Sei sulla pagina 1di 3

VERIFICA SCRITTA PER LA CLASSE III

Le origini della filosofia: da Talete a Parmenide

1) Quali furono i primi filosofi e di che cosa si interessarono?


__________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________

Che cosa significa "Arché"?


__________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________

2) Quali furono le condizioni che permisero lo svilupparsi del filosofare?


 Politica, economia, società
 Religione, tradizione, economia
 Politica, religione, economia
 Religione, storia, mito

3) Indicare a quale dei seguenti autori è attribuibile questo frammento: "principio delle cose
che sono è l'illimitato… donde le cose che sono hanno la generazione, e là hanno anche il
dissolvimento secondo la necessità. Infatti esse pagano l'una all'altra la pena e l'espiazione
dell'ingiustizia secondo l'ordine del tempo".
 Anassimene
 Talete
 Anassimandro
 Eraclito
4) Talete compose un’opera, intitolata “Sulla Natura” come molte altre dei presocratici.
 Vero
 Falso

5) Collega ciascuno dei tre filosofi alla sostanza in cui egli riconosce l’archè.

Talete Fuoco
Anassimene Acqua
Anassimandro Aria
Eraclito Infinito

6) Talete è rilevante dal punto di vista filosofico perché:


 è stato il primo porsi come problema l’archè.
 è stato il primo a fondare una scuola filosofica in Occidente.
 è stato il primo a trasmettere la propria filosofia in forma di libro.
 è stato il primo a individuare nel fuoco il principio generatore delle cose.

7) Qual è la novità della filosofia di Anassimandro?


 Essere di impostazione mitico-religiosa.
 Non proporre come sostanza dell’archè un elemento fisico.
 Liberarsi dall’impostazione del suo maestro, Talete.
 Proporre una filosofia politica per la “polis”.

8) Quale dei naturalisti ionici parla di moti di rarefazione e condensazione?


________________________________________________________________________

9) Quali tra le seguenti erano discipline della scuola pitagorica?


 Aritmetica, astronomia, geometria, musica.
 Astrologia, astronomia, geometria, matematica.
 Aritmetica, geometria, fisica.
 Studio dell’anima, etica, giurisprudenza.
10) Per i pitagorici, il concetto di bontà era associato a quello di forma, e la forma migliore,
quella finita, era simboleggiata dai numeri dispari.
 Vero
 Falso

11) Come viene definita dai pitagorici la teoria della trasmigrazione delle anime?

12) Per Parmenide, qual è la proprietà di ciò che si può dire e pensare?
 Immobile, unico, incorruttibile.
 Immobile, unico, eterno, sempre identico a sé.
 Molteplice, in divenire, polimorfo.
 Molteplice, in evoluzione, mai identico a sé.