Sei sulla pagina 1di 12

6.

La trasmissione sinaptica
Testi consultati:

Aidley: The physiology of excitable cells, Cambridge Univ. Press


Nicholls: From Neuron to Brain, Sinauer
D’Angelo Peres: Fisiologia, molecole, cellule e sistemi, Edi-Ermes

Sinapsi: punto di contatto tra cellule nervose o tra neuroni e organi


effettori a livello del quale avviene la trasmissione del segnale.

S. chimiche: il potenziale d’azione nella terminazione presinaptica promuove il


rilascio del neurotrasmettitore che agisce sulla membrana della cellula
postsinaptica
S. elettriche: la corrente fluisce dalla terminazione presinaptica nella cellula
post-sinaptica e ne altera Vm
47
Sinapsi chimiche: Sinapsi elettriche: Gap Junctions
Sinapsi interneuronica

Giunzione neuromuscolare

Gap junctions: spazio sinaptico ridotto a 2 nm.


Connessoni (d= 2 nm): permettono passaggio di
corrente e molecole con PM < 1kD
48
Spazio sinaptico 20-50 nm
Il problema dell’accoppiamento Identificazione del mediatore chimico
elettrico alla sinapsi tramite microioniforesi alla giunzione
neuromuscolare (acetilcolina)

Esperimento di Loewi

49
Sinapsi chimiche Sinapsi elettriche

Recettori ionotropi Recettori metabotropi

Sinapsi gigante nel cordone


Il ritardo sinaptico è addominale del gambero:
∼1ms e ha un alto Q10 ritardo sinaptico ∼0.1 ms

50
La giunzione neuromuscolare
Alla giunzione neuromuscolare dei vertebrati: il potenziale di placca motrice (EPP) evoca sempre il potenziale
d’azione.

Registrazione intracellulare extracell. focale

(B) Nella zona della giunzione il potenziale


d’azione è influenzato dall’EPP

(E) La trasmissione dell’impulso è bloccata dal


curaro in quanto L’EPP è ridotto al si sotto
della soglia.

(C) Nella giunzione curarizzata si può


determinare la natura locale dell’EPP

(F-G) L’effetto dell’eserina (anticolinesterasico)


nella giunzione curarizzata mostra l’azione
antagonistica tra curaro e acetilcolina.

51
Meccanismo ionico del potenziale di placca
Determinazione del punto di inversione (Vinv) e sua dipendenza dalla concentrazione dei vari ioni
nel mezzo extracellulare.

52
Prevenendo la contrazione è possibile il Cl- sostituito con Glutammato,
voltage clamp da +40 a -130 mV [Ca++] è maggiore
Il patch clamp sul canale dell’acetilcolina alla giunzione neuromuscolare
Deteminazione di Vinv e della conduttanza di canale

γ = i/(Vm-Vinv) 53
Il potenziale di placca motrice è sfasato in ritardo
Potenziale e corrente di placca motrice rispetto alla variazione di conduttanza e alla corrente,
a causa della costante di carica della membrana
(τ = Rm * Cm)
Differenza tra l’andamento temporale
dell’EPP (a) e la corrente di placca motrice
(EPC) misurata in voltage clamp (b) nella
giunzione curarizzata; in (c) le linee sono
EPP e EPC sovrapposti, i cerchi sono l’EPP
calcolato dall’EPC con τ = 25 ms

Modello elettrico della


membrana integrato con
il canale dell’acetilcolina

54
EPP, EPC e corrente di singolo canale dell’acetilcolina

N(t) = N(0)*exp(t/τ), dove


τ = tempo medio di apertura del canale
La cinetica di interazione Ach-canale è
determinata dalla costante di vel. della
reazione di chiusura (β):

Ach + R ↔ AchR ↔ AchR* 55


Liberazione quantale del mediatore chimico
La natura quantale è provata tramite:
(1) registrazione dei potenziali spontanei in miniatura (mepp);
(2) registrazione dei potenziali evocati in basso [Ca++]o;
(3) analisi statistica che rivela la distribuzione poissoniana delle
ampiezze;
(4) il contenuto quantale medio (m) può essere calcolato dalla
frequenza di assenza di risposta.

Distribuzione di Poisson:

nx= N (mx/x!) e-m

Dove: n = numero di osservazioni con x quanti, N = numero


totale di osservazioni, m = contenuto quantale medio

56
Ruolo del Ca++ nella liberazione del mediatore chimico.
Effetti della variazione di [Ca++]o e azione antagonista di [Mg++]0

R ∝ [Ca++]4

[Mg++]0
mM

Facilitazione e
depressione della
risposta sinaptica:

0.34 = 0.008
57
1.34 = 2.8
Meccanismo di azione del Ca++
Sinapsi gigante del ganglio stellato del calamaro

Relazione tra depolarizzazione presinaptica e risposta postsinaptica


studiata nella sinapsi gigante del calamaro, con TTX nel mezzo e TEA
nel neurone presinaptico:
(1) Risposta On: la risposta postsinaptica cresce con l’intensità della
corrente depolarizzante presinaptica, ma per grandi depolarizzazioni
prima satura e poi si riduce, diventando zero quando Vm = Eca
(2) Risposta Off: con impulsi di corrente depolarizzante sufficientemente
lunghi e grandi si ha risposta alla fine dell’impulso; la risposta è massima
per Vm = Eca.
(3) Il ritardo sinaptico, presente nella risposta On, è molto ridotto nella
risposta Off. Ciò è spiegato dalla cinetica della variazione di gCa

58