Sei sulla pagina 1di 5

Esercitazione - Sisetemi Elettrici per Industriali 2012-2013

Trasformatore lB
MT/BT
Linea A
RETE Linea B

Linea C

lC

RETE
Potenza di corto circuito (SCC) 500 MVA
TRASFORMATORE MT/BT Dy0 - 11
Rapporto di trasformazione a vuoto (V1n/V2n) 20 kV/400 V
Potenza apparente nominale (Sn) 250 kVA
Tensione di cortocircuito (Vcc%) 6%
Potenza assorbita durante la prova di corto circuito (P cc) 3.1 kW
LINEA A (BT)
Lunghezza (lA) 20 m
Isolante PVC
Numero di conduttori attivi 4
Tipo di posa Interrata (Rt=100C cm/W)
Profondit di posa 0,8 m
Temperatura del terreno 25 C
LINEA B (BT)
Lunghezza (lB) 50 m
Isolante HEPR
Numero di conduttori attivi 4
Tipo di posa Interrata (Rt=150 C cm/W)
Profondit di posa 1m
Temperatura del terreno 30 C
Carichi LINEA B
Potenza attiva (PB) 19 kW
Fattore di potenza (cos B) 0,75
Fattore di utilizzazione (kuB) 1
LINEA C (BT)
Lunghezza (lC) 15 m
Isolante HEPR
Numero di conduttori attivi 4
Tipo di posa Interrata (Rt=150 C cm/W)
Profondit di posa 1m
Temperatura del terreno 30 C
Carico LINEA C
Potenza attiva (PC) 100 kW
Fattore di potenza (cos C) 0,75
Fattore di utilizzazione (kuC) 1
Quesito a): Calcolare la potenza reattiva della batteria di condensatori da installare al termine della linea A con
lobiettivo di riportare il valore del fattore di potenza globale a 0,9.

Calcolo della potenza reattiva della batteria di condensatori


La formula da applicare la seguente:
QCond= PTOT (tan( 0)- tan( 1))=42,6 kVar
avendo indicato con: QCond la potenza reattiva della batteria di condensatori:
PTOT la potenza attiva totale assorbita dai due carichi moltiplicata per il coefficiente di
contemporaneit
0 lo sfasamento tra tensione e corrente effettivo

1 lo sfasamento tra tensione e corrente desiderato


PTOT=(kuB*PB+ kuC*PC)*kc=(1*19000+1*100000)*0,9=107,1 kW
tan( 0)=tan(acos(0,75))=0,88
tan( 1)=tan(acos(0,90))=0,48

Quesito b): Dimensionare le linee A, B, C con il criterio termico considerando che il fattore di contemporaneit
delle linee B e C (kc) di 0,9.
Dimensionamento linea A
La corrente di impiego della linea A risulta:
PTOT 107100
I BA 172,5 A,
3E cos 1 3 230 0,9

Per calcolare la corrente di impiego equivalente, IBA, considerando la temperatura ambiente ed il tipo di posa, occorre
ricavare i coefficienti correttivi k1 e k2, rispettivamente.
Dalle tabelle dei cavi in PVC, si evince che: k1=0,95 e k2=1.
IBA= IBA/(k1 * k2)=181,5 A
Dalle tabelle si ricava che un cavo con una sezione S=95+1X50 mm2 presenta una portata di 186 A.
In definitiva, la sezione, la resistenza e la reattanza, per unit di lunghezza, risultano, rispettivamente:
SA=95+1X50 mm2, rA = 0,25 km, xA = 0,074 km.

Dimensionamento linea B
La corrente di impiego della linea B risulta:
PB * kuB 19000 *1
I BB 36,7 A,
3E2 n cos 0 3 230 0,75

Per calcolare la corrente di impiego equivalente, IBB, considerando la temperatura ambiente ed il tipo di posa, occorre
ricavare i coefficienti correttivi k1 e k2, rispettivamente.
Dalle tabelle dei cavi in HEPR, si evince che: k1=0,93 e k2=0,98.
IBB= IBB/(k1 * k2)=40,3 A
Dalle tabelle si ricava che un cavo con una sezione S=6 mm2 presenta una portata di 41 A.
In definitiva, la sezione, la resistenza e la reattanza, per unit di lunghezza, risultano, rispettivamente:
SB=6 mm2, rB = 4,2 km, xB = 0,083 km.
Dimensionamento linea C
La corrente di impiego della linea C risulta:
PC kuC 100000 *1
I BC 193,2 A,
3E2n cos 0 3 230 0,75

Per calcolare la corrente di impiego equivalente, IBC, considerando la temperatura ambiente ed il tipo di posa, occorre
ricavare i coefficienti correttivi k1 e k2, rispettivamente.
Dalle tabelle dei cavi in HEPR, si evince che: k1=0,93 e k2=0,98.
IBC= IBC/(k1 * k2)=212,0 A
Dalle tabelle si ricava che un cavo con una sezione S=95+1X50 mm2 presenta una portata di 206 A mentre un cavo con
una sezione S=120+1X70 mm2 presenta una portata di 238 A.
In definitiva, conviene scegliere, per motivi economici, la sezione pi piccola, quindi, la sezione, la resistenza e la
reattanza, per unit di lunghezza, risultano, rispettivamente:
SC=95+1X50 mm2, rC = 0,25 km, xC = 0,069 km.

Quesito c): Calcolare la caduta di tensione sulla linea A.


La caduta di tensione percentuale sulla linea A si pu calcolare con la seguente espressione:
E R A cos 1 X A sin 1
100 I BA 100
E2 n E2 n
avendo indicato con RA ed XA la resistenza e la reattanza della linea A, rispettivamente. Esse sono ottenute
moltiplicando la resistenza e la reattanza ottenute dalle tabelle per la lunghezza del cavo lA=0,02 km.
In definitiva,
E 0,25 0,02 0,90 0,074 0,02 0,44
100 172,5 100 0,39% .
E2 n 230

Quesito d): Calcolare la corrente nominale ed il potere di interruzione e di chiusura dei dispositivi di protezione
contro le sovracorrenti delle linee A, B e C.

Si faccia riferimento al circuito equivalente di seguito riportato.

E
A B C D
RB XB
F
XR R2eT X2eT RA XA

RC XC
Xcond
E2n ZC ZB

Parametri del circuito equivalente riportati al secondario del trasformatore


Rete a monte
2
3E 2 n
XR = = 0,32 m
S CC
Trasformatore
Pcc Pcc 3100
R2eT= 2 2
=7,9 m
3 I 2n Sn 3 362 2
3
3E 2 n

2 2
2 2 Ecc 2 vcc% E2 n 1 2
X2eT= Z cc R2eT R2eT R2eT =37,3 m
I 2n 100 I 2 n

Linea A
RA=( rA lA ) = 5 m XA=( xA lA ) = 1,5 m

Linea B
RB=( rB lB ) =210 m XB=( xB lB ) =4,15 m

Linea C
RC=( rC lC ) =3,75 m XC=( xC lC ) =1,03 m

Calcolo dei parametri per la scelta dei dispositivi di protezione

La corrente nominale degli interruttori automatici di protezione deve soddisfare la relazione:


IB IN I 'Z ,
dove con IZ si indicata la portata del cavo moltiplicata per i coefficienti correttivi k 1 e k2.
Il potere di apertura pu essere calcolato a partire dalla massima corrente di cortocircuito simmetrica presunta nel punto
di installazione dellinterruttore, Ik.
Il potere di chiusura si calcola moltiplicando la massima corrente di cortocircuito simmetrica presunta nel punto di
installazione dellinterruttore per il coefficiente p che si pu ricavare dalla seguente formula:
tg
ip X R 2 (1 e )I K

una volta calcolato il rapporto tg =X/R del circuito a monte del punto di installazione.

Nodo C
La corrente nominale del dispositivo deve essere compresa tra:
I BA I NC I ZA k1 k 2 => 172,5 I NC 186 0,96 1 => 172,5 I NC 178,6 .
Massima corrente di cortocircuito simmetrica presunta:
E2 n
I kC 6,0 kA.
2 2
R2eT XR X 2eT

Valore di picco della massima corrente di cortocircuito simmetrica presunta:


i pC pC I kC =12,8 kA
X R X 2 eT
R2 eT
Nodo D
Il nodo D rappresenta il punto in cui verr istallato un quadro di distribuzione dove sar presente un interruttore
principale (D1) e due interruttori derivati (D2 e D3) ciascuno per la protezione delle linee in partenza B e C.
La corrente nominale del dispositivo di protezione della linea B deve essere compresa tra:
I BB I ND 2 I ZB k1 k 2 => 36,7 I ND 2 37,4 .
Massima corrente di cortocircuito simmetrica presunta:
E2 n
I kD 5,6 kA.
2 2
R2eT RA XR X 2eT XA

Valore di picco della massima corrente di cortocircuito simmetrica presunta:


i pD pD I kD =10,7 kA.
X R X 2 eT X A
R2 eT R A

La corrente nominale del dispositivo di protezione della linea C deve essere compresa tra:
I BC I ND3 I ZC k1 k 2 => 193,2 I ND3 226 .
La massima corrente di cortocircuito simmetrica presunta ed il corrispondente valore di picco sono uguali, per ovvi
motivi, a quelli calcolati per la linea B.

Quesito e): Calcolare la minima corrente di cortocircuito in fondo alle linee B e C.

Minima corrente di cortocircuito simmetrica presunta in fondo alla linea B (nodo E):
E2 n
I kE 1,0 kA,
ZR Z 2eT Z A Z cond // Z B
2
3V2 n
essendo Zcond= =-j 11,3 limpedenza di ciascun condensatore della batteria assunta connessa a triangolo.
Qcond

Minima corrente di cortocircuito simmetrica presunta in fondo alla linea C (nodo F):
E2 n
I kF 5,3 kA.
ZR Z 2eT Z A Z cond // Z C