Sei sulla pagina 1di 4

Esercizi in Preparazione alla prova scritta di Matematica 1∗– Blocco 1

Corso di Laurea in Chimica – a.a. 2018-2019


Università degli Studi di Camerino
Elena Raponi

December 28, 2018

1 Calcolo e verifica dei limiti


1. Calcolare i seguenti limiti e verificare il risultato trovato utilizzando la definizione di limite.
 
x+3
(a) lim ln
x→−∞ ex

x−1
(b) lim
x→1 x − 1

(c) lim ln x + 1
x→−1+

3x2 + x − 4
(d) lim
x→1 x−1
 
2
(e) lim 3− 2
x→+∞ x +1
tan x
(f) lim
x→−π x − π

2x2 + 3
(g) lim
x→+∞ x2 + 1

(h) lim (x − 3)2


x→3
p
(i) lim ln(−x)
x→−∞

(j) lim 4x − x2 − 4
x→+∞

2. Calcolare i seguenti limiti:


x4 − x3 + 5
(a) lim √
x→+∞ x + x2 − x3
sin x + x2
(b) lim
x→0 3x + x3 cos x

1− 2−x
(c) lim
x→0+ x

ln x + 1
(d) lim
x→+∞ x
ln(x3 + 1)
(e) lim
x→+∞ x

Parte degli esercizi proposti sono stati assegnati nelle prove d’esame degli anni accademici precedenti.

1
ln(x2 + 1)
(f) lim x
 2 x
x→+∞
x+2
(g) lim
x→+∞ x + 1
2
(h) lim x x−1
x→1
(i) lim xln x
x→0+
 
x2 −5
(j) lim x sin 1 − e x3
x→+∞
ex−3 − 1
(k) lim
x→3 x2 − 9
sin(2x) + 5x + 3x2
(l) lim
x→0 3x + x2
3x
ln(e − x)
(m) lim
x→0 + 2x sin x
(n) lim x(π/2−arctan(1+x)) [Suggerimento: applicare la sostituzione t = arctan(1+x)]
x→+∞

2
(o) lim 3x+1 − 3 x −1
x→+∞
1 ln x
 
(p) lim 1+
x→+∞ x
√ √
1+x− 1−x
(q) lim
x→0 x
[Soluzioni: a) −∞, b) 1/3, c) −∞, d) 0, e) 0, f) 0, g) e, h) e2 , i) +∞, j) -1, k) 1/6, l) 1/3, m)
+∞, n) 1, o) +∞, p) 1, q) 1 ]

2 Continuità e derivabilità
1. Studiare la continuità e derivabilità delle seguenti funzioni nel punto x0 o nel dominio indicato:

(a) f (x) = | ln x| in x0 = 1
p3
(b) f (x) = x + 3 + |2x + 7| in x0 = −4
2 2
(c) f (x) = x − |x − 1| in R
p
(d) f (x) = (|x| − 1) + 12 in x0 = −4
(e) f (x) = x| ln x| in x0 = 1
√3
(f) f (x) = x 2 in R
(
2 1
(x − 1) sin x−1 se x 6= 1
(g) f (x) = in x0 = 1
0 se x = 1
(
−3 se x = −1
(h) f (x) = x2 −x−2 in x0 = −1
x+1 se x 6= −1
1
(i) f (x) = 1+|x| in x0 = 0
x
(
1 se x 6= 0
(j) f (x) = 1 x +1 in x0 = 0
0 se x = 0
(
2 1
x cos x se x 6= 0
(k) f (x) = in x0 = 0
0 se x = 0
p
(l) f (x) = cos( |x|) in R
( 2
e−1/x se x 6= 0
(m) f (x) = in x0 = 0
1 se x = 0

2
Soluzioni:

(a) continua ma non derivabile


(b) continua ma non derivabile
(c) continua in tutto R, derivabile in R\{±1}
(d) continua ma non derivabile
(e) continua ma non derivabile
(f) continua in tutto R, derivabile in R\{0}
(g) continua e derivabile
(h) continua e derivabile
(i) continua ma non derivabile
(j) continua ma non derivabile
(k) continua e derivabile
(l) continua in tutto R, derivabile in R\{0}
(m) non continua e quindi non derivabile

2. Dire se le seguenti funzioni sono continue e in caso contrario classificare i punti di discontinuità.
In caso di discontinuità di terza specie, prolungare con continuità la funzione e verificare se la
funzione estesa risulta derivabile in tale punto.
2
(a) f (x) = e−1/x
arctan(x4 −x2 )
(b) f (x) = x
x+|x|
(c) f (x) = x2
(d) f (x) = (x − 1)2 ln |x − 1|
1
(e) f (x) = arctan x
(f) f (x) = x(1 − x)
1
(g) f (x) = 1−ln | cos x|

Soluzioni:

(a) x = 0 punto di discontinuità di terza specie. La funzione estesa risulta derivabile.


(b) x = 0 punto di discontinuità di terza specie. La funzione estesa risulta derivabile.
(c) x = 0 punto di discontinuità di seconda specie.
(d) x = 1 punto di discontinuità di terza specie. La funzione estesa risulta derivabile.
(e) x = 0 punto di discontinuità di prima specie.
(f) La funzione è continua in tutto R.
(g) x = π/2+kπ punti di discontinuità di terza specie. La funzione estesa non risulta derivabile.

3. Determinare il valore del parametro a in modo che la seguente funzione risulti continua nel suo
dominio: ( sin(x2 )
√ se x > 0
f (x) = x( 1+x−1)
a2x + 3 se x ≤ 0
Soluzione: a = −1.

4. Determinare i valori dei parametri α e β in modo che la seguente funzione risulti continua e
derivabile su R: (
(x − β)2 − 2 se x ≥ 0
f (x) =
α sin x se x < 0
√ √ √ √ √
Soluzione: f continua per β = ± 2, derivabile per (α, β) = {(−2 2, 2), (2 2, − 2)}.

3
5. Determinare i valori dei parametri α e β ∈ R tali che la seguente funzione risulti continua:
 2
ln(x + β )
 se x > 0
1−cos(αx)
f (x) = arctan(x2 ) se x < 0

1 se x = 0

√ √
Soluzione: f continua per β = ± e e α = ± 2.

6. Determinare i valori dei parametri α e β in modo che la seguente funzione risulti continua e
derivabile su R: ( √
α + β x2 + 8 se x ≤ 1
f (x) =
(β − 1)x + α ln x se x > 1
Soluzione: f continua e derivabile per α = 2 e β = 3/2.

7. Tracciare il grafico delle seguenti funzioni (fornire tutte le informazioni su massimi, minimi, flessi
e, se i calcoli lo permettono, eseguire l’intera procedura fino alla determinazione della concavità):
√ √
(a) f (x) = x + 1 − x
q
x3
(b) f (x) = x+3
ex +1
(c) f (x) = ex −1
(d) f (x) = ln(1 + 2 sin2 x)
x
(e) f (x) = (x − 2)e x−1
(f) f (x) = x − 2 arctan x
q
x
(g) f (x) = ln | x−1 |
|x|−3
(h) f (x) = |x| 2lnln|x|−2
| ln x−1|
(i) f (x) = ln x
ln3 |x|
(j) f (x) = x2
2
(k) f (x) = 2 ln |x| + ln |x| − 1
1
(l) f (x) = xe 1−|x|
x+3
(m) f (x) = x2 −5
x2 −2
(n) f (x) = x+1
x
(o) f (x) = e x2 −1
x −x
(p) f (x) = x+1 e

Per la soluzione grafica, avvalersi di un plotter di funzioni online. Un esempio è Desmos


(https://www.desmos.com/calculator).

Potrebbero piacerti anche