Sei sulla pagina 1di 3

BLOCCO OPERATORIO

ATTIVITA' GIORNALIERE DEL PERSONALE INFERMIERISTICO

TURNO DEL MATTINO

Turno M
 Esegue il test giornaliero dell’apparecchio di anestesia e del defibrillatore nella sala riservata
alle urgenze / emergenze
 Sostituisce il collega reperibile della notte nella eventuale urgenza in corso
 Resta a disposizione per eventuali emergenze nella sala operatoria dell’ostetricia 6° piano
 Se necessario si rapporta con i reparti chirurgici interessati, per efficientare il flusso dei
primi pazienti delle liste operatorie, secondo le indicazioni ricevute dal facilitatore del
percorso perioperatorio.
 provvedere all’approvvigionamento di farmaci e presidi, al loro stoccaggio e gestione delle
scadenze, in base alla programmazione settimanale;
 garantisce l’assistenza infermieristica ai pazienti in sala risveglio

Per l’assegnazione degli infermieri alle diverse sale operatorie


e ruoli si fa riferimento alla pianificazione giornaliera
predisposta dal Coordinatore

Turno B infermiere di anestesia


 entro le ore 08.00 reperisce accesso venoso e avvia la profilassi antibiotic del primo paziente
della lista operatoria
 gestisce l’accoglienza del paziente nella sala operatoria e, in collaborazione con gli altri
menbri dell’equipe, provvede alla sua corretta identificazione, individuazione del tipo di
intervento, sito operatorio e lateralità, informazione, supporto emotivo, preparazione relativa
all’immediato pre-operatorio, controllo della documentazione in cartella clinica;
 collabora al corretto posizionamento del paziente in base al tipo di intervento impiegando gli
appositi presidi in dotazione;
 garantisce la sicurezza del paziente e degli operatori in particolare rispetto al rischio
elettrico, cadute, infettivo, complicanze da malposizionamento;
 provvede al monitoraggio del paziente durante tutte le fasi dell’intervento;
 prepara il materiale e i farmaci necessari alle diverse tecniche anestesiologiche e alla
gestione delle relative complicanze;
 collabora con il medico anestesista durante l’induzione, il mantenimento e il risveglio del
paziente dall’anestesia;
 mette in atto le tecniche necessarie a gestire situazioni di emergenza;
 mantiene rapporti di collaborazione con i colleghi e le altre figure professionali che operano
nella sala e nel blocco operatorio, nel rispetto delle reciproche competenze e responsabilità;
 a termine intervento trasporta il paziente nella zona risveglio
 applica i protocolli e le procedure in uso.

Turno B infermiere di sala


 predispone i vari strumenti elettromedicali, le fonti luminose e tutte le apparecchiature
necessarie al tipo di intervento e ne verifica il corretto funzionamento
 gestisce l’accoglienza del paziente nella sala operatoria e, in collaborazione con gli altri
membri dell’equipe, provvede alla sua corretta identificazione, individuazione del tipo di
intervento, sito operatorio e lateralità, informazione, supporto emotivo, preparazione relativa
all’immediato pre-operatorio, controllo della documentazione in cartella clinica;
 garantisce la sicurezza del paziente e degli operatori in particolare rispetto al rischio
elettrico, cadute, infettivo, complicanze da malposizionamento;
 collabora con lo strumentista all'allestimento dei tavoli servitori per lo strumentario
chirurgico necessario
 controlla con lo strumentista scadenza e integrità delle confezioni del materiale monouso
necessario e lo porge sterilmente allo strumentista
 collabora con l'equipe al corretto posizionamento del paziente sul letto chirurgico
 veste sterilmente l'equipe chirurgica
 applica l'elettrodo neutro dell'elettrobisturi
 posiziona il catetere vescicale quando necessario
 sistema, collega e mette in uso le apparecchiature elettromedicali secondo le esigenze
 rimane a disposizione dell'equipe chirurgica per fornire il materiale necessario
 controlla il posizionamento delle luci
 raccoglie la documentazione per la rintracciabilità del percorso sterile
 collabora nella gestione delle urgenze/emergenge intraoperatorie
 raccoglie, registra e predispone il trasporto dei campioni biologici presso i servizi di
riferimento
 collabora alla conta di garze e altro materiale inpiegato
 a termine intervento trasporta il paziente nella zona risveglio
 effettua lo smaltimento dei rifuiti e della biancheria usata e predispone per la pulizia degli
ambienti
 rifornisce/ ripristina il materiale usato e controlla le apparecchiature dopo la pulizia
 ripristina la sala per l'intervento successivo
TURNO DEL POMERIGGIO
Fino alle ore 14.00 tutti gli infermieri del turno pomeridiano garantiscono i cambi per il
recupero psicofisico ai colleghi impegnati nelle sale operatorie .secondo la pianificazione
giornaliera predisposta dal Coordinatore

Turno C smontante dalla pronta disponibilità


 Resta a disposizione per eventuali emergenze nella sala operatoria dell’ostetricia 6° piano
 Se necessario si rapporta con i reparti chirurgici interessati, per efficientare il flusso dei
pazienti in urgenza, secondo le indicazioni ricevute dal facilitatore del percorso
perioperatorio.
 provvede all’approvvigionamento di farmaci e presidi, al loro stoccaggio e gestione delle
scadenze, in base alla programmazione settimanale;
 garantisce l’assistenza infermieristica ai pazienti in sala risveglio

Turno C
 Tutti gli infermieri del turno C gestiscono la sala delle urgenze / emergenze nei ruoli di
infermiere di anestesia e di sala, secondo la pianificazione giornaliera predisposta dal
Coordinatore
 provvede all’approvvigionamento di farmaci e presidi, al loro stoccaggio e gestione delle
scadenze, in base alla programmazione settimanale;