Sei sulla pagina 1di 4

SAUL BRAVETTI LA STORIA DELLALBERGO IL LIDO DI PIEDILUCO

Terni ha avuto negli anni 30 accanto alla scuola ternana dei pittori
davanguardia (De Felice, Ciaurro, Mirimao), una scuola meno conosciuta di
architetti moderni che vale la pena di riscoprire.
Se limmagine della citt moderna senza dubbio stata plasmata dallopera di
Bazzani , Lattes, Ridolfi, emerge non di secondaria importanza lopera di Saul
Bravetti architetto cesenate che lavor a Terni per quasi 10 anni.
Bravetti si era laureato come Lattes presso la Regia Scuola di Architettura di
Roma nel 1931, e aveva poi frequentato attivamente lo studio di uno degli
urbanisti italiani pi grandi: Luigi Piccinato.
Il suo stile guarda ai modelli europei del Razionalismo di Le Courbusier, Gropius
e Mies von de Rohe.
A Terni dopo la morte improvvisa dellarchitetto Lattes nel 1934, lui a
prendere in mano le redini del piano regolatore, sviluppando il dettaglio dei
piani particolareggiati della citt e abbozzando il disegno definitivo di quello
che sar Corso Littorio (ora del Popolo).
A Terni lascia alcuni interventi rilevanti anche di carattere urbanistico, tra cui
lattuale quartiere Andrea Costa adiacente a Via Rosselli e il quartiere Italia.
Un intervento praticamente sconosciuto quello relativo alla realizzazione
dellalbergo Il lido sul lungolago di Piediluco, attualmente completamente
stravolto dal suo aspetto originario.
Ledificio risalente al 1938 risultava un ampliamento di un abitazione
preesistente ed era caratterizzato da una lunga terrazza su pilotis che
guardava verso il lago.
Ledificio per luso dei tetti piani , delle superfici vetrate e per la sua terrazza
sospesa sul lago, si colloca
stilisticamente sul solco dei maestri del
razionalismo europeo .
Il progetto dellalbergo venne recensito dallarchitetto Plinio Marconi nella
rivista Architettura diretta da Marcello Piacentini nel marzo del 1939.
Non sappiamo quando lalbergo sia stato ristrutturato e abbia preso laspetto
attuale, probabilmente negli anni 60. Dellalbergo originario del Bravetti non
rimane che la terrazza che affaccia sul lago ora in stato di completo
abbandono.

Un amplia documentazione fotografica depoca dellalbergo presente


nellarchivio della BCT di Terni.
Il Bravetti abbandon Terni nel 1941 chiamato alle armi, fu catturato nel nordAfrica e rimase in detenzione negli USA per tutta la guerra.
Tornato in Italia nel 1946, continu la sua attivit darchitetto nella sua terra
natale: la Romagna.
Si spense nel 1971 a Savignano sul Rubicone

Figura 1 - Il prospetto dell'albergo di Piediluco

Figura 2 - Prospetti dell'albergo di Saul Bravetti a Piediluco

Interessi correlati