Sei sulla pagina 1di 12

Istruzioni Generali di

Installazione per Sistemi di


Sollevamento Peikko
4/2008

INDICE
1. Informazioni Generali ............................. 3
2. Sistemi di Sollevamento Peikko ............ 3
3. Installazione del Sistema di Sollevamento ... 43
4. Selezionare il Corretto Sistema di
Sollevamento .................... .........................

41

4.1 Fattori di Interazione


4.2 Determinazione della Forza Peso FG
4.3 Adesione alla Cassaforma HA
4.4 Fattore di Accelerazione f
4.5 Numero e Disposizione degli Ancoranti
4.6 Tiro Assiale, Inclianto e Ribaltamento
4.7 Aumento di Carico per Tiro Inclinato
4.8 Procedura per la Scelta dell'Ancorante

4
4
4
5
5
6
6
7

4.8.1 Esempio applicativo tipico

5. Resistenza del Calcestruzzo ................... 8


6. Armatura................................................. 8
7. Restrizioni per l'Uso ............................... 8
8. Protezione dalla Corrosione ................... 8
9. Marcatura Identicativa .........................

Sospensore
Paranco

Angolo di inclinazione

Cavo sollev.

Dispositivo
di sollevamento

Un sistema di sollevamento costituito da


un ancorante installato permanentemente e
dal corrispettivo dispositivo di sollevamento.
Complessivamente, i componenti di un sistema
di sollevamento sono illustrati in Figura 1. Tutti gli
ancoranti devono soddisfare la normativa sulla
sicurezza Sicherheitsregeln fr Transportanker
und -systeme von Betonfertigteilen (BGR106).
L'applicazione dei dispositivi di sollevamento
e s p o s t a n e l B G R 5 0 0 Be t r e i b e n vo n
Lastaufnahmemitteln im Hebezeugbetrieb. In
accordo con la normativa BGR106, possono essere
utilizzati solo ancoranti e dispositivi di sollevamento
tra loro compatibili. L'uso di sistemi di sollevamento
Peikko con dispositivi di sollevamento prodotti da
altre aziende non ammesso.

Cavo gru

Gancio gru

Sistema di
ancoraggio per trasporto

Il Manuale di Installazione ed Utilizzo del Sistema di


Ancoranti Peikko "Istruzioni Generali di Installazione
per Ancoranti Peikko" (GII) contiene informazioni sui
sistemi di sollevamento Peikko. Ad ogni componente
del sistema di sollevamento selezionato si applica la
relativa sezione di questo manuale.

Figura 1: Componenti e terminologia tipica dei sistemi di


sollevamento

Mezzi di sospensione del carico

1. Informazioni Generali

Gancio cavo
sollevamento

Ancorante
Carico
Elemento
prefabbricato

Figura 2: Prodotti Sistema Peikko JENKA

Il Sistema di Sollevamento soddisfa tutte le


richieste delle sopracitate normative. L'integrazione
precisa tra tutti i componenti ottenuta attraverso
una chiara marcatura dei prodotti. Tutti gli ancoranti
e i dispositivi di sollevamento sono marcati
permanentemente con l'indicazione del produttore
e della classe di carico. In aggiunta, il sistema di
codici a colori integrato negli Ancoranti Peikko
JENKA rende l'identicazione intrinseca e ancora
pi facile e sicura.
E' responsabilit dell'utente consultare la
versione pi aggiornata del manuale di
installazione ed utilizzo. I manuali perdono di
validit con l'emissione di una pubblicazione
aggiornata. Rimane responsabilit dell'utente
anche la conservazione della documentazione
pi aggiornata.

2. Sistemi di
Sollevamento Peikko

Figura 3: Prodotti sistema Peikko KK

Sono disponibili diversi sistemi di sollevamento


Peikko.
Figura 2 Sistema di Sollevamento JENKA e
Dispositivi di Sollevamento
Figura 3 Sistema di Sollevamento Peikko KK
Figura 4 Sistema di Sollevamento Peikko RR

www.peikko.com

Figura 4: Prodotti sistema Peikko RR

Gli ancoranti Peikko KK sonno installati abitualmente


in piastre o altri elementi larghi. Il dispositivo di
sollevamento associato in questo caso il maniglione
Peikko KKL. Gli ancoranti Peikko RR sono utilizzati in
combinazione con speciali maniglioni.

4. Selezionare il
Corretto Sistema di
Sollevamento
4.1 Fattori di Interazione

3. Installazione
del Sistema di
Sollevamento
I Sistemi di Sollevamento Peikko sono pensati per il
trasporto e l'assemblaggio di elementi prefabbricati
in calcestruzzo. Carichi agenti permanentemente
sul sistema, come in elementi permanentemente
appesi, sono proibiti. Per questi usi richiesta
l'approvazione dell'Institute for Construction
Technology tedesco (Deutsches Institut fr
Bautechnik DIBt). Indicazioni sulla costruzione,
le dimensioni e la movimentazione di elementi
prefabbricati sono da ricercare nelle Normative
tedesche come il DIN 1045-1.
Utilizzare un sistema di sollevamento pi volte per
la movimentazione dal luogo di fabbricazione a
quello di assemblaggio non considerato un'azione
ripetuta. Azioni ripetute sono ammesse per un
Sistema di Sollevamento Peikko solo se previste
nel rispettivo manuale di installazione ed uso. In
questo caso, gli ancoranti sono approvati secondo
il Prodotti, Connessioni, ed elementi Costruttivi
in Acciaio [Erzeugnisse, Verbindungsmittel und
Bauteile aus nichtrostenden Sthlen (DIBt Berlin
Zul. Nr. Z-30.3-6)]. L'acquirente responsabile del
rispetto di queste indicazioni, prima dell'utilizzo.
Gli Ancoranti JENKA sono installati, con appositi
accorgimenti, in superficie ed in profondit. Per
proteggere le lettature esistono tappi in plastica
che creano una barriera fisica. In commercio ci
sono diversi modelli di ancoranti JENKA per poter
soddisfare ogni esigenza. Il campo di applicazione
degli ancoranti Peikko JENKA indicato nel
manuale speciale di installazione ed uso. Il Sistema
di Sollevamento JENKA include sia il cappio di
sollevamento JENKA TLL sia il maniglione JENKA
JL.
4

Fondamentalmente un sistema di sollevamento


viene scelto in funzione della sua sicurezza ed
economicit relativamente al tipo di elemento
prefabbricato da movimentare. Gli ancoranti
agiscono in direzione opposta rispetto alle forze
agenti dovute al sollevamento. Fattori di scelta
importanti sono:
Peso dell'elemento
Adesione alla cassaforma
Tipologia di mezzo per il sollevamento
Tipologia di sollecitazione (assiale, inclinato,
ribaltamento)
Posizione e numero degli ancoranti
Resistenza del calcestruzzo al momento del
primo sollevamento

4.2 Determinazione della


forza peso FG
La forza peso F G dell'elemento calcolata
moltiplicando il volume dell'elemento (m) per il
peso specico (Kg/m3) del calcestruzzo utilizzato.
Per elementi in calcestruzzo armato si usa un peso
specico = 25 kN/m. Per elementi fortemente
armati o con inserti in acciaio, il peso deve essere
vericato con particolare cura. Per semplicit, un
peso di 1000 kg equivale a 10 kN (1000 kg 10
kN).

4.3 Adesione alla


Cassaforma HA
In funzione del tipo di cassaforma e della geometria
dell'elemento, possono vericarsi forze di adesione,
attrito e suzione che influiscono sul peso totale
dell'elemento. Queste forze possono essere
ridotte oliando la cassaforma, o impiegando altri
prodotti lubricanti e disarmanti. Nonostante tutto,

comunque possibile che ulteriori forze aumentino


il carico sugli ancoranti. Per elementi strutturali
come ad esempio i tegoli TT prefabbricati, tali forze
possono facilmente essere il doppio del solo peso
dell'elemento. Porzioni removibili di cassaforma,
come ad esempio la parte frontale e laterale,
dovrebbero essere rimosse prima di sollevare
l'elemento. Queste porzioni, quindi, possono
essere rimosse dal calcolo dell'adesione HA.
Di seguito, una tabella indica i valori per il calcolo
del fattore di adesione in funzione del tipo di
cassaforma.
Tabella 1: Fattore h di adesione alla cassaforma

Tipo di cassaforma

h [kN/m]

Legno grezzo

Legno oliato

Acciaio oliato

causa una distribuzione squilibrata del carico sugli


ancoranti. Il carico sui componenti dipende dalla
distanza dal baricentro. Questa va calcolata in ogni
posizione assunta durante la movimentazione.
Il numero di ancoranti determina la posizione
assunta durante il sollevamento. In generale,
un sollevamento con cavo singolo o doppio
staticamente determinato. Il sollevamento con 3 cavi
possibile quando gli ancoranti non sono allineati,
ma sono eccentrici rispetto al baricentro. Con pi
di 3 ancoranti, la condizione di carico su ciascuno
staticamente indeterminata a meno di non adottare
dispositivi di controllo del sollevamento (vedi gure
5 e 6) che ripartiscono uniformemente il carico.
In condizioni di carico staticamente indeterminato,
per esempio su 4 punti senza dispositivo di controllo,
i calcoli devono essere sviluppati afnch tutto il
carico possa essere retto da 2 soli ancoranti (vedi
BGR500). Per il calcolo del numero e della posizione
degli ancoranti devono essere considerate varie
condizioni di trasporto.

4.4 Fattore di Accelerazione f


Durante il sollevamento ed il trasporto di elementi in
calcestruzzo armato, il carico effettivo sull'ancorante
amplificato dall'effetto dinamico. L'ancorante,
inoltre, deve sopportare l'eventuale torsione
dell'elemento oltre alle forze dinamiche. Il fattore f
viene scelto in funzione della classe della gru indicata
nel DIN 15018 (vedi tabella 2). Si cosideri sempre la
situazione peggiore, tra trasporto e assemblaggio.

Figura 5: Condizione di carico staticamente determinata

Table 2: Fattore di accelerazione f

Tipologia di mezzo
per il sollevamento

Fattore di
accelerazione f

Gru ssa, velocit di


sollevamento 90

1.10 a 1.30

Gru mobile,
velocit di
sollevamento 90

1.20 a 1.60

Carroponte,
velocit di
sollevamento 90

1.20 a 1.60

S o l l eva m e n t o e
trasporto su terreno
piano e non / p.es.
con escavatore

1.60 a 3.00

Figura 6: Condizione di carico staticamente indeterminata

4.5 Numero e Disposizione


degli Ancoranti
Tutti gli ancoranti devono essere disposti
s i m m e t r i c a m e n t e r i s p e tt o a l b a r i c e n t r o
dell'elemento strutturale. Ogni altra disposizione

www.peikko.com

4.6 Tiro Assiale, Inclinato e


Ribaltamento

Figura 9: Ribaltamento Inclinato

Fondamentalmente si possono vercare 3 tipi di


sollevamento.
1.

Tiro assiale: si verifica quando i carichi sono


sulla verticale degli ancoranti (g. 7)

2. Tiro inclinato: si verica quando l'angolo tra la


direzione dell'ancorante e quella di tiro
12,5 (g. 7). A meno di istruzioni speciche,
questa condizione necessita di armatura
aggiuntiva.
3. Ribaltamento: si verica quando l'ancorante
sollecitato con un angolo (g. 8). Un angolo
di inclinazione = 90 costituisce la condizione
pi gravosa e si verifica quando l'elemento
prefabbricato posizionato al suolo e deve
essere ribaltato su un lato. In questa situazione
si pu anche associare un tiro inclinato (fig.
9). Questo caso particolare un ribaltamento
inclinato. A meno di indicazioni contrarie, nel
caso di 15 deve essere sempre prevista
una staffatura aggiuntiva (g. 10). Non allora
necessaria un'armatura aggiuntiva per tiro
inclinato.

Figura 10: Esempio di armatura per ribaltamento

Figura 7: Tiro Assiale, Inclinato e Ribaltamento

4.7 Aumento di Carico per


Tiro Inclinato
La forza risultante sugli ancoranti, sui dispositivi e
nei cavi di sollevamento sempre maggiore nel tiro
inclinato. Per compensare l'aumento di carico, viene
introdotto il fattore di tiro z. Non ammesso un
angolo di inclinazione > 60 a causa dell'eccessivo
aumento di carico (vedi BGR 500).

Tabella 3: Fattore di Tiro Inclinato z


Figura 8: Angolo di ribaltamento

Angolo di
inclinazione

Cos

Fattore di tiro
inclinato (1/cos)

0,0

1,00

15,0

0,97

1,04

22,5

0,92

1,08

30,0

0,87

1,15

37,5

0,79

1,26

45,0

0,71

1,41

4.8 Procedura per la Scelta


dell'Ancorante
A Supercie laterale dell'elemento strutturale (a
contatto con la cassaforma) [m]
V Volume dell'elemento strutturale [m]
Peso specico del calcestruzzo [kN/m]
FG Peso dell'elemento strutturale [kN]
FZ Forza assiale sull'ancorante
Fs Forza inclinata sull'ancorante
Fq Forza di ribaltamento sull'ancorante
HA Forza di adesione alla cassaforma
z Fattore di tiro inclinato (1/cos)
n Numero di ancoranti effettivi
f Fattore di accelerazione
h Fattore di adesione alla cassaforma [kN/m]

Devono essere considerate tutte le condizioni di


trasporto. I risultati del calcolo devono essere
documentati e chiari al produttore dell'ancorante,
al produttore dell'elemento strutturale e al
trasportatore.
E' possibile determinare un sollevamento seguendo
i seguenti passaggi:
1. Determinazione della forza peso:
FG [kN] = V [m] x [kN/m]
2. Determinazione della forza di adesione alla
cassaforma:
HA [kN] = h [kN/m] x A [m]
3. Determinazione della forza di accelerazione, del
numero di ancoranti e dei carichi su ciascuno
a seconda del tipo di sollevamento (in questo
esempio, ribaltamento). Per tiro solo assiale si
deve usare un fattore di tiro inclinato pari a 1.
a) Esempio di sollevamento lento con adesione:
Fq [kN] = (FG + HA [kN]) x z / n zul. Fq
(vedi tabella nelle istruzioni speciche di installazione)

b) Esempio di ribaltamento libero con appoggio:


Fq [kN] = (FG / 2 [kN]) x f / n zul. Fq
(vedi tabella nelle istruzioni speciche di installazione)

c) Esempio di sollevamento rapido con tiro


inclinato:
Fs [kN] = FG [kN] x f x z / n zul. Fq

contribuiscono a denire la forza sugli ancoranti. Con i


valori reperibili nelle tabelle all'interno delle istruzioni
di installazione di cisacun sistema di sollevamento si
assicura che le forze Fs o Fq siano sempre inferiori
a quelle ammissibili. Se non possibile calcolare
esattamente le forze sugli ancoranti, necessario
progettare il sistema afnch un singolo ancorante
possa reggere tutto il carico.
4.8.1. Esempio applicativo tipico
E l e m e n t o i n c a l c e s t ru z zo : Tr ave p a r e t e
b = 5 m, h = 2,4 m, d = 0,3 m
Dati ulteriori: acciaio standard. Cassaforma in legno
oliato (h=2, tabella 1). Resistenza minima del cls prima
del primo sollevamento 15 N/mm2. La trave parete
viene realizzata orizzontalmente e successivamente
viene ribaltata di 90 dalla cassaforma usando un
bilancino (la trave rimane sempre appoggiata alla
cassaforma). Trasporti successivi sono previsti con 2
cavi di sollevamento (si assumano 2 ancoranti) e con
un tiro inclianto di massimo 30. La gru utilizzata ha
una velocit massima di sollevamento di 90 m/min
che implica l'utilizzo di un fattore di acceleazione f =
1,3. Ancorante desiderato: Peikko JENKA SRA.
Peso FG dell'elemento:
V = b x h x d = 5 m x 2 m x 0,3 m = 3 m
FG = V x
= 3 m x 25 kN/m = 75 kN
Forza di adesione HA:
Sulla supercie della cassaforma su cui si verica:
A =bxh
=5mx2m
= 10 m
HA = h x A
= 2 kN/m/ x 10 m = 20 kN
Ribaltamento e sollevamento con bilancino
tramite 2 ancoranti:
Fq = ((FG / 2) + HA) / n
= ((75 kN / 2) + 20) / 2 = 28,75 kN
Ribaltamento e sollevamento con bilancino
tramite 2 ancoranti:
(Scenario con fattore di accelerazione):
Fq = (FG / 2) x f / n
= ((75 kN / 2) x 1,3 / 2 = 24,375 kN
Tiro inclinato con inclinazione di 30 e trasporto
con 2 ancoranti:
FS = (FG x f x z) / n
= 75 kN x 1,3 x 1,15 / 2 = 56,06 kN

(vedi tabella nelle istruzioni speciche di installazione)

Devono essere considerati tutti i fattori di


interazione che determinano la forza che l'ancorante
deve sostenere. I requisiti richiesti dall'utente
7

www.peikko.com

Risulta decisiva nella scelta degli ancoranti necessari


la condizione di tiro inclinato a 30, in cui la forza sugli
ancoranti maggiore. Lo JENKA SRA36 (capacit
di carico 63kN) soddisfa le richieste in tutte tre le
condizioni di sollevamento. Le forze ammissibili Fs
e Fq (vedi tabella 1 nelle Istruzioni di Installazione
per il Sistema JENKA) non sono superate. La
disposizione di armatura minima aggiuntiva per
il ribaltamento deve seguire scrupolosamente le
istruzioni di installazione JENKA.
Attenzione: Deve essere prevista un'armatura
aggiuntiva nel caso di sollevamenti e ribaltamenti
diversi. Deve essere chiaramente identificata la
faccia superiore dell'elemento (lato ribaltabile),
altrimenti l'armatura deve essere posizionata in
maniera bilaterale.

5. Resistenza del
calcestruzzo
L'uso del Sistema di Sollevamento Peikko
impone che al momento del primo sollevamento,
indipendentemente dal tipo di elemento strutturale,
sia stata raggiunta una resistenza minima del
calcestruzzo di 15 N/mm2. Una resistenza inferiore
porta ad una riduzione della capacit di carico (vedi
BGR 106, sezione 4.2.2). Si assume di utilizzare
un calcestruzzo normale. L'installazione di
Ancoranti Peikko in calcestruzzo alleggerito richiede
un'ulteriore verica delle condizioni da parte del
nostro staff tecnico. Il nostro Ufcio Tecnico pu
essere contattato attraverso il sito www.peikko.it

6. Armatura
A meno di speciche indicazioni contenute nei singoli
manuali di installazione ed uso, l'armatura minima
deve soddisfare le norme contenute nel DIN 10451. Nei calcoli si pu considerare l'armatura richiesta
dal sistema di sollevamento cos come l'armatura
strutturale. Barre d'armatura e reti elettrosaldate
sono considerate allo stesso modo.
Attenzione: L'armatura minima per il trasporto
compensa la sola applicazione locale della
forza. Il cliente responsabile del progetto
dell'armatura che trasferisce i carichi all'interno
di tutto l'elemento.

7. Restrizioni per l'Uso


Ogni dispositivo di sollevamento progettato in
accordo con il BGR 500 Lastaufnahmeeinrichtungen
im Hebezeugbetrieb (posizionamento dei dispositivi
nelle operazioni di sollevamento), e richiede controlli
regolari. Devono essere utilizzati solo dispositivi di
sollevamento e ancoranti appropriati.
I dispositivi di sollevamento Peikko (es. JENKA
TLL) non possono essere utilizzati in disaccordo
con le rispettive istruzioni per l'uso. Non
generalmente ammesso saldare o riparare i
dispositivi di sollevamento e gli ancoranti. I Sistemi
di Sollevamento non sono progettati per sostenere
azioni ripetute.

8. Protezione dalla
Corrosione
Un rivestimento di zinco fornisce una protezione
temporanea dalla corrosione sufficiente per il
deposito, il trasporto ed il montaggio dell'elemento
strutturale. La zincatura non fornisce una protezione
permanente. La sigillatura dei fori con malta e
calcestruzzo segue le prescrizioni per gli elementi
prefabbricati contenute nel DIN 1045-1.
Per periodi di stoccaggio lunghi all'aria aperta
o in climi umidi, ancoranti non protetti possono
arrugginire e perdere la capacit di carico nominale.
Per elementi strutturali utilizzati all'aperto, in
ambienti industriali, o vicino all'acqua (ambienti
umidi o salini) consigliato l'uso di ancoranti zincati
o in acciaio inossidabile.

9. Marcatura Identicativa

Figura 14: Dima stretta JENKA NNP

Il BGR106 Sicherheitsregeln fr Transportanker


und -systeme von Betonfertigteilen impone una
marcatura identicativa sui sistemi di sollevamento.
Gli Ancoranti Peikko rispettano questo requisito
riportando la marcatura su ogni ancorante,
dispositivo di sollevamento e anello identicativo.
Per favorire il montaggio, stato implementato per
gli ancoranti JENKA un sistema di anelli identicativi
JENKA JID o JENKA JDR.
Inoltre, gli Ancoranti JENKA hanno un sistema
di codici a colori che consente di accoppiare
correttamente componenti appartenenti alla stessa
classe di carico (see table 4).

Figura 15: Anello identicativo JENKA JID

Tabella 4: Sistema di codici a colori

Classe di carico

Codice Colore

500

Arancione

800

Bianco

1200

Rosso

1600

Rosa

2000

Verde chiaro

2500

Antracite

4000

Verde

6300

Ble

8000

Argento

12500

Giallo

15000

Arancione

20000

Bianco

I seguenti articoli e componenti sono inclusi nel


sistema di codici a colori.

Figura 16: Etichetta Identicativa Peikko, es. per JENKA TLL

Figura 17: JENKA TLL con Etichetta Identicativa della


classe di carico

Figura 13: Dima JENKA NPP

www.peikko.com

Peikko non sviluppa solo sistemi di sollevamento, ma offre una grande variet di elementi
per strutture in calcestruzzo armato.

10

Contatti
Austria & Switzerland
Peikko Austria GmbH
Zehentweg 6
A-6833 Weiler
Tel. 05523 / 52 121 - 0
Fax 05523 / 52 121 - 20
www.peikko.at/www.peikko.ch

Finland
Peikko Finland Oy
PL 104, Voimakatu 3
15101 Lahti
Tel. +358 3 844 511
Fax +358 3 733 0152
www.peikko.

Russia
OOO Peikko
Nevskiy prospect 7/9, room 9-H,
191186, St. Petersburg, Russia
Tel. +7 812 635 8302
Fax +7 812 635 8304
www.peikko.ru

Benelux
Peikko Benelux B.V.
Leemansweg 51
6827BX ARNHEM
Tel. +31 263 843 866
Fax +31 263 639 277
www.peikko.nl

Germany
Peikko Deutschland GmbH
Brinker Weg 15
34513 Waldeck-Hringhausen
Tel. +49 5634 1231
Fax +49 5634 7572
www.peikko.de

Slovakia
Peikko CEE s.r.o.
Okres Sala
92591 Kralova nad Vahom
Tel. +421 31 773 25 11
Fax +421 31 773 25 20
www.peikko.sk

Canada
Peikko Canada Inc.
955 Fernand Dufour
Quebec City, G1M 3B2
Tel. (418) 263-2023
Fax (418) 263-2024
www.peikko.ca

Italy
Peikko Italia S.r.l
Via Ugolini 17 b
20125 Milano
Tel. +39 02 6431 394
Fax +39 02 6410 9388
www.peikko.it

Spain
Peikko Spain SL
Apdo 67, C/Oro 32, Nave 7,
28770 Colmenar Viejo, Madrid
Tel. +34 91 846 74 73
Fax +34 91 845 30 50
www.peikko.es

Czech Republic
Peikko Czech Republic s.r.o.
Saveljevova 18/1629
147 00 Prague 4
Tel. +420 244 466 217
Fax +420 244 461 536
www.peikko.cz

Lithuania
UAB Peikko Lietuva
Naglio 4a
3000 Kaunas
Tel. +370 37 350 261
Fax +370 37 351 063
www.peikko.lt

Sweden
Peikko Sverige AB
P.O.Box 4, Koppargatan 11
601 02 Norrkping
Tel. +46 11 13 82 50
Fax +46 11 13 59 40
www.peikko.se

Denmark
Peikko Danmark ApS
Hestehaven 21
5260 Odense S
Tel. +45 5120 5658
Fax +45 6611 1025
www.peikko.dk

Norway
Peikko Norge As
Kobbervikdalen 119
3036 Drammen
Tel. +47 32 20 88 80
Fax +47 32 20 88 81
www.peikko.no

United Arab Emirates


Peikko Gulf F.Z.E
P.O.Box 40224 Ajman
United Arab Emirates
Tel. +97167423021
Fax +97167423028
www.peikko.ae

Estonia
Peikko Eesti O
Peterburi tee 56F
11415 Tallinn
Tel. +372 607 4285
Fax +372 607 4283
www.peikko.ee

Poland
Peikko Polska Sp. z o.o.
Krla Jana Kazimierza 4A/1
81-742 Sopot
Tel. +48 58 551 40 18
Fax +48 58 551 40 30
www.peikko.pl

United Kingdom
Peikko UK Ltd.
Ridgeway
DL5 6SP Newton Aycliffe
Tel. +44 1325 318 619
Fax +44 1325 318 481
www.peikko.co.uk

11

Peikko Group www.peikko.com