Sei sulla pagina 1di 9

Cinematica rotazionale

PIACENTINO - PREITE (Fisica per Scienze Motorie) 28 febbraio 2009 1


Moto Circolare Uniforme
Un oggetto che si muove su una circonferenza con una velocit
costante v, compie un moto circolare uniforme.
Il modulo della velocit resta costante, ma la direzione cambia
continuamente.
Un cambiamento nella direzione della velocit costituisce un'
accelerazione proprio come costituisce un'accelerazione un
cambiamento nel modulo della velocit.
28 febbraio 2009 PIACENTINO - PREITE (Fisica per Scienze Motorie) 2
cambiamento nel modulo della velocit.
a
c
v
t
Il corpo che segue una traiettoria circolare a
velocit costante quindi soggetto ad un'
accelerazione rivolta verso il centro del cerchio,
chiamata accelerazione centripeta. Questa
accelerazione sar uguale ad:
r
v
a
t
c
2
=
Moto Circolare Uniforme
Laccelerazione centripeta dipende da V
t
ed da r
in quanto pi grande la velocit V
t
e pi
rapidamente cambia la direzione della velocit,
quindi l' accelerazione aumenta.
Pi grande il raggio, e meno rapidamente la
velocit cambia direzione e quindi l'
accelerazione diminuisce.
v
2
a
c
v
t
28 febbraio 2009 PIACENTINO - PREITE (Fisica per Scienze Motorie) 3
r
v
a
t
c
2
=

La velocit pu anche essere
espressa in termini di velocit
angolare che si esprime in
radianti al secondo, definendo
cos la velocit tangenziale e
laccelerazione centripeta,
rispettivamente, come
[ ]
(

=
sec
rad

( )
r
r
r
a r v
c t
2
2
e

= = =
Moto Circolare Uniformemente Accelerato
Se il moto accelerato costantemente ed
circolare si parla di moto circolare
uniformemente accelerato.
Questo molto simile a quello rettilineo
uniformemente accelerato, con la sola differenza che
invece di accelerazione e velocit si parla di
accelerazione angolare e velocit angolare.
28 febbraio 2009 PIACENTINO - PREITE (Fisica per Scienze Motorie) 4
accelerazione angolare e velocit angolare.
L'accelerazione angolare definita come la
rapidit di variazione della velocit angolare.

&
= =
dt
d


r
dt
d
r
dt
r d
dt
dv
a
t
= = = =
) (
tan
Parlando di accelerazione
angolare utile definire anche
l'accelerazione tangenziale
da non confondere con l'
accelerazione centripeta a
r
.
Le equazioni cinematiche a confronto
Moto uniformemente accelerato
at v v + =
0
t + =
0
1 1
lineare angolare
28 febbraio 2009 PIACENTINO - PREITE (Fisica per Scienze Motorie) 5
2
0 0
2
1
at t v x x + + =
2
0 0
2
1
t t + + =
) ( 2
0
2
0
2
x x a v v + = ) ( 2
0
2
0
2
+ =
Un problema di cinematica rotazionale
Un punto materiale P si muove lungo una traiettoria
circolare di centro O e raggio R seguendo la legge
oraria:
Dove c=1m/sec
2
la sua accelerazione
s
P

R
o
2
2
1
ct R s = =
PIACENTINO - PREITE (Fisica per Scienze Motorie) 6 28 febbraio 2009
Dove c=1m/sec
2
la sua accelerazione
tangenziale.
o
Si determini nel punto il valore della accelerazione
angolare ed il modulo della accelerazione complessiva.
rad
2
3
=
Un problema di cinematica rotazionale
Si tratta di un moto circolare uniformemente accelerato la
cui velocit tangenziale determinabile come:
s
P

R
E quindi lespressione ct v
= =
ct
dt
ct d
s v
t
=
|

\
|
= =
2
2
1
&
PIACENTINO - PREITE (Fisica per Scienze Motorie) 7 28 febbraio 2009
o
c
R
c
R
t
3 2
= =

E quindi lespressione
della velocit angolare R
ct
R
v
t
= =
Dalla legge oraria si ha
R
ct
2
2
1
=
quindi langolo rad
2
3
=
sar raggiunto allistante pertanto
Un problema di cinematica rotazionale
pertanto il cercato valore di velocit angolare
sec

3
3
rad
R
c
R
c
R
c
= =
a
Per la accelerazione totale a, bisogna ricordare che il
PIACENTINO - PREITE (Fisica per Scienze Motorie) 8 28 febbraio 2009
a P
a
t
a
n
Per la accelerazione totale a, bisogna ricordare che il
moto circolare ed accelerato. E allora laccelerazione
la somma vettoriale di una accelerazione centripeta
e di una accelerazione tangenziale.
Quindi
t n
a a a
r r r
+ =
Pertanto, per il modulo di a, si avr
2 2
n t
a a a + =
Un problema di cinematica rotazionale
A questo punto ricordando che
mentre per la componente centripeta
R
ct
R
v
a
t
n
2 2
) (
= =
c
dt
ct d
v a
t t
= = =
) (
&
che calcolata allistante t prima determinato vale
PIACENTINO - PREITE (Fisica per Scienze Motorie) 9 28 febbraio 2009
che calcolata allistante t prima determinato vale
3
3
2
c
R
c
R
c
a
n
=
|
|

\
|
=
si ottiene
2
2 2
sec
2 2 ) 3 (
m
c c c a = = + =