Sei sulla pagina 1di 5

2) L'ARCHITETTO, IL PARTENONE ED IL TRANSATLANTICO.

Larchitettura antica e Le Corbusier


a cura di Maria Grazia Rossi

BIOGRAFIA
Nato in Svizzera, a 14 anni il giovane Charles-Edouard si iscrive alla locale scuola d'arte, dove apprende tecniche inizialmente estranee a quelle che gli serviranno per l'opera architettonica, acquisendo per capacit di pittore, scultore e cesellatore (un primo successo sar a soli quindici anni un premio all'Esposizione di Arti Decorative di Torino del 1902 con un orologio da taschino). Il suo maestro, tuttavia, lo spinge ad orientarsi verso l'architettura e in questo senso rimangono fondamentali i suoi lunghi viaggi compiuti tra il 1906 e il 1914 in varie citt d'Europa: in primo luogo in Italia (tra la Toscana e il Veneto) dove studia dal vivo le architetture rinascimentali e seisettecentesche, e poi a Budapest e a Vienna, dove entra in contatto con l'ambiente della Secessione viennese. A Berlino conosce Gropius e Mies Van der Rohe, abbandonando per il loro studio non condivendo la personalit del loro maestro, Behrens. Nel 1917 decide di stabilirsi definitivamente a Parigi, dove gi aveva vissuto in periodi alterni dal 1908. Qui lavora prima nello studio di Auguste Perret, pioniere del cemento armato, e poi - grazie agli insegnamenti del maestro che lo stimolano ad approfondire i materiali piuttosto che gli elementi teorici - fonda una fabbrica di mattoni che non decolla, e nel 1922 apre al numero 35 di Rue de Svres un atelier di architettura insieme al cugino Pierre Jeanneret. Inizia cos la definitiva stabilizzazione, che lo porter in pochissimi anni a un enorme successo. Solo dopo la guerra, nel 1946, lascia l'atelier per New York, ormai celebre e stimato. Muore nel 1965

Schizzo di Le Corbusier dellAcropoli di Atene dal suo Taccuino di viaggio.

CHARLES-EDOUARD JEANNERET

Schizzo di una casa pompeiana

Progetto di Citt per 3 milioni di abitanti piano per una citt di tre milioni di abitanti

Notre Dame du Haut

Unit dabitazione a Nantes-Rez

Casa dom-ino Villa Savoye

Rilievo del Modulor nellUnit dabitazione a Nantes-Rez

La Ville Radieuse

Plan Voisin per Parigi Modulor

unit dabitazione di Marsiglia

Villa Savoye

Verso unarchitettura, Parigi, 1923.

Quando le cattedrali erano bianche. Viaggio nel paese dei timidi, Parigi, 1937.

Sezione Aurea

Villa Stein, 1927

1912 Villa Jeanneret, detta Maison Blanche a La Chaux-de-Fonds, Svizzera, oggi sede della omonima associazione. 1953 Unit d'Habitation di Briey en Fort, Francia. 1912 Sistema costruttivo Dom-Ino, senza luogo definito (non realizzato). 1946 Fabbrica Claude e etprogetto Duval a delle Saintcase Di, Francia. 1953 Convento di Santa Maria della Tourette a Eveux (vicino a [Lione]), Francia. 1916 Villa Schwob a La a Chaux-de-Fonds, Svizzera. 1946 Villa Curutchet La Plata, Buenos Aires, Argentina. 1957 Museo dell'arte occidentale, Tokyo, Giappone. 1916 Villa al maredi per Paul Poiret, senza definito ( non realizzato ). Secondo Le Corbusier: primo contatto con 1949 Progetto urbanizzazione detto luogo Roq et Rob a Roquebrun - Cap-Martin, Francia (non realizzato ). 1957 Padiglione del Brasile nella citt universitaria di Parigi, Francia. una clientela selezionata . Notre Dame du Haut a Ronchamp, Francia. 1950-1955 Cappella di 1958 Pavillon Philips allEsposizione Internazionale di Bruxelles, Belgio 1920 Case Citrohan senza luogo definito (non realizzato). 1950 1952 Piano progetto regolatore di Chandigarh, India. (distrutto). 1922 Casa-atelier per il pittore Amde Ozenfant avenue de di Reille 53 a Parigi, Francia (rimaneggiato ). da Le Corbusier si citano: 1950 1965 Progetto degli edifici dellarea del in Campidoglio Chandigarh, India. Tra i progetti realizzati 1960 Centro sportivo, Centro sociale e Unit d'Habitation a Firminy, Francia. 1922 Villa Besnus a Vaucresson, Francia. 1952-1956 Edificio della Alta corte di giustizia; 1961 Centro di Arti Visive Carpenter (Carpenter Visual Arts Center), Universit di 1922 Citt contemporanea per tre milioni di abitanti, senza luogo definito ( non realizzato). 1952-1964 Museo e galleria d'arte; Harvard, Cambridge, Massachusetts, Usa 1923 Casa per i genitori, Maison o, anche, villa Le Lac a Corseaux, sul Lago di Ginevra, Svizzera, 1953-1964 Edificio deldetta Club Petite Nautico; 1961 Centro dei Congressi e Hotel nellarea della Gare dOrsay a Parigi, Francia Pagina monografica della Ecole Atheneum, in ( FR) 1953-1958 Segretariato; (non realizzato). 1923 Villa La Roche-Jeanneret in square du Docteur Blanche 8/10 a Parigi, Francia. 1955-1961 Sede del Parlamento; 1962 Progetto per una chiesa a Bologna, Italia ( non realizzato). 1924 Quartiere Frugs a Pessac, Francia. aree esterne del Campidoglio (la Torre dOmbra, La Mano Aperta, il fossato della Considera zione, il Monumento ai Martiri), 19591964 Scuola darte; Sistemazione 1963 Padiglione Heidi Weber, detto Maison de lhomme, che accoglie il Centre Le 1925 Plan Voisin apostumi. Parigi, Francia (non realizzato). progetti ultimati Corbusier a Zurigo, Svizzera. 1926 Padiglione dell'Esprit Nouveau per di l Esposizione delle (dimensioni Arti decorative edxIndustriali Moderne a Parigi, Francia (vicino a Mentone), Francia. 1951-1952 Il Cabanon , casa in legno vacanza al mare 3,36 3,36 m) di Le Corbusier a Cap-Martin 1963 Progetto per il Centro di calcolo elettronico Olivetti a Rho, Milano, Italia (distrutto ; ricostruito a Bologna, Italia nel 1977 da Giuliano Gresleri e Jos Oubreire). 19511956 Case Jaoul a Neuilly-sur-Seine (sobborgo di Parigi), Francia. (non realizzato). 19261927 Due case al quartiere desposizione Weissenhof a Stoccarda, Germania. 1951 Iniziano una serie di straordinarie costruzioni ad Ahmedabad, India: Museo, Palazzo dellAssociazione dei Cotonieri, vil la Shodan e villa Sarabhai. 1965 Progetto per lospedale di Venezia, Italia ( non realizzato). 1926-1928 Villa Stein dedi Monzie in Rez, rue du Professor Victor-Pauchet a Garches (Vaucresson), 1951 Unit d'habitation NantesFrancia. Sito sullUnit dhabitation di Rez, in ( FR) Francia. 1926 Villa Cook a Boulogne, 1953 Unit d'Habitation di Francia. Briey en Fort, Francia. 1926 Casa Guiettedi ad Anversa , Belgio. 1953 Convento Santa Maria della Tourette a Eveux (vicino a [Lione]), Francia. 1927-1928 Palazzo della Societ delle Nazioni a Ginevra, Svizzera, progetto di primo e secondo grado ( non 1957 Museo dell'arte occidentale, Tokyo, Giappone. realizzato ). 1957 Padiglione del Brasile nella citt universitaria di Parigi, Francia. 1928-1936 - Centrosoyouz, ex sede delle cooperative sovietiche a Mosca, Russia. 1958 Pavillon Philips allEsposizione Internazionale di Bruxelles, Belgio ( distrutto). 1928 Villa Savoye a Poissy-sur-Seine, Francia. 1960 Centro sportivo, Centro sociale e Unit d'Habitation a Firminy, Francia. 1929 Cit de Refuge rifugio), dormitori realizzati per Arts l Esercito della Salvezzadi a Harvard, Parigi, Francia. 1961 Centro di Arti(citt Visive Carpenter (Carpenter Visual Center), Universit Cambridge, Massachusetts, Usa 1929 Appartamento attico Beistgui a nellarea Parigi, Francia, ( distrutto ). a Parigi, Francia ( non realizzato). 1961 Centro dei Congressi e Hotel della Gare dOrsay 1929 Mundaneum , Museo Mondiale a Ginevra, Svizzera (non realizzato ). 1962 Progetto per una chiesa a Bologna, Italia ( non realizzato ). 1930 Progetto urbanistico della Ville Radieuse senza luogo definito (nonilrealizzato ).Corbusier a Zurigo, Svizzera. 1963 Padiglione Heidi Weber, detto Maison,de lhomme , che accoglie Centre Le 1930 Progetti di urbanizzazione di Algeri, Algeria ( non realizzato 1963 Progetto per il Centro diA,B,C,H calcolo elettronico Olivetti a Rho, Milano, ). Italia ( non realizzato). 1930 Palazzo dei per Soviet a Mosca, (non realizzato ). 1965 Progetto lospedale di Russia Venezia, Italia ( non realizzato ). 1930 Padiglione svizzero nella citt universitaria di Parigi, Francia. 1930 Immeuble Clart a Ginevra, Svizzera. 1930 Piano urbanistico di Saint-Di, Francia (non realizzato). 1931 Edificio in rue Nungesser et Coli 24 a Parigi, Francia. Allattico di questo edificio Le Corbusier costru la sua abitazione, in cui visse fino alla morte. 1935 Grattacelo cartesiano, senza luogo definito (non realizzato). 1939 Museo a crescita illimitata, senza luogo definito (non realizzato). 1945-1952, Unit di Abitazione di Marsiglia (Unit d'Habitation), Francia. 1945 Ministero dellEducazione Nazionale, realizzato in collaborazione con Lucio Costa e Oscar Niemeyer a Rio de Janeiro, Brasile.

OPERE PRINCIPALI

DESCRIZIONE DELLOPERA
Nel 1927 realizza, a Garches, la villa Stein. Questa casa che riunisce in s confort, lusso ed estetica architettonica, rappresenta una tappa importante nellopera di Le Corbusier. Tutta la casa sorretta da uno schema di pilotis posti a intervalli di 5 di 2,5 metri (riuniti tutti insieme formerebbero una sezione in cemento armato di soli 110 x 80 cm2) che non vincolano in alcun modo la disposizione interna degli spazi.

BIBLIOGRAFIA DAPPROCCIO
- LE CORBUSIER, Vers une Architetture, Paris 1923. Tradotto in italiano da P.L. Cerri, P.L. Nicolin e C. Fioroni, Verso un architettura, Milano 1973. - LE CORBUSIER, Quand le s cathdrales taient blanches. Voyage au pays des timides, Paris 1935. Tradotto in italiano da Mario Sangiorgio, Quando le cattedrali erano bianche, Faenza 1975. - Dizionario Enciclopedico di Architettura e Urbanistica (D.A.U.), diretto da P. Portoghesi, ed. 1969 e seg, ad vocem. (Le Corbusier, Vol. III, pp. 346-350). - K. FRAMPTON, Storia dellarchitettura moderna, Bologna, II ed. 1985 (Le Corbusier, pp. 169-182). - A. MUNTONI, Lineamenti di storia dellarchitettura contemporanea, Roma-Bari, 1998. (Le Corbusier, pp. 157-162).