Sei sulla pagina 1di 12

Le lenti

convergenti
Definizioni e nomenclatura
Centro ottico: punto dellasse ottico che divide a met
lo spessore della lente
Fuoco: punto in cui convergono tutti i raggi
paralleli allasse ottico.
Distanza focale: la distanza dal punto di fuoco al
centro ottico
Asse ottico: retta che congiunge i centri di curvatura
delle due facce della lente
Le lenti possono essere:
Convergenti Divergenti
Una lente convergente un corpo
trasparente delimitato da due
superfici sferiche che fanno
convergere nel fuoco un fascio di
raggi paralleli allasse ottico.
I raggi paralleli allasse ottico
divergono, in modo che i loro
prolungamenti passino per il fuoco.
Limmagine sempre virtuale, diritta
e rimpicciolita.
FUOCO
CENTRO OTTICO

ASSE OTTICO
F

La lente un Elemento ottico, limitato da due superfici ben levigate di cui almeno
una curva.
Lenti Convergenti
Le lenti convergenti sono pi spesse al centro che allestremit; la lente concavo-
convessa si dice anche menisco; la lente pu essere biconvessa o piano-convessa.
Queste lenti producono immagini sia virtuali che reali a seconda della posizione
dell'oggetto osservato rispetto all'asse ottico e della sua distanza dalla loro
superficie.
Immagini virtuali e reali
Virtuale: unimmagine riflessa che non
esiste nella realt, ma che si forma sul
prolungamento dei raggi riflessi prodotti
dal nostro cervello.
I prolungamenti di due raggi riflessi si incrociano in un punto che diventa
l'immagine dell'oggetto. Tale immagine pu essere:
Reale: unimmagine che si forma al
punto di intersezione di raggi
luminosi reali.
Lenti Convergenti: le immagini prodotte
Loggetto si trova oltre il doppio della
distanza focale. Limmagine prodotta
reale, capovolta e rimpicciolita.
Loggetto si trova al doppio della
distanza focale. Limmagine
prodotta reale, capovolta e della
stessa dimensione.
Loggetto si trova tra il fuoco e il doppio
della distanza focale. LImmagine prodotta
reale, capovolta e ingrandita.
Lenti Convergenti: le immagini prodotte
Loggetto si trova nel fuoco.
Non vi alcuna immagine.
Loggetto si trova tra la lente e il fuoco.
Limmagine prodotta virtuale, diritta e
ingrandita.
Relazione oggetto-immagine:
Legge dei punti coniugati o delle lenti sottili
La somma degli inversi delle distanze tra il vertice dello specchio e un oggetto
posto sul suo asse ottico e la distanza tra il vertice e l'immagine coniugata
equivalente all'inverso della distanza del fuoco dal vertice dello specchio.
Legge dell ingrandimento lineare
Lingrandimento lineare G prodotto da una lente definito come il rapporto
tra la lunghezza AB dellimmagine e la lunghezza AB delloggetto:
G
Si pu dimostrare che, nel caso
degli specchi curvi:
AB/AB = q/p
Pertanto lingrandimento di
una lente convergente si
calcola con la formula:
G=q/p
Occhiali da presbite e da ipermetrope
si comportano come lenti convergenti
Lenti divergenti
Le lenti divergenti sono pi spesse allestremit che al centro; la lente convesso-
concava si dice anche menisco divergente; la lente pu essere biconcava o piano-
concava. Questo tipo di lenti in grado di produrre solo immagini virtuali degli
oggetti reali.
Lavoro di:
Elena Verrico
Antonio Tolentino
Salvatore Cennamo
Martina Di Martino
Giuseppe Santoiemma