Sei sulla pagina 1di 1

DIPARTIMENTO DI FILOSOFIA E SCIENZE UMANE- PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE

CLASSI: terze SCIENZE UMANE/ECONOMICO-SOCIALE/LINGUISTICO/MUSICALE MATERIA: Filosofia

Finalit
- Acquisire
consapevolezza del
significato e della
specificit della
riflessione filosofica
e dei punti nodali
dello sviluppo
storico del pensiero
occidentale
- Sviluppare la
riflessione
personale, il
giudizio critico,
lattitudine
allapprofondimento
e alla discussione
razionale su
problemi
fondamentali di
ontologia, etica,
gnoseologia,
religione, logica,
estetica, politica
- Individuare il
rapporto tra la
filosofia e le altre
forme di sapere

Obiettivi attesi
a)Conoscenze

-Comprendere la
terminologia
specifica
- Riconoscere,
definire ed
analizzare concetti
filosofici
- Individuare,
comprendere e
analizzare alcuni
fondamentali
problemi filosofici

- Ricostruire
attraverso i nessi
fondamentali il
pensiero dei
maggiori filosofi
- Stabilire
connessioni fra
contesto storicoculturale e pensiero
filosofico
- Conoscere
problemi, tesi,
dottrine e
argomentazioni
relative ai filosofi
studiati
- Conoscere alcune
interpretazioni
relative alle
principali correnti
filosofiche e ai
maggiori filosofi
b) Abilit

- Sviluppare
capacit di analisi e
sintesi
- Acquisire e
sviluppare capacit
argomentative
attraverso la
ricostruzione dei
passaggi essenziali
di alcuni tipi di
argomentazione
filosofica
- Acquisire capacit
critica nella
valutazione delle
tesi e delle
argomentazioni dei
filosofi studiati

c) Competenze

Saperi (obiettivi) minimi

Metodologie

- Acquisire luso della


terminologia specifica (da
estendere gradualmente nel
corso del
triennio)
- Saper utilizzare
largomentazione di tipo
deduttivo e quella di tipo
induttivo
- Saper analizzare testi di
autori filosoficamente
rilevanti
- Saper compiere una serie
di operazioni di analisi
nella lettura di testi
filosofici:
Enucleare le idee
centrali
Distinguere le tesi
argomentate da quelle
solo enunciate
Ricostruire la strategia
argomentativa e
rintracciarne gli scopi
Saper individuare
analogie e differenze
tra due testi di
argomento affine
Individuare i rapporti
che collegano il testo
al contesto storico
- Saper comunicare sia
oralmente che in forma
scritta in modo chiaro e
corretto, utilizzando la
terminologia specifica
- Saper elaborare mappe
concettuali
- Saper produrre testi scritti
su opere e questioni
filosofiche

- Comprendere la terminologia

- Approcci didattici, tipologia di attivit e modalit di lavoro:


Le lezioni si avvarranno di letture antologiche che favoriscano un
approccio problematico e critico alla disciplina, del commento e delle
spiegazioni dellinsegnante, del confronto con i libri di testo e con altre
fonti e di esercitazioni scritte o pratiche su tematiche specifiche. Oltre alla
lezione frontale ed al dibattito guidato allinterno del gruppo classe
(lezione dialogata, scoperta guidata), si far ricorso, per alcune tematiche,
allinsegnamento per problemi (mantenendo desto linteresse per gli aspetti
pluridisciplinari) ed al lavoro di approfondimento e di ricerca condotto
individualmente o per piccoli gruppi.
Verifiche
A)verifiche formative

specifica
- Riconoscere e definire concetti
filosofici
- Individuare e comprendere e
alcuni fondamentali problemi
filosofici
- Ricostruire attraverso i nessi
fondamentali il pensiero dei
principali filosofi studiati
(Socrate, Platone, Aristotele,
Agostino dIppona, Tommaso
dAquino)
-Stabilire connessioni fra contesto
storico-culturale e pensiero
filosofico
- Sviluppare capacit di analisi e
sintesi
- Acquisire e sviluppare capacit
argomentative attraverso la
ricostruzione dei passaggi
essenziali di alcuni tipi di
argomentazione filosofica
- Saper compiere una serie di
operazioni di analisi nella lettura
di testi filosofici:
Enucleare le idee centrali
Distinguere le tesi argomentate
da quelle solo enunciate
Ricostruire la strategia
argomentativa e rintracciarne
gli scopi
- Saper comunicare sia oralmente
che in forma scritta in modo
chiaro e corretto, utilizzando gli
elementi essenziali della
terminologia specifica
-Saper elaborare semplici mappe
concettuali

Tipologia: controllo degli appunti, partecipazione alla discussione


organizzata, interventi spontanei o sollecitati, esercitazioni svolte in classe,
individuali o per piccoli gruppi
Criteri/modalit: Osservazione sistematica
Obiettivi: Il controllo in itinere del processo di apprendimento consentir
agli allievi di mettere alla prova le proprie capacit e di esperire i propri
limiti di conoscenza e comprensione, cos da acquisire una migliore
capacit di autovalutazione e raggiungere un migliore livello complessivo
di preparazione.
B)verifiche sommative
tipologia: la valutazione sommativa avverr periodicamente in relazione a
verifiche programmate su contenuti predeterminati e costituir unulteriore
occasione di apprendimento ed approfondimento nellambito di un sereno
dialogo educativo. Essa riguarder interrogazioni o relazioni individuali,
tests, presentazione di lavori di gruppo, interventi articolati svolti nel corso
della discussione coordinata dal docente allinterno del gruppo classe, la
correzione in classe di tutte le esercitazioni svolte.
criteri/modalit: Per quanto riguarda i criteri di valutazione, gli
obiettivi, lindividuazione dei livelli minimi di competenza ed il rapporto
tra giudizi, voti e livelli si fa riferimento alla griglia A) deliberata dal
Dipartimento di Scienze Umane, nella quale, relativamente a: conoscenza,
comprensione, applicazione, analisi, sintesi, comunicazione si fa
corrispondere al livello 4 la valutazione di sufficiente (sei/decimi). Tale
griglia verr applicata a tutte le verifiche, svolte sia in forma scritta che
orale. Per la valutazione dei lavori di gruppo e di presentazioni
multimediali realizzate dagli allievi il docente potr avvalersi anche della
griglia C) deliberata sempre in sede di Dipartimento.
Quantificazione: Previste almeno due valutazioni per ciascuno studente
nellarco del 1 trimestre e almeno tre nel corso del pentamestre,
Obiettivi: Vedi griglie di valutazione A) e C) allegate