Sei sulla pagina 1di 1

DIPARTIMENTO DI FILOSOFIA E SCIENZE UMANE - PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE

CLASSI: Prime SCIENZE UMANE MATERIA: Scienze Umane

Finalit

Obiettivi attesi

Saperi minimi

Metodologie

- impostazione di uno studio


pluridisciplinare in stretto
contatto anche con lo studio della
storia e della letteratura per
orientarsi nelle molteplici
dimensioni che costituiscono
luomo in quanto persona e come
soggetto di relazioni

a)Conoscenze

Psicologia:

Alternanza lezione frontale/


interattiva

- padroneggiare le principali
tipologie educative,relazionali e
sociali della cultura occidentale e
capire il loro ruolo nella
costruzione della civilt europea.
- comprendere le dinamiche della
realt sociale ,soprattutto i
fenomeni educativi e i processi
formativi i fenomeni interculturali
e i contesti di convivenza e
costruzione della cittadinanza.
-. Sviluppare consapevolezza
culturale delle dinamiche
affettive.
Psicologia:
Cogliere la differenza tra la
psicologia scientifica e quella del
senso comune, sottolineando,
della prima, le esigenze di
verificabilit empirica e di
sistematicit teorica.
Pedagogia:
Acquisire la rappresentazione dei
luoghi e delle relazioni attraverso
le quali nelle et antiche si
compiuto levento educativo.

- conoscere le nozioni di base circa i processi


psichici e pedagogici.
- acquisire la dimensione storica dello
sviluppo della pedagogia nelle sue tappe
fondamentali dalle origini a Platone.
- riconoscere e descrivere la interrelazione
sistemica tra dimensione psichica individuale
e processi sociali
-riconoscere le diverse scuolo e indirizzi
della psicologia
-approcciare alcuni strumenti metodologici
della ricerca
- acquisire la terminologia disciplinare

b)Abilit
- capacit di lettura e decodificazione dei vari
aspetti della realt psicologica e pedagogica
delluomo
- capacit di analisi e di sintesi in riferimento
a fenomeni complessi allo scopo di far
emergere le strutture portanti e organizzative
della vita associata, in particolare nella
relazione educativa
- padronanza del linguaggio tecnico, dei
concetti base e della struttura interna della
disciplina.
- capacit di realizzare approcci problematici
per giungere, seppure guidati, alla
individuazione di ipotesi esplicative e di
legami causa-effetto.
- conseguimento di abilit iniziali nelluso di
alcuni metodi di ricerca e dei parametri
statistici della tendenza centrale.

c) Competenze
- riflettere sui propri processi cognitivi di
apprendimento e di approccio allo studio
- riconoscere le differenze tra la psicologia
ingenua e la psicologia scientifica
- comprendere i concetti e collegarli tra loro
- saper individuare nel testo le parole chiave ,
le definizioni, gli esempi
-saper esemplificare le teorie presentate
-analizzare i contesti in cui si realizza
lazione formativa
-riconoscere il rapporto tra forme storiche di
civilt e modell educativi e familiari

- processo di
apprendimento e metodo di
studio: la percezione, la
memoria, gli stili
cognitivi,le principali teorie
dellapprendimento, il
metodo di studio e la meta
cognizione
- la comunicazione:
caratteristiche e modelli di
riferimento; comunicazione
verbale e non verbale
-Uso corretto del linguaggio
disciplinare

Pedagogia:
- Oggetto, metodi e
strumenti della pedagogia
scientifica in quanto scienza
umana
- la relazione educativa e i
diversi contesti educativi
- metodi e strutture
educative nella loro
contestualizzazione storica
(dalle prime civilt alla
Grecia di Platone e
Aristotele)
-Uso corretto del linguaggio
disciplinare

Momenti di libera discussione


per sviluppare la
partecipazione
Approccio problematico e
dialogico/ storico
Lavori di gruppo ed
approfondimenti individuali
per approfondire temi-chiave
Osservazione sistematica
Atteggiamento maieutico per
favorire la riflessione e
lespressione autonoma delle
capacit rielaborative e
logico-deduttive degli allievi
Sollecitazione di letture
personali su tematiche del
programma.
Letture antologiche.
Attivit di recupero, sostegno,
potenziamento con interventi
individualizzati e/o di gruppo
Elaborazione di mappe
concettuali
Correzione puntuale degli
esercizi assegnati

Verifiche
a) verifiche formative
Tipologia - Controllo in itinere del processo di
apprendimento tramite controllo degli appunti e
degli esercizi, anche svolti a casa
- Partecipazione alla discussione organizzata
condotta dal docente all'interno del gruppo classe
- Lavoro di gruppo informale
- Test di comprensione in forma scritta e/o orale
- Brevi relazioni
Criteri Sistematicit.
Obiettivi Cogliere il livello di acquisizione dei
contenuti e del metodo di lavoro per apportare
modifiche tempestive alle strategie didattiche
b) verifiche sommative
Tipologia
Orali: colloquio individuale, test di verifica
strutturati e semistrutturati, partecipazione al dialogo
educativo sui punti qualificanti del programma,
lavori di gruppo
Scritte: prove strutturate con esercizi a scelta
multipla o a risposta Vero/Falso, sia domande con
completamenti e domande aperte, brevi testi o
immagini attraverso cui ogni studente deve trovare
collegamenti con quanto appreso
Criteri:
-Conoscenza dei contenuti
-Capacit di analisi e sintesi
-Capacit di rielaborazione
-Competenza comunicativa ed espressiva
-Competenza nelloperare collegamenti tra le varie
discipline
( griglia A)
Quantificazione: almeno 2 verifiche orali e 2
verifiche scritte nel Trimestre; almeno 3 verifiche
orali e almeno 4 verifiche scritte nel Pentamestre (4
ore settimanali di lezione).
Obiettivi -Cogliere il livello di acquisizione dei
contenuti e del metodo di lavoro
-Valutare il livello di progressione degli
apprendimenti rispetto alla situazione di partenza e
levoluzione del processo formativo anche in
relazione ai parametri non cognitivi.