Sei sulla pagina 1di 21

io cresco con la musica

PROPOSTE DIDATTICHE per le scuole dellinfanzia e primaria

Corso base metodo io cresco con la musica


Proposta per i bambini dellasilo nido 1 - 3 anni (da pag. 2)
Corso base metodo io cresco con la musica
Proposta per i bambini della scuola dellinfanzia 4 e 5 anni (da pag. 4)
Corso base metodo io cresco con la musica
proposta per i bambini della scuola primaria (classi prima e seconda) ( da pag. 6)
Corso base metodo io cresco con la musica
proposta per i bambini della scuola primaria (dalla classe terza) ( da pag. 9)
LABORATORIO DI MUSICA CORALE (pag. 12)
INTRODUZIONE AL FLAUTO DOLCE
proposta per i bambini della scuola primaria (dalla quarta classe) (pag. 13)
Laboratorio di costruzione strumenti-Come creare strumenti musicali da materiali poveri e di riciclo
Proposta per i bambini della scuola primaria (pag.14)
RITMO, MOVIMENTO e DANZA proposta per i bambini della scuola primaria (pag.15 )
FILASTROCCHE, CANTI E DANZE POPOLARI
proposta per i bambini della scuola primaria (pag.16)

Per informazioni e/o prenotazioni relative alle proposte qui di seguito presentate:

ZONCA MARIKA DORINA


Cantante, docente nei corsi di introduzione alla musica, insegnante di
educazione al suono e alla musica nella scuola dellinfanzia e primaria.
Via Piave 9, 20021 Bollate (Mi)
Tel. 023504604 - cell. 338-9866204

Descrizione delle proposte:

Corso base metodo io cresco con la musica Proposta per i bambini dellasilo nido 1 - 3 anni
I corsi di introduzione alla musica io cresco con la musica hanno come prima finalit quella di coinvolgere
ciascun bambino in un percorso di giochi, canti, invenzioni ed esplorazioni che lo porti a sviluppare le attitudini
musicali, normalmente gi presenti, a divertirsi facendo musica.
Obiettivi, contenuti e metodologie sono frutto della ventennale esperienza di un gruppo di musicisti operanti
presso lAccademia Musicale G. Marziali di Seveso ed altri centri italiani.
Il progetto si avvale del riferimento al libro di testo io cresco con la musica 1 volume Rugginenti Editore
Milano, oltre che ad altri materiali didattici di vario genere, ricordando che la collana di testi per bambini io
cresco con la musica si propone di fornire una ricca serie di materiali operativi per avvicinare i pi piccoli al
linguaggio della musica in modo piacevole e sempre attivo.
FINALITA
Partendo dalla concezione che lesperienza uditiva una delle forme fondamentali attraverso cui luomo d un
senso alla realt, esprimendo se stesso ed interagendo con gli altri, il corso si propone:
1. di introdurre il bambino alla comprensione del mondo sonoro e del linguaggio musicale;
2. di renderlo capace di servirsi del linguaggio musicale, cos come viene normalmente educato ad usare il
linguaggio verbale e ad esprimersi attraverso di esso.
Questi due sono gli aspetti essenziali di ogni linea educativa: educare vuol dire infatti, da un lato, sviluppare
tutte le strutture e capacit di un individuo, dallaltra introdurlo al reale.
OBIETTIVI E CONTENUTI
Giochiamo con i suoni: stimoli e attivit sonore
OBIETTIVI GENERALI:
sviluppare le capacit sensoriali;
riprodurre/interpretare suoni;
coordinare simbolo-gesto-suono;
discriminare e produrre suoni dintensit e timbro diversi;
sviluppare lattenzione e la concentrazione;
ATTRAVERSO:
giochi sonori con oggetti di varia natura e con semplici strumentini a percussione
prima esperienza di coordinazione simbolo-gesto-suono
suoni del paesaggio: ambiente e rumori, versi degli animali
esplorazioni sonore
fiabe sonorizzate
Ascolto
OBIETTIVI GENERALI:
sviluppare le capacit di ascolto attento;
sviluppare le capacit di ascolto corporeo;
sviluppare la percezione della qualit globale dellevento sonoro;
ATTRAVERSO:
attivit libere e guidate su musica di varia natura
2

rilassamento

Movimento e senso ritmico


OBIETTIVI GENERALI:
acquisire padronanza motoria e coordinare i movimenti globali del corpo;
esplorare spazi;
coordinare simbolo-gesto-suono;
accompagnare suoni e ritmi con gesti e movimenti;
fare girotondi, danze e ritmi a suon di musica;
ATTRAVERSO:
movimenti liberi
fare con il corpo: imitazione e percorsi motori
girotondi
giochi sulla pulsazione (lenta e veloce), marce, realizzazione di scenette mimiche su base musicale per
coordinare gesto e pulsazione, etc.
Uso della voce: dalla parola al canto
OBIETTIVI GENERALI:
sviluppare lattenzione e la memorizzazione;
sviluppare la comunicazione e linterazione tra i bambini e con le figure adulte;
attivare una prima intonazione vocale (dallintervallo di seconda maggiore ascendente a quello di terza
minore discendente);
ATTRAVERSO:
canti spontanei e immaginativi
filastrocche da raccontare
filastrocche da cantare
ninnananne
conte e giochi cantati
giochi mimati
METODOLOGIA
Le diverse sezioni di lavoro (stimoli e attivit sonore, ascolto, movimento e senso ritmico, dalla parola al canto)
non saranno trattate separatamente, bens collegate costantemente nelle diverse attivit per favorirne il
coordinamento.
MATERIALE DIDATTICO
Lettore CD ed eventuale strumentario anche di materiale povero saranno forniti dalla Scuola che richiede il
progetto/laboratorio.
TIPOLOGIA DEI CORSI
I corsi hanno durata di otto, dieci, quindici incontri e si possono svolgere sia in orario curricolare che in
laboratori pomeridiani con diverse possibilit di percorsi concordati col Docente secondo le esigenze didattiche
e let degli alunni partecipanti.
Ciascun incontro ha cadenza settimanale con durata di 30 minuti per classe o gruppo classe ed condotto dal
Docente.

DOCENTE
Marika Dorina Zonca, diplomata in Canto Lirico presso il Conservatorio Statale di musica di Alessandria,
abilitata
allinsegnamento del metodo io cresco con la musica tramite appositi stage presso il Centro di Formazione e
Aggiornamento Docenti del suddetto metodo presso lAccademia Musicale G. Marziali, Seveso (Mi) ente
accreditato
per la formazione del personale della scuola D.M. 177/2000. Svolge da cinque anni lattivit dinsegnamento del
metodo io cresco con la musica sul territorio lombardo in scuole statali e private, dellinfanzia e primarie.
COSTI
compenso pari a 22,00 Euro lordi lora in caso di pagamento tramite Ritenuta dacconto e pari a 30,00 Euro
lordi lora in caso di Contratto di collaborazione coordinata a progetto.
Qualche dato circa lattivit nelle scuole nellanno scolastico 2007-2008
Solo nellanno scolastico 2007-2008 i progetti si sono svolti in 34 istituti del territorio lombardo (scuole
dinfanzia e
primarie) tra cui Monza, Milano (Accademia Internazionale della Musica), Seveso, Varedo, Magenta, Vigevano,
Buccinasco, ecccon il coinvolgimento di pi di 6.000 alunni.

Corso base metodo io cresco con la musica


Proposta per i bambini della scuola dellinfanzia 4 e 5 anni
I corsi di introduzione alla musica io cresco con la musica hanno come prima finalit quella di coinvolgere
ciascun bambino in un percorso di giochi, canti e invenzioni che lo porti a sviluppare le attitudini musicali,
normalmente gi presenti, a divertirsi facendo musica e ad apprendere gli elementi fondamentali della lettura
ritmica e melodica.
Obiettivi, contenuti e metodologie sono frutto della ventennale esperienza di un gruppo di musicisti operanti
presso lAccademia Musicale G. Marziali di Seveso ed altri centri italiani.
Il progetto prevede luso del libro di testo io cresco con la musica 1 volume Rugginenti Editore
Milano, ricordando che la collana di testi per bambini io cresco con la musica si propone di fornire una ricca
serie di materiali operativi per avvicinare i pi piccoli al linguaggio della musica in modo piacevole e sempre
attivo.
FINALITA
Partendo dalla concezione che lesperienza uditiva una delle forme fondamentali attraverso cui luomo d un
senso alla realt, esprimendo se stesso ed interagendo con gli altri, il corso si propone:
1. Di introdurre il bambino alla comprensione del mondo sonoro e del linguaggio musicale;
2. Di renderlo capace di servirsi del linguaggio musicale, cos come viene normalmente educato ad usare il
linguaggio verbale e ad esprimersi attraverso di esso.
Questi due sono gli aspetti essenziali di ogni linea educativa: educare vuol dire infatti, da un lato, sviluppare
tutte le strutture e capacit di un individuo, dallaltra introdurlo al reale.
OBIETTIVI E CONTENUTI
Educazione dellorecchio (giochiamo con i suoni)
4

OBIETTIVI GENERALI:
coordinazione simbolo-gesto-suono;
educazione dellorecchio con prima discriminazione e produzione di intensit, altezza e timbro dei suoni;
sviluppo dellattenzione e della prontezza di riflessi al gesto del direttore del gioco;
prime simbolizzazioni con disegni o gesti;
ATTRAVERSO:
giochi e attivit di esecuzione riguardanti lintensit, il timbro e laltezza dei suoni e giochi di percezione
con movimento: mago suono e mago silenzio; musica s e musica no; animali pesanti e leggeri con
relative andature e impronte (pianissimo, piano, forte, fortissimo) e relativi versi (alto, basso);
riconoscimento degli strumenti didattici (strumentario Orff) attraverso il loro timbro; suoni e rumori
dellambiente e loro caratteristiche, etc.
utilizzo di notazioni intuitive ricorrendo a facili simbolizzazioni.
prima esperienza di coordinazione simbolo-gesto-suono.
Lettura notazione melodica (il castello delle note)
OBIETTIVI GENERALI:
capacit di utilizzare e memorizzare una prima simbolizzazione con disegni legati al nome delle note (da
DO a SOL);
capacit di riconoscere e di collocare la posizione di ciascun simbolo/nota in uno spazio prestabilito
(pentagramma);
ATTRAVERSO:
presentazione sotto forma di piacevole favola, del Castello delle Note (righe, spazi, chiave).
Giochi di riconoscimento e ricerca dei personaggi/note, etc.
N.B. Data let e le capacit dei bambini a cui rivolto il corso, lobiettivo da raggiungere nello svolgere queste
schede non riguarda la discriminazione delle altezze (quindi unattivit da sviluppare a livello di percezione
sonora), ma semplicemente una prima simbolizzazione delle note musicali nello spazio del pentagramma; questa
sezione di obiettivi e contenuti pu essere svolta anche parzialmente o in tempi successivi rispetto ad altre
parti, secondo le esigenze del tipo di programmazione della maturit grafico/spaziale dei bambini.
Senso ritmico, movimento e lettura notazione ritmica (la favola del ritmo)
OBIETTIVI GENERALI:
coordinazione simbolo-gesto-suono;
capacit di utilizzare e memorizzare elementi del discorso ritmico con notazione intuitiva e tradizionale;
capacit di leggere ed inventare sequenze ritmiche;
sviluppo della capacit percettiva delle durate;
ATTRAVERSO:
giochi sulla pulsazione (lenta e veloce), marce, realizzazioni di scenette mimiche su base musicale per
coordinare gesto e pulsazione, etc.
presentazione dei quattro personaggi della Favola del ritmo: uccellini, tartaruga (sonori), gocce e vento
(silenziosi) e successivi giochi sul loro riconoscimento, lettura, disegno/simbolo (con la scrittura
tradizionale) ed esecuzione ritmica con strumentini.
Uso della voce (le nostre canzoni)
OBIETTIVI GENERALI:
sviluppo dellabilit vocale tramite canti per imitazione;
sviluppo graduale dellintonazione dei suoni nellestensione quinta/ottava;
sviluppo della capacit di coordinazione tramite gestualizzazione;
5

consolidamento delle conoscenze acquisite nelle sezioni precedenti tramite le attivit proposte nelle
pagine di lavoro.

ATTRAVERSO:
numerose proposte per cantare, mimare, giocare e riprendere in modo piacevole e attivo quanto appreso
nelle sezioni precedenti. I canti sono proposti anche ai bambini sotto forma di spartito musicale per
abituarli a ritrovare in esso le note e i ritmi che gi conoscono, i disegni che illustrano ciascuna canzone
contribuiscono a una rapida memorizzazione del testo.
METODOLOGIA
Le diverse sezioni di lavoro (educazione dellorecchio, lettura e notazione melodica, lettura e notazione ritmica e
le nostre canzoni) non saranno trattate separatamente, bens collegate costantemente nelle diverse attivit per
favorirne il coordinamento.
MATERIALE DIDATTICO
Lavagna, lettore CD, strumentario anche di materiale povero, pianoforte o tastiera ad uso del docente,
saranno forniti dalla Scuola che richiede il progetto/laboratorio.
TIPOLOGIA DEI CORSI
I corsi hanno durata di otto, dieci, quindici o venti incontri e si possono svolgere sia in orario curricolare che in
laboratori pomeridiani con diverse possibilit di percorsi concordati col Docente secondo le esigenze didattiche
e let degli alunni partecipanti. Ciascun incontro ha cadenza settimanale con durata di 45 minuti per classe o
gruppo classe ed condotto dal Docente con la co-presenza di uninsegnante della classe. Alla fine del ciclo di
incontri previsto un breve saggio dimostrativo del lavoro svolto.
DOCENTE
Marika Dorina Zonca, diplomata in Canto Lirico presso il Conservatorio Statale di musica di Alessandria,
abilitata allinsegnamento del metodo io cresco con la musica tramite appositi stage presso il Centro di
Formazione e Aggiornamento Docenti del suddetto metodo presso lAccademia Musicale G. Marziali, Seveso
(Mi) ente accreditato per la formazione del personale della scuola D.M. 177/2000. Svolge da cinque anni
lattivit dinsegnamento del metodo io cresco con la musica sul territorio lombardo in scuole statali e
private, dellinfanzia e primarie.
COSTI
Il compenso pari a 22,00 Euro lordi lora in caso di pagamento tramite Ritenuta dacconto e pari a 30,00 Euro
lordi lora in caso di Contratto di collaborazione coordinata a progetto.
Qualche dato circa lattivit nelle scuole nellanno scolastico 2007-2008
Solo nellanno scolastico 2007-2008 i progetti si sono svolti in 34 istituti del territorio lombardo (scuole
dinfanzia e primarie) tra cui Monza, Milano (Accademia Internazionale della Musica), Seveso, Varedo, Magenta,
Vigevano, Buccinasco, ecccon il coinvolgimento di pi di 6.000 alunni.

Corso base metodo io cresco con la musica


proposta per i bambini della scuola primaria (classi prima e seconda)
E' fondamentale educare all'ascolto e familiarizzare con "il pianeta suoni" fin dalla pi tenera et.
E' ampiamente dimostrato quanto una serena attivit musicale sviluppi armonicamente le latenti facolt
sensoriali del bambino e contribuisca in maniera determinante alla sua crescita e al suo arricchimento culturale.
6

Il mezzo pi efficace per avvicinare i bambini a "far musica" il GIOCO, in quanto accomuna in s l'elemento
gratificante mantenendo pur sempre la rigorosit.
> GIOCO per educare al senso ritmico.
> GIOCO per educare all'ascolto.
> GIOCO per introdurre alla grafia musicale.
Anche il canto si inserisce in questo ventaglio di proposte come mezzo e fine del "far musica" rendendo
consapevole il bambino di possedere il primo ed insostituibile strumento musicale: la VOCE.
FINALITA
Partendo dalla concezione che lesperienza uditiva una delle forme fondamentali attraverso cui luomo d un
senso alla realt, esprimendo se stesso ed interagendo con gli altri, il corso si propone:
1. di introdurre il bambino alla comprensione del mondo sonoro e del linguaggio musicale;
2. di renderlo capace di servirsi del linguaggio musicale, cos come viene normalmente educato ad usare il
linguaggio verbale e ad esprimersi attraverso di esso.
Questi due sono gli aspetti essenziali di ogni linea educativa: educare vuol dire infatti, da un lato, sviluppare
tutte le strutture e capacit di un individuo, dallaltra introdurlo al reale.
OBIETTIVI E CONTENUTI
1. EDUCAZIONE DELLORECCHIO:
- coordinazione simbolo-gesti-suono;
- educazione dellorecchio con prima discriminazione e produzione di intensit, altezza e timbro dei suoni;
- sviluppo dellattenzione e della prontezza di riflessi al gesto del direttore del gioco;
- prime simbolizzazioni con disegni o gesti;
- sviluppo dellautonomia di esecuzione di sequenze ritmiche con strumenti;
ATTRAVERSO:
- giochi di percezione con movimento, schede con suoni e rumori dellambiente di scuola e di casa,
registrazioni da realizzare o da ascoltare per indovinare i rumori e le loro caratteristiche. Molto utile
riferirsi al mondo degli animali, con versi ed andature;
- giochi di percezione e produzione con strumentario (anche di materiale povero) per imparare a
discriminare i timbri e per produrre suoni di diversa intensit con giochi appositi;
- uso di notazioni intuitive per suono/silenzio intensit timbro durata.
2. LETTURA E NOTAZIONE MELODICA:
- capacit di memorizzare ed utilizzare una prima simbolizzazione con disegni legati al nome delle note (da
do a sol per la classe I; da do basso a do altro per la classe II);
- capacit di riconoscere e collocare la posizione di ciascun simbolo/nota in uno spazio stabilito
(pentagramma);
- capacit di riconoscere la nota sul pentagramma senza utilizzare il disegno;
- apprendimento dei concetti di: chiave musicale, pentagramma, righe, spazi, scala musicale;
ATTRAVERSO:
- conoscenza del castello delle note con la conseguente riproduzione scritta sul pentagramma di chiavi
musicali, note, simbologie ritmiche del punto 3;
- giochi riguardanti la ricerca di cartelli raffiguranti note (sparsi per la classe) da abbinare a tesserine
consegnate ad ogni bambino;
- sequenze di note da riprodurre con le tesserine.
3. LETTURA E NOTAZIONE RITMICA:
7

coordinazione simbolo-gesto suono;


capacit di utilizzare e memorizzare elementi del discorso ritmico con notazione intuitiva e tradizionale;
capacit di leggere ed inventare sequenze ritmiche;
sviluppo della capacit percettiva delle durate;
sviluppo dellautonomia di esecuzione di sequenze ritmiche con strumenti;

ATTRAVERSO:
- giochi sulla pulsazione, caratteristica del lento e del veloce, primi segni ritmici della favola del ritmo;
- realizzazione di scenette mimiche su base musicale per coordinare gesto e pulsazione;
- giochi con strumentini e base musicale per imparare a seguire e accompagnare un brano;
- sequenze di ritmi da leggere con voce e battito delle mani a velocit diverse;
- giochi sulla variazione di velocit (utile labbinamento ad animali lenti o veloci);
- accompagnamento con strumentini di alcune canzoni facili.
4. USO DELLA VOCE:
- sviluppo dellabilit vocale tramite canti per imitazione;
- sviluppo graduale dellintonazione dei suoni nellestensione quinta/ottava;
- sviluppo delle capacit di coordinazione tramite gestualizzazione;
- consolidamento delle conoscenze acquisite nelle sezioni precedenti;
- sviluppo dellabilit ritmica nellaccompagnamento strumentale.
ATTRAVERSO:
- canti per imitazione che seguano, dove possibile, i contenuti dei punti 1 e 3 che si prestino ad una
gestualizzazione inventata dai bambini;
- visione di spartiti musicali che riproducono le canzoni per abituarli a ritrovare in essi le note e i ritmi che
gi conoscono.
5. EDUCAZIONE ALLASCOLTO:
- sviluppo dellattenzione allascolto ambientale (vedi punto 1) con suoni e rumori di ambienti familiari ai
bambini;
- educazione dellorecchio con prima discriminazione di intensit, altezza e timbro.
ATTRAVERSO:
- ascolti guidati con finalit di riconoscimento (lento/veloce); melodico (alto/basso); timbrico.
METODOLOGIA
I diversi settori (educazione dellorecchio, lettura e notazione melodica, lettura e notazione ritmica, canto e
ascolto) non saranno trattate separatamente, bens collegate costantemente nelle diverse attivit per favorirne
il coordinamento.
MATERIALE DIDATTICO
Lavagna, lettore CD, strumentario anche di materiale povero, pianoforte o tastiera ad uso del docente,
saranno forniti dalla Scuola che richiede il progetto/laboratorio.
TIPOLOGIA DEI CORSI
I corsi hanno durata di otto, dieci, quindici o venti incontri e si possono svolgere sia in orario curricolare che in
laboratori pomeridiani con diverse possibilit di percorsi concordati col Docente secondo le esigenze didattiche
e let degli alunni partecipanti.
Ciascun incontro ha cadenza settimanale con durata di 45 minuti per classe o gruppo classe ed condotto dal
Docente con la co-presenza di uninsegnante della classe. Alla fine del ciclo di incontri previsto un breve saggio
dimostrativo del lavoro svolto.

DOCENTE
Marika Dorina Zonca, diplomata in Canto Lirico presso il Conservatorio Statale di musica di Alessandria,
abilitata allinsegnamento del metodo io cresco con la musica tramite appositi stage presso il Centro di
Formazione e Aggiornamento Docenti del suddetto metodo presso lAccademia Musicale G. Marziali, Seveso
(Mi) ente accreditato per la formazione del personale della scuola D.M. 177/2000. Svolge da cinque anni
lattivit dinsegnamento del metodo io cresco con la musica sul territorio lombardo in scuole statali e
private, dellinfanzia e primarie.
COSTI
Il compenso pari a 22,00 Euro lordi lora in caso di pagamento tramite Ritenuta dacconto e pari a 30,00 Euro
lordi lora in caso di Contratto di collaborazione coordinata a progetto.
Qualche dato circa lattivit nelle scuole nellanno scolastico 2007-2008
Solo nellanno scolastico 2007-2008 i progetti si sono svolti in 34 istituti del territorio lombardo (scuole
dinfanzia e primarie) tra cui Monza, Milano (Accademia Internazionale della Musica), Seveso, Varedo,
Magenta, Vigevano, Buccinasco, ecccon il coinvolgimento di pi di 6.000 alunni.

Corso base metodo io cresco con la musica


proposta per i bambini della scuola primaria (dalla classe terza)
E' fondamentale educare all'ascolto e familiarizzare con "il pianeta suoni" fin dalla pi tenera et.
E' ampiamente dimostrato quanto una serena attivit musicale sviluppi armonicamente le latenti facolt
sensoriali del bambino e contribuisca in maniera determinante alla sua crescita e al suo arricchimento culturale.
Il mezzo pi efficace per avvicinare i bambini a "far musica" il GIOCO, in quanto accomuna in s l'elemento
gratificante mantenendo pur sempre la rigorosit.
>
>
>

GIOCO per educare al senso ritmico.


GIOCO per educare all'ascolto.
GIOCO per introdurre alla grafia musicale.

Anche il canto si inserisce in questo ventaglio di proposte come mezzo e fine del "far musica" rendendo
consapevole il bambino di possedere il primo ed insostituibile strumento musicale: la VOCE.
FINALITA
Partendo dalla concezione che lesperienza uditiva una delle forme fondamentali attraverso cui luomo d un
senso alla realt, esprimendo se stesso ed interagendo con gli altri, il corso si propone:
1. di introdurre il bambino alla comprensione del mondo sonoro e del linguaggio musicale;
2. di renderlo capace di servirsi del linguaggio musicale, cos come viene normalmente educato
ad usare il linguaggio verbale e ad esprimersi attraverso di esso.
Questi due sono gli aspetti essenziali di ogni linea educativa: educare vuol dire infatti, da un lato, sviluppare
tutte le strutture e capacit di un individuo, dallaltra introdurlo al reale.
OBIETTIVI E CONTENUTI
Secondo le esigenze del tipo di progetto e della programmazione individuata per la classe, verranno scelte linee
di attivit tra quelle che seguono.
1. GIOCHIAMO CON I SUONI
OBIETTIVI:
coordinazione simbolo gesto-suono;
9

educazione dellorecchio con prima discriminazione e produzione di intensit e timbro dei suoni e con prime
simbolizzazioni con disegni e gesti;
sviluppo dellattenzione e della prontezza di riflessi al gesto del direttore del gioco;
conoscenza ed uso dello strumentario con attenzione alleducazione dellorecchio timbrico;
sviluppo dellautonomia di esecuzione di sequenze con strumenti;
CONTENUTI CON APPROFONDIMENTI:
conoscenza delle caratteristiche di alcuni strumenti musicali con cenni storici a partire dagli uomini
primitivi.
educazione allascolto timbrico con esercitazioni sugli strumenti musicali pi conosciuti
educazione allascolto con attenzione al tema musicale e a semplici forme (concetto di ripetizione e
variazione del tema, ritornello ed episodi).
attivit riguardanti suoni e rumori legati ad ambienti, uso e significati.
guida allascolto del brano musicale.
attivit con strumentario (lettura di sequenze, dettati, accompagnamento su base musicale data).
2. LEGGIAMO, SCRIVIAMO, CANTIAMO LE NOTE
OBIETTIVI:
apprendimento e consolidamento dei concetti di chiave musicale, pentagramma, righe, spazi, scala musicale;
uso del sistema tradizionale di scrittura delle altezze;
sviluppo graduale dellintonazione e lettura cantata dei suoni do-re-mi-fa-sol;
sviluppo delle capacit espressive della voce che parla;
CONTENUTI:
lettura, scrittura e riconoscimento sul pentagramma delle note da do basso sol alto.
dettati di note gioco del cercanote.
conoscenza ed uso del sistema chironomico di Z. Kodaly sulle note da do a sol per favorirne un
apprendimento veloce e una corretta pratica corale. Sono previste anche attivit di lettura,
memorizzazione e scrittura anche senza lutilizzo del pentagramma.
Sonorizzazioni con voce e semplici strumentini, giochi vocali ed esecuzione di semplici filastrocche
parlate anche in canone o con ostinati ritmici.
3. GIOCHIAMO CON I RITMI
OBIETTIVI:
coordinazione simbolo gesti-suono;
capacit di utilizzare e memorizzare elementi del discorso ritmico con notazione intuitiva e tradizionale;
capacit di leggere e inventare sequenze ritmiche;
sviluppo e consolidamento del senso ritmico generale attraverso il movimento;
sviluppo della capacit percettiva delle durate;
sviluppo dellautonomia di esecuzione di sequenze ritmiche con strumenti;
CONTENUTI:
attivit sulla pulsazione con velocit diverse e semplice simbolizzazione di pulsazione sonora e silenziosa.
esecuzione, lettura e scrittura di sequenze ritmiche utilizzando il sistema Kodaly sulla notazione ritmica
(ta, titi, tiritiri) con relativi valori numerici e successivo raggruppamento in battute.
dettati ritmici e accompagnamenti da realizzare su base musicale.
sviluppo della capacit di distinguere la pulsazione (mano-metronomo = tempo) e la struttura ritmica
della melodia (mano- strumento = ritmo).
esecuzione di semplici movimenti o danze su base musicale.
attivit riguardanti accenti forti e deboli presenti nelle parole con conseguente scrittura ritmica.
10

4. CANTIAMO INSIEME
OBIETTIVI:
sviluppo dellabilit vocale tramite canti per imitazione;
sviluppo graduale dellintonazione dei suoni;
sviluppo della capacit di coordinazione tramite gestualizzazione;
consolidamento delle conoscenze acquisite nelle sezioni precedenti tramite attivit proposte nelle pagine di
lavoro;
sviluppo dellabilit ritmica nellaccompagnamento strumentale;
sviluppo della capacit di mantenere ritmo e corretta intonazione nelle esecuzioni a canone o con ostinati
ritmici e melodici;
CONTENUTI:
canti per imitazione con facili testi o anche note musicali, proposti anche sotto forma di spartito
musicale per abituare il bambino a ritrovare note e ritmi a loro conosciuti.
esecuzione di melodie con gestualizzazione data o da inventare, anche con evantuali movimenti o
accompagnamento strumentale.
esecuzione di facili melodie con testo o con note musicali da realizzare anche in forma di canone o con
semplici ostinati melodici e ritmici.
METODOLOGIA
I diversi settori (giochiamo con i suoni, leggiamo,scriviamo e cantiamo le note, giochiamo con i ritmi, cantiamo
insieme) non saranno trattate separatamente, bens collegate costantemente nelle diverse attivit per favorirne
il coordinamento.
MATERIALE DIDATTICO
Lavagna, lettore CD, strumentario anche di materiale povero, pianoforte o tastiera ad uso del docente,
saranno forniti dalla Scuola che richiede il progetto/laboratorio.
TIPOLOGIA DEI CORSI
I corsi hanno durata di otto, dieci, quindici o venti incontri e si possono svolgere sia in orario curricolare che in
laboratori pomeridiani con diverse possibilit di percorsi concordati col Docente secondo le esigenze didattiche
e let degli alunni partecipanti.
Ciascun incontro ha cadenza settimanale con durata di 45 minuti per classe o gruppo classe ed condotto dal
Docente con la co-presenza di uninsegnante della classe. Alla fine del ciclo di incontri previsto un breve saggio
dimostrativo del lavoro svolto.
DOCENTE
Marika Dorina Zonca, diplomata in Canto Lirico presso il Conservatorio Statale di musica di Alessandria,
abilitata allinsegnamento del metodo io cresco con la musica tramite appositi stage presso il Centro di
Formazione e Aggiornamento Docenti del suddetto metodo presso lAccademia Musicale G. Marziali, Seveso
(Mi) ente accreditato per la formazione del personale della scuola D.M. 177/2000. Svolge da cinque anni
lattivit dinsegnamento del metodo io cresco con la musica sul territorio lombardo in scuole statali e
private, dellinfanzia e primarie.
COSTI
Il compenso pari a 22,00 Euro lordi lora in caso di pagamento tramite Ritenuta dacconto e pari a 30,00 Euro
lordi lora in caso di Contratto di collaborazione coordinata a progetto.
Qualche dato circa lattivit nelle scuole nellanno scolastico 2007-2008
Solo nellanno scolastico 2007-2008 i progetti si sono svolti in 34 istituti del territorio lombardo (scuole
11

dinfanzia e primarie) tra cui Monza, Milano (Accademia Internazionale della Musica), Seveso, Varedo,
Magenta, Vigevano, Buccinasco, ecccon il coinvolgimento di pi di 6.000 alunni

LABORATORIO DI MUSICA CORALE


FINALITA
Partendo dalla concezione che lesperienza uditiva una delle forme fondamentali attraverso cui luomo d un
senso alla realt, esprimendo se stesso ed interagendo con gli altri, il corso si propone:
1. di introdurre il bambino alla comprensione del mondo sonoro e della voce;
2. di renderlo capace di servirsi della voce, parlata e cantata.
Pertanto il laboratorio mira a:
1. scoprire le potenzialit della voce parlata:
Controllare i processi fisiologici che presiedono allemissione vocale: respirazione, fonazione, articolazione,
ecc
Utilizzare la voce e i suoni onomatopeici nelle attivit di sonorizzazione.
Memorizzare e ripetere filastrocche, conte anche in forma di canone parlato.
Recitare semplici filastrocche, anche a canone, modulando la voce in riferimento ai
parametri del suono: intensit, altezza e velocit.
2. utilizzare consapevolmente la voce cantata:
Eseguire per imitazione semplici canti con intervalli melodici congeniali alla vocalit infantile.
Eseguire sequenze di cellule melodiche e semplici canti, accompagnando la variazione vocale delle altezze con
movimenti del corpo non convenzionali.
Riprodurre la sequenza melodica di un canto con i nomi delle note dapprima per
imitazione e poi autonomamente.
OBIETTIVI:
eseguire per imitazione semplici canti a una voce a cappella, con accompagnamento strumentale o di una base
su CD.
ottenere la sicurezza e lindipendenza necessari per affrontare un canone e un canto
eseguire prima parlati e poi intonati semplici canoni e canti a due voci.
eseguire ed interpretare canti adatti ai vari momenti dellattivit scolastica
CONTENUTI:
semplici canti a una voce eseguiti pi volte con basi strumentali e/o con strumento
semplici canti mimati da eseguire tutti dapprima con la vocale A poi E, I, O, U e le consonanti M, S per
agevolare la respirazione diaframmatica
semplici canoni e canti prima parlati e poi cantati da eseguirsi a due/tre voci
intonazione di canti adatti ai vari momenti dellattivit scolastica
MATERIALE DIDATTICO
Aula spaziosa, lettore Cd/musicassetta, pianoforte o tastiera.
I bambini non avranno libri di testo, ma lavoreranno su spartiti e testi forniti dal docente.
TIPOLOGIA
Il laboratorio pu essere strutturato in incontri oppure pu avere durata annuale e si pu svolgere sia in orario
curricolare che pomeridiano con diverse possibilit di percorsi concordati col Docente secondo le esigenze
didattiche e let degli alunni partecipanti.

12

Ciascun incontro ha cadenza settimanale con durata di 1 ora per gruppo classe ed condotto dal Docente
Alla fine del ciclo di incontri previsto un breve saggio dimostrativo del lavoro svolto.
DOCENTE
Marika Dorina Zonca, diplomata in Canto Lirico presso il Conservatorio Statale di musica di Alessandria,
abilitata allinsegnamento del metodo io cresco con la musica tramite appositi stage presso il Centro di
Formazione e Aggiornamento Docenti del suddetto metodo presso lAccademia Musicale G. Marziali,
Seveso (Mi) ente accreditato per la formazione del personale della scuola D.M. 177/2000. Svolge da cinque
anni lattivit dinsegnamento del metodo io cresco con la musica sul territorio lombardo in scuole statali e
private, dellinfanzia e primarie.
COSTI
Il compenso pari a 22,00 Euro lordi lora in caso di pagamento tramite Ritenuta dacconto e pari a 30,00 Euro
lordi lora in caso di Contratto di collaborazione coordinata a progetto.

INTRODUZIONE AL FLAUTO DOLCE proposta per i bambini della scuola primaria (dalla quarta classe)
OBIETTIVI:

Verifica e consolidamento dei contenuti. Chiave musicale, pentagramma, righe, spazi, scala musicale,
valori musicali

Apprendimento della corretta respirazione diaframmatica e sua applicazione

Apprendimento della corretta posizione del corpo e delle dita sul flauto

Corretta immissione dellaria attraverso lutilizzo del colpo di lingua e introduzione delle articolazioni
(legato e staccato)
Coordinazione tra simbolo grafico e posizione sul flauto
Sviluppo della musicalit attraverso la ricerca timbrica
Acquisizione dellabilit tecnica necessaria allesecuzione dei brani proposti
CONTENUTI:
Esecuzione di brani con graduale aumento delle difficolt, proposti tra generi diversi, con
laccompagnamento di ostinati ritmici affidati a piccoli strumenti a percussione (Strumentario Orff).
Organizzazione dellorganico in gruppi per lesecuzione di brani a 2 o pi voci e a canone.
MATERIALE DIDATTICO
Lavagna, lettore Cd, strumentario, pianoforte o tastiera ad uso del docente, saranno forniti dalla
scuola che richiede il laboratorio/progetto.
La lezione si svolger in aula.
TIPOLOGIA DEI CORSI
I corsi hanno durata di dieci, quindici o venti incontri e si possono svolgere sia in orario curricolare che in
laboratori pomeridiani con diverse possibilit di percorsi concordati col Docente secondo le esigenze
didattiche e let degli alunni partecipanti.
Ciascun incontro ha cadenza settimanale con durata di 45 minuti per classe o gruppo classe ed
condotto dal Docente con la co-presenza di uninsegnante della classe. Alla fine del ciclo di incontri
previsto un breve saggio dimostrativo del lavoro svolto.
DOCENTE
Marika Dorina Zonca, diplomata in Canto Lirico presso il Conservatorio Statale di musica di Alessandria,
13

abilitata allinsegnamento del metodo io cresco con la musica tramite appositi stage presso il Centro di
Formazione e Aggiornamento Docenti del suddetto metodo presso lAccademia Musicale G. Marziali,
Seveso (Mi) ente accreditato per la formazione del personale della scuola D.M. 177/2000. Svolge da
cinque anni lattivit dinsegnamento del metodo io cresco con la musica sul territorio lombardo in
scuole statali e private, dellinfanzia e primarie.
COSTI
Il compenso pari a 22,00 Euro lordi lora in caso di pagamento tramite Ritenuta dacconto e pari a 30,00
Euro lordi lora in caso di Contratto di collaborazione coordinata a progetto.
Qualche dato circa lattivit nelle scuole nellanno scolastico 2007-2008
Solo nellanno scolastico 2007-2008 i progetti si sono svolti in 34 istituti del territorio lombardo (scuole
dinfanzia e primarie) tra cui Monza, Milano (Accademia Internazionale della Musica), Seveso, Varedo,
Magenta, Vigevano, Buccinasco, ecccon il coinvolgimento di pi di 6.000 alunni.

Laboratorio di costruzione strumenti - Come creare strumenti musicali da materiali poveri e di


riciclo Proposta per i bambini della scuola primaria
Lattivit consiste nel costruire alcuni strumenti a percussione di cui viene mostrato il prototipo, utilizzando
materiali di recupero, come lattine, tappi di bottiglie, bicchieri di plastica, palloncini, legnetti, ghiaia, riso,
lenticchie, ecc. Il lavoro viene ultimato e personalizzato con decorazione degli oggetti prodotti (colorando co n
tempere e/o pennarelli).
OBIETTIVI:
permettere a tutti i partecipanti di costruire nel tempo strumenti (che poi potr essere portato a casa) e
sensibilizzare sul tema del riciclaggio.Alcuni degli strumenti che potranno essere realizzati sono:
.. tubo della pioggia (palo de agua)
.. maracas
.. corni di carta
.. flauto di Pan
.. sonaglio di semi (Rusang)
.. guanto musicale
.. tamburo
.. tamburelli
MATERIALE DIDATTICO
La lezione si svolger nellaula, alcuni materiali saranno forniti direttamente dal Docente, il resto sar richiesto
ai bambini (materiale povero e di riciclo).
TIPOLOGIA
Il laboratorio pu essere strutturato in un numero prestabilito di incontri oppure pu avere durata annuale e si
pu svolgere sia in orario curricolare che pomeridiano con diverse possibilit di percorsi concordati col
Docente secondo le esigenze didattiche e let degli alunni partecipanti.
Ciascun incontro ha cadenza settimanale con durata di 1 ora per gruppo classe ed condotto dal Docente.
DOCENTE
Marika Dorina Zonca, diplomata in Canto Lirico presso il Conservatorio Statale di musica di Alessandria,
abilitata allinsegnamento del metodo io cresco con la musica tramite appositi stage presso il Centro di
Formazione e Aggiornamento Docenti del suddetto metodo presso lAccademia Musicale G. Marziali,
14

Seveso (Mi) ente accreditato per la formazione del personale della scuola D.M. 177/2000. Svolge da cinque
anni lattivit dinsegnamento del metodo io cresco con la musica sul territorio lombardo in scuole
statali e private, dellinfanzia e primarie.
COSTI
Il compenso pari a 22,00 Euro lordi lora in caso di pagamento tramite Ritenuta dacconto e pari a 30,00
Euro lordi lora in caso di Contratto di collaborazione coordinata a progetto.

RITMO, MOVIMENTO e DANZA proposta per i bambini della scuola primaria


OBIETTIVI E CONTENUTI:
Coordinazione simbolo gesto-suono anche con movimenti dellintero corpo;
Capacit di utilizzare e memorizzare elementi del discorso ritmico con notazione intuitiva e tradizionale;
Capacit di leggere ed inventare sequenze ritmiche da realizzare con il movimento;
Sviluppo della capacit percettiva delle durate;
Sviluppo dellautonomia di esecuzione di sequenze ritmiche e di schemi prestabiliti di movimenti su
base musicale.
ATTRAVERSO:
giochi sulla pulsazione, caratteristica del lento e del veloce, primi segni ritmici;
realizzazione di scenette mimiche su base musicale per coordinare gesto e pulsazione;
giochi di movimento su base musicale per imparare a seguire e ad interpretare un brano;
sequenze di ritmi da leggere con voce e battito delle mani a velocit diverse;
giochi sulla variazione della velocit;
passi fondamentali (marcia, saltelli, galoppo, corsa, ecc), danze popolari molto semplici mimate,
danze coreografiche, movimenti corporei;
MATERIALE DIDATTICO
Lavagna, lettore Cd, strumentario anche di materiale povero, pianoforte o tastiera ad uso del
docente, saranno forniti dalla scuola che richiede il laboratorio/progetto.
La lezione si svolger nellaula. Tuttavia sar utile per alcuni incontri poter eseguire le danze in uno
spazio pi ampio.
TIPOLOGIA DEI CORSI
I corsi hanno durata di otto, dieci, quindici o venti incontri e si possono svolgere sia in orario curricolare
che in laboratori pomeridiani con diverse possibilit di percorsi concordati col Docente secondo le
esigenze didattiche e let degli alunni partecipanti.
Ciascun incontro ha cadenza settimanale con durata di 45 minuti per classe o gruppo classe ed
condotto dal Docente con la co-presenza di uninsegnante della classe. Alla fine del ciclo di incontri
previsto un breve saggio dimostrativo del lavoro svolto.
DOCENTE
Marika Dorina Zonca, diplomata in Canto Lirico presso il Conservatorio Statale di musica di Alessandria,
abilitata allinsegnamento del metodo io cresco con la musica tramite appositi stage presso il Centro di
Formazione e Aggiornamento Docenti del suddetto metodo presso lAccademia Musicale G. Marziali,
Seveso (Mi) ente accreditato per la formazione del personale della scuola D.M. 177/2000. Svolge da
cinque anni lattivit dinsegnamento del metodo io cresco con la musica sul territorio lombardo in
scuole statali e private, dellinfanzia e primarie.
15

COSTI
Il compenso pari a 22,00 Euro lordi lora in caso di pagamento tramite Ritenuta dacconto e pari a 30,00 Euro
lordi lora in caso di Contratto di collaborazione coordinata a progetto.
Qualche dato circa lattivit nelle scuole nellanno scolastico 2007-2008
Solo nellanno scolastico 2007-2008 i progetti si sono svolti in 34 istituti del territorio lombardo (scuole
dinfanzia e primarie) tra cui Monza, Milano (Accademia Internazionale della Musica), Seveso, Varedo,
Magenta, Vigevano, Buccinasco, ecccon il coinvolgimento di pi di 6.000 alunni.

FILASTROCCHE, CANTI E DANZE POPOLARI - proposta per i bambini della scuola primaria
OBIETTIVI E CONTENUTI:
Coordinazione simbolo-gesto-suono anche con movimenti dellintero corpo;
Sviluppo della capacit percettiva delle durate;
Sviluppo dellautonomia di esecuzione di sequenze ritmiche e di schemi prestabiliti di movimenti su
base musicale;
Sviluppo della capacit di utilizzare la voce parlata e cantata;
Capacit di utilizzare e memorizzare elementi del discorso ritmico per accompagnamenti
strumentali
ATTRAVERSO:
Giochi sulla pulsazione, caratteristica del lento e del veloce, primi segni ritmici;
Realizzazione di scenette mimiche su base musicale per coordinare gesto e pulsazione;
Passi fondamentali (marcia, saltelli, galoppo, corsa, ecc), danze popolari molto semplici,
mimate, movimenti corporei.
Lettura ed esecuzione con facili accompagnamenti vocali o strumentali di semplici filastrocche e
poesie
Canti per imitazione con gestualizzazione eseguiti su base musicale.
MATERIALE DIDATTICO
Lavagna, lettore Cd, strumentario anche di materiale povero, pianoforte o tastiera ad uso del
docente, saranno forniti dalla scuola che richiede il laboratorio/progetto.
La lezione si svolger nellaula. Tuttavia sar utile per alcuni incontri poter eseguire le danze in uno
spazio pi ampio.
TIPOLOGIA DEI CORSI
I corsi hanno durata di dieci, quindici o venti incontri e si possono svolgere sia in orario curricolare che in
laboratori pomeridiani con diverse possibilit di percorsi concordati col Docente secondo le esigenze
didattiche e let degli alunni partecipanti.
Ciascun incontro ha cadenza settimanale con durata di 45 minuti per classe o gruppo classe ed
condotto dal Docente con la co-presenza di uninsegnante della classe. Alla fine del ciclo di incontri
previsto un breve saggio dimostrativo del lavoro svolto.
DOCENTE
Marika Dorina Zonca, diplomata in Canto Lirico presso il Conservatorio Statale di musica di Alessandria,
abilitata allinsegnamento del metodo io cresco con la musica tramite appositi stage presso il Centro di
Formazione e Aggiornamento Docenti del suddetto metodo presso lAccademia Musicale G. Marziali,
16

Seveso (Mi) ente accreditato per la formazione del personale della scuola D.M. 177/2000. Svolge da
cinque anni lattivit dinsegnamento del metodo io cresco con la musica sul territorio lombardo in
scuole statali e private, dellinfanzia e primarie.
COSTI
Il compenso pari a 22,00 Euro lordi lora in caso di pagamento tramite Ritenuta dacconto e pari a 30,00
Euro lordi lora in caso di Contratto di collaborazione coordinata a progetto.
Qualche dato circa lattivit nelle scuole nellanno scolastico 2007-2008
Solo nellanno scolastico 2007-2008 i progetti si sono svolti in 34 istituti del territorio lombardo (scuole
dinfanzia e primarie) tra cui Monza, Milano (Accademia Internazionale della Musica), Seveso, Varedo,
Magenta, Vigevano, Buccinasco, ecccon il coinvolgimento di pi di 6.000 alunni.

Attualmente (2009), ZONKA MARIKA DORINA lavora in collaborazione con l' Accademia Musicale
"G. Marziali" di Seveso (MI), che presenta qui di seguito.

17

LACCADEMIA MUSICALE G. MARZIALI nasce a Seveso nel 1986 e attualmente offre diverse possibilit di
corsi: da quelli di base di introduzione alla musica per bambini da quattro a otto anni, a quelli di perfezionamento con
alcuni famosi maestri italiani e stranieri.
La Direzione Artistica dellACCADEMIA G. MARZIALI affidata al MLuigi Zanardi, titolare di una cattedra di
Musica da camera al Conservatorio G. Verdi di Milano e diretto collaboratore del Direttore, mentre la Presidenza
affidata a Giuseppe Cassina gi Presidente del Consiglio di Amministrazione del Conservatorio G. Verdi di Milano.

Attivit didattica
INTRODUZIONE ALLA MUSICA "io cresco con la musica" (4-8 anni)
Il corso si propone di avvicinare i pi piccoli alla musica attraverso attivit di gioco nelle
quali tutte le attitudini musicali presenti normalmente nel bambino vengono attivate
ed esercitate; articolato in tre fasce d'et : 4/5, 6/7, 7/8 anni, in modo tale da permettere
la realizzazione di attivit adatte ai diversi gradi di sviluppo mentale e psicomotorio
dei bambini. Le lezioni,a frequenza settimanale, sono collettive: 10 allievi per classe.
Questi i temi del corso:
- esercizi sui parametri del suono: altezza, intensit, timbro e durata
- ritmo e movimento, lettura dei ritmi musicali in difficolt progressiva
- educazione della voce, soprattutto attraverso il canto corale
- uso di strumenti didattici a percussione
- ascolto di semplici brani musicali
CORSI DI STRUMENTO (dai 6 anni)
Sono presenti classi di arpa, batteria, chitarra, clarinetto, corno, flauto, pianoforte,
sassofono, violino, violoncello.
Obiettivo prioritario e qualificante dei vari corsi l'accostamento allo studio dello strumento
con metodo e impostazione corretti. E' necessario pertanto, da parte dell'allievo, un certo
impegno durante le lezioni e nello studio a casa. Le lezioni sono individuali ed a cadenza
settimanale.
CANTO LIRICO (dai 15 anni )
E' rivolto a coloro che intendono studiare canto per affrontare il repertorio lirico. Ci sar
possibile grazie ad una corretta impostazione vocale ed una educazione al gusto musicale.
Le lezioni, a frequenza settimanale, sono individuali.
FORMAZIONE MUSICALE (base e avanzata), CORSI PER ESAMI COMPLEMENTARI IN
CONSERVATORIO
Le lezioni sono collettive e/o individuali ed a frequenza settimanale.
CHITARRA D'ACCOMPAGNAMENTO (dagli 11 anni)
Obiettivo del corso la pratica dell'accompagnamento di un canto (di qualsiasi genere )
alla chitarra.
Il corso strutturato in modo da rispondere alle diverse esigenze degli allievi e prevede
lezioni teorico-pratiche di un'ora. Le lezioni, a frequenza settimanale, sono collettive con un
massimo di 3 allievi.
BASSO ELETTRICO, TASTIERA ELETTRONICA (MIDI) (dagli 11 anni)
Le lezioni, a frequenza settimanale, sono individuali.
CORSI DI SPECIALIZZAZIONE (dagli 11 anni)
Sono presenti le classi di chitarra acustica ed elettrica. Le lezioni, a frequenza
settimanale, sono individuali.
CANTO MODERNO (MUSICA LEGGERA E JAZZ) E VOCALITA' PER CORISTI (dai 15
18

anni)
Attraverso una corretta impostazione vocale, permette di approfondire il repertorio della
musica leggera jazz e musical; di affrontare, con uno specifica impostazione vocale il
repertorio corale. Le lezioni, a frequenza settimanale, sono individuali.
GRUPPI DI MUSICA MODERNA, LABORATORI DI MUSICA DINSIEME

Corsi di perfezionamento e masterclass


Allimportante ed indispensabile attivit dei corsi di base, lAccademia affianca una serie
di corsi di perfezionamento di notevole interesse e di alto livello artistico. I corsi pi significativi
sono attualmente quelli di pianoforte del M Bruno Canino, di flauto del M Davide Formisano,
di saxofono del M Mario Marzi, di Canto Lirico del M Vittorio Terranova. E da sottolineare che
il corso di perfezionamento di pianoforte (istituto nel 1987) lunico, annuale e triennale,
tenuto in Italia dal MCanino ed patrocinato dal Conservatorio G. Verdi di Milano. E
riservato a pianisti italiani e stranieri gi diplomati in Conservatori o Istituti esteri equivalenti,
che non abbiano superato il 28 anno di et.

Centro di formazione e aggiornamento docenti metodo "io cresco con la musica"


Negli ultimi anni, l'Accademia Musicale "G.Marziali" diventata Centro di formazione e di
aggiornamento per i docenti del metodo "io cresco con la musica", offrendo loro molteplici
possibilit di corsi, di incontri, di collaborazioni, di stage di metodi storici quali Kodaly e
Dalcroze con esperti di notevole livello e soprattutto ponendosi come punto di riferimento per
consulenze sia a livello didattico sia organizzativo e gestionale di corsi di propedeutica.
Nel giugno 1999 il marchio "io cresco con la musica " stato regolarmente registrato
dall'Accademia stessa, che risulta ora unico referente per il metodo su territorio nazionale.
Per dare la possibilit a molti docenti o realt scolastiche di partecipare alle attivit del
nostro Centro e di utilizzare il metodo "io cresco con la musica ", stata pensata una
convenzione che propone interessanti servizi a sostegno dell'attivit didattica, con punti da
"personalizzare" secondo le varie caratteristiche degli Enti che ne facessero richiesta.
Attivo da qualche anno il Corso di Formazione Annaule di 110 ore per docenti di musica
nella scuola dinfanzia e primaria e il Corso Annuale di Direzione e Concertazione Corale per
direttori di coro di adulti e di voci bianche.
Sono previsti stage di formazione del metodo, di ritmica, percorso di vocalit, didattica
corale e di danza, flauto dolce, chitarra accompagnamento, a partire dal mese di settembre,
seminari sul metodo Kodaly nel mese di aprile oltre ai consueti incontri di aggiornamento per i
docenti gi operanti nel campo della propedeutica "io cresco con la musica".
Da segnalare i Corsi di Aggiornamento di: <<Educazione al suono e alla musica metodo
io cresco con la musica" , Ritmo, movimento e danza, Introduzione alla vocalit, Introduzione
alla notazione musicale Braille (Corso particolarmente indicato a chi nella scuola opera come
insegnante di sostegno)>> per educatori di Asilo nido, scuola dinfanzia e primaria, a partire da
un minimo di ore 3,30 e attivi anche presso le Istituzioni scolastiche che ne facessero richiesta.
Direttore del Centro di Formazione la prof.ssa Carla Pastormerlo.

Corsi di educazione al suono e alla musica nella scuola


primaria e dinfanzia
metodo "io cresco con la musica" Sede dei corsi: presso le scuole Primarie e dInfanzia, che ne facessero
richiesta
LAccademia Musicale G. Marziali organizza direttamente presso la scuola Primaria e
dInfanzia, corsi di Educazione al suono e alla musica "io cresco con la musica della durata
di 10, 15 o 20 incontri in orario curriculare (periodi consigliati: ottobre/dicembre
gennaio/maggio).
Ciascun incontro con scadenza settimanale ha durata di 45 minuti per classe o gruppo
ed condotto da un docente dellAccademia con la co-presenza di uninsegnante di classe.
Alla fine del ciclo di incontri previsto un breve saggio dimostrativo del lavoro svolto.
I docenti che operano nei corsi del metodo "io cresco con la musica " sono musicisti
formati in Conservatorio Statale e abilitati allInsegnamento tramite appositi stage presso il
Centro di Formazione e aggiornamento Docenti "io cresco con la musica" dellAccademia e
ad attivit di tirocinio svolti presso corsi "io cresco con la musica" sul territorio.
Gli Insegnanti o Dirigenti delle Scuole Primarie e dInfanzia, interessati ai nostri corsi,
19

possono richiedere alla nostra segreteria, senza impegno finalit, obiettivi e contenuti
riguardanti la programmazione ed eventualmente anche progetti personalizzati secondo le
esigenze e le modalit didattiche pi adeguate al loro Istituto scolastico.

Ente accreditato per la formazione del personale della scuola


dal Ministero dellIstruzione, Universit e Ricerca - MIUR D.M. 177/2000
LAccademia Musicale G. Marziali con il suo rinomato Centro di Formazione e Aggiornamento per i
Docenti che si occupano di educazione musicale, da circa 10 anni offre molteplici possibilit di corsi, di
collaborazioni, di incontri con esperti di notevoli rilievo e si pone come punto di riferimento per consulenze sia a
livello didattico sia organizzativo e gestionali per corsi e laboratori musicali in scuole di ogni ordine e grado.
Due i grandi ambiti in cui si articola lattivit del Centro di formazione:
programmazione annuale di stage di aggiornamento per docenti
organizzazione e svolgimento di corsi nelle scuole dinfanzia e primaria del territorio

STAGE DI AGGIORNAMENTO PER DOCENTI


Dai primi corsi nellanno scolastico 1995-1996, innumerevoli e molto frequentate sono state negli anni le
proposte di aggiornamento per docenti nel nostro Centro.
Abitualmente in ciascun anno scolastico partecipano ai nostri corsi pi di 250 docenti di scuole statali e
paritarie o scuole di musica, insegnanti che possono cos consolidare e aggiornare la loro competenza didatticomusicale e sperimentare nuovi materiali e moderne metodologie.
Nel gennaio 2004 il Centro di Formazione dell'Accademia Musicale G.Marziali Ente Accreditato dal
Ministero della Pubblica Istruzione per la formazione del personale della scuola (D.M. 177/2000
Direttiva 90/2003).
Anche la proposta dei corsi 2008-2009 si svolge dunque nellambito del programma annuale di attivit
riconosciute come aggiornamento e formazione dallo stesso Ministero della Pubblica Istruzione.
Durante lanno la programmazione dei corsi prevede stage di formazione articolati secondo varie tipologie di
destinatari:
percorsi per insegnanti di scuola d'infanzia e di scuola primaria che si occupano di educazione al suono
e alla musica (corsi di formazione sul metodo io cresco con la musica nella scuola dellobbligo,
ritmica, danza, vocalit, flauto dolce, chitarra accompagnamento, che si svolgono al sabato mattina).
percorsi per musicisti, docenti di musica nella scuola primaria e secondaria, di formazione musicale
di base o di teoria e solfeggio nelle scuole di musica (corsi di formazione sul metodo io cresco con
la musica, stage di movimento e danza, di ritmica, di vocalit e di direzione di coro, seminario sul
metodo Kodaly, stage di didattica strumentale e laboratori su tematiche specifiche; tutti gli stage si
svolgono al sabato pomeriggio o in alcune domeniche).
A tutti gli operatori nel mondo della scuola dellobbligo si rivolge inoltre il Corso di Introduzione alla
notazione musicale Braille finalizzato allintegrazione scolastica del bambino non vedente, utilizzabile anche
per chi non ha una specifica formazione sulla scrittura braille o nel campo musicale e riproposto pi volte nel
corso dellanno scolastico.
Presso il Centro attivato anche un Corso di Formazione Annuale per docenti di musica nella scuola d'infanzia
e primaria della durata di 110 ore con una frequenza articolata in circa n 10 week-end durante lanno.

20

I corsi proposti si svolgono considerando le linee delle Indicazioni Nazionali per linsegnamento della musica
nella scuola dellobbligo, cos da costituire un valido sostegno allattuazione di percorsi o di unit di
apprendimento specifiche sia per il lavoro in classe sia per le attivit nei laboratori musicali.

Tutti i corsi del Centro sono proposti a livello nazionale.


Con utilizzo delle tecnologie informatiche infatti linformazione relativa a ciascun corso raggiunge il personale
della scuola interessato tramite inserzioni pubblicitarie su siti scolastici e musicali, mailing-list di Direzioni
Didattiche e Istituti musicali e di Associazioni disciplinari.
Consultando il nostro sito www.accademiamarziali.it possibile verificare nel dettaglio obiettivi e contenuti
di tutti i corsi, scaricare agevolmente schede specifiche con modalit di svolgimento e costi e calendario
aggiornato ed inserire il proprio nominativo ed indirizzo di posta elettronica per poter essere periodicamente
informati sui corsi del Centro.

PROGETTI DI CORSI NELLE SCUOLE DINFANZIA E PRIMARIA


Il Centro di Formazione dellAccademia Musicale da anni organizza su richiesta di numerose Amministrazioni
Comunali e Istituti scolastici del territorio Corsi di Educazione al suono e alla musica metodo io cresco con
la musica nelle scuole dinfanzia e primaria.
I Corsi hanno durata di 10, 15 o 20 incontri e si svolgono in orario curriculare con diverse possibilit di percorsi
concordati con la Direzione e gli Insegnanti secondo le esigenze didattiche e let degli alunni partecipanti
(Corso base metodo io cresco con la musica, corso di ritmo, movimento e danza, corso di introduzione al flauto
dolce).
Ciascun incontro con scadenza settimanale ha durata di 45 minuti per classe o gruppo ed condotto da un
docente dellAccademia con la co-presenza di uninsegnante di classe. Alla fine del ciclo di incontri previsto un
breve saggio dimostrativo del lavoro svolto.
Tutti i docenti che operano nei corsi del metodo io cresco con la musica sono musicisti diplomati presso
Conservatori Statali e formati in modo specifico sul metodo presso lAccademia attraverso stage e attivit di
tirocinio.
Insegnanti e/o Direttori Didattici interessati ai nostri corsi, possono richiedere alla nostra segreteria, senza
impegno finalit, obiettivi e contenuti riguardanti la programmazione ed eventualmente anche progetti
personalizzati secondo le esigenze e le modalit didattiche pi adeguate al loro Istituto scolastico.
Qualche dato circa lattivit nelle scuole nellanno scolastico 2007-2008
Solo nellanno scolastico 2007-2008 i progetti si sono svolti in 34 istituti del territorio (scuole dinfanzia e
primarie) con il coinvolgimento di pi di 6.000 alunni.
Oltre alla programmazione annuale di progetti sul territorio, durante lanno scolastico 2005-2006 il Centro di
Formazione si impegnato anche nel progetto Musicando che, grazie al finanziamento della Fondazione Cariplo
e la partecipazione di 4 Amministrazioni Comunali (Seveso, Meda, Varedo e Misinto), ha visto protagonisti dei
nostri corsi 10 scuole per un totale di 21 gruppi di scuola dinfanzia e 56 classi di scuola primaria.
Direttore del Centro la prof.ssa Carla Pastormerlo

21