Sei sulla pagina 1di 1

L'età post-unitaria (1861-1900)

Politica, economia e società


• viene proclamato il Regno d'Italia
• la destra storica guida il paese con la sua politica di libero scambio
• la Sinistra liberale inaugura una nuova politica economica per favorire l'industrializzazione
• le ideologie politiche più rilevanti sono: liberismo, laicismo, cattolici, anarchismo, socialismo
• si delinea un divario economico tra nord e sud
• assume un ruolo sociale rilevante il ceto medio
• le condizioni delle masse contadine sono ai limiti della sopravvivenza

Lingua e letteratura
• unificazione linguistica
• soluzione manzoniana, una lingua comune sulla base del fiorentino
• dialetti continuati ad usare in tutta Italia
• si affermano nuove correnti letterarie: Scapigliatura e Verismo
• i generi di maggior successo sono:
◦ poesia → lirica scapigliata, lirica carducciana
◦ prosa → romanzo verista, novellistica, romanzo d'appendice, racconti per l'infanzia
◦ teatro → dramma borghese, testi dialettali, melodramma

Cultura e mentalità
• si afferma il Positivismo (metodo scientifico)
• atteggiamento degli intellettuali tra rigore veristico e nostalgia romantica
• distanza e conflitto tra l'intellettuale e la società
• si diffondono giornali, periodici e riviste
• la scuola riveste un ruolo centrale nella formazione della coscienza nazionale