Sei sulla pagina 1di 4

 

L’istogramma dei dati e la deviazione standard


L’istogramma dei dati è una rappresentazione grafica dei dati di una misurazione, al
fine di analizzarne i risultati.

PROCEDURA DI COSTRUZIONE

1) Date le n misure x1 , x2 ,..., xn , riportare su un asse orizzontale il valore massimo xmax e il


valore minimo xmin.
2) Suddividere l’intervallo ( xmin ; xmax ) in un numero k di intervalli di ampiezza:
xmax − xmin
d=
k

essendo k un numero prossimo alla radice quadrata del numero delle misurazioni
effettuate, ossia k ≈ n .

3) Ottenuti gli intervalli:

I1 = ( xmin ; xmin + d )
I 2 = ( xmin + d; xmin + 2d )
...
I k = ( xmin + (k − 1)d; xmax )

si conta il numero delle misure che cade in ciascuno di essi. Siano esse M 1 , M 2 ,..., M k
ottenute considerando appartenenti a un intervallo quelle misure che hanno valore
maggiore o uguale all’estremo sinistro e minore dell’estremo destro.
4) Si disegna su ciascun intervallo un rettangolo avente altezza proporzionale al numero
delle misure di ciascun intervallo.

ESEMPIO

Effettuando la misura in metri delle altezze di un mobile di casa ottengono i valori riportati
nella seguente tabella.

Alunno Altezza Alunno Altezza Alunno Altezza Alunno Altezza


1 1,61 6 1,62 11 1,65 16 1,61
2 1,63 7 1,63 12 1,61 17 1,63
3 1,62 8 1,64 13 1,61 18 1,63
4 1,64 9 1,65 14 1,68 19 1,61
5 1,62 10 1,60 15 1,64 20 1,62

1) Il valore massimo è xmax = 1,68 m , mentre il valore minimo è xmin = 1,60 m .


La misura e le incertezze

2) L’intervallo (1,60;1,68 ) può essere suddiviso in un numero k=5 di parti aventi


ampiezza:

1,68 − 1,60
d= = 0,016 m = 0,02 m
5

3) La tabella della distribuzione dei dati è quindi:

Intervallo Frequenza
1,60 ≤ x < 1,62   6
1,62 ≤ x < 1,64   8
1,64 ≤ x < 1,66   5
1,66 ≤ x < 1,68   0
1,68 ≤ x < 1,60   1

Dall’istogramma è possibile notare che i dati non si distribuiscono in maniera casuale tra il
valore massimo e il valore minimo, ma sono più numerosi in prossimità del valore medio
x = 1,63 m .

CURVA DI GAUSS

Se si aumenta il numero delle misurazioni effettuate e il numero k degli intervalli in cui


viene suddiviso l’intervallo ( xmin ; xmax ) , è possibile dimostrare che: se le incertezze nelle
misure sono dovute a errori casuali indipendenti e il numero delle misure è molto grande,
l’istogramma tende ad assumere una forma simmetrica attorno al massimo centrale e il
suo profilo tende a diventare una curva a campana, detta curva di Gauss.
 

La curva di Gauss è centrata in prossimità del valore medio e si dimostra che il 68,3% delle
misure effettuate è compreso tra i valori x − σ e x + σ , in cui σ prende il nome di
deviazione standard.

Definizione. Dati i valori x1 , x2 ,..., xn , si dice scarto quadratico medio o deviazione


standard la radice quadrata del rapporto tra la somma dei quadrati degli scarti e il
numero dei valori. In formule:

∑( x − x )
2
i
σ= i=1
n

Osservazione. È possibile dimostrare che il 95,4% delle misure cade in media


nell’intervallo [ x − 2σ ; x + 2σ ] , mentre il 99,7% cade nell’intervallo [ x − 3σ ; x + 3σ ] .

Esercizi proposti

1) Durante un’esercitazione di laboratorio, un gruppo di studenti misura la lunghezza di


tutti gli stuzzicadenti di una stessa confezione, ottenendo i dati della seguente tabella:

Intervallo (cm) Misure

5,84≤L<5,86 7

5,86≤L<5,88 30

5,88≤L<5,90 79

5,90≤L<5,92 95

5,92≤L<5,94 68

5,94≤L<5,96 21

Quanti stuzzicadenti sono stati misurati? Riportare i dati in un istogramma.


La misura e le incertezze

2) Un gruppo di studenti misura la massa di un blocco di legno e ottiene i seguenti valori:


172,3 g; 172,4 g; 172,3 g; 172,5 g; 172,6 g; 172,2 g; 172,4 g; 172,4 g. Calcola la media e
la deviazione standard.
[R. 172,4 g; 0,1 g]

Erasmo  Modica  
www.matematica.orizzontescuola.it    
Tutti  i  contenuti,  ove  non  diversamente  indicato,  sono  coperti  da  licenza  Creative  Commons  Attribuzione-­‐Non  commerciale-­‐Condividi  allo  stesso  modo  2.5  Italia  License:  
http://creativecommons.org/licenses/by-­‐nc-­‐sa/2.5/it/    
La  riproduzione  di  tutto  o  parte  dei  contenuti  potranno  avvenire  solo  senza  alcuno  scopo  di  lucro  e  dovranno  riportare  l’attribuzione  all’autore  ed  un  link  a  Matematica  Blogscuola.    
Per  eventuali  informazioni  contattare  l’autore  all’indirizzo:  matematica@galois.it