Sei sulla pagina 1di 3

QUANTUM BOX

ABSTRACT
Lo scopo di questa esperienza quello di calcolare le dimensioni e la distanza di
legame C-C di particolari molecole con doppi legami coniugati che, contenendo
elettroni liberi di muoversi, possono essere assimilate a delle scatole quantiche
monodimensionali al cui interno intrappolata una particella. Per farlo, si sfruttano
gli spettri di assorbimento UV , che permettono di misurare lenergia assorbita
durante la transizione elettronica HOMO LUMO.
INTRODUZIONE
possibile assimilare una molecola lineare con doppi legami coniugati, come il
butadiene o lesatriene, ad una scatola monodimensionale, allinterno della quale
sono confinate delle particelle. Sfruttando lequazione di Scrhdinger si ricava che
la funzione donda che descrive il moto della particella (elettrone) la seguente:
h 2
8 2m

d2
+ (E V) = 0
d x2

Per assicurarci che la particella sia confinata allinterno della scatola, attribuiamo
arbitrariamente un potenziale nullo allinterno della scatola ed un potenziale infinito
fuori, ottenendo:
d2
= NESSUNA SOLUZIONE [(x) = 0]
dx 2
h 2
8 2m

d2
+E=0
dx 2

OVVERO

8m
d2
= 2
h2
dx

Da cui possibile ricavare, con gli opportuni passaggi matematici, che:


En =

n 2h 2
8ma 2

In cui E lenergia, a la lunghezza della scatola, n un numero intero


(numero quantico) che rappresenta il livello energetico, m la massa della
particella (nel nostro caso lelettrone) ed h la costante di Plank.

Conoscendo la struttura della molecola utilizzata come scatola e sapendo il numero


esatto degli elettroni che contiene, possibile ricavare i numeri quantici dei livelli
energetici tra cui avviene la transizione elettronica (HOMO LUMO), utilizzando
il modello FEMO (Free Electron Molecular Orbital). Lenergia della transizione pu
essere facilmente misurata effettuando uno spettro di assorbimento UV-VIS-NIR, da
cui possibile trovare la lunghezza donda e quindi lenergia assorbita durante la
transizione (gap energetico tra gli orbitali interessati dalla transizione).
Esplicitando dunque a dalla precedente equazione quindi possibile conoscere la
dimensione della molecola utilizzata come scatola.
Per conoscere la distanza di legame C-C sufficiente dividere il valore cos ottenuto
per il numero di atomi di carbonio di cui composta la molecola.
STRUMENTAZIONE
Per lesperienza stato utilizzato uno spettrometro UV-VIS a doppio raggio che
permette di effettuare una baseline, sottraendo lassorbimento del bianco punto per
punto. Questo sistema permette di avere misurazioni accurate con un basso rumore
di fondo.
PROCEDURA
Per lesperimento sono state preparate delle soluzioni di 1,6-Diphenyl-1,3,5hexatriene e 1,4-Diphenyl-1,3-butadiene, entrambe ad una concentrazione di 510 -5
M in esano (lesano stato scelto in quanto necessario utilizzare un solvente
apolare che non interagisca con il campione in esame). Per la determinazione della
energia assorbita durante la transizione stata utilizzata la lunghezza donda
corrispondente al picco a pi bassa energia tra quelli ottenuti, in quanto esso
quello dovuto alla transizione elettronica a cui siamo interessati per lesperienza. Gli
altri picchi si riferiscono a transizioni secondarie e meno energetiche.
RISULTATI E DISCUSSIONI
Per quanto riguarda il butadiene, il picco di assorbimento corrispondente alla
transizione elettronica desiderata stato trovato ad una lunghezza donda pari a
240,6 nm. Applicando la legge di Plank:
E = h
possibile trovare che lenergia associata alla transizione :
E = 8,26683 10 -19 J
da cui possibile ricavare le dimensioni della scatola utilizzando la relazione:

En =

n 2h 2
8ma 2

Esplicitando a , si ottiene che la dimensione della scatola :


a = 6,03983 10 -10 m
da cui, dividendo per il numero di atomi di carbonio che compone la molecola, si
ottiene che la distanza di legame C-C :
DISTANZA DI LEGAME C-C = 0,15 nm
Utilizzando lo stesso procedimento possibile ricavare le stesse informazioni anche
per lesatriene. Per quest'ultimo si osserva il picco di assorbimento UV a 334,6 nm.
Sono stati ottenuti i seguenti risultati:
E = 5,94441 10 -19 J
a = 8,4276 10 -10 m
da cui si ottiene:
DISTANZA DI LEGAME C-C = 0,14 nm.
I dati ottenuti concordano perfettamente con i dati riportati in letteratura, in cui si
riporta una distanza C-C pari a 0,14 nm.