Sei sulla pagina 1di 31

Giorgio Lodetti

Movimento
nelle
ARTISTI Denise Dall'Olio-Lang Stefania Mottura Segrete di Bocca
Stefania Dameri Aghim Muka
Daniele Afferni Micaela De Pascalis Elisa Nicolaci
Elisabetta Antonelli Francesco Dossena Alfredo Omaña
Matteo Antonini Christian Evallini Vittorio Orlando
Marco Arduini Margherita Fascione Flavio Pellerito
Alberto Baldini Marcello Framba Marco Perroni
Daniela Baldo Ermanno Galimberti Melissa Pollastri

MOVIMENTO NELLE SEGRETE DI BOCCA


Carla Benvenuto Veronica Gallinger Consuelo Pumo
Ines Daniela Bertolino Costantino Giovine Rosa Quaglieri
Venanzio Berton Alessandro Girami Stefania Ranghieri Khanfar
Paola Bisio Gianluca Grosso Sandra Rettori
Manuele Blardone Cristina Insaghi Laura Ricci
Massimo Bollani Monica Isler Alessandra Rovelli
Anna Borghi Giovanni Lanterna Jeannette Rutsche
Damiano Bosco Giovanni Lauriola Giacomo Sampieri
Paolo Bosisio Adriano Lecco Sergio Sansevrino
Gabriele Buratti Virginia Lopez Snebur
Andrea Buzzi Sergio Luzzi Matteo Soltanto
Ilaria Camerini Anna Maffezzoli Niccolò Toffanello
Eleonora Cardillo Eleonora Magnani Danila Tripaldi
Francesco Catucci Catia Magni Eugenio Giuseppe Tursi
Simona Ceccarelli Claudia Marini Eltjon Valle
Andrea Cereda Alessandra Marinoni Silvia Varini
Enza Clapis Graziella Marongin Ivo Vecchio
Alessandra Contiero Maria Cristina Martini Mario Venturini
Massimo Corazza Alessandro Monti Immacolata Visconte

Bocca
Bocca 2004
PREMIO DI PITTURA

MOVIMENTO
NELLE
SEGRETE DI BOCCA

PREMIAZIONE
giovedì 14 ottobre ore 21,00

SpazioBoccainGalleria
Galleria Vittorio Emanuele II - 12, 20121 Milano
dal 13 al 27 ottobre 2004
Il Premio Movimento alle Segrete di Bocca è stato organizzato da Giorgio Lodetti in collaborazione con Sara
Fontana, Paola Mazzaglia, Alessandra Delfino e Franco Colnaghi con il duplice obiettivo di dare visibilità a gio-
vani artisti e alla storica Libreria Bocca.
È stato imposto ai partecipanti un limite massimo di età, 50 anni, e una dimensione prestabilita ai lavori,
compresa tra i cm 40 x 40 e 100 x 100.
Se può avere un senso dare visibilità alle opere di artisti, definiti con un ossimoro giovani, perché i 50 anni
segnano un’età alla quale Odisseo da 10, aveva conquistato Troya, attraversato il Mediterraneo, era ritornato
a casa, ripulendola con una strage, da chi gli insidiava moglie, figlio e beni, e, ripartito per oltrepassare le Co-
lonne d’Ercole, era scomparso nell’Oceano, lasciando a noi posteri il mito, o meglio l’archetipo, dell’uomo mo-
derno; meno comprensibile è giustificare al giorno d’oggi la presenza di una libreria, quando sembra non ser-
vire che a pochi, mentre i suoi più temibili concorrenti sono proprio gli editori, quelli a cui le librerie dovrebbero
stare più a cuore, editori disperati per un andamento delle vendite da terzo mondo. Poiché languiscono i fat-
turati, organizzano in proprio canali alternativi, scavalcando i librai.
Impera poi Internet che consente ai compratori di provvedere autonomamente e farseli recapitare a casa.
Un senso rimane, quello della sopravvivenza, se la libreria è storica, quindi patrimonio culturale della colletti-
vità e meritevole di essere conservato.
In quel caso la sua visibilità è vitale e promuovere un premio di pittura, anche se uno tra tanti, ha una sua
funzione.
Il premio Movimento segue di 6 anni quello da me organizzato nel 1998 con Giorgio, Luciano Caramel e
Laura Corna, oggi non più tra noi, il Premio Arte Incontro.
In entrambi l’alta adesione degli artisti, provenienti da tutta Italia, ha rappresentato un grande successo per
le iniziative che vedevano la luce più per forte passione dei promotori che per contributi finanziari, mentre il li-
vello di qualità dei partecipanti alle due manifestazioni, decisamente differente, merita alcune considerazioni.
La prima, senza dubbio, che la quantità di contendenti in questo caso è decisamente più corposa rispetto
al precedente.
Arte Incontro fu vinto da un artista di 29 anni, Agostino Arrivabene, fortemente dotato di talento, che aveva
staccato, per votazione, di molte lunghezze il secondo classificato.
Ora almeno dieci degli aspiranti al primo premio sono compresi in uno scarto di pochi punti, il primo dall’ulti-
mo. Complessivamente quindi la qualità è andata migliorando, pur in un lasso di tempo abbastanza breve.
Ma il fatto può anche essere letto come incremento di attrazione, nel mondo dell’arte, della Libreria Bocca,
punto di riferimento sempre più ineludibile, cresciuto progressivamente negli anni. Questo dovrebbe far piace-
re non solo a me che in fondo ne sono uno dei più tenaci sostenitori, ma a tutti i nostri amici, ai soci e alla
città più in generale, se l’autorevole Herald Tribune ha recentemente definito la Libreria Bocca negozio icona
della Galleria Vittorio Emanuele II, dopo che Vogue, alcuni anni or sono, l’aveva classificata tra i migliori 400
negozi del mondo.
La seconda considerazione che mi viene naturale è che, là dove presente, il figurativo, genere che ha visto
diminuire l’interesse tra i collezionisti a partire dagli inizi degli anni Sessanta, è tiepidamente in ripresa e si ca-
ratterizza per geniali distorsioni che portano a identificare la personalità artistica di chi lo propone, pur come
genere desueto, del tutto rinnovato.
La realtà non è più modello da imitare, bensì fonte di stimoli ad assemblare segni e icone coi fatti del quoti-
diano, in linea, non più tanto inconsciamente, ma con una caparbietà, talvolta quasi un’arrogante consapevo-
lezza, con la propria cultura e con la propria personalità.
In questa circostanza percepisco una novità, nelle opere degli artisti, costituita dall’influenza delle ultime in-
venzioni che la modernità ci ha fornito, il computer e il plotter, divenuti fonte di ispirazione e strumenti di lavoro.
Trovandomi ora nella felice condizione di padrone della casa che ospita il premio, mi soffermerò, senza che
il mio personale parere voglia o possa condizionare quello degli esperti giudici della commissione, su quegli
artisti che più mi sono piaciuti, tra quanti hanno partecipato: Gabriele Buratti, Andrea Cereda, Aghim Muka,
Giacomo Sampieri e Eltjon Valle.
Potrei avviare un commento lungo quanto un romanzo per motivare la mia simpatia per il lavoro di ciascuno
di loro, ma a causa del tempo e dello spazio concessomi mi limiterò a definire, con un solo termine per qua-
dro, le mie impressioni.
Buratti, da Milano, classe 1964, segna con l’opera “Roccia n. 9” l’alba del terzo millennio; Cereda, da Lec-
co, classe 1961, offre con l’opera “162 lbs. Of hope” un esempio di grande abilità; Muka, da Fier in Albania,
classe 1965, è con l’opera “I don’t wont to work” geniale; Sampieri, da Vittoria in provincia di Ragusa, classe
1954, mi ha comunicato con l’opera “Idra” la malinconia di una sensualità tradita e Valle, da Kuçova in Alba-
nia, classe 1984, rappresenta per l’utilizzo del petrolio, nell’opera “New York” l’estrosità. Ringrazio i compo-
nenti della giuria, in particolare, l’amica Rossana Bossaglia, grande sostenitrice della libreria, che mi ha voluto
presidente onorario del premio, oltre a Raphaelle Blanga, l’amico Sergio Dangelo, Philippe Daverio, Alessan-
dra Delfino, Barbara Ferriani e l’amico Alessandro Papetti che pazientemente e con grande competenza han-
no selezionato, tra i 20 artisti finalisti, su 80 partecipanti, il numero uno; da ultimo gli sponsor, senza il contri-
buto dei quali tutto sarebbe stato più difficile, La Movimento srl, nella persona di Rubens Vaglio e Arte Incontro
in libreria.
Giacomo Lodetti
MOVIMENTO NELLE SEGRETE DI BOCCA
PREMIO DI PITTURA
La Movimento s.r.l. e le Segrete di Bocca indicono il Premio Movimento nelle
Segrete di Bocca dedicato alla Pittura. L’iniziativa è aperta agli artisti d’età
non superiore ai 50 anni. Per concorrere bisogna inviare a mezzo raccoman-
data 3 fotografie a colori (qualità professionale, formato cm 18 x 24, adegua-
tamente protette) di proprie opere insieme all’originale del dipinto (con fo-
tografia) che parteciperà alla selezione. L’opera, a tema libero, dovrà essere
di formato quadrato compreso tra cm 40 x 40 e cm 100 x 100. Sul retro di
ciascuna fotografia dovranno essere chiaramente riportati i dati dell’autore
(nome, cognome, indirizzo, telefono, e-mail), il titolo dell’opera, le dimensioni,
l’anno e la tecnica. Le fotografie non verranno restituite. Si richiede inoltre un
curriculum vitæ e una presentazione, non superiore a una cartella dattilo-
scritta, dell’opera che partecipa al bando, redatta dall’autore o da un critico.
Una volta effettuata la selezione per un totale di venti opere il Comitato
Promotore inviterà gli artisti a partecipare alla mostra che si terrà alla Libre-
ria Bocca di Milano, Galleria Vittorio Emanuele II, per la durata di quindici
giorni (dal 13 al 27 ottobre 2004). Il vincitore del Premio verrà selezionato
da una Giuria composta da:

Raphaelle Blanga (consulente artistico), Rossana Bossaglia (storico dell’arte)


Sergio Dangelo (surrealista), Philippe Daverio (storico dell’arte)
Alessandra Delfino (consulente artistico),
Barbara Ferriani (restauratrice), Alessandro Papetti (pittore)

Tutte le opere scelte dovranno essere alienabili.

Il vincitore riceverà un premio di 500,00 euro.

Le venti opere finaliste saranno pubblicate in un catalogo, la cui copertina ri-


produrrà il quadro vincente. I partecipanti devono spedire l’opera (incorni-
ciata e munita di ganci, senza vetri, porto franco, imballo adeguato) a:

Segrete di Bocca, via Molino delle Armi 5, 20123 Milano

entro e non oltre il 30 maggio 2004. Al termine del Concorso i dipinti sele-
zionati dovranno essere ritirati dall’autore nella predetta sede entro un mas-
simo di 40 gg. dal termine dell’esposizione; mentre quelli non selezionati en-
tro 40 gg. dalla notifica di non ammissione. L’invio delle fotografie e del dipin-
to al Premio Movimento nelle Segrete di Bocca, implicano l’accettazione di
tutte le norme contenute nel presente Bando di concorso. L’adesione al
bando richiede un fondo spese obbligatorio di euro 30,00, da includere nella
spedizione del materiale. L’omissione di una delle disposizioni sopra indicate
comporterà l’esclusione.

Il Comitato Promotore:
Franco Colnaghi (artista), Alessandra Delfino (consulente artistico)
Sara Fontana (storico dell’arte)
Giorgio Lodetti (promotore artistico), Paola Mazzaglia (pubblicitario)

Presidente onorario del premio:


Giacomo Lodetti

Giorgio Lodetti • tel. 0286462321 - 0258302093 • fax 02876572 - 0258435413


cell. 3382966557 • e-mail: giorgio.lodetti@libreriabocca.com
ARDUINI
MARCO

IL BOSCO VICINO ALLE MACCHINE, 2004, INCHIOSTRO E TEMPERA SU TAVOLA, CM 92 X 92


BENVENUTO
CARLA

UNALINEA, 2003, OLIO SU TAVOLA, CM 100 X 100


BERTOLINO
INES DANIELA

NEL SOFFICE BLU N° 1, 1997, ACRILICO SU TELA, CM 70 X 70


BLARDONE
MANUELE

IO É UN ALTRO I, 2004, TECNICA MISTA SU CARTONE, CM 100 X 100


BOSISIO
PAOLO

XILEMATICA, 2003, OLIO SU TELA, CM 84 X 84


BURATTI
GABRIELE

ROCCIA N° 9, 2004, TECNICA MISTA SU TAVOLA, CM 90 X 90


BUZZI
ANDREA

TRACCE, 2002, TECNICA MISTA SU TAVOLA, CM 50 X 50


CECCARELLI
SIMONA

BILANCIAMENTO, 2002, OLIO SU TELA, CM 50 X 50


CEREDA
ANDREA

162 IBS. OF HOPE, 2004, TECNICA MISTA SU TAVOLA, CM 83 X 83


EVALLINI
CHRISTIAN

FRUGANDO NELLA MENTE, 2004, TECNICA MISTA SU TELA, CM 70 X 70


MUKA
AGHIM

I DON’T WANT TO WORK, 2003, TECNICA MISTA SU TELA E CARTA, CM 99 X 99


OMAÑA
ALFREDO

RIBERA DEL RIO TORMES, 2004, TECNICA MISTA SU TAVOLA, CM 50 X 50


QUAGLIERI
ROSA

COMPOSIZIONE 1, 2003, ACQUERELLO, CM 40 X 40


..
RUTSCHE
JANNETTE

PASSATO, 2003, GEOM. FRAZ. SU STAMPA FOTOGRAFICA LAMBDA, CM 40 X 40


SAMPIERI
GIACOMO

IDRA, 2004, OLIO SU TELA, CM 100 X 100


SANSEVRINO
SERGIO

CONCEZIONE BIANCA + ROSSO, 2001, TECNICA MISTA SU TELA, CM 70 X 70


SNEBUR

CAMPI SPAZIALI, 2003, ACRILICO SU TELA, CM 70 X 70


SOLTANTO
MATTEO

RITRATTO, 2003, OLIO SU TELA, CM 100 X 100


TURSI
EUGENIO

L’INFORMATICO, 2002, OLIO SU TELA, CM 80 X 80


ELTJON VALLE

NEW YORK, 2004, PETROLIO SU TELA, CM 100 X 100


BIOGRAFIE
Marco Arduini
È nato a Reggio Emilia nel 1959, dove si è diplomato all’Istituto G. Chierici. Dal 1994 ha partecipato a
numerose mostre collettive e personali in Italia.
Carla Benvenuto
È nata a Genova nel 1956, dove dal 1999 frequenta l’Accademia di Belle Arti e lo studio del pittore Raimondo
Sirotto. Ha partecipato a numerose mostre collettive e personali in Italia.
Ines Daniela Bertolino
È nata a Torino nel 1954, dove ha frequentato il corso di pittura all’Accademia di Belle Arti. Dal 1983 comincia
l’attività espositiva in mostre personali e collettive, ha ricevuto numerosi premi partecipando a concorsi
di pittura in Italia.
Manuele Blardone
È nato a Massa Marittima (GR) nel 1979. È iscritto all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Dal 2001
comincia l’attività espositiva in mostre personali e collettive, ha ricevuto numerosi premi partecipando
a concorsi di pittura in Italia.
Paolo Bosisio
È nato a Merate (LC) nel 1972. Autodidatta in campo artistico. Dal 2000 ha partecipato a numerose mostre
collettive e personali in Italia.
Gabriele Buratti
È nato a Milano 1964. Si laurea al Politecnico di Milano in Architettura del Paesaggio. Nel 1993 comincia
l’attività espositiva. Ad oggi ha partecipato a numerose mostre collettive e personali in Italia.
Andrea Buzzi
È nato a Milano nel 1964. Dal 1986 comincia l’attività espositiva in mostre personali e collettive, ha ricevuto
numerosi premi partecipando a concorsi di pittura in Italia. Dal 2002 collabora con una galleria milanese.
Simona Ceccarelli
È nata a Nogara (VR) nel 1975. Nel 1998 si diploma all’Accademia di Belle Arti di Milano. Dal 1997 ha
partecipato a numerose mostre collettive e personali in Italia. Dal 2002 collabora con una galleria milanese.
Andrea Cereda
È nato a Lecco nel 1961. Nel 1980 si diploma all’Istituto Statale d’Arte di Monza e inizia a lavorare nell’ambito
della pubblicità come creativo. Dal 2001 comincia l’attività espositiva in mostre personali e collettive in Italia.
Christian Evallini
È nato a Milano nel 1978. Ha frequentato nel 1998/1999 il corso di decorazione all’Accademia di Belle Arti di
Brera a Milano. Dal 1996 comincia l’attività espositiva in mostre personali e collettive in Italia.
Aghim Muka
È nato a Fier (Albania) nel 1965. Vive e lavora a Milano. Dal 1996 comincia l’attività espositiva in mostre
personali e collettive, ha ricevuto numerosi premi partecipando a concorsi di pittura in Italia.
Alfredo Omaña
È nato a Riofrio (Leon-Spagna) nel 1968. Si laurea all’Università di Salamanca con specializzazione in pittura.
Dal 1990 ha partecipato a numerose mostre collettive e personali in Spagna e in Italia, ricevendo numerosi
premi in concorsi di pittura.
Rosa Quaglieri
È nata ad Arpino (FR) nel 1956. Si è diplomata all’Accademia di Belle Arti di Roma. Dal 1996 comincia l’attività
espositiva in mostre personali e collettive, ha ricevuto numerosi premi partecipando a concorsi di pittura in Italia.
Jeannette Rütsche - Sperya
È nata a Zurigo (CH) nel 1961. Attualmente vive e lavora a Milano. Dal 2002 comincia l’attività espositiva in
mostre personali e collettive, ha ricevuto numerosi premi partecipando a concorsi di pittura in Italia.
Giacomo Sampieri
È nato a Vittoria (RG) nel 1954. Attualmente vive e lavora a Settimo Torinese (TO). Dal 2002 comincia l’attività
espositiva in mostre personali e collettive, ha ricevuto numerosi premi partecipando a concorsi di pittura in Italia
e all’estero.
Sergio Sansevrino
È nato a Milano nel 1965, ha frequentato la Scuola degli Artefici di Brera. Dal 2000 comincia l’attività espositiva
in mostre personali e collettive, ha ricevuto numerosi premi partecipando a concorsi di pittura in Italia.
Snebur
È nato a Milano del 1964, dove vive e lavora. Dal 2000 comincia l’attività espositiva in mostre personali
e collettive, ha ricevuto numerosi premi partecipando a concorsi di pittura in Italia.
Dal 2002 collabora con una galleria milanese.
Matteo Soltanto
È nato a Torino nel 1972. Si è diplomato all’Accademia di Belle Arti di Bologna nel 1993.
Dal 1994 comincia l’attività espositiva in mostre personali e collettive, ha ricevuto numerosi premi
partecipando a concorsi di pittura in Italia.
Eugenio Giuseppe Tursi
È nato a Firenze nel 1974. Attualmente vive e lavora a Milano. Dal 2000 comincia l’attività espositiva in
mostre personali e collettive, ha ricevuto numerosi premi partecipando a concorsi di pittura in Italia.
Eltjon Valle
È nato a Kuçova (Albania) nel 1984. Attualmente vive e lavora a Mergozzo (VB), è iscritto all’Accademia di
Brera a Milano. Dal 2000 comincia l’attività espositiva in mostre personali e collettive, ha ricevuto numerosi
premi partecipando a concorsi di pittura in Italia e in Albania.
Edizione di 500 esemplari

Progetto grafico e impianti Franco Colnaghi


Finito di stampare nel mese di settembre 2004
dalla Tipografia monotipia Cremonese
Cremona

MOVIMENTO ARTE CONTEMPORANEA


Corso Magenta 96 - 20123 Milano
tel - fax 02 436246 www.movimentoarte.it
info@movimentoarte.it

Galleria Vittorio Emanuele II, 12


20121 Milano - Tel. 02 86462321- 02 860806 - Fax 02 876572
www.libreriabocca.com - e-mail: libreriabocca@libreriabocca.com
Membro Ufficiale dell’Associazione Culturale
LOCALI STORICI D’I TALIA
con il Patrocino del Ministero dei Beni e le Attività Culturali

© 2004 Libreria Bocca - Milano


Premio Movimento nelle Segrete di Bocca

Milano
Libreria Bocca
Galleria Vittorio Emanuele II, 12
13 - 27 ottobre 2004

Libreria Bocca Movimento Arte Contemporanea


Locale Storico d’Italia Corso Magenta 96 - 20123 Milano
con il Patrocinio tel - fax 02 436246
del Ministero per i Beni www.movimentoarte.it
e le Attività Culturali info@movimentoarte.it
Medaglia d’oro
della Camera di Commercio
di Milano

Presidente
Giacomo Lodetti In copertina
Direttore Editoriale Primo classificato:
Giorgio Lodetti Eltjon Valle
Art Director & Grafica New York, 2004
Franco Colnaghi petrolio su tela
Ufficio Stampa cm 100 X 100
Antonio D’Amico
In quarta di copertina:
Elenco partecipanti

Tutti i diritti riservati.


È vietata la traduzione, la memorizzazione
elettronica, la riproduzione totale o parziale con
© Copyright 2004 qualsiasi mezzo, compresa la fotocopia, anche ad
by Libreria Bocca Editore - Milano uso interno o didattico, senza autorizzazione scritta
Internet: www.libreriabocca.com dell’Editore.
e-mail: libreriabocca@libreriabocca.com L’illecito sarà penalmente perseguibile a norma
Tel. 0286462321 - Fax 02876572 dell’art. 171 della Legge n. 633 del 22-04-1941.
1° classificato:
Agostino Arrivabene
Selezionati: Bruna Benetti, Silvano Bonalumi, Sergio Bramante, Letizia Cariello
Sara Cattai, Gianluca Corona, Michele Costantini, Anna Dusi, Andrea Favali, Claudia Ferrarini
Elena Fiorio, Sabina Franchina, Loredana Galante, Franco Giletta, Alin Iormeanu Dimitri
Ilaria Locati, Paola Majerna, Guya Maza, Mejia Rafael Ignacio, Carlo Molinari, Maura Petrini
Nicola Pucci, Elena Ribero, Pasquale Russo Maresca, Lucrezia Salerno, Manuela Tosoni.