Sei sulla pagina 1di 5

Matematica BlogScuola

Funzioni continue
http://www.matematica.blogscuola.it
matematica@galois.it

Definizione di funzione continua


Definizione 1 : Sia data una funzione y = f (x) avente come dominio l’insieme Df e sia x0 ∈ R.
Diremo che la funzione f (x) è continua nel punto x0 se:

lim f (x) = f (x0 )


x→x0

f (x0 ) b b

x0

Osservazione 1 :

Ponendo l’attenzione sull’uguaglianza che definisce la continuità di una funzione reale di variabile
reale, è possibile effettuare le seguenti considerazioni. Affinché una funzione y = f (x) sia continua in
x0 è necessario che:

a) esista finito il
lim f (x)
x→x0

e quindi, perché ciò avvenga, devono esistere ed essere uguali i limiti per x → x0 − e per x → x0 +
della funzione y = f (x), in formule:

lim f (x) = lim f (x) = l


x→x0 − x→x0 +

b) la funzione sia definita nel punto x0 , cioè deve esistere il valore f (x0 );

c) il valore del limite coincida con quello che la funzione assume nel punto x0 , cioè:

l = f (x0 )

Diamo quindi la seguente:

Definizione 2 : Una funzione y = f (x) avente come dominio l’insieme Df è continua nel punto
x0 ∈ R se esiste finito il limite per x che tende a x0 di f (x) e tale limite coincide con il valore che la
funzione assume nel punto x0 , cioè:
lim f (x) = f (x0 )
x→x0
Punti di discontinuità di una funzione
Discontinuità di prima specie
Definizione 3 : Il punto x0 ∈ R è un punto di discontinuità di prima specie per la funzione
y = f (x) se esistono finiti i limiti sinistro e destro della funzione per x → x0 e tali limiti sono diversi,
cioè:
lim f (x) = l1 6= l2 = lim f (x)
x→x0 − x→x0 +

Definizione 4 : Data una funzione y = f (x) che ammette un punto di discontinuità di prima specie
in x0 , si definisce salto della funzione in x0 la differenza:
S = | lim f (x) − lim f (x)| = |l1 − l2 |
x→x0 − x→x0 +

Esempio 1 : Studiare la continuità della funzione



x + 1, per x ≥ 2
f (x) =
x − 1, per x < 2
4

A
b
3

−1 1 2 3 4

−1

Calcoliamo i limiti della funzione per x → 2 da sinistra e da destra:


lim (x − 1) = 1, lim (x + 1) = 3
x→2− x→2+

Poiché i limiti sono diversi, la funzione presenta nel punto x0 = 2 una discontinuità di prima specie.
Il salto è uguale a
S = |1 − 3| = | − 2| = 2
Esempio 2 : Studiare la continuità della funzione

x − 3, per x ≥ 3
f (x) =
3 − x, per x < 3

−1 1 2 3 4 5 6 7

Calcoliamo i limiti della funzione per x → 2 da sinistra e da destra:


lim (3 − x) = 0, lim (x + 3) = 0
x→3− x→3+

Poiché i limiti sono uguali, la funzione è continua nel punto x0 = 0.

2
Discontinuità di seconda specie
Definizione 5 : Il punto x0 ∈ R è un punto di discontinuità di seconda specie per la funzione
y = f (x) se non esiste oppure è infinito il limite destro e/o sinistro della funzione per x → x0 , cioè:
a) limx→x0 − f (x) = ∓∞ ∨ limx→x0 + f (x) = ∓∞

b) @ limx→x0− f (x) ∨ @ limx→x0+ f (x)

−1 1 2 3 4 5

−1

Esempio 3 : Studiare la continuità della funzione


2
f (x) =
x−5
Il dominio della funzione è dato dall’insieme D = R − {5}. Poiché si ha che:
2
lim =∞
x→5 x−5
possiamo dedurre che il punto x0 = 5 è un punto di discontinuità di seconda specie.

Discontinuità di terza specie


Definizione 6 : Il punto x0 ∈ R è un punto di discontinuità di terza specie o eliminabile per
la funzione y = f (x) se esiste finito il limite della funzione per x → x0 , ma tale limite è diverso dal
valore che la funzione assume nel punto x0 . In formule:

lim f (x) 6= f (x0 )


x→x0

A
bc
2

−1 1 2

Esempio 4 : Studiare la continuità della funzione


x2 − 1
f (x) =
x−1
Il dominio della funzione è dato dall’insieme D = R − {1}. Poiché si ha che:

x2 − 1 (x − 1)(x + 1)
lim = lim = lim (x + 1) = 2
x→1 x − 1 x→1 x−1 x→1

possiamo dedurre che il punto x0 = 1 è un punto di discontinuità di terza specie, in quanto esiste il
limite della funzione per x → 1 ma la funzione nel punto 1 non è definita.

3
Esercizio 1 (svolto) : Studiare la continuità della funzione
x2 − 1
f (x) =
x2 − 4x + 3
Il dominio della funzione è dato dall’insieme D = R − {1, 3}. Studiamo la continuità della funzione
nei punti x1 = 1 e x2 = 3.
1) Si ha:
x2 − 1
lim =∞
x→1 x2 − 4x + 3
Di conseguenza la funzione presenta in x1 = 1 un punto di discontinuità di seconda specie.

2) Si ha:
x2 − 1 (x − 1)(x + 1) x+1
lim = lim = lim = −1
x→3 x2 − 4x + 3 x→3 (x − 1)(x − 3) x→3 x − 3

Di conseguenza la funzione presenta in x2 = 3 un punto di discontinuità di terza specie.

Esercizio 2 (svolto) : Studiare la continuità della funzione


x2 − 1
f (x) =
2x2 − x − 1
Il dominio della funzione è dato dall’insieme D = R − {− 12 , 1}. Studiamo la continuità della funzione
nei punti x1 = − 12 e x2 = 1.
1) Si ha:
x2 − 1
lim =∞
x→− 21 2x2 − x − 1
Di conseguenza la funzione presenta in x1 = − 12 un punto di discontinuità di seconda specie.

2) Si ha:
x2 − 1 (x − 1)(x + 1) x+1 2 1 2
lim = lim = lim = 1 = 3 = 3
x→1 2x2 − x − 1 x→1 2(x − 1)(x + 1 ) x→1 2(x + 1 ) 2(1 + 2 )
2 2 2

Di conseguenza la funzione presenta in x2 = 1 un punto di discontinuità di terza specie.

Esercizio 3 (svolto) : Studiare la continuità della funzione


 x
, per x ≤ 2
f (x) = x−1
2x, per x > 3

Il dominio della funzione è dato dall’insieme D = R − {1}. Studiamo la continuità della funzione nel
punto x1 = 1 e, essendo definita a tratti, nel punto x2 = 2 in cui la funzione cambia legge.
1) Si ha:
x
lim =∞
x→1 x − 1
Di conseguenza la funzione presenta in x1 = 1 un punto di discontinuità di seconda specie.

2) Calcoliamo i limiti della funzione per x → 2 da sinistra e da destra:


x
lim = 2, lim 2x) = 4
x→2− x−1 x→2+

Poiché i limiti sono diversi, la funzione presenta nel punto x2 = 2 una discontinuità di prima
specie. Il salto è uguale a
S = |4 − 2| = 2
Di conseguenza la funzione presenta in x2 = 3 un punto di discontinuità di terza specie.

4
Esercizi 1 : Studiare la continuintà delle seguenti funzioni.
7x2 −1
a) f (x) = 4x2 −1

x+1
b) f (x) = x2 +1

x + 5, per x ≥ 3
c) f (x) =
x − 2, per x < 3
x2 −9
d) f (x) = x2 −5x+6
 x+1
per x ≥ 1
x−3 ,
e) f (x) =
2x + 5, per x < 1

x + 1, per x ≤ 0
f) f (x) = x−2
x , per x > 0

−3x, per x < 2
g) f (x) =
x − 1, per x ≥ 2
2x2 −5x−3
h) f (x) = x2 −4x+3

x+3
i) f (x) = x3 +3x2

x2 −2x+1
j) f (x) = x2 −1

2x2 −x−6
k) f (x) = x2 −6x+8
(
x2 −1
x+4 , per x < 0
l) f (x) = x−1
x+4 , per x ≥ 0