Sei sulla pagina 1di 41

APPUNTI DI PALEOGRAFIA MUSICALE

&
SEMIOGRAFIA GREGORIANA
2

I manoscritti più antichi che riportano i testi dei brani senza la notazione musicale:
M Cantatorium di Monza (prima metà del sec. IX)
R Graduale di Rheinau (verso l’anno 800)
B Graduale di Mont-Blandin (sec. VIII-IX)
C Graduale di Compiègne (seconda metà del sec. IX)
3

K Graduale di Corbie (dopo l’anno 853)

S Graduale di Senlis (ultimo quarto del sec. IX)

Questi sei manoscritti sono stati pubblicati da Dom René-Jean Hesbert nell'Antiphonale
Missarum Sextuplex.
4

PRINCIPALI FAMIGLIE MUSICALI PALEOGRAFICHE


Famiglia musicale paleografica Sangallese:
 Cod. St-Gallen, Stiftbibl. 359, inizio sec. X, Cantatorium. Contiene solo i canti
per le letture; degli altri solo l’incipit.

[pp. 39-40]
5

 Cod. Einsiedeln, Stiftbibl. 121, anni 964-971, Graduale della biblioteca


monasteriale di Einsiedeln. È il più antico codice sangallese con notazione
musicale di tutti i canti della Messa.

[p. 30]
6

Famiglia musicale paleografica metense o più esattamente lorenese:


 Cod. Laon, Bibl. Mun. 239, anno 930 circa, Graduale. È il solo esemplare di
questo tipo di notazione in nostro possesso. Non conosce il rigo musicale, ma
la notazione è quasi diastematica.

[cc. 9v-10r]
7

Famiglia musicale paleografica francese:


 Cod. Mont-Renaud, seconda metà del sec. X, Graduale-Antiphonale di Saint-
Éloi de Noyon. È un doppio Antiphonale per la Messa e per l’Ufficio.

[cc. 4v-5r]
8

 Cod. Montpellier, Bibl. de la Faculté de Médicine H. 159, XI secolo, Graduale-


Tonario, in duplice notazione, adiastematica e alfabetica.
9

Famiglia musicale paleografica beneventana:


 Cod. Benevento, Bibl. Cap. 33, sec. X-XI, Missale Antiquum, in notazione
adiastematica. Incompleto, manca il tempo di Avvento.

 Cod. Benevento, Bibl. Cap. 40, inizio XI sec., Graduale, in notazione


diastematica per frammenti. Incompleto, inizia dal Lunedì santo.

 Cod. Benevento, Bibl. Cap. 34, sec. XI-XII, Graduale, in notazione diastematica
su due linee. È il solo graduale completo.
10

Famiglia musicale paleografica del Nord-Est dell’Italia Centale:


 Cod. Roma, Bibl. Angelica 123 (B. 3. 18), inizio sec. XI, Graduale-Tropario di
Bologna. Adiastematico.

[c. 31r]
11

[c. 31v]
12

Famiglia musicale paleografica bretone:


 Cod. 47, Graduale, X secolo. Proveniente, probabilmente, dal monastero di
Saint- Sauveur de Redon in Bretagna. Nel secolo XI fu portato al monastero
di Saint- Père nella città di Chartres. Il monastero fu completamente distrutti
durante l’ultima guerra; fortunatamente ne conserviamo una riproduzione
nel vol. XI della Paléographie Musicale, la cui pubblicazione avvenne nel
1912.
13

Famiglia musicale paleografica aquitana:


 Cod. Paris, Bibl. Nat. lat. 776, seconda metà sec. XI, Graduale-Tropario
dell’Abbaye de Saint-Michel de Gaillac, appartenente alla diocesi di Albi.
Diastematico, con linee tirate a ʹpunta seccaʹ.

 Cod. Paris, Bibl. Nat. lat. 903, Graduale di St-Yrieix, presso Limoges, sec. XI,
diastematica, con linea tirata a secco.
14

Famiglia musicale paleografica dell’ Italia centrale:


 Cod. Lucca, Bibl. Cap. 601, sec. XII, Antiphonale Monasticum, in notazione
diastematica su due linee con lettere-chiave.
15

Famiglia musicale paleografica tedesca con influsso metense:


 Cod. Graz, Univ. 807, seconda metà se, XII, Graduale di Klosterneuburg,
notazione diastematica su due linee colorate: rosso per il fa, giallo per il do.
16
17
18

Graduale, Venezia, Giunta, 1499


19
20

Edizione di Solesmes

Nel Graduale triplex (1979) al testo musicale in notazione quadrata, conforme l'edizione
vaticana, sono sovrapposti i neumi della famiglia lorenese e sottoposti quelli della famiglia
sangallese.
[da Rampi-Lattanzi, Manuale di canto gregoriano, p. 629-632]
[da Rampi-Lattanzi, Manuale di canto gregoriano, p. 619]
[da Asensio, El canto gregoriano, p. 382]
[da Rampi-Lattanzi, Manuale di canto gregoriano, p. 613-615]
[da: Liber Hymnarius, ed. Solesmes, p. XII]