coperte un villaggio all’altro. Per assicurarsi che
nome di un feroce profitto. dall’Amazzonia. Le comunità native sono state gli abitanti stiano bene, che non vi siano
le prime a protestare: le donne indigene hanno
L’Amazzonia è preda di incendi dolosi state intrusioni di estranei, che tutti
occupato in corteo le strade di Brasilia.
appiccati da piromani prezzolati da avidi abbiano da mangiare e vadano d’accordo.
latifondisti e società minerarie senza Spesso ha una nipotina al collo e il
scrupoli. Il Paese ha il fuoco iscritto nipote Heron di cinque anni che la segue
nel proprio destino di sfruttamento. di Los Angeles e New York messe con il cane. Sono i bambini di sua figlia
Il Brasile deriva il suo nome da brasa insieme». Lei queste cose le sa e le Karota, 20 anni, l’erede designata.
(brace in portoghese) per il colore rosso spiega alla sua gente perché le studia. Karota conferma il desiderio della
fuoco di certi suoi alberi, bottino dei Preoccupata del futuro di figli e nipoti, madre. «Continua a ripetermi di tenere
razziatori locali per clienti europei e Ajareaty va a scuola. È l’allieva più i contatti con tutti: parenti, vecchi,
americani voraci di essenze pregiate. anziana del liceo. Studia soprattutto giovani. Mi raccomanda di trasmettere
Parquet e boiserie di lusso sono reliquie geografia. «Fa parte della mia missione», loro i suoi insegnamenti e di imparare
di foresta amazzonica. dice. Per combattere bisogna sapere: a mia volta quel che lei insegna: come
«La conoscenza del mio ambiente non piantare e raccogliere le banane, la
La foresta è tornata a bruciare basta». Seduta nella prima fila di banchi canna da zucchero, le patate, le arachidi,
Finito il tempo del furto selettivo, di una scuola all’aperto nella foresta la manioca, come pescare, come
albero per albero, la foresta ora brucia pluviale amazzonica, è circondata da intrecciare i cesti».
all’ingrosso. La distruzione, che compagni di classe più giovani con i
sembrava essersi acquietata con i governi volti e le braccia ricoperti da strisce e Gira il mondo per difendere la sua Terra
di Lula e Dilma Rousseff, è ripresa macchie di colore rosso scarlatto che Ajareaty però non ci sta a far la figura
ancora più devastante con l’elezione raffigurano squame di pesce e ali di della maestra noiosa e pedante:
alla presidenza di Jair Bolsonaro. farfalla. Mentre tutt’attorno all’aula «Insegno anche a cantare, ballare, a
È lui il cancro del polmone verde del con vista sulla foresta si sentono preparare il caxiri». Insomma a fare festa,
mondo. Sotto la sua protezione, i nuovi frinire le cicale, gli uccelli cantare e inebriandosi di questa bevanda naturale
saccheggiatori appiccano gli incendi le scimmie urlare. Ajareaty ha lo fermentata, di sapore amaro, estratta
per allargare i pascoli, le industrie sguardo incollato allo schermo del dalla manioca, la cui lavorazione è
minerarie per frugare nel sottosuolo, suo computer portatile per tenersi un’esclusiva femminile, mentre alzare
affumicare il cielo, avvelenare i corsi aggiornata e arrabbiata sul il gomito è prerogativa maschile.
d’acqua, infischiandosene del disboscamento della foresta. «Meglio il caxiri della birra o di altre
riscaldamento globale e della bevande alcoliche della città», commenta
sopravvivenza dei popoli indigeni. I preziosi insegnamenti alla figlia saggiamente Ajareaty. Lei lo sa dove
In pochi mesi, l’ex militare intronato Ajareaty aveva 38 anni la prima volta può portare l’alcolismo indotto dai
il primo gennaio di quest’anno, ha che mise piede in una scuola. corruttori bianchi. Ha visto il mondo
disfatto le agenzie incaricate di Non fu un buon inizio. «Un’insegnante fuori della foresta, le sue miserie, le sue
proteggere l’ambiente e le popolazioni mi disse che ero come un vecchio nefandezze, le sue insidie.
indigene. pappagallo: troppo in ritardo per Da quando parla il portoghese, ha
imparare». L’insulto non la scoraggiò. trascorso gli ultimi anni viaggiando.
A scuola per combattere i nemici E ora è lei a infondere coraggio a tutti i Dal suo remoto villaggio con le
«L’Amazzonia, che produce il 20 per Waiapi perché si istruiscano, insegnando abitazioni dai tetti di paglia si è spinta
cento dell’ossigeno della Terra, rischia loro anche i modi tradizionali di vivere in Colombia e in Germania per
di trasformarsi in una savana», ha detto e proteggere la foresta tramandati da difendere i diritti dei Waiapi alla terra,
Teresa Tomassoni

alla Nbc Ajareaty. «Secondo l’Istituto generazioni. Ogni mattina, appena all’istruzione, all’assistenza sanitaria,
nazionale di ricerche spaziali del Brasile, alzata, si spalma sul corpo una sostanza conquiste e diritti costituzionali più che
è stata distrutta una porzione di foresta oleosa di colore rosso brillante, prodotta mai in pericolo da quando è salito
di oltre 2mila chilometri quadrati, con i semi color fucsia dei frutti di una al potere Bolsonaro.
più o meno l’equivalente delle aree pianta che cresce vicino alla sua casa. © Riproduzione riservata

48

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
DONNE CORAGGIOSE

MARLA EID

Aiutare i profughi
KHOURY

siriani in Libano è
diventata la mia vita
Marla, commercialista
a Beirut, non credeva alle
organizzazioni umanitarie:
«Fanno solo business». Poi si
ritrova a guidare un camion
Marla Eid Khoury, carico di aiuti per un campo
40 anni, vive a Beirut irregolare. E quando
(Libano), con il marito
e due figli, Yorgo, 13 vede come vivono migliaia
anni, e Gio, 8. Era una di sfollati, lascia il lavoro per
commercialista ma occuparsi di loro. «Non bisogna
da alcuni anni fa la
volontaria a tempo aver paura di dare una mano»
pieno e si prende
cura di due piccoli
siriani rimasti orfani.

DI TAMARA FERRARI

I
l camion sarà lungo cinque metri. Chi E lo sapevano che l’autista è malato, avrebbero
me l’ha fatto fare di accettare? «Se non dovuto rimandare. Invece no, erano anche contenti:
ci accompagni, le patate marciranno», tutte queste patate chissà che cosa gli sembravano.
mi hanno detto. Mica gliel’ho chiesto No, ho proprio sbagliato. È che mi hanno presa alla
io di andare in giro a raccoglierne sprovvista: «Marla, guida tu», mi hanno detto.
cinque tonnellate. Che poi, vorrei
sapere chi le vuole. Come i vestiti Provo a rifiutare, ma niente
vecchi e le bambole. Li ho visti mentre Ho spiegato che non ho la patente giusta: «È solo
li infilavano nelle scatole, alcuni per una volta, chi vuoi che ci fermi?». E adesso
giocattoli sono anche rotti. Pensano che muoio di paura: sarà un quarto d’ora che abbiamo
i bambini non se ne accorgano? I miei figli glieli lasciato la statale e percorriamo una mulattiera.
tirerebbero dietro. Gliel’ho anche detto: «Con tutti Procedo lentamente, è la prima volta che guido un
gli aiuti che le Nazioni Unite mandano ai rifugiati, mezzo così grosso e non vorrei finire fuori strada.
come potete pensare che a questa gente interessi Ma più andiamo avanti, più la carreggiata peggiora.
quello che portate?». Questa volta hanno esagerato. E il campo dei rifugiati, dove siamo diretti, ancora

51

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
DONNE CORAGGIOSE

non si vede. Sul camion siamo in E bambini, tantissimi; corrono verso di


quattro: oltre a me, tre volontari noi con i piedi scalzi e i vestiti strappati
dell’associazione Annas Linnas, che è e sudici. Tre donne, in lontananza,
stata fondata a Beirut dal sacerdote della sistemano tre coperte su alcuni fili
mia parrocchia, padre Abdo Raad, agli attaccati agli alberi. «Quello è il nostro
inizi del 2000. Il nome è una frase araba bagno», mi spiega una ragazza.
Marla con una piccola rifugiata siriana.
che significa “La gente per la gente”, lo La folla si accalca attorno al camion.
In Libano c’è un rifugiato ogni 4
scopo è quello di portare aiuti ai libanesi Salgo sul cassettone, aiuto i miei
cittadini, il rapporto più alto al mondo.
poveri e, da otto anni a questa parte, Ma le restrizioni del governo stanno
compagni. Tra le patate, ci sono scatole
anche ai siriani che, dopo l’inizio della aumentando e, dopo recenti rimpatri piene di vestiti usati e giocattoli. I
guerra nel loro Paese, si sono rifugiati in Siria, si teme per le sorti di 15mila bambini fanno a gara ad afferrarli, poi
qui da noi. bambini (su 980mila adulti). scappano via tutti contenti.

Non credevo a Ong e Onlus Vorrei avere centinaia di scatoloni


Sono migliaia, talmente tanti che il Ora non penso più che quella roba non
nostro governo rifiuta di accoglierli della sua associazione: «Vorrei che mi serva a questa gente. Ora vorrei averne
tutti. L’esercito controlla i confini, ma aiutassi». L’ho bloccato, gli ho risposto a centinaia di questi scatoloni.
non basta a fermarne l’arrivo. Nelle zone che ero troppo impegnata con il mio Ci penso per tutto il viaggio del
più remote sono sorti accampamenti lavoro e la famiglia per dedicarmi ad ritorno. Quando arrivo a casa, le
non riconosciuti dalle autorità, dove altro. L’ho salutato e per una settimana immagini di quello che ho vissuto mi
l’Agenzia delle Nazioni Unite per i ho fatto finta che quella conversazione tormentano. Mi sento in colpa per
rifugiati non è mai arrivata e uomini, non ci fosse stata. La sera, però, quando essere stata indifferente per tanto
donne e bambini vivono con l’incubo di tornavo a casa dal lavoro e prendevo in tempo. A cena con mio marito, scoppio
essere scacciati. «I campi sono braccio i miei bambini, non riuscivo a a piangere. «Se non ci vai, non puoi
controllati da uomini armati, dobbiamo non pensare alle mamme che avevo capire», sussurro. Lui mi ascolta, si
avvicinarci con cautela», mi dice uno dei visto allattare i propri figli per strada. torce le mani, mi consiglia: «Raccontalo
volontari. Non è la prima volta che ci in giro, parla con i nostri amici.
vanno, ma oggi li vedo più preoccupati. Padre Abdo non molla Raccogliamo abiti e cibo».
Forse è perché l’autista che di solito li La domenica successiva padre Abdo mi Da quel giorno sono passati sette anni.
accompagna sa come comportarsi, io no. ha aspettata all’uscita dalla chiesa. «Puoi
Questo non mi rassicura. E dire che almeno aiutarci con i conti? In fondo, è Non ho più paura di guidare il camion
glielo avevo detto a padre Abdo: «Non il tuo lavoro», mi ha chiesto. «Va bene, Io ho lasciato il mio lavoro da
mi interessa far parte della vostra ma solo finché non trovate un’altra commercialista e ormai mi dedico a
associazione». Io sono sempre stata persona», ho risposto. Due giorni dopo tempo pieno ad aiutare i rifugiati.
contraria alle organizzazioni benefiche. ero nella sede dell’associazione. Finora Però, non mi limito a distribuire cibo e
Ho sempre pensato che, soprattutto mi sono solo occupata di questioni vestiti. Ho convinto alcuni comuni ad
quelle che operano nel mio Paese, non amministrative, ma oggi c’erano da impiegarli in occupazioni di utilità
aiutassero sul serio chi ha bisogno, ma consegnare queste benedette patate. E sociale, come la pulizia dei boschi o
fossero un modo per fare soldi lucrando adesso tre uomini col volto coperto ci delle strade. Mio marito e i miei figli
sulle disgrazie altrui. Però mi sbagliavo, puntano contro le armi. mi sostengono. Specialmente adesso
lo sto scoprendo sulla mia pelle. Freno di botto, il cuore impazzisce. che, da un po’ di mesi, mi prendo cura
«Oddio, che facciamo?», sussurro. di due piccoli siriani rimasti orfani
Profughi: faccio finta di non vederli Da dietro gli alberi sbucano altri armati, perché i loro genitori sono morti di
Ce l’ho davanti agli occhi il giorno che uno si avvicina al mio sportello, tenta di cancro nel campo dove vivevano. Ora
padre Abdo mi ha chiesto di aprirlo ma è chiuso da dentro. Sono così non ho più paura di guidare i mezzi per
collaborare. È stato una domenica di spaventata che a momenti urlo. I miei raggiungere gli accampamenti non
otto anni fa, dopo lo scoppio della compagni di viaggio scendono. «Adesso autorizzati, dove vivono circa un
guerra. Ero da poco diventata mamma li ammazzano», penso. milione e mezzo di persone. Qualche
per la seconda volta e avevo iniziato a Invece, si stringono tutti le mani. volta porto con me i miei due figli, li
lavorare presso un commercialista. In Sorridendo, gli sconosciuti mi fanno sprono a giocare con i bambini più
quei giorni le strade di Beirut si stavano cenno di passare. Rimetto in moto, sfortunati. Insegno loro che non
riempiendo di rifugiati, ma io non me avanzo sull’erba. Qua e là tra le tende bisogna avere paura di aiutare il
ne curavo. Presa com’ero dalle mie vedo persone che dormono dentro prossimo, anche se per farlo bisogna
faccende personali, facevo finta di non macchine arrugginite e cisterne d’acqua. addentrarsi in territori pericolosi. Spero
vederli. Quel giorno, all’uscita dalla Ce ne sono diverse, sistemate su muretti che da grandi, davanti a chi soffre, non
Messa, il prete mi ha chiamata. «Marla, tirati su alla bell’e meglio. C’è pieno di si girino mai dall’altra parte.
devo chiederti un favore». Mi ha parlato uomini, la maggior parte molto giovani. © Riproduzione riservata

52

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
REAL LIFE

Il cuore soffre. Non solo


per amore. Abbiatene cura
L’infarto minaccia sempre di più le donne.
Ma difendersi è possibile. Ne parliamo
con Anna Flavia D’Amelio e con quattro
cardiologhe impegnate nella cura
e nella ricerca sulle malattie cardiache

DI CHIARA DALL’ANESE - FOTO DI STEPHANIE GENGOTTI PER

Anna Flavia D’Amelio Einaudi è


segretario generale di Gruppo San
Donato Foundation, organizzazione
no-profit che sostiene la ricerca sulle
malattie cardiovascolari.

D
a sempre ha ispirato le metafore
più potenti (tuffo al cuore, cuore
d’oro, cuore a pezzi, essere senza
cuore). Ma per la medicina era
quasi un tabù: nessuno, fino alla
fine del 19°secolo, aveva osato
avvicinarsi con il bisturi. Ancora
oggi è un organo troppo spesso
sottovalutato, soprattutto dall’universo femminile: secondo
la Società italiana di cardiologia, infarto e malattie
cardiovascolari sono il primo killer delle donne.

Antonella Camporeale, 35 anni, è cardiologa ricercatrice in Imaging Cardiaco all’IRCCS Policlinico San Donato di Milano. Ha un compagno e a gennaio diventerà mamma.

Attente allo stress, è uno dei principali fattori di rischio. Dedicate più tempo a voi stesse
Di che cosa ti occupi? Quali sono le difficoltà del tuo lavoro? Le tue regole d’oro per proteggere il cuore?
«Studio il cuore con la risonanza magnetica cardiaca. «È molto gratificante, perché abbiamo un rapporto «È importante avere un’alimentazione bilanciata
È una tecnica che permette di osservare il cuore in privilegiato con i pazienti in una fase delicata, ma e fare attività fisica regolarmente fin da bambini.
modo più dettagliato rispetto all’ecografia. Fornisce anche totalizzante: non sempre è facile tracciare il Fino alla menopausa il cuore femminile è meno
informazioni fondamentali su molte cardiopatie tra confine tra attività lavorativa e vita personale». esposto a patologie, grazie all’effetto protettivo
cui, in particolare, quelle congenite, genetiche o Il momento più emozionante che hai vissuto? degli ormoni estrogeni. Ma i controlli di pressione,
infiammatorie, come le miocarditi». «Non ricordo un singolo episodio, ma tanti visi di glicemia e colesterolo, che nelle prime fasi non
Perché hai scelto questa strada? persone che ho ammirato, perché hanno affrontato danno segnali se alterati, non vanno trascurati. Ed
«Mi affascinava la complessità del corpo umano: una con coraggio situazioni drammatiche. Spesso mi è fondamentale ridurre lo stress, uno tra i maggiori
passione che mi ha trasmesso mia madre, biologa». sono chiesta se sarei stata capace di fare lo stesso». fattori di rischio, dedicando più tempo a se stesse».
55

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
REAL LIFE

Abbiamo incontrato quattro cardiologhe


per farci spiegare perché sono così
pericolosi e come possiamo difenderci.
E ad Anna Flavia D’Amelio, segretario
della Fondazione che sostiene la ricerca
in ambito cardiologico, abbiamo chiesto
quali armi abbiamo contro queste
patologie.
L’infarto e le malattie cardiovascolari
oggi fanno paura anche alle donne?
«Sono la prima causa di morte nei Paesi
industrializzati e responsabili del 38 per
cento di tutti i decessi femminili, vale a
dire una donna ogni 10 minuti, più di
tutte le forme di tumori tanto per rendere
l’idea. Eppure le donne sono ancora poco
consapevoli».
Per quale motivo?
«Sono attente alla gestione della salute
degli altri, ma trascurano la propria.
Invece, devono imparare a prendersi più
cura del cuore, prenotando esami di
controllo come quelli del sangue, da fare
almeno una volta l’anno. In ambito
cardiologico poi c’è un altro problema:
servono percorsi diagnostici e cure
mirate. La sperimentazione di terapie e Via sale, zucchero e aperitivi e movimento ogni giorno: così
farmaci, per esempio, finora è stata fatta insegno alle mie pazienti a proteggere il cuore a tutte le età
su topi maschi, senza considerare le
differenze con l’organismo femminile. Serenella Castelvecchio, 54 anni, è responsabile del laboratorio di ecocardiografia e follow-up dell’Area
Anche per questo la nostra Fondazione Cardiochirurgica Cuore - adulto all’IRCCS Policlinico San Donato e ricercatrice. È divorziata e ha due figli.
sta avviando un progetto di ricerca legato
proprio alla medicina di genere».
Di che cosa ti occupi? Il momento più emozionante che
Quanto conta la ricerca? «Principalmente di cardiopatia ischemica. hai vissuto?
«Moltissimo. Oggi beneficiamo di cure È una patologia caratterizzata da un «La gioia più grande è quando il paziente
avanzate. La Fondazione sostiene insufficiente apporto di sangue e ossigeno ti ringrazia per ciò che hai fatto».
centinaia di ricercatori al San Raffaele e al al cuore e può portare all’infarto. Svolgo Le tue regole d’oro per proteggere
Policlinico San Donato. Nel progetto Cor, anche ricerca sul trattamento chirurgico il cuore?
per esempio, si sviluppano tecniche di dello scompenso cardiaco e sulla salute «Meglio limitare sale, zucchero, fritti, carne
simulazione computazionale e 3D per femminile dall’adolescenza alla vecchiaia». rossa e mangiare tanto pesce, frutta e
comprendere meglio le malattie dell’aorta, Perché hai scelto questa strada? verdura. E poi bisogna evitare aperitivi
si studiano le patologie che possono «Diventare medico è un sogno iniziato e bollicine, soprattutto tra le più giovani,
determinare l’occlusione coronarica sui banchi di scuola e osteggiato da mio perché fanno aumentare il girovita e
cronica e l’insufficienza mitralica». padre, che sperava in una carriera in banca il grasso addominale, anticamera di
Perché è importante la prevenzione? o come commercialista. Lo svolgo con tante patologie. Anche l’attività fisica
grande passione e penso che non è fondamentale: aiuta a ridurre pressione
«È il primo passo per proteggersi. Per
avrei potuto fare qualcosa di diverso». arteriosa e colesterolo cattivo, aumentando
questo organizziamo attività, come gli
Quali sono le difficoltà del tuo lavoro? quello buono. Mezz’ora di corsa leggera
ambulatori itineranti o eventi benefici «Ci vuole grande determinazione: tante all’aperto ogni mattina è l’ideale. Inoltre,
come il Concerto del Cuore del 29 figure femminili nel nostro ambiente non la prevenzione è fondamentale: oggi
settembre a Milano, per far conoscere reggono i ritmi. Conciliare lavoro e vita le donne rischiano di più, perché sono
alle persone le malattie, i fattori di privata non è semplice: io ho due figli, una molto proiettate nella carriera, e dunque
rischio, i comportamenti e le abitudini di 17 e uno di 18 anni, ma sono fortunata rispetto al passato devono fare i conti
che possono salvare la vita». perché non faccio turni e urgenze, quindi anche con stress e carichi emotivi
la sera sono sempre a casa». che minacciano il cuore».

56

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
REAL LIFE

Insegno a bambini, studenti e alle future mamme


come eseguire il massaggio cardiaco salvavita

Maria Rosa Calvi, 49 anni, è coordinatore d’area di attività dell’UO Terapia Intensiva
Neurochirurgica e responsabile Centro di Formazione IRC dell’Ospedale San Raffaele. È single.

Di che cosa ti occupi? Curiamo persone vittime di incidenti


«Di rianimazione cardiopolmonare, stradali, con traumi cranici o lesioni
che insegno anche nei corsi per cerebrali, e nei primi giorni è difficile
medici, studenti e per le future capire se e come il paziente si
mamme in quelli preparto. Sono sveglierà. Creare un rapporto di
corsi teorici e pratici, per imparare fiducia con i familiari e parlare in
le manovre corrette del massaggio modo chiaro è fondamentale,
cardiaco. Tutto è rapportato all’età: soprattutto nei casi più drammatici».
ai bambini della scuola d’infanzia Il momento più emozionante
e dei primi anni della primaria che hai vissuto?
raccontiamo una fiaba. Come il Picnic «Sono tanti. Dai pazienti in coma
mozzafiato, che spiega in che modo che hanno ripreso la loro vita di tutti
attivare i soccorsi, come contattare il i giorni all’entusiasmo dei bambini
numero di emergenza 112 e quali che incontriamo nelle scuole».
informazioni fornire agli operatori Le tue regole d’oro per
sanitari. Ai più grandi proponiamo proteggere il cuore?
lezioni teoriche e pratiche sui «Educare fin dall’infanzia ai corretti
vari passaggi della rianimazione, stili di vita e insegnare le manovre
raccontando per esempio episodi salvavita. Ogni anno, si verifica un
accaduti a campioni dello sport». arresto cardiaco ogni 1.000 abitanti
Perché hai scelto questa strada? e il 70 per cento avviene in presenza
«Sono il primo medico della mia di testimoni. Solo il 15 per cento,
famiglia e credo che questa sia una però, inizia le procedure di
professione straordinaria. A me rianimazione: se tutti le applicassero,
ha insegnato a vivere per priorità, potremmo raddoppiare o triplicare
ridimensionando tanti problemi». la sopravvivenza e preservare il
Quali sono le difficoltà del tuo cervello, che va in sofferenza dopo
lavoro? cinque minuti dall’arresto. Se
«Gestire le emergenze con i giovani e passano 10 minuti, il tempo medio
i bambini. Ricordo ancora un piccolo stimato per l’arrivo di un’ambulanza,
di otto mesi che non ce l’ha fatta. la sofferenza diventa irreversibile».

Mancanza di respiro e dolore allo stomaco sono i campanelli d’allarme


Nedy Brambilla, 46 anni, è cardiologa e responsabile di Cardiologia Clinica e Interventistica all’IRCCS Policlinico
San Donato di Milano. È sposata e ha un figlio.

Di che cosa ti occupi? Quali sono le difficoltà del tuo lavoro? Le tue regole d’oro per proteggere il cuore?
«Il mio lavoro si svolge in sala operatoria. Sostituisco, «Gestire lavoro e impegni familiari. Con un bimbo «Negli ultimi 40 anni, il numero di donne colpite
quando sono danneggiate, le valvole che regolano il di due anni e mezzo, essere impegnata solo da malattie cardiovascolari è raddoppiato. Colpa
flusso del sangue nel muscolo cardiaco, e riparo le durante il giorno rende tutto più semplice, anche se di molte cattive abitudini che prima erano quasi
arterie coronarie, i vasi sanguigni che portano al le procedure di intervento a volte durano parecchie esclusivamente maschili: fumo, stress, alcolici.
cuore sangue e ossigeno: quando sono ostruite, ore. Ci vuole una buona organizzazione». Controllare la pressione arteriosa ed eseguire gli
© Riproduzione riservata

possono provocare un infarto». Il momento più emozionante che hai vissuto? esami del sangue è indispensabile, così come
Perché hai scelto questa strada? «L’introduzione di una nuova procedura per la combattere la sedentarietà, seguire una dieta sana
«A 13 anni sono stata operata di peritonite, poi sostituzione di una valvola aortica per via e fare attenzione ai campanelli d’allarme. Nella
sono partita per le vacanze: le prime medicazioni percutanea, che ha reso questo tipo di donna, infatti, l’infarto si manifesta diversamente:
me le sono fatta da sola. Da lì, ho capito che fare il trattamento molto più semplice. E tutte le al classico dolore toracico si associano mancanza
medico sarebbe stato il mio futuro, anche se in procedure che permettono di dare sollievo al di respiro, battito irregolare, senso di svenimento,
casa nessuno svolgeva questa professione». paziente ed eliminare il dolore in pochi minuti». dolore alla bocca dello stomaco».

58

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
PEOPLE NEWS
FATTI E MISFATTI DELLE STAR DI FEDERICA BRIGNOLI
Vieffe Picture, Getty Images, Splash News/IPA

Com’è romantico e
delicato l’amore giovane
di Lily e Timothée
Protagonisti di una
favola moderna Sono la coppia più bella di Hollywood. Alla Mostra del cinema di Venezia hanno
Lily-Rose Depp, 20 presentato il film che li ha fatti conoscere, The King, e la freschezza di due
anni, e Timothée ventenni che ce la mettono tutta per vivere la loro relazione lontano dai riflettori
Chalamet, 23, sul red
carpet della Mostra del
cinema di Venezia,
dove hanno presentato
il film fuori concorso
The King. Elegantissimi,
lei in Chanel Haute
Couture, lui in Haider
Ackermann.

N
emmeno un bacio a favor di fotografi e, in conferenza stampa, vietate
le domande personali. Eppure bastano le occhiate furtive, le mani che si
sfiorano appena, i sorrisi e quel sottile imbarazzo che aleggia al loro
passaggio sul red carpet a fare di Lily-Rose Depp e Timothée Chalamet
la coppia più bella, romantica e delicata di questa edizione della Mostra
del cinema. Idoli dei giovanissimi, Depp e Chalamet hanno calcato il red carpet
di The King, il film in cui lui recita nei panni di Enrico V e lei in quelli di sua
moglie, la regina Caterina di Valois. Ufficialmente si frequentano da ottobre, ma stanno ben attenti
a non far trapelare notizie sul loro conto e non farsi beccare dai paparazzi. Provano a vivere il loro
amore come due ventenni qualsiasi. E forse anche per questo ci fanno così sognare.

GLI EX

Il ragazzo-padre La figlia di Madonna


© Riproduzione riservata

Per tre anni, dal 2015 all’inizio del Nel 2013 Timothée è stato legato
2018, Lily-Rose è stata legata al a Lourdes Ciccone, 22, la figlia di
modello Ash Stymest, 28. Un Madonna. I due all’epoca
tantino grandicello per lei che frequentavano la stessa scuola di
quando è iniziata la storia aveva arte e spettacolo a New York. È
16 anni. In compenso lui era già durata meno di un anno, poi i due
padre di una bambina. hanno preso strade diverse.
61

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
++PEOPLE NEWS
20
FATTI E MISFATTI DELLE STAR

L’abito è un messaggio

Grintosa a 30 Scortata dal marito Vincent Cassel,


la modella Tina Kunakey, 22
(a sinistra), ha osato un minidress di

anni, chic a
piume di Giorgio Armani e gioielli
di Messika. Come a dire: sono
tornata in tempo record la stessa di
prima del parto (la sua Amazonie è

50. Ogni età nata ad aprile). Sotto, da sinistra, la


modella Sara Sampaio, 28, optical
in Giorgio Armani Privé, si fa notare

ha il suo look
senza bisogno di scollature o
spacchi. Mentre l’attrice Kristen
Stewart, 29, star del film Seberg, ha
mostrato la sua anima rock, fasciata

da red carpet
in un luminoso abito Chanel.

Sul tappeto rosso della Mostra del cinema


hanno sfilato giovanissime, in piume e
paillettes, come Tina Kunakey e attrici
âgé come Meryl Streep, che ha puntato
tutto su un paio di décolletée rosse. In
mezzo ci sono le cinquantenni, decisamente
le più eleganti al Lido. Siete d’accordo?

DI FEDERICA BRIGNOLI

50
© Riproduzione riservata

Una lezione di stile ed eleganza


Velluto nero e cristalli, il look di Cate Blanchett, 50 (a sinistra), in Giorgio Armani Privé è
una lezione di eleganza e classe. Semplicemente splendida. In alto, da sinistra, Monica
Bellucci, 54, alla prima di Irréversible, ha sfoggiato un abito rosso di Dolce & Gabbana
con un lungo strascico e gioielli di Cartier. Da lasciare a bocca aperta. Mentre Valeria Golino,
53, al Lido con ben tre film, ha scelto un abito a sirena di Michael Kors Collection. Divina!

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
30 40
Freschezza e colore Sposa o romantica damigella?
Jessica Rabbit o Scarlett A quarant’anni ci si riscopre
Johansson, 34? A Venezia per romantiche e sognanti. Come
presentare Marriage Story, l’attrice Michelle Hunziker, 42 (a sinistra),
(a sinistra) ha scelto un sexy abito con un lungo e bianchissimo
di Celine, rosso, scollato e con un Giorgio Armani Resort. Meglio ha
generoso spacco. Anche le sue fatto Penélope Cruz, 45, (sotto, a
colleghe non sono state da meno: sinistra) perfettamente a suo agio
sotto da sinistra, Marica nell’abito vaporoso di Ralph and
Pellegrinelli, 31, in Giorgio Armani Russo e gioielli Atelier Swarovski by
e con gioielli Chopard, alla sua prima Penélope Cruz Fine Jewelry
uscita dopo la separazione da mentre sfila sul red carpet di Wasp
Ramazzotti, Cristiana Capotondi, Network di Olivier Assayas.
38, in Etro, gioielli Messika e Più damigella che sposa, Micaela
pochette Roger Vivier, e la madrina Ramazzotti, 40, (sotto, a destra)
Alessandra Mastronardi, 33, con in Prada, al Lido per presentare
un abito giallo di Gucci. Che grinta! il suo ultimo film Vivere.
AP, IPA, LaPresse, Getty Images

OVER 60
Viva la libertà!
Superati i 60, vale tutto. In alto, da sinistra, Isabelle Huppert, 66, premiata a Venezia con il
Filming Italy Best Movie Achievement Award, ha sfilato con un sofisticato Giorgio Armani Privé
e gioielli Messika. Catherine Deneuve, 75, protagonista del film di apertura La Vérité, ha scelto
un classico Giorgio Armani. Di fianco, a destra, una colorata Meryl Streep, 70, in Givenchy, ha
presentato a Venezia The Laundromat. La ciliegina sulla torta del suo look? Le décolletée rosse.

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
PEOPLE NEWS
DI MARIA LAURA RAMELLO fiori d’arancio
NOVITÀ NELLE CASE DELLE STAR

Primo figlio per i promessi


sposi Katy e Orlando? ELLIE E CASPAR La cantante Ellie
La cantante e l’attore fanno coppia, tra vari tira e molla, dal 2016. Goulding, 32, ex amore del principe
Harry, e il compagno di vecchia data
A febbraio lui le ha chiesto la mano e ora lei mostra un pancino sospetto Caspar Jopling, 27, sono convolati a
nozze in un matrimonio stile royal.

PRIMA UN FIGLIO POI


LE NOZZE Katy Perry,
34, aspetta il primo
figlio? I rumour sono
cominciati quando la
cantante e Orlando
GABRIELLE E RICCARDO
Bloom, 42, hanno
L’imprenditore Riccardo Pozzoli, 32,
posato sul red carpet di
dopo le nozze improvvisate a Malibù lo
Carnival Row, la serie tv
scorso anno, ha rigiurato amore eterno
fantasy in arrivo su
alla top Gabrielle Caunesil, 27.
Amazon di cui Bloom è
protagonista. Poi di
nuovo, al matrimonio di
Ellie Goulding (foto a
fianco), Katy è apparsa
più rotonda. Fosse tutto
confermato s’intuirebbe
anche perché la coppia,

© Riproduzione riservata
dopo la proposta di
febbraio, continui a
posticipare le nozze. Per LIAM E DEBBIE È pronto al sì numero 3
l’attore sarebbe il il cantante Liam Gallagher, 46, che
secondo figlio dopo durante la vacanza in costiera
Flynn, 8, avuto dall’ex amalfitana ha sorpreso la manager
Miranda Kerr. Debbie Gwyther, 36, con la proposta.

sogni e desideri
mamme a confronto
FAMIGLIE SPORTIVE
A New York Sienna
Miller, 37, porta
Marlowe, 7, a fare una
pedalata al parco.
Mentre Serena
IPA, Getty Images, Splash News/IPA

Williams, 37, è a spasso


con la piccola Olympia,
CRISTINA E LUCA Luca Argentero, 41, ha 2. La bimba, ancora
ammesso di essere ormai pronto al troppo piccola per fare
grande passo con l’attuale compagna, la sport, non si perde un
blogger Cristina Marino, 28. I due si sono match della mamma,
conosciuti nel 2017 sul set di Vacanze ai fino a poco fa
Caraibi: all’epoca lui stava uscendo dal impegnata negli US
primo matrimonio con Myriam Catania. Open.
64

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
PEOPLE NEWS
DAI SOCIAL Ti voglio bene
amico mio

Chi non vorrebbe


le vacanze da
sogno di Victoria
Beckham, 45? Tra
yacht super lusso e
cene romantiche in
Come si compagnia del
fa a non marito David – qui
essere grati per
dietro l’obiettivo –,
questo
spettacolo? l’ex Spice ha anche
L’icona Naomi Campbell, 49, appena festeggiato i 25
vista nel documentario su Pierre Cardin anni di amicizia
presentato a Venezia, si è regalata qualche con il mitico Elton
giorno di vacanza ai Caraibi. John, 72.

Victoria Beckham e Elton


John, amici da 25 anni
La stilista celebra l’amicizia con il cantante, Julianne Moore l’anniversario
di nozze con Bart Freundlich. Mentre Liv Tyler si gode Venezia

DI MARIA LAURA RAMELLO Tanti auguri


tesoro, sei tutta la
mia vita
Procede a gonfie
vele l’amore per
Julianne Moore, 58, che
con il marito Bart Freundlich, 49,
sposato in seconde nozze, ha
festeggiato i 16 anni di matrimonio.

La fattoria è
meglio della Venezia, sei
palestra per i Nella vita post Spice, bellissima!
miei pettorali Geri Halliwell, 47, non
è solo presentatrice tv, Non capita solo a Mamma, come
funziona la
giudice di talent, autrice di noi comune
lavatrice?
libri per ragazzi, ma anche una mortali di
perfetta ragazza di campagna. Liv Tyler, 42, posa da splendida turista tra i canali della sbagliare lavaggio!
Serenissima dopo aver presentato alla Mostra del cinema di Dakota Fanning, 25,
Venezia Ad Astra, il film in cui interpreta la moglie di Brad Pitt, mostra il broncio per aver ristretto
un astronauta in missione per salvare l’umanità. il suo maglioncino preferito.

66

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
LORENTE
SEX SYMBOL

JAIME

Non mi piace dire “ti amo”, preferisco scrivere poesie d’amore

L’attore della serie cult


La casa di carta non sopporta
la gelosia, crede nel “per
sempre” e considera il sesso
fondamentale. Ma quando deve
dichiararsi fa ancora fatica.
Allora ha pensato di mettere i
suoi sentimenti in un libro

DI ALESSANDRA DE TOMMASI

I
l fascino di Jamie Lorente non è
solo nel suo sorriso, negli occhi
color del cielo e negli addominali
scolpiti che abbiamo imparato a
conoscere grazie a Denver, il
romantico scassinatore di banche
che l’attore spagnolo interpreta
nella serie cult La casa di carta.
Con il suo primo libro di poesie
A proposito della tua bocca (DeA Planeta
editore), Jaime ci mostra il suo mondo
interiore, schietto e appassionato, fatto di
attrazione fatale, passione, eros, cuori infranti,
ma anche di tanta tenerezza. Se n’è accorta
anche l’attrice María Pedraza, che l’ha
incontrato nella prima stagione de La casa di
carta e, dopo aver recitato con lui anche nella

Jaime Lorente, 27 anni, attore. La sua carriera inizia


nel 2016 quando entra nel cast della soap Il segreto.
Un anno dopo con La casa di carta raggiunge il
successo mondiale. È anche nella serie Netflix Élite.
69

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
SEX SYMBOL

A sinistra, Lorente con


Esther Acebo, 36, Denver
e Stoccolma in La casa di
carta, su Netflix. Jaime
con la fidanzata María
Pedraza, 23, che è stata
la figlia dell’ambasciatore
nella prima stagione
della serie. I due fanno
coppia da novembre.

serie Élite, se ne è innamorata. A destra, il primo libro «Funziona come la lettura: è una magia.
L’ha conquistata con le sue poesie di poesie di Jaime Lorente, A volte siamo pronti a leggere un certo
d’amore? A proposito della tua bocca libro e altre volte no. E magari un
«Questo non ve lo dirò mai, ho la bocca (DeA Planeta, 14 euro), un romanzo che a 15 anni ti ha incantato,
cucita anche su quello che mi piace di diario intimo che l’attore ripreso in mano a 27, diventa
ha iniziato a scrivere
lei. Posso rivelare solo una cosa: alcuni insopportabile».
quando era adolescente.
versi li ho scritti per María, anche se Nel libro scrive: “Quello che viene
solo lei sa quali». dopo il sesso è una balla”. Esiste sesso
Ha dichiarato che se la cava meglio a senza amore?
esprimere i sentimenti per iscritto e ancora come il primo giorno”. María è «Nel mio libro il sesso ricorre spesso
non a parole. Con i gesti concreti una ballerina professionista, anche per perché è un aspetto molto importante
invece come va? lei la danza è uno dei veicoli più delle nostre vite. Ma ognuno vive sesso
«Mi piace moltissimo comprare regali e potenti per le emozioni? e amore a seconda di un determinato
sono anche abbastanza bravo a sceglierli. «Ho sempre amato moltissimo ballare, momento. Quello di cui scrivo io però
Direi che preferisco farli, invece di al punto che in una certa fase della mia non è l’atto sessuale in sé, ma la
riceverli». vita ho anche pensato di fare il ballerino sessualità. Non c’è niente di più
È in parte per compensare il fatto professionista. Quel verso però non si primordiale di questo nei nostri istinti
di non riuscire a dire con facilità “ti riferisce alla danza in senso fisico ma ma neppure altro che trascenda,
voglio bene” o “ti amo” ad alta voce? alle attenzioni che in una coppia sono insomma è solo sesso, non nasconde
«Non esiste un solo modo per farlo, anzi molto presenti all’inizio di una relazione nient’altro».
ognuno ha il suo. Io, per esempio, lo e poi si diradano». Nella serie La casa di carta si chiama
dico attraverso il mio comportamento. I famosi dettagli che fanno la Denver, se potesse scegliere il nome di
Quando amo una donna lei lo sa differenza? una città che le sta a cuore quale
perché se ha bisogno di me ci sono «Sono piccole cose, certo, ma non sceglierebbe?
sempre e sarei disposto a fare qualunque sciocchezze. Io ci presto molta «Non per sembrare lecchino ma scelgo
cosa per proteggerla». attenzione perché so che sono pensieri e Milano: mi basta intravederla dal
Leggendo le sue parole si capisce gesti che tengono viva la magia. finestrino dell’aereo per essere felice».
subito che è un uomo passionale e Quando inizi a dare l’altro per scontato, La più grande sfida della nuova
capace di innamorarsi subito. Ma non torni a casa dal lavoro e a un certo stagione per Denver?
le sarà anche altrettanto facile punto ti dimentichi persino di salutare «Da figlio diventa padre e non è pronto
disinnamorarsi? l’altro quando rientri, allora la routine a affrontare un cambiamento radicale,
«Ha colto proprio nel centro! È così prende il sopravvento e la passione si intanto si oppone al fatto che la moglie
e lo è sempre stato, al punto che i miei spegne». Stoccolma si unisca alla banda di
amici da piccolo mi hanno La figura femminile a cui si riferisce rapinatori. Lei lo considera un
soprannominato “El Amor”. Ogni nel libro è sempre la stessa donna o è maschilista, ma io non credo lo sia
giorno perdevo la testa per una ragazza una somma degli incontri del suo perché è un ragazzo che ha vissuto per
diversa». passato? strada e non vuole far fare la stessa fine
Oggi cosa è cambiato nel suo «È una rielaborazione delle tante al suo bambino. Cerca di proteggere
approccio all’amore? esperienze che ho vissuto in campo Stoccolma perché non la considera
«Ora credo nell’amore per sempre, ma sentimentale in diversi momenti della pronta a fare un colpo con loro che
non lo considero qualcosa di mia vita. Non mi concentro su una invece sono ladri di professione».
predestinato, quanto una scelta. Ti amo donna in particolare ma piuttosto su Qualcosa del rapporto di coppia che
e decido di passare tutta la vita con te, come ho vissuto quella relazione. Sono invece lei non riesce assolutamente ad
restarti a fianco, qualunque cosa accada». riflessioni su come è cambiato il mio accettare?
In una poesia scrive: “Se non avessimo approccio verso i sentimenti e l’amore, «La gelosia, che non ha nulla a che fare
mai smesso di ballare tornando a casa che è il più potente di tutti». con l’amore vero».
dal lavoro, forse oggi ci ameremmo Cos’ha capito dell’amore? © Riproduzione riservata

70

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
SHOW NEWS
CULTURA E TEMPO LIBERO

CINEMA
Due sorelle, due destini

La vita invisibile di
Eurídice Gusmão
di Karim Aïnouz,
con Carol Duarte,
Júlia Stockler,
drammatico,
Brasile, 2019,
durata: 139”.
Da giovedì 12
settembre.
Bruno Machado

A
Júlia Stockler, 31, e Carol Duarte, 27, sono Guida ed Eurídice, due sorelle molto
legate che verranno divise da un padre retrogrado a causa delle loro scelte di vita. rriva nelle sale il film del regista brasiliano
Karim Aïnouz, vincitore a Cannes della
sezione Un Certain Regard e fresco fresco
CINQUE Cosa voleva trasmettere Amazzonia di queste di candidatura agli Oscar nella categoria
con questa storia? ultime settimane? miglior film straniero. Fiammeggiante e
DOMANDE A
«Volevo parlare di questa «È una vera tragedia e tutti potente melò nello stile di Fassbinder,
KARIM generazione di donne che dobbiamo mobilitarci. Douglas Sirk e Almodóvar. Una storia
AÏNOUZ ora hanno 80-90 anni, che Anche solo informandoci e tutta al femminile in nome della sorellanza. Siamo a Rio de
sta per scomparire. Com’è parlandone. È importante Janeiro nel 1950. Eurídice e Guida sono due sorelle legate da
stato vivere in un’epoca in tenere i riflettori puntati». profondo amore. La prima, che sognava di diventare pianista
cui non si poteva divorziare, A che registi si ispira? studiando al conservatorio di Vienna, ubbidiente ai voleri del
la rivoluzione sessuale non «Amo i grandi del cinema, padre, si sposa e diventa moglie e madre remissiva e silente.
c’era ancora stata e non Fellini, Kubrick, Polanski. Guida sceglie l’amore e fugge, ma si ritroverà sola, con un
esisteva la pillola Per me il cinema è grande bambino, scacciata dal padre, a condurre un’esistenza da
contraccettiva?». come la vita che racconta. emarginata. Separate e lontane per tutta la vita le due donne
Il regista
Il film ha un’atmosfera Non riesco a immaginare non smetteranno di cercarsi, coltivando la speranza di potersi
brasiliano
Karim Aïnouz, intensa, sensuale. storie leggere, non le ritrovare un giorno. Il regista Aïnouz misura ogni immagine,
53 anni. «Sì, è un film dai colori sentirei mie». ogni musica, ogni gesto, ogni inquadratura e ci consegna una
saturi, fiammeggiante e Cosa ha in serbo per il storia al femminile senza retorica né compiacimenti. Tratto
drammatico. D’altronde da futuro? dal romanzo Eurídice Gusmão che sognava la rivoluzione di
dove vengo, il Brasile, la vita «Una volta smaltita la fatica Martha Batalha (Feltrinelli), il film commuove, trascina e ci fa
si vive in modo totalizzante di questo film, tornerò alla sentire sulla pelle con quale indomita volontà le donne
e spesso anche violento». sceneggiatura; amo molto abbiano sempre lottato per il proprio destino. F.M.
Cosa pensa del rogo in scrivere». © Riproduzione riservata
AP

73

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
LIBRI

GUN LOVE

C’è amore e
speranza anche
per chi vive in

Omar Meneses
mezzo ai disperati
La scrittrice CHI È JENNIFER CLEMENT

U
na madre e una figlia: Margot, cresce ed educa sua figlia, che ha avuto Jennifer
che è “dolce come una tazza di a 17 anni quando era poco più di Clement,
È nata nel 1960 a Greenwich,
zucchero” e Pearl, “chiara come una bambina. Con lei è fuggita 59 anni
nel Connecticut, ma a un anno è
una meringa o il ghiaccio, così bianca da una casa ricca e da un padre emigrata con la famiglia in Messico,
da sembrare fatta di perle più che di incapace di darle amore, nel bagagliaio per il lavoro del padre, e lì è
pelle”. Jennifer Clement ci presenta della macchina ha stipato poche cresciuta. Per questo dice di sentirsi
così, in un modo unico e variopinto, cose: due piatti di porcellana, due “più messicana che statunitense”.
le due protagoniste del romanzo. bicchieri di cristallo, un violino antico Tornata negli Stati Uniti per
Le sue metafore sono poetiche e una lunga fila di perle. Oggetti inutili frequentare gli ultimi due anni del
e al tempo stesso feroci, come il che però le ricordano la bellezza e liceo, si è poi laureata in Inglese e
microcosmo che ha creato per loro. l’eleganza di una volta. Madre e figlia Antropologia. In seguito ha passato
L’auto in cui vivono, una vecchia sono piccole e minute, due scriccioli. un periodo a Parigi per studiare
Mercury del ’94, è l’unica casa che E nello spazio ristretto della loro auto, Letteratura francese. Ha iniziato
Pearl ha conosciuto fin dalla nascita. dove c’è posto per libri, film e un scrivendo racconti e poesie e, nel
Intorno solo un campo di roulotte, immaginario pianoforte, fra loro regna Gun Love, 2000, è uscito il suo primo romanzo,
animato da eccentrici outsider: drogati un immenso amore. Almeno finché di Jennifer La vedova Basquiat (Mondadori
e reduci, pochi amici e molte armi. non entra in scena “Mr. Cattivo”, Clement,
Electa), ispirato alla relazione tra
Siamo in Florida, tra coccodrilli e l’uomo molto poco affidabile per cui Bompiani,

© Riproduzione riservata
l’artista e la sua musa, Suzanne
discariche, nell’America dei nostri Margot perde la testa. Così il mondo 17 euro
Mallouk. Dal 2015 è la presidente
giorni, quella di Trump in cui di Pearl, da un giorno all’altro, si del Pen International, la più
dettano legge violenza e fucili. rovescia mettendo fra loro una distanza importante organizzazione
Eppure questa è una storia di resilienza, incolmabile, ma forse aprendo alla mondiale di scrittori, prima donna
che passa anche per la grazia e la ragazza nuove possibilità. a ricoprire questa carica. Vive a
tenerezza: quella con cui Margot Liana Messina Città del Messico.

Io ti troverò Futuro prossimo Geografia sentimentale


Siamo a Londra dove Jen, giornalista trentenne, Hanno girato il mondo per
una specie di vendicatore ha un nuovo compito: lavoro e per piacere e in
solitario uccide i pedofili. testare un computer questa guida anomala
La gente ne fa quasi un che dovrebbe saper ci portano a scoprire
eroe e anche la polizia interagire con gli umani. dieci città, da Roma a
non si dà tanto da fare Il robottino è così bravo Berlino, passando per
per catturarlo. Soltanto la che, quando lei rompe Gerusalemme, seguendo
giovane irlandese Maeve con il fidanzato, si mette in il filo rosso delle emozioni.
Kerrigan, andando contro testa di trovarle un nuovo Luoghi segreti che hanno
il suo capo, investiga compagno ideale. Ma può suscitato in loro rabbia o
convinta che nessuno può una macchina sapere gelosia, fiducia o meraviglia.
farsi giustizia da solo. davvero cos’è la felicità?
La città dentro,
Atti spietati, Felicità per umani, di Flavia Capitani
di Jane Casey, di P.Z. Reizin, ed Emanuele Coen,
Astoria, 20 euro Rizzoli, 20 euro Polaris, 15 euro
74

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
MONET E GLI IMPRESSIONISTI IN NORMANDIA
MOSTRA

Claude Monet, Barche sulla spiaggia di Étretat, 1883


Monet dipinge questo quadro quasi vent’anni dopo l’altro
dipinto con lo stesso soggetto, entrambi esposti alla mostra.
Qui, però, ha cambiato il punto di vista rispetto alla spiaggia
e alle scogliere, lasciandosi ispirare da nuove luci e colori.

Eugène Boudin
Trouville, il molo con l’alta
marea,1888-1895 circa
In questa tela, l’artista approfitta della sua formidabile
conoscenza dei volumi impalpabili per restituire
l’immobilità momentanea delle vele.

La luce del Nord, musa


degli impressionisti
DI LARA LEOVINO

L
e sfumature ocra della roccia, sono i colori vividi, le tonalità
l’addensarsi scuro delle nuvole, accese, i contrasti tra chiaro e scuro,
lo scintillio delle onde, le che fissano sulla tela le sensazioni
vibrazioni delle vele: i pittori del pittore di fronte alla natura.
francesi del XIX secolo dipingono Il progetto espositivo sottolinea
en plein air la forza vitale dei l’importanza della Normandia per
paesaggi della Normandia. Colgono questo movimento artistico: la
ogni singola “impressione” e la regione del Nord della Francia
traducono su tela. Uno spettacolo diventa un punto di incontro per gli Eugène Le Poittevin, Bagno a Étretat,1858 circa
da ammirare nelle sfarzose sale artisti e un’occasione di confronto e L’artista in quest’opera unisce l’impressione romantica e la
barocche di Palazzo Mazzetti, ad collaborazione. Tra i capolavori narrazione storica. Fa parte del gruppo detto “degli artisti
Asti, impreziosite da 75 opere di esposti, Barche sulla spiaggia di sulla spiaggia di Étretat”, il pittoresco villaggio di pescatori in
artisti quali Monet, Renoir, Étretat di Claude Monet in cui Normandia. La sua casa, a picco sul mare, venne usata come
Delacroix, Courbet, Boudin. La sembra di assistere all’alternarsi atelier anche da Gustave Courbet nel 1869.
maggior parte dei dipinti proviene delle onde sulla spiaggia, le vele di
dalla Collezione Peindre en Eugène Boudin con il loro delicato
Normandie (peindre-en-normandie. riflesso sull’acqua e il tramonto a AD ASTI PER LA MOSTRA, DOVE DORMIRE E MANGIARE
fr), e racconta quanto la luce, i Guernsey di Pierre-Auguste
colori e le atmosfere del territorio Renoir, dai colori psichedelici. Tele
normanno abbiano esaltato i sensi e in cui immergersi e perdersi, attratti Relais Cattedrale
© Riproduzione riservata

l’esperienza visiva dei celebri dalla potente luce del Nord. All’interno del settecentesco Palazzo Curbis di San Michele, nel
maestri del paesaggio. Gli stessi che centro storico medioevale di Asti, offre sette camere e suite
nella seconda metà dell’Ottocento Monet e gli impressionisti romantiche da 125 euro a notte; relaiscattedrale.it
hanno dato vita a una delle correnti in Normandia. Osteria del Diavolo
artistiche più amate della storia Palazzo Mazzetti, Asti. Si gusta la cucina piemontese e ligure nella piazza di San Martino.
dell’arte: l’Impressionismo. Dal 13 settembre al 16 febbraio Da provare i plin astigiani alle 3 carni e la guancia stufata alla
Caratteristiche di questa pittura 2020; palazzomazzetti.eu Barbera d’Asti. Prezzo medio: 25 euro; osteriadeldiavolo.it D. de M.

75

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Giacca (125 euro) e chemisier
(110 euro) in denim, Levi’s®
Red Tab; jeans oversize, Kiabi
(20 euro). Collana (990 euro)
e bracciali (da 260 euro)
a catena in argento, Giovanni
Raspini; secchiello in ecopelle
con borchie, Le Pandorine
(115 euro); texani in camoscio,
Casadei (725 euro).

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
MODA

DANISH
FOTO DI KATRINE ROHRBERG - FASHION EDITOR CAMILLA REBECCA COLOMBO

girl
Copenaghen, con i suoi giardini, i palazzi colorati
e i pittoreschi canali, fa da cornice a una moda
casual e facile, fatta di pezzi in denim basici, ma
dal design contemporaneo e di dettagli speciali

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Top in pelle, H&M Studio
(99 euro); dolcevita in viscosa
e lurex, Yes Zee (64,90 euro);
cinquetasche a gamba larga,
Levi’s® Red Tab (125 euro).
Orecchini in argento con perla
a goccia, Nihama (44 euro);
bracciali in argento rodiato,
Unoaerre Fashion Jewellery
(da 88 euro); orologio
in acciaio con diamanti,
Capital Time (168 euro);
camperos in pelle, Gioseppo
(129,95 euro).

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Dolcevita in lana e cashmere,
Cains Moore; jeans a vita alta,
The Attico (590 euro).
Cappello in feltro con stelle
cut-out, Kristina Ti (178 euro);
tracolla in pelle, Cromia
(175 euro); orecchini
in metallo rodiato e rosé
con cristalli, Swarovski
(129 euro).

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Blazer doppiopetto in cotone
a coste, Stefano Mortari
(580 euro); camicia in denim,
Dondup; cinquetasche délavé,
Luisa Viola (129 euro).
Orecchini Nihama (44 euro);
bracciali Unoaerre Fashion
Jewellery (da 88 euro);
orologio Capital Time
(168 euro); cintura in pelle,
Polo Ralph Lauren (599 euro);
tronchetti in camoscio,
NeroGiardini (149,50 euro).

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Giacca ricamata, pantaloni
oversize e cappello in feltro
con nastro in velluto: tutto
Gucci. Orecchini rodiati
con zirconi e cristallo briolette,
Boccadamo (68 euro).

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Jumpsuit in denim, Kaos
Denim (159 euro); camicia
in cotone, NaraCamicie
(69 euro). Orecchini Swarovski
(129 euro); cintura in ecopelle
con borchie, Roccobarocco
(35,90 euro); bracciale
in acciaio, Stroili (39,90 euro);
orologio in acciaio
con quadrante in madreperla
e diamanti, Bulova (290 euro).

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Giacca stretch, Marella
(179 euro); dolcevita in lana,
Luisa Spagnoli (230 euro);
gonna a ruota in denim,
MarcoBologna (295 euro).
Orecchini Boccadamo
(68 euro); bracciali rigidi
in argento rodiato, Rosato
(da 49 euro); tracolla
con stampa animalier,
Roccobarocco (109,90 euro);
ankle boots in suède, Mario
Valentino (700 euro).

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Blazer monopetto, Polo
Ralph Lauren; camicia in seta,
Equipment (390 euro);
longuette con bottoni frontali,
Current/Elliott (385 euro).
Orecchini Swarovski
(129 euro); tracolla in pelle
a grana naturale, Coccinelle
(270 euro); bracciale
(39,90 euro) e anello
(24,90 euro) in acciaio, Stroili;
orologio Bulova (290 euro);
ankle boots in pelle, U.S. Polo
Assn. (119 euro).

Beauty: nutre e modella


i capelli il gel dall’effetto
bagnato tenuta extra,
Enjoyable Hair Gel Hug
by Jean Paul Mynè.

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Chiodo in pelle con frange,
Blauer Usa (798 euro);
pullover in viscosa, Nkd
(9,99 euro); minigonna
sfrangiata, Manila Grace
(179 euro). Occhiali da sole
in acetato, Fielmann
(79,50 euro); orecchini
Nihama (44 euro); tracolla
in pelle effetto snake, Frau
(135 euro); bracciali Unoaerre
Fashion Jewellery (da 88 euro);
ankle boots in suède,
Valleverde (69 euro).

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Poncho in lana, Pennyblack
(99 euro); chemisier in cotone,
Sisley (89,95 euro). Stivali
in coccodrillo, Jimmy Choo.

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Camicia stone washed,
Levi’s® Red Tab (90 euro);
pantaloni in pelle,
Alessandro Legora (207 euro).
Occhiali da sole in acetato,
Dolce & Gabbana (255 euro);
collane (da 69,90 euro)
e bracciali (da 39,90 euro)
in argento 925 rodiato:
tutto Amen Gioielli; cintura
in cuoio, Kate Cate Milano
(298 euro); pump in pelle,
Bata (89,99 euro).

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Cappa in pura lana vergine,
Clips (963 euro); minidress
délavé, Frame (466 euro).
Orecchini Boccadamo
(68 euro); cintura in ecopelle,
Roccobarocco (35,90 euro);
bracciali Rosato (da 49 euro);
orologio Bulova (290 euro);
cuissardes in suède,
Geox Respira (175 euro).

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Giubbino oversize stone
washed, Alberta Ferretti
(945 euro); giacca doppiopetto
in lana, Aspesi; pantaloni cargo
in pelle, Brunello Cucinelli.
Orologio con cassa in metallo
dorato e cinturino in pelle,
Hoops (60 euro); stivali
in nappa, CafèNoir (189 euro).

Trucco e capelli Sine Ginsborg/


sineginsborg.com.
Modella Nicoline Schrøder/
lemanagement.dk.
Ha collaborato
Elena Guidobono.

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
TENDENZE
A CURA DI ANNAROSA BERNASCONI

Valentino

Rosso FUOCO
Impossibile non notare una donna vestita di rosso. Audace
e passionale è uno dei colori più glam della nuova stagione.
Fai entrare nel tuo guardaroba abiti da sogno in chiffon leggero,
minidress in pizzo, blazer e accessori dal fascino irresistibile.
Non vuoi osare? Scegli il dettaglio giusto, può fare la differenza
MUST-HAVE
Punte affusolate e tacchi importanti.

Dolce & Gabbana


A STILETTO
Cuissardes
in suède
con profili
in nappa,
Mario
Valentino.

AVVOLGENTE
Caban in
velour di lana,
Luisa Spagnoli
(499 euro).
A PIEGHE
Gonna con dettagli DA GIORNO
in pizzo, Carla Ferroni. Tracolla
in naplak,
Coccinelle RED CARPET
(220 euro). Il tulle ti dona
un’allure
sofisticata.
Jason Lloyd-Evans, © Riproduzione riservata

FORMALE
Blazer doppiopetto
in viscosa, Kiabi (25 euro).

90

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
REGALI
Orecchini
in metallo
rodiato
e cristalli,
Swarovski
(119 euro).

A PALLONCINO
Minidress
in raso e pizzo,
Rinascimento
(129 euro).
David Koma

CON FIOCCO
Abito in chiffon,
Manila Grace
(426 euro).

OVERSIZE
Camicia
in pizzo,
NaraCamicie
(89 euro).

MORBIDI
Boots
in suède,
CafèNoir
(139 euro).

A BUSTA
Marsupio in pelle
e tessuto spalmato,
VOLUMI Marella (89 euro).
Punta
su rouches
e volant.
91

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
INCONTRI SPECIALI

Let’s twist!
A CURA DI
VALENTINA RICCIARDELLI

Il reggiseno perfetto per Sarah Jessica Parker

A lzarsi, fare colazione, vestirsi.


Le nostre giornate sono
scandite da rituali ben precisi.
Indossare il reggiseno è uno di
questi. «Sono certa che per tante
donne è quasi una coreografia!»,
esclama scherzosa Sarah Jessica
Parker. L’attrice è dal 2018
testimonial del brand di lingerie
Intimissimi e nella nuova
campagna pubblicitaria interpreta
una coreografa ironica e sensuale
che ci suggerisce come indossare
il nostro reggiseno preferito nel
migliore dei modi. Trasformando
un gesto quotidiano in una danza
divertente e inusuale: il Bra Twist
di Intimissimi.
La colonna sonora del video
è una canzone italiana del 1962, CONSIGLI DA STAR
Guarda come dondolo, di Edoardo
Vianello, la conosceva già? In alto, Sarah Jessica Parker
L’ho ascoltata per la prima volta nel backstage del video
sul set e l’ho amata subito! Durante the Bra Twist di Intimissimi.
lo shooting ci siamo divertiti A destra, un altro frame
dello spot. Per la prima volta
moltissimo a interpretarla... Sono
il brand ha collaborato con
un’ex ballerina e da sempre per me
una regista donna: Leonn Ward.
la danza ha un ruolo importante. it.intimissimi.com
Anche se ora ballo per lo più

L’attrice indica gli step giusti per indossare un reggiseno, dalla sistemazione delle spalline all’allacciatura
in cucina con i miei figli! dei gancetti posteriori, passando per il posizionamento del seno nelle coppe, fino al gran finale: il twist!
Intimissimi ha 40 modelli di
reggiseno, per ogni tipologia di
corpo e per le diverse occasioni
perché ogni donna possa sentirsi
a proprio agio e sicura di sé.
Per lei l’intimo ideale è...
Comodo, scolpisce la silhouette
A sinistra, il modello Daniela di
e non si vede!
Intimissimi. «È il mio preferito!», ci
© Riproduzione riservata
confida Sarah Jessica. Sopra, da sinistra,
il push-up Mia e il triangolo Lara.

92

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
NEWS MODA

Personale
A CURA DI
VALENTINA
RICCIARDELLI

La moda? Una questione di feeling

N
on esiste lo stile MIXA CAPI DELUXE,
giusto per STREET E VINTAGE
eccellenza. Ogni Zalando, la piattaforma
donna deve trovare di lifestyle e fashion leader
il proprio, che la faccia in Europa, arricchisce
sentire sicura di sé l’assortimento di brand del
e che rispecchi la sua settore Premium con nuovi
personalità. “Choose your nomi come Vivetta, Versace
feelings” è il claim della Jeans, 3.1 Phillip Lim.
campagna pubblicitaria La campagna dedicata
per la nuova stagione è interpretata da personaggi
di Fracomina che vede liberi e creativi che
protagoniste cinque donne accostano capi deluxe
ad altri vintage e street.
molto diverse. Gigì, Julia
Come la trendsetter
Ella, Maritza e Sibui
Tamu McPherson
raccontano modi differenti (foto in alto), l’influencer
di vivere la femminilità e Erika Boldrin, e il creative
di interpretare le tendenze director Guido Milani.
fashion: country, chic,
rock, street e dandy. La
cornice di questo viaggio
di stile è la campagna
RACCONTO
scozzese con colori D’INVERNO
autunnali unici, paesaggi Due immagini
bucolici poetici e magnifici della campagna
castelli che ci catapultano F/W 2019-2020
in atmosfere da sogno. di Fracomina.

THIS IS NOT (ONLY) A FASHION SHOW MILANO CELEBRA


UNA STORIA DI MODA
Arezzo. Piazza Grande. Canta
Ornella Vanoni, conduce Filippa Dal 1854 fino a oggi. La
Lagerbäck, in passerella sfilano mostra gratuita itinerante
top model internazionali, ma Time Capsule (in piazzetta
anche donne che hanno superato Reale, a Milano, dal 20/09
una malattia importante. Una serata al 20/10) racconta la storia
speciale quella organizzata da Beppe della maison Louis Vuitton:
Angiolini, fondatore e patron della il savoir-faire artigianale,
celebre boutique Sugar, e dallo stilista le collaborazioni artistiche,
© Riproduzione riservata

Ermanno Scervino. L’obiettivo? il tema del viaggio, le


Sostenere l’Associazione Nazionale innovazioni. Fra i pezzi
Sopra, l’evento #pinkheart del 3/09 in Piazza Donne Operate al Seno e celebrare cult il baule Malle Milano
Grande con 5.000 ospiti, dai cittadini di Arezzo il coraggio e la voglia di vivere di chi realizzato nel 1925 per
a tante celeb fra cui Luciana Littizzetto e Martina ha sofferto, ma guarda sempre avanti. l’Esposizione internazionale
Colombari. A sinistra, un abito couture di arti decorative e moderne
creato per l’occasione da Ermanno Scervino. di Parigi (foto in alto).

94

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Dolce & Gabbana

RITRATTO
Sulle labbra nuance soffici e mat (con qualche concessione al fucsia). Sulle palpebre eyeliner e ombreggiature
DI SIGNORA
leggere, mentre la pelle insegue una luminosità più naturale, anche di sera. Il trucco è più bon ton che mai

DI SIMONA FEDELE - TESTI DI ELENA POZZI - FOTO DI JASON LLOYD-EVANS

96

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
BEAUTY

S O F I S T I C AT I S O R R I S I

Genny
CODICE MAGENTA
Il make up di stagione pren-
de spunto dalla luminosità
soffusa delle giornate au-
tunnali e ne ricrea l’incanto,
a partire dalle labbra. «Rosa
e rosso le nuance più attuali.
Il primo declinato nei toni
del magenta e del geranio,
il secondo in versione mat-
tone, granata e carminio»,

Salvatore Ferragamo
suggerisce Leandro Calore,
make up artist a Milano.
«Palette di grande impatto
cromatico, che impongono
un trucco per gli occhi estre-
mamente leggero».

SINFONIA D’AUTUNNO
Si chiama armocromia lo
studio dei colori più adatti a LABBRA COME VELLUTO
valorizzare un volto. «Cam-
Nutrienti perché arricchiti da oli naturali. E, per la stessa ragione,
biano in base alla carnagio-
più facili da stendere. La nuova generazione di rossetti mat è tal-
ne e all’iride, ma anche alla
mente “malleabile”, che consente applicazioni personalizzate. «La
stagione», spiega il trucca-
più attuale prevede una stesura del colore disomogenea, più satura al
tore. «L’autunno, per esem-
centro delle labbra e leggera agli angoli. La ottieni picchiettando le
pio, punta sulle sfumature
labbra con il polpastrello, dopo averlo sporcato di rossetto».
“boschive” e sui marroni,
specialmente nelle varianti
moka, caramello, carruba e
cannella. Per un buon risul-
Kate Spade

tato riserva la nuance più


intensa al dettaglio che vuoi
mettere in maggiore risalto». TONI INSOLITI CATTURANO L’ATTENZIONE
1. Punta sul fucsia il rossetto in colora le labbra senza mai
edizione limitata The Couture appiccicare, Embellisseur Lèvres
Studs, Rouge Pur Couture Yves Clarins (19,50 euro).
Saint Laurent (38 euro). 5. Racchiude illuminante,
2. Borgogna ispirato al Vicolo blush e quattro ombretti dal
2 dei Lavandai, Ombretto Milano satinato al mat, The Fever
by Collistar (15,50 euro). Dream Collection Nars (45 euro,
3. Texture soft e fondente per il www.narscosmetics.it).
4 fard all’olio di nocciola, Joli 6. Secret Diary è lo smalto
Blush Cheeky Cheeky Bam Bam ciclamino che cura le unghie,
3 Clarins (34 euro). Long Wear Polish Vinylux CND
1 4. Con burro di karité nutre e Ladybird (17,90 euro).

5 6

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
BEAUTY

NUOVI SGUARDI

OMBRETTO VITAMINICO
Leonard
Osare il colore è sempre una
carta vincente. «La voglia di
mettersi in gioco è il solo re-
quisito necessario», ironiz-
za il make up artist Calore.
«Comincia con lo scegliere
una tonalità complementare
a quella dell’iride (rosso-
aranciata se gli occhi sono
chiari, blu-violacea se sono
castani) e applicala sulla
palpebra mobile, prolungan-
do il tratto in direzione delle
tempie. Vai a mano libera,
senza badare alle eventuali
imprecisioni».

TRATTEGGIO A RAGNO
Dior

Richiama il più celebre tra


gli scatti di Twiggy, icona
fashion degli Anni ’70, il
trucco realizzato da Peter
Philips, direttore dell’im-
magine Dior. La particola-
rità è la trama di linee nere
che mimano le ciglia della
rima inferiore. Il tratteggio
“a ragno”, com’è chiamato
in gergo tecnico, è un esca-
motage utile per ingrandire
Zimmermann

gli occhi piccoli oppure in-


fossati. Complice ideale è
l’eyeliner liquido dotato di
pennellino sottile.

GRIGIO E NERO SI ACCENDONO DI LUCE

1. Pennellino corto in Givenchy (59,50 euro). 1 2


feltro e impugnatura ruvida 4. Crema gel colorata per
per linee più precise, Matte riempire e fissare le
Signature by Superliner sopracciglia, Geisha Brows
L’Oréal Paris (10,99 euro). Astra (5,90 euro).
2. A base di olio di ricino, 5. Leggera e infusa di acido
arginina e pro-vitamina B5 ialuronico opacizza e leviga,
colora e rinforza le ciglia, Hyaluronic Hydra-Powder
So Volume Sisley (51 euro). By Terry Paris (47 euro).
3. Gioco di chiaroscuri per 6. Dreamscape è la linea di 4
gli ombretti madreperlati, smalti per l’autunno, Orly
Palette Essence of Shadows Ladybird (19 euro).
3

98

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
6

RUGGENTI ANNI ’20 GUIZZO CROMATICO


Katie McGuigan

Ricorrere al maquillage per «Con un po’ di colore, ma-


accentuare un difetto, tal- gari fluo, anche il look più
volta, è il modo migliore per “appannato” acquista ver-
trasformarlo in un elemento ve». Con una base discreta
di grande fascino. «Gli occhi e labbra pressoché invisibili,
all’ingiù, per esempio, ac- gli occhi diventano il punto
quistano languore se truccati focale del viso, complice una
com’era in uso negli Anni linea impercettibile di eyeli-
’20», dice il make up artist. ner nero e un inatteso guizzo
«Ecco come: traccia con una cromatico. «Scegli l’ombret-
matita nera una linea spessa to più adatto all’umore e pic-
Giorgio Armani

lungo l’attaccatura delle ci- chietta una piccola quantità


glia inferiori, quindi sfumala al centro della palpebra mo-
con un pennello sottile, pro- bile o, se hai gli occhi mol-
lungando il tratto oltre l’an- to vicini, in corrispondenza
golo esterno dell’occhio». dell’angolo lacrimale».
99

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
BEAUTY

PA R T Y G I R L

NATURAL GLOW
La base segna una netta in-

Area
versione di rotta perché, se
ottenere un incarnato uni-
forme e luminoso resta l’o-
biettivo finale, il mezzo per
raggiungerlo cambia. E mol-
to. «All’effetto vinilico degli
illuminanti tradizionali oggi
si preferisce una radiosità
più naturale, da realizzare
con terra e blush», dice Le-
andro Calore. Da applicare
con estrema parsimonia sol-
tanto sulle gote e sulla parte
alta degli zigomi.

LO SMOKEY SI FA DISCRETO STAR LIGHT


Tradizionalmente riservato «A viso “scoperto”, i detta-
al make up serale, lo smo- gli risaltano maggiormen-
key eyes si alleggerisce per te», afferma Calore. «In
adattarsi (anche) al giorno. vista di una soirée, quindi,
«L’ombreggiatura della pal- adotta un trucco particolar-
Dries Van Noten

pebra mobile è più discreta, mente leggero, mettendo in


perché rinuncia al tratto di primo piano lo sguardo o il

© Riproduzione riservata
matita lungo l’attaccatura sorriso con un punto luce.
delle ciglia superiori». In Per esempio spennella le ci-
compenso, si fa più netto glia superiori con un primer
l’undersmokey, cioè la sfu- specifico per occhi e, prima
matura della rima inferiore. che asciughi, spolvera l’area
Altuzarra

Le labbra al naturale durante con il glitter, lasciando che


il giorno, si tingono di rosso “sporchi” anche la rima ci-
lacca dopo il tramonto. liare inferiore».

PER LE SERATE SPECIALI SFODERA I GLITTER


1. Burro di mango e finish Peel Off Pupa (8,50 euro).
vinilico per il gloss rimpolpante 4. Gel superconcentrato per
e nutriente, Star Gleam far risplendere occhi, viso e
1 2 3 4 Lip Lacquer Space Attraction corpo, Heavy Metal Urban
Naj Oleari (19,50 euro). Decay (23 euro).
2. Formula ibrida tra il fard e 5. Cinque ombretti soft touch
l’illuminante dura fino a otto che variano dall’opaco
ore, InnerGlow CheekPowder all’iridescente, Réno Hypnôse
Shiseido (40 euro). Palette Lancôme (60,10 euro).
3. Lo smalto con i glitter si 6. Matitone rossetto per labbra
toglie come una pellicola, con mat, 24ore Velvet Mat Lipstick
un solo gesto, Lasting Color Deborah Milano (12,50 euro).

100

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
BEAUTY TREND

Aria caprese
DI SIMONA FEDELE

L’incanto dell’Isola Blu è racchiuso nei jus fatti ancora a mano

B
envenuti nel più piccolo Da sinistra, fanno parte
laboratorio di fragranze del di Zagara Bagno doccia
mondo. In soli 40 metri (16 euro) e Acqua di
quadrati una manciata di persone Carthusia (45 euro);
riesce a produrre, in maniera trionfa tra i suoi
ingredienti l’Eau de
artigianale, 800 flaconi al giorno. Parfum Mediterraneo
A Capri, vicino alla Piazzetta (60 euro) di Carthusia.
più celebrata d’Italia, Carthusia
trasforma erbe, fiori e piante del
luogo, dai limoni al rosmarino del
monte Solaro, dai garofani selvatici
ai gelsomini, in profumi che danno
vita ai colori, all’incanto e all’energia
dell’Isola Blu. Del resto Carthusia
è Capri: le sue essenze hanno un
legame indissolubile con la terra che
li genera, a partire dagli ingredienti
e dai nomi Aria di Capri, Fiori
di Capri, Caprissimo, Gelsomini di
Capri, Via Camerelle (il più venduto,
Una foto degli Anni ’50
dedicato alla strada dello shopping). del negozio Carthusia
Anche la storia del marchio è di Capri. Oltre ai sei store
fortemente intrecciata all’Isola e ai sull’Isola e altrettanti nel
suoi fraticelli. Il priore della Certosa Sud Italia, hanno aperto
di San Giacomo, infatti, svelò le Carthusia Cafe a Marina
Grande e le Suites, nei
antiche formule a un chimico
pressi della Piazzetta,
piemontese che, nel 1948, fondò il per un vero soggiorno
laboratorio Carthusia, cioè certosa. deluxe. Info: www.
Ma la nascita del primo profumo è carthusiasuites.com
datata 1380, quando il priore dei
certosini preparò, per la visita
improvvisa della sovrana Giovanna
d’Angiò, un bouquet di fiori e se li IL PROFUMO SECONDO TRADIZIONE
dimenticò in acqua per tre giorni.
La leggenda vuole che l’aroma di In viale Matteotti, a Capri, secondo le antiche ricette o i
quell’acqua, grazie al Garofilium ogni giorno si compie un dettami del naso Luca Maffei
silvestre caprese, fosse così buona da piccolo miracolo. Tra i pannelli (a lui si deve Terra Mia, Essence
farne un’essenza, poi un’altra e altre lignei e le antiche vetrine of the Park, Gelsomini di Capri
del laboratorio Carthusia si e Tuberosa), sono miscelati e
ancora, cristallizzate in ricette
realizzano profumi ed essenze portati a meno 10 gradi.
segrete. Oggi Carthusia appartiene
per la casa. Luciano Aprea, Poi si passa alla filtratura con
ai Ruocco, famiglia caprese doc, che lavora tra queste mura da una macchina “storica” e
innamorata dello “scoglio” come lo quasi 30 anni, e la squadra all’imbottigliamento, che va
definisce Virginia, responsabile eseguono a mano tutte le fasi fatto lentamente altrimenti le
dello sviluppo prodotti. E custode della produzione, come un molecole si alterano. Infine le
dell’anima profumata di Capri. tempo. Acqua distillata, alcol etichette sono messe a mano,
© Riproduzione riservata e il cuore di fiori ed erbe, flacone per flacone.

101

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
VIAGGI
DI VANNINA PATANÈ

Dal Garda, immenso


e mondano, al piccolo
e appartato lago
di Levico: le acque
Ssdsggdfdgd
smeraldine delfjdg
djgflj gflgfghf
Trentino hanno
weiwrewprerieot
fascino da vendere
tròtrptriypey
dfhdkghkhgf
tujeotueotuetoe
theitetryy

Laghi
102
DA SOGNO

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Jacopo Salvi

A
cque azzurre, limpide, cristalline.
E tutto attorno, vette sublimi, prati
verdissimi, boschi rigogliosi, antichi
borghi che conservano fieri le loro tradizioni.
I laghi del Trentino offrono scenari unici,
2
quintessenza della bellezza delle Alpi.
Nell’ultimo scorcio d’estate e all’inizio
dell’autunno si vivono al meglio: nei giorni
t%V-BDFU%V1BSD(SBOE
più caldi si può ancora fare il bagno e i primi 3FTPSU,Riva del Garda (Tn).
freschi invitano a passeggiare nel verde In posizione magica sulla riva
e a godersi i piaceri della tavola. del lago e immerso in 7 ettari di
parco, questo indirizzo storico
Alto Garda: relax con un tocco mondano dell’ospitalità gardesana offre
Sulle sponde del Garda trentino, le Alpi due ristoranti gourmet, spa e
incontrano il clima mediterraneo, con le cime centro fitness (foto 1), miniclub,
che fanno da corona ai declivi ricoperti di una piscina coperta e due nel
vigneti e ulivi. La sua piccola “capitale”, Riva verde (foto 3) con pool bar,
del Garda, ha un caratteristico centro storico campo da tennis e un centro
e un lungolago vivace, punteggiato dalle multisport con club nautico,
terrazze dei locali. Come la Sky Pool dove si possono praticare vela
e windsurf. Si dorme in camere
dell’Hotel Kristal Palace, che fino a fine
eleganti e luminose (foto 2), nel
settembre ospita aperitivi sotto le stelle, serate
corpo centrale o in bungalow
musicali e concerti jazz (hotelkristalpalace- nel parco. Doppia b&b da 200
lagodigarda.it/it/eventi-serali). In prima fila sul euro, dulacetduparc.com
lago, lo storico Du Lac et Du Parc Grand
Resort è un’oasi dedicata al buon vivere e al
relax, immersa in un grande parco di palme e
cipressi. Un’aria più informale e sportiva si 3
respira nella vicina Torbole, dove le
condizioni di vento sono ideali per praticare
4 la vela e il windsurf e lo specchio d’acqua è
punteggiato dalle vele colorate. Il paese si
allunga placido ai piedi del monte Brione:
l’angolo più caratteristico è il porticciolo in
stile veneziano, con in riva all’acqua la casetta
Riva del Garda, del Dazio, l’ex dogana asburgica; nei vicoli
l’incantevole paesaggio alle sue spalle, su una graziosa piazzetta,
che circonda il Du Lac et affaccia il B&B Casa Nataly. Ci si può
Du Parc Grand Resort. stendere a prendere l’ultimo sole sulla

103

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
VIAGGI

A destra, Torbole,
con il fiume Sarca
che sfocia nel lago
di Garda.

Giampaolo Calzà / Foto Garda Trentino


spiaggetta di ghiaia su cui svetta solitario
l’Hotel Lido Blu e fare una passeggiata sul
lungolago che serpeggia verso sud, dove affaccia
l’albergo Garnì Casa Romani. Per un pranzo a
base di pesce di lago e altre specialità gardesane,
c’è il ristorante La Terrazza (via Benaco 24,
allaterrazza.com) che fino a fine settembre
propone gli speciali menu “Garda Settembre
d’Oro”, a base dei migliori prodotti della stagione
t)PUFM-JEP#MV (sopra), Torbole
(gardatrentino.it/it/Menu-Garda-Settembre-d-
(Tn). 39 camere, centro benessere, Oro). E per una vista spettacolare su tutto l’Alto
giardino sulla spiaggia, windsurf Garda, si sale al Belvedere di Nago, lungo la
center. Doppia b&b strada che porta alla valle dell’Adige.
da 95 euro, hotellidoblu.it
Borghi antichi con vista
t##$BTB/BUBMZ (a sinistra), A nord di Riva del Garda, spettacolari scorci di
Torbole (Tn). In centro vicino al lago dall’alto si ammirano dall’antico paese di
lago, camere moderne con tocco Tenno, che ha un laghetto tutto suo circondato
vintage e bar-libreria. Doppia b&b da un bosco e con acque limpidissime, che
da 60 euro, casanataly.com virano dal turchese al verde smeraldo. Ottima
cucina in paese si prova all’Antica Croce, che ha
anche stanze con vista sul borgo antico (da 85
euro, gardaslowemotion.it). Intorno, le pendici
delle montagne sono puntellate dalle varie
frazioni, fra cui il borgo medievale di Canale di
Tenno, dove si passeggia fra antichi fienili, archi
sospesi e massicce case in pietra, come quella
che ospita il B&B La Piazzetta di Canale.
In frazione Calvola, l’Agritur Calvola sulla
sua bella terrazza panoramica sul Garda serve
i gustosi piatti della cucina contadina locale,
t"MCFSHP(BSOÖ $BTB3PNBOJ (sopra e a
come la carne salada con i fasoi e la peverada,
destra), Torbole (Tn). Piccolo e accogliente, una zuppa di pane raffermo pepato, servita con
fronte lago, con piscina e idromassaggio su la polenta (agriturcalvola.it). Ha anche delle
una terrazza nel verde. Doppia b&b da 96 camere, da 40 euro a persona in b&b).
euro, appartamenti da 80, casaromani.it

104

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
VIAGGI

A destra, lago di
Tenno. A fine
stagione ci sono

Graziano Panfili / Fototeca Trentino Sviluppo Spa


ancora giornate da
bagno nelle acque
smeraldine, che si
sono scaldate
durante
i mesi estivi.

Sotto, l’Agritur
Calvola, ristorante
di cucina tipica con
camere, a Tenno.

Ledro: fra palafitte e arte contemporanea


A ovest di Riva del Garda inizia la Valle di
Ledro, con le sue montagne verdissime che fanno
da corona a un lago turchese. Oggi si raggiunge
comodamente attraverso un tunnel, ma fino agli
anni Novanta l’unica via di accesso era la vecchia
strada del Ponale, con le sue curve a gomito
t##-B1JB[[FUUBEJ$BOBMF (sopra), sospese sul lago di Garda: oggi è diventata uno
Tenno (Tn). Quattro camere in un’antica spettacolare sentiero escursionistico, da fare
casa in pietra. Doppia in b&b da 110 euro, a piedi o in bici (ponale.eu).
lapiazzettadicanale.it Una delle grandi attrazioni della valle è il
villaggio palafitticolo risalente all’età del Bronzo
(3500-1200 a.C.) venuto alla luce nel 1929,
quando il livello del lago fu abbassato per

Atelier Wolkersdorfer, Roberto Vuilleumier, Graziano Panfili / Fototeca Trentino Sviluppo Spa
costruire la vicina centrale idroelettrica di Riva
A destra, un belvedere
sul lago di Ledro.
del Garda. Sono così emersi oltre 10mila pali
Molti sentieri sono infissi nel fondo. Sul sito oggi affaccia il Museo
percorribili anche in delle Palafitte, che presenta anche la
mountain bike. ricostruzione di quattro capanne preistoriche,
In basso, una capanna complete di arredi e suppellettili (palafitteledro.it).
al Museo delle Altra peculiarità della valle, dovuta a un dislivello
Palafitte. di 2.000 metri in circa 15 chilometri, è la
presenza di oltre 1.500 specie botaniche, da
quelle alpine a quelle mediterranee: la maggiore
concentrazione è nella conca di Tremalzo, dove
un’antica malga ospita il Centro Visitatori per la
Flora e la Fauna, con un percorso scandito in
base al succedersi delle stagioni che fa scoprire le
peculiarità dell’habitat (aperto fino a settembre).
Nella pineta di Pur, invece, lungo il torrente
Assat si snoda la Ledro Land Art, un percorso
di una ventina di opere di artisti contemporanei
mimetizzate nel paesaggio (ledrolandart.eu).
Sulla sponda settentrionale, nel verde, si trova
il Family Hotel Adriana, specializzato
t'BNJMZ)PUFM"ESJBOB, loc. Locca, Ledro (Tn). Albergo specializzato
nell’ospitalità di famiglie con bambini, molte le attività dedicate. Ristorante, nell’accoglienza di famiglie con bambini.
piscine e spa. Da 71 euro a persona in mezza pensione, hotel-adriana.it

106

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
VIAGGI

Pio Geminiani, Carlo Baroni/ Fototeca Trentino Sviluppo Spa


A destra, il castello
di Toblino, su un
promontorio che
si allunga al centro
dell’omonimo lago.

t#FMMBWJTUB3FMBY
)PUFM, Levico Terme
(Tn). Nel verde, camere La Valle dei Laghi, romantica e gourmand
arredate in stile classico, A pochi km da Trento, alle spalle del monte
ristorante, piscina
Bondone si allunga una valle punteggiata di
esterna panoramica
piccoli laghi, come il lago di Toblino. Su un
e centro benessere.
Doppia in b&b da 90 promontorio che sembra quasi un’isoletta spicca
euro, bellavistarelax.it solitario un antico maniero, che ospita il ristorante
Castel Toblino, ideale per una cena romantica
(casteltoblino.com). Accanto a Toblino c’è anche
il laghetto di Santa Massenza, con l’omonimo
paesino che vanta una tradizione secolare nella
t(SBOE)PUFM*NQFSJBM, a produzione della grappa. Ospita ancora oggi
Levico Terme (Tn). Hotel cinque distillerie artigianali, che ricavano grappe
storico dei primi del ’900
pregiate dalle vinacce di uva Nosiola, appassite
nel Parco delle Terme. Il
per la produzione del Vino Santo, il tradizionale
centro termale è aperto
anche agli esterni. Doppia passito Trentino. Si assaggiano nelle distillerie
b&b da 109 euro, sconti Giovanni Poli (giovannipolisantamassenza.it)
per famiglie, hotel-imperial- e Maxentia (maxentia.it).
levico.com
Lago di Levico: relax alle terme
All’imbocco della Valsugana, il lago di Levico
è un placido fiordo di un blu intenso chiuso dai
t"MMB-PHHJBEFMM*NQFSBUPSF, declivi dei monti. Lungo le sue sponde, nel verde
(sotto) Levico Terme (Tn). si snoda la romantica Strada dei Pescatori. In
Accogliente e romantico b&b. posizione panoramica, Levico Terme è una
Offre 3 camere (b&b da 80 euro) rinomata stazione termale sin dai tempi degli
l’una e 3 appartamenti (da 70 Asburgo, a cui risale il grande Parco delle Terme:
euro), allaloggiadellimperatore.com al suo interno si trova il Grand Hotel Imperial,
d’inizio Novecento, riportato ai fasti originari e
con un reparto termale aperto anche in formula
dayspa (hotel-imperial-levico.com). Di fronte al
parco, un edificio della stessa epoca ospita
l’accogliente B&B Alla Loggia dell’Imperatore,
con stanze romantiche e curate. In posizione
tranquilla e più defilata è, invece, il Bella Vista
Relax Hotel, con vista sul lago e sul paese.
Sopra, il lago di Levico, che si snoda © Riproduzione riservata
fra le pendici verdi come un fiordo

108

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
LIVING

RICHIAMI
Qui a sinistra, il
terrazzo è arredato
con poltroncine
dal design minimal
che ricordano la
struttura della casa
in ferro nero.

Un fienile Ispirandosi agli edifici rurali ha preso


forma un’architettura minimal in ferro e
vetro. All’interno, gli arredi sono materici
CONTEMPORANEO

e le lampade sembrano sculture fluttuanti

DI ILARIA DE BARTOLOMEIS

S
INTERNO-ESTERNO
Nella pagina accanto, il
nucleo della casa che embra un fienile contemporaneo questa casa situata nei dintorni di
ospita la zona pranzo e il Pretoria, in Sudafrica. La classica forma dell’edificio agricolo è stata
living è stato pensato reinterpretata con una struttura leggera in ferro nero e vetro che offre
come se fosse un grande una vista mozzafiato sul paesaggio e consente alla luce naturale di
giardino d’inverno: uno illuminare abbondantemente gli spazi. All’interno, un grande volume a
spazio chiuso e protetto in doppia altezza definisce la zona giorno in cui si susseguono senza
Elsa Young/Bureaux/Living Inside

cui poter comodamente soluzione di continuità l’area pranzo e il living: il pavimento in resina
godere del paesaggio bianca che definisce tutto lo spazio restituisce l’idea di un ambiente unico. La vista
e vivere la sensazione di d’insieme è decisamente grafica grazie all’alternanza del bianco e del nero che fa da
stare all’aperto. sfondo ai pochissimi elementi d’arredo, scelti privilegiando la matericità delle finiture
in legno, pelle, tessuto. Grande attenzione è stata data alle lampade che sembrano
fluttuare nel vuoto di questi ampi volumi. È un mix eclettico e accogliente in cui
interno ed esterno si confondono, anche grazie alla facciata in vetro che può essere
completamente aperta sul passaggio.

112

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
113

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
LIVING

ESPERIENZA TATTILE
Qui a destra, nello studio è
stato ricavato un angolo relax.
La tonalità calda del parquet
in legno di quercia è ripresa
sul divano in pelle e dagli
sgabelli in sughero disegnati
da Laurie Wiid (wiiddesign.co.
za). I pattern materici di questi
elementi d’arredo, così come
quello della poltrona a sacco in
feltro di Ronel Jordaan
(roneljordaan.com), scaldano
l’ambiente. Le lampade a
sospensione Aim di Flos (flos.
com) fluttuano nel vuoto e
disegnano lo spazio.

DISEGNARE LO SPAZIO
A sinistra, la camera da
letto è essenziale e
accogliente: un’oasi di
pace la cui atmosfera
silenziosa è interrotta
solamente dalla lampada
265 di Flos che si affaccia
nello spazio come
se fosse una scultura
minimalista.

NEO-INDUSTRIALE
Qui sopra, la cucina ispirata alle architetture industriali è
un ambiente da abitare. Per creare quest’atmosfera, i
proprietari di casa hanno puntato sul soffitto in
calcestruzzo a vista, sul pavimento in resina cementizia e
su elementi d’arredo dalla struttura in ferro. Gli sgabelli
© Riproduzione riservata

da bar sono di Dark Horse (dark-horse.co.za).

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
SAGOMATO PER TRE
Sgabello in legno, Lampada
All Around in metallo, Dione
di Riva 1920. di Kave Home.
riva1920.it kavehome.com

SARTORIALE
Abito salopette
in fresco di lana SCULTOREA VINTAGE
stretch, Vivetta. Borsa a mano in pelle, Divano in nappa,
vivetta.com Benedetta Bruzziches. Gentry Extra
benedettabruzziches.com Light di Moroso.
moroso.it

ESSENZIALE
Linee pulite e rigorose. La differenza la fanno i materiali: legno, tessuto e pelle

A CURA DI ILARIA DE BARTOLOMEIS E VALENTINA PAGNI

LEGGERA INTRECCI
Dormeuse Libreria
in tessuto, Clivio in metallo, Bosco
di Living Divani. di Mentemano.
livingdivani.it mentemano.it

DOPPIO USO
Tavolino-sgabello
in legno, Ipsilon
di Poliform.
poliform.it

ICONICA
Poltrona rivestita
in acrilico,
Sacco di Zanotta.
zanotta.it

115

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Pomodoro
CUCINA

Scrigno di bontà e
profumi, in un appetitoso
mix di rosso e giallo.
Complice: lo zafferano

DI CLAUDIA COMPAGNI
Living Inside

Pomodori ripieni
RICETTA A PAGINA 119

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
CUCINA

Vellutata di
pomodorini gialli e
rossi e fiocchi di latte
Preparazione: 40 minuti
Cal/porzione: 220
Dosi per 4 persone
Esecuzione: facilissima

Ingredienti
800 g di pomodorini gialli
200 g di pomodorini ciliegia
150 g di fiocchi di latte
30 g di cipolla bianca ½ l
di brodo vegetale 20 g di
farina 4 rametti di timo
1 rametto di rosmarino 2
foglie di salvia 1 bustina
di zafferano olio
extravergine di oliva pepe
nero sale

Preparazione
1 Elimina il picciolo ai
pomodorini gialli tranne
una dozzina, e tagliali in
4 spicchi. Stufa la cipolla a
fettine in una casseruola
con 4 cucchiai di olio.
2 Lega tra di loro le foglie
di salvia, 3 rametti di timo
e quello di rosmarino con
più giri di spago da cucina,
aggiungi il mazzetto
aromatico e gli spicchi di
pomodoro. Regola di sale
e pepe, mescola e cuoci a
fuoco basso per 15 minuti.
Cospargi con la farina,
versa il brodo bollente e
cuoci per altri 10 minuti.
3 Elimina gli aromi,
aggiungi lo zafferano, passa
la zuppa attraverso un
passaverdura e servila
© Riproduzione riservata

tiepida con i pomodorini


gialli rimasti e quelli
ciliegia cotti su fiamma
vivace per 5 minuti con
2 cucchiai di olio, il timo
rimasto spezzettato
e i fiocchi di latte scolati.
118

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Salsa di pomodorini allo zafferano
Preparazione: 1 ora e 50 minuti | Cal/porzione: 100
Dosi per 4 persone | Esecuzione: facile

Ingredienti
2 kg di pomodorini di Pachino 80 g di cipolla
rossa 1 dozzina di foglie di basilico 1 bustina
di zafferano sale

Preparazione
1 Lava i pomodorini, elimina il picciolo, tagliali
a metà nel senso della larghezza e spremili
leggermente per eliminare i semi. Sbuccia e trita
finemente la cipolla, trasferisci i due ingredienti
in una pentola, aggiungi le foglie di basilico
spezzettate e una presa di sale e cuocili coperti
su fiamma bassa per 30 minuti.
2 Aggiungi lo zafferano, passa il sugo attraverso
un passaverdura lasciandolo  cadere direttamente
in una seconda casseruola. Prosegui la cottura per
altri 30 minuti fino a ottenere un sugo denso.
3 Trasferiscilo nei vasi sterilizzati, chiudili
ermeticamente, trasferiscili in una pentola avvolti
con uno strofinaccio, versa acqua fino a coprirli
di almeno 1 centimetro e sterilizza per 30 minuti
dall’inizio dell’ebollizione. Lasciali raffreddare
nell’acqua e conservali fino a un anno in dispensa.

Ricetta di pag. 117

I vini consigliati da
@aduavilla

Pomodori ripieni
Preparazione: 40 minuti | Cal/porzione: 350
Dosi per 4 persone | Esecuzione: facile

Preparazione
Taglia via la calotta a 700 g di pomodori a
grappolo, elimina i semi interni, condiscili
con una presa di sale e 1 cucchiaio di olio
e cuocili, insieme alle calotte, in forno
DALLA BUONA TERRA preriscaldato a 180° per 20 minuti.
Rosagreen è il primo rosé della Doc Fai gonfiare per 10 minuti 200 g di cuscus
Valtènesi prodotto esclusivamente con il grosso con 2,2 dl di acqua calda
vitigno Groppello, coltivato nel Garda Golf, aromatizzata con una bustina di zafferano
seguendo i dettami della viticoltura e condiscilo con 200 g di melanzane a
biologica. Per l’azienda Pasini San Giovanni, dadini cotte per 15 minuti con 4 cucchiai
alla terza generazione, la filosofia è molto di olio, 30 g di cipolla rossa a dadini,
semplice: il vino è buono quando nasce da 150 g di peperone verde e rosso a listarelle,
una buona terra. E se buona l’abbiamo una presa di sale e 4 rametti di timo.
ricevuta, è nostro dovere lasciarla a chi verrà Farcisci i pomodori con il cuscus e servili
dopo di noi possibilmente migliore. a piacere tiepidi o freddi.
119

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
CUCINA
dalla cucina del cuoco alla tua La nutrizionista

È tempo di preparare
FILIPPO LA MANTIA EVELINA FLACHI
oste e cuoco Presidente della
Fondazione

le conserve e far vivere


italiana per
l’educazione
alimentare
Gianmarco Chieregato

l’estate tutto l’anno


Colori che fanno
bene e conserve

N
a regola d’arte
on si finisce mai di parlare di pomodoro.

StockFood / La Camera Chiara


Forte, succoso, fresco, vivo, energico, A smettere di cucinare
voluttuoso, pieno, nutriente, il i pomodori sembra di lasciarsi
pomodoro rappresenta, direi, il simbolo sfuggire l’estate. Così eccoci qui
della cucina mediterranea. Olio, a parlarne ancora. Ora è il
pomodoro e pane: tre elementi con cui ho cresciuto
momento di fare gli ultimi
mia figlia e che ancora oggi la nutrono, magari
ripieni, sfruttando i bei
aggiungendo una foglia di basilico. Adesso è ora di
riempire le bottiglie, chiuderle e “sigillarle”, in attesa pomodori grandi e saporiti, e
di consumarle nelle maniere più svariate, come si fa mettere via le salse in barattolo.
da sempre. Le conserve permettevano a tutti di avere 1. POMODORI RIPIENI DI CUSCUS
qualcosa che ricordasse l’estate anche in inverno. Nei Con un ripieno di cuscus (o riso,
pentoloni di rame veniva cotto il pomodoro in grandi grano saraceno, miglio, adatti
quantità. Bisognava solo aggiungere un po’ di acqua, anche ai celiaci) e verdure sono
abbondante basilico e lasciare cuocere per quattro ore un piatto ricco, leggero,
circa. Poi, olio di gomito, con il passa-pomodoro si vegetariano. Si può replicare la
creava la salsa, grezza, che veniva nuovamente messa ricetta con i peperoni rossi, verdi
a cuocere per eliminare l’acqua e renderla più densa.
e gialli.
2. VELLUTATA CON POMODORI
PASTA AI QUATTRO POMODORI
Qualche sera addietro, in occasione di una cena che GIALLI E ROSSI E FIOCCHI DI LATTE
feci a casa di amici al mare, comprai quattro tipi di La buona concentrazione di
Pomodori ripieni di cuscus alla cernia. pomodori gialli, particolarmente
pomodori differenti: gialli, verdi, rossi e secchi. I primi
tre li ho tagliati a metà, posizionati in una teglia con ricchi di carotenoidi oltre che di
della carta da forno, aggiungendo origano, olio, un po’ minerali, e i fiocchi di latte ricchi
di succo di limone e zucchero a velo, e li ho lasciati di calcio ne fanno un piatto
cuocere in forno a 200° per circa un’ora. Avevano un Iconico zafferano salutare. I fiocchi di latte sono
colore bellissimo e il sapore era pieno. Intanto ho un’alternativa più leggera alla
fritto delle melanzane insieme a delle foglie di sedano, panna per dare densità alle
preparato un pestino a crudo di basilico, mandorle L’ORO ROSSO VOLA A NEW YORK
vellutate. Inoltre, grazie alle
tostate, acciughe sottolio e buon olio. Ho mantecato la
Zafferano edizione erbe, si insaporisce il piatto
pasta al dente con la salsa, aggiunto i pomodori
cotti, quelli secchi ammollati, il pestino e formaggio limitata? Lo trovate tanto da poter evitare il sale.
stagionato. È piaciuta molto, anche a me! fino al 29 settembre al 3. SALSA DI POMODORINI
MoMA Design Store Far conserve è utile, ma finché
POMODORI RIPIENI DI CUSCUS ALLA CERNIA di New York, presso il non si è pratici meglio non
Per fare i pomodori ripieni, procurati i cuore di bue. Fattobene Pop-Up improvvisare, altrimenti si
Sciacquali, taglia il “cappello” e mettilo da parte, con (spazio dedicato alla vanifica il processo a scapito
un coltellino e un cucchiaino svuotali, conservando la valorizzazione e alla un’occasione per della salute. Al momento
polpa, versa un po’ di olio e infornali a 160° per 20 vendita di prodotti ricordare che nella dell’uso, prima di aprire il
minuti, finché saranno un po’ appassiti. Lasciali d’eccellenza e iconici scelta dello zafferano
barattolo controlla che il
© Riproduzione riservata

raffreddare. Prepara la semola del cuscus e un pesto del Made in Italy). Il il prezzo conta in
barattolo Zafferano coperchio sia gonfio e non ci
frullando la polpa del pomodoro, basilico, zenzero, relazione ai grammi
Leprotto è in vendita per bustina (0,16 in siano tracce di muffa nel
origano e olio evo. Prepara un ragù di cernia: passala
in padella con un po’ di olio e con una forchetta con 4 bustine e un questo caso) e contenuto. In alternativa alle
spezzettala grossolanamente, aggiungi il pesto libretto di ricette e all’intensità di sapore conserve, puoi scottare
e mischia il tutto al cuscus. A questo punto riempi proprietà nutrizionali che il prodotto è in i pomodori e congelare la salsa:
i pomodori, chiudili e servili freddi. dell’oro rosso. È grado di dare ai piatti. si conserva per 2/3 mesi.

120

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
BENESSERE NEWS
LE 7 MIGLIORI NOTIZIE DELLA SETTIMANA
A CURA DI SILVIA GAVINO

Sedia e mal di schiena


Il lavoro sedentario irrigidisce, ma non genera dolore lombare. Lo dicono i ricercatori

B
uone notizie per chi ha un lavoro sedentario: uno studio sulle cause del dolore alla
schiena esclude ogni associazione fra lo stare a lungo seduti e i fastidi lombari.
Lo dice uno studio pubblicato sul Journal of Biomechanics, che ha passato al vaglio
41 revisioni di ricerche. Si basa quindi su tre decenni di dati raccolti esaminando oltre un
milione di persone e offre il quadro finora più accurato della relazione fra diverse attività e
il dolore alla schiena. «Stare seduti a lungo può generare rigidità, ma di per sé non
danneggia direttamente la struttura spinale, come invece avviene con molti lavori pesanti»,
dice il coordinatore dello studio, Daniel Belavy, docente di Esercizio e di Salute
muscoloscheletrica dell’università Deakin di Melbourne (Australia). «Alzarsi spesso e fare
un’attività fisica regolare è importante per ridurre il rischio di dolore», conclude.

VACCINI, PINTEREST
CONTRO FAKE NEWS
PREFERIRE LE PROTEINE Gli utenti Pinterest in cerca
VEGETALI ALLUNGA LA VITA di informazioni sui vaccini
Lo dice uno studio condotto in verranno indirizzati verso
Giappone che ha analizzato i dati siti certificati, come quelli di
di quasi 71mila persone di mezza organizzazioni di sanità
età seguite per due decenni. Ma pubblica. Applaude l’Oms
non occorre diventare vegetariani: (Organizzazione mondiale
è emerso che per dimezzare il della sanità): le opinioni
VINO ROSSO AMICO DELL’INTESTINO
rischio di morte per cancro è anti-vaccino sono state tra le
sufficiente sostituire con Aumenta la varietà dei batteri che lo abitano e aiuta prime 10 minacce per la
fagioli&Co appena il 4 per cento a ridurre i livelli di obesità e colesterolo cattivo. salute globale nel 2019.
delle proteine animali (Jama Lo rileva uno studio del King’s College di Londra,
Internal Medicine). pubblicato sulla rivista Gastroenterology. Non può
essere una scusa per raddoppiare l’aperitivo: secondo IL PANE DI SEGALE FA
i ricercatori, i benefici si possono ricavare anche da BENE AL MICROBIOMA
un solo bicchiere ogni 15 giorni. Quello tradizionale, con
farina integrale di segale
e lievito madre, riduce la
UN’APP DI STORIE IL MIGLIOR ANALGESICO? popolazione di batteri
PER BIMBI NON UDENTI IL TUO COMPAGNO DI VITA che producono tossine
Huawei StorySign, l’app gratuita Anche se non ti tiene la mano o non usa parole di nell’apparato digerente.
Getty Images, Stock Food/La Camera Chiara

che traduce racconti infantili nella conforto mentre stai male, averlo al tuo fianco può Lo rivela un team di ricerca
lingua dei segni, si arricchisce di comunque ridurre la percezione del dolore. Lo internazionale.
due nuovi titoli Questo (non) è un sostengono i ricercatori di due università, una
leone di Ed Vere e Il tuo amico spagnola, l’altra austriaca, che hanno valutato la
Spotty di Eric Hill. Usarla è sensibilità al dolore di 48 coppie, testando ogni
semplicissimo: basta inquadrare partecipante sia da solo sia in presenza del partner. In
con il dispositivo il libro desiderato presenza di questi ultimi, uomini e donne hanno
perché un avatar chiamato Star mostrato soglie di tolleranza del dolore più elevate
traduca in tempo reale le pagine (Scandinavian Journal of Pain).
nella lingua dei segni.

© Riproduzione riservata
123

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
ALIMENTAZIONE

Depurati e sgonfiati
con la dieta di fine estate

S
È questo il momento
giusto per porre ettembre come mitocondri, le cellule che trasformano il
gennaio: il mese contenuto dei cibi in energia. Ricorda
rimedio agli eccessi ufficiale per la remise anche di tornare a mangiare presto la
delle vacanze. en forme. Il corpo ha sera, per dar tempo al tuo organismo di
Obiettivo: alleggerirsi, bisogno di depurarsi, digerire correttamente, e di evitare
di prendersi una pausa tassativamente gli spuntini notturni,
ripulire l’organismo e alimentare, di anche frugali e saltuari: oltre ad
farlo funzionare “resettarsi”. Aperitivi, aumentare l’introito calorico e a turbare
meglio. Inizia con un gelati sulla spiaggia, il sonno, appesantendo la digestione,
regime per tre giorni, fritture di pesce e pizze con gli amici tengono a lungo alta la glicemia e
hanno lasciato cattive eredità – disturbi influiscono negativamente sulla
poi torna alla tua digestivi, cefalea, sonnolenza, ritenzione secrezione di ormoni come la leptina, che,
solita alimentazione. idrica – e, oltretutto, si sono accumulati su tra l’altro, aumenta il dispendio
Con le dritte giuste pancia, cosce, fianchi e glutei. Cosa fare? energetico.
puoi continuare a Nulla di trascendentale: semplicemente,
tornare a mangiare in modo sano e
perdere peso “pulito” adottando, come primo step, la
TRE GIORNI PER SGONFIARSI
clean philosophy, come fanno abitualmente VALIDO PER TUTTI I GIORNI
le star salutiste, da Gwyneth Paltrow a Appena sveglia: bevi una tazza
Gisele Bündchen e Liv Tyler. Insomma, di tè verde.
DI CLAUDIA BORTOLATO* per ritrovare una forma smagliante è Spuntini: a metà mattina e pomeriggio,
importante purificarsi con un breve puoi scegliere tra uva per l’effetto
programma detox e poi adottare qualche rinfrescante; prugne, depurative;
strategia dimagrante specifica. pompelmo, drenante; mela verde,
con pectine e clorofilla antiossidante
e depurativa delle vie respiratorie.
A COSA SERVE DISINTOSSICARSI Acqua e tisane: durante il giorno
La dieta detox è il punto di partenza per bevi almeno 2 litri di acqua minerale a
eliminare le tossine accumulate a causa basso residuo fisso e due tisane: una
degli allegri stravizi estivi e per ritrovare drenante al mattino, preparata con una
Mikael Schulz / Trunk Archive

così l’energia, una pelle luminosa e miscela di erbe di pilosella, ortosiphon,


stimolare l’attività di fegato, intestino e borragine, ortica in parti uguali;
* Con la consulenza di Angelo reni. Di più: disintossicandoti favorisci depurativa del fegato la sera, con
Bianco, medwico termalista,
specialista in nefrologia e scienza
il drenaggio e, indirettamente, la perdita gramigna, tarassaco, cardo mariano,
dell’alimentazione e consulente di peso. Le tossine, infatti, ostacolano le rabarbaro. Lascia in infusione per 15
dietologo del Policlinico di Abano funzioni dei vari organi e ghiandole, minuti 2 cucchiai della miscela in 250 ml
Terme (Pd) tiroide inclusa, e alterano l’attività dei di acqua calda, filtra e bevi.
124

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
LE RICETTE DA PROVARE
Nel libro Acque aromatizzate
e detox. Deliziose ricette e utili
consigli per depurarsi e vivere
più sani e in forma di Clara
Serretta (Newton Compton
Editori, 4,90 euro) trovi idee
sfiziose per realizzare acque
aromatizzate con frutta e
verdura di stagione. Gustose
e perfette per il detox.

o seitan tagliato a fettine sottili e saltato


in padella antiaderente con un velo di olio
extravergine d’oliva e zenzero fresco
grattugiato, o carpaccio di polpo o altro
pesce con origano, olio e succo di limone;
un tè rosso.

TERZO GIORNO
Colazione: un frullato di kiwi e banana
(con molta vitamina B6, che contrasta
gonfiori ed edemi) e scaglie di mandorle
o di nocciole.
Pranzo: spaghetti integrali con tofu o
salsa di pomodoro; broccoli o asparagi al
vapore; un tè bianco.
Cena: una fetta di pane integrale al farro
con semi di lino e petto di tacchino o
pollo saltato con erbe aromatiche e succo
di limone; un tè rosso.

PRIMO GIORNO Cena: salmone al vapore con radicchio,


PROLUNGA L’EFFETTO DETOX
Colazione: melone (con betacarotene e carote, finocchi e zenzero, olio di oliva e Con il programma detox ti sei sgonfiata e
SOD, un potente antiage a effetto succo di limone. Un tè rosso, privo di avrai la pelle luminosissima. Ma per non
antistress) e grano saraceno (cuoci 40 g di caffeina e ricco di flavonoidi antiage e perdere questi benefici è necessario
grano saraceno in 150 ml di latte d’avena, minerali. apportare delle modifiche strategiche
che non berrai), oppure mirtilli al all’alimentazione di tutti i giorni, fino a
naturale con qualche mandorla. SECONDO GIORNO obiettivo raggiunto. Inizia tagliando le
Pranzo: dalla cucina giapponese, prova il Colazione: lamponi freschi con latte di porzioni di un terzo rispetto a quelle
kinpira: radici amarognole come rape, mandorle, o avocado e qualche seme di abituali e adotta stratagemmi per limitare
ramolaccio, scorza nera, tagliate a girasole. i picchi glicemici: così, oltre a prevenire il
listarelle sottili e saltate in padella, con Pranzo: zuppa di verdure (crescione, diabete, contrasterai il processo di
riso integrale condito con 2 cucchiai fagioli neri, broccoli, carote, bietole, glicazione (alterazione delle proteine che
di olio di sesamo o evo; una tazza di tè spinaci, con molto magnesio che aiuta a si legano agli zuccheri), che logora
bianco, ricco di quercitina, che smaltire scorie e tossine) e riso integrale; l’organismo favorendo l’aging, e
facilita l’eliminazione di scorie, come un tè bianco. controllerai il peso. Mantenere sotto
l’acido urico. Cena: insalata mista con pesce al vapore controllo il livello del picco glicemico
125

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
ALIMENTAZIONE

di fine pasto ti consente, inoltre, di


attivare la formazione del glucagone, un
ormone peptidico prodotto dal pancreas
come l’insulina, che tra l’altro, controlla i
livelli di glucosio nel sangue, svolge una
preziosa azione detossificante e favorisce,
per complessi meccanismi, l’equilibrio tra

StockFood / La Camera Chiara


la formazione della massa magra e della
massa grassa. Morale: meglio ridurre
l’assunzione dei cibi con indice glicemico
alto, come pasta e pane bianco, zucchero,
miele e dolciumi, patate al forno e bollite
senza buccia, cuscus, riso (gallette
comprese), ananas in scatola. Un’altra
mossa utile per indurre alla fine di ogni
pasto la più bassa risposta insulinica
possibile è inserire regolarmente nei tuoi latte di mandorle, semi di zucca, cannella Food Research, a nulla varrebbe seguire di
menù farro, quinoa, amaranto, grano e vaniglia, da consumare a casa o durante norma un’alimentazione virtuosa se poi ci
saraceno, kamut, avena, orzo: i cibi il tragitto per andare al lavoro, perché si lascia sedurre occasionalmente dai pasti
integrali sono ricchi di fibra idrosolubile, apporta fibre salutari quali pantagruelici. Il microbiota, la flora
che assorbendo acqua favoriscono la l’avenantramide e il beta-glucano, che batterica intestinale buona, potrebbe,
formazione di un gel che modula il hanno una funzione protettiva e lenitiva infatti, risentirne prepotentemente e
passaggio del glucosio e dei grassi sull’apparato digerente.  favorire un carico di scorie metaboliche e
dall’intestino al circolo sanguigno, l’aumento dell’infiammazione. Ma se ti
ostacolando così i picchi di glicemia e di Disintossica il fegato capita anche in città di lasciarti andare a
produzione dell’insulina da parte del Privilegia i vegetali, fonti di fibre e saltuarie abbuffate, secondo gli stessi
pancreas. Attenzione anche al formato e antiossidanti, soprattutto quelli ricchi di scienziati puoi riportare la situazione in
alla cottura della pasta, perché l’indice glutatione, come le carote, i pomodori, i equilibrio con un successivo pasto a base
glicemico tende a crescere man mano che pompelmi, le noci, l’avocado e gli spinaci di solo succo fresco concentrato di frutta
aumenta il tempo di cottura: meglio, crudi. Il glutatione è tra i principali a scelta, meglio se di stagione. Secondo
dunque, scolarli al dente. antiossidanti secreti dal fegato stesso per altre evidenze scientifiche, per favorire la
“auto-proteggersi” dai danni dei radicali crescita di un sano microbiota, nei periodi
liberi e di altre sostanze nocive. Per di disordini o eccessi alimentari, come
“RESETTA” L’APPARATO DIGESTIVO aumentarne la produzione utile anche l’immediato post vacanze, è utile
Per restituire una buona funzionalità a l’integrazione di acido alfa-lipoico (dosi assumere probiotici del genere
stomaco e intestino, per almeno due sulle confezioni), mentre per contrastare Bifidobatteri, Lattobacillus casei Shirota,
settimane elimina tè nero e caffè. il danno epatico provocato da eccessi Reuteri, Rhamnosus, mentre per il
Contengono teina e caffeina, che alcolici durante le vacanze è indicato “mantenimento” è basilare il movimento
aumentando la secrezione gastrica l’estratto di cardo mariano, grazie al costante e moderato, per esempio una
peggiorano gli eventuali disturbi, come contenuto di silimarina, un bioflavonoide passeggiata quotidiana di 30-45 minuti.
nausea e difficoltà digestive. Per 2-3 della categoria dei fitoestrogeni. Come dire: manda in palestra (anche)
giorni sostituisci il litro d’acqua che bevi Il massaggio ad hoc: per contrastare l’intestino per alleggerirti (pure) dal
normalmente fuori dai pasti con un l’eventuale senso di nausea che ancora surplus di scorie post vacanze.
infuso di camomilla, che è un ottimo avverti e dare un aiuto ulteriore al tuo Il massaggio ad hoc: dai sollievo
antispastico e disintossicante. Preparalo fegato, esegui tutti i giorni questo all’intestino, disintossicati e, in più
lungo, cioè tenendo in infusione per micromassaggio Tuina. Con l’unghia del rilassati con il drenaggio linfatico
almeno un’ora dei fiori di camomilla. Poi, dito indice o medio, massaggia per un manuale dell’addome. Fai così: sdraiati a
torna ai classici otto bicchieri d’acqua minuto con lievi movimenti circolari pancia in su e appoggia la mano sinistra
naturale al giorno, eventualmente dell’indice il punto 6 Ministro del Cuore, alla vita, con le dita rivolte verso l’inguine.
alternata ad acque termali per un effetto che si trova tre centimetri sopra il polso, Muovi la mano come se fosse una
detox più marcato preferendo, tra queste, proprio nel mezzo della parte interna mezzaluna, eseguendo sei movimenti.
quelle che hanno un’azione diretta su dell’avambraccio. Sposta quindi la mano un po’ più in basso
reni, intestino e fegato, come le e al centro. Anche in questa posizione,
bicarbonato-solfato-calciche, le Prenditi cura del tuo microbiota ripeti gli stessi sei movimenti. Continua
oligominerali e le solfato-calciche- Secondo uno studio australiano della con questa sequenza tutti i giorni, per 30
magnesiache. Altra soluzione smart: un University of the New South Wales, minuti.
frullato con fiocchi d’avena, mandorle e pubblicato su Molecular Nutrition and © Riproduzione riservata

126

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
RISPONDE LA PSICOLOGA

Scrivete a: f.postapsico@cairoeditore.it

L’uomo con cui vivo


ERICA FRANCESCA POLI felicemente mi vuole
sposare. E ho paura
Medico psichiatra, psicoterapeuta
e scrittrice. Ama aiutare le persone
a diventare se stesse.

Lui è al secondo matrimonio, Vale ne è un po’ gelosa. E poi è figlia di divorziati.


Ma poiché glielo chiede con il cuore, festa sia: l’importante è non cadere nella routine

Cara dottoressa,
sono felicemente fidanzata da tre anni, con un uomo trascorsi, dalla differenza d’età, liberi da convenzioni e regole.
fantastico di 12 più vecchio e abbiamo un bambino Fai sì che il vostro matrimonio sia la celebrazione di tutto
meraviglioso. A 26 anni sto per conseguire la mia seconda questo: una festa per voi, per il vostro amore e poi via verso
laurea, più che contenta del mio percorso. Poco tempo fa il nuove mete insieme. Leggi il mio libro Anatomia della coppia
mio compagno mi ha detto che ci ha pensato molto e ci (Anima edizioni, 16 euro), che contiene un capitolo dedicato al
terrebbe tanto a sposarmi. Non me l’aspettavo, lui è già matrimonio.
stato sposato, e so che, se me lo ha chiesto, è con il cuore.
Più di una volta, infatti, mi ha detto che gli sarebbe
piaciuto avermi conosciuta prima. Sono entusiasta all’idea, Troppi lutti in famiglia e un fratello
ma ho un po’ paura (sono figlia di divorziati) e sono ostile: così la vita non ha senso
“gelosa” del fatto che per lui non sia la prima volta. Un
caro amico di famiglia mi ha detto che se me lo ha chiesto Cara dottoressa, ho 41 anni Cara lettrice, è definire te,
vuol dire che, nonostante il suo passato e il suo dolore e vivo con mia madre, vedova tua madre e tuo fratello dei
precedente, ci tiene a coronare il nostro amore da poco, e mio fratello di 35, sopravvissuti che ti impedisce
indipendentemente da tutto. Lei cosa ne pensa? Vale temporaneamente con noi di vivere la tua vita. Chi
solo perché rimasto single. sopravvive non può vivere,

© Riproduzione riservata
Cara Vale, una celebre frase di Oscar Wilde diceva che un uomo Avevamo un altro fratello, perché è condizionato da
vuole essere il primo amore di una donna, mentre una donna morto vent’anni fa, che insieme quel che è successo, sta
sa che conta assai di più essere l’ultimo amore di un uomo. La a mio padre mi manca in continuamente riparando le
frase potrebbe essere interpretata in termini puramente modo terribile. Il fratello che ferite e onorando i morti. C’è un
utilitaristici, ma credo che essere la persona che giunge, dopo vive con noi non mi parla, è tempo per il lutto, che poi deve
esperienze dolorose precedenti, a incarnare quel sogno d’amore ostile, pensa solo alla sua vita. terminare. Immagina tuo padre
che in fondo tutti hanno, sia una meravigliosa esperienza. La Mia madre lo difende, ma io e tuo fratello e salutali, lasciali
sensazione di rendere felice qualcuno è una delle più belle che si sono disperata. Gli ho detto andare portandone il ricordo
possano vivere. Ha ragione il tuo amico: chiedendoti di che noi tre siamo i superstiti, nel cuore. E poi immagina di
riprovarci con te, evidentemente il tuo compagno vuole che voi che dovremmo aiutarci l’un ringraziare il fratello che hai
due, come coppia, abbiate tutto. Allora goditi la favola, non c’è l’altro per stare meglio. Lui non ancora per essere quello che
nulla di male. Abbiamo bisogno di sognare, di romanticismo e la pensa così, dice che non si è e mostrarti un altro modo di
di bellezza: tanto le donne, quanto gli uomini. Perché la sente supportato e con noi non vedere la vita, per diventare più
Bellezza e il Sogno sono il linguaggio dell’Anima. L’unico riesce a parlare, essere parenti indipendente e cercare qual
rischio da cui guardarsi è quello di trasformarlo in un copione non significa doversi amare. è la tua. Ti aiuteranno i libri di
perfetto da assolvere come un compito. L’idea che il matrimonio Mi sento una nullità. Se in una Anne Ancelin Schützenberger
sia un traguardo o sistemi le cose fa sì che diventi troppo spesso famiglia non ci si vuole bene Uscire dal lutto e Una malattia
una gabbia o una routine. Tu e il tuo compagno siete stati bene e non ci si aiuta, per me non chiamata “genitori” (Di Renzo
perché vi siete amati indipendentemente da tutto, dai vostri ha più senso vivere. Paola editore, 12 euro e 12,50).
128

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
RISPONDE LA SESSUOLOGA

Scrivete a: f.postasesso@cairoeditore.it

Come faccio a sapere


MARINELLA COZZOLINO se lei prova davvero
piacere o fa finta?
Psicoterapeuta e sessuologa.
Presidente dell’Associazione
italiana di sessuologia clinica.

Ugo vorrebbe capire meglio quel che sente, e può sentire, la sua partner. È una
domanda appropriata. Anche il corpo della donna dà segnali fisici riconoscibili

Cara dottoressa,
sono un nuovo lettore della sua rubrica. Durante i rapporti ne può avere tanti, anche dieci. Da un punto di vista biologico,
con la mia compagna mi vengono spesso dubbi o quesiti su l’orgasmo femminile ha lo stesso identico scopo di quello
quel che le succede, così ho deciso di scriverle. Da cosa si maschile: piacere e procreazione. Le contrazioni dell’utero,
capisce se una donna sta avendo davvero un orgasmo (e non infatti, aiutano il movimento degli spermatozoi. Funzionano
sta simulando)? Tutte possono provarne più d’uno in un come una specie di risucchio, che li attira nelle tube. Il corpo,
unico rapporto o con l’autoerotismo? Quanti? Dal punto di come vedi, è una macchina perfetta.
vista biologico, a cosa serve l’orgasmo femminile? Ugo

Caro Ugo, mi piace moltissimo l’idea che un uomo mi scriva Ho tanto seno e gli uomini me lo
per avere chiarimenti sulla sessualità della propria compagna e guardano, mettendomi in imbarazzo
per questo ti ringrazio. Eccomi con le risposte. L’orgasmo
femminile si manifesta fisicamente attraverso una serie di Cara dottoressa, ho 26 anni è sfuggita. Anche noi, anche
segnali. Già con la forte eccitazione assisti a un aumento del e una quarta abbondante se ci facciamo meno caso,
ritmo del respiro che con l’orgasmo arriverà a circa 40 respiri al di reggiseno. Gli uomini, li guardiamo in quel senso,
minuto. I respiri si fanno più brevi e veloci, ravvicinati. Allo quando parlano con me, per capire se ci piacciono,
stesso modo si avrà un aumento del ritmo dei battiti cardiaci e mi guardano ripetutamente solo che a loro basta un
della pressione arteriosa, che provocherà anche arrossamento il décolleté e fanno dettaglio, noi andiamo più
cutaneo e sudorazione. Si osserva un’erezione dei capezzoli ben apprezzamenti, mettendomi sul globale. Tendenzialmente,
visibile, e una meno visibile del clitoride. L’orgasmo femminile, spesso in imbarazzo. Perché però, guardano ciò che
inoltre, si realizza attraverso le contrazioni dell’utero, sono così ossessionati dal noi mostriamo, pur se
irregolari per intensità, durata e frequenza. Anche a livello seno delle donne, e, più è involontariamente. Quando
vaginale si avranno delle contrazioni: sono quelle a cui puoi voluminoso, più ne sono una nostra caratteristica fisica
fare affidamento. Innanzitutto, con l’eccitazione, il canale attratti? Monica ci piace molto, tendiamo,
vaginale si lubrificherà, poi con l’orgasmo inizieranno delle ovviamente, a valorizzarla. Il
contrazioni regolari, quattro o cinque a distanza di circa un Cara Monica, gli uomini bottone slacciato, le labbra
secondo l’una dall’altra. Le seguenti saranno meno profonde e guardano il seno delle inturgidite e segnate di
meno intense. Rappresentano come una morsa che avvolge e donne, ma anche il loro rosso sono tutti segnali che
rilascia il pene durante l’atto sessuale. Finite queste contrazioni fondoschiena, le labbra o le inviamo affinché siano colti,
è passato l’orgasmo. A questo punto, a differenza dell’uomo, la
© Riproduzione riservata

mani. Guardano anche gli ed è solo bello se qualcuno li


donna può ricominciare con una nuova eccitazione e un nuovo occhi, le gambe, i capelli e coglie. Viceversa, se la cosa è
orgasmo, senza alcun “periodo refrattario”, tipico della il modo in cui li portiamo. fastidiosa, basta camuffarla.
sessualità maschile. Non saprei dirti qual è il numero maggiore Al primo approccio gli Una quarta di seno si
di orgasmi avuti da una donna nello stesso rapporto, non uomini ci guardano. Poi nasconde benissimo in una
conosco letteratura di questo tipo. Ti posso dire che, in ci guardano di nuovo per camicia più larga o in un abito
determinate posizioni e in determinate circostanze, una donna capire se c’è qualcosa che gli non attillato. Basta volerlo.
129

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
VITA DA SINGLE

Scrivete a: f.vitadasingle@cairoeditore.it

Meglio avere qualche


ANTONELLA FIORI debito che rinunciare
alla mia libertà
Giornalista, scrittrice, autrice
di documentari. Oggi scrive
per l’Espresso, F, Natural style.

Patrizia si è separata, dicendo addio a una vita agiata. Alcune amiche non
la capiscono: forse non sanno cosa voglia dire sentirsi in gabbia (benché dorata)

Cara Antonella,
vorrei tornare sul tema della “singletudine” delle donne vengono date le briciole e ci stiamo lo stesso – o non ci pesa così
lasciate o che lasciano un uomo. Posso confermare che tanto o siamo complici. Diversamente scatta la voglia di uscire
spesso è sinonimo di libertà riconquistata e di da qualsiasi gabbia, perché una gabbia – dorata o tempestata
volerti più bene psicologicamente e fisicamente. Anche io di pietre preziose che sia – ha come caratteristica di avere delle
vengo da un matrimonio fallito per incomprensioni sbarre, che impediscono di essere libere. Sempre, naturalmente,
profonde e per anni ho vissuto in una gabbia dorata, ma che per noi la libertà sia un valore profondo e fondamentale.
mancava una delle cose più importanti: la felicità.
Numerose “amiche” non hanno condiviso la mia scelta per
via della posizione economica del mio ex. Ho spiegato loro In chat non si vedeva, ma zoppica:
che se fossi rimasta con lui non avrei avuto più il coraggio per quanto mi sforzi, non mi attrae più
di guardarmi allo specchio per il resto della vita e, ci tengo
a sottolinearlo, vivo tra debiti e aiuti, ma ho riacquistato Cara Antonella, ho 35 anni e Cara Micaela, secondo me hai
dignità, serenità e senso profondo di essere una donna da circa due mesi esco con aspettato un po’ troppo, dato
vincente e combattiva. Prima mi ero annullata. Alle un uomo che ne ha 10 più che la sensazione credo tu
amiche e alle donne che seguo (sono psicologa) dico di me, conosciuto in chat. ce l’abbia avuta da subito,
sempre: combattete e ridatevi rispetto! Patrizia È una persona molto bella e non dopo due mesi. Se ti

© Riproduzione riservata
di cuore e affascinante, innamori superi il difetto fisico
Cara Patrizia, nessuna posizione economica può essere tanto molto lontana dalle storie a che una persona può avere,
forte quanto il momento in cui riconquisti la tua libertà. Solo proposito di uomini che sul soprattutto se la ritieni «bella
la dignità, il rispetto di sé, ci danno il senso di vivere una vita web ti truffano o vogliono solo di cuore e affascinante». La
piena, non importa se dobbiamo rimboccarci le maniche e portarti a letto. Purtroppo ha cosa migliore è prendere
lavorare, a volte anche tanto, per poterci mantenere. Trovo sia un difetto fisico e non riesco il coraggio a due mani e
molto difficile farlo capire ad alcune donne che mi dicono: «Eh, a farmelo piacere dal punto fargli subito una telefonata
ma per me che ho una certa età, la cosa più importante è la di vista sessuale. In seguito per comunicargli che non
tranquillità, poter vivere una vecchiaia serena, senza sbattermi a un incidente si muove te la senti di continuare,
da sola dalla mattina alla sera». Forse queste donne non sanno o zoppicando o con una perché non è scattato
che cosa vuol dire convivere con una persona che non ti ama, stampella. Non si vedeva nelle l’innamoramento. Puoi anche
che sta insieme con te solo per facciata. Avere il sentore di essere foto che postava, di lui al mare dirgli che lo vorresti come
fallite nell’impegno più importante della nostra esistenza, che nell’acqua fino ai pettorali, amico, ma prima cerca di
non è il matrimonio o la convivenza, ma la relazione con noi bellissimi. Me ne sono resa capire se lo vuoi davvero, non
stesse. Noi ci sposiamo, viviamo con una persona non per conto solo frequentandolo. perché ti senti in colpa. Da
dovere sociale – tipo scuola dell’obbligo – per cui a un certo Come dirglielo? Non vorrei come si è comportato credo
punto bisogna per forza assolvere anche a questa incombenza. offenderlo, ma al massimo avesse altre aspettative, ma lo
Noi scegliamo di stare con una persona perché questo allarga possiamo restare amici, di più potrai scoprire solo vivendo
e amplia i nostri orizzonti, ci rende felici. Se non è così – se ci non riesco. Micaela fino in fondo questa storia.
130

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
PSICOLOGIA

Conquista la tua autostima.


L’impegno sarà ripagato
Hai un’amica sempre sicura di sé?
Sappi che la fiducia in se stesse non è un
dono di natura: tutte possiamo imparare
a credere nelle nostre capacità.
Scegliendo persone che ci aiutano
a dare il meglio e valorizzando i nostri
successi. Ecco una strategia in 10 passi

DI MARZIA NICOLINI

D
i’ la verità, ce l’hai anche
tu un’amica che lavora
la metà di te, ma
descrive così bene il suo
operato da sembrare
che tutto il mondo si
regga sulle sue spalle.
E naturalmente i capi
l’adorano. Non è mica
finita. Ha un uomo che comanda a bacchetta,
riesce perfino a fargli fare la spesa con un bel:
«Tesoro, io devo fare la piega: ti ricordi, vero, che
domani c’è il party a casa di Luca e Flavia?». La
ammiri molto. Un po’ la odi. Ma soprattutto la
invidi. Perché delle sue doti è perfettamente
consapevole. Per questo sa dare il giusto valore al
suo tempo, ai suoi impegni, insomma a se stessa.
Talento naturale? Non è detto. Perché l’autostima,
madre della sicurezza in se stesse, si può
conquistare a qualsiasi età, con un percorso che
richiede solo un po’ di costanza. I risultati sono
così galvanizzanti, che una volta iniziato non
vorrai più tornare indietro. Ce lo spiega Gill
Trunk Archive

Hasson, esperta di crescita personale e autrice de


Il piccolo grande libro dell’autostima. Ecco, allora, i
suoi suggerimenti.

133

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
PSICOLOGIA
A sinistra, la copertina
del manuale di Gill
Hasson, Il picccolo grande 100 per 100 sicura prima di muoverti
1. FAI IL CHECK DELLA TUA SFIDUCIA libro dell’autostima finirai col bloccarti del tutto. Osa.
(Vallardi, euro 12,90):
Inizia da una valutazione il più possibile
oltre 100 tecniche per
oggettiva del tuo grado di autostima. Sii 8. TIENI UN BILANCIO DEI SUCCESSI
scoprire il nostro valore.
sincera e rispondi a caldo a queste Vogliamo dare credito a quello che sei
domande: cogli, o addirittura cerchi, prove riuscita a raggiungere? Ancora una volta, si
della tua mediocrità, ignorando tutto ciò tratta di spostare l’attenzione dal negativo
che conferma il tuo valore? Ti senti fragile più ti piace – passioni culturali, sport, al positivo, ricordando che gli sbagli non si
nell’affrontare le sfide che ti si presentano? relazioni – e trova il modo di praticarli più possono evitare, ma che in compenso si
Attenzione perché se hai detto sì, non c’è spesso. Perché? Più fai cose che ami e che può scegliere come reagire a imprevisti e
nulla di male, ma rischi di entrare in un ti senti di eseguire bene e con positività, cadute. Così com’è giusto riconoscere con
circolo vizioso negativo. O forse già sei più sfrutti e rafforzi fiducia e autostima. umiltà i propri errori, di’ a te stessa quali
dentro e occorre uscirne. obiettivi hai raggiunto. Se per il momento
5. COMPORTATI DA VINCENTE sono ancora pochi, pensa a una situazione
2. LAVORA SUGLI OBIETTIVI Devi affrontare una sfida e sei certa, specifica che ti sta a cuore e che vorresti
Per aumentare la sicurezza in te stessa certissima che non riuscirai mai a esserne trovare il coraggio di affrontare. Ora
occorre concentrare gli sforzi su un all’altezza? Aiutati con l’immaginazione: prendi un impegno con te e datti una data
obiettivo specifico. Può essere un pensa a come ti comporteresti se ti sentissi di scadenza per rispettarlo: «Intendo
traguardo a breve termine, da raggiungere fiduciosa, sicura di te, addirittura fiera e un compiere quel viaggio da sola entro un
oggi, nei prossimi giorni o entro poche filo sfrontata. Cosa diresti e faresti, con mese», oppure: «Domani domando
settimane, oppure a lungo termine, da questo stato d’animo? Bene, ora sei pronta l’aumento». Una volta compiuta l’azione, il
conseguire nel giro di qualche mese. Per a farlo! Attenzione, non significa assumere minimo che puoi fare è festeggiarti!
esempio desideri iscriverti a un corso di atteggiamenti che non ti appartengono,
fitness, prendere parte a un coro o lasciare bensì agire come la persona che aspiri a 9. CIRCONDATI DI EMANATORI
il lavoro da dipendente? Magari hai diventare. E che molto presto diventerai. Vampiri energetici, vade retro!
semplicemente voglia di viaggiare o fare Accompagnarsi a persone negative,
volontariato. Pensaci con calma e, una 6. VALORIZZA I TUOI PUNTI FORTI criticone, pesanti affossa non solo la tua
volta individuato il primo scopo, canalizza Invece di pensare sempre e solo ai tuoi autostima, ma anche l’umore. Ricorda
le tue energie in quella direzione. Avere difetti (tutti ne abbiamo), accendi i che chi ti sta accanto – colleghi, famiglia,
più fiducia in te stessa non ha senso finché riflettori sui tuoi punti di forza (tutti ne partner eccetera – ha un’influenza diretta
non leghi questo stato d’animo a qualcosa abbiamo). Identifica le tue qualità sulla sicurezza in te stessa. Per questo
di specifico. I traguardi ti regalano personali, magari stilando una è importante fare una sorta di selezione
emozioni e obiettivi: mano a mano che ti lista per metterli a fuoco e prenderne all’ingresso e, per quanto possibile,
avvicini alla meta, ti rafforzi. consapevolezza. Ricorda: le persone sicure accompagnarsi a “emanatori di buone
di sé si preoccupano di evidenziare i propri vibrazioni”. Chi sono? Persone positive
3. CAMBIA UNA PICCOLA COSA AL GIORNO pregi, mettendo in secondo piano i punti che, spontaneamente, ti aiutano ad avere
Mattoncino su mattoncino, ecco la deboli. Non hanno più qualità degli altri, un atteggiamento fiducioso, credendo
strategia vincente. Nella pratica inizia a però hanno imparato a usarle in modo nelle tue capacità e facendoti sentire
modificare un’abitudine, un dettaglio al efficace in tante situazioni diverse. Prova a stimata e compresa.
giorno per far progredire l’autostima. Al fare lo stesso, dai.
mattino ti arrabbi con te stessa perché ti 10. EVITA I PARAGONI CON GLI ALTRI
alzi sempre tardi e sei costretta a saltare la 7. AGISCI ANCHE SE HAI PAURA Attenta a non cadere nella trappola del
colazione e iniziare la giornata di corsa e Il problema, se hai scarsa autostima, è che confronto con gli altri. È matematico: ci
con la luna storta? Anticipa la sveglia di potresti vivere anche la più insignificante sarà sempre qualcuno, che conosci di
qualche minuto ogni giorno, invece di delle azioni come un ostacolo persona, via stampa o social, che ritieni più
puntarla radicalmente un’ora prima: la insormontabile. Ed ecco che entri nella arrivato, bello, in gamba, ricco e
gradualità permette di raggiungere buoni modalità freezing, uno stato di intelligente di te. Massacrarsi con questo
risultati e, soprattutto, mantenerli nel congelamento e immobilismo che ti genere di paragoni ti fa sentire fuori posto,
tempo. Ciò che ti sembra quasi intrappola, impedendoti di vivere e inadeguata, carente. Riporta l’attenzione
impossibile da ottenere in un solo colpo progredire. Ti aspetta un discorso davanti su di te, fai un ripassino delle tue doti,
diventa molto più fattibile se lo scomponi ai capi e colleghi e al solo pensiero vorresti pensa a quello che hai fatto, stai facendo e
in una sequenza di piccoli passi. darti malata? Ammetti a te stessa i tuoi farai, ricorda le difficoltà che sei riuscita a
timori, anziché fare lo struzzo. Guardati superare. Hai bisogno di una spinta per
4. RINFORZATI CON ATTIVITÀ CHE TI PIACCIONO allo specchio e confessa con indulgenza: migliorarti? Trovati una personalissima
Dedicati più spesso a ciò che ami. Quando «Ho paura. Non mi sento sicura». Poi fonte di ispirazione, che invece di
hai bisogno di un’iniezione di fiducia, fai aggiungi una frase di rinforzo, per abbatterti, ti motivi a fare progressi. Che
un passo indietro e immergiti in esempio: «Ce la posso fare anche se non sia Meryl Streep o il Dalai Lama non
un’occupazione che ti faccia sentire sarà perfetto», e, con un respiro profondo, importa, purché ti spinga a brillare.
appagata e a tuo agio. Visualizza quel che buttati nell’esperienza. Se aspetti di sentirti © Riproduzione riservata

134

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
L’ARIA CHE TIRA

Scrivete a: f.lariachetira@cairoeditore.it

Il padre lo ha sempre
MYRTA MERLINO ignorato. Ma ora vuole
dargli il suo cognome
Giornalista, napoletana, mamma
di tre figli. Conduce ogni mattina
su La7 il programma L’aria che tira.

Il figlio di Laura non è stato riconosciuto alla nascita. E oggi, che oramai è un
adolescente, rifiuta di portare il nome del genitore che non si è mai occupato di lui

Cara Myrta,
dopo averne passate tante, questa volta proprio non so A decidere sul da farsi, in caso di minore, è il giudice che dovrà
cosa fare. Provo a riassumerti brevemente la mia dolorosa ascoltare il diretto interessato. Naturalmente l’obiettivo da
vicenda. Ho un figlio, oggi adolescente, ignorato per molti perseguire è soltanto l’interesse del ragazzo. Ti consiglio però
anni dal padre, che non è mai stato mio marito e che di non sottovalutare le ragioni che hanno spinto tuo figlio a
addirittura si è categoricamente rifiutato di riconoscerlo rifiutare l’offerta del padre, rivolgendoti a uno psicoanalista
e di dargli così il cognome. Circa un anno fa, però, più o che sappia aiutarti a comprenderle.
meno improvvisamente, qualcosa è cambiato e il mio ex
compagno ha voluto iniziare a frequentare nostro figlio,
fino a proporgli di fargli aggiungere il suo cognome al mio. Chi ha il porto d’armi per uso sportivo
A quel punto, incredibile ma vero, il ragazzo ha rifiutato: non può andare in giro armato
non ha voluto spiegare il perché, ma ha opposto un no
netto e irremovibile. Premesso che non farei mai nulla Cara Myrta, ho un problema non può essere utilizzato per
contro la sua volontà, sai dirmi chi è che ha il diritto di con mio padre che non so altri fini, come per esempio
decidere in questi casi? Laura come risolvere. La questione andare in giro armati per
gira intorno a un porto d’armi strade di paese o di
Cara Laura, la vita è una sfida, un continuo rimanere a uso sportivo che ha da molti campagna. In generale, esiste

© Riproduzione riservata
sgomenti davanti alle cose più impensabili. Immagino anni in quanto appassionato il divieto di portare con sé
il tuo stato d’animo prima quando il tuo compagno non ha di tiro a segno. Da qualche armi e dunque le deroghe
voluto riconoscere il bambino, poi quando è ricomparso e tempo, però, si è convinto a tale divieto per perseguire
infine quando tuo figlio ha rifiutato l’attribuzione del cognome che la nostra casa di finalità diverse da quelle
del padre che tu, da mamma, avresti voluto fargli avere fin campagna sia in un luogo previste nel provvedimento
dal giorno della nascita. poco sicuro, per cui non solo amministrativo di
Ma veniamo alla tua domanda. Chi si trova nella condizione ha trasferito lì pistole e fucili, autorizzazione (l’uso sportivo
di tuo figlio non può subire l’imposizione di cambiare il ma vorrebbe anche andarsene in questo caso) non sono
proprio cognome, accettando per forza quello di un padre che in giro armato. Luigi ammesse. Insomma, chi sente
in precedenza gli aveva negato ciò che in fin dei conti è forse l’esigenza di armarsi per
uno dei diritti più scontati. Caro Luigi, a me le armi hanno difesa personale deve
Ad aver messo le cose in chiaro è stata la Cassazione, che ha sempre fatto una gran paura ottenere la relativa licenza.
bocciato la richiesta di un padre di far aggiungere il proprio e molta impressione. Ma Tuo padre, quindi, dovrebbe
cognome a quello materno di una figlia ormai quindicenne. se questa è solo una mia chiedere un nuovo porto
A norma di legge, infatti, per i figli nati fuori dal matrimonio opinione personale, di certo d’armi o rinunciare ai
vige il principio che si assume il cognome del genitore che per tuo padre rischia di trovarsi weekend in campagna
primo effettua il riconoscimento. Se il padre interviene in un in un guaio. La legge parla se è convinto che la
secondo momento, il suo cognome può essere aggiunto o può chiaro: il porto d’armi casa si trovi in una zona
sostituire quello della madre. conseguito per uso sportivo tanto pericolosa.
136

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
LAVORO

Scrivete a: f.postalavoro@cairoeditore.it

Sono caduta mentre


CRISTINA RAVANELLI andavo in ufficio. Si
tratta di un infortunio?
Giornalista, esperta di lavoro. Si
mette nei tuoi panni per risolvere
problemi e dare consigli di carriera.

Sì, se l’incidente è avvenuto nella tratta che collega la propria casa al luogo di lavoro.
Per ottenere l’indennizzo bisogna inviare la documentazione medica entro 48 ore

Cara Cristina,
l’altro giorno, mentre andavo al lavoro, sono rovinosamente invece, sono più di quattro la palla passa all’Inail.
caduta per colpa di un marciapiede sconnesso all’ingresso Stai tranquilla, Valentina: il compito di informare
della metropolitana che prendo abitualmente. l’Istituto nazionale e di avviare la pratica spetta comunque
In un primo momento, sono andata ugualmente in ufficio, al datore di lavoro. L’indennità ti verrà liquidata, dopo
ma dopo qualche ora il dolore era diventato intollerabile. qualche mese, in busta paga. Insomma, contatta subito l’ufficio
Così, lo stesso giorno, mi sono fatta portare da mio del personale della tua azienda. E riposa!
suocero al Pronto soccorso: il dottore di turno mi ha
prescritto un antidolorifico e alcuni giorni di riposo per la
contusione al ginocchio che mi sono procurata. Ferie solidali: le regole sono
Una collega mi ha consigliato di mettermi in infortunio. stabilite dai contratti nazionali
Non so da che parte cominciare: devo rivolgermi
direttamente all’Inail? Ho paura si tratti di un iter Cara Cristina, un po’ di tempo un figlio minorenne con seri
burocratico lungo e complicato. Valentina fa hai parlato in questa rubrica problemi di salute,
della possibilità di donare è una possibilità introdotta
Cara Valentina, mi dispiace per quanto ti è accaduto, le proprie ferie ai colleghi nel 2015 dal Jobs Act.
per fortuna non ti sei rotta nulla! La tua collega ha ragione. che ne hanno bisogno per La norma, però, ha poi

© Riproduzione riservata
Quando un lavoratore è vittima di un incidente durante assistere un figlio malato. demandato ai contratti
il percorso che collega la sua abitazione all’ufficio (e viceversa) Non ne sapevo niente, ma collettivi di lavoro la
è coperto anche dall’assicurazione Inail (la legge lo definisce ho preso spunto dalla notizia definizione delle condizioni
“infortunio in itinere”). e ne ho parlato con altre e delle modalità per donare
Si parla di infortunio sul lavoro, naturalmente, anche persone che lavorano con me: o ricevere le ferie (questa
quando l’incidente avviene in automobile o in bicicletta e vogliamo fare una colletta legge è diventata realtà per
pure se il conducente è riconosciuto colpevole dalle regole per una nostra collega con molte categorie, tra cui alcuni
del Codice della strada. il figlio gravemente malato. settori del pubblico impiego).
In tutti i casi, però, bisogna dimostrare che l’incidente è Lavoriamo nel settore In pratica, tu e i tuoi colleghi
avvenuto nella tratta che collega la propria abitazione pubblico, credi sia possibile? dovete verificare, magari
al luogo di lavoro, altrimenti l’Inail si chiama fuori dal Alice attraverso i rappresentanti
risarcimento. Unica eccezione: quando la deviazione è sindacali, se la vostra
imposta da una causa di forza maggiore, per esempio Cara Alice, sono contenta di categoria ha recepito la legge.
dei lavori stradali che deviano il percorso. sapere che questa rubrica Spero proprio sia così: questa
La procedura per ottenere il risarcimento è abbastanza dà spunti utili. possibilità può davvero
semplice: bisogna avvertire il datore entro 48 ore Le ferie solidali, ovvero la risolvere i problemi di chi
dall’incidente, inviando tutta la documentazione medica. possibilità di donare qualche si trova in gravi difficoltà e
Per le prognosi da uno a tre giorni è compito dell’azienda giorno di vacanza al collega ha finito i giorni di riposo
versare l’indennizzo. Se i giorni necessari per guarire, che deve prendersi cura di e i permessi.
138

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
PARTY NEWS
FESTE - INAUGURAZIONI - COMPLEANNI

Da Penélope Cruz
a Lina Wertmüller, la
creatività è di casa nella
lounge di Pegaso e F

Valeria Ceccherini, © Riproduzione riservata


Arte, cinema, moda, design, sport. Quali sono i trend? E quale il segreto
del successo? Sono stati questi i temi delle masterclass che F ha
organizzato insieme all’Università Telematica Pegaso all’Hotel Excelsior
durante la 76ª Mostra del cinema. Tra attori di Hollywood, imprenditori e
innovatori, ecco un reportage di queste magiche giornate veneziane

DI ILARIA DE BARTOLOMEIS
SGP

Sopra, Marisa
Deimichei, direttrice di
F e di Natural style, con
la giornalista e storica
della moda Fabiana
Giacomotti
immortalate sul red
carpet della prima di
J’accuse di Roman
Polanski. A destra,
Penélope Cruz,
protagonista di Wasp
Network di Olivier
Assayas, posa davanti
alla copertina di F a lei
dedicata.

Sopra, Marisa Deimichei conduce la masterclass su creatività


italiana e il fashion system di cui sono protagoniste la stilista Chiara
Boni e la giornalista di moda Fabiana Giacomotti.

140

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Sopra, dopo la masterclass tutti sul red carpet. Da sinistra: Alice Etro, creative A destra, Federica Costa con il
director di Westwing, lo stylist Simone Guidarelli, la stilista Chiara Boni, la marito Davide Sgariboldi, general
direttrice Marisa Deimichei, Silvia Damiani, vicepresidente del gruppo Damiani. manager di EuroItalia che con il
brand Naj-Oleari Beauty è stato
main sponsor dell’evento curato da
F e l’Università Telematica Pegaso.
Daniele Venturelli

A sinistra, l’attrice Sveva Alviti,


madrina del Premio Kinéo 2019.

Sotto, da sinistra: Paola Picilli, ceo dell’agenzia di comunicazione Fluendo, la


regista Lina Wertmüller, che a ottobre riceverà l’Oscar alla carriera, e Maria
Paola Piccin, partner di Fluendo e organizzatrice dell’evento.

Sopra, Anna Ferzetti, Premio


Kinéo per Domani è un altro
giorno, siede sulla poltrona
Huggy di Lago Design,
sponsor tecnico della lounge.

141

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
PARTY NEWS

Sopra, il cast di Il sindaco del Rione Sanità, uno dei


tre film italiani in concorso. Da sinistra: Francesco Di
Leva, il regista Mario Martone, Massimiliano Gallo.

Sopra, Lodo Guenzi, cantante della band

Valeria Ceccherini, © Riproduzione riservata


Ada Masella
Lo Stato Sociale e influencer, con il cast
del film Wasp Network: il regista francese
Olivier Assayas, l’attore venezuelano Édgar
Ramírez e il brasiliano Wagner Moura,
noto per aver interpretato Pablo Escobar
nella serie Narcos.

Sopra, a sinistra, lo youtuber Gordon, che vanta


milioni di visualizzazioni per i suoi video ironici,
e, a destra, il cileno Pablo Larraín, regista del film
in concorso Ema.
Sotto, Gael García Bernal, interprete di
Ema e Wasp Network; accanto a lui, un
trolley K-Way, tra gli sponsor dell’evento.

Sopra, l’imprenditrice digitale Chiara Ferragni, Sopra, un momento della masterclass su


protagonista del docufilm Unposted, con Chiara alimentazione&benessere. Da sinistra: la direttrice
Giugliano, moglie del presidente dell’Università Marisa Deimichei, la dermatologa Tiziana Lazzari,
Telematica Pegaso Danilo Iervolino. Antonella Rizzato, amministratrice delegata per
Grande Impero, che produce pane naturale, e la
coach olistica Johanna Maggy. Ha moderato
l’incontro Ilaria De Bartolomeis.

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Sopra, Marisa Deimichei
chiacchiera con l’attore
venezuelano Édgar
Ramírez, celebre per aver
interpretato Gianni Versace
nella serie sullo stilista.
A destra, la giornalista di F
Valentina Valota con la
regista Lina Wertmüller.
Sopra, alcune delle ospiti della nostra lounge. Da sinistra: Anna Foglietta, Eliana Miglio, con il
cadeau con il quale Naj-Oleari Beauty ha omaggiato le signore, e la comica Paola Minaccioni, che
ha in mano una fragranza di Carthusia, altro sponsor della kermesse.

A sinistra, il gruppo di
studenti che ha frequentato
le masterclass organizzate da
Pegaso e F. Con loro,
Gianluca Perrelli di Buzzoole
(1), lo youtuber Gordon (2),
6 Maria Paola Piccin (3), Lavinia
Biancalani di The Style
Pusher (4), il cantante de Lo
Stato Sociale Lodo Guenzi
(5), la giornalista Ilaria De
Bartolomeis, curatrice
1 3
dell’evento F-Pegaso (6), e
7 l’esperto di digital media
4 5 Vincenzo Cosenza (7).
Sopra, Lavinia Biancalani,
influencer e fondatrice
2 dell’agenzia creativa The Style
Pusher, racconta la sua
esperienza nell’ambito del
talk sulle nuove frontiere della
comunicazione digitale.
143

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
PARTY NEWS

Daniele Venturelli
Sopra, Elena Cucci, Premio
Kinéo per il film Se son rose, A sinistra, Luigi Lo Cascio,
e, a destra, Antonella Rizzato, si Premio Kinéo per Il traditore.
fanno truccare dalla make-up Sopra, un momento del talk su
artist di Naj-Oleari Beauty. arte e marketing. Relatori:
Sotto, a sinistra, la coach l’artista Petra Schwarz, l’advisor
olistica Johanna Maggy con e produttore di mostre Luca
Gianluca Perrelli, ad Italia della Giglio, il fondatore di Cracking
piattaforma di influencer Art Paolo Bettinardi e la
marketing Buzzoole. Accanto giornalista Ilaria De Bartolomeis.
a loro, l’attore e comico
Paolo Ruffini.

Sopra, l’attore di Hollywood Tomas Arana (Caccia a Sopra, Maria Paola Piccin con
Ottobre Rosso, Guardia del corpo, Il gladiatore) con Nicola Formichella, Chief
Silvia Damiani, vicepresidente del gruppo Damiani. Strategy Officer di
Unimercatorum. A sinistra,
Marisa Deimichei indossa
l’anello della collezione Mistery
di Salvini, e posa con Silvia
Damiani, vicepresidente del
gruppo Damiani, che sfoggia la
parure Margherita di Damiani.

A sinistra, l’attrice Elena Sofia Ricci elegantissima,


pronta per il red carpet.

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
A destra, l’attrice A sinistra, l’attrice e comica Diana Del Bufalo.
irlandese Róisín
O’Donovan, una delle
protagoniste del film Sotto, la campionessa di scherma Valentina
Vivere di Francesca Vezzali (a sinistra) e la paralimpica Giusy Versace
Archibugi. autrice del libro per l’infanzia Wondergiusy. Le
due atlete sono state protagoniste del talk sui
valori dello sport moderato dal giornalista della
Gazzetta dello Sport Claudio Arrigoni.

A sinistra, la masterclass su moda e


design. Da sinistra: Marisa Deimichei,
lo stylist Simone Guidarelli, Alice Etro,
creative director della piattaforma
e-commerce Westwing, lo stilista
Massimo Giorgetti, fondatore del
brand MSGM, e Silvia Damiani,
vicepresidente del gruppo Damiani
che nel 2016 ha acquisito la vetreria
artistica Venini, e la giornalista Ilaria
De Bartolomeis.

KINÉO E LE STELLE DEL CINEMA

È
stata la bellissima Sienna Miller
l’ospite speciale della 17ª
edizione del Premio Kinéo
“diamanti del cinema”, evento collaterale
del Festival di Venezia, ideato da
Rosetta Sannelli. L’interprete inglese è
stata insignita dell’International Award
per American Woman. Con lei,
moltissimi grandi attori hanno A sinistra, Alba Rohrwacher
Valeria Ceccherini, © Riproduzione riservata

festeggiato nella magica cornice stringe il Premio Kinéo vinto


dell’Hotel Excelsior brindando con la per la sua interpretazione in
birra Stella Artois, sponsor dell’evento, e Troppa grazia. Sopra, Karina
Varigina, brand manager di
poi alla cena di gala che si è tenuta al
Stella Artois Italia, e Ruta
Ca’ Sagredo Hotel affrescato dal
Ambrasaite, senior brand
Tiepolo. Da Alba Rohrwacher, premiata manager di Stella Artois UK,
per Troppa grazia, a Sveva Alviti, la birra sponsor della soirée.
madrina della soirée, passando per
Marco Bellocchio, Pierfrancsco Favino, A destra, Sienna Miller, Kinéo
Maria Fernanda Cândido e Luigi Lo International Award per
Cascio, star di Il traditore. American Woman.
145

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
STORIE DI DONNE

Accanto, Dolores del


Río nel 1947. Nata con
il nome di Dolores
Martínez Asúnsolo y
López Negrete (del Río
è il cognome del
marito) a Durango,
Messico, il 3 agosto
1905, esordisce al
cinema nel 1925 con il
film Joanna di Edwin
Carewe. È stata la
prima diva messicana
di Hollywood. Nel 1943
torna nel suo Paese,
dove si dedica al
cinema locale e alla
filantropia. Muore in
California nel 1983 a
causa di una grave
insufficienza epatica.

Quando
DOLORES

DEL RÍO
Welles mi ha
lasciato per
la Hayworth
scappai da
Hollywood e
Prima di lei nessuna messicana era arrivata così in alto nella Mecca del dalle sue
cinema. Ma Dolores, classe e fieri occhi da gatta, era diversa. La Dietrich perversioni
ne invidiava gambe e zigomi, i produttori facevano pazzie per lei. Lei ne
fece per il regista di Quarto potere, ma rimase bruciata e tornò in patria

146

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
ESOTICA E SENSUALE
Accanto, Dolores del
Río è la protagonista di
Luana, la vergine sacra
(1932) di King Vidor.
Per i suoi tratti latini e
la sua sensualità,
l’attrice è spesso scelta
per ruoli esotici. Nella
sua carriera ha vinto
quattro Premi Ariel, il
più importante
riconoscimento
cinematografico
messicano.
Sotto, Dolores con
Everett Marshall
(1901-1965) in I Live for
Love (1935) di Busby
Berkeley.

L
DI ROSA BALDOCCI

e due cose più belle al


mondo sono il Taj Mahal
e Dolores del Río», diceva
il mitico George Bernard
Shaw riferendosi alla
grande star del cinema.
Pioniera di Hollywood,
prima diva latina a
raggiungere il successo
planetario, regina della Golden Age americana, è
anche merito di Dolores se Salma Hayek,
Penélope Cruz e Jennifer Lopez hanno potuto
percorrere la strada della celebrità. Il suo charme
Mondadori Portfolio, Everett Collection/Contrasto

esotico ha conquistato figure leggendarie come


Orson Welles e la sua bellezza ha alimentato
storie di diete a base di petali di orchidee e riposi
di 16 ore. Per lei hanno perso la testa registi e
produttori, rapiti dai suoi occhi da gatta e
dall’inscalfibile orgoglio con cui, fin da subito, si
era dichiarata messicana, correggendo la stampa
che l’aveva definita spagnola.
«Ha gambe più belle delle mie e zigomi ancor
meglio di quelli della Garbo», diceva la sua
grande amica Marlene Dietrich, con cui spesso
faceva coppia ai party e di cui si mormora fosse

147

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
STORIE DI DONNE
A sinistra, Dolores con
il primo marito, Jaime
Sotto, Dolores del Río con la madre Antonia Martínez del Río
López-Negrete, appartenente a una delle (1896-1928): si
famiglie più ricche e in vista del Messico. sposano nel 1921 e
divorziano nel 1928.
A destra, il giorno del
matrimonio con lo
scenografo Cedric
Gibbons (1893-1960)
nel 1930. Divorziano
nel 1940.

dote l’appartenenza a una delle famiglie lunghissima luna di miele – di quelle che
più ricche del Messico, vantando oggi non esistono più –, durante la quale i
discendenze blasonate risalenti perfino novelli sposi avevano fatto la bella vita
alla nobiltà spagnola. Insieme a mamma esplorando l’Europa in lungo e in largo, e
Antonia era fuggita, travestita da frequentando l’alta società delle grandi
contadina, verso Città del Messico capitali per oltre 24 mesi. Al ritorno in
anche amante. Ma Dolores era anche quando nel 1910 la Rivoluzione patria, lo shock: la coppia scoprì che il
dotata di un autentico talento trasversale, Messicana aveva privato la sua famiglia di mercato del cotone su cui si basavano le
che le permise di interpretare i ruoli più possedimenti, ricchezze e privilegi. Ma fortune dello sposo era in crisi. Ma il fato
diversi: brillando negli scoppiettanti non ci volle molto perché Jesus, suo papà, serbava per Dolores una sorpresa
musical a fianco di icone come Fred sfruttando la parentela della moglie con il inaspettata e provvidenziale. Nel 1925 il
Astaire, con cui danzava in Carioca (1933) presidente Francisco Madero, riuscisse a regista e produttore cinematografico
lanciando il primo bikini della storia del riconquistare fortune e posizione sociale. Edwin Carewe, volato dalla California a
cinema; o trasformandosi in una Così la bambina era cresciuta Città del Messico per un matrimonio, la
pluripremiata stella dei film d’autore, nell’agiatezza dell’élite messicana, tra notò ballare a una festa e, sicuro che
musa del regista connazionale Emilio scuole francesi e corsi di danza; avesse la stoffa per sfondare, la convinse
Fernández, sotto la cui direzione aveva incoraggiata a seguire le sue passioni da che avrebbe fatto di lei un Rodolfo
interpretato anche La vergine indiana, genitori talmente premurosi che, per Valentino al femminile. Così Dolores
Palma d’Oro al Festival di Cannes del aiutarla superare le insicurezze di cui ripartì, marito al seguito, alla volta degli
1946. Vera diva nella vita reale e sulla soffriva, commissionarono un suo ritratto studios hollywoodiani.
scena, considerata un’icona sofisticata e al famoso artista Alfredo Ramos
glamour dai tabloid dell’epoca, la sua Martínez, a dimostrazione di quanto Una guapa latina a Hollywood
fama – corredata da un meraviglioso fosse bella. Carewe aveva visto giusto e la celebrità
guardaroba con cui si era guadagnata il non tardò ad arrivare. Sguardo felino
titolo di “donna meglio vestita d’America” Luci e ombre del bel mondo evidenziato dal kajal, capelli nerissimi e
– scaturiva anche da quella miscela Ma appartenere all’élite significava dover pelle d’alabastro, l’attrice in erba aveva
esplosiva che bellezza, ingenti patrimoni e sottostare ad alcune regole. Appena bucato il grande schermo fin dalle prime
origini aristocratiche riescono a innescare. compiuti i 16 anni era stato combinato comparse ed era stata selezionata insieme
Nata nella messicana Durango nel 1905, per Dolores un matrimonio con un uomo ad altri giovani talenti come Joan
Dolores era figlia del direttore della banca di 9 anni più grande, Jaime Martínez del Crawford e Mary Astor tra le “Wampas
cittadina e da parte di madre portava in Río. Un destino addolcito da una Baby Stars”, campagna pubblicitaria della
4 Everett Collection/Contrasto, Getty Images

1 2 3

I SUOI FILM PIÙ FAMOSI


1. Dolores del Río e Victor McLaglen (1886-1959) in Gloria (1926) di Raoul Walsh. Interpreta la bella figlia
di un albergatore francese contesa da due marines. 2. In Ramona (1928) di Edwin Carewe, in cui l’attrice è
una ragazza metà indiana, metà scozzese. 3. In Follia messicana (1935) di Lloyd Bacon è una caliente
ballerina. 4. Nei panni della madre di Elvis Presley (1935-1977) in Stella di fuoco (1960) di Don Siegel. 4

148

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Sopra, a sinistra, Dolores con l’amica Marlene Dietrich
(1901-1992) nel 1940 a una mostra di Frida Kahlo.
A destra, con l’ultimo marito, il milionario americano
Lewis A. Riley (1914-2005), al suo fianco dal 1949.

Western Association of Motion Picture


Advertisers, che ogni anno lanciava le star
in erba di Hollywood. A solo un anno dal
suo ingresso in America Dolores aveva
ottenuto il ruolo di protagonista in quello
che fu un successo commerciale del
cinema muto, Gloria (1926), seguito da
Resurrezione (1927) e da La sete dell’oro
(1928). Era nata una stella, che continuò
a brillare anche quando la rivoluzione del
parlato fece tramontare altri grandi soli
del cinema muto. Così erano arrivati Sopra, Dolores con Orson Welles (1915-1985). S’innamorano follemente nel 1939, quando lei è sposata
incarichi per film applauditi come Carioca con Cedric Gibbons. Ma quattro anni dopo lei è costretta a lasciarlo: la fedeltà non faceva per Welles.
(1933), Madame du Barry (1934) e Follia
Messicana (1935), e a suon di musical e
passi di danza Dolores aveva stregato il
pubblico a stelle strisce. E non solo. rimangono fissati nella storia del jet-set fatale che il cinema americano le aveva
hollywoodiano. Ma quello che si ricorda imposto: per Hollywood era stata una
Se non ci stai, ti rovino la carriera ancora di più è il suo amore per Orson ballerina spagnola, un’indigena polinesiana
La prima vittima del suo fascino infatti Welles, all’epoca più giovane di lei di dieci e un’ereditiera brasiliana. Dolores però lo
era stato proprio il suo talent scout, che si anni. Per lui Dolores dimenticò il lavoro e aveva fatto con grande stile, e la stampa
era fatto avanti non appena il primo gli rimase accanto, sostenendolo e non osò mai ridurla a “bomba latina” come
matrimonio della star si era sciolto – nel consigliandolo, per tutta la lavorazione del aveva fatto con la collega Lupe Vélez. Il
1928 – sotto il peso del successo e a causa capolavoro Quarto potere, il film che fece flessuoso savoir-faire che la caratterizzava
di un doloroso aborto che le avrebbe di Welles il regista più famoso di l’aveva resa un’icona di eleganza da imitare
impedito di avere figli in futuro senza Hollywood. Lo seguiva sul set, trascorreva in tutto il mondo, aprendo la strada a un
rischiare la vita. Sembra che Carewe, con lui lunghe notti a studiare la nuovo modello di bellezza. La sua,
negli anni avesse nutrito una vera e sceneggiatura. Finché l’irrequieto Orson sembrava trascendere qualsiasi età: «Non
propria ossessione per la sua creatura e improvvisamente sparì e per mesi non si ottiene con creme e lozioni», diceva,
fosse pronto a divorziare dalla moglie per rispose alle sue chiamate, alle sue lettere e «può esserci donata da Dio, ma se dura o
lei. Se però Dolores non lo corrispondeva dopo un anno sposò la magnifica Rita meno è determinato dai nostri pensieri e
sentimentalmente, era però legata a lui da Hayworth. Dolores soffrì, ma il suo dalle nostre azioni». Che avesse ragione o
un contratto in esclusiva che la United orgoglio le impedì di esporsi troppo al meno, Dolores era rimasta splendida
Artists la convinse a rompere. E quando, dolore. anche quando, dopo 18 anni di assenza
alla première di Evangelina, dichiarò dagli studios, era tornata negli Stati Uniti
pubblicamente che non aveva nessuna L’addio al cinema dei gringos per interpretare la madre di Elvis Presley
intenzione di sposarlo, scatenò le furie del Dopo la morte del padre e qualche ruolo in Stella di fuoco (1960), prendere parte a
regista che per anni mise in giro le insoddisfacente infatti annunciò: «Voglio diversi show televisivi e recitare nel
peggiori voci, sperando di rovinarle la prendere la strada dell’arte. Devo smettere western Il grande sentiero, a fianco di James
carriera. Invece, oltre alla fama che non di essere una star e diventare un’attrice. Stewart. Si dice che il fascino non l’abbia
accennava a diminuire, in America E questo posso farlo solo in Messico». abbandonata neanche sul letto di morte,
l’attrice aveva trovato anche un secondo Il ritorno in patria aveva segnato l’inizio quando a 78 anni si spense tra le braccia
marito, lo scenografo e direttore artistico di una nuova e duratura intesa, del suo ultimo marito, il miliardario Lewis
della Metro-Goldwyn-Mayer, Cedric strettamente platonica, con il regista A. Riley. Aveva da poco ricevuto, a Los
Gibbons. I dieci anni che trascorsero Emilio Fernández, e il principio di una Angeles, il tributo di registi come George
insieme, tra party esclusivi e brunch seconda carriera di tutto rispetto, con cui Cukor e Francis Ford Coppola. 
offerti nella loro lussuosa casa Art déco, si liberò dello stereotipo di esotica femme © Riproduzione riservata

149

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
CHI SIAMO DIRETTRICE RESPONSABILE INDIRIZZI MODA
Marisa Deimichei
marisadeimichei@cairoeditore.it
ART DIRECTOR
Silvia Tedesco
silviatedesco@cairoeditore.it
CAPOREDATTRICE RESPONSABILE F
Sara Faillaci
sarafaillaci@cairoeditore.it
CAPOREDATTRICE MODA
Valentina Cassieri
valentinacassieri@cairoeditore.it
CAPOREDATTRICE NATURAL STYLE
Antonella Colicchia
antonellacolicchia@cairoeditore.it

ATTUALITÀ UFFICIO GRAFICO


Silvia Gavino (caposervizio) silviagavino@cairoeditore.it Alessia Tinelli (caposervizio) alessiatinelli@cairoeditore.it
Federica Brignoli federicabrignoli@cairoeditore.it Sara Di Molfetta saradimolfetta@cairoeditore.it
Chiara Dall’Anese chiaradallanese@cairoeditore.it Monica Palmeri monicapalmeri@cairoeditore.it
Diana de Marsanich dianademarsanich@cairoeditore.it Elena Pepori elenapepori@cairoeditore.it
Elisabetta Ranieri elisabettaranieri@cairoeditore.it Francesca Romano francescaromano@cairoeditore.it
Cristina Ravanelli cristinaravanelli@cairoeditore.it Camilla Truong camillatruong@cairoeditore.it Alberta Ferretti Intimissimi
www.albertaferretti.com www.intimissimi.com
Valentina Valota valentinavalota@cairoeditore.it Alessandro Legora Jimmy Choo
RICERCA ICONOGRAFICA
MODA www.alessandrolegora.com www.jimmychoo.com
Emanuela Iommi emanuelaiommi@cairoeditore.it
Valentina Ricciardelli (caposervizio) Amen Gioielli Kaos www.kaosspa.com
Lorena Maroni lorenamaroni@cairoeditore.it www.amenshop.it Kate Cate Milano
valentinaricciardelli@cairoeditore.it
Valentina Pagni valentinapagni@cairoeditore.it SEGRETERIA Aspesi www.aspesi.com www.kate-cate.com
BELLEZZA Rosalba Evola rosalbaevola@cairoeditore.it Bata www.bata.it Kiabi www.kiabi.it
Blauer Usa Kristina Ti
Simona Fedele (caposervizio) simonafedele@cairoeditore.it Cristina Migliorini cristinamigliorini@cairoeditore.it www.blauerusa.com www.kristinati.it
Boccadamo Le Pandorine
www.boccadamo.com www.lepandorine.it
HANNO COLLABORATO: Ippolita Avalli, Rosa Baldocci, Annarosa Bernasconi, Claudia Bortolato, Rita Brunello Cucinelli Levi’s® www.levi.com
Calderini, Camilla Rebecca Colombo, Claudia Compagni, Marinella Cozzolino, Ilaria De Bartolomeis, www.brunellocucinelli.com Louis Vuitton
Alessandra De Tommasi, Giusi Fasano, Tamara Ferrari, Antonella Fiori, Evelina Flachi, Francesca Galeazzi, Bulova www.louisvuitton.com
Daniela Giammusso, Gaia Giorgetti, Elena Guidobono, Filippo La Mantia, Lara Leovino, Francesco Menghi, www.bulova.com Luisa Spagnoli
CafèNoir www.luisaspagnoli.it
Myrta Merlino, Marzia Nicolini, Vannina Patanè, Erica Poli, Maria Laura Ramello, Benedetta Sangirardi, Suni, www.cafenoir.it Luisa Viola www.luisaviola.it
Elena Tagliacarne, Adua Villa. Cains Moore Manila Grace
www.cains-moore.it www.manilagrace.com
Capital Time Marcobologna
www.capitalorologi.com www.marcobologna.com
Carla Ferroni Marella
PRESIDENTE CONSIGLIERI www.carlaferroni.it www.marella.com
Urbano Cairo Andrea Biavardi, Alberto Braggio, Giuseppe Cairo, Casadei Mario Valentino
DIRETTORE GENERALE Ugo Carenini, Giuliano Cesari, Giuseppe Ferrauto, www.casadei.com www.mariovalentino.it
è una rivista del gruppo Cairo Editore, Giuseppe Ferrauto Uberto Fornara, Marco Pompignoli Clips NaraCamicie
che comprende anche le seguenti testate: www.wandamode.it www.naracamicie.it
SETTIMANALI Coccinelle NeroGiardini
Dipiù TV, Diva e Donna, Enigmistica PIÙ, DIREZIONE, REDAZIONE E AMMINISTRAZIONE www.coccinelle.com www.nerogiardini.it
NUOVO TV, Settimanale Dipiù, Settimanale Corso Magenta 55, 20123 Milano, Telefono 02/433131 Cromia Nihama www.nihama.it
Dipiù e Dipiù TV Stellare, Settimanale ABBONAMENTI: 02 43313468 (lun-ven, dalle 9 alle 13) www.cromia.it NKD ww.nkd.com
GIALLO, Settimanale NUOVO, TV Mia abbonamenti@cairoeditore.it miabbono.com/f Current/Elliott Pennyblack
QUINDICINALI www.currentelliott.com www.pennyblack.com
Dipiù e Dipiù TV Cucina, NUOVO e NUOVO SITO INTERNET www.cairoeditore.it Dolce & Gabbana
TV Cucina
Polo Ralph Lauren
www.luxottica.com www.ralphlauren.com
MENSILI
CONCESSIONARIA ESCLUSIVA PER LA PUBBLICITÀ Dondup Rinascimento
Airone, Antiquariato, Arte, Bell’Europa, www.dondup.com
Bell’Italia, For Men Magazine, Gardenia, www.rinascimento.com
Equipment Roccobarocco
In Viaggio, Natural Style
www.equipmentfr.com www.miriadespa.it
Via Angelo Rizzoli 8 - 20132 Milano - Tel. 02/748131 - Fax 02/76118212 Ermanno Scervino
Stampatore: ROTOLITO S.p.A. Rosato
via Brescia 53/65, 20063 Cernusco sul www.ermannoscervino.com www.rosato.it
Naviglio (MI).
7"--&%"045"t &.*-*"30."(/"t34. CAMPANIAt16(-*"t
Fielmann Sisley www.sisley.com
Distribuzione per l’Italia e per l’estero: 1*&.0/5&t-*(63*" t."3$)&t6.#3*" BASILICATAtCALABRIA www.fielmann.it Stefano Mortari
SO.DI.P. SpA., via Bettola 18, Cairo Pubblicità Spa Cairo Pubblicità Spa t"#36;;0tMOLISE Fracomina
(Filiale di Torino) (Filiale di Bologna) Pubbliservice ADV www.stefanomortari.it
20092 Cinisello Balsamo (MI).
Via Cosseria 1 - 10131 Torino Viale del Risorgimento,10 - Centro Direzionale di Napoli www.fracomina.it Stroili
Tel. 011/6600390 - Fax 40136 Bologna Tel. 051/3763006 Isola E/4 (int. 510) - 80143 Napoli
011/6606815 Fax 051/0920003 Tel. 081/5627208 - Fax Frau www.stroilioro.com
COPYRIGHT 2019 CAIRO EDITORE. Tutti
i diritti riservati. Testi, fotografie e disegni
segreteriato@ info-bologna@ 081/0097705 www.frau.it Sugar
cairocommunication.it cairocommunication.it iovane@pubbliserviceadv.it Geox Respira
contenuti in questo numero non possono www.sugar.it
essere riprodotti, neppure parzialmente, Nuova Giemme Srl 504$"/"t6.#3*" SICILIA www.geox.com Swarovski
senza l’autorizzazione dell’Editore. Pub- 'JMJBMFEJ(FOPWB
Firenze F&B Srl Via Libertà Gioseppo
Via dei Franzone 6/1 -VOHBSOPEFMMF(SB[JF  159 - 90143 Palermo www.swarovski.com
blicazione settimanale registrata presso il www.gioseppo.com
tribunale di Milano il 30/03/2012, n. 162. (FOPWB Piano Terra 50122 Firenze Tel. 091/346765 - Fax The Attico
Una copia 1,00 euro. Sped. in abb. post.
Tel. 010/3106520 - Fax
010/3106572
Tel. 051/3763006 091/6262909
info@fbmedia.it
Giovanni Raspini www.theattico.com
- 45% art. 2 comma 20/b legge 662/96 info@nuovagiemme.it LAZIO www.giovanniraspini.com U.S. Polo Assn.
- Milano. Testi e fotografie non espres-
TRIVENETO
Cairo Pubblicità Spa
(Filiale di Roma)
4"3%&(/"
Alessandro Collini
Gucci www.uspoloassn.com
samente richiesti non saranno restituiti. www.gucci.com
Cairo Pubblicità Spa Via Campania 59/C Via Ravenna 24 - 09125 Cagliari Unoaerre Fashion Jewellery
(Filiale di Verona) - 00187 Roma Tel. 070/305250 - Fax Frame www.unoaerre.it
ACCERTAMENTO DIFFUSIONE: 7JDPMP(IJBJB7FSPOB Tel. 06/802251 - fax 070/343905
Tel. 045/4750016 - Fax 06/80693188 a.collini@cairocommunication.it www.frame-store.com Valleverde www.valleverde.it
Certificato n. 2757 del 14.12.94
Periodico associato alla FIEG
045/4750017 info-roma@ H&M www.hm.com Yes Zee www.yeszee.it
info-vr@cairocommunication.it cairocommunication.it
(Feder. Ital. Editori Giornali) Hoops www.hoopswatch.eu Zalando www.zalando.it

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
OROSCOPO
DI SUNI

Il cielo dall’11 al 17 settembre

Tutto il cielo Irina Shayk, 33 anni Jude Law, 46 anni Micaela Ramazzotti, 40 anni

sorride Il vostro cuore amorevole, comprensivo e fedele è premiato da pianeti bellissimi, amiche del Capricorno. La
vibrante Luna piena del weekend porta il vostro eros alle stelle e alimenta speranze d’amore. Speriamo che un

al Capricorno cielo così addolcisca la splendida Irina Shayk (6/1/86), decisa a vendicarsi contro l’ex Bradley Cooper. Grande
attesa per Jude Law (29/12/72) in The New Pope, serie tv di Paolo Sorrentino. Micaela Ramazzotti
(17/1/79) è protagonista con Adriano Giannini in Vivere, di Francesca Archibugi: al cinema dal 26 settembre.

ARIETE CANCRO BILANCIA CAPRICORNO

Getty Images
21 marzo - 20 aprile 22 giugno - 22 luglio 23 settembre - 22 ottobre 22 dicembre - 20 gennaio

Venere ti mette in cuore tanta Venere, Mercurio e Marte ti Con Giove che ti ama puoi Sei pronta per un rapporto stabile?
voglia di amare. Gli appuntamenti propongono tante belle novità, riparare eventuali incomprensioni Accomodati alla tavola favolosa che
con lui sono a base di massicce dosi incontri speciali in un clima di ed errori in amore. Fino a venerdì le stelle hanno imbandito in tuo
di eros, risate e allegria. Trovate forte eccitazione. Con lui i giochi la Luna nel segno accende il tuo onore. Il flirt che stai vivendo è ad
lo sprint e la complicità dei tempi di seduzione si affinano e la tua fascino. Chi ti ama è lontano? Non alta tensione e può avere la durata
migliori. Sei un’accanita lavoratrice, storia d’amore fissa vive una importa: riesce benissimo a farti che decidi tu, restare un’avventura
ma stare sempre sulla difensiva dimensione magica, tutto diventa sentire quanto desidererebbe esserti o trasformarsi in qualcosa di più
è controproducente: concediti terribilmente romantico: la fantasia vicino. In ufficio puoi permetterti profondo e duraturo. Hai ampio
qualche svago, lascia che siano galoppa, i momenti a due sono un maggior distacco, non per spazio di manovra per allargare la
le stelle a lavorare per te. semplicemente deliziosi. questo sei meno vincente. tua sfera di influenza.

TORO LEONE SCORPIONE ACQUARIO


21 aprile - 20 maggio 23 luglio - 23 agosto 23 ottobre - 22 novembre 21 gennaio - 19 febbraio

Settimana magica sotto tanti punti Sai esattamente come prendere il Anche se navighi benissimo in Non dare peso alle chiacchiere e ai
di vista. Puoi spaziare e dare inizio tuo lui, passate ore indimenticabili. acque torbide, dovrai mettere da commenti di un familiare, non
a qualcosa di veramente importante L’amore ha il sapore speciale delle parte l’orgoglio se vuoi trovare gli lasciare che altri mettano becco
sia nella sfera dei sentimenti che in cose che contano e non tradiscono. appoggi per sfondare nel lavoro. nelle tue faccende. Sei tu la
quella lavorativa. Colora le tue Il tuo ambiente professionale però Tutto quadra con Saturno positivo: protagonista della tua storia, e solo
giornate cominciando qualcosa di non è in linea con il tuo modo le battaglie in casa e la freddezza tu hai il polso della situazione con il
diverso, magari il corso di lingua sincero e spontaneo di essere e di del tuo uomo sono ricordi che partner. Il nuovo ciclo iniziato con
o di attività fisica che hai sempre fare. Se non puoi cambiare la tua sbiadiscono via via. Desideri e Urano ti spinge a gettare alle spalle
desiderato: ti sentirai più viva natura, non aprirti completamente speranze diventano realtà e la Luna gli elementi che non funzionano:
e giovane, qualunque sia la tua età. se non sai cosa nasconde un sorriso. Piena ti dice di pensare in grande! idee, ma anche persone e cose.

GEMELLI VERGINE SAGITTARIO PESCI


21 maggio - 21 giugno 24 agosto - 22 settembre 23 novembre - 21 dicembre 20 febbraio - 20 marzo

Se sei in coppia, Marte agita le Con il gruppetto di pianeti positivi Potresti sentirti stanca, spompata, La Luna Piena che si forma sabato
acque: qualche vecchia ruggine ancora nel segno, se sei dell’ultima senza voglia di impegnarti. Prenditi nel tuo segno ha uno speciale
torna di attualità, ma è solo per decade non hai tempo di annoiarti. una pausa, fa qualcosa di piacevole riguardo per i tuoi desideri! Chi ti
mettere un pizzico di peperoncino Con il tuo uomo c’è serenità, se sei dedicato solo a te: un regalo, anche conosce da sempre ti trova diversa,
© Riproduzione riservata

fra voi. Mercurio non appoggia le single puoi incontrare la persona piccolo, ti farà sentire meglio. Fare più aperta, decisa a far valere i tuoi
iniziative di lavoro in proprio, giusta, il dialogo con genitori e figli le cose non ti basta, vuoi farle bene, diritti affettivi senza recriminazioni
meglio rimandare alcuni progetti è aperto e soddisfacente; anche con con cura, impegnandoti al e senza piangerti addosso. Saturno
anche se di poco, le complicazioni i colleghi con cui c’è meno feeling, massimo, al meglio di te stessa. e Plutone ti mettono in vista nel
sono un segnale che sbaglieresti trovi punti di accordo e il lavoro Compito attualmente arduo per tuo ambiente e tra gente che conta
a sottovalutare. Prudenza. procede in armonia. adesso: accontentati. e puoi vincere nella professione.
152

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
POSTA DEL CUORE

Scrivete a: f.postadelcuore@cairoeditore.it

Mi faceva sentire brutta


IPPOLITA AVALLI e sbagliata. Ho detto
basta, ma soffro ancora
Scrittrice, è appena uscito in libreria
il suo ultimo romanzo La neve cade
sui vostri peccati.

Dopo mesi, C., 21 anni, è ancora angosciata per insulti e umiliazioni subite dall’ex.
«È stata violenza?», si chiede. Sì, e quando ne sarà convinta, guarirà più in fretta

Cara Ippolita,
ho 21 anni e da mesi mi sono lasciata con un ragazzo con la sola paura di perderti o per il loro piacere personale, puoi e
cui stavo da due anni e non riesco ad andare avanti. Non devi farne a meno. Non danno niente, anzi tolgono e alla
perché ne sia ancora innamorata o mi manchi, ma perché lunga sono veramente dannosi. Se te ne convinci soffrirai
credo di aver subito una violenza psicologica. Mi reputo sempre meno. Il tempo sistema tante cose e tu sei troppo giovane
abbastanza forte e serena. Studio per diventare medico, per star male a lungo. Non minimizzare la brutta esperienza
esco, ho delle passioni, però, se penso al mio ex, la ferita si vissuta. Ricordala, ma solo per allontanarla il più in fretta
riapre, sento un dolore assurdo e piango. Sono stata io possibile. Grazie dell’affetto e della stima: la penso come te, le
a lasciarlo: ero esausta, la nostra relazione non rispecchiava donne sono davvero belle, devono solo convincersene.
i miei valori e mi lasciava sempre con l’amaro in bocca.
Lui mi rendeva sempre triste, facendomi sentire sbagliata.
Molte volte nei litigi mi chiamava pazza, malata, mi urlava A me la sua intervista su F 31 ha
di non toccarlo e non avvicinarmi. Mi diceva che ero una incuriosito: ho cercato tutti i suoi libri!
brutta persona, una “puttana” perché ero stata con altri
prima di conoscerlo. A volte, durante il rapporto, mi Cara Ippolita, ho letto la lettera di aver pubblicato la lettera
scostava e mi torturava sulla mia vita intima passata. Se mi di Rita sulla sua intervista e di critiche: immagino non sia
arrabbiavo diceva che era solo colpa mia. A un certo punto la relativa risposta. Ho riso, stato facile per te. Anna

© Riproduzione riservata
sono diventata passiva, mi sprofondavo in scuse e tornava perché, a me, quell’intervista
la pace. Mi guardavo allo specchio e credevo di essere la ha incuriosito tanto, che in Cara Anna, anche io devo
brutta persona che diceva. Mi odiavo perché non riuscivo biblioteca mi sono presa tutti ringraziare la nostra lettrice
a piacergli e più ci provavo, più lui mi svalutava. Anche i libri della scrittrice Avalli Rita per le osservazioni
una torta fatta da me era motivo di critica. Io so che non disponibili. E non mi è mai critiche sulla mia intervista
sono pazza. Ho i miei difetti, ma penso di essere una bella capitato di farlo per nessun apparsa sul n. 31 di F, che mi
persona. Così ho detto basta. È stata dura, ancora oggi autore. Ho pensato: andiamo hanno stimolato una risposta
soffro, ma se mi guardo allo specchio mi sento meglio. a vedere come scrive una che semplice, ma accorata. Mi
Secondo te, la sua era violenza? Pensi che esageri? Se ha vissuto così tante vite e ha fa piacere che il racconto
minimizzo, torno la ragazza fragile e sottomessa di un anno trovato il modo di affrontare della mia vita abbia suscitato
fa. Ti mando tanti baci e dico alle donne che si sono sentite tante difficoltà. E così ho la sua curiosità al punto da
come me che sono tutte bellissime, dentro e fuori. C. già letto Il nascondiglio della farla andare in cerca dei
farfalla. Ma solo ieri, grazie miei precedenti libri. Sono
Cara C., sei stata bravissima a interrompere una relazione che a Rita, ho realizzato che la felicissima di aver guadagnato
era diventata una serie infinita di violenze psicologiche. Non rubrica che leggo da anni ogni una nuova lettrice. E la
tornare più con la mente a quei brutti episodi, ma guardati allo settimana la tiene lei! Che ringrazio, Anna, per la
specchio ogni giorno e dì a te stessa che meriti il meglio dalla svaporata. Quindi, un po’, la sensibilità che dimostra nel
vita. Di ragazzi che vogliono esercitare il potere per sentirsi conoscevo già! Bene così, un tenere conto che per me non
“grandi” a tue spese, annientando la tua autostima, magari per abbraccio e grazie, tra tutte, sia stata una scelta facile.
154

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf