Sei sulla pagina 1di 27

IL SIMULATORE LTSPICE

1
IL SIMULATORE LTSPICE

SPICE:
Simulation Program with Integrated Circuit Emphasis

Simulatore per circuiti elettronici. E’ un programma specificatamente


usato per verificare l’integrità e predire le prestazioni di circuit integrati
(IC) e schede stampate (PCB).

2
LTSPICE

3
LTSPICE

4
LTSPICE - Nodi
R1 L1
7 5 3

2  1.5 mH Circuito RLC


+
*
C1 10 uF •Elementi
Vin
Vin 7 0 AC 1
R1 7 5 2
0 L1 5 3 1.5m
C1 3 0 10u
...
❑ Vanno assegnati al circuito
❑ Gli elementi vanno connessi tra i nodi
❑ In SPICE sono definiti da numeri interi
❑ Pspice e LTSpice permettono stringhe alfanumeriche
❑ Il nodo 0 è predefinito per la massa (gnd)
5
LTSPICE - Formato del circuito

❑Titolo (è la prima riga che viene ignorata)


❑Descrizione della topologia del circuito
❑Descrizione delle analisi da effettuare
❑Descrizione delle uscite da analizzare
❑.END indica la fine del file (si può omettere)

❑* Indica un commento
❑+ Indica una prosecuzione della linea precedente
❑; Indica un commento a partire da metà linea
6
LTSPICE - Elementi circuitali
▪ A Dispositivo speciale ▪ M MOSFET
▪ B Sorgente arbitraria ▪ O Linee di trasmissione lossy
▪ C Condensatori ▪ Q BJT
▪ D Diodi
▪ R Resistori
▪ E VCVS
▪ S Switch contr. in tensione
▪ F CCCS
▪ T Linee di trasmissione lossless
▪ G VCCS
▪ H CCVS ▪ U Linea RC uniforme
▪ I Generatori di corrente ▪ V Generatori di tensione
▪ J J-FET ▪ X Sottocircuiti
▪ K Mutue induttanze ▪ W Switch contr. in corrente
▪ L Induttori ▪ Z GaAs MESFET

7
LTSPICE - Valore degli elementi

❑Valori ammessi ❑Suffissi di Scala


▪ Notaz. in virgola mobile ▪ F = 1e-15
▪ 5 5. 5.0 5e+3 5.0e+3 5.e3 ▪ P = 1e-12
▪ N = 1e-9
❑Suffissi di Unità ▪ U = 1e-6
▪ V = volt
▪ M = 1e-3
▪ A = amp
▪ K = 1e3
▪ HZ = hertz
▪ MEG = 1e6
▪ OHM = ohm
▪ G = 1e9
▪ H = henry
▪ T= 1e12
▪ F = farad
▪ DEG = degree
8
Elementi passivi
❑Sintassi per elementi passivi
<nome elemento> <nodo +> <nodo -> <valore>
❑La corrente entra al nodo + ed esce dal nodo –
❑Esempi
▪Resistore di 500 Ohm
R1 1 2 500
▪Resistore di 3 kOhm
R3 1 2 3K
▪Condensatore di 1 uF
C1 5 6 1u
▪Induttore di 5 mH
L1 6 7 5m

9
Elementi attivi

❑Sintassi per elementi attivi


▪ Diodi
D<nome> NA NK <nome modello> [(area) val.]

▪ BJT
Q<nome> NC NB NE [NS] <nome modello> [(area) val.]

▪ MOSFET
M<nome> ND NG NS NB <nome modello>
+ [W=<val.>] [L=<val.>]
+ [AD=<val.>] [AS=<val.>] [PD=<val.>] [PS=<val.>]
+ [M=<val.>]

10
LTSPICE - Generatori indipend.

❑Generatori di tensione
V<nome> N+ N- [DC <val.>] [AC <(ampiezza) val.> <(fase) val.>]
+ [(valori di transitorio)
+ [PULSE] [SIN] [EXP] [PWL] [SFFM] [argomenti]]

❑Generatori di corrente
I<nome> N+ N- [DC <val.>] [AC <(ampiezza) val.> <(fase) val.>]
+ [(valori di transitorio)
+ [PULSE] [SIN] [EXP] [PWL] [SFFM] [argomenti]]

▪ La corrente scorre dal nodo + al nodo -

11
LTSPICE - Modelli di generatori

❑ Forma d’onda esponenziale ❑ Forma d’onda quadra


EXP (V1 V2 TRD TRC TFD TFC) PULSE (V1 V2 TD TR TF PW PER)

12
LTSPICE - Modelli di generatori

❑ Forma d’onda PWL ❑ Forma d’onda sinusoidale


PWL (T1 V1 T2 V2 … TN VN) SIN (VO VA FREQ TD ALP THETA)

V = Vo + VAe− (t −td )sin2f (t − td ) −  

13
LTSPICE - Generatori dipend.

❑Generatori di tensione controllati in tensione


E<nome> N+ N- NC+ NC- <(guadagno di tensione) val.>

❑Generatori di corrente controllati in tensione


G<nome> N+ N- NC+ NC- <(guadagno di transconduttanza) val.>

❑Generatori di corrente controllati in corrente


F<nome> N+ N- VN <(guadagno di corrente) val.>

❑Generatori di tensione controllati in corrente


H<nome> N+ N- VN <(guadagno di transresistenza) val.>

14
LTSPICE - Comandi punto (dot commands)

❑Esistono dei comandi per il simulatore che


iniziano con un punto
❑Permettono di specificare
▪ Modelli
▪ Tipi di uscite
▪ Opzioni
▪ Tipi di analisi
▪ Fine del file
15
LTSPICE - .LIB

❑Il comando .LIB permette di specificare un


file esterno contenente le librerie dei modelli
adottati
▪ .LIB <nomefile.lib>

16
LTSPICE - .OPTIONS

❑Il comando .OPTIONS specifica delle opzioni per il


simulatore
▪ .OPTIONS [(opzioni) nome] [<(opzioni) nome>=<valore>]
❑ Alcune opzioni utili
▪ ITL5 Limite di iterazioni per l’analisi in transitorio [5000]
(ITL5=0 le setta a infinito)
▪ RELTOL Accuratezza relativa di tensioni e correnti [1e-3]
▪ ABSTOL Miglior accuratezza delle correnti [1pA]
▪ VNTOL Miglior accuratezza delle tensioni [1uV]

17
LTSPICE - .OP e .NODESET

❑.OP (operating point) scrive una lista dettagliata del


punto di lavoro di ogni dispositivo attivo nel file
.out
❑.NODESET specifica al simulatore di impostare la
tensione di un nodo ad un determinato valore prima
di calcolare il punto di lavoro. È usato per facilitare
la convergenza.
▪ .NODESET V(1)=V1 V(2)=V2 … V(N)=VN

18
LTSPICE - .TF

❑.TF ritorna il valore numerico del guadagno in


continua tra due nodi nonché delle resistenze di
ingresso e di uscita.
▪ .TF VOUT VIN
▪ .TF IOUT VIN

19
LTSPICE - .DC DC Sweep

❑.DC calcola la transcaratteristica in continua


“spazzolando” la variabile di ingresso nell’intervallo
specificato

.DC VIN VSTART VSTOP VINCR


.DC IIN ISTART ISTOP IINCR
.DC VIN VSTART VSTOP VINCR IIN ISTART ISTOP IINCR
.DC IIN ISTART ISTOP IINCR VIN VSTART VSTOP VINCR

20
LTSPICE - .AC
❑.AC calcola la risposta in frequenza del circuito
nell’intervallo specificato

.AC LIN NP FSTART FSTOP


.AC OCT NP FSTART FSTOP
.AC DEC NP FSTART FSTOP

❑ Nel caso di analisi lineare NP è il numero totale di punti. Nel


caso di analisi per decade o per ottava, NP è rispettivamente il
numero di punti per decade o per ottava.

21
LTSPICE - .TRAN

❑.TRAN esegue l’analisi in transitorio

.TRAN TSTEP TSTOP [TSTART TMAX]

▪ L’analisi parte sempre da t=0


▪ TSTEP è l’intervallo di stampa (.PRINT)
▪ TSTOP è il tempo finale
▪ TSTART specifica da quale punto stampare i risultati
▪ TMAX specifica il massimo intervallo temporale

23
LTSPICE - .FOUR

❑.FOUR calcola le componenti delle armoniche di una


data frequenza e la relativa THD
▪ Richiede il comando .TRAN

.FOUR FREQ V1 V2 … VN
.FOUR FREQ I1 I2 … IN

▪ FREQ è la frequenza fondamentale


▪ V1, V2… VN (o I1, I2… IN) sono le uscite dell’analisi
▪ L’analisi è effettuata nell’intervallo TSTOP-PERIOD

24
LTSPICE - Variabili di uscita
❑Analisi in DC e in transitorio
❑ Uscite di tensione
V(<nodo>) Tensione al <nodo> rispetto a massa
V(N1,N2) Tensione al nodo N1 rispetto al nodo N2
V(<nome>) Tensione ai capi di un dispositivo a due terminali
Vx(<nome>) Tensione al terminale x del dispositivo a più terminali
Vxy(<nome>) Tensione tra i terminali x e y di un dispositivo a più terminali

❑ Uscite di corrente
I(<nome>) Corrente attraverso <nome>
Ix(<nome>) Corrente al terminale x di <nome>

25
LTSPICE - Variabili di uscita
❑Vengono utilizzate le seguenti tabelle
❑ Simboli a due terminali ❑ Simboli a più terminali
C capacitori M Mosfet D (Drain)
D diodi G (Gate)
E vcvs
S (Source)
F cccs
B (Bulk)
G vccs
Q BJT C (Colletore)
H ccvs
L induttori B (Base)
R resistori E (Emettitore)
I generatori di corrente S (Substrato)
V generatori di tensione

26
LTSPICE - Variabili di uscita
❑Analisi in AC
▪ Bisogna tenere presente che si manipolano numeri complessi

❑ Valgono le stesse regole viste in precedenza ma si possono


aggiungere i seguenti suffissi

(none) Ampiezza
M Ampiezza
DB Ampiezza in dB
P Fase
R Parte Reale
I Parte Immaginaria

27
SPICE - Il Manuale

Muhammad H. Rashid

SPICE FOR CIRCUITS


AND ELECTRONICS
USING Pspice

Prentice-Hall
International Editions

35