Sei sulla pagina 1di 21

REVAMPING AUTOMOTRICI

FERROVIA A CREMAGLIERA PRINCIPE-GRANAROLO


VERIFICA CORONA PIGNONE CREMAGLIERA
M4708-103

Data: 05/01/2012
Documento composto da 21 pagine

Committente
OdA '96

Relazione Tecnica
M4708-103

Data

Redatto

05/01/12

PAGINE
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21

05/01/2012 pag. 2

Verificato

Approvato

Ing. T. Ambrogi Lorenzini OdA 96

0
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X

AMT

Relazione Tecnica
M4708-103

05/01/2012 pag. 3

SOMMARIO
1

INTRODUZIONE.................................................................................................................. 4

MATERIALI E SOLLECITAZIONI AMMISSIBILI ......................................................... 5

DOCUMENTI DI RIFERIMENTO...................................................................................... 5

VERIFICA ............................................................................................................................. 6
4.1
4.2
4.2.1
4.2.2
4.2.3

4.3
5

Calcolo dei fattori ............................................................................................................ 8


Verifica a resistenza....................................................................................................... 13
Modello e condizioni al contorno ............................................................................................................. 14
Cremagliera allineata alla mezzeria......................................................................................................... 17
Cremagliera disallineata alla mezzeria .................................................................................................... 19

Verifica a fatica ............................................................................................................. 21

CONCLUSIONI................................................................................................................... 21

INDICE DELLE TABELLE


Tabella 1 - Propriet meccaniche e fisiche dei materiali utilizzati .................................................... 5
INDICE DELLE FIGURE
Figura 1 Ruota dentata - disegno AMT 1654 ................................................................................ 7
Figura 2 Valori per determinazione di YFa .................................................................................. 10
Figura 3 Modello FEM per verifica a resistenza ......................................................................... 14
Figura 4 Condizioni al contorno ................................................................................................. 15
Figura 5 Mesh - dimensione elemento 8 mm - 418407 nodi totali - 277027 elementi totali ......... 16
Figura 6 Cremagliera allineata alla mezzeria .............................................................................. 17
Figura 7 Cremagliera allineata alla mezzeria .............................................................................. 18
Figura 8 Cremagliera disallineata alla mezzeria.......................................................................... 19
Figura 9 Cremagliera disallineata alla mezzeria.......................................................................... 20

Relazione Tecnica
M4708-103

05/01/2012 pag. 4

INTRODUZIONE

Nel presente documento descritta la verifica della corona dentata del pignone di trazione delle
vetture della ferrovia Principe-Granarolo.
Su tali vetture, in occasione degli interventi di manutenzione e modifica descritti nel documento
M4708-101, i pignoni pre-esistenti sono sostituiti con nuovi pignoni a disegno AMT 1654. Le
differenze fondamentali tra i vecchi e i nuovi pignoni sono le seguenti:
cremagliera Von Roll (in origine Riggenbach)
larghezza maggiorata a 140 mm (in origine 64 mm)
angolo di pressione 17.5 (in origine 15)
Le variazioni di larghezza ed angolo di pressione sono dovute rispettivamente alla nuova tipologia
di cremagliera presente in linea e alla richiesta di un pi dolce ingranamento con la dentiera; si noti
inoltre come tali variazioni risultano, a parit di altri fattori, migliorative dello stato di resistenza del
componente.
La verifica condotta unicamente sulla corona dentata in quanto tutti gli altri componenti che
compongono il rodiggio (assile, mozzo, tamburi del freno e tutti i relativi fissaggi), cos come i
carichi di esercizio, risultano invariati e hanno gi circolato per anni precedentemente alla modifica.
Le caratteristiche delle vetture pertinenti alla verifica sono le seguenti, come risultanti dalla
Specifica tecnica AMT di revisione:
massa a vuoto 13700 kg
numero massimo passeggeri 45
numero massimo personale 2
velocit massima circa 7 km/h
inclinazione massima della linea 22% ~ 12.4
numero di assi motorizzati 2
Ove applicabile la verifica sar condotta secondo la norma UNI 8862; la terminologia seguir quella
della norma UNI 8862-1, par. 3.
Data la ridotta velocit periferica della corona (vedi par. 4) ai fini della verifica la corona
considerata quale ingranaggio lento; di conseguenza saranno considerate le seguenti verifiche:
verifica a resistenza - par. 4.2
verifica a fatica - par. 4.3
La verifica condotta assumendo che un solo pignone sia in presa, anzich due come potrebbe
risultare dato il numero di assi motorizzati. Questa assunzione cautelativa risulta necessaria sia
perch per esigenze di condotta del veicolo possibile che la trazione sia esercitata da un unico
asse, sia perch il pignone di trazione costituisce elemento di sicurezza per il mantenimento della
posizione del veicolo.

Relazione Tecnica
M4708-103

05/01/2012 pag. 5

MATERIALI E SOLLECITAZIONI AMMISSIBILI

La corona dentata realizzata in acciaio legato 16CrNi4.


Si riportano nella seguente tabella le propriet meccaniche e fisiche del materiale di interesse per la
verifica.
Tabella 1 - Propriet meccaniche e fisiche dei materiali utilizzati
Materiale

Modulo di
Young [GPa]

Modulo di
Poisson

Densit
[kg/m3]

Acciaio
16NiCr4

210

0.3

7850

Tensione di
Tensione di
snervamento [N/mm2] rottura [N/mm2]
540

740

Ai fini della verifica a fatica il valore della tensione ammissibile ricavato dalla tabella al par. 5
della norma UNI 8862-1, prendendo a riferimento il valore minore previsto per l'acciaio bonificato
con tempra superficiale; risulta pertanto

F lim = 375 N/mm2

DOCUMENTI DI RIFERIMENTO
[1] Norma UNI 8862-1:1987 Calcolo della capacit di carico degli ingranaggi ad assi
paralleli - Principi, simboli, formule fondamentali e parametri limite
[2] Norma UNI 8862-2:1987 Calcolo della capacit di carico degli ingranaggi ad assi
paralleli - Fattori
[3] Norma UNI EN 15663:2009 "Applicazioni ferroviarie - Definizione delle masse di
riferimento dei veicoli"
[4] Specifica tecnica AMT "Ferrovia a cremagliera Principe-Granarolo - Specifica per la
revisione delle vetture"
[5] Progetto esecutivo STM M4708-101, rev. 01 "Revamping automotrici ferrovia a
cremagliera Principe-Granarolo - Progetto esecutivo"
[6] Disegno AMT 1654 "Ferrovia Principe-Granarolo - Ruota motrice: nuova corona
dentata per cremagliera Vonroll"

Relazione Tecnica
M4708-103

05/01/2012 pag. 6

VERIFICA

Ai fini della determinazione del carico massimo agente sulla corona si assume il peso per
passeggero indicato dalla norma UNI EN 15663, tabella 4 e pari a 70 kg, valido per veicoli
passeggeri a breve percorrenza.
La massa totale del veicolo a pieno carico risulta pertanto pari a

P = 13700 + (45 + 2) 70 = 16990 17000 kg


Sulla base delle caratteristiche di condotta dei veicoli si assume che le accelerazioni longitudinali
del veicolo abbiano valore massimo pari a 0.5 m/s2.
Dato che la linea completamente in pendenza, si assume ai fini del calcolo la configurazione di
veicolo in marcia in salita.
Come gi detto al par. 1 si assume ai fini della verifica che un solo pignone sia in presa; la forza
tangenziale agente sul pignone risulta pertanto pari a
Ft = P sin (12.4) g + P 0.5 = 17000 sin (12.4) 10 + 17000 0.5 = 45 kN
La corona dentata ha le seguenti caratteristiche ricavate dal disegno AMT 1654 (la nomenclatura
uniformata a quella della norma UNI 8862-1):
diametro di testa da = 680 mm
diametro primitivo d = 636.6 mm
diametro di base db = 580 mm
diametro di piede df = 562 mm
angolo di pressione n = 17.5
modulo m = 31.8
numero denti z = 20
altezza dente h = 59 mm
Dato che il pignone ingrana su una cremagliera di larghezza 40 mm, ai fini dei calcoli di cui seguito
si assume secondo quanto indicato nella nota al par. 4.3.1 della norma UNI 8862-1:
larghezza di fascia b = 40 + 2 31.8 = 103.6 mm
Dato che il pignone ingrana su una cremagliera risulta inoltre:
rapporto di condotta = = 1.590
Data la velocit massima del veicolo di circa 7 km/h risulta che la velocit periferica v pari a

v=

7
= 1.94 2 m/s
3.6

Relazione Tecnica
M4708-103

Figura 1 Ruota dentata - disegno AMT 1654

05/01/2012 pag. 7

Relazione Tecnica
M4708-103
4.1

05/01/2012 pag. 8

Calcolo dei fattori

Date le caratteristiche del pignone, si ricavano i valori dei fattori di sovraccarico come risultanti
dalla norma UNI 8862-2.

Fattore di applicazione KA
Dato che la marcia del veicolo caratterizzata da frequenti arresti e avvii corrispondenti alle
fermate alle banchine, sulla base del prospetto I si assume

K A = 1.75
Per la determinazione di tale valore si assumono le seguenti caratteristiche di funzionamento:
caratteristiche di funzionamento della macchina azionata - sovraccarichi leggeri
caratteristiche di funzionamento del motore - sovraccarichi forti

Fattore dinamico KV
KV = 1 + B A = 1 + B

v z
2 20
= 1 + 0. 1
= 1.5
100
100

Per la determinazione del coefficiente B, in assenza di informazioni relative alla precisione


dell'ingranaggio e considerando anche le caratteristiche di ridotta precisione che sono intrinseche
nel funzionamento pignone-cremagliera in oggetto, si assume il valore massimo previsto.

Fattore di disallineamento KF
K F = (K H ) = (0.851)
N

0.528

= 0.92 < 1 K F = 1

con
f sh 0 = (a + b ) 10 3 = (23 0.073 + 5) 103 = 0.067 m
i valori di a e b sono ricavati dal prospetto II per dentatura a con spoglio d'estremit
2

ls b
1690 845 103.6
= 1 + K 2 = 1 + 0.5

= 0.073
636.6 2
d1
636.6
d1
2

il valore di K ricavato dalla figura 3 per riduzione intermedia ad assi distesi


Fm = Ft K A K V = 45 1.75 1.5 = 118.3 kN
f sh =

Fm
118300
f sh 0 =
0.073 = 83 m
b
103.6

Relazione Tecnica
M4708-103
f ma =

05/01/2012 pag. 9

b
103.6
Sc =
5 = 20 m
bc 0
40 0.66

il valore di bc0 valutato in 2/3 della larghezza del dente della cremagliera

Fx = f sh + f ma = 83 + 20 = 103 m
Fy = Fx Y = 103 6 = 97 m
si assume Y = ymax = 6 (vedi UNI 8862-2 par. 2.2.3.3)
Ft K A K V 45000 1.75 1.5
=
= 0.59 > 0.5
b FY c
103.6 97 20
il valore di c assunto pari a 20 (vedi UNI 8862-2 par.2.4.3)
K H = 1 +

Fy c
97 20
= 1+
= 0.851
2 Ft K A K V
2 45000 1.75 1.5
103.6
b

2
(
b / h)
N=
2
1 + b / h + (b / h )

2
(
103.6 / 59 )
=
2
1 + 103.6 / 59 + (103.6 / 59 )

= 0.528

Fattore di distribuzione trasversale del carico KF

c ( f pb y )

K F =
0.9 + 0.4
Ft K A K V K H
2

b
= 0.743 < 1 K F = 1

1.590

20 (8 3)
0.9 + 0.4
=
=
45000 1.75 1.5 1
2

103.6

Fattore di velocit Zv
Z v = CZv +

2 (1 CZv )
2 (1 0.068)
= 0.068 +
= 0.523
32
32
0. 8 +
0.8 +
v
2

con

CZv = 0.85 +

H lim 850
350

0.08 = 0.85 +

850 850
0.08 = 0.068
350

Cautelativamente si assume Hlim pari a 850 come da par. 3.2.3.2, norma UNI 8862.

Relazione Tecnica
M4708-103

05/01/2012 pag. 10

Fattore di forma del dente YFa


Facendo riferimento ai valori mostrati in figura, risulta
YFa =

6 (hFa / mn ) cos( an ) 6 (47.2 / 31.8) cos(29.2 )


=
= 3.42
(sFn / mn )2 cos( n )
(49.1 / 31.8)2 cos(17.5)

47,2

29,2

30

30

49,1

Figura 2 Valori per determinazione di YFa


Fattore di correzione della tensione YSa
1

YSa = (1.2 + 0.13 La ) qs 1.21+ 2.3 / La = (1.2 + 0.13 1.040 ) 2.0461.21+ 2.3 / 1.040 = 1.65
1

con
La =

qs =

sFn 49.1
=
= 1.040
hFa 47.2

sFn
49.1
=
= 2.046
2 F 2 12

Relazione Tecnica
M4708-103

05/01/2012 pag. 11

Fattore di condotta Y
Y = 0.25 +

0.75

= 0.25 +

0.75
= 0.72
1.590

Fattore relativo di sensibilit all'intaglio YrelT


Per la verifica a fatica, come da par. 4.5.2, norma UNI 8862-2, risulta

YrelT =

1 + 0.2 (1 + 2 qs ) '
1 + 1. 2 '

1 + 0.2 (1 + 2 2.046 ) 0.0281


= 0.99
1 + 1.2 0.0281

con '= 0.0281 assunto cautelativamente per acciai bonificati, limite di snervamento 500 N/mm2,
secondo il prospetto V della norma UNI 8862-2.
Per la verifica a resistenza, come da par. 4.5.3, norma UNI 8862-2, assumendo l'espressione per
acciai bonificati e per semplicit hFe = hFa , risulta
1 + 0.82 (YS 1) 4
YrelT =

300
1 + 0. 9 4
R p 0,2

300
R p 0, 2

1 + 0.82 (1.65 1) 4

300
540

300
1 + 0. 9
540

= 0.82

con
1

YS = (1.2 + 0.13 L) q s 1.21+ 2.3 / L = (1.2 + 0.13 1.040) q s 1.21+ 2.3 / 1.040 = 1.65
L=

s Fn 49.1
=
= 1.040
hFe 47.2

Fattore relativo dello stato della superficie al piede del dente YRrelT
Per la verifica a fatica, come da par. 4.6.2, norma UNI 8862-2, risulta

YRrelT = 5.306 4.203 (RTm + 1)

1 / 100

= 1.06

assumendo una rugosit RTm = 1.6 m.


Per la verifica a resistenza, come da par. 4.6.3, norma UNI 8862-2, risulta
YRrelT = 1

Relazione Tecnica
M4708-103

05/01/2012 pag. 12

Fattore di durata YNT


Si assume cautelativamente il valore minimo unitario previsto per un numero di cicli superiore a
3 10 6 ; si ha pertanto
YNT = 1

Fattore di dimensione YX
Per la verifica a fatica, dato che la corona realizzata in acciaio legato e temprato, come da par.
4.7.2, norma UNI 8862-2, si assume

YX = 0.85
Per la verifica a resistenza, come da par. 4.7.2, norma UNI 8862-2, si assume

YX = 1
Fattore di correzione della tensione (assoluto) YST
Come da par. 4.3.1, norma UNI 8862-1, si assume
YST = 2

Fattore dell'angolo d'elica Y


Dato che la dentatura diritta risulta
Y = 1

Relazione Tecnica
M4708-103
4.2

05/01/2012 pag. 13

Verifica a resistenza

La verifica a resistenza della corona condotta mediante un modello FEM su codice di calcolo
ANSYS, anche se non tale verifica non richiesta dalla norma UNI 8862 (vedi par. 2.4, UNI 88621)
Dato che la posizione trasversale del veicolo non risulta costante rispetto alla rotaia e quindi rispetto
alla cremagliera, sono analizzate due configurazioni di carico:
cremagliera allineata alla mezzeria della corona dentata
cremagliera disallineata alla mezzeria della corona dentata con disallineamento pari a 40
mm
Cautelativamente si assume che tutto il carico tra corona e cremagliera sia trasmesso da un unico
dente.
La verifica di resistenza a rottura del dente per sollecitazione statica data dalla verifica della
seguente relazione:

S SP
con

S = sollecitazione risultante dal calcolo FEM


SP =

S lim YST
S S min

YrelT YRrelT Y X
540 2
0.82 1 1
347
=

=
Y Y K A K V K F K F
S F min 0.72 1 1.75 1.5 1 1.35 S S min
N/mm2

I termini YFa, YSa non sono considerati in quanto il loro effetto, essendo funzione della geometria del
dente, gi compreso nel valore di sollecitazione risultante dal calcolo FEM.

Relazione Tecnica
M4708-103

05/01/2012 pag. 14

4.2.1 Modello e condizioni al contorno


Il modello FEM comprende l'intera corona dentata e un dente della cremagliera.
Il posizionamento relativo tra corona e cremagliera tale da massimizzare la sollecitazione sul
dente, in quanto il contatto tra i denti in corrispondenza dello spigolo di testa del dente.

Figura 3 Modello FEM per verifica a resistenza


Le condizioni al contorno applicate alla corona dentata sono:
vincolo cilindrico con deformazione nulla in direzione assiale e radiale
d
680
momento di valore M = FT a = 45000
= 15.3 kNm
2
2
Le condizioni al contorno applicate al dente della cremagliera sono:
vincolo rigido

Relazione Tecnica
M4708-103

05/01/2012 pag. 15

Figura 4 Condizioni al contorno

La mesh realizzata mediante elementi tetraedrici.


Al fine di una corretta valutazione dello stato tensionale l'analisi sono stati adottati i seguenti
accorgimenti:
nella porzione di corona in prossimit del dente in contatto con la cremagliera stato
applicata una mesh pi fitta
stata attivata la funzione di affinamento adattivo della mesh durante il calcolo
il calcolo stato ripetuto pi volte impostando una dimensione base degli elementi
crescente di modo da valutare la sensibilit del risultato ottenuto alla dimensione della mesh.
I valori impostati sono stati 8, 10, 15, 20, 25, 30 mm

Relazione Tecnica
M4708-103

05/01/2012 pag. 16

Figura 5 Mesh - dimensione elemento 8 mm - 418407 nodi totali - 277027 elementi totali

Nella valutazione dei risultati non saranno considerate le sollecitazioni nella regione di contatto tra i
denti bens i valori nella regione al piede del dente che risulta effettivamente pi sollecitata.

Relazione Tecnica
M4708-103

05/01/2012 pag. 17

4.2.2 Cremagliera allineata alla mezzeria


Nella configurazione con cremagliera allineata alla mezzeria della corona si hanno i seguenti valori
di sollecitazione massima al piede del dente, indicati in funzione della dimensione di mesh, mostrati
in Figura 6.

Sollecitazione [N/mm2]

134
132
130
128
126
124
122
120
5

10

15

20

25

30

Dimensione mesh [mm]

Figura 6 Cremagliera allineata alla mezzeria


Sollecitazione equivalente di Von Mises in funzione della dimensione di mesh
La linea di tendenza ha equazione y = 146.29 x 0.0538 , estrapolando per una dimensione di mesh
prossima a zero risulta che la sollecitazione equivalente di Von Mises al piede del dente pari a
146.29 N/mm2.
Si ha pertanto

S = 146.29 N/mm2
SP =
S S min =

347

347
N/mm2
S S min
=

347
= 2.37 > 1
146.29

da cui risulta che la corona dentata con cremagliera allineata in mezzeria risulta verificata a
resistenza.

Relazione Tecnica
M4708-103

Figura 7 Cremagliera allineata alla mezzeria


Sollecitazione equivalente di Von Mises [N/mm2]

05/01/2012 pag. 18

Relazione Tecnica
M4708-103

05/01/2012 pag. 19

4.2.3 Cremagliera disallineata alla mezzeria


Nella configurazione con cremagliera disallineata alla mezzeria della corona si hanno i seguenti
valori di sollecitazione massima al piede del dente, indicati in funzione della dimensione di mesh,
mostrati in Figura 8.

Sollecitazione [N/mm2]

145

140

135

130

125

120
5

10

15

20

25

30

Dimensione mesh [mm]

Figura 8 Cremagliera disallineata alla mezzeria


Sollecitazione equivalente di Von Mises in funzione della dimensione di mesh
La linea di tendenza ha equazione y = 155.19 x 0.0456 , estrapolando per una dimensione di mesh
prossima a zero risulta che la sollecitazione equivalente di Von Mises al piede del dente pari a
155.19 N/mm2.
Si ha pertanto

S = 155.19 N/mm2
SP =
S S min =

347

347
N/mm2
S S min
=

347
= 2.24 > 1
155.19

da cui risulta che la corona dentata con cremagliera disallineata in mezzeria risulta verificata a
resistenza.

Relazione Tecnica
M4708-103

Figura 9 Cremagliera disallineata alla mezzeria


Sollecitazione equivalente di Von Mises [N/mm2]

05/01/2012 pag. 20

Relazione Tecnica
M4708-103
4.3

05/01/2012 pag. 21

Verifica a fatica

La verifica di resistenza a rottura del dente per fatica a flessione data dalla verifica della seguente
relazione:

F FP
con

F =

Ft
YFa YSa Y Y (K A KV K F K F )
b mn

FP =

F lim YST YNT


S F min

YrelT YRrelT YX N/mm2

si ricava

FP =

45000
3.42 1.65 0.72 1 (1.75 1.5 1 1) = 145.7 N/mm2
103.6 31.8

FP =

375 2 1
669
N/mm2
0.99 1.06 0.85 =
S F min
S F min
S F min =

FP
669
=
= 4.59 > 1
F 145.7

da cui risulta che la corona dentata verificata a fatica.

CONCLUSIONI

Analizzando i risultati delle verifiche condotte secondo la norma UNI 8862 mostrate ai paragrafi
precedenti si conclude che la corona dentata delle vetture Principe-Granarolo risulta verificata sia a
resistenza che a fatica.