Sei sulla pagina 1di 5

Circolo Didattico Figline Valdarno a.s.

2006-2007
Formazione ForTic2
1.10 Progetto cinema di Maria Faccin Studio di caso
Ordine di scuola: primaria, secondaria di primo e di secondo grado Crediti: 4
INTRODUZIONE
!es"erienza si colloca nel #uadro di un "rogetto nazionale "romosso dal M$%& e
denominato Piano per la promozione della didattica del linguaggio
cinematografico e audiovisivo nella didattica c'e 'a (isto) in un "ercorso triennale
di *ormazione) coin(olte) "er il Veneto) +0 docenti e "i, di -00 studenti)
a""artenenti a scuole di ogni ordine e grado della regione.
$l .iano mira(a a "romuo(ere e delineare) in colla/orazione con $stituzioni) 0nti) es"erti #uali*icati
di settore) "ercorsi di *ormazione ri(olti ai docenti con l!o/ietti(o "i, am"io) attra(erso la ricaduta
didattica) della *ormazione degli studenti "er:
*a(orire e s(ilu""are una gestione autonoma e consa"e(ole del ra""orto con
la s*era dell!in*ormazione e della comunicazione audio(isi(a1
atti(are nuo(e strategie conosciti(e c'e utilizzino la "luralit2 dei linguaggi
"ro"ri del (issuto dei ragazzi) caratterizzato dall!es"losione e dalla
contaminazione dei media audio(isi(i 3cinema) tele(isione) 'ome (ideo) CD
e DVD multimediali) (ideo-gioc'i) ecc..4) *ornendo ca"acit2 di ri*lessione)
di decodi*ica) di uso atti(o e di consa"e(olezza critica1
educare ai media anc'e mediante la com"osizione del testo audio(isi(o e l5uso delle nuo(e
tecnologie1
"otenziare le ca"acit2 es"ressi(e) immaginati(e) creati(e.
$l "ercorso *ormati(o) 'a "ermesso di atti(are) a seguito della "arte di cornice teorica e dei moduli
metodologico-didattici e di "rogettazione) la/oratori con gli studenti) nelle classi dei docenti stessi)
con la "resenza di un docente esterno) es"erto del settore.
DESCRIZIONE DELLESPERIENZA
Deini!ione de" #ro$"ema
a scelta della ti"ologia di la/oratorio 6 "artita da istanze "lurime1 la "rima) connessa
al .iano nazionale) (ede(a la necessit2 di su"erare la consuetudine) ed il limite) di
"ro"orre ai ragazzi solo lo studio del ra""orto tra cinema e letteratura o l!analisi di
*ilm1 la seconda intende(a "ro"orre es"erienze inno(ati(e) adeguando il modo di *are
didattica anc'e agli interessi degli studenti c'e) nell!e7tra scuola) (i(ono uno stretto ra""orto con i
media e con i linguaggi c'e li caratterizzano e sui #uali 'anno com"etenze s"esso ignorate o non
riconosciute dalla scuola. Vale) "er tutti) il detto: 8gli studenti vanno a scuola) gli insegnanti stanno
a scuola1 gli studenti stanno in &ete) gli insegnanti vanno in &ete9.
0cco) #uindi) l!occasione "er in(ertire i ra""orti e *ar (i(ere) a docenti e studenti)
un!es"erienza c'e nasce da un /isogno comune e "ortatrice) "er entram/i) di nuo(i
(alori e nuo(e moti(azioni. a terza esigenza 6 stata #uella di ri*lettere sul ra""orto)
non *acile e s"esso contraddittorio) tra media e scuola. :on /asta la scorciatoia del
tecnologico1 occorre la(orare didatticamente e culturalmente sulla multimedialit2 in "ros"etti(a
*ormati(a) rendendo i ragazzi "rotagonisti atti(i) ca"aci di a""ro"riarsi criticamente) ma anc'e
creati(amente) dei di(ersi codici del linguaggio.
Narra!ione de" ca%o
$l la/oratorio 8Video-cli" Video-idea9 6 stato realizzato nell!anno scolastico 200;-200+) nel corso
della terza annualit2 del "rogetto nazionale) con la classe ;< = 3indirizzo storico4 del iceo
>cienti*ico >tatale 8=iordano ?runo9 di Venezia Mestre) con l!insegnante di italiano) "ro*.ssa
>andra Cocc'i. =li studenti 3@2 *emmine e @0 masc'i4 "ossede(ano) all!a((io dell!es"erienza) "er
es"erienze didattic'e "regresse) la conoscenza degli elementi di /ase del linguaggio audio(isi(o.
@
Circolo Didattico Figline Valdarno a.s. 2006-2007
Formazione ForTic2
$l "rogetto) a carattere multimediale) 'a (isto la realizzazione di un (ideocli") a cura degli studenti
della classe) coordinati dall!insegnante e con il su""orto di un es"erto
esterno.
$l la/oratorio) inserito nel "rogramma di $taliano) 6 stato *inalizzato a:
sa"er strutturare un testo scritto in se#uenze di immagini static'e1
sa"er cogliere relazioni *ra elementi di(ersi1
sa"er utilizzare il linguaggio sim/olico 3ra""resentazione del mondo
attra(erso le "arole e le immagini in modo connotati(i e non didascalico41
s(ilu""are ca"acit2 di traduzione intersemiotica1
ac#uisire tecnic'e di ela/orazione e montaggio di immagini e suoni al com"uter1
migliorare l!interazione di gru""o.
!itinerario didattico) di @A ore com"lessi(e) 6 stato articolato "er *asi:
lezione introdutti(a) a cura dell!insegnante) sull!origine) la *unzione) la
ti"ologia) l!e(oluzione del linguaggio dei (ideocli"1
lezione dell!es"erto 3=ianni Trotter4 sulla struttura di un (ideocli") con la
(isione di alcuni esem"i sia realizzati da scuole c'e "ro*essionali1
scelta del ti"o di (ideocli" da realizzare1
analisi di alcuni testi musicali "ro"osti dagli studenti stessi) dal docente e dall!es"erto1
scelta) attra(erso la discussione) di una canzone il cui testo) "er i ragazzi) *osse signi*icati(o e
ra""resenta/ile mediante immagini1
analisi del testo1
raccolta) ris"etto al testo) del materiale "ossi/ile) a cura dei gru""i o"erati(i *ormati da
cin#ueBsei studenti) e selezione colletti(a e moti(ata delle immagini *unzionali all!intenzione
comunicati(a) con l!utilizzo di *igure retoric'e 3similitudini) meta*ore) antitesi) clima7 ecc.41
de*inizioni delle immagini da realizzare e7 no(o 3*oto digitali) *otomontaggi41
indi(iduazione) sulla /ase del contenuto in*ormati(o e del ritmo della canzone) del numero di
immagini da ra""ortare) in se#uenza) ai singoli (ersi1
in colla/orazione con l!es"erto di linguaggi audio(isi(i e multimediali) creazione) e
mani"olazione di immagini1montaggio di immagini ed audio al com"uter) con l!utilizzo di
so*tCare s"eci*ico1
documentazione dell!es"erienza.
:elle (arie atti(it2) di ti"o curricolare ed e7tracurricolare 3la/oratorio immagini e di montaggio4) ci
si 6 a((alsi di metodologie (arie:
la lezione dialogica "er coin(olgere atti(amente gli studenti nella consa"e(olezza e nello s(ilu""o
del "ercorso didattico e "er "ermettere loro di con*rontarsi) *are osser(azioni) a(anzare "ro"oste)
discuterne la "ertinenza) comunicare im"ressioni e intuizioni1
il learning /D doing1
il "ro/lem sol(ing1
il la(oro colla/orati(o.
$ materiali utilizzati sono stati di (ario ti"o: giornali e ri(iste) com"uter) stam"ante) e scanner)
(ideocamera digitale collegata al com"uter tramite "orta *ire-Cire e montata su stati(o) macc'ina
*otogra*ica digitale) monitor TV) so*tCare di cattura) "rogrammi "er l!ela/orazione delle immagini
e "er il montaggio (ideoBaudio.
2
Circolo Didattico Figline Valdarno a.s. 2006-2007
Formazione ForTic2

:el "rocesso (alutati(o le in*ormazioni sono state raccolte con l!osser(azione sistematica 3in
itinere4 dei com"ortamenti dei singoli studenti e della classe e dalla discussione colletti(a) seguita
alla "roiezione *inale del (ideocli" anc'e a studenti di altre classi) sull!e**icacia comunicati(a e
sulle #ualit2 estetic'e del "rodotto. !es"erienza (issuta dal gru""o-classe con entusiasmo e
con(inzione) 'a costituito occasione di crescita cogniti(a e socio-a**etti(a. $n tutte le *asi c'e 'anno
scandito la realizzazione del (ideocli" 8Vita s"ericolata: destinazioneE .aradisoF9) gli studenti) a
"artire dal testo-"retesto di Vasco &ossi 8Vita s"ericolata9) 'anno "otuto a**rontare il do""io
/inario delle lettura e della scrittura di un testo multimediale attra(erso un a""roccio atti(o e
"ro"ositi(o) a**rontando le "ro/lematic'e connesse al ra""orto tra linguaggi monomediali) alla
comunicazione ed ai linguaggi sim/olici) rica(ando elementi di studio ma anc'e di ri*lessione
critica.
&oti'a!ioni
$n un contesto scolastico come #uello della scuola su"eriore) do(e la "rogrammazione 6 molto
legata ai contenuti e agli o/ietti(i della disci"lina) a((iare atti(it2 di s"erimentazione come #uella
descritta signi*ica) "er l!insegnante) non solo "ro"orre ai ragazzi es"erienze nuo(e e moti(anti ma
anc'e ri"ensare la "ro"ria disci"lina) le "ro"rie metodologie) mettersi in gioco in territori "oco
es"lorati dalla scuola ma molto (icini e integrati nel mondo dei ragazzi. >igni*ica anc'e ri(edere il
modo di stare in classe) di organizzare s"azi e tem"i1 com"orta il mettersi in una logica di
"rogettualit2 condi(isa con gli studenti) con l!es"erto) con il coordinatore regionale del "rogetto. a
natura stessa dell!atti(it2 "ermette di coin(olgere tutti i ragazzi) di utilizzare tecnologie a loro note)
di es"lorare e ri*lettere sulle "otenzialit2 dei media) anc'e in cam"o didattico1 al docente *ornisce la
"ossi/ilit2 di organizzare di educare al linguaggio audio(isi(o ma anc'e di "rodurre multimedialit2
rendendo gli studenti "rotagonisti atti(i e ca"aci di a""ro"riarsi e di utilizzare i di(ersi codici di
linguaggio.
!es"erienza:
6 sicuramente tras*eri/ile ad altri li(elli scolastici1
"ermette di dare (oce) "er la scuola "rimaria e secondaria di "rimo grado)
a molte delle ragioni es"licitate nelle $ndicazioni :azionali e nel .0C%.1
6 caratterizzata da una "rogettualit2 *orte) da una im"ostazione so"rattutto
interdisci"linare) da o/ietti(i tras(ersali mirati allo s(ilu""o della "ersona.
Guali soggetti) #uali contenutiF .ossono essere molte"lici: da contenuti
disci"linari (eri e "ro"ri 3ad esem"io con testi inglesi4 alla ra""resentazione della realt2 in c'ia(e
originale ed ironica) al racconto di una situazione in c'ia(e emoti(a) al dare H(oce! ai "ro/lemi)
all!alleggerire contenuti a (olte "oco digeri/ili. :aturalmente l!et2 degli studenti determina le scelte
del ti"o di contenuti e di o/ietti(i1 con i /am/ini le immagini "ossono essere sostituite dai loro
disegni e dalle *oto digitali e la "arte audio "uI essere realizzata con le loro (oci.
DOCU&ENTAZIONE
Pen%are #er immagini. Lo %ta %i racconta( - 3$nter(iste a cura del gru""o di "rogetto4
a scelta della canzone
8Tra tanti testi musicali) a//iamo scelto Vita spericolata di Vasco &ossi "erc'J ris"ecc'ia le nostre
as"irazioni) la nostra (oglia di essere li/eri) di e(adere) di trasgredireE K una canzone densa di
signi*icato) ca"ace di emozionare generazioni di(erse1 inoltre) "er la sua struttura sem"lice) ci 6
sem/rata la "i, adatta) tra #uelle "ro"oste) ad essere ra""resentata tramite immagini9) dice inda D.
- >carica Pen%are #er immagini e i te%ti di a"c)ne can!oni
;
Circolo Didattico Figline Valdarno a.s. 2006-2007
Formazione ForTic2
Sitograia e *i$"iograia
>o*tCare
L>cenalDzerL 3+tt#,--....%cena"/!er.com-main.+tm"4 "er l!ac#uisizione (ideo
LMonMeD NamL 3+tt#,--....giant%creamingro$otmon0e/%.com-mon0e/1am-4
"er catturare immagini da una Ce/cam) camcorder) o scanner ed assem/larle come
*rame in una animazione.
LOdo/e .remi6reL 3+tt#,--....ado$e.it-#rod)ct%-tr/ado$e-main.+tm"4 "er ac#uisizione e
montaggio (ideo
Tra i "rogrammi di PindoCs Q. c!6 PindoCs Mo(ie MaMer c'e "ermette anc'e un sem"lice
montaggio audioB(ideo. Oltre alla guida interna del "rogramma si "uI tro(are un LMicromanualeL
in 3+tt#,--....re#)$$"ica.it-2003-$-%e!ioni-%cien!a4e4tecno"ogia-comeare-regi%ti-regi%ti.+tm"4
L>oundForgeL +tt#,--....+it%5)ad.com-%mm- "er l!ela/orazione dei *ile audio e la registrazione
L&umori e suoniL 3+tt#,--....ind%o)nd%.com4
LOnasaziL
3+tt#,--animatec"a/.com-mod)"e%.#+#6o#7mod"oad8name7Section%8i"e7inde98re57'ie.ar
tic"e8artid7244 "rogramma "er animazione
>iti di ri*erimento:
LPim VeenL: 3+tt#,--....ed)%ite.n"-doc%-ed)%ite-'een'i%ion%2020.#d4
LCentro "er l!educazione ai mediaL 3+tt#,--....!airia.it-4
LC0M$L) Ministero dell!0ducazione *rancese) centro "er lo s(ilu""o di "rogrammi "er
l!educazione ai media 3+tt#,--....c"emi.org-4
LM0DL) Ossociazione italiana "er l!educazione ai media e alla comunicazione
3+tt#,--....medmediaed)cation.it-4.
>uono e immagine 3+tt#,--....i"m%o)nd.org-c+ion-4
+tt#,--....i"#ae%edei$am$inic+e%orridono.it-i4$am$ini4anno4o+.+tm
Testi
Cal(ani O.) Educazione, comunicazione e nuovi media. Sfide pedagogiche e
cyberspazio) %tet) Torino) 200@
Cassani D.) Manuale di montaggio video) Roe"li) Milano) 200+
=alliani) .) Metodologia e didattica degli audiovisivi) C0%.) .ado(a) @SS+
andoC) =...) Hypertext .!" #he $onvergence of $ontemporary $ritical #heory and #echnology)
T'e No'ns Ro"Mins %ni(ersitD .ress) @SS+
J(D) ..) %es technologies de l&intelligence. %&avenir de la pens'e ( l&'re informati)ue) .aris)
0ditions a DJcou(erte) @SS0 3trad. it. e tecnologie dell!intelligenza. *l futuro del pensiero
nell&era dell&informatica) Om/re Corte) Verona) 20004.
Maragliano) &.) +uovo manuale di didattica multimediale) aterza) &oma-?ari) @SSA
MaDer) &.0.) Multimedia %earning) Cam/ridge) %ni(ersitD "ress) 200@.
:orman) O.) %a caffettiera del masochista. =iunti) Firenze) @SS0
:orman) D.) Emotional design) O"ogeo
.eto*i N.>) &ossi .. =.) Sistemi segnici e loro uso %a filosofia del linguaggio e la comunicazione
umana multimediale) Vol 2) %ni(. di Macerata. Di"artimento di Filoso*ia e >cienze umane) @SSA.
.eto*i N.>.) .ascucci) =.) Sistemi segnici e loro uso nella comunicazione umana. ,. $omunicazione
visiva" parole e immagini in comunicati statici) %ni(ersit2 di Macerata. Di"artimento di Filoso*ia e
>cienze umane) 200@.
&i(oltella) .. C.) Cesare %-audiovisivo e la formazione) C0DOM) .ado(a) @SS-
&i(oltella .. C.) $ome Peter Pan. Educazione, media e tecnologie oggi) =>) >ant'i2@SS-
&i(oltella .. C.) - Media Education. Modelli, esperienze, profilo disciplinare) Carocci) &oma) 200@
SC:EDA DI APPRO;ONDI&ENTO
a "resente sezione non (uole essere una trattazione teorica dei
contenuti) "er i #uali si rimanda ai testi segnalati nella
/i/liogra*ia) ma una serie di s"unti sui #uali ri*lettere e la(orare.
+
Circolo Didattico Figline Valdarno a.s. 2006-2007
Formazione ForTic2
a "rima analisi riguarda il docente
#roe%%ioni%ta ri"e%%i'o c'e ride*inisce e rimodula il "ro"rio agire tenendo conto dei cam/iamenti
sociali e generazionali in atto. Pim Venn de*inisce #uella attuale e<generation) c'e (i(e ed e(ol(e
in una societ2 multimediatica) il cui tem"o li/ero 6 caratterizzato dalla *re#uentazione dei media)
c'e tras*ormano la ra""resentazione del mondo) il modo di conoscere ed i com"ortamenti.
>carica la >c'eda di a""ro*ondimento
PROPOSTA DI ATTI=IT>
K una atti(it2 da realizzare in "iccoli gru""i. o sco"o 6 (edere come la
comunicazione (eicolata dal ra""orto tra testo e immagine "ossa
assumere connotazioni di(erse a seconda del 8"unto di (ista9 di c'i sceglie
le immagini 3connotazione culturale) sco"o della comunicazione)
destinatario della comunicazione4.
>i tratta di indi(iduare un!idea *orte ris"etto al contenuto da realizzare)
caratterizzata da originalit2 e sim/olismo.
.ase / - $l gru""o de(e scegliere) dal *ile allegato) una canzone 3una "arte4) o""ure "uI
"ro"orne altre 36 im"ortante c'e il testo sia concreto) "oco astratto e con un certo ritmo4)
moti(ando in entram/i i casi la scelta.
.ase - &is"etto al testo ciascun "arteci"ante sceglier2) da ri(iste (arie) una serie di
immagini ca"aci di essere una ra""resentazione sim/olica dell!idea da (eicolare e non la
didascalia del testo stesso. $n gru""o le scelte "ersonali (engono es"licitate e) attra(erso una
discussione colletti(a) si sceglie) "er ogni (erso) l!immagine ritenuta "i, adatta.
.arte *acoltati(a:
.ase 0 - .redis"orre il *ile audio relati(o al /rano stesso 3tratto da cd
musicali4 o scaricato da internet. >i 'a cosT la traccia audio.
.ase 1 - Con lo scanner) o con la (ideocamera digitale 3collegata alla "orta
*ire-Cire del com"uter do(e 6 installato un so*tCare di cattura (ideo con
*unzione di ac#uisizione *rame /D *rame4 si digitalizzano le immagini.
.ase , - Con PindoCs mo(ie maMer o con uno dei so*tCare segnalato in
/i/liogra*ia si "rocede a inserire le immagini in una 8"ista9 e il testo audio
nella 8"ista audio91 si "rocede "oi all!o"erazione di rendering "er unire le
due "iste.
?uona (isioneUU - $n alternati(a) il docente) "ossi/ilmente in gru""o) "uI discutere su
alcuni dei "unti nodali di cui tener conto nella realizzazione di un comunicato multimediale e
realizzare un (ademecum. Od esem"io:
Olcuni ti"i di medium sono "i, a""ro"riati di altri "er 8(eicolare9 determinati ti"i di
contenuti
Dato un certo ti"o di in*ormazione scegliere il medium "i, adatto a ra""resentarla
>cegliere e com/inare i media in /ase agli sco"i) gli o/ietti(i e l!atti(it2 "re(ista dell!utente
>cegliere e com/inare i media in modo c'e siano com"ati/ili con le conoscenze dell!utente
e il li(ello di com"rensione dell!utente
>elezionare i media in modo da tener conto delle caratteristic'e dell!utente
0(itare con*litti semantici tra media
%sare media di(ersi "er "resentare di(ersi "unti di (ista sullo stesso temaBargomento.
>elezionare i media in modo da incoraggiare la moti(azione) il coin(olgimento dell!utente o
aumentare la #ualit2 estetica della "resentazione
A